Sei sulla pagina 1di 3

La forza del kuji https://seishin-dojo.weebly.

com/blog-e-approfondimenti/la-forza-del-kuji

Home Dove siamo Cosa facciamo Insegnante Multimedia Link Blog e approfondimenti Supporti didattici

La forza del kuji


10/2/2013 0 Commenti
Pensieri, opinioni,
Se è vero che sui samurai giapponesi si sono scritte in passato (e non
impressioni, ricordi e
solo…) molte cose inesatte per non dire palesemente false o esagerate,
è altrettanto vero che ancor più questo vale per i praticanti del ninjutsu, a pareri personali
cui una letteratura fantasiosa e interessata, unita a leggende popolari
dure a morire, ha attribuito tanto poteri fantastici quanto capacità Categorie
sovrumane. Per fortuna oggi la Rete permette non solo la diffusione di
Tutto
bufale e spam, ma anche la condivisione di informazioni e conoscenze
About Me
con modi e tempi impensabili anche solo pochi anni fa, così per
About Me
affrontare uno degli argomenti forse più controversi ed affascinanti
Aikido
dell’Arte degli shinobi abbiamo chiesto aiuto ad Alessandro Viviani,
Aneddoti
Shidoshi della Bujinkan, che ringraziamo per la sua gentile disponibilità
Armi
e per la sua cortese collaborazione. L’articolo originale risale al 2008 e lo
Arti Marziali
riproponiamo, previo permesso dell’Autore, così come fu scritto allora,
Arti Marziali
sperando di poter contribuire a chiarire alcuni aspetti di questa
Bricolage
affascinante Arte. (NdR)
Cina
Citazioni
La forza del kuji Corpo
Daito Ryu
L’utilizzo dei kuji (nove sillabe) è stato largamente sfruttato Difesa Personale
Difesa Personale
per creare la figura mitica del ninja nei manga, nei film e Eventi
ha influenzato l’immagine che la gente ha del ninjutsu. E’ una delle abilità ninja più esotiche: Film
incrociare le dita, pronunciare parole magiche e il nostro eroe scompare come un fantasma o si Giappone
Ju Jitsu
trasforma in un ratto o un corvo. C’è sempre un fondo di verità nel cuore di ogni fantasia e Libri
questo vale anche per il nostro argomento. Linguaggio
Occidente
Seminari E Stage
Simboli
L’origine di queste tecniche è l’India dove si chiamano mudra (posizioni delle mani) e sono state Tai Chi Chuan
poi sviluppate in Cina mescolandosi al Qi Gong. Le posizioni delle mani aprono e chiudono un Umorismo
Varie Ed Eventuali
determinato “circuito” di energia ed ogni circuito produce effetti diversi. Così si può far circolare
Varie Ed Eventuali
l’energia all’interno oppure trasformare le dita in vere e proprie antenne. Penso abbiate tutti in
mente la posizione delle mani delle statue del Buddha. Le posizioni delle mani che andranno a Archivio
formare poi i kuji-in e i kuji kiri (griglia rituale con i 9 tagli effettuati con le dita a forma di spada) Marzo 2017
è un sistema creato in Cina a partire dai mudra importati dall’India e mescolati con delle formule Gennaio 2017
Ottobre 2016
della magia rituale taoista. Settembre 2016
Febbraio 2016
La pratica del kuji kiri veniva quindi già usata dai monaci buddhisti in Cina, durante le Dicembre 2015
Ottobre 2015
meditazioni, e venne associata ad ognuno dei mudra una sillaba cinese, per un totale di 9 Settembre 2015
mantra. I nove suoni “RIN, PYO, TO, SHA ,KAI, JIN, RETSU, ZAI, ZEN” essendo di origine Agosto 2015
taoista, originariamente venivano pronunciati così: “CHU SHEN KAI TAI SHA JEN TUNG HUA Maggio 2015
Dicembre 2014
TAO”, formando un classico incantesimo taoista, che può essere tradotto con “Le forze armate Novembre 2014
sono schierate contro i poteri del male”. Ottobre 2014
Settembre 2014
Indubbiamente i mudra e le formule magiche sono di originate dalla cultura indiana ma se Luglio 2014
Questo sito usa i cookie per personalizzare l'esperienza utente, analizzare l'utilizzo del sito e offrire promozioni su misura.
Ricordami più tardi Giugno 2014
www.youronlinechoices.eu
Maggio 2014
Accetto
Aprile 2014

1 di 3 17/04/2020 12.32
La forza del kuji https://seishin-dojo.weebly.com/blog-e-approfondimenti/la-forza-del-kuji

trova modi abbastanza simili di Marzo 2014


Febbraio 2014
rinforzare lo spirito e chiedere Gennaio 2014
aiuto a forze superiori. In realtà Dicembre 2013
non viene creata in nessuno dei Novembre 2013
Ottobre 2013
due casi “un’extra forza” ma si
Settembre 2013
tenta di rimuovere i limiti mentali Agosto 2013
che restringono la quantità di Luglio 2013
Giugno 2013
energia disponibile al normale
Maggio 2013
individuo. Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Dalla Cina poi con il buddismo shingon e il monaco Kukai questi rituali si trasferirono al Gennaio 2013
Giappone intorno all’anno mille. Lo Shugendo giapponese definisce "kuji in" l'uso dei nove Dicembre 2012
mudra come sigilli, usati quindi nella loro singolarità per ottenere un determinato effetto. Il " kuji Novembre 2012
Ottobre 2012
kiri" è l’uso della famosa griglia dei nove tagli che veniva eseguita prima di determinate pratiche Settembre 2012
fisiche come la passeggiata sui carboni ardenti o la meditazione in acque gelide. Dobbiamo Agosto 2012
però distinguere nettamente l’essenza dei Mikkyo kuji (del buddismo shingon) da quella dei Luglio 2012
Giugno 2012
Ninja kuji. Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
I Mikkyo kuji (religiosi) guidavano il fedele Novembre 2011
all’annientamento dell’ignoranza e dell’illusione che Ottobre 2011
Settembre 2011
ostacolavano la realizzazione e l’illuminazione (satori),
Agosto 2011
mentre i Ninja kuji (e kiai) servivano a degli scopi precisi. Luglio 2011
(*) Si tramanda che uno speciale mudra più la ripetizione Giugno 2011
Maggio 2011
di “Go-ko-rai-to-sha-akuma-fudo” riuscisse a bloccare un Aprile 2011
nemico che attaccava oppure il “Tenryaku Uchu gasso” Marzo 2011
ancora usato nei kata dello gyokko ryu ninjutsu era un Febbraio 2011
Gennaio 2011
simbolo del Tao e serviva a comunicare inconsciamente la Dicembre 2010
propria intenzione di non combattere: la sua funzione era simile ai segnali inconsci che Novembre 2010
Ottobre 2010
lanciamo con il posizionamento del nostro corpo.
Settembre 2010
Agosto 2010
Naturalmente i segreti dei ninja kuji sono fruibili solo nella trasmissione da maestro ad allievo Luglio 2010
che ne trasmette l’essenza. In definitiva nessuna parola magica e intreccio di dita vi salverà dal Giugno 2010

pericolo, ma il cammino che essi facevano verso la maestria dell’essenza del kuji era una
Feed RSS
pratica mentale ferrea: concentrarsi su una cosa sola, era l’allenamento del loro spirito. In ogni
caso entrare nell’occultismo mistico non è salutare. Bisogna sempre miscelare il misticismo con
la comprensione (con la ragionevolezza diremmo noi occidentali). Occorrerebbe evitare ogni
discrepanza tra pensiero ed azione, anche se per una piccola frazione di secondo, coltivando
un cuore sincero. Ecco perché la parola ninja ha la radice “nin” che sta per “sopportare”.
Ninniku vuol dire sopportazione in giapponese, i ninja non facevano ne più ne meno che andare
avanti fino alla fine.

Come l’antico detto giapponese: “lavora duro per il tuo caro padre” (lavorare duro per qualcuno
che ami), è come verbalizzare lo sforzo per qualcun altro, ecco la forza delle parole come prima
manifestazione fisica di un pensiero, di un’azione, di un destino. I kuji sono stati fondamentali
non tanto per quello che apparentemente sono, quanto più per lo sviluppo della concentrazione
e della volontà a cui portavano le lunghe ore di mantra (jumon in giapponese).

C’è un ultimo appunto da fare a riguardo l’influenza del buddismo esoterico (shingon e tendai)
su alcuni degli ultimi grandi maestri del secolo scorso che ci stanno molto a cuore:
Nell'immagine sopra è presente Ueshiba Morihei (fondatore dell’Aikido) nella posizione Rin. Ci
sono molte meno differenze tra i veri budoka di quello che si pensi, le differenze balzano agli
occhi solo a chi non può guardare altro che la tecnica: quello che distingue un vero budoka è il
cuore sincero, capace di andare avanti fino alla vera fine, senza curarsi di cioè che si dice di lui
o di ciò che gli altri pensano, non come ad esempio gli stilisti che pensano solo al bell’apparire
e conducono vite orrende.
Questo sito usa i cookie per personalizzare l'esperienza utente, analizzare l'utilizzo del sito e offrire promozioni su misura.
Ricordami più tardi
www.youronlinechoices.eu

Accetto

2 di 3 17/04/2020 12.32
La forza del kuji https://seishin-dojo.weebly.com/blog-e-approfondimenti/la-forza-del-kuji

(*) Nell'articolo si fa la distinzione tra il kujiho eseguito dai monaci del Mikkyo, come pratica religiosa, e il "ninja
mikkyo". Il punto è che l'uso "militaresco" del kujiho (detto anche Goshinpo o Marishitenho) non è mai stato
un'esclusiva del ninjutsu, ma anche di molte tradizioni bushi. Quindi, la distinzione più corretta è tra il Kujiho
religioso e quello "militare"
(Nota di Shiken Kan del 03/10/2013)

0 Commenti

Lascia una risposta.

Nome (richiesto)

E-mail (non pubblicato)

Sito Web

Commenti (richiesto)

Notifica i nuovi commenti a questo post per e-mail Invia

Questo sito usa i cookie per personalizzare l'esperienza utente, analizzare l'utilizzo del sito e offrire promozioni su misura.
Ricordami più tardi
www.youronlinechoices.eu

Accetto

3 di 3 17/04/2020 12.32