Sei sulla pagina 1di 1

29

Urbino
SABATO 18 DICEMBRE 2010 ••

ANTENATI ILLUSTRI RE GIACOMO III D’INGHILTERRA FU IN ESILIO A URBINO


CHISSA’ se avrà sentito «aria Settecento, parte del proprio
di casa» nel Palazzo Ducale esilio a Urbino, con una
la principessa Anne Hélène minicorte inglese. Il sito web
quando è entrata nella Sala www.jacobite.ca dedicato ai
del Re d’Inghilterra. Il suo reali esiliati, mostra tra i
antenato re Giacomo III discendenti del re la foto
Stuart (foto a destra) della nostra studentessa,
trascorse all’inizio del Anne Hélène d’Arenberg.

Principessa del Belgio


alla corte dell’Ateneo
Sua Altezza Serenissima Anne Hélène d’Arenberg
di LARA OTTAVIANI e rischio di fare brutta figura: ades- vio, come hai scelto Urbino?
so siamo famosi per i vini», scher- «Faccio corsi di cinese in Belgio e
«C’ERA UNA volta... una matti- za con un sorriso spensierato ed or- volevo andare in Cina, ma la mia
na d’inverno in cui prendemmo goglioso Anne-Hélène. I modi di Università mi ha detto che dovevo
un tè con una Principessa»: inizio questa studentessa assolutamente venire ad Urbino, visto che cono-
troppo scontato, ci rimproverereb- europea, con una lunga serie di scevo l’italiano: sono arrivata a set-
be S. A. S. (sua Altezza Serenissi- esperienze e studi in vari paesi, na- tembre, tra l’altro di fretta e pen-
ma) la Princesse Anne-Hélène ta a Londra, i primi anni di vita sando di dover cominciare i corsi
d’Arenberg, 21enne di nazionalità trascorsi nella capitale inglese, poi nella mattinata stessa. Sono venu-
belga e italiana, primogenita di sette a Ginevra, ora in Belgio a ta con la mia C1, carica di scatole e
Charles Luis Felix Melchior prin- Bruxelles, sono assolutamente edu- bagagli, guidando per due giorni e
cipe e duca d’Arenberg e Fiammet- cati, cordiali, affabili fin dal primo fermandomi una notte in Svizze-
ta Frescobaldi Franceschi Marini, approccio al telefono e per e-mail: ra».
studentessa all’Università degli di persona, tuttavia, Anne-Hélène Niente autista allora?
studi di Urbino. Ma le cose sono «No, no, tutto da sola: adesso ho il
andate proprio così. Chi si sarebbe problema delle gomme estive che
aspettato di avere tra gli studenti «ADORO RAFFAELLO» ho sostituito con quelle invernali e
Erasmus ad Economia ad Urbino non so dove metterle quando ripar-
proprio una Principessa in carne La figlia 21enne del duca
tirò a febbraio. Ma guarda che io
ed ossa? Anne-Hélène, un fiore di d’Arenberg è arrivata da sola, faccio cose normali: la mattina, va-
“fanciulla”, slanciata, esile, dai lun- guidando da Bruxelles do a lezione, poi torno, cucino, stu- giornalismo, a volte vado al risto- ciuto visitare di più la zona attor-
ghi capelli castano chiaro, è pro- dio...». rante o prendere il tè, le cose che no ad Urbino, vedere Urbania,
prio una principessa, con tanto di Cucini?! fanno tutti». Mercatello, Sant’Angelo in Vado
albero genealogico lungo chilome- d’Arenberg è capace di demolire che devono essere stupende».
tutti gli stereotipi sulla nobiltà che «Certo con una famiglia italiana Essendo una principessa, c’è
tri, una storia dinastica che parte non potevo non cucinare: adoro fa- in programma un matrimo- Prima conoscevi Urbino?
dal 1100, ma ci sarebbero attesta- il nostro immaginario fanciullesco «A dire il vero no, solo in una car-
re dolci, anche se qui non posso nio combinato con qualche
zioni di una certa Arenberga in si è costruito. Non è arrivata con principe? tolina spedita dai miei nonni che
autista ad Urbino, non ripartirà in perché non ho il forno. Noi dicia-
epoca romana, con possedimenti mo che teniamo un “low profile”: «Assolutamente no (ride), anche sono venuti: adesso mi stupisco di
in Germania e in Belgio, intrecci e elicottero, non ha servitù al segui- per questo devo fare tutto da sola: quanto sia poco conosciuta fuori
to ed è disponibile a camminare facciamo le cose che fanno tutti,
parentele con i nobili di mezza Eu- sono feste non sono fidanzata e sono venuta dalle Marche, ma d’ora in avanti
magari a volte ci io la difenderò e ne parlerò sempre
ropa, un’amicizia con il principe nella neve con scarpe da tennis a molto belle, ma io ad Urbino solo per studiare e
Carlo d’Inghilterra, che tra l’altro meno 2 gradi, per accontentarci e poi a febbraio con quest’esperienza che ho vissu-
sono andata an- to. Ho visitato il Palazzo Ducale e
era ospite dei suoi nonni in Tosca- scattare una “scontatissima” foto che a quelle dove riparto e sa-
na proprio nel periodo in cui ven- della “Principessa sotto i Torrici- rebbe un po’ ho adorato Raffaello e Della Rob-
gli studenti si ti- bia: mi piacciono tutti i panorami
ne ad Urbino per la mostra sui ni d’Urbino”. ravano la birra». difficile trova- che si vedono passando in città e le
suoi acquerelli. Il padre Charles Tanto per rimanere nell’ov- D a re un fidanza- vedute dei palazzi da alcuni punti
Luis Felix Melchior è belga, laure- to». del centro».
ato in legge, banchiere e alla gestio- Tornando al- Da studentessa, cosa pensi
ne di numerose aziende; la mam- le cose serie della mobilitazione che si sta
ma Fiammetta Frescobaldi Fran- allora, sei sta- vivendo ad Urbino?
ceschi Marini è toscana, apparte- ta spedita ad «Non ho una conoscenza ottima
nente ad una famiglia di banchie- Urbino dalla delle situazione per dare un giudi-
ri che da tempo vanta un’amicizia non di- tua Universi- zio di valore: ribellarsi in modo
con i reali d’Inghilterra, tanto menti- tà, come sta andando il sog- violento come è accaduto a Roma
care, giorno? non va bene, forse dietro c’è un
che nei secoli passati potrebbe
infatti, «Sono contentissima di non essere problema di dialogo tra studenti
aver finanziato qualche re ingle- andata in Cina: la città piccola,
se, «ma non so dire con esattezza che cir- ed istituzioni, ma è possibile an-
ca 2 anni fa, Anne- l’Università con pochi studenti che che ci sia chi abbia alimentato
Hélène d’Arenberg, come altre ra- per corso e i professori che ti seguo- la violenza per ragioni politiche.
gazze dell’aristocrazia europea, ha no bene e a cui posso chiedere aiu- E’ scontato che i tagli non vanno
partecipato ad un ballo delle debut- to con la lingua, i corsi, l’orienta- mai bene perché la ricerca è l’ani-
tanti che, dalle foto nel web, sem- mento, sono una cosa straordina- ma per la crescita di un paese».
bra una serata da sogno, indossan- ria. Mi sto preparando per fare la Anne-Hélène d’Arenberg, che co-
do un abito di Dior, cavalieri e tut- laurea specialistica a Londra e vor- me ogni sorella maggiore sente la
to il resto. Frequenta e conosce i rei studiare gestione delle risorse mancanza del fratello Evrard di 14
nobili del Belgio, del Liechten- umane nelle aziende perché mi anni, ricostruisce l’immagine del-
stein, ma ad Urbino sanno che sei sembra il lato più umano dell’eco- la Principessa nobile e generosa
una principessa? nomia e se fossi stata in un’istitu- con la sua esperienza legata alla be-
zione enorme non avrei potuto neficenza: lo scorso anno, con 8
«Non lo dico: non è che ci si pre- compagni di classe ha passato 5 set-
senta e si dice “ciao, sono una prin- avere tutte le informazioni e l’aiu- timane nel sud dell’India a costrui-
STUDIO E SVAGO cipessa”, neppure in Belgio lo san- to che sto avendo qui. Inoltre, da re case per i poveri, trasportando
In alto Sua Altezza Serenissima no. Se qualcuno lo scopre, a volte è Urbino tutti i week end posso an- mattoni, vivendo in un villaggio e
sotto i torricini. Qui sopra al ballo solo curioso, altre volte cambia at- dare in Toscana a trovare i miei osservando le diversità culturali di
delle debuttanti con l’abito di teggiamento e diventa molto più nonni e da quando sono arrivata un paese economicamente emer-
Dior. In alto, dietro di lei (seduta) carino con me. Ad Urbino ho de- ho migliorato il mio italiano che gente. «Anche in Belgio faccio be-
Bruce Willis e Alain Delon gli amici tra gli studenti Erasmus, prima era solo per una conversa- neficenza — minimizza — è giu-
un’amica molto cara che faceva zione di base. Mi sarebbe solo pia- sto, ognuno dovrebbe farla».

Potrebbero piacerti anche