Sei sulla pagina 1di 2

DOMANDE DI

TECNOLOGIA E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ELETTRONICI ED ELETTROTECNICI

CONSEGNA ENTRO : 06/04/2020


*Aggiunte 2 domande…

1) Caratteristiche del trasformatore…

Le caratteristiche di un trasformatore ideale sono:


- Accoppiamento perfetto tra le bobbine, il flusso creato da un avvolgimento si concatena
perfettamente con l’altro.
- Perdite trascurabili, sia nel rame che nel ferro.
- Bassa riluttanza del circuito magnetico.
- La potenza apparente in ingresso è uguale alla potenza apparente in uscita.

2) Come posso spostare una impedenza dal primario al secondario o viceversa…

Idealmente, il trasformatore sia perfettamente efficiente; tutta l'energia in entrata sia mutata
radicalmente dal circuito primario in campo magnetico e in energia nel circuito secondario. ...
L'impedenza di un circuito viene trasformata con il quadrato del rapporto delle spire.

3) Principio di funzionamento di un motore elettrico…

Il principio di funzionamento del motore si basa sul fenomeno dell’induzione elettromagnetica.


Nei motori la spira è vincolata al centro, e quindi ai suoi estremi si originano due forze. Queste
forze costituiscono una coppia detta (coppia motrice Cm) che mette in rotazione la spira. Invertendo
la direzione della corrente si ha anche l’inversione del senso di rotazione.

4) Motori in Corrente Continua…

Un motore in corrente continua è una macchina elettrica costituita da due parti, una fissa (statore) e
una mobile (rotore), e da un commutatore elettromeccanico costituito da un collettore a segmenti
isolati fra loro e da una coppia di spazzole. L’asse del rotore si prolunga in un albero che,
fuoriuscendo dal corpo motore, permette la connessione dell’oggetto che dev’essere posto in
rotazione (carico meccanico).

5) Caratteristiche elettromeccaniche del motore…

Le caratteristiche elettromeccaniche di un motore in corrente continua sono descritte da alcune


curve caratteristiche, tra cui:
*la coppia motrice-velocità (v = giri al minuto);
*la coppia motrice-corrente di armatura.
Le curve caratteristiche del motore in corrente continua a induzione elettromagnetica dipendono dal
sistema impiegato per generare la corrente di eccitazione, che può essere:
- in serie;
- in parallelo o in derivazione;
- composta;

6) Motori Brushless...

I motori senza spazzole (Brushless) funzionano con lo stesso principio dei normali motori in
corrente continua, ma in essi viene eliminato il commutatore meccanico a collettore, sostituito da un
comutatore elettronico. Um motore brushless è formato da tre parti: uno statore, un rotore e un
commutatore.

7) Regolazione dei motori in corrente continua


La regolazione della velocià in modo continuo viene effettuata regolando la tensione applicata al
motore La regolazione può essere effettuata tramite un trasistor bipolare polarizzato in zona attiva
per variare la tensione applicata al motore. L’elemento di regolazione può essere sostituito da un
transistor MOSFET di potenza o da una coppia di transistor, oppure da un amplificatore
operazionale di potenza.

8) Regolazione della velocità PWM


La regolazione elettronica della velopcità di un motore in corrente continua può essere realizzata
anche alimentando un motore con un segnale impulsivo di frequenza adeguata e controllando il
tempo di conduzione (duty-cycle) nel periodo; la tensione di alimentazione non viene applicata al
motore con continuità , ma solo in brevi periodi di tempo. In questo modo si può variare il valor
della corrente di armatura.