Sei sulla pagina 1di 27

LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 € 1,00 Anno 121 - numero 32

San Girolamo Emiliani


www.ilcittadino.it POSTE ITALIANE S.P.A. - SPED. IN ABB. POST. - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N° 46) ART. 1, COMMA 1, DCB - MILANO

I BOSSOLI SONO STATI SCOPERTI ALL’ESTERNO DI UN TEATRO MILANESE, L’ARTISTA LODIGIANO SOSPENDE LO SPETTACOLO Il commento
Lo stridore
Altre minacce all’attore antimafia dell’anno
giudiziario
Trovati 23 proiettili, Giulio Cavalli: «Mi vogliono morto» STEFANO SPINELLI
n Preoccupante SI SOSPETTA UN’OVERDOSE DI DROGA
escalation nelle In breve
intimidazioni di
stampo mafioso ¢ MELEGNANO
a Giulio Cavalli:
a Milano annul­
lato l’ultimo
Salvata una 82enne,
spettacolo del­
l’attore­regista era a terra da due giorni
lodigiano dopo il
ritrovamento di dopo una caduta in casa
23 proiettili di
fronte al teatro a pag. 11
Oscar di via Lat­
tanzio. La sco­
perta della ma­ ¢ LODI
cabra minaccia
è stata fatta dal Preso giovane “pusher”,
direttore del tea­
tro: prima tre teneva su un quaderno
bossoli proprio
d ava n t i a l ­
l’Oscar, poi altri
l’elenco dei suoi clienti
venti dissemina­ a pag. 9

P
ti sotto le auto Nuove minacce a Giulio Cavalli dopo la sua decisione di candidarsi alle regionali I carabinieri di fronte al palazzo dove viveva il giovane rima la Cassazione, poi le
parcheggiate in Corti di Appello. Anche il
¢ SAN MARTINO
zona, tra l’altro proprio nel punto
esatto dove si trovava l’auto della
scorta nel giorno del debutto dello
Furti nelle case a Lodi, Schianto nella nebbia, A Sant’Angelo si indaga 2010 ha visto celebrarsi la
consueta inaugurazione
dell’anno giudiziario, con il
spettacolo il 4 febbraio. Cavalli pe­
rò non si dà per vinto: «Sono certo
che qualcuno mi vuole morto, sta­
arrestati due albanesi macchina in fiamme: sulla morte di un 37enne Guardasigilli, Angelino Alfano,
presente all’Aquila, il popolo dei
giudici riunito nei palazzi di
sera hanno vinto, ma non si illuda­
no di avere il potere di fermarmi».
in fuga dopo una razzia la via Emilia nel caos n Un 37enne è stato trovato senza vita nella sua
abitazione a Sant’Angelo, si sospetta un’overdose.
giustizia, ad ascoltare le relazio­
ni sullo stato della giustizia del
a pagina 13 a pagina 9 a pag. 13 a pagina 12 segue a pagina 10

Primule in dono La lettera


L’ADOZIONE DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO IN UN’AULA DI PALAZZO BROLETTO SEMIDESERTA

Lodi del futuro, voto tra le proteste alle gestanti Il Lodigiano


nella giornata non è spazio
Via libera al nuovo Pgt, ma l’opposizione diserta la seduta per la vita
n Come promes­
da riempire IN BORGO ADDA A LODI
so l’opposizione
MARCO RAJA
ha disertato la
seduta del consi­ Ancora black out,
i commercianti
C
glio comunale di aro e stimato direttore.
Lodi dedicata al­ Convalescente, per proble­
l’adozione del
nuovo piano re­
chiedono i danni mi cardiaci, dal silenzio del
mio studiolo aperto alla
golatore. Il docu­ n Un secondo e più lungo campagna, nella stagione del
mento è passato black out dopo quello di ve­ sottozero, con un groppo alla
in un’aula semi­ nerdì ha fatto letteralmente gola nel meditare sulla avanzan­
deserta con 23 infuriare abitanti e commer­ te vandalica desolazione territo­
voti favorevoli e cianti di via Borgo Adda a riale, ti scrivo queste note con
due astenuti, il Lodi, rimasti al buio per gran Un momento della messa in cattedrale gratitudine dicendoci “grazie”
centrodestra con parte della mattinata di saba­ per la presa di posizione nel tuo
un documento to. Dopo una prima stima dei n Celebrata in cattedrale a Lodi la editoriale titolato: “Cari sindaci,
letto all’inizio danni, molti tra esercenti e 32esima Giornata nazionale per la qualcosa sta cambiando”, appar­
della seduta ha imprenditori della zona han­ vita, il vescovo Merisi invoca so su il Cittadino di sabato 30 e
contestato i tem­ no avviato una raccolta di l’aiuto reciproco per manifestare domenica 31 gennaio 2010, nel
pi contingentati firme, con l’obiettivo di affi­ concretamente la solidarietà alle quale tu citi i significativi inter­
che hanno portato al varo del pia­ tengo che le motivazioni risentano I banchi dell’opposizione deserti darsi alla giustizia. madri e alle famiglie. Benedizione venti di sei sindaci lodigiani in
no di governo del territorio. «Ri­ della campagna elettorale». durante la seduta consiliare di sabato e una primula per 20 gestanti. difesa del territorio, costatazioni
spetto la scelta ­ ha affermato il dedicata all’adozione del nuovo a pagina 7
sindaco Lorenzo Guerini ­ ma ri­ a pagina 7 piano regolatore di Lodi (foto Borella) a pagina 8 segue a pagina 10

L’Amatori continua a volare,


una vittoria per Monteforte
L’Assigeco supera l’esame del derby:
in pista dopo un grave lutto domina Pavia e si impone per 93 a 84
n Amatori inappuntabile nella sfida casalinga con il
Giovinazzo: i giallorossi si impongono in maniera
ancora più netta di quel dica il risultato finale di 3 a
0 e dedicano la vittoria a Enea Monteforte, sceso in
pista il giorno dopo la scomparsa del padre. Quasi
duemila gli spettatori del palaCastellotti che hanno
applaudito il rientro di Montigel dopo l’infortunio e
l’ennesima prestazione da incorniciare di Albertino
Losi, che per la seconda volta nel giro di tre partite
ha chiuso mantenendo inviolata la propria porta.
alle pagine 24 e 25 Valenti si fa largo nell’area di Pavia

Calcio bloccato Monteforte


festeggia
con i tifosi
n Quinta vittoria consecutiva del­
l’Assigeco, che gela le speranze dei
tanti tifosi pavesi accorsi a Lodi im­
dalle nevicate: dopo la sua
marcatura,
dedicata
ponendosi in maniera autoritaria
nel derby. 93 a 84 il risultato a favore
dei rossoblù, in grado di dominare
«Sosta più lunga» alla memoria
del padre
per lunghi tratti la gara. Adesso la
quota play off è soltanto a due punti.
morto sabato
alle pagine 29­33 (foto Roby) alle pagine 20 e 21
2 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Esteri
STATI UNITI n NOTIZIE CONTRASTANTI DAI PRIMI SOCCORRITORI; FORSE UNA CINQUANTINA LE VITTIME E OLTRE CENTO I FERITI NELL’INCIDENTE

Esplode una centrale, si teme una strage


Fuga di gas scatena l’inferno in un impianto del Connecticut
NEW YORK Peter Moore, che abita
Il luogo dell'esplosione
a una quindicina di chilometri
di distanza a Durham, ha pensa­
to a un terremoto. Lynn Town­ STATI UNITI
Voto in Ucraina:
0 200km
send ha sentito un tremendo bot­
to e visto fiamme e un pennac­
chio di fumo nero.
MASSACHUSETTS
Ianukovich vince
C O N N E C T I C U T
Una potente esplosione in una
per gli exit poll,

RHODE ISLAND
centrale elettrica a energia puli­ HARTFORD
ta nella cittadina di Middletown, MIDDLETOWN
NUOVA YORK

in Connecticut, ha provocato
morti e feriti nella tarda matti­
nata di ieri (il tardo pomeriggio
New Britain
Waterbury
ma “Iulia” frena
italiano). Si scava febbrilmente
tra le macerie. Al momento del n Spoglio
disastro si trovavano al lavoro New Haven avanti adagio,
decine di operai, ha detto il capo Bridgeport ma il risultato
dei pompieri Al Santostefano. A pare premiare il
Middletown, mezz’ora di mac­ nd
g Isla leader filorusso;
china da Hartford, abita una fol­ od i Lon
Strett N “rivoluzione
ta comunità di origine italiana:
molti abitanti vengono dal paese arancione”
di Melilli, vicino a Siracusa e ANSA-CENTIMETRI Un’immagine presa dalla tv mostra la nube di gas uscita dalla centrale; sotto uno scatto successivo all’epilogo?
per questo, an­
che in Italia, AFGHANISTAN
siaspettano con KIEV Un epitaffio per la rivoluzio­
apprensione
nlotizie più cir­
costanziate dal
La Nato prepara una maxi offensiva contro i taliban ne arancione: se anche lo scruti­
nio, come sembra dai primi dati,
confermerà la sentenza unanime
luogo del dram­ n La battaglia campale fra i soldati della Nato prevede Richard Kemp , che comandò le forze dei cinque exit poll a favore del
ma. La centrale e i miliziani taliban, la più grande dall’inizio della Nato nel 2006, «i talibani non sono leader filorusso Viktor Ianukovi­
della Kleen della guerra, avverrà nelle prossime ore fuggiti ma hanno preso posizione nei centri ch, le elezioni presidenziali ucrai­
Energy System attorno a Mariah, ultima roccaforte dei popolati. Conoscono l’area molto bene, gli ne segnano il “de profundis” di
era in f ase di guerriglieri nella provincia di Helmand. La edifici in cui trovare rifugio e i tunnel e le una rivolta di piazza che a fine
collaudo quan­ Nato ha ammassato circa 15mila militari strade lungo le quali scappare. Vi saranno 2004 aveva acceso i sogni di demo­
do c’é stata nell’area per quello che si annuncia come il molti attentati con ordigni rudimentali, crazia, benessere e integrazione
l ’ e s p l o s i o n e. banco di prova per il “surge” militare con cui numerosi cecchini pronti a sparare e azioni europea. E consacrerà la rivincita
«Ci sono corpi Barack Obama il mese scorso decise di colpisci­e­fuggi. I miliziani, dal canto loro, di Ianukovich, che cinque anni fa,
dappertutto», aumentare la presenza militare nel paese sono pronti a fronteggiare la cosiddetta sull’onda della protesta popolare,
ha detto un te­ asiatico. L’offensiva, scrive l’«Independent», è «operazione Moshtarak (in dari, «Insieme», si vide annullare per brogli la sua
stimone. Secon­ data per «imminente» dagli esperti militari ed ndr.). L’ultima operazione della Nato a prima elezione alla Bankova, la
do le prime in­ è stata preparata da operazioni di ricognizione Mariah, dove si suppone abbiano la propria sede della presidenza.
formazioni rac­ attorno a Mariah e attorno a Nad Ali da parte base circa 1.000 guerriglieri, avvenne lo scorso Per ora l’ex apparatcik Ianukovi­
colte dalla Cnn dei militari americani, britannici e afghani. mese: durò 4 giorni, furono distrutta una base ch, 59 anni, resta il vincitore degli
i morti accerta­ «Vi saranno combattimenti durissimi», taliban e sequestrate 92 tonnellate di eroina. exit poll, con un margine di van­
ti sono due. Un taggio che varia dal 3,2% al 6%,
centinaio i feri­ inferiore alle aspettative del suo
ti, di cui quat­ staff. A riprova della capacità di
tro gravi, secondo il personale rimonta della premier filo occi­
delle ambulanze accorse sul po­ dentale Iulia Timoshenko, 49 an­
sto, ma il bilancio è probabil­
mente destinato a salire. GELATE LE TRATTATIVE CON L’OCCIDENTE, SANZIONI SEMPRE PIÙ VICINE ni, che partiva da uno svantaggio
del 10% (35,32% a 25,05% al primo
Le cifre del disastro sono balleri­ turno) e non aveva ricevuto alcun

Nucleare, nuova sfida dell’Iran


ne: non è chiaro neanche quante appoggio dagli altri 14 candidati
persone fossero al lavoro ieri, tra dopo il primo tur no. Secondo
chi parla di 50 e chi di 300. Un l’exit poll nazionale, ritenuto il
ospedale della zona ha parlato più indipendente e quindi il più
con l’Afp di un bilancio fino a attendibile, Ianukovich avrebbe
una cinquantina di morti, ma la
notizia non ha trovato conferma
altrove. Quel che è certo che
l’esplosione, alle 11:30 ora locale,
«Arricchiremo l’uranio al 20%» vinto con il 48,7%, contro il 45,5%
di “Iulia”, confermando la spacca­
tura del Paese, diviso tra l’est e il
sud russofono e il centro e l’ovest
è stata violentissima e avvertita TEHERAN Mentre crescono le pressio­ parlato oggi il segretario alla Difesa nazionalista e filo occidentale.
a decine di chilometri di distan­ ni internazionali sull’Iran, con l’ipo­ statunitense, Robert Gates, che ha La distanza (3,2%) lascia ancora
za, da Oxford a North Haven, tesi di dure sanzioni, il presidente incontrato a Roma il minitro della sperare la premier. «É solo socio­
Cheshire e Mystic sull’Atlanti­ Mahmud Ahmadinejad ha lanciato Difesa italiano Ignazio La Russa. «Se logia e la differenza che ci separa
co. oggi una nuova sfida, ordinando ai la Comunità internazionale resta è nei limiti dell’errore sociologi­
L’impianto, in costruzione da suoi tecnici di avviare la produzione unita nei confronti dell’Iran, siamo co», ha dichiarato scura in volto
anni, avrebbe dovuto entrare in di uranio arricchito al 20%. ancora in tempo affinché le pressio­ commentando nel suo quartier ge­
servizio in novembre: produce Allo stesso tempo, però, Ahmadi­ ni e le sanzioni internazionali abbia­ nerale l’esito degli exit poll (il
elettricità ricavata dal gas natu­ nejad, in un discorso trasmesso in no l’effetto desiderato, ma dobbiamo margine di errore di quello nazio­
rale. Gli operai stavano svuotan­ diretta dalla televisione, non ha vo­ veramente lavorare tutti insieme», nale è del 2,5%) e annunciando
do alcune condotte del gas quan­ luto sbattere la porta in faccia alla ha affermato Gates. Da parte sua, La battaglia legale. «Dobbiamo lotta­
do c’é stato il botto che ha man­ comunità internazionale, lasciando Russa ha assicurato che un interven­ re per ogni voto» perché, ha am­
dato in frantumi le finestre del intendere che Teheran non esclude a to militare in Iran da parte della Co­ Il presidente monito, «ogni voto è il destino del­
Conn Valley Hospital della citta­ priori un accordo sullo scambio di munità internazionale «non é stato iraniano Mahmud l’Ucraina». La premier ha anche
dina. combustibile nucleare, in base al minimamente preso in considerazio­ Ahmadinejad invitato a non celebrare la vittoria
A Middletown ha sede la Wesle­ quale consegnerebbe una parte del ne». «Abbiamo concordato la neces­ prima di conoscere il risultato uf­
yan University, una delle miglio­ suo uranio arricchito a bassi livelli sità ­ ha aggiunto il ministro della un’intesa più conveniente. A fare centuale». Quindi anche oltre l’80%, ficiale: «Chi lo fa è un provocato­
ri degli Stati Uniti. per ottenere in cambio uranio arric­ Difesa italiano ­ di usare ogni mezzo pendere il giudizio verso la seconda necessario per costruire armi atomi­ re». «Il Paese si ricorda di esempi
La polizia dello stato del Connec­ chito al 20% per alimentare un suo lecito per frenare l’escalation di ag­ ipotesi potrebbero essere le parole che. »Il presidente ­ ha poi detto Sa­ in cui si è proclamato il presiden­
ticut ha mobilitato agenti e cani reattore con finalità mediche. «Se vo­ gressività di quella nazione». Solo del capo dell’Organizzazione irania­ lehi ­ intendeva dire che il laser può te, ci si è congratulati con lui ma
cerca cadaveri, ha detto il porta­ gliono parlare ­ ha detto ­ siamo martedì scorso Ahmadinejad aveva na per l’energia atomica, Ali Akbar essere usato anche per l’arricchi­ alla fine il suo destino si è rivelato
voce J. Paul Vance: secondo San­ pronti, ma intanto l’arricchimento detto che l’Iran era pronto ad arriva­ Salehi: «Ahmadinejad ­ ha spiegato ­ mento dell’uranio, ma ciò non signi­ completamente diverso», ha iro­
tosftefano, dei vigili del fuoco, da parte nostra al 20% deve comin­ re ad un accordo sullo scambio di ci ha solo detto di tenerci pronti per fica che noi lo faremo». L’arricchi­ nizzato evocando lo scenario del
molte persone potrebbero anco­ ciare». Ma gli Usa, i Paesi europei e uranio, e venerdì il ministro degli l’arricchimento al 20%. Se la contro­ mento dell’uranio tramite l’uso del 2004. Insomma, è presto per can­
ra essere sepolte sotto le mace­ la Russia sembrano sempre più in­ Esteri Manuchehr Mottaki aveva af­ parte non accetterà un accordo, allo­ laser è una tecnica molto avanzata, tar vittoria, come ha ribadito an­
rie. Gli ospedali della regione so­ tenzionati ad adottare nuove sanzio­ fermato di essere convinto che un’in­ ra cominceremo». Stessa differenza che finora non è usata commercial­ che il suo staff. Ma dal quartier
no entrati in assetto disastro. Un ni nei confronti della Repubblica tesa fosse vicina. Non è chiaro, dun­ di toni si è registrata su un altro ar­ mente in alcun Paese. Attualmente generale di Ianukovich, dove i sor­
ferito grave é stato portato a islamica, mentre continua ad oppor­ que, se le dichiarazioni odierne del gomento. Ahmadinejad ha affermato l’arricchimento viene ottenuto con risi si sprecano, l’hanno già invi­
Hartford, la capitale dello stato. re resistenze la Cina, il cui inter­ presidente rappresentino una vera che Teheran è ormai in grado di uti­ l’utilizzo di catene di centrifughe su­ tata a riconoscere la sconfitta, di­
Altri feriti hanno riportato ossa scambio commerciale con l’Iran è chiusura, magari dettata da divisio­ lizzare la tecnica laser per l’arricchi­ personiche in cui viene immesso mostrando così di essere una «po­
rotte e traumi alla testa. cresciuto negli ultimi anni in misu­ ni interne al regime, o una mossa mento e, grazie ad essa, di produrre l’uranio alla stato gassoso. litica europea».
(Ansa) ra esponenziale. Dell’argomento ha tattica per cercare di arrivare a uranio arricchito «a qualsiasi per­ (Ansa) R.E.

In breve
QUOTIDIANO DI ISPIRAZIONE
CATTOLICA
“Tea Party”, Sarah Palin fa le prove TERRORISMO
Santabarbara dell’Eta
COSTA RICA
Laura Chinchilla favorita
per la corsa presidenziale del 2012
Direttore responsabile
Ferruccio Pallavera
Vice direttore
Aldo Papagni
trovata in Portogallo alle elezioni presidenziali
Società editrice Una quantità enorme di esplosivi, 1,5 Laura Chinchilla può essere eletta pri­
Editoriale Laudense srl NASHVILLE (TENNESSEE) Tra Dio, trivel­ che alla Conven­ auto­designati eredi dei coloni di Bo­ tonnellate, cellulari pronti per annun­ ma presidente donna nella storia del
Amministrazione
Via Paolo Gorini, 34 ­ 26900 Lodi ­ Tel. 0371­ le petrolifere e protesta fiscale, davan­ tion di Nashville ston, che nel 1773 si ribellarono alla ciare attentati a Madrid e Cadice, car­ Costa Rica e seconda esponente del­
544300; fax 544301 ti ai «patrioti» di Nashville, Sarah Pa­ è apparso alla ri­ Corona britannica, di considerarsi tine della Spagna con indicati possibili l’altra metà del cielo a governare un
Redazione lin offre un assaggio dei temi che po­ cerca di un tema e una di loro, una vera americana vitti­ obiettivi: dalla sua nuova base porto­ Paese dell’America Centrale, dopo
Via Paolo Gorini, 34 ­ 26900 Lodi ­ Tel. 544200; trebbero essere al centro della sua forse anche di un ma delle lobby di Washington e Wall ghese smantellata questa settimana a Violeta Chamorro i Nicaragua (1990­
fax 544201; e­mail:redazione@ilcittadino.it
Sito Internet www.ilcittadino.it
candidatura alla Casa Bianca nel leader. «Run Sa­ Street. «Il movimento è più grande di Obidos, a nord di Lisbona, l’Eta era 97). Gli ultimi sondaggi la danno in
Registrazione Tribunale di Lodi 4­7­1948 n. 2 2012. «Indipendenza energetica, ma rah, run» (Corri un re o di una regina», ha detto Sarah pronta a colpire durante il semestre di netto vantaggio nelle elezioni presi­
Registro Stampa ­ Iscrizione al Registro soprattutto abbiamo bisogno di un Sarah, corri), le che ha parlato per 40 minuti buoni, presidenza Ue della Spagna.Dopo la denziali in corso ieri nel Paese che po­
Nazionale della Stampa N. 704 del 5­2­1983 po’ più di intervento divino nello Sta­ hanno gridato, in­ Sarah Palin volando alto all’inizio e lasciando scoperta del covo da parte della Guar­ trebbero decidere al primo turno chi
Concessionaria esclusiva per la pubblicità dia Repubblicana il ministro degli in­ sarà il successore del premio Nobel
Pubblimedia srl ­ via Cavour, 31 ­ 26900 Lodi ­
to», ha detto l’ex “barracuda” della neggiando alla freddo un terzo della platea, ma poi
Tel. 0371­544300, fax 0371­544348; corsa alla Casa Bianca 2008 subito do­ possibile futura candidatura, i mille tornando a pescare nel repertorio po­ terni di Madrid Alfrtedo Rubalcaba ha per la Pace, Oscar Arias, alla guida del
www.pubblimediasrl.it e­mail: info@pubblimediasrl.it po un comizio imperniato su temi, partecipanti alla cena che ha conclu­ pulista che l’aveva resa famosa: «Cer­ inviato un telegramma al collega por­ paese più stabile della regione a caval­
Stampa Sigraf spa ­ Treviglio (BG) dalla sicurezza nazionale ai rapporti so la Convention (oltre 350 dollari a to i problemi del Paese sono difficili, toghese Rui Pereira, riferisce Correio lo fra i Caraibi e l’Oceano Pacifico, che
Tel. 0363­300330 con la Russia, che non avevano solle­ coperto, un prezzo troppo salato per ma se non sai cavalcare due cavalli da Manhà, ringraziando la polizia di mantiene l’indipendenza senza biso­
Quote abbonamento quotidiano Euro 210,00 Lisbona per avere evitato «morti e gno di forze armate. «Sono soddisfat­
un giorno a scelta Euro 47,00
ticato a fondo gli istinti più rabbiosi molti dei Tea Party). Ieri, in una in­ contemporaneamente non puoi stare
due giorni a scelta Euro 88,00 della platea del Tea Party. Dimagrita tervista alla Fox, la Palin ha confer­ nel circo». Gli applausi più forti la Pa­ molto dolore in Spagna». Lo stesso ta e felice ­ ha detto la Chinchilla, 50
C/C int. a: Editoriale Laudense srl n. 17338203 ­ Via di una decina di chili, tacchi altissimi mato che ci sta pensando: «Lo farò se lin li ha ricevuto quando ha attaccato Rubalcaba aveva avvertito che l’Eta si anni, candidata del presidente Arias e
Paolo Gorini 34 ­ Lodi e doppia collana di perle, Sarah ha mi convinco che è giusto per il nostro Barack Obama: «Abbiamo bisogno di prepara a colpire duramente la Spa­ del Partito di Liberazione Nazionale
Copie arretrate Il doppio del prezzo di copertina parlato strizzando l’occhio ai “mili­ Paese e per la famiglia Palin». Con la un comandante in capo ­ ha urlato un gna durante il semestre di presidenza (Pln) ­ È stata una giornata di grande
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui al­
la legge 7 agosto 1990, n. 250 ziani” del movimento ultraconserva­ candidatura possibile in filigrana, ie­ po’ virilmente ­ non di un professore dell’Unione europea armonia nazionale».
tore anti­immigrazione e anti­tasse ri a Nashville la Palin aveva detto agli di legge».
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 3
il Cittadino
Interni
IL MINISTRO ALFANO: «BERLUSCONI NON SI SOTTRAE ALLA GIUSTIZIA» preso in considerazione, perché
«varrebbe in ipotesi anche per un
presidente del Consiglio che non

«Sì al doppio scudo


fosse parlamentare, mentre un
presidente del Consiglio parla­
mentare si gioverebbe dell’altra
norma». Tuttavia prima di porre
mano alla Costituzione «occorre­
rà meditare bene». In ogni caso, o
immunità, o lodo bis, «l’obiettivo

per i reati di mafia,


è non sottrarre nessuno alla giu­
stizia, non sottrarre nessuno al
suo giusto processo». E se va sem­
pre riaffermata l’autonomia della
magistratura, ugualmente merita
di essere riaffermato «il principio
secondo cui tutto quanto conse­

decreto sui boss»


gue un’indagine giudiziaria non
deve intaccare l’autonomia e la
sovranità del Parlamento».
Sul processo breve, al presidente
della Camera Gianfranco Fini, Al­
fano replica che questo provvedi­
mento «non ha nessuna urgenza
ROMA Un decreto in arrivo per Il guardasigilli di essere approvato per evitare il
riaffermare la competenza del tri­ Angelino Alfano rischio che sia considerato uno
bunale per i reati di associazione ha parlato strumento per l’emergenza», ma
mafiosa aggravata; sì al doppio ieri di giustizia resta fermo «il principio che i cit­
scudo del “lodo Alfano bis” e del­ a 360 gradi tadini debbano sapere il momento
l’immunità parlamentare, ma durante l in cui si è condannati o dichiarati
senza che diventino privilegi di a trasmissione innocenti». E poi ­ sottolinea ­ è
casta e senza sottrarre alcuno al televisiva sbagliato, anzi «ipocrita», dire
giusto processo: il ministro della “In mezz’ora” processo “breve”: «Otto­dieci an­
giustizia Angelino Alfano pone di Lucia ni per tirarsi fuori dalle maglie
un punto fermo alle polemiche di Annunciata della giustizia ­ rileva il ministro ­
questi giorni sul rischio di nullità non è un perio­
di molti processi di mafia ed espli­ do breve, è un
cita la sua opinione sul tema del­ periodo certo».
l’immunità. Ed aggiunge: il legit­ I pentiti, infine.
timo impedimento non è una leg­
ge ad personam pensata per il pre­
mier che non vuole in alcun modo
«Il processo breve non è su un binario morto come Secondo Alfano,
sono «utili»,
hanno dato un
sottrarsi alla giustizia; il processo
breve non è su un binario morto dice Fini, anche se non c’é urgenza di approvarlo; contributo spes­
so decisivo al­
come sostiene Fini, anche se non l’azione dello
c’é urgenza di approvarlo; i penti­
ti sono utili ma vanno maneggiati
i pentiti sono utili ma vanno maneggiati con cura» Stato, ma essen­
do anche dei cri­
con cura perché spesso sono dei minali sono da
criminali. per il reato di associazione per de­ rore», sottolinea Alfano, ricor­ lamentare e lodo Alfano costitu­ originaria e cioé far sì che l’argi­ «maneggiare con cura». «La mia
Alla trasmissione “In mezz’ora”, linquere di tipo mafioso, comun­ dando che i giudici, dopo il 2005 zionale dice di preferire la prima, ne che separa il potere legislativo opinione ­ conclude ­ è che biso­
rispondendo alle domande di Lu­ que aggravato, e risolverà il pro­ avrebbero dovuto applicare la leg­ «in forma rigorosa», il Guardasi­ dall’ordine giudiziario e vicever­ gna applicare bene le leggi che ci
cia Annunziata, il guardasigilli blema legato alla sentenza della ge inviando i processi per associa­ gilli annuncia che il governo sta sa sia riedificato». Dunque, mai sono, ma sono contrario ad un in­
rivendica l’impegno con il quale Corte di Cassazione, la quale ha zione per delinquere aggravata in valutando se non sia il caso di ap­ più un’immunità com’era diven­ tervento sulla legislazione in ma­
il governo sta lavorando per la ri­ riconosciuto la competenza della Corte d’assise. «Saranno evitate provarli entrambi. L’obiettivo ­ tata nella prima Repubblica, cioé teria di collaboratori di giustizia,
forma del sistema giudiziario, Corte d’assise per quel reato, dal scarcerazioni ­ assicura ­ e sarà premette ­ è quello «di non sot­ «uno strumento della casta, perché rappresenterebbe un se­
mantenendo fermo l’impegno per momento che con la legge ex Ci­ garantita stabilità al sistema». trarre nessuno alla giustizia e un’impunità. Questa equazione gnale di allentamento della ten­
la lotta alla mafia. Mercoledì ­ an­ rielli, del 2005,la pena edittale Rispondendo indirettamente alla giusto processo». «Il mio orienta­ va smontata e ristabilita come il sione nel contrasto della crimina­
nuncia ­ il consiglio dei ministri massima è stata fissata in 24 anni presidente della Commissione mento ­ spiega il ministro ­ è far sì legislatore del ‘48 l’ha pensata». lità organizzata, tensione che in­
approverà un decreto per mante­ di reclusione. «Il governo inter­ Giustizia della Camera, Giulia che nel nostro Paese si restituisca Quanto al lodo costituzionale, es­ vece noi stiamo tenendo alta».
nere ai tribunali la competenza verrà per rimediare all’altrui er­ Bongiorno, che tra immunità par­ alla Costituzione la sua struttura so ­ secondo Alfano ­ va comunque (Ansa)

«DA SOLI NON BASTIAMO, NESSUNO STECCATO CON LE ALTRE OPPOSIZIONI»; INCARICO A DE MAGISTRIS
La scheda

Di Pietro resta in sella: «Ora il governo» Fondazione


2000

Presidente
I NUMERI
24
Il congresso dell’Idv conferma l’ex pm, che pensa in grande Antonio Di Pietro

ROMA Antonio Di Pietro viene con­ Capogruppo Senato 12


fermato alla guida dell’Idv, e nel pri­ Felice Belisario Senatori
mo congresso del suo partito suggel­
la la “svolta” moderata. Per battere
Berlusconi, da soli non bastiamo, Capogruppo Camera 7
dobbiamo unire le forze e abbando­ Massimo Donadi Europarlamentari
nare la «sterile protesta», ora è il mo­
mento delle «responsabilità», e di COSÌ ALLE ELEZIONI
scegliere, con «umiltà» e senza stec­
cati, dei «compagni di viaggio».
L’obiettivo è costruire un’alternati­
Dati Camera in % 8,0
va di governo per il quale ­ ha avvisa­
to Di Pietro ­ «siamo pronti».
Dopo la sua rielezione, con i delegati
4,4
tutti in piedi ad applaudire e a mo­ A sinistra
strare la delega confermandolo, di Antonio Di Pietro 2,1 2,3
fatto, per acclamazione, Di Pietro durante il suo
prende la parola, per segnare ancora accalorato
una volta la nuova prospettiva verso comizio al
la quale vuole guidare il partito. Una congresso;
prospettiva lunga che guarda al 2013, sopra il “rivale” EUROPEE POLITICHE POLITICHE EUROPEE
anche perché, spiega, non ci sono al­ ed ex pm 2004 2006 2008 2009
le viste “scosse” per il governo Ber­ De Magistris ANSA-CENTIMETRI
lusconi. «A differenza di altri ­ è il ra­
gionamento ­ sono convinto che Ber­ LE REAZIONI
lusconi e diversi amici suoi sono lì
per motivi giudiziari e avendo rag­
giunto quello che hanno raggiunto e
con una maggioranza asservita che
IlPdl,delusodall’abbracciodiBersani,speranellarotturaconl’Udc Casini non si illude:
fa le leggi a loro uso e consumo, mi
sembra difficile vogliano tornare
normali cittadini e sottoporsi alla
n Il Pdl prende atto che i reiterati appelli a Pier Luigi
Bersani affinché rompa con Antonio Di Pietro sono caduti
nel vuoto. L’alleanza del segretario del Pd con il leader
inquietanti del passato e probabilmente della vera storia di
Di Pietro e del suo partito è quanto meno ridicolo», ha
attaccato il capogruppo in Senato Maurizio Gasparri, che
«Non cambia pelle»
giustizia. Dunque devo tenere conto dell’Italia dei Valori, resa plasticamente più solida con si è rammaricato della decisione di Bersani: «Spiace che ROMA La “svolta” democratica di Antonio Di Pietro non
che devo remare fino al 2013». l’abbraccio sul palco del congresso di Roma, delude non con un abbraccio rivelatore abbiano scelto di appiattirsi convince Pier Ferdinando Casini e divide i centristi dal Pd.
In questo tempo, (dopo il quale, riba­ poco il partito di Silvio Berlusconi, che attacca a testa alla linea Di Pietro­Genchi». Deluso Fabrizio Cicchitto: «L’Idv è un macigno su qualsiasi alternativa credibile a
disce, «anch’io ho voglia di tornare bassa la scelta dei Democratici. Il capo del governo non «Vedendo l’abbraccio di Bersani con Di Pietro ci appare Berlusconi», attacca il leader Udc che all’abbraccio tra Ber­
alla mia masseria») va costruita una commenta pubblicamente il consolidamento dell’alleanza chiaramente quale sia la linea del Pd», ha scritto sani e Di Pietro preferisce la stretta con Enzo Carra, vitti­
alternativa di governo e per questo fra l’ex pm e il partito di Bersani e Massimo D’Alema. E il sconsolato il capogruppo alla Camera in una nota. ma dell’eccesso giustizialista di Tangentopoli e ora deputa­
la lotta non basta più, bisogna co­ suo portavoce, Paolo Bonaiuti, si è affidato a un laconico Drastico il commento di Daniele Capezzone: la sinistra to democratico migrato nelle fila dei centristi. Ma il Pd, co­
struire il governo. «É finito ­ scandi­ commento: «Bersani? lo lasciamo ai suoi abbracci con Di italiana, ha sostenuto il portavoce del Pdl, è «politicamente me dimostrano le alleanze per le regionali, non rinuncia al
sce l’ex pm ­ il tempo della sterile Pietro». Ma il Cavaliere, stando al suo entourage, in succube dell’egemonia “dipietrista”». Dello stesso tenore il cantiere di un’alternativa che vada dall’Idv all’Udc e evi­
protesta, comincia il tempo della privato non ha nascosto la sua delusione per i continui giudizio di Sandro Bondi per il quale «l’alleanza organica denzia come l’addio alla piazza di Di Pietro sia «un passo
grande responsabilità». «Abbiamo attacchi provenienti dall’opposizione. Non a caso, in tra il Pd e il movimento di Di Pietro segna la definitiva avanti» verso intese future. Nessuno nell’opposizione cre­
fatto resistenza, resistenza, resisten­ collegamento con la cerimonia per l’apertura dei cantieri metamorfosi dell’identità politica della sinistra italiana». de, e forse neanche spera, che il governo finisca prima del
za, che ci voleva a un regime pidui­ della Pedemontana, aveva parlato di «avversari sempre Il coordinatore nazionale del Pdl ha cercato però di 2013. Ed è proprio su quel traguardo temporale che Bersani
sta ma ora siamo alla svolta: siamo arrabbiati» che «scaricano la loro rabbia buttando addosso sfruttare la situazione, tentando almeno di allontanare lavora per «accorciare le distanze» tra le opposizioni. E se
pronti al governo», ha detto Di Pie­ di tutto e di più» al capo del governo. A farsi interprete del Pier Ferdinando Casini dal Pd. «Mi auguro che Casini la nuova linea di Di Pietro dà fiducia al Pd, Casini non si il­
tro, rivendicando l’alternativa come pensiero del premier i dirigenti del Pdl che hanno sparato rifletta seriamente sulla previsione di un’evoluzione lude che l’ex pm possa cambiare pelle. «L’Idv è una zavorra
obiettivo dell’Idv che «non è più un ad alzo zero sulle scelte del Pd. «Proporsi come alternativa riformista della sinistra italiana e la conseguente ­ sostiene il leader centrista ­ un ostacolo a una seria alter­
«partitino» ma si candida a essere nel momento stesso in cui stanno emergendo particolari possibilità di un accordo fra l’Udc e il Pd». nativa: noi, tutti i giorni, sediamo accanto a loro in Parla­
«seconda gamba importante su cui mento e vediamo il livello di demagogia che hanno rag­
mettere in piedi la coalizione». Per giunto e posso assicurarvi che quel partito è un macigno
fare questo serve collaborazione con che avverte: «Piuttosto che le armate na, come l’arrivo del candidato del su qualsiasi alternativa credibile a Berlusconi». E il leader
le altre forze di centrosinistra e dun­ Brancaleone per buttare a mare Ber­ Pd in Campania Vincenzo De Luca, centrista non è meno duro anche con Bersani, il segretario
que «non rincorriamo più il voto al­ lusconi, meglio restare un altro po’ fino alla “svolta” impressa dall’ex democratico che è riuscito a chiudere l’accordo con i cen­
leato, ci alleiamo». E questo «senza
steccati», guardando all’opposizione
all’opposizione». Il leader dell’Idv,
che annuncia per l’ex pm campano Svolta “moderata” pm. E non ne esce per nulla scalfito
nonostante alcuni malumori che
tristi in 4 regioni: «Ognuno abbraccia chi ritiene più op­
portuno, se Bersani abbraccia Di Pietro, io preferisco ab­
nel suo complesso, anche a quella un «incarico di primo piano nel par­ percorrevano il partito dalla base bracciare Carra che il giustizialismo l’ha vissuto sulla sua
moderata, e costruendo programmi
alternativi insieme. «Abbiamo un
programma ­ sottolinea ­ e oggi stabi­
tito» ha, però, una risposta anche su
questo. Bisogna «fare tesoro del pas­
sato». Leggi, dell’esperienza del­
di Tonino, che invita prima del suo avvio. Gradisce il Pd
che si ritrova più unito al nuovo Idv
“di governo”, critica Casini che av­
pelle». Critiche che, in ambienti Pd, vengono letti più in
chiave­voto, visto l’elettorato moderato dell’Udc, che co­
me un vero stop a future alleanze. Bersani crede nell’alle­
liamo anche chi sono i nostri compa­ l’Unione e capire che «con la litigio­ verte: «L’Idv è un macigno su qualsi­ anza con l’Udc tanto quanto in quella con l’Idv. Ancora ie­
gni di viaggio. Sappiamo che da soli
non bastiamo».
sità che c’era non si va da nessuna
parte»; e dunque, ancora una volta
a lasciare la protesta asi alternativa credibile al governo
Berlusconi». E il Pdl ne approfitta
ri, davanti alle critiche all’alleanza con i centristi da par­
te di Ignazio Marino, il segretario democratico ha ricor­
Tema, questo delle alleanze, che non bisogna «avere senso di responsabi­ per invitare l’Udc a mollare un Pd da dato che con chi arriva a evocare una sorta di Cln contro
lascia indifferente lo “sfidante­om­
bra” di Di Pietro, Luigi De Magistris
lità». Di Pietro vince così il suo con­
gresso, che ha avuto dei colpi di sce­
per costruire il futuro oggi troppo vicino a Di Pietro.
Alessandra Chini
Berlusconi, preoccupato per i rischi per la democrazia,
«non solo mi ci confronto ma lo vado a cercare».
4 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Cronaca
IL GOVERNO VARA UN EMENDAMENTO RESTRITTIVO AL DECRETO IN DISCUSSIONE PER PUNIRE GRAVI COMPORTAMENTI IRRESPONSABILI

Week end nero in montagna: sei morti


Maltempo e imprudenza fanno strage: una vittima in Lombardia
ROMA Sei morti, una decina di feriti scialpinismo, travoltoieri da una va­ Nella foto alcuni
In breve di cui almeno due in gravissime con­ langa con un fronte di 80 metri a Ci­ soccorritori al Valanghe, rischio mortale
dizioni, un disperso, centinaia di mon di Palantina in Alpago nel Bel­ lavoro con i
COME SI FORMANO
NAPOLI soccorritori impegnati nelle ricer­ lunese: il suo corpo è stato ritrovato bastoni che
che sotto la neve: dal Piemonte al Ve­ grazie ad uno sci, rimasto semise­ servono per 1ª fase 2ª fase 3ª fase
Straziarono un anziano, neto, è stato un week end nero sulle
montagne italiane, complice anche
polto nella neve. Quaroni era insie­
me a due amici, friulani come lui,
individuare i
corpi delle
Le tormente di neve
creano degli strati Crepe
La superficie
si spacca
Il manto di neve si
separa e rotola
fermati due giovani irpini l’imprudenza di sciatori ed escursio­
nisti che ancora una volta non han­
Renzo Pasut e Sergio Pilot. A dare
l’allarme é stato quest’ultimo, men­
persone rimaste
sotto le slavine;
sovrapposti
che non riescono
quando la neve
si scioglie La
lateralmente
alla montagna
Un omicidio efferato commesso per po­ no rispettato le indicazioni prove­ tre Pasut si è salvato per miracolo: i tra sabato e Neve a formare sullo strato massa
che migliaia di euro. Due giovani incen­ nienti dai bollettini meteo. soccorritori lo hanno trovato con domenica è fresca un blocco debole nevosa
surati, un operaio e un infermiere della E proprio per evitare il ripetersi di l’utilizzo di sondini perché non ave­ stato necessario Lo rotola,
compatto e
provincia di Avellino, sono stati arresta­ tragedie spesso evitabili con com­ va con se l’Arva (lo strumento che l’intervento di sciatore inglobando
separa
ti, ieri all’alba dai carabinieri, con l’ac­ portamenti più attenti, il governo ­ consente la localizzazione sotto la centinaia di può provocare altra neve,
Strato gli strati
cusa di aver ammazzato un pensionato, su proposta del Dipartimento della neve). Rimasto sepolto per due ore e uomini per delle crepe rocce e alberi,
debole
che fu trovato in un lago di sangue, in Protezione civile ­ ha presentato un mezza sotto 80 centimetri di neve, de­ soccorrere nella neve che distruggono tutto
della neve
casa sua, il 30 settembre scorso. L’uo­ emendamento al decreto legge sulle ve la vita a una bolla d’aria che si è escursionisti e
mo, Sabino Cipolletta, secondo gli in­ emergenze in discussione al Senato: formata attorno a lui. sciatori LE REGOLE BASE DI SOPRAVVIVENZA
quirenti, conosceva i suoi assassini, e è previsto il car­
aprì loro la porta la sera del 29, per far­ cere per chi, pro­ 1) Proteggere naso e bocca 2) Quando si attraversa una zona 3) Se si è travolti cercare
li entrare. Quelli però volevano rapinar­ vocando una va­ dalla neve per favorire la respirazione critica non tenere mai gli sci legati di "nuotare" sulla superficie
lo e lo uccisero a martellate. Mario Fer­ langa, si rende e avere le mani libere della massa nevosa
raro, 27 anni, dipendente di una ditta responsabile del­ Fonte. Arpav-Centro sperimentale valanghe ANSA-CENTIMETRI
di pellame, e Savino Cibelli, 26 anni, la morte di altre
l’infermiere, si trovavano nelle loro ri­ persone e cinque­ salvati, invece, WASHINGTON SOMMERSA
spettive abitazioni, quando i carabinieri mila euro di am­ marito e moglie
sono andati a prelevarli. Rispondono di menda per chi investiti da una
omicidio aggravato e rapina. scia fuori pista o valanga nella zo­
compie escursio­ na del monte
RAPINA FINITA MALE ni in montagna Grona, 300 metri
quando i bolletti­ sopra il rifugio
Tabaccaia ottantenne ni nivo­meteoro­
logici indicano
Menaggio, in pro­
vincia di COMO.
ammazzata a Nocera una situazione di
reale pericolo. Il
Tre persone sono
state colpite da
Una donna di 80 anni, titolare diun’edi­ provvedimento una slavina sulle
cola­tabacchi di Nocera Inferiore (Saler­ ha già ricevuto montagne della
no) è statauccisa nel suo locale invaso ricevuto il via li­ BERGAMASCA.
dalle fiamme. Chi ha ucciso la donna ha bera dalla com­ Dopo il caso dello
anche appiccato il fuoco nel locale.Il ca­ missione Am­ scialpinista uo­
davere riverso sul pavimento dell’edicola biente e sarà ora mo estratto dalla
presenta una vasta ferita alla testa e
ustioni sul volto a causa delle fiammepro­
vocate con dell’alcol, che le è stato rove­
sciato addosso. Almomento sono nume­
l’Aula del Senato a decidere se ap­
provarlo o meno. Intanto, si contano
i morti. Sei in totale, la metà in VE­
NETO. Due li hanno trovati tra saba­
Due vittime anche in PIEMONTE e
anche in questo caso dovute all’im­
prudenza. Gottardo Piana e Anna
neve dopo due ore in Val Serina (il
45enne è in gravissime condizioni
per un’ipotermia) e dello snowboar­
der subito estratto dagli amici a Liz­
Maxi-nevicata, gli Usa in tilt
Maria Passello, di 56 e 62 anni, sono
rose le ipotesi al vaglio degli investigato­ to e ieri sul Monte Baldo nel Verone­ stati travolti da un lastrone di ghiac­ zola, c’é da registrare un terzo caso a n A Washington ha smesso di ne­ to case sulle colline di Los Ange­
ri, tra queste l’ipotesi di una rapina. La se. Si tratta di due ragazzi di 20 e 17 cio staccatosi a Salecchio, in Val Foppolo, in Val Brembana. La massa vicare ma per la costa atlantica les. Sulla costa est dalla Pennsyl­
donna si chiamava Gaetana Spinosa, non anni travolti da una valanga con un d’Ossola, che si è abbattuto sul sen­ di neve si è distaccata dal versante degli Stati Uniti i disagi non sono vania al New Jersey alla Virginia
aveva figli ed era rimasta vedova da circa fronte di 30­40 metri e una lunghezza tiero che i due stavano percorrendo. del Valgussera dal quale scendono le finiti: gli abitanti degli stati cen­ centinaia di migliaia di persone
un anno. Quando nel tabacchi­edicolaso­ di 250 che, in fuoripista, cercavano di Ed è morto anche Antonio Mariani, piste che si collegano al comprenso­ trali della costa si sono svegliati sono rimaste senza elettricità al
no entrati i vigili del fuoco hanno trovato raggiungere il tratto intermedio del­ il titolare del rifugio Buzzoni, in lo­ rio di Carona da una parte e a Foppo­ sotto una coltre di neve alta in al­ freddo e con il rischio di non ave­
il corpo della donna a terra con latesta in la funivia, in località Prati Superio­ calita Piani di Bobbio in Valsassina lo dall’altra. Tre persone sono state cuni casi quasi un metro. E intan­ re un modo di seguire l’avveni­
una pozza di sangue e il volto ustionato. re. Sempre in Veneto è morto Riccar­ (LECCO), travolto da una slavina. Il colpite, ma sono riuscite fortunata­ to in California frane causate da mento sportivo più atteso dell’an­
do Quaroni, 50 anni appassionato di corpo è stato ritrovato ieri. Si sono mente a mettersi in salvo da sole. piogge torrenziali hanno distrut­ no: la finale del Super Bowl.

ROMENO 17ENNE TRAVOLGE UN’AUTO E SCAPPA, FERMATO Collaboratrice


di giustizia
I Lunedì del Meic
“Pirata” minorenne svanita da mesi,
IDEE PER IL FUTURo · 2009-2010

distrugge una famiglia si teme il peggio 8 Febbraio 2010 • Ore 21


Aula magna Liceo “Verri”
ROMA Un diciassettenne romeno, sen­ trova in un centro di prima acco­ CATANZARO È stata uccisa? Si è allon­
za patente, che guidava a forte veloci­ glienza a Roma, mentre lo zio è stato tanata volontariamente, come qual­ Lodi · Via San Francesco 9
tà un furgone ha distrutto una fami­ portato nel carcere di Velletri. En­ cuno lascia intendere? O cos’altro?
glia ai Castelli Romani, a una trenti­ trambi, senza precedenti penali, lavo­ Sono tante le ombre e altrettanti gli
na di chilometri dalla capitale, ucci­ rano in un’impresa edile e abitano interrogativi che si addensano sulle

MERCATO
dendo Roberto Palma, un muratore uno a Ladispoli, sul litorale romano e sorti di Lea Garofalo, la collaboratri­
di 41 anni, e ferendo gravemente la il secondo nel quartiere Bravetta, alla
moglie Laura, di 42, e il figlio di 12, periferia di Roma.
ce di giustizia di cui si sono perse
completamente le tracce a Milano AMBIENTE
benessere
che era a bordo di un’auto contro la «Quel tratto di strada provinciale ­ ha dallo scorso novembre. Nella frazio­
quale si è schiantato rimanendo ille­ spiegato il sindaco di Artena Maria
so. Il ragazzo, che dopo l’incidente è Luisa Pecorari ­ è pericolosissimo e ci
ne di Pagliarelle, a Petilia Policastro,
grosso centro del crotonese, dove la FINANZA
sobrietà
fuggito senza prestare soccorso, è sta­ sono stati parecchi incidenti. L’ulti­ donna è nata e ha sempre vissuto

CONSUMI
to arrestato qualche ora dopo alla sta­ mo qualche mese fa, mortale, è avve­ prima di avviare il percorso di colla­
zione Termini a Roma dai carabinie­ nuto tra un’auto e una motocicletta. borazione con la giustizia, i familiari

beni comuni
ri della stazione di Artena. Alla sta­ Abbiamo già chiesto alla Provincia di rifuggono i contatti con i giornalisti.
zione ferroviaria di Labico è stato Roma di intervenire con dei deterren­ Trentasei anni, una figlia quasi mag­
bloccato anche lo zio, di 36 anni, del ti, controlli della velocità, segnaletica giorenne alla quale è legatissima,
pirata, che era al Lea, nella prima metà degli anni ‘90,
suo fianco nel fur­ ha convissuto con Carlo Cosco, pa­
gone ed anche lui dre della ragazzina, l’uomo che è sta­
è fuggito. Il ragaz­ to arrestato dai carabinieri, assieme

L’altra via
zo al momento ad un complice, con l’accusa di esse­
dell’incidente, av­ re il mandante del sequestro dell’ex
venuto ieri sera, compagna tentato a maggio a Cam­
non è risultato né pobasso dove la donna risiedeva. È
ubriaco né droga­ nel 2002 che Lea Garofalo, fatto inu­
to. Secondo la ri­ suale in Calabria, rompe il patto di
costruzione dei omertà che vige all’interno delle co­
carabinieri di Ar­ sche e inizia a rivelare quel che sa ai
tena, il pirata del­ magistrati della Dda di Catanzaro. A cambiare la rotta dell’economia
la strada, insieme partire dalle vicende legate alla san­
al connazionale, guinosa faida che, dal 1975 ha visto per ridurre i consumi e vivere meglio
erano nel furgone contrapposte la sua famiglia, i Garo­
Fiat lungo la stra­ falo, ai Mirabelli. É il pm della Dda
da provinciale 600 del capoluogo calabrese, Sandro Dol­ incontro con

Francesco
Ariana, ad Arte­ ce, a raccogliere le prime testimo­
na, quando all’al­ nianze della donna e ad avanzare, e
tezza del chilome­ ottenere provvisoriamente, il pro­
tro 5+900, ha inva­ I resti del mezzo distrutto dal 17enne alla guida senza patente gramma di protezione.
so la corsia oppo­ In gran parte, però, si apprende ne­

GESUALDI
sta della carreggiata scontrandosi o semafori. Ci siamo anche informati gli ambienti giudiziari, le dichiara­
frontalmente contro una Ford Fiesta per mettere dei dossi in modo da co­ zioni dalla donna facevano riferi­
a bordo della quale era la famiglia. Il stringere gli automobilisti a diminui­ mento a fatti e circostanze apprese
padre è morto sul colpo, mentre ma­ re la velocità, ma sulle strade provin­ nel contesto della sua famiglia e solo
dre e bambino sono stati soccorsi e ri­ ciali non è consentito collocarli. Del alcune vicende erano parte del suo
coverati in prognosi riservata nel­ resto quella strada è degli anni ‘50, patrimonio di conoscenze dirette.
l’ospedale di Velletri. Al piccolo è sta­ anche se cambia nome di fatto colle­ Lea, in ogni caso, come compagna di
ta asportata la milza e si trova nel re­ Cosco, aveva avuto contezza diretta Coordinatore “Centro Nuovo Modello di Sviluppo”
ga Velletri e Collefferro, non è possi­
parto di terapia intensiva. La donna è bile allargarla perché ci sono delle degli affari per traffici di droga in­ Allievo di Don Lorenzo Milani nella Scuola di Barbiana
sotto osservazione dopo essere stata abitazioni. Io stessa sono una vitti­ tercorsi tra suo fratello Floriano, poi si ringrazia diretta radio e web SU:
sottoposta ad alcuni esami e le sue ma, mio padre è stato ucciso in un in­ ucciso l’8 giugno del 2005, lo stesso
condizioni al momento sono meno cidente stradale». Il sindaco ha preci­ suo convivente e il fratello di que­
preoccupanti. sato che ad Artena vive una comuni­ st’ultimo Giuseppe detto “Smith” e,
I due romeni sono stati arrestati per tà di romeni composta da circa 400 ancora, conosciuto elementi legati
omicidio colposo, omissione di soc­ persone: «La maggioranza lavora nel ad alcuni omicidi. Oggi a Campobas­
corso e il ragazzo anche per guida settore dell’edilizia e non ha mai dato so i magistrati della procura incon­ www.radiolodi.it
senza patente. Il diciassettenne ora si problemi». treranno i giornalisti.
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 5
il Cittadino
Attualità
CITTÀ DEL VATICANO Benedetto XVI
parla di crisi per la terza volta
LA RICERCA
PERVENUTE CINQUE MILIONI DI DOMANDE
consecutiva in una settimana,
sottolineandone, questa volta, i Senza lavoro metà giovani del Sud con pochi studi
«meccanismi» che, esasperando
la povertà, «feriscono e offendo­
no la vita». Parole simili a quelle
pronunciate dal suo vicario per
n Studiare per lavorare: più esami si pas­
sano e più è alta la probabilità di trovare,
un giorno, un posto. Insomma, il vituperato
in alto: secondo la ri­
cerca il 60% della popo­
lazione femminile è tra
Un boom di richieste
Roma, il cardinale Agostino Val­
lini, che in una santa Messa ha
esortato a resistere alla sfiducia
indotta dalla crisi, e a non sacri­
“pezzo di carta”, che attesta la maturità o
meglio la laurea, a qualcosa serve ancora.
Secondo uno studio del ministero del Lavo­
ro, infatti, la percentuale di disoccupazione
i «né né». Una soglia
che va al di là del tasso
di disoccupazione nel
Sud, che, sebbene alto,
per i “bonus famiglia”:
ficarle in nessun caso la vita al
suo nascere.
La preoccupazione della Chiesa,
espressa dai vescovi italiani nel
è più alta tra chi ha un basso titolo di stu­
dio. Una verità che si fa sentire soprattutto
nel Mezzogiorno, dove ben il 47% dei ragaz­
zi con la sola licenza media è senza lavoro.
non raggiunge tali vet­
te, fermandosi al 12,1%
(10% per gli uomini e
15,7% per le donne).
già erogati 1,5 miliardi
loro messaggio per la Giornata L’indagine, recentemente presentata da Anzi, per Tiraboschi la
nazionale per la vita 8che si cel­ Michele Tiraboschi, giuslavorista e diretto­ schiera dei senza lavoro Bonus famiglia, gli importi erogati
brava ieri in tutta Italia) intitola­ re del centro sudi dedicato a Marco Biagi, nel Mezzogiorno è an­
to “Una sfida nella poverta”, è mostra quanto il fenomeno dei ragazzi “né Proteste di disoccupati che spinta dai “né né”, Dati in milioni di euro
proprio questa: che le difficoltà né”, né scuola né lavoro, abbia i suoi picchi non c’é scampo: «Tanto MODALITÀ NUMERO IMPORTO
economiche, evidentemente tut­ nel Sud. Nel 2009 in Italia la quota di giova­ più è basso il titolo di studio, tanto più è % SULLE RICHIESTE
RICHIESTA RICHIESTE EROGATO
t’altro che superate, minino la ni, tra i 19 e i 29 anni, che non hanno un’oc­ alta la quota di giovani adulti in condizioni
già scarsa fiducia nel futuro delle cupazione e dopo la scuola dell’obbligo han­ di marginalita». Secondo l’allievo di Marco Sostituto imposta 3.129.566 1.019,6 100,0
famiglie italiane, che tante donne no chiuso anche con l’istruzione è del 9% Biagi questo è un nodo centrale, visto che
sole cedano alle spinte ad aborti­ sul totale dei loro coetanei, nel Meridione in Italia «il problema della disoccupazione,
Modello 730 1.158.947 374,8 100,0
re, che anziani e disabili siano la quota sale al 15% e al 16% se si guarda specialmente quella femminile, è sopratut­
abbandonati al loro destino. solo alle donne. In particolare, su quasi 3 to un problema del Sud». A riguardo, Tira­
«Nell’attuale periodo di difficoltà milioni di ventenni, nel Mezzogiorno ben il boschi indica come strategia vincente il Modello Unico 146.562 31,5 59,4
economica ­ ha detto il Papa al­ 30% si è fermato alle medie (circa 900 mila lavoro part­time, uno strumento che invece
l’Angelus ­ diventano ancora più persone) e tra questi quasi la metà, il 47% e «purtroppo ­ lamenta il giuslavorista ­ è Agenzia Entrate 2007 389.714 155,9 84,3
drammatici quei meccanismi (423 mila), è “disperso”: non ha un impiego visto come un fattore di precarizzazione e
che, producendo povertà e crean­ e non ha intrapreso percorsi formativi. Per una sorta di ghettizzazione delle lavoratri­
do forti disuguaglianze sociali, le donne la percentuale schizza ancora più ci». (Ansa) Agenzia Entrate 2008 126.590 = 0,0
feriscono e offendono la vita, col­ ANSA-CENTIMETRI
pendo soprat­
tutto i più debo­
li e indifesi».
Pe r q u e s t o, e
PAPA BENEDETTO XVI LANCIA L’ALLARME PER LE RICADUTE DEL MOMENTO NERO ROMAObiettivi centrati per
l’operazione “bonus famiglia”.
Hanno sfiorato infatti quota
handicap. I contribuenti pote­
vano scegliere se richiedere il
bonus avendo come base di ri­
forse anche per cinque milioni ­ fa sapere ferimento l’anno d’imposta
sottolineare la
sua vicinanza
alla Cei mentre
sui principali
quotidiani con­
tinuano a rin­
«La crisi esaspera la povertà, l’Agenzia delle Entrate ­ le ri­
chieste pervenute, per un valo­
re complessivo di un miliardo e
seicentottantacinque milioni
di euro. Più di 4 milioni le do­
mande, per un valore vicino al
2007 o 2008 (se il peggioramen­
to delle condizioni economiche
è s u b e n t r at o n e l c o r s o d e l
2008). La parte dei bonus ri­
chiesti tramite il modello Uni­
co, indica sempre l’Agenzia,

a rischio il rispetto della vita»


corrersi notizie miliardo e mezzo di euro, che sarà pagata entro il prossimo
di presunti “ve­ hanno già ricevuto il pagamen­ mese di marzo. Come ultima
leni” intestini to nei primi mesi del 2009, dai modalità, infatti, era prevista
alla Chiesa, Be­ datori di lavoro, dagli enti pen­ la possibilità di presentare
nedetto XVI af­ sionistici e in compensazione istanza direttamente presso
fer ma di asso­ delle imposte dovute. l’Agenzia al più tardi, per l’an­
ciarsi «volentieri ai vescovi ita­ tà, una assunzione di responsabi­ Sempre nel 2009, precisa anco­ no 2008, entro il termine del 30
liani» e al loro messaggio per la lità, non solo dei singoli ma an­ In breve ra l’Agenzia, sono state verifi­ settembre 2009.
vita nella buriana della crisi. che della politica, perché ­ ha in­ cate più di 300mila richieste di In merito allo stato delle eroga­
Una situazione ­ spiega ­ che «im­ sistito Vallini ­ «un popolo che ¢ UNIONE EUROPEA ¢ CASA bonus, presentate direttamen­ zioni effettuate sulla base della
pegna a promuovere uno svilup­ non riesce a salvare una vita de­ te all’Agenzia delle Entrate e i modalità di richiesta prescelta,
po umano integrale per superare
l’indigenza e il bisogno, e soprat­
ve a lungo meditare sul suo pro­
cesso di civiltà». Poi il cardinale,
Conti in rosso della Grecia Boom di ristrutturazioni, cittadini hanno già ricevuto i
pagamenti nel mese di genna­
i bonus richiesti al sostituto
d’imposta sono stati soddisfatti
tutto ricorda che
il fine dell’uomo
che si trova a far
fronte alla can­
Il G7 rassicura sulla tenuta vince il mattone “verde” io. «É stato soddisfatto così il
95,2% dei richiedenti ma la
per un totale di oltre 3 milioni
di richieste.
non è il benesse­ n Il Santo didatura di Em­ Rassicurazioni sulla Grecia e, pur con­ Case “verdi”, a risparmio energetico e e percentuale è destinata a cre­ Le istanze accolte fino al ter­
re, ma Dio stesso Padre ha ma Bonino alla statando un miglioramento dell’econo­ protette dal rumore. È questo il filo ros­ scere dal momento che in que­ mine del 30 settembre dello
e che l’esistenza spronato Regione Lazio, mia, impegno a mantenere gli stimoli. so che pervade il boom delle ristruttura­ ste settimane, ter mineranno scorso anno, saranno erogate
umana va difesa a non cedere esorta a trovare Queste le conclusioni del G7, che per la zioni edilizie registrato nel 2009. Con le gli incroci del Fisco per scova­ entro marzo prossimo, in quan­
e f av o r i t a i n la «forza» e il prima volta dal 1996 si chiude senza co­ prospettive nere per l’edilizia nel 2010 e re eventuali irregolarità e con­ to i dati reddituali relativi non
ogni suo stadio». alle difficoltà «cora g gio» di municato, e che però potrebbero «crea­ il mercato del nuovo che arranca, l’uni­ cludere così l’operazione entro erano ancora disponibili alla
Echi dell’enci­ e a non fronte alle diffi­ re turbolenze sui mercati». Fra le di­ co mattone a brillare è quello delle ri­ il mese di marzo». data del precedente ordinativo
clica “Caritas in ricorrere mai coltà, che «non chiarazioni sulla Grecia e l’imposizione strutturazioni. «In tempi di crisi ­ anno­ Il bonus, introdotto nel 2008, ed anche perché occorre verifi­
Veritate”, che ie­ all’aborto sono mai insu­ di una tassa sulle banche «il G7, invece ta il Centro ricerche edilizia e territorio ­ prevede a fronte di redditi en­ care una eventuale duplicazio­
ri il Papa ha raf­ perabili», ed ha che rassicurare i mercati, potrebbe aver non si costruisce ex novo ma si migliora tro i limiti fissati, l’erogazione ne di richieste con le istanze
fo r z at o a f f e r ­ elogiato, come il semplicemente creato più angoscia», la situazione abitativa che già si ha». Il di un importo che varia da un afferenti il 2007.
mando che «nessuno, infatti, è Papa, quanti anche oggi hanno afferma Boris Schlossberg, direttore di 2009 è stato l’anno record per le do­ minimo di 200 euro, per i pen­ Le richieste che dovessero ri­
padrone della propria vita, ma sollecitato aiuti e sostegno per le FX Research di Gft. Gli europei hanno mande di agevolazioni fiscali per le ri­ sionati unici componenti del sultare irregolari da questi ul­
tutti siamo chiamati a custodirla famiglie numerose e le donne in­ detto ai loro colleghi che si assicureran­ qualificazioni edilizie: +16,1% rispetto nucleo familiare, fino ad un teriori controlli automatizzati,
e rispettarla, dal momento del cinte, soprattutto immigrate, for­ no che la Grecia mantenga le promesse. al 2008. E parallelamente lievitano le massimo di 1.000 euro, nel caso verranno trattate dagli uffici
concepimento fino al suo spe­ se l’anello più debole di una crisi «Monitoreremo e ci assicureremo che il domande dei contributi del 55% per il ri­ di nucleo composto da oltre che valuteranno caso per caso
gnersi naturale». Si chiede allo­ di cui non si vede ancora la fine. piano di Atene venga adottato». sparmio energetico. cinque componenti oppure in la spettanza del bonus.
ra, prima ancora della solidarie­ Domitilla Conte presenza di un portatore di (Ansa)

Cinquanta - Lodi s.r.l.


Concessionario ufficiale
Viale Piacenza, 39 - 26900 Lodi - Tel. 0371 46891
www.cinquantalodi.com
6 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Agenda
INFO CINEMA
Alla scoperta EMERGENZE
dell’Abbazia POLIZIA
(soccorso pubblico).............113
di Calvenzano CARABINIERI
(pronto intervento)...............112
GUARDIA DI FINANZA....... 117
VIGILI DEL FUOCO
VIZZOLO Nuova visita guidata
(pronto intervento)...............115 Ô LODI
domenica 14 febbraio alla CINEMA DEL VIALE Viale Rimembranze 10, Tel.:
chiesa di Santa Maria di Cal­ EMERG. SANITARIA........... 118 0371 426028 L'uomo che verrà, Ore 20.00, 22.30
venzano a Vizzolo Predabis­ SOCC. STRADALE ACI. 803116 CINEMA FANFULLA Viale Pavia 4, Tel.: 0371 30740
si, l’edificio storico religioso TELEFONO AZZURRO
più antico nell’intero Sudmi­ Baciami ancora, Ore 21.15 CINEMA MODERNO
linea gratuita Corso Adda 97, Tel.: 0371 420017 RIPOSO
lano. Fondata fra il 1090 e il per minori di 14 anni.......19696
1120 sul luogo di un preesi­ magg. di 14 anni...199/151515 Ô CREMA
stente tempio cristiano anco­ MULTISALA PORTA NOVA Via Indipendenza 44,
ra più antico (e riemerso coi Tel.: 0373 218411 ­ SALA 1 ­  Avatar in 3D, Ore
restauri del decennio scor­ LODI (pref. 0371)
so), nonchè su un sito sicura­ PREFETTURA.....................4471 21.10 ­ SALA 2 ­ Paranormal activity, Ore 20.20,
mente già esistente in età ro­ QUESTURA........................4441 22.20 ­ SALA 3 ­ Baciami ancora, Ore 20.00, 22.40
mana, la parrocchia di Vizzo­ CARABINIERI Centralino ­ SALA 4 ­ Segreti di famiglia (rassegna), Ore 21.00
lo custodisce un racconto af­ ....... 430497, 430811, 430926 ­ SALA 5 ­ Tra le nuvole, Ore 20.10, 22.40
fascinante che ha per tappe POLIZIA STRADALE..........45001 Ô PESCHIERA BORROMEO
l’ordine monastico medieva­ POLIZIA MUNICIPALE.....420449
le di Cluny, il martirio del fi­
CINEMA DE SICA Via don Sturzo 2, Tel.: 02
losofo Severino Boezio, l’ar­ del 14 febbraio è a cura del­ di Santa Maria e la biblioteca zioni e prenotazioni: bibliote­ CASALPUSTERLENGO 55604225 Il riccio, Ore 21.15
chivolto del portale che ac­ l’’associazione culturale “In comunale. Partenza gruppi ca di Vizzolo,02­98202210; (pref. 0377) Ô PIACENZA
cenna ai vangeli apocrifi e al­ Agro Calventiano”, in colla­ alle 15.30 con presentazione w w w. i n a g r o c a l v e n t i a ­ POLIZIA MUNICIPALE.....830298 CINEMA APOLLO Via Giuseppe Garibaldi 79,
tro ancora. Anche la visita borazione con la parrocchia video inclusa. Per informa­ no.ning.org. Tel.: 0523 338076 RIPOSO CINEMA CORSO
CODOGNO (pref. 0377) Corso Vittorio Emanuele II 81, Tel.: 0523
POLIZIA MUNICIPALE.....431448 321985 ­ SALA MILLENNIUM ­ Avatar, Ore
21.00 ­ SALA SPAZIO ­ Alvin Superstar 2, Ore
BORGHETTO LODIGIANO IL SANTO gio in pullman. Partenze: alle 13.30 da piazza GUARDAMIGLIO (pref. 0377) 21.00 CINEMA IRIS 2000 Corso Vittorio Ema­
GITA A BRECCIAROLA Omegna e alle 14 da piazza Medaglie d'Oro. POLIZIA STRADALE..........41561 nuele II 49, Tel.: 0523 334175 ­ SALA 1 ­ Bacia­
La Luce di Borghetto Lodigiano organizza un S. GIROLAMO EMILIANI 8 FEBBRAIO Prenotazioni accettate presso la sede di via
SANT'ANGELO LODIGIANO
mi ancora, Ore 20.00, 22.30 ­ SALA 2 ­ Paranor­
mal activity, Ore 20.30, 22.30 ­ SALA 3 ­ Avatar
tour a Brecciarola di Chieti per incontrare Ma­ Callisto Piazza 7/9 il giovedì dalle 16.30 alle
dre Vera ed assistere alla toccante sacra rap­ Figlio di un senatore della Serenissima, Girolamo 17.30 e la domenica dalle 10.30 alle 11.30. (pref. 0371) in 3D, Ore 21.30 CINEMA JOLLY Via Emilia Est
presentazione della "Passione". La partenza nacque a Venezia nel 1486 e giunto alla maggiore età Informazioni allo 0371­68576 oppure 347­ POLIZIA MUNICIPALE.......25011 7/A, Tel.: 0523 760541 L'uomo che verrà, Ore
è prevista per la mattina del 27 marzo: alle 18 venne avviato alla carriera militare. Nel 1511 fu fatto 1196116. 21.30 CINEMA POLITEAMA Via San Siro 7, Tel.:
e 30 a Brecciarola tutti in religioso silenzio a prigioniero dai francesi mentre combatteva contro la SAN COLOMBANO (pref. 0371) 0523 328672 ­ SALA 1 ­ Tra le nuvole, Ore
meditare sul Passio rappresentato dai volon­ Lega di Cambrai; ma appena dopo un mese poté fa- RICENGO POLIZIA MUNICIPALE.....293208 18.00, 20.20, 22.30 ­ SALA 2 ­ La prima cosa
tari di Madre Vera. L'indomani, alla mattina, re ritorno in patria dove si prese cura della numerosa INCONTRO CON DAVIGO bella, Ore 18.15, 20.30, 22.30 ­ SALA 3 ­ A sin­
Santa Messa e incontro con Madre Vera. Per famiglia impegnata in un'attività commerciale. Ma Alle 21.15 presso la biblioteca comunale, in PAULLO (pref. 02) gle man, Ore 18.00, 20.30, 22.30 CINEMA TEA­
le 13 il pranzo in hotel e il ritorno a casa. Il co­ ben altre erano le sue aspirazioni: venuto a cono- via Marconi 1, si tiene l'intervento di Pierca­ POLIZIA MUNICIP.......90626945 TRO PLAZA Largo Giacomo Matteotti 15, Tel.:
sto del pellegrinaggio è di 115 euro. Per infor­ scenza dell'opera di S. Gaetano Thiene a favore dei millo Davigo, giudice di Corte di Cassazione, POLIZIA STRADALE......5270222 0523 326728 RIPOSO CINESTAR C.so Europa
mazioni, Adriano 338 ­ 22 91 672. derelitti e degli ammalati, entrò a far parte dell'orga- sul tema della giustizia. Tag. Sud uscita stadio, Tel.: 0523 572011 ­ SA­
nizzazione e si spogliò di tutti i suoi beni. A Soma-
MELEGNANO (pref. 02) LA 1 ­ Paranormal activity, Ore 17.40, 20.10,
CASALETTO LODIGIANO sca, un paese in provincia di Bergamo, istituì la So- SALERANO SUL LAMBRO POLIZIA MUNICIP.......98208238 22.30 ­ SALA 2 ­ Il concerto, Ore 17.30, 20.00,
ORARI DELLA BIBLIOTECA cietà dei Chierici Regolari, che in seguito avrebbero FESTA DELLA CANDELORA POLIZIA STRADALE........326781 22.30 ­ SALA 3 ­ Baciami ancora, Ore 18.30,
La Biblioteca Comunale di Casaletto Lodigia­ preso il nome di Padri Somaschi, preposti alla istituzione di scuole gratuite Oggi lunedì 8 febbraio alle ore 10 la S. Messa 21.30 ­ SALA 4 ­ Baciami ancora, Ore 19.20,
no comunica ai lettori che da oggi l'apertura al aperte a tutti. Nel 1537 un'epidemia di peste si abbatté nel bergamasco e Giro- in suffragio dei defunti della parrocchia; alle SAN GIULIANO MILANESE 22.20 ­ SALA 5 ­ Alvin superstar 2, Ore 17.30,
pubblico subirà una piccola variazione. Gli ora­ lamo non esitò ad assistere gli ammalati: subito contrasse il morbo, e 1'8 febbra- ore 18 Vespri in suffragio dei defunti della par­ (pref. 02) 20.00, 22.20 ­ SALA 6 ­ Tra le nuvole, Ore
ri di apertura saranno i seguenti: lunedì dalle io di quello stesso anno morì. Canonizzato nel 1767, S. Girolamo Emiliani è pa- rocchia. POLIZIA MUNICIP.......98207211 17.30, 20.00, 22.20 ­ SALA 7 ­ Avatar, Ore
ore 15,00 alle ore 17,00, giovedì dalle ore trono degli orfani e della gioventù abbandonata.
POLIZIA STRADALE........326781 17.10, 20.30 ­ SALA 8 ­ Avatar, Ore 18.30,
20,30 alle ore 22,00 e sabato dalle ore (Nino Ravenna) SAN DONATO MILANESE 22.10 ­ SALA 9 ­ Cuccioli (Il codice di Marco Po­
10,00 alle ore 12,00 e dalle 15,00 alle NUOVI ORARI DELLA BIBLIOTECA SAN DONATO MILANESE lo), Ore 17.40 Il quarto tipo, Ore 20.10, 22.25
17,30. La Biblioteca di Poasco ha cambiato orari di (pref. 02) ­ SALA 10 ­ Avatar in 3D, Ore 18.10, 21.30
MASCHERE IN ALLEGRIA Provincia di Lodi Foroni ha voluto premiare, accesso: mercoledì 15.00 ­ 18.00 e giovedì POLIZIA MUNICIP.........5274336 Ô PIEVE FISSIRAGA
CASALPUSTERLENGO C'è tempo fino a domani per iscriversi alla concedendo il patrocinio morale dell'Ente: 15.00 ­ 18.00. Presso la Biblioteca di Poasco POLIZIA STRADALE......5270222 MULTIPLEX CINELANDIA Centro Commerciale Pie­
ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO due giorni dedicata al Carnevale proposta per «Qualsiasi manifestazione ben congegnata e è possibile consultare e prendere in prestito i ve, Tel.: 0371 237012 ­ SALA 1 ­ Paranormal activi­
Oggi alle 14.30 presso l'Itis Cesaris si i più piccoli da "Le Gemme di baby city", strut­ strutturata ­ afferma ­, meglio ancora se "uni­ libri presenti presso la Biblioteca o prenotare MERCATI DI OGGI ty, Ore 20.30, 22.45 ­ SALA 2 ­ Avin Superstar 2,
svolge un nuovo incontro di orientamento tura per l'infanzia in via Polenghi Lombardo taria" come in questo caso, destinata a pro­ altri libri tramite il servizio di prestito interbi­ Ore 20.20, 22.35 ­ SALA 3 ­ Avatar in 3D, Ore
universitario per gli studenti delle ultime 13. L'appuntamento con l'iniziativa, ribattez­ muovere il territorio troverà sempre il nostro bliotecario con le biblioteche del sistema Mi­ 19.50, 22.45 ­ SALA 4 ­ Capitalism ­ A love story
classi delle scuole superiori di Lodi e pro­ zata "Maschere in allegria", è per il 15 e 16 appoggio». "Castelli/fortificazioni" e "panora­ lano est. Per informazioni tel. 02­52772395 (cinema di qualità), Ore 21.15 ­ SALA 5 ­ Baciami
vincia organizzati dall'Associazione cultu­ febbraio per i bambini dai 3 agli 8 anni. Possi­ mi" sono le due categorie tematiche di que­ e e­mail poasco@bibliomilanoest.it. ancora, Ore 19.50, 22.45 ­ SALA 6 ­ Il codice
rale Alaus in collaborazione con l'Ufficio bilità di iscrizioni per la giornata intera, dalle sta edizione, che mette in palio oltre 20mila dell'assassino, Ore 20.30, 22.45
scolastico provinciale di Lodi, la Provincia 7.45 alle 17.45, oppure solo il mattino o solo euro di montepremi. Sono 132 invece, al mo­ CERCASI VOLONTARI
di Lodi, gli istituti secondari superiori e l'In­ il pomeriggio. Per informazioni 0371­465301. mento, le foto candidate per il territorio, che Il gruppo comunale di protezione civile arruola Ô SAN DONATO
formagiovani. L'ingresso è libero e aperto vede i comuni di Lodi, Maccastorna e Casal­ nuovi volontari. "Se sei maggiorenne e vuoi TROISI MULTISALA P.zza Dalla Chiesa 6, Tel.: 02
anche ai genitori interessati. Oggi si parla CORSO DI ALLATTAMENTO pusterlengo tra i più fotografati. Le foto del Lo­ renderti utile aiutando gli altri anche nelle si­ 55604225 ­ SALA 1 ­ Baciami ancora, Ore 21.15 ­
di scienze biologiche, farmacia, chimica e Nuovo appuntamento con il corso di allatta­ digiano più votate si possono vedere acce­ tuazioni più estreme viene a chiedere informa­ BAGNOLO CREMASCO P.zza Al­ SALA 2 ­ La prima cosa bella, Ore 21.30
tossicologia. Per informazioni è possibile mento per neo mamme o donne in dolce atte­ dendo al link http://rete.comuni­italiani.it/fo­ zioni" dicono dal comune. L'11 febbraio pren­
contattare l'Alaus (0371­33709, in­ sa presso il Consultorio familiare "Centro per to/2009/geo/098&cl=votate. de il via un corso base per volontari di prote­
do Moro Ô SAN GIULIANO
fo@alaus.it e www.alaus.it), per l'Usp Ro­ la famiglia" in via Roma 100 promosso dalla zione civile. Per informazioni 338­5876627, CASALPUSTERLENGO Centrale CINEMA ARISTON Via Matteotti 42, Tel.: 02
berta Michelini allo 0371­466829 oppure Lega per l'allattamento materno. Oggi dalle LEZIONI DI BALLO 02­51800077 e volprotciv.sdm@virgilio.it. CAVACURTA P.zza della Pace 9846496 Tra le nuvole, Ore 21.15
roberta.michelini.lo@istruzione.it e 10.30 alle 12.30 si parla di "Allattamento e Come ogni settimana, presso la palestra del­ DOVERA Via Farinoli Ô SPINO D'ADDA
www.csa­lodi.it. maternità: confidare nelle proprie capacità di la scuola elementare Don Gnocchi a Lodi in SOMAGLIA SAN DONATO MILANESE Via CINEMA VITTORIA Viale Vittoria 6, Tel.: 0373
essere mamma". via Madre Cabrini, si svolgono i corsi di ballo VIAGGIO IN PUGLIA Martiri di Cefalonia 980106 Io, loro e Lara, Ore 21.00
CASTIRAGA VIDARDO della associazione sportiva Deunde. Il merco­ Lecce, Ostuni, Leuca, Otranto, Gallipoli, Mate­
CORSO DEI RICOSTRUTTORI IL LODIGIANO IN FOTO ledì sera, dalle ore 21.00, i nostri insegnanti ra e San Giovanni Rotondo: a Somaglia la par­ FARMACIE DI OGGI
Questa sera alle 21 presso la sede dei Rico­ Dalla cornice aristocratica dello splendido Ca­ vi aspettano per lezioni di tango argentino, il rocchia guidata dal parroco don Abele Uggè TRENI
struttori, a cascina Santa Croce, si tiene la stello Trecchi di Maleo , passando per il rino­ giovedì sera, dalle ore 21.00, lezioni di balli propone un tour della Puglia fra le meraviglie
presentazione di un corso di tecniche taoiste mato Castello Visconteo del capoluogo, mo­ caraibici. Per informazioni telefoniche rivor­ naturali di quella terra e i luoghi sacri di quelle
di lunga vita. Con Angelo Morstabilini. numento simbolo della provincia: l'arte e il pa­ gersi ore pasti al numero 339/8337661 op­ città visitabili però in 5 giorni e 4 notti, organiz­
esaggio dei 61 comuni della Provincia di Lodi pure per e­mail all'indirizzo duendeadsd@hot­ zati dall'agenzia "Viaggi dello Zodiaco"(Pc).
LODI diventano protagonisti del Concorso fotografi­ mail.it. Un'esperienza che la parrocchia locale propo­
I LUNEDÌ DEL MEIC co nazionale 2009 di Comuni­Italiani.it, presti­ ne a tutti dal 19 (ore 5) al 23 aprile (rientro in
Nell'ambito della rassegna dei lunedì del gioso portale internet, che, con un solo clic, A TEATRO A VERONA tarda serata) per un costo individuale che va­ LODI Ô MILANO CENTRALE
Meic (Idee per il futuro) questa sera alle 21 mette a disposizione una grande quantità di In occasione della Stagione lirica e di balletto ria da 490 euro a 440, a seconda del numero 6.43; 7.07; 7.20; 7.27; 8.28; 9.58; 10.13; 11.10; 12.13; 13.11; 14.13;
presso l'aula magna del liceo Veri, in via San informazioni sugli 8mila comuni della Peniso­ del teatro Filarmonico di Verona il gruppo Ami­ di partecipanti, con un supplemento per ca­ CARPIANO 16.08; 16.14; 18..12; 19.10; 20.14; 21.12; 21.29; 22.14; 22.39; 22.46
Francesco 9, interviene Francesco Gesualdi, la. Per accedere al concorso, che terminerà il ci della Lirica "Giuseppina Strepponi" propo­ mera singola pari a 80 euro. Una quota com­ FARMACIA PAOLINI ­ via San Mar­ LODI Ô MILANO GARIBALDI
coordinatore del Centro Nuovo Modello di Svi­ prossimo 28 febbraio, basta accedere al link ne un'uscita nella città scaligera il prossimo prensiva di viaggio, hotel, pensione completa, tino ­ Tel. 02/9815077 ­ Nottur­ 5.51; 6.13; 6.52; 7.38; 7.48; 9.53; 10.23; 17.15; 22.29
luppo e allievo di don Lorenzo Milani nella http://rete.comuni­italiani.it/foto/, attraver­ 14 febbraio per assistere alla rappresentazio­ escursioni guidate e assicurazione da versare no LODI Ô MILANO LAMBRATE
scuola di Barbiana, sul tema "L'altra via. so il quale è possibile poi pubblicare diretta­ ne dell'Opera da tre soldi di Brecht su musi­ in parte all'atto dell'iscrizione prevista entro e 5.51; 6.23; 6.43; 6.52; 7.07; 7.13; 7.20; 7.27; 7.37; 7.38; 7.48; 8.12;
Cambiare la rotta dell'economia per ridurre i mente le proprie foto, discuterle, promuoverle che di Weill. Prezzi: 50 euro per i soci, 55 euro non oltre il 15 febbraio, contattando la casa CASELLE LURANI 8.28; 9.16; 10.13; 11.10; 12.13; 13.11; 13.41; 14.13; 14.40; 16.08;
consumi e vivere meglio". e votarle. Un'iniziativa che il Presidente della per i non soci comprensivi di ingresso e viag­ parrocchiale o il signor Luigi Cremonesi. FARMACIA DEL CORNO ­ via Ro­ 16.14; 16.40; 17.15; 17.22; 17.52; 18.12; 18.53; 19.10; 20.14; 21.12;
ma 18 ­ Tel. 0371/226401 ­ Not­ 21.29; 22.14; 22.29
turno LODI Ô MILANO ROGOREDO
IL TEMPO 5.51; 6.13; 6.43; 6.52; 7.07; 7.13; 7.20; 7.27; 7.37; 7.38; 7.48; 8.12;
OGGI DOMANI OGGI METEO LODI CASTIGLIONE D'ADDA 8.28;9.16;9.53;9.58;10.13;10.23;10.53;11.10;11.23;11.53;12.13;
ZERO ZERO FARMACIA GANDOLFI ­ via Nova­
TERMICO: TERMICO: 12.23; 12.53; 13.11; 13.23; 13.41; 13.53; 14.13; 14.23; 14.40; 14.53;
1400 metri. 1000 metri. sconi 1 ­ Tel. 0377/900407 ­ 15.23; 15.53; 16.08; 16.14; 16.23; 16.40; 16.53; 17.15; 17.22; 17.23;
Temperatura Notturno 17.52; 18.12; 18.53; 19.10; 20.14; 21.12; 21.29; 22.14; 22.29
MILANO CENTRALE Ô LODI
Massima 6 CODOGNO 5.15;5.45;6.20;6.45;7.20;8.20;9.20;11.20;12.20;13.20;14.20;15.20;
FARMACIA GIORGIO NAVILLI ­ 15.45;16.20;17.20;17.25;18.20;19.15;20.20;21.15
(alle 13.00) piazza XX settembre 6 ­ Tel. MILANO ROGOREDO Ô LODI
0377/32356 ­ Notturno 5.41; 5.28; 5.59; 6.33; 6.58; 7.33; 7.37; 7.59; 8.34;
LODI LODI Minima -2 9.05; 9.33; 9.35; 10.05; 10.29; 10.35; 11.07; 11.34;
LODI 11.35; 12.05; 12.33; 12.35; 12.59; 13.05; 13.34; 13.35;
(alle 6,00) FARMACIA SABBIA ­ Grandi 6 ­ Tel. 13.59; 14.05; 14.33; 14.35; 14.59; 15.05; 15.34; 15.35;
0371/432881 ­ Notturno 15.59; 16.05; 16.33; 16.35; 16.40; 17.32; 17.37; 17.39;
17.52; 18.05; 18.13; 18.34; 18.37; 19.02; 19.03; 19.29;
Umidità alle 13.00 MEDIGLIA 19.37; 20.09; 20.33; 20.37; 21.29; 21.37; 22.37; 23.37
N FARMACIA SERENA ­ piazza Ter­
racini 7 ­ Tel. 02/9068377 ­ Not­ MILANO GARIBALDI Ô LODI
Evoluzione: Soleggiato lungo le Evoluzione: Il transito di un 5.15; 7.00; 7.30; 9.15; 9.45; 10.15; 10.45; 11.15; 11.45; 12.15; 12.45;
Alpi Retiche, nuvolosità sparsa minimo di bassa pressione sul
74% turno
13.15; 13.45; 14.15; 14.45; 15.15; 15.45; 16.08; 16.15; 17.05; 17.40;
altrove, più densa sui settori Tirreno determina il richiamo di SAN DONATO MILANESE 19.40; 22.09; 23.10
pedemontani e prealpini. Tra la correnti umide orientali, fredde, SOLE FARMACIA COMUNALE 1 ­ piazza MILANO LAMBRATE Ô LODI
sera e la notte nubi in ulteriore con cieli molto nuvolosi e Oggi Domani 5.20; 5.28; 5.52; 6.27; 7.24; 7.27; 7.43; 8.27; 8.45; 9.27;
Tevere 22 ­ Tel. 02/5271113 ­ Fi­
addensamento da SO, con debolissimi fenomeni sulla fascia 07.38 17.39 no ore 21 10.22; 11.27; 12.26; 12.45; 13.27; 13.45; 14.26; 14.45;
tendenza a lievi nevicate pedemontana e le pianure 15.27; 15.53; 16.27; 17.26; 17.27; 17.33; 17.40; 17.53;
sull'Oltrepo Pavese. Qualche occidentali, nevosi a bassa quota, SAN GIULIANO MILANESE 18.02; 18.23; 18.27; 18.50; 19.22; 19.23; 19.59; 20.24;
Oggi il sole sorge alle E tramonta alle 20.27; 21.22; 21.23; 22.25; 23.23
nebbia notturna in pianura. Clima tra 400 e 500 metri, ma a tratti FARMACIA LOMOLINO ­ via Gorki
più freddo, specie in pianura. anche in pianura. 8/a ­ Tel. 02/98241034 ­ Nottur­ LODI Ô CODOGNO
nebbia pioggia e neve no 6.33; 6.48; 7.27; 7.49; 8.10; 8.32; 8.53; 9.49; 10.46; 11.54; 12.49; 13.20;
Temperature: in calo Temperature: in lieve calo LUNA
Venti: In pianura: deboli da ESE; Venti: In pianura: moderati da 14.20; 14.49; 15.20; 16.20; 16.49; 17.10; 18.09; 17.55; 18.23; 18.29;
Mancano 326 SANT'ANGELO LODIGIANO 18.41;19.07;19.45;20.09;20.49;21.10;21.45;22.10;23.09;00.10
A 2000 m: deboli da OSO; A 3000 ENE; A 2000 m: deboli da SSO; A 2010 giorni al FARMACIA COMUNALE ­ piazza CODOGNO Ô LODI
Giorni Trascorsi
m: deboli da SSO. 3000 m: deboli da OSO. Vittorio Emanuele 25 ­ Tel. 5.31;5.54;6.23;6.34;6.59;7.16;7.21;7.54;9.00;10.53;12.53;13.22;
Calante 39 2011
Fonte: 3BMeteo.com
0371/90312 ­ Notturno 14.21; 15.53; 15.59; 16.22; 16.55; 17.02; 17.32; 18.32; 18.53; 19.59;
20.53; 21.09; 21.59; 22.09
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 7
il Cittadino
Sezione

Lodigiano & dintorni


GUERINI: «STRUMENTALIZZAZIONI DA CAMPAGNA ELETTORALE»; IL PD ELOGIA IL DOCUMENTO CHE DELINEA IL FUTURO URBANISTICO

La Lodi che sarà nasce in un’aula vuota


Pdl e Lega abbandonano i banchi, il Pgt adottato con soli 23 voti
n In un’aula mezza vuota, con
gran parte dell’opposizione che
abbandona i banchi, il comune
di Lodi vara il progetto della
“città del futuro”. È stato infatti
«Ma non ci sono discontinuità
adottato, sabato mattina nell’as­
semblea di palazzo Broletto, il
nuovo piano di governo del ter­
con i fatti di un certo passato»
ritorio. Il provvedimento deli­ n «Così viene no, visti i tempi ridotti per verifica­
nea lo sviluppo urbanistico del meno la parteci­ re le proposte formulate e continuia­
capoluogo ed è destinato a sosti­ pazione e il con­ mo a credere che bisogna lasciare al
tuire il piano regolatore genera­ fronto. Il rispetto prossimo consiglio, che sarà eletto
le, che nel suo impianto risale dei più elementa­ tra meno di cinque settimane, l’ado­
ad oltre 20 anni fa. Il documento ri principi di de­ zione di tale importante strumento».
è passato con 23 voti favorevoli e mocrazia com­ L’avvio di seduta comincia già con
due astenuti (Gabriella Gazzola piuta». Ad inizio qualche fuoco polemico. «Ancora
dell’Udc e Giuseppe Bruschi del seduta di consi­ una volta le forze di opposizione ga­
gruppo misto). Sull’Aventino i glio comunale, rantiscono il numero legale. Qui si
g r uppi di Pdl, Le g a Nord e l’opposizione leg­ discute il documento più importante
l’esponente Vittorio Sala del ge un documento Paolo Ceresa di questa amministrazione e i ban­
gruppo misto, che ad inizio se­ e per protesta chi della giunta vuoti, atteggiamen­
duta hanno dichiarato la volon­ esce dall’aula. Lasciano i banchi gli to vergognoso», tuona a pochi minu­
tà di non partecipare a dibattito esponenti del Pdl, della Lega Nord e ti dall’inizio del dibattito il capo­
e voto, contestando «tempi con­ Vittorio Sala del gruppo misto. È gruppo della Lega, Mauro Rossi. Poi
tingentati» per arrivare al via li­ successo sabato mattina, nell’assem­ i membri di giunta e il sindaco co­
bera del testo, un iter che ha sa­ blea di palazzo Broletto. «Manife­ minciano ad arrivare e l’opposizio­
crificato confronto e partecipa­ stiamo la nostra più assoluta contra­ ne interviene per leggere il suo do­
zione. «Rispetto la scelta, ma ri­ rietà circa il metodo che questa mag­ cumento politico: «Questa maggio­
tengo che le motivazioni addotte gioranza sta adottando per l’appro­ ranza ha avuto a disposizione più di
dall’opposizione risentano mol­ vazione del piano di governo del ter­ quattro anni per arrivare alla propo­
to dell’imminenza della campa­ ritorio ­ interviene a nome delle for­ sta del Pgt e si concedono alle forze
gna elettorale ­ ribatte il sinda­ ze di opposizione, il capogruppo Pdl politiche di opposizione solo pochi
co, Lorenzo Guerini ­ non c’è Giampaolo Ceresa ­ avevamo chiesto giorni per esprimere un giudizio»,
nessuna norma infatti che dice Tanti i banchi vuoti nel consiglio comunale che si è tenuto sabato a palazzo Broletto per votare il documento sulla Lodi del futuro di discutere solo il documento di pia­ viene sottolineato. Una «discutibile
che a sei mesi dalla scadenza il fretta» che è ritenuta in linea con
consiglio si debba occupare di I NUMERI quanto già portato avanti dalle pre­
alcune cose e non di altre». cedenti giunte di centro sinistra,
Le linee guida del piano di go­
verno del territorio sono state
illustrate dall’assessore all’ur­
Due stazioni in più, parcheggi e il tetto dei cinquantamila abitanti nelle partite dell’urbanistica in cit­
tà, a partire dalla contestata varian­
te del 2002.
banistica Leonardo Rudelli. n Nuove aree residenziali, un grande parco generale del 1989 e dall’individuazione di l’ampliamento del plesso a San Gualtero. «Non c’è discontinuità con il passa­
«Tre gli obiettivi prioritari ­ al Pulignano e una scuola nell’Oltreadda. nuovi spazi per altre 5.300 unità. Infine sono previsti dei centri collettivi per to. La stessa gestione del territorio,
spiega ­: il potenziamento dei Sono queste alcune delle indicazioni del L’espansione residenziale dovrebbe derivare dare vitalità ai quartieri oltre il fiume, fatta di varianti generali camuffate
servizi per la città, la risposta al piano di governo del territorio, adottato dal per 5.600 abitanti da iniziative private, l’individuazione di un’area per circhi e da varianti parziali viene adottata
bisogno di alloggi di edilizia “so­ consiglio comunale di Lodi nella mattinata riservando all’edilizia residenziale pubblica spettacoli viaggianti nelle vicinanze del anche dall’attuale maggioranza con
ciale” e la riqualificazione dei di sabato. Il «tetto» per l’incremento della un contingente di 1.100 abitanti. Per quanto centro Belgiardino e il reperimento di uno l’approvazione del Documento di in­
parchi». popolazione è fissato a poco più di 50mila, concerne poi le nuove aree individuate per spazio pubblico dedicato al nuovo canile quadramento», evidenziano gli espo­
Il documento prevede una cre­ con un aumento stabilito per i prossimi le costruzioni residenziali, sono una decina comunale. Dopo il voto di adozione da parte nenti di Pdl, Lega e Sala del gruppo
scita della popolazione nei pros­ anni di quasi 7mila abitanti. Viene previsto di ambiti di trasformazione, pressoché tutti del consiglio comunale, il Pgt verrà misto. Per questo è stato rivendicato
simi anni di quasi 7mila abitan­ anche un elenco di zone per realizzare dei collocati all’interno della cerchia della pubblicato all’albo pretorio tra martedì 9 e il ruolo di richiamo più volte svolto
ti, con l’individuazione di nuove parcheggi, ad esempio sull’asse di viale tangenziale. Si trovano a Torretta, San mercoledì 10 febbraio: a partire dalle forze di opposizione, prima di
aree residenziali e diverse infra­ Piacenza e vicino alla stazione ferroviaria. Gualtero, nell’Oltreadda, Riolo, nei pressi dall’undicesimo giorno successivo alla lasciare l’assise: «In occasione di
strutture. In particolare due E sul fronte delle infrastrutture, due nuove di via Zalli e a San Bernardo. In relazione pubblicazione, si apriranno i termini di 60 questi interventi parziali, sempre a
nuove stazioni, una scuola in fermate ferroviarie, una al polo all’espansione del capoluogo, vengono giorni per la presentazione delle danno del territorio comunale, è sta­
più nell’Oltreadda e la realizza­ universitario e l’altra verso lo spazio potenziati anche i servizi, con l’indicazione osservazioni, che saranno poi esaminate ai ta più volte ribadita la necessità di
zione di un parco al Pulignano. individuato per il Business park. Nello di un grande parco pubblico al Pulignano e fini dell’accoglimento o non accoglimento, discutere una volta per tutte il futu­
«Un piano condiviso in città ­ specifico la crescita della popolazione è un’area verde a Cascina Concoreggia, oltre con le relative controdeduzioni, in ro della città, per il recupero di una
continua Rudelli ­ e che segna stimata in 6.700 persone, determinata dalla alla riqualificazione di spazi verdi in altre occasione della seduta di consiglio credibilità per la città di Lodi come
una forte discontinuità con il conferma di sole 1.400 delle unità potenziali fette del capoluogo. É in programma poi comunale in cui il piano verrà proposto per impone il ruolo di un capoluogo di
passato, magari non saranno disegnate dalla variante di Piano regolatore una scuola nell’Oltreadda per 120 alunni e l’approvazione. provincia».
contenti coloro che negli anni M. B.
hanno perseguito interessi par­
ticolari». Poi si è aperto il dibat­
tito, con l’intervento di Stefania
Baroni (Pd): «Apprezzabile il no
al terzo ponte quale prospettiva
d i b r e ve e m e d i o p e r i o d o , NUOVO BLACK OUT IN DUE GIORNI, COMMERCIANTI FURIOSI
un’opera di questa portata com­

Il Borgo ancora al buio


prometterebbe la fruibilità del
fiume». E Mauro Paganini del
Partito democratico, che ha defi­
nito «scelta lungimirante» la
programmazione di due nuove
fermate ferroviarie, a servizio
del polo universitario e del Busi­
ness park. Inoltre il capogruppo
Pd, Enrico Brunetti, è passato
adesso chiede i danni
all’attacco: «Il silenzio dell’op­ n Borgo Adda ripiomba al buio e i bloccare per il secondo giorno conse­
posizione suona come la man­ negozianti si preparano a chiedere i cutivo il suo cantiere. E, dopo l’alba
canza del coraggio delle idee». danni. A meno di un giorno dal corto di impotenza sofferta dal panificio,
Poi Domenico Ossino del Circo­ circuito a un cavo interrato che, ve­ sui negozianti si sono abbattuti i
lo Archinti­Sdi ha richiamato la nerdì mattina, aveva paralizzato per danni causati dai tentativi di ripri­
necessità di non accantonare «il oltre due ore il tratto finale della via, stinare la corrente, che a causa dei
progetto Efeso», ovvero l’inter­ gli abitanti e i commercianti della differenti voltaggi immessi nella re­
ramento del tratto cittadino del­ zona hanno dovuto fare i conti con te hanno letteralmente fatto saltare
la ferrovia, che non risulta pre­ un secondo e più prolungato black alcuni macchinari. Alla ricevitoria,
visto dal piano di governo. Ed out, che dopo aver «spento» caldaie fortunatamente dotata di due conta­
Enrico Bosani di Rifondazione ed elettrodomestici fin dalle 5 di sa­ tori, seppure a singhiozzo il lavoro
ha sottolineato come il testo «po­ bato ha mandato in tilt anche le ap­ ha potuto proseguire, ma un nuovis­
ne attenzione alla città come be­ parecchiature e attività di numerosi simo terminale per il lotto si è irri­
ne comune e non come somma commercianti. Un gelido risveglio mediabilmente rotto. E situazioni
d’interessi particolari». Quasi
un’ovazione quindi per l’inter­
vento di Ernesto Acernozzi (Pd)
che ha invocato la necessità di
Nel week­end strage di alberi in città: per i residenti, insomma, e un com­
plicato inizio di giornata per gli eser­
centi, che tra la mancanza di corren­
te e la rottura di alcuni macchinari,
analoghe, oltre che al fruttivendolo,
in due bar e a un negozio di intimo si
sono vissute anche alla macelleria
(un frigorifero rotto) e soprattutto
«risolvere i problemi della gen­
te, soprattutto a livello viabili­
stico». Per Daniele Passamonti
(Idv) è importante invece la pre­
anche i platani si ammalano di cancro hanno patito per la seconda mattina­
ta consecutiva una perdita negli in­
cassi non indifferente. Il guasto, che
ha provocato sbalzi e brevi interru­
nelle case, dove i disagi maggiori so­
no stati causati dal blocco o dalle rot­
ture delle caldaie. Alcuni abitanti
hanno suggerito una petizione co­
visione di «un campo di calcio n Anche i platani soffrono di cancro. Più precisamente ne regionale». I platani colpiti dal fungo si riconoscono zioni di corrente anche nella vicina mune con i commercianti, che nel gi­
in zona Riolo». Infine tra gli di “cancro colorato”. Proprio per questo motivo è stato da lontano per la loro chioma ingiallita o per la morte zona Laghi, è stato risolto attorno al­ ro di poche ore, dal canto loro, hanno
esponenti di opposizione rima­ necessario abbatterli in diverse zone della città, come dei rami; uno dei sintomi della malattia è proprio la le­ le 11.30; stavolta, però, alcuni com­ raccolto più di un’adesione. Mortifi­
sti in aula, Giuseppe Bruschi ha per esempio in viale Milano, nei pressi del distributore sione colorata che progredisce verso l’alto come una mercianti hanno deciso di protesta­ cata per la vicenda, l’Enel ha fatto sa­
dichiarato: «Vedo che siamo già Astem, ma anche nella zona della Faustina e nelle vici­ sorta di triangolo, oppure come una fiamma blu o viola re ufficialmente e, dopo aver provato pere di essere pronta a valutare ri­
entrati in una fase di campagna nanze dell’Astem. «È una malattia potenzialmente in­ sul tronco. Altri segni evidenti della malattia sono i ri­ a contattare anche il sindaco e le for­ sarcimenti. Quanto al rischio di nuo­
elettorale. Non si può risolvere fettiva ­ spiega l’assessore all’ambiente di palazzo Bro­ gonfiamenti e le crepature della corteccia. La riprodu­ ze dell’ordine, hanno iniziato una vi black out, il gestore ha deciso di
il Pgt in poche commissioni». E letto, Simone Uggetti ­, inoltre c’è una legge regionale zione del fungo avviene mediante la nascita di spore raccolta firme con la quale chiedere intervenire radicalmente sul cavo
Gabriella Gazzola (Udc): «Il molto severa che obbliga a tagliare gli alberi malati, ri­ che si sviluppano facilmente sul legno infetto, l’uomo è giustizia, a palazzo Broletto come al­ danneggiato: entro due settimane,
provvedimento ritengo presenti spettando tutta una serie di misure. La legna deve esse­ il principale responsabile della trasmissione della ma­ l’Enel, annunciando di voler affidare salvo complicazioni meteo, l’ormai
degli elementi positivi, ma su re dispersa in una discarica autorizzata, inoltre i tagli lattia attraverso le ferite causate a livello del tronco, dei a un avvocato la tutela dei propri di­ compromesso cavo a bassa tensione
certi aspetti ho anche delle ri­ devono avvenire con una certa modalità e seguendo rami o delle radici. Il taglio degli alberi è uno degli ar­ ritti. La situazione, definita «inaccet­ dal quale si sono originati i problemi
serve. Per questo esprimo un vo­ delle misure precise. In ogni caso, si tratta di un’opera­ gomenti che più sta a cuore ai cittadini, i quali si augu­ tabile» dai negozianti, in effetti, si è verrà sostituito con uno nuovo di
to di astensione». zione che il comune effettua tutti gli anni, con una cer­ rano che i platani possano essere ripiantati. riflessa un po’ su tutti. Un imprendi­ zecca.
Matteo Brunello ta regolarità. Per avviarla serve anche un’autorizzazio­ G. B. tore residente nella via ha dovuto Al. Be.
8 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lodi
SOLENNE CELEBRAZIONE DEL VESCOVO PER LA GIORNATA DELLA VITA

«Accogliere chi nasce


è la sfida alla povertà:
aiutiamo le famiglie»
n «In un clima culturale dove è
spesso dominante individualismo
ed edonismo, è necessario un im­
pegno di testimonianza, la propo­
sta di ragioni fondate e vere, per
aiutare nel cammino di accoglien­
za e difesa della vita». Questa
l’esortazione che il vescovo di Lo­
di, nonché presidente di Caritas
italiana, monsignor Giuseppe Me­
risi, rivolge ai molti fedeli riuniti
in Cattedrale. Nella 32esima
“Giornata nazionale per la Vita”, Da sinistra in senso orario, il vescovo
ieri pomeriggio il pastore della monsignor Merisi mentre dona alle
diocesi ha richiamato a uno sforzo gestanti (qui sopra) un ricordo della
formativo, a un dialogo per pro­ Giornata e, a lato, mentre impartisce
muovere il rispetto e la dignità del­ la solenne benedizione in Cattedrale
la persona. Ha invitato all’aiuto re­
ciproco, soprattutto in questo mo­
mento di difficoltà economica per
molte famiglie: «C’è bisogno di in­
coraggiamento, far sentire la pro­
pria presenza ­ sottolinea nel­ Una primula
l’omelia ­ un cuore che sappia far
sentire vicinanza e solidarietà».
Una mano tesa per sostenere nella
speranza e proteggere anche i più
per le gestanti
flebili sussulti di esistenza, in
un’ottica cristiana dell’uomo. che i vescovi italiani hanno diffu­ più solidali con quelle madri che, a custodirla e rispettarla come un
Nel corso della Messa una ventina so in occasione della Giornata del­ spaventate dallo spettro della re­ tesoro prezioso dal momento del
di madri in attesa hanno ricevuto la vita. Un discorso incentrato sul cessione economica, possono esse­ concepimento fino al suo spegner­
la benedizione e una primula in tema “La forza della vita una sfida re tentate di rinunciare o inter­ si naturale». Infine sono state ri­
omaggio dal Movimento per la vi­ nella povertà”, che invita, in un rompere la gravidanza, e ci impe­ chiamate le parole del Santo Pa­
ta, con un piccolo ricordo. E il ve­ contesto sociale ed economico cri­ gna a manifestare concretamente dre, Benedetto XVI a difesa della
scovo ha anche ricordato il prezio­ tico per molte famiglie, alla neces­ loro aiuto e vicinanza ­ evidenzia­ vita e contro la tentazione dell’eu­
so impegno svolto dai consultori, sità di guardare al futuro con fidu­ no i vescovi italiani e riprende tanasia, che riportano alla memo­
dall’ufficio diocesano per la fami­ cia e facendo progetti per accoglie­ monsignor Merisi ­. Ci fa ricorda­ ria a distanza di diversi mesi dalla
glia e dallo stesso Movimento per re le nuove nascite. re che, nella ricchezza o nella po­ scomparsa ­ esprime il vescovo di
la vita. E ha sottolineato alcuni dei «Proprio il momento che attraver­ vertà, nessuno è padrone della Lodi ­ il ricordo di Eluana Englaro.
passaggi principali del messaggio siamo ci spinge a essere ancora propria vita e tutti siamo chiamati Matteo Brunello

IL PICCOLO PAESE HA RAGGIUNTO GRAZIE A LORO IL TRAGUARDO DEI 2MILA ABITANTI

Cervignano festeggia i nuovi nati:


un comune solidale con le famiglie
CERVIGNANO Tra i ventinove neona­ i maschietti con un temperino. Al­ Christian Serra, Leonardo Regaz­
ti di Cervignano c’è anche l’abi­ l’interno abbiamo inserito mate­ zetti, Giulia Goffredo, Matteo Re­
tante numero 2.000. Ieri mattina la riale informativo utile ai genitori buscini, Francesco Branduani, Si­
sala consiliare del municipio cer­ per usufruire dei servizi locali e mone Agosti, Tommaso Agosti,
vignanino ha ospitato la Festa del­ pagine dove poter annotare, di me­ Hana El Toukhi, Gaia Quarto, Eia
la vita. L’iniziativa, promossa dal­ se in mese, i traguardi dei nuovi Abdessalem, Lorenzo Abruzzese,
l’amministrazione comunale, in­ nati. Poi sono state realizzate bel­ Martina Emanuela Dragoni, Fede­
tendeva celebrare i ben 29 piccoli lissime pergamene. Tanta ricono­ rico Burgio, Linda Benzoni, Mat­
venuti alla luce nel 2009. Tra loro scenza anche a una commerciante tia Panicaldi, Veronica Tornielli,
Christian Fasan, meritevole di della zona che ha offerto caramel­ Francesco Paone, Ginevra Asti,
aver fatto raggiungere i 2.000 abi­ le per arricchire il rinfresco pro­ Jasmine Papetti, Christian Tura­
tanti al paese: «Questo è il mio pri­ posto dal comune e a Maria Rita no, Alessandro Nicola, Giulia Fi­
mo anno da assessore ma il mio Soldati, presidente del comitato cara, Simone Broccio, Ritish Sin­
cuore è sempre stato vicino ai Unicef di Lodi, per il suo costante gh, Valeria Carelli e Giorgia Car­
bambini che riempiono la casa e supporto». Insieme al quaderno e daci. Tutti nati tra il 23 febbraio e
aiutano gli adulti a vedere il mon­ alle pergamene sono state donate il 23 dicembre 2009.
Qui sopra, do con i loro occhi sinceri e reali. I le famose Pigotte Unicef: «Oggi le Fuori dalla sala i consiglieri di
le neo mamme figli danno molto da fare però vi adottate per far crescere i vostri minoranza Luigi Grechi e Maria
in municipio invito a godere ogni loro momento piccoli in un circuito di solidarie­ Stella Contini di “Democratici
per la festa fino in fondo perché parliamo di tà». In questo frangente il sindaco uniti per Cervignano»”hanno ri­
della vita un mondo fantastico» ha introdot­ Pietro Bodini Inicco ha preso la cordato una proposta fatta all’am­
che festeggia to l’assessore ai servizi sociali Eu­ parola: «Un pensiero speciale deve ministrazione nella legislatura
il traguardo genia Raimondi Cominesi. andare ai bambini di Haiti provati precedente: «Sarebbe bello pianta­
dei 2mila Poi un ringraziamento a Daniela dal sisma. Vi invito a sostenerli. re, così come la legge permette, un
residenti Bolognesi, Luisa Cavagnera e Gio­ L’amministrazione di Cervignano albero per ogni nuovo nato.. Al­
per il paese, vanna Lobbia per aver realizzato a ha sempre prestato attenzione alla l’epoca gli amministratori aveva­
a sinistra mano i doni distribuiti nella mat­ popolazione giovane che da noi è no risposto che mancavano gli
i quaderni tinata: «Hanno cucito graziosi superiore alla media nazionale. spazi. Ora rinnoviamo la proposta
per i neonati, quaderni in stoffa recanti, in ros­ Questo sia in termini di servizi per diffondere tra le famiglie i va­
a lato so o in blu, i nomi dei bimbi. Per le sia pensando alle strutture». Oltre lori di un tempo e l’amore per
l'incontro femminucce le pagine sono state a Fasan sono stati premiati: Mar­ l’ambiente».
con il sindaco chiuse con una matita mentre per tina Ardia, Alessandro Cancedda, Paola Arensi

PRIMO ANNO D’ATTIVITÀ PER LA SEZIONE “GENERALE GRIFFINI” DI LODI, TRA I PROGETTI UN MUSEO DEL CORPO

I bersaglieri corrono verso la nuova sede


n Un’assemblea per celebrare presso il museo della stampa “An­ zazione della festa del Due Giu­ questo periodo di vita, con la spe­
quasi un anno di attività, che è drea Schiavi” di via della Costa, gno. Nello stesso mese è inoltre ranza di migliorare. Ringrazio
stato estremamente ricco di ini­ concessa dagli “Amici del Mu­ prevista l’inaugurazione della l’amministrazione comunale che
ziative. Così, domenica mattina, seo”. Erano presenti 35 bersaglie­ nuova sede in via Vistarini, così ci ha dato la sede, che stiamo ri­
la sezione di Lodi ­ “generale Sa­ ri e 40 dei 65 soci iscritti alla gio­ come è preannunciata la festa so­ strutturando, contributi e appog­
verio Griffini” dell'Associazione vane associazione che ha avuto il ciale. Ci sarà spazio anche per la gio morale, la Provincia di Lodi e
nazionale bersaglieri ha stilato piacere di accogliere Floriano Ca­ solidarietà il 19 gennaio dell'anno gli sponsor che hanno aderito e
una sorta di bilancio dalla fonda­ pra, capo pattuglia ciclistica della prossimo, durante la festa del pa­ aiutato la manifestazione. Colgo Qui sopra, parte
zione avvenuta l’1 aprile 2009 a sezione “Manara” di Milano. trono San Bassiano, con la conse­ l’occasione per invitare chiunque degli associati
oggi. Nella stessa domenica è sta­ Anche il comune di Lodi ha volu­ gna dei pacchi di generi alimenta­ abbia del materiale dei bersaglie­ che si sono
ta presentata l’ultima targa inci­ to esserci, rappresentato dall’as­ ri ai bisognosi della città. ri (foto o pezzi storici, ndr) e non riuniti presso il
sa su legno, dipinta e donata dal sessore alla cultura Andrea Fer­ «Abbiamo in mente di fare tante sappia cosa farne, a portarlo pres­ museo della
socio William Draghetti che fa rari. È stata illustrata la corposa belle manifestazioni ­ afferma il so la nostra sede per far sì che di­ stampa “Andrea
parte della “bacheca” sociale, in­ attività e si è accennato al pro­ presidente Luigi Perletti ­ che an­ venti una vera e propria “casa Schiavi”
sieme alla divisa sociale che ser­ gramma del 2010. Per il futuro nunceremo man mano che an­ museo”». Un giro guidato al mu­ per l'assemblea,
virà per il raduno nazionale ber­ verrà assicurata la presenza alle dranno in porto. Come presidente seo della stampa ha quindi coin­ a destra il
saglieri del 15 e 16 maggio a Mila­ cerimonie d’Arma che si svolge­ mi sento di ringraziare tutto il volto i presenti dopo la breve as­ direttivo con
no. ranno anche fuori provincia e in consiglio direttivo, i soci e i sim­ semblea. l'assessore
L’assemblea è iniziata alle 9.30 estate si parteciperà all’organiz­ patizzanti che hanno aiutato in Emiliano Cuti Andrea Ferrari
10 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lodi
PARLA IL SEGRETARIO DEL CARROCCIO: «NOI IDENTIFICHIAMO NELL’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA IL FENOMENO DELLA DELINQUENZA»

Guidesi: «Alle regionali almeno il 20%»


«Siamo orgogliosi dei risultati elettorali della Lega. Li confermeremo»
n Chiacchierata a tutto campo ed ta è quella giu­ porta da nessuna parte: siamo arri­
in pieno relax con Guido Guidesi,
segretario provinciale della Lega
Nord dal novembre 2007 (al momen­
to della nomina risultò il più giova­
sta».
C’è però l’opi­
nione che le vo­
stre strategie
vati ad una situazione insostenibile,
occorre fermezza. Chi ci accusa di
razzismo strumentalizza la nostra
volontà, ne facciamo una questione
Da oggi l’Olmo bloccato
ne dirigente leghista con tale inca­
rico). Una chiacchierata quasi... ca­
suale, ma schietta e spontanea, sen­
za peli sulla lingua: il giovane espo­
pecchino di raz­
zismo.
«Guardi, i nume­
ri dicono che il
culturale».
Si dice pure che siete ormai il
“partito” della protesta, un po’
come il Pci del dopoguerra.
per lavori alla rete del gas
nente del movimento del “Senatur” problema, quello «La Lega viaggia su precisi valori, n Tra i provvedimenti di limitazio­ esteso a tutte le categorie di veicoli;
si lascia andare senza fronzoli, con per intenderci tipo la difesa delle classi medio­bas­ ne al traffico emanati dal Comune di per i residenti alla frazione Olmo,
assoluta serenità, pur venendo chia­ che por ta alla se. Quella che mi sta dicendo è una Lodi in vigore nelle prosime ore ce obbligo di accedere/uscure dalle
mato in ballo da domande certa­ stravagante ac­ interpretazione fasulla: la gente è n’è uno molto importante, che ri­ proprietà private attraverso l’inter­
mente scottanti. cusa, esiste ed è portata a valutare i fatti, noi abbia­ guarda la frazione Olmo. sezione con la strada statale 9 Emi­
Residente a San Rocco al Porto, le­ molto grave: noi mo sempre parlato di federalismo Dalle ore 8.30 di oggi lunedì 8 febbra­ lia; dal primo giorno utile successivo
ghista da una decina di anni, ha per­ identifichiamo spinto e quindi i cittadini ci votano io, in via dell’Olmo (tratto via Sca­ al termine delle opere del lotto 2 (da­
corso la “carriera” davvero dal bas­ nella immigra­ per quel che facciamo. Siamo sem­ rampo civico 57) ci sarà il divieto di ta da stabilire prossimamente), in
so: «Sono nato come volantinatore zione clandesti­ pre in mezzo alla gente. Guardi poi transito e sosta ambo i lati 0/24 per via dell’Olmo (tratto via Scarampo­
della sezione di San Rocco, un grup­ na, che esiste e che con il federalismo cerchiamo di lavori di manutenzione della rete gas roggia Bertonica) divieto di transito
po molto forte e con le idee chiare: nessuno lo può far migliorare tutto l’intero paese, (deroga al divieto di transito per re­ e sosta ambo i lati 0/24 (deroga al di­
la storica catena umana sul Po mi negare, il feno­ anche dove ora vige la regola del­ sidenti, proprietari e fruitori di posti vieto di transito per residenti, pro­
ha definitivamente aperto la mente meno della delin­ Guido Guidesi, segretario provinciale lodigiano della Lega Nord l’assistenzialismo». auto privati ubicati nel tratto in og­ prietari e fruitori di posti auto priva­
politica: siamo per statuto un movi­ quenza. Noi sia­ Regionali alle porte: la Lega? getto, limitatamente alla fascia ora­ ti ubicati nel tratto in oggetto); con
mento che, per scelta, ama fare da mo per la sicurezza: il 70 per cento delicatissimo risvolto, o si abitua, e «Nel Lodigiano alle provinciali sia­ ria 17.30­8.30); dal primo giorno utile la medesima decorrenza, per i resi­
filtro nei confronti delle esigenze delle carceri sono occupate da delin­ quindi deve subire, oppure reagisce mo arrivati al 20,5 per cento, orgo­ successivo al termine delle opere del denti di via 2 Giugno obbligo di acce­
dei cittadini per poterle trasforma­ quenti di origine extracomunitaria per chiedere il rispetto delle regole. gliosi di un simile risultato elettora­ lotto 1 (data da stabilire prossima­ dere/uscire dalle proprietà private
re, se compatibili con i nostri ideali, e questo dato deve far riflettere i co­ Alla Lega appartiene il senso civico le. Siamo fieri di aver portato Foro­ mente) in via Scarampo (tratto via attraverso l’intersezione con la stra­
in fatti concreti, seguendo valori siddetti buonisti». di difesa, anche in difesa delle nuo­ ni alla presidenza provinciale, Par­ dell’Olmo­via 2 Giugno) divieto di da Vecchia Cremonese; in strada
ben precisi, tra cui il federalismo, Nel Lodigiano la situazione non è ve generazioni. Il settore islamico mesani a sindaco di Casalpusterlen­ transito e sosta ambo i lati 0/24 (de­ Vecchia Cremonese (tratto via Sca­
che rimane la nostra massima di poi così tragica... possiede nel suo Dna la conquista go e tutti gli altri nei vari ruoli. Pos­ roga al divieto di transito per resi­ rampo­sede Astem) istituzione di
fondo». «Nei giorni scorsi una famiglia di del cambiamento e quindi la nostra siamo agire, quindi, con maggiore denti, proprietari e fruitori di posti doppio senso di circolazione esteso a
Il vostro cavallo di battaglia del Casale mi ha confidato che il 50 per diventa una battaglia culturale, di determinazione verso gli obiettivi auto privati ubicati nel tratto in og­ tutte le categorie di veicoli; per i resi­
momento riguarda la sicurezza. cento dei residenti di un palazzo po­ identità. Guardi che la vicenda del che ci chiede la gente. Per il Lodigia­ getto, limitatamente alla fascia ora­ denti della frazione Olmo (tratto
«Già. E qui devo dire che dalle altre polare, dopo aver pagato per 25 anni crocifisso non è una battaglia reli­ no lavoriamo per un ambiente eco­ ria 17.30­08.30); con medesima decor­ strada statale 9 Emilia­roggia Berto­
parti si fa un sacco di confusione. il mutuo, si vede costretta ad accen­ giosa, ma di civiltà e culturale, un sostenibile, per potenziare la filiera renza, obbligo per i residenti in via 2 nica) obbligo di accedere/uscire dal­
La sicurezza è un legittimo diritto derne un altro per cambiare casa, simbolo che vogliamo mantenere agro­alimentare e per il rispetto ri­ Giugno di accedere/uscire dalle pro­ le proprietà private attraverso l’in­
dei cittadini e noi intendiamo farci visto che i nuovi vicini sono di una con forza». goroso della tradizione». prietà private attraverso l’intersezio­ tersezione con la strada statale 9
da garanti. Attestazioni in tal senso, civiltà completamente diversa, diffi­ Si predica, ad esempio da parte Cosa si aspetta per le regionali? ne con la strada Vecchia Cremonese; Emilia; per i residenti alla frazione
cioè sulla sicurezza della gente, co­ cile da conviverci: i nuovi arrivati della chiesa, la regola della tolle­ «Un risultato che comprovi il nostro in strada Vecchia Cremonese (tratto Olmo (tratto via Scarampo­civico 57)
minciano ad arrivare anche da altre non rispettano le regole, non el co­ ranza. lavoro». via Scarampo­sede Astem) istituzio­ obbligo di accedere/uscire dalle pro­
parti, a conferma che la nostra scel­ noscono. La gente, di fronte a questo «Capisco, ma il falso buonismo non L.A. ne di doppio senso di circolazione prietà private attraverso l’intersezio­
ne con la strada Vecchia Cremonese.
Da oggi lunedì 8 febbraio a venerdì
12 febbraio, in corso Adda (area so­
sta antistante civico 12­14) divieto di
SI È DIPLOMATO CON 100 E LODE NELL’ANNO SCOLASTICO 2008­2009, APPREZZATA LA SUA TESINA SUL “FIUME ADDA, RIFLESSO DELL’UOMO TRA ’800 E ’900” sosta per lavori di manutenzione edi­
lizia.
Dalle ore 8.00 di mercoledì 10 febbra­

Andrà a Gabriele Invernizzi il premio del Lions


io, per lavori di manutenzione della
rete gas, in via Baggi ed in via Oppiz­
zio divieto di transito e sosta ambo i
lati 0/24 (deroga al divieto di transito
per i residenti e i titolari/fruitori di
n Gabriele Invernizzi, 19 anni, di autorità del mondo politico, econo­ monsignor Nino Staffieri, Mario descrive l’importanza del fiume nel posti auto privati).
Lodi, ex studente della 3.a C della se­ mico, istituzionale e scolastico citta­ Fregoni, Luigi Tarenzi e Mariagra­ progresso italiano e lombardo del­ Giovedì 11 febbraio, dalle ore 21 alle
zione classica “Pietro Verri” del Li­ dino. Sarà per tutti i presenti l’occa­ zia Callegari. Questa è la prima vol­ l’epoca, con riferimento al villaggio 22, divieto di transito lungo il percor­
ceo Scientifico “Giovanni Gandini” sione per stringersi attorno al bravo ta che viene assegnato a uno studen­ operaio di Crespi d’Adda, alla cen­ so via Saragat (altezza chiesa par­
e diplomato con 100 e lode al termi­ studente lodigiano, facendogli senti­ te. L’anno scorso, infatti, su iniziati­ trale idroelettrica di Trezzo, al pon­ rocchiale di Sant’Alberto Vesco­
ne dell’anno scolastico 2008­2009, è il re l’affetto e la stima della città e sti­ va del past president del Lodi Tor­ te in ferro di Paderno, una specie di vo)­via Maestri del Lavoro­via Aldo
vincitore dell’”Assegno di Studio ­ molandolo a proseguire una carrie­ rione Nunzio Lauria, il Club ha tra­ torre Eiffel padana visto che l’opera Moro­via Tobagi, per lo svolgimento
Premio Barca” assegnato dal Lions ra di studio che gli potrà dare molte sformato il premio in un assegno di è stata realizzata nello stesso perio­ di una processione religiosa.
Club Lodi Torrione, presieduto que­ soddisfazioni. Gabriele Invernizzi si studio che vada a premiare l’eccel­ do e con le stesse tecniche di quella Passiamo alla chiusure programma­
st’anno dalla dottoressa Luisa Za­ è iscritto alla facoltà di ingegneria lenza scolastica e sia da stimolo al parigina. Una tesina che si conclude te da tempo, alcune già in atto. Sino a
nelli. Un premio di 1000 euro, oltre a civile e ambientale dell’Università vincitore per la prosecuzione del­ con un passaggio sull’Adda come termine lavori di potatura alberi, in
una targa e una pergamena ricordo, di Pavia. l’impegno formativo. luogo letterario e artistico, cantato piazza Castello, viale Dante Alighie­
che gli saranno consegnati giovedì Il Premio Barca, tradizionale rico­ Non è stato facile per il Lions Club da Manzoni, Carducci, Ada Negri e ri e corso Mazzini divieto di sosta
18 febbraio all’Isola Caprera nel cor­ noscimento assegnato dal Lions Lodi Torrione assegnare il premio. immortalato negli scorci più belli ambo i lati nella fascia oraria 8­17.
so di un importante meeting del Club Torrione a un personaggio ec­ La commissione istituita dal Club dal pittore lecchese Ennio Morlotti. Sino a termine lavori realizzazione
Club, che vedrà come ospiti alcuni cellente del Lodigiano, è giunto alla per valutare le sei candidature per­ Oltre al premio per lo studente, nel nuovo complesso residenziale, in via
rappresentanti di spicco della comu­ ventesima edizione. Nel suo albo venute, ha discusso a lungo prima di corso della serata il Club Lodi Tor­ Lodi Vecchio (tratto civico 66­civico
nità di San Patrignano. d’oro troviamo Gianfranco Del prendere la sua decisione, comun­ rione consegnerà una targa ricordo 66/E) divieto di sosta 0/24 ambo i la­
Al meeting, che prelude e annuncia Monte, Vincenzo Vicario, Renzo que poi presa all’unanimità. Molto dell’iniziativa anche alla scuola del ti. Sino al 21 febbraio in via Borgo
un’importante iniziativa del Club, Tansini, Cécu Ferrari, Alessandro importante nella decisione la validi­ premiato, la sezione classica “Ver­ Adda (area antistante civico 88) di­
in programma a Lodi il 9 e 10 marzo Marzani, Ernesto Peviani, Ella Ti­ tà e l’accuratezza della tesina pre­ ri” del liceo “Gandini”, per sottoli­ vieto di sosta per lavori di manuten­
presso l’Auditorium della Bpl, che beri, Luigi Samarati, Teodoro Cotu­ sentata da Gabriele Invernizzi, dedi­ neare l’impegno e la validità del cor­ zione edilizia. Sino al 30 marzo 2010,
coinvolgerà circa 1300 studenti degli gno, don Angelo Carioni, Piera Bar­ cata al “fiume Adda, riflesso dell’uo­ po insegnante. La targa sarà ritirata in via Magenta (tratto antistante ci­
istituti superiori dell’intera provin­ besta, don Piero Panzetti, Pier Bor­ mo tra ‘800 e ‘900”. Dopo aver analiz­ dal preside professor Abele Bianchi. vico 2) divieto di sosta per lavori di
cia, prenderanno parte le principali ri, Leo Nucci, Giuseppe De Carli, zato gli aspetti geografici, il lavoro Maurizio Cavatorta Gabriele Invernizzi, il premiato del Lions manutenzione edilizia.

DALLA PRIMA PAGINA Eppure… Eppure, c’è qualcosa zia, all’interno dei quali vanno della giustizia romana, così chia­ mente affermi: “Ad andarcene di vivente con le sue azioni e le sue
che non torna. A quelle manife­ individuate le ragioni della crisi mato con un termine un po’ sgra­ mezzo è stata però l’identità dei controazioni che ne determino

Lo stridore stazioni esteriori non corrispon­


de un altro popolo, quello di chi
lavora silenziosamente nelle aule
di identità del magistrato, per
contribuire ad avviare – come ha
indicato il Capo dello Stato – un
ziato, tipico dell’espressione
romanesca, tra l’affettuoso e
l’irriverente, in realtà è rimasto
singoli paesi, che è andata perdu­
ta per sempre”.
Durante la mia presenza nella
l’equilibrio. Dimenticando questi
principi essenziali delle scienze
ecologiche ed etologiche, c’è l’in­

dell’anno di udienza, che ascolta i testimo­


ni, che cerca di dare giustizia,
che si scontra quotidianamente
confronto senza opposte pregiu­
diziali e posizioni rigidamente
precostituite”.
innominato per oltre un secolo:
realizzato ai primi del ‘900, pur
sede della Cassazione, non ha
Commissione per l’Ambiente
Naturale (Settore Ecologia) pres­
so il Consorzio del Lodigiano
sensata irreparabile devastazio­
ne.
Chi ama la Creazione, ama anche

giudiziario con i problemi degli uffici giudi­


ziari, con i ruoli già pieni di cau­
se, che fa sentenze, che si prepa­
Quest’ultimo ha poi concluso,
senza mezzi termini: “è mio fer­
mo convincimento che la magi­
mai avuto un titolo ufficiale,
neppure quello di “palazzo di
giustizia” che avrebbe voluto
durata sino alla data del suo
scioglimento, non ho mai manca­
to di rimarcare e di rendermi
il suo Artefice, questo è il pensie­
ro che ho sempre offerto, senza
reticenze, al pubblico, nei con­
Primo Presidente di Cassazione, ra, studia e ascolta le parti. stratura debba restare rigorosa­ l’allora Guardasigilli Zanardelli. disponibile per l’applicazione gressi, nei convegni, nelle docen­
Vincenzo Carbone, e del Procura­ Questi sono i giudici che conosco mente estranea ad ogni conflitto Da oggi si chiama “Corte di Cas­ delle iniziative a tutela degli ze, nelle interviste e alla stampa
tore Generale di Cassazione, e che apprezzo; perché, seduto con le parti politiche: l’unica sazione”. A seguito delle riforme irripetibili nostri patrimoni am­ specializzata e non.
Vitaliano Esposito, nonché dei dall’altra parte del tavolo politica consentita al magistrato, (parte già attuate e parte in cor­ bientali, introducendo, sino da “Grazie”, Ferruccio Pallavera,
Presidenti delle Corti territoria­ d’udienza, so che non è facile nell’esercizio delle sue funzioni, so di approvazione al Senato) è allora, il concetto che è grave per il tuo opportuno editoriale.
li. l’esercizio del potere di giudicare è quella di seguire la legalità”. un po’ meno “Corte Suprema” errore considerare il territorio “Grazie”, per tutto ciò che hai
Certo, ciò che colpisce e che è l’altrui persona, che richiede una Il Primo Presidente Carbone ha ossia terzo ed ultimo grado di non urbanizzato, compreso quel­ fatto e fai per l’informazione, la
stato riferito dai giornali è il umanità, una attenzione ed una anche riservato alcune conside­ giudizio a cui accedere pressoché lo agricolo, concependolo insen­ cultura, e l’amore alla nostra
segno esteriore. Scranni vuoti, delicatezza non comuni, e che razioni sulla riforma della giu­ sempre, ed invece un po’ più satamente quale spazio vuoto da terra, purtroppo collassata in
alcuni, per il vero meno di quello raddoppia le responsabilità. stizia, che “quale ne sia il model­ organo “nomofilattico”, che non riempire a piacimento, dimenti­ alcune zone del nostro territorio
che ci si aspettasse. Una parte Equilibrio difficile, che non può lo, non va concepita e realizzata è una malattia ma un termine cando che esso è invece un sito in modo irreversibile. “Grazie”,
del popolo delle toghe, aderente essere sprecato con presenziali­ – da nessuna delle parti – come tecnico per indicare la funzione prezioso già costruito meticolo­ per i collaboratori da te scelti
all’associazione nazionale magi­ smi vari o, peggio ancora, con un momento di scontro tra Pote­ di indirizzo interpretativo e pos­ samente nei secoli dalla natura e che credono nei valori basilari
strati, in sciopero, volutamente azioni politiche improbabili. ri dello Stato, ma come un mo­ sibilmente unificante che gli da generazioni d’uomini, per cui della vita in tutte le sue prodigio­
assente per protesta contro le Allora, mi è parso stridere ciò mento di incontro e di conver­ viene oggi assegnata. in questi luoghi irripetibili biso­ se manifestazioni.
iniziative di riforma proposte dal che si è visto nelle foto dei quoti­ genza” e “deve essere il più possi­ Un augurio di buon inizio, sia gna entrarci con estrema caute­ Soprattutto, per la memoria dei
governo. Una parte, presente diani, alcune file di giudici in bile condivisa tra le forze politi­ alla nuova Corte che all’anno la, ancor prima di farlo con le tuoi giovani giornalisti ti allego
all’appuntamento in toga nera, piedi con un grande foglio davan­ che ma anche tra gli operatori”; giudiziario. motoseghe, gli escavatori, le quindici dei miei interventi su
con il libello della Costituzione ti, con quanto si è invece sentito ed ha precisato il ruolo spettante Stefano Spinelli ruspe e le betoniere, onde evitare “II Cittadino” nei quali, anche in
in mano, ad indicare evidente­ nella stessa giornata da parte dei a questi ultimi, “i quali possono che le terre a vocazione agraria, maniere forti, non risparmiavo
mente la ritenuta violazione di vertici dell’ordinamento giudi­ contribuire a individuare i nodi DALLA PRIMA PAGINA forestale, di compensazione eco­ sollecitazioni ad agire per la
detta carta da parte delle inizia­ ziario. Mi ha colpito ciò che ha critici ‘veri’, non quelli mediati­ logica, turistica, storica e cultu­ tutela territoriale. Molti di que­
tive governative, a manifestare
la silenziosa ma al tempo stesso
eclatante e vistosa testimonianza
sottolineato in apertura il Presi­
dente della Cassazione: “la giu­
stizia va concepita non come
camente più appariscenti”, con­
cludendo “tale confronto istitu­
zionale non deve, però, implicare
Il Lodigiano rale, vengano, in modo irreversi­
bile, stravolte, vivisezionate,
devitalizzate ed elette a sterile
sti miei scritti posseggono la
sorprendente verità di una fosca
profezia avverata e che, non vo­
di una contrarierà politica da
ultima resistenza della linea
Maginot.
‘potere’, ma come ‘servizio’ (il
‘servizio giustizia’), nel senso più
elevato dell’espressione, al quale
la negoziazione o la concertazio­
ne di tutte le scelte – specie di
quelle di carattere generale – che
non è spazio supporto per cemento e asfalto,
sovente per scopi solamente lu­
crativi.
glia il cielo, si sta avverando.
Purtroppo siamo rimasti nella
insensibilità colpevole di anni fa,
Giudici e riforma della giustizia,
giudici e manifestazioni simboli­
che, un prendere posizione con­
si chiede, in primo luogo, funzio­
nalità ed efficienza”; e ciò che ha
detto il Procuratore Generale:
finirebbero per far perdere la
‘visione’ globale dell’intervento,
e con essa gli interessi del citta­
da riempire Ne consegue che gli enti preposti
alla loro tutela devono agire, con
urgenza e fermezza, ai primi
con il risultato di un accresciuto
danno ambientale che si è acca­
tastato e si va accumulando sem­
tro l’indirizzo politico in materia “efficienza del servizio ed effetti­ dino e del sistema Paese”. costatazioni riguardanti l’ecces­ tentativi di devastazione. Vale il pre più sulle nostre coscienze e
di giustizia, da parte di servitori vità dei diritti: sono questi i pun­ Un’ultima considerazione, più siva pressione antropica e relati­ fondamentale concetto che il sul nostro territorio.
imparziali della giustizia. ti nodali della questione giusti­ amena. Il Palazzaccio, simbolo ve urbanizzazioni, ove giusta­ territorio è un mirabile essere Marco Raja
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 9
il Cittadino
Lodi
STAVANO CERCANDO DI FUGGIRE CON I GIOIELLI RUBATI, L’ALLARME È STATO LANCIATO DAI VICINI DI CASA; GIÀ OGGI IL PROCESSO PER DIRETTISSIMA

La polizia ha messo i ladri in trappola


Due albanesi bloccati sabato sera dopo una razzia in zona Laghi
n Stavano cercando di fuggire
con le tasche piene di gioielli, ma
questa volta sono finiti in manet­
te: la loro corsa è stata interrotta
dagli uomini della polizia. Due
Estorsione, artigiano in cella
stranieri sono stati arrestati sa­
bato sera, dopo essersi intrufolati
in un appartamento di via Lago
«Ma voleva solo farsi pagare»
Gerundo a Lodi; nella giornata di n Estorsione: con questa grave ac­ gnola si è tenuto l'interrogatorio di
oggi saranno processati per diret­ cusa S.C., un artigiano di 43 anni, è convalida. «Posso solamente dire
tissima in tribunale. stato accompagnato in carcere che si tratta di contestazioni che
Gli agenti sono stati chiamati alle mercoledì scorso dai carabinieri vanno assolutamente chiarite ­ si
18.45, uno dei residenti aveva no­ della compagnia di Lodi in esecu­ limita a spiegare l’avvocato Mar­
tato i malviventi mentre tentava­ zione di un ordine di custodia cau­ zia Tummolo, e che a mio parere al
no di sgattaiolare all’interno di telare firmato dal giudice per le in­ massimo la procura avrebbe dovu­
un appartamento. Per salire al dagini preliminari Andrea Pirola. to contestare l’esercizio arbitrario
primo piano del condominio, i Alla base della pesante ipotesi di delle proprie ragioni».
due si sono arrampicati attraver­ reato, che potrebbe anche aprire Gli inquirenti hanno deciso per
so il garage, aiutandosi l’un l’al­ per l'ennesima volta scenari in­ ora di mantenere il massimo riser­
tro, e poi hanno raggiunto l’abita­ quietanti sul settore edile a cavallo bo sulla vicenda, ritenendo neces­
zione senza troppe difficoltà. In tra Lodigiano e Sudmilano, la de­ sari ulteriori approfondimenti in­
quel momento la casa era deserta, nuncia presentata da un costrutto­ vestigativi per chiarire definitiva­
i ladri pensavano di farla franca, re che sostiene di essere stato mi­ mente se si sia trattato di un caso
ma i loro piani sono stati scombi­ nacciato dall’artigiano dopo esser­ isolato e soprattutto se il debito
nati dall’arrivo dei poliziotti. si trovato in disaccordo su un cre­ che l'artigiano sostiene sia stato
Sul posto, infatti si sono precipi­ dito di diverse decine di migliaia contratto dal costruttore nei suoi
tate le pattuglie del terzo turno, di euro. confronti ammonti realmente al­
insieme a una gazzella dei carabi­ In passato lo stesso artigiano era l’importo preteso.
nieri. Non appena gli agenti sono stato denunciato da un avvocato di Non sono rari i casi di disaccordi
arrivati in via Lago Gerundo, pe­ Melegnano, che in passato lo assi­ tra artigiani e i loro committenti,
rò, hanno notato i due “topi d’ap­ steva, per circostanze simili a soprattutto in questo periodo di
partamento” spuntare dalla fine­ quelle che avrebbero portato la crisi. Ma questa volta si tratta di
stra per poi darsela a gambe leva­ procura della Repubblica di Lodi a una grossa fornitura, e l'accusa so­
te. chiedere la custodia cautelare in stiene vi siano state minacce molto
I poliziotti hanno acciuffato subi­ Via Lago Gerundo, teatro dello spettacolare inseguimento culminato con l'arresto di due albanesi con i gioielli rubati carcere. Venerdì mattina in via Ca­ pesanti. Che la difesa però esclude.
to uno dei due albanesi, un incen­
surato che non ha opposto resi­
stenza all’arresto. Il secondo ha
cercato di fuggire attraverso i In breve
cortili delle villette e dei palazzi,
sperando di dileguarsi nell’oscu­ IL GIOVANE ABITA A SAN FEREOLO, NELLA CASSAFORTE TENEVA UN QUADERNO CON L’ELENCO DEI CLIENTI IN TANGENZIALE
rità. Non c’è riuscito, le forze del­
l’ordine lo hanno rincorso fino a
quando non lo hanno preso. Gli
agenti hanno così scoperto che i
malviventi avevano rubato so­
prattutto gioielli, collane e anelli
d’oro che in parte hanno perso
Nascondeva marijuana nell’armadio Non vuol fare l’alcoltest
Un 47enne resta a piedi
Quando lo hanno fermato, i carabi­
nieri si sono accorti subito che qual­
mentre tentavano di seminare la
polizia.
I padroni di casa sono rientrati
In manette un precario di 23 anni che abita con i genitori cosa non andava. Per questo lo han­
no invitato a sottoporsi al test del­
l’etilometro, ma si è rifiutato. A.B.,
quando l’operazione si era appe­ n Aveva nasco­ notte in carcere, per poi essere un 47enne residente a Cavenago
na conclusa e sono rimasti stupiti sto 80 grammi n Gli agenti processato sabato mattina pres­ d’Adda, è così finito nei guai, mentre
nel vedere i lampeggianti e il di marijuana sono al lavoro so il tribunale di Lodi. Il pubbli­ sabato mattina viaggiava intorno al­
trambusto nella via. Una volta nell’armadio. per ricostruire co ministero ha chiesto nei suoi le 4 lungo la tangenziale di Lodi: i
messi al corrente dell’accaduto Così, un giova­ tutta la rete confronti l’obbligo di dimora, militari lo hanno infatti denunciato,
hanno tirato un sospiro di sollie­ ne di 23 anni è ma il giudice, dal momento che il per legge rifiutarsi di effettuare l’al­
vo, perlomeno la refurtiva era sal­ finito in ma­ dei clienti, 23enne aveva la fedina penale coltest comporta le stesse sanzioni
va. I vicini di casa, però, si sono nette. vicino alla droga pulita e allo stesso tempo aveva dell’ubriachezza. I carabinieri hanno
rivelati un aiuto prezioso: si sono La polizia ha c’erano anche ammesso immediatamente le ritirato la patente all’automobilista,
rimboccati le maniche e hanno s c o p e r t o i l 560 euro sue responsabilità, ha concesso l’auto è stata invece recuperata da
cercato di recuperare alcuni dei “quartier ge­ solamente l’obbligo di firma. un conoscente dell’uomo.
gioielli persi per strada. nerale” dello A questo punto gli agenti do­
Nel frattempo, la polizia si è al­ spacciatore, adesso gli agenti do­ vranno ricostruire il giro d’affa­ LICEO GANDINI
lontanata con i due ladri sulle vo­ vranno cercare di scoprire quan­ ri che legava lo spacciatore ai
lanti, diretti in manette al carcere
di via Cagnola. Gli uomini della
to fosse estesa la rete dei suoi
clienti.
suoi clienti.
Questa è solo una delle operazio­
Open day rimandato
questura stanno portando avanti
indagini e accertamenti, nella
A questo proposito, però, ci sono
alcuni importanti elementi su
ni messa in campo sul territorio
per contrastare lo spaccio di dro­
alla fine di febbraio
giornata di oggi potrebbe esserci cui lavorare: al momento del­ ga, solamente qualche giorno fa Liceo Gandini, le date sono cambia­
ulteriori novità sull’attività svol­ l’operazione, i poliziotti hanno la polizia stradale aveva fermato te. L’open day non sarà più il 13 feb­
ta nel weekend per contrastare la trovato un quaderno custodito due corrieri che stavano viag­ braio, come è stato annunciato in
criminalità. nella cassaforte, sul quale era ri­ giando lungo l’autostrada. precedenza, ma il 27, dalle 14.30 al­
È stata una settimana “densa” di portato l’elenco dei clienti. Si erano riforniti a Milano e si le 17. Programmazione diversa an­
arresti quella appena trascorsa, Inoltre, nell’appartamento sono stavano dirigendo verso sud con che per lo sportello individualizzato,
le forze dell’ordine hanno portato stati trovati due coltelli, un bi­ oltre un chilo di cocaina: la loro rivolto a genitori e alunni indecisi
a termine brillanti operazioni. lancino di precisione e una som­ corsa si è fermata al casello di sull’iscrizione del futuro. Non si svol­
Solamente qualche giorno fa i ca­ ma di 570 euro, che è stata seque­ Lodi. gerà più il 24 febbraio dalle 14 alle
rabinieri hanno arrestato a Lodi strata. La droga era stata sistemata sot­ 16, in via Giovanni XXIII, ma il 13
Vecchio tre uomini, sorpresi a Il ragazzo, C.P. le sue iniziali, è to la cintura dei jeans del pas­ marzo, dalle 9 alle 13. Chi è interes­
svuotare i cambiamonete e le slot­ un incensurato di 23 anni che vi­ seggero, un albanese, sotto un sato a iscriversi al liceo scientifico
machine all’interno di un locale. ve nel quartiere di San Fereolo involucro arrotolato con un na­ sarà accolto nella sede di via Gio­
È possibile che si tratti della tan­ insieme ai genitori. Il giovane stro adesivo nero. All’interno vanni XXIII. Chi, invece, è interessa­
to temuta “banda dei bar”, che non ha un posto fisso, ma solo c’era la cocaina, circa un chilo e to a conoscere il mondo che ruota
negli ultimi mesi ha messo a fer­ qualche lavoro precario. duecento grammi, subito seque­ attorno al liceo classico, dovrà re­
ro e fuoco il Lodigiano. Una volta “pizzicato” dalla poli­ strata. carsi all’istituto Pietro Verri, in via
Greta Boni  zia, il ragazzo ha trascorso la Gr. Bo. Una pianta di canapa indiana, la stessa droga sequestrata dalla polizia San Francesco.

PER QUESTI
ANNUNCI
14 LAVORO
OFFERTE RIVOLGETEVI
PRESSO
I NOSTRI UFFICI
DI VIA CAVOUR 31
LODI
OPPURE
TEL. 0371/544300
FAX 0371/544348
CONCESSIONARIA auto con se­
de in Lodi cerca meccanico con
esper ienza e conoscenza elet­
tronica / elettromeccanica. O t­
tima retribuzione adeguata alle
effettive conoscenze e capaci­
tà. Telefonare per informazioni
0371.30755 ­ 35237

IMPRESA di pulizie ricerca per­


s o n a l e e s p e r t o, r e f e r e n z i a t o,
automunito. Inviare curriculum
a: smile2966@libero.it

P I Z Z A Q u i s r l ce rc a p e r s o n a l e
per lavoro full time in bar­piz­
zeria­ristorante zona Pieve Fis­
siraga, età max 29 anni. Orario
d i u r n o. I nv i a r e c u r r i c u l u m v i ­
tae al fax 0331.643588 o per e­
mail: personale@quicompany.it
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 11
il Cittadino
Sudmilano
MA I CONTRATTI DI LAVORO A TEMPO PIENO SONO DIMINUITI DEL 27 PER CENTO IN DUE ANNI, IN AUMENTO I POSTI NELLE COOPERATIVE

«A Peschiera l’occupazione è cresciuta»


Dal consiglio comunale sulla crisi arrivano dati incoraggianti
PESCHIERA «Il mercato del lavoro,
negli ultimi mesi, a Peschiera ha
visto un segnale positivo». Questo
il commento conclusivo del diret­
tore di Afol sud Milano, Michele
Cafagna, al consiglio comunale
aperto di Peschiera Borromeo, te­
nutosi sabato. «Un segnale positi­
vo ­ continua il direttore ­ connota­
to da una forte presenza di contrat­
ti flessibili, a tempo determinato,
che segnano una grande cautela da
parte del settore lavorativo. Molto
importante il ruolo delle strutture
formative, soprattutto rispetto al­
l’adeguamento delle competenze
delle persone uscite dal mondo la­
vorativo. Le competenze, all’inter­
no di un settore, sono un elemento
molto importante per un ricavo
dell’occupazione sul territorio». A sinistra il
A Peschiera l’occupazione, dal tavolo dei
2007 al 2008, è cresciuta del 20 per consiglieri riuniti
cento, rispetto al 3 della provincia sabato mattina a
di Milano. Il lavoro a tempo pieno Peschiera per
ha subito un calo: il 27 per cento a affrontare
Peschiera e solo il 3 nella provin­ i nodi della
cia di Milano, lasciando posto a congiuntura
contratti a tempo determinato e a economica nel
part­time. «Nell’ultimo anno ­ pro­ Sudmilano, qui
segue Cafagna ­ sono aumentate di sopra e a destra
molto le tipologie contrattuali del­ due scorci del
le società di cooperative: più il 39 pubblico che ha
per cento su questo territorio» ter­ affollato l'aula
mina il direttore di Afol. «A Mila­ consiliare
no solo l’un per cento dei laureati è del municipio
impegnato in un progetto di ricer­
ca ­ dichiara Antonio Verona della
Cgil di Milano ­. Dal 1996 al 2006
Milano ha perso più di 8mila lau­ In breve
reati che hanno deciso di emigrare
in altri Paesi». MELEGNANO n SOLAMENTE I PARENTI, PREOCCUPATI, HANNO DATO L’ALLARME. È IN OSPEDALE MA NON È GRAVE ¢ SAN GIULIANO
Intervenuto al consiglio comunale
anche l'europarlamentare Pd An­
tonio Panzeri che ha commentato
la situazione della crisi attuale in
questo modo: «Siamo nel pieno del­
la recessione. Per ricostruire quel­
lo che avevamo prima, dovranno
Cade in casa, salvata due giorni dopo Tamponamento a tre,
una donna resta ferita
Tamponamento a catena sabato mat­
tina sulla via Emilia. L’incidente è av­
passare più di sei anni. Sarà co­
munque difficile riavere la stessa
situazione. È importante che an­
Un’ottantaduenne sola non è riuscita a chiamare i soccorsi venuto nel tratto urbano di San Giu­
liano attorno alle 10, quando una Se­
at Ibiza ha tamponato una Smart che
che gli enti locali si mettano a di­ MELEGNANO, AL MONTORFANO MELEGNANO Anziana cade in casa e quindi aperto la porta d’ingresso aveva davanti, che a sua volta ha tam­
sposizione di quelle persone che per due giorni non riesce a chia­ ai volontari della Croce bianca di ponato un Suv che la precedeva sulla
hanno bisogno». Molte proposte mare aiuto, per salvarla devono Melegnano, che si sono infilati in carreggiata stradale. Sulla via Emilia
arrivano anche dai consiglieri co­ arrivare a Melegnano i vigili del casa per prestarle le primissime si è precipitata un’ambulanza della
munali, come quelle di Luca Bru­ fuoco di Milano. L’allarme è scat­ cure. All’arrivo dei soccorritori Croce rossa di San Donato, i cui vo­
net di Rifondazione comunista: tato sabato mattina attorno alle l’anziana era cosciente, mentre le lontari hanno soccorso i protagonisti
«Credo che ci sia un’incapacità del 11.30, quando il figlio è andato a sue condizioni non sono sembrate dello scontro. Ad avere la peggio è
comune d’intervenire facendo del­ far visita alla madre, un’82enne particolarmente gravi. In ogni ca­ stata la conducente della Smart, una
le scelte sbagliate, come il centro che vive da sola in un apparta­ so, i volontari del “118 ”l’hanno 28enne residente a San Giuliano, le
commerciale che dovrebbe sorgere mento al primo piano di una pa­ trasferita al pronto soccorso del cui condizioni non hanno per fortuna
tra qualche anno. Una proposta lazzina in via Bettoni, strada in Predabissi, dove i medici l’hanno destato alcun tipo di preoccupazione.
utile, per le aziende del territorio, prossimità di sottoposta ai Ad ogni modo, la giovane è stata tra­
potrebbe essere una rete Wi­fi, in via Origoni nel­ controlli del ca­ sferita al pronto soccorso del Preda­
altre parole senza fili, gratuita per la periferia so. In via Betto­ bissi per i controlli del caso. Gli agen­
navigare su internet». ovest di Mele­ ni si sono preci­ ti della polizia locale di San Giuliano,
Intervenuto al dibattito anche uno gnano. Dopo pitati anche gli intanto, hanno compiuto i rilievi di ri­
storico imprenditore di Peschiera aver bussato più agenti della po­ to sul luogo dell’incidente
Borromeo, Mario Orfei. «La mia volte alla porta lizia locale di
azienda è da 30 anni sul territorio della madre sen­ Melegnano che, ¢ MELEGNANO
e io stesso sono un cittadino di za ottenere ri­ dopo aver coor­
questo comune. Qui a Peschiera
abbiamo avuto, non poco tempo fa,
sposta, il figlio
ha chiesto aiuto
dinato le opera­
zioni di soccor­
Botte tra le mura di casa
la crisi della Monder, storica azien­
da di pasta fresca. C’è da dire che
agli agenti della
polizia locale di
so, hanno rico­
struito la dina­
La moglie in ospedale
Lite tra le mura domestiche, giovane
senza innovazione non c’è futuro.
Se l’azienda si fosse aggiornata,
probabilmente, non avrebbe avuto
questi problemi. Forse un tortelli­
Un albero crolla nel posteggio Melegnano. An­
che perché con

non riusciva ad
mica dell’inci­
dente. Secondo
l e s u e c h i av i I pompieri sono dovuti arrivare da Milano quanto accerta­
to dalle forz e
donna finisce in ospedale. È accaduto
a Melegnano nella notte tra sabato e
domenica, quando in un’abitazione a
no secco nel 2010 non va più come n Albero cade in un cortile, attimi di paura a Melegnano. L’incidente si aprire la porta, che l’82enne aveva dell’ordine, la caduta dell’anziana pochi metri da via Marconi in prossi­
prima. Poi credo che il comune è verificato venerdì sera nella corte della cascina Montorfano, nella pe­ chiuso dall’interno. Così, tempo all’interno della sua abitazione ri­ mità del centro città si è scatenata
debba porsi come amico all’azien­ riferia est di Melegnano. Attorno alle 19.30, probabilmente a causa del­ pochi minuti, sul posto sono ac­ sale alla giornata di giovedì. Per una violenta lite tra marito e moglie,
da. Cercare un dialogo con le ditte la fitta nevicata che in quelle ore si stava abbattendo sulla città, una corse un’ambulanza della Croce un paio di gior ni, insomma, che ben presto è degenerata. L’allar­
per poter capire i problemi esisten­ pianta è improvvisamente caduta ed è andata ad appoggiarsi su una bianca di Melegnano e una squa­ l’82enne è rimasta distesa a terra me è scattato poco dopo la mezzanot­
ti sul territorio. Soprattutto non Fiat Marea station wagon parcheggiata nella corte del complesso resi­ dra di vigili del fuoco in arrivo incapace di rialzarsi, senza quindi te, quando sul posto sono accorse
far scappare le aziende sane dal co­ denziale. Il proprietario dell’auto ha lanciato immediatamente l’allar­ dalla stazione milanese di piazza­ avere neppure la possibilità di un’ambulanza della Croce bianca e
mune». me, per cui alle 22 di venerdì sul luogo teatro dell’incidente ha compiu­ le Cuoco. Una volta arrivati a Me­ chiamare aiuto. Nel disperato ten­ una pattuglia dei carabinieri di Mele­
Presente al consiglio anche l’asses­ to un sopralluogo il sindaco di Melegnano Vito Bellomo accompagnato legnano, servendosi di una scala i tativo di evitare la caduta, poi, si gnano. La moglie, che presentava una
sore regionale al territorio e all’ur­ dall’assessore ai lavori pubblici Lorenzo Pontiggia. Attorno alle 16.30 pompieri hanno raggiunto la fine­ sarebbe aggrappata al televisore, serie di ferite al volto, è stata trasferi­
banistica Davide Boni che ha para­ di sabato pomeriggio, infine, al Montorfano sono sopraggiunti gli agen­ stra al primo piano della palazzi­ che però le è finito addosso, come ta al pronto soccorso del Predabissi,
gonato la nostra attuale crisi eco­ ti della polizia locale di Melegnano e gli uomini della Protezione civile, na e sono penetrati all’interno del­ hanno appurato i primi soccorri­ dove i medici le hanno prescritto una
nomica a quella del ‘29. che in breve tempo hanno rimosso l’albero caduto. Per fortuna, comun­ l’abitazione, dove hanno trovato tori entrati in casa. prognosi di 10 giorni. Toccherà quindi
Jennifer Marfia que, sembra che l’incidente non abbia provocato particolari danni. l’anziana distesa a terra. Hanno Stefano Cornalba alla donna presentare eventualmente
querela contro il marito (un 35enne
ucraino), che nel frattempo è stato
denunciato dai carabinieri per viola­
zione delle leggi sull'immigrazione.

Melegnano, infuriato per la multa ¢ MELEGNANO


La neve blocca i politici
spacca un vetro all’auto dei vigili Rinviato il consiglio
Segretario comunale ed esponenti
MELEGNANO “Pizzicato” in divieto di sosta a di tensione. Dopo una decina di minuti, co­ politici bloccati nella bufera di neve, a
Melegnano, sfonda con un pugno il vetro munque, i vigili sono risaliti in macchina Melegnano salta il consiglio comuna­
della macchina dei vigili urbani. Ieri matti­ per fare ritorno al comando in piazza 25 le. Per venerdì sera alle 20.45 nel
na attorno alle 12.30 una pattuglia della po­ Aprile. Mentre se ne stavano andando però, municipio di palazzo Broletto era in­
lizia locale di Melegnano ha raggiunto via colto evidentemente da un momento di rab­ fatti convocata una nuova seduta
Dezza nel cuore del quartiere Borgo, dove bia, il 55enne ha sferrato un violento pugno consiliare. Attorno alle 19.30, però,
gli agenti hanno rimosso gli sbarramenti sul lunotto posteriore della loro auto, che è ecco l’annuncio del presidente del
che nei giorni di mercato delimitano la zo­ andato completamente in frantumi. Gli consiglio Pier Antonio Rossetti. «In
na a traffico limitato in centro città. Secon­ agenti sono quindi scesi dall’auto e hanno queste ore ­ spiegava Rossetti ­ il no­
do la ricostruzione dei vigili, però, mentre prontamente bloccato l’autore del gesto, stro territorio è interessato da una fit­
stavano risalendo in auto sono stati avvici­ che in un primo tempo sembrava piuttosto ta nevicato. Di qui l’impossibilità da
nati da un 55enne residente a Melegnano, agitato. In via Dezza sono accorsi anche i parte del segretario comunale e di di­
che ha chiesto chiarimenti sulla multa in­ carabinieri di Melegnano, il cui intervento versi consiglieri, che di ritorno dal la­
flittagli un’ora e mezza prima in via San non si è rivelato necessario. Dopo aver cal­ voro sono bloccati sulle strade del
Gregorio Galli, strada laterale a via Dezza mato il protagonista dell’episodio, che è sta­ territorio, di raggiungere il municipio
dove aveva parcheggiato la macchina. Gli to ovviamente identificato, gli agenti hanno all’orario stabilito. Ecco perché, d’ac­
agenti hanno spiegato che la sanzione da 38 ricostruito la dinamica dell’accaduto. Nelle cordo con i vari capigruppo, ho deci­
euro gli era stata comminata perché aveva prossime ore, infine, provvederanno a de­ so di annullare e rinviare ad altra da­
posteggiato l’auto in divieto di sosta. Sta di nunciarlo per oltraggio a pubblico ufficiale ta il consiglio, che dunque non si ter­
fatto che ne è scaturita un’accesa discussio­ e danneggiamento di cose. rà in seconda convocazione domani
ne, dove pare non siano mancati i momenti S. C. La Punto della polizia locale di Melegnano con il lunotto infranto: il responsabile è stato denunciato sera (stasera per chi legge, ndr)».
12 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Centro Lodigiano
SANT’ANGELO n LA VITTIMA, CRESCIUTA IN CENTRO, ABITAVA NEL QUARTIERE PILOTA; IERI IN MATTINATA LA MACABRA SCOPERTA

Trentasettenne trovato morto in casa


I militari indagano per overdose, il pm ha già disposto l’autopsia
SANT’ANGELO È stato trovato nel SANT’ANGELO
suo appartamento, senza vita.
Gianluca Rizzo, 37enne di San­
t’Angelo, abitava in via Fermi,
nel quartiere Pilota, ma al mo­
mento non si sa molto sulle cause
della sua morte. L’uomo è stato
stroncato con tutta probabilità
da un’overdose, ma i carabinieri
si stanno occupando delle indagi­
ni, per questo preferiscono non
sbilanciarsi o azzardare ipotesi a
senso unico. I militari precisano
che tutti gli accertamenti e i rilie­
vi sono ancora in corso, per cer­
care di capire che cosa sia davve­
ro accaduto.
Il cadavere è stato scoperto nella
giornata di ieri, ma i vicini di ca­
sa preferiscono non dire nulla
sull’inquilino che viveva all’ulti­
mo piano. Nella palazzina la tap­
parella dell’appartamento di Riz­
zo è abbassata, la maggior parte
delle persone che abitano nel
condominio è anziana e sebbene
abbiano notato la gazzella par­
cheggiata all’ingresso evitano di
parlare dell’accaduto.
Nel pomeriggio il quartiere era
quasi deserto, complici la nebbia
e il freddo. Anche le poche perso­
Diverse pattuglie dei carabinieri sono intervenute nella giornata di ieri in via Fermi, nel quartiere Pilota di Sant’Angelo Auto in fiamme in un cortile
ne incontrate per strada, i resi­ n Attimi di paura nella notte di venerdì, quando fiamme e fu­
denti dei palazzi vicini, si sono mo hanno attirato l’attenzione degli abitanti di Sant’Angelo.
accorte dell’arrivo dei militari, la Un’auto, infatti, ha preso fuoco, la macchina si trovava in un
voce si è sparsa in fretta ma nes­
suno è riuscito a capire che cosa Nel 2009 tra Sant’Angelo, Pieve e Casale cortile di via Monte Grappa, dietro al locale Rock Cafè. Sul po­
sto sono accorsi i vigili del fuoco, i quali si sono dati da fare
fosse successo. per spegnere l’incendio e per mettere in sicurezza la zona. For­
«È arrivata da un po’ la macchina
dei carabinieri ­ dice una signora
appena uscita da una portineria
tre tossicomani erano morti tunatamente l’episodio si è rivelato meno grave del previsto,
inizialmente, stando alle voci diffuse in paese, sembrava che si
trattasse di un incendio che rischiava di estendersi al locale.
­, ma non so come mai sono qui». Come sempre, saranno i pompieri del comando provinciale a
Secondo le prime informazioni
raccolte, Gianluca Rizzo era ab­
dopo aver assunto droga tagliata male stabilire che cosa ha scatenato il rogo in una delle notti più
fredde dell’anno.
bastanza conosciuto in città, in
passato viveva nei pressi del mu­
nicipio, poi si è trasferito in un
appartamento all’interno delle
case Aler di via Fermi.
Subito dopo aver scoperto il cor­ SAN COLOMBANO n L’EDIFICIO SETTECENTESCO ERA IN PARTE CROLLATO IN ESTATE «MA LO STAVAMO CONSOLIDANDO», ASSICURA IL TECNICO
po, i carabinieri hanno provvedu­
to ad avvisare il fratello che vive
in provincia di Pavia, il quale si è
subito precipitato a Sant’Angelo.
Anche il primo cittadino è stato
immediatamente avvisato dalle
forze dell’ordine su quanto acca­
«Il cantiere di via Monti non è uno scempio»
duto nell’abitazione del quartie­
re Pilota: «Sono stato informato
dell’accaduto ­ spiega il sindaco,
L’architetto Ibrahim Fakih pronto a denunciare la minoranza per le polemiche
Domenico Crespi ­, naturalmente SAN COLOMBANO Altro che memoria storica distrutta: la IF za, nonostante la nostra ampia disponibilità. Poi abbia­
con la riservatezza che si deve in Costruzioni Srl ha fatto di tutto per salvare lo storico sta­ mo rivisto il progetto, prevedendo il mantenimento del
queste circostanze. Conoscevo la bile del Settecento di via Monti. L’architetto Ibrahim blocco centrale dello stabile settecentesco, con la sola de­
persona scomparsa e sono molto Fakih non ci sta a passare per lo speculatore di turno e si molizione delle parti necessarie a realizzare il vano scala
dispiaciuto per la fine di una gio­ riserva anche azioni di tutela giudiziaria nei confronti e il vano ascensore».E l’impegno a mantenere lo stabile è
vane vita. Sono al corrente degli della minoranza che lo aveva attaccato con manifesti in confermato, secondo l’architetto, dagli sforzi messi in at­
accertamenti in corso da parte tutto il paese per il crollo avvenuto lo scorso luglio nel to in cantiere per salvare la struttura, nonostante i molti
delle forze dell’ordine, intervenu­ cantiere. Al momento è partita solo una diffida, ma le dubbi di tenuta. «Abbiamo speso circa 100mila euro per
te prontamente anche questa vol­ carte sono in mano agli avvocati. Il piano di recupero di sottofondazioni, ancoraggi e rinforzi ­ continua l’archi­
ta». via Monti e Sforza che comprende lo storico edificio del tetto ­. Anche un verbale dell’Asl dimostra che avevamo
L’Impresa Santangiolina si è oc­ Settecento (ex proprietà Nicola Vecchi) era stato oggetto messo in atto tutte le misure per sostenere la struttura
cupata del ritiro della salma, che di polemiche fin dal suo primo via libera. L’area era fini­ durante le operazioni di cantiere».
è stata poi portata all’ospedale ta nelle mani della Montigest Srl che aveva presentato un Ciononostante, dopo un forte temporale ai primi di lu­
Maggiore di Lodi dove verrà ef­ piano approvato dal comune ma contestato sia dai vicini glio, la stabilità era compromessa e in seguito alla rela­
fettuata l’autopsiada parte del confinanti, con tre ricorsi al Tar, sia dall’opposizione: si zione di un perito si è deciso di abbattere anche parti per
medico legale. prevedeva l’abbattimento dello stabile settecentesco e cui inizialmente non era prevista la demolizione. Di fatto
In base ai risultati degli esami nuove costruzioni a cortina continua, anche in aderenza si è salvata solo la parte perimetrale interrata, che era
clinici e agli accertamenti degli ai confinanti. Due anni fa, dopo un intervento della So­ già stata consolidata. E così è partita la demolizione. «Ci
uomini dell’Arma nelle prossime printendenza che rilevava l’alto valore storico e architet­ siamo mossi nel pieno rispetto delle leggi, in base alla pe­
ore saranno sciolti gli ultimi dub­ tonico dello stabile, pur non essendo vincolato, la Monti­ rizia tecnica, con i tempi necessari a stabilire il da farsi ­
bi. Lo scorso anno tra Sant’Ange­ gest passò la mano e a comprare l’area fu la IF Costruzio­ conclude l’architetto Fakih ­. Chi parla di scempio non sa
lo, Casale e Pieve si erano già re­ ni Srl dell’architetto banino Ibrahim Fakih. cosa dice: abbiamo fatto di tutto per salvare lo stabile set­
gistrate tre morti per overdose di «Come prima cosa abbiamo sanato la situazione con i vi­ tecentesco, e stiamo realizzando un intervento di grande
droga, e uno spacciatore era fini­ cini, cercando di risolvere le controversie ­ spiega l’archi­ qualità, che riqualifica un’area importante del centro
to in manette. tetto Fakih ­. Un accordo non è stato possibile con Mauri­ storico».
Greta Boni zio Rugginenti, che oggi siede nei banchi della minoran­ Andrea Bagatta L'antico edificio imbrigliato dalle impalcature per la complessa ristrutturazione

Sant’Angelo, tutto esaurito al Cupolone


per festeggiare Vasco Rossi a fin di bene
SANT’ANGELO Blasco’s band da tutto
esaurito, continuano le raccolte fon­
di. Sabato sera il sosia barasino di
Vasco Rossi, Guido Piazzi ha propo­
sto “Buon compleanno Vasco” al Cu­
polone di Sant’Angelo. Tutto per
contribuire alla raccolta fondi del­
l’associazione “Aiutami a crescere”
che intende acquistare una culla ter­
mica per il San Matteo di Pavia. Pre­
sente anche il vicesindaco Peppino
Pisati: «Questi ragazzi sono bravis­
simi e vanno sostenuti: si fa buona
musica pensando al prossimo. Porto
il saluto del sindaco e mi auguro che
manifestazioni simili possano ripe­
tersi spesso». In serata si sono esibi­
ti i “Senso unico” di Varese. Poi
Piazzi ha consegnato benemerenze a
chi ha permesso di raccogliere fondi
nel 2009: «20.000 euro non sono pochi
ma continuiamo». Infine il riuscitis­
simo concerto della Blasco’s Band fi­
no alla mezzanotte e il taglio della
torta con brindisi per i 58 anni appe­
na suonati del vero Vasco Rossi:
«Abbiamo registrato la festa realiz­
zata per lui e gliela faremo avere co­
munque» ha concluso il sosia. La torta di compleanno dedicata a Vasco Rossi alla festa­tributo di Guido Piazzi
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 13
il Cittadino
Centro Lodigiano
TAVAZZANO n SPETTACOLO SOSPESO: È L’ENNESIMA MINACCIA AL LODIGIANO CHE È ANCHE CANDIDATO PER L’IDV. «MA IO MI SENTO PROTETTO»

Ventitrè proiettili per l’attore antimafia


Lasciati davanti al teatro milanese dove Giulio Cavalli era in scena
TAVAZZANO Giulio Cavalli non si campagna elettorale, in program­ SAN COLOMBANO
ferma, nemmeno davanti a 23 pro­ ma per questa mattina alle 11 al
iettili. Ennesimo inquietante epi­
sodio di minaccia per l’attore lo­
City Hotel Varese.
«Giulio ha la nostra piena solida­ Principio d’incendio
digiano, direttore del teatro Ne­
biolo di Tavazzano, impegnato in
rietà politica e personale ­ ha det­
to Andrea Ferrari, assessore al in un ristorante
questi giorni sul palco del teatro
Oscar di via Lattanzio a Milano
cultura del comune di Lodi ­ , sia­
mo orgogliosi e contenti che que­
per colpa delle stufe
con “l’Apocalisse rimandata” ov­ sto spettacolo sia nel cartellone n Principio d’incendio in un
vero “Benvenuta catastrofe“ di del Teatro alle Vigne. Se ci saran­ ristorante di San Colomba­
Dario Fo e Franca Rame. Proprio no le condizioni di sicurezza, no, allertati i vigili del fuoco.
davanti all’Oscar, sabato sera, so­ chiederemo a Giulio di anticipar­ Sabato verso le 10.40 i titola­
no stati ritrovati i 23 proiettili lo, per dimostrare che nessuno si ri del ristorante La Caplania
inesplosi che hanno fatto saltare lascia intimorire». Solidarietà è di San Colombano, all’11 di
la replica dello spettacolo in car­ arrivata anche dal Partito demo­ via Serafina, lungo una pa­
tellone fino al 28 febbraio. cratico. «Condanniamo con forza noramica collinare della
È stato lo stesso attore a salire sul ogni segnale intimidatorio e di località, hanno visto uscire
palco e dare la notizia al pubblico, prevaricazione delinquenziale di­ dal controsoffitto della cuci­
arrivato come previsto per assi­ retto contro di lui ­ ha detto Mau­ na un fitto fumo nero: «Te­
stere allo spettacolo sul tema del­ ro Soldati per il Pd lodigiano, rin­ mendo stesse divampando un
la distruzione del pianeta, in cui novando la stima per l’attore anti incendio abbiamo dato subi­
l’autore ha aggiunto un’inchiesta cosche ­. È necessario rinsaldare to l’allarme per evitare dan­
scritta a quattro mani con il gior­ in seno alla collettività la fiducia ni ingenti e pericoli ­ spiega­
nalista de «L’ Espresso» Emiliano nelle istituzioni e la cultura della no gli interessati e proseguo­
Fittipaldi. L’ennesimo colpo agli legalità e l’impegno del Pd al ri­ no ­ per fortuna la nostra
affari dei clan, questa volta cam­ guardo è assoluto». Michele Me­ prontezza ha permesso di
pani; l’ennesima minaccia ai dan­ rola dell’associazione Adelante! placare subito un inizio d’in­
ni dell’attore, che è stato imme­ ha chiesto una mobilitazione col­ cendio e tutto si è risolto
diatamente allontanato dal tea­ A sinistra Giulio Cavalli, direttore lettiva di solidarietà. senza grossi problemi». Sul
tro. del Nebiolo di Tavazzano e attore, «I messaggi banali aumentano di posto i vigili del fuoco del
I primi tre proiettili sono stati sopra un bossolo inviatogli in passato intensità ma rimangono tali ­ ha comando provinciale di Lodi
trovati nel tardo pomeriggio dal detto ancora Cavalli che a propo­ con un’autopompa e un’auto­
direttore di sala, nella striscia di teatro ­ ma ora non ho la serenità di questa gente. Per questa sera ti del Nebiolo e le scritte “Non di­ sito del suo impegno politico ha scala e un’autopompa in
parcheggio di fronte all’ingresso necessaria per farlo». Un arrive­ hanno vinto, ma non s’illudano di mentichiamo”, “Riina libero” e aggiunto ­: era ovvio che avrebbe arrivo dal distaccamento
del teatro. A trovare gli altri venti derci solo temporaneo, ha assicu­ avere il potere di fermarmi». Il “smettila” sul furgone della com­ alzato la tensione e 23 proiettili volontario di Sant’Angelo. I
gli uomini della Digos di Milano, rato l’attore. Le repliche dello giullare rompiscatole non si la­ pagnia, per l’attore lodigiano credo che siano un record, ma noi pompieri hanno lavorato
intervenuti sul posto subito dopo spettacolo, ora sospese, riprende­ scia intimorire. scatta il provvedimento di tutela rimaniamo appiattiti sui nostri circa un’ora e mezza. Il fumo
la segnalazione. I proiettili erano ranno non appena verranno ripri­ La prima mail di minaccia arriva fissa, ma le intimidazioni non si obiettivi. Lo scontro tra me e loro, arrivava dalla canna fuma­
sparsi sotto le auto parcheggiate, stinate le condizioni di massima il 14 marzo 2006, durante la prepa­ fermano. L’ultima in ordine di perché ormai di scontro si tratta, ria delle stufe a legna del
nel punto esatto in cui era par­ sicurezza per l’attore. razione dello spettacolo Do ut des, tempo risale a qualche settimana continuerà sul palco. E lo spetta­ ristorante . Messo in sicurez­
cheggiata la vettura della scorta «So per certo che qualcuno mi riti e conviti mafiosi, prodotto dai fa dopo l’annuncio della candida­ colo più comico sinora lo hanno za l’impianto, in attesa del­
di Cavalli la sera del debutto, lo vuole morto, ma lo so da un bel comuni di Lodi e Gela, ma la pri­ tura alle regionali nelle liste del­ offerto i vili che si sono messi a l’intervento di una ditta spe­
scorso 4 febbraio. po’ di tempo ­ ha commentato l’at­ ma denuncia contro ignoti risale l’Italia dei Valori. Una vera e pro­ spargere pallottole sotto le auto. cializzata per un’accurata
«Questa sera ero qui per farvi sor­ tore ­: questa è solo l’ennesima all’aprile 2008, dopo una seconda pria escalation di minacce culmi­ Io non ho più paura, mi sento pro­ pulizia dei condotti, le squa­
ridere e riflettere ­ ha detto Caval­ conferma, un memorandum sul e ben più pesante intimidazione. nata in un episodio gravissimo, tetto». dre sono rientrate.
li al pubblico prima di lasciare il calendario che mi ricorda la m.... Dopo la bara disegnata sulle pare­ alla vigilia dell’apertura della Rossella Mungiello

SAN MARTINO n CINQUE FERITI, TRAFFICO IN TILT SU VIA EMILIA E CREMONESE

Scontro frontale, un’auto a fuoco:


feriti una mamma e il suo bambino
SAN MARTINO Uno schianto fron­ ce rossa, gli operatori si sono polizia stradale ha rilevato l’in­
tale improvviso e l’automobile occupati dei feriti, portandoli cidente, occupandosi di rico­
ha preso fuoco. A bordo non all’ospedale Maggiore del capo­ struire l’accaduto e di effettua­
c’era giù più nessuno, ma a cau­ luogo. A bordo di una vettura re i rilievi; gli accertamenti del
sa dell’incidente cinque perso­ viaggiava una famiglia compo­ caso sono in corso.
ne sono finite in ospedale. Tra i sta da mamma, papà e dal figlio Tra le cause dell’incidente sicu­
feriti anche una mamma con il di sette anni: il papà si è sotto­ ramente anche i problemi di
figlio di sette anni; entrambi, posto ad accertamenti sul posto, aderenza e di visibilità dovuti a
fortunatamente, hanno riporta­ mentre la mamma e il bambino ­ un inverno che non accenna a
to solamente alcune piccole le­ che nel frattempo erano stati ac­ mollare la presa sul Lodigiano.
sioni e qualche dolore dovuto compagnati da un’automobili­ Solamente l’ultimo episodio di
all’impatto. sta presso il vicino distributore un lungo week end di gelo nel
È accaduto ieri sera intorno al­ Tamoil, sono stati portati in quale, dopo i disagi di venerdì
le 18, quando due Opel Astra so­ ospedale. Sull’altra auto, inve­ sera sulla via Emilia imbianca­
no finite l’una addosso all’altra, ce, viaggiavano due cinesi, an­ ta dalla neve fradicia, si sono se­
all’incrocio tra la via Emilia e che le loro condizioni non han­ gnalati durante le nottate peri­
la strada che collega Lodi a Ca­ no destato preoccupazioni. colosissimi lastroni di ghiaccio
stiglione, non lontano dal Ben­ A causa dell’impatto, però, una sull’Autosole e sulla statale 9, in
net di San Martino. delle due Opel Astra ha preso particolare sulla tangenziale di
È stata una delle persone coin­ fuoco, per questo sono interve­ Lodi.
volte nello scontro a chiamare i nuti immediatamente i vigili Fortunatamente, almeno questa
soccorsi, così sul posto si sono del fuoco di Lodi, la squadra ha volta, non ci sono vite umane da
subito precipitate l’automedica prontamente domato le fiamme piangere.
Le due alto coinvolte nello schianto, due Opel Astra, sul posto gli operatori del “118”, i vigili del fuoco e la polizia di Lodi e l’ambulanza della Cro­ e messo in sicurezza la zona. La G. B.

LUTTO
E' mancata all’affetto dei suoi
cari
nedì 8 febbraio, alle ore 14.00
partendo dall’abitazione in Lodi,
via Sant’Alberto n. 19, per la
chiesa parrocchiale di San Lo­
Salerano, la “candelina”
renzo indi al cimitero Maggiore.
Si ringraziano anticipatamente
ha premiato Colomba Mor
tutti coloro che parteciperanno SALERANO Iniziati lunedì 1 febbraio i Salerani” di Attilio Beltrami. Nella
alle esequie funebri. festeggiamenti per la festa patronale sala consiliare, nel pomeriggio, la ce­
della Candelora a Salerano hanno rimonia ufficiale di consegna alla si­
Lodi, 6 febbraio 2010 raggiunto ieri il loro apice. Numero­ gnora Colomba Mor della beneme­
se le iniziative di comune, Pro loco e renza civica della Candelina d’oro
F.lli VISMARA s.n.c. parrocchia. Si è iniziato alle 8 in via motivata “per la sensibilità, l’altrui­
Lodi, viale Savoia n. 9 ­ tel. Veneto con una gara di tiro con l’ar­ smo e l’impegno profuso da anni per
0371.421806 co dell’Associazione arcieri. A segui­ le popolazioni del Terzo Mondo, por­
re, dal Municipio alla Chiesa, il cor­ tando l’esperienza di infermiera pro­
Lodi, via Colle Eghezzone n. 1 ­ teo delle autorità per la Messa solen­ fessionale e la carità del suo essere
tel. 0371.421807 ne presieduta dal parroco don Anto­ suora laica francescana nel lavoro
nio Valsecchi e concelebrata da don volontario e gratuito con l’associa­ Qui sopra il
Luca Grazzani e don Domenico Pez­ zione Africa Chiama per combattere pubblico che ha
I NECROLOGI zini, con la partecipazione di una la povertà e la malattia in particola­ affollato l’aula
si ricevono rappresentanza rumena ortodossa re nello stato del Burkina Faso”. consiliare
CATERINA ROZZA presso con i suoi canti. Il bar del parco giochi Caduti di Nas­ di Salerano in
ved. MORELLI Per l’occasione, molti hanno visitato sirya ha inoltre offerto un ricco rin­ occasione della
i nostri uffici la “bottega d’arte” del pittore inciso­ fresco per festeggiare la nuova ge­ cerimonia di
di anni 92 in Lodi re Teodoro Cotugno. In piazza Mag­ stione affidata alla Cooperativa So­ consegna della
Via Cavour 31 giore era presente il Gruppo volonta­ ciale San Nabore. Nonostante la tradizionale
Ne danno il triste annuncio i figli Tel. 0371/544300 riato civile mentre una nutrita com­ giornata gelida, la partecipazione benemerenza
Riccardo con Maura, Lucia con Fax 0371/544348 pagine della Pro loco ha distribuito dei saleranini alla tradizionale festa civica della
Alberto, i nipoti Alberto, Luca, da lunedì gratuitamente trippa e raspadura. della loro comunità, in un paese ad­ “candelina
Fabio, Dario, Matteo, i pronipoti a venerdì Alle16 un altro momento solenne: i dobbato e ricco di stand gastronomi­ d’oro”,
ore 8,30/12,30 Vespri che rappresentano, la pre­ ci e artigianali, è stata particolar­ assegnata
Samuele, Leonardo, Sebastiano, 14,30/17,30 ghiera del tramonto. La Pro loco ha mente numerosa. La serie di eventi (a fianco)
la cara Daniela e parenti tutti. sabato omaggiato i visitatori del suo stand si concluderà venerdì in palestra con alla laica
enogastronomico di una copia del li­ la festa T­night per i preadolescenti. francescana
I funerali avranno luogo oggi, lu­ ore 9,00/11,30 Colomba Mor
bro sulla storia di Salerano “Locus Pasquale Pacetta
14 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Basso Lodigiano
CODOGNO n PROTESTE A RAFFICA NELL'INCONTRO CON LA GIUNTA COMUNALE, IN UN TRATTO DI VIA PEDRAZZINI MANCANO I SERVIZI PRIMARI

Il rione Don Bosco grida la sua rabbia


Residenti esasperati da immigrati e giovani senza più regole
CODOGNO Chiedono un rione più
sicuro, con meno schiamazzi not­
turni, dove le strade siano final­
mente senza buche e i parcheggi
non più «selvaggi». I residenti del
Codogno, l’Asl interviene sulle morti in corsia
rione Don Bosco non si sono fatti
scoraggiare dall’abbondante nevi­
cata e venerdì sera sono arrivati
«Nessun legame con i trasferimenti dalla Rsa»
numerosi all’incontro con la CODOGNO Amareggiato «dalle spe­ to il persona­
giunta comunale (assenti gli as­ culazioni su eventi luttuosi per fi­ le che da an­
sessori Luigi Mori, Elena Arde­ ni che non appartengono alla no­ ni segue con
magni e Rossana Vanelli). Le pri­ stra cultura». E pronto a dirsi ob­ dedizione le
me segnalazioni hanno subito bligato a prendere una posizione ospiti della
puntato ai caseggiati popolari per il reiterarsi «della strumenta­ Rsa di Codo­
Aler di viale Cairo: cinque palaz­ lizzazione di tali accadimenti». Il gno non ab­
zoni da otto piani ciascuno e oltre direttore generale dell’Asl Emilio bia parlato
centoventi famiglie, dove la convi­ Triaca interviene all’indomani alle degenti
venza tra italiani ed extraCee non delle dichiarazioni del sindacali­ di imminenti
sempre è facile. «Dalle otto di sera sta delle rappresentanze sindaca­ trasferimen­
in poi c’è da guardarsi alle spalle ­ li di base (Rdb) Gianfranco Bigna­ ti», così come
ha sbottato una donna ­ Alle 21 di mini, che aveva parlato di «mat­ invece ipotiz­
stranieri se ne contano 500, alle 23 tanza» alla notizia di un nuovo de­ zato da Bi­
sono già più di 1.500. Sono since­ cesso (il quinto dall’inizio dell’an­ gnamini. Il
ra: ho paura perfino a salire in no) di una delle anziani ospiti del­ sindacalista
ascensore». «La razza non c’entra, l’ex psichiatrico di Codogno. aveva anche
c’entra il rispetto delle regole ­ le Triaca parte dai numeri: «In data invitato al­
ha fatto eco una seconda signora 6, 7 e 14 gennaio sono decedute a Un presidio di protesta dei sindacati di base all’ex psichiatrico l’allerta i di­
­. Vuoi per la poca conoscenza del­ San Colombano tre ospiti prove­ pendenti del­
l’italiano, vuoi per la maleduca­ nienti dalla Rsa di Codogno, don­ la presenza di un quadro clinico l’Rsa: per Bignamini, i piani del­
zione anche degli italiani, la rac­ ne di 96, 84 e 86 anni. Il 20 genna­ importante spieghino ampiamen­ l’Asl di privatizzare la struttura,
colta differenziata qui è un disa­ io­ prosegue il direttore generale te i decessi». Triaca sottolinea poi se confermati, comporterebbero a
stro. Le conseguenze? Puzze ed dell’Asl­ è deceduta una paziente come la «direzione dell’Asl e del­ una modifica (peggiorativa) di sti­
odori». di 80 anni all’ospedale di Codogno l’Rsa di Codogno non hanno in­ pendio. In merito, Triaca ritiene
Alle “torri” resta poi sempre il e il 3 febbraio una signora di 81 tenzione di trasferire, nell’imme­ «non degne di commento queste
problema del parcheggio (insuffi­ anni presso la Rsa». Triaca, dun­ diato, ulteriori ospiti, avendo ot­ “fughe in avanti”, con computo
ciente), con la conseguenza di au­ que, smentisce che al Fatebene­ temperato agli accordi con il Fa­ delle eventuali diminuzioni di sti­
to in sosta “selvaggia” lungo tutta fratelli di San Colombano siano tebenefratelli e le organizzazioni pendio per fantasiose ipotesi di
via Maccaccaro. Stesso problema morte quattro donne, come invece sindacali». riconversione o chiusura della
di parcheggio non regolare anche dichiarato dal sindacalista, pun­ In merito, il direttore generale Rsa stessa».
nella zona della pizzeria. Gli Le “torri” di via Cairo, dove di anno in anno arrivano extracomunitari in più tualizzando inoltre come «l’età e dell’Asl si dice convinto che «tut­ Luisa Luccini
asfalti «a groviera» sono poi la
piaga di molte strade del rione: le
peggio conciate sono via Pedraz­
zini Guaitamacchi e viale Volta, e
a gridare vendetta è anche parte
di viale Trieste. «La invito sinda­ SETTIMA EDIZIONE DELLA KERMESSE CHE COINVOLGE ASSOCIAZIONI E SCUOLE, OLTRE A BANDA E MAJORETTES DAI CARABINIERI DI ORIO
co due giorni e due notti a casa
mia­ ha detto un residente nella
parte di viale Trieste tra il sema­
foro per Castiglione e quello di
viale Resistenza ­. Qui la strada è
tutta un rappezzo mal fatto. Pas­
sano i camion e sembra di avere
Bambini protagonisti del carnevale Fiumi di “coca”
nella Bassa:
in casa il terremoto: tavoli che
tremano, soprammobili che cado­
no a terra. E di notte non si dor­
Pomeriggio di festa a Brembio con frittelle e mascherine segnalati in 11
me». BREMBIO Neppure la fredda gior­ ORIO Forze del­
L’assessore ai lavori pubblici, En­ nata domenicale, con temperature l’ordine contro n In un mese
rico Sansotera ha ammesso che che non hanno superato gli zero la droga, undici sono state
«Codogno ha necessità di fare gradi centigradi, e la fitta e umida assuntori se ­ inoltre ritirate
asfalti. Le risorse, purtroppo, so­ coltre di nebbia hanno fermato a gnalati e sette sette patenti
no però scarse: a primavera parti­ Brembio lo svolgimento dell’or­ patenti ritirate
rà il restyling di viale Volta e via mai tradizionale “Car nevale in meno di un di guida
Pedrazzini. Se ci saranno ribassi brembiese”, con la sfilata della mese. I carabi­ a giovani
d’asta potremmo intervenire an­ banda musicale, delle majorette, nieri della sta­ consumatori
che in viale Trieste». dei carri allegorici e delle masche­ zione di Orio di stupefacenti
Atti di vandalismo, schiamazzi fi­ rine dei bambini per le vie del pae­ Litta hanno in­
no a tarda notte, qualche rissa: il se. La settima edizione della mani­ tensificato il
parco giochi tra le vie Polenghi e festazione è partita e si è conclusa pugno di ferro contro gli assunto­
Lamberti si è snaturato negli an­ nella centrale piazza Matteotti ri di sostanze stupefacenti che fre­
ni, diventando solo punto di ritro­ con la regia organizzativa del­ quentano i territori di Orio Litta,
vo serale di gruppi di giovani, con l’evento a cura del Gruppo Arco­ Livraga, Ospedaletto e Senna.
il solito strascico di inciviltà. baleno, guidato da Maria Grossi, Questo soprattutto per prevenire
«Siamo esasperati ­ ha sbottato un in collaborazione con l’ammini­ gli incidenti stradali provocati da
uomo ­. Qui serve tolleranza ze­ strazione comunale e il gruppo lo­ conducenti in stato alterato. E in
ro». cale di Protezione civile e la Croce un solo mese di controlli a tappeto
Il sindaco Emanuele Dossena ha Rossa, che hanno garantito l’assi­ i militari hanno colto in flagrante
ribadito il prossimo contratto con stenza tecnica le la sicurezza lun­ numerose persone. Nell’elenco, ol­
l’Ivri e ha dichiarato: «Serve uti­ go l’intero il percorso della sfilata. tre ai giovani, ci sono anche diver­
lizzare al meglio i pochi vigili che Ad aprire il corteo è stato un grup­ si adulti. Si tratta di persone di va­
abbiamo. Chiederò loro di essere po di giovanissime ma apprezzate rie età e in tutti i casi, tranne uno,
meno negli uffici e più nelle stra­ majorettes, seguito dalla banda consumatori di cocaina.
de». In assemblea è poi esploso il musicale Cilea di Brembio, auten­ Buona parte di questi lodigiani
caso di quella decina di abitazioni tica colonna sonora della sfilata, e hanno anche la patente. I ripetuti
del tratto finale di via Pedrazzini: dai carri allegorici. Qui sopra le pattugliamenti hanno portato alla
senza gas, acqua potabile e pub­ Il primo doppio carro è stato quel­ mascherine segnalazione di undici persone,
blica illuminazione. «Qui non lo allestito dalla scuola materna schierate per la come consumatori di stupefacen­
stiamo a Codogno ma in una terra dedicato ai pinguini e al loro fred­ premiazione, a ti, alle prefetture del luogo di resi­
di nessuno ­ ha denunciato un re­ do habitat, con tanto di igloo e di fianco il carro denza. Inoltre sette di loro si sono
sidente­, dove anche i servizi pri­ bambini mascherati. Quindi a se­ “polare” della visti ritirare la patente nell’imme­
mari sono un miraggio». guire un carro ispirato al motto scuola materna, diato perché avevano un mezzo a
Luisa Luccini hippy “fate l’amore non fate la qui sotto, da disposizione o lo stavano addirit­
guerra” con le scritte “W la pace e sinistra, il tura guidando.
M la guerra” quanto mai di attua­ gruppo di I controlli antidroga sono iniziati
lità, seguito da una fumante loco­ majorettes, lo scorso 19 dicembre in vista del­
motiva in stile Far West, con ban­ incuranti del le festività natalizie. Subito la pri­
I carri di Casale diti ed indiani al seguito. A chiu­
dere la sfilata sono stati poi i carri
ispirati al film “Sister Act”, con
freddo e della
nebbia, e il carro
ispirato al film
ma sera, tra le 18 e le 24, sono ca­
dute nella rete sette persone con­
trollate nelle campagne presenti
sono quasi pronti: un gruppo di scatenate suore bal­
lerine “targate” Gruppo Arcobale­
“Sister act”.
Il Carnevale
tra Orio Litta e Livraga. Tutti ave­
vano con sé droga presumibil­
no» e quindi il carro tutto di ispi­ brembiese è mente acquistata da pusher della
domenica si sfila razione padana de “I paisàn de
Brembi” con un’aia tradizionale
giunto ormai alla
settima
zona poco prima delle verifiche.
Nel corso del servizio sono stati
CASALE Fervono i preparativi per brembiese, con tanto di riprodu­ edizione, con un sequestrati 9 grammi di cocaina.
l’allestimento dei carri allegorici zione degli animali da cortile in pubblico Invece tra il 31 gennaio e il 5 feb­
della Pro loco di Casalpusterlengo vetroresina, e i panni stesi al sole in crescita braio, nello stesso orario, i milita­
impegnata nel 27° Gran Carnevale (che non c’era) ad ri hanno scoperto altre quattro
Casalese di domenica prossima. asciugare. La sfilata persone. Tutte sorprese con stupe­
«Da quasi 2 mesi stiamo preparan­ si è conclusa sulla facenti e precisamente tre a fine
do i carri per la sfilata ­ spiega il neo piazza principale gennaio e una all’inizio di questo
presidente Luigi Gobbi ­. Ci siamo con la distribuzione mese. In totale sono stati seque­
ispirati a temi diversi: dalla politica di frittelle e panini strati altri 6 grammi di cocaina e 1
alla musica, dalla fortuna ai mondi per tutti i parteci­ grammo e mezzo di hascisc.
fiabeschi e, proprio nel giorno di panti e la premiazio­ I carabinieri hanno ritirato la pa­
San Valentino, anche all’amore». ne delle migliori tente a un 35enne, a un 54enne, a
Il programma prevede un corteo mascherine dei un 46enne, a un 24enne e a un
con carri allegorici e bande musica­ bambini. Una deci­ 29enne, tutti di Codogno, al un
li in maschera al via dalle ore 14,30 na i bambini pre­ 43enne di Lodi e a un 42enne di
da via Pettinari per raggiungere in­ m i at i c o n m e d a ­ Stradella (Pavia). Sono invece sta­
fine piazza del Popolo. Qui è previ­ gliette ricordo del­ ti segnalati come assuntori di dro­
sto il gran finale con distribuzione l’evento: da una Pip­ ga una 20enne di Stradella, una
gratuita di frittelle. Sempre nella pi calz e e g ambe 40enne di Codogno, un 28enne di
piazza centrale dalle 14 abili trucca­ lunghe, ai pinguini, Lodi e un 19enne di Casalpuster­
tori saranno a disposizione di quan­ alle piccole princi­ lengo trovato in possesso di ha­
ti vorranno mettersi in maschera e pesse rosa. scisc.
truccarsi. Francesco Dionigi Paola Arensi
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 15
il Cittadino
Sezione
CORNO GIOVINE

Gli over 65 al tradizionale pranzo offerto dalla municipalità il giorno di San Biagio
n Un profumo irresistibile ha in­ gustare insieme i piatti tipici del 120 persone. Nato nel lontano mettersi in gioco hanno caratte­ per i cittadini di Corno Giovine care al consueto appuntamento,
vaso la sala da pranzo della trat­ Lodigiano in occasione della tra­ 1902 come “Albergo del Sole”, l’at­ rizzato un locale dove non sono over 65 a cui la giunta Belloni ha riuniti intorno alle grandi tavola­
toria “La Locanda del Sole”, dove dizionale festa di San Biagio. Un tuale ristorante di via Manzoni a mancati neppure clienti famosi: offerto come tradizione il gustoso te dove i piatti tipici della tradi­
mercoledì mattina gli anziani di momento di convivialità dove Corno è diventato “La Locanda da Gerardo Placido al gruppo dei pranzo consumato prelibatezze zione lodigiana hanno trovato
Corno Giovine sono stati invitati hanno trovato spazio anche altri del Sole” soltanto vent’anni dopo. Nomadi. In occasione di San Bia­ insieme ai tanti compaesani che spazio bagnati come sempre da
dall’amministrazione pubblica a cittadini per un pranzo da oltre Da allora, tradizione e voglia di gio però l’accoglienza è stata tutta non sono voluti comunque man­ qualche bicchiere di buon vino.

CASALPUSTERLENGO SAN COLOMBANO AL LAMBRO

Una proiezione Al Garby spazio


di fotografie ai giovanissimi
per guardare tra karaoke e
all’anno nuovo Zecchino d’Oro
n Il successo riscontrato dal n Al “Garby“ di San Colombano
corso base di fotografia, orga­ al Lambro si respira l’aria dello
nizzato nel 2009, è stato vera­ “Zecchino d’Oro“. La prima do­
mente grande. Tutti soddisfatti menica di ogni mese al parco in­
i partecipanti all’iniziativa, terno del celebre locale viene
ben 25 appassionati. E ora il ospitato il karaoke, selezione di
Gruppo Fotografico Casalpu­ bambini artisti appassionati del
sterlengo sta approntando un canto, patrocinata dall’Antonia­
nuovo programma di attività no di Bologna e diretto da Maria
per l’anno appena iniziato. A Francesca Polli. Le iscrizioni so­
tal fine è stata organizzata una no ovviamente gratuite ed aperte
serata di proiezioni di fotogra­ a tutti quei ragazzini e ragazzine
fie per venerdì 5 marzo presso che nutrono la passione per il
la sede sociale del gruppo in canto (per info: www.parcodigar­
piazza della Repubblica 11. In by.it), consultando anche il nume­
quella occasione sarà presenta­ ro telefonico 0371­89286. Condut­
to il programma di attività con tore è l’estroso Beppe Cipolla, abi­
fiore all’occhiello il concorso le nel trasmettere una grossa ca­ segue Beppe Cipolla ­ a quanti
fotografico «Città di Casalpu­ rica di entusiasmo e di soddisfa­ possono essere interessati a que­
sterlengo». Quanti volessero zione. Due le serate già promosse, sta simpatica iniziativa canora: vi
accostarsi al Gruppo approfitti­ rispettivamente a dicembre e gen­ aspettiamo al Garby per canta­
no dell’occasione offerta per il naio: «Vedere ed ascoltare questi re,sorridere e divertirsi».
prossimo 5 marzo. Da segnala­ piccoli artisti sul palco mentre si Il gran finale è previsto nella pun­
re che il Gruppo Fotografico esibiscono ­ confessa Beppe Cipol­ tata di maggio ed una giuria tec­
compie i 45 anni essendo nato la ­ è veramente stupendo». Gli oc­ nica composta da compositori, ar­
dalle ceneri dell’associazione chi attenti della platea scrutano tisti affermati, discografici, can­
dei cinefotoamatori di Casalpu­ le abilità ancora nascoste ed in al­ tanti, autori presiederà l’evento
sterlengo (Ciac) che proprio nel cuni si manifesta palese emozione per selezionare i migliori. Ad
1965 promuoveva le prime ma­ per l’estro dei neo artisti. ogni serata, comunque, grandi
nifestazioni pubbliche. «Voglio lanciare un appello ­ pro­ ospiti d’onore.

MELEGNANO

Alla Fondazione Castellini un pranzo in compagnia all’insegna della solidarietà per Haiti
n Mercoledì 27 e giovedì 28 genna­ (diviso in due date per riuscire a ck e verdure, cosciotto di vitello sono stati infatti un’occasione per l’iniziativa che ha ulteriormente ga iniziative si è tenuta a Natale
io il grande Auditorium della Rsa ospitare tutti) ha visto la presen­ alle erbe di Provenza e caponata raccogliere fondi donati alla Fon­ rafforzato il senso di forte comu­ con la collaborazione della par­
della Fondazione Castellini Onlus za di 195 persone mercoledì e di alla siciliana di contorno. Il presi­ dazione Francesca Rava Onlus nità e di convivialità che si è crea­ rocchia di San Gaetano e il Centro
di via Cavour a Melegnano si è 207 giovedì. Da “cinque stelle” il dente della Fondazione Massimo per i bambini di Haiti colpiti dal to all’interno della Rsa, sempre Ascolto. Il pranzo è stato offerto
riempito di ospiti, parenti e amici menu: insalatina di pollo con sca­ Sabbatini, nel salutare i parteci­ terremoto: un modo concreto di più vissuta come una “casa comu­ da una benefattrice che ha chiesto
per il tradizionale pranzo di augu­ morza, songino con melograno, panti, ha ricordato la finalità be­ esprimere solidarietà al popolo di ne” dagli ospiti, dai loro familiari di rimanere anonima ed è in me­
ri di inizio anno. L’appuntamento lasagnette allo zafferano con spe­ nefica dell’iniziativa: i due pranzi Haiti e un “valore aggiunto” al­ e dall’intero territorio. Un’analo­ moria di Giuditta Zucchelli.
16 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lettere & Opinioni
Le lettere al direttore (che posso­ LODI Manderò una lettera (ennesima) a
Potenza al loro ufficio reclami, ma
no essere inviate anche all’indiriz­ questa volta dal mio legale.
Riccardo Busnari
zo mail posta@ilcittadino.it) devo­ Amministratore unico Hapa company
italy s.r.l.
no portare in calce il nome, l’indi­ San Donato Milanese

rizzo e il numero di telefono del INQUINAMENTO


mittente altrimenti non verranno
pubblicate. La direzione si riserva
Nessuno
il giudizio sulla pubblicazione e può dirsi
ogni possibilità di intervento sui te­
sti che vengono inviati.
innocente
n Gentile Direttore, il 4 febbraio
AMBIENTE scorso a pagina 30 Il Cittadino ha
pubblicato una lettera sull’inquina­

Dopo Bertonico mento titolandola: “Le colpe sono


dell’agricoltura, non delle auto”.
Nel testo però non si parla solo di

il vaso ormai agricoltura, ma anche di manifattu­


riero, energia, metallurgia e tra­
sporti, riportando dati di un’indagi­

è colmo ne Istat su tutti questi settori: quin­


di la necessaria sintesi del titolo è
quantomeno fuorviante rispetto al
n Leggo quest’oggi (04 febbraio contenuto della lettera.
2010) sul Sole 24 Ore a pagina 26 un Detto questo, il problema dell’inqui­
articolo sul prossimo avvio della namento è molto complesso: tutti
centrale elettrica di Bertonico. possono dare il proprio contributo
Riporto testualmente un passag­ per risolverlo, ma nessuno può af­
gio che reputo interessante per fermare di non avere responsabili­
una riflessione magari superficia­ tà. Basta usare l’auto per andare a
le sull’argomento “qualità del­ fare la spesa e si inquina. Basta ac­
l’aria del lodigiano”, ma qualche cendere la caldaia di casa e si inqui­
volta ribadire l’ovvio può servire. na. Basta non fare la raccolta diffe­
L’articolo dice che si tratta di una
centrale turbogas a ciclo combina­
to, “Si estrae quasi tutta l’energia
della combustione, quasi i due ter­
Transitare alla Martinetta è come atterrare su un cratere renziata e si inquina. Basta prende­
re l’aereo e si inquina. Basta lavare i
panni con il detersivo e si inquina.
In sintesi, nella società moderna
zi (contro il 30% di una centrale n Quelli che si vedono nelle fotografie non so­ 7, quello che nel comune si occupa della manu­ te. ognuno di noi è, nel suo piccolo re­
convenzionale). Rendimenti altis­ no crateri di Marte ripresi in primissimo pia­ tenzione strade, ma fino ad oggi non si sono vi­ Speriamo che lo “staff ” del servizio, oltre a far sponsabile per quello che avviene
simi, emissioni modestissime. A no.... ma alcune delle tante buche che decora­ sti risultati al di là di un intervento di manu­ bella mostra di sé per le riprese dei film in nell’ambiente e, sempre nel suo pic­
titolo di confronto (ma questo gli no il piazzale don Luigi Savarè e altre vie della tenzione solo superficiale che con le nuove piazza Mercato, venga a fare un sopralluogo colo, può fare qualcosa per miglio­
ingegneri non amano ammetterlo) Martinetta a Lodi. precipitazioni verrà presto spazzato via. Noi anche in zone meno nobili della città. rare.
una centrale di questo tipo ha Un vero pericolo per ciclisti, motociclisti e au­ residenti chiediamo il totale ripristino del Grazie direttore per l’attenzione che presta al­ Se poi passiamo ai singoli comparti
emissioni paragonabili al traffico tomobilisti che inavvertitamente dovessero manto stradale di quel tratto, trascurato da la voce dei cittadini, cordialità. produttivi, volendo prendere in con­
sull’autostrada”. centrarne una. Sono state segnalate al settore anni, e reso ancor peggiore dalle recenti gela­ Lettera firmata siderazione solo l’agricoltura (trala­
La mia riflessione si basa sulla sciando quindi le industrie chimi­
constatazione che non si può fer­ che che i lodigiani ben conoscono o
mare il progresso tecnologico, e Non è colpa dell’ultima goccia, ed inaccettabile. Se andassi tutti i mento della strada a standard ido­ SAN DONATO quelle meccaniche o i trasporti) nes­
che difficilmente, ahimè, argo­ non si può sperare che il vaso ten­ giorni con l’auto, impiegherei nei a tutelare la mobilità di quar­ suno dice che il nostro sia a “impat­
menti come “la qualità dell’aria”
possano prevalere sulle logiche
economiche.
ga ancora, non si può far finta di
non vedere che il vaso è colmo. La
misura? Beh! Il record di tumori
sempre lo stesso tempo, sento ge­
nitori e amici che hanno lo stesso
problema, tutti i giorni lavorativi
tiere”. Ma se è tanto importante
perché non viene terminata, vista
anche la crescita degli insedia­
Così l’Enel to zero”. Ma al contrario di altri set­
tori produttivi, noi contribuiamo
anche direttamente alla tenuta del­
A questo punto è anche inutile im­
maginare che si possa fare qualun­
que cosa contro la partenza di una
in Italia non mi sembra un unità
di misura contestabile e purtroppo
tragicamente adatta! Tutti noi
della settimana. La nuova rotato­
ria di Viale Pavia, in prossimità
della Chiesa, è il vero problema de­
menti?
Anno 2009:
Un anno dopo nel comunicato del
mi ha portato l’ambiente con le aree verdi che col­
tiviamo e che rappresentano tanti
polmoni di ossigeno per il territo­
struttura che è costata circa 400
milioni di euro (sempre fonte Sole
24 ore).
dobbiamo sempre ricordarcene,
ma soprattutto la classe politica
che ha un solo compito: fare gli in­
gli ingorghi che vanno dalle ore 7 e
trenta fino alle 9 circa.
È assolutamente incomprensibile,
17 luglio 2009 intitolato “Al via la
riqualificazione di viale Pavia”
veniva scritto che “hanno preso il
alla disperazione rio. Proviamo a pensare a un Lodi­
giano completamente tappezzato di
industrie, strade, capannoni e senza
Se non si voleva la centrale, le isti­ teressi dei cittadini! infatti, che vi siano 5 accessi per via ieri con le operazioni prelimi­ n La mia situazione sta diventan­ cascine e campi, non credo proprio
tuzioni politiche (non so neanche Maurizio Palumbo chi arriva da fuori Lodi. Gli in­ nari per l’installazione del cantie­ do tragica a causa dei signori di che l’aria sarebbe migliore. Anzi.
quali esattamente competenti, Co­ gressi Via Raffaello, Via Marescal­ re, ed entreranno nel vivo la setti­ Enel­energia. Come Coldiretti inoltre abbiamo de­
mune?, Provincia? Regione? O un LODI ca, dalla Circonvallazione Sud di mana prossima i lavori di riquali­ Ho fondato una società di estetica ciso di sostenere il più possibile una
mix qualunque delle tre?) avrebbe­ Viale Europa, di Via Martin Lute­ ficazione di viale Pavia, uno dei contenente un’altra società di filiera agricola che si basi su pro­
ro potuto/dovuto opporsi nei giu­
sti tempi e modi, non ora.
Non mi consola pensare che prima
Non è il caso ro e di Via del Sandone, infatti, so­
no decisamente troppi, tanto da
causare la congestione del traffico
più importanti interventi del pro­
gramma di manutenzione strade
predisposto dall’amministrazione
massaggi tradizionali thailandesi,
in società con una delle più presti­
giose spa di Bangkok www.hapa­
dotti italiani e locali e che non han­
no bisogno di percorrere migliaia di
chilometri in aereo per arrivare dal
c’era una raffineria della Gulf, de­
cisamente più inquinante, mi pre­
occupa invece constatare che vie­
di togliere che si verifica ogni mattina.
Il motivo di questa lettera è pro­
prio quella di chiedere spiegazioni
comunale per l’estate 2009”.
L’ultimo comunicato stampa, non
datato, ed eloquente intitolato
spa.com che mi garantisce perso­
nale e know how di altissimo livel­
lo.
campo alla tavola dei consumatori:
in questo modo aiutiamo l’econo­
mia del territorio e diamo il nostro
ne aggiunta un’altra “autostrada”
a quella che già attraversa il lodi­
giano; mi preoccupa tracciare una
i cassonetti? in merito al termine dei lavori.
Riprendo anche uno dei temi svi­
luppati nella precedente lettera ed
“Terminati i lavori lo scorso 31 ot­
tobre” il sindaco ribadiva che “si
chiude così un intervento molto
La mia avventura inizia ad aprile
del 2009, con i presupposti che rea­
lizzare questo progetto sarebbe
contributo contro l’inquinamento
dovuto ai trasporti. È la scelta del
cosiddetto km zero, con prodotti sta­
retta immaginaria tra la centrale n Lodi pulita!!!!!!!! Venite a vedere alla quale non ho avuto alcuna ri­ impegnativo e di grande importan­ stato al limite dell’impossibile. gionali più freschi e meno costosi.
di Tavazzano e quella di Bertonico Via Cadamosto dal n. 16 al n. 20. sposta. za che insieme alla riqualificazio­ Dopo aver speso un capitale in av­ Se poi ci si vuole togliere lo sfizio di
e scoprire che le distanze siano de­ Mi spiego bene: alla distanza di un Ricercando in modo più accurato ne di via San Fereolo, realizzata vocati e grazie all’aiuto della pre­ mangiare le ciliegie a gennaio, allo­
cisamente ridotte, forse meno di metro dall’entrata principale di nel sito www.comune.lodi.it ho l’anno scorso, ha sensibilmente fettura, questo sogno si è realizza­ ra si deve essere pronti a pagare an­
una maratona. una abitazione, ovviamente sul trovato dei comunicati stampa migliorato le condizioni della via­ to: sono il primo in italia ad opera­ che 22 euro al chilo (come mi è capi­
Non mi consola immaginare Lodi marciapiede, sono stati posiziona­ che vorrei far riemergere. bilità in questa zona della città. re in joint­venture con una società tato di vedere in un negozio) e sape­
praticamente circondata da “co­ ti i cassonetti del cartone e della ANNO 2008: Complessivamente, in queste due thailandese nel settore della cura re che vengono in aereo dall’altra
mignoli” inquinanti (vi annovero plastica. In data 9 aprile 2008 il sito del co­ operazioni l’amministrazione co­ della persona. parte del pianeta e che questo tra­
anche l’autostrada A1, la Via Emi­ Non solo... sempre all’entrata del mune con un comunicato stampa munale ha investito 1.030.000 euro Ho superato mille difficoltà, sof­ sporto non è stato indolore per l’am­
lia e le varie logistiche sorte ovun­ cancello delle macchine di questa dal titolo “Opere pubbliche, ri­ (530.000 euro per viale Pavia e ferto tanto e lottato con tutte le biente.
que con il loro carico di tir e smog, abitazione sono stati collocati i qualificazione di via San Fereolo 500.000 per via San Fereolo)” e nel mie forze e ora... rischio di fallire È stato calcolato che le prugne dal
e poco lavoro) e scoprire che in cassonetti del vetro, dell’umido e e via Marescalca” il sindaco Lo­ proseguo del comunicato sostiene per colpa di Enel­energia Cile devono volare 12mila chilome­
qualunque direzione soffi il vento del secco impedendo ovviamente renzo Guerini diceva: “Nel qua­ che “in tre anni, il Comune ha È incredibile! tri per arrivare in Italia con un con­
a Lodi qualcosa di poco sano arri­ la visuale necessaria per uscire dro degli interventi varati oggi, quindi mobilitato risorse per oltre Sono riuscito in un’impresa stori­ sumo di 7,1 kg di petrolio che produ­
va!! Prima forse si poteva sperare con le autovetture (tengo a preci­ spicca chiaramente la riqualifica­ un milione e mezzo di euro (per la ca... intercontinentale... ma chi po­ cono 22 chili di anidride carbonica,
in qualche momento di tregua. sare via Cadamosto è molto traffi­ zione di via San Fereolo … che precisione 1.536.000) per migliora­ teva fermarmi ora? mentre i fagioli argentini viaggiano
Ma non voglio essere solo negati­ cata). comprende anche la realizzazione re la rete stradale di San Fereolo, Enel­energia. per 11mila chilometri bruciando 6,7
vo, voglio trovare anche degli Signori del comune, signori del­ della rotatoria all’intersezione mettendo mano sia alle grandi ar­ Come? chili di petrolio e liberando 20,8 chi­
aspetti positivi, ed ecco che scopro l’Astem forza… con un po’ di buo­ con viale Pavia: si tratta di un in­ terie di collegamento con la tan­ In data 23 settembre 2009 abbiamo li di anidride carbonica e l’uva dal
che questi impianti sono energeti­ na volontà si può rimediare, anche vestimento di 565.000 euro, con il genziale, interessate da un intenso richiesto il potenziamento del con­ Perù percorre oltre 10mila chilome­
camente molto efficienti. perché posto se ne trova appena quale troveranno definitiva solu­ traffico di attraversamento, sia al­ tatore da 220 volt a 380 volt e da 6 tri con un consumo di 6,5 chili di pe­
Ed allora mi chiedo: come conci­ voltato l’angolo,senza ovviamente zione gli inevitabili disagi deter­ le vie di quartiere, funzionali al kw a 25 kw. trolio e l’emissione di 20,2 chili di
liare queste diverse e contrapposte danneggiare nessuno. minati negli ultimi due anni dai traffico residenziale»” Il cittadino Sono passati 4 mesi e nessuno dei anidride carbonica.
esigenze? Molto bella la rotatoria che è stata complessi, ma indispensabili la­ si aspetterà che i lavori siano ter­ signori di Enel energia mi ha mai Quindi caro Direttore, sono convin­
A titolo puramente indicativo, e riempita di piante e fiori… ma for­ vori di adeguamento della rete fo­ minati e invece no, ad oggi, manca contattato. Ho fatto 30 reclami, più to e condivido le buone ragioni di
senza pretese di competenza tecni­ se non è il caso di togliere i casso­ gnaria e delle reti idrica e gas. A ancora la rotatoria di via San Fere­ di 100 sollecitazioni, ma nessuno chi chiede comportamenti più re­
ca, mi sono detto, perché non si netti per renderla più bella? opere concluse, via San Fereolo olo e il marciapiede di fronte ad un dei signori mi ha contattato, salvo sponsabili per la tutela dell’ambien­
crea una sorta di protocollo di Carla Sordi diventerà più sicura e adeguata noto ristorante che in prossimità mandare degli sms. te (è uno sforzo che dobbiamo fare in
Kyoto in miniatura? Perché non si alle esigenze di un’area a forte della chiesa sta per essere comple­ Ma il risultato non cambia: nessu­ ogni settore), ma non dimentico che
stabilisce che in un area come il lo­ LODI concentrazione di insediamenti tato in questi giorni in fretta e fu­ no mi ha mai contattato e la mia ri­ questi comportamenti iniziano, pri­
digiano (poco felice per i venti) nel residenziali». ria. Vorrei sottolineare che il disa­ chiesta si perde nel vuoto. ma di tutto, sull’uscio di casa nostra.
complesso non possono esserci più
di un tot di sostanze inquinanti?
perché non si stabilisce che le tec­
A San Fereolo Mi permetta di domandarLe Dott.
Guerini la rotonda fa parte delle
opere pubbliche del 2008? E dove­
gio non è solo per gli abitanti del
quartiere ma anche delle persone
che abitano fuori dal comune e si
Non è possibile parlare diretta­
mente con loro! Al numero verde
mi danno indirizzi che non esisto­
Cordiali saluti,
Enzo Pagliano
Direttore Coldiretti Milano e Lodi
nologie più evolute ed efficienti
determinino immediatamente un
nuovo standard di riferimento a
quattro anni va mettere fine ai disagi del 2006?
Quindi se oggi siamo nel 2010, ci
sono stati quasi 4 anni di disagi,
recano a Lodi per lavorare.
Riprendo una considerazione fatta
nelle precedente lettera: “Se i lavo­
no, sempre al numero verde mi di­
cono che devo andare a Brescia
per parlare con loro oppure di
COSTO DELLA VITA
cui le centrali esistenti si devono
avvicinare obbligatoriamente en­
tro un lasso temporale stabilito? In
di disagi me lo conferma?
Un altro comunicato stampa del 8
Luglio 2008 :
ri fossero già terminati saremmo
forse tornati da tempo ad una cer­
ta normalità. E soprattutto valuta­
mandare l’ennesimo reclamo, so­
stenendo che ho tutte le ragioni
per citarli in tribunale....
Tutto
modo da non scoraggiare l’ingres­
so di nuovi operatori, ma con l’ob­
biettivo di creare un circolo vir­
n Egregio Direttore, ho scritto
una lettera in data 15 Gennaio
2010, sulle problematiche che ri­
“Iniziati i lavori di ripristino e
modifica della rotatoria di via
S.Fereolo­viale Pavia”.
re l’esito dei lavori, anche se que­
sto lo si può valutare già da tem­
po”. E ripropongo la stessa doman­
Da mesi il personale del numero
verde di Enel energia mi dà ragio­
ne, dicendo che è una cosa incredi­
a sfavore
tuoso di concorrenza tecnologica e
di efficienza energetica.
Perché banalmente non si stabili­
guardano il quartiere di San Fere­
olo, rione nel quale vivo da sempre
e dal quale tutti i giorni esco per
Proseguendo l’articolo troviamo
che il sindaco diceva: “Nel conte­
sto dei lavori verrà sistemata defi­
da: “Visto che per questo interven­
to è stato speso oltre un milione di
euro, la spesa per terminare la ro­
bile... ma ripeto: nulla è cambiato.
Nessuno dei signori di Enel ener­
gia è mai uscito a fare un sopral­
dei salariati
sce che la qualità dell’aria del Lo­ recarmi al lavoro. Lavoro a Milano nitivamente la rotatoria all’inter­ tonda e i lavori vari sono compre­ luogo e ora le mie finanze si stan­ n Leggo sui giornali che nel 2009
digiano non deve mai scendere sot­ e nella multinazionale in cui lavo­ sezione con via San Fereolo e via si?”. Ed ora un’altra considerazio­ no esaurendo e io grazie ai signori l’inflazione sarebbe stata dello
to una determinata soglia. Ogni at­ ro è previsto l’orario flessibile, della Marescalca”. Mentre nel co­ ne: “Perché i lavori non sono stati di Enel­energia non posso aprire 0,8% contro un aumento dei salari
tività inquinante deve essere com­ quindi mi capita di prendere il tre­ municato successivo dal titolo: terminati nel 2008”? Gentilissimo la mia attività. del 3%. Considerando, e forse biso­
pensata da una riduzione quanto­ no in orari differenti, con la facol­ “Al via mercoledì 23 luglio i lavori sindaco perché dare l’annuncio a Ma vi rendete conto??? gnerebbe scriverlo anche sui gior­
meno corrispondente da un’altra tà di andare a piedi o con l’automo­ di via San Fereolo”, il sindaco de­ fine ottobre scorso, quando i lavori Dire che è una vergogna è poco! nali, che gli aumenti dei salari sti­
parte e dall’aumento corrispon­ bile. scriveva la via come “una delle non sono ancora terminati ades­ È grazie a questi signori che viene pendi sono al lordo e che per l’in­
dente delle aree dedicate a verde. La maggior parte delle volte vado più importanti direttrici di in­ so? voglia di trasferirsi in un paese flazione il calcolo andrebbe fatto
Il problema non è difficile da indi­ a piedi, si tratta di poca strada da gresso e uscita dalla città, in par­ Non mi sembra giusto terminare i più civile. Negli anni di crisi che sulla spesa per i prodotti e servizi
viduare, più difficile è invece la so­ dove abito, circa dieci minuti a ticolare per quanto riguarda i col­ lavori in prossimità delle elezioni. attraversiamo, io rischio di perde­ più correnti (gas­ rcauto ­ pane ­
luzione, ma occorre fare qualche piedi. legamenti con la provinciale 115 I quattro anni di disagi per gli abi­ re i miei capitali per colpa di Enel­ pasta, eccetera) il divario in nega­
cosa, non si può solo attendere. Purtroppo lunedì di questa setti­ per Lodi Vecchio e il polo univer­ tanti della zona ci sono stati e ri­ energia. tivo sarebbe a sfavore dei salariati,
Siamo davvero nella situazione in mana sono andato in auto ed im­ sitario. Attorno a questo asse via­ mangono vivi nella memoria della La mia disperazione ha raggiunto stipendiati e pensionati!
cui una centrale super efficiente piegare 9 minuti uscendo da via rio, peraltro, nell’ultimo decen­ gente. livelli che mai avrei pensato di toc­ Come del resto tutti sanno ma fan­
(forse la più efficiente in tutta Ita­ Marchi e per parcheggiare in pros­ nio si è verificata una consistente Cordialmente un cittadino ed elet­ care, soprattutto non per difficoltà no finta di non vedere.
lia) rischia di diventare la classica simità della stazione è stata una si­ crescita degli insediamenti resi­ tore deluso. commerciali, ma per il potenzia­ Giuseppe Geroli
goccia che fa traboccare il vaso!! tuazione veramente insostenibile denziali, che richiede l’adegua­ Alex Premoli mento del contatore della luce. Lodi
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 17
il Cittadino
Lettere & Opinioni
TAVAZZANO ­ 2 TAVAZZANO ­ 1 cardo Groppali] ­ pescatori istessi.
Lo stiamo valorizzando, il sito sca­

Nessuno turigine del libro? Proprio per


niente, sconsolatamente. Proposi
al sindaco di Cavenago di organiz­

vuole zare un convergente incontro a lan­


ca tra ciclisti di Ciclodi e canoisti
della Canottieri. Risultato? Niente,

il mostro di niente, di niente. Per fortuna


(ma è fortuna, visto il sottoutiliz­
zo?) che la nostra terra include an­
n Gentile Direttore, negli anni che il Po.
90, con la solita bacchetta magi­ Reco ancora vivida l’impressione
ca che solo le amministrazioni di quanto organizzato (Messa alla
comunali possono usare, i terre­ Cava, c’era il parroco, ma non il ve­
ni agricoli che dividevano Ta­ scovo, pure invitato: del resto ­ mi
vazzano da Villavesco sono stati dice Peppo ­ quando il vescovo ven­
acquistati e trasformati in terre­ ne, si dimostrò assai informato di
ni edificabili. Su questi terreni tutte le iniziative approntate a fiu­
hanno costruito di tutto e di più, me) da Boriani e la sua Vibrante
a mio parere con poco gusto, Compagine (della quale m’onoro
sfruttando al massimo ogni spa­ appartenere) con l’estemporanea
zio. apparizione del gioviale campione
Tranne su una striscia di terre­ di canoa Cesare Mulazzi. Impagabi­
no che divide in due questo nuo­ le ­ indelebilmente impressa nella
vo quartiere e che a guardarla mia pur fallace memoria ­ di quan­
bene sembra proprio una strada do m’approssimai a crocicchio
di erba fra le case. Sa perché Si­ d’anziani, riscaldati da fuoco in bi­
gnor Direttore? Proprio su que­ done: guardandoci dentro, ne ho
sti terreni, anni prima , era già guadagnato la sapida annotazione:
stata progettata la variante della «Ch’el credeva, de trovaghe denter
Via Emilia e lì nessuno ha potu­ bisteche?!». Ed insomma: bassaioli
to mettere mattone. corrosivi come toscanacci, con
Alcuni non erano a conoscenza qualche soffusa malinconia in più.
di questo, ma la maggior parte di Ma non sarebbe tempo di malinco­
coloro che hanno acquistato le nie. Non «sarebbe» perché il lodi­
case, i tavazzanesi doc per inten­ giano vicesindaco ha presenziato a
derci, si. Hanno corso il rischio ricognizione nella quale s’è statuito
di acquistare casa rassicurati da di metterci spiagge (come Londra,
coloro che avevano tutto l’inte­ New York, Parigi... copione, l’anno­
resse a venderle le case e facendo tazione primigeniamente m’appar­
affidamento sulla promessa fatta
da chi allora manovrava le carte
e cioè: «la Via Emilia non passe­
rà mai da qui».
Dietro la protesta anti­tangenziale ci sono soltanto i “soliti” tiene!) ­ oltre che bar ­ sull’acqua, in
riva all’Adda che ci bagna. Ma so­
pra tutto, lo scivolo/barche. Mi ri­
peto, perché niente muta: quando
Comprendo le motivazioni che n Egr. Direttore, scorrendo con lo sguardo gna Lodigiana è stata consumata», abbiano mo che la nuova strada non sia da ostacolo verrà compiutamente allestito, va­
portano gli abitanti di questo frettoloso le pagine de «il Cittadino», oggi presente che non ci sono solo i Soliti, chias­ a qualsiasi necessità quotidiana, anche noi rato, l’occasione stimo degna di
quartiere a resistere e ribellarsi. il mio occhio è caduto su una foto, rapido il sosi e minacciosi ma c’è una parte di citta­ vogliamo contare qualcosa nei processi de­ pomposa retorica cerimonia.
Ma quando hanno acquistato ca­ pensiero si è formato nella mia mente: «no­ dini che dimora a Tavazzano, a Villavesco cisionali. Caspita, si tratta di far cadere osta­
sa non hanno calcolato i rischi TAV» a TAVazzano? nMn è possibile. Mi ri­ ed a Modignano, più composta, che si è già Noi crediamo che un’eventuale soluzione tive barriere, di riconsegnare il
che si corrono a fidarsi delle pro­ prendo, mi concentro sull’articolo, parla pronunciata mandando il seguente appello alternativa vada ricercata tenendo presen­ tratto di fiume che lambisce la città
messe dei politici? Capisco le si­ dei Soliti. al Sindaco: “Al Sig. Sindaco di Tavazzano ti alcuni elementi: alla cittadinanza senza cesure, d’af­
gnore che urlano «questo mostro I Soliti che non vogliono la variante alla con Villavesco. Siamo dei Cittadini di Ta­ . Preservare l’unità territoriale senza se­ fratellare di nuovo associazioni ed
non passerà mai dalle nostre ca­ Via Emilia SS9 laddove è stata prevista da vazzano con Villavesco, qualcuno addu­ parare le frazioni dal centro urbano di Ta­ individuali desideri. Roba passibi­
se». Ma a queste signore non im­ anni bensì a nord di TAVazzano, bell’im­ cendo discutibili motivazioni propone di vazzano. le di banda musicale, di fasce obli­
porta che il mostro secondo il lo­ mezzo la campagna. L’unicità dei Soliti è far passare la variante “lontano” da Tavaz­ . Evitare la costruzione di barriere archit­ que tricolori sulle giacche, della
ro progetto passerà a pochi me­ che non si oppongono a qualcosa ma... vo­ zano... tra Villavesco e Modignano. I fatti tettoniche quali i cavalcavia. presenza del Barbuto Gori che sug­
tri dalle case di Villavesco, dalle gliono che quella cosa a loro sgradita ven­ sono questi: la Giunta Comunale ha propo­ . Rispettare il territorio ed i luoghi di tra­ gella l’evento, dei rappresentanti
frazioni Vho e Bolenzano e che ga fatta in un altro punto preciso e a disca­ sto di realizzare la variante SS 9 Emilia nel dizione agricola e storica presenti nel Co­ dei multiformi sodalizi che s’ado­
nuovo terreno sarà sacrificato a pito degli altri. Alcuni politici che nel pro­ tracciato ad essa destinato da vari anni, mune. prano acciocchè il fiume sia valo­
favore dell’asfalto? È la solita gramma elettorale proponevano la solu­ per aver il minimo impatto sulla vita del . Preservare l’area di interesse ambientale rizzato.
storia? Chissenefrega l’impor­ zione sud, oggi sono al comando dei Soliti centro urbano aveva optato per una solu­ dove sorgerà il Parco Locale di Interesse Sarà così? Anziano sono, ma non
tante è che non sia un mio pro­ per la nord, così si distinguono quegli uo­ zione ambiziosa di interramento. Qualcu­ Sovracomunale del Sillaro. abbastanza da aver abbandonato la
blema? mini, non mantenere fede ai propri impe­ no contrario a quest’ipotesi, vorrebbe far­ . Preservare i percorsi ciclabili che tutti speranza di veder realizzato se non
E la lettera del carissimo don gni. la passare tra Villavesco e Modignano rovi­ conosciamo e frequentiamo. l’ovvio, il congruente. Lasciatemi
Gianfranco? Dalla par te del Credo invece che l’attuale Amministrazio­ nando i pochi spazi agricolo­rurali rimasti . Trattare con riguardo le attività commer­ ravvivare la flebile fiammella. Con
quartiere perché la variante pas­ ne di Tavazzano sappia mantenere ferma nel nostro territorio di Tavazzano, riu­ ciali operanti sulla via Emilia. il segreto auspicio di non essere
serebbe a pochi metri da un ter­ la barra del timone ed in continuità alla scendo a deturpare ciò che centrale ed elet­ Crediamo che una “variante nord” rappre­ ancora una volta smentito da deso­
reno che è stato promesso in ere­ precedente Giunta dia seguito al proprio trodotti non hanno ancora inghiottito. senti un problema per tutti gli abitanti del lazione d’omissiva fattualità.
dità per un nuovo oratorio alla programma elettorale e che insieme a tutti Anche noi siamo cittadini di Tavazzano, Comune Tavazzano e non una soluzione! Cordialmente
Parrocchia di Tavazzano.... Ma a gli eletti al Consiglio Provinciale, tutti ac­ anche noi vogliamo che la nuova strada Lettera sottoscritta in calce da centinaia di Claudio Trezzani
don Gianfranco non importa se comunati dall’avere nel programma elet­ non generi nuovo inquinamento, anche noi cittadini”.
il Comitato Variante Nord vuole torale la promozione e la salvaguardia del vogliamo che la nuova strada non impedi­ Cordiali saluti MELEGNANO
far passare il mostro a pochi me­ territorio: «Perchè troppa fertile Campa­ sca di andare al cimitero, anche noi voglia­ Luigi Coletto
tri dalla Parrocchia di Villave­
sco e dai suoi fedeli parrocchia­
ni? ECONOMIA televisione o fare scioperi per la da spalare …). È spiacevole dover ni, ma anche dei propri diritti e
Un’opera
Pensando a Tavazzano trovo as­
solutamente inutile spostare la
Via Emilia se questo è il proget­ Gli autonomi
propria categoria? Forse qualcu­
no si chiederà chi è Sangalli, ma
questo non è un problema. In fon­
ricordare al Sindaco che i gesti di
beneficenza non è bello pubbliciz­
zarli; sarebbe stato molto più di­
doveri.
Per comodità e per la scarsa incli­
nazione all’approfondimento, mol­
che cancella
to. Meglio lasciarla dov’è.
Se osservo il cambiamento che
ha subito il comune di Tavazza­ sono precari
do, essere guidati da un «sindaca­
to di massa» è più un male che un
bene e questo è un altro tratto che
gnitoso da parta sua non sollevare
questo aspetto, anche perché Egli
non può sapere se anche noi, in
ti preferiscono dimenticare, deni­
grare la democrazia e la libertà,
per erigersi a paladini del nuovo
un’ingiustizia
no negli ultimi anni, purtroppo distingue i lavoratori autonomi da maniera diversa, abbiamo fatto dogma: la lotta senza quartiere al n Quell’angolo di Piazza Risorgi­
negativo sempre per merito del­
la smania di far cassa, non posso
non vedere la linea della Tav. E
da sempre quelli dipendenti.
Per loro natura i lavoratori auto­
nomi sono abituati a sbrigarsela
qualche donazione per le vittime
di Haiti.
Giampietro Tonani
“diverso”, l’ostentazione dei locali­
smi e del fanatismo religioso, il re­
cupero del dialetto (pur non cono­
mento è stato per me e per tanti
miei amici di scuola un punto fis­
so di incontro, un luogo dove in­
se la guardo bene vedo anche n Egregio Direttore, uno degli ar­ da soli e a non avere bisogno ne Capogruppo di minoranza comune di scendo bene l’italiano), condita con contrarsi sempre e comunque tut­
una bella strada che la fiancheg­ gomenti trattati il 3 Febbraio dalla dello Stato, ne di un sindacato di Brembio la spasmodica caccia all’occupazio­ ti i giorni della settimana, il luogo
gia. Lontano da tutto e da tutti trasmissione «Porta a Porta» è massa. Hanno sviluppato così una ne delle posizioni di potere nelle per sentirsi nel cuore della nostra
dovrebbe nascere il nuovo mo­ stato quello relativo all’evasione coscienza individuale che li aiuta STORIA amministrazioni pubbliche sono le città.
stro Via Emilia. fiscale in Italia. Puntualmente a districarsi dai problemi quoti­ nefaste conseguenze dell’ultimo Lì abbiamo vissuto tanti momenti
Non solo lontano dalle case del
quartierino e dalle terre promes­
se.
l’accento è stato posto sulla cate­
goria dei lavoratori autonomi,
giudicati i peggiori contribuenti
diani.
Come dice Bauman (sociologo bri­
tannico), con la società moderna e
La validità ventennio. Anche per questo ­ a
quasi 150 anni dall’Unità d’Italia ­
non va dimenticato lo spirito della
belli, abbiamo coltivato le nostre
amicizie, programmato le nostre
vacanze... e da lì siamo partiti poi

BAMBOCCIONI
Lettera firmata dello Stato.
Pur avendo lavorato una vita pres­
so una impresa di costruzioni, vo­
di massa, viene meno la «coscien­
za individuale». La «coscienza di
massa» è più facile, ma perdente
dei principi Repubblica Romana ed i principi
mazziniani che in essa trionfarono.
Principi ancor più attuali oggi di
ognuno per la propria strada.
Oggi a distanza di tanti anni quel­
l’angolo, quella scala e i gradini

Ma oggi
glio spezzare una lancia a favore
dei lavoratori autonomi e nella
fattispecie dei commercianti, de­ BREMBIO
Antonio Belloni
mazziniani ieri: democrazia, emancipazione,
comprensione del “diverso”, fratel­
lanza in quanto riconoscimento del
che circondavano piazza Risorgi­
mento non ci sono più.
Non mi resta che il loro ricordo;
gli artigiani e delle piccole impre­ n Il 9 Febbraio ricorre il 161° anni­ principio universale del “siamo oggi a distanza di tanti anni ho an­

scarseggia se a conduzione familiare, catego­


rie ingiustamente trattate dai me­
dia e dall’azione politica.
Perché Sozzi versario della proclamazione del­
la Repubblica Romana e della pro­
mulgazione della prima Costitu­
tutti nella stessa barca” e fonte di
un’unica origine
Marco Baratto
che capito che qualcuno.... final­
mente... ha voluto permettere a
tanti bambini, ragazzi ed anziani

ogni lavoro La virtuosità di un cittadino lavo­


ratore e contribuente, non si giu­
dica solo dalle tasse versate allo
si scalda zione.
In quella data, per la prima volta
in Italia, il popolo si diede autono­
Paolo Cipriani
Comitato Promotore Associazione
Mazziniana Italiana Lodi
di poter «provare la sensazione di
essere anch’essi persone normali,
cittadini... liberi di muoversi nel
n Vi scrivo in merito ai “bam­
boccioni” come li definisce il mi­
nistro Brunetta, bontà sua, pur­
Stato, ma dal bilancio in termini
di entrate e uscite che risulta dal
rapporto del cittadino contribuen­
così tanto? mamente una Costituzione. La Re­
pubblica Romana, purtroppo, du­
rò solamente cinque mesi: soffoca­
LODI
centro della città».
Il loro desiderio si è realizzato... fi­
nalmente le più grandi barriere
troppo non è al corrente del fatto
che qualunque tipo di lavoro og­
gi scarseggia.
te verso lo Stato e viceversa. Vale
a dire: quanto costa allo Stato un
lavoratore dipendente ed un lavo­
n Caro Direttore, noto che la no­
stra balbettante lettera di giustifi­
cazioni (come l’ha definita il Sin­
ta nel sangue il 3 luglio 1849, dopo
un mese di assedio, dai soldati
francesi di Napoleone III. Pur tut­
Lasciatemi architettoniche di Melegnano, per
tanti anni invisibili agli occhi dei
politici se ne vanno per merito di
Ho passato cinque anni della
mia vita, dopo la chiusura dello
stabilimento dove ho lavorato fi­
ratore autonomo in termini di sa­
nità, pensione, assistenza sociale
eccetera. Avete mai visto un lavo­
daco Sozzi) ha scaldato l’animo
del Primo Cittadino di Brembio.
Come mai? Forse abbiamo colpito
tavia essa fu un evento storico fon­
damentale e di svolta nelle lotte ri­
sorgimentali per l’unità d’Italia
ravvivare qualcuno che si è reso conto che
non devono esistere differenze al­
cune tra chi ha la fortuna di cam­
no al 2004, a fare lavori saltuari e
a curare bambini, lavare e accu­
dire anziani, fare pulizie e assi­
ratore autonomo in pensione a
cinquant’anni, o nell’anticamera
del medico il lunedì, o ricevere la
nel segno e lui non se l’aspettava?
Comunque, visto che mi sono sta­
te mosse accuse in prima persona,
nonché per gettare il seme della
speranza verso la creazione di uno
Stato laico, civile e repubblicano.
la speranza minare con le proprie gambe e chi
è costretto a muoversi con l’ausi­
lio di una sedia a rotelle.
stere malati terminali e pur con­ cassa integrazione ? ci tengo a chiarire alcune cose. Lungi da noi l’idea di evocare no­ n Caro direttore, detto da chi è ca­ Saranno felici anche le neo mam­
tinuando a cercare ovunque an­ In questi giorni non si parla altro Prima di tutto preciso che nessu­ stalgicamente una celebrazione duto in un nannufero, ha valore. Sì, me che potranno evitare di ab­
che per pulire gabinetti pubblici che della Fiat. L’imperativo è che na delle scelte del nostro gruppo è che solo un esigua, ma non estin­ essendomi capitato di sprofondare bracciare la carrozzina dei loro
del cimitero senza un riscontro, bisogna preservare a tutti i costi il dettata da altri (dai partiti, come ta, minoranza ancora ricorda; ma nell’acqua sino alla gola (fotocame­ piccoli per trascinarla a fatica pri­
pur essendo diversamente abile lavoro ai dipendenti della Fiat. ha scritto il sindaco); siamo politi­ ci sia concesso almeno un con­ ra da buttare via, dopo il bagno) in ma su per i gradini e poi su per le
coperta di quella priorità che Giusto; ma nessuno ha mai pensa­ camente inesperti e questo ci por­ fronto con la situazione attuale. una lanca (presso la Sua Cavenago) scale per correre via verso casa il
tutti invidiano, vi assicuro che to che il lavoro autonomo racco­ ta, probabilmente, a commettere Il Parlamento di quella Repubbli­ ­ sedotto dalle invitanti appare­ più velocemente possibile perché
non è stato semplice: ancora og­ glie i lavoratori di una impresa qualche errore che però, ribadi­ ca, che si riuniva in Roma assedia­ scenze della ninfea ­ ho acquisito ti­ il loro piccolo piange.
gi pago i debiti di quella disoccu­ grande trenta volte la Fiat? Avete sco, è frutto del nostro pensiero. ta e sotto le cannonate francesi e tolo per telegraficamente recensire Spero che queste poche righe pos­
pazione. mai visto un lavoratore autonomo Secondo: il giorno del Consiglio borboniche, era formato da gente il volume di Antonio Marchitelli sano contribuire a dare valore ad
Mi sono accorta oltretutto che salire per protesta su un tetto o Comunale non ho ricevuto alcuna venuta da tutta l’Italia, personag­ «Terra di passaggio / la Lanca di un’opera che sebbene ancora in
manca l’infor mazione per chi bloccare il paese con gli scioperi? telefonata dal Capogruppo di Mag­ gi come: Mazzini, Armellini, Saffi, Soltarico». fase di realizzazione cancellerà
cerca davvero di lavorare in un I sindacati «di massa» si sono in­ gioranza e, visto che proprio Sozzi Garibaldi, Mameli, Dandolo, Ma­ Prezioso, d’inestimabile valore per un’ingiustizia sino ad oggi perpe­
modo o nell’altro o di non dover ventati li termine «precario» per chiama in causa i tabulati telefo­ sina, Manara, tanto per citare al­ il Territorio. Entusiasmante scor­ trata nei confronti dei cittadini di
dipendere da qualcuno o dai pro­ catalogare un lavoratore che non nici per dimostrare di avermi cer­ cuni nomi, ne facevano parte e rerne le immagini; gratificante il Melegnano, ed in particolare di
pri genitori. ha un contratto fisso a lungo ter­ cato invano, lo invito a mostrarli purtroppo molti di loro lasciarono pensiero del prelibato servizio reso Voi amici diversamente abili.
In campo informativo penso che mine. I lavoratori autonomi sono nella prossima Conferenza Capi­ la vita per la difesa della Repubbli­ alla comunità. Un battito d’ali, e Un ringraziamento al Vostro gior­
le cose debbano migliorare per­ precari da sempre!!! Nessuno ha gruppo. ca. può pure essere lo svolazzo di un nale per avermi concesso la possi­
ché le persone come me che arri­ mai garantito loro nulla e questa è Infine, che tristezza constatare Oggi, a scuola, di tutto ciò si inse­ ibis sacro (e chissenefrega se è al­ bilità di scrivere queste poche ri­
vano a capire le cose un po’ in ri­ la ragione per cui, nel momento di per l’ennesima volta lo sbandiera­ gna poco o nulla ed è normale che, loctono...). Troppo lunga da enume­ ghe.
tardo non c’è attenzione e com­ versare soldi allo Stato, pensano mento delle cose fatte (la devolu­ raggiunta l’età adulta, si sia poco rare sarebbe la faunistica cromati­ Tiziano Bassi
prensione. alla loro sopravvivenza. zione dei gettoni di presenza alle consapevoli non solo della propria ca teoria, solo minacciata da cac­ Consigliere comunale di Melegnano ­
Tosca Soffientini Avete mai visto Sangalli andare in popolazioni terremotate, la neve storia e quindi delle proprie origi­ ciatori e ­ si badi bene [fonte: Ric­ gruppo Pdl
18 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lettere & Opinioni
LODI ­ 2 LODI ­ 1 pà, molto atteso da chi non era
potuto uscire, arrivava con ciu­

Adesso sì chin e galet, incartati nel giorna­


le. Altri papà, un po’ meno papà,
il cui rientro era più temuto che

che dormiamo atteso, dopo aver reso grazie a


Dio nella funzione vespertina, ri­
volgevano un pensiero a Bacco

tranquilli (vogliamo essere giusti?!) per


cui, invece della frutta di stagio­
ne, portavano a casa, a passi bar­
n Leggo in data 30 gennaio questa collanti, la sbornietta, che di sta­
introduzione: «Guerini spiega i gioni ne aveva quattro in un an­
motivi del “giro di vite” avviato in no.
città contro i parcheggiatori abusi­ Domani, lunedì, il fruttivendolo
vi: «Facciamo rispettare le regole sarà nel suo negozietto per pata­
Nessun accanimento con i vu cum­ te e cipolle; il lusso della frutta
prà». Il sindaco rassicura dopo i era per un giorno di festa.
controlli, ma la linea dura prose­ Giuseppina Dragoni
gue» Milano
Come Lei potrà ben immaginare,
la mia curiosità va ben oltre qualsi­ LODI VECCHIO
asi immaginario e quindi con la
massima attenzione leggo parola
per parola quanto viene dichiarato
dal Signor Sindaco Guerini: a due
Cosa ha fatto
mesi dalle elezioni tutto quello che
esce dall’ufficio del Signor Sindaco
va meticolosamente preso in consi­
cambiare idea
derazione in vista della fatidica da­
ta del 28/29 marzo.
Ebbene per ben cinque giorni con­
al Comune?
secutivi, dopo cinque anni di totale n Il presidente della Provincia di
cecità, si dà mandato alla Polizia Lodi Pietro Foroni su «Il Cittadi­
Locale di Lodi di effettuare un ra­ no» del 25.01.2010 ha scritto che il
strellamento, perché di ciò si trat­ quotidiano «Il Cittadino» è uno
ta, e si vanno ancora una volta a strumento per conoscere alcuni
colpire i più deboli e di certo i più problemi che altrimenti non
indifesi, cioè quei fratelli africani avrebbe saputo. Spero che leggerà
che da cinque anni, in maniera as­ questo nostro articolo!
solutamente visibile, stazionano Il nostro problema è nato nell’ot­
nei parcheggi della città: via Mas­
sena, via Grandi, ma specialmente
nella centralissima piazza Broletto
(attigua al palazzo comunale) ven­
Non nascondetevi dietro le leggi, c’è stato accanimento tobre 2008 quando la nostra confi­
nante ha iniziato i lavori per deli­
neare il confine fra i nostri giardi­
ni. Abbiamo fatto subito un espo­
dendo cianfrusaglie varie e sosti­ n In riferimento all’articolo apparso nell’edi­ accanimento o volontà persecutoria») mi sicurezza glielo impedisce. Per concludere mi sto all’ufficio tecnico di Lodi Vec­
tuendo quei cartelli elettronici (dal zione del 30 gennaio 2010, pag.23 dal titolo sembra che accanimento ci sia stato. chiedo: l’assenza «dell’accanimento» ha giu­ chio il 15.12.2008, ci hanno rispo­
costo di ???) che questa ammini­ «Nessun accanimento con i vu cumprà» vor­ Non bisogna nascondersi dietro leggi e rego­ stificato quest’azione di contrasto, lo ha resa sto (dopo varie lettere tra il no­
strazione ha installato (dove ???) e rei gentilmente manifestare il mio rammari­ lamenti, quasi a giustificare il desiderio di li­ moralmente accettabile? Sarebbe come dire a stro avviso e loro) il 28.12.2009 con
che dovrebbero indicare la possibi­ co per quanto è stato scritto. berarci finalmente dagli immigrati fonte di un diabetico ti do un po di zucchero, però non esito negativo. Adesso, dopo ben
lità di trovare un parcheggio. Mi pare che già il titolo sia in netta contraddi­ insicurezza e sporcizia!!! Allora, sarebbe più troppo perché ti farebbe male e ti potrebbe un anno, ricominciamo da capo
Si tratta di ragazzi che nella mi­ zione con l’azione svolta dalla polizia urbana, onesto affermare chiaramente che si vuole far morire, però te lo do ugualmente! appellandoci ai codici civili non
gliore delle ipotesi vengono ringra­ perché se per un giorno due pattuglie dei vigi­ contrastare questo fenomeno senza addolcire Cordialmente saluto rispettati e per i problemi che ci
ziati con un euro e che non hanno li urbani sono impegnate in tale operazione, la pillola. Ps: inoltre sarebbe stato bello citare anche sta creando la costruzione auto­
mai fatto del male a nessuno, tanto in ottemperanza, naturalmente, al regola­ Però mi sarei aspettato dal «Cittadino» oltre quello che lodevolmente fa la Caritas o altri rizzata dal comune di Lodi Vec­
da agire indisturbati per tutto il mento di polizia, (e cito: «Stiamo attuando il alla cronaca, anche una riflessione più critica associazioni operanti in Lodi per contribuire chio e soprattutto far ricordo al
mandato del signor Sindaco Gueri­ regolamento di polizia urbana approvato lo sul problema, presentando chiaramente che a ripensare alla realtà migratoria positiva­ Tar per gli errori fatti dal comu­
ni a pochi metri dalle porte degli scorso settembre, spiega Guerini. Nel 2009 questi immigrati molto spesso non riescono a mente senza ricorrere a mezzi oppressivi, na­ ne.
uffici comunali . abbiamo fatto più di cento sequestri, ora stia­ regolarizzare la loro posizione proprio per­ turalmente senza accanimento. Nel 2006 volevamo rifare la faccia­
Ma entriamo nel vivo delle dichia­ mo proseguendo su questa strada,ma senza chè la nostra nuova legislazione in materia di Antonio Bonato ta della nostra abitazione con
razioni rilasciate dal nostro signor mattonelle a vista, ma l’arch. Ric­
sindaco Guerini: caboni ci aveva detto che non si
“Il sindaco di Lodi, Lorenzo Gueri­ que anni. sazioni, che La preghiamo viva­ ste cose che a noi utenti fanno SOMAGLIA poteva fare perché abitiamo nel
ni, precisa però che nei confronti “Stiamo lavorando per la sicurezza mente di pubblicare nella Sua ru­ veramente imbestialire. centro storico residenziale. Pote­
di queste persone (soprattutto se­
negalesi) non c’è nessun accani­
mento e che l’unico obiettivo del­
in città ad ampio raggio ­ conclude
Guerini ­. Abbiamo aumentato i vi­
gili, abbiamo siglato il patto per la
brica, in merito al contenuto del­
lo stesso:
1) l’autorizzazione per l’organiz­
P.s. L’euro non mi è bastato, sono
scesa a mettere ancora altra mo­
neta perché all’Inps c’era una fi­
L’arrivo vamo però dipingere le facciate
esterne con i seguenti colori: gial­
lo Piermarini, giallo ocra, senape,
l’amministrazione comunale, che
ha voluto questi servizi, è quello di
contrastare un’attività illecita che
sicurezza urbana e il nuovo regola­
mento di polizia urbana. In que­
st’ottica verranno attivate le nuove
zazione del pranzo «Over.... anta»
che si svolgerà domenica 7 feb­
braio presso il locale mensa della
la molto lunga... permettetemi la
perfida battuta: che siano d’ac­
cordo?
del carretto bruno, ecc. (abbiamo ancora il fo­
glio a casa). Peccato che qualcuno
ha però potuto dipingere di verde
crea malessere e fastidio in alcuni
automobilisti e cittadini”.
Contrastare un’attività illecita che
telecamere ai sottopassi cittadini.
Le prime ad entrare in funzione so­
no state quelle fra via Nino dal­
Scuola elementare, ci è stata con­
cessa, non in via «amichevole»
ma in base alla D.Lgs 16/4/1994 n.
antoama@alice.it
della frutta pisello!
Nel 2009 Su “Lodivecchiomese“ di
ottobre, il nostro sindaco Carlo
crea malessere e fastidio in alcuni l’Oro e viale Pavia, “accese” pro­ 297, in primis dalla Ditta Volpi, LODI n Somaglia. All’ombra della san­ Cordoni ha scritto: «Il centro sto­
automobilisti e cittadini? prio ieri”. gestore delle attrezzature ivi uti­ tità della Chiesa e della sacralità rico non si tocca!» Ma nel 2008 la
Oohhhh ma che bravi, adesso sì
che ci sentiamo più sicuri, adesso
sì che possiamo dormire sonni
Ma dove caro Sindaco ?? Avete au­
mentato i vigili e a cosa è servito?
Forse a far rispettare i divieti di so­
lizzate, poi dalla Direzione Didat­
tica ed in ultimo dall’Ammini­
strazione comunale, solo dopo
Darò fiducia del monumento ai Caduti e, pre­
cisamente, fra la bottega del for­
naio e la farmacia, compariva,
zona A non era considerata cen­
tro storico? Sì, perché il sindaco
ha autorizzato un muro di confine
tranquilli, adesso sì che possiamo
parcheggiare le nostre vetture nei
parcheggi sopraindicati senza ve­
sta in tutta la città? Credo di no!
Forse a far rispettare il Codice del­
la Strada in Viale Milano all’altez­
avere preso atto delle precedenti
autorizzazioni. Quindi è del tutto
infondata l’affermazione conte­
alla lista con l’arrivo delle castagne, e solo
nei giorni festivi, il carretto del­
la frutta di stagione, adattato a
alto ben metri 2,70 e che alle due
estremità supera i 4 metri. L’arti­
colo di “Lodivecchiomese” di ot­
dere quel braccio che ti indica il
posto e quella voce che ti dice “ciau
amigu”.
za delle concessionarie auto, impe­
dendo la pericolosissima e assolu­
tamente vietata sosta di mezzi pe­
nuta nel volantino diffuso giovedì
4 febbraio u.s.;
2) non è stato possibile prendere
delle donne banco di vendita. Prendeva posto
quasi all’angolo della Piazza, in
Via Vittorio Emanuele III, così
tobre finisce con la frase: «È an­
che una questione di correttezza
nei confronti di chi edifica nel ri­
È un vero peccato che un simile di­ santi con fini di carico e scarico? in considerazione il suggerimen­ n Gentile direttore,colgo l’occa­ allora era chiamata la “cuntrada spetto degli indici previsti dal
spiegamento di forze atte a contra­ Credo di no! Forse a controllare le to di svolgere la festa in questione sione dello spazio concessomi granda” prima che il Re venisse piano regolatore»: E chi per pri­
stare un’attività illecita che infasti­ auto che in Viale Milano sfreccia­ nel salone parrocchiale, in quan­ sul suo giornale per commentare sfrattato da Giacomo Matteotti. mo non ha rispettato il piano re­
disce automobilisti e cittadini non no a non meno di 80 km orari? Cre­ to la cucina attigua all’interno del ed esprimere piena solidarietà Lo scenario, freddo, quando par­ golatore? Lui! perché provate a
venga impiegata con la stessa solle­ do di no! Quel tanto annunciato campo sportivo non è più agibile. alla nuova lista civica progetto lando l’alito disegnava nuvolet­ leggerlo zona A art. 23 (spazi
citudine a pochi metri dal nuovis­ contrasto alla micro criminalità e Pertanto essendo il pranzo prepa­ Guerini, una lista mi par di capi­ te, era rotto dal fuoco acceso sot­ aperti privati). Comunque ci chie­
simo Comando di Polizia Locale di ai furti, che risultati ha dato fino rato dai nostri volontari occorre­ re che delinea un programma to il calderone delle castagne o diamo come abbia potuto autoriz­
via Cadamosto, per contrastare il ad ora? In zona Torretta, viale Mi­ va una struttura per poter cucina­ nuovo e che guarda essenzial­ dal crepitio, con piccole scintille, zare questo muro proprio di fron­
continuo parcheggio abusivo di bi­ lano, via Cadamosto il bilancio è di re. mente a problematiche giovani­ del padellone forato delle caldar­ te al Conventino che così ha ac­
sarche, con relativo carico/scarico due bar svuotati e una rapina ad Ribadiamo e sottolineiamo che la li, sociali e legate al mondo fem­ roste. quistato una nuova e bella pae­
di autovetture, dinnanzi alle con­ un supermercato, nel raggio di un Pro Loco è un’associazione apoli­ minile. Il banco esponeva, oltre a casta­ saggistica! Guardando il muro, i
cessionarie di Viale Milano. E già, chilometro. Era Lei che quest’esta­ tica e che per la realizzazione del­ L’assessore Cominetti che in gne bollite e caldarroste, casta­ cittadini di Lodi Vecchio l’hanno
perché mentre tanto impegno veni­ te garantiva la presenza delle For­ le manifestazioni ha bisogno del­ questi anni ha dato prova di im­ gne secche, farina di castagne, chiamato: muro di Berlino, muro
va profuso nella caccia al “vu’ cum­ ze di Polizia sul territorio, o sba­ la collaborazione dell’Ammini­ pegno e attivismo in questi cam­ arachidi e, ancora, pere cotte, di Alcatraz, muraglia cinese, mu­
prà” per far rispettare il regola­ glio? Era Lei che garantiva una strazione comunale di qualsiasi pi di estrema sensibilità e di­ melograni, arance, mandarini, ro del pianto e via dicendo. Voi co­
mento di Polizia urbana, qualcuno massiccia presenza ed un continuo schieramento politico essa sia. sponibilità, spesso assai rari carrube. Che infilata di nomi me lo chiamereste? Confine tra
in Viale Milano non solo persevera­ passaggio nella zona di San Gual­ Per concludere un’osservazione nel parapiglia politico, ha deci­ strani! Ma se si prova a farne la due giardini privati dove è am­
va nella continua violazione del tero,o sbaglio? E tutte queste pro­ che dovrebbe farci riflettere tutti: so di impegnarsi ancora con più versione nella parlata del Basso messa solamente rete metallica di
Codice della Strada, ma addirittu­ messe a cosa hanno portato? A due come dobbiamo considerarci noi convinzione svincolandosi da Lodigiano ci si può capire; e per colore verde scuro con antistante
ra raddoppiava, parcheggiando un furti con scasso ed una rapina in cittadini di Borgo dopo quello che ogni precedente appartenenza poco non ci si ritrova in una neb­ siepe sempreverde con altezza
camion negli spazi miracolosa­ sei giorni. Oramai è troppo tardi è stato scritto? senza però venire meno agli in­ biosa giornata di tanti, tanti an­ non superiore a metri 2,00.
mente ricavati ed aperti a qualsiasi per mantenere le promesse e a Tor­ Pro Loco Borgo San Giovanni tenti e agli obiettivi congiunti ni fa. “Che anno è, che giorno è”, Se poi parliamo della sanatoria, è
uso e piazzandone un altro in dop­ retta c’è ne siamo già resi conto. con la coalizione. si chiedeva Lucio Battisti nella una cosa veramente inaudita! Nel
pia fila, a pochi metri da quel mise­ Andrea Luzzi LODI Anzi credo che tale visione raf­ bella canzone “I giardini di Mar­ consiglio comunale del 02.02.2010
ro e non illuminato attraversamen­ Lloret8769@yahoo.it forzi tutti quanti si stanno im­ zo”. il sindaco Carlo Cordoni ha rispo­
to pedonale e ciclopedonale di fre­
sca realizzazione, all’altezza delle
concessionarie Ford e Peugeot. E
LODI Maledetti pe gnando per ricandidare il
sindaco Guerini.
Questa nuova visione politica è
È, supponiamo, una domenica di
Novembre del 1931; siamo al ban­
co e dobbiamo scegliere fra: ca­
sto così all’interpellanza presen­
tata da un consigliere comunale:
«La sanatoria è stata accettata
questi sarebbero i lavori di messa
in sicurezza?? Piazzare due pali
non illuminati e con catarifrangen­
Sentiti  tagliandi l’inizio di un viaggio elettorale
ricco di coraggio che vedrà si­
curamente concludersi molti
stegn coti o rustidi, farinera, pa­
tuna, galet, ciuchin, piri coti,
partugai, mandarin, pum granin
perché c’è dislivello tra i due giar­
dini». Lo sappiamo bene che c’è
dislivello perché la nostra vicina
ti poco visibili, sarebbe una messa
in sicurezza ?
Riguardo ai “vu’ cumprà”, il si­
complimenti del parcheggio degli interventi intrapresi in
questi anni di governo della cit­
tà, ma pronta ancora a mettersi
e cacau. Con questi nomi di sem­
pre, così chiari, i due fruttiven­
doli, la Tugnuna prima, lontanis­
ha giocato sporco! Prima ha co­
struito il muro, poi si è alzata di
40 cm., così alla fine dalla sua par­
gnor Sindaco dice che “si tratta co­
munque di un’attività non consen­
tita e le regole in città devono esse­
alla viabilità n Posso dire che sono veramente
stufa di pagare anche l’aria che
respiro! Mi sono recata stamatti­
in gioco per proseguire il cam­
mino di una politica centrata
sul valore di bene comune che
sima nel tempo, e Galina poi,
non potevano sbagliare il servi­
zio.
te il muro risulta di cm. 240 e dal­
la nostra parte di cm. 270, pensate
se si fosse invece alzata di cm. 80!
re rispettate” e io chiedo (pur sa­ n Partenza da casa (Zona Via Tor­ na alla sede dell’Inps di lodi in ha sempre animato l’impegno La carruba, o cacau, vuole una Delle due estremità del muro non
pendo di non aver mai ricevuto tini Lodi) ore 07.55. Arrivo al se­ via Besana e scopro che il par­ sociale e di genere dell’assesso­ spiegazione, anche per renderle se ne è neanche parlato! Guardate
una risposta): questo vale solo per i maforo Via Sforza ­ Viale Pavia cheggio è a pagamento! E che pa­ re Cominetti. Un viaggio che giustizia dopo la sua definitiva l’altezza del muro sotto il nostro
fratelli Africani ? ore 8.18. Chilometri percorsi 1,2. gamento, un euro all’ora, come spero parta da un presente di scomparsa, almeno al Nord. È balcone!
Lei, signor Sindaco Guerini, aveva Sentiti complimenti alla viabili­ in pieno centro. condivisone, proiettato in un fu­ una le guminosa dai baccelli La cosa che ci lascia veramente
ipotizzato controlli alla mattina tà. Praticamente se vado in piazza a turo insieme a tutti i lodigiani, piuttosto grossi, appiattiti, dal senza parole è che l’arch. Riccabo­
presto in stazione e alle fermate dei Fabrizio Poiani bere un aperitivo o a fare shop­ perché ciò che unisce una co­ colore marrone come il saio dei ni (che aveva misurato il muro al
mezzi pubblici ­ visto che spesso ping o vado all’Inps a fare delle munità è più grande e impor­ Cappuccini. Così si presentava 04.02.2009 ed era risultato di mt.
questi stranieri arrivano da fuori BORGO noiose e lunghe attese, ma ci so­ tante di ciò che la divide. Impe­ essiccata. Ma, “udite, udite”! Era 2,70) e soprattutto il sindaco han­
città ­ per fermarli prima ancora no costretta , per usare il par­ gno questo, che a mio parere le anche mangime per cavalli; per no accettato questa loro versione
che possano arrivare sul “luogo di
lavoro”.
Strano che non ipotizzi controlli
Infondati cheggio ( ovviamente nessun al­
tro posto libero gratuito nei pa­
raggi) devo pagare.
donne sanno esprimere e perse­
guire meglio.
Per tale motivo, personalmente
questo non sentiamoci declassa­
ti, anzi, visto che il cavallo è un
animale nobile! Inoltre, in tempo
nonostante a maggio 2009 era sta­
to dato diniego e che sarebbe se­
guita ordinanza di demolizione.
più serrati sul comportamento di
chi lascia volutamente ed inutil­
mente accesi quei pullman contri­
i contenuti Si badi bene che non è prevista
neanche la sospensione dalle ore
12.30 alle ore 14.00 come in altre
come donna e come madre mi
sento di dare fiducia alla lista
civica ProgettoGuerini, augu­
di guerra, varcava la soglia del­
l’industria conserviera dalla
quale ne usciva trasformata in
Cosa è successo tra maggio e di­
cembre 2009 che ha fatto cambia­
re idea al Comune?
buendo ad aumentare l’inquina­
mento della nostra città. Bastano
forse otto ore di blocco del traffico
del volantino zone. L’utente va sempre e co­
munque spremuto come un limo­
ne! Spero tanto che se qualcosa
rando all’assessore Cominetti e
a tutti coloro che credono in
questo progetto buon lavoro e
miele, e, inoltre ancora, veniva, e
viene, impiegata in cosmesi.
Ma ritor niamo all’argomento
Staremo a vedere cosa succederà,
perché noi di sicuro non ci arren­
deremo!
in centro per far bella figura? Io n Egregio Signor Direttore, a se­ cambierà nell’amministrazione tanto coraggio. Forza Giuliana! iniziale. Quando la luce del gior­ Dina Sicolo Fonte
credo di no, specie se questo bloc­ guito del volantino diffuso in Pae­ del comune nelle prossime ele­ Laura Biraghi no andava calando c’era il rien­ Flavio Cagnetti
co viene attuato una volta in cin­ se, desideriamo fare alcune preci­ zioni si tenga conto anche di que­ Massalengo tro in famiglia, dove, qualche pa­ Lodi Vecchio
20 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Sezione

Sport
Lo sport 9.50 La7 America's Cup (Alinghi vs
BMW Oracle racing Team)
13.00 Eurosport Ciclismo: Tour del Qatar (live)
(Tappa 2)
19.28 Italia 1 Sport mediaset web

23.10 Rai Tre Replay


10.00 Eurosport Sci di fondo: Coppa 14.00 Eurosport Bocce: Welsh International
del Mondo (Fondo) Open (Finale) 23.40 La7 Senza tituli

12.00 Eurosport Salto con gli sci: Coppa 17.05 La7 America's Cup 3.00 Sky Sport 2 WWE Domestic Raw (live)
del Mondo (HS 145 Team)
18.10 Rai Due Rai TG Sport

PALLACANESTRO ­ LEGA DUE n LA SQUADRA DI SIMONE LOTTICI SCHIANTA I RIVALI BEN OLTRE IL +9 FINALE

Hatten “distrugge” Pavia


I rossoblu dominano il derby in un “PalaCastellotti” tutto esaurito
La guardia firma 17 punti e 10 assist e soprattutto annulla Forte
2100 spettatori. La ricetta giusta la l'Assigeco entra con decisione nella
ASSIGECO BPL 93 presenta Simone Lottici, abile a pre­ partita. Si alza l'attenzione difensi­
PAUL MITCHELL PAVIA 84 parare il match e a dosarne gli in­ va, rimane ottimale la circolazione
gredienti per indirizzarlo nel verso di palla in attacco che privilegia la
(25­22; 47­40; 78­62) preferito, tanto da non chiamare determinazione di Cuffee (7/10) e la
neppure un time out, affidando il mira di Ostler (7/11, 5 rimbalzi) ca­
ASSIGECO BPL: Simoncelli 9, Hatten 17, mestolo d'oro a Marcus Hatten (10 pace di centellinare al meglio le con­
Cuffee 16, Ostler 18, Missere 3; Rullo 12, assist, 6 rimbalzi, 6/12 dal campo, clusioni. Conta molto l'impatto di
Valenti 8, Cazzaniga 5, Castelli 5, Venuto. 3/4 ai liberi: 30 di valutazione), il Rullo (4/9 dal campo, 3/3 in lunetta e
All.: Lottici leader dell'Assigeco, abile a guidare solo una palla persa) e la sua forte
i compagni tenendo in mano anche pressione su Parente, l'unica mente
PAUL MITCHELL PAVIA: Parente 2, Forte il filo emotivo della contesa. Il talen­ pensante di De Raffaele, rilevando
18, Colussi 23, Boykin 17, Volcic 7; Am­ to della guardia di Baltimora e la Simoncelli (3 falli dopo 3,22' di gio­
mannato 7, Nardi 6, Chiumenti 2, Raspino. sua marcatura su Forte, l'elemento co) spalleggiato da Cazzaniga (2/2):
Ne: Molaro. All.: De Raffaele su cui poggia in gran parte la spe­ 10 punti divisi fra i due per il 35­30
ranza di Pavia, sono i fattori chiave (3') rossoblu. Comincia da qui il volo
ARBITRI: Bettini di Bologna, Calbucci di Po­ che l'Assigeco sfrutta per piazzare il Assigeco che con Hatten rintuzza la
mezia, Beneduce di Caserta break decisivo. Il responso dei duelli reazione avversaria (45­38 all'8') e
individuali è importante in una par­ con Cuffee (51­42) a inizio terzo peri­
NOTE ­ Spettatori 2100 circa. Tiri liberi: Assi­ tita che vale molto per il futuro delle odo mette le basi per il break decisi­
geco 21 su 27; Paul Mitchell 12 su 19. Tiri due squadre, i rossoblu riescono ad vo. Il livello della difesa lodigiana è
da tre: Assigeco 10 su 24; Paul Mitchell 10 incanalarlo all'ombra di un lavoro alto (Valenti 10 rimbalzi, Missere 6)
su 21. Cinque falli: Nardi (34'). di gruppo esaltato dal grande ritmo le rotazioni paralizzano il gioco di LE PAGELLE DEI ROSSOBLU
impresso da subito alla partita. Pavia (10 punti in 6') scatenando la
LODI Trovato l'ingresso, l'Assigeco
Bpl non vuole più lasciare il “para­
Spingere Pavia a giocare a mille è
stato fondamentale per i lodigiani,
giostra offensiva: 69­50 a 4' dalla ter­
za sirena. Il colpo sferrato all'inerzia
Ä SIMONCELLI 6,5
diso dei canestri”. Walter De Raffae­ Sigla il primo canestro della gara con una tripla ful­
bravi in contropiede e nella gestione è decisivo. I pavesi non hanno forza
le, indimenticato ex del “Campus”, minante, ma viene poi messo fuori partita dal terzo
del pallone (solo 11 perse) soprattut­ per reagire l'Assigeco comanda sul
ci prova a più riprese, ma i lodigiani fallo commesso dopo soli 7'. Segna tutti i suoi restan­
to a partire dal secondo quarto, parquet allungando l'elastico anche
non si fanno tentare dal mordere la ti punti con un netto 6/6 dalla lunetta ed è bravo a
quando hanno decisamente preso in nell'ultimo periodo fino al massimo
mela: di questi tempi prediligono la gestire senza sbavature i palloni che controlla.
mano l'inerzia. Sintonizzata la fase vantaggio (91­70) a 4’48" dalla sirena.
palla a spicchi preferibilmente infi­
lata nella retina avversaria. Intesa e
difensiva su Forte (7/15 al tiro) im­
pegnato ad alternare le giocate in
La fatica lodigiana finisce qui, la fe­
sta è sugli spalti colorati di rosso­
Ä HATTEN 9
Semplicemente dominante e spettacolare. Alla sua
combattuta, secondo le premesse, la avvicinamento a tiri da fuori, blu. Provare a ribaltare il ­26 dell'an­ migliore prestazione in maglia rossoblu, dimostra di
partita lo è stata fin dalla palla a Boykin (6/11, 11 rimbalzi), temibile data non stimola i ragazzi di Lotti­ avere sempre in mano il ritmo del gioco. Conduce dei
due. È spettacolo sul parquet, gli in­ partendo dal perimetro, e Colussi ci, che nel finale spostano i propri favolosi contropiedi conclusi da lui direttamente op­
gredienti mescolati con il tocco del (9/16) con i suoi micidiali arcobale­ pensieri al sogno di quello che si pure da compagni imbeccati da assist fantasiosi
grande chef dai due coach servono ni, abili a rompere l'equilibrio di può raggiungere prolungando il mo­ (ben 10), recupera palloni saldamente nelle mani de­
una pietanza prelibata al "tutto partenza (10 pari al 4') per il massi­ mento magico nel prossimo futuro. gli avversari e sigla dei canestri straordinari. Nel
esaurito" del "PalaCastellotti", con mo vantaggio esterno (14­19 al 7'), Luca Mallamaci terzo quarto, in apertura del parziale che ha sancito
il risultato, ha anche annullato Forte con alcune gio­
cate difensive davvero fenomenali.
Ä CUFFEE 7,5
I rossoblu imprimono subito un gran ritmo, Non sbaglia mai. Sempre in movimento in attacco
alla ricerca della palla, ci mette tanta grinta in dife­
sa e risponde presente quando gli vengono chiesti
ma la svolta decisiva arriva nel terzo periodo punti. Segna due triple importanti nel primo quarto
e dà il là al parziale decisivo nel terzo quarto con
due canestri di pura potenza.
A sinistra Ä OSTLER 7+ pre le sue mani su ogni pallone che staziona nei suoi
uno schiaccione Gioca a corrente alternata spegnendosi nel secondo pressi, sporcando più di un passaggio avversario e
di Troy Ostler, quarto sia in attacco che in difesa, dove soffre mostra una buona intesa con i compagni.
nuovamente
migliore
Boykin. Quando però si è acceso ha iniziato a "ciuf­
fare" sostanzialmente da ogni posizione sia da due Ä RULLO 7,5
realizzatore che da tre. Solito vizietto di cercare troppo spesso la Partita che mostra una maturità fino a ora scono­
dell’Assigeco; stoppata a discapito di qualche rimbalzo difensivo. sciuta nel ragazzo. Seleziona con criterio le soluzio­
sotto ni in attacco andando alla conclusione sempre ra­
a sinistra Ä MISSERE 6,5 gionata e mai affettata, a parte la tripla "ignorante"
Roberto Rullo Da quando è in casa Assigeco, la banda Lottici non alla Basile che sigla appena entrato in campo. Perde
va a depositare ha mai perso. Ci mette una grinta e un'intensità dav­ un solo pallone e non si fa innervosire dai trucchetti
nel canestro vero incredibile e questo si fa sentire in difesa, dove di quel volpone di Parente.
avversario;
più a destra
copre benissimo l'area e a rimbalzo. Qualche proble­
ma in più in attacco, trovato con difficoltà dai com­ Ä CAZZANIGA 7
Marcus Hatten pagni e la faccia insoddisfatta a fine gara dimostra Gioca solo 11', ma di puro "fosforo". Subentra a Ost­
e Phil Missere la sua grandissima voglia. ler nel secondo quarto e mette la museruola a
Boykin, arpiona due grandi rimbalzi offensivi e
raddoppiano
su Joseph Forte, Ä VENUTO 5,5 mette a segno tutti i palloni che gli vengono recapita­
ex giocatore Prima insufficienza della stagione in una gara che ti (5 punti con 1/1 da 2 e 1/1 da 3).
dei Celtics
nell’Nba
lo vede come unico rossoblu con valutazione in nega­
tivo. Si sbatte in difesa su Forte, ma l'americano rie­ Ä CASTELLI 6
che in Italia sce sempre a trovare il modo per saltarlo. Meno in partita rispetto al solito; commette un anti­
sportivo su Chiumenti lanciato in contropiede a ga­
ha militato
anche a Siena,
Ä VALENTI 7 ra ancora in bilico, ma si fa perdonare dando un
Bologna Qualche errore in fase realizzativa vicino a canestro buonissimo contributo nella lotta a rimbalzo.
e Udine (2/7 al tiro), ma una gara di una concretezza disar­
mante. Lotta come un leone a rimbalzo, ci mette sem­ Lorenzo Meazza
(foto Vanelli)
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 21
il Cittadino
Sezione
IL DOPOPARTITA n IL TECNICO INCORONA HATTEN: «LEADER IN CAMPO E FUORI»

Lottici con i piedi per terra:


«Non montiamoci la testa»
LODI Il minuto di silenzio osservato
a inizio gara è il toccante addio che
il “PalaCastellotti” dedica a Dona­
tella, l’amata moglie di Luca Berto­
lotti (collaboratore dell’Assigeco
per il settore giovanile) mancata
sabato scorso. La partita è un inter­
mezzo di passione in un dolore infi­
nito che non trova parole per esse­
re lenito. Il successo contro Pavia
trova Simone Lottici rilassato e
molto composto, come d’altronde è
sua abitudine. «C’è grande soddi­
sfazione per il risultato ­ si vede
che il coach rossoblu è felice ­. Sia­
mo riusciti a spostare da subito il
ritmo della gara sui binari preferi­
ti. Non ho chiamato time out? Ho
pensato di farlo due volte ma con
un buon canestro e un’ottima dife­
sa i ragazzi mi hanno fatto rinun­
ciare. D’altronde quando una squa­
dra è concentrata e gioca secondo
quanto preparato alla vigilia non
c’è bisogno di fare ulteriori com­
menti. La vittoria è molto impor­
tante per la nostra classifica per­
ché ci permette di andare a +8 sulle
ultime due (Latina e Pavia) e regala
alla squadra fiducia per continuare
a lavorare in questo modo». Cinque
vittorie in fila sono un bel ruolino
di marcia. «Tutto bene, vincere
contro Pavia è un bel segnale, però
è fondamentale non staccare i piedi
un centimetro da terra: basta poco
per trovarsi in difficoltà ­ sottoli­
nea con una certa enfasi Simone
Lottici ­. Certo, in questo modo gio­
Sopra, chiamo con la mente più libera e
Michael Cuffee con una buona condizione fisica:
affonda Pavia all’inizio dell’ultimo quarto
una schiacciata
di prepotenza
sotto gli sguardi
Hatten sembrava non avere le forze per re­
agire. Ho accarezzato per un attimo
l’idea di ribaltare il ­26 dell’andata
impotenti
dei difensori
pavesi;
è in giornata ma nel finale anche io ho mollato.
Va bene lo stesso: dobbiamo fare un
grosso plauso ai ragazzi che hanno
a sinistra lottato alla grande evidenziando
Marcus Hatten
va al tiro
di grazia notevole coesione e voglia». Il terzo
quarto è stato decisivo. «Avevamo
in una partita messo il ritmo della gara come pre­
che lo ha visto
segnare
e sfodera ferivamo, era fondamentale mante­
nerlo così tenendo alta l’attenzione
17 punti, in difesa senza smettere di guarda­
dare 10 assist
e guadagnarsi
la migliore re i lunghi in attacco. Questo è il
mio sistema di gioco, i ragazzi ci
il titolo di “mvp” sono entrati con fiducia ­ dice il tec­
dal suo coach
sotto il titolo; prestazione nico cremonese ­. Hatten è stato su­
perlativo: la difesa su Forte e i 10
Boykin assist parlano da soli. Non a caso è
marcato
da Phil Missere da quando il nostro leader che si esprime fa­
cendo le cose che servono alla squa­
con Valenti dra. In partita come in allenamen­
pronto
ad aiutare
(foto Roby)
è a Lodi to: i compagni lo seguono grazie al­
l’altruismo che mette in campo».
Sopra Rodolfo “Rudy” Valenti svetta sotto canestro: nel derby contro Pavia l’ex Cantù e Cremona è
stato il migliore rimbalzista dell’Assigeco con 10 “carambole”, 2 delle quali sotto il tabellone
avversario; sotto Roberto Cazzaniga, autore di 5 pesantissimi punti consecutivi nel secondo quarto
Lu. Ma.

19ª GIORNATA LEGADUE CLASSIFICA


Totale In casa Fuori casa
SASSARI ­ BRINDISI 75 ­ 84 Squadre Pt. G V P CF CS G V P CF CS G V P CF CS
CASALE MONF. ­ VENEZIA 60 ­ 57
SASSARI 28 19 14 5 1602 1470 10 9 1 884 765 9 5 4 718 705
RIMINI ­ IMOLA 95 ­ 80
BRINDISI 26 19 13 6 1555 1471 10 7 3 810 770 9 6 3 745 701
PISTOIA ­ VEROLI 86 ­ 90
REGGIO EMILIA ­ SCAFATI 71 ­ 70 REGGIO EMILIA 26 19 13 6 1447 1395 10 8 2 789 740 9 5 4 658 655
VIGEVANO ­ UDINE 78 ­ 81 VEROLI 24 19 12 7 1644 1575 9 7 2 781 728 10 5 5 863 847
LATINA ­ JESI 75 ­ 68 UDINE 22 19 11 8 1463 1416 10 8 2 781 721 9 3 6 682 695
UCC ASSIGECO ­ PAVIA 93 ­ 84 VIGEVANO 22 19 11 8 1434 1419 10 6 4 782 768 9 5 4 652 651
CASALE MONF. 22 19 11 8 1498 1507 10 7 3 800 763 9 4 5 698 744
RIMINI 20 19 10 9 1608 1556 9 6 3 772 721 10 4 6 836 835
PROSSIMO TURNO
PISTOIA 20 19 10 9 1533 1533 9 6 3 734 710 10 4 6 799 823
SASSARI ­ RIMINI
IMOLA 20 19 10 9 1515 1610 9 7 2 744 732 10 3 7 771 878
SCAFATI ­ VIGEVANO
UCC ASSIGECO 18 19 9 10 1526 1547 10 6 4 803 785 9 3 6 723 762
JESI ­ PISTOIA
PAVIA ­ LATINA SCAFATI 14 19 7 12 1474 1452 9 4 5 708 666 10 3 7 766 786
VENEZIA ­ UCC ASSIGECO JESI 12 19 6 13 1561 1581 9 3 6 735 747 10 3 7 826 834
BRINDISI ­ VEROLI PAVIA 10 19 5 14 1467 1546 9 5 4 743 714 10 0 10 724 832
REGGIO EMILIA ­ UDINE VENEZIA 10 19 5 14 1389 1478 9 4 5 678 684 10 1 9 711 794
IMOLA ­ CASALE MONF. LATINA 10 19 5 14 1398 1558 10 5 5 766 790 9 0 9 632 768

IL GRANDE EX

De Raffaele: «Salvo solo la reazione finale»


n Si presenta incredibilmente calmo Walter De Raffaele al termine della “scoppola”
subita dall’Assigeco che va ben al di là del mero +9 finale. La sua Pavia, a prescin­
dere dalla sconfitta, ha dimostrato un netto passo indietro a livello di gioco rispetto
alle ultime uscite e questo può essere il vero problema in chiave salvezza. «Abbiamo
disputato una gara al di sotto delle nostre prestazioni ­ apre il coach rossonero in
conferenza stampa ­: non siamo una squadra che può vincere subendo quasi 100
punti perché non li abbiamo nel nostro attacco e di sicuro non possiamo giocare a
chi segna di più in trasferta dove tanti punti non siamo proprio in grado di farli». Il
momento cruciale, nel quale l’ex coach dell’Assigeco ha visto pian piano sfilacciarsi
la tela della sua partita ideale che aveva accuratamente filato negli allenamenti
settimanali, è stato il terzo quarto: «In quel momento la squadra di Lottici è stata
bravissima a sfruttare al meglio tutti gli errori che abbiamo concesso e noi abbiamo
sbagliato qualche buon tiro preso; abbiamo proprio perso i nostri riferimenti cardi­
ne sia in attacco che in difesa e allora abbiamo dovuto provare qualcosa di diverso
per cercare di tornare in partita, ma senza successo. Salvo unicamente la buona
reazione dei ragazzi che c’è stata nel finale di gara, ma ormai era troppo tardi». Le
ferite più dolorose sono state inferte dal contropiede rossoblu: «Sapevo che l’Assige­
co gioca così per 40 minuti ­ continua De Raffaele ­ e non abbiamo provato a limitar­
li e a farli rallentare, costringendoli al gioco su metà campo dove hanno più lacune
gestionali, ma non ci siamo riusciti e loro sono stati bravi a disputare una gara
totalmente votata all’alta velocità». Joseph Forte, sulla carta il miglior giocatore di
tutta la LegaDue, non è riuscito a esprimersi al meglio, perdendo il confronto diret­
to con uno strepitoso Hatten: «Forte è ancora molto lontano dalla condizione ideale
­ chiude De Raffaele ­ e l’Assigeco è stata brava a giocarci contro pressandolo sem­
pre e raddoppiandolo spesso e questo l’ha messo davvero in difficoltà».
22 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Sezione
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 23
il Cittadino
Sport
PALLACANESTRO ­ SERIE B1 FEMMINILE/PLAY OUT n IL SECONDO KO CASALINGO CONSECUTIVO COMPLICA LA RINCORSA ALLA SALVEZZA

Fanfulla, è una disfatta che preoccupa


Le bianconere illudono in avvio, poi Carugate vince di venti
A sinistra
FANFULLA 36 Elisabetta Berna, SERIE B1 FEMMINILE
CARUGATE 56 unica atleta POULE RETROCESSIONE
della Fanfulla
(15­10, 25­34, 34­46) ad avere chiuso 3ª GIORNATA
la partita
FANFULLA: Minervino 2, Zacchetti 8, Dardi 3, Berna 10, Biasini in doppia cifra, SAVONA ­ VARESE 71 ­ 58
9; Arcari 3, Confortini, Giazzi 1. N.e.: Geroldi e Bruschi. All.: Crotti prova a segnare FANFULLA ­ CARUGATE 36 ­ 56
circondata
CARUGATE: Genta 9, Bonfanti C. 6, Robustelli Test 7, Schieppati dalla difesa NOVARA ­ VICENZA 54 ­ 55
1, Colombo 13; Bonfanti F. 4, Brembilla 4, Zumbaio 3, Tessitore 9. del Carugate,
All.: Pupolo capace di limitare CLASSIFICA
un attacco
ARBITRI: Lanfranchi di Grugliasco, e Battisacco di Rivoli bianconero SQUADRA PT G V P D.C.
completamente CARUGATE 6 3 3 0 36
NOTE: Tiri liberi: Fanfulla 20 su 26, Carugate 24 su 37. Tiri da tre: a secco di canestri
Fanfulla 0 su 8, Carugate 6 su 16. Cinque falli: Berna (35'56"), Tes­ nel tiro “pesante” SAVONA 4 3 2 1 17
sitore (39'18") a soli 36 punti; VICENZA 4 3 2 1 ­15
sotto NOVARA 2 3 1 2 ­2
LODI Disastro Fanfulla, che contro il Carugate rimedia Chiara Confortini
una bruttissima figura. Le due sconfitte fin qui rime­ batte in palleggio FANFULLA 2 3 1 2 ­19
diate in altrettante gare casalinghe dei play out vengo­ una giocatrice VARESE 0 3 0 3 ­17
no incorniciate da un ko pesantissimo, sintomo di ma­ avversaria,
lessere e di tanta paura di sbagliare. Eppure in avvio situazione
dopo la tripla iniziale di Robustelli Test dalla sponda che nel match PROSSIMO TURNO
bianconera sembrano emergere segnali incoraggianti, di sabato sera SAVONA ­ FANFULLA
soprattutto da Zacchetti, caparbia nell'andare a cerca­ si è verificata
re tre importanti canestri. Massimo vantaggio Fanful­ troppo poche volte VICENZA ­ CARUGATE
la alla fine del primo quarto, con Dardi due volte a se­ (foto Vistarini) VARESE ­ NOVARA
gno dalla lunetta (15­10), mentre una tripla di Minervi­
no non viene convalidata perché quando la palla si
stacca dalle mani del play bianconero la sirena ha già
iniziato a suonare. La Fanfulla è in partita e sembra
poter comandare le operazioni. Ma è soltanto un'illu­
sione, perché l'inizio del secondo quarto ha dell'incre­
dibile: la bianconere perdono improvvisamente il filo
del gioco ed è Carugate a salire in cattedra con un ful­
mineo break di 7­0. L'ex Genta non perdona, trovando
senza indugi la via del canestro pesante. La reazione
della Fanfulla viene portata avanti da Berna e Biasini,
le uniche ad avere un po' di lucidità. Le bianconere so­
no sotto di 6 a meno di un minuto dalla fine del secon­
do quarto, ma vengono subito ricacciate all'inferno da
una “bomba” di Bonfanti. Per le bianconere la situa­
zione è pesante e, malgrado le tante rotazioni messe in IL DOPOPARTITA
atto da coach Crotti, l'inerzia della gara resta sempre
nelle mani delle ospiti, molto più sicure e atleticamen­
te devastanti su una Fanfulla in tono dimesso. Le loca­
li non ci sono con la testa e non riescono minimamente
Crotti dura: «Così non si può andare avanti»
a scalfire il fortino della difesa ospite. Le opportunità n Le bianconere ringraziano il pubblico che le ha comunque sostenute, ma sanno
per andare in penetrazione e prendere fallo non man­ di aver disputato la peggiore gara della stagione. E l’analisi di Crotti è impietosa:
cano, ma le idee sono prigioniere di una maledetta pa­ «Tiriamo tanto e male, e non è la prima volta: questo è frutto di mancanza di
ura di sbagliare. La squadra così gioca nervosa, senza impegno nello svolgere i compiti assegnati ­ attacca il coach ­. Durante la settimana
tranquillità, con la fretta di voler andare a concludere prepariamo delle cose in allenamento ma una volta in partita ne facciamo delle
per poter recuperare il terreno perduto: ma è una stra­ altre». È uno “tsunami” che investe tutte le giocatrici. «Ci sono degli aspetti
tegia che non paga e che anzi peggiora una situazione fondamentali sui quali dobbiamo lavorare: manca la concentrazione, mancano le
già precaria. Quando Crotti decide che è arrivato il idee e collezioniamo una serie di palle perse per via della manovra assolutamente
momento di Giazzi, per un paio di minuti si intravede prevedibile. Così non si può andare avanti, perché rimedieremo altre brutte
la speranza di un tentativo di svolta, perché la squadra figure». La squadra, dopo un primo tempo all’altezza, si è improvvisamente spenta:
compensa la differenza di centimetri sotto i tabelloni. «Dove è finito il carattere?, domanda Crotti. L’intento del tecnico è quello di
Tessitore però zittisce tutti con un tiro dalla lunga di­ scuotere l’orgoglio delle singole e di far scattare la voglia del riscatto, perché
stanza e Minervino va in bianco dalla lunetta. Nell'ul­ nessuno pensava di trovarsi in una situazione così pesante e pericolosa: «Senza tiri
timo quarto il Carugate accusa un po' la fatica, perden­ da tre (0/8, ndr) è difficile andare avanti ­ sottolinea il presidente Arienti ­. Subire
do lucidità nei tiri liberi, ma la Fanfulla non riesce a 56 punti è normale, mentre realizzarne soltanto 36 è a dir poco pauroso. Queste
trovare il canestro. La gara termina virtualmente 4' cose vanno fatte notare, assieme ad altri aspetti, poi però le ragazze andranno
prima della sirena con una “tripla” di Colombo: e più incoraggiate; non sono un tecnico, ma noto una palese paura di giocare e di
che una partita, per le “guerriere”, è stata una disfatta. sbagliare. Se non si ritrova la tranquillità sarà difficile tornare a vincere».
Angelo Introppi

PALLACANESTRO ­ SERIE D MASCHILE n SLITTA IL PRIMO DEI DUE MATCH CASALINGHI SERIE D MASCHILE
GIRONE C

Il maltempo ferma il Basket Lodi, 18ª GIORNATA


BASKET LODI ­ IL PENTAGONO N.D.
SOCIAL OSA ­ VIGEVANO 76 ­ 58

rinviato l’esame con il Pentagono SANT'AMBROGIO ­ VOGHERA


SAN PIO X ­ MOJAZZA
INZAGO ­ CAN. MILANO
68 ­ 59
81 ­ 44
48 ­ 74
GAMMA SEGRATE ­ SIZIANO N.D.
LODI Ancora una volta è una nevi­ sarebbe dovuto arrivare alla “Ghi­ Domenico Cecere alla vigilia del
cata a costringere la squadra di sio” con un traffico fortemente ral­ match: «C'è bagarre nella parte GAGGIANO ­ CORSICO 86 ­ 68
Pippo Rota a rinviare una partita. lentato dalla tormenta di neve. Il centrale della graduatoria, non sa­ BRIDGE PAVIA ­ BOCCONI SPORT N.D.
Così come già capitato nel turno recupero del match fra Basket Lo­ rebbe male cercare di puntare un
della settimana prima di Natale di e Pentagono Milano sarà fissato po' la prua verso l'alto ­ questo il CLASSIFICA
(trasferta a Siziano), a causa del a giorni e, quasi certamente sarà commento della guardia del
maltempo di venerdì il Basket Lo­ infrasettimanale. È alquanto im­ Basket Lodi ­. Considerando la for­ SQUADRA PT G V P D.C.
di non ha potuto disputare il ma­ probabile invece che la Fip pensi te competizione esistente ogni set­ BRIDGE PAVIA 32 17 16 1 251
tch casalingo contro il Pentagono di recuperare le gare rinviate ve­ timana, bastano un paio di vittorie
Milano, valevole per la terza di ri­ nerdì scorso nella settimana di so­ per trovarsi a respirare l'aria della CAN. MILANO 26 18 13 5 106
torno. Quello dei lodigiani non è sta in occasione della Pasqua. Non vetta o quasi, mentre altrettanti GAMMA SEGRATE 24 17 12 5 76
stato peraltro l'unico incontro del­ giocare, comunque, è stato uno stop ti possono ributtare nelle dif­ SANT'AMBROGIO 24 18 12 6 45
la giornata rinviato a data da de­ sfortunato contrattempo per il ficoltà». L'appuntamento con il INZAGO 22 18 11 7 88
stinarsi. In considerazione delle Basket Lodi, atteso da due match Pentagono Milano sarebbe stata
condizioni meteo, che avrebbero casalinghi consecutivi (venerdì per il coach Pippo Rota l'occasione VOGHERA 22 18 11 7 53
reso molto difficoltoso il pur breve prossimo ospiterà il San Pio X) per valutare il miglioramento del­ SAN PIO X 18 18 9 9 ­40
viaggio della formazione milane­ che, se adeguatamente sfruttati, la prova difensiva dei suoi ragazzi SIZIANO 16 17 8 9 ­2
se, nel pomeriggio di venerdì i di­ avrebbero potuto regalare un bel dopo la brutta prestazione del ve­ SOCIAL OSA 16 18 8 10 ­22
rigenti dei due club (in costante balzo in graduatoria. Fermati a nerdì prima a Segrate. Le possibi­
BASKET LODI 16 17 8 9 ­53
contatto con gli uffici della Fip di quota 16 dal ko nel turno prece­ lità del Basket Lodi, sufficiente­
Milano) hanno concordato l'oppor­ dente a Segrate, i lodigiani sono in mente prolifico in attacco con IL PENTAGONO 14 17 7 10 22
tunità di affrontarsi in un'altra da­ una zona di mezzo nella classifica l'azione della coppia di lunghi VIGEVANO 14 18 7 11 19
ta. Sportività e utilità si sono mi­ del girone (il Pentagono segue a Marcon, Gialdini e le iniziative de­ GAGGIANO 14 18 7 11 ­31
schiate per non rendere una serata 14) da vivere però senza troppa si­ gli esterni, non può che passare
BOCCONI SPORT 12 17 6 11 ­20
di basket, caratterizzata sì da ago­ curezza, considerata il forte as­ dall’intensità difensiva. I fattori
nismo, ma anche dal divertimento, sembramento della concorrenza, chiave stanno sempre qui. MOJAZZA 8 18 4 14 ­234
una sorta di mezzo incubo per chi davanti e dietro. Aveva detto bene Luca Mallamaci Per Nicky Cecere il Basket Lodi può ancora ambire alle zone alte della classifica CORSICO 4 18 2 16 ­258
24 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Sport
SERIE A1 CLASSIFICA
Totale In casa Fuori casa Reti Diff.
Squadre Pt. Gioc. Vinte Pareg. Perse Gioc. Vinte Pareg. Perse Gioc. Vinte Pareg. Perse Fatte Subite Reti
VALDAGNO 42 16 14 0 2 8 8 0 0 8 6 0 2 97 49 48
FOLLONICA 38 17 12 2 3 8 5 1 2 9 7 1 1 101 59 42
AMATORI SP.LODI 35 17 11 2 4 8 7 1 0 9 4 1 4 78 48 30
BASSANO 54 33 17 10 3 4 9 6 1 2 8 4 2 2 83 60 23
BREGANZE 30 17 10 0 7 9 7 0 2 8 3 0 5 97 77 20
CGC VIAREGGIO 26 17 8 2 7 8 5 0 3 9 3 2 4 80 61 19
SARZANA 26 17 8 2 7 8 5 1 2 9 3 1 5 70 74 ­4
GIOVINAZZO 25 17 8 1 8 9 6 1 2 8 2 0 6 62 68 ­6
FORTE DEI MARMI 22 17 7 1 9 9 6 0 3 8 1 1 6 81 100 ­19
SEREGNO 20 17 6 2 9 9 5 1 3 8 1 1 6 76 86 ­10
ROLLER BASSANO 19 16 6 1 9 7 3 1 3 9 3 0 6 72 87 ­15
MOLFETTA 15 17 5 0 12 8 4 0 4 9 1 0 8 56 81 ­25
TRISSINO 5 16 1 2 13 9 1 2 6 7 0 0 7 56 104 ­48
CORREGGIO 5 16 1 2 13 8 1 1 6 8 0 1 7 44 99 ­55

17ª GIORNATA PROSSIMO TURNO


SARZANA ­ CGC VIAREGGIO 7­1 BASSANO 54 ­ FORTE DEI MARMI
AMATORI SP.LODI ­ GIOVINAZZO 3­0 FOLLONICA ­ MOLFETTA
MOLFETTA ­ BASSANO 54 2­7 CGC VIAREGGIO ­ TRISSINO
FORTE DEI MARMI ­ FOLLONICA 2 ­ 10 VALDAGNO ­ SARZANA
SEREGNO ­ BREGANZE 4­7 BREGANZE ­ ROLLER BASSANO
CORREGGIO ­ TRISSINO DOMANI SERA GIOVINAZZO ­ CORREGGIO
ROLLER BASSANO ­ VALDAGNO DOMANI SERA SEREGNO ­ AMATORI SP.LODI

AMATORI SP. LODI 3 HOCKEY SU PISTA ­ SERIE A1 n I GIALLOROSSI PASSANO INDENNI PERSINO UNA DOPPIA ESPULSIONE
GIOVINAZZO 0
AMATORI SP. LODI: Losi, Piscitelli, Monti­
gel, Karam, Romero; Motaran, Monteforte.
ne; Dal bello, Frugoni, D'Attanasio. All.: Belli

GIOVINAZZO: Bargallò, D’Agostino, De


Palma, Gimenez, Illuzzi; Mendez, Turturro,
Questo Amatori è un bunker:
resiste in tre contro cinque
Altieri; ne: Ranieri e Stallone. All.: Marzella

ARBITRI: Carmazzi di Viareggio e Ferraro di


Vicenza

RETI: pt: 10'08" Montigel, 22'11" Romero;


st: 21'31" Monteforte

NOTE: spettatori 1900 circa; prima della


partita osservato un minuto di silenzio per il
lutto che in settimana ha colpito Enea Mon­
teforte, Luca tifoso della curva e Oviedo por­
tiere del Valdagno; espulsi temporanea­
mente Gimenez, Monteforte e Karam; falli
di squadra: 5­15 (pt: 4­4).
e supera anche il Giovinazzo Qui sopra
Marco
LODI L'Amatori è un bunker. E la Motaran
classifica, dopo il 3­0 sul Giovinazzo e Fernando
che vale il sesto risultato utile con­ Montigel
secutivo, resta meravigliosa. Per la concertano
seconda volta nelle ultime tre parti­ con Alberto Losi
te la squadra di Aldo Belli manten­ la tattica
gono inviolata la porta di un Losi per affrontare
sempre più convincente, ma stavol­ la doppia
ta lo fa in una situazione che defini­ inferiorità
re di difficoltà è un eufemismo. Per numerica
quasi un minuto nel finale del pri­ nel primo tempo
mo tempo, in vantaggio per 1­0, i dopo le
giallorossi sono costretti a giocare espulsioni
in tre contro cinque, ma Montigel e temporanee
Motaran difendono da leoni la gab­ di Monteforte
bia di Losi e il punteggio non muta. e Karam;
Finisce così 3­0 la sfida tra le squa­ qui a sinistra
dre guidate da Aldo Belli e Pino il rientrante
Marzella, tecnici che hanno nel gio­ difensore
co d'attacco nel loro credo hockeisti­ argentino
co, ma il risultato avrebbe potuto sbroglia
assumere ben altre proporzioni se una difficile
non ci fossero stati Losi e Bargallò. situazione
Insuperabile il portiere lodigiano, davanti
che abbassa la saracinesca per 50 alla porta
minuti, straordinario lo spagnolo giallorossa;
del Giovinazzo che evita ai suoi un in alto
passivo ben più pesante. È il giorno di fianco
in cui il "PalaCastellotti" riabbrac­ alla classifica
cia Fernando Montigel che, al rien­ Alan Karam
tro dopo uno stop di quasi un mese, stretto
contende a Losi la palma di miglio­ nella morsa
re in pista. Belli può quindi contare difensiva
su tutti i suoi effettivi e torna al biancoverde
quintetto a lui più caro. Il Giovinaz­ tra D’Agostino
zo degli azzurri Illuzzi e D'Agostino e Gimenez
si presenta a Lodi tutt'altro che inti­ (foto Roby)
morito e in perfetta sintonia con il
carattere del suo condottiero Mar­ sa a fil di traversa porta in vantag­ cinque, ma Motaran e Montigel so­ glie biancoverdi regalando magìe.
zella. Ben presto però i pugliesi si gio i lodigiani. Monteforte, appena no due leoni, si chiudono davanti a Si arriva così al 21' quando Monte­
rendono conto che la serata sarà entrato, al 16' non concretizza un ti­ Losi e superano indenni la doppia forte entra in pista per battere il ti­
tutt'altro che facile: Karam scalda
subito le mani a Bargallò e sul fron­
te opposto Losi fa capire che dalle
ro a uno, poi scoppia la bagarre.
Con i giallorossi in superiorità nu­
inferiorità numerica. Pericolo
scampato e al 22', nuovamente in
ro a uno concesso per il quindicesi­
mo fallo di squadra pugliese, si alza Motaran
merica, lo stesso Monteforte com­ cinque contro cinque, Romero se ne la palla e la schiaccia nell'angolino
sue parti non si passa. È Montigel la
nota più lieta dei primi minuti: pri­
ma ruba palla a centro pista e si in­
mette fallo su Mendez e viene espul­
so, ma Illuzzi sul successivo tiro a
uno non riesce a superare Losi. Non
va sulla sinistra e fa partire un tiro
accompagnato nel “sette” che vale il
2­0. Nella ripresa i giallorossi falli­
basso alle spalle di Bargallò. Partita
chiusa: i pugliesi sono alle corde e i
lodigiani possono controllare il ma­
e Montigel
vola verso Bargallò, che lo chiude, finisce qui, perché pochi attimi do­ scono più di un'occasione per chiu­ tch concedendo anche qualcosa allo
poi lancia Romero che non riesce a
insaccare. Al 10' Karam sbaglia un
po l’Amatori perde anche Karam
per un fallo da dietro su Gimenez,
dere il match, mentre il Giovinazzo
prova più volte, senza esito, anche
spettacolo, come da diktat di Belli.
Gli ultimi minuti sono un'unica
due “leoni”
gol già fatto ma recupera caparbia­ che poi va in lunetta e si fa ipnotiz­ dalla distanza. Romero fallisce un standing ovation per una squadra
mente pallina e serve ancora Monti­
gel, che con una conclusione preci­
zare da Losi. Gimenez è rientrato e
quindi l'Amatori gioca in tre contro
tiro a uno, ma a tratti sembra un ex­
traterrestre che si infila tra le ma­
che vince, convince e diverte.
Mario Raimondi
per un minuto
LE PAGELLE DEI GIALLOROSSI
Ä LOSI 8,5 Ä KARAM 7
A Lodi c'è un muro in più: è quello che il 23enne giallorosso ha alzato da­ In dubbio fino a pochi minuti prima del fischio d'inizio per un dolore alla
vanti alla propria porta. Losi sta vivendo il periodo più bello della sua car­ schiena, non vive una delle sue serate migliori. Però è più concreto che ap­
riera e si sta consacrando come uno dei migliori nel suo ruolo del panora­ pariscente e svolge un lavoro oscuro soprattutto in fase difensiva. Nei primi
ma nazionale. Se una grande squadra non può prescidere dal suo portiere, minuti sbaglia un'occasione clamorosa, ma con il passare dei minuti cresce
l'Amatori ha le carte in regola per puntare in alto. Il Giovinazzo prova a e si mette al servizio della squadra dettandone i tempi.
far breccia in tutti i modi, ma ogni tentativo viene respinto al mittente con
disarmante freddezza.
Ä ROMERO 7,5
Inventa il gol del 2­0 che taglia le gambe al Giovinazzo con uno spunto per­
Ä PISCITELLI 7,5 sonale e una conclusione di rara precisione. Si sacrifica molto in difesa e ne
È una colonna portante del muro alzato da Losi. Vive un momento super risente un po’ in lucidità. Cerca forse troppo spesso il numero, a scapito del­
sul piano atletico e si batte a tutta pista per quasi cinquanta minuti. Stra­ la concretezza. A tratti sembra viaggiare a doppia velocità rispetto ai difen­
ordinario in fase difensiva quando ribatte con ogni mezzo le conclusioni sori pugliesi che assistono inermi alle sue incursioni.
dei biancoverdi, ma è positivo anche in fase propositiva. Avrebbe meritato
il gol annullato dal direttore di gara con un fischio poco prima della con­
Ä MONTEFORTE 7,5
clusione. Non è nelle migliori condizioni morali a causa del grave lutto che lo ha col­
pito alla vigilia del match. Onora l'impegno con tanta grinta e spirito di
Ä MONTIGEL 8,5 sacrificio. Realizza il gol del definitivo 3­0 con una magia su un tiro a uno:
alza la sfera e la schiaccia in rete nell'angolino.
Giganteggia per cinquanta minuti in ogni angolo della pista: non poteva
esserci miglior ritorno. Fin dalle prime battute dà l'impressione di avere
una marcia in più. Si invola tutto solo verso Bargallò prima di griffare il
Ä MOTARAN 7+
Resta in pista per pochi minuti nel primo tempo, ma è uno dei due leoni
gol del vantaggio con un tiro a fil di traversa. È superlativo quando insie­ giallorossi nel momento della doppia inferiorità numerica quando si piaz­
me a Motaran gioca contro quattro avversari. Ruba un numero impressio­ za davanti a Losi e difende il vantaggio lodigiano.
nante di palline ed esce più volte a testa alta dalla difesa tra gli applausi
Il sorriso di Alberto Losi (foto Vanelli) del pubblico. Mario Raimondi
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 25
il Cittadino
Sport

L’ATTACCANTE NOVARESE HA GIOCATO MALGRADO LA SCOMPARSA DEL GENITORE


Monteforte con il lutto nel cuore:
«Questa vittoria è dedicata a papà»
LODI Se è vero che tre indizi fanno
una prova, adesso è ufficiale. Vit­
toria facile a Correggio, gara di
carattere a Follonica e dominio in
casa contro il Giovinazzo: l'Ama­
tori può dichiararsi una grande.
Tutti in coro i giallorossi esaltano
la prova del gruppo,che viene fuo­
ri soprattutto nei momenti di
maggiore difficoltà. E lo sa bene
Enea Monteforte: difficile per lui
rimanere concentrato in un mo­
mento così difficile, ma comun­
que presente per se stesso, per i
compagni e per qualcun altro las­
sù: «Il gol di questa sera lo dedico
a mio papà che purtroppo è scom­
parso ieri ­ le
p r i m e p a ro l e Qui sopra l’urlo
dell'attaccante ­. di Monteforte
Sono venuto a dopo il gol del
giocare per lui,
perché quando
mancavo a una
Belli: «Questo sport deve essere spettacolo, 3­0; a sinistra
Montigel corre
ad abbracciarlo
in panchina
partita si arrab­
la gente paga il biglietto e si deve divertire»
b i av a m o l t o .
Ringrazio tutta
dedicandogli la
rete dell’1­0
la squadra, Aldo
Belli e i miei compagni che mi so­ voglia di vincere ­ le parole di "Al­ sport debba essere spettacolo e abbiamo anche superato la stan­
no stati vicini sempre: si dimo­ dinho" ­. Stiamo facendo un buon noi stiamo cercando di mettere in chezza dell'ultimo periodo». A dir
stra che oltre allo sport siamo una hockey e per questo devo dire gra­ pratica questo: la gente paga il bi­ poco strepitoso anche il rientro di
squadra di amici. E voglio ringra­ zie a società, che mi ha ascoltato e glietto e si deve divertire». Fernando Montigel: «Stasera si è
ziare anche il pubblico. Per quan­ mi ha permesso di avere pedine Anche se ormai non fa più noti­ visto che in settimana mi sono al­
to riguarda la partita invece sono fondamentali, ma anche ai ragaz­ zia, sabato sera si è assistito lenato assieme ai compagni e il
felice per aver dato il mio apporto, zi giovani che adesso magari stan­ all'ennesima ottima prova di Al­ calo fisico non si è fatto notare
era quello che avevo in mente di no giocando poco, ma che sono berto Losi: «Fa piacere il fatto di tanto ­ conclude l'argentino ­, poi i
fare. Il Giovinazzo è partito bene, cresciuti tantissimo, si impegna­ essere in un periodo di forma ec­ compagni mi hanno aiutato e dal
ma dopo il quattro contro due sia­ no sempre al massimo e in allena­ cellente. Se guardiamo la classifi­ primo all'ultimo entrato siamo
mo venuti fuori noi, loro non han­ mento ci permettono di lavorare ca, questo sia il miglior momento stati tutti bravi, anche chi non è
no fatto altro che cercare qualche bene». Oltre a vincere, questa della mia carriera. Ripeto sempre potuto entrare era fuori a fare il
tiro dalla distanza». Dello stesso squadra fa divertire il pubblico: però che il merito non è solo mio tifo per noi, si vede che siamo un
avviso anche Aldo Belli: «Questa «Questo è l'hockey che giocavo io ­ ma di tutti i giocatori che ci sono bel gruppo».
sera è venuta fuori tutta la nostra ricorda Belli ­. Penso che questo in pista, stiamo lavorando bene e Aldo Negri
A sinistra
Fernando
Montigel,
al rientro
dopo
quasi un mese
di assenza
per infortunio,
recupera
pallina
al capitano
del Giovinazzo
Turturro
e rilancia
l’azione
giallorossa;
a destra
una clamorosa
occasione
sciupata
da Ariel
Romero
davanti
a Bargallò
sul delizioso
assist
di Karam
26 LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Sport
PALLAVOLO ­ SERIE B2 FEMMINILE n SCIUPATO UN VANTAGGIO DI DUE SET SERIE C FEMMINILE
GIRONE C

La Properzi crolla a Saluzzo,


14ª GIORNATA
OFFANENGO ­ MEDA 3­1
VOBARNO ­ BREMBO 1­3
LURANO ­ VALBREMBO 3­2
GORLE ­ MONTICELLI BR. 2­3
SOVICO ­ PRO DESENZANO 2­3

salvezza sempre più lontana


GARLASCO ­ VISCONTINI 1­3
TOMOLPACK MARUDO ­ PRO PATRIA 3­0

CLASSIFICA
SQUADRA PT G V P Q
LURANO 33 14 12 2 2,53
SERIE B2 FEMMINILE
VALBREMBO 33 14 11 3 2,64
GIRONE A MONTICELLI BR. 32 14 12 2 2,37

18ª GIORNATA BREMBO 31 14 11 3 1,94


GORLE 26 14 9 5 1,30
FIORENZUOLA ­ MUGGIÒ 3­0
MEDA 25 15 9 6 1,22
ALESSANDRIA ­ MONDOVÌ 3­2
TOMOLPACK MARUDO 24 15 7 8 1,10
VILLAR PEROSA ­ GENOVA 1­3
PRO DESENZANO 23 14 7 7 1,16
BRESSO ­ PRO PATRIA 3­0
VISCONTINI 19 14 6 8 0,81
SETTIMO TOR. ­ CHIERI 3­2
SOVICO 16 14 5 9 0,68
PAVIA ­ PINEROLO 3­0
VOBARNO 13 14 5 9 0,50
CORMANO ­ VERCELLI 3­1
PRO PATRIA 8 14 2 12 0,43
SALUZZO ­ PROPERZI TAVAZZANO 3­2
OFFANENGO 8 14 2 12 0,29
Guarita dagli acciacchi, Rebecca Rossi è tornata titolare GARLASCO 6 14 1 13 0,34
CLASSIFICA
SQUADRA
SETTIMO TOR.
PT
51
G
18
V
18
P
0
Q
6,75
PALLAVOLO ­ SERIE C FEMMINILE n CONVINCENTE VITTORIA PER 3­0
FIORENZUOLA

Si rivede il miglior Marudo,


41 18 13 5 1,95
BRESSO 38 18 13 5 1,88
MONDOVÌ 35 18 12 6 1,48
PINEROLO 35 18 11 7 1,50

la Pro Patria è spazzata via


CHIERI 33 18 10 8 1,25
VERCELLI 31 18 10 8 1,29
PRO PATRIA 30 18 10 8 1,18
PAVIA 27 18 10 8 1,00
ALESSANDRIA 25 18 9 9 0,91
lo 51 i punti subìti, ndr). Questa vittoria ci
GENOVA 22 18 7 11 0,74 TOMOLPACK MARUDO 3 permette di guardare con maggior fiducia e
CORMANO 18 18 6 12 0,60
PRO PATRIA 0 serenità nei nostri mezzi ai prossimi impe­
MUGGIÒ 18 18 5 13 0,56 gni, a partire da quello di mercoledì sera in
VILLAR PEROSA 14 18 5 13 0,55 (25­17/25­19/25­15) casa nostra contro il Senago in Coppa Lom­
PROPERZI TAVAZZANO 9 18 3 15 0,38 bardia». Quanto alla cronaca, per dare se­
Un attacco di Ambra Cattaneo, autrice di 14 punti: a Saluzzo è stata la migliore della Properzi SALUZZO 5 18 2 16 0,17 TOMOLPACK MARUDO: Marabelli 2, Perotti 13, Pa­ guito alla vittoria conseguita a Meda il tec­
troni 7, Paolucci 8, Rossi 3, Crafa A. 11, Crafa R. nico Gatti manda in campo la migliore for­
ottobre 2009, le circostanze attenuanti co­ avversarie e cede 25­22. Trama ancor più (L); Morosini, Porchera, n.e. Fumi, Bitetto. All. Gatti e mazione possibile; nel sestetto titolare si ri­
SALUZZO 3 munque ci sono: a Betti, Chihab e Soldi amara nel quinto: la banda Mantovani Roberti vedono sia Rebecca Rossi sia Valentina Pe­
PROPERZI TAVAZZANO 2 infortunate si è aggiunto l'attacco febbri­ mette in grave difficoltà la ricezione av­ rotti, che tornate disponibili dopo i loro re­
le che ha costretto al forfait Camilla Pe­ versaria e cambia campo avanti 3­8. Dopo MARUDO A distanza di un mese da quella di centi acciacchi fisici nella prima frazione
(19­25/19­25/25­22/25­22/15­13) drini. Paolo Mantovani, costretto a cam­ si spegne la luce: complici anche due in­ Garlasco, Marudo torna alla vittoria da tre fanno sentire subito il loro peso sia in attac­
biare quattro settimi della formazione in vasioni dubbie fischiate alle ospiti, Saluz­ punti e si porta in una posizione più tran­ co che in difesa. Le padrone di casa partono
PROPERZI TAVAZZANO: Nicoli 5, Segala 17, campo contro la Riso Scotti, fa così parti­ zo impatta sul 9­9 e sul 14­13 lancia il suo quilla di classifica. È Questo il verdetto do­ a razzo conquistando subito un margine di
Cattaneo 14, Lodi 15, D'Elia 11, Marchetti 17; re titolare Lodi da opposto, schiera in “hurrà” chiudendo con un attacco e con­ po l'incontro di sabato con la Pro Patria, che vantaggio di cinque punti (6­1), che nel cor­
Conte (L), Livieri; ne: Brambilla, Bonaso, Carrer. banda la coppia Segala­D'Elia e si affida a tribuendo ad avvelenare il clima all'inter­ permette alle “Gatti's girls” di ritrovare so del set viene gestito in tranquillità fino
All.: Mantovani Conte come libero. Il match sembra met­ no della Properzi, corrosa dal nervosi­ quel sorriso pieno, Sia nel gioco espresso al 25­17. La seconda frazione non si discosta
tersi piuttosto bene per le ospiti, che nel­ smo. Né il direttore sportivo Rocco Tarzia che nel punteggio, dopo gli ultimi risultati molto da quella precedente, se non per un
TAVAZZANO Un punto che sa solo di fiele. le prime due frazioni paiono in assoluto né il direttore generale Domenico Baron­ Un po' altalenanti. Per Bruno Fioretti, diri­ recupero delle milanesi dal 18­13 al 18­18
Aveva un solo obiettivo la Properzi nella controllo. Nel primo parziale è un break chelli hanno voluto rilasciare dichiara­ gente accompagnatore della squadra maru­ che ricorda i nefasti presagi del passato;
trasferta sul campo del Saluzzo ultimo in di cinque punti a metà percorso a decide­ zioni a caldo. L'unico a parlare è stato co­ dese, finalmente una serata di relax: «Que­ Marabelli e compagne però riordinano in
classifica: vincere per continuare a spe­ re il set, mentre il secondo è una conti­ ach Mantovani: «Siamo partiti bene, poi sta sera non c'è proprio stata storia. Le ra­ fretta le idee e piazzano un prepotente bre­
rare nella salvezza. Dal Piemonte invece nua altalena di "filotti": prima scappa la ci è mancato il colpo del ko. Dopo il buon gazze sono entrate in campo convinte e con­ ak di 7­1he le porta sul 2­0. L'ultimo set è pu­
le tavazzanesi tornano con un'altra scon­ Properzi, poi il Saluzzo si riporta sul 15­ test in amichevole contro Binasco non ho centrate. Hanno voluto cercare la vittoria ra accademia, con il Marudo che parte subi­
fitta e soprattutto con la rabbia per aver 16, infine le ospiti vincono nove dei suc­ avuto dalle ragazze quello che mi aspetta­ fin dal principio, senza prendere sotto gam­ to forte (6­2). Ci si immagine che Gatti fac­
sprecato la grande occasione di essere cessivi 13 punti, chiudono con Lodi e van­ vo: era una gara dove far tre punti, ma ba l'incontro nonostante le avversarie fosse­ cia qualche rivoluzione del sestetto dando
stata avanti di due set. Anche all'andata no sul due a zero. Finita? Purtroppo no. Il anche senza il bottino pieno bisognava al­ ro parecchio indietro in classifica. In diver­ spazio anche tutte le altre ragazze, ma alla
la Properzi aveva rischiato: avanti di due terzo set è segnato da un pesante 6­0 per il meno vincere per il morale. A tratti non è se occasioni abbiamo battuto in maniera in­ fine a entrare sono soltanto Porchera per le
set, aveva perso il terzo e si era trovata Saluzzo in apertura: la Properzi prova a funzionata la ricezione e ciò non ha per­ telligente, a volte lungo e a volte corto, in battute e Morosini, al suo esordio stagiona­
sotto pure nel quarto. Alla fine però ave­ tornare a galla, ma è poco incisiva in bat­ messo ai centrali di fare il loro gioco. No­ modo da non dare punti di riferimento alla le. Il match non ha comunque più nulla da
va trovato la grinta giusta per chiudere tuta e fallosa in ricezione (25­22). Nel nostante ciò ha sfoderato una bella prova Pro Patria: e siamo andate bene anche con chiedere e Marudo regala al proprio pubbli­
3­1. A Saluzzo, invece , purtroppo non è quarto si apre la galleria dei rimpianti ta­ Ambra Cattaneo, brava soprattutto in tutti gli altri fondamentali, soprattutto in co quel 3­0 che in casa mancava dalla gara
andata così. Nonostante la sconfitta con­ vazzanesi: avanti 7­11 e 13­18, la Properzi battuta: è stata la migliore in campo». ricezione e difesa, visto che loro non hanno del 21 novembre contro l'Offanengo.
tro una squadra che non vinceva dal 24 va in crisi sotto le bordate in battuta delle Cesare Rizzi mai superato i 20 punti in tutti e tre i set (so­ Dario Bignami

Nuova Concessionaria SEAT per la provincia di Lodi e Milano Sud

Lazzari Auto
Cornegliano Laudense (Lo) - Strada Provinciale 235, Km 31,500 - Tel. 0371 69711 www.lazzariauto.it
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 27
il Cittadino
Sport
PALLAVOLO ­ SERIE D FEMMINILE n CODOGNESI DETRONIZZATE SERIE D FEMMINILE
GIRONE D

Polenghi, che scivolone 14ª GIORNATA


CUS MI SEGRATE ­ CREMA VOLLEY
VAILATE ­ CAGLIERO MI
BOVISIO ­ AG MILANO
3­0
3­0
0­3

San Martino, finalmente


SAN MARTINO ­ GORGONZOLA 3­0
DEMIS ROMANO ­ OFFANENGO 3­2
PIANENGO ­ POLENGHI CODOGNO 3­2
OLIMPIA SEGRATE ­ PRO VOLLEY LODI 3­0

CLASSIFICA
PIANENGO 3 SAN MARTINO 3
SQUADRA PT G V P Q
POLENGHI CODOGNO 2 GORGONZOLA 0 VAILATE 35 14 12 2 2,92
(23­25/25­17/20­25/28­26/15­9) (25­19/25­18/25­12) AG MILANO 35 14 12 2 3,08
POLENGHI CODOGNO: Rossi, Morandi, Acampora, Nicolini, Campa­ SAN MARTINO: Gavardi, Traversoni M., Locatelli, Maffina, Bella­ CUS MI SEGRATE 34 14 12 2 3,36
na, Pizzocri,; Marazzi (L), Castellana; ne: Marabelli. All.: Rebessi vita, Pifferi; Russo (L), Traversoni A., Nodari, Fausti, Gallan, Omini POLENGHI CODOGNO 34 14 11 3 2,46
(L). All.: Porcelli OFFANENGO 32 14 10 4 2,50
PIANENGO La Polenghi scivola al tie break sulla "buccia"
Pianengo e da campione d'inverno si ritrova addirittura SAN MARTINO IN STRADA Dopo nove sconfitte consecuti­ DEMIS ROMANO 22 14 8 6 1,18
quarta, scavalcata da Vailate, Ag Milano e Cus Milano ve il San Martino torna a vincere e a convincere: PIANENGO 22 14 8 6 1,12
Volley Segrate: quattro squadre racchiuse in un punto. Gorgonzola liquidato con un netto 3­0 e grande balzo CAGLIERO MI 21 14 6 8 0,92
«Abbiamo giocato male e meritato di perdere» taglia cor­ in classifica delle rosanero, che scavalcano in un col­ BOVISIO 17 14 5 9 0,70
to il tecnico Michele Rebessi, ma di situazioni su cui re­ po solo Crema e Pro Volley. Nel "derby" tra le due for­
criminare il Codogno ne avrebbe parecchie. La Polenghi mazioni iscritte con la formula del “Progetto Giova­ OLIMPIA SEGRATE 15 14 5 9 0,51
non si presenta al meglio alla gara: Sara Grecchi e il cen­ ni”, le ragazze di Porcelli sfoderano un'ottima presta­ SAN MARTINO 9 14 3 11 0,33
trale Erica Lanzi sono infatti out per infortunio. Il primo zione che non lascia scampo alle baby milanesi, sur­ PRO VOLLEY LODI 8 14 3 11 0,42
set però sembra fugare i dubbi: il Codogno agguanta in classate in ogni fondamentale. La differenza l'ha fatta
fretta quei quattro punti fondamentali per respingere al un gioco corale fluido ed efficace che ha permesso al CREMA VOLLEY 6 14 2 12 0,29
mittente le voglie di rimonta delle cremasche. Nel secon­ San Martino di dominare tutti e tre i parziali: attacco Spazio nel sestetto titolare contro Gorgonzola per la rosanero Michela Traversoni GORGONZOLA 4 14 1 13 0,25
do la musica cambia: le ospiti patiscono la giornata di pesante, ricezione perfetta e muro praticamente in­
grazia della palleggiatrice avversaria, subiscono parec­ valicabile per la timida prima linea ospite. Un'orche­ sti tre punti erano alla nostra porta­ di casa spingono anche nella secon­
chio in ricezione e finiscono ko. Il terzo parziale è la foto­ stra che, in una gara che sapeva tanto di spareggio, OLIMPIA SEGRATE 3 ta ­ commenta amareggiato coach da frazione, la Pro Volley riesce a
copia del primo, con meno tentennamenti nel “serrate” ha saputo suonare una sinfonia armonica e soprat­ PRO VOLLEY LODI 0 Gallarati ­. Abbiamo purtroppo recuperare e sembra poter ancora
finale. Il quarto invece pare il replay del secondo, con un tutto vincente. Coach Porcelli in avvio si affida a Ga­ sempre ceduto con la testa e nel gio­ dire la sua, ma per la seconda volta
avvio scioccante delle codognesi, che si trovano sotto vardi e alla baby Michela Traversoni in banda: Loca­ (25­22/25­17/26­24) co alla fine di ogni set, lasciando nel finale del set si spegne la luce e
11­2. La grande reazione non tarda ad arrivare: l'aggan­ telli e Maffina sono le centrali, Pifferi l’opposto e Bel­ spazio al recupero avversario. Segrate chiude. Nonostante le beffe
cio arriva sul 17­17, il sorpasso sul 21­23. Pianengo recu­ lavita la regista. Fin dai primi palloni il San Martino PRO VOLLEY LODI: Pavesi, Giuliani, Frigo, D’ora in poi dobbiamo allenarci in dei due set precedenti, la Pro Volley
pera, ma è la Polenghi ad avere due occasioni per chiude­ appare più efficace all'ombra della rete: non concede Cattaneo, Gironi, Cannadoro. Lai (L); Fab­ modo più mirato e acquisire mag­ continua a lottare e si fa sotto anche
re: sui due match point codognesi arrivano però un erro­ nullain fase difensiva, prende subito un margine di biani, Amodio; ne: Vighi. All.: Gallarati giore sicurezza». Assieme a capitan nel terzo parziale. Le ospiti riman­
re in battuta e un attacco fuori misura. Sul 26­26 il match vantaggio e, mantenendo sempre a distanza di sicu­ Pavesi in palleggio iniziano Giulia­ gono avanti per tutto il set e accu­
gira: l'arbitro non vede un tocco a muro su un attacco rezza le milanesi, chiude il primo parziale per 25­19. SEGRATE Una Pro Volley “insicura” ni opposto, Frigo e Cattaneo al cen­ mulano anche un discreto vantag­
ospite terminato fuori. Non solo non arriva il terzo ma­ Stesso copione nel secondo set, con il San Martino si inchina al Segrate. La squadra di tro, Gironi e Cannadoro in banda; gio sulle avversarie, ma cedono an­
tch ball per Codogno, ma finisce addirittura il set: alle che fa gioco e il Gorgonzola che ci prova, ma con scar­ Gallarati si lascia scappare dalle Lai è il libero. La Pro Volley parte cora in volata (26­24). «Ci siamo la­
proteste di Rosaria Morandi il direttore di gara infatti sa lucidità: sul 18­18 l'attacco locale fa la differenza e mani una vittoria alla sua portata e bene e si porta a + 3: Ii vantaggio è sciati scappare dei punti facili ­
estrae il cartellino giallo e mette la parola "fine" alla le rosanero chiudono 25­18. Nel terzo set Porcelli ruo­ le padrone di casa ne approfittano mantenuto egregiamente fino al 17­ chiosa Gallarati ­: ora dovremo an­
quarta frazione. Di fatto finisce pure la partita: nel tie ta tutte le ragazze a disposizione, facendo esordire per aggiungere tre preziosi punti 20, ma le lodigiane si bloccano e Se­ dare a fare punti in partite più diffi­
break Pianengo batte bene e il Codogno si arrende. negli ultimi punti anche le under 16 Fausti e Omini: alla propria classifica, allungando grate chiudere il set in proprio favo­ cili, ma con un po' di convinzione in
Cesare Rizzi il gioco non ne risente e le rosanero chiudono 25­12. a + 7 proprio sulle lodigiane. «Que­ re con un break di 8­2. Le padrone più possiamo farcela».

PALLAVOLO ­ SERIE D MASCHILE n UN BEL BORGHETTO FA SOFFRIRE PER TRE SET LA CAPOLISTA PADERNESE SERIE D MASCHILE
GIRONE C

Codogno sempre più secondo 14ª GIORNATA


GONZAGA MI ­ CRAZY ROZZANO
TREVIGLIO ­ SEGRATE
PADERNESE ­ SPES BORGHETTO
0­3
2­3
3­0

I bassaioli piegano il coriaceo Almevilla e allungano sul Cazzago BAGNOLO CR. ­ OL. BERGAMO
GARBAGNATE ­ CAZZAGO
3­0
3­1
Ricci, Francesco Garlaschelli, Galluzzi, De MISOLET CODOGNO ­ N. ALMEVILLA 3­1
LA MISOLET CODOGNO 3 Poli, Frassi, Lopez e Austoni libero. Il match
ALMEVILLA 1 non è una passeggiata, come si potrebbe er­
roneamente dedurre dal risultato finale.
CLASSIFICA
(25­19/25­23/20­25/25­22) L’Almevilla infatti, come accaduto nella ga­ SQUADRA PT G V P Q
ra d’andata, si è fatto notare per il valore in
LA MISOLET CODOGNO: Basso Ricci 6, Garlaschelli PADERNESE 38 13 13 0 9,75
battuta e in ricezione, facendo sudare non
F 23, Galluzzi 6, De Poli 5, Frassi 7, Lopez 9, Austoni poco i padroni di casa., più volte messi in MISOLET CODOGNO 33 13 11 2 2,91
(L); N.E. Carini, Boschiroli, Curti, Garlaschelli M. . All.: difficoltà nel corso della gara. Il Codogno co­ CAZZAGO 29 13 9 4 2,35
Ercoli munque scappa subito via nel primo parzia­ N. ALMEVILLA 23 13 8 5 1,45
le (8­2) e mantiene il distacco fino alla chiu­
CODOGNO Codogno schiaccia l'Almevilla sura (25­19). L’Almevilla si fa sotto nel se­ CRAZY ROZZANO 22 13 8 5 1,26
quarto in classifica, si conferma principale condo set, ma i padroni di casa resistono e BAGNOLO CR. 22 13 8 5 1,18
“anti Padernese” e riceve un bel regalo dal vincono grazie all'assalto finale guidato da TREVIGLIO 22 13 6 7 1,13
Garbagnate, che batte il Cazzago (diretto ri­ Frassi (25­23). La terza frazione è equilibra­
vale de La Misolet per il secondo posto) e lo ta, ma Codogno osa troppo e i tanti punti di GARBAGNATE 19 13 7 6 0,92
ricacciaa una distanza di sicurezza di 4 pun­ Francesco Garlaschelli non sono sufficienti MEDIGLIA 17 12 5 7 0,91
ti da bassaioli. Sulla panchina di casa torna per colmare il divario scavato dai tanti erro­ OL. BERGAMO 9 13 3 10 0,37
dopo mesi il capitano Matteo Garlaschelli, ri commessi dai bassaioli (20­25). I ragazzi di SPES BORGHETTO 9 13 3 10 0,34
convalescente dal lungo infortunio e co­ Ercoli cambiano però registro e nel quarto
munque non ancora disponibile per il rien­ set tornano a dominare, chiudendo la conte­ SEGRATE 7 13 2 11 0,38
tro sul campo di gioco. Ercoli schiera Basso sa con gli attacchi di Lopez e Frassi. GONZAGA MI 2 13 1 12 0,15 Sconfitta a testa alta per Danilo Cordoni

tare a casa almeno un punto. A penalizzare Borghetto ni di casa si ritrovano sempre costantemente attaccati
PADERNESE 3 è stata la mancanza di cambi; per il resto l’unico fonda­ dai borghettini, che rimangono a due punti di distacco
SPES BORGHETTO 0 mentale nel quale la Spes ha faticato a prendere le mi­ prima del rush finale della Padernese (25­21). L'ultimo
sure è stato il muro, il più delle volte superato agevol­ set avrebbe potuto segnare il crollo fisico e psicologico
(25­23/25­21/25­23) mente dai bresciani. Borghetto è comunque in cresci­ della Spes Borghetto, che invece cerca di riaprire la
ta, anche se manca sempre il "killer instinct" nei mo­ contesa: i bresciani infatti faticano più del previsto per
SPES BORGHETTO: Cordoni, Crespiatico, Giupponi, Baggi, Mo­ menti topici dei set. In avvio gli ospiti riescono a im­ avere ragione della resistenza degli ospiti, che riman­
randi, Grossi, De Fusco (L); Lunghi. All.: Nasretdinova pensierire in più di un'occasione la capolista. Il van­ gono sempre a due punti di distacco (15­13). Con tena­
taggio della Padernese è risicato, quasi sempre di due cia i biancoblu riescono anche a passare in vantaggio
PADERNO FRANCIACORTA Da mordersi le mani. La Spes punti (4­2, 12­10, 19­17), i biancoblu arrivano a impatta­ (19­21), ma la stanchezza accumulata si fa sentire e la
Borghetto torna sconfitta dalla trasferta sul parquet re sul 22­22 ma lo sprint vincente è bresciano (25­23). Padernese piazza il decisivo break di 6­2 per la più sof­
Galluzzi in battuta: il Codogno è l’unica “anti Padernese” della capolista Padernese, ma avrebbe meritato di por­ Nella seconda frazione la musica non cambia. I padro­ ferta delle vittorie con le squadre di fondo classifica.

PALLANUOTO
SERIE C
PALLANUOTO ­ SERIE C n A TORINO DECIDE IL 7 SU 7 IN SUPERIORITÀ NUMERICA 3ª GIORNATA

Il Fanfulla torna implacabile


AQUATICA TO ­ FANFULLA 10 ­ 13
DINAMICA TO ­ QUADRIFOGLIO TO 7­3
MANTOVA ­ PIACENZA 7 ­ 11
MONZA ­ OSIO 4­8
ISPRA ­ NOVARA 6 ­ 11
ni di Crimi tornano in vantaggio Fanfulla che nel terzo periodo va a
AQUATICA 10 con un gol di Vignali a 1’11 dalla fine, rete con Reali, Malato, Vignali e lo
prima che una doppietta di Reali stesso Manfredi. Poco prima dell'ul­ CLASSIFICA
FANFULLA FORLANI IMP. 13
sancisca il definitivo successo per timo riposo, però, viene espulso defi­ SQUADRA PT G V N P F S
(1­2/3­3/3­4/3­4) 13­10. È la seconda vittoria in altret­ nitivamente Malato, a rischio squa­ OSIO 9 3 3 0 0 31 20
tante trasferte a Torino per il Fan­ lifica per il match interno di sabato PIACENZA 7 3 2 1 0 28 22
FANFULLA FORLANI IMPIANTI: Favini, Ma­ fulla, che riscatta così la sconfitta in­ alle 21 contro il Quadrifoglio Torino.
NOVARA 6 3 2 0 1 37 22
lato, Vignali, Reali, Tonani, Manfredi, Buon­ terna subita dalla capolista Osio. E a Il quarto tempo regala così tante
giorno; Boselli, Fondi, Boschiroli, Filippone, QUADRIFOGLIO TO 6 3 2 0 1 25 20
fare la differenza è la ritrovata capa­ emozioni e il successo ai fanfullini.
Caracciolo, Sichel. All.: Crimi ; cità di sfruttare le azioni con l'uomo Dopo il gol di Buongiorno, l'Aquati­ FANFULLA 6 3 2 0 1 31 30
in più: i lodigiani infatti sono impla­ ca non si arrende e sigla tre reti che MONZA 3 3 1 0 2 18 17
RETI FANFULLA: Malato e Reali 3, Tonani, cabili, andando a segno in tutte le riportano il match in parità. Quando ISPRA 3 3 1 0 2 16 21
Buongiorno e Vignali 2, Manfredi 1 sette occasioni a disposizione. La ga­ mancano 2'28" alla conclusione i lo­ DINAMICA TO 3 3 1 0 2 20 31
ra iniza bene per gli ospiti, che digiani si esaltano in difesa, annul­ AQUATICA TO 1 3 0 1 2 27 35
TORINO Vittoria allo sprint per il schierano in porta Favini al posto lando un'azione in inferiorità nume­ MANTOVA 0 3 0 0 3 17 32
Fanfulla Forlani Impianti. Dopo es­ dell'infortunato Sichel: Buongiorno rica. Poi ci pensa Vignali a firmare il
sere stato costantemente in vantag­ e Malato, su rigore, segnano i gol del gol del sorpasso. Reagiscono con PROSSIMO TURNO
gio, il settebello lodigiano viene rag­ primo tempo. Nel secondo quarto va rabbia i padroni di casa, esponendo­
giunto dall'Aquatica Torino a 4'40" AQUATICA TO ­ MONZA
ancora in gol Malato, poi Tonani rea­ si però al contropiede lodigiano. Si
dalla conclusione. Qui, sventata lizza una doppietta che porta il par­ esalta così Reali, capace di mettere a FANFULLA ­ QUADRIFOGLIO TO
un'azione di inferiorità numerica ziale sul 5­4 per i lodigiani. Il positi­ segno nel breve volgere di 12" la dop­ OSIO ­ ISPRA
temporanea grazie alla difesa guida­ vo Manfredi a centroboa continua a pietta che mette al sicuro la vittoria. NOVARA ­ MANTOVA
ta con autorità da Tonani, gli uomi­ ottenere espulsioni a favore per un Daniele Passamonti Carlo Buongiorno ha contribuito al successo del Fanfulla con una doppietta PIACENZA ­ DINAMICA TO
LUNEDÌ 8 FEBBRAIO 2010 39
il Cittadino
Televisione
S E G N A F I L M SCANDALO COCAINA

Un anticipo di S. Valentino con Moccia Sanremo, il direttore conferma: «Morgan non ci sarà»
n «Morgan non sarà in gara a Sanremo. É una rispetto artistico verso di lui
decisione che è stata già presa nei giorni scorsi». che aveva fatto un lavoro di
Fabio Francione Lo ha ribadito il direttore artistico del Festival grande impegno. Aveva
n LUNEDÌ 8 ciocche. Non è l’esordio assoluto di Sanremo, Gianmarco Mazzi, intervenendo a preparato una bellissima
Italia 1 ore 21,10 Spiderman 2 di n Inizio al cinema di Federico Moccia, ma “Domenica In ­ L’Area”, condotta da Massimo canzone e noi lo rispettiamo.
Sam Raimi con Tobey Maguire e di settimana è quello che forse ha fatto più di­ Giletti. «La partecipazione di Morgan a Sanremo Si tratta anche di una forma
Kirsten Dunst. Nonostante i su­ con i supereroi: scutere con la storia dell’attempa­ avrebbe potuto falsare il meccanismo di voto da di rispetto artistico verso il
perpoteri Peter Parker è afflitto da su Italia 1 to pubblicitario che s’innamora di casa», ha aggiunto il direttore artistico del nostro lavoro. Credo che
insormontabili problemi quoti­ una diciottenne. Festival di Sanremo, Gianmarco Mazzi, anche Morgan sarebbe
diani. Soltanto quando veste i arriva spiegando che «la decisione di escludere Morgan d’accordo. Non sarebbe serio
panni dell’Uomo ragno e si trova la seconda n VENERDÌ 12 dal Festival è stata presa dai vertici Rai». riaprire in 5/6 giorni la parte
ad affrontare minacce planetarie puntata Raisat Cinema ore 21 I fatti della «Personalmente ­ ha detto­ penso che sia giusta, artistica». Mazzi ha escluso
come Octopus sembra dimentica­ di Spiderman banda della Magliana di Daniele perché questa vicenda potrebbe falsare la gara: anche l’ipotesi di far cantare
re tutto. Costantini con Francesco Panno­ c’é il meccanismo di voto da casa, anche se non Il cantante Morgan ad un altro artista scelto da
lino. Romanzo criminale ha di fat­ saprei valutare se se a suo vantaggio o Morgan la canzone. «Le
n MARTEDÌ 9 Eva Marie Saint. Film per certi to oscurato questo film dal solido svantaggio». Mazzi ha poi confessato di essere canzoni sono belle in senso oggettivo ­ha
La7 ore 21,10 Quinto potere di Sid­ versi apripista di un modo di lavo­ impianto drammaturgico, quasi rimasto scosso dalla vicenda. «Non sto bene ­ ha spiegato­ Però le canzoni assumono una forma
ney Lumet con Peter Finch e Wil­ rare che ha esaltato il cosiddetto teatrale. Da vedere. detto Mazzi­ neanche quando sento che lui ha diversa in base all’interpretazione. Quella è una
liam Holden. Come può una tra­ metodo dell’Actor’s Studio. E ha utilizzato questa cosa per farsi pubblicità, canzone scritta da lui, cantata da lui,
smissione televisiva di scarso suc­ avuto il merito di consacrare Mar­ n SABATO 13 perché non credo che questa pubblicità possa letteralmente molto ricercata. Non la potrebbe
cesso e un bolso conduttore tra­ lon Brando come il miglior attore Sky Italia ore 23 Ultimo tango a aiutare qualcuno. È una vicenda umana che cantare nessun altro». Infine sulla possibilità di
sformarsi ina una cocente e tragi­ del mondo. Parigi di Bernardo Bertolucci con dovrebbe far riflettere tutti. Personalmente invitare Morgan come ospite, ha riferito: «non
ca fantasmagoria mediatica? Marlon Brando e Maria Schnei­ sull’aspetto umano vorrei un pò di silenzio». ne abbiamo parlato, ne è stata fatta alcuna
n GIOVEDÌ 11 der. Due sconosciuti s’incontrano Quanto all’ipotesi di una sostituzione, Mazzi ha riflessione. Inoltre su qualsiasi possibilità
n MERCOLEDÌ 10 Canale 5 ore 21,10 Scusa se ti chia­ in un appartamento vuoto e conti­ sottolineato: «Nessun artista sostituirà Morgan eventuale bisognerebbe capire cosa ne pensa
La7 ore 14,05 Fronte del porto di mo amore di Federico Moccia con nuando a non conoscersi intrec­ al prossimo Festival di Sanremo. É una forma di Morgan». (Adnkronos)
Elia Kazan con Marlon Brando e Raoul Bova e Michela Quattro­ ciano una tragica storia d’amore.

RAIUNO RAIDUE RAITRE RETE 4 CANALE 5 ITALIA 1 LA7


GIORNO
06.00 ATTUALITÀ Euronews 06.00 VIDEOFRAMMENTI 06.30 ATTUALITÀ Il caffè 06.35 TELEVENDITA 06.00 06.15 MINISERIE Kitchen 06.00 Tg La 7
06.05 RUBRICA Anima Good News 07.55 NEWS Traffico
Prima pagina

06.10 TELEFILM 8 semplici regole 06.10 RUBRICA Tg2 Costume 06.45 RUBRICA Italia, istruzioni 07.30 RUBRICA Sai xchè 07.57 06.40 CARTONI
Videocomic di Corradino Mineo Mediashopping confidential - Meteo

06.30 07.40 TELEFILM Nash bridges 07.58 NEWS Borse e monete


Meteo 5 - Oroscopo

06.45 ATTUALITÀ Unomattina 06.25 DOCUMENTARIO Gravine 07.30 RUBRICA TGR Buongiorno 08.30 TELEFILM Hunter 08.00 07.00 RUBRICA Omnibus
Tg 1 e società per l'uso - Rascal il mio amico orsetto - Traffico

07.00 09.30 TELEFILM Bianca 08.40 SHOW Mattino cinque 09.15 ATTUALITÀ Omnibus Life
Tg5 - Mattina - Shizuku

07.30 06.50 RUBRICA Tg 2 Medicina 33 08.00 NEWS Rai News 24 10.30 MINISERIE Ultime dal cielo con Federica Panicucci Rotocalco
Tg 1 di Puglia Regione - Le avventure di Piggley winks

07.35 06.55 RUBRICA Quasi le sette 11.30 Tg4 e Claudio Brachino di approfondimento
Tg 1 L.I.S. - Scooby doo

08.00 07.00 RUBRICA Cartoon Flakes 08.15 RUBRICA La Storia siamo noi 11.38 NEWS Vie d'italia 09.57 REALITY SHOW Grande 08.15 SITCOM Lizzie Mcguire dinamico e pungente
TG Parlamento - Morning News - Heidi

08.20 RUBRICA TG 1 Focus 07.01 CARTONI 09.15 RUBRICA Dieci minuti di... 08.40 SITCOM Friends 09.45 ATTUALITÀ Punto Tg
Tg 1

09.00 09.25 RUBRICA Figu 11.40 TELEFILM Er - Medici 10.00 09.10 DOCUMENTARIO Capogiro 09.50 SPORT America's Cup
- Notizie sul traffico fratello - Pillole

09.05 RUBRICA I Tg della Storia 09.30 RUBRICA Cominciamo Bene 11.00 RUBRICA Forum 10.20 SHOW Polpette 12.30 Tg La7
Tg 1 - Inami Tg5 - Ore 10

09.30 12.30 TELEFILM Detective in corsia con Rita Dalla Chiesa 11.45 SHOW Jekyll 12.55 NEWS Sport 7
- Geronimo Stilton in prima linea

10.00 RUBRICA Verdetto Finale 10.10 RUBRICA Cominciamo Bene 13.25 Anteprima tg4 13.00 12.25 Studio aperto 13.00 TELEFILM Jag
Tg 1 Flash - Yakari - Prima

con Veronica Maya 12.00 Tg 3 13.30 Tg4 13.39 12.58 Meteo


- Phineas and Ferb Tg5

10.50 RUBRICA Appuntamento 12.25 RUBRICA Tg3 Shukran 13.54 NEWS Meteo 13.41 SOAP Beautiful 13.00 Studio sport - Anticipazioni - Viva gli sposi
- Squadra antincendio Meteo 5 Avvocati in divisa

12.45 RUBRICA Le storie 13.58 Tg4 14.07 REALITY SHOW Grande 13.02 Studio sport 14.00 RUBRICA Movie Flash
- I magici piedini di Franny

11.00 RUBRICA Occhio alla spesa 09.30 RUBRICA Sorgente di vita 14.05 RUBRICA Sessione 13.40 CARTONI 14.05 FILM I tartassati
al cinema - Manny Tuttofare

con Alessandro Di Pietro 10.00 Tg2punto.it 13.10 SOAP La scelta di Francisca 14.10 SOAP Centovetrine con Totò,
- Diario Italiano fratello - Pillole

11.25 11.00 SHOW I Fatti Vostri 14.00 Tg Regione 14.45 TALK SHOW Uomini e donne Aldo Fabrizi,
pomeridiana - Il tribunale - American dad

11.30 13.00 Tg 2 Giorno 14.20 Tg 3 15.10 TELEFILM Wolff un poliziotto con Maria De Filippi Louis De Funès,
Che tempo fa di Forum - I Griffin

12.00 SHOW La prova del cuoco 13.30 RUBRICA Tg2 Costume 14.50 RUBRICA TGR Leonardo 16.15 REALITY SHOW Amici 15.00 TELEFILM Smallville Cathia Caro,
Tg 1 - I Simpson

con Elisa Isoardi 15.00 RUBRICA TGR Neapolis 16.15 SOAP Sentieri 16.55 ATTUALITÀ Pomeriggio Cinque 16.00 SITCOM I maghi di Waverly Cesare Fantoni
a Berlino

13.30 13.50 RUBRICA Tg 2 Medicina 33 15.15 RUBRICA Trebisonda 16.25 FILM Lassie con Barbara D’Urso 16.50 MINISERIE Zoey 101 - regia di Steno
e società

14.00 RUBRICA Tg 1 Economia 14.00 RUBRICA Il fatto del giorno con Thomas Guiry, 18.00 17.25 CARTONI (Italia) - 1959
TG 1

14.10 SHOW Festa Italiana 14.45 RUBRICA Italia sul due 15.40 RUBRICA Melevisione Helen Slater 18.50 GIOCO Chi vuol essere 16.05 TELEFILM Mac Gyver
presenta La TV dei ragazzi Tg5 - 5 minuti

con Caterina Balivo con Lorena Bianchetti 16.10 RUBRICA Trebisonda - regia di Daniel Petrie - L'aquila dorata
- Ben ten

16.15 SHOW La vita in diretta e Milo Infante 17.00 DOCUMENTARIO Cose 17.02 Tgcom con Gerry Scotti 17.05 SPORT America's Cup
milionario Forza aliena

con Lamberto Sposini 16.10 TELEFILM La Signora del West 17.05 NEWS Vie d'italia 19.44 18.00 TELEFILM Relic Hunter
- Kilari

16.50 17.40 RUBRICA Art Attack 17.50 RUBRICA Geo & Geo 19.45 GIOCO Chi vuol essere 18.28 Studio aperto - Anticipazioni - L'ultimo cavaliere
dell'altro Geo Tg5 - Anticipazione - Blue dragon

17.00 18.05 Tg 2 Flash L.I.S. 19.00 Tg 3 18.50 Anteprima tg4 18.30 Studio aperto 20.00 Tg La7
Tg Parlamento - Notizie sul traffico

17.10 18.10 SPORT Rai TG Sport 19.30 Tg Regione 18.55 Tg4 20.00 18.58 Meteo Informazione a cura
Tg 1 milionario

18.50 QUIZ L'eredità 18.30 NEWS TG 2 20.00 ATTUALITÀ Blob 19.19 NEWS Meteo 20.30 NEWS Meteo 5 19.00 Studio sport della redazione del TG LA7
Che tempo fa Tg5

con Carlo Conti 19.00 TELEFILM Squadra 20.15 TELEFILM Il principe 19.23 Tg4 20.31 SHOW Striscia la notizia 19.28 SPORT Sport mediaset web 20.30 RUBRICA Otto e mezzo
20.00 19.35 SOAP Tempesta d'amore 19.30 SITCOM La Vita secondo Jim Il programma
20.30 GIOCO Affari tuoi 20.00 GIOCO Il lotto alle otto 20.35 SOAP Un posto al sole 20.30 TELEFILM Walker Texas con Michelle Hunziker 20.05 CARTONI I Simpson di approfondimento
TG 1 Speciale Cobra 11 e la fanciulla - La Voce dell'influenza

con Max Giusti 20.30 Tg 2 20.30 21.05 TG3 Ranger ed Ezio Greggio 20.30 GIOCO Cento x cento condotto da Lilli Gruber

SERA
21.10 MINISERIE C'era una volta 21.05 TELEFILM Cold Case 21.10 RUBRICA Chi l'ha visto? 21.10 FILM Pari e dispari 21.10 REALITY SHOW Grande fratello 21.10 FILM Spider Man 2 21.10 ATTUALITÀ L'infedele
23.10 RUBRICA Replay 21.52 00.20 SHOW Mai dire grande fratello 23.40 FILM The Contractor 23.40 RUBRICA Senza Tituli
23.15 21.55 TELEFILM Senza Traccia con Simona Rolandi 21.55 NEWS Meteo con la Gialappa’s Band con Wesley Snipes, - Dead, a love story
la città...dei matti - Delitti irrisolti Tgcom

23.20 TALK SHOW Porta a Porta 22.45 TELEFILM Criminal Minds e Alessandro Antinelli 23.50 FILM I gattoni 01.00 Tg5 notte Eliza Bennett, Magazine sportivo
Tg 1

00.55 23.25 NEWS TG 2 00.00 Tg3 Linea Notte con Shannon Elizabeth, 01.29 Meteo 5 Lena Headey 00.40 Tg La7
01.25 23.40 RUBRICA La Storia siamo noi 00.10 Tg Regione Jerry O'Connell 01.30 SHOW Striscia la notizia - regia di Josef Rusnak Informazione
TG 1 Notte

01.30 RUBRICA Appuntamento 00.40 RUBRICA Magazine sul 2 01.00 RUBRICA Appuntamento - regia di Gregory Poirier (GB, USA) - 2007 a cura
Che tempo fa

01.10 RUBRICA Tg Parlamento 00.20 con Michelle Hunziker 01.35 SHOW Poker1mania della redazione
- La Voce dell'influenza

01.35 RUBRICA Sottovoce 01.20 RUBRICA Protestantesimo 01.10 RUBRICA Fuori orario 00.23 NEWS Meteo ed Ezio Greggio 02.30 NEWS Studio aperto del TG LA7
al cinema al cinema Tgcom

02.05 RUBRICA Speciale cinema 01.50 RUBRICA Almanacco 01.40 (replica) 01.00 RUBRICA Movie Flash
02.35 CONTENITORE Rainotte 02.10 RUBRICA Rainotte 01.55 RUBRICA Pianeta mare 02.32 TELEVENDITA 02.45 TELEFILM 24 01.05 SPORT America's Cup
Cose mai viste Tg4 - Rassegna stampa - La giornata

03.05 FILM Attila 02.11 RUBRICA TG2 Costume 02.37 FILM I predoni della steppa 03.30 TELEVENDITA Le sfide avvincenti
- Giulio Macchi: macchinazioni

con Sophia Loren, 02.15 RUBRICA Rainotte con Moira Orfei, 02.45 REALITY SHOW Grande dell'America's Cup
- Viaggio intorno al cervello Mediashopping

Anthony Quinn, 02.30 FILM TV Senza scampo 02.45 RUBRICA Avvocato io Kirk Morris 03.50 FILM Animali metropolitani - Alinghi vs Bmw Oracle
e Società Mediashopping

Henri Vidal 03.20 RUBRICA New Stars Notte - regia di Tanio Boccia 03.00 REALITY SHOW Amici con Donald Pleasence, Racing Team
fratello

- regia di Pietro Francisci 03.50 VIDEOFRAMMENTI 03.00 ATTUALITÀ Rai News 24 04.10 TELEFILM Law & Order (replica) Senta Berger, 03.45 RUBRICA Otto e mezzo
avvocati noi

(Italia) - 1954 03.40 RUBRICA Riflettendo con... 03.30 TELEFILM Cinque in famiglia Ninetto Davoli con Lilli Gruber
04.20 FILM TV Poliziotti d'Europa 04.05 RUBRICA I nostri problemi 05.10 ATTUALITÀ America Today 04.50 SHOW Peste e corna - Esorcismi e tradimenti - regia di Steno 04.25 ATTUALITÀ CNN News
Videocomic Unità speciale

04.10 RUBRICA Tempo reale 05.15 VIDEOFRAMMENTI - nuovi amori (Italia) - 1987 Collegamento
05.45 ATTUALITÀ Euronews 04.15 RUBRICA NET.T.UN.O. 04.57 SHOW Come eravamo 05.31 Tg5 - notte (replica) 05.25 TELEVENDITA in diretta
La borsa o la vita e gocce di storia

06.00 ATTUALITÀ Euronews 05.00 RUBRICA Classici 06.00 ATTUALITÀ Rai News 24 05.20 05.59 NEWS Meteo 5 notte (replica) con la rete televisiva
Superzap

06.05 RUBRICA Anima Good News 05.40 NEWS Secondo Voi 06.00 Prima pagina 05.40 TELEFILM Flipper americana
Tg4 - Rassegna stampa Mediashopping
della Psicologia - Morning News

CANALE TV. 10 (H), 13 (A),


TELEPACE 18 (F), 21, 29, 47, 53, 58, 68 SKY CINEMA 1 SKY SPORT 1 SAT2000 RADIO LODI
08.35 In cammino 17.05 06.00 SPECIALE Una settimana 06.30 Livorno - Juventus 08.30 Notiziari nazionali. ogni.24
08.45 Apostolato
Il servo di Dio Giovanni
21.00 07.00I Signori del Calcio 21.00 09.07
Santa Messa
Notiziari locali. ogni .01 dalle
dell’ora dalle 7.24 alle 19.24
06.20 FILM Weather Girl 10.05
Paolo II sulle orme a Little Italy La grande musica

08.50 Il volto dei santi 17.35 08.00 Euro Calcio Show 10.50
della preghiera della santità - Zico Documentario
Appuntamenti del Lodigiano.
9.01 alle 20.01
09.00 Santa Messa 17.55 08.00 FILM Beverly Hills 08.30 Bologna - Milan 11.40
Trento - Perturbazioni d'amore Ad est di dove?

09.45 Telepace Jerusalem 18.00 09.00 Euro Calcio Show


Provincia informa Anteprima formato - 7.48 - 8.48 - 10.48 - 12.48 -

10.00 Lettere a don Guido 18.30 09.35 FILM Torno a vivere 09.30 Gnok Calcio Show 12.05 Lodi in linea - Rubriche
Telepace Armenia chihuahua famiglia 16.48

12.00 Il servo di Dio Giovanni 19.00 con Gene Gnocchi 13.09 TLF Daniel Boone di informazione, cultura
I grandi veneti dell'800 Formato famiglia
e intrattenimento. - ogni.18
19.15 11.25 EXTRA Conversazione 10.30 Inter - Cagliari 14.00
Notiziario da solo

19.30 11.00 Euro Calcio Show 14.30


Paolo II sulle orme Tg regionale Tg ecclesia
Passaporte Latino. alle 12.30 e
dell’ora dalle 7.18 alle 19.18
12.40 Celebrazione d'incontro 20.00 11.45 FILM Strafumati 11.30 Fiorentina - Roma 16.00
della santità Recita del S. Rosario con Tom Cruise 1x1 giovani in diretta

20.05 13.40 FILM Madagascar 2 12.00 I Signori del Calcio 16.15 Happy Hour. alle 19.30
Gocce di spirito Tg2000 in replica alle 19.00

20.30 15.15 FILM Fuga 17.04 Cinema. - 9.48 - 11.48 - 13.48


della comunità Doctor book Tesori di arte sacra
R.SANTANDER
21.25 13.00 Euro Calcio Show 17.30
con Sua Beat. Ignatius Saul 2000 - Cordoba Missioni don Bosco
MEP - Musica e Parole.
OPERAZIONE VALCHIRIA - BARCELLONA - 15.48 - 18.48 - 19.48
14.20 Il fatto 16.50 Extra 23.10 FILM Disaster Movie 13.30 Highlights Serie A 21.00 R. Santander - Barcellona 18.00
Joussef III Jounan Ci fu un uomo mandato dal matrimonio Mosaico

14.35 Telepace sette 21.30 17.00 FILM Twilight con Matt Lanter, 14.00 Gnok Calcio Show 23.00 Speciale (E' sempre) 18.30
da Dio Santo Rosario - Lun - Ven 18.00 - 19.00
15.00 Itinerari d'arte 21.55 19.05 FILM Beverly Hills Vanessa Minnillo con Gene Gnocchi 19.40
L'anno che verra' Formato famiglia

15.35 Terre lontane 22.30 00.45 FILM Madagascar 2 15.00 Serie A Review 00.00 Mondo Gol 20.00
Itinerari d'arte Calciomercato... Tg2000
Frequenze d’ascolto.
15.55 Ci fu un uomo mandato 22.45 20.40 SKY Cine News 02.20 FILM Strafumati 18.00 Gnok Calcio Show 01.00 Euro Calcio Show 21.00
Notiziario chihuahua I segreti del teatro

23.05 21.00 FILM Operazione Valchiria 04.15 FILM Weather Girl con Gene Gnocchi 01.30 Numeri Serie A 21.25 88.850 Mhz,
Tg regionale TgTg Nord Lodigiano e SudMilano.
Lodi città. 100.500 Mhz,
16.00 Misteri della gioia 23.15 con Tom Cruise, 19.00 Euro Calcio Show (live) 02.00 Futbol Mundial 21.40
da Dio Il volto dei santi Il grande talk oggi
Provincia di Lodi. 89.00 Mhz
16.25 Adorazione eucaristica 23.30 Kenneth Branagh, 05.55 FILM Feel the Noise 19.30 Numeri Serie A 02.30 Serie A Review 22.10
Il borgo degli sciuscià - Perturbazioni d'amore Documentario
Internet. www.radiolodi.it
17.00 Gocce di spirito 23.55 Bill Nighy 20.00 Mondo Gol 05.30 Euro Calcio Show 23.40
Di paese in paese 1x1 giovani in diretta

SMS 338-4237105
Te deum - A tutto volume Formato famiglia Richieste brani musicali.