Sei sulla pagina 1di 32

SKYLINE EDIZIONI

Cosa vedere a Vienna


UUID: 8eb40382-44a3-11e4-b9ec-9b5d8de4baaf
This ebook was created with BackTypo (http://backtypo.com)
by Simplicissimus Book Farm
Table of contents
Premessa
Belvedere
Hofburg
Stephansdom
Museum quarter
Mete fuori porta
Vienna e la lancia di Longino
PREMESSA

Vienna, la città imperiale per eccellenza, custodisce un


ricco tesoro culturale e artistico.
 
 
Fulcro del Sacro Romano Impero, anticamente ultimo
baluardo di difesa europea contro l'invasione turca, è
famosa per essere la culla dello Jugendstil, della
secessione e di artisti del calibro di Klimt.
 
 
Una tra le principali capitali europee della musica
grazie a geni quali Mozart, Beethoven e Brahms è in
grado di offrire al visitatore impagabili suggestioni
barocche.
 
 
In questo libro l'autore vi guiderà tra i monumenti e i
musei più importanti unitamente a luoghi meno
conosciuti ma di impareggiabile valore artistico e
culturale.
 
 

 
BELVEDERE

 
 

 
 
Wien museum
 
 
Oltre a ospitare spesso
mostre temporanee, qui potrete trovare oggetti risalenti
all'epoca romana.
Molto interessante l'area riservata all'assedio dei turchi
conclusosi con la vittoria austriaca.
Presenti opere di Klimt e Schiele.
 
Apertura dalle 9 alle 18 da martedì a domenica,
raggiungibile tramite metro Karlsplatz
 
Karlskirche
 
 
Imponente chiesa barocca edificata per celebrare la fine
dell'epidemia di peste in città.
Notevoli le colonne dell'ingresso, l'altare maggiore e e
gli affreschi della grande cupola.
 
Apertura dalle 8:30 alle 19 tutti i giorni, raggiungibile
tramite metro Karlsplatz
 

Bestattungs museum
 
 
Originale museo incentrato sul culto dei morto, sui
rituali funebri e sulle relative usanze dei viennesi dal
1700 in poi.
Qui potrete osservare i corredi funebri più in voga, le
opere sartoriali create ad hoc per l'evento e alcune usanze
che potrebbero sembrare stravaganti ai giorni nostri.
 
Aperto dal lunedì al venerdì su appuntamento,
raggiungibile tramite metro Sudtiroler platz
 

Belvedere
 
 
Residenza del comandante divenuto un eroe dopo la
vittoria contro i turchi.
I magnifici giardini sono ispirati a temi di elevata
portata simbolica:l'olimpo, il parnaso, i quattro elementi.
 
Il piano superiore ospita opere d'arte risalenti al XIX e
XX secolo tra cui la più famosa è la collezione di Gustav
Klimt.
Nel piano inferiore troverete opere appartenenti al
1600, da non mancare la sala degli specchi.
 
Apertura dalle 10 alle 18 da martedi a domenica,
raggiungibile tramite metro Sudbanhof
 
 
HOFBURG

 
 

 
 
 
Ho urg
 
 
Il fulcro del potere politico austriaco nei tempi antichi,
vanta un insieme di maestosi edifici costruiti secondo
norme stilistiche differenti a seconda della volontà del
regnante.
Potrete visitare il museo Albertina e le sue pregiate
collezioni di Durer, il maneggio d'inverno, la biblioteca
nazionale e gli appartamenti di stato.
Questi ultimi conservano molti oggetti preziosi del
sacro romano impero e del regno asburgico.
 
Apertura dalle 10 alle 17 tutti giorni, raggiungibile
tramite metro Stephansplatz
 
 

Palazzo della secessione


 
 
Edificio di grande importanza storica e artistica in puro
stile jugendstil, simbolo stesso dei secessionisti.
Assolutamente da visitare le opere esposte di Klimt.
 
Apertura dalle 10 alle 18 da martedì a domenica,
raggiungibile tramite metro Karlsplatz.
 
 
Opera
 
 
Realizzata in stile neorinascimentale rappresentava i
fulcro dell'intensa vita artistica musicale della città.
Le atmosfere più suggestive e affascinanti si ritrovano
nella sala del the arricchita da da pregiate sete, nel foyer
di Schwind che ospita un busto realizzato da Rodin e
nella Gustav Mahler saal.
 
Apertura durante gli eventi è raggiungibile tramite la
metro Karlsplatz.
 
 
 
STEPHANSDOM

 
 

 
 
Stephansdom
 
 
Edificio simbolo della
città, custodisce i resti dei membri della famiglia
asburgica.
L'architettura varia dal romanico al barocco sino al
gotico, rendendo la cattedrale unica.
Esternamente le parti più rinomate sono l'alta guglia
gotica e il tetto in piastrelle di maiolica oltre alle torri
gemelle e all'ampio portale d'ingresso.
Internamente rimarrete affascinati dall'altare maggiore,
dal pulpito gotico di Pilgram e dalla tomba di Federico
III.
 

Museo di arti applicate


 
 
Il  museo offre al visitatore collezioni eterogenee
provenienti da varie parti del mondo, contempla quindi
l'arte islamica e orientale oltre a molti oggetti austriaci.
Interessanti in particolar modo i tessuti e i mobili
esposti.
 
Apertura dalle 10 alle 18 da martedì a domenica,
raggiungibile tramite la metro Stubentor
 

Quartiere ebraico
 
 
Sede della piu antica sinagoga della città, oggi ospita
numerosi ristoranti kosher, molti bar, negozi e locali.
 
Raggiungibile tramite metro Schwedenplatz.
 
MUSEUM QUARTER

 
 
Kunsthistoriches
museum

 
Il principale e più importante museo di Vienna, ospita
sopratutto capolavori e collezioni risalenti all'epoca del
regno asburgico.
Nella pinacoteca potrete ammirare dipinti della scuola
fiamminga di Rubens, Van Dyck e Bruegel; della scuola
italiana di Tiziano, Tintoretto, Arcimboldo e Caravaggio.
Oltre alla pinacoteca potrete visitare il piano riservato
alle collezioni di numismatica con antiche monete egizie,
celtiche, romane e greche.
Ambienti arredati e decorati ad hoc vi introdurranno
alle meraviglie del mondo egizio e alle antichità greche e
romane.
 
 
Apertura dalle 10 alle 18 da martedì a domenica,
raggiungibile tramite metro Museum quarter
 
 
 

Museo di storia naturale


 
 
Esternamente molto simile al kunthistoriches museum
ospita oggetti e reperti riguardanti principalmente
l'archeologia, l'antropologia, la mineralogia e la zoologia.
Molto interessante l'area dedicata all'antropologia in cui
spicca la famosa venere di Willendorf: statuina legata al
culto della madre terra e della fertilità risalente al 24.000
a.c.
 
Apertura dalle 9 alle 18 tutti i giorni, raggiungibile
tramite metro Volkstheater.
 
 
 
 
 
Burgtheater
 
 
Il più prestigioso e famoso teatro austriaco costruito in
stile rinascimentale può vantare oltre a rappresentazioni
di altissima qualità anche affreschi opera del genio di
Klimt, come il meraviglioso Der Thespiskarren.
 
 
Aperto durante gli spettacoli, raggiungibile tramite
metro Schottentor
 

Quartiere dei musei


 
 
Un vero e proprio quartiere dedicato alla cultura in
tutte le sue forme, sorprende per l'estrema cura e
l'organizzazione nonché per la vastità di offerta culturale
a portata di visitatore.
 
Il kindermuseum è pensato per i bambini e offre,
tramite il gioco, un servizio didattico molto interessante
e utile.
Il Leopold museum strutturato su cinque piani ospita
opere di Klimt e una vasta collezione di Schiele.
L'area quartier 21 è dedicata all'arte contemporanea in
particolar modo alle arti applicate, ospita spesso mostre
temporanee.
 
In questo paradiso dell'amante della cultura e delle arti
potrete trovare anche numerosi negozi, librerie,
ristoranti e bar.
 
 
Apertura dalle 10 alle 18 tutti i giorni, raggiungibile
tramite metro Museum quarter.
METE FUORI PORTA

 
 
 
Prater
 
 
Il Prater è una grande
area ricreativa immersa nel verde che si affaccia sul
Danubio.
L'attrazione piu conosciuta e fotografata è l'alta ruota
panoramica che permette ai visitatori di godere di ampi
panorami sulla città.
Al suo interno potrete però trovare numerose altre
attrazioni quali il planetario, piscine, campi da tennis,
golf e calcio oltre a piste ciclabili e pedonali.
Non manca un moderno parco giochi, bar e ristoranti.
Il luogo ideale per divertirsi e rilassarsi.
 
 
Aperto tutti i giorni da marzo a fine ottobre dalle 10
alle 23, raggiungibile tramite la metro Praterstern.
 

Cimitero antico
 
 
Vasto cimitero risalente al 1800, ospita le spoglie delle
piu eminenti personalità austriache, potrete rendere
omaggio alle tombe di Schubert, Beethoven, Strauss e
Brahms.
Notevole la Karl Lueger Kirche, chiesa in onore del
sindaco della città.
 
 
Apertura dalle 8 alle 17 tutti i giorni, raggiungibile
tramite la linea Zentralfriedhof
 

Schonbrunn
 
 
L'antica dimora in stile barocco della famiglia reale si
presenta agli occhi del visitatore con i suoi maestosi
giardini.
Qui potrete godere dello scenografico sfarzo della
fontana di Nettuno, della Gloriette, del labirinto, di
padiglioni e serre.
All'interno vi attende uno sforzo di certo non minore,
dalla gran galleria sino al gabinetto cinese passando per la
sala Vieux Lacque.
 
 
Apertura dalle 8 alle 17, raggiungibile tramite metro
Schonbrunn.  
 
VIENNA E LA LANCIA DI LONGINO

La città di Vienna è legata a doppio filo a molti miti


riguardanti l'esoterismo, l'ermetismo e l'alchimia; uno in
particolare si intreccia con le pagine  più  oscure della
storia europea.
 
 
Si narra infatti che Vienna ospiti l'originale lancia di
Longino, la stessa lancia che ferì il costato del Cristo sulla
croce e che imbevendosi del suo sangue divenne capace
di ogni sorta di prodigio e miracolo.
 
 
Hitler rimase affascinato da una simile portentosa
reliquia, che secondo il mito avrebbe garantito al
possessore l'invincibilità sul campo di battaglia e
l'autorità di governare il mondo intero.
 
Fu cosi che dopo aver annesso l'Austria al terzo reich
diede ordine di trasferire la reliquia in Germania.
 
 
Spesso il mito si confonde con la storia reale e la
demarcazione tra fantasia e realtà diviene labile, alcune
fonti non ufficiali affermano infatti che Hitler si suicidò
nel suo bunker solo dopo che la lancia venne recuperata
dall'esercito nemico.