Sei sulla pagina 1di 2

APPRENDIMENTO

Cambiamento non transitorio nel comportamento (o potenzialità comportamentale) che


avviene come risultato di una pratica rinforzata.
Due concetti controversi nella definizione:
• potenzialità comportamentale (apprendimento e performance).
• rinforzo.

Apprendimento Classico di Pavlov


1. stimolo incondizionale (cibo, soffio d'aria, rumori improvvisi e forti)
2. risposta incondizionale (salivazione, chiusura degli occhi, risposte di difesa ed emotive
intense)
3. stimolo neutro (suono d'intenità modica, vista di un oggetto o persona)
4. stimolo condizionato (cibo, soffio d'aria, rumori improvvisi e forti)
5. risposta condizionata (salivazione, chiusura degli occhi, risposte di difesa ed emotive
intense)

L'essenza dell'apprendimento nel contesto di Pavlov è l'ASSOCIAZIONE dello stimolo neutro con
lo stimolo incondizionale e la sucessiva SOSTITUZIONE del primo al secondo.
Le condizioni di presentazione dello stimolo neutro e dello stimolo incondizionale possono
variare e dare adito a processi diversi che vanno sotto il nome di:
• Delayed (dilazionato)
• Simultaneous (simultaneo)
• Trace (traccia)

Delayed: Lo stimolo neutro comincia prima dello stimolo incondizionale, segue un periodo di
sovrapposizione e la fine dei due stimoli avviene in tempi differenti
In questo modello l'apprendimento si verifica con la manifestazione della risposta che avviene
prima della presentazione dello stimolo incondizionale.
Simultaneous: Lo stimolo neutro e lo stimolo incondizionale cominciano insieme
L'apprendimento si verifica se, eliminando lo stimolo incondizionale, la risposta avviene lo
stesso.
Trace: Lo stimolo neutro inizia e finisce prima dell'inizio dello stimolo incondizionale (vi è una
specie di gap). Problemi--> se i due stimoli vengono presentati tropppo lontani tra loro, i tempi
dell'apprendimento potrebbero essere troppo lunghi o comunque subire problemi.

ESTINZIONE: quando lo stimolo incondizionale è omesso sistematicamente (cioè lo stimolo


condizionato appare da solo, perdendo la sua forza).
La possibilità che lo stimolo condizionato possa causarela risposta si affievolisce e quindi
scompare.

GENERALIZZAZIONE: uno stimolo che si differenza dallo/gli stimolo/i condizionato/i non


eccessivamente può generare la stessa risposta dello stimolo condizionato.

DISCRIMINAZIONE: processo attraverso cui stimoli vengono riconosciuti come identici/similli o


diversi da quello/i condizionato/i.
Thornndike misconosce totalmente Pavlov e la sua psicologia.

Organizza il suo approccio in relazione al principio di piacere-dolore che la filosfia occidentale


proponeva al suo tempo.
Il primo tentativo di incorporare e superare questa filosofia lo porta a cambiare terminlogia di
base ma non il suo senso reale
Sostiene che gli esseri viventi (1) si adoperano a raggiungere cose che arrecano “soddisfazione”
e (2) cercano di evitare cose che arrecano insoddisfazione ed irritazione.
Nella sua terminologia il Problem Solving è la questione principale nell'apprendimento questo
perchè crea ATTIVAZIONE indispensabile per l'azione.

Per poter studiare l'apprendimento il soggetto deve essere posto in una situazione problema.
Per questa ragione Thorndike inventò le gabbie “puzzle” in cui dei gatti dovevano trovare ed
aprire l'uscita.
I suoi gatti erano affamati e vedevano fuori dalla gabbia del cibo.
Il cibo poteva essere ottenuto solo se il gatto era in grado di aprire la gabbia operando una
corda o qualcosa di simile che era presente all'interno della gabbia.
La previsione era che il gatto inizialmente si muovesse in maniera RANDOM (per tentativi ed
errori)
Accidentalmente ci si aspettava che il gatto riuscisse ad aprire la porta e quindi
trovare/consumare il cibo.
Il cibo (evento che arreca soddisfazione) era visto come un qualcosa che poteva rafforzare la
connessione fra gli stimoli (situazione di risposta) e la risposta eseguita.
Questo era per Thorndike il principio fondamentle che governa l'apprendimento.

La legge (principio) DELL'EFFETTO sancisce che


• quando la connessione fra una situazione stimolo ed una risposta è seguita da una
conseguenza positiva, la connessione si rafforza (diventa più stabile e definitiva).
• quando la connessione fra una situazione stimolo ed una risposta è seguita da una
conseguenza spiacevole la connessione si affievolisce (non si rafforza).
Se il gatto veniva rimesso nella gabbia dopo un/più tentativo/i riuscito/i, Thorndike trovava che
il tempo richiesto per aprire la gabbia di nuovo tendeva a diminuire.

Altra legge che Thornndike formula è quella dello STATO DI PREPARAZIONE.


Potrebbe essere tradotto in termini di prerequisiti/capacità per le risposte previste dal compito.
Il gatto nella gabbia dovrà essere capace di eseguire le varie operazioni motorie richieste nella
sequenza comportamentale che porta alla risposta finale (quella risposta che verra rinforzata e
che si dovrà ripetere in una pratica positiva).