Sei sulla pagina 1di 3

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

Provincia di Palermo

DETERMINAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA


N. 30 DEL 03/10/2013
Oggetto: Designazione componenti Servizio Comunale di Protezione Civile:
- Coordinatore Comitato Comunale di Protezione Civile
- Responsabile Ufficio Comunale di Protezione Civile
- Componenti (C.O.C.) Centro Operativo Comunale di Protezione Civile.

LA COMMISSIONE STRAORDINARIA
Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225, ad oggetto "Istituzione del servizio nazionale di
protezione civile" che individua in particolare all'art. 15, le prerogative del Sindaco quale
autorità comunale di protezione civile ed all'art. 108 le competenze dei Comuni;
Visto il D. P. R. n. 613/1994 "Regolamento di Attuazione del Volontariato di Protezione
Civile";
Vista la direttiva 11 maggio 1997 (Metodo Augustus) del Dipartimento della Protezione
Civile;
Visto il D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 112, che attribuisce ai Comuni una maggior centralità
nel complessivo sistema della protezione civile
Vista la Legge Regionale 31 agosto 1998, n. 14 "Recepimento Legge 225 del 1992" la
quale sancisce che i Comuni istituiscono uffici di Protezione Civile;
Visto il D.L. 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con modificazioni, nella legge 9
novembre 2001, n. 401, recante "Disposizioni urgenti per assicurare il coordinamento
operativo delle strutture preposte alle attività di protezione civile e per migliorare le
strutture logistiche nel settore della difesa civile";
Vista la normativa nazionale e regionale sull'istituzione e valorizzazione del volontariato
per attività di Protezione Civile (l. n. 266/91, L.R. n.22/94, D.P. n.12/2001, DPR n. 12/92);
Vista la direttiva Presidenziale del 14 gennaio 2008, della Presidenza della Regione
Siciliana, avente per oggetto: "Attività comunali e intercomunali di Protezione Civile.
Impiego del Volontariato. Indirizzi regionali. Art.108 Decreto Legislativo n.112/98"
Vista la Legge 8 giugno 1990, n. 142 "Ordinamento Autonomie Enti Locali";
Vista la Legge Regionale 11 dicembre 1991, n. 48 recante "Recepimento della Legge
142/90 e successive modifiche ed integrazioni";
Visto il Regolamento Comunale di Protezione Civile, approvato con delibera della
Commissione Straordinaria n. 10 del 6 giugno 2013, dove è prevista la creazione di una
struttura organizzativa permanente, come di seguito riportata, volta in modo particolare,
alla tutela della salute e della incolumità della popolazione, alla salvaguardia
dell'ambiente, dei beni pubblici e privati, alla pianificazione di soccorso in caso di eventi
calamitosi sia naturali che connessi all'attività dell'uomo;
Preso atto che il citato Regolamento, stabilisce che la struttura denominata Servizio
Comunale di Protezione Civile, sia organizzato secondo quanto stabilito dalla direttiva del
Dipartimento Regionale Protezione Civile della Regione Sicilia e sia composto dai seguenti
organi:
- Comitato Comunale di Protezione Civile - C.C.P.C.; (parte III, Capo "B" del
Regolamento)
- Ufficio Comunale di Protezione Civile - U.C.P.C.; (parte III, Capo "C" del
Regolamento)
- Nucleo Operativo Comunale - N.O.C.; (parte III, Capo "D" del Regolamento)
- Centro Operativo Comunale - C.O.C.; (parte III, Capo "E" del Regolamento)
Ritenuto necessario individuare il Coordinatore del Comitato Comunale di Protezione
Civile, quale struttura incardinata nel IV Settore - Polizia Municipale, il Responsabile
dell'Ufficio Comunale di Protezione Civile nonché i componenti del Centro Operativo
Comunale (C.O.C.) e di conseguenza la nomina dei Responsabili delle Funzioni
appartenenti a quest'ultimo organo, di cui si avvale il Sindaco per l'espletamento delle
sue funzioni ed attribuzioni in materia di Protezione Civile per la gestione della
pianificazione delle prevenzione e previsione, nonché delle emergenze come da allegato
"A" del vigente Regolamento Comunale di Protezione Civile;

Con i poteri della carica nella qualità di Autorità Comunale di Protezione Civile

DETERMINA
1) È COSTITUITO, secondo le previsioni del vigente Regolamento Comunale di
Protezione Civile approvato dalla Commissione Straordinaria con propria
deliberazione N. 10 del 6 giugno 2013, il Servizio Comunale di Protezione Civile
(S.C.P.C.) incardinato nel IV Settore - Polizia Municipale con sede all'interno della
sede del Corpo di P.M., composto dai seguenti organi:
- Commissione Straordinaria attualmente in carica (a regime il Sindaco);
- Comitato Comunale di Protezione Civile (C.C.P.C.);
- Ufficio Comunale di Protezione Civile (U.C.P.C.);
- Nucleo Operativo Comunale (N.O.C.);
- Centro Operativo Comunale (C.O.C.);
- Personale dei Settori e degli Uffici Comunali;
- Associazioni di volontariato di Protezione Civile.
2) ASSEGNARE il coordinamento del Comitato Comunale di Protezione Civile, al
Comandante del Corpo di Polizia Municipale, con il compito di promuove ed
incentivare:
- le iniziative idonee alla formazione di una coscienza di protezione civile, con
particolare riguardo agli alunni della scuola dell'obbligo;
- elaborare le procedure per allertare gli abitanti nelle situazioni di emergenza o
di rischio emergente nel rispetto delle disposizioni emanate dagli organismi di
Protezione Civile;
- vigilare sul corretto adempimento dei servizi di emergenza da parte delle
strutture comunali di Protezione Civile;
- fornire consulenza al Sindaco in caso di emergenza;
- Coordinare tutte le attività di competenza del Comitato la cui composizione è
stabilita come da regolamento comunale di Protezione Civile;
3) NOMINARE quale Responsabile dell'Ufficio Comunale di Protezione Civile, l'Arch.
Giovanni Albert, con l'onere di svolgere le seguenti funzioni:
- predisposizione e aggiornamento degli atti costituenti il Piano Comunale di
Protezione Civile;
- curare i rapporti con il gruppo comunale, le Associazioni di volontariato di
Protezione Civile e con gli altri Enti ed Organizzazioni che sono preposti al
Servizio di Protezione Civile;
- creare e tenere aggiornata la banca dati concernenti la Protezione Civile;
- porre in essere le necessarie procedure amministrative per l'acquisto dei mezzi,
dei materiali e delle attrezzature costituenti la dotazione del Servizio Comunale
di Protezione Civile, anche mediante la collaborazione di altri Uffici comunali
ed il D.R.P.C.;
- avviare le procedure amministrative per l'organizzazione e lo svolgimento delle
attività di addestramento e formazione tecnico-operativa dei volontari di
Protezione Civile, avvalendosi a tal fine, degli organi tecnici a ciò preposti;
- curare le attività di formazione e aggiornamento del personale addetto ai
servizi di Protezione Civile, attraverso la partecipazione a corsi, seminari,
esercitazioni;
- curare la promozione di campagne informative ed iniziative specifiche, rivolte
alla popolazione, al fine di creare una maggiore coscienza di protezione Civile.
4) NOMINARE i Responsabili delle Funzioni di Supporto del Centro Operativo
Comunale (C.O.C.), individuate conformemente alle direttive regionali stabilite nel
c.d. metodo "Agustus" così come riportate nell'allegato "A" al Regolamento
Comunale di Protezione Civile, come specificato a fianco di ciascuna funzione:
1) Funzione N. 1 - Tecnica di pianificazione del territorio
Settore LL.PP. e Manutenzione - Arch. Sergio Valguarnera
2) Funzione N. 2 - Sanità, assistenza sociale e veterinaria
Settore Segreteria e Affari Generali - Servizi sociali - Sig.ra Notarstefano Rosina.
3) Funzione N. 3 - Volontariato (componente esterno)
Rappresentanti Associazioni di Protezione Civile con sede nel territorio comunale;
4) Funzione N. 4 - Materiali e mezzi
Settore LL.PP. e Manutenzione - Arch. Sergio Valguarnera
5) Funzione N. 5 - Servizi essenziali e attività scolastiche
Settore LL.PP. e Manutenzione - Arch. D'Arpa Sandro
6) Funzione N. 6 - Censimento danni a persone e cose e beni culturali
Settore Urbanistica - Arch. Monica Giambruno
7) Funzione N. 7 - Strutture operative e viabilità
Corpo di Polizia Municipale - Magg. Antonio Croce
8) Funzione N. 8 - Telecomunicazioni
Settore LL.PP. e Manutenzione - Arch. D'Arpa Sandro
9) Funzione N. 9 - Assistenza alla popolazione
Settore Economico Finanziario - Servizio Economato - Dott. Michelangelo
Costanzo
5) Con riferimento alla componente N.O.C. , la designazione degli
appartenenti fa riferimento al personale di pronta reperibilità, istituita o da istituire,
secondo la turnazione settimanale.

6) Demandare agli Uffici Comunali preposti:


- la pubblicazione all'Albo Pretorio della presente determinazione e la sua
divulgazione;
- la notifica a tutti i soggetti interessati, nonché al Prefetto di Palermo, al
Presidente della Provincia di Palermo, al Presidente della Regione Sicilia, al
Dipartimento Regionale Protezione Civile, al Segretario Generale.

LA COMMISSIONE STRAORDINARIA

D.ssa Matilde Mulè

Dr. Guglielmo Trovato

Dr. Vincenzo Covato