Sei sulla pagina 1di 32

Florence Nightingale

12 maggio 1820 - 13 agosto 1910

(continua dal n. 412001)


PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
E finalmente nella primavera del 1856 quattro Il successo, tuttavia, era stato ottenuto sopra-
scuole, dirette da veri e propri insegnanti pro- tutto nel campo dell'assistenza sociale per la
fessionali, furono aperte e vennero anche for- comprensione e l'appoggio di alcune autorità.
mati gruppi corali. Incoraggiati dai loro supe- Nel campo invece dell'assistenza infermieristi-
riori, i militari stessi presero l'iniziativa di ca i temporanei successi si alternavano a regres-
costituire una piccola compagnia drammatica si. Il Dott. McGrigor, uno tra coloro i quali
e di allestire un teatro; fu fondato un campo appoggiavano e apprezzavano l'opera delle
da football, e per coloro che non erano in infermiere al letto degli ammalati, era morto di
grado di fare esercizi fisici furono acquistati colera e fu sostituito da un medico che vietava
domino, scacchi e altri giuochi da tavolo. alle infermiere ogni attività infermieristica vera
L'inverno 1855-56 registrò un vero successo: e propria e la riduceva al modesto livello del
militari e degenti non erano mai stati così servizio domestico. I provvedimenti sanitari ed
disciplinati; il quadro del soldato ubriacone, igienici, proposti dalla Commissione Sanitaria
intrattabile e ineducabile, del " bruto " spari a suo tempo inviata da Londra, non erano stati
per sempre. Un testimone oculare disse che eseguiti. Feriti e ammalati furono nuovamente
Florence Nightingale aveva insegnato ai supe- alloggiati nel famigerato e inadeguato deposito
riori dell'Esercito a trattare i soldati come con una conseguente nuova epidemia di cole-
uomini Cristiani. ra.

La Scuola per infermiere


PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1

La Commissione Sanitaria aveva messo in evi- tutti gli uffìci e in tutti gli ospedali di Scutari,
denza l'inefficienza di alcuni ufficiali superiori e di Balaclava e di altre località. I1 dispaccio dice-
la loro grave responsabilità nei disastri nel va fra l'altro: "Miss Nightingale è n'conosciuta dul
18 54-5 5, ma l'Esercito anziché destituire tali Governo di Sua Maestà quale Sovrintendente
ufficiali aveva creduto bene di salvare la loro Generale del Corpo delle Infermiere degli Ospeda-
reputazione decorandoli. L'inchiesta sul caso li Militari. Nessuna signora o infermiera o religio-
Salisbury ancora si trascinava e Miss Nightinga- sa deve essere trasferita dd un ospedale allhltro, O
le era oppressa da interrogatori che la distraeva- introdotta negli ospedali, senzu che ella sia stata
no dal lavoro essenziale. Non si era mai ristabi- consultata. Le sue istruzioni tuttuvia devono essere
lita del tutto dopo la malattia, ed era tormenta- approvate dal Medico Capo. Il Medico Capo
ta da una sciatica e da dolori agli orecchi; tutta- comunicherà: con Miss Nightingale in merito a
via lavorava giorno e notte, in ambienti freddi, ogni argomento riguardante il Corpo delle Infer-
nutrendosi poco e male, incurante di se stessa. miere e durà le sue istruzioni tramite Miss Nigb-
In apparenza aveva raggiunto la calma, ma inte- tingale ". Era un trionfo; era molto più di
riormente era ossessionata da un senso di insuc- quanto ella aveva chiesto: la completa sconfitta
cesso: "La vitto& è già perduta " diceva alla zia di coloro che avversavano la sua opera.
May che si era recata laggiù, quasi in suo soc- Si recò allora in Crimea dove passò gli ultimi
corso, dopo la partenza dei Bracebridges. mesi della guerra e dove trovò ancora ostacoli da
Gli Ufficiali superiori in Crimea continuavano superare. I suoi inveterati oppositori ai quali
a valersi del fatto che la sua nomina si riferiva dava fastidio la presenza di un testimone della
solo alla " Turchia " per non accogliere o per indifferenza e incuria con cui affrontavano le sof-
ostacolare le sue infermiere negli ospedali di ferenze e i bisogni dei soldati (erano quegli, stessi
Crimea. Ella aveva scritto al Ministero della che si erano resi responsabili della elevata morta-
Guerra chiedendo che la propria posizione lità del Barrack Hospital) pur dovendo accettare
fosse chiarita, ma per la lentezza della burocra- quanto stabilito nei General Orders, non perde-
zia o per altre ragioni la risposta del Ministro si vano l'occasione per creare meschine difficoltà.
fece aspettare. Ma se tra gli Ufficiali superiori I1 29 aprile 1856 le ostilità cessarono e i due
alcuni erano ostili a Miss Nightingale e ciechi eserciti, fino a quel giorno nemici, si unirono
alla sua opera, alcuni altri l'avevano profonda- per festeggiar la pace con giuochi, canti e sven-
mente apprezzata, apertamente o silenziosa- tolio di bandiere. Florence Nightingale, incapa-
mente, e segnalata alle autorità del Ministero ce di unirsi alle feste, era oppressa da un senso
della Guerra. I1 16 marzo 1856 un dispaccio di fallimento; aveva l'impressione di non aver
del Segretario di Stato per la Guerra, che defì- concluso nulla: "In quanto alli'ntroduzione del
niva la sua posizione in termini inequivocabili sistema alposto d e h routine, noi siamo allo stesso
fu pubblicato nel General Orders e diffuso in punto di diciotto mes ifd... non c'è speranza di
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
rifònna... " e l'eco dei festeggiamenti non face- vano andarle incontro o mandarle almeno le
va che approfondire in lei il senso di vuoto. loro bande ad accoglierla con suoni festosi; qua
Gli ospedali uno a uno si chiusero e anche le e là si formavano comitati per festeggiarla e i
infermiere gradatamente partirono. A Madre Sindaci di Folkstone e di Dover facevano a gara
Bermondsay che partiva da Scutari col suo per individuare il porto ove sarebbe sbarcata.
gruppetto di Religiose, Florence scrisse: " ... Ma Florence Nightingale non teneva alla cele-
quello che Voi avete fatto nessuno lo potrà mai brità, anzi ne aveva quasi paura. I1 16 luglio
dire; il mio affetto e la mia gratitudine vi 1856 l'ultimo ammalato uscì dal Barrack
seguirà, cara e Reverenda Madre, ovunque voi Hospital ed ella si sentì sola; ricominciò così a
andiate... non posso rendervi altro tributo ". Ma scrivere le sue note: " O h miei poveri uomini,
altre infermiere si erano dimostrate all'altezza sono una cattiva madre, io torno a casa e lascio
del compito: le Sellonite (e il distacco da loro voi qui in Crimea, nelle vostre tombe... 73 per
fu affettuoso e commosso), alcune infermiere cento i morti in otto regimenti in sei mesi, solo
di Miss Stanley. Ad una di queste Florence per malattia; chi pensa a ciò ora ? "
procurò un posto in Inghilterra, mentre per I1 28 luglio s'imbarcò a Costantinopoli con la
un'altra, esausta dal lavoro, ottenne da sua zia May, fedele compagna. Le sue spoglie di
madre, che fosse ospitata nella loro villa affin- guerra, come ella le chiamava, un mozzo con
ché ricuperasse le forze. Fu generosa anche una gamba sola, un piccolo orfano russo, un
verso coloro che avevano mancato, ma che si cucciolo e un gatto, l'avevano preceduta in
erano rawedute, e perdonò ogni offesa. Inghilterra. Le due donne erano accompagnate
I1 5 giugno Lord Ellesmere nel discorso che tenne da un inviato della Regina, ma viaggiavano in
alla Camera Alta sulla conclusione della pace rese incognito sotto il nome di signora e signorina
tributo anche all'opera di Florence Nightingale: Smith; sbarcarono a Marsiglia e si recarono a
" ...gli ospedali sono vuoti LXngelo di pietà erra Parigi dove si separarono. Miss Nightingale si
ancora sulkz scena del suo kzvoro; ma la missione riposò un giorno presso vecchi amici e il giorno
non è compiuta... Le lunghe arcate di Scutari, sotto seguente proseguì per Londra. Alle otto del
le quali uomini morenti ascoltavano il suono dei mattino suonò il campanello del convento di
suoi passi e i l f i c i o delh sue vesti, e cadevano sui Madre Bermondsey; le suore iniziavano in quel
cuscini contenti di avere baciato Id sua ombra, sono giorno il loro annuale ritiro, ella passò la matti-
ora quasi deserte. Essa probabilmente medita come nata in preghiera e in meditazione con la Reve-
sfugqire alle dimostrazioni di gratitudine che la renda Madre che aveva condiviso le sue fatiche
Nazione vuok tributarle al suo ritorno per lopera e in Crimea e nel pomeriggio prese il treno e
per gli ideali che hanno ispirata". arrivò inaspettata nella sua villa di Lea Hurst. I1
Infatti la Nazione desiderava appassionatamen- padre, la madre e la sorella erano riuniti in salot-
te di onorare Florence; interi Reggimenti vole- to, ma la governante la vide apparire dalla fine-
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1

stra sul viale del parco; guardò sorpresa, la rico- classe e di sesso il cui simbolo è Florence Nigh-
nobbe e scoppiando in pianto le corse incontro. tingale stessa.
Dalla guerra di Crimea emersero due figure A guerra finita ella si sentiva oppressa da un
eroiche: il soldato e l'infermiera. Su tali figure senso di fallimento mentre invece dal fango, dal-
Florence Nightingale operò un capovolgimen- l'agonia aveva creato una rivoluzione duratura.
to dell'opinione pubblica. I1 soldato inglese Gli orrori e le immani sofferenze di cui era
non sarà più considerato come un bruto, un stata testimone in Crimea ebbero una ripercus-
ubriacone, la schiuma della terra; egli è dive- sione su tutta la sua vita futura e determinaro-
nuto il simbolo del coraggio, della lealtà, della no la sua straordinaria attività, la inflessibile
sopportazione, motivo di orgoglio per la volontà con la quale impose a sé stessa una
Nazione. Ella ha insegnato agli ufficiali a trat- dura vita di sacrificio che servì di esempio ai
tare i soldati da uomini e da uomini cristiani. molti che collaborarono con lei.
E mai più l'infermiera sarà considerata come Senza pietà per sé stessa o per altri d'ora in poi
una volgare serva mercenaria dalla cattiva con- essa perseguirà con tenacia il fine che si è pro-
dotta. Florence Nightingale ha impresso alla posta: salvare le vite umane da morti inutili
professione di infermiera la sua stessa immagi- perché causate da irresponsabilità, inerzia, igno-
ne. Quelle tra loro che in Crimea hanno creato ranza, da attaccamento cieco a sistemi tradizio-
delle difficoltà, che hanno fatto del proseliti- nali e irrazionali, da obbedienza senza ragiona-
smo sono svanite dalla memoria. La figura che menti; portare 1' assistenza ospedaliera militare
è emersa dalla Crimea è la donna forte, pieto- e civile ad un alto livello di efficienza, migliora-
sa, che sa controllarsi di fronte alle sofferenze, re le condizioni igieniche delle masse, diffonde-
generosa, superiore ad ogni considerazione di re le norme igieniche, salvaguardare la salute.

Antica stampa di Florence Nightingale al Barrack Hospital


PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
Malgrado la sua salute fosse compromessa al nistrazione dei servizi sanitari: "Insensibilmente
punto che tutti considera vano una vera pazzia il problema degli Ospedali militari e dei loro
per lei rimettersi al lavoro - amici e ammira- difetti è divenuto parte di una questione molto
tori le scrivevano supplicandola di riposarsi - più vasta: della salute, cioè, e dell'eficienzu deG
essa non si concede sosta e subito dopo il l'Esercito e dei mezzi per preservare lirna e lhl-
ritorno dalla Crimea si pone allo studio di tra ".
uno schema per la riforma della sanità milita- Esamina in dettaglio anche la spaventosa
re, impresa considerata impossibile per chiun- mortalità che aveva fune stato disgraziate spe-
que, e tanto più per lei che era una donna e dizioni precedenti, e ne trae la conclusione
circondata soprattutto da un'aureola di ammi- che gli ospedali in generale, amministrati
razione popolare che poteva dar ombra a colo- come erano allora, non potevano considerarsi -

ro che avrebbero dovuto mettere in atto la istituzioni per guarire, ma erano invece causa
riforma: gli stessi responsabili dei disastri di di malattie e di morte. Usa per questa sua
Crimea.
' esposizione anche le informazioni derivate dal
Per un lungo periodo, per poter concentrare le suo contatto con le Commissioni d'inchiesta
sue forze unicamente nel lavoro, sparisce dal in Crimea e da interviste e corrispondenze
mondo, si chiude, non riceve nessuno e con la con ufficiali, soldati, medici, infermiere e
(C
collaborazione di uomini di valore prepara un ingegneri. La campagna di Crimea: e un \

"Rapporto Confidenziale " di quasi mille completo esempio (la storia non ne offre uno
pagine che col titolo: "Note su fatti concer- uguale) di un esercito caduto alpiù basso livello
nenti la salute, l'Efficienza e 1'Arnministrazio- per le malattie causate da negligenza, che si
ne Ospedaliera dell'Esercito Britannico" pre- rialza di nuovo al più a h livello di eficienza
senta alla Regina e al Principe Consorte e dopo applicati i rimedi per il ristabilimento
ottiene da questi l'istituzione di una "Com- della salute ". " Gli ospedali in Crimea per lhs-
missione Sanitaria Reale d'Inchiesta sulla soluta deficienzd e ineficienm dei presidi igie-
Salute dell'Eserciton. nici, per cattiva alimentazione, ecc., sono stati
Le Note costituiscono un lavoro su vasta scala; più fdtali dei campi di battaglia. Mettiamo una
una quantità di fatti e di cifre vi sono esposti pietra sul passato ma adottiamo un sistema che
con lucidità ammirevole, ma i numerosissimi nel futuro conservi la salute del soldato e riservi
dettagli non oscurano l'argomento principale e a questi un più umano trattamento: lavoriamo
l'urgenza delle riforme balza dalle pagine in per la conservazione e non per la distruzione
modo tale da causare quasi uno shock fisico al del1'Esercito " .
lettore. Ella scrisse come nessuno mai aveva scritto nel
Ella comincia con lo stabilire il rapporto tra passato. Per la prima volta il soldato è conside-
l'efficienza dell'esercito in battaglia e l'ammi- rato un cittadino, per la prima volta viene
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1

messo in evidenza che una vita decorosa fa un La prima edizione fu venduta a cinque scelli-
soldato migliore, per la prima volta si nega che ni la copia e, malgrado il prezzo elevato, in
sia necessario trattare il soldato brutalmente un solo mese ne furono vendute quindicimi-
per renderlo più combattivo. la copie: la seconda edizione, rapidamente
Come sempre, ella sorresse la sua esposizio- succeduta alla prima, fu venduta a due scelli-
ne con dati statistici e mise in evidenza che ni e la terza sette pence. Le Note sull'Assi-
la mortalità tra i militari in tempo di pace stenza furono diffuse nelle fabbriche, nei vil-
era il doppio della mortalità fra la popola- laggi e nelle scuole; furono tradotte in fran-
zione civile e qualche volta molto di più. cese, in tedesco e in italiano. "Non vi è una
Pure i militari erano scelti, a seguito di visi- parola che non mi sia stata ispirata dalla
ta medica, tra gli uomini giovani e forti, molta esperienza della sofferenza umana" disse
mentre la popolazione civile includeva i vec- Miss Nightingale. La gentilezza del s u o
chi, i bambini e gli invalidi. 7 nostri soldati animo e la simpatia per il malato trapelano
sono reclutati per morire nelle Caserme", è da ogni pagina; comprese che il malato sof-
una sua frase divenuta il grido di guerra dei fre moralmente oltre che fisicamente: "L'up-
Riformatori che il Governo n o n avrebbe prensione, l'incertezza, la paura del peggio
potuto ignorare. danneggiano il malato più di ogni altra cosa.
Nel 1859, in attesa di dedicarsi alla riforma Ricordatevi che egli è continuamente faccia a
dell'assistenza, che aveva dovuto essere dila- faccia col suo nemico, lottando, intrattenendosi
zionata a causa della sua intensa attività con- con lui in lunghe conversazioni immaginarie"
cernente gli ospedali in generale, ella scrisse il - "Non crediate di rallegmre i pazienti pren-
libricino "Note sull'Assistenza" che divenne dendo alla leggera il loro pericolo" - "Non
rapidamente il più popolare dei suoi scritti. dimenticate che i malati sono renitenti a chie-
Questo piccolo manuale non era dedicato alle dere" - "Si suppone generalmente che l'infer-
infermiere, bensì ai milioni di donne che in miera sia là per evitare al malato ogni sforzo
ogni paese hanno cura della salute dei loro fsico mentre dovrebbe essere là per evitargli di
',
bambini e della loro famiglia. Lo schietto arrovellarsi il cervello .
t

buon senso, la freschezza, la simpatia umana I molti che l'amavano e l'ammiravano deside-
e a volte l'umorismo scherzoso fanno si che il ravano avere un suo ritratto ma a lei ripugnava
libro è anche oggi una lettura piacevole pur l'idea di farsi ritrarre. Inoltre introdurre nella
essendo molte delle norme igieniche in esso sua casa una persona estranea e posare davanti
espresse superate dalle successive scoperte a questa le era intollerabile.
scientifiche o talmente penetrate nelle nostre Nel 1859 acconsentì a posare per lo scultore
abitudini da non renderci quasi più capaci di Sir John Steel solo perché egli era pagato da
apprezzarle. un fondo formato da piccoli contributi rac-
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
colti tra gli ufficiali e i soldati dell'Esercito grandi cose possano essere compiute in sei
Britannico. Ella aveva conosciuto Sir Steel mesi, mentre l'esperienza dimostra che ci
due anni prima in Scozia e ne aveva apprez- vogliono secoli per compiere mutamenti essen-
zato il talento. Fin da allora egli, da parte ziali: il popolo sarà deluso se il cambiamento
sua, attratto dal volto intelligente e spirituale non è evidente alla fine di un anno e il suo
di Miss Nightingale, aveva sognato e deside- entusiasmo sarà svanito come in un giorno di
rato di farle un busto. Dopo due sedute ella nozze, alle tre del pomeriggio, quando il pran-
non volle più saperne e l'artista dovette com- zo è finito ".
pletare la sua opera a memoria. I1 busto è Ma nel 1859 una decisione in merito all'uti-
conservato ora nel Royal United Service lizzazione del Fondo Nightingale e alla scuola
Institution. per infermiere s'imponeva. Miss Nightingale
Sei mesi dopo la pubblicazione delle Note sul- era un'invalida e non vi era probabilità che si
l'Assistenza, ella aveva pronto lo schema per la rimettesse sufficientemente in salute per poter
Scuola per infermiere. Ricordiamo che nel dirigere la scuola ella stessa; fu quindi deciso
gennaio 1856, quando tutta la popolazione che ne sarebbe stata l'organizzatrice e la
commossa e rico- patronessa.
noscente le aveva Per affrettare le pra-
offerto una cospi- tiche fu istituito un
cua somma per un Sottocomitato del
" Fondo Nightin- Consiglio di
gale ", da Scutari Amministrazione
ella aveva scritto del Fondo Nightin-
che per il momento gale del quale furo-
non poteva prende- no chiamati a far
re in considerazio- parte personalità
ne il p r o g e t t o d i eminenti che aveva-
istituire una scuola no dimostrato
per infermiere. Era grande fiducia nella
allora sopraffatta riforma"dell'assi-
dal lavoro in Cri- stenza, quali Sidney
mea e i n o l t r e si Herbert, Sir John
sentiva preoccupata M c Neill e altri.
dall'aspettativa Nella ricerca dell'o-
della popolazione. spedale più adatto,
"Essi credono che Busto di Florence Nightingale furono presi con-

24
PROFESSIONI INFERM IERISTICHE 2002.55.1

tatti coi migliori ospedali di Londra e alla fine è dovuto alla sua energia e alle sue vedute lun-
fu deciso che la scuola fosse istituita al St. Tho- gimiranti.
masS Hospital e la signora Wardroper fu nomi- Come sempre in tutte le nuove iniziative, la
nata direttrice. progettata scuola, se aveva trovato fautori
Era questa una donna di elevata classe sociale e aveva trovato anche oppositori. L'appoggio
di buona educazione che, rimasta vedova in veniva dal Dott. Whitfield, il Resident Medical
giovane età, era entrata all'ospedale come Otficer e dalla sopranominata Matron, che era
infermiera. "Dotata di una straordinaria forza ormai influente nell'ambiente ospedaliero,
di carattere e di una intuitiva capacità d'impa- mentre gli amministratori e alcuni degli stessi
rare" aveva raggiunto ben presto il grado di medici erano all'opposizione. Uno dei più
, "Matron" - direttrice delle infermiere. Nel forti oppositori era il Chirurgo Consulente
1854 Miss Nightingale si era messa in contatto Mister J. F. South la cui autorità veniva accre-
con lei per chiederle infermiere per la spedizio- sciuta dal fatto che egli era Presidente del
ne di Crimea e la signora Wardroper le aveva Consiglio dei Chirurghi. Egli pubblicò un
dato la sua migliore infermiera, la signora opuscolo nel quale esponeva le sue idee e
Roberts che tanto contribuì al successo del dichiarava di "non essere dirposto ad ammettere
lavoro laggiù. Florence Nightingale aveva subi- che lhistenza infennieristica nei nostri ospedali
to compreso il valore della personalità della sia inetficiente o che le infermiere mediante l'i-
Wardroper e l'aveva molto apprezzata: anche il struzione possano migliorare il loro servizio. Le
suo aspetto era imponente: alta, bruna, posse- infermiere devono imparare solo per esperienzu,
deva innata autorità che le permetteva di otte- esse appartengono alla categoria del personale
nere spontaneamente la disciplina dalle infer- inserviente e subordinato". Egli asseriva che
miere e dai malati più refrattari. Aveva grandi l'assistenza era già a un livello molto alto
capacità amministrative, era una lavoratrice all'ospedale San Tommaso.
t
instancabile e un'ardente riformatrice. Quando La Scuola Nightingale si apriva in un'atmosfe-
Miss Nightingale rivisitò l'ospedale San Tom- ra poco favorevole e le allieve erano sorvegliate
maso dopo il suo ritorno dalla Crimea notò a vista da occhi non amichevoli. I1 principale
che la signora Wardroper aveva ottènuto risul- scopo della scuola era di formare infermiere
tati sorprendenti: aveva eliminato le infermiere capaci, alla loro volta, di assumere la responsa-
moralmente o tecnicamente inefficienti, reclu- bilità di formare altre infermiere; era quindi
tato donne migliori, ripulito e moralizzato inteso che le diplomate non dovevano assume-
l'ambiente, ma non aveva ancora cominciato a re posti in cliniche private o dedicarsi all'assi-
istruire le infermiere. Nominata Direttrice stenza privata, ma dovevano dedicare la loro
della istituenda scuola vi rimase in carica 27 futura attività in ospedali o, comunque, a
anni e una gran parte del successo della scuola opere di pubblica assistenza, per introdurvi i
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
metodi appresi alla scuola. Esse dovevano esse- L'elevato livel-
re delle missionarie e come tali al disopra di lo di vita che
ogni sospetto perché nella disgraziata eventua- Miss Nightin-
lità di uno scandalo l'opposizione sarebbe stata gale aveva
pronta a prenderne vantaggio. I1 futuro dell'as- voluto per le
sistenza dipendeva da come queste giovani allieve, sia
donne si sarebbero comportate. Una piccola come giusto
indiscrezione, un passo falso e le speranze della compenso alla
riforma e di elevare il livello dell'assistenza loro vita d i
avrebbero potuto crollare, per cui le candidate sacrificio, sia
alla scuola erano vagliate sotto tutti gli aspetti e come mezzo
sopratutto quello del carattere. ausiliario utile
Le prime quindici allieve furono ammesse a raffinare il
nel luglio 1860. La scuola aveva la durata di loro animo e i
un anno, periodo che alcuni consideravano loro modi,
molto lungo. Le allieve dovevano vivere in suscitava il sar- d
m
Florence Nightingale in giovane età
un convitto (home) e anche questa innova- casmo degli
zione suscitava la critica degli oppositori. Il oppositori che le chiamavano 'jignore infermie-
convitto era stato allestito in un piano dell'o- re " (lady nurses) .
spedale stesso; ogni allieva aveva la sua came- Miss Nightingale si opponeva anche all'impie-
retta, mentre la stanza di soggiorno era il go delle infermiere per le pulizie perché pensa-
luogo del comune ritrovo nelle ore di riposo. va che sarebbe stato spreco di tempo e di ener-
Libri, quadri, fiori, arrivavano da Embly gie che dovevano invece essere impiegate in
mandati d a Miss Nightingale. L'uniforme attività più idonee alle loro capacità. Tuttavia
consisteva in una veste di colore bruno com- la loro vita non aveva mollezze; tutti i giorni
pletata da un grembiule e da una cuffia bian- dovevano assistere alle lezioni impartite dai
ca. I1 vitto, l'alloggio e l'uniforme erano a medici e dalle caposala; due volte per settima-
carico della scuola e inoltre le allieve riceve- na avevano lezione di religione; dovevano
vano dieci sterline per tutta la durata della prendere appunti che venivano poi corretti
scuola per le loro piccole spese personali. Alla dalle caposala, prepararsi alle interrogazioni e
fine dell'anno scolastico alle allieve che supe- agli esami scritti e orali. Nelle corsie, dove le
ravano gli esami veniva consegnato un certi- caposala impartivano loro l'insegnamento pra-
ficato ed esse venivano iscritte nel registro tico, esse fungevano da aiuto infermiere.
dell'ospedale col titolo di "Infermiere Paten- Ciò che si pretendeva da loro nel campo del
tate" (Certificated Nurses). lavoro era nulla in confronto di quanto si pre-
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
tendeva nell'ambito del comportamento. La la loro missione doveva dimostrare che la loro
Direttrice, signora Wardroper, le osservava da femminilità era interamente assorbita dall'in-
vicino e ogni mese riempiva in merito a ciascu- fermiera. Indiscussa austerità era indispensabile
na un modulo studiato e ideato con cura da all'infermiera Nightingale se voleva imprimere
Miss Nightingale. Il modulo era diviso in due il suo carattere a un'attività fino allora prover-
parti principali: 1) progresso morale, 2) pro- biale per la sua immoralità ed elevarla al grado
gresso tecnico. Il primo era suddiviso in sei di professione: linda, signora, vestale, al diso-
voci: puntualità, tranquillità, fiducia, aspetto pra di ogni sospetto, ella doveva dimostrare
personale, pulizia e ordine, efficienza in corsia. che non era affatto necessario per l'infermiera
La seconda parte era suddivisa in quattordici essere ubriacona e ignorante.
voci; accanto a ogni voce la signora Wardroper Ben presto fu evidente che la scuola aveva suc-
doveva apporre la qualifica: eccellente, buona, cesso e nel giro d i pochi mesi arrivarono
moderatamente buona, imperfetta o negativa; numerose richieste di infermiere a testimoniare
e inoltre su ciascuna allieva doveva scrivere il buon servizio di coloro che dalla scuola
rapporti confidenziali. erano uscite e avevano preso servizio presso
Miss Nightingale era ossessionata dall'impor- altri ospedali.
tanza che avevano queste giovani donne per Un secondo esperimento finanziato col Fondo
l'awenire dell'assistenza; il loro carattere, i loro Nightingale alla fine del 1861 fu una scuola
stessi pensieri potevano determinare il naufra- per levatrici al King's College Hospital. La
gio o il successo: se almeno ella avesse potuto scuola doveva preparare levatrici non solo per
penetrare nelle loro menti! Ella esigeva che le l'assistenza nei reparti di maternità ma anche
allieve tenessero il diario che la Direttrice le per l'assistenza delle partorienti a domicilio.
inviava per la lettura alla fine di ogni mese: "la Ebbe un felice inizio e molti proprietari di
vostra approvazione sarà per loro uno stimolo estese aziende agricole inviarono a loro spese
a perseverare" le diceva. Miss Nightingale notò giovani donne perché tornassero, completato il
che la forma della lingua di alcune lasciava a corso, a fare le levatrici nei villaggi. Sfortunata-
desiderare e organizzò per loro lezioni di ingle- mente dopo due anni di successo scoppiò in
se. una corsia un'epidemia di febbre puerperale
Anche nella loro vita privata le allieve doveva- che mise fine a questa iniziativa (nella stessa
no essere austere; potevano uscire solo a due o epoca Semmelweis a Vienna faceva studi sulla
tre insieme e guai se si fossero comportate con mortalità e morbilità per febbre puerperale e
leggerezza; se si comportavano in maniera dimostrava praticamente che era dovuta a con-
poco seria venivano dimesse senza misericor- tagio; le sue teorie furono pochi anni dopo
dia. Alle donne cui era affidata la redenzione convalidate dalla scoperta dei microbi da parte
dell'assistenza non era concesso essere donne; di Pasteur).
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1

Nell'aprile del 1861 era scoppiata la guerra Liverpool che fu il punto di partenza per una
civile tra Stati del Sud e del Nord negli Stati nuova attività assistenziale. Rathbone appar-
Uniti d'America per la liberazione degli schiavi teneva a una famiglia di armatori ricca da
e nell'ottobre successivo il Ministro della molte generazioni e filantropa per tradizione.
Guerra da Washington le chiese aiuto e consi- Fin da giovane egli era uso visitare i poveri
glio per l'organizzazione degli Ospedali Milita- nei quartieri più umili dove insieme alla
ri. Pur trovandosi in uno stato di estrema miseria scopriva anche il vizio che regna più
debolezza fisica, ella volle rispondere all'appel- intenso che altrove nei grandi porti di mare e
lo e inviò a Washington tutti i moduli d'in- di traffico internazionale. Colpito dalle tri-
chiesta, le statistiche, le relazioni, gli studi fatti stissime condizioni degli ammalati nei loro
i n materia in tanti a n n i d i lavoro, e alla tuguri egli aveva istituito l'assistenza domici-
Sovraintendente delle Infermiere, Miss Dix, liare assumendo a sue spese una infermiera
inviò la raccolta delle sue esperienze personali, diplomata per assisterli. Questo servizio
che furono in America grandemente stimate e aveva dato in breve tempo ottimi risultati
pubblicate in riviste mediche militari come tanto che William Rathbone decise di esten-
guida per l'organizzazione della Sanità Milita- derlo e si rivolse a Miss Nightingale per chie-
re. L'apprezzamento che gli americani dimo- derle consiglio e altre infermiere. Ricordiamo
strarono per i suggerimenti di Miss Nightinga- l'esperienza che Florence Nightingale aveva
le mette in evidenza il cambiamento verificato- fatto in questo campo fin da giovinetta visi-
si nell'opinione pubblica dai tempi non lonta- tando i malati e i poveri in genere nei casola-
ni della guerra di Crimea e l'interesse del ri di Lea Hurst, la residenza estiva della sua
popolo per le cose militari e per il benessere famiglia, e comprendiamo q u i n d i la sua
delle truppe. pronta risposta anche a quest'appello. Flo-
Il lavoro per l'India era completato o quasi e rence Nightingale fu larga di consigli, pre-
per il moménto era in stasi, ma altro lavoro parò u n o schema completo d i assistenza
altrettanto urgente reclamava la sua attenzione domiciliare, ma infermiere non ne aveva; la
e il suo tempo: i problemi inerenti la salute sua scuola all'ospedale di San Tommaso di
pubblica, la riforma dell'assistenza ospedaliera Londra era da poco iniziata e le poche infer-
e infermieristica avevano assunto rapidamente miere già diplomate erano tutte impegnate.
enorme importanza e anche a questi, negli Ella perciò suggerì a Mr. Rathbone di fonda-
anni durante i quali Miss Nightingale si era re una scuola per infermiere annessa alla
dedicata al pur gigantesco lavoro dell'India ella Infermeria Reale d i Liverpool. U n a n n o
aveva dovuto lavorare. dopo, sempre a spese di W. Rathbone, il con-
Nel 1861 Miss Nightingale aveva ricevuto vitto per le allieve era pronto, gli accordi con
una lettera dal signor William Rathbone di l'amministrazione della Reale Infermeria
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1

presi e la scuola fu aperta, ed ebbe un rapido riformare l'assistenza nella Workhouse Infer-
sviluppo e un successo senza pari. mery. Ancora una volta scrisse a Miss Nightin-
Per meglio seguire gli assistiti del suo quartiere gale per chiederle una Matron e un gruppo
William Rathbone li visitava anche quando d'infermiere. Le infermiere che si diplomavano
venivano ricoverati alla Workhouse Infirmery, nella scuola da egli fondata presso l'Infermeria
dove dovette constatare che se i malati nei loro Reale venivano via via assorbite dalla Inferme-
abituri si trovavano in condizioni miserrime, ria medesima. Se Miss Nightingale gli avesse
quelli accolti in detta Infermeria si trovavano mandato le infermiere da lui chieste egli avreb-
in condizioni ancora peggiori. La Workhouse be provveduto al finanziamento dell'iniziativa
era un'istituzione che accoglieva tutti i senza per un certo numero di anni.
tetto: mendicanti anche sani, vagabondi, vec- I Fabbricieri della Parrocchia che amministra-
chi, invalidi e incurabili, donne anche in stato vano la Workhouse non si lasciarono facilmen-
di gravidanza e partorienti, bambini abbando- te persuadere a introdurvi le infermiere profes-
nati, malati di malattie infettive, persino vaio- sionali; il personale sorvegliante sopra descritto
losi e persino malati di mente, e li distribuiva e da loro stipendiato era sufficiente al compito.
alla rinfusa, senza nessun criterio di razionale Le trattative durarono un anno e mezzo ma
smistamento. I malati erano abbandonati alla fine, grazie anche all'intervento diretto e
all'assistenza reciproca, il meno invalido cioè pieno di tatto di Miss Nightingale, la battaglia
assisteva il più invalido sotto la sorveglianza di fu vinta favorevolmente, e le infermiere della
poche persone stipendiare dalla Parrocchia, che scuola Nightingale assunsero servizio nell'in-
avranno avuto certo buona volontà, ma non fermeria.
avevano alcuna competenza. Florence Nightingale era in ansia: ancora una
Le condizioni igieniche dei ricoverati e del- volta il successo dipendeva dal comportamen-
l'ambiente e l'ineflìcienza del personale di sor- to, dal buon senso, dall'abnegazione di un
veglianza risulta evidente dal fatto che le sorve- gruppo di giovani donne. Il loro compito era
glianti giravano per le corsie con guanti di difficile al punto di scoraggiare le più coraggio-
camoscio per non insudiciarsi le mani. Fra i se. Fortunatamente la Matron, Agnes Jones era
tanti ricoverati i delinquenti non mancavano e all'altezza del compito; ispirata dall'esempio di
le risse erano frequenti al punto che di notte Miss Nightingale si era recata per due anni a
un poliziotto perlustrava le corsie per mante- Kaisenverth, poi aveva fatto un anno all'ospe-
nere l'ordine mentre gli ammalati più gravi dale San Tommaso a Londra. Quando le fu
rimanevano rinchiusi in apposite stanze e offerta la direzione delle infermiere della
abbandonati nei loro giacigli senza assistenza. Workhouse di Liverpool, impressionata dalla
Commosso da tale spettacolo inumano Mr. gravità del compito, dapprima rifiutò, ma la
Rathbone, nel 1864 fece i primi approcci per sua coscienza non le lasciava pace: non era ella
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.I
stata chiamata da Dio? Dopo giorni di lotta che aumentato. Agnes Jones aveva convertito i
con se stessa e di preghiere scrisse accettando. fabricceri e aveva dimostrato che con le infer-
Disse più tardi che fin tanto non era entrata miere debitamente preparate la migliore e più
alla Workhouse di Liverpool non aveva saputo umana assistenza andava di pari passo con l'e-
cos'era il vizio e la malvagità. Le corsie erano conomia.
un inferno e i degenti più degradati degli ani- Miss Nightingale comprendeva che migliorare
mali; l'alcoolismo era universale. Nel suo l'assistenza in una sola delle tante Workhouses
primo mese di servizio Miss Jones dovette dell'hghilterra, non era sufficiente; come sem-
licenziare 35 donne che servivano come infer- pre, dopo il primo esperimento ben riuscito
miere perché sempre ubriache. La sporcizia era essa voleva arrivare a stabilire un principio che
disgustante, l'alimentazione insufficiente per fosse universalmente riconosciuto dalla popo-
quantità e qualità. I1 numero dei ricoverati lazione e dalle autorità: il diritto all'assistenza
fluttuava tra 1.300 e i 1.500. "E'come a Stata- da un lato, il dovere dell'assistenza dall'altro
rimdisseFlorence Nightingale. "Ciò che rende lato, la possibilità di elevare moralmente i
l'assistenza difficile oltre ogni dire non è la derelitti, gli incapaci, i deboli mediante un
degradazione dei degenti bensì la lotta con le trattamento umano. Il concetto di assistenza
autorità per ottenere per essi un giusto tratta- come dovere dello Stato si faceva strada lenta-
mento e la lotta col personale corrotto ". mente e lei fu validissima fautrice di una più
All'inizio le difficoltà furono tali che per poco rapida penetrazione e diffusione.
l'esperimento n o n falli. Miss Nightingale Per riformare l'assistenza nelle Workhouses ella
dovette intervenire a calmare, ad apPianare a utilizzò le esperienze derivanti dalla sua opera a
levigare ripetutamente i rapporti tra Miss Jones Liverpool. Fece pressione presso gli organi del
e le autorità finché gradatamente la capacità Governo affinché fosse studiata una legge che
organizzativa, l'abnegazione, la resistenza al sollevasse le opere caritative da un peso econo-
lavoro indefesso di Miss Jones trionfarono e le mico superiore alle loro possibilità con risultati
autorità si arresero. Nella città si sparse la voce disastrosi (infatti essere ricoverati nelle Case di
del benessere del quale godevano i malati; chi Parrocchie povere era quasi come una condan-
li visitava diceva poi a amici e conoscenti: na al carcere) e che ponesse il loro finanzia-
"meravigliosi cambiamenti alla Workhouse ah mento a carico dei Comuni.
quando è venuta linfermiera di Londra! '<Le Lo schema di riforme da lei presentato suscitò
signore che avevano l'ufficio di visitatrici can- lotte aspre che durarono anni, ma finalmente
tavano le lodi di Miss Jones, e i medici chiese- nel marzo 1867 fu approvata una legge che
ro altre infermiere, e, più importante di tutto, sebbene non perfetta come avrebbero voluto i
gli amministratori rilevarono soddisfatti che il sostenitori della riforma, fu considerata da
costo di ogni degente era diminuito piuttosto tutti, compresa Miss Nightingale, come un
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
grande passo avanti che avrebbe aperto la stra- miere e di levatrici, perché le donne vogliono
da a successive riforme. In base a questa legge diventare medichesse invece che infermiere e
gli ammalati di mente furono trasportati in levatrici? " un ragionamento che non incontra-
altri istituti a loro adatti, gli ammalati infettivi va certo la simpatia delle donne femministe.
trasferiti in veri e propri ospedali e i bambini Nella primavera del 1867 il servizio di assisten-
smistati i n istituti d i educazione. Nelle za domiciliare iniziato da William Rathbone
Workhouses rimasero i mendicanti, gli invalidi nel 1859 poteva dirsi nel suo pieno sviluppo.
e i vecchi sani. La legge prevedeva anche l'isti- Liverpool era stata divisa in 18 quartieri ognu-
tuzione di un Fondo Metropolitano per il no affidato a un'assistente sanitaria e ognuno
finanziamento degli istituti di assistenza e riti- finanziato da una signora filantropica.
L niva tutte le Parrocchie di Londra in un unico Anche nell'infermeria della Workhouses il suc-
organismo amministrativo per quella carità che cesso delle infermiere professionali era ormai al
esse sarebbero state in grado di continuare a disopra di ogni dubbio. Il costo del servizio
fare. Vennero così stabiliti i due principi base che nei primi anni era stato assunto da W.
per i quali Miss Nightingale aveva lottato: smi- Rathbone era ufficialmente passato alla Fabbri-
stamento razionale degli assistiti e il loro man- ceria. Agnes Jones ne era sempre la Direttrice
tenimento a carico di fondi pubblici. rispettata e ammirata, ma purtroppo le sue
L'approvazione di questa legge è considerata forze erano logorate da tanti anni di eccessivo
come l'inizio dell'assistenza moderna e a Miss lavoro; nel febbraio 1868 ella contrasse il tifo e
Nightingale ne fu attribuito il giusto merito in morì.
quanto la evoluzione dell'opinione pubblica La sua morte fu una catastrofe che minacciò di
alla quale la legge è in gran parte dovuta, è il far crollare l'assistenza, al livello di prima. Tro-
risultato del rispetto, dell'affetto, e dell'ammi-vare altre persone all'altezza di quel compito
razione che il popolo nutriva per lei. era difficilissimo. Florence Nightingale che
Due grandi iniziative, quella per l'India e quel- scriveva cumuli di lettere per cercare chi potes-
la per l'assistenza pubblica, erano state felice- se succedere a Miss Jones si sentiva amara con-
mente portate a termine; essa avrebbe potuto tro le donne che volevano l'emancipazione per
riposarsi ma gli avvenimenti e la sua stessa seguire le professioni degli uomini e non intra-
natura non le concedettero tregua. prendevano in numero sufficiente la carriera
In quel tempo in Inghilterra le donne si agita- infermieristica.
- vano per il voto e per avere libero accesso a Le sue infermiere ovunque andavano si affer-
quelle professioni fino allora riservate agli mavano e altre richieste di infermiere arrivava-
uomini: ma ella non sentiva simpatia per il no a Miss Nightingale che si addolorava di
movimento femminista. "Ci sono tanti bravi non poterle soddisfare. In modo particolare
medici e c'è un così urgente bisogno di infer- mancavano le Direttrici.
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
Nel 1861 fu deciso che all'assistenza nel nuovo e l'emancipazione, ma non sapevano risolvere i
Ospedale Generale (un ospedale militare) pregiudizi sociali che impedivano ancora a
sarebbero state chiamate le infermiere Nightin- molte di loro di entrare nelle scuole convitto.
gale; era un passo di grandissima importanza, L'opinione pubblica, di una certa classe sociale
ma la difficoltà di trovare una Direttrice era almeno, è stata lenta nel superare il concetto
preoccupante. Dopo molte perplessità fu offer- della Suora di Carità che senza preoccupazioni
to il posto alla signora Shaw Stewart che in per la sua vita materiale, assicurata sia pure
Crimea era stata una delle migliori infermiere. modestissimamente, può dedicarsi rinuncian-
Insuperabile accanto al letto di un ammalato, do a essere rimunerata. Poche persone poteva-
integra moralmente, di educazione superiore, no allora concepire la donna professionalmente
ella aveva un carattere impulsivo e difficile. preparata, efficiente e congruamente retribuita,
Rimase come Direttrice delle infermiere al che Florence Nightingale voleva formare. "Fare
Generai Hospital quattro anni alla fine dei un merito del servizio non retribuito è, io credo,
quali, dopo gravissimi e ripetuti urti col Diret- assurdo " scriveva ella in una sua lettera del 13
tore, coi medici e con le infermiere, dovette settembre 1866 al Dott. Farr "Piuttosto di isti-
lasciare l'incarico. Malgrado le difficoltà del tuire un ordine religioso vorrei aprire alle donne
suo carattere ella aveva saputo organizzare il una carriera altamente retribuita. IL mio princi-
suo servizio con tale efficienza che le infermie- pio è che noi dobbiamo dare la migliore prepara-
re Nightingale furono richieste anche per il zione possibile a ogni donna, di ogni classe, di
Netley Hospital, un ospe-
dale militare anche questo.
I1 principio che anche negli
ospedali militari l'assistenza
doveva essere affidata alle
donne e a donne professio-
nalmente preparate nelle
scuole convitto si era ormai
affermato ed aveva superato
difficoltà che a tutta prima
erano sembrate insormon-
tabili.
Mentre le infermiere pro-
fessionali s'imponevano a
chi le vedeva al lavoro, le
donne reclamavano il voto Il Barracks Hospital
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
ogni religione, retribuita o non, che abbia i sono incapaci di vedere che ci vuole sagezza e
requisiti morali, intellettuali efiiici per seguire la abnegazioneper stabilire un nuovo lavoro ". Ma
vocazione d'infermiera. Senm dubbio le persone questa è una difficile lezione da insegnare.
colte sono piiì idoneeper la posizione di Direttri- Infermiere ispirate da genuino senso di dedi-
ci, ma non per la loro posizione sociale, bensì per- zione venivano inviate in servizio in ospedali
ché in possesso di una buona cultura ". dove tutte le loro buone intenzioni venivano
Le difficoltà permanevano anche quando il giu- frustrate e la loro capacità sprecata. Infelici e
sto tipo di donna era stato reclutato. Le infer- ribelli si appellavano a Miss Nightingale che
-,
miere Nightingale attentamente selezionate, consigliava pazienza, tolleranza, moderazione.
formate sotto gli occhi di Miss Nightingale Alcune perdevano la fiducia anche in lei e le
stessa, efficienti, professionali, educate e colte manifestavano la loro delusione in lettere sgar-
erano affette da un complesso di superiorità bate. "Credete- scrisse nell'aprile 1896 - che
verso le altre. " Una intollerabile presunzione è il io sarei riuscita a fare qualche cosa se avessi recal-
principale difetto delle nostre infirmiere " scriveva citrato, resistito e avessi dimostruto il mio risenti-
ella nel 1871. Accadeva a volte che le infermie- mento? . . ...io sono stata chiusa fiori degli ospe-
re inviate in servizio presso ospedali le cui dali nei quali avevo ricevuto dal Comandante in
Matrons non erano diplomate, assumessero capo l'ordine di entrare; fui obbligata a restare
delle arie nei confronti di queste. Una o due fuori della porta, nella neve j n o a notte; per ben
volte fu chiesto a Miss Nightingale di richiama- dieci giorni mi sono stati rFutati i viveri per le
re le sue infermiere perché troppo difficili da infermiere che avevo portato in Crimeu per ordi-
dirigere, e questo fu per lei fonte d'amarezza. ne superiore. Ma io mi sono mostrata ugualmente
Altre difficoltà inerenti lo stesso spirito di ser- buona amica con gli uficiali che facevano ciò: ho
vizio si aggiungevano: a volte l'infermiera seria, risolutamente ignorato i loro torti per amore del
devota, responsabile sciupava tali qualità col lavoro ".
suo spirito fanatico e sconfinava nel voler Intanto gli anni scorrevano l'uno dopo l'altro.
imporre i sistemi e la tecnica che a lei era stata Florence Nightingale si avvicinava alla vec-
giustamente insegnata. Miss Nightingale vole- chiaia, aveva vissuto intensamente, operato
va lentamente convertire e persuadere a usare i molto e forse appunto perché aveva tanto com-
sistemi migliori, mai imporli; l'autorità doveva piuto ella si sentiva vecchia e parlava della "sua
essere rispettata e i regolamenti dovevano esse- lunga vita".
re osservati perché esserizixli all'organizzazione. Col passare degli anni una nuova dolcezza, una
Se i regolamenti non rispondevano alle neces- nuova comprensione invadeva il suo animo ed
sità dovevano essere cambiaci, ma fin tanto ella si riawicinava alla famiglia. D'estate passa-
erano in vigore dovevano venire rispettati. In va lunghi periodi a Embly e a Lea Hurst col
una sua nota privata nel 1866 scrisse "Le donne padre e con la madre. Aveva sempre amato la
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
madre, ma ora la comprendeva di più, dimen- della Società Nazionale per l'Assistenza, e i
ticava gli artriti passati e s'inteneriva vedendole contributi che le arrivarono personalmente
sul volto e nella persona i segni dell'età. Ella dimostrarono ancora una volta la profondità e
aveva ormai superato i 50 anni. l'universalità del sentimento che la sua figura
I giorni delle grandi imprese stavano tramon- aveva saputo ispirare. Ella scrisse a un'amica
tando; molti dei suoi fedeli amici erano scom- che non dai ricchi, ma da ogni povera congre-
parsi dalla scena del mondo o dalla scena poli- gazione, dai Negri delle Indie Occidentali,
tica; altri uomini di Stato, altri Ministri erano dalle Scuole e dagli Istituti per Poveri, dalle
saliti al potere, ma le energie di Miss Nightin- Scuole Nazionali, dalle fabbriche, dall'intera -
gale declinavano ed ella non afferrava pronta- massa di lavoratori onesti arrivavano i gruzzo-
mente ogni opportunità di servizio come aveva letti messi insieme soldo per soldo, risparmiati
fatto per il passato; la sua vita assumeva un sugli scarsi salari, sottratti al pane quotidiano.
nuovo corso più calmo e più sereno. L'attività della Società Nazionale sorta per l'as-
Nel 1870 un richiamo urgente al lavoro ci fu in sistenza ai combattenti dei due campi era di
occasione della guerra tra Francia e Germania. fatto sotto la sua direzione sebbene ella avesse
Da ogni parte le giungevano pressioni perché declinato l'incarico di presiederla. Nel Comita-
ella sospendesse ogni altra attività e dedicasse to Esecutivo vi erano parecchie persone amiche
ancora una volta le sue qualità di eccezione, la e quando la Società inviò una Commissione a
sua esperienza, il suo prestigio, alla causa dei sol- visitare gli ospedali francesi e tedeschi ella
dati delle due parti combattenti, ma nel suo rea- disse: "Coloro che vogliono aiutare i malati e i
lismo e con l'equilibrio che la distingueva ella feriti non devono essere dei sentimentali entusia-
comprendeva che l'organizzazione dell'assistenza sti bensl amanti del lavoro duro.. ... devono saper
era in quel momento più importante del sacrifi- badare ai mille dettagli ppratici che spesso signif-
cio romantico di accorrere sui campi di batta- cano la morte o la vita dei degenti ". Diede loro
glia. Il suo lavoro per l'India era più importante consigli pratici nel campo amministrativo, sul
di quello che avrebbe potuto fare negli ospedali tipo di ambulanze da usare, sull'impianto e
militari della Francia e della Germania; un labo- l'attrezzatura delle cucine; sorvegliò l'acquisto
rioso esposto sulla sanità pubblica in India sal- delle prowiste da inviare sul posto, ricevette
vava più vite umane del più aureolato servizio di una quantità di persone per accordi di vario
assistenza diretta. Anche se la salute glielo avesse genere, raccolse fondi dai suoi amici per l'assi-
permesso ella non avrebbe potuto più ripetere le stenza ai prigionieri di guerra. Sia le infermiere
gesta di Crimea e ritornare la Signora della francesi che quelle tedesche le scrivevano per
Lampada; rifiutò quindi di partire. consiglio ed ella rispondeva a tutte con pron-
Era tuttavia impossibile tenersi da parte. Scris- tezza: "Potessi andare sul luogo della guerra inve-
se un appello per raccogliere fondi in favore ce che tutto questo scrivere, scrivere, scrivere! "
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
disse a un'amica. Ella fu larga di aiuto sia con
francesi che con tedeschi e alla fine della guerra
ricevette la medaglia al merito della Società
Francese di Soccorso ai Feriti e la Croce al
Merito dell'Imperatore della Germania.
Nel 1872 Henri Dunant, il fondatore della
Croce Rossa, subito dopo la guerra Franco-
Prussiana recatosi a Londra per tenere una
conferenza sull'attività della Società di Croce
Rossa, cosi si espresse: "Sebbene io sia considera-
to ilfòndatore della Croce Rossa e ilpropugnatore
della Convenzione di Ginevra (1864) è a una
donna inglese che tutto lhnore di quella Conven-
zione è dovuto. Io fui ispirato a recarmi in Italia
durante la guerra del 1859 dallhpera di Miss
Florence Nigbtingale in Crimea ".
Le sue capacità di lavorare intensamente e di
concentrarsi declinavano ed ella dipendeva
interamente dall'aiuto del Dott. Sutherland,
Florence Nightingale
inoltre sempre più si diradavano, tra le persone
che erano al potere, gli amici e i fedeli di un per Florence la necessità di orientare diversa-
tempo. Sul finire del 1871 e all'inizio 1872 ella mente la sua vita. Il suo più vivo desiderio era
scrisse su un foglio: "1872. Tbis k r Igo out of di riprendere servizio accanto al letto degli
ofice " - che si può tradurre approssimativa- ammalati; il più penoso sacrificio che aveva
mente: "Questhnno vado in pensione ". Erano dovuto fare dopo il suo ritorno dalla Crimea
passati 16 anni dal suo ritorno dalla Crimea era stato la rinuncia all'assistenza ospedaliera
per iniziare l'enorme lavoro della Commissio- per il lavoro amministrativo e organizzativo a
ne Reale Sanitaria per la Sanità del17Esercito. distanza. Ella dichiarava ripetutamente che
Per sedici anni ella aveva lavorato in Diparti- nessuno era meno adatto di lei a scrivere rego-
menti Governativi sacrificando salute, amici e lamenti e che il suo cuore aspirava ai contatti
ogni piacere. Aveva fatto il lavoro di un Segre- umani. "La mia vita ora è altrettanto diversa
tario di Stato, aveva "nominato Ministri". Ora, dalla vita ospedaliera, quando cioè mi dedicavo
tutto questo era finito. D'ora in poi doveva alle anime e ai corpi delle creature umane, di
condurre un'altra vita. Quale? quanto lo è il legere il libro di cucina invece di
Finito il periodo delle g a n d i imprese sorgeva mangiare un buon pranzo!" usava dire.
PROFESSIONI ZNFERMIERZSTICHE 2002.55.1
Non potendo più dedicarsi all'assistenza diretta fatto sì che la sua sorveglianza sulla scuola fosse
anche a causa della sua salute malferma, ella diminuita. L'Ospedale San Tommaso era stato tra-
avrebbe voluto passare i suoi ultimi anni nel sferito in nuovi e più ampi locali e la Direttrice,
letto di una corsia d'ospedale: "Ho sempre cre- signora Wardroper, si era trovata maggiormente
duto che sia volontà di Dio che io viva e muoia assorbita dalla responsabilità di organizzare il ser-
in ospedale " diceva e in questo senso scriveva vizio in ambiente nuovo e di tanto ampliato.
alla signora Bracebridge, sua fedele compagna Anche la Scuola aveva più spazio e poteva ospitare
di lavoro in Crimea: fiprego, se mi siete vera- un numero maggiore di allieve, ma l'insegnamen-
mente amica come siete sempre stata, lo siete e lo to era un po' decaduto dal primitivo alto livello. T

sarete, siate buona e aiutatemi a compiere questo Miss Nightingale decise allora di dedicare nuo- %

mio desiderio quando il momento verrà " . vamente la sua attività alla scuola: studiò i pro-
Ella avrebbe voluto lasciare il mondo per grammi che andavano riveduti, prese accordi
entrare in una corsia dell'ospedale San Tom- coi medici insegnanti, esaminò le note caratte-
maso, sede della scuola da lei fondata, ma un ristiche di ogni allieva e volle conoscerle perso-
amico la persuase dell'inopportunità di un tale nalmente e individualmente.
gesto che sarebbe stato interpretato eccentrico I suoi genitori, coi quali negli ultimi anni aveva
e che avrebbe messo in imbarazzo sia le infer- passato lunghi periodi, richiedevano sempre più
miere come la Direttrice e i medici dell'ospe- la sua assistenza. Erano vecchi tutti e due; la
dale. D'altronde le circostanze le indicarono la madre, quasi del tutto priva della vista e delle
via da seguire. La Scuola Nightingale funzio- facoltà mentali, aveva bisogno di lei; anche l'am-
nava ormai da 10 anni e malgrado difficoltà e ministrazione del loro patrimonio era trascurata.
delusioni aveva diplomato un buon numero di Florence Nightingale doveva perciò dividere la
infermiere che venivano richieste ovunque. sua vita tra Londra e Embly House, dove i suoi
Erano ormai entrate in alcuni grandi ospedali genitori risiedevano ormai stabilmente e riprende-
militari, in parecchi ospedali di Londra, nelle re quell'attività domestica che l'aveva tanto afflitta
infermerie delle Workhouses, e Direttrici debi- nei suoi anni giovanili perché in gran parte inutile
tamente preparate con gruppetti di infermiere e vuota. Le feste e i trattenimenti mondani non si
erano partite per l'Australia, per la Nuova tenevano più, ma c'era sempre uno stuolo di
Zelanda, per il Canadà con lo scopo di fondare domestici da sorvegliare, una infinità di esigenze e
anche laggiù scuole per infermiere ed elevare il di abitudini artificiose alle quali prowedere.
livello dell'assistenza. Altre scuole sul modello Non era possibile sottrarsi alla necessità di
Nightingale erano state istituite in ospedali di riprendere in mano il funzionamento della
Londra e di altre città del171nghilterra. casa, di rivedere i conti arretrati, in una parola,
Negli ultimi anni l'attività di Miss Nightingale di rimettere ordine nella casa paterna. I1 padre
per ottenere la Legge sull'assistenza ai poveri aveva e la madre dipendevano interamente da lei e
PROFESSIONI INFERM IERISTICHE 2002.55.1
non poteva abbandonarli. Cercò di equilibrarsi prendere contatto personalmente con ogni sin-
tra i due doveri: la Scuola per Infermiere e l'as- gola allieva e a seguito dell'intervista scriveva un
sistenza ai suoi; alternò i soggiorni a Embly profilo del carattere dell'allieva che veniva con-
con quelli a Londra dove s'immergeva nei pro- servato nell'incartamento di questa insieme con
blemi della sua scuola. Insieme col nuovo annotazioni di successive interviste, col risultato
Direttore Didattico, Dott. Croft, preparò degli esami, lettere, ecc. Miss Nightingale inco-
nuovi e più completi programmi d'istruzione raggiava le allieve a esporre i loro punti di vista e
delle allieve, gli esami furono più severi, le i loro apprezzamenti sull'insegnamento e sul
interrogazioni più frequenti, i quaderni di trattamento delle caposala nei loro riguardi, e
.
appunti ispezionati regolarmente, e anche alla nello stesso tempo invitava le caposala a esporre
; cultura generale si provvide con adatte lezioni. il loro parere sulle attitudini, sul carattere, sul
Miss Nightingale considerava la formazione comportamento di ogni allieva. E' in questo
delle infermiere sotto due aspetti di uguale periodo di tempo che iniziò a scrivere le sue lun-
importanza: l'acquisizione di conoscenze specifi- ghe e belle lettere alle infermiere che hanno
che controlate da rigorosi esami; la formazione avuto tanta parte nella loro formazione morale e
del carattere che, ovviamente, sfugge al control- spirituale. Quando riceveva lagnanze e suggeri-
lo mediante esami. Fu per intènsificare questo menti che giudicava degni di attenzione li rende-
secondo punto che ella creò la nuova posizione ' va noti alle persone cui interessavano.
di caposala di casa (Home Sister). La caposala di
casa doveva integrare con discussioni, spiegazio-
ni, ripetizioni, le lezioni dei medici, ma la sua
principale missione era di esercitare sulle allieve
una buona influenza morale, spirituale e cultu-
rale; essa doveva mantenersi in termini amiche-
voli con le allieve, incoraggiarle a coltivarsi, a
interessarsi alla musica, a leggere i grandi autori
inglesi. scegliere per loro sane letture, sorvegliare
che andassero in Chiesa. Doveva cioè inculcare
quei principi necessari a portare l'infermiera a
un alto livello professionale, morale e culturale.
Per quanto la caposala di casa fosse scelta accura-
tamente e fosse all'altezza del suo compito, l'in-
fluenza ch'essa esercitava sulle allieve non ugua- 6-FL-z L-
gliava mai l'ascendente che su di esse esercitava
Miss Nightingale. Dal 1872 in poi ella decise di Lettera di Florence Nightingale scritta a Scutari
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
La morte del padre la colpì improwisamente. giro di pochi mesi Florence dovette sgombrare
L'affetto tra loro era stato profondo e alimen- l'immensa villa e portare la madre a Lea Hurst,
tato da reciproca stima. Fin da quando era distante da Londra, ciò che rendeva difficile il
bambina, egli era stato il suo educatore, il suo contatto con la Scuola.
maestro; l'amore dei grandi pensatori e poeti I soggiorni a Londra divennero rari e brevi e
di ogni epoca e di ogni lingua li aveva uniti, e questo la obbligava a scrivere numerosissima
su questo punto si erano sempre intesi. Quan- corrispondenza. Cominciava prima che
do, ancora giovanetta ella si dibatteva nell'in- spuntasse l'alba e molte delle sue lettere
felicità causata dall'incomprensione di tutti accanto alla data portano le parole: "scritta
per le sue aspirazioni a una vita dedicata al quando è ancora buio", "scritta p r i m a che
servizio dei sofferenti, egli, che su questo spunti il giorno ". Scriveva alla Direttrice .
punto non poteva seguirla, era stato il primo della Scuola, alle allieve e alle diplomate;
ad arrendersi e a riconoscerle il diritto di scriveva alle Direttrici e diplomate sparse
disporre della sua vita secondo le sue aspira- ormai ovunque anche in lontani continenti;
zioni; aveva sistemato le cose in modo che scriveva ad autorità e ad amici; il numero
anche dal punto di vista economico ella fosse delle lettere scritte in un sol giorno raggiun-
indipendente. Miss Nightingale tuttavia non geva a volte il centinaio.
poteva abbandonarsi al suo dolore, impegnata Quando poteva recarsi a Londra si affrettava a
a risolvere le difficoltà di ogni genere che prendere contatto diretto con la scuola. Tutte
seguono la morte di un capo famiglia. Malan- le allieve erano da lei conosciute personal-
data in salute com'era, era ugualmente la per- mente e quando queste si erano diplomate e
sona più valida della casa. L'età e lo stato men- avevano lasciato la scuola pér assumere un
tale della madre la mettevano al di fuori di posto, le seguiva, rimaneva loro vicina con il
ogni possibilità di intervenire e la sorella suo affetto, coi suoi consigli. Era quasi sem-
Parthenope soffriva già acutamente di artrite pre lei che assegnava loro i posti, e coloro che
ed era già quasi invalida anche lei. assumevano la responsabilità di Direttrici di
Inoltre Embly House non era di loro pro- una nuova scuola o di servizi ospedalieri
prietà; per disposizioni testamentarie di uno erano particolarmente seguite nel primo anno
zio era stata assegnata ad padre di Florence vita di lavoro. Lettere frequenti, confidenze ora
natura1 durante, ma alla morte di questi dove- tristi ora liete, richieste di consigli da una
va passare definitivamente al figlio della zia parte; risposte altrettanto frequenti, affettuose
May, quello che da piccino era il prediletto di e incoraggianti, consigli saggi e preziosi dal-
Miss Nightingale e che ella chiamava "il mio l'altra.
bambino", lo stesso che doveva assumere il Il concetto che Miss Nightingale aveva dell'e-
nome Nightingale e continuare il casato. Nel ducazione era profondo e vasto: la scuola, ella
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
insisteva, doveva compiere una duplice fun- vizio personalmente fece però tutto quanto le
zione: arricchire la mente e formare il caratte- era possibile a distanza: scrisse "Proposte per
re. Nell'agosto 1875 scriveva: "la scuola deve migliorare lHssistenza agli Ammalati Poveri "
essere una casa, una famiglia, un luogo di for- e i n armonia con questi suggerimenti W.
mazione morale, religiosa e tecnica; un luogo Rathbone istituì l'Associazione Metropolita-
dove si educa il carattere, si formano le buone na per l'Assistenza.
abitudini, si ullena la mente ad acquisire cono- Nell'aprile 1876 Miss Nightingale pubblicò
scenza" . sul quotidiano "The Times" una lettera che
. Far piacere al prossimo, rendersi utile erano firmò e che fu ristampata sotto forma di opu-
cose considerate da lei come dovere pratico e scolo col lungo titolo: "Associazione Metro-
spirituale. Da Embly e poi da Lea Hurst arri- politana e Nazionale per Prowedere Infermie-
vavano spesso frutta, burro, uova, dolci, fasci re per i Malati Poveri - In Merito all'Assi-
di fiori per la Scuola e per le corsie. Quando stenza ai Malati Poveri da parte di Infermiere
un' infermiera partiva per assumere un nuovo Diplomate". Due edizioni furono presto esau-
servizio trovava alla stazione il cameriere di rite.
Miss Nightingale col cestino d a viaggio; Finalmente la prima Direttrice dell'assisten-
quando arrivava a destinazione trovava il za domiciliare fu trovata nella persona d i
mazzo di fiori a darle il benvenuto. Quando a Miss Florence Lea, una delle infermiere che
un'infermiera veniva prescritto un cambia- si era distinta durante la guerra Franco Prus-
mento d'aria o u n riposo ella, se ne era il siana.
caso, sovvenzionava il soggiorno in luogo Nello stesso periodo Florence era impegnata a
adatto o la invitava a Embly o a Lea Hurst, e studiare i problemi dell'India e a scrivere rela-
si sentiva ampiamente ricompensata dal devo- zioni e rapporti che inviava all'ufficio per l'In-
to affetto che le infermiere avevano per lei, dia dove allora vi erano persone ben disposte.
dal rispetto e dalla considerazione per i suoi Ma i fondi mancavano; l'India avrebbe richie-
consigli. sto miliardi su miliardi per ovviare alle tremen-
Con un enorme sforzo la Scuola poteva esse- de calamità causate dalla carestia. E Florence
re controllata per corrispondenza, ma vi Nightingale s'interessò al problema dell'irriga-
erano altre attività che non lo potevano e alle zione che avrebbe potuto rendere fiorenti terre
quali Florence dovette rinunciare. Nel 1874 sterili e porre termine alle ripetute spaventose
William Rathbone le chiese d i aiutarlo a carestie che negli anni di particolare siccità
organizzare l'assistenza domiciliare a Londra, mietevano qualche milione di vittime - Il
ma ella dovette declinare l'invito perché i problema dell'irrigazione la condusse allo stu-
suoi doveri verso la madre le impedivano di dio dei sistemi terrieri, e a quello gravissimo
allontanarsi. Non potendo organizzare il ser- delle comunicazioni che avrebbe richiesto la
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
costruzione di molte migliaia di chilometri di sui giornali locali, e lettere senza fine con
strade per il trasporto dei viveri da zone pro- richieste di spiegazioni.
duttive a zone aride. Era suo destino soffrire e Progressivamente la madre aveva del tutto per-
lavorare per problemi che involvevano soffe- duto le facoltà mentali e non era più in grado
renze immani. nemmeno di riconoscere le persone che di lei
Nel 1878 fu coinvolta e ritenuta responsabi- avevano cura. In queste condizioni, secondo i
le, involontariamente e senza sua colpa, di più, il sacrificio di Miss Nightingale era inuti-
una sciagura che colpì la popolazione di Lea le; altre persone fidate avrebbero potuto assi-
Hurst. Anche questa immensa proprietà, seb- stere ugualmente bene la madre ed ella avrebbe
bene la villa fosse lasciata in uso a Miss potuto ritornare a Londra per occuparsi di
Nightingale e alla madre, apparteneva agli problemi che agli occhi di molti sembravano
eredi del patrimonio e del nome Nightingale, più importanti. Ma Miss Nightingale in vita
la zia May e il figlio primogenito di questa, i sua non aveva mai fatto nulla se non se ne sen-
quali risiedevano lontano e perciò avevano tiva moralmente giustificata, ed ora non le
lasciato l'immensa proprietà nello stesso pareva giusto abbandonare la madre nemmeno
abbandono nel quale l'aveva lasciata il padre nelle mani di esperte infermiere. Le stette
di Florence negli ultimi anni di vita, troppo accanto finche, nel febbraio 1880 a 92 anni, la
vecchio per sostenere il peso di un'ammini- mamma morì dolcemente dopo aver ripreso la
strazione così complessa. Per anni ella aveva coscienza per poche ore durante le quali volle
segnalato loro che l'approwigionamento del- che le fossero cantati gli inni sacri che predili-
l'acqua potabile e le fognature del villaggio geva.
erano difettose ma nessun prowedimento era Negli ultimi anni Miss Nightingale si era
stato preso. I pozzi neri, mal costruiti, non completamente riconciliata con la madre e
vénivano vuotati con sufficiente frequenza e con la sorella. L'artrite aveva fatto di questa
a volte il liquame filtrava nei pozzi dell'acqua un7invalidae le sue sofferenze, la vecchiaia e la
per uso domestico. debolezza della madre avevano contribuito a
Nell'estate 1879 scoppiò un7epidemia di tifo, far dileguare dal cuore di Florence ogni traccia
ed ella, la sola della parentela che viveva sul di risentimento per le incomprensioni giova-
luogo, pur non essendone la proprietaria, ne fu nili e per gli ostacoli, durati molti anni, che
tenuta responsabile. Coloro che dell'epidemia queste due donne avevano posto alla realizza-
avevano sofferto le rimproverarono di non aver zione della sua vocazione d'infermiera. La
proweduto alla prevenzione, e coloro che non spontanea bontà, la dolcezza, il desiderio di
ne avevano sofferto l'attaccarono violentemen- aiutarle e di circondarle di premure erano ora
te per dover ora sostenere le spese delle ripara- i sentimenti che animavano Florence Nightin-
zioni. Ne seguì un'inchiesta, apparvero articoli gale nei rapporti con loro: ella era ridivenuta
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
intima con la sorella come non lo era più stata Giubileo e Miss Nightingale pure considerava
dall'infanzia in poi, e ciò aveva contribuito a quell'anno come il suo proprio Giubileo.
rinsaldare anche i vincoli di amicizia che Mezzo secolo prima, nel 1837, a 17 anni aveva
erano sempre esistiti col marito di questa, Sir ricevuto "la chiamata da Dio" ed ora aveva
Harry Verney. compiuto 50 anni di servizio.
Dopo la morte della madre, Florence ebbe un Ella accettava la vecchiaia. Le tempeste erano
collasso per cui le fu ordinato un anno di ripo- passate e la tolleranza aveva sostituito il suo
so ma dopo poche settimane ella ritornò a intransigente desiderio di perfezione senza
Londra dove riprese il lavoro per l'India. Per compromessi. Stava entrando nell'ultimo
quattro anni ancora fu indefessa collaboratrice periodo d i lavoro attivo; la sua salute era
dei Governatori Generali dell'India e dei molto migliorata, aveva conquistato la pace, e
Segretari di Stato che a causa delle vicende il lavoro in ogni direzione dava finalmente
politiche si succedevano con troppa frequenza frutti.
a quelle alte responsabilità. In India nuove riforme venivano realizzate dal
Nel 1882 l'Inghilterra iniziò la Campagna d'E- G-overnatore Generale Lord Dufferin che
gitto e per assistere i feriti negli Ospedali Mili- ammirava l'opera indefessa di Miss Nightinga-
tari furono chieste a Miss Nightingale infer- le per il progresso di questo grande Paese; egli
miere diplomate in gran numero. Ella ne aveva già ottenuto miglioramenti nei sistemi
formò un gruppo che partì sotto la guida di terrieri e si poneva all'opera per grandi proget-
una Di rettrice scelta. ti d'irrigazione mentre sua moglie ispirata da
La guerra si protrasse e nel 1884 il Governo Miss Nightingale fondava la "Società Nazio-
chiese nuovamente e ufficialmente un secondo nale per l'Assistenza Medica alle Donne del-
gruppo d'infermiere, e un terzo gruppo fu l'India", visitava regolarmente gli ospedali ed
inviato a spese della Associazione Inglese di aveva ottenuto d'introdurre le infermiere negli
Croce Rossa, della quale Miss Nightingale era ospedali militari di Umballa e di Rawlpindi
membro. realizzando cosi il piano che Miss Nightingale
Le infermiere si fecero onore malgrado le defi- aveva preparato più di vent'anni prima. In
cienze degli approwigionamenti, la scarsezza ogni stazione militare dell'India venivano
dell'attrezzatura ospedaliera'le difficoltà con aperti clubs per i soldati e per moralizzare l'e-
l'organizzazione militare, la loro efficienza, la sercito veniva anche fondata l'Associazione
loro disciplina s'imposero; le autorità le appog- Militare per la Temperanza. Le vacillanti
giarono in ogni modo e i medici militari invia- Commissioni Sanitarie, istituite tanti anni
rono sul loro servizio rapporti estremamente prima, furono consolidate, ebbero maggiore
soddisfacenti. autorità e fondi adeguati, e in ogni provincia
Nel 1887 la Regina Vittoria celebrava il suo fu istituito un Consiglio Sanitario con indi-
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
pendenza di azione e poteri esecutivi, e venne erano delle semplici distributrici di vestiario e
finalmente iniziata la costruzione delle fogna- di alimenti, ma non insegnavano l'igiene né
ture in alcune grandi città. assistevano i malati.
Per vent'anni Miss Nightingale aveva segna- Altri gruppi di infermiere esercitavano man-
lato l'importanza dei villaggi indiani con le sioni proprie dei medici. Essa non voleva
loro tradizionali comunità, sottolineandone i queste deviazioni dalla funzione di assistente
problemi sanitari. Finalmente nel 1889 i sanitaria e si adoperò per riportare l'infermie-
suoi sforzi furono compensati con l'approva- ra domiciliare ai compiti di sua competenza. .
zione della Legge Sanitaria dei Villaggi L'infermiera deve lavorare sotto la guida di
Indiani. medici e deve curare l'igiene della casa per
Nel 1887 in un considerevole numero di ospe- evitare che la guarigione del malato sia ritar-
dali e di istituti assistenziali dell'Inghilterra il data.. . essa deve essere l'amica degli assistiti
servizio infermieristico era espletato da infer- per aiutarli e non per giudicarli.. . altrimenti
miere uscite dalla Scuola Nightingale. Gruppi la famiglia del malato non desidererà le sue
di infermiere sotto la direzione di una Matron visite a domicilio; farà molte cose lei stessa,
erano partite per Sydney, Monreale, Ceylon, come per esempio riordinare la stanza o cam-
per l'India, la Germania, la Svezia, e per gli biare la biancheria e così mostrerà come il
Stati Uniti d'America. Scuole per infermiere lavoro deve essere eseguito. Per quello che
sul modello Nightingale erano state istituite in non può fare lei stessa deve sapere a chi ricor-
parecchie città sotto la direzione di direttrici rere e quali sono le situazioni per le quali
ben selezionate. rivolgersi all'ufficio d'Igiene o ad altri deter-
Nel passato, Miss Nightingale aveva dovuto minati uffici. Se necessario provvedere ali-
declinare l'incarico di dirigere l'assistenza menti per il malato bisognoso deve sapere a
domiciliare ai poveri fondata da William quali opere chiederli: se deve valersi della
Rathbone, ma ne aveva sempre guidato il Legge per l'Assistenza ai Poveri o a istituzioni
movimento ed era stata larga di consigli al caritative private.
fondatore e alle assistenti sanitarie. Dopo il Nel 1887 la Regina Vittoria decise di dedicare
1880 poté dedicarsi maggiormente anche a la maggior parte della somma che le era stata
questa attività e assumerne direttamente la offerta dalle donne d'Inghilterra come "Dono
direzione. Fu allora che tracciò le linee dell'as- per il suo Giubileo" per la causa dell'Assistenza
sistenza rionale e tra l'altro scrisse: "Lkssistente ai Malati Poveri nelle loro case per mezzo di
sanitaria deve essere una missionaria d'igiene, infermiere diplomate; Miss Nightingale fu
non una distributrice di carità, e per essere tale consultata e così sorsero le "Queen's Nurses"
deve essere preparata in apposite scuole". Vi Infermiere della Regina, istituzione tuttora fio-
erano allora delle così dette infermiere che rente in tutta l'Inghilterra.
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
Col tempo i risultati del suo indefesso lavoro
superarono le sue stesse speranze.
In una delle sue note private nel 1888 essa
ricordava i lontani inizi, quando, nel 1845, il
suo tentativo d'imparare a fare l'infermiera
sotto la di direzione di un medico amico di
famiglia nell'ospedale di Salisbury era stato
accolto dai suoi come se avesse voluto fare la
domestica; le difficoltà di trovare infermiere
per la Crimea, e le esperienze di Agnes Jonès,
la prima infermiera professionale entrata nella
Workhouse di Liverpool, dove un poliziotto, Una rara immagine di Florence Nightingale in giovane età.

ogni notte, doveva perlustrare le corsie per


mantenervi l'ordine: tanti passi successivi e All'Associazione degli Ospedali si alleò anche
gaduali della sua lenta ascensione sulla via del- l'Associazione delle infermiere Inglesi, da poco
l'assistenza. Ora la sua opera si era affermata e costituita, e che aveva tra le sue finalità anche
nulla avrebbe potuto arrestare il suo ulteriore quella di portare a tre anni solari la durata
sviluppo. Anche qualche insuccesso parziale e della scuola Convitto e di far pressione per l'i-
temporaneo non avrebbe potuto arrestare la stituzione dell'Albo che, come detto sopra,
marcia del progresso. avrebbe conferito valore ufficiale e giuridico al
Nel 1886 furono inoltrate delle proposte con titolo d'infermiera professionale.
l'intento di dare un riconoscimento giuridico alla Su questo secondo punto non tutte le infermie-
professione d'infermiera e di regolamentare la re erano d'accordo e tra coloro che disapprova-
formazione delle infermiere su basi legali. Un vano l'Albo vi era anche Miss Nightingale. Ella
comitato dell'Associazione degli Ospedali propo- aveva sempre considerato l'attività dell'infer-
se di istituire una Commissione Esaminatrice for- miera prevalentemente dal punto di vista di
mata da persone estranee alle scuole; le infermie- "vocazione" ed ora le sembrava che la standar-
re, superati gli esami presso questa Commissione, dizzazione dei programmi e degli esami dovesse
sarebbero state iscritte in apposito Registro (l'Al- in certo qual modo diminuire il valore della
bo professionale). Si credeva così di obbligare formazione morale ed arrestare lo sviluppo
tutte le scuole a dare alle inkrmiere uno stesso della professione: le infermiere non erano anco-
grado di preparazione e di educazione, di stan- ra sufficientemente organizzate, i tempi non
dardizzare cioè la formazione delle infermiere e di erano ancora maturi; secondo il suo punto di
proteggere il pubblico contro l'impiego di infer- vista, in altri cinquant'anni le infermiere sareb-
miere incompetenti o di cattiva condotta. bero state pronte per l'istituzione dell'Albo e
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1 ,

per l'adozione di un unico standard. Inoltre era le allieve più disinvolte, non quelle che avrebbe-
contraria al tipo di registrazione proposto. ro avuto la stoffa di vere e proprie infermiere. Il
Valutare un'infermiera solo per mezzo degli senso di dedizione, la gentilezza, la capacità di
esami significava non prendere in considerazio- attirare la simpatia, qualità di primaria impor-
ne l'educazione del carattere che ella riteneva tanza per un'infermiera non potranno mai esse-
altrettanto importante della preparazione tecni- re valutate per mezzo di esami pubblici. "L'infer-
ca. Un'infermiera non può essere valutata per miera deve dedicarsi ad assistere corpi viventi e
mezzo dei soli esami come lo può essere un anime. Non può essere valutata per mezzo di
ingegnere; essere infermiera significa seguire una esami pubbZici, bensi deve essere valutata per
vocazione, oltre che esercitare una professione mezzo di continua sorveglianza " ella scriveva.
essa sosteneva. La Matron che consegna un Ma l'Associazione delle Infermiere inglesi insi-
diploma all'infermiera che supera gli esami nella steva nella sua richiesta e dopo quattro anni fu
sua stessa scuola, è nella posizione di garantire autorizzata, non alla istituzione di un albo vero
per conoscenza personale che la diplomata pos- e proprio, ma al mantenimento di un " elenco"
siede i requisiti di carattere, oltre quelli di capa- nel quale l'iscrizione delle infermiere non era
cità tecnica, essenziali sia per la missione che per nemmeno obbligatoria, ma potevano essere
la professione d'infermiera. Negli esami con una iscritte solo coloro che ne facevano domanda.
Commissione formata di persone estranee alla La vittoria non era di nessuno dei due partiti;
scuola sarebbero probabilmente riuscite meglio Miss Nightingale accettò la situazione.

Florence Nightingale negli ultimi anni della sua vita


PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
Florence Nightingale aveva trascorso una vita sul parco e lasciavano filtrare il sole tra gli albe-
di lavoro eccezionalmente intenso, a volte per- ri o i colori dell'autunno o la vista dei rami
fino duro, di lotte e delusioni, di lunghe esa- scheletriti dell'inverno. Le tinte chiare delle
speranti attese seguite da successi straordinari pareti, i libri negli scaffali, i fiori freschi che
i n u n campo del t u t t o inusitato per una vecchi e giovani amici sempre rinnovavano,
donna, ma nella sua tarda età fu largamente davano all'ambiente un tono intimo e piacevo-
compensata delle sue sofferenze; a poche crea- le. Chi la visitava la trovava stesa su un divano,
ture umane è concessa una vecchiaia felice vestita di seta nera, sul capo e intorno al collo
come la sua; re, ministri, principesse di casa una sciarpa di fine merletto bianco.
reale, uomini di stato nutrivano per lei un L'età aveva cambiato di mslts la sua fiaisns-
rispetto quasi religioso e a volte attendevano mia: la snella, flessuosa fanciulla che amava le
per dei giorni di essere ricevuti da lei. Per danze e il cui volto fine aveva suscitato tanto
milioni di donne di tutto il mondo ella era il amore e ammirazione, la donna matura la cui
simbolo di una nuova speranza, il segno di una sofferenza e le cui aspirazioni insoddisfatte si
nuova età. Ed ora che la sua missione nel leggevano incise in ogni linea della fronte,
mondo era compiuta, che aveva risposto piena- aveva lasciato il posto a una signora dignitosa,
mente alla chiamata avuta da Dio a diciassette quasi matronale che irradiava e diffondeva la
anni, non aveva ragione di negare a se stessa le pace del suo animo su chi l'avvicinava.
comuni gioie della vita e si compiaceva negli L'interesse della sua vita si accentrava ora
affetti di giovani figli della sua larga parentela soprattutto sui figli di Shore, e di Clough che
per i quali ella faceva la parte di nonna bene- ella seguiva via via nelle fasi del loro sviluppo,
vola e adorata. ascoltava ora le loro ansie per gli esami, ora le
Nel suo animo fluiva la pace che traspariva dal trepidazioni di un primo amore o i sogni per la
suo volto sereno e che riempiva l'atmosfera del futura carriera. Faceva loro doni: biglietti per
suo ambiente; la fiducia che ella ispirava era concerti a chi amava la musica, uova fresche e
irresistibile e la sua benevolenza si estendeva al frutta a chi si proclamava vegetariano, generosi
di là del cerchia familiare: i fornitori, la guar- assegni per viaggi all'estero ad altri.
dia che sorvegliava l'ingresso al parco pubblico Anche la sua salute era migliorata ed ella aveva
di fronte alla sua casa, i suoi domestici poteva- ripreso a uscire per recarsi presso la sorella,
no confidare a lei le loro pene e le loro gioie; Lady Verney, divenuta invalida a causa dell'
ora aveva tempo per ascoltare, consigliare, con- artrite. Là trovava i figli del primo matrimonio
solare tutti. di Lord Verney che ella amava e dai quali era
Viveva molto nella sua camera che rifletteva il devotamente amata; la sorella era ammalata,
suo gusto, non per il lusso ma per le cose sem- esigente e difficile e Miss Nightingale divenne
plici, gaie e fini; le ampie finestre si aprivano la sua assidua infermiera; solo lei sapeva calma-
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1
re e addolcire il suo carattere, solo lei sapeva scossa anni addietro. Aveva settantaquattro
prodigarle quelle cure che alleviavano un poco anni e lo spirito trionfava sui dolori e sulle per-
le sue acute sofferenze. Dopo la morte della dite. Volgendo lo sguardo indietro, ella sentiva
<<
sorella i legami d'affetto tra Miss Nightingale e che la vita le aveva dato molto Ci sono tanti
la famiglia Verney si approfondirono ancora; fini per cui vivere - scrisse nel 1885 io ho
ella soggiornò a lungo in casa Verney e con la perduto molto in insuccessi, delusioni, e soffe-
moglie del figlio primogenito di Lord Verney renze, eppure la vita ha tanto più valore per
s'interessò alle famiglie degli agricoltori che me, ora che sono anziana ".
coltivavano le loro immense tenute; istituì l'as- I Verney l'adoravano e l'avrebbero voluta sem-
sistenza domiciliare, prese contatto con gli pre con loro, ma le sue forze declinavano lenta-
Ufficiali sanitari dei centri agricoli e con le mente. Dopo il 1896 non usci più di casa e
signore che fungevano da patronesse, consi- passò gli ultimi anni relegata neMa sua camera.
gliò, guidò, organizzò ancora una volta questa Però solo le forze fisiche scemavano, lo spirito
benefica forma di assistenza. era sveglio come sempre.
Gli anni passavano e sembrava che il tempo Dal Ministero della Guerra ancora la consul-
dimenticasse la sua tarda età mentre intorno a tavano in merito a razioni, attrezzatura, medi-
lei le persone care via via sparivano. Nel 1889 cinali per le truppe che andavano in Africa e
morì la tanto amata zia May; a uno a uno in merito a una epidemia di peste scoppiata in
perse gli amici, i collaboratori, i ministri che un Presidio di Hong Kong. Si manteneva in
avevano reso possibile le sue nobili imprese. E' corrispondenza coll'India, si faceva inviare i
commovente leggere i patetici addii che le rapporti sanitari e riceveva spesso visite da
rivolsero: "Io benedico Iddio di avermi dato il personalità indiane: educatori, medici, ammi-
privilegio di conoscervi" le scrisse uno di loro nistratori.
pochi giorni prima di morire. E un altro disse, A settantasette anni scrisse: "Ringrazio Iddio di
alla moglie: "salutatela per me e mandatele la avermi dato lavoro, sempre lavoro; nemmeno ora
mia benedizione". Commuove questo tramon- sono senza ".
to placido, irradiato da tanto affetto! Intorno a lei, nel mondo si diffondeva la sua
Poi fu la volta di Lord Verney, e sei mesi dopo leggenda. I1 mondo l'aveva nel suo cuore in
morì Shore quello che da bambina ella era usa modo straordinario, senza precedenti. Non che
chiamare: "I1 mio bambino Shore" e la cui alla sua porta attendesse una folla di ammira-
bontà usava dire che era una delle più belle tori; molti del resto la credevano morta da
ricompense della sua vita. Nel giro di dodici anni, ma che fosse morta o viva non aveva
mesi Florence aveva perduto tre delle persone a importanza, la sua immagine era scolpita viva-
lei più care, ma nel dolore non vi era amarezza, mente nel cuore delle moltitudini, non soltan-
non le ribellioni i sentimenti che l'avevano to in Inghilterra ma in Turchia, in Giappone,
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.1

negli Stati Uniti d'America, in Brasile il suo incerta, ma l'interesse per quanto accadeva nel
nome aveva un significato magico. mondo era sempre vivo.
Nel 1896 l'Inghilterra organizzò una grande Gli onori affluivano. Nel 1907 le fu concesso
Esposizione per celebrare il Giubileo della Regi- dal Re Edoardo VI1 l'Ordine al Merito, mai
na Vittoria e vi incluse anche un padiglione che concesso prima a una donna. L'anno seguente
doveva illustrare il progresso dell'assistenza e fu insignita della "Libertà della Città di Lon-
delle Infermiere Diplomate. Fu chiesto a Miss dra". Congratulazioni, canti, poesie, fiori le
Nightingale di prestare i suoi cimeli della Cri- furono inviati da ovunque. I1 sindaco di Firen-
mea, di Scutari, le sue fotografie e il busto fattole ze, sua città natale, inviò congratulazioni uffi-
dallo scultore Steel. Ella rifiutò: "Quali sono le ciali, i veterani della Crimea, la Croce Rossa di
reliquie della Crimea? Sono le tremende lezioni Tokio, l'Associazione Florence Nightingale
che abbiamo dovuto imparare dagli errori com- d'America, molte altre Associazioni, migliaia di
messi; sono le Infermiere Diplomate e i progressi donne che si chiamavano Florence in suo
dell'igiene. Non voglio dare il mio ritratto (che onore inviarono messaggi. La Conferenza
non ho) né altre "reliquie" di Crimea ". Internazionale della Croce Rossa si riuni in
Ma l'organizzatrice dell'esposizione delle Infer- quell'anno a Londra e fu deciso di inviarle il
miere era una graziosa signora che seppe insi- seguente messaggio: "A Miss Nightingale la
stere e ottenere da Miss Nightingale il busto pioniera del primo movimento di Croce Rossa,
fattole da Steel e rintracciò anche, in una fatto- i cui eroici sforzi a sollievo dell'umanità soffe-
ria di' Embly, lo sgangherato carrozzino del rente saranno riconosciuti e ammirati nei seco-
quale si serviva Miss Nightingale per le sue li futuri fin che il mondo durerà". Altre Società
perlustrazioni in Crimea. L'esposizione suscitò Nazionali di Croce Rossa ne imitarono l'esem-
un entusiasmo enorme: le poche reliquie della pio; il Comandante in Capo delle Forze Arma-
Crimea suscitavano manifestazioni commo- te Inglesi, Lord Roberts, le inviò un caldo salu-
venti e un veterano fu visto piangere davanti to scritto di sua mano; il Kaiser le inviò un
ad esse mentre altri ponevano giornalmente enorme mazzo di fiori; di tutto questo ella non
fiori freschi sotto il busto di Florence. seppe nulla.
Gli anni scorrevano tranquilli e pur reclusa Nel 1910 si festeggiò il cinquantenario della
nella sua camera ella era sempre serena e attiva. fondazione della Scuola Infermiere Nightinga-
Solo la vista s'indeboliva e gli occhi le causava- le. In un discorso illustrativo della sua opera fu
no preoccupanti dolori; non ne parlava mai, messo tra l'altro in evidenza che nei soli Stati
ma n o n poteva aver dimenticato che sua Uniti d'America esistevano già più di mille
madre negli ultimi anni della sua vita era dive- scuole per infermiere. Nemmeno questo la sua
nuta cieca. Ormai scriveva poco e la sua calli- mente poté afferrare; ella non parlava più; la
grafia che era stata sempre nitida divenne sua tempra, che in gioventù pareva delicata,
PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.I
aveva resistito per oltre quarant'anni di gigan- tro; una semplice croce con le sole iniziali del
tesco lavoro, aveva sopportato gli strapazzi e le suo nome e la data di nascita e di morte doveva
privazioni della Crimea, I'estenuante prepara- segnare il posto della sua sepoltura. Il suo corpo
zione di rapporti statistiche, progetti, ma ora doveva essere sottoposto all'esarne anatomico per
dopo una lenta agonia il progresso della Scienza Medica.
aveva ceduto. La fine Questo non fu fatto, ma in omaggio alla sua
venne dolcemente il 13 volontà la famiglia declinò l'offerta di funerali a
agosto 1910. spese dello Stato e di una tomba nell'ilbbazia di
Nel suo testamento Westminster. Ella fu sepolta nella tomba di
espresse il desiderio che famiglia a East Wellow e la sua bara fu portata a
nessun m o n u m e n t o braccia da sei sergenti dell'Esercito Britannico.
dovesse essere eretto L'epitaffio sulla sua pietra tombale reca solo
"dove giace la mia Spo- queste parole: F. N. Nata nel 1820 - Morta nel
glia Mortale ". Solo due 1910.
La lapide a East Wellow persone dovevano
accompagnare il suo fere- FEDERICA PITTINI

Potrebbero piacerti anche