Sei sulla pagina 1di 2

Le tappe della divisione delle Chiese cristiane

313. Editto di Milano. Inizio dell'età costantiniana.


Stato e Chiesa, trono e altare, imperatore e vescovi strettamente associati.
Tendenziale cesaropapismo a Costantinopoli.
325. Il concilio di Nicea condanna l'arianesimo (dottrina di Ario, che contesta
la divinità eterna del Verbo).
451. Il concilio di Calcedonia condanna il monofisismo, affermando la dottrina
delle due nature del Figlio. Separazione delle Chiese dette Antiche Chiese
Orientali.
1054. Scambio delle scomuniche tra Michele Cerulario, patriarca di
Costantinopoli, e Umberto di Silvacandida, rappresentante del vescovo di
Roma. Convenzionalmente si ritiene che tale atto stabilisca lo scisma tra la
Chiesa d'Oriente e la Chiesa d'Occidente.
1184. Sinodo di Verona: scomunica dei catari, degli arnaldisti e dei «poveri di
Lione» (Valdesi).
1204. IV Crociata. Sacco di Costantinopoli e costituzione del patriarcato latino
di Costantinopoli.
1215. Concilio Lateranense IV (dottrina della transustanziazione, trionfo del
papato).
1274. Concilio di Lione. Unione tra la Chiesa d'Occidente e la Chiesa d'Oriente.
Rimane senza effetto pratico.
1377. Condanna delle 18 tesi di John Wyclif.
1410. Scomunica di Jan Hus.
1412. Affermazione del movimento hussita.
1414. Condanna al rogo di Hus a Costanza.
1439. Concilio di Firenze. Unione con i Greci: rimane tuttavia senza effetto,
non essendo stata ricevuta dai fedeli, dai monaci e da gran parte della
gerarchia greca.
1517. Riforma luterana.
1523. Riforma zwingliana.
1534. Scisma anglicano: Enrico VIII «unico e supremo capo della Chiesa
d'Inghilterra».
1536. «Dieci articoli di fede» anglicani: avvicinamento alla dottrina luterana.
1536. Riforma calvinista.
1539. Riforma anglicana.
1545. Concilio di Trento, riformatore del cattolicesimo.
1547-1553. Penetrazione della Riforma in Inghilterra sotto Edoardo VI.
1630. Organizzazione dei battisti.
1646. Organizzazione dei congregazionalisti.
1649. Organizzazione dei quaccheri.
1722. I fratelli moravi si installano a Herrnhut.
1723. Scisma giansenista di Utrecht.
1740. Organizzazione del metodismo.
1832. Darbismo.
1846. Avventismo. Costituzione dell'Alleanza evangelica. Unione cristiana dei
giovani.
1869-1870. Concilio Vaticano I. Dogma dell'infallibilità pontificia e
giurisdizione universale del vescovo di Roma.
1878. Fondazione dell'Esercito della Salvezza.
1889. Scisma dei Vecchi Cattolici (Unione di Utrecht) che raccoglie i dissidenti
contro il Vaticano I.
1906. Prime manifestazioni del Pentecostalismo.
1910. Conferenza Universale delle Missioni a Edimburgo.
1920. Movimento del fondamentalismo negli USA.
1948. Fondazione del Consiglio Ecumenico delle Chiese Cristiane (ad
Amsterdam). Assemblee plenarie a Evanston (1954), New Delhi (1961),
Nairobi (1975), Vancouver (1983), Canberra (1991).
1961-1965. Concilio Vaticano II: «aggiornamento» della Chiesa cattolica.