Sei sulla pagina 1di 6

Programma di storia della popular music I 2018-19

Bibliografia generale per l’esame


FABBRI, F., 2008. Around the clock. Una storia della popular music. Torino: UTET.

I Riferimenti bibliografici aggiuntivi non sono letture obbligatorie: sono consigli per chi volesse appro-
fondire gli argomenti – non necessariamente per l’esame.

17/1/2019 La nascita del concetto di popular music, di musica “classica” e di musica “po-
polare”.

La canzone napoletana. [CAPITOLO 4] Playlist

La popular music negli Stati Uniti intorno alla metà del XIX secolo: il minstrel
show. Il cakewalk. [CAPITOLO 2] Playlist

A (brief) History of Blackface & Minstrelsy (documentario)

Riferimenti aggiuntivi:

DENORA, T., 1997. Beethoven and the Construction of Genius: Musical Politics in Vienna,
1792-1803. Berkeley, Los Angeles, London: University of California Press.
CUTLER, C., 1985. Che cos'è la popular music? In: F. Fabbri, a cura di, What is popular
music? 41 saggi, interventi, ricerche sulla musica di ogni giorno. Milano:
UNICOPLI, pp. 80-91.
FABBRI, F., 2010. What is popular music? And what isn't? An assessment, after 30
years of popular music studies. Musiikki, 2/2010, pp. 72-92.
FABBRI, F., 2016. La musica d’intrattenimento. In: V. Bernardoni e P. Fabbri, a cura di
Musica e società. Volume 3: dal 1830 al 2000. Lucca: Libreria Musicale Italiana,
pp. 205-230.
GAROFALO, R., 2010. Rockin' Out: Popular Music in the U.S.A. London: Pearson. (capitolo
1)
GELBART, M., 2007. The Invention of "Folk Music" and "Art Music": Emerging Categories
from Ossian to Wagner. Cambridge: Cambridge University Press.
HAMM, C., 1990. La musica degli Stati Uniti. Storia e cultura. Milano: Ricordi-Unicopli.
(capitolo 9)
KNITTEL, K., 2004. The Construction of Beethoven. In: J. Samson, a cura di, The
Cambridge History of Nineteenth-Century Music. Cambridge: Cambridge
University Press, pp. 118-156.
LIPERI, F., 1999. Storia della canzone italiana. Roma: Rai-Eri.
MELLERS, W., 1975. Musica nel Nuovo Mondo. Torino: Einaudi.
PALIOTTI, V., 1992. Storia della canzone napoletana. Roma: Newton & Compton editori.
SAMSON, J., 2004. The Great Composer. In: J. Samson, a cura di, The Cambridge
Companion to Nineteenth-Century Music. Cambridge: Cambridge University
Press, pp. 259-284.
SANJEK, R., 1988. American Popular Music and Its Business : The First Four Hundred
Years. Volume II - From 1790 to 1909. New York: Oxford University Press. (la
seconda parte)
SCOTT, D. B., 2008. Sounds of the Metropolis: The Nineteenth-Century Popular Music
Revolution in London, New York, Paris, and Vienna. New York: Oxford
University Press.
SORCE KELLER, M., 2014. Italy in Music: A Sweeping (and Somewhat Audacious)
Reconstruction of a Problematic Identity. In: F. Fabbri & G. Plastino, a cura di,
Made in Italy: Studies in Popular Music. Oxon - New York: Routledge, pp. 17-27.
TAGG, P., 2013. Music’s Meanings. Huddersfield - New York: The Mass Media Music
Scholar’s Press. (capitolo 3)
18/1/2019 La popular music negli Stati Uniti intorno alla metà del XIX secolo: Stephen
Foster. [CAPITOLO 2] Playlist

I cinque grandi autori della canzone di Tin Pan Alley (Gershwin, Porter, Ber-
lin, Kern, Rodgers). [CAPITOLO 11] Playlist
La struttura dello standard americano. La forma Chorus-bridge (AABA) e la
contrapposizione con la forma strofa-ritornello.

Il blues: la sua struttura. Playlist

Riferimenti aggiuntivi:

FURIA, P., 1990. The Poets of Tin Pan Alley. A History of America’s Great Lyricists. New
York: Oxford University Press.
GAROFALO, R., 2010. Rockin' Out: Popular Music in the U.S.A. London: Pearson. (capitoli
1 e 2)
RIGOLLI, A., e RUSSO, P., 2007. Il suono riprodotto. Storia, tecnica e cultura di una
rivoluzione del Novecento. Torino: EDT.
HAMM, C., 1990. La musica degli Stati Uniti. Storia e cultura. Milano: Ricordi-Unicopli.
(capitolo 14)
GAROFALO, R., 2010. Rockin' Out: Popular Music in the U.S.A. London: Pearson. (capitolo
1)
HAMM, C., 1990. La musica degli Stati Uniti. Storia e cultura. Milano: Ricordi-Unicopli.
(capitolo 9)
MELLERS, W., 1975. Musica nel Nuovo Mondo. Torino: Einaudi.
SANJEK, R., 1988. American Popular Music and Its Business : The First Four Hundred
Years. Volume II - From 1790 to 1909. New York: Oxford University Press. (la
seconda parte)
24/1/2019 Il blues: struttura, le prime vicende storiche, alcune tra le prime figure stori-
che. [CAPITOLO 7] Playlist

La registrazione: il fonografo di Edison, il grammofono di Berliner, l’avvento


del microfono, il nastro magnetico, i dischi in vinile (33 e 45 giri), la sovrain-
cisione, il multitraccia. [CAPITOLO 3]

La radio: dagli inizi allo sciopero dell’ASCAP, fino all’ascesa dei crooner. [CAPI-
TOLO 12]

Riferimenti aggiuntivi:

CERCHIARI, L., 2001. Il disco. Musica, tecnologia e mercato. Milano: Sansoni.


CHANAN, M., 1995. Repeated Takes. A Short History of Recording and its Effects on Mu-
sic. London: Verso.
FABBRI, F., 1984. Elettronica e musica. Milano: Fabbri Editori.
GAROFALO, R., 2010. Rockin' Out: Popular Music in the U.S.A. London: Pearson. (capitolo
2 e 3)
HAMM, C., 1990. La musica degli Stati Uniti. Storia e cultura. Milano: Ricordi-Unicopli.
(capitolo 14)
KLOOSTERMAN R.C., QUISPEL C., 1990. Not just the Same Old Show on my Radio: An
Analysis of the Role of Radio in the Diffusion of Black Music among Whites in
the South of the United States of America, 1920 to 1960. Popular Music, 9/2,
pp. 151-64.
LAING, D., 1991. Popular Music and the Phonograph in the 1890s. Popular Music, 10/1,
pp. 1-9.
LOMAX, A., 2005. La terra del blues. Delta del Mississippi. Viaggio all’origine della mu-
sica nera. Milano: Il Saggiatore.
MILNER, G., 2016. Alla ricerca del suono perfetto. Milano: Il Saggiatore.
MONTELEONE F., 1992. Storia della radio e della televisione in Italia. Venezia: Marsilio.
MOORE, A., a cura di, 2002. The Cambridge Companion to Blues and Gospel Music.
Cambridge: Cambridge University Press.
SORCE KELLER, M., 2005. Cosa ci dicono sulla musica le più antiche registrazioni
fonografiche, cosa non ci dicono, cosa ci dicono che non vogliamo sapere.
Musica/Realtà, 76, pp. 161-170.
SOUTHERN, E., 2007. La musica dei neri americani. Dai canti degli schiavi ai Public
Enemy. Milano: Il Saggiatore.
WALD, E., 2010. Blues. Una breve introduzione. Torino: EDT.
25/1/2019 La musica per il cinema – nel muto, nel sonoro. Evoluzione delle tecnologie.
Rapporti di parentela tra la musica del cinema sonoro, il poema sinfonico e
l’opera. I principali autori. L’introduzione dell’elettronica nella musica da ci-
nema. [CAPITOLO 10] Playlist

Riferimenti aggiuntivi:

FABBRI, F., 1984. Elettronica e musica. Milano: Fabbri Editori.


KALINAK, K., 2010. Musica da film. Una breve introduzione. Torino: EDT.
TAGG, P., 2013. Music’s Meanings. Huddersfield - New York: The Mass Media Music
Scholar’s Press. (capitolo 14)
31/1/2019 La chanson da Bruant a Ferrè e i suoi rapporti con il café chantant e la poesia.
[CAPITOLO 5 e 18] Playlist

La bossa nova in Brasile (in fondo alla stessa playlist). [CAPITOLO 18]

Riferimenti aggiuntivi:

DALBAVIE, J., 2017. Incorporating Chanson Into Heritage, a Shared Process Between
Museums and Collective Memory: The Case Study of Georges Brassens. In: G.
Guibert & C. Rudent, a cura di Made in France: Studies in Popular Music. Oxon –
New York: Routledge, pp. 193-202.
GUIBERT, G., 2006. La production de la culture: Le cas des musiques amplifiées en
France. Paris – St. Amant Tallende: Irma/editions Seteun.
HAWKINS, P., 2000. Chanson: The French Singer-Songwriter from Aristide Bruant to the
Present Day. Aldershot: Ashgate.
HAWKINS, P., 2016. The Re-Invention of the French Singer-Songwriter in the
Liberation Years: Léo Ferré and the Frenche Poetic Heritage in Popular Song.
In: I. Marc Martinez & S. Green, a cura di, The Singer-Songwriter in Europe.
Paradigms, Politics and Place. London-New York: Routledge, pp. 153-162.
PRÉVOST-THOMAS, C., 2017. Chanson Française: Between Musical Realities and Social
Representations. In: G. Guibert & C. Rudent, a cura di, Made in France: Studies
in Popular Music. Oxon – New York: Routledge, pp. 125-136.
RUDENT, C., 2017a. Chanson Française: A Genre Without Musical Identity. In: G.
Guibert & C. Rudent, a cura di, Made in France: Studies in Popular Music. Oxon –
New York: Routledge, pp. 137-150.
RUDENT, C., 2017b. Anaphores, séquences et chanson poétique. Vox Popular, 1/2, pp.
187-199.
8/2/2019 La musica leggera nel Ventennio fascista. [Capitolo 14]

I primi anni del festival di Sanremo. [Capitolo 17]

I cantacronache. La “prima generazione” dei cantautori. [Capitolo 19]

Riferimenti aggiuntivi:

AGOSTINI, R., 2007. Italian Song and the Sanremo Festival. Change and continuity in
Italian mainstream pop of the Sixties. Popular Music, 26 (3), pp. 389-408.
BORGNA, G., 1998. L’Italia di Sanremo. Cinquant’anni di canzoni, cinquant’anni della
nostra storia. Milano: Mondadori.
ECO, U., 1964. La canzone di consumo. In: Apocalittici e integrati. Comunicazioni di
massa e teorie della cultura di massa. Milano: Bompiani, pp. 275-294.
FABBRI, F. & PLASTINO, G., 2014. Provisionally Popular: A Conversation with Ennio
Morricone. In: F. Fabbri & G. Plastino, a cura di Made in Italy: Studies in Popular
Music. Oxon – New York: Routledge, pp. 223-233.
FACCI, S., SODDU, P. & PILONI, M., 2011. Il festival di Sanremo. Parole e suoni raccontano
la nazione. Roma: Carocci.
LIPERI F., 1999. Storia della canzone italiana. Roma: Rai-Eri.
PESTELLI, C., 2014. An Escape from Escapism: The Short History of Cantacronache. In:
F. Fabbri & G. Plastino, a cura di Made in Italy: Studies in Popular Music. Oxon –
New York: Routledge, pp. 153-161.
SANTORO, M., 2002. What is a ‘Cantautore’? Distinction and authorship in Italian (pop-
ular) music. Poetics, 30, pp. 111-132.
TOMATIS, J., 2019. Storia culturale della canzone italiana. Milano: Il Saggiatore.
14/2/2019 I cantautori della “seconda generazione” e l’ideologia della “canzone d’au-
tore”. [Capitolo 25]

Il passaggio da race records a rhythm and blues e da hillbilly a country &


western. [Capitolo 15]

Il rock and roll: ascesa e decline del genere e delle sue star. [Capitolo 16]

Le alternative al rock and roll: schlock rock, calypso, folk, surf e gruppi vocali
(il Brill Building e Phil Spector). [Capitolo 20]

Riferimenti aggiuntivi:

CONTI, J., 2016. Politique des Chant-Auteurs. French Auteur Policy and Italian Canzone
d'Autore Compared. In: I. Marc Martinez & S. Green, a cura di The Singer-
Songwriter in Europe. Paradigms, Politics and Place. London – New York:
Routledge, pp. 37-50.
ECO, U., 1964. La canzone di consumo. In: Apocalittici e integrati. Comunicazioni di
massa e teorie della cultura di massa. Milano: Bompiani, pp. 275-294.
EVERETT, W., 2009. The Foundations of Rock: From "Blue Suede Shoes" to "Suite: Judy
Blue Eyes". New York: Oxford University Press.
FABBRI, F., 2005. «Essere cantautore oggi» e «Il cantautore con due voci (e con molte
mani)». In: L’ascolto tabù. Milano: Il Saggiatore.
GAROFALO, R., 2010. Rockin' Out: Popular Music in the U.S.A. London: Pearson. (capitoli
3-6)
GILLETT, C., 1970. The Sound of the City. The Rise of Rock ‘n’ Roll. New York: Dell.
JACHIA, P., 1998. La canzone d’autore italiana 1985-1997. Avventure della parola
cantata. . Milano: Feltrinelli.
SANTORO, M., 2002. What is a ‘Cantautore’? Distinction and authorship in Italian (pop-
ular) music. Poetics, 30, pp. 111-132.
SANTORO, M., 2010. Effetto Tenco. Genealogia della canzone d’autore. Bologna: Clueb.
STARR, L. & WATERMAN, C., 2006. American popular music: the rock years. New York:
Oxford University Press. (capitoli 2-3, 5)
TAGG, P., 2011. La tonalità di tutti i giorni. Armonia, modalità, tonalità nella popular
music: un manuale. Milano: Il Saggiatore. (capitolo 11)
TOMATIS, J., 2019. Storia culturale della canzone italiana. Milano: Il Saggiatore.
WALD, E., 2009. How the Beatles Detroyed Rock ‘n’ Roll. An Alternative History of Ameri-
can Popular Music. New York: Oxford University Press. (capitoli 13-17).
15/2/2019 Lo skiffle. Playlist

Gli Shadows e il “quartetto rock”: 2 chitarre elettriche, basso elettrico e batte-


ria.

I Beatles dal 1962 al 1966 e la British Invasion. [CAPITOLO 21] Playlist

Riferimenti aggiuntivi:

CUTLER, C. 1985. Che cos’è la popular music? In FABBRI, F., a cura di, What is popular
music? 41 saggi, interventi, ricerche sulla musica di ogni giorno, atti della II Con-
ferenza Internazionale della IASPM, Quaderni di Musica/Realtà, UNICOPLI, Mi-
lano, pp. 80-91.
EVERETT, W., 1999. The Beatles as Musicians: Revolver through The Anthology. New
York: Oxford University Press.
EVERETT, W., 2001. The Beatles as Musicians: The Quarry Men through Rubber Soul.
New York: Oxford University Press.
EVERETT, W., 2009. The Foundations of Rock: From "Blue Suede Shoes" to "Suite: Judy
Blue Eyes". New York: Oxford University Press.
FABBRI, F., 2008. «Forme e modelli delle canzoni dei Beatles», «Questo pacchetto ti
soddisferà: qualche cenno su From Me to You», «(Verse)/Chorus/Bridge
Revisited», «Don’t Bore Us – Get to the Chorus. Serve la “noia” alle canzoni?»,
«Complessità progressiva nella musica di gruppi angloamericani, 1960-1967»
e «Abbiamo un riff, o due», in: Il suono in cui viviamo. Milano: Il Saggiatore.
FASCE, F., 2018. La musica nel tempo. Una storia dei Beatles. Torino: Einaudi.
GAROFALO, R., 2010. Rockin' Out: Popular Music in the U.S.A. London: Pearson. (capitolo
6)
LEWISOHN, M., 1996. La grande storia dei Beatles. Firenze: Giunti.
MACDONALD, I., 1997. The Beatles. L’opera completa. Milano: Mondadori.
WALD, E., 2009. How the Beatles Destroyed Rock ‘n’ Roll. An Alternative History of
American Popular Music. New York: Oxford University Press. (capitolo 17).
28/2/2019 I gruppi angloamericani e i Beatles dal 1967 al 1969. [CAPITOLI 23 e 28] Play-
list

I primi grandi festival rock.

L’«altra» America degli anni ’60: il passaggio dal nome rhythm and blues al
nome soul. [CAPITOLO 24] Playlist
Riferimenti aggiuntivi:

COX, F., 2003. Il progresso musicale? La musica nuova e i pericoli dello storicismo
progressivista. Musica/Realtà, 71, pp. 139-164
CURALNIK, P., 2001. Sweet Soul Music. Il rhythm ‘n’ blues e l’emancipazione dei neri
d’America. Roma: Arcana.
FABBRI, F., 2012. How Genres Are Born, Change, Die: Conventions, Communities and
Diachronic Processes. In: S. Hawkins, a cura di Critical Musicological
Reflections: Essays in Honour of Derek B. Scott. Aldershot: Ashgate, pp. 179-191.
FASCE, F., 2018. La musica nel tempo. Una storia dei Beatles. Torino: Einaudi.
GAROFALO, R., 2010. Rockin' Out: Popular Music in the U.S.A. London: Pearson. (capitoli
7-8)
JULIEN, O., a cura di, 2008. Sgt. Pepper and the Beatles: it was forty years ago today. Al-
dershot – Burlington: Ashgate.
LEWISOHN, M., 1996. La grande storia dei Beatles. Firenze: Giunti.
MACDONALD, I., 1997. The Beatles. L’opera completa. Milano: Mondadori.
MOORE, A., 1997. The Beatles: Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band. Cambridge:
Cambridge University Press.
1/3/2019 Il progressive rock: ascesa e caduta del genere – 1969-1974. [CAPITOLI 24]
Playlist

La nascita del punk e il “ritorno alle origini” del rock. [CAPITOLO 29] Playlist

La disco-music. [CAPITOLO 29] Playlist

Il rap. [CAPITOLO 31] Playlist

La new wave. [CAPITOLO 29] Playlist

Compact disc, campionatori, videoclip. [CAPITOLO 30]

Riferimenti aggiuntivi:

FRITH, S., 1990. Il rock è finito. Miti giovanili e seduzioni commerciali nella musica pop.
Torino: EDT. (parti sesta e settima)
GAROFALO, R., 2010. Rockin' Out: Popular Music in the U.S.A. London: Pearson. (capitoli
9-10)
GONIN, P., a cura di, 2016, Prog Rock in Europe. Overview of a Persistent Musical Style.
Dijon: Editions universitaires de Dijon.
HOLM-HUDSON, K., a cura di, 2002. Progressive Rock Reconsidered. New York – London:
Routledge.
LAING D., 1991. Il punk – Storia di una sottocultura rock. Torino: EDT.
MACAN E., 1997. Rocking the Classics. English Progressive Rock and the Counterculture.
New York-Oxford: Oxford University Press.
PIRENNE C., 2005. Le rock progressif anglais (1967-1977). Paris: Librarie Honoré
Champion.
SOUTHERN E., 2007. La musica dei neri americani. Dai canti degli schiavi ai Public
Enemy. Milano: Il Saggiatore.
STUMP P., 1997. The Music’s All That Matters. A History of Progressive Rock. London:
Quartet Books.