Sei sulla pagina 1di 3

Il Budget delle fonti e degli impieghi

Il Budget finanziario delle fonti e degli impieghi è, fra gli strumenti direzionali, uno dei più
importanti, poiché con esso si tengono sotto controllo i cambiamenti programmati nella
struttura del capitale circolante netto tra l’inizio e la fine del periodo di budget preso in
considerazione.
Per una corretta gestione finanziaria è regola importante prevedere la corrispondenza tra il
profilo finanziario delle fonti e degli impieghi , tenendo presente che gli investimenti possono
essere a breve termine (capitale circolante) ed a medio e/o lungo termine , così come le fonti
possono essere scelte tra debiti a breve termine (aperture di conto corrente, smobilizzi di
effetti commerciali, etc…) ed a medio e lungo termine (mutui o finanziamenti) e capitale netto.
In breve gli aumenti delle passività o le diminuzioni di attività sono fonti di liquidità, mentre
le diminuzioni delle passività o gli aumenti delle attività rappresentano gli impieghi.
Alcune voci tipiche che si trovano tra le fonti sono:
 Disinvestimenti di Capitale fisso
 Autofinanziamento (utile netto,ammortamenti d’esercizio,accantonamenti a f.di rischi
,indennità anzianità)
 Aumenti di capitale proprio
 Incrementi di debiti di breve e lungo termine
Alcune voci che troviamo negli impieghi sono:
 Aumenti di capitale fisso
 Aumenti di capitale circolante
 Diminuzione di debiti
 Rimborsi di capitale proprio
Il metodo per giungere alla previsione finanziaria delle fonti ed impieghi è il confronto tra
budget previsto a fine periodo e lo stato patrimoniale riferito all’inizio dello stesso periodo.
Per illustrare concretamente la tecnica del prospetto fonti impieghi indico un semplice esempio
Per l’anno n+1 si programmano i seguenti impieghi:

incrementare I macchinari € 2.000,00


incrementare crediti € 4.800,00
dividendi € 100,00
cassa € 10,00
incremento scorte € 5.130,00
tot impieghi € 12.040,00
Il valore di incremento dei crediti è dato dal una previsione di vendita diviso l’indice di
rotazione dei crediti
Si prevedono le seguenti fonti disponibili:
utile netto previsto a budget € 246,00
Ammortamenti € 1.700,00
aumento imposte da accantonare f.do € 70,00
incremento debiti € 1.300,00
accantonamenti TFR € 250,00
totale fonti € 3.566,00
Da queste prime considerazioni si nota che il fabbisogno finanziario è elevato
il fabbisogno finanziario è
totale impieghi-totale fonti € 8.474,00
Si decide quindi di aumentare il capitale sociale di € 7.000,00

Rimane da considerare che il debito bancario aumenterà anche degli interessi maturati per far
fronte agli impegni
STATO BUDGET
EFFETTIVO ANNO N
PATRIMONIALE ANNO N+1
ATTIVITA'
MACCHINARI €15.000,00 €17.000,00
IMPIANTI €5.000,00 € 5.000,00
MAGAZZINO €3.300,00 € 8.430,00
IMM FINANZ €100,00 €100,00
CREDITI €7.500,00 €12.300,00
CASSA € 200,00 €210,00
DIVIDENDI €100,00
TOTALI € 31.100,00 €43.140,00

PASSIVITA'
FORNITORI €4.500,00 € 5.800,00
BANCHE € 12.900,00 € 14.374,00
F.DO IMPOSTE E TASSE € 100,00 € 170,00
F.DI AMM.TO €5.500,00 € 7.200,00
CAPITALE SOCIALE € 5.000,00 € 12.000,00

TFR € 3.000,00 € 3.250,00


RISERVE
REDDITO ESERCIZIO €100,00 € 346,00
TOTALI €31.100,00 € 43.140,00
PROSPETTO PREVISION
EFFETTIVO
FONTI E ALE ANNO FONTI IMPIEGHI
ANNO N
IMPIEGHI N+1

ATTIVITA'
MACCHINARI € 15.000,00 € 17.000,00 € 2.000,00
IMPIANTI € 5.000,00 € 5.000,00
MAGAZZINO € 3.300,00 € 8.430,00 € 5.130,00
IMM FINANZ € 100,00 € 100,00
CREDITI € 7.500,00 € 12.300,00 € 4.800,00
CASSA € 200,00 € 210,00 € 10,00
DIVIDENDI € 100,00 € 100,00
€ 31.100,00 € 43.140,00 €- € 12.040,00

PASSIVITA'
€-
E NETTO
FORNITORI € 4.500,00 € 5.800,00 € 1.300,00
BANCHE € 12.900,00 € 14.374,00 € 1.474,00
F.DO
IMPOSTE E € 100,00 € 170,00 € 70,00
TASSE
F.DI AMM.TO € 5.500,00 € 7.200,00 € 1.700,00
CAPITALE
€ 5.000,00 € 12.000,00 €7.000,00
SOCIALE
TFR € 3.000,00 € 3.250,00 € 250,00
RISERVE €-
REDDITO
€ 100,00 € 346,00 € 246,00
ESERCIZIO
TOTALI € 31.100,00 € 43.140,00 € 12.040,00 € 12.040,00

RENDICONTO FINANZIARIO DELLA


LIQUIDITA'

FONTI DI FINANZIAMENTO Parziali Totali


UTILE NETTO € 246,00
AMMORTAMENTI € 1.700,00
INDENNITA' TFR € 250,00
TOT.AUTOFINANZIAMENTO €2.196,00

AUMENTI PASSIVITA' E NETTO


DEBITI V/FORNITORI €1.300,00
F.DO IMPOSTE € 70,00
CAPITALE SOCIALE € 7.000,00

DIMINUZIONE ATTIVITA' €-

TOTALE AUMENTI PASSIVITA' E


€ 8.370,00
NETTO
TOTALE FONTI € 10.566,00

IMPIEGHI DI LIQUIDITA'
AUMENTO ATTIVITA'
CLIENTI € 4.800,00
MAGAZZINO € 5.130,00
IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI € 2.000,00
 
CASSA  
€ 10,00
DIVIDENDI € 100,00

DIMINUZIONE PASSIVITA' €0

TOTALE IMPIEGHI €12.040,00

LIQUIDITA' GENERATA (O
-€ 1.474,00
IMPIEGATA)

Posizione finanziaria a breve inizio


-€12.900,00
esercizio n+1
Posizione finanziaria a breve fine esercizio
-€14.374,00
n+1

La tecnica illustrata permette di fornire una rappresentazione sintetica e semplice della


dinamica finanziaria che permette di capire le variazione delle grandezze patrimoniali connesse
alle attività di budget e consente di dar rilievo alle azioni svolte e da svolgere durante l’anno e
le risorse utili per farvi fronte.