Sei sulla pagina 1di 1

Giorgio III (Giorgio Guglielmo Federico di Hannover; Londra, 4 giugno 1738 �

Windsor, 29 gennaio 1820) � stato re di Gran Bretagna e re d'Irlanda dal 25 ottobre


1760 al 1� gennaio 1801 e da quella data sovrano del Regno Unito di Gran Bretagna e
Irlanda; fu anche duca di Brunswick-L�neburg, principe elettore di Hannover, che
divenne un regno il 12 ottobre 1814, e re di Corsica dal 17 giugno 1794 al 15
ottobre 1796.

Fu il terzo sovrano in terra britannica della casa di Hannover, ma il primo ad


essere nato in Inghilterra e ad usare l'inglese come lingua madre. Durante il suo
lungo regno, il terzo in assoluto nella storia britannica, si verificarono eventi
epocali per la storia dell'Inghilterra e di tutto il Regno: l'inizio della
rivoluzione industriale, la guerra d'indipendenza degli Stati Uniti e le guerre
napoleoniche. Inoltre Giorgio III fu il primo sovrano del Regno Unito.

Nel 1765 cominci� a dare segni di squilibrio mentale che si aggravarono col passare
degli anni. Sull'origine della sua follia sono state avanzate diverse ipotesi:
alcuni hanno ritenuto che potesse essere una conseguenza della porfiria, una
malattia ereditaria del sangue; secondo il divulgatore scientifico canadese Joe
Schwarcz, sintomi simili a quelli della porfiria possono dipendere
dall'avvelenamento da piombo che, secondo lui, il re avrebbe potuto contrarre
mangiando crauti cucinati in pentole di piombo. Altri studi effettuati su campioni
di capelli del re, pubblicati nel 2005, hanno riscontrato un'alta concentrazione di
arsenico, ammettendo l'ipotesi di un'intossicazione da arsenico all'origine dei
disturbi. Dopo il definitivo crollo psichico del 1811, il figlio maggiore del re,
Giorgio Augusto Federico, principe di Galles, govern� come principe reggente fino
alla morte del padre.