Sei sulla pagina 1di 2

Caprese Fingerfood

Categoria:Portate - Antipasti

Informazioni Generali

Preparazione: Cottura: Dosi per:


30 min 30 min 4 persone
Costo: Difficoltà:
Basso Media

Nota Aggiuntiva: più il tempo di raffreddamento delle gelatine

La caprese fingerfood è un'idea molto sfiziosa per un


antipasto chic e di effetto da proporre.
Servita nei bicchierini monoporzione la caprese fingerfood è
un'idea sfiziosa per proporre un classico della tradizione
italiana, in questo caso usando anche ingredienti innovativi
per questa preparazione come le zucchine e la stracciatella,
formaggio molto morbido che conferisce pienezza al gusto e
corposità alla crema.
La ricetta è stata ideata dall'autrice del blog " lapasticcioneria
" che ha preso parte al ricettario "La coppa dei Campioni" del
nostro forum.

Per crema alle zucchine e basilico


Basilico Sale
10 gr q.b.

Colla di pesce Zucchine


4 gr 200 gr pulite

Olio di oliva
q.b.

per la crema di pomodoro


Basilico Olio di oliva Sale
fresco 10 gr q.b. q.b.

Colla di pesce Pomodori


5 gr ciliegia 300 gr

Per la caprese
Burrata Pinoli
stracciatella 250 gr q.b.

◊   Preparazione

Pulire le zucchine, togliete loro le punte e tagliarle a metà, prelevate la parte bianca con i semini (1) e tagliate il resto a tocchetti,
(2) in totale dovreste avere 200 gr di zucchina pulita e tagliata.
Fate scaldare due cucchiai di olio in una padella antiaderente e fate saltare le zucchine qualche minuto (3),
fino a farle intenerire ma non lasciatele disfare (4) ; trafseritele nel boccale del frullatore e aggiungete la metà del basilico (5) e
un cucchiaio di acqua, frullate il tutto molto bene in modo da ottenere un composto omogeneo (6); pesate il composto ottenuto,
dovreste averne circa 180gr.

Preparate anche la gelatina di pomodori: pulite i ciliegini e tagliateli a metà (7); scaldate altri due cucchiai di olio in un tegame e
fatevi cuocere i pomodorini con il resto del basilico (8) fin tanto che non siano ben morbidi, circa 20 minuti; prelevateli dal tegame
e passateli al passaverdura (9); pesate la passata ottenuta, dovreste averne circa 180-200 gr (dipende anche dalla maturazione
dei pomodori, più sono polposi più sarà densa anche la salsa).
Mettete in ammollo la colla di pesce dividendola in due ciotole di acqua fredda, in una ne metterete 5 gr (per il pomodoro) e
nell'altra i 4gr per la crema di zucchine.

Eventualmente filtrate la passata di pomodoro per togliere possibili semini rimasti (10).
Nel frattempo fate intiepidire nuovamente in due pentolini separati sia la passata di pomodoro che la crema di zucchine e poi
aggiungete le due quantità di colla di pesce facendole sciogliere bene. (11-12)

versate direttamente la crema di pomodoro nei 4 bicchierini prescelti (13) e ponete in firgo a rassodare, o in freezer.
Trasferite anche la crema di zucchine in una ciotola e coprite con pellicola, mettete in frigo anche questa a rassodare.
Una volta che la gelatina di pomodori è ben soda, dividete nei 4 bicchierini anche la stracciatella (14), avendola lavorata
leggermente con una forchetta in modo da romperne le fibre; versate ora il composto di zucchine e basilico in una sacca da
pasticceria minuta di bocchetta stellata di 1cm e decorate con questa la stracciatella (15);

fate tostare qualche istante una manciata di pinoli (16) in una padella antiaderente senza altri grassi e poi disponeteli a piacere
nei bicchierini come guarnizione (17-18).

◊ Consiglio
Pesate sempre i due composti prima di aggiunegere la colla di pesce e calcolate circa 4 gr di colla di pesce ogni 200 gr di liquido
a cui andrete ad aggiungerla; in questo caso per avere una gelatina di pomodoro molto compatta ho aggiunto 5 gr. Non tutte le
colle di pesce in commercio hanno lo stesso potere addensante quindi dovrete regolarvi anche a seconda della vostra abitudine
a usare un tipo piuttosto che un altro.