Sei sulla pagina 1di 2

1) Definisci in modo sintetico ma esauriente che cos’è una stella e come è in 

grado di emettere energia. 


Le stelle sono corpi celesti che brillano di luce propria grazie alle reazioni
nucleari di fusione, infatti le particelle si avvicinano al nucleo urtandosi tra loro
e fanno aumentare la temperatura della stella; contemporaneamente cresce
anche la densità perché altra materia si condensa.
 
2) Come nasce e come evolverà una stella con massa iniziale simile al Sole? 
Una stella con massa iniziale simile al sole nasce da delle nebulose, costituite
da ammassi di gas e polveri rarefatte; poi, particolari condizioni all’interno di
una nebulosa, permettono la concentrazione di gas e polveri attorno ad un
centro di aggregazione, il quale genera una protostella che si sviluppa
fino ad arrivare nella fase di stabilità diventando una stella media.

Una volta esaurito l’idrogeno, la stella diventa instabile ed evolve in modo


diverso in base alla sua massa: le stelle di massa minore, come il Sole, si
espandono in giganti rosse e infine esplodono in delle nane bianche.

3) Che cosa rappresenta la magnitudine relativa di una stella e da quali fattori 


dipende? Quali valori può assumere? Come cambia la luminosità di una 
stella passando da magnitudine 3 a magnitudine 1? 
In passato gli astronomi classificano le stelle visibili in base allo splendore e,
in questo modo, a ogni stella fu attribuito un valore di magnitudine apparente
la quale esprime il grado di splendore di una stella per confronto con quello di
una stella campione. Essa è direttamente proporzionale alla luminosità
assoluta, cioè dalla quantità di energia irradiata nell’unità di tempo, ma
inversamente proporzionale alla distanza dell’osservatore.
Considerando le stelle visibili solo a occhio nudo la magnitudine ha sei
“livelli”: dal primo, nel quale la stella è molto luminosa, al sesto, nel quale la stella è
quasi impercettibile.

4) Che tipo di spettro è quello emesso da una stella? Quali informazioni 


possiamo ottenere dall’analisi di tale spettro? 
Le stelle emettono energia sotto forma di luce e altri tipi di radiazioni, a
differenza dei pianeti che riflettono la luce proveniente dalle stelle; Le
radiazioni elettromagnetiche sono emissioni di energia che si propaga sotto
forma di onde che si distinguono In base alla lunghezza d’onda, nel
caso della stella si usa uno spettro a righe di assorbimento.
Dallo studio degli spettri stellari e dall’esame delle righe di assorbimento si
può risalire alla composizione chimica dell’atmosfera stellare e alla
temperatura superficiale (fotosfera) delle stelle.
5) Analizzando la sequenza principale del diagramma H-R come sono le stelle 
che sono collocate in alto a sinistra? E quelle in basso a destra? 
Le stelle nella fascia centrale chiamata anche sequenza principale sono stelle
ordinarie della quali la fascia indica, solitamente, l’evoluzione della stelle; in
alto a sinistra si trovano stelle all’inizio della loro vita: molto calde e molto
luminose che poi si raffreddano fino all’angolo in basso a destra per diventare
molto poco luminose e fredde.

6) Che cos’è una galassia? Che forma ha la Via Lattea? 


Una galassia è un raggruppamento di miliardi di stelle e altri corpi celesti e
quella dove ci troviamo noi si chiama Via Lattea, la quale ha una
forma a spirale con numerosi bracci e comprende 200 miliardi di stelle.
Le altre galassie, per quanto riguarda la forma, si distinguono in galassie
ellittiche, irregolari. a spirale, a spirale barrata,