Sei sulla pagina 1di 1

Marmellata di mandarini cinesi: ricetta, ingredienti, preparazione e cottura.

RICETTA A :1 kilo di Kumquat 1 kilo di zucchero 1 limone acqua


Bisogna portare a bollore l’acqua e poi buttare i mandarini e il limone  e farli cuocere per 15-20 minuti,
dopodichè bisogna scolarli con uno scolapasta e lasciarli per 24 h in acqua fredda.
Il giorno dopo si tolgono dall’acqua e si tagliano a fettine sottili (anche il limone) facendo attenzione a
togliere tutti i semi. Fatto questo si fanno bollire di nuovo in 300 g di acqua in cui abbiamo versato 1 kilo di
zucchero. Il tempo di cottura è di circa 40-45 minuti. Una volta cotti si frulla tutto con il minipimer e si mette
la marmellata ancora calda dentro i  barattoli precedentementi sterilizzati. I barattoli vanno poi lasciati a
testa in giù fino al raffreddamento della marmellata.

RICETTA B : Ingredienti
1 Kg di mandarini cinesi – 60 ml di succo di limone – 1, 250 kg di zucchero – 1,250 litri di acqua.
Preparazione:Lavate i mandarini cinesi in acqua tiepida spazzolando la bucci per eliminare la cera.
Tagliate i mandarinetti a fette sottili, eliminate i semi .
Mettete i semini in sacchetto di cotone e legatelo con lo spago.
Mettete i mandarini e il saccheto con i semini in una terrina, aggiungete l’acqua e lasciate macerare
per l’intera notte coprendo la terrina con carta pellicola.
Il mattino seguente mettete versate il tutto in una pentola, aggiungete il succo di limone e non
appena l’acqua bolle, abbassate il fuoco e fate cuocere per  30 minuti con coperchio.
Cottura:Aggiungete lo zucchero. Mescolate, a fuoco basso, senza far bollire, per 5 minuti, fino allo
scioglimento.A questo punto lasciate bollire per 20 minuti e di tanto in tanto schiumate.
Quando la marmellata forma dei grumi sul cucchiaio senza colare, cominciate a testare la
consistenza con la prova del piatto freddo.Se la consistenza è giusta spegnete il fuoco, togliete il
sacchetto dei semini ed invasate la marmellata in vasetti sterili.
Tappate i vasetti e rovesciateli per 2 minuti e poi girateli e lasciateli raffreddare.
Mettete l’etichetta con la data e conservate i vasetti in un luogo freso e buio( 6-12 mesi).
Dopo l’apertura conservate in frigo e consumate la marmellata entro sei settimane.

RICETTA C: Ingredienti: 1 kg di kumquats puliti e senza semi, 500 g di zucchero

Procedimento: sciacquate ed asciugare i frutti, togliete tutti i semi tagliando i kumquat in


tre/quattro pezzi ( tagliare e levare i semi aiutandosi con un passino, in modo da fermare i
semi che cadono e non perdere il succo).Unite lo zucchero ai frutti, mescolando bene. Lasciate
riposare 24 ore dentro una pentola antiaderente chiusa con coperchio.Dopo le 24 ore, mettete
la pentola (senza coperchio) a fuoco basso, mescolando, per 10 minuti.
Spengete il fuoco, prelevate metà della preparazione e con il frullatore fatene una purea.
Riversate nella pentola e riprendete la cottura a fuoco allegro, sempre mescolando per 20
minuti.Versate la marmellata ancora calda in vasetti a chiusura ermetica, chiudeteli e lasciateli
capovolti per 15 minuti. Girateli, fateli raffreddare e poneteli al fresco

RICETTA D: Ingredienti: 1 kg di kumquat non trattati, 800 g di zucchero.


Mettere a bagno i kumquat per 2 giorni consecutivi cambiando l’acqua 2 volte al giorno. Dividere i frutti
a metà togliere i semi e metterli nel boccale, aggiungere lo zucchero e cuocere 30 min 100° vel 1-2 e
30 min temp varoma vel 1. Invasare, chiudere bene e capovolgere.
Note: Consiglio: Scoprirete con rande sorpresa quanto sia buona la marmellata e la mostarda con
questi frutti cosi’ poco apprezzati. Aggiungo una variante alla marmellata che prevede un bicchierino di
liquore secco all’anice da aggiungere 5 minuti prima della fine della cottura.