Sei sulla pagina 1di 12

10

Regole per costituire e


gestire un'ASD
www.studiolegaletamburrano.it
www.diritto-sport.it
REGOLA N° 1
Redigere atto costitutivo e statuto
Per costituire un'ASD è
necessario redigere L' ATTO
COSTITUTIVO E LO
STATUTO dell'associazione,
nel rispetto dei requisiti
previsti dalla normativa
vigente (Codice Civile, TUIR,
art 90 della L.289/2002)
REGOLA N° 2
Registrare l'Asd
Per usufruire dei benefici fiscali è
necessario procedere alla
registrazione dell'associazione
presso l'Agenzia delle Entrate
territorialmente competente
Per procedere alla registrazione
occorre richiedere l'attribuzione del
Codice Fiscale e/o P.iva e pagare
una tassa di registro.
REGOLA N° 3
Procedere ad affiliazione e iscrizione al
REGISTRO CONI
A questo punto, occorre chiedere
L'AFFILIAZIONE alla Federazione
sportiva nazionale di riferimento (o ente
di promozione sportiva, o disciplina
associata).
Ma non basta. Per ottenere il
riconoscimento ai fini sportivi e poter
usufruire delle relative agevolazioni
fiscali, è necessaria L’ISCRIZIONE
NELL’APPOSITO REGISTRO
NAZIONALE TENUTO DAL CONI.
REGOLA N° 4
Compilare e trasmettere il MODELLO
EAS
Un ulteriore adempimento consiste nell' obbligo
di trasmissione all’Agenzia delle Entrate del
modello EAS, contenente i dati e le notizie
rilevanti ai fini fiscali.
Non devono adempiere a tale obbligo i sodalizi
sportivi iscritti nel registro del CONI che non
svolgono attività commerciale.
Entro 30 giorni dalla data di costituzione,
l’associazione deve comunicare l’inizio
attività, presentando un modello
appositamente predisposto.
REGOLA N° 5
Convocare l'assemblea dei soci
L’Assemblea dei soci è il massimo
organo deliberativo della Associazione.
Deve essere convocata, almeno una
volta all’anno, secondo le modalità
statutarie, per l’approvazione del
rendiconto economico-finanziario.
Ciononostante è opportuno convocare
l'assemblea ogniqualvolta sia
necessario prendere decisioni
importanti per l'associazione al fine di
rendere effettiva la partecipazione dei
soci alla vita associativa.
REGOLA N° 6
Tenuta dei libri sociali
I libri sociali di un' Associazione sono:
• LIBRO SOCI : vi si annotano cronologicamente le
generalità di tutti i soci e le quote associative pagate.
• LIBRO VERBALI ASSEMBLEE : e’ il libro in cui si
conservano tutte le delibere assembleari. In esso
variportato anche il BILANCIO approvato.
• LIBRO VERBALI CONSIGLIO DIRETTIVO: è il libro
che contiene i verbali delle adunanze del consiglio
direttivo dell’associazione.
I libri sociali non sono sottoposti a bollatura ne’ vidimazione
e possono essere utilizzati registri manuali o a fogli
mobili. Attenzione a non effettuare abrasioni o
cancellazioni e a non lasciare righe in bianco.
I libri raccontano la storia
dell'associazione, vanno quindi
aggiornati periodicamente e
conservati con diligenza
I libri contabili, ( giornale e libro degli inventari) pur non
essendo obbligatori sono tuttavia necessari ai fini della
REGOLA N° 7
Redigere il rendiconto economico-
finanziario
Le Associazioni e societa’ sportive
dilettantistiche, per usufruire delle
agevolazioni fiscali, devono redigere
annualmente un rendiconto
economico- finanziario.
È importante ricordare che la regolarità
nella tenuta delle scritture contabili,
oltre che essere indice di efficienza
dell'Associazione, consente un
controllo adeguato da parte degli
organismi sociali e dei soggetti terzi
(Enti pubblici, istituti di credito,ecc.)
REGOLA N° 8
Gestire i rapporti di lavoro
Alle Asd si applica la disciplina generale sui
rapporti di lavoro. Non esistono per queste
realtà leggi che stabiliscano deroghe alla
normativa generale.
Esistono semmai ed in particolari condizioni
regimi particolari per quanto attiene il
trattamento fiscale di determinati redditi
corrisposti a collaboratori e le normative
previdenziali e assicurative.
L’Associazione sportiva quindi, per la
realizzazione dei propri programmi, può
avvalersi della collaborazione di operatori in
qualità di soci volontari, di lavoratori subordinati
o di lavoratori autonomi.
REGOLA N° 9
Applicare la Legge sulla Privacy
Qualsiasi ASD, per compiere operazioni
utilizzando dati personali dei soci,
deve ottenere il consenso al
trattamento dei dati personali da parte
di ciascun soggetto interessato e
consegnargli l’informativa sulla
privacy.
L’associazione deve, poi, dotarsi di
misure minime per ridurre i rischi di
perdita dei dati, di trattamento non
consentito o di accesso non
autorizzato.
Nel caso di utilizzo di computer,è
REGOLA N° 10
Farsi assistere da esperti
La costituzione e la gestione di un
sodalizio sportivo comporta, come si è
appena visto, una serie di
adempimenti che non possono essere
lasciati alla buona volontà od
all'improvvisazione dei “non addetti ai
lavori”.
Si consiglia pertanto di farsi assistere da
professionisti esperti in aspetti
giuridico- fiscali delle associazioni e
società sportive dilettantistiche.
BUONO SPORT A TUTTI!!!
Lo Studio Tamburrano offre consulenza
ed assistenza giuridica e fiscale a
soggetti ed enti pubblici e privati
operanti a vario titolo nel mondo dello
sport professionistico e dilettantistico.
Per informazioni e contatti:
Tel e fax 0832.240490
www.studiolegaletamburrano.it
www.diritto-sport.it