Sei sulla pagina 1di 21

13 5 2019

NOZIONI DI AERODINAMICA

tieni iii Iiii


DI a µ alari

7
Il flusso determina una forza tangenziale che genera una

coppia e
fa muovere la palettatura nella direzione di n

nel flusso che investe


si ha comportamento analogo
l'ala di un aereo

portanza

a
e inferiore dell'ala
le diverse velocita sulla parte superiore
una forza
determinano diverse pressioni e quindi si genera

verso l'alto
Anche sulla palettatura si hanno pressioni diverse su

ventre e dorso della palettatura stessa


tria

IIII odieranno
II
a

p
Fangenziale allora si determina
una Ftangenziale verso

DX

pt 12g è spiegazione di Rayleigh


cost

dalla formulazione di Bernoulli generalizzato con

Deg 0 le 0 lui 0 Seat

Effettodelcampodinato leffetto Magnus


sistema relativo
sistema assoluto

il corpo si muove rispetto


all'aria a distanza
I sta fermo l'aria
e

investe il capo
infinita
dal corpo il
campo di
moto non è
perturbato

ponendo in rotazione il corpo


Got Crotalo 2

vi

not
si valuta la velocità dell
aria rispetto al capo

jaco
Crd
deportanza
I
co Got
pt
cambiando il senso di
rotazione del corpo

Co Crot

I w
portanza

co Got
pt
Dissimmetria nella geometria profilo alare o nel
campo di moto attorno
al corpo
effetto Magnus generano
delle ferie sul corpo paletta
PROBLEMA FLUIDO DINAMICO

Equazioni di Eulero per un fluido perfetto

t.az
particella fluida
non c'è visconte no lui

c
gravitazionale
e di continuità
q

considerando la definizione di derivata sostanziale


applicata alla generica variabile E

II f 4
a
È E
II
a e ex i

si può riscrivere il sistema

9 II gli.DE op

If GE
to o

le ipotesi di studio considerate sono

1 moto piano Ez o E cxt c.gs


Questo corrisponde ad arena una palettatura infinitamente
lunga nella direzione E

2 moto stazionario O

3 fluido incomprimibile o
flusso incomprimibile
b
dg al
It
0 si fa riferimento
moto
campo di Ma 0,2
su ogni traiettoria piccole variazioni se
della particella si le relazioni
considerano
da fluido incomprimibileanche

per fluido comprimibile

fluido incomprimibile flusso stazionario


o O
cit at

derivata sostanziale della densità

HE o reo
0
_È g

7 7 Jeff è
o
e
O
È o
t z cost
f y g g
con queste ipotesi il sistema precedente diventa

se noi op o

7 E o
campo di moto
solenoidale

Che significato ha
dire 0 cioè p E o

M gli

II
o
DEI o v si È o

È stufo
considerando la
di v I p E
definizione di derivate dt
sostanziale della densità
il fluido si deforma a
cost
volume costante se f
di moto solenoidale
campo
in
l
q si

i A2

Si considera linea chiusa l e si considerano


una

i vettori velocità passanti per la linea chiusa l


si individua un tubo di flusso
si taglia il tubo di flusso con due superfici Az
e Az

Per il teorema di Gauss

P E du E ma da

si da o
siccome
nel caso
p E o
aI
in esame

sulla superficie laterale è si


portata
volumetrica
sta da

fai
da
fa
I tubi di flusso si chiudono ad anello oppure
terminano all'infinito

L'equazione di continuità che stiamo


considerano è

E 0

Vale la seguente identità vettoriale

it o Dx è rotte

generico
vettore
è
Allora la soluzione dell'equazione che stiamo cercando

Dx è it è chiamato potenziale retore

Nel caso tridimensionale

p p e
FI
naif IE 7zttIzfI It
V it o perché abbiamo termini uguali e contrari
due a due

Nel caso del moto piano è µ È


E it deve appartenere al piano di moto y
non deve cioè avere componenti lungo Z

oxe.tt È f
Ii I

I I DX è darebbe
componenti lungo
o
se ne avesse

anche componenti lungo è e quindi otterrai un


campo

di moto che non sarebbe piano ipotesi 1

E It g If
Cg
_DI
sx

4 funzione di corrente

verifichiamo che p I o 3 II o

III t.co
ah iI o
sys x
In condizioni di moto permanente 0 linee di flusso
e traiettorie coincidono

localmente i due rettori


DI di e ci sono paralleli tra loro
di µ E

di dx It dgt
E It GI
equazione della dalle
linea di flusso DÌ Ig

cxdy cg.dk o

7ydg f Idoneo

Italy If di du o

4 cost
flusso del
0 cioè
lungo una linea di

4 cost è l'equazione di una linea di flusso


g

Consideriamo quindi il moto piano

La
Z
l è una generica
linea da Te a 42
4 4

i IInhmmtei.ae
di
nastro rt Ha
gente
i

E si da portata volumetrica
di lunghe21
per unità
trasversale Az L

a
Lay
I
Mx
Mentana ma
II ds

i
my my Faina si È È
Ax tv
e

sì da Nxt g My da
feci

II ffs da fecxdy cydx

II
e dyfffq.ua
i

g
_Il
sx
C
di
Ha Ha portata volumetrica per unità
profondità
di corrente
4 funzione

Riassumendo per quanto riguarda l'equazione di continuità

E o E ci è 4 È

SI
g
c

o.it IN.ch EHI It


iI II o

Hay Max

parte o

laplaniamo di 4
Consideriamo l'ulteriore relazione vettoriale del sistema

equazione di conservazione della quantità di moto

E P p
gli p 0
g cost

Vale la seguente identità vettoriale


E
iv a E p E txt
prodotto vettoriale indicato
con X o 1
µ
E E E
si considera la seguente ulteriore ipotesi che permettera di
soluzione risolvibile
semplificare la trattazione per ottenere una
analiticamente

moto irrotazionale T è 0

Per definizione

è 12 E E o
g.cat
si deforma volume costante
la particella si sposta a

ma non
può ruotare rispetto al proprio asse

moto irrotazionale
III
ci o
In generale
Moto per corpo rigido Moto per sistema fluido
AW
i
0

rototraslazione rotatraslazione deformazione


ut è lo stesso per tutte ogniparticella in generale può ruotare
le particelle del corpo con una w diversa ruota trarla
e si deforma

Nelle ipotesi da noi considerate


la particella non può ruotare
intorno al proprio asse E
e si deforma a volume costante

p E o

la precedente identità vettoriale nel caso di moto


diventa irrotazionale
E o E D È perché 0 5 0

Sostituendo nell'equazione di cons della quantità di moto

goffi op o
g f o
pp O

poco
pepressione pressione
statica
apo o
pressione
dinamica
totale j
moto stazionario

c'e cat
pe cot p 12g

L'ipotesi di flusso irrotazionale semplifica la


trattazione perche ci fornisce una relazione
anziché relazione
algebrica po cost una

vettoriale

tangenziale
D
Ftangenziale
Consideriamo il teorema di Stokes

P E mi E DI Ti circuitazione del
fa vettore è
l

spostamento

inneggino
l il senso di percorrenza di l è

quello antiorario

Nel nostro caso È o moto irrotazionala

E di o esiste un potenziale 4

E di c Te
a

Ad esempio nella meccanica

8L F da se F DI o

allora IL È DI d'Ep
energia potenziale
Ep
Fx III Fy
sig
f Ep
il potenziale
Per convenzione l'energia potenziale ha il segno
ha il segno 1

Nel nostro caso

potenziale di velocità o potenziale cinetico


è 9
Dunque
se e Cg
I
ci
og
Ma valeva anche
su Il
c e Cy
Jg DX

Quindi
7 funzione di corrente
7
y 4 potenziale di velocità

Cy 3
deriviamo la prima rispetto a e la seconda rispetto a
y

È
p
4 O
729 0 cioè 0

laplacian di 4
Deriviamo la prima rispetto a
y e la seconda rispetto a

e sommando

oh ri

a o

II
o o

le 4 non sono indipendenti tra loro

di 3 di Igt dy 7yd x If dy
Integrando

a x da
7,4 F
viceversa

Riassumendo

da eq continuità

E campo
P o solenoidale
dir I T'Yao oppure Tifo
ipotesi moto armonico
campo Le soluzioni sono
P E 0 irrotazionale
note funzioni analitiche
eq.com quantità di moto
D E
gli op o

identità vettoriale E a E p È e DX E E

ipotesi di moto irrotazionale I o E T E


È
gol È Tp o o s È xp o

po o

po p igf.cat
Problema iniziale da Nuovo problema da risolvere
risolvere

SII D E top o peg po.cat

V E o 724 0 oppure File o

EQUAZIONI DEL FLUSSO


POTENZIALE

linea di flusso
C
He cost

e
le curve 9 e
41
42 Ha 4 sono perpendi
43 colori tra loro
Ha

Tracciando le line equipotenziali 9 cost e le


linee di flusso He cost si ottiene la cosiddetta
rete idrodinamica
campo di moto disturbato
campo di moto indisturbato dalla presenza di una
palettatura

FA

le linee di
non
flusso possono
entrare o uscire
si utilizzeranno trasformazioni per passare da un

corpo cilindrico a un
profilo alare

trasformazione