Sei sulla pagina 1di 3

Città di Lugano Lugano, 5 dicembre 2019

Comunicazione e relazioni
istituzionali

Ufficio stampa e PR
Piazza della Riforma 1
6900 Lugano
Svizzera

t. +41 58 866 70 88
pr@lugano.ch
www.lugano.ch

Comunicato stampa del Municipio


Gennaio 2020: la tassa sul sacco arriva a
Lugano con importanti novità
Il 1. gennaio 2020 a Lugano entrerà in vigore la tassa sul sacco. Per gettare i rifiuti solidi
urbani si potranno usare unicamente i sacchi ufficiali. Di colore rosso, i sacchi della Città
sono acquistabili a partire dal 9 dicembre ai Puntocittà e nei principali distributori di
Lugano: Aldi, Brico, Coop, Coop City, Denner, Lidl, Manor, Migros e Piccadilly. Le
tariffe: 0.55 centesimi i sacchi da 17 litri, fr. 1.10 i sacchi da 35 litri, fr. 1.90 i sacchi da
60 litri e 3.45 i sacchi da 110 litri. L’entrata in vigore della tassa sul sacco sarà
accompagnata da una campagna informativa a tappeto e dall’introduzione di diversi
cambiamenti.

La campagna informativa
Entro il 13 dicembre arriverà, a tutti i fuochi di Lugano, una busta con un sacco dei rifiuti in
omaggio, un opuscolo con tutto quello che c’è da sapere sulla tassa sul sacco e la raccolta
dei rifiuti a Lugano e una cartolina con una panoramica dei servizi di raccolta separata
presenti nel proprio quartiere di residenza.
Per l’occasione è stata aggiornata l’app (gratuita) Lugano servizi: dal 16 dicembre sarà
arricchita di una sezione “rifiuti” pensata per facilitare i cittadini nella gestione della raccolta
differenziata. Con l’app sarà facile trovare il punto di raccolta più vicino a noi in base al tipo
di scarto, ma anche scoprire informazioni preziose sullo smaltimento, per esempio è utile
ricordare che oli vegetali e minerali - consegnabili negli ecocentri - si possono mischiare,
che il vetro non può essere gettato la sera perché troppo rumoroso, che la latta deve essere
ripulita prima di venir buttata e molto altro ancora. Lugano servizi, infine, permette anche di
segnalare eventuali danni o malfunzionamenti alle infrastrutture per la raccolta dei rifiuti.
La campagna sarà rafforzata dalla presenza in città di manifesti.

Novità per la raccolta separata


Il 2020 sarà un anno di cambiamenti anche per la raccolta separata. Da gennaio saranno
estesi gli orari di 5 ecocentri cittadini: gli ecocentri di Breganzona, Cadro, Molino Nuovo,
Noranco e Pregassona saranno aperti martedì e sabato dalle 07:00 alle 19:00 (da mercoledì
a venerdì gli orari di apertura resteranno invece invariati, dalle 09:30 alle 17:30). Anche
l’ecocentro di Val Colla manterà gli orari consueti, sarà dunque aperto il mercoledì dalle
13:00 alle 17.30 e il sabato dalle 09:30 alle 17:30.
Buone notizie anche per la raccolta degli scarti umidi di cucina e i contenitori in polietilene
(PE e PE-HD): nell’ambito di un progetto pilota, a partire da gennaio si potranno
consegnare negli ecocentri della città. Nel corso dell’anno la Divisione spazi urbani farà una
valutazione della sostenibilità ambientale ed economica dell’intervento per definire come
Città di Lugano
Comunicazione e relazioni
istituzionali

continuare.

Cosa cambia per gli organizzatori di eventi


Il nuovo Regolamento comunale sulla gestione dei rifiuti prevede anche dei cambiamenti
per gli organizzatori dei ben 2’000 eventi che ogni anno hanno luogo a Lugano. Anche i
sacchi delle manifestazioni saranno soggetti alla tassa sul sacco: quelli da 200 litri, che non
si potranno acquistare nei supermercati, dovranno essere richiesti al DSU e avranno un
costo di fr. 6.30 ciascuno (chi lo desira potrà comunque acquistare i sacchi, più piccoli, nei
supermercati).
Gli organizzatori di eventi, inoltre, dovranno prevedere la raccolta separata dei rifiuti
riciclabili e la consegna negli ecocentri. Su richiesta, la DSU metterà a disposizione delle
stazioni di riciclaggio per la raccolta separata.
Inoltre, quale misura di sostenibilità, dal 2020 le manifestazioni che prevedono un’affluenza
di almeno 200 persone saranno tenute a usare unicamente stoviglie riutilizzabili. Nei casi in
cui, per ragioni organizzative o finanziarie, non fosse possibile, sarà permesso usare
stoviglie monouso compostabili. Il recupero o il compostaggio delle stoviglie saranno a
carico degli organizzatori.

La tassa sul sacco e la tassa base


Queste novità sono coerenti con l’obiettivo della tassa sul sacco, che è quello di ridurre la
produzione di rifiuti non riciclabili, e completano le misure di sostenibilità messe in atto
progressivamente dalla Città di Lugano. Su di un territorio di 75.8 km2 con circa 68’000
abitanti, 44 ecopunti e 6 ecocentri, a Lugano si producono circa 20’000 tonnellate di rifiuti
solidi urbani all’anno. Con la tassa sul sacco, si prevede la riduzione di almeno il 20% di
rifiuti che, dal sacco, vengono spostati nei contenitori per la raccolta separata o, meglio
ancora, non sono più prodotti.
Affinché la tassa sul sacco non gravi sulle economie domestiche con bambini piccoli (da 0 a
3 anni) o con adulti con problemi di incontinenza, la Città di Lugano ha previsto delle
agevolazioni: è possibile richiedere ai Puntocittà 20 sacchi gratuiti da 35 litri all’anno.
Ricordiamo che la tassa sul sacco è accompagnata dalla tassa base, che per le economie
domestiche è calcolata in base al numero di persone nel nucleo famigliare. Per l’anno 2020,
la tassa base fissata dalla Città di Lugano è di 50 franchi annui per la residenza di una sola
persona e di 100 franchi annui per la residenza di due o più persone. Le attività economiche
saranno invece tassate secondo il tipo di attività lavorativa. La tassa base viene riscossa nel
mese di settembre.

Le tariffe dei sacchi:


. sacchi da 17 litri: fr. 0.55, un rotolo (10 sacchi) fr. 5.50
. sacchi da 35 litri: fr. 1.10, un rotolo (10 sacchi) fr. 11.00
. sacchi da 60 litri: fr. 1.90, un rotolo (10 sacchi) fr. 19
. sacchi da 110 litri: fr. 3.45, un rotolo (5 sacchi) fr. 17.25
Città di Lugano
Comunicazione e relazioni
istituzionali

Per ulteriori informazioni

Marco Borradori
Sindaco
Dicastero istituzioni
m. +41 79 636 50 38

Michele Bertini
Vicesindaco
Dicastero sicurezza e spazi urbani
m. +41 79 390 04 72