Sei sulla pagina 1di 480

Convertitori ca/cc

SIEIDrive
TPD32
.... Manuale di istruzione
Vi ringraziamo per avere scelto questo prodotto Gefran.

Saremo lieti di ricevere all’indirizzo e-mail: techdoc@gefran.com qualsiasi informazione che possa
aiutarci a migliorare questo manuale.
Prima dell’utilizzo del prodotto, leggere attentamente il capitolo relativo alle istruzioni di sicurezza.
Durante il suo periodo di funzionamento conservate il manuale in un luogo sicuro e a disposizione
del personale tecnico.
Il costruttore. si riserva la facoltà di apportare modifiche e varianti a prodotti, dati, dimensioni, in
qualsiasi momento senza obbligo di preavviso.
I dati indicati servono unicamente alla descrizione del prodotto e non devono essere intesi come
proprietà assicurate nel senso legale.

Tutti i diritti riservati.

Questo manuale è aggiornato alla versione software V. 9.2XX.


Variazioni del numero inserito al posto della “X” non hanno influsso sulla funzionalità dell’apparecchio.
Il numero di identificazione della versione software può essere letto sulla targhetta del convertitore
oppure sull’etichetta delle memorie EPROM montate sulla scheda di regolazione.
Sommario
LEGENDA DEI SIMBOLI DI SICUREZZA................................................................................... XIV
LEGENDA DEL DIAGRAMMA A BLOCCHI................................................................................ XIV
1 - Istruzioni di sicurezza...................................................................................................1
2 - Identificazione Componenti e Specifiche...............................................................1
2.1 Descrizione generale..................................................................................................................... 1
Funzioni e caratteristiche generali ................................................................................................. 3
2.2 Procedure di ispezione per la spedizione.............................................................................. 4
Immagazzinaggio, trasporto............................................................................................................ 4
2.2.1 Scelta dell’apparecchio.............................................................................................................. 4
2.3 Tastierino di comando..................................................................................................................... 6
Tastierino di programmazione KB...................................................................................................... 6
LED..................................................................................................................................................... 7
2.4 Dati tecnici........................................................................................................................................... 7
2.4.1 Normative.................................................................................................................................. 7
2.4.2 Allacciamento alla rete............................................................................................................... 8
2.4.3 Uscita ........................................................................................................................................................................ 9
Corrente di uscita.......................................................................................................................... 10
Tensione di uscita..........................................................................................................................11
Circuito di campo...........................................................................................................................11
2.4.4 Parte di regolazione e di controllo........................................................................................... 12
2.4.5 Precisione................................................................................................................................ 13
2.5 Dimensioni e pesi.............................................................................................................................. 14
2.6 Potenza dissipata e ventilatori interni.................................................................................. 17
2.7 Motori, encoder, tachimetrica.................................................................................................. 18
2.7.1 Motori....................................................................................................................................... 18
2.7.2 Encoder, tachimetrica.............................................................................................................. 20
3 - Montaggio...........................................................................................................................1
3.1 Condizioni ambientali....................................................................................................................... 1
3.2 Smaltimento dell’apparecchio.................................................................................................... 2
3.3 montaggio dell’apparecchio........................................................................................................ 2
4 - Collegamento Elettrico.............................................................................................1
4.1 Rimozione della Protezione Frontale..................................................................................... 1
Assegnazione dei morsetti / sezione dei cavi................................................................................. 1
4.2 Collegamento dell’apparecchio................................................................................................ 1
4.3 Parte di Potenza................................................................................................................................ 2
4.4 parte di regolazione e di controllo . ..................................................................................... 6
4.4.1 Scheda di regolazione R-TPD32............................................................................................... 6
4.5 Interfaccia Seriale RS485............................................................................................................ 12
4.5.1 Descrizione.............................................................................................................................. 12
4.5.2 Connettore.............................................................................................................................. 13

—————— SOMMARIO —————— 


4.6 Scheda Opzionale TBO.................................................................................................................... 14
4.6.1 Disposizione della morsettiera sulla scheda opzionale (morsetti 1 ... 15)............................. 14
4.6.2 Montaggio Scheda Opzionale.................................................................................................. 15
4.7 Scheda Opzionale DEII.................................................................................................................... 16
4.7.1 Descrizione.............................................................................................................................. 16
4.7.2 Collegamento DEII................................................................................................................... 17
4.8 Schema Tipico di Collegamento................................................................................................. 18
4.9 Protezioni.......................................................................................................................................... 22
4.9.1 Fusibili...................................................................................................................................... 22
4.9.2 Fusibili da usare quando è attivata la funzione controllo sovraccarico.................................... 25
4.9.3 Fusibili interni........................................................................................................................... 26
4.9.4 Contattori di rete...................................................................................................................... 27
4.9.5 Protezione dei circuiti di regolazione....................................................................................... 27
4.10 Induttanze/Filtri............................................................................................................................ 28
4.10.1 Induttanza di rete................................................................................................................... 28
4.10.2 Filtri antidisturbo.................................................................................................................... 30
4.11 Indicazioni progettuali.............................................................................................................. 31
Potenziali della parte di regolazione............................................................................................. 31
Apparecchi esterni........................................................................................................................ 32
Cavi di collegamento..................................................................................................................... 32
5 - Impostazione e Messa in Servizio...............................................................................1
5.1 Tastierino di comando..................................................................................................................... 1
5.1.1 Diodi luminosi LED................................................................................................................... 1
5.1.2 Movimento all’interno dei menu................................................................................................. 2
5.1.3 Visualizzazione parametri.......................................................................................................... 2
5.1.4 Variazione / Salvataggio parametri / Password......................................................................... 3
Cambiamento del valore numerico o del testo................................................................................ 3
Selezione di valori predefiniti.......................................................................................................... 4
Taratura automatica........................................................................................................................ 4
Salvataggio..................................................................................................................................... 5
Inserimento di una password.......................................................................................................... 5
Rimozione generale della password............................................................................................... 6
5.1.5 Comando dell’azionamento da tastierino................................................................................... 6
5.1.5.1 Start e stop dell’azionamento.............................................................................................. 7
Abilitazione convertitore (sblocco).................................................................................................. 7
Disabilitazione convertitore (blocco)............................................................................................... 7
Start / Stop...................................................................................................................................... 7
5.1.5.2 Registro anomalie / Reset allarmi....................................................................................... 8
Cancellazione del registro anomalie............................................................................................... 8
Ripristino di una segnalazione d’allarme........................................................................................ 9
Ripristino quando vi sono più segnalazioni contemporanee........................................................... 9
5.1.5.3 Funzione Motopotenziometro............................................................................................. 9

II —————— TPD32 ——————


Accelerazione, Decelerazione........................................................................................................ 9
Inversione del senso di rotazione................................................................................................. 10
Reset del motopotenziometro....................................................................................................... 10
5.1.5.4 Funzione Marcia Jog......................................................................................................... 10
5.2 Struttura dei menu........................................................................................................................ 11
5.3 Messa in servizio.............................................................................................................................. 35
5.3.1 Posizionamento cavallotti e switches...................................................................................... 35
5.3.2 Controllo del montaggio e delle tensioni ausiliarie................................................................... 36
5.3.3 Impostazioni di base per il convertitore................................................................................... 37
5.3.4 Procedura di messa in funzione.............................................................................................. 38
Motor data . .................................................................................................................................. 38
Limiti ............................................................................................................................................ 38
Speed feedback............................................................................................................................ 39
Allarmi........................................................................................................................................... 39
Overload control .......................................................................................................................... 39
Ingressi analogici 1, 2 ,3............................................................................................................... 39
5.3.5 Taratura del convertitore.......................................................................................................... 39
5.3.5.1 Autotaratura del regolatore di corrente ............................................................................ 39
5.3.5.1.1 Controllo delle prestazioni del regolatore di corrente con il parametro Eint................... 40
5.3.5.2 Autotaratura del regolatore di velocità ............................................................................. 40
5.3.5.3 Convertitore di campo....................................................................................................... 42
Scelta del tipo di funzionamento................................................................................................... 42
Impostazione della corrente nominale di campo........................................................................... 43
Flusso di corrente di campo massimo / minimo............................................................................ 43
5.3.6 Taratura manuale dei regolatori............................................................................................... 44
Utilizzo del Test generator............................................................................................................ 44
Taratura manuale del regolatore di velocità.................................................................................. 44
Taratura manuale del regolatore della corrente di campo............................................................. 45
Regolatore della tensione nel convertitore di campo.................................................................... 47
5.3.7 Ulteriori tarature ...................................................................................................................... 49
Taratura della curva di flusso (Flux / if curve)............................................................................... 49
Funzione Speed-up...................................................................................................................... 51
Impostazione della logica di velocità zero..................................................................................... 51
Adattativo del regolatore di velocità.............................................................................................. 52
6 - Descrizione Funzionalità.............................................................................................1
Funzioni e parametri....................................................................................................................... 1
Struttura del menu principale.......................................................................................................... 2
6.1 Abilitazioni (sblocchi)...................................................................................................................... 3
6.1.1 Abilitazione convertitore (Enable drive)..................................................................................... 4
6.1.2 Start / Stop................................................................................................................................. 5
6.1.3 Arresto rapido (Fast stop).......................................................................................................... 6
6.1.4 Quick Stop................................................................................................................................. 7
6.1.5 External fault.............................................................................................................................. 7

—————— SOMMARIO —————— III


6.2 OPERAZIONI INIZIALI DI MESSA IN SERVIZIO...................................................................................... 8
DRIVE STATUS.............................................................................................................................. 8
START UP....................................................................................................................................... 8
Inizio................................................................................................................................................ 8
Motor data....................................................................................................................................... 8
Limits............................................................................................................................................... 9
Speed feedback.............................................................................................................................. 9
Alarms............................................................................................................................................. 9
Overload control.............................................................................................................................. 9
Analog inputs................................................................................................................................ 10
Self tuning of current regulator...................................................................................................... 10
Self tuning of speed regulator....................................................................................................... 10
Final operation...............................................................................................................................11
TUNING.........................................................................................................................................11
Autotaratura del regolatore di corrente..........................................................................................11
Speed self tune..............................................................................................................................11
Taratura manuale degli anelli di velocità, flusso e tensione...........................................................11
6.3 Visualizzazione riferimenti e reazioni (MONITOR)............................................................... 12
6.4 Riferimenti (input variables)...................................................................................................... 16
6.4.1 Riferimento alla rampa (Ramp ref).......................................................................................... 16
6.4.2 Riferimento di velocità (Speed ref).......................................................................................... 18
6.4.3 Riferimento di coppia (T current ref)....................................................................................... 19
6.5 Limiti (Limits)....................................................................................................................................... 21
6.5.1 Limiti di velocità (Speed limits)................................................................................................ 21
6.5.2 Limiti della corrente d’armatura (Current limits)....................................................................... 22
6.5.3 Limiti della corrente di campo (Flux limits)............................................................................... 24
6.6 Rampa.................................................................................................................................................... 25
6.6.1 Accelerazione, Decelerazione, Arresto rapido......................................................................... 26
6.6.2 Forma delle rampe e segnali di comando................................................................................ 27
6.7 Regolatore di velocità................................................................................................................ 30
6.7.1 Regolatore di velocità.............................................................................................................. 31
6.7.1.1 Autotaratura del regolatore di velocità (Self tuning)......................................................... 32
6.7.2 Logica di velocità zero (Spd zero logic)................................................................................... 33
6.7.3 Funzione Speed-up................................................................................................................. 34
6.7.4 Funzione Droop....................................................................................................................... 35
6.7.5 Compensazione dell’inerzia e degli attriti (Inertia/loss cp)....................................................... 36
6.8 Regolazione della corrente d’armatura (current regulat)...................................... 38
6.9 Regolazione della corrente di campo (FLUX REGULATION)............................................. 40
6.10 Parametri dei Regolatori (REG PARAMETERS)...................................................................... 43
6.11 Configurazione (configuration)............................................................................................. 45
6.11.1 Scelta del modo di funzionamento......................................................................................... 45
6.11.2 Valori di base e tensione massima di armatura..................................................................... 47

IV —————— TPD32 ——————


6.11.3 Configurazione del relè di OK (morsetti 35, 36).................................................................... 47
6.11.4 Configurazione del circuito di reazione di velocità................................................................. 48
Parametro Ind store ctrl [92]......................................................................................................... 51
Parametro Index storing [13]......................................................................................................... 51
6.11.5 Selezione “Standard / American”, Versione Software............................................................ 52
6.11.6 Fattore funzione (Dimension factor, Face value factor)......................................................... 53
6.11.7. Allarmi programmabili............................................................................................................ 55
6.11.8 Configurazione della comunicazione seriale (Set serial comm)............................................. 61
6.11.9 Password............................................................................................................................... 62
6.12 Configurazione ingressi e uscite (i/o config)................................................................... 63
6.12.1 Uscite analogiche (Analog Outputs)...................................................................................... 64
6.12.2 Ingressi analogici (Analog Inputs).......................................................................................... 66
6.12.3 Uscite digitali (Digital Outputs)............................................................................................... 72
6.12.4 Ingressi digitali (Digital Inputs)............................................................................................... 75
6.12.5 Riferimento di velocità da ingresso encoder (Funzione Tach follower).................................. 77
6.13 Funzioni accessorie di velocità (add speed funct)........................................................ 79
6.13.1 Aggancio motore (auto capture)............................................................................................ 79
6.13.2 Adattativo del regolatore di velocità (Adaptive spd reg)......................................................... 79
6.13.3 Soglie di velocità (Speed control).......................................................................................... 82
6.13.4 Rilevamento velocità zero (Speed zero)................................................................................ 83
6.14 Funzioni aggiuntive (functions).............................................................................................. 85
6.14.1 Motopotenziometro................................................................................................................ 85
6.14.2 Marcia Jog (Jog function)..................................................................................................... 87
6.14.3 Funzione Multi speed (Multi speed fct).................................................................................. 89
6.14.4 Funzione Multi ramp (Multi ramp fct)..................................................................................... 92
6.14.5 Funzione Speed Draw........................................................................................................... 96
6.14.6 Controllo sovraccarico (Overload contr)................................................................................ 98
6.14.7 Modalità di arresto (Stop control)......................................................................................... 119
6.14.8 Gestione freno (Brake control)............................................................................................. 121
6.14.9 Limitazione della corrente in funzione della velocità (I/n curve).......................................... 124
6.15 Funzioni speciali (Spec Function)......................................................................................... 125
6.15.1 Test generator...................................................................................................................... 125
6.15.2 Salvataggio, Carica parametri di default, Ore di vita........................................................... 126
6.15.3 Registro anomalie................................................................................................................ 126
6.15.4 Adattamento segnali (Link 1 ... Link 6)................................................................................. 127
6.15.5 Variabili di uso generale (Pads)........................................................................................... 129
6.16 Options............................................................................................................................................ 131
6.16.1 Option 1............................................................................................................................... 131
6.16.2 Option 2............................................................................................................................... 131
6.16.3 Funzione PID (PID).............................................................................................................. 133
6.16.3.1 Generalità..................................................................................................................... 134

—————— SOMMARIO —————— 


6.16.3.2 Inputs / Outputs............................................................................................................. 134
6.16.3.3 Feed - Forward............................................................................................................. 135
6.16.3.4 Funzione PID............................................................................................................... 137
6.16.3.5 Blocco di controllo Proporzionale - Integrale................................................................ 139
6.16.3.6 Blocco di controllo Proporzionale - Derivativo.............................................................. 143
6.16.3.7 Riferimento di uscita..................................................................................................... 145
6.16.3.8 Funzione di calcolo diametro iniziale ........................................................................... 147
6.16.3.9 Procedura di calcolo diametro iniziale.......................................................................... 149
6.16.3.10 Esempi di applicazione............................................................................................... 150
6.16.3.11 PID generico............................................................................................................... 166
6.16.3.12 Nota applicativa......................................................................................................... 168
6.17 Funzione Servodiametro (Torque Winder)....................................................................... 171
6.17.1 Calcolo del diametro............................................................................................................ 172
6.17.2 Calcolo della coppia............................................................................................................. 176
6.17.2.1 Compensazioni e chiusura dell’anello di tiro................................................................. 177
6.17.2.2 Funzione taper.............................................................................................................. 180
6.17.3 Calcolo del riferimento di velocità........................................................................................ 181
6.17.4 Schemi tipici di collegamento.............................................................................................. 186
6.17.5 Logiche di comando............................................................................................................. 190
Inizializzazione del diametro....................................................................................................... 190
Messa in tiro................................................................................................................................ 190
Cambio automatico..................................................................................................................... 191
Arresto della bobina.................................................................................................................... 191
Marcia Jog.................................................................................................................................. 192
6.17.6 Esempio di applicazione...................................................................................................... 193
Convenzioni................................................................................................................................ 203
1. Utilizzo del drive come avvolgitore – lato di avvolgitura = sopra............................................ 203
2. Utilizzo del drive come avvolgitore – lato di avvolgitura = sotto.............................................. 204
3. Utilizzo del drive come svolgitore – lato di svolgitura = alto.................................................... 204
4. Utilizzo del drive come svolgitore – lato di svolgitura = sotto.................................................. 205
6.17.7 Schemi a blocchi.................................................................................................................. 206
6.18 Drivecom......................................................................................................................................... 210
6.18.1 Word di comando, Word di status, Codice allarmi............................................................... 210
6.18.2 Velocità................................................................................................................................ 211
6.18.3 Limiti di velocità................................................................................................................... 212
6.18.4 Accelerazione / Decelerazione............................................................................................ 214
6.18.5 Fattore funzione................................................................................................................... 216
6.19 SERVICE............................................................................................................................................. 216
7- Manutenzione.....................................................................................................................1
7.1 Cura........................................................................................................................................................ 1
7.2 Assistenza............................................................................................................................................ 1
7.3 Riparazione.......................................................................................................................................... 1
7.4 SERVIZIO ASSISTENZA........................................................................................................................... 1

VI —————— TPD32 ——————


8 - Ricerca Guasti..................................................................................................................1
Segnalazioni di allarme che appaiono sul visualizzatore del tastierino ......................................... 1
Altre anomalie................................................................................................................................. 4
9 - Schemi...................................................................................................................................1
9.1 SchemI a blocchi................................................................................................................................ 1
TPD32 Converter Overview............................................................................................................ 1
Digital Inputs /Outputs & Mapping Standard and TBO cards.......................................................... 2
Analog Inputs/Outputs & Mapping.................................................................................................. 3
Speed Reference Generation......................................................................................................... 4
Ramp reference Block.................................................................................................................... 5
Speed / Current Regulator Overview.............................................................................................. 6
Speed Feedback setting................................................................................................................. 7
Speed regulator.............................................................................................................................. 8
Speed regulator PI part................................................................................................................... 9
Speed adaptive and Speed zero logic.......................................................................................... 10
Current regulator............................................................................................................................11
Field current regulator................................................................................................................... 12
Motor parameters.......................................................................................................................... 13
Start and Stop management......................................................................................................... 14
Droop compensation..................................................................................................................... 15
Inertia / Loss compensation.......................................................................................................... 16
Speed Threshold / Speed control................................................................................................. 17
PID function.................................................................................................................................. 18
Functions...................................................................................................................................... 19
LINKS Function............................................................................................................................. 20
PAD parameters............................................................................................................................ 21
Taper Current Limits...................................................................................................................... 22
Dimension factor - Face value factor............................................................................................ 23
Test Generator.............................................................................................................................. 24
JOG function................................................................................................................................. 25
Multispeed..................................................................................................................................... 26
Motor potentiometer...................................................................................................................... 27
Alarm mapping.............................................................................................................................. 28
9.2 Schema a blocchi parte di potenza.......................................................................................... 29
9.3 Schema a blocchi Scheda di Regolazione.............................................................................. 35
10 - Lista Parametri...............................................................................................................1
10.1 Lista di tutti i parametri divisi per menu................................................................................ 1
10.2 Lista di tutti i Parametri in ordine numerico..................................................................... 37
10.3 Lista dei Parametri in ordine Alfabetico............................................................................. 63
10.4 Lista dei Parametri ad alta priorità....................................................................................... 79

—————— SOMMARIO —————— VII


11 - Schede di Ricambio.........................................................................................................1
11.1 Configurazione hardware.......................................................................................................... 1
11.2 Scheda di regolazione R-tpd32.................................................................................................. 2
11.3 Schede di potenza / Controllo FIR1-........................................................................................ 3
11.4 Scheda di potenza / Controllo FIR2-........................................................................................ 4
11.6 Scheda connessioni di potenza pbb........................................................................................ 6
11.7 Parte di potenza convertitore di campo pfc1-32............................................................... 6
11.8 Parte di potenza convertitore di campo pfc2-31............................................................... 7
11.9 Snubber del campo sn-fc............................................................................................................. 7
11.10 Snubber sn4-31, sn5-31.................................................................................................................. 8
11.11 Scheda alimentatore sw1-31...................................................................................................... 8
11.12 Scheda alimentazione sw2-32.................................................................................................... 9
11.13 Filtro fl-31........................................................................................................................................ 9
11.14 Scheda di collegamento cn3.................................................................................................. 10
11.15 Scheda opzionale tbo................................................................................................................ 10

VIII —————— TPD32 ——————


Elenco delle Figure
1 - Istruzioni di sicurezza...................................................................................................1
2 - Identificazione Componenti e Specifiche...............................................................1
Figura 2.1: Schema di principio di un convertitore............................................................................................................ 1
Figura 2.5.1: Dimensioni costruttive per le taglie da 20 A ... 185 A (Dimensione 1)...................................................... 14
Figura 2.5.2: Dimensioni costruttive per le taglie da 280 A ... 650 A (Dimensione 2).................................................... 15
Figura 2.5.2: Dimensioni costruttive per le taglie da 770 A ... 1050 A (Dimensione 3).................................................. 16
3 - Montaggio...........................................................................................................................1
Figura 3.3.1: Inclinazione massima.................................................................................................................................. 2
Figura 3.3.2: Distanze di montaggio................................................................................................................................. 3
4 - Collegamento Elettrico.............................................................................................1
Figura 4.1.1: Rimozione della copertura frontale.............................................................................................................. 1
Figura 4.4.1: Disposizione topografica dei componenti sulla scheda di regolazione R-TPD32........................................ 6
Figura 4.4.2: Disposizione dei morsetti da 1 a 42............................................................................................................. 9
Figura 4.5.1.1: Linea seriale RS485.............................................................................................................................. 12
Figura 4.6.2.1: Montaggio della scheda opzionale......................................................................................................... 15
Figura 4.7.1.1: Scheda DEII.......................................................................................................................................... 16
Figura 4.8.1: Sequenza di comando............................................................................................................................... 18
Figura 4.8.2: Schema di collegamento tipico................................................................................................................. 19
Figura 4.8.3: Allacciamento di encoder e dinamo tachimetrica...................................................................................... 20
Figura 4.8.4: Collegamento relè e contatti..................................................................................................................... 20
Figura 4.8.5: Collegamento con PLC.............................................................................................................................. 21
Figura 4.8.6: Collegamento scheda opzionale DEII....................................................................................................... 21
Figura 4.9.1.1: Disposizione dei fusibili extrarapidi......................................................................................................... 22
Figura 4.11.1: Potenziali della parte di regolazione....................................................................................................... 31
5 - Impostazione e Messa in Servizio...............................................................................1
Figura 5.1.2.1: Movimento all’interno dei menu................................................................................................................ 2
Figura 5.3.6.1: Sopra: Actual spd, sotto: Motor current. Speed P troppo piccola. . ....................................................... 45
Figura 5.3.6.3: Sopra: Actual spd, sotto: Motor current. Speed I troppo elevata. . ..................................................... 45
Figura 5.3.6.2: Sopra: Actual spd, sotto: Motor current. Speed P troppo elevata........................................................ 45
Figura 5.3.6.4: Sopra: Actual spd, sotto: Motor current. Speed P e Speed I correttamente impostate....................... 45
Figura 5.3.6.5: Sopra: Flux reference, sotto: Flux. Oscillazioni per la variazione del campo. Comportamento non
ottimale del regolatore.............................................................................................................................................. 46
Figura 5.3.6.7: Sopra: Flux reference, sotto: Flux current. Salita corrente di campo senza oscillazioni. Variazione
rispetto a Fig. 5.3.6.5. aumento di Flux P dal 2 al 10%. Flux I = 5%.................................................................... 46
Figura 5.3.6.6: Sopra: Flux reference, sotto: Flux. La riduzione della corrente di campo dipende troppo dalla costante
di tempo del campo. La regolazione non ha quindi alcun influsso............................................................................ 46
Figura 5.3.6.8: Sopra: Flux, sotto: Output voltage. Oscillazioni della tensione di campo. Dopo una variazione di veloci-
tà oscillazioni. Voltage P = 10 %, Voltage I = 80 %................................................................................................... 48
Figura 5.3.6.10: Regolatore di campo ottimale . Dopo un breve transitorio la corrente di campo e la tensione di arma-
tura sono costanti. Voltage P = 40 %, Voltage I = 50 %............................................................................................ 48
Figura 5.3.6.9: Sopra: Flux, sotto: Output voltage. Il guadagno è troppo piccolo. La tensione di armatura aumenta.
Voltage P = 3%, Voltage I = 5%................................................................................................................................ 48
Figura 5.3.7.1: Curva conversione flusso/corrente........................................................................................................ 49
Figura 5.3.7.2: Schema a blocchi regolazione di flusso................................................................................................. 50
Figura 5.3.7.3: Sopra: Actual spd, sotto: Motor current. Oscillazioni al variare della velocità. Funzione Speed-up non
attivata....................................................................................................................................................................... 51
Figura 5.3.7.4: Sopra: Actual spd, sotto: Motor current. Lo stesso azionamento con funzione attiva. Funzione Speed-
up attivata.................................................................................................................................................................. 51

—————— SOMMARIO —————— IX


6 - Descrizione Funzionalità.............................................................................................1
Figura 6.1.1 Sblocco con contatto privo di ptenziale e tramite uscita digitale di un PLC.................................................. 3
Figura 6.4.1.1: Riferimenti alla rampa............................................................................................................................. 17
Figura 6.4.2.1: Riferimenti di velocità............................................................................................................................. 18
Figura 6.4.3.1: Riferimenti di coppia............................................................................................................................... 19
Figura 6.5.2.1: Limiti di coppia con T curr lim type = T lim +/-...................................................................................... 23
Figura 6.5.2.2: Limiti di coppia con T curr lim type = T lim mot/gen.............................................................................. 23
Figura 6.6.1: Circuito di rampa....................................................................................................................................... 25
Figura 6.6.1.1: Rampe di accelerazione e decelerazione............................................................................................... 26
Figura 6.6.2.1: Ramp shape........................................................................................................................................... 28
Figura 6.6.2.2: Ramp delay............................................................................................................................................ 28
Figura 6.6.2.3: Controllo della rampa............................................................................................................................. 29
Figura 6.7.1: Schema a blocchi del regolatore di velocità.............................................................................................. 30
Figura 6.7.2.1: Logica di velocità zero........................................................................................................................... 33
Figura 6.7.4.1: Droop compensation.............................................................................................................................. 35
Figura 6.7.4.2: Esempio della funzione Droop................................................................................................................ 36
Figura 6.7.5.1: Compensazione dell’inerzia e degli attriti............................................................................................... 36
Figura 6.8.1: Torque current regulation........................................................................................................................... 38
Figura 6.9.1: Controllo del motore.................................................................................................................................. 40
Figura 6.11.4.1: Reazione di velocità (Speed feedback)............................................................................................... 49
Figura 6.11.4.2: area consentita per Encoder 2 pulses e Motor max speed.................................................................. 50
Figura 6.11.6.1: Calcolo usando i fattori Dimension e Face value................................................................................ 53
Figura 6.11.7.1: Sequenza abilitazione drive: Main command = Terminals................................................................ 60
Figura 6.11.7.2 Sequenza abilitazione drive: Main command = Digital...................................................................... 60
Figura 6.12.1: Disposizione ingressi ed uscite programmabili....................................................................................... 63
Figura 6.12.1.1: Scheda opzionale, schema a blocchi delle uscite analogiche.............................................................. 65
Figura 6.12.2.1: Ingresso analogico............................................................................................................................... 70
Figura 6.12.2.2: Comparatore a finestra........................................................................................................................ 70
Figura 6.12.3.1: Uscite digitali........................................................................................................................................ 73
Figura 6.12.4.1: Ingressi digitali...................................................................................................................................... 75
Figura 6.12.5.1: Riferimento da encoder........................................................................................................................ 77
Figura 6.12.5.2: Esempio di applicazione del riferimento di velocità da ingresso encoder........................................... 78
Figura 6.13.2.1: Adattativo del regolatore di velocità...................................................................................................... 81
Figura 6.13.3.1: Segnalazione “Velocità non superata” (sopra) e “Velocità uguale al riferimento” (sotto)...................... 83
Figura 6.13.4.1: Velocità zero......................................................................................................................................... 84
Figura 6.14.1.1: Esempio per comando esterno della funzione motopotenziometro...................................................... 86
Figura 6.14.2.1: Esempio di comando esterno della Marcia Jog (Jog senza rampa).................................................... 88
Figura 6.14.3.1: Scelta dei diversi riferimenti attraverso morsettiera.............................................................................. 89
Figura 6.14.3.2: Funzione Multi speed........................................................................................................................... 91
Figura 6.14.4.1: celta di varie rampe operata da morsettiera......................................................................................... 95
Figura 6.14.4.2: Scelta di varie rampe operata da tastierino o linea seriale................................................................... 95
Figura 6.14.5.1: Schema a blocchi funzione Speed draw............................................................................................. 96
Figura 6.14.5.2: Esempio funzione Speed draw............................................................................................................. 97
Figura 6.14.6.1: Controllo del sovraccarico (Overload mode = curr limited)................................................................. 101
Figura 6.14.6.2: Controllo del sovraccarico (Overload mode: Curr not limited)........................................................... 101
Figura 6.14.6.3: Esempio – Punto di funzionamento del drive......................................................................................118
Figura 6.14.7.1: Gestione dei comandi di Start e di Stop..............................................................................................119
Figura 6.14.8.1: Diagramma di controllo....................................................................................................................... 122
Figura 6.14.8.2: Diagramma di controllo del freno........................................................................................................ 123
Figura 6.14.9.1 Limitazioni della corrente in funzione della velocità............................................................................. 124
Figura 6.15.1.1: Uscita del Test generator.................................................................................................................... 125
Figura 6.15.4.1: Struttura dell’adattamento del segnale............................................................................................... 128
Figura 6.15.5.1: Scambio dati tra componenti di un sistema........................................................................................ 130
Figura 6.16.3.1: Descrizione blocco Feed-Forward...................................................................................................... 135
Figura 6.16.3.2: Descrizione blocco feedback.............................................................................................................. 137

 —————— TPD32 ——————


Figura 6.16.3.3: Descrizione blocco PI......................................................................................................................... 139
Figura 6.16.3.4: Descrizione blocco PD...................................................................................................................... 143
Figura 6.16.3.5: Descrizione blocco riferimento di uscita............................................................................................. 145
Figura 6.16.3.6: Descrizione blocco per calcolo diametro di partenza ........................................................................ 147
Figura 6.16.3.7: Schematizzazione misura di Dancer constant.................................................................................... 148
Figura 6.16.3.8: Controllo traino con ballerino.............................................................................................................. 150
Figura 6.16.3.9: Controllo traini con cella di carico....................................................................................................... 153
Figura 6.16.3.10: Controllo avvolgitori / svolgitori con ballerino................................................................................... 156
Figura 6.16.3.11: Schematizzazione misura di Dancer constant.................................................................................. 160
Figura 6.16.3.12: Controllo avvolgitore / svolgitore con sensore di diametro............................................................... 161
Figura 6.16.3.13: Relazione tra segnale trasduttore e diametro dell’aspo................................................................... 161
Figura 6.16.3.14: Controllo di pressione per pompe ed estrusori . ............................................................................. 163
Figura 6.16.3.15: Esempio con diametro piccolo e grande.......................................................................................... 168
Figura 6.16.3.16: Relazione PI I Gain PID e PI I Output PID....................................................................................... 169
Figura 6.16.3.17: Schema generale dei blocchi PID.................................................................................................... 170
Figura 6.17.1: Segnalazione accelerazione e decelerazione...................................................................................... 178
Figura 6.17.2: Relazione tra i parametri della funzione Taper..................................................................................... 180
Figura 6.17.3: Sequenza operativa stati di funzionamento........................................................................................... 183
Figura 6.17.4: Funzionamento con Jog TW enable...................................................................................................... 185
Figura 6.17.5: Avvolgitore a cambio automatico in regolazione di tiro ad anello chiuso............................................... 186
Figura 6.17.6: Avvolgitore a cambio automatico in regolazione di tiro ad anello chiuso............................................... 187
Figura 6.17.7: Avvolgitore a cambio automatico in regolazione di tiro ad anello chiuso............................................... 188
Figura 6.17.8: Avvolgitore a cambio automatico in regolazione di tiro ad anello chiuso............................................... 189
Figura 6.17.9: Messa in tiro del materiale a line ferma................................................................................................. 190
Figura 6.17.10: Cambio automatico fra due bobine in avvolgimento/svolgimento....................................................... 191
Figura 6.17.11: Arresto della bobina dopo il cambio automatico.................................................................................. 192
Figura 6.17.12: Marcia Jog per preparare la macchina................................................................................................ 192
Figura 6.17.13: Utilizzo del drive come avvolgitore – lato di avvolgitura = sopra......................................................... 203
Figura 6.17.14: Utilizzo del drive come avvolgitore – lato di avvolgitura = sotto.......................................................... 204
Figura 6.17.15: Utilizzo del drive come svolgitore – lato di svolgitura = alto................................................................ 204
Figura 6.17.16: Utilizzo del drive come svolgitore – lato di svolgitura = sotto.............................................................. 205
Figura 6.17.4.1: Accelerazione e decelerazione........................................................................................................... 214
7- Manutenzione.....................................................................................................................1
8 - Ricerca Guasti..................................................................................................................1
9 - Schemi...................................................................................................................................1
10 - Lista Parametri...............................................................................................................1
11 - Schede di Ricambio.........................................................................................................1

—————— SOMMARIO —————— XI


Elenco delle Tabelle
1 - Istruzioni di sicurezza...................................................................................................1
2 - Identificazione Componenti e Specifiche...............................................................1
Tabella 2.1.1: Taglie dei convertitori.................................................................................................................................. 2
Tabella 2.3.1: LED di diagnostica..................................................................................................................................... 7
Tabella 2.4.2.1: Tensioni di alimentazione......................................................................................................................... 8
Tabella 2.4.2.2: Correnti lato rete...................................................................................................................................... 9
Tabella 2.4.3.1: Correnti di uscita.................................................................................................................................... 10
Tabella 2.4.3.2: Resistenze di taratura della corrente di campo.....................................................................................11
Tabella 2.4.3.3: Tensioni di uscita circuito di armatura....................................................................................................11
Tabella 2.4.3.4: Tensioni di uscita circuito di campo.......................................................................................................11
Tabella 2.6.1: Potenza dissipata................................................................................................................................... 17
3 - Montaggio...........................................................................................................................1
4 - Collegamento Elettrico.............................................................................................1
Tabella 4.3.1: Disposizione dei morsetti............................................................................................................................ 2
Tabella 4.3.2: Sezione dei cavi ammessa dai morsetti di potenza U, V, W, C, D, PE....................................................... 2
Tabella 4.3.3: Sezione dei cavi richiesta per applicazioni conformi alla normativa UL.................................................... 3
Tabella 4.3.4: Kit adattamento cavi e capicorda raccomandati per applicazioni conformi alla normativa UL.................. 4
Tabella 4.3.5: Sezione dei cavi ammessa dai morsetti del circuito di campo U1, V1, C1, D1......................................... 5
Tabella 4.3.6: Sezione dei cavi ammessa dai morsetti per ventilatore, segnalazioni e termistore................................... 5
Tabella 4.4.1: LED sulla scheda di regolazione................................................................................................................ 6
Tabella 4.4.2: Dip-switch S15 Adattamento della scheda di regolazione alla taglia dell’apparecchio............................... 7
Tabella 4.4.3: Dip-switch S4 Adattamento tensione d’ingresso delle reazione tachimetrica .......................................... 8
Tabella 4.4.4: Jumper sulla scheda di regolazione.......................................................................................................... 8
Tabella 4.4.5: Test points sulla scheda di regolazione.................................................................................................... 8
Tabella 4.4.6-A: Disposizione della morsettiera estraibile (morsetti da 1 a 20)............................................................. 9
Tabella 4.4.6-B: Disposizione della morsettiera estraibile (morsetti da 21 a 42)............................................................ 10
Tabella 4.4.7: Sezione dei cavi ammessa dalle morsettiere estraibili della regolazione.................................................11
Tabella 4.4.8: Morsettiera per il collegamento di una dinamo tachimetrica analogica....................................................11
Tabella 4.4.9: Disposizione del connettore XE1 per un encoder sinusoidale............................................................11
Tabella 4.4.10: Disposizione del connettore XE2 per encoder digitale........................................................................11
Tabella 4.5.2.1: Disposizione del connettore XS per la linea seriale RS485.............................................................. 13
Tabella 4.6.1: Disposizione della morsettiera................................................................................................................. 14
Tabella 4.6.2: Sezione dei cavi ammessa dai morsetti della scheda opzionale TBO.................................................... 15
Tabella 4.7.2.1: Disposizione dei morsetti....................................................................................................................... 17
Tabella 4.7.2.2: Sezione dei cavi ammessa dai morsetti della scheda opzionale DEII.................................................. 17
Tabella 4.7.2.3: Disposizione del connettore XS1........................................................................................................... 17
Tabella 4.9.1.1: Fusibili esterni consigliati....................................................................................................................... 23
Tabella 4.9.2.1: Fusibili per funzionamento con sovraccarico......................................................................................... 25
Tabella 4.9.3.1: Fusibili interni......................................................................................................................................... 26
Tabella 4.9.5: Assorbimenti di corrente del circuito di regolazione................................................................................. 27
Tabella 4.10.1.1: Induttanze di rete................................................................................................................................ 29
5 - Impostazione e Messa in Servizio...............................................................................1
Tabella 5.1.1.1: LED di diagnostica.................................................................................................................................. 1
Tabella 5.3.5.3.1: Resistenze di taratura della corrente di campo................................................................................. 43
6 - Descrizione Funzionalità.............................................................................................1
Tabella 6.14.2.1: Funzione Multi speed.......................................................................................................................... 91
Tabella 6.14.4.1: Selezione Rampa................................................................................................................................ 94
Tabella 6.14.6.1: I2t derating......................................................................................................................................... 100

XII —————— TPD32 ——————


7- Manutenzione.....................................................................................................................1
8 - Ricerca Guasti..................................................................................................................1
9 - Schemi...................................................................................................................................1
10 - Lista Parametri...............................................................................................................1
11 - Schede di Ricambio.........................................................................................................1

—————— SOMMARIO —————— XIII


LEGENDA DEI SIMBOLI DI SICUREZZA

Avvertenza: Indica una procedura oppure una condizione di funzionamento che, se non osservate, possono
esserecausa di morte o danni a persone.

Attenzione: Indica una procedura oppure una condizione di funzionamento che, se non osservate, possono
causare il danneggiamento o la distruzione dell’apparecchiatura.

Nota: Richiama l’attenzione a particolari procedure e condizioni di funzionamento.

LEGENDA DEL DIAGRAMMA A BLOCCHI

Parametri

Ramp +/- delay Nome parametro


100 ms Valore parametro

Variabili
T current ref Nome variabile
50% Valore variabile

XIV —————— TPD32 ——————


1 - Istruzioni di sicurezza
Attenzione!
Nei limiti di validità delle normative CEE i convertitori della serie TPD32 ed i loro accessori devono essere messi in funzio-
ne solamente quando si è verificato che la macchina sia stata realizzata con i dispositivi di sicurezza richiesti dalla normativa
89/392/CEE per le macchine.
I sistemi impiegati nell’automazione causano movimenti meccanici. L’utilizzatore è responsabile del fatto che i movimenti
meccanici non si traducano in condizioni di insicurezza. Deve pertanto prevedere blocchi di sicurezza e limiti operativi che non
possano essere bypassati o oltrepassati.

Avvertenza - PERICOLO DI INCENDIO E cortocircuito:


Quando si utilizzano strumenti come oscilloscopi che vanno collegati ad apparecchiature in tensione, la carcassa dell’oscilloscopio
deve essere messa a terra e deve essere utilizzato un amplificatore differenziale. Per ottenere letture accurate, scegliere con cura
sonde e terminali e prestare attenzione alla regolazione dell’oscilloscopio.
Fare riferimento al manuale di istruzione del costruttore per un corretto impiego e per la regolazione della strumentazione.

Avvertenza - PERICOLO DI INCENDIO e di esplosione:


L’installazione di un convertitore in aree a rischio, dove siano presenti sostanze infiammabili, vapori di combustibili o polveri,
può causare incendi o esplosioni. I convertitori devono essere collocati lontano da queste aree a rischio anche se sono utilizzati
con motori adatti per l’impiego in queste condizioni.

Avvertenza - pericolo di lesioni personali:


Il trasporto ed il sollevamento degli apparecchi con mezzi non adeguati può causare danni seri o fatali. L’apparecchiatura deve
essere sollevata utilizzando attrezzi appropriati e da personale addestrato.

Avvertenza - PERICOLO DI scossa elettrica:


I motori e i convertitori devono essere collegati alla messa a terra secondo le normative elettriche nazionali.

Avvertenza:
Riposizionare tutte le coperture prima di applicare tensione all’apparecchiatura. La mancanza di questa avvertenza può essere
causa di morte o seri danni alla persona.

Avvertenza:
I convertitori sono dispositivi elettrici impiegati in apparecchiature con corrente elevata. Durante il funzionamento alcune parti dei
convertitori sono sotto tensione. Perciò l’installazione elettrica e l’accesso all’interno degli apparecchi è consentito solamente a
personale qualificato. Una installazione non corretta del motore può danneggiare il convertitore ed essere causa di ferimenti o danni
materiali. Fare riferimento alle istruzioni elencate in questo manuale e osservare le normative di sicurezza locali e nazionali.

—————— ISTRUZIONI DI SICUREZZA ——————  1


ATTENZIONE: Tipo di alimentazione e collegamenti a terra
In caso di rete di alimentazione IT, un’eventuale perdita di isolamento di uno dei dispositivi collegati alla stessa rete, può essere
causa di malfunzionamenti del convertitore se non si utilizza il trasformatore stella/triangolo.
1 - I convertitori Gefran sono progettati per essere alimentati con reti standard trifasi, elettricamente simmetriche rispetto alla
terra (reti TN o TT).
2 - In caso di alimentazioni tramite reti IT, è strettamente necessario l’uso di un trasformatore triangolo/stella, con terna secon-
daria riferita a terra.
Un esempio di collegamento è descritto nella figura riportata di seguito.

PE /
PE1/
W
U

C
D
V
AC Main Supply

AC INPUT
L1

CHOKE
L2

L3

Earth
Safety
ground
All wires (including motor ground) must
be connected inside the motor terminal box

Attenzione:
Non collegare tensioni di alimentazione che eccedano al campo di tensione ammesso. Se vengono applicate tensioni eccessive al
convertitore verranno danneggiati dei componenti interni.

Attenzione:
Non si può far funzionare il convertitore senza il collegamento di messa a terra. Per prevenire disturbi, la carcassa del motore deve
essere messa a terra con un conduttore di terra separato dai conduttori di terra delle altre apparecchiature.
Il conduttore di messa a terra deve essere dimensionato in accordo con le normative elettriche nazionali. Il connettore deve essere
fissato utilizzando la pinza indicata dal costruttore del connettore.

Attenzione:
Non eseguire la prova di isolamento tra i morsetti del convertitore o tra i morsetti del circuito di controllo.

Attenzione:
Non installare il convertitore in ambienti dove la temperatura eccede quella ammessa dalle specifiche: la temperatura ambiente
ha un grande influsso sulla vita e sull’affidabilità dell’apparecchio. Lasciare il coperchio di ventilazione attaccato per temperature
di 40° C o inferiori.

Attenzione:
Quando il convertitore segnala una condizione di allarme, consultare il capitolo della Ricerca guasti, e riprendere l’operazione
solo dopo averne eliminata la causa. Non azzerare l’allarme automaticamente tramite una sequenza esterna, ecc.

Attenzione:
Rimuovere i sacchetti di deessicante quando si elimina l’imballo dell’apparecchio (se non vengono rimossi questi sacchetti potrebbe-
ro posizionarsi nei ventilatori oppure ostruire le aperture di raffreddamento causando un sovrariscaldamento del convertitore).

1  —————— TPD32 ——————


Attenzione:
L’apparecchio deve essere fissato su una parete costruita con materiali resistenti al calore. Durante il funzionamento la temperatura
dei dissipatori di raffreddamento può raggiungere 90°C.

Note: In campo industriale i termini “Convertitore”, “Drive” e “Azionamento” sono talvolta usati in modo inter-
cambiabile.

1. In nessun caso aprire l’apparecchio quando è collegata la tensione di rete di alimentazione. Dopo
aver tolto tensione, attendere per almeno un minuto prima di lavorare sui collegamenti o dentro
l’apparecchio.
2. Maneggiare l’apparecchio in modo tale da non toccare oppure danneggiare alcuna parte. Non è
consentito variare le distanze di isolamento, oppure rimuovere materiali isolanti e coperture.
3. Proteggere l’apparecchio da sollecitazioni non consentite (temperatura, umidità, colpi, ecc.).
4. Non può essere applicata tensione all’uscita del convertitore (morsetti C e D). Non è consentito
mettere in parallelo le uscite di più convertitori.
5. Per agganciare motori in movimento deve essere attivata la funzione “Auto capture” nel menu
ADD SPEED FUNCT.
6. Non può essere collegato all’uscita del convertitore (morsetti C e D) nessun carico capacitivo (ad
esempio condensatori di rifasamento).
7. Effettuare sempre i collegamenti di terra (PE), attraverso gli appositi morsetti ed il contenitore
metallico. La corrente di dispersione verso terra è maggiore di 3,5 mA. Secondo EN 50178 la
connessione a terra deve assolutamente essere di tipo fisso (non sezionabile).
8. La messa in servizio elettrica deve essere effettuata da personale qualificato. Questo è responsabile
del fatto che esista un adeguato collegamento di terra ed una protezione dei cavi di alimentazione
secondo le prescrizioni locali e nazionali. Il motore deve essere protetto contro il sovraccarico.
9. Non devono essere eseguite prove di rigidità dielettrica su parti del convertitore. Per la misura delle
tensioni dei segnali devono essere utilizzati strumenti di misurazione appropriati (resistenza interna
minima 10 kW/V).
10. Quando l’azionamento è fermo, ma non è stato staccato dalla rete per mezzo del contattore di rete,
non è possibile escludere il movimento accidentale dell’albero motore in caso di guasto.
11. L’utilizzatore deve provvedere alla corretta protezione del motore contro i sovraccarichi., come
indicato nel capitolo 2.7.1 e Fig. 4.8.2.

Avvertenza / attenzione:
Questo apparecchio è adatto per impiego su un circuito in grado di fornire una corrente rms simmetrica di corto circuito, ad un mas-
simo di 500 volt, non superiore ai valori sottoelencati, quando protetto da fusibili per impiego speciale JFHR2, Gould o Bussman,
con n. di modello come indicato nelle tabelle 4.9.1.1 e 4.9.2.1. I fusibili sono montati internamente su taglie da 770 a 1050 A.

Taglia Corrente di corto circuito


17 … 850 A (Taglie americane) 100 kA
20 ... 1050 A (Taglie europee) 100 kA

—————— ISTRUZIONI DI SICUREZZA ——————  1


1  —————— TPD32 ——————
2 - Identificazione Componenti e Specifiche
2.1 Descrizione generale

Un convertitore converte la tensione costante di una rete trifase esistente in una tensione continua variabile, per
poter regolare la velocità e/o la coppia di un motore a corrente continua ad eccitazione separata.
I convertitori TPD32 sono disponibili in due varianti:
TPD32-...-2B... per funzionamento biquadrante
TPD32-...-4B... per funzionamento tetraquadrante

Tutti gli apparecchi prevedono montato a bordo del convertitore un circuito di alimentazione del campo rego-
labile, in tal modo i motori possono lavorare con regolazione mista, di armatura e di campo, senza l’aggiunta
di ulteriori dispositivi.

Per ciascuna variante sono disponibili 3 serie, che si differenziano per la tensione massima di alimentazione:
TPD32-400/... Tensione di alimentazione di rete fino a 3 x 400 V
TPD32-500/... Tensione di alimentazione di rete fino a 3 x 500 V
TPD32-690/... Tensione di alimentazione di rete fino a 3 x 690 V

I dati tecnici fondamentali del convertitore sono documentati nella sigla e sulla targhetta identificativa.

Esempio: TPD32-400/470-280-2B
TPD32 Convertitore SIEIDrive, alimentazione trifase
400 Tensione di rete ULN in Volt
470 Tensione nominale di uscita UdN in Volt
280 Corrente nominale di uscita IdN in Ampere
2B Tipo di funzionamento 2B = biquadrante
4B = tetraquadrante

1
2 5

Figura 2.1: Schema di principio di un convertitore

 Tensione di alimentazione di rete (ULN): 3 x 230 V, 50/60 Hz


3 x 400 V, 50/60 Hz
3 x 460 V, 50/60 Hz
3 x 500 V, 50/60 Hz
3 x 690 V, 50/60 Hz

——— IDENTIFICAZIONE COMPONENTI E SPECIFICHE ———  2


 Convertitore d’armatura: Ponte trifase totalcontrollato. (Doppio ponte per TPD32-...-4B..)
 Convertitore di campo: Ponte monofase semicontrollato
 Parte di controllo programmabile: Schede di controllo e regolazione della parte di potenza. Ad esse ven-
gono collegati comandi, riferimenti e reazioni.
 Tensione di uscita (UdN): Tensione continua …variabile da 0... UdN
Corrente nominale di uscita (IdN): 20 ... 3300 A (per temperatura massima ambiente di 40 °C)

I dati tecnici fondamentali del convertitore sono documentati nella sigla e sulla targhetta identificativa.

I convertitori della serie TPD32 sono fornibili nelle seguenti versioni:

TPD32-400/420-...-4B Convertitore tetraquadrante per tensione di rete fino a 400 V


TPD32-400/470-...-2B Convertitore biquadrante per tensione di rete fino a 400 V
TPD32-500/520-...-4B Convertitore tetraquadrante per tensione di rete fino a 500 V
TPD32-500/600-...-2B Convertitore biquadrante per tensione di rete fino a 500 V
TPD32-690/720-...-4B Convertitore tetraquadrante per tensione di rete fino a 690 V
TPD32-690/890-...-2B Convertitore biquadrante per tensione di rete fino a 690 V

Le taglie sono indicate nella seguente tabella:

Tabella 2.1.1: Taglie dei convertitori

America Corrente nominale [A] Europa Corrente nominale [A]


4B 2B 4B 2B
TPD32-.../...-17-.. 17 17 TPD32-.../...-20-.. 20 20
TPD32-.../...-35-.. 35 35 TPD32-.../...-40-.. 40 40
TPD32-.../...-56-.. 56 56 TPD32-.../...-70-.. 70 70
TPD32-.../...-88-.. 88 88 TPD32-.../...-110-.. 110 110
TPD32-.../...-112-.. 112 112 TPD32-.../...-140-.. 140 140
TPD32-.../...-148-.. 148 148 TPD32-.../...-185-.. 185 185
TPD32-.../...-224-.. 224 224 TPD32-.../...-280-.. 280 280
TPD32-.../...-280-.. 280 280 TPD32-.../...-350-.. 350 350
TPD32-.../...-336-.. 336 336 TPD32-.../...-420-.. 420 420
TPD32-.../...-400-.. 400 400 TPD32-.../...-500-.. 500 500
TPD32-.../...-450-.. 450 450 TPD32-.../...-650-.. 650 650
TPD32-.../...-560-.. 560 560 TPD32-.../...-770-.. 770 770
TPD32-.../...-800-.. 800 TPD32-.../...-1000-.. 1000
TPD32-.../...-850-.. 850 TPD32-.../...-1050-.. 1050

Nota! I convertitori fino alla taglia 1000A 2B / 1050A 4B sono realizzati in esecuzione compatta.
Gli apparecchi di taglia superiore e quelli per alimentazione a 690 V sono composti da un
cestello di regolazione e un ponte esterno. I dati tecnici relativi a questa versione sono riportati
nel manuale “Addendum TPD32 convertitori con ponte esterno”.

La scelta del convertitore viene fatta in base alla corrente nominale del motore ed alla tensione di rete disponibile.
La corrente nominale di uscita deve essere maggiore oppure uguale a quella richiesta dal motore impiegato.

2  —————— TPD32 ——————


Funzioni e caratteristiche generali

Gli apparecchi della serie TPD32 sono stati sviluppati come convertitori con eccellenti caratteristiche di rego-
lazione ed elevata disponibilità di funzioni.

Convertitore di campo integrato.


- Separazione galvanica tra parte di potenza e parte di regolazione.
- Separazione galvanica tra la regolazione ed i morsetti di comando e di segnale.
- Ingressi analogici differenziali.
- Modulo led di diagnostica (KC) fornito standard e montato sul fronte dell’apparecchio.
- Tastierino di programmazione removibile opzionale ( KB ).
- Menu START UP che facilita la prima messa in funzione.

Semplice utilizzo dell’apparecchio.


- tramite morsettiera.
- da tastierino con display retroilluminato.
- mediante programma PC di fornitura standard e linea seriale RS485.
- attraverso un collegamento con Bus di campo (opzione) INTERBUS S con profilo DRIVECOM, PRO-
FIBUS DP. e GENIUS.

Messaggi memorizzati per gli ultimi 10 interventi ed indicazione del tempo di intervento.

Per ogni segnalazione in caso di allarme, configurazione separata del comportamento dell’azionamento.

Commutazione automatica in reazione d’armatura per interruzione del segnale della reazione di velocità (solo
in funzionamento a coppia costante).

Controllo del sovraccarico.

Tre ingressi analogici configurabili liberamente sull’apparecchio standard.

Ampliamento ingressi digitali ed uscite, digitali e analogiche, tramite scheda opzionale.

Assegnazione dei riferimenti e visualizzazione dei valori di reazione in percentuale o in una dimensione defi-
nibile dall’utilizzatore.

Possibilità di regolazione in velocità ed in coppia.

Adattativo del regolatore di velocità.

Regolatore di corrente di tipo predittivo con adattamento automatico.

Funzione motopotenziometro.

Marcia ad impulsi.

8 riferimenti di velocità interni.

5 rampe interne, lineari oppure ad S.

Condizionamento interno dei segnali (guadagni, limiti min/max, offset....).

Ampliamento delle funzioni disponibili per applicazioni specifiche (opzione).

——— IDENTIFICAZIONE COMPONENTI E SPECIFICHE ———  2


2.2 Procedure di ispezione per la spedizione

Immagazzinaggio, trasporto

I convertitori della serie TPD32 vengono imballati con cura per una spedizione corretta. Il trasporto deve essere
effettuato con mezzi adeguati (vedere informazioni circa il peso e le dimensioni). Fare attenzione alle indica-
zioni stampate sull’imballo.

Ciò vale anche per gli apparecchi che sono stati tolti dall’imballo per essere inseriti in armadi di comando.

Verificare subito al momento della fornitura:


- che l’imballo non abbia subito danni visibili,
- che i dati della bolla di consegna corrispondano all’ordine fatto.

Effettuare con attenzione le operazioni di apertura degli imballaggi ed assicurarsi che:


- durante le operazioni di trasporto nessuna parte dell’apparecchio sia stata danneggiata,
- l’apparecchio corrisponda al tipo effettivamente ordinato.

In caso di danneggiamenti oppure di fornitura incompleta o errata, segnalare la cosa direttamente all’ufficio
commerciale competente.

L’immagazzinaggio deve essere fatto solamente in luoghi asciutti ed nei limiti di temperatura sopra riportati.

Nota! Le variazioni di temperatura possono causare la formazione di condense di umidità nel-


l’apparecchio, che sono accettabili in determinate condizioni (vedere capitolo “Condizioni
ambientali”). Non sono tuttavia ammesse durante il funzionamento dell’apparecchio. Bi-
sogna pertanto in ogni caso accertarsi che l’apparecchio al quale viene applicata tensione
non presenti alcuna condensa!

2.2.1 Scelta dell’apparecchio

I convertitori della serie TPD32 possono funzionare collegati ad una tensione di rete trifase da 230V a 690V.
All’interno di questa gamma di tensioni la scelta dell’apparecchio viene eseguita in base alla corrente nominale
del motore.
Pertanto la corrente nominale del convertitore deve essere maggiore o uguale alla corrente nominale del motore.

Nei casi di impiego in cui sia necessario avere un sovraccarico, la scelta del convertitore viene fatta secondo
l’esempio indicato nel capitolo “Controllo sovraccarico” nella sezione 6.14.6 del manuale, in modo tale che la
corrente di sovraccarico non debba essere fornita continuativamente dalla taglia di convertitore scelto.

Nota! Per installazioni oltre i 1000 metri sopra il livello del mare e per temperature più elevate è
necessario tener conto anche del fattore di riduzione (vedere capitolo 3.1 “Condizioni am-
bientali”).

2  —————— TPD32 ——————


Esempio per un motore da 15 kW

Tensione di rete: 3 x 400 V

1. Funzionamento biquadrante

Dati di targa: potenza nominale P 15 kW


tensione di armatura UdN 470 V
corrente di armatura IdN 37,6 A
tensione di campo UFN 310 V
corrente di campo IFN 0,8 A

Criteri di scelta: ULN 3 x 400 V vedere il capitolo “Uscita”


IdN 37,6 A < 40 A vedere il capitolo “Uscita”
IFN 0,8 A < 10 A vedere il capitolo “Uscita”

Convertitore scelto: TPD32-400/470-40-2B

Il convertitore è in grado di fornire continuativamente 1,06 volte la corrente (40 A / 37,6 A). Se sono richiesti
valori più elevati, vedere il capitolo 6.14.6 “Controllo sovraccarico”.

2. Funzionamento tetraquadrante

Dati di targa: potenza nominale P 15 kW


tensione di armatura UdN 420 V
corrente di armatura IdN 42 A
tensione di campo UFN 310 V
corrente di campo IFN 0,8 A

Criteri di scelta: ULN 3 x 400 V vedere il capitolo “Uscita”


IdN 42 A < 70 A vedere il capitolo “Uscita”
IFN 0,8 A < 10 A vedere il capitolo “Uscita”

Convertitore scelto: TPD32-400/420-70-4B

Il convertitore è in grado di fornire continuativamente 1,66 volte la corrente (70 A / 42 A). Se sono richiesti
valori più elevati, vedere il capitolo 5.14.5 “Controllo sovraccarico”.

——— IDENTIFICAZIONE COMPONENTI E SPECIFICHE ———  2


2.3 Tastierino di comando

Tastierino di programmazione KB

È composto da un visualizzatore LCD con due righe da 16 caratteri ciascuna, da otto tasti funzione ed dai diodi
luminosi di diagnostica.

Viene usato:
- per comandare l’azionamento, quando è selezionato questo tipo di utilizzo
- per visualizzare la velocità, la tensione ... durante il funzionamento
- per impostare i parametri.

Modulo led di diagnostica KC


Nella condizione di fornitura standard il convertitore è equipaggiato con il modulo led alloggiato nel coperchio
frontale dell’apparecchio.
Contiene sei diodi luminosi che servono per un veloce monitoraggio degli stati di funzionamento del converti-
tore.
Può essere rimosso con una semplice operazione manuale, lasciando disponibile lo spazio nel quale si può inserire
il tastierino di programmazione: il collegamento con la regolazione del convertitore è garantito dall’aggancio
automatico al connettore che riporta i segnali necessari.
Il tastierino di programmazione che viene fornito come accessorio opzionale riporta gli stessi diodi luminosi di
diagnostica. I diodi luminosi che si trovano sul modulo led oppure sul tastierino di programmazione servono
per diagnosticare in modo veloce gli stati di funzionamento del convertitore.

2  —————— TPD32 ——————


LED
Tabella 2.3.1: LED di diagnostica

Designazione Colore Funzione


LED acceso, quando l’azionamento lavora con coppia negativa
- Torque giallo
(Rotazione antioraria oppure frenatura in senso orario). Solo per TPD32...4B
LED acceso, quando l’azionamento lavora con coppia positiva
+ Torque giallo
(Rotazione oraria oppure frenatura in senso antiorario). Solo per TPD32...4B
Alarm rosso LED acceso, segnala l’intervento e la condizione d’allarme
Enable verde LED acceso, quando il convertitore è abilitato (stato di sblocco)
Zero Speed giallo LED acceso, segnalazione di velocità zero
I Limit giallo LED acceso, quando il convertitore lavora in limite di corrente

2.4 Dati tecnici

2.4.1 Normative
Norme generali: EN 61800-1, EN 50178.

Clima: IEC 68-2 parte 2 e 3 (EN 60068-2-2, test Bd).

Distanze di isolamento: IEC 664, IEC 664 A; Inquinamento atmosferico grado 2.

Immunità ai disturbi: EN 61000-4-4 livello di immunità 4.


EN 61000-4-2 livello di immunità 6 kV CD / 8 kV AD.

Vibrazioni: EN 60068-2-6, test Fc.

Compatibilità EMC: EN 61800-3 seguire le indicazioni della “Guida alla compatibilità EMC”.

Sicurezza: EN 50178

Gradi di protezione: Secondo EN 60529

Approvazione UL: Secondo file N. E183859 per la serie degli apparecchi approvati.

——— IDENTIFICAZIONE COMPONENTI E SPECIFICHE ———  2


2.4.2 Allacciamento alla rete
Tabella 2.4.2.1: Tensioni di alimentazione

Apparecchi serie Parte di potenza Circuito di campo Alimentazione regolazione


(Morsetti U/V/W) (Morsetti U1/V1) (Morsetti U2/V2)
3 x 230 V ±10 %*
3 x 400 V ±10 %*
TPD32-400/...

50/60 Hz ±5 % 1 x 230 V ±10 %* 1 x 115 V ±15 % **


3 x 230 V ±10 %* 1 x 400 V ±10 %* oppure
3 x 400 V ±10 %* 1 x 460 V ±10 %* 1 x 230 V ±15 % **
3 x 440 V ±10 %*
3 x 460 V ±10 %* 50/60 Hz ±5 % 50 / 60 Hz ±5 %
TPD32-500/...
3 x 480 V ±10 %*
3 x 500 V ±10 %*

50/60 Hz ±5 %

* Con i valori di tolleranza riportati si può ottenere una tensione di uscita dell’apparecchio secondo DIN 40 030 (vedere più avanti).
Per tolleranze più ampie bisogna ridurre in proporzione il valore.

** Per il funzionamento a 115 V, sulle taglie superiori a 280 A inserire un  ponticello tra
i morsetti SA - SB posti sulla parte superiore dei convertitori.

Durante la messa in funzione dell’apparecchio si può impostare la soglia per la segnalazione di sottotensione
della parte di potenza, con il parametro Undervolt thr (standard: 230 V).

Nota! In base alla tensione della rete lo switch S 15 della scheda di regolazione deve essere impo-
stato nel seguente modo:
TPD32-400/... S15.7 = OFF S15.8 = OFF
TPD32-500/... S15.7 = ON S15.8 = OFF
TPD32-690/... S15.7 = OFF S15.8 = ON

Nota! Per il funzionamento dei convertitori TPD32 sono richieste induttanze di rete ed eventuali
filtri antidisturbo. Vedere le indicazioni contenute nel capitolo 4.10 “Induttanze / Filtri”.
I convertitori di taglia superiore a 770 A ed i filtri di rete hanno elevate correnti di disper-
sione verso terra. Per correnti di dispersione maggiori di 3,5 mA, le normative EN 50178
prescrivono una connessione a terra fissa e non sezionabile.

Attenizione! A motivo delle elevate correnti di dispersione è richiesto un collegamento fisso (senza con-
nettori ) alla rete di terra dei filtri.

2  —————— TPD32 ——————


Corrente / potenza lato ingresso rete

Nota! I valori indicati in tabella si riferiscono al funzionamento del convertitore con corrente no-
minale IdN (armatura) e IFN (campo).

Tabella 2.4.2.2: Correnti lato rete

America Corrente lato Europa Corrente lato Corrente lato Alimentazione regolazione
rete circuito di rete circuito di rete circuito di Potenza Scheda
armatura armatura campo
TPD32-.../...-17-.. 17.2 A TPD32-.../...-20-.. 17.2 A 10 A
TPD32-.../...-35-.. 34.4 A TPD32-.../...-40-.. 34.4 A 10 A
TPD32-.../...-56-.. 60.2 A TPD32-.../...-70-.. 60.2 A 10 A 70W SW1-31
TPD32-.../...-88-.. 75.6 A TPD32-.../...-110-.. 94.6 A 14 A
TPD32-.../...-112-.. 96.2 A TPD32-.../...-140-.. 120.4 A 14 A
TPD32-.../...-148-.. 127.2 A TPD32-.../...-185-.. 159.1 A 20 A
TPD32-.../...-224-.. 192.5 A TPD32-.../...-280-.. 240.8 A 20 A
TPD32-.../...-280-.. 240.6 A TPD32-.../...-350-.. 301 A 20 A
110W SW2-32
TPD32-.../...-336-.. 288.7 A TPD32-.../...-420-.. 361.2 A 20 A
TPD32-.../...-400-.. 343.7 A TPD32-.../...-500-.. 430 A 20 A
TPD32-.../...-450-.. 386.7 A TPD32-.../...-650-.. 559 A 20 A
TPD32-.../...-560-.. 481.2 A TPD32-.../...-770-.. 662.2 A 25 A
TPD32-.../...-800-.. 687.4 A TPD32-.../...-1000-.. 860 A 25 A 110W SW3-32
TPD32-.../...-850-.. 730.4 A TPD32-.../...-1050-.. 903 A 25 A

2.4.3 Uscita
Nota! Non è consentito collegare una tensione esterna ai morsetti di uscita del convertitore! Non
è consentito neppure scollegare il motore dall’uscita dell’apparecchio quando il convertitore
è funzionante.

Nei casi normali non è necessaria una induttanza di livellamento. Bisogna però tener conto che alcuni costrut-
tori di motori prescrivono una tale induttanza a motivo del tipo dei motori impiegati. In questo caso inserire
l’induttanza prescritta in serie con l’armatura.
Le correnti indicate sono riferite al funzionamento continuativo con una temperatura ambiente di 40 °C.

——— IDENTIFICAZIONE COMPONENTI E SPECIFICHE ———  2


Corrente di uscita

Circuito d’armatura
Tabella 2.4.3.1: Correnti di uscita
America Europa Field converter
Tipo Convertitore di armatura Tipo Convertitore di armatura (Term. C1 / D1)
(morsetti C/D) (morsetti C/D)
Corrente Corrente Corrente Corrente Corrente
continuativa IdN massima (con continuativa IdN massima (con continuativa IFN
con Ta = 40°C sovraccarico) con Ta = 40°C sovraccarico) con Ta = 40°C
* ** * ** *
TPD32-.../...-17-.. 17 A 34 A TPD32-.../...-20-.. 20 A 40 A 10 A
TPD32-.../...-35-.. 35 A 70 A TPD32-.../...-40-.. 40 A 80 A 10 A
TPD32-.../...-56-.. 56 A 112 A TPD32-.../...-70-.. 70 A 140 A 10 A
TPD32-.../...-88-.. 88 A 172 A TPD32-.../...-110-.. 110 A 220 A 14 A
TPD32-.../...-112-.. 112 A 224 A TPD32-.../...-140-.. 140 A 280 A 14 A
TPD32-.../...-148-.. 148 A 296 A TPD32-.../...-185-.. 185 A 370 A 14 A
TPD32-.../...-224-.. 224 A 448 A TPD32-.../...-280-.. 280 A 560 A 20 A
TPD32-.../...-280-.. 280 A 560 A TPD32-.../...-350-.. 350 A 700 A 20 A
TPD32-.../...-336-.. 336 A 672 A TPD32-.../...-420-.. 420 A 840 A 20 A
TPD32-.../...-400-.. 400 A 800 A TPD32-.../...-500-.. 500 A 1000 A 20 A
TPD32-.../...-450-.. 450 A 900 A TPD32-.../...-650-.. 650 A 1300 A 20 A
TPD32-.../...-560-.. 560 A 1120 A TPD32-.../...-770-.. 770 A 1540 A 25 A
TPD32-.../...-800-.. 800 A 1600 A TPD32-.../...-1000-.. 1000 A 2000 A 25 A
TPD32-.../...-850-.. 850 A 1700A TPD32-.../...-1050-.. 1050 A 2100 A 25 A

* Riduzione della corrente per temperature più elevate, vedere “Condizioni ambientali”.
** L’entità e la durata del sovraccarico dipendono dal ciclo di sovraccarico, vedere il capitolo 6.14.5, “Sovraccarico”.

Per le taglie superiori a 850 / 1050 A (America / Europa) vedere Addendum “Drive CC con ponte esterno”.

Nota! I motori che vengono utilizzati posssono avere una corrente di campo notevolmente inferiore a quella
nominale del convertitore di campo (eccitatrice). In questo caso si potrebbe avere una cattiva rego-
lazione del convertitore durante il funzionamento con indebolimento di campo. L’utilizzatore può
cambiare la corrente massima del convertitore di campo, seguendo le indicazioni che sono riportate
qui di seguito. In questo caso impostare in modo opportuno il parametro Nom field scale.

Circuito di campo
La scheda di regolazione del convertitore TPD32, viene fornita con una taratura del circuito di campo pari alla
taglia nominale del convertitore di campo interno (vedere tabella 2.4.2.2). Possono essere selezionati, mediante
lo switch S14, differenti valori massimi di taratura della corrente di campo.
Confrontare il valore della corrente di campo del motore collegato con il valore nominale del convertitore di
campo interno del TPD32 (vedere tabella 2.4.3.1), adattare quindi il valore ottimale secondo le indicazioni
sottoriportate.
- Operando con corrente di campo fissa, se la corrente di campo nominale del motore è ≤ 10%, si rende
necessario adattare la corrente del campo tramite gli switch S14.
- Operando con controllo ad indebolimento di campo, è necessario riferirsi anche al valore di CEMF o al
dato di crossover. Se la corrente massima di campo è ≤ 10% del massimo valore del convertitore di campo
interno, è necessario adattare la retroazione di quest’ultima con lo switch S14.
Nei casi sopracitati non è richiesta la precisa calibrazione della corrente di campo.
La calibrazione non è richiesta se il controllo del campo sul motore viene eseguito esternamente al convertitore
di campo interno del TPD32.

2 10 —————— TPD32 ——————


Per ottenere un valore di taratura della corrente diverso da quelli indicati in tabella, utilizzare la seguente for-
mula per calcolare la resistenza da inserire tra i morsetti LA e LB sulla scheda di regolazione. In questo caso è
necessario impostare tutti gli switch a zero (OFF).
TPD32 Rev. 7.1 e superiore; resistenza per la calibrazione della corrente di campo.
Per le taglie TPD32-.../...-20... fino a TPD32-.../...-1050... : Resistenza = 1667 / corrente campo (A).
Per i modelli da TPD32-...-1010-... a TPD32-...-3300-... la formula si trova nel Addendum “Drive CC con ponte
esterno”.
Tabella 2.4.3.2: Resistenze di taratura della corrente di campo
Switch ohms 168,5 Ohm 333 Ohm 182 Ohm 36,4 Ohm 845 Ohm 1668 Ohm Equivalent
Nom flux curr S14-1 S14-2 S14-3 S14-4 S14-5 S14-6 S14-7 S14-8 resistance
1,0 A OFF OFF OFF OFF OFF ON 1668 Ohm
2,0 A OFF OFF OFF OFF ON OFF 845 Ohm
3,0 A OFF OFF OFF OFF ON ON 560,9 Ohm
5,0 A OFF ON OFF OFF OFF OFF 333,3 Ohm
9,9 A ON OFF OFF OFF OFF OFF 168,5 Ohm
12,9 A ON OFF OFF OFF ON ON Non utilizzato 129,6 Ohm
14,2 A OFF ON ON OFF OFF OFF 117,7 Ohm
17,1 A OFF ON ON OFF ON ON 97,3 Ohm
20,0 A ON OFF ON OFF OFF ON 83,1 Ohm
24,1 A ON ON ON OFF OFF OFF 69,3 Ohm
25,1 A ON ON ON OFF OFF ON 66,5 Ohm

Tensione di uscita

Le tensioni di uscita sotto riportate tengono conto di una sottotensione di rete entro i limiti delle tolleranze segna-
late e di una caduta di tensione del 4 % dovuta alle induttanze di rete inserite. È identica alla tensione nominale
di armatura consigliata per il motore collegato.

Circuito di armatura
Tabella 2.4.3.3: Tensioni di uscita circuito di armatura
Tensione di rete Tensione d’uscita UdN (morsetti C/D)
(morsetti U / V / W) Convertitore biquadrante Convertitore tetraquadrante
3 x 230 V ±10 % 260 V 240 V
3 x 400 V ±10 % 470 V * 420 V *
3 x 440 V ±10 % 530 V 460 V
3 x 460 V ±10 % 560 V 480 V
3 x 480 V ±10 % 580 V 500 V
3 x 500 V ±10 % 600 V 520 V *

* Tensione secondo DIN 40 030 (09/93)

Circuito di campo
Tabella 2.4.3.4: Tensioni di uscita circuito di campo
Tensione di rete Tensione di uscita UFN ** (morsetti C1 / D1)
(morsetti U1 / V1 ) Campo fisso Campo regolabile
1 x 230 V ±15 % 200 V * 200 V *
1 x 400 V ±15 % 310 V * 310 V *
1 x 460 V ±10% 360 V 360 V

* Tensione secondo DIN 40 030 (09/93)


** Si può ottenere una tensione massima del campo di 0,85 x ULN

——— IDENTIFICAZIONE COMPONENTI E SPECIFICHE ——— 11 2


2.4.4 Parte di regolazione e di controllo
Sblocchi (abilitazioni) 0 / 15...30 V 3,2...6,4 mA (circa 5 mA a 24 V)
Ingressi analogici a scelta 0... ± 10 V 0,25 mA max
0...20 mA 10 V max
4...20 mA 10 V max
Uscite analogiche 0...± 10 V 5 mA max ogni uscita
Ingressi digitali 0 / 15...30 V 3,2...6,4 mA (circa 5 mA a 24 V)
Uscite digitali alimentazione + 15...35 V
segnali + 15...35 V 50 mA max ogni uscita

Ingressi encoder incrementale
sinusoidale tensione 1 V pp
corrente 8,3 mA pp ogni canale (resistenza d’ingresso = 124 ohm)
impulsi min 600 max 9999
frequenza max 150 kHz
cavo max schermato, 150 m (0,75 mm2)/125 m (0,5 mm2) / 55 m (0,22 mm2)
digitale tensione 5 V TTL / 15...24 V HTL (livello H)
corrente 4,5 mA / 6,8 ... 10,9 mA ogni canale con logica H
impulsi min 600 max 9999
frequenza max 150 kHz
cavo max schermato, 150 m (0,75 mm2)/125 m (0,5 mm2) / 55 m (0,22 mm2)

Ingresso tachimetrica analogica


tensione 22,7 / 45,4 / 90,7 / 181,6 / 302,9 V max
dipende dalle selezioni impostate con il dip switch S4
corrente 8 mA a fondo scala
cavo schermato, lunghezza max dipende dall’installazione, tipico 150m

Tensione interna di alimentazione


carico max + 5 V 160 mA connettore XE1 PIN 7/9
(solo per encoder sinusoidale)
+ 10 V 10 mA morsetto 7
- 10 V 10 mA morsetto 8
+ 24 V 200 mA morsetto 19
connettore XE2 PIN 2/9
(solo per encoder digitale)
tolleranza + 10 V ± 3 % 1)
- 10 V ± 3 % 1)
+ 24 V + 20 ... 30 V, non stabilizzata
1)
I valori delle tensioni + 10V e - 10V sono identici tra di loro in valore assoluto. La tolleranza indicata si riferisce
all’ampiezza della tensione.

2 12 —————— TPD32 ——————


2.4.5 Precisione

Tensione di riferimento interna (± 10V, morsetti 7 e 8):


errore di stabilità per temperatura 100 ppm/°C

Riferimenti:
da tastierino/linea seriale/Bus
risoluzione: 16 Bit o 15 Bit+segno
da morsetti (1/2, 3/4, 5/6)
risoluzione: 11 Bit + segno
linearità: ±0.1% del valore di fondo scala

Uscite analogiche (solo con opzione TBO)


risoluzione: 11 Bit + segno
linearità: ±0,5% del valore di fondo scala

Regolazione di velocità
per tutti i modi operativi
velocità massima: 8000 rpm
risoluzione del riferimanto digitale: 0.25 rpm
risoluzione del riferimento analogico: ≤ 0,25 rpm

con encoder sinusoidale
risoluzione reazione di velocità: 0,25 rpm
precisione: tipico 0,01%
campo di regolazione: migliore di 1:10000

con encoder digitale


risoluzione reazione di velocità: 0,5 rpm
precisione: tipico 0,02%
campo di regolazione: migliore di 1:1000

con dinamo tachimetrica


risoluzione reazione di velocità: migliore di 1:2000
precisione: tipico 0,1%
campo di regolazione: migliore di 1:1000

Regolazione di coppia
risoluzione: migliore di 1:2000
precisione: tipico 0,2%
campo di regolazione: migliore di 1:500

——— IDENTIFICAZIONE COMPONENTI E SPECIFICHE ——— 13 2


2.5 Dimensioni e pesi

Figura 2.5.1: Dimensioni costruttive per le taglie da 20 A ... 185 A (Dimensione 1)


mm (inches)
238 (9.37) 348 (13.7)
263 (10.35)

267 (10.51)

250 (9.84)
275 (10.83)

341 (10.43)
275 (10.83)

Ø7 (M6)
42.75 (1.68)
23.25 (.92)

4 (.16)

10 (.39)

America Europa Dimensione Peso


Pounds / Kg
TPD32-.../...-17-.. TPD32-.../...-20-.. 18,5 / 8,4
TPD32-.../...-35-.. TPD32-.../...-40-.. 18,5 / 8,4
TPD32-.../...-56-.. TPD32-.../...-70-.. 19,4 / 8,8
1
TPD32-.../...-88-.. TPD32-.../...-110-.. 23,8 / 10,8
TPD32-.../...-112-.. TPD32-.../...-140-.. 23,8 / 10,8
TPD32-.../...-148-.. TPD32-.../...-185-.. 23,8 / 10,8

2 14 —————— TPD32 ——————


Figura 2.5.2: Dimensioni costruttive per le taglie da 280 A ... 650 A (Dimensione 2)
mm (inches)
311 (12.24) 15.5 (0.61)
325 (12.8)

357 (14.06)
388 (15.28)

275 (10.83)
375 (14.76)
6.5 (2.56)

308 (12.13)

America Europa Dimensione Peso


Pounds / Kg
TPD32-.../...-224-.. TPD32-.../...-280-.. 54,0 / 24,5
TPD32-.../...-280-.. TPD32-.../...-350-.. 54,0 / 24,5
TPD32-.../...-336-.. TPD32-.../...-420-.. 2 65,0 / 29,5
TPD32-.../...-400-.. TPD32-.../...-500-.. 65,0 / 29,5
TPD32-.../...-450-.. TPD32-.../...-650-.. 70,6 / 32

——— IDENTIFICAZIONE COMPONENTI E SPECIFICHE ——— 15 2


Figura 2.5.2: Dimensioni costruttive per le taglie da 770 A ... 1050 A (Dimensione 3)

mm (inches)
391 (15.39)

510 (20.08)

499 (19.65)
56 (2.2)
200 (7.87)
200 (7.87)
55 (2.17)

10.5 (4.13)

521 (20.51)

America Europa Dimensione Peso


Pounds / Kg
TPD32-.../...-560-.. TPD32-.../...-770-.. 134,5 / 61
TPD32-.../...-800-.. TPD32-.../...-1000-.. 3 143,3 / 65
TPD32-.../...-850-.. TPD32-.../...-1050-.. 143,3 / 65

2 16 —————— TPD32 ——————


2.6 Potenza dissipata e ventilatori interni

La potenza dissipata dal convertitore dipende principalemente dalla corrente erogata. I valori delle potenze
dissipate indicati nella seguente tabella si riferiscono al funzionamento con corrente nominale.

Nota! Il montaggio deve prevedere uno spazio libero sopra e sotto l’apparecchio di almeno 150 mm
(libera circolazione dell’aria).

A partire dalla taglia da 770 A, i ventilatori devono essere alimentati dall’esterno con una tensione monofase di
230 V 50/60 Hz (morsetti U3 e V3).

America Europa Potenza Ventilatori Griglia di ventilazione


dissipata PV Tensione Corrente Portata
[V] nominale d’aria
[W] [A] [m3/h] [mm2] [in.2]
TPD32-.../...-17-.. TPD32-.../...-20-.. 131 - - - 2 x 5100 2 x 7,91
TPD32-.../...-35-.. TPD32-.../...-40-.. 186 - - - 2 x 5100 2 x 7,91
TPD32-.../...-56-.. TPD32-.../...-70-.. 254 80 2 x 5100 2 x 7,91
TPD32-.../...-88-.. TPD32-.../...-110-.. 408 160 2 x 11300 2 x 17,53
TPD32-.../...-112-.. TPD32-.../...-140-.. 476 160 2 x 11300 2 x 17,53
TPD32-.../...-148-.. TPD32-.../...-185-.. 553 160 2 x 11300 2 x 17,53
TPD32-.../...-224-.. TPD32-.../...-280-.. 781 Alimentazione interna 320 2 x 22600 2 x 35,06
TPD32-.../...-280-.. TPD32-.../...-350-.. 939 320 2 x 22600 2 x 35,06
TPD32-.../...-336-.. TPD32-.../...-420-.. 1038 320 2 x 22600 2 x 35,06
TPD32-.../...-400-.. TPD32-.../...-500-.. 1248 320 2 x 22600 2 x 35,06
TPD32-.../...-450-.. TPD32-.../...-650-.. 1693 680 2 x 35400 2 x 54,91
TPD32-.../...-560-.. TPD32-.../...-770-.. 2143 230 0,75 1050 2 x 53100 2 x 82,37
TPD32-.../...-800-.. TPD32-.../...-1000-.. 2590 230 0,75 1050 2 x 53100 2 x 82,37
TPD32-.../...-850-.. TPD32-.../...-1050-.. 2590 230 0,75 1050 2 x 53100 2 x 82,37

Tabella 2.6.1: Potenza dissipata

* La griglia di ventilazione va realizzata in accordo con il grado II delle normative d’inquinamento UL.

——— IDENTIFICAZIONE COMPONENTI E SPECIFICHE ——— 17 2


2.7 Motori, encoder, tachimetrica

I convertitori della serie TPD32 sono concepiti per la regolazione dei motori in corrente continua ad eccitazione
indipendente. Per la reazione di velocità vengono utilizzati un encoder incrementale sinusoidale, un encoder
incrementale digitale oppure una dinamo tachimetrica analogica. In caso di esigenze di precisione limitate si
può utilizzare come reazione la tensione di armatura (solo fino alla velocità nominale, in questo caso non è
possibile il funzionamento in deflussaggio).

2.7.1 Motori
I dati elettrici e meccanici dei motori in corrente continua ad eccitazione indipendente si riferiscono ad un deter-
minato campo di funzionamento. Per far funzionare questi motori bisogna tener presenti i seguenti punti:

Dati del motore che devono essere conosciuti per collegarlo ad un convertitore
I dati di targa del motore:
- Tensione nominale di armatura
- Corrente nominale di armatura
- Corrente nominale di campo
- Velocità nominale motore

Protezione del motore


Relè temico motore
- Disposto a monte del convertitore; dimensionamento: IdN • 0,82 • 1,05
- Il contatto del relè può bloccare direttamente l’azionamento tramite il controllo oppure essere segnalato al
convertitore come anomalia esterna (morsetto 15).

Nota! Si ponga attenzione al fatto che con un relè termico può essere controllato solamente il ri-
scaldamento del motore dovuto al sovraccarico, ma non quello dovuto ad una ventilazione
insufficiente. Per un funzionamento dell’azionamento a bassi giri si raccomanda di impiegare
termistori PTC oppure di inserire negli avvolgimenti del motore delle pastiglie termiche!

Termistori e pastiglie termiche


È possibile collegare ai morsetti 78 e 79 un termistore oppure una pastiglia termica, allo scopo di rilevare un
surriscaldamento del motore. Quando non è presente alcun sensore di temperatura deve essere collegata a questi
morsetti una resistenza esterna da 1 kohm. Il collegamento del sensore deve essere effettuato osservando le
istruzioni seguenti.

Termistori (PTC)
I termistori PTC (secondo DIN 44081 o 44082) presenti nel motore possono essere collegati direttamente ai
morsetti 78 e 79 del convertitore. In questo caso la resistenza (1kohm) montata tra i due morsetti deve essere
rimossa.

Contatti delle pastiglie termiche (klixon) negli avvolgimenti del motore


l contatti delle pastiglie termiche tipo “klixon” possono bloccare l’azionamento sia tramite i circuiti ausiliari di
comando oppure segnalare l’allarme attraverso i morsetti 78 e 79. In questo caso si deve scollegare la resistenza
da 1 kohm e ricollegarla in serie con il contatto.

2 18 —————— TPD32 ——————


Limitazione della corrente del convertitore
Il limite di corrente può proteggere il motore contro sovraccarichi non consentiti. Allo scopo è necessario
impostare il limite di corrente e la funzione di controllo del sovraccarico del convertitore, in modo tale che la
corrente rimanga nei valori ammessi per il motore.

Nota! Si ponga attenzione al fatto che con il limite di corrente può essere controllato solamente il
riscaldamento del motore dovuto al sovraccarico, ma non quello dovuto ad una ventilazione
insufficiente. Per un funzionamento dell’azionamento a bassi giri si raccomanda di impiegare
termistori PTC oppure di inserire negli avvolgimenti del motore delle pastiglie termiche!

——— IDENTIFICAZIONE COMPONENTI E SPECIFICHE ——— 19 2


2.7.2 Encoder, tachimetrica
Gli encoder e le dinamo tachimetriche forniscono la reazione di velocità alla regolazione. Si devono calettare
sull’albero del motore mediante giunti privi di gioco.
I migliori risultati di regolazione si ottengono impiegando encoder incrementali sinusoidali, tuttavia si possono
anche utilizzare encoder incrementali digitali oppure dinamo tachimetriche, vedere il capitolo “Precisione”.

Caratteristiche:
Encoder sinusoidale
frequenza massima 150 kHz
numero impulsi al giro min 600
max 9999
canali bicanale
alimentazione + 5V (alimentazione interna)
caricabilità > 8.3 mA pp ogni canale

Encoder digitale
frequenza massima 150 kHz
numero impulsi al giro min 600
max 9999
canali bicanale, con uscite complementari
alimentazione + 5V / 15 ... 24V (alimentazione esterna)
+ 24V (alimentazione interna)
caricabilità > 4,5 mA / 6.8 ... 10.9 mA ogni canale

Dinamo tachimetrica analogica


per TPD32-...-2B dinamo
per TPD32-...-4B dinamo (per l’inversione del senso di rotazione la pola-
rità della tensione fornita deve invertirsi)
tensione max a velocità max 22,7 / 45,4 / 90,7 / 181,6 / 302,9 V max dipende dalle
selezioni impostate con il dip switch S4
caricabilità 8 mA a fondo scala

Tacho voltage S4-1 S4-2 S4-3 S4-4


input (V) S4-8 S4-7 S4-6 S4-5
22.7 ON ON ON ON
45.4 ON ON ON OFF
90.7 ON ON OFF OFF
181.6 ON OFF OFF OFF
302.9 OFF OFF OFF OFF

2 20 —————— TPD32 ——————


3 - Montaggio
3.1 Condizioni ambientali

Grado di protezione: IP 20 con temperature di funzionamento tra 0...55 °C.


UL enclosure type 1.
(taglia America) È necessario installare il convertitore in un ambiente
con livello di inquinamento 2.

Altitudine: Fino a 1000 m. sul livello del mare; oltre tale quota ridurre la corrente
dell’ 1,2% per ogni 100  metri di incremento.

Temperatura : Esercizio Ta = 0... 55 °C


Sopra 40 °C: Ridurre la corrente del 1,25 % ogni K sopra 40 °C
(migliore della classe 3K3 secondo EN 50178)
Magazzino Ta = -25 ... +55 °C
(classe 1K4 secondo EN 50178)
Ta = -20 ... +55 °C apparecchi con tastierino KB montato
Trasporto Ta = -25 ... +70 °C
( classe 2K3 secondo EN 50178 )
Ta = -20 ... +60 °C apparecchi con tastierino KB montato

Umidità dell’aria:Esercizio 5% fino a 85%, 1 g/m3 fino a 25 g/m3 senza condensa o formazione
di ghiaccio
(classe 3K3 secondo EN 50178)
Magazzino 5% fino a 95%, 1 g/m3 fino a 29 g/m3
(classe 1K3 secondo EN 50178)
Trasporto 95% 1)
60 g/m 2)
Una leggera condensa può occasionalmente comparire per breve tempo,
quando l’apparecchio è fuori esercizio.
(classe 2K3 secondo EN 50178)

Pressione: Esercizio Da 86 kPa fino a 106 kPa (classe 3K3 secondo EN 50178)
Magazzino Da 86 kPa fino a 106 kPa (classe 1K4 secondo EN 50178)
Trasporto Da 70 kPa fino a 106 kPa (classe 2K3 secondo EN 50178)

1)
Umidità relativa dell’aria più elevata, quando la temperatura si innalza lentamente attorno ai 40 °C oppure
quando l’apparecchio viene portato direttamente dai -25 °C a +30 °C .
2)
Umidità assoluta dell’aria più elevata, quando l’apparecchio viene portato direttamente dai +70 °C ai +15 °C.

——— MONTAGGIO ———  3


3.2 Smaltimento dell’apparecchio

I convertitori della serie TPD32 possono essere smaltiti come rottami elettronici secondo le vigenti disposizioni
nazionali.
Le coperture frontali per gli apparecchi fino alla taglia da 185 A sono riciclabili: il materiale utilizzato è
>ABS+PC< “-FR” .

3.3 montaggio dell’apparecchio

Nota! Durante il montaggio bisogna tener conto delle misure e dei pesi indicati in questo manuale.
Utilizzare gli strumenti e gli attrezzi tecnici appropriati necessari (sollevatori oppure gru
per pesi considerevoli). Manipolazioni inadeguate e impiego di attrezzi inadatti possono
provocare danni.

max. 30

Figura 3.3.1: Inclinazione massima

Inclinazione massima ammissibile 30°.


I convertitori devono essere sistemati così da garantire attorno ad essi la libera circolazione dell’aria.
La distanza superiore ed inferiore deve essere di almeno 150 mm.
Frontalmente deve essere mantenuto uno spazio libero di almeno 50 mm.
Non si devono installare nelle vicinanze del convertitore altri apparecchi che generano calore.

Nota! Dopo alcuni giorni di funzionamento verificare il serraggio delle viti in morsettiera.

3  —————— TPD32 ——————


6" (150 mm)

6" (150 mm)

0.4" (10 mm) 0.4" (10 mm) 6" (150 mm) 0.4" (10 mm) 2" (50 mm)

Figura 3.3.2: Distanze di montaggio

——— MONTAGGIO ———  3


3  —————— TPD32 ——————
4 - Collegamento Elettrico
4.1 Rimozione della Protezione Frontale

Per effettuare il collegamento elettrico e per montare le schede opzionali si deve rimuovere la protezione frontale
dell’apparecchio.

Avvertenza! Osservare le indicazioni di sicurezza descritte in questo manuale. Gli apparecchi possono
essere aperti senza l’uso della forza. Utilizzare solo gli attrezzi indicati.

3
3

1,5 Nm

1 1 2
1,5 Nm mounting form 2, 3
mounting form 1

Figura 4.1.1: Rimozione della copertura frontale

Per rimuovere la copertura inferiore svitare le viti (1) e (2), sollevare il coperchio (3) e sganciarlo in avanti.

Assegnazione dei morsetti / sezione dei cavi


I morsetti degli apparecchi sono accessibili rimuovendo il pannello frontale.

4.2 Collegamento dell’apparecchio

L’apparecchio va collegato in accordo con gli schemi di connessione standard, figure 4.8.1 e 4.8.2

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ———  4


4.3 Parte di Potenza

Nota! Si raccomanda l’uso di soli conduttori in rame.


Per i dispositivi con omologazione UL utilizzare solo conduttori a trefoli in rame 75°C.

Tabella 4.3.1: Disposizione dei morsetti

Designazione Funzione I/O Tensione max Corrente max


U, V, W Allacciamento alla rete circuito di armatura I 3 x 500V AC ± 10% vedere 2.4.2
C, D Collegamento armatura O vedere 4.3 vedere 2.4.3
U1, V1 Allacciamento alla rete circuito di campo I 1 x 460V AC ± 10% vedere 2.4.2
C1, D1 Collegamento al circuito di campo O 0,87 ULN vedere 2.4.3
1 x 115V ±15%
U2, V2 Alimentazione regolazione I vedere 2.4.2
1 x 230V ±15%
Collegamento per ventilatore interno
U3, V3 (per le taglie con IdN ≥ 560A America) I 1 x 230V AC 1A
(per le taglie con IdN ≥ 770A Europa)
Contatto privo di potenziale del relè di OK, funzione sec-
35 / 36 O 250 VAC 1 A AC11
ondo Ok relay func del menu CONFIGURATION
Contatto privo di potenziale del relè 2, funzione come da
75 / 76 O 250 VAC 1 A AC11
parametro Relay 2 nel Menu I/O CONFIG / dig.Outputs
78 / 79 Collegamento per il termistore I — —
81 / 82 Segnalazione di intervento dei fusibili extrarapidi interni O 250 VAC 1 A AC11
(taglie ≥ TPD32-.../...-560-.. / TPD32-.../...-770-..)

Tabella 4.3.2: Sezione dei cavi ammessa dai morsetti di potenza U, V, W, C, D, PE

America Europa Sezione massima del cavo AWG Coppia di serraggio


di collegamento [mm2] [Nm]
TPD32-.../...-17-.. TPD32-.../...-20-.. ...4 ...12 2...3
TPD32-.../...-35-.. TPD32-.../...-40-.. ...10 ...8
2.5...3
TPD32-.../...-56-.. TPD32-.../...-70-.. ...16 ...6
TPD32-.../...-88-.. TPD32-.../...-110-.. 6...50 10...1
TPD32-.../...-112-.. TPD32-.../...-140-.. 6...000 12
16...95
TPD32-.../...-148-.. TPD32-.../...-185-..
TPD32-.../...-224-.. TPD32-.../...-280-..
TPD32-.../...-280-.. TPD32-.../...-350-.. Bandella di rame 10 x 16 x 0,8
TPD32-.../...-336-.. TPD32-.../...-420-..
TPD32-.../...-400-.. TPD32-.../...-500-..
Bandella di rame 11 x 21 x 1
TPD32-.../...-450-.. TPD32-.../...-650-.. 20...25
TPD32-.../...-560-.. TPD32-.../...-770-.. Bandella di rame 50 x 8 o
Bandella di rame 2x 10 x 16 x 0,8
TPD32-.../...-800-.. TPD32-.../...-1000-.. Bandella di rame 50 x 8 o
TPD32-.../...-850-.. TPD32-.../...-1050-..
Bandella di rame 2x 11 x 21 x 1

4  —————— TPD32 ——————


Tabella 4.3.3: Sezione dei cavi richiesta per applicazioni conformi alla normativa UL
Convertitore tipo Morsetti Cavo Dimensione del bullone Coppia di serraggio
AWG / kcmils del morsetto [mm] [Nm]
U, V, W 10 5 6
TPD32-.../...-20-.. C, D 10 5 6
PE 10 5 6
U, V, W 8 5 6
TPD32-.../...-40-.. C, D 8 5 6
PE 8 5 6
U, V, W 4 5 6
TPD32-.../...-70-.. C, D 4 5 6
PE 4 5 6
U, V, W 1/0 terminal block 12
TPD32-.../...-110-.. C, D 1/0 terminal block 12
PE 2 terminal block 12
U, V, W 2/0 terminal block 12
TPD32-.../...-140-.. C, D 2/0 terminal block 12
PE 2 terminal block 12
U, V, W 3/0 terminal block 12
TPD32-.../...-185-.. C, D 4/0; kit required terminal block 12
PE 2 terminal block 12
U, V, W 2 x 2/0 10 50
TPD32-.../...-280-.. C, D 2 x 2/0 10 50
PE 2/0 8 25
U, V, W 2 x 4/0 10 50
TPD32-.../...-350-.. C, D 2 x 4/0 10 50
PE 2/0 8 25
U, V, W 2 x 4/0 10 50
TPD32-.../...-420-.. C, D 2 x 300 10 50
PE 2/0 8 25
U, V, W 2 x 300; kit required 10 50
TPD32-.../...-500-.. C, D 2 x 350; kit required 10 50
PE 2/0 8 25
U, V, W 2 x 500; kit required 10 50
TPD32-.../...-650-.. C, D 2 x 600; kit required 10 50
PE 2/0 8 25
U, V, W 4 x 4/0 10 50
TPD32-.../...-770-.. C, D 4 x 250 10 50
PE 2/0 8 25
U, V, W 4 x 300; kit required 10 50
TPD32-.../...-1000-.. C, D 4 x 350; kit required 10 50
PE 2/0 8 25
U, V, W 4 x 300; kit required 10 50
TPD32-.../...-1050-.. C, D 4 x 400; kit required 10 50
PE 2/0 8 25

Le taglie seguenti non sono disponibili con i connettori a pressione. Nella tabella seguente sono indicati i capicorda
consigliati. Per le taglie fino a 56 A è possibile utilizzare capicorda omologati UL, dimensionati per bullone e
cavo AWG indicati; diversamente, è specificato il tipo di capocorda ILSCO da utilizzare.

Convertitore tipo AWG Capicorda tipo Diametro bullone [mm] Coppia di serraggio [Nm]
TPD32-.../...-17-.. 12 any 5 2-3
TPD32-.../...-35-.. 8 any 5 2,5-3
TPD32-.../...-56-.. 4 any 5 2,5-3
2 x 1/0 CCL-1/0-12 10,5 20-25
TPD32-.../...-224-..
1 x 300 CRA-300 10,5 20-25
TPD32-.../...-280-.. 2 x 2/0 CCL-2/0-12 10,5 20-25
TPD32-.../...-336-.. 2 x 4/0 CRB-4/0 or CCL-4/0-12 10,5 20-25
TPD32-.../...-400-.. 2 x 250 CRA-250 or CRA-250L 10,5 20-25
TPD32-.../...-450-.. 2 x 300 CRA-300 or CRA-300L 10,5 20-25
TPD32-.../...-560-.. 4 x 4/0 CCL-4/0-12 10,5 20-25
TPD32-.../...-800-.. 4 x 250 CRA-250 or CRA-250L 10,5 20-25
TPD32-.../...-850-.. 4 x 300 CRA-300 or CRA-300L 10,5 20-25

Nella tabella precedente 2x indica che occorre utilizzare due capicorda del tipo indicato sul lato opposto della
sbarra collettrice. 4x indica che occorre utilizzare quattro capicorda del tipo indicato sulla stessa sbarra collettrice,
due per ciascun lato e uno per ogni foro di bullone. Bulloni, dadi e rondelle sono montati in fabbrica sulle sbarre
collettrici di uscita. La pinza per capicorda ILSCO da utilizzare è indicata su ciascun morsetto.

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ———  4


Per taglie superiori a 112A è necessario rimuovere il coperchio anteriore del morsetto quando si utilizzano i
capicorda elencati precedentemente. Le taglie seguenti sono dotate di blocchi terminali:
U/V/W/C/D: AWG 5-3/0(16-95mm2), a trefoli in Cu
PE: AWG 5-1/0(16-50mm2), a trefoli in Cu

Per il cablaggio in loco sono necessari i seguenti AWG e valori di serraggio:

Tipo convertitore AWG Coppia di serraggio [Nm]


TPD32-.../...-88-.. 2 12
TPD32-.../...-112-.. 1/0 12
TPD32-.../...-148-.. 3/0 12
massa - 12

Nota! Durante il collegamento del convertitore, occorre mantenere una distanza di 9,5 mm (3/8
pollice) tra le parti in tensione non isolate di polarità opposta.

Nota! I convertitori TPD32 sono omologati UL solo se utilizzati con i kit morsetti indicati sopra.

Tabella 4.3.4: Kit adattamento cavi e capicorda raccomandati per applicazioni conformi alla normativa UL
Convertitore tipo Morsetti Kit adattamento cavi Capicorda raccomandati
Tipo Kit bolt Coppia di Tipo ILSCO Tipo Burndy
size serraggio
[mm] [Nm]
U, V, W - - - - -
TPD32-.../...-185-.. C, D EAM 1578 8 25 CCL-4/0-516 YA28-L3
PE - - - - -
U, V, W - - - CCL-2/0-12 YA26-L6BOX
TPD32-.../...-280-.. C, D - - - CCL-2/0-12 YA26-L6BOX
PE - - - CRA-2/0, CCL-2/0-38 YA26-LBOX
U, V, W - - - CCL-4/0-12 YA28-LBOX
TPD32-.../...-350-.. C, D - - - CCL-4/0-12 YA28-LBOX
PE - - - CRA-2/0, CCL-2/0-38 YA26-LBOX
U, V, W - - - CCL-4/0-12 YA28-LBOX
TPD32-.../...-420-.. C, D - - - CRA-300, CRA-300L YA30-L
PE - - - CRA-2/0, CCL-2/0-38 YA26-LBOX
U, V, W EAM 1579 10 50 - YA30-L
TPD32-.../...-500-.. C, D 10 50 - YA31-L
PE - - - CRA-2/0, CCL-2/0-38 YA26-LBOX
U, V, W EAM 1580 14 140 - YA34-L
TPD32-.../...-650-.. C, D 14 140 - YA36-L
PE - - - CRA-2/0, CCL-2/0-38 YA26-LBOX
U, V, W - - - CCL-4/0-12 YA28-LBOX
TPD32-.../...-770-.. C, D - - - CRA-250, CRA-250L YA29-LBOX
PE - - - CRA-2/0, CCL-2/0-38 YA26-LBOX
U, V, W EAM 1581 10 50 - YA30-L
TPD32-.../...-1000-.. C, D 10 50 - YA31-L
PE - - - CRA-2/0, CCL-2/0-38 YA26-LBOX
U, V, W EAM 1581 10 50 - YA30-L
TPD32-.../...-1050-.. C, D 10 50 - YA32-L1
PE - - - CRA-2/0, CCL-2/0-38 YA26-LBOX

Nota! La sezione dei cavi che si devono collegare deve essere calcolata e determinata dal progettista
in base alla corrente, alla temperatura ed al dislocamento degli stessi. I valori espressi in
tabella si riferiscono alla sezione che può essere accettata dai morsetti interessati e non sono
indicazioni per la grandezza dei conduttori da collegare!
Attenzione! In caso di cortocircuito verso terra sull’uscita del convertitore TPD32, la corrente nel cavo
di terra del motore può essere al massimo due volte il valore della corrente nominale IdN.

4  —————— TPD32 ——————


Tabella 4.3.5: Sezione dei cavi ammessa dai morsetti del circuito di campo U1, V1, C1, D1

America Europa Sezione massima del AWG Coppia di serraggio


cavo di collegamento [Nm]
[mm2]
TPD32-.../...-17-.. TPD32-.../...-20-..
TPD32-.../...-35-.. TPD32-.../...-40-..
TPD32-.../...-56-.. TPD32-.../...-70-..
TPD32-.../...-88-.. TPD32-.../...-110-..
TPD32-.../...-112-.. TPD32-.../...-140-..
TPD32-.../...-148-.. TPD32-.../...-185-..
TPD32-.../...-224-.. TPD32-.../...-280-..
0,2...4 24...10 0,5...0,8
TPD32-.../...-280-.. TPD32-.../...-350-..
TPD32-.../...-336-.. TPD32-.../...-420-..
TPD32-.../...-400-.. TPD32-.../...-500-..
TPD32-.../...-450-.. TPD32-.../...-650-..
TPD32-.../...-560-.. TPD32-.../...-770-..
TPD32-.../...-800-.. TPD32-.../...-1000-..
TPD32-.../...-850-.. TPD32-.../...-1050-..

Tabella 4.3.6: Sezione dei cavi ammessa dai morsetti per ventilatore, segnalazioni e termistore

Morsetti Sezione massima del cavo di collegamento Coppia di serraggio


flessibsle [mm2] semirigido [mm2] AWG [Nm]
PE 2,5...10 2,5...10 12...8 2
U2, U3, V2, V3, 35, 36, 75, 76, 78, 79 0,14...1,5 0,14...2,5 26...14 0,5

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ———  4


4.4 parte di regolazione e di controllo
Nelle condizioni di fornitura standard gli apparecchi sono già predisposti correttamente. Quando la scheda di
regolazione è stata fornita come ricambio, disporre gli switch S15 per la taglia che interessa ed S4 per adattare
la tensione di reazione della dinamo tachimetrica!
Per le taglie superiori a 850 / 1050 A (America / Europa) vedere Addendum “Drive CC con ponte esterno”.

4.4.1 Scheda di regolazione R-TPD32

RS485

21 30 31 42

1 10 11 20

ENC 1 ENC 2

Figura 4.4.1: Disposizione topografica dei componenti sulla scheda di regolazione R-TPD32

Tabella 4.4.1: LED sulla scheda di regolazione


Designazione Funzione
PWR Acceso quando è presente il +5V ed ha valore corretto
RST Acceso quando il segnale RST è attivo (reset)
RS485 Acceso quando l’interfaccia RS485 è alimentata
ACT Acceso quando è attivo il pilotaggio degli SCR
RUN LED lampeggiante durante la fase di regolazione

4  —————— TPD32 ——————


Tabella 4.4.2: Dip-switch S15 Adattamento della scheda di regolazione alla taglia dell’apparecchio

Convertitore tipo S15-1 S15-2 S15-3 S15-4 S15-5 S15-6 S15-7 S15-8
TPD32-400/...-20-..
OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-17-..
TPD32-400/...-40-..
ON OFF OFF OFF OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-35-..
TPD32-400/...-70-..
OFF ON OFF OFF OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-56-..
TPD32-400/...-110-..
ON ON OFF OFF OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-88-..
TPD32-400/...-140-..
OFF OFF ON OFF OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-112-..
TPD32-400/...-185-..
ON OFF ON OFF OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-148-..
TPD32-400/...-280-..
OFF ON ON OFF OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-224-..
TPD32-400/...-350-..
ON ON ON OFF OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-280-..
TPD32-400/...-420-..
OFF OFF OFF ON OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-336-..
TPD32-400/...-500-..
ON OFF OFF ON OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-400-..
TPD32-400/...-650-..
OFF ON OFF ON OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-450-..
TPD32-400/...-770-..
ON ON OFF ON OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-560-..
TPD32-400/...-1000-..
OFF OFF ON ON OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-800-..
TPD32-400/...-1050-..
OFF OFF ON ON OFF OFF OFF OFF
TPD32-400/...-850-..

Convertitore tipo S15-1 S15-2 S15-3 S15-4 S15-5 S15-6 S15-7 S15-8
TPD32-500/...-20-..
OFF OFF OFF OFF OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-17-..
TPD32-500/...-40-..
ON OFF OFF OFF OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-35-..
TPD32-500/...-70-..
OFF ON OFF OFF OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-56-..
TPD32-500/...-110-..
ON ON OFF OFF OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-88-..
TPD32-500/...-140-..
OFF OFF ON OFF OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-112-..
TPD32-500/...-185-..
ON OFF ON OFF OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-148-..
TPD32-500/...-280-..
OFF ON ON OFF OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-224-..
TPD32-500/...-350-..
ON ON ON OFF OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-280-..
TPD32-500/...-420-..
OFF OFF OFF ON OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-336-..
TPD32-500/...-500-..
ON OFF OFF ON OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-400-..
TPD32-500/...-650-..
OFF ON OFF ON OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-450-..
TPD32-500/...-770-..
ON ON OFF ON OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-560-..
TPD32-500/...-1000-..
OFF OFF ON ON OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-800-..
TPD32-500/...-1050-..
OFF OFF ON ON OFF OFF ON OFF
TPD32-500/...-850-..

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ———  4


Tabella 4.4.3: Dip-switch S4 Adattamento tensione d’ingresso delle reazione tachimetrica

Tacho voltage S4-1 S4-2 S4-3 S4-4


full scale (V) S4-8 S4-7 S4-6 S4-5
22.7 ON ON ON ON
45.4 ON ON ON OFF
90.7 ON ON OFF OFF
181.6 ON OFF OFF OFF
302.9 OFF OFF OFF OFF

Tabella 4.4.4: Jumper sulla scheda di regolazione

Designazione Funzione Di fabbrica


Adattamento della tensione di ingresso delle reazioni tachimetrica,
S4
vedere tabella 4.4.3
Adattamento alla modalità della reazione della velocità:
Pos. A Encoder sinusoidale
S5,S6 B
Pos. B Dinamo tachimetrica
Tensione d’armatura = Posizione indifferente
Adattamento al segnale dell’ingresso analogico Input 1 (morsetti 1 e 2)
S9 ON 0 ... 20 mA / 4 ... 20 mA OFF
OFF 0 ... 10V / -10 ... +10V
Adattamento al segnale dell’ingresso analogico Input 2 (morsetti 3 e 4)
S10 ON 0 ... 20 mA / 4 ... 20 mA OFF
OFF 0 ... 10V / -10 ... +10V
Adattamento al segnale dell’ingresso analogico Input 3 (morsetti 5 e 6)
S11 ON 0 ... 20 mA / 4 ... 20 mA OFF
OFF 0 ... 10V / -10 ... +10V
Resistenza di terminazione per la linea seriale RS485
S12 / S13 ON Resistenza di terminazione inserita OFF
OFF Resistenza di terminazione non inserita
S14 Impostazione corrente nominale di campo, vedere tabella 2.4.3.2
S15 Adattamento della scheda di regolazione alla taglia dell’apparecchio, vedere tabella 4.4.2
Alimentazione per l’interfaccia seriale RS485
OFF Alimentazione esterna (PIN 5 e 9) e separata galvanicamente dalla sezione di
S18 / S19 controllo. OFF
ON Interfaccia seriale alimentata dall’interno e collegata al potenziale di riferi-
mento della sezione di controllo. I PIN 5 e 9 servono ad alimentare l’adattatore
dell’interfaccia seriale.
Controllo mancanza connessione canale C di un encoder digitale su XE2
S20 ON Canale C controllato OFF
OFF Canale C non controllato
Adattamento alla tensione dell’encoder digitale
S21 / S22 / S23 ON Encoder 5 V OFF
OFF Encoder 15...30 V

ON Cavallotto (Jumper) montato OFF Cavallotto (Jumper) non montato

Tabella 4.4.5: Test points sulla scheda di regolazione

Test point Funzione Test point Funzione


Monitor (± 10VDC) della variabile impostata nei Segnale della corrente di uscita (0.61 V cor-
XY20 parametri Select output 1,2,3,4 (i quali devono XY17 rispondono alla corrente nominale di uscita del
essere impostati tutti allo stesso modo) convertitore)
XY10 Potenziale di riferimento XY18 Potenziale di riferimento

4  —————— TPD32 ——————


21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 37 38 39 40 41 42

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

Figura 4.4.2: Disposizione dei morsetti da 1 a 42

Tabella 4.4.6-A: Disposizione della morsettiera estraibile (morsetti da 1 a 20)

Designazione Funzione I/O Tensione Corrente


morsetto massima massima
1 +2 Ingresso analogico differenziale configurabile 0,25mA
Analog input 1 Segnale: mors. 1, Potenziale: mors. 2 I ±10V (20mA con rif.
Configurato in fabbrica per Ramp ref 1 * in corrente)
3 +4 Ingresso analogico differenziale configurabile 0,25mA
Analog input 2 Signal: Term. 3, Reference point Term. 4 I ±10V (20mA con rif.
Non preconfigurato in fabbrica * in corrente)
5 +6 Ingresso analogico differenziale configurabile 0,25mA
Analog input 3 Segnale: mors. 5, Potenziale: mors. 6 I ±10V (20mA con rif.
Non preconfigurato in fabbrica * in corrente)
7 Tensione di riferimento + 10 V
O +10V 10mA
+10V Potenziale di massa: mors. 9
8 Tensione di riferimento - 10 V
O -10V 10mA
-10V Potenziale di massa: mors. 9
9
Massa per le tensioni di riferimento ai morsetti 7 ed 8 — — —
0V 10
Collegamento dello schermo (PE)
10 — — —
(collegato con il contenitore metallico)
11 0V interno — — —
12 Sblocco generale del convertitore 15V/3,2mA
Enable drive 0V Convertitore bloccato I +30V 24V/5mA
+15...30V Convertitore sbloccato 30V/6,4mA
13 Comando di Start 15V/3,2mA
Start 0V Nessuno Start I +30V 24V/5mA
+15...30V Start 30V/6,4mA
14 Fast stop 15V/3,2mA
Fast stop 0V Fast stop I +30V 24V/5mA
+15...30V Nessun Fast stop 30V/6,4mA
15 Allarme esterno 15V/3,2mA
External fault 0V Allarme esterno presente I +30V 24V/5mA
+15...30V Nessun allarme esterno presente 30V/6,4mA
16
Comune degli ingressi digitali ai morsetti dal 12 al 15 — — —
COM ID
18
Massa per la tensione 24V al morsetto 19 — — —
0V 24
19 Tensione +24V
O +20...30V 200 mA**
+24 V Massa: morsetto 18
Collegamento dello schermo (PE)
20 — — —
(collegato con il contenitore metallico)

* La configurazione può essere adattata al singolo caso applicativo, da parte dell’utilizzatore.

** Corrente complessiva al morsetto 19, aI PIN 2 deI connettore XEZ ed alle uscite digitali della scheda TBO.

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ———  4


Dalla scheda di regolazione R-TPD32, una scheda TBO è stata integrata sulla regolazione (morsetti da 21 a 42).
La scheda integrata è considerata dall’apparecchio come TBO “A”.

Tabella 4.4.6-B: Disposizione della morsettiera estraibile (morsetti da 21 a 42)

Tensione Corrente
Designazione Funzione I/O
massima massima
Uscita analogica 1
21
Massa: morsetto 22 O ±10V 5mA
Analog out 1
Configurato in fabbrica per Actual speed
22
Massa dell’uscita analogica 1 — — —
COM analog output 1
Uscita analogica 2
23
Massa: morsetto 24 O ±10V 5mA
Analog out 2
Configurato in fabbrica per Motor current
24
Massa dell’uscita analogica 2 — — —
COM analog output 2
25
Comune delle uscite digitali (morsetti 26 … 29) — — —
COM digital outputs
Uscita digitale 1
26
Comune: morsetto 25 O +30V 50mA
Digital output 1
Configurato in fabbrica per Ramp +
Uscita digitale 2
27
Comune: morsetto 25 O +30V 50mA
Digital output 2
Configurato in fabbrica per Ramp -
Uscita digitale 3
28
Comune: morsetto 25 O +30V 50mA
Digital output 3
Configurato in fabbrica per Spd threshold
Uscita digitale 4
29
Comune: morsetto 25 O +30V 50mA
Digital output 4
Configurato in fabbrica per Overload available
dipende dal
30
Tensione di alimentazione per le uscite digitali I +30V carico
Supply digital output
max 80mA
Ingresso digitale 1 15V/3,2mA
31
Comune: morsetto 37 I +30V 24V/5mA
Digital input 1
Non preconfigurato in fabbrica 30V/6,4mA
Ingresso digitale 2 15V/3,2mA
32
Comune: morsetto 37 I +30V 24V/5mA
Digital input 2
Non preconfigurato in fabbrica 30V/6,4mA
Ingresso digitale 3 15V/3,2mA
33
Comune: morsetto 37 I +30V 24V/5mA
Digital input 3
Non preconfigurato in fabbrica 30V/6,4mA
Ingresso digitale 4 15V/3,2mA
34
Comune: morsetto 37 I +30V 24V/5mA
Digital input 4
Non preconfigurato in fabbrica 30V/6,4mA

37
Comune degli ingressi digitali (morsetti 31…34) — —
COM digital inputs
38 … 42 Non utilizzati

4 10 —————— TPD32 ——————


Tabella 4.4.7: Sezione dei cavi ammessa dalle morsettiere estraibili della regolazione

Morsetti Sezione massima del cavo di collegamento Coppia di serraggio


flessibile [mm2] semirigido [mm2] AWG [Nm]
1...20, +, - 0,14...1,5 0,14...1,5 26...16 0,4

Si consiglia di utilizzare un cacciavite a taglio piatto da 75 x 2,5 x 0,4 mm. Rimuovere l’isolamento dei cavi per una
lunghezza di 6,5 mm. Ad ogni morsetto può essere collegato un solo cavo non trattato (senza capocorda).

Tabella 4.4.8: Morsettiera per il collegamento di una dinamo tachimetrica analogica


Designazione Funzione I/O Tensione max Corrente max
— Massa dell’ingresso tachimetrica I — —
Ingresso positivo tachimetrica 22,7 / 45,4 /
+ Rotazione oraria: positivo / I 90,7 / 181,6 / 8 mA
Rotazione antioraria: negativo 302.9 V *

* Dipende dalla selezione impostata con il Dip switch S4 (vedere tabella 4.4.3).

Tabella 4.4.9: Disposizione del connettore XE1 per un encoder sinusoidale


Designazione* Funzione I/O Tensione max Corrente max
PIN 1 Canale B- I 1 V pp 8,3mA pp
PIN 2 Non collegato
PIN 3 Canale C+ (impulso di zero) I 1 V pp 8,3mA pp
PIN 4 Canale C- (impulso di zero) I 1 V pp 8,3mA pp
PIN 5 Canale A+ I 1 V pp 8,3mA pp
PIN 6 Canale A- I 1 V pp 8,3mA pp
PIN 7 Massa per 5V O
PIN 8 Canale B+ I 1 V pp 8,3mA pp
PIN 9 Tensione d’alimentazione + 5V per l’encoder O +5 V 160mA

* Connettore da 9 poli femmina a vaschetta, montato sull’apparecchio. Per collegare i conduttori dell’encoder bisogna usare un
connettore maschio secondo DIN 41 652.

Tabella 4.4.10: Disposizione del connettore XE2 per encoder digitale


Designazione* Funzione I/O Tensione max Corrente max
PIN 1 Canale B- I 30 V pp** 17mA pp
PIN 2 Tensione di alimentazione +24V per l’encoder O 24 V 200mA***
PIN 3 Canale C+ (impulso di zero) I 30 V pp** 17mA pp
PIN 4 Canale C- (impulso di zero) I 30 V pp** 17mA pp
PIN 5 Canale A+ I 30 V pp** 17mA pp
PIN 6 Canale A- I 30 V pp** 17mA pp
PIN 7 Massa per 24V O — —
PIN 8 Canale B+ I 30 V pp** 17mA pp
PIN 9 Non collegato — — —

* Connettore da 9 poli femmina a vaschetta, montato sull’apparecchio. Per collegare i conduttori dell’encoder bisogna usare un
connettore maschio secondo DIN 41 652.

** La tensione massima è di 30V, quando non sono montati i Jumper S21,S22 e S23 (Encoder 15...30V). Se questi Jumper sono
montati, la tensione massima da collegare al PIN interessato è di 5V!

*** Corrente complessiva al morsetto 19, al Pin 2 del connettore XE2 ed alle uscite digitali della scheda TBO.

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ——— 11 4


4.5 Interfaccia Seriale RS485

4.5.1 Descrizione
La linea seriale RS 485 permette di trasmettere i dati mediante un doppino costituito da due conduttori simme-
trici, spiralati con uno schermo comune. Per la velocità di trasmissione di 38,4 kBaud, la distanza massima di
trasmissione è 1200 metri. La trasmissione avviene con un segnale differenziale. La linea seriale RS 485 è in
grado di trasmettere e ricevere ma non contemporaneamente (funzionamento half-duplex).
Mediante RS 485 possono essere collegati fino a 31 apparecchi (sono selezionabili fino a 128 indirizzi).
L’impostazione dell’indirizzo avviene per mezzo del parametro Device address. Particolarità circa la trasmis-
sione dei parametri, il loro tipo ed il range dei valori possono essere rilevati dalle tabelle della sezione 10 del
manuale (colonna “RS485”).
Sui convertitori della serie TPD32, la linea seriale RS485 è predisposta mediante un connettore a 9 poli SUB-D
(XS) posto sulla scheda di regolazione. La comunicazione può avvenire con o senza un isolamento galvanico:
utilizzando l’isolamento galvanico è necessaria un’alimentazione esterna di +5V. Il segnale differenziale viene
trasmesso sui Pin 3 (TxA/RxA) e Pin 7 (TxB/RxB). All’inizio e alla fine del collegamento fisico della seriale RS
485 devono essere presenti e collegate le resistenze di terminazione, per evitare la riflessione sui cavi.
Negli apparecchi della serie TPD32 le resistenze di terminazione vengono attivate con l’inserzione dei cavallotti
S12 ed S13. Questo permette un collegamento punto-punto con un PLC oppure PC.

R-TPD32
XS

1 2 3 4 11 12 13 20 21 22 23 24 25 26 27 28 33 34

1 2 3 4 11 12 13 20 21 22 23 24 25 26 27 28 33 34

0VS
+5 V S
470 R

470 R
100 R

150 R
S12 S13
S19 TxA/RxA
TxB/RxB
S18 +5 V

PE
5 4 3 2 1
9 8 7 6

RS485

Figura 4.5.1.1: Linea seriale RS485

4 12 —————— TPD32 ——————


Nota! Fare attenzione al fatto che solo il primo e l’ultimo componente della catena di una seriale
RS 485 devono avere le resistenze di terminazione S12 e S13 inserite. In tutti gli altri casi
(all’interno di una catena) i cavallotti S12 e S13 non devono essere inseriti.
Il drive alimenta la linea seriale quando S18 e S19 sono montati. Questa modalità è ammessa
solo per connessioni punto-punto senza isolamento galvanico.
Nota! Utilizzando l’interfaccia “PCI-485” può essere realizzato un collegamento punto-punto (S18
e S19 montati).
Nella connessione Multidrop (due o più convertitori) è necessaria l’alimentazione esterna
(pin 5 / 0V e pin 9 / +5V).
I pin 6 ed 8 sono ad uso esclusivo dell’interfaccia “PCI-485”.
Per il collegamento di una linea seriale assicurarsi che:
- siano stati impiegati solamente cavi schermati
- i cavi di potenza ed i cavi di comando dei contattori e dei relè siano in canaline separate.

4.5.2 Connettore

Tabella 4.5.2.1: Disposizione del connettore XS per la linea seriale RS485

Designazione* Funzione I/O Interfaccia elettr.


PIN 1 Uso interno
PIN 2 Uso interno
PIN 3 RxA/TxA I/O RS485
PIN 4 Uso interno
PIN 5 0V (massa per 5V) Alimentazione
PIN 6 Uso interno
PIN 7 RxB/TxB I/O RS485
PIN 8 Uso interno
PIN 9 +5V Alimentazione

* Connettore femmina da 9 poli a vaschetta, montato sull’apparecchio. Per fare il collegamento con un PC oppure PLC bisogna
usare un connettore maschio secondo DIN 41 652.

La funzione dei pin 5 e 9 dipende dalla posizione dei jumper S18 ed S19 che determinano se la linea seriale è
separata oppure no dal potenziale di riferimento del convertitore.

S18 e S19 in posizione OFF La linea seriale è separata galvanicamente dalla parte di regolazione.
L’alimentazione della linea seriale viene fornita dall’esterno attraverso
i PIN 5 (0 V) e 9 (+ 5 V) (impostazione standard di fabbrica).

S18 e S19 in posizione ON La linea seriale ha lo stesso potenziale di riferimento della regolazione.
I PIN 5 e 9 servono per alimentare l’adattatore della linea seriale. Non
possono essere usati per altro scopo!

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ——— 13 4


4.6 Scheda Opzionale TBO

In un convertitore della serie TPD32 può essere inserita una scheda opzionale TBO. Su questa scheda si trovano
uscite analogiche ed ingressi/uscite digitali.
La scheda opzionale TBO, inserita sul connettore XBB, è considerata dall’apparecchio come TBO “B”.

4.6.1 Disposizione della morsettiera sulla scheda opzionale (morsetti 1 ... 15)
Tabella 4.6.1: Disposizione della morsettiera
Designazione Funzione I/O Tensione Corrente
massima massima
Uscita analogica 3
1 Massa: morsetto 2 O ±10V 5mA
Analog output 3
Configurato in fabbrica per T current (motor current)
2
COM analog Reference point of analog output 1 (morsetto 1) — — —
output 1
Uscita analogica 4
3 Massa: morsetto 4 O ±10V 5mA
Analog output 4
Configurato in fabbrica per motor speed ( Current U)
4
COM analog Massa dell’uscita analogica 2 (morsetto 3) — — —
output 2
5
COM digital Comune delle uscite digitali (morsetti 6… 9) — — —
outputs
Uscita digitale 5
6 Comune: morsetto 5 O +30V 50mA
Digital output 5
Configurato in fabbrica per Ramp + (Curr limit state)
Uscita digitale 6
7 Comune: morsetto 5 O +30V 50mA
Digital output 6
Configurato in fabbrica per Ramp - (Overvoltage)
Uscita digitale 7
8 Comune: morsetto 5 O +30V 50mA
Digital output 7
Configurato in fabbrica per Spd threshold (Undervoltage)
Uscita digitale 8
9 Comune: morsetto 5 O +30V 50mA
Digital output 8
Configurato in fabbrica per Overload available (Overcurrent)
10 dipende dal
Supply digital Tensione di alimentazione per le uscite digitali I +30V carico
outputs max 80mA
Ingresso digitale 5 15V/3,2mA
11 Comune: morsetto 15 I +30V 24V/5mA
Digital input 5 30V/6,4mA
Non preconfigurato in fabbrica
Ingresso digitale 6 15V/3,2mA
12 Comune: morsetto 15 I +30V 24V/5mA
Digital input 6 30V/6,4mA
Non preconfigurato in fabbrica
Ingresso digitale 7 15V/3,2mA
13 Comune: morsetto 15 I +30V 24V/5mA
Digital input 7 30V/6,4mA
Non preconfigurato in fabbrica
Ingresso digitale 8 15V/3,2mA
14 Comune: morsetto 15 I +30V 24V/5mA
Digital input 8 30V/6,4mA
Non preconfigurato in fabbrica
15
COM digital Comune degli ingressi digitali (morsetti 11…14) — —
inputs

4 14 —————— TPD32 ——————


Tabella 4.6.2: Sezione dei cavi ammessa dai morsetti della scheda opzionale TBO

Morsetti Sezione massima del cavo di collegamento Coppia did serraggio


flessibile (mm) semirigido (mm) AWG (Nm)
1...15 0,14...1,5 0,14...1,5 28...16 0,4

Si consiglia di utilizzare un cacciavite a taglio piatto da 75 x 2,5 x 0,4 mm. Rimuovere l’isolamento dei cavi
per una lunghezza di 6,5 mm. Ad ogni morsetto può essere collegato un solo cavo non trattato (senza capo-
corda).

4.6.2 Montaggio Scheda Opzionale

Figura 4.6.2.1: Montaggio della scheda opzionale

1 Svitare le viti di fissaggio presenti e avvitare i distanziali nei fori filettati predisposti allo scopo.
2 Inserire la scheda opzionale (connettore XB dell’opzione nel connettore XBB dell’apparecchio).
3 Fissare sui distanziali la scheda opzionale con le viti.

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ——— 15 4


4.7 Scheda Opzionale DEII

4.7.1 Descrizione
La scheda opzionale DEII è stata progettata per adattare, separare galvanicamente e connettere un encoder
digitale all’ingresso XE1 delle schede di regolazione dei convertitori TPD32. Questo ingresso infatti è normal-
mente predisposto per la connessione di un encoder analogico.
La scheda DEII viene fissata esternamente agli apparecchi tramite guida DIN EN 50 022-35. Il connettore fem-
mina di ingresso XS1 deve essere collegato all’encoder digitale attraverso un connettore maschio da 9 poli,
utilizzando cavo schermato tipo Tasker c/186 (6 x 2 x 0,22), lunghezza max di 150 metri.
Il connettore maschio di uscita XS2, già dotato di cavo schermato da 1,5 metri, va collegato al connettore XE1
della scheda di regolazione del convertitore.
I morsetti +Venc e 0Venc servono per l’alimentazione esterna dell’encoder digitale: la tensione di ingresso
può essere di 15V...24V con i Jumper S1 S2 S3 aperti ( standard), oppure di 5V con S1 S2 S3 chiusi.
Il jumper S4 è utilizzato per escludere il canale C (impulso di zero) dal test di mancanza encoder:
S4 chiuso = canale C incluso, S4 aperto = canale C escluso.
Il cavallotto SH è montato nelle condizioni di fornitura standard: deve essere tagliato solamente nei casi in cui
lo schermo lato encoder è connesso alla carcassa del motore, per evitare il formarsi di anelli di terra.
Per il funzionamento del convertitore in presenza della scheda DEII è necessario porre i jumper S5, S6
posti sulla scheda di regolazione in posizione A.

XS2
Cable Length = 1.5m

9 7 5 3 1
+Venc
0Venc

SH 8 6 4 2

DEII

XS1

Figura 4.7.1.1: Scheda DEII

4 16 —————— TPD32 ——————


4.7.2 Collegamento DEII

Tabella 4.7.2.1: Disposizione dei morsetti

Designazione Funzione I/O Tensione max Corrente max


0Venc 0 V per alimentazione encoder I - -
+15 ... 24 V per alimentazione encoder (S1, S2, S3 aperti)
+Venc I +24V dipende dall’encoder
+5V per alimentazione encoder (S1, S2, S3 chiusi)

I = Input          O = Output

Tabella 4.7.2.2: Sezione dei cavi ammessa dai morsetti della scheda opzionale DEII

Sezione massima del cavo di collegamento


Coppia di serraggio
Morsetti [mm2]
AWG [Nm]
flessibile semirigido
0 Venc and +Venc 0,14 ... 1,5 0,14 ... 1,5 28 ... 14 0,5

Si consiglia di utilizzare un cacciavite a taglio piatto da 75 x 2,5 x 0,4 mm. Rimuovere l’isolamento dei cavi
per una lunghezza di 6,5 mm. Ad ogni morsetto può essere collegato un solo cavo non trattato (senza capo-
corda).

Tabella 4.7.2.3: Disposizione del connettore XS1

Designazione Funzione I/O Tensione max Corrente max


PIN 1 Canale B- I +24V 10.9mA
PIN 2 Tensione di alimentazione esterna encoder +24V dipende dall’unità di
(il livello ammesso dipende dalla posizione dei Jum- alimentazione
per, vedere il capitolo 4.7.1)
PIN 3 Canale C+ (zero pulse) I/O +24V 10,9mA
PIN 4 Canale C- (zero pulse) +24V 10,9mA
PIN 5 Canale A+ I/O +24V 10,9mA
PIN 6 Canale A- +24V 10,9mA
PIN 7 Massa per la tensione di alimentazione I/O - -
PIN 8 Canale B+ +24V 10,9mA
PIN 9 Non collegato I/O - -

I = Ingresso                   O = Uscita

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ——— 17 4


4
L01

18
81
K0
82 K1M
G1
(a partire da 770 A)

Nota !
Q2 per ventilatore sulle K2
taglie a partire da 770 A K2
Emergenza Q2
t > t br

G1 75
35 Stop control
G1 [P629]
ok F2
76
[P412] 36 Termica motore
4.8 Schema Tipico di Collegamento

Q1 S11 Cavallotto: frenatura d'emergenza,


Alimentazione Off / Stop K0 disinserzione a motore fermo
regolazione
Senza cavallotto: disinserzione
diretta, il motore si ferma per inerzia
S2 K1M
K0 K1M On / Start

Figura 4.8.1: Sequenza di comando

—————— TPD32 ——————


K2

K0 K2 K1M

L00
Emergenza On / Off Rete
Start / Stop
19
34
4

Analog input 3

5
+ 24V

+
Digital inputs

33
3

18
32

6
2
0 V24

-
31
1

16
COM ID

37

Analog input 2

3
+ 24 V

+
0V
Fault

15
Supply External

30

4
-
14
Digital outputs

29
Fast stop
4

W1
28
3

K0

1
Analog input 1
13
Start

+
27
2

K2
26
1

2
drive

12

-
Enable
25

K1M
Analog outputs

11
24

76

Relay 2 [P629]
0V
23
2

22

9
0 V 10

75

R1 (2 ... 5 kOhm)
21
1

36

ok [P412]
M1-M2

8
- 10 V
35 (6)

7
+ 10 V

TPD32...2B

TPD32...4B
Rigth
RS 485 0

A+ A- B+ B- 0V 24V
2
Left

7
XE2

1
Keypad

8
6
5
(1)

V3
1 3 5

6
230 VAC

4
U3
2

Thermistor (3)
Q2

79
115 - 230 VAC

V2
5

4 6

78
SMPS
1 3

(4)
U2
2
Q1

PE

PE
82
81
PE

(5)

(2)

2B2
W

D
5

F13

M
V
3

F3
1B1
U

C
1

2
F11

K1M
F2

L1

2F2
D1
V1
PE
L1
L2
L3
N

1F1
U1

C1
F12

M1
G1

Figura 4.8.2: Schema di collegamento tipico


Schema tipico per la configurazione della fornitura standard del convertitore.
Bisogna assolutamente rispettare le indicazioni per il montaggio e il collegamento riportate nei capitoli relativi alle indicazioni proget-
tuali e alle disposizioni per EMC. Il collegamento di schede opzionali viene indicato a parte.
Non viene considerato il caso di ripartenza automatica dell’azionamento dopo che è intervenuta una segnalazione d’allarme.
(1) Ventilatori con alimentazione esterna solo a partire dalla taglia da 560/770 A (America/Europa).
(2) Fusibili solo per TPD32...4B fino a 450/650 A (America/Europa)
(3) Resistore da 1 kohm collegato quando non è presente il termistore.
(4) Il collegamento qui indicato vale solo per encoder digitali.
(5) A partire da 770 A (Europa) e 560 A (America).
(6) Sulla scheda Potenza / Controllo “FIR ...”.
I collegamenti di encoder sinusoidale e dinamo tachimetrica sono indicati separatamente.

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ——— 19 4


XE1 XE2 Adattamento tensione con
A+ A- B+ B- 0V 5V A+ A- B+ B- 0V 24V S4-1...8
5 6 8 1 7 9 5 6 8 1 7 2
- +

Encoder sinusoidale Encoder digitale Dinamo tachimetrica analogica

Figura 4.8.3: Allacciamento di encoder e dinamo tachimetrica

R-TPD32

Analog outputs Digital outputs Digital inputs

+ 24 V

0 V 24
1 2 1 2 3 4 1 2 3 4
Supply

19 18

21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 37 31 32 33 34

+ 24 V

0V

Figura 4.8.4: Collegamento relè e contatti

Nota! Per aumentare l’immunità ai disturbi si consiglia di connettere i comuni delle uscite (mor-
setti 22/24, 25/37) con il collegamento di terra (ad esempio morsetto 10 oppure 20 della
scheda di regolazione del TPD32). Qualora ciò non fosse possibile per il formarsi di anelli
di terra, i punti comuni sopra indicati vanno connessi a terra tramite un condensatore da 0,1
µF/250V.

4 20 —————— TPD32 ——————


R-TPD32

Analog outputs Digital outputs Digital inputs

1 2 1 2 3 4 1 2 3 4

Supply
21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 37 31 32 33 34

0V
IA2

0V

ID 1

ID 2

ID 3

ID 4
IA 1

QD 2

QD 3

QD 4
QD 1
+ 24 V
Analog inputs Digital Inputs Digital Outputs

SPS / PLC

Figura 4.8.5: Collegamento con PLC

1
XE1 5 1
XE2 5 1
XS 5
6 9 6 9 6 9

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

XS2

1,5m

9 DEII
7 5 6 8 1 2
3 4

+ S4 SH

Versorgung Encoder
S1 S2 S3 Supply encoder
Alimentation encoder
Alimentazione encoder
+ Supp +5V
- Supp

oder / or / ou / o
C+
B+

C-
A+

B-

+ 15 ... 24 V
A-

0Venc

5 6 8 1 3 4 7 9 2 - +
+Venc

XS1

Figura 4.8.6: Collegamento scheda opzionale DEII

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ——— 21 4


4.9 Protezioni

4.9.1 Fusibili

Fusibili della parte di potenza

A D D

Note: Note:
U V W U1 V1 These fuses (D) U V W U1 V1 These fuses (D)
are internal for C are internal for
american drives american drives

C D C1 D1 C D C1 D1

M M

20 ... 650 A European 770 ... 1050 A European


17 ... 450 A American 560 ... 850 A American

Figura 4.9.1.1: Disposizione dei fusibili extrarapidi

Per una corretta protezione dei tiristori del ponte di potenza è necessario prevedere sempre fusibili extrarapidi
opportunamente dimensionati. I fusibili sono montati esternamente. Gli apparecchi a partire dalla taglia da
TPD32-.../...-560..., TPD32-.../...-770... contegono già all’interno dell’apparecchio i fusibili per il convertitore
di armatura (Codice C nella tabella 4.9.1.1).

Nota! I convertitori TPD32...2B... and TPD32...4B... per rete di alimentazione a 500 V hanno i
fusibili del campo montati internamente. I fusibili per le diverse taglie sono i seguenti:

TPD32 taglie fino a 56 / 70 A * Bussman FWH-015A6F


TPD32 taglie fino a 88 / 110 ... 850 / 1050 A * Bussman FWC 25A10F
Gould Shawmut A60Q25-2
* America / Europa

4 22 —————— TPD32 ——————


Tabella 4.9.1.1: Fusibili esterni consigliati

Codice Pezzi Europa Europa America America


A 3 TPD32-.../...-20-.. Z14gR20 (GRD2/20) TPD32-.../...-17-.. A70P25
3 Nr. 10 005 07.25 FWP25
B* 2 Z14gR20 (GRD2/20) A70P25
2 Nr. 10 005 07.30 FWP25
D 2 Z14gR20 (GRD2/20) A70P20
2 Nr. 10 005 07.20 FWP20
A 3 TPD32-.../...-40-.. Z22gR50 (GRD3/50) TPD32-.../...-35-.. A70P40
3 Nr. 10 005 07.50 FWP40
B* 2 Z22gR63 (GRD3/63) A70P50
2 Nr. 10 005 07.63 FWP50
D 2 Z14gR20 (GRD2/20) A70P20
2 Nr. 10 005 07.20 FWP20
A 3 TPD32-.../...-70-.. Z22gR63 (GRD3/63) TPD32-.../...-56-.. A70P80
3 Nr. 10 007 07.63 FWP80
B* 2 S00UF01/80/100A/660V A70P80
2 Nr. 20 189 20, 80 A FWP80
D 2 Z14gR20 (GRD2/20) A70P20
2 Nr. 10 005 07.20 FWP20
A 3 TPD32-.../...-110-.. SOOUF1/80/100A/660V TPD32-.../...-88-.. A70P100
3 Nr. 20 189 20.100 FWP100
B* 2 SOOUF1/80/125A/660V A70P150
2 Nr. 20 189 20.125 FWP150
D 2 Z14gR20 (GRD2/20) A70P20
2 Nr. 10 005 07.20 FWP20
A 3 TPD32-.../...-140-.. SOOUF1/80/125A/660V TPD32-.../...-112-.. A70P150
3 Nr. 20 189 20.125 FWP150
B* 2 SOOUF1/80/160A/660V A70P175
2 Nr. 20 189 20.160 FWP175
D 2 Z14gR20 (GRD2/20) A70P20
2 Nr. 10 005 07.20 FWP20
A 3 TPD32-.../...-185-.. SOOUF1/80/200A/660V TPD32-.../...-148-.. A70P175
3 Nr. 20 189 20.200 FWP175
B* 2 SOOUF1/80/200A/660V A70P200
2 Nr. 20 189 20.200 FWP200
D 2 Z14gR20 (GRD2/20) A70P20
2 Nr. 10 005 07.20 FWP20
A 3 TPD32-.../...-280-.. S1UF1/110/250A/660V TPD32-.../...-224-.. A70P300
3 Nr. 20 458 20.250 FWP300
B* 2 S1UF1/110/315A/660V A70P350
2 Nr. 20 458 20.315 FWP350
D 2 Z14gR32 (GRD2/30) A70P30
2 Nr. 10 005 07.30 FWP30
A 3 TPD32-.../...-350-.. S1UF1/110/315A/660V TPD32-.../...-280-.. A70P350
3 Nr. 20 458 20.315 FWP350
B* 2 S2UF1/110/400A/660V A70P400
2 Nr. 20 459 20.400 FWP400
D 2 Z14gR32 (GRD2/30) A70P30
2 Nr. 10 005 07.30 FWP30

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ——— 23 4


Codice Pezzi Europa Europa America America
A 3 TPD32-.../...-420-.. S2UF1/110/400A/660V TPD32-.../...-336-.. A70P400
3 Nr. 20 459 20.400 FWP400
B* 2 S2UF1/110/500A/660V A70P500
2 Nr. 20 459 20.500 FWP500
D 2 Z14gR32 (GRD2/30) A70P30
2 Nr. 10 005 07.30 FWP30
A 3 TPD32-.../...-500-.. S2UF1/110/500A/660V TPD32-.../...-400-.. A70P500
3 Nr. 20 459 20.500 FWP500
B* 2 S2UF1/110/630A/660V A70P600
2 Nr. 20 459 20.630 FWP600
D 2 Z14gR32 (GRD2/30) A70P30
2 Nr. 10 005 07.30 FWP30
A 3 TPD32-.../...-650-.. S2UF1/110/630A/660V TPD32-.../...-450-.. A70P600
3 Nr. 20 4595 20.630 FWP600
B* 2 S3UF1/110/710A/660V A70P700
2 Nr. 20 460 20.710 FWP700
D 2 Z14gR32 (GRD2/30) A70P30
2 Nr. 10 005 07.30 FWP30
C** 3 TPD32-.../...-770-2B 170M5464/800A/660V TPD32-.../...-560-2B 170M5464/800A/660V
A2-66C800TS A2-66C800TS
D 2 Z14gR32 (GRD2/30) A70P30
2 Nr. 10 005 07.30 FWP30
C** 6 TPD32-.../...-770-4B 170M5462/630A/660V TPD32-.../...-560-4B 170M5462/630A/660V
A2-66C630TS A2-66C630TS
D 2 Z14gR32 (GRD2/30) A70P30
2 Nr. 10 005 07.30 FWP30
C** 3 TPD32-.../...-1000-2B 170M5464/1000A/660V TPD32-.../...-800-2B 70M5464/1000A/660V
A2-66C1000TS A2-66C1000TS
D 2 Z14gR32 (GRD2/30) A70P30
2 Nr. 10 005 07.30 FWP30
C** 6 TPD32-.../...-1050-4B 170M5464/800A/660V TPD32-.../...-850-4B 170M5464/800A/660V
A2-66C800TS A2-66C800TS
D 2 Z14gR32 (GRD2/30) A70P30
2 Nr. 10 005 07.30 FWP30

* Necessari solo per funzionamento tetraquadrante.


** Questi fusibili sono montati internamente e sono parte integrante della fornitura.
A Fusibili esterni per il convertitore di armatura lato rete.
B Fusibili esterni sul circuito armatura lato corrente continua.
C Fusibili di armatura interni per gli apparecchi a partire dalla taglia da 560A / 770A (America/Europa)
D Fusibili esterni per il circuito di campo lato rete.
Nota: questi fusibili sono necessari solo per i modelli TPD32-400... Per i modelli TPD32-500...sono forniti fusibili interni.

Nota!
Quando per una stessa lettera sono indicati diversi tipi di fusibili, possono essere impiegati
in alternativa. I diversi tipi si differenziano per le forme costruttive e per la ditta costruttrice.
Vedere la seguente indicazione.
Costruttore dei fusibili: Tipo Z14gR..., GRD2... (E27), Z22gR..., GRD3... (E33)
S... (usibili a vite con interasse 80 o 110mm) Jean Müller, Eltville
A70P, A2-66C Gould Shawmut
FWP..., 170 M Bussmann

Nota! I dati tecnici dei fusibili come ad esempio dimensioni, pesi, potenze dissipate, portafusibili
ecc. si possono rilevare dai relativi cataloghi.

4 24 —————— TPD32 ——————


4.9.2 Fusibili da usare quando è attivata la funzione controllo sovraccarico

> 100% per 60 secondi - Europa > 150% per 60 secondi - America

Quando si utilizza una corrente maggiore della nominale dell’apparecchio (corrente di sovraccarico) si devono
impiegare altri fusibili. Le grandezze massime consentite per i singoli apparecchi sono riportate nella seguente
tabella. Occorre di volta in volta fare attenzione a coordinare tra di loro le grandezze esatte. Esempio: il tipo 1.
della sezione A deve essere coordinato con il tipo 1. della sezione B e così via.

Tabella 4.9.2.1: Fusibili per funzionamento con sovraccarico

Convertitore tipo Codice Pezzi Rete 400 V Rete 500 V


A 3 Z14gR25 (GRD2/25) Z14gR25 (GRD2/25)
TPD32-.../...-17-.. 3 Nr. 10 005 07.25 Nr. 10 005 07.25
TPD32-.../...-20-.. B* 2 Z14gR32 (GRD2/30) Z14gR32 (GRD2/30)
2 Nr. 10 005 07.30 Nr. 10 005 07.30
A 3 Z22gR50 (GRD3/50) Z14gR40 (GRD3/35)
TPD32-.../...-35-.. 3 Nr. 10 005 07.50 Nr. 10 005 07.35
TPD32-.../...-40-.. B* 2 Z22gR63 (GRD3/63) Z22gR50 (GRD3/50)
2 Nr. 10 005 07.63 Nr. 10 005 07.50
A 3 Z22gR80 (GRD4/80) S00UF01/80/100A/660V
3 S00UF1/80/80A/660V S00UF01/80/100A/660V
3 S00UF01/80/100A/660V
TPD32-.../...-56-.. 3 Nr. 20 189 20, 80 A Nr. 20 189 20, 80 A
TPD32-.../...-70-.. B* 2 Z22gR100 (GRD4/100) Z22gR100 (GRD4/100)
2 S00UF1/80/100A/660V S00UF1/80/100A/660V
2 S00UF1/80/125A/660V
2 Nr. 20 189 20,100 A Nr. 20 189 20,100 A
A 3 S00UF1/80/100A/660V S00UF1/80/100A/660V
TPD32-.../...-88-.. 3 Nr. 20 189 20.100 Nr. 20 189 20.100
TPD32-.../...-110-.. B* 2 S00UF1/80/125A/660V S00UF1/80/125A/660V
2 Nr. 20 189 20.125 Nr. 20 189 20.125
A 3 S00UF1/80/160A/660V S00UF1/80/160A/660V
TPD32-.../...-112-.. 3 Nr. 20 189 20.160 Nr. 20 189 20.160
TPD32-.../...-140-.. B* 2 S00UF1/80/200A/660V S00UF1/80/200A/660V
2 Nr. 20 189 20.200 Nr. 20 189 20.200
A 3 S00UF1/80/200A/660V S00UF1/80/200A/660V
TPD32-.../...-148-.. 3 Nr. 20 189 20.200 Nr. 20 189 20.200
TPD32-.../...-185-.. B* 2 S00UF1/80/200A/660V S00UF1/80/200A/660V
2 Nr. 20 189 20.200 Nr. 20 189 20.200
A 3 S1UF1/110/315A/660V S1UF1/110/315A/660V
3 S1UF1/110/350A/660V S1UF1/110/350A/660V
TPD32-.../...-224-.. 3 Nr. 20 458 20.315 Nr. 20 458 20.315
TPD32-.../...-280-.. B* 2 S2UF1/110/400A/660V S2UF1/110/400A/660V
2 S2UF1/110/400A/660V S2UF1/110/400A/660V
2 Nr. 20 459 20.400 Nr. 20 459 20.400
A 3 S1UF1/110/400A/660V S1UF1/110/400A/660V
3 S1UF1/110/450A/660V S1UF1/110/450A/660V
TPD32-.../...-280-.. 3 Nr. 20 459 20.400 Nr. 20 459 20.400
TPD32-.../...-350-.. B* 2 S2UF1/110/500A/660V S2UF1/110/500A/660V
2 S2UF1/110/500A/660V S2UF1/110/500A/660V
2 Nr. 20 459 20.500 Nr. 20 459 20.500
A 3 S2UF1/110/500A/660V S2UF1/110/500A/660V
TPD32-.../...-336-.. 3 Nr. 20 459 20.500 Nr. 20 459 20.500
TPD32-.../...-420-.. B* 2 S2UF1/110/630A/660V S2UF1/110/630A/660V
2 Nr. 20 459 20.630 Nr. 20 459 20.630
A 3 S2UF1/110/630A/660V S2UF1/110/630A/660V
3 S2UF01/110/710A/660V
TPD32-.../...-400-.. 3 Nr. 20 459 20.630 Nr. 20 459 20.630
TPD32-.../...-450-.. B* 2 S3UF1/110/710A/660V S3UF1/110/710A/660V
2 S3UF1/110/710A/660V S3UF1/110/710A/660V
2 Nr. 20 460 20.710 Nr. 20 460 20.710

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ——— 25 4


Convertitore tipo Codice Pezzi Rete 400 V Rete 500 V
A 3 S2UF1/110/630A/660V S2UF1/110/630A/660V
3 S2UF01/110/710A/660V
TPD32-.../...-450-.. 3 Nr. 20 459 20.630 Nr. 20 459 20.630
TPD32-.../...-650-.. B* 2 S3UF1/110/710A/660V S3UF1/110/710A/660V
2 S3UF1/110/710A/660V
2 Nr. 20 460 20.710 Nr. 20 460 20.710

A Fusibili esterni per il convertitore d’armatura lato rete


B Fusibili esterni sul circuito d’armatura lato corrente continua
* Necessari solo per funzionamento tetraquadrante
Nota: sulle taglie da 770 ... 1050A sono montati i fusibili di armatura interni di tabella 4.9.1.1

4.9.3 Fusibili interni


Tabella 4.9.3.1: Fusibili interni

Convertitore tipo Designazione Fusibili per Fusibili Montato su


TPD32-.../...-17-.. - 148-.. + 24V IEC 250 V 1 A slo-blo
F1 SW1-31
TPD32-.../...-20-.. - 185-.. uscita alimentazione 0.2” x 0.8” (5 x 20 mm)
+ 24V IEC 250 V 3.15 A fast acting
F1 SW2-32
uscita alimentazione 0.2” x 0.8” (5 x 20 mm)
+ 24V IEC 250 V 2.50 A slo-blo
F2 SW3-32
TPD32-.../...-224-.. - 850-.. ingresso alimentazione 0.2” x 0.8” (5 x 20 mm)
TPD32-.../...-280-.. - 1050-.. IEC 500 V 16 A fast acting
Varistor fuse SW2-31
0.24” x 1.26” (6 x 32 mm)
F1/F2/F3
IEC 500 V 25 A fast acting
Varistor fuse FL-31
0.24” x 1.26” (6 x 32 mm)

Fusibile interno per eccitatrice di campo (solo versione americana; sulle versioni “standard” i fusibili
sono montati esternamente).

Dispositivo Fusibile interno per eccitatrice di campo


Quantità Fusibile Tipo Produttore
TPD32-.../...-17-.. - 148-.. 2 pezzi 500 V 15 A fast FWH-015a6F Cooper/Bussman P/N
TPD32-.../...-224-.. - 850-.. 2 pezzi 500 V 25 A fast FWH-025a6F Cooper/Bussman P/N

4 26 —————— TPD32 ——————


4.9.4 Contattori di rete
Nota! La taglia dei conttattori va scelta sulla base della corrente nominale del convertitore. Il di-
mensionamento va fatto in funzione della corrente termica AC1, assorbita dal convertitore
durante il funzionamento in condizioni nominali.

Nota! I dati tecnici dei contattori, come ad esempio peso, potenza dissipata, contatti ausiliari, ecc.,
sono reperibili nelle schede tecniche corrispondenti.

4.9.5 Protezione dei circuiti di regolazione

L’ingresso a 115 V / 230 V dell’alimentazione della regolazione (morsetti U2 e V2) deve essere protetto contro
il corto circuito.
La protezione può essere realizzata tramite fusibili standard o interruttori automatici.
L’interruttore automatico e/o il fusibile devono essere scelti in base alla corrente di corto circuito della sorgente
di alimentazione e in base alla corrente di inserzione del convertitore. Essi vanno pertanto dimensionati al fine
di evitare interventi inopportuni in corrispondenza della corrente di inserzione.

La tabella seguente mostra le correnti assorbite dalla regolazione per le diverse taglie di convertitore.

Tabella 4.9.5: Assorbimenti di corrente del circuito di regolazione

Apparecchio Alimentazione regolazione


Corrente assorbita nom. Corrente di inserzione
America Europa Scheda Potenza
115 V 230 V 115 V 230 V
TPD32-.../...-17-.. TPD32-.../...-20-..
a ... a ... SW1-31 60 W 1A 0.5 A 20 A 10 A
TPD32-.../...-148-.. TPD32-.../...-185-..
TPD32-.../...-224-.. TPD32-.../...-280-..
a ... a ... SW2-32 110 W 1.2 A 0.7 A 15 A 7.5 A
TPD32-.../...-850-.. TPD32-.../...-1050-..

È preferibile che l’alimentazione della regolazione sia fornita da una sorgente separata da quella di potenza.
In caso di sistemi composti da più convertitori è possibile utilizzare una singola sorgente, dimensionando opportunamente
le relative protezioni.

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ——— 27 4


4.10 Induttanze/Filtri

Per migliorare la sicurezza di esercizio dei convertitori della serie TPD32 e garantire il rispetto delle condizioni
di servizio richieste dalle norme (EN 60146-1-1, IEC 146-1-2, EN 61136-1), a monte dell’apparecchio va inserita
una induttanza di rete trifase. Poichè nella maggioranza dei casi può essere assunta l’esistenza di una potenza
di cortocircuito relativa di almeno 100 ed un fattore di contemporaneità di 1 (EN 50178, A 6.3.6), l’inserzione
di una induttanza di commutazione (o un trasformatore) con uk = 4% garantisce che i buchi di commutazione
al punto di connessione comune (PCC) abbiano ampiezza inferiore al 20%.

4.10.1 Induttanza di rete

Il tipo delle induttanze di rete richieste dipende

- dalla corrente assorbita dalla rete


- dalla tensione di rete
- dalla tensione relativa di cortocircuito
- dalla frequenza di rete

I valori specificati nelle seguenti tabelle si riferiscono al funzionamento con la corrente nominale del convertitore
collegato e ad una rete con potenza relativa di cortocircuito maggiore di 100 e sono dimensionate per uk = 4 %.
La corrente di saturazione delle induttanze è il 200 % di quella nominale, in accordo con la massima capacità
di sovraccarico del convertitore. L’induttività indicata è quella di ogni fase dell’induttanza trifase.

In caso di utilizzazione con motore avente corrente nominale inferiore a quella del convertitore è possibile scegliere
l’induttanza di rete in funzione della corrente motore, riportata sul lato rete (IdN · 0,82 · 1,05). La corrente di
saturazione in questo caso sarà calcolata sulla base del sovraccarico richiesto al motore stesso..

Esempio di dimensionamento dell’induttanza di rete

Motore: Va = 400V Ia = 80 A P = 29,4 kW Sovraccarico 150% Ia

Convertitore TPD32-400/420-110-4B

Tensione di rete: Vmains = 400 V fmains = 50 Hz

Corrente di rete: Imains = Ia · 0,82 · 1,05 = 80 · 0,82 · 1,05 = 68,9 A

0,04 • Vmains
_________________ 0,04 • 400
________________
Induttanza di rete: L= = = 0,427 mH
√ 3 • 2p • fmains • Imains √ 3 • 2p • 50 • 68,9

Corrente di saturazione
dell’induttanza: Isat = 1,5 Imains = 103,3 A

4 28 —————— TPD32 ——————


Tabella 4.10.1.1: Induttanze di rete

Induttanza trifase di rete


Convertitore tipo Induttanza nominale Corrente nominale corrente di
Frequenza [Hz]
[mH] [A] saturazione [A]
Main 400 V, 3Ph, 50 Hz
TPD32-.../...-20-..
1,71 17,2 34,4 50
TPD32-.../...-17-..
TPD32-.../...-40-..
0,855 34,4 68,8 50
TPD32-.../...-35-..
TPD32-.../...-70-..
0,488 60,2 120,4 50
TPD32-.../...-56-..
TPD32-.../...-110-..
0,311 94,6 189,2 50
TPD32-.../...-88-..
TPD32-.../...-140-..
0,244 120,4 240,8 50
TPD32-.../...-112-..
TPD32-.../...-185-..
0,185 159 318 50
TPD32-.../...-148-..
TPD32-.../...-280-..
0,122 241 482 50
TPD32-.../...-224-..
TPD32-.../...-350-..
0,098 301 602 50
TPD32-.../...-280-..
TPD32-.../...-420-..
0,081 361 722 50
TPD32-.../...-336-..
TPD32-.../...-500-..
0,068 430 860 50
TPD32-.../...-400-..
TPD32-.../...-650-..
0,053 559 1118 50
TPD32-.../...-450-..
TPD32-.../...-770-..
0,044 662 1324 50
TPD32-.../...-560-..
TPD32-.../...-1000-..
0,034 860 1720 50
TPD32-.../...-800-..
TPD32-.../...-1050-..
0,033 903 1806 50
TPD32-.../...-850-..
Main 460 V, 3Ph, 60 Hz
TPD32-.../...-20-..
1,638 17,2 34,4 60
TPD32-.../...-17-..
TPD32-.../...-40-..
0,819 34,4 68,8 60
TPD32-.../...-35-..
TPD32-.../...-70-..
0,468 60,2 120,4 60
TPD32-.../...-56-..
TPD32-.../...-110-..
0,298 94,6 189,2 60
TPD32-.../...-88-..
TPD32-.../...-140-..
0,234 120,4 240,8 60
TPD32-.../...-112-..
TPD32-.../...-185-..
0,177 159 318 60
TPD32-.../...-148-..
TPD32-.../...-280-..
0,117 241 482 60
TPD32-.../...-224-..
TPD32-.../...-350-..
0,094 301 602 60
TPD32-.../...-280-..
TPD32-.../...-420-..
0,078 361 722 60
TPD32-.../...-336-..
TPD32-.../...-500-..
0,066 430 860 60
TPD32-.../...-400-..
TPD32-.../...-650-..
0,050 559 1118 60
TPD32-.../...-450-..
TPD32-.../...-770-..
0,043 662 1324 60
TPD32-.../...-560-..
TPD32-.../...-1000-..
0,033 860 1720 60
TPD32-.../...-800-..
TPD32-.../...-1050-..
0,031 903 1806 60
TPD32-.../...-850-..

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ——— 29 4


Induttanza trifase di rete
Convertitore tipo Induttanza nominale Corrente nominale corrente di
Frequenza [Hz]
[mH] [A] saturazione [A]
Main 500 V, 3Ph, 50 Hz
TPD32-.../...-20-..
2,137 17,2 34,4 50
TPD32-.../...-17-..
TPD32-.../...-40-..
1,068 34,4 68,8 50
TPD32-.../...-35-..
TPD32-.../...-70-..
0,611 60,2 120,4 50
TPD32-.../...-56-..
TPD32-.../...-110-..
0,398 94,6 189,2 50
TPD32-.../...-88-..
TPD32-.../...-140-..
0,305 120,4 240,8 50
TPD32-.../...-112-..
TPD32-.../...-185-..
0,231 159 318 50
TPD32-.../...-148-..
TPD32-.../...-280-..
0,153 241 482 50
TPD32-.../...-224-..
TPD32-.../...-350-..
0,122 301 602 50
TPD32-.../...-280-..
TPD32-.../...-420-..
0,102 361 722 50
TPD32-.../...-336-..
TPD32-.../...-500-..
0,085 430 860 50
TPD32-.../...-400-..
TPD32-.../...-650-..
0,066 559 1118 50
TPD32-.../...-450-..
TPD32-.../...-770-..
0,056 662 1324 50
TPD32-.../...-560-..
TPD32-.../...-1000-..
0,043 860 1720 50
TPD32-.../...-800-..
TPD32-.../...-1050-..
0,041 903 1806 50
TPD32-.../...-850-..

4.10.2 Filtri antidisturbo


I convertitori della serie TPD32 devono essere equipaggiati esternamente con un filtro EMI al fine di limitare
le emissioni in radiofrequenza verso rete. La selezione di tale filtro viene effettuata in funzione della taglia del
convertitore e dell’ambiente di installazione. A tale scopo si veda la Guida alla compatibilità elettromagnetica
allegata all’apparecchio.

Nella Guida sono inoltre indicate le norme di installazione del quadro elettrico (collegamento dei filtri e delle
induttanze di rete, schermature dei cavi, collegamenti di terra, ecc.) da seguire al fine di renderlo conforme EMC
secondo la Direttiva 89/336/EEC.

Tale documento chiarisce inoltre il quadro normativo relativo alla compatibilità elettromagnetica e illustra le
verifiche di conformità effettuate sugli apparecchi Gefran.

4 30 —————— TPD32 ——————


4.11 Indicazioni progettuali

Analog inputs Enables Reference Supply dig. I/O


1 2 3 4 5 6 12 13 14 15 16 11 9 7 8 19 18

+ 24 V

0 V 24
+ 10 V
0 V 10
0V

- 10 V

Digitale encoder
7
2
± 15 V
R-TPD3 + 15 V

XE 2
Analog outputs Digital outputs Digital inputs
0V 7

Sinusencoder
9
+5V
1 2 1 2 3 4 1 2 3 4

XE 1
Supply

TBO
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 15 11 12 13 14

Figura 4.11.1: Potenziali della parte di regolazione

Potenziali della parte di regolazione

I potenziali della parte di regolazione sono separati galvanicamente dalla parte di potenza. Dalla figura 4.11.1
si può rilevare la connessione tra di loro.

- Gli ingressi analogici sono differenziali.


- Gli sblocchi sono separati dalla regolazione per mezzo di optoisolatori. I morsetti dal 12 al 15 hanno il
morsetto 16 come potenziale di riferimento comune.
- Il morsetto 11 è collegato con il potenziale interno 0V, mentre il morsetto 10 è connesso a terra. Per una
migliore immunità ai disturbi collegare fra loro i morsetti 10 e 11. Se non è possibile usare un condensatore
da 0,1 µF.
- Le alimentazioni rese disponibili dalla scheda di regolazione hanno la massa in comune:
+ 10V e - 10V per il riferimento
+ 24V per l’alimentazione degli ingressi e delle uscite digitali
+ 5V per l’alimentazione degli encoder
- Le uscite analogiche sono separate dal potenziale interno tramite amplificatore differenziale. Le due uscite
hanno tra di loro lo stesso potenziale (morsetti 22 e 24). Quando viene utilizzata la schedaTBO opzionale,
i potenziali delle uscite analogiche sono separati. Per una migliore immunità ai disturbi e la “pulizia” dei
segnali di uscita, i morsetti 22 e 24 vanno connessi a terra direttamente (morsetto 10 e/o 20 della scheda
R-TPD32) oppure tramite un condensatore da 0,1 µF/250V.
- Le uscite digitali hanno lo stesso potenziale (morsetto 37), ma sono separate dal potenziale interno del
regolatore mediante optoisolatori. Per poter utilizzare le uscite, è necessario collegare una tensione di ali-
mentazione al morsetto 30.
- Gli ingressi digitali sono separati dalla regolazione mediante optoisolatori. I morsetti dall’ 31 al 34 hanno
il morsetto 37 come potenziale comune.

——— COLLEGAMENTO ELETTRICO ——— 31 4


Apparecchi esterni

Per l’installazione di contattori, organi di protezione, induttanze, filtri ed altri apparecchi esterni bisogna ri-
spettare le indicazioni date nei precedenti capitoli! Lo stesso vale per motori, encoder e tachimetriche.

Cavi di collegamento

I cavi di collegamento degli encoder, se possibile, dovrebbero essere allacciati direttamente all’apparecchio,
senza passare attraverso morsettiere di appoggio.
Gli schermi dei conduttori di segnale devono normalmente essere connessi a terra da ambedue i lati. Tuttavia per
tutti i segnali analogici e per i segnali digitali con collegamenti molto lunghi (fuori quadro elettrico) è preferibile
il collegamento a terra del solo lato convertitore, per evitare disturbi indotti dalla chiusura di anelli di massa. In
casi particolari può essere necessario collegare lo schermo da entrambi i lati, garantendo l’equipotenzialità dei
punti per mezzo di opportuni cavi di collegamento.
Il cavo dell’encoder deve essere formato da doppini twistati, con schermo globale collegato a terra dal lato
convertitore. Si eviti di collegare lo schermo sul connettore lato motore. Nei casi estremi (cavo con lunghezza
maggiore di 100 metri, forte rumore elettromagnetico), può essere necessario usare un cavo che abbia anche
uno schermo su ogni doppino, da collegare alla massa dell’alimentazione. Lo schermo globale va sempre messo
messo a terra.

4 32 —————— TPD32 ——————


5 - Impostazione e Messa in Servizio
5.1 Tastierino di comando

Il tastierino è composto da un visualizzatore LCD con due righe da 16 caratteri ciascuna, sei diodi luminosi ed
otto tasti funzione. Viene usato:
- per comandare l’azionamento, quando è selezionato questo tipo di utilizzo
- per visualizzare la velocità, la tensione .... durante il funzionamento
- per impostare i parametri

5.1.1 Diodi luminosi LED


I diodi luminosi che si trovano sul tastierino servono per diagnosticare in modo veloce gli stati di funzionamento
del convertitore.

Tabella 5.1.1.1: LED di diagnostica

Designazione Colore Funzione


LED acceso, quando l’azionamento lavora con coppia negativa
- Torque giallo
(Rotazione antioraria oppure frenatura in senso orario). Solo per TPD32...4B
LED acceso, quando l’azionamento lavora con coppia positiva
+ Torque giallo
(Rotazione oraria oppure frenatura in senso antiorario). Solo per TPD32...4B
Alarm rosso LED acceso, segnala l’intervento e la condizione d’allarme
Enable verde LED acceso, quando il convertitore è abilitato (stato di sblocco)
Zero Speed giallo LED acceso, segnalazione di velocità zero
I Limit giallo LED acceso, quando il convertitore lavora in limite di corrente

——— Impostazione e Messa in Servizio ———  5


5.1.2 Movimento all’interno dei menu
- Quando si accende il convertitore appare sempre il menu DRIVE STATUS.
- Con i tasti ▲ e ▼ si possono scegliere i singoli punti all’interno dello stesso livello del menu.
- Per passare ad un altro livello del menu premere il tasto ENT.
- Con il tasto CANC si ritorna al livello precedente del menu, indipendentemente dal punto del menu in
cui ci si trova. Dopo il salto appare il menu associato al livello di menu superiore.
Main menu 2nd level 3rd level
ENT

TPD32 DRIVE STATUS


DRIVE STATUS Ramp ref 1

CANC

DRIVE STATUS
ENT
Enable Drive
TPD32 CANC
START UP

CANC
Menu

Parameter

ENT

TPD32 TUNING
TUNING Start/Stop

CANC CANC

ENT ENT

TPD32 TUNING Speed self tune


MONITOR Speed self tune Fwd-Rev spd tune

CANC CANC CANC

Figura 5.1.2.1: Movimento all’interno dei menu

5.1.3 Visualizzazione parametri

ENT

Measurements Mains voltage


Mains voltage 403 [V]

CANC

- Scelta dei parametri all’interno del menu.


- Premere ENT. Appare il parametro con il relativo valore.
- Ritorno al menu con il tasto CANC.

5  —————— TPD32 ——————


5.1.4 Variazione / Salvataggio parametri / Password

I parametri dei quali si possono variare i valori si dividono in tre gruppi:


- Parametri il cui contenuto viene inserito come numero o testo in un campo definito;
ad esempio tempi di rampa e riferimenti.
- Parametri il cui contenuto viene scelto tra dei valori già prefissati;
ad esempio Jog selection con le alternative “Speed input” e “Ramp input”.
- Parametri che possono essere definiti automaticamente per mezzo del tastierino;
ad esempio Auto tune inp XX

Nota! Con il tastierino possono essere variati solamente i parametri che non sono associati ad un
ingresso / uscita digitale o analogica! I parametri variati devono essere memorizzati, perchè
altrimenti alla successiva riaccensione del convertitore, vengono ricaricati i parametri im-
postati precedentemente.

Cambiamento del valore numerico o del testo


0 ... 9 +

ENT ENT
9 ... 0
- ENT
ok
START UP Speed feedback Encoder 2 pulses
1 0 2 4 Return without changes
Speed feedback Encoder 2 pulses

CANC
CANC

- Selezionare nel menu i parametri da cambiare.


- Premere ENT. Appare il valore del parametro e l’ultima cifra (digit) lampeggia. Si può variare il valore
delle singole cifre su cui si sposta il lampeggio.
- Incrementare il valore con +
- Diminuzione del valore con -
- Selezione dei digit a sinistra con
- Selezione dei digit a destra con
- Premendo ENT si ritorna alla visualizzazione precedente e viene confermato il nuovo valore.
- Premendo CANC si ritorna alla visualizzazione precedente senza cambiare valore.

Nota! Per l’impostazione del parametro Dim factor text, in aggiunta ai numeri sono disponibili
anche i seguenti caratteri: / % & + , - . : < = > ? A...Z [ ] a...z

——— Impostazione e Messa in Servizio ———  5


Selezione di valori predefiniti

ENT ENT
ok
FLUX REGULATION Flux reg mode -/+
Flux reg mode -/+ Constant current Return without changes

CANC

+ -
ENT
ok
Flux reg mode -/+
Field weakening Return without changes

CANC

+ -
ENT
ok
Flux reg mode -/+
OFF Return without changes

CANC

- I parametri che possono essere scelti tra le diverse possibilità, sono evidenziati sul visualizzatore del tastierino
con il segno -/+.
- Quando il valore deve essere cambiato, premere ENT. Sul visualizzatore appare il valore attuale, che può
essere variato con i tasti + e - .
- Premendo ENT si ritorna alla visualizzazione precedente e viene confermato il nuovo valore.
- Premendo CANC si ritorna alla visualizzazione precedente senza cambiare valore.

Taratura automatica

ENT

Analog input 1 Auto tune inp 1 Auto tune inp 1


Auto tune inp 1 Tuning Ready

- Selezionare il parametro Auto tune input XX.


- Premere ENT
- La procedura di taratura si svolge automaticamente. Appaiono in successione i messaggi “Tuning” e “Rea-
dy”, prima che si rivisualizzi il parametro originario.

Nota! Durante le operazioni di taratura deve essere presente sull’ingresso analogico interessato il
segnale massimo consentito.

5  —————— TPD32 ——————


Salvataggio

I parametri variati devono essere memorizzati, altrimenti alla successiva riaccensione del convertitore, vengono ricaricati
i parametri precedentemente impostati.

ENT

START UP Save parameters Write ok


Save parameters Wait...

- Selezionare Save parameters nel menu START UP oppure nel menu SPEC FUNCTIONS.
- Premere ENT
- L’operazione di salvataggio è automatica. Appaiono in successione i messaggi “Wait ...” e “Write ok”,
prima che si visualizzi di nuovo il parametro originario.

Inserimento di una password


L’operatore può definire una password formata da una libera combinazione di cinque numeri, per proteggere i
dati ed evitare che dal tastierino vengano fatte operazioni indesiderate. Viene introdotta per mezzo del parametro
Pword 1.

0 ... 9 +

ENT
9 ... 0
- ENT
ok
CONFIGURATION Pword 1: Disabled Pword 1: Enabled
Pword 1: Disabled Password 0 0 0 0 0 Return without changes Password 0 0 0 0 0

CANC

CONFIGURATION
Pword 1: Enabled

- Selezionare Pword1 (= Password 1) nel menu CONFIGURATION.


- Premere ENT. Appare il valore 00000 con l’ultima cifra lampeggiante. Si può cambiare il valore delle
singole cifre su cui si sposta il lampeggio.
- Incrementare il valore con +
- Diminuzione del valore con -
- Selezione dei digit a sinistra con
- Selezione dei digit a destra con
- Confermare la password premendo ENT. Quindi appare il messaggio: Pword1: Enabled con l’indicazione
della password valida.
- Nel menu CONFIGURATION il messaggio “Pword 1: Enabled” indica la presenza di una password.
- Premere il tasto CANC per sospendere l’introduzione della password.

Nota! Perchè la password rimanga attiva quando si riaccende il convertitore, deve essere memo-
rizzata con il parametro Save parameters.

——— Impostazione e Messa in Servizio ———  5


Rimozione generale della password
Password ok
Pword 1: Disabled
Password 0 0 0 0 0
0 ... 9 +

ENT
9 ... 0
- ENT
Password incorrect

CONFIGURATION Pword 1: Enabled Pword 1: Enabled


Pword 1: Enabled Password 0 0 0 0 0 Return without changes
Password Wrong

CANC

CONFIGURATION
Pword 1: Disabled

- Selezionare il parametro Pword1 (= Password 1) nel menu CONFIGURATION.


- Quando la password è attiva appare il messaggio “Pword 1: Enabled”.
- Premere ENT. Appare il valore 00000 con l’ultima cifra lampeggiante. Si può cambiare il valore delle
singole cifre su cui si sposta il lampeggio. Per rimuovere la password deve essere introdotta di nuovo la
stessa combinazione di numeri.
- Incrementare il valore con +
- Diminuzione del valore con -
- Selezione dei digit a sinistra con
- Selezione dei digit a destra con
- Confermare la rimozione premendo ENT. Quindi appare il messaggio: Pword1: Disabled.
- Premere il tasto CANC per sospendere la rimozione della password.
- Quando si inserisce una password errata, premendo ENT appare il messaggio “Password wrong” ed il
tastierino ritorna nel menu CONFIGURATION con la visualizzazione “Pword1: Enabled”.

Nota! Perchè la password non venga solamente disabilitata ma rimossa completamente, è necessario
memorizzare la nuova condizione per mezzo della funzione Save parameters.

5.1.5 Comando dell’azionamento da tastierino


Per poter comandare l’azionamento tramite tastierino devono essere impostate le seguenti condizioni:
Menu START UP e CONFIGURATION impostare Main commands = Digital
Menu CONFIGURATION impostare Control Mode = Local

- Perchè il tastierino possa essere operativo, devono essere presenti anche le tensioni di abilitazione hardware
sui morsetti 12 .. 15. Ciò significa ad esempio, che assieme al comando di start da tastierino deve essere
presente anche lo stesso segnale sul morsetto 13.
- Quando l’azionamento viene fermato con il pulsante di stop da tastierino, può essere fatto ripartire premendo
il pulsante di start.
- Quando l’azionamento viene fermato togliendo il segnale dal morsetto 13, per ripartire è necessario ripri-
stinare questo segnale e ridare anche il comando di start da tastierino. Il segnale sul morsetto deve essere
presente prima di dare il comando da tastierino.
- Lo stesso vale anche per le abilitazioni del convertitore con il parametro Enable drive.

5  —————— TPD32 ——————


5.1.5.1 Start e stop dell’azionamento

Nota: Prima di eseguire queste operazioni è necessario attivare il tastierino (si veda la sezione
6.11.1).

Abilitazione convertitore (sblocco)

ENT + ENT

START UP Enable drive -/+ Enable drive -/+


Enable drive -/+ Disabled Enabled

- Selezionare il parametro Enable drive nel menu DRIVE STATUS oppure START UP o MONITOR.
- Premere ENT
- Usare il tasto + per cambiare la visualizzazione da “Disabled” in “Enabled”.
- Premere ENT per confermare la scelta.

Disabilitazione convertitore (blocco)

ENT - ENT

START UP Enable drive -/+ Enable drive -/+


Enable drive -/+ Enabled Disabled

- Selezionare il parametro Enable drive nel menu DRIVE STATUS oppure START UP o MONITOR.
- Premere ENT
- Usare il tasto - per cambiare la visualizzazione da “Enabled” in “Disabled”.
- Premere ENT per confermare la scelta.

Start / Stop

Avvertenza: Questo comando da tastierino può essere usato solo quando il parametro Main commands
= Digital.

START STOP

- Start: premere il tasto START.


- Stop: premere il tasto STOP.

——— Impostazione e Messa in Servizio ———  5


5.1.5.2 Registro anomalie / Reset allarmi

Visualizzazione del registro anomalie


- Selezionare il parametro Failure register nel menu SPEC FUNCTIONS.
- Premere ENT. Viene visualizzato l’ultimo allarme intervenuto.
- Usando il tasto + si può visualizzare l’allarme precedente.
- Il registro anomalie può contenere fino a 10 segnalazioni. Quando interviene un nuovo allarme, questo
viene scritto al posto del più vecchio.
- Il registro anomalie rimane memorizzato fino a quando non viene cancellato con un comando di ripristino.
- Premendo ENT appare la visualizzazione del tempo in cui è intervenuto l’allarme. Il tempo è riferito alle
ore di funzionamento del convertitore (presenza della tensione di alimentazione).
- Dopo questa visualizzazione, il menu ritorna automaticamente al punto Failure register.
- Se si preme il tasto CANC durante la visualizzazione di un allarme, non viene visualizzato il tempo di
intervento, ma si ritorna al menu Failure register.

ENT ENT

SPEC FUNCTIONS Failure register Failure register


Failure register External fault 237 hours 45 min

CANC

+ -
ENT

Failure register Failure register


CANC
Undervoltage 76 hours 23 min

+ -
ENT

Failure register Failure register


CANC
Overtemp motor 8 hours 06 min

+ -
max 10

Cancellazione del registro anomalie

ENT

SPEC FUNCTIONS Failure reg del


Failure reg del Ready


- Selezionare il parametro Failure reg del nel menu SPEC FUNCTIONS.
- Premere ENT. Il registro anomalie viene cancellato.

5  —————— TPD32 ——————


Ripristino di una segnalazione d’allarme

CANC

External fault ( MENU )


XXXXXXXXXX XXXXXXXXXX

- L’intervento di un allarme viene visualizzato sul display e la segnalazione è lampeggiante.


- Premendo il tasto CANC avviene il ripristino. Per ottenere ciò il convertitore deve essere bloccato e non
deve essere presente alcun comando di Start.

Ripristino quando vi sono più segnalazioni contemporanee

External fault SPEC FUNCTIONS


Multi failures Failure reset ENT

- Quando avviene l’ intervento contemporaneo di più allarmi, sul display appare la segnalazione lampeggiante
“Multi failures”.
- Selezionare il parametro Failure reset nel menu SPEC FUNCTIONS.
- Premendo il tasto ENT avviene il ripristino degli allarmi intervenuti. Per ottenere ciò il convertitore deve
essere bloccato e non deve essere presente alcun comando di start.

5.1.5.3 Funzione Motopotenziometro

Nota! Per poter utilizzare la funzione motopotenziometro, questa deve essere abilitata con il para-
metro Enable motor pot (Enabled)!

Accelerazione, Decelerazione

+ Accelerate

ENT
- Decelerate

Motor pot Motor pot oper


Motor pot oper 985 [rpm]

CANC

- Selezionare il parametro Motor pot oper nel sottomenu “Motor pot”.


- Premendo ENT viene visualizzato il valore del riferimento in atto.
- Premendo il tasto + viene incrementato il valore del riferimento e l’azionamento accelera.
- Premendo il tasto - si diminuisce il valore del riferimento e l’azionamento decelera. Questo vale per tutti
e due i sensi di rotazione.
- Premendo CANC si ritorna al sottomenu “Motor pot”.

——— Impostazione e Messa in Servizio ———  5


Inversione del senso di rotazione

Clockwise
+ (positive)

Anti-clockwise
ENT
- (negative)

Motor pot Motor pot sign


Motor pot sign positive

ENT

- Selezionare il parametro Motor pot sign nel sottomenu “Motor pot”.


- Premendo ENT viene visualizzato il senso di rotazione in atto.
- Con il tasto + si seleziona il senso di rotazione orario e con il tasto - il senso antiorario.
- Confermare la scelta premendo ENT.
- La variazione del parametro Motor pot sign durante il funzionamento, provoca l’inversione del senso di
rotazione che avviene con i tempi di rampa impostati.

Reset del motopotenziometro

ENT

Motor pot
Reference value = 0
Motor pot reset

- Selezionare il parametro Motor pot reset nel sottomenu “Motor pot”.


- Premere ENT. Il riferimento di velocità viene portato a zero.

Nota! Il reset del riferimento di velocità può essere operato solo con azionamento disabilitato.

5.1.5.4 Funzione Marcia Jog

Nota! La funzione Marcia Jog deve essere abilitata dal parametro Enable jog (Enabled)!

Jog forward
+ (clockwise)

Jog backward
ENT
- (anti-clockwise)

Jog function Jog operation


Jog operation 137 [rpm]

CANC

- Selezionare il parametro Jog operation nel sottomenu “Jog function”.


- Premere ENT. Viene visualizzata la selezione di marcia Jog.
- Con il tasto + si seleziona il senso di rotazione orario e con il tasto - il senso di rotazione antiorario (ro-
tazione in senso antiorario solo per TPD32...4B).
- Premendo CANC si ritorna al sottomenu “Jog function”.

5 10 —————— TPD32 ——————


5.2 Struttura dei menu

Il menu è costituito da un menu principale con sottomenu e parametri. La struttura è paragonabile all’organiz-
zazione di file e sottocartelle all’interno di un PC.
TPD32 menu principale corrisponde al menu principale di un PC (main menu = Root)
TPD32 sottomenu corrisponde ai sottomenu di un PC
TPD32 parametro corrisponde ai singoli parametri
La struttura dei menu viene descritta più dettagliatamente nella sezione 6 “Descrizione funzionalità”. Si appli-
cano le seguenti convenzioni:
menu principale: campo nero, testo in lettere maiuscole
sottomenu: campo nero
parametro: campo bianco

DRIVE STATUS

START UP

TUNING

MONITOR

INPUT VARIABLES

LIMITS

RAMP

SPEED REGULAT

CURRENT REGULAT

FLUX REGULATION

REG PARAMETERS

CONFIGURATION

I/O CONFIG

ADD SPEED FUNCT

FUNCTIONS

SPEC FUNCTIONS

OPTIONS

DRIVECOM

SERVICE

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 11 5


DRIVE STATUS
[44] Ramp ref 1 [FF]
[314] Enable drive
[315] Start/Stop
[233] Output voltage [V]
[199] Motor current [%]
[122] Actual spd (rpm)
[118] Speed ref (rpm)
[1052] Output power [kW]
[351] Flux current (A)
[466] Mains voltage [V]
Digital I/Q

START UP
[45] Speed base value [FF]
[374] Nom flux curr [A]
[499] Speed-0 f weak
[21] Acc delta speed [FF]
[22] Acc delta time [s]
[29] Dec delta speed [FF]
[30] Dec delta time [s]

Motor data
[280] Motor nom flux [A]
[469] Flux reg mode
[179] Full load curr [A]
[162] Motor max speed [rpm]
[175] Max out voltage [V]
[456] Flux weak speed [%]

Limits
[7] T current lim [%]
[468] Flux current min [%]
[467] Flux current max [%]
[1] Speed min amount [FF]
[2] Speed max amount [FF]

Speed feedback
[414] Speed fbk sel
[562] Tacho scale
[563] Speed offset
[169] Encoder 2 pulses
[457] Enable fbk contr
[652] Refresh enc 2

Alarms
[481] Undervolt thr [V]
[584] Overcurrent thr [%]

5 12 —————— TPD32 ——————


Overload contr
[309] Enable overload
[318] Overload mode
[312] Overload current [%]
[313] Base current [%]
[310] Overload time [s]
[1289] Motor ovrld preal.
[655] Motor I2t accum
[1438] Drive ovrld preal.
[1439] Drive I2t accum
[311] Pause time [s]

Analog inputs
Analog input 1
[70] Select input 1
[72] Scale input 1
[259] Auto tune inp 1
[74] Offset input 1

Analog input 2
[75] Select input 2
[77] Scale input 2
[260] Auto tune inp 2
[79] Offset input 2

Analog input 3
[80] Select input 3
[82] Scale input 3
[261] Auto tune inp 3
[84] Offset input 3
[452] R&L Search
[314] Enable drive
[315] Start/Stop

Speed self tune


[1029] Fwd-Rev spd tune
[1048] Test T curr lim [%]
[1027] Start
[1014] Inertia [kg*m*m*]
[1030] Inertia Nw [kg*m*m*]
[1015] Friction [N*m]
[1031] Friction Nw [N*m]
[87] Speed P [%]
[1032] Speed P Nw [%]
[88] Speed I [%]
[1033] Speed I Nw [%]
[1028] Take val

[252] Main commands


[253] Control mode
[256] Save parameters

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 13 5


TUNING
[452] R&L Search
[314] Enable drive
[315] Start/Stop

Speed self tune


[1029] Fwd-Rev spd tune
[1048] Test T curr lim [%]
[1027] Start
[1014] Inertia [kg*m*m*]
[1030] Inertia Nw [kg*m*m*]
[1015] Friction [N*m]
[1031] Friction Nw [N*m]
[87] Speed P [%]
[1032] Speed P Nw [%]
[88] Speed I [%]
[1033] Speed I Nw [%]
[1028] Take val

[87] Speed P [%]


[88] Speed I [%]
[444] Prop filter [ms]
[91] Flux P [%]
[92] Flux I [%]
[493] Voltage P [%]
[494] Voltage I [%]
[256] Save parameters

5 14 —————— TPD32 ——————


MONITOR
[314] Enable drive
[315] Start/Stop

Measurements
Speed
Speed in DRC
[109] Ramp ref (d) [FF]
[112] Ramp output (d) [FF]
[115] Speed ref (d) [FF]
[119] Actual spd (d) [FF]
[925] F act spd (d) [FF]
[923] Act spd filter [s]

Speed in rpm
[110] Ramp ref (rpm)
[113] Ramp outp (rpm)
[118] Speed ref (rpm)
[122] Actual spd (rpm)
[427] Enc 1 speed (rpm)
[420] Enc 2 speed (rpm)
[924] F act spd (rpm)
[923] Act spd filter [s]

Speed in %
[111] Ramp ref (%)
[114] Ramp output (%)
[117] Speed ref (%)
[121] Actual spd (%)

[466] Mains voltage [V]


[588] Mains frequency [Hz]
[1052] Output power [Kw]
[233] Output voltage [V]
[199] Motor current [%]
[928] F T curr (%)
[926] T curr filter [s]
[41] T current ref [%]
[500] Flux reference [%]
[234] Flux current %
[351] Flux current (A)

I/O
Digital I/Q
[582] Virtual dig inp
[583] Virtual dig out

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 15 5


INPUT VARIABLES
Ramp ref
Ramp ref 1
[44] Ramp ref 1 [FF]
[47] Ramp ref 1 (%)

Ramp ref 2
[48] Ramp ref 2 [FF]
[49] Ramp ref 2 (%)

Speed ref
Speed ref 1
[42] Speed ref 1 [FF]
[378] Speed ref 1 (%)

Speed ref 2
[43] Speed ref 2 [FF]
[379] Speed Ref 2 (%)

T current ref
[39] T current ref 1 [%]
[40] T current ref 2 [%]

LIMITS
Speed limits
Speed amount
[1] Speed min amount [FF]
[2] Speed max amount [FF]

Speed min/max
[5] Speed min pos [FF]
[3] Speed max pos [FF]
[6] Speed min neg [FF]
[4] Speed max neg [FF]

Current limits
[715] T current lim type
[7] T current lim [%]
[8] T current lim + [%]
[9] T current lim - [%]
[10] In use Tcur lim+ [%]
[11] In use Tcur lim- [%]
[13] Current lim red [%]
[342] Torque reduct

Flux limits
[467] Flux current max [%]
[468] Flux current min [%]

5 16 —————— TPD32 ——————


RAMP
Acceleration
[21] Acc delta speed [FF]
[22] Acc delta time [s]

Deceleration
[29] Dec delta speed [FF]
[30] Dec delta time [s]

Quick stop
[37] QStp delta speed [FF]
[38] QStp delta time [s]

[18] Ramp shape


[19] S shape t const [ms]
[663] S acc t const [ms]
[664] S dec t const [ms]
[20] Ramp +/- delay [ms]
[673] Fwd-Rev
[245] Enable ramp
[344] Ramp out = 0
[345] Ramp in = 0
[373] Freeze ramp

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 17 5


SPEED REGULAT
[118] Speed ref [rpm]
[236] Speed reg output [% ]
[322] Lock speed reg
[242] Enable spd reg
[348] Lock speed I
[1016] Aux spd fun sel
[444] Prop filter [ms]

Self tuning
[1029] Fwd-Rev spd tune
[1048] Test T curr lim [%]
[1027] Start
[1014] Inertia [kg*m*m*]
[1030] Inertia Nw [kg*m*m*]
[1015] Friction [N*m]
[1031] Friction Nw [N*m]
[87] Speed P [%]
[1032] Speed P Nw [%]
[88] Speed I [%]
[1033] Speed I Nw [%]
[1028] Take val

Spd zero logic


[123] Enable spd=0 I
[124] Enable spd=0 R
[125] Enable spd=0 P
[126] Spd=0 P gain [%]
[106] Ref 0 level [FF]

Speed up
[445] Speed up gain [%]
[446] Speed up base [ms]
[447] Speed up filter [ms]

Droop function
[696] Droop gain [%]
[697] Droop filter [ms]
[698] Load comp [%]
[700] Droop limit [FF]
[699] Enable droop

Inertia/loss cp
[1014] Inertia [kg*m*m]
[1015] Friction [N*m]
[1013] Torque const [N*m/A]
[1012] Inertia c filter [ms]

5 18 —————— TPD32 ——————


CURRENT REGULAT
[41] T current ref [%]
[199] Motor current [%]
[1430] Mot cur threshld [%]
[1431] Mot cur th delay [ms]
[453] Arm resistance [ ]
[454] Arm inductance [mH]
[587] E int [V]
[452] R&L Search
[353] Zero torque

FLUX REGULATION
[497] Enable flux reg
[469] Flux reg mode
[498] Enable flux weak
[499] Speed-0 f weak
[500] Flux reference [%]
[234] Flux current %
[921] Out vlt level

Flux \ if curve
[916] I field cnst 40
[917] I field cnst 70
[918] I field cnst 90
[919] Set flux / if
[920] Reset flux / if
[374] Nom flux curr [A]
[280] Motor nom flux [A]

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 19 5


REG PARAMETERS
Percent values
Speed regulator
[87] Speed P [%]
[88] Speed I [%]
[459] Speed P bypass [%]
[460] Speed I bypass [%]

Flux regulator
[91] Flux P [%]
[92] Flux I [%]

Voltage reg
[493] Voltage P [%]
[494] Voltage I [%]

Base values
Speed regulator
[93] Speed P base [A/rpm]
[94] Speed I base [A/rpm·ms]

Flux regulator
[97] Flux P base
[98] Flux I base

Voltage reg
[495] Voltage P base [f%/V]
[496] Voltage I base [f%/V·ms]

In use values
[99] Speed P in use [%]
[100] Speed I in use [%]

5 20 —————— TPD32 ——————


CONFIGURATION
[252] Main commands
[253] Control mode
[45] Speed base value [FF]
[179] Full load curr [A]
[175] Max out voltage [V]
[412] Ok relay funct

Speed fbk
[162] Motor max speed [rpm]
[414] Speed fbk sel
[457] Enable fbk contr
[458] Enable fbk bypas
[456] Flux weak speed [%]
[455] Speed fbk error [%]
[562] Tacho scale
[563] Speed offset
[416] Encoder 1 pulses
[169] Encoder 2 pulses
[649] Refresh enc 1
[652] Refresh enc 2
[911] Enable ind store

Drive type
[465] Drive size [A]
[201] 2B + E
[464] Size selection
[331] Software version

Dimension fact
[50] Dim factor num
[51] Dim factor den
[52] Dim factor text

Face value fact


[54] Face value num
[53] Face value den

Prog alarms

Failure supply
[194] Latch
[195] Ok relay open

Undervoltage
[481] Undervolt thr [V]
[357] Latch
[358] Ok relay open
[470] Hold off time [ms]
[359] Restart time [ms]

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 21 5


Overvoltage
[203] Activity
[361] Latch
[362] Ok relay open
[482] Hold off time [ms]
[483] Restart time [ms]

Overspeed
[1426] Overspeed thr [rpm]
[1422] Activity
[1421] Latch
[1423] Ok relay open
[1424] Hold off time [ms]
[1425] Restart time [ms]

Heatsink
[368] Activity
[370] Ok relay open

Overtemp motor
[365] Activity
[367] Ok relay open

External fault
[354] Activity
[355] Latch
[356] Ok relay open
[502] Hold off time [ms]
[501] Restart time [ms]

Brake fault
[1296] Activity
[1297] Ok relay open

Motor I2t ovrld


[1419] Activity
[1442] Latch
[1420] Ok relay open

Drive I2t ovrld


[1441] Ok relay open

Overcurrent
[584] Overcurrent thr [%]
[212] Activity
[363] Latch
[364] Ok relay open
[586] Hold off time [ms]
[585] Restart time [ms]

5 22 —————— TPD32 ——————


Field loss
[473] Activity
[471] Latch
[472] Ok relay open
[475] Hold off time [ms]
[474] Restart time [ms]

Delta frequency
[1437] Delta freq thres [%]
[1432] Activity
[1433] Latch
[1434] Ok relay open
[1435] Hold off time [ms]
[1436] Restart time [ms]

Speed fbk loss


[478] Activity
[477] Ok relay open
[480] Hold off time [ms]

Opt2 failure
[639] Activity
[640] Ok relay open

Bus loss
[634] Activity
[633] Latch
[635] Ok relay open
[636] Hold off time [ms]
[637] Restart time [ms]

Hw opt1 failure
[386] Activity
[387] Ok relay open

Enable seq err


[728] Activity
[729] Latch
[730] Ok relay open

Set serial comm


[319] Device address
[408] Ser answer delay
[323] Ser protocol sel
[326] Ser baudrate sel

[85] Pword 1

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 23 5


I/O CONFIG
Analog outputs
Analog output 1
[66] Select output 1
[62] Scale output 1

Analog output 2
[67] Select output 2
[63] Scale output 2

Analog output 3
[68] Select output 3
[64] Scale output 3

Analog output 4
[69] Select output 4
[65] Scale output 4

Analog inputs
Analog input 1
[70] Select input 1
[295] An in 1 target
[71] Input 1 type
[389] Input 1 sign
[72] Scale input 1
[73] Tune value inp 1
[259] Auto tune inp 1
[792] Input 1 filter [ms]
[1042] Input 1 compare
[1043] Input 1 cp error
[1044] Input 1 cp delay
[74] Offset input 1

Analog input 2
[75] Select input 2
[296] An in 2 target
[76] Input 2 type
[390] Input 2 sign
[77] Scale input 2
[78] Tune value inp 2
[260] Auto tune inp 2
[79] Offset input 2

Analog input 3
[80] Select input 3
[297] An in 3 target
[81] Input 3 type
[391] Input 3 sign
[82] Scale input 3
[83] Tune value inp 3
[261] Auto tune inp 3
[84] Offset input 3

5 24 —————— TPD32 ——————


Digital outputs
[145] Digital output 1
[1267] Inversion out 1
[146] Digital output 2
[1268] Inversion out 2
[147] Digital output 3
[1269] Inversion out 3
[148] Digital output 4
[1270] Inversion out 4
[149] Digital output 5
[1271] Inversion out 5
[150] Digital output 6
[1272] Inversion out 6
[151] Digital output 7
[1273] Inversion out 7
[152] Digital output 8
[1274] Inversion out 8
[629] Relay 2
[1275] Inversion relay 2

Digital inputs
137 Digital input 1
[1276] Inversion in 1
[138] Digital input 2
[1277] Inversion in 2
[139] Digital input 3
[1278] Inversion in 3
[140] Digital input 4
[1279] Inversion in 4
[141] Digital input 5
[1280] Inversion in 5
[142] Digital input 6
[1281] Inversion in 6
[143] Digital input 7
[1282] Inversion in 7
[144] Digital input 8
[1283] Inversion in 8

Encoder inputs
[1020] Select enc 1
[1021] Select enc 2
[416] Encoder 1 pulses
[169] Encoder 2 pulses
[649] Refresh enc 1
[652] Refresh enc 2

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 25 5


ADD SPEED FUNCT
[388] Auto capture

Adaptive spd reg


[181] Enable spd adap
[182] Select adap type
[183] Adap reference [FF]
[1464] Adap selector
[184] Adap speed 1 [%]
[185] Adap speed 2 [%]
[186] Adap joint 1 [%]
[187] Adap joint 2 [%]
[188] Adap P gain 1 [%]
[189] Adap I gain 1 [%]
[190] Adap P gain 2 [%]
[191] Adap I gain 2 [%]
[192] Adap P gain 3 [%]
[193] Adap I gain 3 [%]
[1462] Adap P gain 4 [%]
[1463] Adap I gain 4 [%]

Speed control
[101] Spd threshold + [FF]
[102] Spd threshold - [FF]
[103] Threshold delay [ms]
[104] Set error [FF]
[105] Set delay [ms]

Speed zero
[107] Speed zero level [FF]
[108] Speed zero delay [ms]

5 26 —————— TPD32 ——————


FUNCTIONS
Motor pot
[246] Enable motor pot
[247] Motor pot oper
[248] Motor pot sign
[249] Motor pot reset

Jog function
[244] Enable jog
[265] Jog operation
[375] Jog selection
[266] Jog reference [FF]

Multi speed fct


[153] Enab multi spd
[154] Multi speed 1 [FF]
[155] Multi speed 2 [FF]
[156] Multi speed 3 [FF]
[157] Multi speed 4 [FF]
[158] Multi speed 5 [FF]
[159] Multi speed 6 [FF]
[160] Multi speed 7 [FF]
[208] Multispeed sel

Multi ramp fct


[243] Enab multi rmp
[202] Ramp selector

Multi ramp fct


Ramp 0
Acceleration 0
[659] Acc delta speed0 [FF]
[660] Acc delta time 0 [s]
[665] S acc t const 0 [ms]

Deceleration 0
[661] Dec delta speed0 [FF]
[662] Dec delta time 0 [s]
[666] S dec t const 0 [ms]

Ramp 1
Acceleration 1
[23] Acc delta speed1 [FF]
[24] Acc delta time 1 [s]
[667] S acc t const 1 [ms]

Deceleration 1
[31] Dec delta speed1 [FF]
[32] Dec delta time 1 [s]
[668] S dec t const 1 [ms]

Ramp 2
Acceleration 2
[25] Acc delta speed2 [FF]
[26] Acc delta time 2 [s]
[669] S acc t const 2 [ms]

Deceleration 2
[33] Dec delta speed2 [FF]
[34] Dec delta time 2 [s]
[670] S dec t const 2 [ms]

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 27 5


Ramp 3
Acceleration 3
[27] Acc delta speed3 [FF]
[28] Acc delta time 3 [s]
[671] S acc t const 3 [ms]

Deceleration 3
[35] Dec delta speed3 [FF]
[36] Dec delta time 3 [s]
[672] S dec t const 3 [ms]

Speed draw
[1017] Speed ratio
[1018] Speed draw out (d)
[1019] Speed draw out (%)

Overload contr
[309] Enable overload
[318] Overload mode
[312] Overload current [%]
[313] Base current [%]
[310] Overload time [s]
[1289] Motor ovrld preal.
[655] Motor I2t accum
[1438] Drive ovrld preal.
[1439] Drive I2t accum
[311] Pause time [s]

Stop control
[626] Stop mode
[627] Spd 0 trip delay [ms]
[628] Trip cont delay [ms]
[630] Jog stop control

Brake control
[1295] Enable Torque pr
[1262] Closing speed [rpm]
[1293] Torque delay [ms]
[1294] Torque proving [%]
[1266] Actuator delay [ms]

I/n curve
[750] I/n curve
[751] I/n lim 0 [%]
[752] I/n lim 1 [%]
[753] I/n lim 2 [%]
[754] I/n lim 3 [%]
[755] I/n lim 4 [%]
[756] I/n speed [rpm]

5 28 —————— TPD32 ——————


SPEC FUNCTIONS
Test generator
[58] Generator access
[59] Gen frequency [Hz]
[60] Gen amplitude [%]
[61] Generator offset [%]

[256] Save parameters


[258] Load default
[235] Life time [h.min]
[330] Failure register
[262] Failure reset
[263] Failure reg del

Links
Link 1
[484] Source
[485] Destination
[486] Mul gain
[487] Div gain
[488] Input max
[489] Input min
[490] Input offset
[491] Output offset
[492] Inp absolute

Link 2
[553] Source
[554] Destination
[555] Mul gain
[556] Div gain
[557] Input max
[558] Input min
[559] Input offset
[560] Output offset
[561] Inp absolute

Link 3
[1218] Source
[1219] Destination
[1220] Mul gain
[1221] Div gain
[1222] Input max
[1223] Input min
[1224] Input offset
[1225] Output offset
[1226] Inp absolute

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 29 5


Link 4
[1227] Source
[1228] Destination
[1229] Mul gain
[1230] Div gain
[1231] Input max
[1232] Input min
[1233] Input offset
[1234] Output offset
[1235] Inp absolute

Link 5
[1236] Source
[1237] Destination
[1238] Mul gain
[1239] Div gain
[1240] Input max
[1241] Input min
[1242] Input offset
[1243] Output offset
[1244] Inp absolute

Link 6
[1245] Source
[1246] Destination
[1247] Mul gain
[1248] Div gain
[1249] Input max
[1250] Input min
[1251] Input offset
[1252] Output offset
[1253] Inp absolute

Pad Parameters
[503] Pad 0
[504] Pad 1
[505] Pad 2
[506] Pad 3
[507] Pad 4
[508] Pad 5
[509] Pad 6
[510] Pad 7
[511] Pad 8
[512] Pad 9
[513] Pad 10
[514] Pad 11
[515] Pad 12
[516] Pad 13
[517] Pad 14
[518] Pad 15
[519] Bitword pad A
[536] Bitword pad B

5 30 —————— TPD32 ——————


OPTIONS
Option 1
Option 2
Menu
[425] Enable OPT2

PID
[769] Enable PI PID
[770] Enable PD PID

PID source
[786] PID source
[787] PID source gain
[758] Feed-fwd PID

PID references
[759] PID error
[763] PID feed-back
[762] PID offs. Sel
[760] PID offset 0
[761] PID offset 1
[1046] PID acc time
[1047] PID dec time
[757] PID clamp

PI controls
[765] PI P gain PID
[764] PI I gain PID
[695] PI steady thr
[731] PI steady delay
[793] P init gain PID
[734] I init gain PID
[779] PI central v sel
[776] PI central v1
[777] PI central v2
[778] PI central v3
[784] PI top lim
[785] PI bottom lim
[783] PI integr freeze
[771] PI output PID
[418] Real FF PID

PD control
[768] PD P gain 1 PID [%]
[766] PD D gain 1 PID [%]
[788] PD P gain 2 PID [%]
[789] PD D gain 2 PID [%]
[790] PD P gain 3 PID [%]
[791] PD D gain 3 PID[%]
[767] PD D filter PID [ms]
[421] PD output PID
[772] PID out sign PID
[774] PID output

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 31 5


PID target
[782] PID target
[773] PID out scale

Diameter calc
[794] Diameter calc
[795] Positioning spd [rpm]
[796] Max deviation
[797] Gear box ratio
[798] Dancer constant [mm]
[799] Minimum diameter [cm]

Torque winder
[1209] Torque winder En

Diam Calculatio
[1154] Roll diameter [m]
[1160] Line speed [%]
[1286] Ref line speed [%]
[1161] Diam calc Dis
[1205] Diam inc/dec En
[1187] Wind/unwind
[799] Minimum diameter [mm]
[1153] Maximum diameter [m]
[1204] Line spd source
[1284] Ref spd source
[1156] Line speed gain
[1285] Ref speed gain
[1163] Base omega [rpm]
[1155] Ref speed thr [%]
[1162] Diam filter [ms]
[1206] Diam init filter [ms]
[1207] Diam stdy delay [ms]
[1157] Diam reset
[1158] Diam thr [%]
[1159] Diam reached
[1168] Diam preset sel
[1164] Diam preset 0 [m]
[1165] Diam preset 1 [m]
[1166] Diam preset 2 [m]
[1167] Diam preset 3 [m]

Torque calculat
[1180] Tension ref [%]
[1181] Tension scale [%]
[1194] Act tension ref [%]
[1193] Torque current [%]

5 32 —————— TPD32 ——————


Comp calculat
[1183] Int acc calc En
[1182] Time acc/dec min [s]
[1212] Acc/dec filter [ms]
[1184] Line acc [%]
[1185] Line dec [%]
[1186] Line fast stop [%]
[1188] Line acc status
[1189] Line dec status
[1190] Line fstp status
[1171] Variable J comp [%]
[1172] Constant J comp [%]
[1192] Act var J comp [%]
[1191] Act const J comp [%]
[1173] Mat width [%]
[1174] Static f [%]
[1175] Dinamic f [%]
[1287] Static f Zero
[1213] Actual comp [%]
[1214] Closed loop En
[1208] Close loop comp

Taper function
[1176] Taper enable
[1177] Init diameter [m]
[1178] Final diameter [m]
[1180] Tension ref [%]
[1179] Tension red [%]
[1194] Act tension ref [%]

Speed demand
[1215] Speed demand En
[1201] Winder side
[1202] W gain [%]
[1195] Speed match
[1200] Spd match gain [%]
[1196] Spd match acc [s]
[1197] Spd match dec [s]
[1203] Spd match compl
[1216] Spd match torque [%]
[1199] W offset [rpm]
[1198] Offset acc time [s]
[1210] W target
[1217] W reference [rpm]
[1256] Jog TW enable
[1255] Jog TW speed [%]

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 33 5


DRIVECOM
[57] Malfunction code
[55] Control word
[56] Status word
[44] Speed input var [FF]
[115] Speed ref var [FF]
[119] Act speed value [FF]

Speed amount
[1] Speed min amount [FF]
[2] Speed max amount [FF]

Speed min/max
[5] Speed min pos [FF]
[3] Speed max pos [FF]
[6] Speed min neg [FF]
[4] Speed max neg [FF]

Acceleration
[21] Acc delta speed [FF]
[22] Acc delta time [s]

Deceleration
[29] Dec delta speed [FF]
[30] Dec delta time [s]

Quick stop
[37] QStp delta speed [FF]
[38] QStp delta time [s]

Face value fact


[54] Face value num
[53] Face value den

Dimension fact
[50] Dim factor num
[51] Dim factor den
[52] Dim factor text

[45] Speed base value [FF]


[46] Speed input perc [%]
[116] Percent ref var [%]
[120] Act percentage [%]

SERVICE
Password 2

5 34 —————— TPD32 ——————


5.3 Messa in servizio

Attenzione! Seguire le indicazioni riportate nella sezione 1 del manuale in merito alle norme di sicurezza,
le precauzioni ed ai dati tecnici!

Definizioni: Velocità positiva è la velocità di rotazione del motore in senso orario visto dal lato di uscita
dell’albero motore.
Velocità negativa è la velocità di rotazione del motore in senso antiorario visto dal lato di
uscita dell’albero motore.
Coppia positiva è la coppia che produce una rotazione oraria del motore vista dal lato di
uscita dell’albero motore.
Coppia negativa è la coppia che produce una rotazione antioraria del motore vista dal lato
di uscita dell’albero motore.

5.3.1 Posizionamento cavallotti e switches


Per ogni singolo caso applicativo, prima di inserire l’apparecchio, bisogna adattare e verificare la configura-
zione hardware dei cavallotti (Jumper) e degli switches della scheda di regolazione R-TPD32.

- Ingressi analogici 1/2/3


Ingresso in tensione 0... 10V Jumper S9 / S10 / S11 = OFF
Ingresso in corrente 0...20 mA / 4...20 mA Jumper S9 / S10 / S11 = ON
Configurazione mista possibile
- Adattamento per il tipo della reazione di velocità
Encoder incrementale sinusoidale Jumper S5 / S6 in posizione A
Encoder incrementale digitale Jumper S5 / S6 posizione qualsiasi
Dinamo tachimetrica analogica Jumper S5 / S6 in posizione B
Reazione di armatura Jumper S5 / S6 posizione qualsiasi
- Adattamento per la tensione dell’encoder digitale
Tensione = 5 V Jumper S21 / S22 / S23 = ON
Tensione = 15...30 V Jumper S21 / S22 / S23 = OFF
- Controllo di un encoder digitale collegato al connettore XE2
Canale C controllato Jumper S20 = ON
Canale C non controllato Jumper S20 = OFF
- Adattamento della tensione massima in caso di utilizzo di una dinamo tachimetrica:
22,7 / 45,4 / 90,7 / 181,6 / 302,9 V Dipende dall’impostazione dello switch S4
(vedere capitolo 4.4.3)
- Linea seriale RS485
Sul primo ed ultimo apparecchio di una linea: Jumper S12 / S13 = ON
Sugli altri convertitori Jumper S12 / S13 = OFF
- Linea seriale RS485
- separata galvanicamente dalla regolazione Jumper S18 / S19 in posizione OFF
(necessaria una alimentazione esterna di 5 V
sui PINs 5 e 9) vedere il capitolo 4.5.2.
- con potenziale comune 0 V della regolazione Jumper S18 / S19 in posizione ON
(alimentazione interna)

Per altre informazioni vedere il capitolo 4.4.

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 35 5


5.3.2 Controllo del montaggio e delle tensioni ausiliarie

Prima di inserire l’apparecchio bisogna controllare i seguenti punti:


- Collegamento conforme allo schema tipico (Sezione 4, “Collegamento elettrico”)
- Rispetto delle indicazioni progettuali, capitolo 4.11, “Indicazioni progettuali”
- Quando il limite di corrente dell’apparecchio non viene impostato per il valore della corrente nominale del
motore collegato, bisogna inserire a monte del convertitore un relè termico di protezione, tarato alla corrente
nominale del motore moltiplicata per 0,86.

Attenzione! Non è consentito collegare una tensione esterna sulla uscita del convertitore.

- Convertitore bloccato ( togliere il collegamento dal morsetto 12 )


- Devono essere presenti le seguenti tensioni:
- morsetto 7 + 10V relativo al morsetto 9
- morsetto 8 - 10V relativo al morsetto 9
- morsetto 19 + 24 ... 30V relativo al morsetto 18

- Scegliere il parametro Actual spd (rpm) nel menu DRIVE STATUS.


- Con la regolazione bloccata, girare il motore in senso orario (visto dal lato albero motore). Il
valore visualizzato deve essere positivo.
- Se il dato visualizzato non cambia oppure se appaiono valori incomprensibili, bisogna verificare
l’alimentazione ed il collegamento dell’encoder / tachimetrica.
- Se il valore indicato è negativo, si devono scambiare i collegamenti dell’encoder o della dinamo
tachimetrica: canale A+ con A- oppure B+ con B- dell’encoder, invertire i collegamenti del
segnale di tachimetrica.

5 36 —————— TPD32 ——————


5.3.3 Impostazioni di base per il convertitore

Nota! Si parte dal presupposto che l’apparecchio abbia la configurazione impostata in fabbrica e
sia stato collegato e provato secondo lo schema tipico di collegamento illustrato nel capitolo
4.8. Per mezzo del parametro Load default nel menu SPEC FUNCTIONS si possono
richiamare le impostazioni standard di fabbrica. Caricando questo parametro vengono so-
vrascritte tutte le modifiche finora apportate dall’utilizzatore. Fanno eccezione i parametri
Tacho scale e Speed offset. Questi non vengono sovrascritti quando si caricano i valori di
fabbrica, così che non è necessario rifare la taratura già effettuata in precedenza del segnale
d’ingresso della reazione di tachimetrica. Lo stesso vale per il parametro Size selection.

La configurazione di fabbrica consente una regolazione della velocità con regolazione di


corrente in cascata per un motore in corrente continua ad eccitazione indipendente e munito
di un encoder incrementale digitale. L’azionamento in questo caso non lavora con indeboli-
mento di campo. Indipendentemente dalla configurazione desiderata, si consiglia di effettuare
anzitutto le impostazioni di base descritte qui di seguito, affinchè si possano evitare errori
proseguendo oltre. Dopo aver effettuato con successo la prima messa in funzione possono
essere attivate le altre funzioni disponibili. La loro impostazione è descritta più avanti.

I valori ammessi che possono essere impostati per i singoli parametri sono rilevabili nel capitolo “Lista di tutti
i parametri” della sezione 10 del manuale.
Le impostazioni che seguono devono essere fatte con il convertitore in condizione di blocco (disabilitato).
Enable drive = disabled (tensione non applicata al morsetto 12).
Per l’utilizzo del tastierino vedere il capitolo 5.1.

Selezione del tipo di funzionamento


- Quando il convertitore deve essere comandato esclusivamente da morsettiera, impostare il parametro Main
commands = “Terminals”.
- Quando si utilizza il tastierino Main commands = Digital

Memorizzazione delle impostazioni


- Usare il parametro Save parameters nel menu START UP
- Per poter riavere i parametri impostati anche quando si spegne e si riaccende il convertitore è necessario
salvare i parametri, memorizzandoli.
- Quando si utilizza il tastierino: premere ENT.

Nelle condizioni di fornitura standard il parametro Main commands è impostato con “digital”, così da poter
effettuare la taratura automatica del regolatore di corrente durante la messa in funzione.

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 37 5


5.3.4 Procedura di messa in funzione
Seguendo la lista riportata nel menu START UP è possibile impostare il convertitore per gli utilizzi più frequenti
limitando il movimento tra i menu..

Speed base value Imposta il numero di rpm che corrisponderanno a 10V su un ingresso analogico (e.g.
10V o 20mA).
Nom flux curr Nel caso si modifichi tramite le resistenze e i dip switch la corrente nominale dell’ec-
citatrice impostare qui il nuovo valore. Vedere tabella 2.4.3.2.
Speed-0 f weak Abilita il risparmio campo a velocità zero.
Speed-0 f weak delay Imposta un ritardo di tempo.
Acc delta … Permette di impostare la pendenza delle rampe (accelerazione).
Dec delta ... Permette di impostare la pendenza delle rampe (decelerazione).

Motor data
In questo sottomenu vengono inseriti tutti i dati relativi al motore.
Nel caso si voglia eseguire l’autotaratura di velocità questi valori devono corrispondere ai dati di targa del motore
poiché da questi si deriva la costante di coppia del motore.

Motor nom flux Corrente di campo del motore in A.


Flux reg mode Modalità di controllo del campo, corrente costante o deflussato ‘Voltage control’.
Full load curr Corrente di armatura del motore. A questo valore corrisponde il 100% della corrente
del convertitore. Il dato di default è la corrente nominale del convertitore. Si può anche
limitare la corrente per mezzo del parametro T current limit.
Motor max speed Velocità massima del motore. Impostare il dato di targa.
Max out voltage Tensione massima di armatura. È’ il set point per il controllo di tensione di uscita.
Flux weak speed Percentuale della Motor max speed a cui inizia il deflussaggio.

Nota! Per l’autotaratura di velocità è necessario impostare questi dati ai valori di targa del motore,
e solo al termine della procedura di autotaratura possono essere modificati inserendo i valori
desiderati dall’utilizzatore.

Limiti
In questo sottomenu sono riportati i limiti di velocità, corrente e campo nel caso sia necessario provvederli
diversi dal sottomenu \Motor data.

T current limit Limite di corrente di armatura come percentuale della Full load curr. In caso di sovraccarico
deve essere maggiore o uguale alla Overload current.
Flux current max Massima corrente di campo come percentuale della Motor nom flux.
Flux current min Minima corrente di campo erogata come percentuale della Motor nom flux. Corrisponde alla
corrente fornita con risparmio campo attivo, corrisponde anche al limite inferiore nel caso di
deflussaggio.
Speed min amount Limite minimo del riferimento di velocità, utile in caso di somma di riferimenti.
Speed max amount Limite massimo del riferimento di velocità, utile in caso di somma di riferimenti.

5 38 —————— TPD32 ——————


Speed feedback
Impostazione della reazione di velocità.
Speed fbk sel Selezione tipo di reazione: encoder 1, encoder 2, tachimetrica, armatura.
Tacho scale Valore per la taratura fine della tachimetrica.
Encoder 2 pulses Numero impulsi encoder digitale (2).
Enable fbk contr Abilitazione del test presenza reazione di velocità. Richiede la corretta impostazione
di Motor max speed, Max out voltage, Flux weak speed.
Refresh enc 2 Abilita il test della presenza dei segnali A, B, Aneg, Bneg sull’encoder digitale. Abilitato
solo con Enable fbk contr attivo.

Allarmi
Undervolt thr Soglia dell’allarme di sottotensione di rete.
Overcurrent thr Soglia di intervento della protezione contro sovracorrente.

Overload control
Il controllo del sovraccarico, per un tempo deliminato, permette di erogare una sovracorrente, che può essere
superiore anche alla corrente nominale di armatura del convertitore. Viene utilizzato per fornire all’azionamento
una coppia di spunto più elevata, oppure ad esempio per consentire delle punte di carico alle macchine che pre-
sentano prese di carico con andamento ciclico.

Ingressi analogici 1, 2 ,3
I convertitori della serie TPD32 offrono la possibilità di associare determinate funzioni a tre ingressi analogici
programmabili, configurati come ingressi differenziali (morsetti 1-2, 3-4, 5-6).
Nelle condizioni di fornitura standard, l’ingresso 1 (morsetti 1 e 2) è collegato al Ramp ref 1.

5.3.5 Taratura del convertitore


5.3.5.1 Autotaratura del regolatore di corrente
Questa operazione deve essere fatta prima di abilitare il convertitore per la prima volta
L’ottimizzazione del regolatore di corrente viene fatta automaticamente con il parametro R & L Search. I
valori rilevati per la resistenza e l’induttanza di armatura vengono registrati come parametri Arm resistance
e Arm inductance nel menu CURRENT REGULAT. In caso di necessità, l’utilizzatore può anche cambiare
manualmente questi parametri.
- Nel caso in cui il campo del motore non sia alimentato dal convertitore, scollegare i morsetti del campo. Il circuito
di campo interno viene automaticamente bloccato durante la fase di ottimizzazione, pertanto non è necessario
scollegare il campo.
- L’utilizzatore deve accertarsi che durante l’ottimizzazione l’azionamento nonostante la mancanza del campo non
vada in rotazione (magnetismo residuo, campo serie ...). In caso di necessità bloccare meccanicamente l’albero
del motore.
- Tensione di alimentazione ai morsetti U2 e V2
- Convertitore bloccato ( mancanza di tensione al morsetto 12 )
- Il parametro Main commands (menu START UP o CONFIGURATION) deve essere “Digital”.
- Prima dell’ottimizzazione impostare il limite della corrente d’armatura.
- Eventualmente disabilitare la funzione di “Controllo sovraccarico” durante la fase di ottimizzazione (Enable
overload = Disabled).
- Parametro R&L search nel menu START UP = Enabled
- Inserire l’azionamento (alimentazione della parte di potenza ai morsetti U, V, W, presenza dei segnali di sblocco
ai morsetti 12 e 13).
- Abilitare l’azionamento con il parametro Enable drive nel menu START UP

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 39 5


Nota! Nel caso il parametro Stop mode non sia selezionato con “OFF”, bisogna premere anche
il tasto di START sul tastierino.

- Incomincia la fase di autotaratura, che può durare alcuni minuti.


- Terminata l’autotaratura, il convertitore viene automaticamente disabilitato ed il parametro R&L
search nel menu START UP configurato = Disabled.
- Spegnere l’azionamento = nessuna tensione al morsetto 12 .
- Riportare il parametro Main commands di nuovo al valore desiderato.
- Se lo si desidera, attivare la funzione controllo sovraccarico: (Enable overload = Enabled).
- Salvare le impostazioni fatte.

Nota! Una volta iniziata, l’autotaratura può venire interrotta selezionando Enable drive = Disabled.
Rimangono quindi validi i parametri presenti prima dell’ottimizzazione. Non è possibile
effettuare l’autotaratura con azionamento in marcia.

5.3.5.1.1 Controllo delle prestazioni del regolatore di corrente con il parametro Eint
Durante il funzionamento del convertitore, nel menu “Current Regulator” viene monitorato il parametro Eint,
che misura un errore medio interno della corrente.
Questo valore deve essere prossimo allo zero, ma sono accettabili valori che cambiano dinamicamente e sono
compresi tra -40 e +40. Perchè possa essere considerata valida la lettura di questa misura, il convertitore
deve avere almeno il 30% del carico. Se sono richiesti degli aggiustamenti fare dei piccoli cambiamenti al
parametro Arm inductance (nel menu Current regulator) per operare una taratura fine e riportare il parametro
Eint ad un valore accettabile.
- Se la lettura di Eint è positiva, aumentare il valore di Arm inductance.
- Se la lettura di Eint è negativa, diminuire il valore di Arm inductance.

5.3.5.2 Autotaratura del regolatore di velocità


La procedura di Self tuning identifica il valore di inerzia totale all’albero del motore (Kg*m2), il valore degli
attriti in N*m e il calcolo del guadagno Proporzionale ed Integrale del regolatore di velocità.

Pericolo ! Questa procedura richiede una libera rotazione dell’albero del motore accoppiato al carico. L’
autotaratura dell’anello di velocità non può essere effettuata su macchine a corsa limitata.

CAUTION ! Il test viene eseguito utilizzando il valore di limite di coppia impostato nel parametro Test
T curr lim. Il riferimento di coppia è applicato attraverso un riferimento a gradino (senza
rampa), inoltre la trasmissione meccanica non deve avere “giochi” e deve essere compatibile
con operazioni che utilizzano il valore di limite di coppia impostato nel parametro Test T
curr lim. L’utilizzatore può modificare tramite questo parametro il valore del limite di coppia
appropriato.

Nota ! Nelle applicazioni dove il valore dell’inerzia totale del sistema è molto grande, bisogna
aumentare il valore del parametro Test T curr lim per evitare errori di “Time out”.
L’autotaratura dell’anello di velocità non è adatta per impieghi del convertitore nelle appli-
cazioni quali “ascensori” e impianti di sollevamento.

5 40 —————— TPD32 ——————


Operazione preliminare da eseguire per ottenere un calcolo corretto della costante di coppia Torque const e quindi
una corretta autotaratura è quella di inserire i valori di targa del motore per i seguenti parametri:

Motor max speed Uguale alla velocità massima di targa del motore
Flux weak speed Uguale al valore percentuale di targa per l’inizio del deflussaggio rispetto alla velocità
massima del motore (Crossover point)
T Current limit +/- Uguale al dato di targa del motore
Motor nom flux Uguale al dato di targa del motore
Max out voltage Uguale al dato di targa del motore

Questi parametri potranno essere modificati dopo aver eseguito la procedura di autotaratura in base alle esigenze
applicative della macchina senza che venga modificato il valore di Torque const identificato durante questa fase
di autotaratura..

- Impostare il senso di rotazione dell’albero motore: orario (FWD) o antiorario (REV) tramite il parametro
Fwd-Rev spd tune
- Selezionare il valore della corrente di coppia da utilizzare durante l’autotaratura dell’anello di velocità tramite
il parametro Test T curr lim

Selezionare il menu START UP \ Self tuning.


- Eseguire la procedura con il comando Start.

Durante la procedura viene eseguito un test di accelerazione col valore di limite di coppia impostato nel pa-
rametro Test T curr lim. Quindi un test di decelerazione senza controllare il motore fino a velocità zero con
nessuna coppia applicata.
La velocità di soglia alla quale viene effettuato il test è il 33% del valore più basso impostato nei seguenti pa-
rametri:
- Speed base value
- Speed max pos o Speed max neg in accordo alla direzione di rotazione.

La procedura richiederà alcuni minuti, in funzione dei valori di inerzia e degli attriti presenti.
In base ai valori di inerzia e degli attriti, il convertitore calcolerà i guadagni dell’anello di velocità (parametri
Speed P e Speed I).
Nel caso siano richieste regolazioni manuali (in presenza di vibrazioni, ecc.), queste dovrebbero essere effettuate
sul valore del guadagno integrale Speed I [%] . Nel caso l’autotaratura del regolatore di velocità non sia soddi-
sfacente, fare riferimento al capitolo 5.3.6 per la procedura manuale di “Taratura del regolatore di velocità” .

Terminata la procedura, i nuovi valori dei parametri ottenuti (suffisso “Nw”) possono essere confrontati con i va-
lori precedenti l’autotaratura, esaminando il menu Self tuning. I parametri di questo menu sono di sola lettura.
I nuovi parametri possono essere resi attivi utilizzando il comando Take val dopo che il convertitore è stato di-
sabilitato. In questo caso, i valori precedenti l’autotaratura vengono sovrascritti. Self tuning può essere ripetuto
sia che i valori del precedente tentativo siano o non siano stati confermati..

Nota! “Take val” non memorizza permanentemente i valori calcolati, che vengono persi se il
convertitore viene disalimentato. Per memorizzare in modo permanente i valori ottenuti ,
occorre utilizzare il comando Save parameters.

Nel caso vengano rilevati dei valori estremi per alcuni parametri, possono apparire messaggi di errore. Ripetere
l’autotaratura di velocià. Se il messaggio di errore persiste, mantenere i valori di default e tarare manualmente
il regolatore di velocità (capitolo 5.3.6. “Taratura del regolatore di velocità”).

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 41 5


Lista dei messaggi di errore durante l’autotaratura

Messaggi generici

Descrizione Note

“Drive disabled”: Alimentare il morsetto 12 (ENABLE) a una tensione di +24V


“Not ready”: Take val non può essere eseguito in quanto il test non è stato completato in modo
corretto. Ripetere la procedura di autotaratura.
“Time out”: La procedura di autotaratura non è stata completata nel tempo disponibile.
“Start ?”: Premere ENT per confermare l’inizio del test di autotaratura
“Tuning aborted”: Test di autotaratura disabilitato dall’utente (è stato premuto il tasto CANC).
“Set Main cmd=Dig”: Selezionare il menu CONFIGURATION e impostare il parametro Main commands =
digital.
“Set Ctrl=Local”: Selezionare il menu CONFIGURATION e impostare Control mode = Local.

Messaggi di errori di misura

Questi messaggi di errore possono apparire quando sono stati identificati valori estremi dei parametri. Può essere
utile ripetere la procedura di autotaratura quando appare uno qualsiasi dei seguenti messaggi. Se il messaggio
persiste, devono essere adottate procedure di taratura manuale.

Descrizione Note

“Over speed”
“Drive stalled”: Incrementare il valore del parametro Test T curr lim e ripetere Self tuning
“Load applied”: E’ stato riscontrato un valore di coppia di carico a velocità zero troppo elevato. Non è
possibile eseguire Self tuning per questo tipo di carico.
“T curr too high”: Ridurre il valore del parametro T curr lim per Self tuning
“Friction null”: Il valore dell’attrito è zero o inferiore al limite di precisione del controllo

5.3.5.3 Convertitore di campo


Nelle condizioni di fornitura standard i convertitori TPD32 sono configurati per funzionare senza indebolimento
di campo. Si devono prevedere le seguenti impostazioni solamente quando si desidera avere un funzionamento
con campo indebolito oppure quando il campo del motore collegato non viene alimentato attraverso il conver-
titore.
Tutte le impostazioni descritte in questo capitolo devono essere eseguite con convertitore in condizione di blocco
(tensione non applicata al morsetto 12).

Scelta del tipo di funzionamento

- Con corrente di campo costante: Flux reg mode = Constant current


Enable flux reg = Enabled
- Con indebolimento di campo: Flux reg mode = Voltage control.
Nel menu CONFIGURATION impostare la tensione
massima di uscita con il parametro Max out voltage.
Enable flux reg = Enabled
- Campo non alimentato dal TPD32 Flux reg mode = External control
Enable flux reg = Disabled.

5 42 —————— TPD32 ——————


Impostazione della corrente nominale di campo
- Impostare la corrente nominale di campo del motore con il parametro Motor nom flux.
- Quando la corrente di campo del motore è sensibilmente inferiore alla corrente nominale del convertitore
di campo, adattare la corrente del convertitore di campo per mezzo dello switch S14. Deve essere configu-
rato secondo le indicazione della tabella 5.3.5.3.1. Con il parametro Nom flux curr si seleziona la nuova
corrente nominale del campo.
- Operando con corrente di campo fissa, se la corrente di campo nominale del motore è ≤ 10%, si rende
necessario adattare la corrente del campo tramite gli switch S14.
- Operando con controllo ad indebolimento di campo, è necessario riferirsi anche al valore di CEMF o al
dato di crossover. Se la corrente massima di campo è ≤ 10% del massimo valore del convertitore di campo
interno, è necessario adattare la retroazione di quest’ultima con lo switch S14.

Nei casi sopracitati non è richiesta la precisa calibrazione della corrente di campo.
La calibrazione non è richiesta se il controllo del campo sul motore viene eseguito esternamente al convertitore
di campo interno del TPD32.

Tabella 5.3.5.3.1: Resistenze di taratura della corrente di campo

Switch ohms 168,5 Ohm 333 Ohm 182 Ohm 36,4 Ohm 845 Ohm 1668 Ohm Equivalent
Nom flux curr S14-1 S14-2 S14-3 S14-4 S14-5 S14-6 S14-7 S14-8 resistance
1,0 A OFF OFF OFF OFF OFF ON 1668 Ohm
2,0 A OFF OFF OFF OFF ON OFF 845 Ohm
3,0 A OFF OFF OFF OFF ON ON 560,9 Ohm
5,0 A OFF ON OFF OFF OFF OFF 333,3 Ohm
9,9 A ON OFF OFF OFF OFF OFF 168,5 Ohm
12,9 A ON OFF OFF OFF ON ON Non utilizzato 129,6 Ohm
14,2 A OFF ON ON OFF OFF OFF 117,7 Ohm
17,1 A OFF ON ON OFF ON ON 97,3 Ohm
20,0 A ON OFF ON OFF OFF ON 83,1 Ohm
24,1 A ON ON ON OFF OFF OFF 69,3 Ohm
25,1 A ON ON ON OFF OFF ON 66,5 Ohm

Flusso di corrente di campo massimo / minimo


- Impostazione nel menu LIMITS / Flux limits con i parametri Flux current max e Flux current min in
percento di Motor nom flux.

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 43 5


5.3.6 Taratura manuale dei regolatori
La taratura dei regolatori dei convertitori TPD32 ha dei valori predefiniti. Normalmente si ottengono in questo
modo comportamenti soddisfacenti dei regolatori. La taratura del regolatore di corrente di armatura deve sempre
essere effettuata. Quando la regolazione soddisfa le esigenze richieste, non è necessario procedere all’ottimiz-
zazione degli altri regolatori.

Il convertitore contiene i seguenti circuiti di regolazione:


- Regolatore della corrente di armatura. L’autotaratura si ottiene con il parametro R&L search
- Regolatore di velocità: disponibile l’autotaratura.
- Regolatore della corrente di campo: taratura solo manuale.
- Regolatore della tensione di armatura: taratura solo manuale.
Di seguito si descrive il modo di operare per ottenere l’ottimizzazione, nei casi in cui sia richiesta. Per avere
una funzione a gradino, viene usato il “Test generator “ interno (menu “SPEC FUNCTIONS). L’obiettivo è
quello di ottenere una risposta a gradino ottimale. Ad esempio per la corrente, si consiglia di misurare diretta-
mente la risposta a gradino.
L’uscita analogica può essere riportata in morsettiera con un tempo di campionamento di due millisecondi.

Utilizzo del Test generator

Questa funzione genera e rende disponibili dei segnali con forma d’onda rettangolare, con frequenza e ampiezza
impostabile, ai quali può inoltre essere sommato un offset anch’esso impostabile. Con il parametro Gen access
si determina su quale ingresso dei regolatori il segnale debba agire. Ulteriori informazioni possono essere ri-
levate nel capitolo 6.15.1 “Test generator” .

Taratura manuale del regolatore di velocità

- Azionamento bloccato = mancanza di tensione al morsetto 12


- Scegliere le seguenti impostazioni per il Test generator:
- Gen access = Ramp ref
- Gen frequency = 0.2 Hz
- Gen amplitude = 10 %
- Gen offset = 10 %

- Misurazione della reazione su una uscita analogica. Allo scopo si devono parametrizzare la variabile “Actual Spd”
su una uscita e la variabile “Motor current” su un’altra uscita (vedere “Programmazione ingressi / uscite).
- Nel menu START UP impostare il parametro Acc delta speed al valore più elevato possibile ed il parametro
Acc delta time ad 1 secondo.
- Impostare a 0.00 i parametri Speed P e Speed I nel menu REG PARAMETERS / .... .
- Sbloccare l’azionamento (tensione al morsetto 12) e dare lo Start (tensione al morsetto 13)
- Aumentare Speed P fino ad ottenere che l’overshoot sia minore del 4% quando si ha il tempo di reazione
più breve.
- Aumentare Speed I fin quando l’overshoot è maggiore del 4%. Quindi ridurlo, fino a che risulti appena
inferiore al 4%.
- Fermare l’azionamento e metterlo in condizione di blocco.
- Gen access = Not connected
- Salvare le impostazioni fatte (comando SAVE PARAMETERS nel menu SPECIAL FUNCTION).

Nota! Con la funzione “Bypass” abilitata (Enable fbk bypas = Enabled) il convertitore passa
automaticamente in reazione di armatura qundo manca il segnale di reazione. In questo
caso, con segnale di reazione staccato, bisogna effettuare di nuovo l’ottimizza-zione del
regolatore di velocità sopra descritta. La parte P del regolatore di velocità viene impostata
con il parametro Speed P bypass e la parte I con Speed I bypass.

5 44 —————— TPD32 ——————


In alcuni casi è necessario avere guadagni diversi per il regolatore di velocità, sopra il range di velocità. Per
questo scopo i convertitori della serie TPD32 sono dotati di un regolatore di velocità adattativo. Per ulteriori
informazioni su questa funzione vedere il capitolo 6.13.2. Per la taratura vedere più avanti.

20.00 ms/DIV 20.00 ms/DIV


Figura 5.3.6.1: Sopra: Actual spd, sotto: Motor current. Figura 5.3.6.2: Sopra: Actual spd, sotto: Motor cur-
Speed P troppo piccola. rent. Speed P troppo elevata.

20.00 ms/DIV 20.00 ms/DIV


Figura 5.3.6.3: Sopra: Actual spd, sotto: Motor cur- Figura 5.3.6.4: Sopra: Actual spd, sotto: Motor cur-
rent. Speed I troppo elevata. rent. Speed P e Speed I correttamente impostate.

Taratura manuale del regolatore della corrente di campo


Nota! Nella maggioranza dei casi d’impiego i motori in corrente continua ad eccitazione indipendente
lavorano con campo costante (Flux reg mode = Constant current). In questo caso non è necessario
ottimizzare il regolatore della corrente di campo ed il regolatore della tensione di armatura.

L’ottimizzazione illustrata qui di seguito si riferisce ad azionamenti che lavorano a coppia e potenza costante
(regolazione mista di armatura e di campo). In questi casi bisogna innanzitutto configurare il convertitore di
campo per questa modalità di funzionamento. Vedere più avanti.

Nota! Durante l’ottimizzazione del regolatore della corrente di campo, il convertitore non può
ricevere alcun comando di Start.

- Convertitore bloccato (tensione non applicata al morsetto 12)


- Menu LIMITS / Flux limits: Flux current max = 100% pari a corrente nominale di campo del motore
collegato; Flux current min = 0
- Impostare a 0.00 i parametri Flux I e Flux P nel menu REG PARAMETERS / ...
- Misurare la corrente di campo attraverso una uscita analogica. Allo scopo si devono parametrizzare la variabile
“Flux current” su una uscita e la variabile “Flux reference” su un’altra uscita (vedere “Programmazione
ingressi / uscite).

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 45 5


- Selezionare il menu FLUX REGULATION
- Enable flux reg = Enabled (standard)
- Flux reg mode = Voltage control
- Enable flux weak = Enabled
- Impostare Gen access = Flux reference e Gen amplitude al 70% della corrente nominale di campo del
motore (questo per permettere l’overshoot del sistema).
- Alzare il valore del parametro Flux P fino a che l’overshoot della corrente di campo (Flux current) sia
inferiore al 4% .
- Alzare il valore di Flux I finchè l’overshoot è maggiore del 4%, quindi ridurlo fino a che risulti appena
inferiore al 4% .

Nota! A motivo della costante di tempo del campo relativamente elevata la velocità di salita della
corrente di campo è limitata. Il tempo di salita nelle condizioni di taratura ottimale può essere
dell’ordine di diverse centinaia di millisecondi.

- Gen access = Disconnected


- Enable flux weak = Disabled
- Impostare Flux current min al valore desiderato
- Configurare le uscite analogiche in base alle esigenze desiderate.
- Salvare le impostazioni fatte.

Le figure 5.3.6.5 ... 5.3.6.7 mostrano degli esempi di taratura del regolatore di corrente del campo.

Figura 5.3.6.5: Sopra: Flux reference, sotto: Flux. Figura 5.3.6.6: Sopra: Flux reference, sotto: Flux.
Oscillazioni per la variazione del campo. Comporta- La riduzione della corrente di campo dipende troppo
mento non ottimale del regolatore dalla costante di tempo del campo. La regolazione
non ha quindi alcun influsso.

Figura 5.3.6.7: Sopra: Flux reference, sotto: Flux


current. Salita corrente di campo senza oscillazioni.
Variazione rispetto a Fig. 5.3.6.5. aumento di Flux P
dal 2 al 10%. Flux I = 5%.

5 46 —————— TPD32 ——————


Regolatore della tensione nel convertitore di campo

Nota! Nella maggioranza dei casi d’impiego i motori in corrente continua ad eccitazione indipen-
dente lavorano con campo costante (Flux reg mode=Constant current). In questo caso non
è necessario ottimizzare il regolatore della tensione di armatura.

Quando si ha indebolimento del campo, il regolatore di tensione mantiene costante la tensione di armatura. Il
punto critico per questo regolatore si verifica all’inizio dell’indebolimento campo, poiché a motivo della sa-
turazione del campo del motore, per una variazione del flusso sono richieste più consistenti variazioni della
corrente di campo.
Tarare il regolatore in modo che la tensione di armatura abbia variazioni molto piccole.

Nota! Prima dell’ottimizzazione del regolatore di tensione devono essere già stati impostati gli altri
regolatori del convertitore.

- Azionamento bloccato = mancanza di tensione al morsetto 12

- Scegliere le seguenti impostazioni per il Test generator:


- Gen access = Ramp ref
- Gen frequency = 0,2 Hz
- Gen amplitude = 10 %
- Gen offset = in base al punto di passaggio dalla regolazione di armatura a quella
di campo. Esempio: Motor max speed = 2000 rpm, inizia
l’indebolimento campo a 1500 rpm. Gen offset = 75 %

- Misurare la corrente di campo e la tensione di armatura su una uscita analogica. Allo scopo si devono pa-
rametrizzare la variabile “Flux” su una uscita e la variabile “Output voltage” su un’altra uscita (vedere
“Programmazione ingressi / uscite ).

- Sbloccare l’azionamento e dare il comando di Start ( tensione ai morsetti 12 e 13 ).

- Osservare la tensione di armatura. Dopo una eventuale breve oscillazione, la tensione deve rimanere co-
stante. Vedere come esempi le figure 5.3.6.8 ... 5.3.6.10. Nel menu REG PARAMETER \ ... si possono
variare le parti P ed I con i parametri Voltage P e Voltage I.

- Fermare l’azionamento e metterlo in condizione di blocco.

- Gen access = Not connected.

- Salvare le impostazioni fatte.

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 47 5


Figura 5.3.6.8: Sopra: Flux, sotto: Output voltage. Figura 5.3.6.9: Sopra: Flux, sotto: Output voltage. Il
Oscillazioni della tensione di campo. Dopo una guadagno è troppo piccolo. La tensione di armatura
variazione di velocità oscillazioni. Voltage P = 10 %, aumenta. Voltage P = 3%, Voltage I = 5%.
Voltage I = 80 %

Figura 5.3.6.10: Regolatore di campo ottimale . Dopo un


breve transitorio la corrente di campo e la tensione di ar-
matura sono costanti. Voltage P = 40 %, Voltage I = 50 %.

5 48 —————— TPD32 ——————


5.3.7 Ulteriori tarature
Taratura della curva di flusso (Flux / if curve)
La funzione di tale curva è quella di eseguire in condizioni di deflussaggio, un controllo del flusso reale del
motore e quindi la possibilità di controllarne la coppia.
La figura sottostante descrive la relazione esistente tra flusso e corrente di flusso in condizioni di Flux/if curve
delineata e non.

Nota! La taratura della corrente di campo (sezione precedente) e della tensione di uscita (sezione successiva)
devono essere effettuate quando viene richiesto un funzionamento in deflussaggio, sia che venga
definita o meno la curva di flusso in questione.

La successione delle tarature è la seguente:


- Regolatore della corrente di campo
- Taratura della curva di flusso (Flux / if curve)
- Regolatore della tensione nel convertitore di campo

Flux current

100%

I field cnst 90

Curve A
50% Motor nom flux
Curve B

I field cnst 70

I field cnst 40

40% 50% 70% 90% 100%


Flux reference

Figura 5.3.7.1: Curva conversione flusso/corrente


Esempio:

A - Mantenendo inalterata la taratura della curva rispetto alla condizione di fornitura standard del convertitore,
si otterrà un’andamento lineare (Curva A) della corrente di flusso (Flux current) al variare del parametro
Flux reference.
Quindi:
Flux current max / Flux reference = 100% Flux current / Flux reference = Motor nom flux
Flux current max / Flux reference = 50% Flux current / Flux reference = 50% di Motor nom flux

B- Effettuando la taratura della curva di flusso (vedi procedura di taratura sottostante), il risultato di ciò è evi-
denziato dalla Curva B. I valori di Flux current seguiranno un’andamento determinato dalla percentuale
di flusso effettivo Flux reference necessario a determinare la circolazione di tale corrente di campo per il
sistema collegato.

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 49 5


Voltage reg P / I Base
Voltage P
30 % Flux P base
3277
Flux I Base
Field current Limits
Voltage I 3277 Energy saving
40 % Flux current max
Out vlt level 100 % Flux
100 % current Output Voltage
max
Flux
Voltage regulator current
min
+ T
Max. out voltage
500 V S
- Flux reg mode

Enable flux weak


Output voltage Disabled
Flux current min
70 %
Speed-0 f weak
Enabled

Field economy
Flux current max

Field reg P / I Base


Fld reg P gain
2 % Voltage P base Flux current min
1.8 A/V
Spd=0 Thr
Fld reg I gain Voltage I base
1 % 13.0909 A/V*ms
Flux reference Motor field curr Speed zero level
10 A 10 rpm

Field controller

I field curve Field reg P / I


Enable flux reg
+
S
T
-

Nom flux curr


10 A

Set flux/if Ifield cnst40


0 40 %
Flux current %
Reset flux / if Ifield cnst70 C1
0 70 %
M
Ifield cnst90 D1
90 %

Motor field curr


10 A

Figura 5.3.7.2: Schema a blocchi regolazione di flusso

Procedura di taratura:

- Linearizzare la curva flusso/corrente medinate il comando Reset flux / if (menu FLUX REGULATION\ Flux /
if curve)
- Impostare la corrente di campo del motore (dato di targa) nel parametro Motor nom flux (menu FLUX
REGULATION
- Impostare la tensione di uscita desiderata mediante il parametro Max out voltage (menu CONFIGURATION)
e la relativa percentuale (100%) nel parametro Out vlt level (menu FLUX REGULATION)
- Impostare il regolatore di campo a corrente costante: Flux reg mode = Constant current (menu FLUX RE-
GULATION)
- Impostare la percentuale di flusso al 100% mediante Flux current max (menu FLUX REGULATION)
- Portare il motore ad una velocità tale che la forza controelettromotrice visualizzata in Armature voltage
(menu MONITOR\Measurements) corrisponda al valore precedentemente impostato in Max out voltage
- Agendo su Flux current max diminuire la tensione visualizzata in Armature voltage, fino ad ottenere una
tensione di uscita pari al 90% di Max out voltage.
Effettuare la lettura della percentuale di corrente circolante nel parametro Flux current (menu FLUX RE-
GULATION) ed inserirlo nel parametro I field cnst 90 (menu FLUX REGULATION\Flux if curve).
- Agendo su Flux current max diminuire la tensione visualizzata in Armature voltage, fino ad ottenere una
tensione di uscita pari al 70% di Max out voltage.
Effettuare la lettura della percentuale di corrente circolante nel parametro Flux current (menu FLUX RE-
GULATION) ed inserirlo nel parametro I field cnst 70 (menu FLUX REGULATION\Flux if curve).

5 50 —————— TPD32 ——————


- Agendo su Flux current max diminuire la tensione visualizzata in Armature voltage, fino ad ottenere una
tensione di uscita pari al 40% di Max out voltage.
Effettuare la lettura della percentuale di corrente circolante nel parametro Flux current (menu FLUX RE-
GULATION) ed inserirlo nel parametro I field cnst 40 (menu FLUX REGULATION\Flux if curve).
- Bloccare il convertitore.
- Mediante il parametro Set flux / if (menu FLUX REGULATION) verrà eseguito il calcolo dei parametri
della curva. Portarsi quindi su tale parametro e premere il tasto ENT.
L’operazione richiede qualche secondo.
- Impostare quindi la modalità di funzionamento del controllo di campo desiderato (Constant current / Voltage
control), riportare il valore di Flux current max al 100% ed effettuare un salvataggio parametri.
Cambiamenti di Max out voltage o Motor nom flux richiedono una nuova taratura della curva.

Funzione Speed-up
Con carichi aventi un elevato momento d’inerzia si possono verificare oscillazioni durante le variazioni della
velocità. Queste possono essere ridotte attivando la funzione “Speed-up”. Le figure 5.3.7.3 e 5.3.7.4 mostrano
l’influsso di questa funzione.

Figura 5.3.7.3: Sopra: Actual spd, sotto: Motor current. Figura 5.3.7.4: Sopra: Actual spd, sotto: Motor current.
Oscillazioni al variare della velocità. Funzione Speed- Lo stesso azionamento con funzione attiva. Funzione
up non attivata. Speed-up attivata.
Parametri utilizzati nell’esempio:

Speed up base 14 ms
Speed up gain 50 %
Speed up filter 20 ms

Impostazione della logica di velocità zero

- Nelle condizioni di fornitura standard la logica di velocità zero è disinserita. Nel capitolo 6.7.2. “Logica
di velocità zero”, si può trovare una descrizione esatta del comportamento dell’azionamento.
- Blocco della parte-I del regolatore di velocità, con n=0:
Parte-I bloccata: Enable spd=0 I = Enabled
Parte-I sbloccata: Enable spd=0 I = Disabled

Nota! Quando il motore è fermo, si evita la deriva dell’azionamento per mezzo di un blocco della
parte-I. Occorre fare attenzione perchè in questo caso quando il motore è fermo non
può accettare delle prese di carico e quindi questa funzione non è adatta per tutti i casi di
impiego!

——— Impostazione e Messa in Servizio ——— 51 5


- Soppressione del guadagno-P impostato con Spd=0 P gain:
- se il riferimento si trova sopra Ref 0 level: Enable spd=0 R = Enabled
- se riferimento e/o reazione sono sopra Ref 0 level: Enable spd=0 R = Disabled

Nota! Enable spd=0 R è attivo solo quando Enable spd=0 P è abilitato (Enabled).

- Scelta del guadagno proporzionale per la velocità zero:


- il guadagno-P corrisponde a Spd=0 P gain Enable spd=0 P = Enabled
- il guadagno-P corrisponde al guadagno-P normale Enable spd=0 P = Disabled
- Il guadagno-P a velocità zero, viene impostato con Spd=0 P gain, quando Enable spd=0 P è abilitato.
- Con Ref 0 level viene definita la soglia di intervento per il riconoscimento di velocità zero. Viene espres-
sa nella dimensione impostata dal fattore funzione.

Adattativo del regolatore di velocità

Nota! Nelle condizioni di fornitura standard, l’adattativo del regolatore di velocità è disabilitato.
Deve essere impiegato solamente quando si deve cambiare il guadagno del regolatore di
velocità, sul range di velocità oppure a motivo di un altra grandezza. Per la relazione tra i
singoli parametri vedere il capitolo 6.13.2. “Adattativo del regolatore di velocità”.

- Abilitazione dell’adattativo ad azionamento bloccato. Enable spd adap = Enabled.


In questo modo vengono disattivate le impostazioni di Speed P e Speed I.
- Determinare in dipendenza da quale grandezza, deve essere cambiato il guadagno del regolatore di velocità.
Normalmente dipende dalla velocità (Select adap type = Speed).
- Se il guadagno deve essere cambiato in dipendenza di un’altra grandezza, impostare Select adap type = Adap
reference. Questa grandezza viene collegata all’apparecchio come valore analogico, attraverso un ingresso
analogico. Per questo la variabile Adap reference deve essere assegnata ad un ingresso analogico (vedere
più avanti la configurazione degli ingressi analogici). Altra possibilità è quella di inserire Adap reference
tramite linea seriale oppure Bus. In questo caso può non aver luogo l’inserzione da morsettiera.
- Inserendo Adap speed 1 e Adap speed 2 si rendono disponibili tre gamme di velocità, che possono avere
differenti guadagni. Valore espresso in percento di Speed base value e rispettivamente del valore massimo
di Adap reference.
- Con Select adap type = Speed: l’ottimizzazione viene eseguita come sopra descritto per il “Regolatore di
velocità”. Allo scopo bisogna tener presenti i seguenti punti:
- Con Gen offset inserire un valore, che si trova all’inizio della gamma da ottimizzare, ma tuttavia
si trovi fuori dal transitorio impostato con Adap joint XX.
- Con Gen amplitude inserire il gradino, in modo tale che la velocità rimanga nello gamma da
ottimizzare.
- L’ottimizzazione viene eseguita separatamente per ogni gamma ed i parametri del regolatore
impostati, per ciascuna gamma, con Adap P gain XX e Adap I gain XX.
- Dopo l’ottimizzazione dei vari stadi scorrere tutto il range di velocità completo.
- Si possono ridurre le instabilità che si presentano nei transitori di passaggio da una gamma all’altra,
cambiando il valore di Adap joint XX. Aumentando i valori, si ottengono transitori più dolci.
- Con Select adap type = Adap reference: l’ottimizzazione dipende dal sistema, e non possono essere date
qui delle indicazioni generali.
- Quando la logica di velocità zero è disabilitata (condizione standard di fornitura), con azionamento fermo
sono attivi i guadagni del regolatore di velocità impostati per mezzo di Adap P gain 1 e Adap I gain 1.
Quando la logica di velocità zero è abilitata, valgono i valori ivi impostati per la condizione di motore
fermo.

5 52 —————— TPD32 ——————


6 - Descrizione Funzionalità
Funzioni e parametri

I convertitori della serie TPD32 offrono una numerosa gamma di funzioni , che possono essere attivate e pa-
rametrizzate attraverso dei parametri, per adattarsi ad ogni caso tipico di utilizzo.
Allo scopo esistono diverse possibilità di comandare gli apparecchi:
- tramite la morsettiera
- tramite tastierino
- tramite linea seriale RS485
- tramite Bus di campo (opzione)

La scelta viene fatta con i parametri Main commands e Control mode nel menu CONFIGURATION.
Assieme agli apparecchi viene fornito un pacchetto Software, che funziona in ambiente MS- WINDOWSTM e
permette di comandare e parametrizzare il convertitore tramite linea seriale RS 485.

Nella condizione di fornitura standard gli apparecchi sono predisposti per la regolazione di velocità con regola-
zione di corrente in cascata. Il collegamento deve essere effettuato secondo gli schemi tipici di allacciamento
indicati nella sezione 4.8, “Schema Tipico di Collegamento”. Per la prima messa in servizio dell’azionamento
è necessario inserire solamente i parametri richiesti nel menu START UP. Dopo la parametrizzazione, il con-
vertitore può essere opportunamente configurato con il parametro Main commands nel menu START UP per
essere comandato da morsettiera.
Se necessitano funzioni che non sono attivate nella configurazione standard, queste possono essere attivate e
parametrizzate negli appositi menu. Questa sezione del manuale illustra le informazioni necessarie allo scopo.
È stato impostato con la stessa logica della struttura generale dei menu del convertitore. L’indice aiuta a trovare
in fretta e con precisione quanto si desidera.

Per l’ampliamento degli apparecchi standard con ingressi ed uscite programmabili, è possibile aggiungere l’op-
zione TBO. Questa opzione aggiunge 4 ingressi digitali, 4 uscite digitali e 2 uscite analogiche.

I convertitori della serie TPD32 offrono la possibilità di disporre dei riferimenti per la rampa e per il regolatore
di velocità in differenti unità di misura:
- in percentuale riferito al valore di Speed base value
- in una unità ingegneristica, che l’utilizzatore può definire tramite il “Fattore funzione”, ad esempio come
velocità in m/s.

In base al valore selezionato per ultimo gli altri vengono automaticamente aggiornati. Ciò significa che ogni
altro riferimento viene sovrascritto con il valore in atto.

La Password 1, impostabile liberamente, protegge il convertitore dall’utilizzo non autorizzato da parte di


persone estranee. La Password 1 è formata da una combinazione di 5 cifre.
Inoltre esiste all’interno anche una Password 2, che è stata fissata dal costruttore. Questa Password consente
al personale del servizio assistenza di accedere al menu SERVICE. L’utilizzatore non può accedere a questo
menu.

Nota! Occorre fare attenzione e memorizzare tutte le variazioni dei parametricon il comando Save
parameters, altrimenti queste vengono perse, ed alla successiva accensione dell’apparec-
chio vengono caricate le ultime impostazioni memorizzate

——— Descrizione Funzionalità ———  6


Struttura del menu principale

Nelle pagine seguenti viene presentato l’elenco dei parametri di ciascun menu. Per ogni tabella sono valide le
note seguenti:
Colonna “N.” Numero di parametro (decimale). Per reperire i parametri quando si utilizzano linea/bus
seriale o scheda APC200, l’utente deve aggiungere 2000H (= decimale 8192) al valore
indicato.
Campo “Valore” S = valore che dipende dalla taglia del dispositivo.

DRIVE STATUS Stato di alcuni parametri che servono per la prima messa in servizio

START UP Parametri che sono utilizzati per la prima messa in servizio

TUNING Parametri che sono utilizzati per la taratura dei regolatori

MONITOR Visualizzazione di Riferimenti, Velocità, Tensione, Corrente...

INPUT VARIABLES Riferimento alla rampa, Riferimento di velocità, Riferimento di corrente

LIMITS Limiti di velocità, Limiti di corrente, Limiti di flusso

RAMP Accellerazione, Decellerazione, Arresto rapido, Forma delle rampe

SPEED REGULAT Configurazione del regolatore di velocità, Logica di velocità zero

CURRENT REGULAT Configurazione del regolatore di corrente

FLUX REGULATION Modalità di funzionamento del regolatore di corrente di campo

REG PARAMETERS Parametri dei regolatori di Velocità, Corrente, Flusso e Tensione

Modo di funzionamento, Tipo di regolazione, Tipo encoder, Fattore funzione, Allarmi pro-
CONFIGURATION
grammabili, Indirizzo, Password

I/O CONFIG Configurazione ingressi e uscite programmabili, digitali ed analogiche

Funzione riaggancio del motore, Regolatore di velocità adattivo, Segnalazione di velocità,


ADD SPEED FUNCT
Rilevamento velocità zero

Funzioni Motopotenziometro, Marcia e Jog, Riferimenti interni di velocità, Speed draw,


FUNCTIONS Multi-Ramp, Controllo sovraccarico, Arresto a velocità zero, Limite di corrente in funzione
della velocità

Test generator, Salvataggio parametri, Carica parametri di fabbrica, Registro anomalie, Adat-
SPEC FUNCTIONS
tamento segnali, Parametri PAD

Accesso alle funzioni delle schede opzionali Bus di campo (Option 1) e APC200 (Option 2),
OPTIONS
Funzione PID

DRIVECOM Inserimento dei parametri secondo il profilo DRIVECOM

SERVICE Menu il cui accesso è consentito solo al personale del servizio assistenza

6  —————— TPD32 ——————


6.1 Abilitazioni (sblocchi)

Indipendentemente dal fatto che il convertitore sia comandato tramite morsettiera, tastierino oppure linea seriale,
è fondamentale che siano collegati gli sblocchi elettrici descritti qui di seguito.


Figura 6.1.1 Sblocco con contatto privo di ptenziale e tramite uscita digitale di un PLC

- Le figure 6.1.1 e 6.1.2 indicano uno schema di principio per il collegamento.


- Le funzioni di sblocco diventano attive applicando una tensione di +15 ... 30V ai morsetti corispondenti.
Gli ingressi sono protetti contro l’inversione di polarità.
- Tensioni negative, 0V e mancanza di segnale vengono interpretate come blocchi.
- Il potenziale di riferimento per gli sblocchi è il morsetto 16.
- Per il funzionamento attraverso tastierino / linea seriale (Mains command = Digital) sono necessari sia i
segnali ai morsetti interessati sia i comandi da tastierino / linea seriale. Se viene provocato un blocco to-
gliendo il segnale ad un morsetto, per effettuare un nuovo Start, oltre a ripristinare il segnale sul morsetto
interessato, si deve anche inviare il comando relativo da tastierino / linea seriale.

Esistono quattro modalità di sblocco, che hanno differente influsso sul comportamento del convertitore
TPD32.

- Enable drive Sblocco generale del convertitore

- Start Sblocco della regolazione

- Fast stop Porta immediatamente a zero il riferimento di velocità, così che il motore possa fermarsi
nel minor tempo possibile

- External fault Consente di concatenare segnalazioni di guasto esterno con gli sblocchi.

——— Descrizione Funzionalità ———  6


6.1.1 Abilitazione convertitore (Enable drive)
DRIVE STATUS

START UP

TUNING

MONITOR
[314] Enable drive

Valore Configurazione
Parametro N.
min max diAmerica
fabbrica di fabbrica
Europa
Standard
Enable drive 314 0 1 Disabled Disabled Morsetto 12
Enabled +15 ... 30 V
Disabled 0V

Il comando Enable drive rende attivo il convertitore.


Può essere inserito un contatto ausiliare del contattore di rete nella catena degli sblocchi del convertitore (mor-
setto 12).
Quando manca il comando di sblocco generale non vengono accettati neanche gli altri comandi (ad esempio
Jog +, Jog - oppure Start).
Togliendo il comando Enable drive quando l’azionamento sta funzionando, il motore si arresta per inerzia.
Non è quindi possibile ottenere una frenatura oppure una decelerazione controllata con il tempo di rampa im-
postato.
Nel funzionamento da tastierino il comando Enable drive è disponibile nei menu DRIVE STATUS, START
UP, TUNING e MONITOR.
Quando viene utilizzato il comando Enable drive da tastierino (Mains command = digital) è necessaria la
presenza di tensione sul morsetto 12.
Impostare Main command = terminals quando viene utilizzato il comando Enable drive attraverso il morsetto 12.
Enable drive è un parametro di sola lettura.

6  —————— TPD32 ——————


6.1.2 Start / Stop
DRIVE STATUS

START UP

TUNING

MONITOR
[315] Start/Stop

Valore Configurazione
Parametro N.
min max diAmerica
fabbrica di fabbrica
Europa
Standard
Start/Stop 315 0 1 Stop (0) Stop (0) Morsetto 13
Start +15 ... 30 V
Stop 0V

Quando il comando Main commands è impostato su digital, il parametro Start/Stop si utilizza per avviare il
convertitore e il tasto STOP sul tastierino è abilitato per bloccare il convertitore.

Quando il comando Main commands è impostato su terminals, Start/stop diventa un parametro di sola let-
tura.

Nota! Per il funzionamento dell’azionamento assieme al comando di Start devono essere presenti
anche i seguenti segnali:
Enable drive
Fast stop
External fault

Il comportamento dell’azionamento in seguito all’assegnazione o meno del comando di Start dipende dal tipo di
parametrizzazione:
- Utilizzando la rampa l’azionamento si porta alla velocità desiderata con il tempo impostato (Enable ramp
= Enabled e Enable spd reg = Enabled) . Se il comando di Start viene tolto, si arresta con il tempo di dece-
lerazione. Se in fase di decelerazione viene dato nuovamente il comando di Start, si riporta alla velocità
impostata.
- Quando il riferimento Speed ref 1 viene portato direttamente all’ingresso del regolatore di velocità senza
passare in rampa (Enable ramp = Disabled e Enable spd reg = Enabled), dopo il comando di Start l’azio-
namento si porta alla velocità desiderata nel minor tempo possibile. Se il comando viene tolto, Speed ref
1 viene portato subito a zero. Il comando non influisce sul valore di correzione (Speed ref 2).
- In caso di regolazione di corrente (Enable spd reg = Disabled) il comando di Start sblocca il riferimento
di corrente (T current ref 1) e lo blocca se il comando viene tolto. Il comando non ha alcun influsso sul
valore di correzione (T current ref 2).

Per la Marcia Jog non viene richiesto il comando di Start .


Nel caso in cui vengano assegnati contemporaneamente i comandi di Start e Jog+ oppure Jog- (Marcia Jog) il
comando di Start ha la priorità.

Se viene dato il comando di Start durante la Marcia Jog, viene interrotta la Marcia Jog.
Lo status del parametro Start è visualizzato nel menu DRIVE STATUS e nel menu MONITOR .
Il comando di Start non influisce sul valore di correzione (Speed ref 2 o T current ref 2).

——— Descrizione Funzionalità ———  6


6.1.3 Arresto rapido (Fast stop)
Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Fast/Stop 316 0 1 No Fast Stop No Fast Stop Terminal 14
Fast Stop +15 ... 30 V
No Fast Stop 0V

Morsetto 14: +15 ... 30V = No Fast stop 0V = Fast stop

Nota! La funzione non può essere ottenuta tramite tastierino!

Impiego: Fast stop si utilizza in situazioni di emergenza e di pericolo, per fermare la macchina
nel tempo più breve possibile. Rispetto alla semplice disinserzione si ha in questo modo il
vantaggio che con un azionamento tetraquadrante (TPD32...4B) viene recuperata energia
in rete e la macchina viene fermata in un tempo più breve che non con l’arresto per inerzia.

Per il funzionamento del convertitore è sempre richiesta la presenza del segnale Fast stop.
Quando si toglie questo segnale mentre l’azionamento è in funzione, si provoca una frenatura
oppure una decelerazione con una rampa fissata mediante i parametri Qstp delta speed e
Qstp delta time.

A motore fermo l’azionamento rimane abilitato e in coppia. Per disinserirlo è necessario


togliere il comando di Start oppure di Enable drive.

Il comportamento dopo il Fast stop dipende dalla modalità di funzionamento:

- Funzionamento da morsettiera (Main commands = Terminals):


L’azionamento rimane in condizione di frenatura finché manca tensione al morsetto 14.
Al ripristino di questa tensione, l’azionamento riparte automaticamente con il riferimento
impostato (a condizione che permangano ancora gli altri sblocchi).

- Funzionamento da morsettiera con aggiunta delle possibiltà di inserire i parametri in


modo digitale (Main commands = Digital):
L’azionamento rimane in condizione di frenatura finché giunge a velocità zero. Al ripri-
stino della tensione sul morsetto 14 l’azionamento non riparte automaticamente. Perchè
possa ripartire è necessario ridare un nuovo comando di Start.

- Se il Fast stop viene provocato tramite linea seriale, mentre al morsetto 14 permane la
tensione, l’azionamento viene portato a velocità zero. Perchè possa ripartire è necessario
ridare un nuovo comando di Start.

6  —————— TPD32 ——————


6.1.4 Quick Stop
Valore Configurazione
Parametro N.
min max diAmerica
fabbrica di fabbrica
Europa
Standard
Quick stop 343 0 1 No Quick No Quick
stop stop
Quick stop
No Quick stop

Nota! La funzione non può essere ottenuta tramite morsettiera oppure tastierino, ma solamente
mediante linea seriale o collegamento Bus!

Impiego: Quick stop si utilizza in situazioni di emergenza e di pericolo, per fermare la macchina
nel tempo più breve possibile. Rispetto alla semplice disinserzione si ha in questo modo il
vantaggio che con un azionamento tetraquadrante (TPD32...4B) viene recuperata energia
in rete e la macchina viene fermata in un tempo più breve che non con l’arresto per inerzia.

- Se viene dato il comando Quick stop quando il motore è in rotazione, si provoca fre-
natura o decelerazione con una rampa fissata dai parametri Qstp delta speed e Qstp
delta time.

- A motore fermo l’azionamento rimane disabilitato e non è in coppia. Per una nuova
partenza è necessario il comando di Start .

6.1.5 External fault


Valore Configurazione
Parametro N.
min max diAmerica
fabbrica di fabbrica
Europa
Standard
External fault - - - - Morsetto 15
+15 ... 30 V
External fault 0V
No External fault

Il comando External fault consente di introdurre una segnalazione di allarme esterno nella diagnostica di
allarme del convertitore
Esempio d’impiego Il contatto della sonda di temperatura del motore può essere collegato tra il +24V ed il mor-
setto 15. Quando il contatto si apre (sovratemperatura) il convertitore viene bloccato.

- Durante il funzionamento è sempre necessario che sia presente il segnale sul morsetto
15, indipendentemente dal fatto che i comandi giungano da morsettiera oppure no.

- Quando il convertitore riconosce un allarme esterno, l’azionamento si comporta secondo


la configurazione impostata nella “Programmazione allarmi”, 6.11.7.

——— Descrizione Funzionalità ———  6


6.2 OPERAZIONI INIZIALI DI MESSA IN SERVIZIO

Le operazioni necessarie per la prima messa in servizio dell’apparecchio sono riassunte nei menu DRIVE STA-
TUS, START UP e TUNING.

Note ! In questi menu sono raggruppati e ripetuti diversi parametri contenuti in altri menu ed illustrati
nei capitoli seguenti.
La spiegazione della procedura di messa in servizio è stata illustrata nel capitolo 5.3.

DRIVE STATUS

È il menu che appare per primo sul tastierino ogni volta che si accende il convertitore.
Serve per leggere i parametri fondamentali del convertitore prima di iniziare la fase di messa in servizio ed anche
per impostare il riferimento principale di velocità Ramp ref 1 per l’ingresso alla rampa.

START UP

In questo menu sono indicate in sequenza le operazioni da eseguire durante la prima messa in servizio raggrup-
pate nelle varie fasi e sviluppate anche con l’aiuto di sottomenu.

Inizio

Speed base value Speed base value è espresso nella dimensione impostata dal Fattore funzione. E’ il
valore al quale si riferiscono tutti i dati percentuali di velocità (Riferimenti, Adattativo
del regolatore di velocità ...), e corrisponde al 100% della velocità. Questo parametro
può essere cambiato solo in condizione di azionamento bloccato (Enable drive =
Disabled). Speed base value non defisce la velocità massima possibile, che si ottiene
tra l’altro attraverso la somma di più riferimenti..
Nom flux curr Corrente nominale di campo.
Speed-0 f weak Controllo della corrente di campo a velocità zero.
Acc / Dec ... Impostazione delle rampe di accelerazione e decelerazione (vedere capitolo 6.6.1).

Motor data
Impostazione dei dati del motore:

Motor nom flux Corrente nominale di campo del motore collegato.


Flux reg mode Modalità di funzionamento della regolazione del campo.
Full load curr Corrente a pieno carico.
Motor max speed Velocità massima del motore.
Max out voltage Tensione massima di uscita.
Flux weak speed Percentuale di velocità massima del motore (Motor max speed) a cui inizia il deflus-
saggio. (punto crossover).

6  —————— TPD32 ——————


Limits
Impostazione dei limiti di corrente e di velocità:

T current lim Impostazione simmetrica del limite di corrente d’armatura (vedere capitolo 6.5.2).
Flux current max Percentuale massima della corrente di campo (vedere capitolo 6.5.3).
Flux current min Percentuale minima della corrente di campo (vedere capitolo 6.5.3).
Speed min amount Velocità minima per ambedue i sensi di rotazione (vedere capitolo 6.5.1).
Speed max amount Velocità massima per ambedue i sensi di rotazione (vedere capitolo 6.5.1).

Speed feedback
Impostazione del tipo della reazione di velocità (vedere capitolo 6.11.4):

Speed fbk sel Selezione del tipo di reazione che deve essere utilizzata.
Tacho scale Taratura della reazione della dinamo tachimetrica (Speed fbk sel deve essere impostato
su Tacho).
Speed offset Taratura offset del circuito di reazione.
Encoder 2 pulses Numero di impulsi al giro dell’encoder digitale collegato al connettore XE2.
Enable fbk contr Controllo della perdita di reazione di velocità. I parametri Motor max speed, Max out
voltage, Flux weak speed devono essere impostati in base al motore utilizzato.
Refresh enc 2 Abilita il monitoraggio dello stato della connessione (canali A, B, Anot, Bnot) dell’en-
coder 2 (connettore XE2). Enable fbk contr deve essere attivato.

Alarms
Impostazione delle soglie di sottotensione e di sovracorrente (vedere capitolo 6.11.7):

Undervolt thr Soglia di intervento per la segnalazione di sottotensione di rete.


Overcurrent thr Soglia di intervento per la segnalazione di sovracorrente.

Overload control
Impostazione del controllo sovraccarico (vedere capitolo 6.14.5):

Enable overload Abilitazione controllo sovraccarico.


Overload mode Modalità di operazione del controllo sovraccarico (Curr limited, Curr not limited, I2t
Motor, I2t Drive, I2t motor & I2t drive)
Overload current Corrente di armatura ammessa durante il tempo di sovraccarico.
Base current Corrente di armatura ammessa durante il tempo di pausa.
Overload time Tempo massimo durante il quale è ammessa la corrente di sovraccarico.
Pause time Tempo minimo di pausa tra due cicli di sovraccarico.

——— Descrizione Funzionalità ———  6


Analog inputs

Programmazione degli ingressi analogici (vedere capitolo 6.12.2).

Self tuning of current regulator

Vedere i capitoli 5.35.1 e 6.8.

R&L Search Esecuzione di un ciclo di autotaratura per il regolatore di corrente

- Abilitare il convertitore con il parametro Enable Drive = Enabled


- Avviare la procedura con il parametro Start/Stop = Start.

Self tuning of speed regulator

Autotaratura del regolatore di velocità (vedere i capitoli 5.3.5.2 e 6.7.1.1):

Fwd-Rev spd tune Direzione della rotazione dell’albero motore per il test di autoregolazione della velocità
(Forward o Reverse; Fwd è una rotazione in senso orario vista dal lato albero motore).
Test T curr lim Valore del limite della corrente di coppia applicata durante l’autotaratura.
Start Avvio dell’autotaratura del regolatore di velocità.
Inertia Valore dell’inerzia in Kg*m2 (1 Kg*m2 = 23.76 lb*ft2).
Inertia Nw Nuovo valore dell’inerzia in Kg*m2 identificato durante l’autotaratura.
Friction Valore degli attriti in N*m (1 N*m = 0.738 lb*ft).
Friction Nw Nuovo valore degli attriti in N*m identificato durante l’autotaratura.
Speed P Guadagno proporzionale del regolatore di velocità.
Speed P Nw Nuovo valore del guadagno proporzionale del regolatore di velocità.
Speed I Guadagno integrale del regolatore di velocità.
Speed I Nw Nuovo valore del guadagno integrale del regolatore di velocità.
Take val Acquisizione dei nuovi valori dei parametri dopo l’autotaratura.

Nota ! Non si tratta di un’impostazione definitiva, quindi è necessario dare il comando “Salva pa-
rametro”

6 10 —————— TPD32 ——————


Final operation

Prima di terminare la procedura di messa in servizio si possono scegliere le modalità di funzionamento (vedere
il captolo 6.11.1).

Main commands Questo comando indica da dove azionare i comandi Enable drive e Start.
Control mode Definisce se il canale digitale è il tastierino/RS485 o la scheda Bus di campo.
Save parameters Salvataggio dei valori inseriti e di quelli ottenuti nella procedura di START UP

TUNING

Questo menu può essere utilizzato dopo la prima messa in servizio per ripetere delle procedure di autotaratura
dei regolatori di corrente e di velocità e per aggiustamenti manuali della taratura degli anelli principali di rego-
lazione.

Autotaratura del regolatore di corrente

Ripetizione della procedura di autotaratura per mezzo del parametro R&L Search già indicata sopra nel menu
START UP per la prima messa in servizio dell’apparecchio.

Speed self tune

Ripetizione della procedura di autotaratura del regolatore di velocità già indicata sopra nel menu START UP\
Speed self tune per la prima messa in servizio dell’apparecchio.

Taratura manuale degli anelli di velocità, flusso e tensione

Aggiustamento manuale di alcuni parametri dei regolatori (vedere il capitolo 5.3.6):

Speed P Guadagno proporzionale del regolatore di velocità.


Speed I Guadagno integrale del regolatore di velocità.
Prop filter Costante di tempo del filtro per la componente P del regolatore di velocità.
Flux P Coefficiente proporzionale del regolatore di flusso espresso in percentuale.
Flux I Coefficiente integrale del regolatore di flusso espresso in percentuale.
Voltage P Coefficiente proporzionale del regolatore di tensione in percentuale.
Voltage I Coefficiente integrale del regolatore di tensione espresso in percentuale.
Save parameters Salvataggio delle tarature impostate

——— Descrizione Funzionalità ——— 11 6


6.3 Visualizzazione riferimenti e reazioni (MONITOR)

MONITOR
[314] Enable drive
[315] Start/Stop

Measurements
Speed
Speed in DRC
[109] Ramp ref (d) [FF]
[112] Ramp output (d) [FF]
[115] Speed ref (d) [FF]
[119] Actual spd (d) [FF]
[925] F act spd (d) [FF]
[923] Act spd filter [s]

Speed in rpm
[110] Ramp ref (rpm)
[113] Ramp outp (rpm)
[118] Speed ref (rpm)
[122] Actual spd (rpm)
[427] Enc 1 speed (rpm)
[420] Enc 2 speed (rpm)
[924] F act spd (rpm)
[923] Act spd filter [s]

Speed in %
[111] Ramp ref (%)
[114] Ramp output (%)
[117] Speed ref (%)
[121] Actual spd (%)
[466] Mains voltage [V]
[588] Mains frequency [Hz]
[1052] Output power [Kw]
[233] Output voltage [V]
[199] Motor current [%]
[928] F T curr (%)
[926] T curr filter [s]
[41] T current ref [%]
[500] Flux reference [%]
[234] Flux current %
[351] Flux current (A)

I/O
Digital I/Q
[582] Virtual dig inp
[583] Virtual dig out

Nel menu MONITOR vengono visualizzati i valori in atto del riferimento e della reazione, come pure gli stati
degli ingressi/uscite digitali. I valori relativi alla velocità, sono disponibili in rpm (giri al minuto), in percentuale
(rispetto a Speed base value) e nella dimensione impostata nel Fattore funzione.

6 12 —————— TPD32 ——————


Valore Configurazione
Parametro N.
min max diAmerica
fabbrica di fabbrica
Europa
Standard
Enable drive 314 0 1 Disabled Disabled Morsetto 12
Enabled (1) +15 ... 30 V
Disabled (0) 0V
Start/Stop 315 0 1 Stop (0) Stop (0) Morsetto 13
Start (1) +15 ... 30 V
Stop (0) 0V
Ramp ref (d) [FF] 109 -32768 +32767 - - -
Ramp ref (rpm) 110 -32768 +32767 - - *
Ramp ref (%) 111 -200.0 +200.0 - - -
Ramp output (d) [FF] 112 -32768 +32767 - - -
Ramp outp (rpm) 113 -32768 +32767 - - *
Ramp output (%) 114 -200.0 +200.0 - - -
Speed ref (d) [FF] 115 -32768 +32767 - - -
Speed ref (rpm) 118 -32768 +32767 - - *
Speed ref (%) 117 -200.0 +200.0 - - -
Actual spd (d) [FF] 119 -32768 +32767 - - -
Actual spd (rpm) 122 -8192 +8192 - - Uscita an. 1 *
Actual spd (%) 121 -200.0 +200.0 - - -
F act spd (rpm) 924 -32768 +32767 - - *
Act spd filter [s] 923 0.001 1.000 0.100 0.100 -
Enc 1 speed (rpm) 427 -8192 +8192 - - -
Enc 2 speed (rpm) 420 -8192 +8192 - - -
Mains voltage [V] 466 0 999 - - *
Mains frequency [Hz] 588 0.0 70.0 - - -
Output power [Kw] 1052 0.01 9999.99 - - -
Output voltage [V] 233 0 999 - - *
Motor current [%] 199 -250 250 - - *
F T curr (%) 928 -500 +500 - - *
T curr filter [s] 926 0.001 0.250 0.100 0.100 -
T current ref [%] 41 -200 +200 - - *
Flux reference [%] 500 0.0 100.0 - - *
Flux current [%] 234 0.0 100.0 - - *
Flux current (A) 351 0.1 99.9 S S -
Digital I/Q - - -
Dig input term 1 565 0 1 - - -
Dig input term 2 566 0 1 - - -
Dig input term 3 567 0 1 - - -
Dig input term 4 568 0 1 - - -
Dig input term 5 569 0 1 - - -
Dig input term 6 570 0 1 - - -
Dig input term 7 571 0 1 - - -
Dig input term 8 572 0 1 - - -
Dig input term 9 573 0 1 - - -
Dig input term 10 574 0 1 - - -
Dig input term 11 575 0 1 - - -
Dig input term 12 576 0 1 - - -
Dig input term 15 579 0 1 - - -
Dig input term 16 580 0 1 - - -
Dig output term 581 0 65535 - - -
Virtual dig inp 582 0 65535 - - -
Virtual dig out 583 0 65535 - - -
* Questa funzione può essere impostata su una uscita analogica programmabile.

——— Descrizione Funzionalità ——— 13 6


Enable drive Lo sblocco generale del convertitore tramite tastierino viene reso attivo dal parametro
Enable drive. E’ necessaria contemporaneamente anche la presenza di tensione al
morsetto 12. Per la partenza dell’azionamento occorre il comando di Start.
Enabled Azionamento sbloccato
Disabled Azionamento bloccato
Start/Stop Con il funzionamento da tastierino, si può far partire l’azionamento premendo il tasto
ENTER, quando è selezionato il punto del menu Start/Stop. Il motore si porta alla
velocità prescelta con il tempo di rampa impostato.
Ramp ref (d) Riferimento complessivo per la rampa, dimensione impostata nel Fattore funzione.
Ramp ref (rpm) Riferimento complessivo per la rampa in rpm (giri al minuto).
Ramp ref (%) Riferimento complessivo per la rampa in percento di Speed base value.
Ramp output (d) Uscita della rampa nella dimensione impostata nel Fattore funzione.
Ramp outp (rpm) Uscita della rampa in rpm (giri al minuto).
Ramp output (%) Uscita della rampa in percento di Speed base value.
Speed ref (d) Riferimento complessivo di velocità, dimensione impostata nel Fattore funzione.
Speed ref (rpm) Riferimento complessivo di velocità in rpm (giri al minuto).
Speed ref (%) Riferimento complessivo di velocità in percento di Speed base value.
Actual spd (d) Velocità in atto, nella dimensione impostata nel Fattore funzione.
Actual spd (rpm) Velocità in atto, in rpm (giri al minuto).
Actual spd (%) Velocità in atto, in percento di Speed base value.
F act spd (d) Valore filtrato di Actual speed nell’unita specificata dal fattore di funzione.
F act spd (rpm) Valore filtrato di Actual speed in rpm.
Act spd filter Filro passa basso di 1° ordine sul parametro Actual speed.
Enc 1 speed (rpm) Velocità in atto misurata dall’encoder 1.
Il parametro è accessibile solamente quando Speed fbk sel = encoder 2 e viene usato
un encoder digitale come encoder 1 (interfacciamento con il convertitore tramite scheda
DEII).
Enc 2 speed (rpm) Velocità in atto misurata dall’encoder 2.
Il parametro è accessibile solamente quando Speed fbk sel = encoder 2.
Mains voltage Tensione di rete in V
Mains frequency Frequenza di rete in Hz
Output power Potenza in uscita espressa in kW
Output voltage Tensione d’armatura UdA in VAV
Motor current Corrente d’armatura in percento di Full load curr
F T curr (%) Valore filtrato di Torque current in percentuale
T curr filter Filro passa basso di 1° ordine sul parametro Torque current.
T current ref Riferimento complessivo di corrente in percento di Full load curr
Flux reference Corrente di campo (riferimento) in percento di Motor nom flux
Flux curr Corrente di campo (valore attuale) in percento di Motor nom flux
Flux curr (A) Corrente di campo (valore attuale) espresso in Ampere
Digital I/O Visualizzazione degli ingressi/uscite digitali dell’apparecchio base e della scheda op-
zionale di ampliamento ingressi/uscite TBO.
Visualizzazione: I 12345678ESF
Q 12345678
Gli ingressi e le uscite visualizzate sono quelle alle quali è applicata tensione. Se ad
esempio sulla prima riga vengono visualizzati 4 e 6, è applicata tensione agli ingressi
digitali 4 e 6 ( livello High ).
E= Enable drive (morsetto 12)
S= Start (morsetto 13)
F= Fast stop (morsetto 14)
La segnalazione tramite linea seriale e Bus di campo avviene per mezzo dei parametri
Dig input term e Dig output term.

6 14 —————— TPD32 ——————


Dig input term Trasmissione dello stato degli ingressi digitali dell’apparecchio base e della scheda op-
zionale TBO attraverso linea seriale e Bus di campo. L’informazione è contenuta in una
word dove ogni bit è posto a 1 se è presente tensione sul morsetto corrispondente.
Bit n. output Bit n. Input
TBO “A”, Mors. 31 TPD32, Mors. 12
0 (Ingresso digitale 1) 8 (Enable drive)
TBO “A”, Mors. 32 TPD32, Mors. 13
1 9
(Ingresso digitale 2) (Start)
TBO “A”, Mors. 33 TPD32, Mors. 14
2 10
(Ingresso digitale 3) (Fast stop)
TBO “A”, Mors. 34
3 (Ingresso digitale 4)
TBO “B”, Mors. 11
4 (Ingresso digitale 5)
TBO “B”, Mors. 12
5 (Ingresso digitale 6)
TBO “B”, Mors. 13
6 (Ingresso digitale 7)
TBO “B”, Mors. 14
7 (Ingresso digitale 8)

Dig input term 1* Stato dell’ingresso digitale 1 (morsetto 21, TBO “A” integrata)
Dig input term 2* Stato dell’ingresso digitale 2 (morsetto 22, TBO “A” integrata)
Dig input term 3* Stato dell’ingresso digitale 3 (morsetto 23, TBO “A” integrata)
Dig input term 4* Stato dell’ingresso digitale 4 (morsetto 24, TBO “A” integrata)
Dig input term 5* Stato dell’ingresso digitale 5 (morsetto 11, scheda TBO “B” opzionale)
Dig input term 6* Stato dell’ingresso digitale 6 (morsetto 12, scheda TBO “B” opzionale)
Dig input term 7* Stato dell’ingresso digitale 7 (morsetto 13, scheda TBO “B” opzionale)
Dig input term 8* Stato dell’ingresso digitale 8 (morsetto 14, scheda TBO “B” opzionale)
Dig input term 9* Stato dell’ingresso digitale sul morsetto 12 (Enable drive)
Dig input term 10* Stato dell’ingresso digitale sul morsetto 13 (Start)
Dig input term 11* Stato dell’ingresso digitale sul morsetto 14 (Fast stop)
Dig input term 12* Al momento non utilizzato
Dig input term 13* Al momento non utilizzato
Dig input term 14* Al momento non utilizzato
Dig input term 15* Al momento non utilizzato
Dig input term 16* Al momento non utilizzato
Dig output term Trasmissione dello stato delle uscite digitali dell’apparecchio base e della scheda
opzionale TBO attraverso linea seriale e Bus di campo.
L’informazione è contenuta in una word dove ogni bit è posto a 1 se è presente ten-
sione sul morsetto corrispondente..
Bit n. output Bit n. Input
TBO “A”, Mors. 26 4 TBO “B”, Mors. 6
0
(Uscita digitale 1) (Uscita digitale 5)
TBO “A”, Mors. 27 5 TBO “B”, Mors. 7
1
(Uscita digitale 2) (Uscita digitale 6)
TBO “A”, Mors. 28 6 TBO “B”, Mors. 8
2
(Uscita digitale 3) (Uscita digitale 7)
TBO “A”, Mors. 29 7 TBO “B”, Mors. 9
3
(Uscita digitale 4) (Uscita digitale 8)

Virtual dig inp Stato degli ingressi digitali virtuali **


Virtual dig out Stato delle uscite digitali virtuali **
* Disponibile solo attraverso linea seriale RS485 oppure Bus di campo.
** Gli ingressi e le uscite virtuali sono utilizzate solo in collegamento con una interfaccia Bus, per consentire
una comunicazione più veloce. Per maggiori particolari vedere il manuale della interfaccia Bus.

——— Descrizione Funzionalità ——— 15 6


6.4 Riferimenti (input variables)

I convertitori della serie TPD32 offrono la possibilità di impostare i riferimenti per la rampa ed il regolatore di
velocità in dimensioni diverse:
- in percento rispetto a Speed base value
- in una dimensione che l’utilizzatore può autonomamente definire tramite il Fattore funzione, ad esempio
come velocità in m/s. Nelle condizioni di fornitura standard vengono espressi in rpm (giri al minuto).
È chiaro però che internamente il valore è sempre lo stesso, indipendentemente dalla scelta operata. Ciò significa
che ogni altro riferimento viene sovrascritto con il valore attuale.

Esempio:
Un motore ha come velocità massima 1500 rpm. Questa corrisponde al 100 % ed allo stesso tempo ad un valore
definito da parte del cliente di 10.000 pezzi ogni ora (vedere 6.11.6).
Portando il riferimento al 50% avviene la variazione automatica dell’altro valore, a 5.000 pezzi ogni ora.
La tabella evidenzia l’abbinamento. Ogni altro parametro viene sovrascritto nel caso di variazione.

Parametri con lo stesso valore N. Dimensione


Ramp ref 1 44
Ramp ref 1 (%) 47
secondo Fattore funzione %
Speed input var* 44
Speed input perc* 46
Ramp ref 2 48
secondo Fattore funzione %
Ramp ref 2 (%) 49
Speed ref 1 42
Speed ref 1 (%) 337
secondo Fattore funzione %
Speed ref var* 115
Percent ref var* 116
Speed ref 2 43
secondo Fattore funzione %
Speed ref 2 (%) 338

* Inserimento nel menu DRIVECOM

6.4.1 Riferimento alla rampa (Ramp ref)


INPUT VARIABLES
Ramp ref
Ramp ref 1
[44] Ramp ref 1 [FF]
[47] Ramp ref 1 (%)

Ramp ref 2
[48] Ramp ref 2 [FF]
[49] Ramp ref 2 (%)

Con il riferimento alla rampa viene impostata la velocità che l’azionamento deve raggiungere alla conclusione
della fase di accelerazione. Variazioni del riferimento alla rampa vengono riportate con i tempi di rampa prescelti.
L’entità del riferimento alla rampa determina l’entità della velocità del motore. Per gli azionamenti tetraquadranti
(TPD32...4B) il senso di rotazione è determinato dal segno del riferimento.

Nota! Azionamenti biquadranti TPD32...2B accettano solamente riferimenti positivi. Valori ne-
gativi vengono interpretati come nulli!

6 16 —————— TPD32 ——————


Min Speed Limit
Speed limited

Speed Speed
Speed min amount
0 rpm
t t
Ramp ref 1
0 rpm Speed min pos
0 rpm
Zero In=0 Ramp Reference Zero Out=0
Ramp output (d)
Enab multi spd Enab motor pot
+ T T

F F
+ Ramp in = 0 Ramp out = 0

Speed min neg


0 rpm

Ramp ref 2
0 rpm
Ramp ref 1 Dig input term 11
0 Speed Ramp ref (d)
+
Quick stop
COMMAND
t JOG function
Ramp ref 2 7 Speed input
+
Motor potentiometer Jog +
Multi speed
function Ramp input
function
Jog - - Jog
selection

Figura 6.4.1.1: Riferimenti alla rampa

Valore Configurazione
Parametro N.
min max diAmerica
fabbrica di fabbrica
Europa
Standard
Ramp ref 1 [FF] 44 -2 P45 +2 P45 0 0 An. Input 1
Ramp ref 1 (%) 47 -200.0 +200.0 0.0 0.0 (Morsetti 1 + 2)*
Ramp ref 2 [FF] 48 -2 P45 +2 P45 0 0 *
Ramp ref 2 (%) 49 -200.0 +200.0 0.0 0.0
Ramp ref (rpm) 110 -32768 +32767 - - **
Ramp ref (d) [FF] 109 -32768 +32767 - -
Ramp ref (%) 111 -32768 -200.0 +200.0 -
* Questa funzione può essere impostata su un ingresso analogico programmabile. Standard viene
prevista una configurazione sui morsetti indicati. L’impostazione può essere cambiata per esigenze
specifiche d’impiego.
** Questo parametro può essere impostato su una uscita analogica programmabile.

Ramp ref 1 Riferimento 1 per la rampa. Il valore inserito dipende dal Fattore funzione.
Ramp ref 1 (%) Riferimento 1 per la rampa, valore in percento di Speed base value.
Ramp ref 2 Riferimento 2 per la rampa. Il valore inserito dipende dal Fattore funzione.
Ramp ref 2 (%) Riferimento 2 per la rampa, valore in percento di Speed base value.
Ramp ref (rpm) Riferimento complessivo per la rampa in rpm (giri al minuto).
Ramp ref (d) Riferimento complessivo per la rampa, dimensione imposta dal Fattore funzione.
Ramp ref (%) Riferimento complessivo per la rampa, in percento di Speed base value

Il riferimento complessivo per la rampa Ramp ref è il risultato della somma dei valori con segno di Ramp
ref 1 e Ramp ref 2 ( vedere figura 6.4.1.1 ).
Nota: Speed base value non può superare i 8192 rpm.

Esempio 1: Ramp ref 1 = + 50 % Ramp ref 2 = + 30 %


Ramp ref = 50 % + 30 % = 80 %
Esempio 2: Ramp ref 1 = + 40 % Ramp ref 2 = - 60 %
Ramp ref = 40 % - 60 %= - 20 %

Per assegnare il riferimento tramite morsetti, possono essere utilizzati segnali con 0...10V, 0...20 mA e 4...20 mA.
I riferimenti che vengono impostati in corrente, di solito sono espressi in una sola polarità e vengono adoperati
solo con azionamenti biquadranti.
I parametri Ramp ref (rpm), Ramp ref (d) e Ramp ref (%) si riferiscono anche ad una eventuale velocità
minima impostata. Quando vengono selezionate le funzioni Motopotenziometro oppure “Multi speed” vengono
indicati i relativi riferimenti.

——— Descrizione Funzionalità ——— 17 6


6.4.2 Riferimento di velocità (Speed ref)
INPUT VARIABLES
Speed ref
Speed ref 1
[42] Speed ref 1 [FF]
[378] Speed ref 1 (%)

Speed ref 2
[43] Speed ref 2 [FF]
[379] Speed Ref 2 (%)

Il riferimento di velocità fornisce all’azionamento la velocità desiderata, che segue direttamente l’andamento
del riferimento. Non avviene questo solamente quando la coppia disponibile è insufficiente. In questo caso
l’azionamento funziona in limite di corrente fino a raggiungere la velocità impostata. L’entità del riferimento di
velocità determina l’entità della velocità del motore, il segno ne determina il senso di rotazione.
Nota! Azionamenti biquadranti TPD32...2B accettano solamente riferimenti positivi. Valori ne-
gativi vengono interpretati come nulli!
MAX Speed Limits

Speed limited

Speed max amount


Speed ref 2 1750 rpm T current ref
From Speed 0 rpm
Reference
generation Speed max pos
1750 rpm Speed ref (d)
DV_Ovr_RfSel Speed Regulator Motor current
Current Regulator
+ + Enable spd reg
Spd draw out (d) + +
- T
+ + To Motor Control

DV_MotPar
Speed max neg DV_SReg DV_Curr_reg
1750 rpm
T current ref 1
0 %

T current ref 2
Speed reg output 0 %
Actual spd (d)

Speed Feedback

Encoder 1 Speed fbk sel


Enc 1 speed
Encoder 1 Droop compensation

Encoder 2 Speed fbk sel


+ Load comp
Enc 2 speed 0 %
Encoder 2 -

Actual speed Speed fbk sel Droop gain T current ref


Actual spd (d) 0 %
Tacho
DV_Droop_cp

Output voltage Speed fbk sel


Output voltage
Armature

DV_Spd_Fbk

Figura 6.4.2.1: Riferimenti di velocità

Valore Configurazione
Parametro di N.
fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Speed ref 1 [FF] 42 -2 P45 +2 P45 0 0 Ramp output *
Speed ref 1 (%) 378 -200.0 +200.0 0.0 0.0
Speed ref 2 [FF] 43 -2 P45 +2 P45 0 0 *
Speed Ref 2 (%) 379 -200.0 +200.0 0.0 0.0
Speed ref (rpm) 118 -32768 +32767 - - **
Speed ref (d) [FF] 115 -32768 +32767 - -
Speed ref (%) 117 -32768 -200.0 +200.0 -
* Questa funzione può essere impostata su un ingresso analogico programmabile.
** Questo parametro può essere impostato su una uscita analogica programmabile.

6 18 —————— TPD32 ——————


Speed ref 1 Riferimento 1 di velocità. Il valore inserito dipende dal Fattore funzione.
Speed ref 1 (%) Riferimento 1 di velocità, valore in percento di Speed base value.
Speed ref 2 Riferimento 2 di velocità. Il valore inserito dipende dal Fattore funzione.
Speed ref 2 (%) Riferimento 2 di velocità, valore in percento di Speed base value.
Speed ref (rpm) Riferimento complessivo di velocità in rpm (giri al minuto).
Speed ref (d) Riferimento complessivo di velocità, dimensione imposta dal Fattore funzione.
Speed ref (%) Riferimento complessivo di velocità, in percento di Speed base value.

Il riferimento complessivo di velocità è il risultato della somma dei valori, con i rispettivi segni, di Speed ref 1
e Speed ref 2.

Nota: Speed base value non può superare i 8192 rpm.

Esempio 1: Speed ref 1 = + 50 % Speed ref 2 = + 30 %


Speed ref = 50 % + 30 % = 80 %
Esempio 2: Speed ref 1 = + 40 % Speed ref 2 = - 60 %
Speed ref = 40 % - 60 % = - 20 %

Per una assegnazione del riferimento tramite morsetti, possono essere utilizzati segnali con 0...10V, 0 ... 20
mA e 4 ... 20 mA. I riferimenti che vengono impostati in corrente, di solito sono espressi in una sola polarità
e vengono adoperati solo con azionamenti biquadranti.
Il riferimento di velocità viene limitato ai valori massimi e minimi ammessi.
Quando è abilitata la rampa (parametro Enable ramp = Enabled), l’ingresso del riferimento Speed ref 1 è
collegato automaticamente con l’uscita della rampa..

6.4.3 Riferimento di coppia (T current ref)


INPUT VARIABLES
T current ref
[39] T current ref 1 [%]
[40] T current ref 2 [%]

L’entità del riferimento di corrente è proporzionale alla corrente di armatura del motore e determina l’entità
della coppia, il segno determina il senso della coppia. Nella maggioranza dei casi d’impiego T current Ref 1
proviene dall’uscita del regolatore di velocità. T current ref 2 può essere usato come valore correttivo.
T current ref
Curr limit state

T current lim +
136 %
Torque current regulator

From Speed regulator Enable spd reg To Motor Control


+

T
+

T current lim -
136 %
T current ref 1
0 %

T current ref 2
0 %

Figura 6.4.3.1: Riferimenti di coppia

——— Descrizione Funzionalità ——— 19 6


Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
T current ref 1 [%] 39 -200 +200 0 0 Uscita regolarore di
ved. 6.4.3 velocità *
T current ref 2 [%] 40 -200 +200 0.00 0.00 *
T current ref [%] 41 -200 +200 - - **
* Questa funzione può essere impostata su un ingresso analogico programmabile.
** Questo parametro può essere impostato su una uscita analogica programmabile.

T current ref 1 Riferimento 1 di corrente. Valore in percento di Full load curr. Il valore massimo
ammissibile dipende dal parametro Enable overload.
Enable overload disabled T current ref 1 100% max
Enable overload enabled T current ref 1 200% max

T current ref 2 Riferimento 2 di corrente. Valore in percento di Full load curr. Il valore massimo
ammissibile dipende dal parametro Enable overload.
Enable overload disabled T current ref 2 100% max
Enable overload enabled T current ref 2 200% max

T current Ref Riferimento complessivo di corrente, in percento di Full load curr value.

Il riferimento complessivo di corrente è il risultato della somma dei valori, con i rispettivi segni, dei parametri  T
current ref 1 and T current Ref 2.

Esempio 1: T current ref 1 = +50% T current ref 2-= +30%


T current ref = 50% + 30% = 80%

Esempio 2: T current ref 1 = +40% T current ref 2 = -60%


T current ref = 40-60% = -20%

Per una assegnazione del riferimento tramite morsetti, possono essere utilizzati segnali con 0...10V, 0 ... 20
mA e 4 ... 20 mA. I riferimenti che vengono impostati in corrente, di solito sono espressi in una sola polarità
e vengono adoperati solo con azionamenti biquadranti.

Il riferimento di corrente viene limitato al valore massimo ammesso.

6 20 —————— TPD32 ——————


6.5 Limiti (Limits)

6.5.1 Limiti di velocità (Speed limits)


LIMITS
Speed limits
Speed amount
[1] Speed min amount [FF]
[2] Speed max amount [FF]

Speed min/max
[5] Speed min pos [FF]
[3] Speed max pos [FF]
[6] Speed min neg [FF]
[4] Speed max neg [FF]

Valore Configurazione
Parametro N.
min max diAmerica
fabbrica di fabbrica
Europa
Standard
Speed min amount [FF] 1 0 232-1 0 0 -
Speed max amount [FF] 2 0 232-1 5000 5000 -
Speed min pos [FF] 5 0 232-1 0 0 -
Speed max pos [FF] 3 0 232-1 5000 5000 -
Speed min neg [FF] 6 0 232-1 0 0 -
Speed max neg [FF] 4 0 232-1 5000 5000 -
Speed limited 372 0 1 *
Speed not limited (0)
Speed limited (1)
* Questa funzione può essere impostata su una uscita digitale programmabile.

Speed min amount Imposta la velocità minima, per ambedue i sensi di rotazione (TPD32...4B). Non è pos-
sibile scendere al di sotto di questo valore; la funzione opera sull’ingresso della rampa,
indipendentemente dal riferimento impostato. Quando viene variato il parametro Speed
min amount, vengono portati allo stesso valore anche i parametri Speed min pos e
Speed min neg. Se poi uno di questi due parametri viene di nuovo cambiato, rimane
valida quest’ultima variazione. Il valore da introdurre dipende dal Fattore funzione.

Speed max amount Imposta la velocità massima, per ambedue i sensi di rotazione (TPD32...4B). La fun-
zione opera sull’ingresso del regolatore di velocità, e tiene conto sia dei riferimenti che
provengono dalla rampa, sia di quelli introdotti direttamente (vedere figura 6.4.2.1).
Quando il parametro Speed max amount viene variato, vengono portati allo stesso
valore anche i parametri Speed max pos e Speed max neg. Se uno di questi due
parametri viene di nuovo cambiato, rimane valida quest’ultima variazione. Il valore da
introdurre dipende dal Fattore funzione.

Speed min pos Imposta la velocità minima, per il senso di rotazione orario del motore. Non è possibile
scendere al di sotto di questo valore, indipendentemente dal riferimento impostato. La
funzione opera sull’ingresso della rampa (vedere figura 6.4.1.1). Il valore da introdurre
dipende dal Fattore funzione.

Speed max pos Imposta la velocità massima, per il senso di rotazione orario del motore. La funzione
opera sull’ingresso del regolatore di velocità, e tiene conto sia dei riferimenti che pro-
vengono dalla rampa, sia di quelli introdotti direttamente (vedere figura 6.4.1.1). Il
valore da introdurre dipende dal Fattore funzione.

Speed min neg Imposta la velocità minima, per il senso di rotazione antiorario del motore (TPD32...4B).
Indipendentemente dal riferimento impostato, non è possibile scendere sotto di questo
valore. La funzione opera sull’ingresso della rampa (vedere figura 6.4.1.1). Il valore
da introdurre dipende dal Fattore funzione.

——— Descrizione Funzionalità ——— 21 6


Speed max neg Imposta la velocità massima, per il senso di rotazione antiorario del motore (TPD32...4B).
La funzione opera sull’ingresso del regolatore di velocità, e tiene conto sia dei riferi-
menti che provengono dalla rampa, sia anche di quelli introdotti direttamente (vedere
figura 6.4.1.1). Il valore da introdurre dipende dal Fattore funzione.

Speed limited Segnalazione che al momento il riferimento viene limitato dai valori minimi e massimi
sopra indicati.
High Il riferimento viene al momento limitato, poichè il valore ri-
chiesto è al di sopra dei limiti impostati.
Low Il riferimento si trova entro i limiti impostatis.

Nota! I parametri Speed min amount, Speed min pos e Speed min neg agiscono sul riferi-
mento Ramp Ref 1, sulle funzioni Motopotenziometro e Multi speed, ma non agiscono
sul riferimento Ramp Ref 2!

6.5.2 Limiti della corrente d’armatura (Current limits)


LIMITS
Current limits
[715] T current lim type
[7] T current lim [%]
[8] T current lim + [%]
[9] T current lim - [%]
[10] In use Tcur lim+ [%]
[11] In use Tcur lim- [%]
[13] Current lim red [%]
[342] Torque reduct

Il limite di corrente opera sull’ingresso del regolatore di corrente e si riferisce solo alla corrente di armatura.

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
T current lim type 715 0 1 0 0 -
T lim +/- (0)
T lim mot gen (1)
T current lim [%] 7 0 200 150 150 **
T current lim + [%] 8 0 200 150 150 **
T current lim - [%] 9 0 200 150 150 **
Curr limit state 349 0 1 Uscita digitale 5 ***
Curr. limit not reached (0)
Curr. limit reached (1)
In use Tcur lim+ [%] 10 0 200 -
In use Tcur lim- [%] 11 0 200 -
Current lim red [%] 13 0 200 100 100 -
Torque reduct 342 0 1 Not active (0) Not active (0) *
Not active (0)
Active (1)

* Questa funzione può essere impostata su un ingresso digitale programmabile.


** Questo parametro può essere impostato su un ingresso digitale programmabile.
*** Questa funzione può essere impostata su una uscita digitale programmabile.

6 22 —————— TPD32 ——————


T curr lim type
Questo parametro determina il funzionamento del convertitore in limite di corrente.
T lim +/- Il limite di coppia positivo attivo è T current lim + ed il limite
di coppia negativo attivo è T current lim -.
T lim mot/gen Con questa selezione sono possibili tre condizioni:
1 - Se la velocità del motore è > +1% di Motor max speed
il limite di coppia positiva attiva è T current lim + ed
il limite di coppia negativo attivo è T current lim -.
2 - Se la velocità del motore è < -1% di Motor max speed
il limite di coppia positiva attiva è T current lim - ed il
limite di coppia negativo attivo è T current lim +.
3 - Se -1% di Motor non speed < velocità motore < + 1%
di Motor max speed il limite di coppia positiva attiva è
T current lim + ed il limite di coppia negativo attivo è
T current lim +.
torque torque

T current lim + T current lim + T current lim +

T current lim -

speed speed

T current lim -
T current lim - T current lim -
T current lim +

-1% of Motor max speed +1% of Motor max speed

Figura 6.5.2.1: Limiti di coppia con T curr lim Figura 6.5.2.2: Limiti di coppia con T curr lim
type = T lim +/- type = T lim mot/gen
T current lim Impostazione simmetrica del limite di corrente per ambedue i sensi di corrente per
convertitori TPD32...4B. Valore espresso in percento di Full load curr. Il massimo
ammissibile dipende dal parametro Enable overload.
Enable overload Disabled T current limit 100 % max
Enable overload Enabled T current limit 200% max
Quando viene variato il parametro T current limit, vengono portati allo stesso valore
anche i parametri T current lim + e T current lim - . Se poi uno di questi due para-
metri viene di nuovo cambiato, rimane valida questa ultima variazione.
T current lim + Impostazione del limite di corrente dell’azionamento per il senso positivo di corrente (ro-
tazione in senso orario e frenatura in senso antiorario). Valore espresso in percento di Full
load curr. Il valore massimo ammissibile dipende dal parametro Enable overload.
Enable overload Disabled T current lim+ 100 % max
Enable overload Enabled T current lim+ 200% max
T current lim - Impostazione del limite di corrente dell’azionamento per il senso negativo di corrente
(rotazione in senso antiorario e frenatura in senso orario). Valore espresso in percento di
Full load curr. Il valore massimo ammissibile dipende dal parametro Enable overload.
Questo parametro è inattivo per i convertitori TPD32...4B.
Enable overload Disabled T current lim- 100 % max
Enable overload Enabled T current lim- 200% max
Curr limit state Segnalazione di stato, se l’azionamento lavora con la corrente impostata nel limite di
corrente, oppure no.
High L’azionamento lavora in limite di corrente. Il LED “ILIM” è acceso.
Low L’azionamento non lavora in limite di corrente.

——— Descrizione Funzionalità ——— 23 6


In use Tcur lim + Segnalazione del valore in uso del limite di corrente per il senso di coppia positivo in
percento di Full load curr.
In use Tcur lim - Segnalazione del valore in uso del limite di corrente per il senso di coppia negativo in
percento di Full load curr.
Current lim red Impostazione della percentuale di T current lim +/-, che è attiva nella funzione Torque
reduct (riduzione di coppia). Se è abilitato il controllo sovraccarico (Enable Overload
= Enable) il valore massimo di Current lim red è uguale al 200%. In caso contrario
tale valore è 100%.
Torque reduct Scelta della riduzione di coppia. Questa funzione può essere impostata su un ingresso
digitale programmabile. Quando è attiva la riduzione di coppia, il limite di corrente
viene modificato con la percentuale impostata con Current lim red.
High Riduzione di coppia non attiva
Low Riduzione di coppia attiva
Esempio per la funzione dei parametri Current lim red e Torque reduct.
T current limit (oppure T current lim +/-) = 80 %
Current lim red = 70 %
Torque reduct = High (non attiva) Limite di corrente = 80 %
Torque reduct = Low (attiva) Limite di corrente = 70 %
Il valore per T current lim può essere impostato nel menu START UP\Limits.

6.5.3 Limiti della corrente di campo (Flux limits)

LIMITS
Flux limits
[467] Flux current max [%]
[468] Flux current min [%]

Valore Configurazione
Parametro N.
min max diAmerica
fabbrica di fabbrica
Europa
Standard
Flux current max [%] 467 P468 100 100 100 */**
Flux current min [%] 468 0 P467 5 5 -

* Questo parametro può essere impostato su una uscita analogica programmabile.


** Questo parametro può essere impostato su un ingresso analogico programmabile.

In questo sottomenu vengono impostati i limiti per la corrente di campo.

Flux current max Percentuale di flusso massimo in base al parametro Motor nom flux.Il valore massimo
(100%) corrisponde alla circolazione nel circuito di campo del motore, di una corrente
pari al valore impostato in Motor nom flux. Se non viene definita alcuna curva median-
te i parametri I field cnst, la variazione del parametro influisce in modo lineare sulla
corrente di campo circolante (vedi Flux /if curve cap. 5.4.5)

Flux current min Percentuale di flusso minimo in base al parametro Motor nom flux. Il suo valore deter-
mina la circolazione nel circuito di campo del motore, di una corrente minima rispetto
al valore impostato in Motor nom flux. Il valore qui impostato influisce sulla soglia
per la segnalazione dell’allarme “Field loss”. La soglia è pari a metà di Flux current
min.

6 24 —————— TPD32 ——————


6.6 Rampa

Ramp +

Ramp -
0 t
Ramp Reference
Ramp +/- delay
100 ms
Freeze ramp
From To Speed Reference
Ramp in = 0 generation
T

Ramp ref (d)


Freeze ramp
COMMAND

Acc. delta speed


100 rpm Linear
Acc. delta time Quick stop
1 s Enab multi rmp

F
Dec. delta speed QStp delta speed
100 rpm 1000 rpm
Dec delta time QStp delta time
1 s 1 s

Ramp shape

Linear F
S-shape Speed Multi Ramp Function

S shape t const
300 ms
S acc t const
300 ms t
S dec t const
300 ms Ramp shape
S-shape
T

Figura 6.6.1: Circuito di rampa

TLa rampa (integratore del riferimento) determina i tempi di accelerazione e di decelerazione dell’azionamento.
I tempi possono essere impostati in modo indipendente.
Per un arresto rapido è disponibile un seconda rampa, che può essere attivata solo tramite linea seriale oppure
Bus di campo.
La forma della rampa può essere scelta lineare oppure a forma di S.

I riferimenti possono essere impostati in diversi modi:


- con i riferimenti Ramp ref 1 e / o Ramp ref 2
- con la funzione Multi speed
- con la funzione Motopotenziometro
- con la funzione Jog
Il generatore di rampa può essere usato in configurazione “Stand alone”. Quando il generatore di rampa è disa-
bilitato (Enable ramp = Disabled), i comandi Enable drive, Start/Stop e Fast stop non hanno più influenza
sul generatore di rampa. In questa condizione è libero di lavorare e può essere impiegato separatamente usando
Ramp ref, Ramp in=0, Ramp out=0, ecc.

——— Descrizione Funzionalità ——— 25 6


6.6.1 Accelerazione, Decelerazione, Arresto rapido
RAMP
Acceleration
[21] Acc delta speed [FF]
[22] Acc delta time [s]

Deceleration
[29] Dec delta speed [FF]
[30] Dec delta time [s]

Quick stop
[37] QStp delta speed [FF]
[38] QStp delta time [s]

Valore Configurazione
Parametro N.
min max diAmerica
fabbrica di fabbrica
Europa
Standard
Acc delta speed [FF] 21 0 232-1 100 100 -
Acc delta time [s] 22 0 65535 1 1 -
Dec delta speed [FF] 29 0 232-1 100 100 -
Dec delta time [s] 30 0 65535 1 1 -
QStp delta speed [FF] 37 0 232-1 1000 1000 -
QStp delta time [s] 38 0 65535 1 1 -

SPEED Speed

1 Acc delta speed [21]


3 3 2 Acc delta time [22]
3 Dec delta speed [29]
1 1 4 Dec delta time [30]
4 4
2 2
Time [s] 2 Time [s]
1 Acc delta speed [21] 4
2 Acc delta time [22] 1
3 Dec delta speed [29]
3
4 Dec delta time [30]

TPD32...2B TPD32...4B

Figura 6.6.1.1: Rampe di accelerazione e decelerazione

Acc delta speed Ha la dimensione del riferimento alla rampa e dipende dal Fattore funzione.
Acc delta time Viene impostato in secondi. Se viene impostato a “0 s” l’uscita della rampa segue
direttamente il riferimento.
Dec delta speed Ha la dimensione del riferimento alla rampa e dipende dal Fattore funzione.
Dec delta time Viene impostato in secondi. Se viene impostato a “0 s” l’uscita della rampa segue
direttamente il riferimento.
Qstp delta speed Ha la dimensione del riferimento alla rampa e dipende dal Fattore funzione.
Qstp delta time Viene impostato in secondi. Se viene impostato a “0 s” l’uscita della rampa segue
direttamente il riferimento.
Quick stop Attivazione della rampa per l’arresto rapido.

L’accelerazione dell’azionamento viene impostata come il rapporto che deriva dai parametri Acc delta speed e Acc delta time
(vedere figura 6.6.1.1). Per i convertitori tetraquadranti (TPD32...4B) è uguale per i due sensi di rotazione del motore.
La decelerazione dell’azionamento viene impostata come il rapporto che deriva dai parametri Dec delta speed e Dec delta
time (vedere figura 6.6.1.1). Per i convertitori tetraquadranti (TPD32...4B) è uguale per i due sensi di rotazione del motore.

6 26 —————— TPD32 ——————


Per la funzione di arresto rapido, è disponibile una seconda rampa di decelerazione, che permette di frenare
rapidamente l’azionamento in caso di emergenza. In questa condizione l’uscita della rampa non viene portata
a zero direttamente ma con un tempo impostato. La decelerazione dell’azionamento per un arresto rapido viene
impostata come il rapporto che deriva dai parametri Qstp delta speed e Qstp delta time. Per i convertitori
tetraquadranti (TPD32...4B) è uguale per i due sensi di rotazione del motore. Questa rampa diventa attiva
quando si utilizzano le funzioni Fast stop oppure Quick stop.

6.6.2 Forma delle rampe e segnali di comando


RAMP
[18] Ramp shape
[19] S shape t const [ms]
[663] S acc t const [ms]
[664] S dec t const [ms]
[20] Ramp +/- delay [ms]
[673] Fwd-Rev
[245] Enable ramp
[344] Ramp out = 0
[345] Ramp in = 0
[373] Freeze ramp

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Ramp shape 18 0 1 Linear (0) Linear (0) -
Linear (0)
S-Shaped (1)
S shape t const [ms] 19 100 3000 300 300 -
S acc t const [ms] 663 100 3000 300 300 -
S dec t const [ms] 664 100 3000 300 300 -
Ramp +/- delay [ms] 20 0 65535 100 100 -
Fwd-Rev 673 0 3 1 1 -
No direction (0)
Fwd direction (1)
Rev direction (2)
No direction (3)
Forward sign 293 0 1 0 0 -
Reverse sign 294 0 1 0 0 -
Enable ramp 245 0 1 Enabled (1) Enabled (1) -
Enabled (1)
Disabled (0)
Ramp out = 0 344 0 1 Not active (1) Not active (1) *
Active (0)
Not active (1)
Ramp in = 0 345 0 1 Not active (1) Not active (1) *
Active (0)
Not active (1)
Freeze ramp 373 0 1 Not active (1) Not active (1) *
Active (0)
Not active (1)
Ramp + 346 0 1 - - Uscita digitale 1 *
Acc.CW + Dec. anti-CW (1)
Other states (0)
Ramp - 347 0 1 - - Uscita digitale 2 *
Acc.anti-CW + Dec. CW (1)
Other states (0)
* Questa funzione può essere impostata su un ingresso digitale programmabile.
** Questo parametro può essere impostato su una uscita digitale programmabile.
*** Questa funzione può essere impostata su una uscita analogica programmabile.

Ramp shape, S shape t constant e S dec t const determinano la forma della rampa.

Ramp shape Linear Rampa lineare


S shaped Rampa a forma di S

——— Descrizione Funzionalità ——— 27 6


S shape t const Determina la pendenza della curva con la rampa ad S (vedere figura 6.6.2.1).

S shape t const

Figura 6.6.2.1: Ramp shape

Il valore di S shape t const viene di volta in volta sommato al tempo per la rampa lineare. Perciò il valore del
tempo di rampa viene prolungato del valore impostato con S shape t const. Ciò indipendentemente dall’entità
della variazione di velocità!
S acc t const Determina la curva della rampa di accelerazione con rampa ad S.
S dec to const Determina la curva della rampa di decelerazione con rampa ad S.

Utilizzando valori molto differenti di S acc t const e S dec t const è possibile avere un fun-zionamento di-
scontinuo, quando viene invertita la direzione di rotazione del motore.
Variazioni di velocità (= rampa attiva) vengono segnalate dai parametri Ramp + e Ramp -.

Ramp +/- delay Inserimento di un tempo di ritardo. Agisce quando la rampa è attiva.

Ramp
output

Ramp +

Ramp -

Ramp +/- delay


Figura 6.6.2.2: Ramp delay

Fwd-Rev Cambiamento segno del riferimento di rampa. Quando è selezionato Fwd il riferimento
di rampa viene moltiplicato per +1. Quando è selezionato Rev il riferimento viene
moltiplicato per -1.

Forward sign Selezione della direzione Forward del riferimento di rampa. Può essere programmato su
di un ingresso digitale.

Reverse sign Selezione della direzione Reverse del riferimento di rampa. Può essere programmato su
di un ingresso digitale.

6 28 —————— TPD32 ——————


Quando sia Forward sign che Reverse sign sono entrambi a 0 oppure a 1 il fattore di moltiplicazione è 0.
Quando Fwd-Rev è uguale a 0 oppure 3 il fattore di moltiplicazione è 0.
Il comportamento del circuito di rampa viene determinato dai parametri Enable Ramp, Ramp In = 0, Ramp
Out = 0 e Freeze ramp.

Enable Ramp Questo parametro può essere cambiato solo con azionamento bloccato.
Enabled La rampa è abilitata.
Disabled Rampa disabilitata.

Ramp out = 0 Not active (H) Uscita di rampa sbloccata.


Active (L) L’uscita di rampa viene subito portata a zero.

Ramp in = 0 Not active (H) Ingresso di rampa abilitato. Ramp Ref corrisponde al riferimento
impostato.
Active (L) Ingresso di rampa bloccato. Ramp Ref = 0

Ramp
in = 0

Ramp
out = 0

Ramp
ref

Ramp
output

Figura 6.6.2.3: Controllo della rampa

Freeze ramp Not active (H) L’uscita della rampa segue le variazioni di riferimento in ingresso
con i tempi impostati.
Active (L) Viene mantenuto il valore all’uscita della rampa, indipendentemente
dalle eventuali variazioni di riferimento all’ingresso rampa.

Ramp + Attivo, se l’azionamento utilizza coppia positiva (rotazione in senso orario e frenatura in senso
antiorario).

Ramp - Attivo, se l’azionamento utilizza coppia nega-tiva (rotazione in senso antiorario e fre-
natura in senso orario). Solo per TPD32...4B.

Per poter funzionare la rampa deve sempre essere attivata. Enable ramp = Enabled.
Quando l’ingresso di rampa viene abilitato con Ramp in = 0, incomincia il tempo di accele-razione dell’azio-
namento. Se l’ingresso viene bloccato, l’azionamento rallenta con il tempo di decelerazione impostato fino a
velocità zero.
Quando l’uscita di rampa viene posta a zero con Ramp out = 0, l’azionamento frena con la coppia massima
disponibile. Con i convertitori biquadranti TPD32...2B non è possibile frenare. La funzione Ramp out = 0
(anche Quick stop) causa l’arresto del motore per inerzia.

——— Descrizione Funzionalità ——— 29 6


6.7 Regolatore di velocità

Speed P/I base


Speed P base
1.536 A/rpm
Load comp
Speed I base
0.048 A/rpm*ms

Speed droop comp

DV_Droop_cp

Inertia/Loss comp
Aux spd fun sel

DV_J_comp
Speed Limits

Speed max amount


1750 rpm
Speed max pos Speed ref (d) Speed reg output
1750 rpm
Speed max neg
1750 rpm
DV_Curr_reg
Speed Reg P / I
To Current regulator
+ Lock speed reg + Enable spd reg Zero torque
+ + +
Speed ref 1 + T current ref
0 rpm T T
F
+ + +

Speed min neg Zero


0 rpm DV_Srpi
T current ref 1 Zero torque
Speed ref 2 Speed min pos 0 %
0 rpm 0 rpm Command
Speed min amount T current ref 2
0 rpm Speed P Speed P in use 0 %
5 %
Actual spd (rpm) Speed I Speed I in use
0.5 %

Speed fbk +
Prop. filter Speed P bypass Speed Adaptive
0 ms 10 %
+ and
DV_Spd_fbk Speed up Lock speed I Speed I bypass Speed zero logic
Aux spd fun sel Not Active 1 %

F P/I regulator includes


anti-windup logic
DV_Adp_spd

Speed up gain
0 % Speed up base
Speed up filter 1000 ms
0 ms

Figura 6.7.1: Schema a blocchi del regolatore di velocità

I convertitori della serie TPD32 dispongono di un circuito di regolazione della velocità, che può essere adattato
in modo flessibile alle varie applicazioni. Nelle condizioni di fornitura standard il regolatore ha un comporta-
mento PI ed i parametri del regolatore rimangono uguali per tutto il campo di regolazione.

Sono tra l’altro disponibili le seguenti funzioni aggiuntive:

- Funzione “Speed up” per evitare oscillazioni in presenza di carichi con elevato momento d’inerzia
- Logica di velocità zero per il comportamento del regolatore a motore fermo
- Adattativo di velocità per l’ottimizzazione del regolatore in funzione della velocità
- Funzione riaggancio per ripresa di un motore in rotazione
- Riconoscimento velocità zero
- Segnalazioni di velocità.
- Funzione bilancia di corrente.

Per lo schema a blocchi del regolatore PI di velocità vedere il blocco “Speed regulator PI part” dello schema ri-
portato nel capitolo 9.

6 30 —————— TPD32 ——————


6.7.1 Regolatore di velocità
SPEED REGULAT
[118] Speed ref [rpm]
[236] Speed reg output [% ]
[322] Lock speed reg
[242] Enable spd reg
[348] Lock speed I
[1016] Aux spd fun sel
[444] Prop filter [ms]

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Speed ref [rpm] 118 -32768 +32767 - - **
Speed reg output [% ] 236 -200 +200 - - T current ref 1 **
Ved. 6.7.1
Lock speed reg 322 0 1 OFF OFF *
ON (1)
OFF (0)
Enable spd reg 242 0 1 Enabled Enabled -
Enable (1)
Disable (0)
Lock speed I 348 0 1 Not active (1) Not active (1) *
Active (0)
Not active (1)
Aux spd fun sel 1016 0 1 Speed up (0) Speed up (0)
Speed up (0)
Inertia-loss cp (1)
Prop filter [ms] 444 0 1000 0 0
* Questa funzione può essere impostata su un ingresso digitale programmabile.
** Questo parametro può essere impostato su una uscita analogica programmabile.

Speed ref Riferimento complessivo di velocità in rpm (giri al minuto)


Speed reg output Uscita dal regolatore di velocità, serve da riferimento al regolatore di corrente.
Nota! Il regolatore di velocità rimane attivo anche se disabilitato (Enable spd reg = Disa-
bled), pertanto anche in questa condizione il parametro Speed reg output contiene
informazioni valide. Tali dati possono essere trasferiti alla scheda APC200 per
essere utilizzati in altre regolazioni. Se il regolatore di velocità è abilitato (Enable
spd reg = Enabled) il parametro Speed reg output contiene la somma dell’uscita
del regolatore di velocità in atto e del parametro T current ref 2.
Lock speed reg Questo parametro viene utilizzato per separare, durante il funzionamento, l’uscita del
regolatore di velocità dal regolatore di corrente. Quando ciò avviene, il riferimento di
corrente va a zero e l’azionamento si ferma. Il tempo di arresto dipende quindi dalla
inerzia del carico e dagli attriti del sistema. Quando viene ripristinato il collegamento
tra i regolatori di velocità e di corrente, l’azionamento parte nel più breve tempo pos-
sibile.
ON Separazione tra i regolatori di velocità e di corrente (uguale a 0V utilizzando un
ingresso digitale).
OFF Collegamento esistente tra i regolatori di velocità e di corrente (uguale a 15...30V
utilizzando un ingresso digitale).

Enable spd reg Questo parametro può essere cambiato solo con convertitore in stato di blocco.
Enabled Il regolatore di velocità è abilitato. Uscita collegata con
l’ingresso del regolatore di corrente. Speed reg output = T
current ref 1.
Disabled Il regolatore di velocità è bloccato.

Lock speed I Not active (H) Parte-I del regolatore di velocità sbloccata
Active (L) Parte-I del regolatore di velocità bloccata

——— Descrizione Funzionalità ——— 31 6


Aux spd fun sel Selezione della funzione Speed up o Inertia/loss cp (vedere capitoli 6.7.3 funzione
Speed up e 6.7.5 Inertia/loss cp per ulteriori dettagli).
Prop filter Costante di tempo del filtro appartenente alla parte Proporzionale del regolatore di
velocità.

Perchè possa funzionare, il regolatore di velocità deve essere sbloccato da Enable spd reg.
Il riferimento per il regolatore di velocità è il risultato della somma dei valori, con relativo segno, di Speed
ref 1 e Speed ref 2.
La reazione è fornita da un encoder o una tachimetrica calettati sull’albero del motore. Quanto più elevata è la
risoluzione dell’encoder, tanto migliore è la precisione della regolazione.
I parametri del regolatore possono essere impostati in modo indipendente.
Per lo schema a blocchi del regolatore PI di velocità, fare riferimento al capitolo 9.

6.7.1.1 Autotaratura del regolatore di velocità (Self tuning)


SPEED REGULAT
Self tuning
[1029] Fwd-Rev spd tune
[1048] Test T curr lim [%]
[1027] Start
[1014] Inertia [kg*m*m*]
[1030] Inertia Nw [kg*m*m*]
[1015] Friction [N*m]
[1031] Friction Nw [N*m]
[87] Speed P [%]
[1032] Speed P Nw [%]
[88] Speed I [%]
[1033] Speed I Nw [%]
[1028] Take val

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Fwd-Rev spd tune 1029 1 2 Fwd Fwd
Direction (1) Direction (1)
Fwd direction (1)
Rev direction (2)
Test T curr lim [%] 1048 0 S 20 20
Start 1027 0 65535 - -
Inertia [kg*m*m*] 1014 0.001 999.999 S S
Inertia Nw [kg*m*m*] 1030 0.001 999.999 - -
Friction [N*m] 1015 0.000 99.999 S S
Friction Nw [N*m] 1031 0.00 99.99 - -
Speed P [%] 87 0.00 100.00 S S
Speed P Nw [%] 1032 0.00 100.00 - -
Speed I [%] 88 0.00 100.00 S S
Speed I Nw [%] 1033 0.00 100.00 - -
Take val 1028 0 65535 - -

Fwd-Rev spd tune Scelta del senso di rotazione dell’albero motore per la procedura di autotaratura Self tuning (FWD
= rotazione oraria oppure REV = rotazione antioraria; rotazione visto dal lato albero motore).
Test T curr lim Valore del limite della corrente di coppia applicata durante l’autotaratura.
Start Avvio dell’autotaratura del regolatore di velocità.
Inertia Valore dell’inerzia in Kg*m2 (1 Kg*m2 = 23.76 lb*ft2).
Inertia Nw Nuovo valore dell’inerzia in Kg*m2 identificato durante l’autotaratura.

6 32 —————— TPD32 ——————


Friction Valore degli attriti in N*m (1 N*m = 0.738 lb*ft).
Friction Nw Nuovo valore degli attriti in N*m identificato durante l’autotaratura.
Speed P Guadagno proporzionale del regolatore di velocità.
Speed P Nw Nuovo valore del guadagno proporzionale del regolatore di velocità.
Speed I Guadagno integrale del regolatore di velocità.
Speed I Nw Nuovo valore del guadagno integrale del regolatore di velocità.
Take val Acquisizione dei nuovi valori dei parametri dopo l’autotaratura.
Nota! Non si tratta di un’impostazione definitiva, quindi è necessario dare
il comando “Salva parametro”.

6.7.2 Logica di velocità zero (Spd zero logic)


Spd=0 P gain Enable spd=0 P
10 %
T >=
Ref 0 level Lock speed I
10 rpm
Enable spd=0 R

&
Ramp ref / Speed ref Ref 0 level
& T

>=
Enable spd=0 I Lock speed I
> &
&
T =

Speed zero
Speed

0 t

Speed zero delay


100 ms

Figura 6.7.2.1: Logica di velocità zero

SPEED REGULAT
Spd zero logic
[123] Enable spd=0 I
[124] Enable spd=0 R
[125] Enable spd=0 P
[126] Spd=0 P gain [%]
[106] Ref 0 level [FF]

La logica di velocità zero determina il comportamento dell’azionamento quando il motore è fermo.

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Enable spd=0 I 123 0 1 Disabled Disabled -
Enabled (1)
Disabled (0)
Enable spd=0 R 124 0 1 Disabled Disabled -
Enabled (1)
Disabled (0)
Enable spd=0 P 125 0 1 Disabled Disabled -
Enabled (1)
Disabled (0)
Spd=0 P gain [%] 126 0.00 100.00 10.00 10.00 -
Ref 0 level [FF] 106 1 32767 10 10 -

——— Descrizione Funzionalità ——— 33 6


Enable spd=0 I Enabled L’uscita della parte integrale del regolatore di velocità viene
azzerata quando il riferimento e la reazione sono uguali a zero.
Il controllo è quindi solo di tipo proporzionale. La componente
I è abilitata quando viene nuovamente fornito un riferimento
per la ripartenza.
Disabled La componente I è attiva anche a motore fermo.
Enable spd=0 R Significativo solo quando Enable spd=0 P è Enabled.
Enabled Il guadagno proporzionale Spd=0 P gain, attivo quando il mo-
tore è fermo, viene eliminato quando il riferimento di velocità
è al di sopra del valore definito da Ref 0 level.
Disabled Il guadagno proporzionale Spd=0 P gain, attivo quando il motore
è fermo, viene eliminato quando il riferimento sta al di sopra
del valore definito da Ref 0 level oppure la reazione di velocità
sta al di sopra del valore definito da Speed zero level.
Enable spd=0 P Enabled Quando sia il riferimento che la reazione sono al di sotto di Ref 0 level
e Speed zero level, dopo un tempo di ritardo definito da Speed zero
delay, i guadagni proporzionale e integrale del regolatore di velocità
sono impostati rispettivamente a Spd=0 P gain e a zero. La disattiva-
zione di Spd=0 P gain è basata sul parametro Enable spd=0 R.
Disabled Il regolatore di velocità mantiene il proprio guadagno propor-
zionale quando il motore è fermo.
Spd=0 P gain Guadagno proporzionale, attivo solo se Enable spd=0 P è abilitato.
Ref 0 level Soglia di intervento per la logica di velocità zero. Valore da assegnare nella dimensione impo-
stata dal Fattore funzione. Le velocità inferiori a questa soglia sono interpretate come nulle.

6.7.3 Funzione Speed-up


SPEED REGULAT
Speed up
[445] Speed up gain [%]
[446] Speed up base [ms]
[447] Speed up filter [ms]

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Speed up gain [%] 445 0.00 100.00 0.00 0.00 -
Speed up base [ms] 446 0 16000 1000 1000 -
Speed up filter [ms] 447 0 1000 0 0 -

La funzione Speed-up serve per evitare oscillazioni in presenza di carichi con elevato momento d’inerzia. E’
composta essenzialmente da una componente derivativa nel circuito di reazione, che permette di aumentare
il guadagno integrale del regolatore di velocità. La funzione è inoltre utilizzata in caso di carichi ciclici non
costanti applicati al mototre ( es. camme).
La reazione applicata al regolatore di velocità è formata da due componenti:
- la velocita del motore
- il segnale di uscita dalla funzione Speed up
Questa funzione e la funzione Inertia/loss comp si escludono a vicenda ed è possibile effettuare la selezione dal
parametro [1016] Aux spd fun sel. (menu SPEED REGULAT). Vedere la sezione 6.7.1 Regolatore di velocità.

Speed up gain Guadagno della funzione Speed-up in percento di Speed up base


Speed up base Guadagno massimo della funzione Speed-up. Il valore introdotto corrisponde al 100
% del parametro Speed up gain.
Speed up filter Costante di tempo del filtro della parte D della funzione Speed-up.

Vedere gli esempi illustrati nelle figure 5.3.7.3 e 5.3.7.4.

6 34 —————— TPD32 ——————


6.7.4 Funzione Droop
From digital setting or
analog input

Load comp
0 %

Droop limit Droop filter


1500 rpm 0 ms

To Speed Enable droop +


reference T current ref
T -
low pass filter

Droop gain
Zero 0 %

Figura 6.7.4.1: Droop compensation

SPEED REGULAT
Droop function
[696] Droop gain [%]
[697] Droop filter [ms]
[698] Load comp [%]
[700] Droop limit [FF]
[699] Enable droop

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Droop gain [%] 696 0.00 100.00 0.00 0.00
Droop filter [ms] 697 0 1000 0 0
Load comp [%] 698 -200 +200 0 0 *
Droop limit [FF] 700 0 2*P45 1500 1500 **
Enable droop 699 0 1 Disabled (0) Disabled (0)
Enabled (1)
Disabled (0)
* Questo parametro può essere impostato su un ingresso analogico programmabile.
** Questo parametro può essere impostato su un ingresso digitale programmabile.

La funzione Droop è utilizzata per realizzare una bilancia di corrente. Un caso tipico di impiego è quello che
si verifica quando due motori sono vincolati meccanicamente tra di loro (per esempio sono collegati su di uno
stesso albero) e devono qundi ruotare alla stessa velocità. Se, a causa di una differente caratteristica dei due
regolatori di velocità, un motore tende a ruotare ad una velocità più elevata, esso si porterà in una condizione
di sovraccarico, mentre il secondo motore si comporterà come freno, con la creazione di una situazione di sbi-
lanciamento delle due correnti. La funzione Droop permette di eliminare questo malfunzionamento del sistema,
sommando un termine di correzione al riferimento di velocità del drive, proporzionale alla differenza di carico
in atto dei due drive. L’effetto è quindi un bilanciamento delle correnti dei due motori.
Vedere la figura 6.7.1 per uno schema a blocchi dettagliato della funzione.

Droop gain Guadagno della funzione Droop. È definito come percentuale del rapporto tra Speed
base value e la differenza Load comp - T current ref. Ciò significa che la differnza
Load comp - T current ref è 100% e Droop gain = 100%, il segnale di correzione
del riferimento di velocità è uguale a Speed base value.
Droop filter Costante di tempo del filtro della funzione.
Load comp Segnale di compensazione del carico. E’ tipicamente la corrente del drive “master”, ma
può anche essere fornito da un controllo esterno (PLC, ecc.). E’ assegnabile ad un ingresso
analogico programmabile. E’ definito come percento di Idn.
Enable droop Enabled Funzione Droop abilitata.
Disabled Funzione Droop non abilitata.
Droop limit Definisce il campo di correzione del riferimento velocità all’interno del quale la funzione
Droop è attiva. Il valore è basato sul fattore funzione.

(Per maggiori informazioni vedere la figura 6.7.1 “Schema a blocchi del regolatore di velocità”).

——— Descrizione Funzionalità ——— 35 6


ESEMPIO (Macchina per la lavorazione di tubi d’acciaio)

M1 M2

DRIVE DRIVE
MASTER Analog
SLAVE
input

Analog
output

LINE SPEED

Figura 6.7.4.2: Esempio della funzione Droop

Esempio di taratura: ----> Scopo: La coppia del motore 1 deve essere uguale alla coppia del motore 2
Drive Master Drive slave
Analog input 1= Speed ref 1 Analog input 1= Speed ref 1
Analog output 1= Tcurr ref Analog input 2= Load comp
Enable droop= enables
Droop gain= 5%
Droop filter= 100ms
Droop limit=1000

6.7.5 Compensazione dell’inerzia e degli attriti (Inertia/loss cp)


Ref 0 level
10 rpm

Speed

Inertia c filter
0 ms
Friction
0.001 N*m

n
1 Aux spd fun sel
Speed ref (d)
+ T To speed regulator
Torque const
d output
low pass filter

Inertia
0.005 Kg*m*m Field

Figura 6.7.5.1: Compensazione dell’inerzia e degli attriti


SPEED REGULAT
Inertia/loss cp
[1014] Inertia [kg*m*m]
[1015] Friction [N*m]
[1013] Torque const [N*m/A]
[1012] Inertia c filter [ms]

6 36 —————— TPD32 ——————


Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Inertia [kg*m*m] 1014 0.001 999.999 S S
Friction [N*m] 1015 0.000 99.999 S S
Torque const [N*m/A] 1013 0.01 99.99 S S
Inertia c filter [ms] 1012 0 1000 0 0

Un incremento della risposta dinamica del regolatore di velocità ad una variazione del riferimento, può essere
modificata eseguendo una variazione del valore della corrente durante la fase di accelerazione/decelerazione,
per opporsi all’inerzia della macchina applicata.
Tali parametri sono identificati dalla procedura di autotaratura dell’anello di velocità Speed self tune (START
UP\Speed self tune e SPEED REGULAT\Self tuning) ma possono essere anche impostati manualmente dal-
l’utente.
L’abilitazione di questa funzione esclude la possibilità di usare la funzione Speed up. Questa selezione deve
essere impostata per mezzo del parametro Aux spd fun sel [1016] (nel menu SPEED REGULAT). Vedere ca-
pitolo 6.7.1 Regolatore di velocità.

Inertia Valore totale dell’inerzia all’albero del motore in Kg*m2 identificato durante la procedura
di autotaratura (1 Kg*m2 = 23.76 lb*ft2).

Friction Valore degli attriti in N*m identificato durante la procedura di autotaratura (1 N*m =
0.738 lb*ft).

Torque const Costante di coppia del motore in N*m/A. Serve per il calcolo della compensazione di
inerzia e degli attriti. Viene automaticamente adattata nella zona di deflussaggio. E’
calcolata internamente durante la procedura di autotaratura di velocità (vedere capitolo
....).

Inertia c filter Filtro passa basso di 1° ordine. Il filtro riduce il rumore dovuto all’operazione di dif-
ferenziazione di velocità nel blocco Inertia/Loss comp.

——— Descrizione Funzionalità ——— 37 6


6.8 Regolazione della corrente d’armatura (current regulat)
Curr limit state
Current Limits Arm resistence
2.55 Ohm
Arm inductance Go to Motor
T current lim + 34.33 mH
150 % parameters
Current regulator Modulator
T current lim In use Tcur lim+
150 % + DC
T current ref  Motor
In use Tcur lim- -
From Speed Regulator

To Droop Feedback T current lim -


150 % Current regulator includes
Feedback
anti-windup logic Output voltage (option)

Motor current

Current lim red


Torque 100 %
reduction
Torque reduct
Torque reduction
T command
T curr lim type

torque torque

T current lim + T current lim +


T current lim +
T current lim -

speed speed

T current lim -
T current lim - T current lim -
T current lim +

-1% of Motor nom speed +1% of Motor nom speed

Motoring & Generating Torque Limit Torque Limit +/-

Figura 6.8.1: Torque current regulation

CURRENT REGULAT
[41] T current ref [%]
[199] Motor current [%]
[1430] Mot cur threshld [%]
[1431] Mot cur th delay [ms]
[453] Arm resistance [ ]
[454] Arm inductance [mH]
[587] E int [V]
[452] R&L Search
[353] Zero torque

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
T current ref [%] 41 -200 +200 - - **
Motor current [%] 199 -250 250 - - -
Mot cur threshld [%] 1430 0 200 100 100
Mot cur th delay [ms] 1431 0 65535 1000 1000
Arm resistance [ ] 453 S S 0.500 0.500 -
Arm inductance [mH] 454 S S 4.00 4.00 -
E int [V] 587 -80 +80 - - **
R&L Search 452 0 1 OFF OFF -
OFF
ON
Zero torque 353 0 1 Not active (1) Not active (1) *
Active
Not active
* Questa funzione può essere impostata su un ingresso digitale programmabile.
** Questo parametro può essere impostato su una uscita analogica programmabile.

Con il parametro Full load curr (FLC) nel menu CONFIGURATION l’utilizzatore definisce la corrente del
motore a pieno carico. Questa corrisponde sia alla corrente di uscita del convertitore con T current ref = 100%
sia quella impostata dall’utilizzatore.

6 38 —————— TPD32 ——————


T current ref Riferimento complessivo di corrente in percento di Full load curr. Per questo parametro
i convertitori TPD32...2B hanno bisogno di un valore positivo: i riferimenti negativi
non vengono elaborati e corrispondono ad un riferimento nullo.

Mot cur threshld Quando la corrente del motore supera la soglia percentuale impostata al parametro Full
Load Current, questa condizione viene segnalata attraverso un’uscita digitale.

Mot cur th delay Il parametro Mot cur th delay può essere utilizzato per impostare il ritardo dopo il quale
viene segnalata la corrente entro i limiti.

Arm resistance Resistenza di armatura del motore in Ω. Quando si esegue un ciclo di autotaratura per
mezzo di R&L search questo parametro viene posto al valore ivi calcolato. In caso di
necessità può essere eventualmente cambiato manualmente in un secondo tempo.

Arm inductance Induttanza di armatura del motore in mH. Quando si esegue un ciclo di autotaratura
per mezzo di R&L search questo parametro viene posto al valore ivi calcolato. In
caso di necessità può essere eventualmente cambiato manualmente in un secondo
tempo.

E int Grandezza ausiliaria che serve per valutare se il regolatore di corrente è tarato corret-
tamente. Il valore dovrebbe essere più piccolo possibile (max ± 30...40V).

R&L Search Esecuzione di un ciclo di autotaratura per il regolatore di corrente. I valori di resistenza
e induttanza di armatura qui calcolati vengono assegnati come tali ai parametri Arm
resistance e Arm inductance.

Zero torque Con questo parametro può essere messo a zero il riferimento per la corrente di arma-
tura T current ref, così che l’azionamento non eroga più alcuna coppia.
Not active T current ref non viene messo a zero
Active T current ref è messo a zero. L’azionamento non può generare coppia.

——— Descrizione Funzionalità ——— 39 6


6.9 Regolazione della corrente di campo (FLUX REGULATION)

Voltage reg P / I Base


Voltage P
30 % Flux P base
3277
Flux I Base
Flux Limits
Voltage I 3277 Energy saving
40 % Flux current max
Out vlt level 100 % Flux
100 % current Output Voltage
max

Flux
Voltage regulator current
min
+ T
Max. out voltage
500 V
- Flux reg mode

Set field min


Output voltage Disabled
Flux current min Field econ delay
70 % 0
Speed-0 f weak
Enabled

Speed-0 f weak
Flux current max

Flux P / I base
Flux P
2 % Voltage P base Flux current min
1.8 A/V
Spd=0 Thr
Flux I Voltage I base
1 % 13.0909 A/V*ms
Flux reference Motor nom flux Speed zero level
10 A 10 rpm

Flux controller

I field curve Flux P / I


Enable flux reg
+
T
-

Nom flux curr


10 A C1
Set flux/if
0
Ifield cnst40
40 % M
Flux current % D1
Reset flux / if Ifield cnst70
0 70 % Motor nom flux
10 A
Ifield cnst90
90 %

Figura 6.9.1: Controllo del motore

FLUX REGULATION
[497] Enable flux reg
[469] Flux reg mode
[498] Enable flux weak
[499] Speed-0 f weak
[500] Flux reference [%]
[234] Flux current %
[921] Out vlt level

Flux \ if curve
[916] I field cnst 40
[917] I field cnst 70
[918] I field cnst 90
[919] Set flux / if
[920] Reset flux / if
[374] Nom flux curr [A]
[280] Motor nom flux [A]

6 40 —————— TPD32 ——————


Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Enable flux reg 497 0 1 Enabled Enabled *
ON / OFF
Flux reg mode 469 0 2 Const. current (0) Const. current (0) -
Constant current
Voltage control
External control (OFF)
Enable flux weak 498 0 1 1 1 *
ON / OFF
Speed-0 f weak 499 0 1 0 0
ON / OFF
Flux reference [%] 500 0.0 100.0 0.0 0.0 **
Flux current [%] 234 0.0 100.0 - - **
Out vlt level 921 0.00 100.0 100.0 100.0 **/***
I field cnst 40 916 0.0 100.0 40.0 40.0
I field cnst 70 917 0.0 100.0 70.0 70.0
I field cnst 90 918 0.0 100.0 90.0 90.0
Set flux / if 919 0 1 0 0
Reset flux / if 920 0 1 0 0
Nom flux curr [A] 374 0.5 70.0 S S
Motor nom flux 280 0.00 P374 P374 P374
* Questa funzione può essere impostata su un ingresso digitale programmabile.
** Questo parametro può essere impostato su una uscita analogica programmabile.
*** Questo parametro può essere impostato su un ingresso analogico programmabile.

Enable flux reg Abilitazione (sblocco) del convertitore di campo


ON Convertitore di campo abilitato.
OFF Convertitore di campo disabilitato. La corrente di campo è nulla.

Flux reg mode Modo di funzionamento del convertitore di campo.


Constant current Il campo del motore lavora a corrente costante. Il valore della
corrente corrisponde a quanto impostato con il parametro Mo-
tor nom flux.
Se non viene definita alcuna curva mediante i parametri I field
cnst, tale valore può essere variato in modo lineare, mediante
Flux current max (percentuale di flusso in funzione di Motor
nominal flux). (vedi Flux /if curve paragrafo 5.4.5)
Voltage control L’azionamento lavora con regolazione mista a coppia e po-
tenza costante (regolazione di armatura e di campo). Con il
parametro Max out voltage nel menu CONFIGURATION
viene impostata la corrente massima di armatura.
External control Il campo viene alimentato da un’eccitatrice esterna (raddriz-
zatore/convertitore di campo).
Enable flux weak Comando per l’indebolimento del campo.
ON La corrente di campo corrisponde al valore impostato con il
parametro Flux current min.
OFF La corrente di campo si regola in base al modo di funzionamento
e al punto di lavoro dell’azionamento.

Speed-0 f weak Quando questa funzione è abilitata, in condizione di velocità zero si eroga la corrente
minima di campo impostata con Flux current min.
Si presuppone che: Start = Low e/o Fast Stop = Low.
Impiego come risparmio campo: Per evitare il surriscaldamento di motori che devono
rimanere fermi oppure per evitare il formarsi di condensa in motori che lavorano al-
l’esterno (il campo viene utilizzato come riscaldamento anticondensa).
ON Funzione abilitata
OFF Funzione disabilitata

——— Descrizione Funzionalità ——— 41 6


Flux reference Riferimento di flusso/corrente di campo: il 100% corrisponde al parametro Motor nom flux.
Con la funzione Flux / if curve definita, tale riferimento corrisponde al riferimento di flusso.
Con la funzione Flux / if curve non definita (condizioni di default), tale riferimento
corrisponde al riferimento di corrente di campo.

Flux curr (%) Corrente di reazione di campo, espresso in percento del parametro Motor nom flux
parameter.

Out vlt level Percentuale della tensione massima di uscita in funzione di Max out voltage.
Tale parametro consente di variare la tensione di uscita ai capi del motore in modalità “Vol-
tage control” (FLUX REGULATION\Flux reg mode).

I field cnst 40 Valore di corrente al 40% di flusso (vedi Flux /if curve paragrafo 5.3.7)

I field cnst 70 Valore di corrente al 70% di flusso (vedi Flux /if curve paragrafo 5.3.7)

I field cnst 90 Valore di corrente al 90% di flusso (vedi Flux /if curve paragrafo 5.3.7)

Set flux / if Comando per l’impostazione della curva di flusso in relazione a quanto impostato in
I field cnst 40-70-90
Con la curva definita il significato di Flux current max/Flux reference indica esclu-
sivamente la percentuale di flusso in funzione della caratteristica di tale curva.
Di conseguenza il valore della corrente di campo sarà anch’essa determinata da tale
caratteristica (vedi Flux /if curve paragrafo 5.3.7).

Reset flux / if Comando per il ripristino della curva di flusso impostata mediante il comando Set flux
/ if. Con tale comando il parametro Motor nominal flux viene nuovamente variato in
modo lineare mediante Flux current max/Flux reference. (vedi Flux /if curve paragrafo
5.3.7)

Nom flux curr Corrente nominale IFN del convertitore di campo. Per poter migliorare il comporta-
mento della regolazione, la corrente massima di campo può essere ridotta mediante il
dip switch S14 sulla scheda di regolazione (vedere la tebella nel capitolo 2.4.3).

Esempio
Armatura: 500 VDC Campo: 230 VDC
102 ADC 0,8 ADC
Convertitore: TPD32-500/...-140... (Corrente di campo 14 Amps = default)

Posizionare il dip switches S14 per ridurre la corrente di campo fornita dal convertitore,
come segue:

Switch ohms 168,5 Ohm 333 Ohm 182 Ohm 36,4 Ohm 845 Ohm 1668 Ohm Equivalent
Nom flux curr S14-1 S14-2 S14-3 S14-4 S14-5 S14-6 resistance
1.0 A OFF OFF OFF OFF OFF ON 1668 Ohm

Impostare il parametro Nom flux curr a 0,8.


Motor nom flux Corrente nominale di campo IFN del motore collegato.

6 42 —————— TPD32 ——————


6.10 Parametri dei Regolatori (REG PARAMETERS)

REG PARAMETERS
Percent values
Speed regulator
[87] Speed P [%]
[88] Speed I [%]
[459] Speed P bypass [%]
[460] Speed I bypass [%]

Flux regulator
[91] Flux P [%]
[92] Flux I [%]

Voltage reg
[493] Voltage P [%]
[494] Voltage I [%]

Base values
Speed regulator
[93] Speed P base [A/rpm]
[94] Speed I base [A/rpm·ms]

Flux regulator
[97] Flux P base
[98] Flux I base

Voltage reg
[495] Voltage P base [f%/V]
[496] Voltage I base [f%/V·ms]

In use values
[99] Speed P in use [%]
[100] Speed I in use [%]

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Speed P [%] 87 0.00 100.00 10.00 10.00 -
Speed I [%] 88 0.00 100.00 1.00 1.00 -
Speed P bypass [%] 459 0.00 100.00 10.00 10.00 -
Speed I bypass [%] 460 0.00 100.00 1.00 1.00 -
Flux P [%] 91 0.00 100.00 2.00 2.00 -
Flux I [%] 92 0.00 100.00 1.00 1.00 -
Voltage P [%] 493 0.00 100.00 30.00 30.00 -
Voltage I [%] 494 0.00 100.00 40.00 40.00 -
Speed P base [A/rpm] 93 000.1 S 0.3 x P93max 0.3 x P93max -
P93max P93max
Speed I base [A/rpm·ms] 94 0.001 S 0.3 0.3 -
P94max P94max
Flux P base 97 1 32767 3277 3277 -
Flux I base 98 1 32767 3277 3277 -
Voltage P base [f%/V] 495 0.0100 S S S -
Voltage I base [f%/V·ms] 496 0.01 S S S -
Speed P in use [%] 99 0.00 100.00 S S -
Speed I in use [%] 100 0.00 100.00 S S -

——— Descrizione Funzionalità ——— 43 6


Speed P Coefficiente proporzionale KP* del regolatore di velocità, in % di Speed P base.
Speed I Coefficiente integrale KI* del regolatore di velocità, in % di Speed I base.
Speed P bypass Coefficiente proporzionale KP* del regolatore di velocità, espresso in percento di
Speed P base, quando da una reazione tramite encoder o tachimetrica si commuta su
una reazione di armatura (Enable fbk bypas = Enabled).
Speed I bypass Coefficiente integrale KI* del regolatore di velocità, espresso in percento di Speed
I base, quando da una reazione tramite encoder o tachimetrica si commuta su una
reazione di armatura (Enable fbk bypas = Enabled).
Fld reg P gain Coefficiente proporzionale KP* del regolatore del campo, in % di Flux P base.
Fld reg I gain Coefficiente integrale KI* della regolazione del campo, in % di Flux I base.
Voltage P Coefficiente proporzionale KP* del regolatore di tensione del campo, espresso in
percento di Voltage P base.
Voltage I Coefficiente integrale KI* del regolatore di tensione del campo, espresso in percento
di Voltage I base.
Speed P base Coefficiente proporzionale KP0 del regolatore di velocità in A/rpm (valore base).
Speed I base Coefficiente integrale KI0 del regolatore di velocità in A/rpm·ms (valore base).
Flux P base Coefficiente proporzionale KP0 del regolatore di corrente del campo in V/A (valore base).
Flux I base Coefficiente integrale KI0 del regolatore di corrente del campo in V/A · ms (valore base).
Voltage P base Coefficiente proporzionale KP0 del regolatore di tensione del campo in f % / Vs (valore base).
Voltage I base Coefficiente integrale KI0 del regolatore di tensione del campo in f % / Vs · ms (valore base).
Speed P in use Visualizzazione del coefficiente proporzionale in atto del regolatore di velocità in per-
cento di Speed P base.
Speed I in use Visualizzazione del coefficiente integrale in atto del regolatore di velocità in percento
di Speed I base.

La grandezza massima dei parametri dei regolatori viene definita dai valori di base. I valori ammissibili dipen-
dono dalla taglia del converttitore.
L’utilizzatore può effettuare una ottimizzazione del regolatore cambiandone le percentuali (valori con *).
I coefficienti risultanti per il regolatore si calcolano come segue:

KP = KP0 · KP* / 100 % KI = KI0 · KI* / 100 %

Esempio per il regolatore di velocità:

Speed P base = 12 (= KP0) Speed P = 70 % (= KP*)


Coefficiente proporzionale KP = 12 · 70 % / 100 % = 8.4

I valori di base ... base servono anche per le tarature dell’adattativo del regolatore di velocità.
I parametri Speed P e Speed I sono inattivi quando è abilitato l’adattativo del regolatore di velocità (Enable
spd adap = Enabled). Riacquistano il loro valore e sono di nuovo attivi, dopo un eventuale blocco dell’adatta-
tivo del regolatore di velocità.
I parametri Speed P in use e Speed I in use indicano di volta in volta i coefficienti in atto per il regolatore
di velocità. Ciò vale anche quando è attivato l’adattativo del regolatore di velocità.

6 44 —————— TPD32 ——————


6.11 Configurazione (configuration)

6.11.1 Scelta del modo di funzionamento

CONFIGURATION
[252] Main commands
[253] Control mode

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Main commands 252 0 1 Term.(0) Term.(0) -
Terminals (0)
Digital (1)
Control mode 253 0 1 Local (0) Local (0) -
Local (0)
Bus (1)

Main commands Fissa la modalità mediante la quale devono essere dati i segnali di comando Enable
drive, Start e Fast stop.

Terminals L’assegnazione di questi comandi avviene esclusivamente


tramite morsettiera.

Digital Sono necessari sia i comandi tramite morsettiera, sia anche


i comandi provenienti da un canale digitale (Tastierino,
RS485 oppure Bus di campo, in base alla scelta fatta con
Control mode). Se viene provocato uno Stop dell’aziona-
mento ad esempio togliendo il segnale di Start dal morsetto
13, per ottenere un nuovo Start è necessario ripristinare
la tensione sul morsetto 13, ed è pure richiesto il comando
da parte del canale digitale. Questo vale anche in caso di
disinserzione a causa di un Fast stop. Ottenuto lo Stop per
mezzo di un canale digitale, è sufficiente l’assegnazione del
comando digitale per ottenere un nuovo Start.

Il metodo di controllo tramite comandi da morsettiera (Terminals) è selezionabile sol-


tanto mantenendo i morsetti 12 (Enable) e 13 (Start) disalimentati.
Effettuando il passaggio dei comandi da Digital a Terminals con tali morsetti alimentati,
comparirà il messaggio “Change input”, indicante la manovra errata.

Control mode Determina se il canale digitale è il tastierino / RS485 oppure un sistema Bus di campo
(opzione).

Local Il canale digitale è il tastierino oppure la lina seriale RS485

Bus Il canale digitale è un sistema Bus di campo (opzione)

——— Descrizione Funzionalità ——— 45 6


Per le diverse modalità di funzionamento vedere la seguenti tabelle.

Parametri Assegnazione: Cambiamento Ripristino anomalie Salvataggio


Enable drive Control mode (Failure reset) parametri
Main Control mode
Start (Save parameters)
commands
Fast stop
Morsetti oppure
Terminals Local Morsetti Tastierino /RS485 Tastierino /RS485
Tastierino
Morsetti e Terminals oppure
Digital Local Tastierino /RS485 Tastierino /RS485
Tastierino/RS485 Tastierino
Tastierino* / Morsetti oppure
Tastierino RS485
Terminals Bus Morsetti RS485* Tastierino*
oppure Bus
oppure Bus oppure Bus
Morsetti oppure
Tastierino* /
Morsetti e Tastierino*/ Tastierino RS485
Digital Bus RS485*
Field Bus RS485* oppure Bus
oppure Bus
oppure Bus

Parametri Modalità di accesso in scrittura


Main Control mode Morsetti Tastierino / RS485 Bus
commands
Accesso a tutti i
Accesso a tutto ciò che è
stato posto sugli parametri che non sono
Terminals Local Nessuna
stati posti sugli
I/O programmabili
I/O programmabili
Accesso a tutti i
Accesso a tutto ciò che è
stato posto sugli parametri che non sono
Digital Local Nessuna
stati posti sugli
I/O programmabili
I/O programmabili
- Leggere tutto Accesso a tutti i
Accesso a tutto ciò che è
- Salvare parametri parametri che non sono
Terminals Bus stato posto sugli
-Reset anomalie* stati posti sugli
I/O programmabili
- scelta Control mode* I/O programmabili
- Leggere tutto Accesso a tutti i
Accesso a tutto ciò che è
- Salvare parametri parametri che non sono
Digital Bus stato posto sugli
-Reset anomalie* stati posti sugli
I/O programmabili
- scelta Control mode* I/O programmabili

* In questa configurazaione l’accesso tramite tastierino oppure da linea seriale RS485 è protetto dalla Password level 1

Nota! L’accesso in scrittura dal Bus di campo attraverso Process Data Channel non è influenzato
dal Control mode.

6 46 —————— TPD32 ——————


6.11.2 Valori di base e tensione massima di armatura
CONFIGURATION
[45] Speed base value [FF]
[179] Full load curr [A]
[175] Max out voltage [V]

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Speed base value [FF] 45 1 16383 1500 1500 -
Full load curr [A] 179 0.1 P465 P465 P465 -
Max out voltage [V] 175 20 999 400 400 -

Speed base value Speed base value è espresso nella dimensione impostata dal Fattore funzione. È il
valore al quale si riferiscono tutti i dati percentuali di velocità (Riferimenti, Adattativo
del regolatore di velocità ...), e corrisponde al 100% della velocità. Questo parametro
può essere cambiato solo in condizione di azionamento bloccato (Enable drive =
Disabled). Speed base value non defisce la velocità massima possibile, che si ottiene
tra l’altro attraverso la somma di più riferimenti. La velocità massima viene impostata
con Speed max amount.

Full load curr Full load curr (FLC) è indicato in A. Corrisponde al 100% del limite di corrente di
armatura. A questa corrente si riferiscono le impostazioni del limite di corrente e della
funzione di controllo sovraccarico.

Max out voltage Tensione massima di armatura dell’azionamento. Quando è stato selezionato come
Flux reg mode “Voltage control”, Max out voltage è la tensione, raggiunta la quale
ha inizio la fase di indebolimento campo. Questo parametro influisce sulla soglia di
intervento della segnalazione “Overvoltage”.

6.11.3 Configurazione del relè di OK (morsetti 35, 36)


CONFIGURATION
[412] Ok relay funct

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Ok relay funct 412 0 1 0 0 -
Drive healthy (0)
Ready to Start (1)

Ok relay func
Questo parametro determina le condizion per la chiusura del contatto del relè.
Drive healthy Il contatto chiude, quando il convertitore viene alimentato e
non esistono condizioni di allarme.
Ready to start Il contatto chiude, quando si verificano le condizioni seguenti:
- Il convertitore è alimentato.
- Non esistono condizioni di allarme.
- Il convertitore è abilitato per mezzo di Enable drive.

——— Descrizione Funzionalità ——— 47 6


6.11.4 Configurazione del circuito di reazione di velocità
CONFIGURATION
Speed fbk
[162] Motor max speed [rpm]
[414] Speed fbk sel
[457] Enable fbk contr
[458] Enable fbk bypas
[456] Flux weak speed [%]
[455] Speed fbk error [%]
[562] Tacho scale
[563] Speed offset
[416] Encoder 1 pulses
[169] Encoder 2 pulses
[649] Refresh enc 1
[652] Refresh enc 2
[911] Enable ind store

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Motor max speed [rpm] 162 0 6553 1500 1500 -
Speed fbk sel 414 0 3 1 1 -
Encoder 1 (0)
Encoder 2 (1)
Tacho (2)
Armature (3)
Encoder 1 state 648 0 1 -
Encoder Fault (0)
Encoder ok (1)
Enable fbk contr 457 0 1 Disabled (0) Disabled (0) -
Enabled (1)
Disabled (0)
Enable fbk bypas 458 0 1 0 0 -
Enabled (1)
Disabled (0)
Flux weak speed [%] 456 0 100 100 100 -
Speed fbk error [%] 455 0 100 22 22 -
Tacho scale 562 0.90 3.00 1.00 1.00 -
Speed offset 563 -20.00 +20.00 0.00 0.00 -
Encoder 1 pulses 416 600 9999 1024 1024 -
Encoder 2 pulses 169 150 9999 1000 1000 -
Refresh enc 1 649 0 1 Disabled (0) Disabled (0) -
Enabled (1)
Disabled (0)
Encoder 2 state 651 0 1 -
Encoder Fault (0)
Encoder ok (1)
Refresh enc 2 652 0 1 Disabled (0) Disabled (0) -
Enabled (1)
Disabled (0)
Enable ind store 911 0 1 Disabled (0) Disabled (0) -
Enabled (1)
Disabled (0)
Ind store ctrl 912 0 65535 0 0 -
Index storing 913 0 +232-1 0 0 -

Nota! L’encoder o la tachimetrica sono necessari per il tipo di regolazione Flux reg mode “Vol-
tage control” e “External control”. Le caratteristiche dei dati elettrici dell’encoder e della
tachimetrica sono definite nel capitolo 2.7.2 e 2.4.5, “Accuracy”.

6 48 —————— TPD32 ——————


Output voltage
A

CEMF
Speed fbk sel

Motor H Armature
Max. out voltage
500 V

Tach generator
Tacho scale
Enable fbk bypass
+ 1 Speed fbk sel
Disabled Tacho
Tacho
Armature - Speed offset
0
Fbk Bypass
XE1 connector

5
A+ Speed

6 A- Encoder 1 state
Actual spd (d)

Encoder 1 Sinusoidal
B+ Enc 1 speed
8

Speed fbk sel


1 B-
Encoder 1
3 C+

4 Encoder 1 pulses
C- 1024

7 Refresh enc 1
0V Disabled

9
5V
XE2 connector

5
A+
Encoder 2 state
6 A-
PD output PID
B+
Encoder 1 Digital

8
Speed fbk sel
Index Storing 1 B-
Encoder 2

3 C+
Encoder 2 pulses
1024
4
C-
Refresh enc 2
Disabled
7
0V
Enable ind store
Disabled 2
24

Figura 6.11.4.1: Reazione di velocità (Speed feedback)

Motor max speed Velocità massima del motore. È utilizzata per convertire i valori di reazione di Encoder
2, di tachimetrica, e di tensione di armatura in rpm. In caso di reazione di velocità da
dinamo tachimetrica, è utilizzata per convertire la tensione della dinamo in un valore
in rpm. In caso di reazione di tensione di armatura Max out voltage, è considerato
equivalente a Motor max speed. Questo parametro deve essere impostato.
Speed fbk sel Selezione del tipo di reazione che deve essere utilizzata.
Encoder 1 Utilizzato l’encoder sinusoidale collegato al connettore XE1.
Encoder 2 Utilizzato l’encoder digitale sul connettore XE2 (standard).
Tacho Viene utilizzata la dinamo tachimetrica collegata ai morsetti + e -
Armature Viene utilizzata la misura interna della tensione di armatura.
Non comporta alcun collegamento esterno.
Enable fbk contr Abilitazione del controllo della reazione di velocità.
Enabled Controllo abilitato
Disabled Controllo disabilitato
Questa funzione opera un controllo della reazione di velocità, nel quale viene confrontata
la tensione di armatura e il valore della velocità letto dall’encoder o dalla tachimetrica.
Quando viene rilevato uno scostamento maggiore del valore impostato con Speed fbk
error interviene la segnalazione di allarme “Speed fbk loss”. Questa funzione viene
esclusa automaticamente, quando è stata selezionata la reazione di armatura (Speed
fbk sel = Armature).
Enable fbk bypas Abilitazione del passaggio automatico in reazione di armatura quando si verifica la segnala-
zione di allarme “Speed fbk loss” per mancanza della reazione da tachimetrica o encoder.
Enabled Passaggio automatico abilitato
Disabled Passaggio automatico disabilitato.
Dopo un passaggio automatico in reazione di armatura, il regolatore di velocità lavora
con i parametri Speed P bypass e Speed I bypass del menu REG PARAMETERS /
Percent values / Speed regulator. In caso di abilitazione, la segnalazione di allarme
“Speed fbk loss” deve essere configurata come “Activity = Warning”. La funzione
può essere utilizzata solo con corrente di campo costante.

——— Descrizione Funzionalità ——— 49 6


Flux weak speed Valore della velocità in percento di Motor max speed, quando ha inizio la fase
di indebolimento campo. Quando è abilitato il controllo della reazione di velocità
(Enable fbk contr = Enabled), Flux weak speed serve a tener conto del fatto che
nella fase di indebolimento campo la tensione di armatura e il segnale di reazione
non sono proporzionali. Se l’azionamento lavora a coppia costante su tutto il range
di regolazione (Flux reg mode = Constant Current), inserire il valore di 100 %
impostato in fabbrica.
Speed fbk error Errore massimo consentito in percento della tensione massima di uscita (Max out
voltage). Per mezzo di Max out voltage, Flux weak speed e Motor max speed
viene ricavata una relazione tra velocità motore e tensione di armatura.
Se tra queste due grandezza si crea una differenza maggiore di Speed fbk error viene
originato un allarme “Speed fbk loss”.
Tacho scale Taratura fine della reazione di velocità utilizzando una dinamo tachimetrica analogica
(Speed fbk sel = Tacho). E’ un moltiplicatore della tensione misurata.
Ad esempio:
Dinamo tachimetrica analogica = 60V/1000 rpm, velocità massima del motore 3000 rpm.
Volt max dinamo tachimetrica = (60V/1000 rpm*3000rpm)= 180 Vcc.
- Impostare dip-switch S4 per 181,6V (vedere tabella 4.4.3)
- Impostare parametro di taratura tachimetrica = 181,6V / 180V = 1,01
- Regolare con precisione il valore Tacho se la tensione tachimetrica 180 Vcc non viene raggiunta.
.
Speed offset Taratura offset del circuito di reazione.
Encoder 1 pulses Numero di impulsi al giro dell’encoder sinusoidale collegato al connettore XE1
Encoder 2 pulses Numero di impulsi al giro dell’encoder digitale collegato al connettore XE2.
La coppia Encoder 2 pulses e Motor max speed deve essere all’interno dell’area consentita
di figura 6.11.4.2.
Motor max speed vs PPR
Motor max speed

10000

6000
5000

4000

Al
3000

2000 lo
we
d
1000 ar
900
800
700
ea
600
500
400

300

200

100 900
100 200 300 400 500 600 700 800 1000 2000 3000 4000

Encoder 2 pulses

Figura 6.11.4.2: area consentita per Encoder 2 pulses e Motor max speed

Refresh enc 1 Attiva il controllo per l’encoder sinusoidale su XE1


Enabled L’encoder sinusoidale viene controllato
Disabled L’encoder sinusoidale non viene controllato.
In caso di anomalia sul tastierino appare la segnalazione „Speed fbk loss“. Con il Bus e
la linea seriale si può richiamare lo stato tramite Encoder 1 state. Si attiva il controllo
selezionando il parametro Enable fbk contr = Enabled.
Refresh enc 2 Attiva il controllo per l’encoder digitale su XE 2
Enabled L’encoder digitale viene controllato
Disabled L’encoder digitale non viene controllato.
In caso di anomalia sul tastierino appare la segnalazione “Speed fbk loss”. Con il Bus e
la linea seriale si può richiamare lo stato tramite Encoder 2 state. Si attiva il controllo
selezionando il parametro Enable fbk contr = Enabled.
Encoder 1 state Segnala se l’encoder sinusoidale collegato su XE1 funziona regolarmente oppure no.
La segnalazione viene attivata mediante Refresh enc 1.

6 50 —————— TPD32 ——————


Encoder 2 state Segnala se l’encoder digitale collegato su XE2 funziona regolarmente oppure no. La
segnalazione viene attivata mediante Refresh enc 2.
Nota! Tacho scale e Speed offset servono per una taratura fine del circuito di reazione di velocità.
Questi due parametri rimangono invariati quando vengono letti i parametri impostati in fab-
brica (Load default), così che non deve essere fatta una nuova taratura!

I parametri seguenti permettono di determinare lo zero assoluto della macchina e di poter realizzare un controllo
di posizione utilizzando la scheda opzionale APC200:

Enable ind store Questo parametro abilita la lettura dell’impulso di zero dell’encoder (segnale qualifica-
tore (*) o “camma di zero”), utilizzato in sistemi per l’implementazione di un controllo
della posizione.
Enabled Con questa impostazione viene abilitata la lettura dell’encoder.
Disabled Con questa impostazione viene disabilitata la lettura dell’encoder

Ind store ctrl Registro di controllo dell’impulso di zero e del segnale qualificatore (*) dell’encoder.

Index storing Registro dei dati e dello stato della funzione.

(*) Il segnale qualificatore (o “camma di zero”) dell’encoder non è supportato dalla scheda di regolazione R-
TPD3G revisione “l” o inferiore

Parametro Ind store ctrl [92]


N. bit Nome Descrizione Accesso Default
(Read/Write)
0-1 - Non usato - -
2 POLNLT Indica la polarità della tacca di zero dell’encoder: R/W 0
0 = fronte di salita
1 = fronte di discesa
3 - Non usato - -
4-5 ENNQUAL Indica il livello del qualificatore che attiva la lettura della tacca di zero: W 0
0 = OFF
1 = OFF
2 = Segnale passante = 0
3 = Segnale passante = 1
6 Target Enc Indica l’encoder cui riferire i valori di questo parametro (da APC): R/W 0
Num 0 = le operazioni devono essere effettuate sull’Encoder 1
1 = le operazioni devono essere effettuate sull’Encoder 2
7 - Non usato - -
8-9 ENNLT Controlla la funzione della lettura della tacca di zero: R/W 0
0 = OFF, funzione completamente disabilitata ·
1 = Once, abilita solo la lettura del primo fronte della tacca di zero ·
·
2 = Continuous, abilita la lettura continua della tacca di zero

Parametro Index storing [13]


N. bit Nome Descrizione Accesso Default
(Read/Write)
0 Source Enc Indica l’encoder cui riferire i valori di questo parametro (dal drive): R 0
Num 0 = i dati contenuti nel parametro sono riferiti all’Encoder 1
1 = i dati contenuti nel parametro sono riferiti all’Encoder 2
1 MP_IN Actual Qualifier level value: R 0
0 = qualificatore al livello di tensione basso
1 = qualificatore al livello di tensione alto
2-3 STATNLT Stato della funzione di acquisizione: R 0
0 = OFF
1 = Once, l’acquisizione non è stata ancora eseguita
2 = Once, l’acquisizione è già stata eseguita
3 = Continuous
16-31 CNTNLT Valore del contatore di posizione corrispondente alla tacca di zero. R 0
Il valore è significativo quando STANLT è uguale a 2 o 3

——— Descrizione Funzionalità ——— 51 6


6.11.5 Selezione “Standard / American”, Versione Software
CONFIGURATION
Drive type
[465] Drive size [A]
[201] 2B + E
[464] Size selection
[331] Software version

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Drive size [A] 465 0 S S S -
2B + E 201 0 1 0 0 -
ON (Off) (0)
OFF (On) (1)
Size selection 464 0 1 1 0 -
Standard (0)
American (1)
Software version 331 -
Drive type 300 10 11 S S -
TPD32-...-2B
TPD32-...-4B

Drive size DVisualizzazione della corrente di armatura del convertitore in Ampere (codificata con
lo switch SW15 posto sulla scheda di regolazione R-TPD3). Il valore indicato dipende
dalla impostazione del parametro Size selection.
2B + E Selezione della configurazione 2B + eccitatrice esterna. Solo per convertitori 2B. La
funzione permette di utilizzare il convertitore con una eccitatrice esterna 4B. Quando
il parametro è ON i riferimenti di rampa, velocità, corrente e la misura di velocità
hanno lo stesso funzionamento di un convertitore 4B.
Size selection Con la selezione “Standard” il convertitore può erogare continuativamente la corrente
nominale nelle condizioni ambientali prefissate senza sovraccarico.
In America la corrente nominale è definita considerando un sovrac-carico di 1,5 volte,
per la durata di 60 secondi. Questo comporta una riduzione della corrente nominale del
convertitore (corrente continuativa) per lo stesso tipo di convertitore.
Standard Il convertitore può erogare continuativamente la corrente no-
minale IdAN. Viene indicata come Drive size.
Non è impostata nessuna funzione di sovraccarico.
American La corrente nominale (erogabile continuativamente) viene
ridotta ed indicata in Full load current ed in Drive size.
Automaticamente viene inserita la funzione di sovraccarico
(FUNCTION\Overload control), la quale è così programmata:
Enable overload = ON Overload mode = I2t motor
Overload time = 60s Full load current= American
Pause time = 540s T current lim = 150%
Overload current = 150% T current lim+ = 150%
Base current = 100% T current lim - = 150%
Se selezionata la taglia “American”, il parametro Overcurrent thr [584] viene impostato a 160% e il valore mi-
nimo di Pause time diventa 240s.

Nota! Se viene riconfigurato il convertitore come “Standard”, tali parametri ed il limite di corrente
continuativo riprenderanno automaticamente il valore relativo a tale configurazione (so-
vraccarico disabilitato) ed il parametro Overcurrent thr [584] ritornerà al 110%. La taglia
è settata in fabbrica. Il parametro non deve essere modificato dall’utente. Questo perché la
corrente nominale è determinata dalle resistenze montate sulla scheda di potenza, che sono
definite in fabbrica in base a Drive size e Drive selection.
Software version Visualizzazione del numero della versione sofware operante nel convertitore.

Drive type Visualizzazione del tipo della versione del convertitore: 2B oppure 4B.

6 52 —————— TPD32 ——————


6.11.6 Fattore funzione (Dimension factor, Face value factor)
CONFIGURATION
Dimension fact
[50] Dim factor num
[51] Dim factor den
[52] Dim factor text

Face value fact


[54] Face value num
[53] Face value den

Il Fattore funzione contiene altri due fattori, il fattore dimensione (Dimension factor) ed il fattore riferimento
(Face value factor). Ambedue i fattori sono espressi come numeri frazionari. Con l’aiuto del fattore dimensione
la velocità dell’azionamento può essere espressa in una dimensione specifica della macchina, ad esempio kg/h
oppure m/min. Il Fattore riferimento serve per aumentare la risoluzione. Vedere sotto gli esempi di calcolo.

Valore Configurazione
Parametro N. di fabbrica di fabbrica
min max Standard
America Europa
Dim factor num 50 1 65535 1 1 -
Dim factor den 51 1 +2 -1
31
1 1 -
Dim factor text 52 rpm rpm -
Face value num 54 1 +32767 1 1 -
Face value den 53 1 +32767 1 1 -

Dim factor num Numeratore del fattore dimensione

Dim factor den Denominatore del fattore dimensione

Dim factor text Unità del fattore dimensione (5 caratteri). Sul visualizzatore del tastierino questo testo appare
durante la scelta del riferimento. Caratteri possibili: /%&+,-.0...9:<=>?A...Z[]a...z

Face value num Numeratore del fattore riferimento

Face value den Denominatore del fattore riferimento

Moltiplicando il riferimento impostato per il fattore dimensione ed il fattore di riferimento, si ottiene come risultato la velocità
del motore in rpm.

Dimension factor Face value factor

User Dim factor num Face value num


defined variable 1 1 Control variable
X X
Dim factor den Face value den
1 1

Dim factor text


rpm

Figura 6.11.6.1: Calcolo usando i fattori Dimension e Face value

——— Descrizione Funzionalità ——— 53 6


Esempio 1 per il calcolo del fattore dimensione
La velocità di un’azionamento deve essere indicata m/s . Il rapporto di moltiplicazione è di 0,01 m per ogni
giro del motore. ( Nota: Fattore di riferimento = 1 )
Il fattore dimensione si calcola da
uscita (rpm)
_______________
Fattore dimesione =
ingresso (qui m/s)
0,01 m corrisponde ad 1 giro dell’albero motore
0,01 m/min corrisponde ad 1/min
0,01 m / 60 s corrisponde ad 1/min
1
___ 60 s
______ 6000
______ 1
____ s
____
Fattore dimesione = • = • •
min 0,01 m 1 min m

Per il calcolo del fattore dimensione non possono essere eseguite riduzioni di unità (1 minuto non viene ridotto
con 60 secondi)
Dim factor num 6000
Dim factor den 1
Dim factor text m/s (metri al secondo)

Esempio 2 per il calcolo del fattore dimensione


L’impostazione del riferimento per un impianto di imbottigliamento deve essere fatto in bottiglie al minuto.
Durante un giro del motore vengono riempite 0,75 bottiglie. Pertanto si deve impostare il fattore dimensione
a 4/3. L’impostazione dei limiti di velocità e della funzione di rampa si riferisce quindi anche alla quantità di
bottiglie al minuto
uscita (rpm)
_______________________
Fattore dimesione =
ingresso (qui bottiglie / min)

3/4 di bottiglia corrisponde ad 1 giro dell’albero motore


3/4 di bottiglia / minuto = 1/min
1
___ 4 min
________ 4
___ 1
____ min
______
Fattore dimesione = • = • •
min 3 bottiglie 3 min bottiglie

Per il calcolo del fattore dimensione non possono essere eseguite riduzioni di unità.
Dim factor num 4
Dim factor den 3
Dim factor text F/min (bottiglie al minuto)

Esempio per il fattore riferimento


Normalmente il riferimento ha la risoluzione di un 1 rpm. Per sfruttare appieno la risoluzione si utilizza il fat-
tore riferimento. Il campo di velocità fornito da un motore è ad esempio 0 ... 1500 rpm. Inserendo il fattore
riferimento ad 1/20 si ottiene una risoluzione più precisa di questo ambito (vale a dire di 1/20 di giro).
Ad esempio per impostare 1000 rpm , bisogna inserire il valore 20000. Questo viene quindi moltiplicato per
il fattore riferimento ed il risultato fornisce il valore di 1000 rpm.

Face value num 1


Face value den 20

6 54 —————— TPD32 ——————


6.11.7. Allarmi programmabili
CONFIGURATION
Prog alarms

Failure supply
[194] Latch
[195] Ok relay open

Undervoltage
[481] Undervolt thr [V]
[357] Latch
[358] Ok relay open
[470] Hold off time [ms]
[359] Restart time [ms]

Overvoltage
[203] Activity
[361] Latch
[362] Ok relay open
[482] Hold off time [ms]
[483] Restart time [ms]

Overspeed
[1426] Overspeed thr [rpm]
[1422] Activity
[1421] Latch
[1423] Ok relay open
[1424] Hold off time [ms]
[1425] Restart time [ms]

Heatsink
[368] Activity
[370] Ok relay open

Overtemp motor
[365] Activity
[367] Ok relay open

External fault
[354] Activity
[355] Latch
[356] Ok relay open
[502] Hold off time [ms]
[501] Restart time [ms]

Brake fault
[1296] Activity
[1297] Ok relay open

Motor I2t ovrld


[1419] Activity
[1442] Latch
[1420] Ok relay open

Drive I2t ovrld


[1441] Ok relay open

——— Descrizione Funzionalità ——— 55 6


Overcurrent
[584] Overcurrent thr [%]
[212] Activity
[363] Latch
[364] Ok relay open
[586] Hold off time [ms]
[585] Restart time [ms]

Field loss
[473] Activity
[471] Latch