Sei sulla pagina 1di 4

LABORATORIO DI CHIMICA INORGANICA (Laurea triennale in CHIMICA Ind.

ESERCITAZIONE N. 2
PREPARAZIONE DI Co(acac)3 (acac = ACETILACETONATO)

Introduzione

Lo ione acetilacetonato, [CH3COCHCOCH3] (2,4-pentandionato secondo la nomenclatura IUPAC;
notazione abbreviata corrente, acac) è uno dei più comuni leganti bidentati nella chimica dei composti di
coordinazione. Esso si ottiene dall'acetilacetone (2,4-pentandione), CH3COCH2COCH3 per perdita di uno
dei due protoni metilenici, di carattere acido, in seguito a una reazione acido-base tipica dei -dichetoni.

O OH O O OH O -H+ O O

H3C CH3 H3C CH3 H3C CH3 H3C CH3


H H H H H
acetilacetone acetilacetonato

Nella coordinazione a metalli, gli atomi di ossigeno dei due gruppi funzionali
O
O O chetonici, con i loro doppietti elettronici di non legame, fungono da donatori.
Co
O O In questa esercitazione, viene sintetizzato un tipico acetilacetonato metallico:
O
Co(acac)3.

Procedura sperimentale

ATTENZIONE: quando si riscalda con una piastra, la stessa va portata gradualmente alla temperatura
desiderata, e non si imposta mai la sua potenza a valori troppo elevati rispetto a tale obiettivo.

Sintesi di Co(acac)3
♦ Predisporre un bagno ad acqua alla temperatura di 80±5°C.
♦ In una beuta da 250 mL, introdurre 2.5 g di cobalto(II) carbonato basico, 2CoCO3.Co(OH)2.H2O, e 20 mL
di acetilacetone. Immergere la beuta nel bagno, e mettere la sospensione in rapida agitazione magnetica.
♦ Trascorsi 5 minuti, tenendo sempre la beuta nel bagno caldo, aggiungervi goccia a goccia con una buretta
30 mL di H2O2 (aq, 10% v/v). L'aggiunta dev'essere lenta per evitare la formazione di schiume; regolare
la velocità di gocciolamento in modo che l’aggiunta duri 15-20 minuti (ricordare che 20 gocce
corrispondono in media a 1.0 mL).
Avvengono le reazioni:
2CoCO3.Co(OH)2.H2O → 3 Co2+(aq) + 2 CO32−(aq) + 2 OH−(aq) + H2O(l)
3 Co2+(aq) + 3/2 H2O2(aq) → 3 Co3+(aq) + 3 OH−(aq)
9 acacH + 2 CO32−(aq) + 5 OH−(aq) → 9 acac−(aq) + 2 CO2(g) + 7 H2O(l)
9 acac−(aq) + 3 Co3+(aq) → 3 Co(acac)3(s)
Complessivamente:
2CoCO3.Co(OH)2.H2O + 3/2 H2O2(aq) + 9 acacH → 3 Co(acac)3(s) + 2 CO2(g) + 8 H2O(l)
Notare la produzione iniziale di una viva effervescenza dovuta allo sviluppo di CO2 (se dovesse diventare
"troppo viva", sospendere temporaneamente l'aggiunta di H2O2) e che la fase liquida assume un colore verde
via via più scuro.
Al procedere della reazione, l'effervescenza diverrà più blanda, fino a cessare quasi del tutto, e Co(acac)3
comincerà a separarsi in forma di cristalli di colore verde scuro.
♦ Terminata l'aggiunta di H2O2, lasciare la beuta a caldo sotto agitazione ancora per 5 minuti.
♦ Estrarla quindi dal bagno, aspettare che si porti a temperatura ambiente ed immergerla in un bagno di
ghiaccio e sale per 5-10 minuti.
♦ Filtrare il prodotto verde sotto vuoto su un buchner.

Ricristallizzazione di Co(acac)3
Il campione di Co(acac)3 può essere ricristallizzato come segue.
♦ In una beuta da 250 mL, aggiungere al prodotto da ricristallizzare circa 50 mL di toluene.
♦ Riscaldare gradualmente, eventualmente fino all'ebollizione (il toluene bolle a 110°C) sotto agitazione
magnetica su piastra agitante-riscaldante, per consentire la dissoluzione del solido.
♦ A dissoluzione avvenuta, rimuovere la beuta dalla piastra e aggiungere solfato di sodio anidro (serve per
assorbire l’acqua eventualmente presente).
♦ Filtrare su carta per eliminare il solfato di sodio (NON bagnare il filtro con acqua!!!).
♦ Sulla soluzione limpida aggiungere quindi circa 60 mL di eptano, e mettere il recipiente in un bagno a
ghiaccio, per favorire la cristallizzazione del complesso (l’eptano è un non-solvente per il composto, che
viene così indotto ad “abbandonare” la soluzione).
♦ Filtrare quindi il prodotto sotto vuoto su un buchner.
♦ Raccogliere il prodotto in una navicella con il nome del gruppo, e consegnarla al docente.

DOTAZIONE POSTO DI LAVORO

PRODOTTI CHIMICI E MATERIALE VARIO

Acetilacetone 30 mL
Cobalto(II) carbonato basico 3 g
Acqua ossigenata 30 mL
Toluene 50 mL
Eptano 75 mL

Nota bibliografica
La procedura sperimentale di questa esercitazione è stata adattata da Inorganic Syntheses (1954, 2, 25-26;
ibid. 1957, 5, 188-189).
O OH O O OH O

H3C CH3 H3C CH3 H3C CH3


H H H H
acetilacetone

TMS
Spettro protonico NMR in CDCl3
O
O O
Co
O O
O

Spettro IR

Spettro protonico NMR in CDCl3