Sei sulla pagina 1di 5

Glossario di Astronomia

Astronomia : scienza il cui compito è quello di descrivere i moti dei corpi celesti
Astrofisica : scienza il cui compito è quello di comprendere la natura dei corpi celesti
e la loro evoluzione

Luce : insieme di radiazioni elettromagnetiche che da una sorgente si propagano nello


spazio con una velocità costante e finita (c), corrispondente nel vuoto a 300 000 Km/s
FREQUENZA : n. di volte in cui essa si ripete nel tempo
LUNGHEZZA D’ONDA : distanza tra due massimi o due minimi successivi dell’onda
INTENSITÀ : altezza delle creste dell’onda

Fotone : particella mediatrice della forza elettromagnetica, che trasporta energia


attraverso radiazioni elettromagnetiche. L’energia trasportata dipende dalla
frequenza di tali radiazioni

Corpo nero : corpo in grado di assorbire tutte le radiazioni che riceve, senza
rifletterle

Spettro : immagine ottenuta dalla scomposizione della luce visibile, detta anche luce
bianca
 Spettro ad emissione continua : dopo aver reso un corpo incandescente, così
da fargli emettere luce, poniamo di fronte al fascio luminoso un prisma ed
otteniamo uno spettro contenente tutte le lunghezze d’onda di questo
 Spettro di emissione a righe o bande : un prisma viene posto di fronte al
fascio luminoso, generato da un gas scaldato a bassa densità, e si ottiene così
uno spettro con fondo nero con bande (per molecole) o righe (per atomi)
colorate a seconda del composto chimico del gas
 Spettro di assorbimento : un gas viene fatto attraversare da un fascio
luminoso, di cui assorbe solo alcune lunghezze d’onda. il fascio filtrato viene
posto di fronte ad un prisma da cui si ottiene uno spettro con fondo colorato e
con bande o righe nere, che corrispondono alle lunghezze d’onda non assorbite
dai gas
Scopo spettro : studiare
 temperatura
 colore
 densità
 moto
della stella
Telescopio : strumenti che convogliano e concentrano la radiazione elettromagnetica
in un punto, detto FUOCO dove si forma l’immagine che poi viene analizzata.
Possono essere :
 a lenti convergenti
 a riflessione
 infrarossi
Radiotelescopi : studiano le radiazioni emesse dai corpi celesti nel campo delle onde
radio

Effetto Doppler : effetto fisico che causa il movimento di una lunghezza d’onda su
uno spettro di una sorgente luminosa, che si muove verso il rosso quando è in
allontanamento, tendente al blu quando è in avvicinamento

Red Shift : fenomeno fisico che spiega che le galassie sono in allontanamento, con la
presenza del colore rosso sullo spettro

Costellazione : insieme di stelle vicine tra loro sulla volta celeste, che creano figure
immaginarie. Infatti, non tutte le stelle sono ugualmente brillanti.

Sfera celeste : sfera immaginaria e direzionale, concentrica alla sfera terrestre, che
ci consente di individuare un qualsiasi corpo dell’universo. Ci appare come una cupola
semisferica che poggia sull’orizzonte

Orizzonte:
 celeste : circonferenza massima che divide la sfera celeste in emisfero visibile
ed emisfero invisibile
 astronomico : piano passante per il centro della terra e parallelo all’asse
dell’orizzonte apparente
 apparente : piano perpendicolare al prolungamento della direzione
dell’osservazione

Equatore celeste : circonferenza massima che rappresenta il circolo massimo


descritto da una stella durante l’apparente moto di rotazione della sfera celeste
intorno al proprio asse

Zenit : proiezione del punto di stazione sull’emisfero visibile


Nadir : proiezione del punto di stazione sull’emisfero invisibile

Punto : punto d’incontro della sfera celeste con l’eclittica. Punto diametralmente
opposto al punto
Eclittica : circonferenza che descrive l’apparente moto di rotazione del sole e dura un
anno
Circolo Meridiano celeste : circonferenza massima passante per il polo Nord e il Polo
Sud, oppure per lo Zenit e il Nadir

Meridiano fondamentale : meridiano passante per il punto


Meridiano del luogo : meridiano passante per il piano dell’osservatore
Meridiano celeste : semicirconferenza verticale passante per i poli della sfera
celeste. Vi sono 180 meridiani e 180 antimeridiani (=360°)

Paralleli : circonferenze orizzontali che dividono la sfera celeste. Sono 178, e non 180
poiché quelli passanti per i poli sono dei punti e perciò non vengono considerati

Coluro : circolo massimo passante per i poli celesti e per i punti equinoziali, che
comprende il meridiano fondamentale ed il suo antimeridiano

Coordinate celesti : ampiezza dei due angoli che determinano la posizione di un corpo
celeste

Coordinate altazimutali : coordinate celesti che prendono come punto di riferimento


quello dell’osservatore
 Altezza : distanza angolare tra l’astro e il piano dell’osservatore
 Azimut : distanza angolare tra la direzione del circolo verticale passante per
l’astro e il meridiano locale del luogo

Coordinate equatoriali : coordinate celesti che prendono come punto di riferimento


l’equatore celeste
 Declinazione : distanza angolare dell’astro dall’equatore celeste
 Ascensione retta : distanza angolare misurata in senso antiorario a partire dal
punto tra il meridiano celeste fondamentale e il meridiano passante per l’astro

Parallasse : apparente spostamento di un corpo celeste causato dallo spostamento


della posizione dell’osservatore
Parallasse annua : l’angolo che individua l’apparente spostamento di una stella
nell’arco di 6 mesi
1 Parsec : corrisponde alla distanza alla quale dovrebbe trovarsi un corpo per
avere una parallasse di 1’’ d’arco
Luminosità apparente : quantità di luce emessa da una stella misurata dalla Terra.
Dipende innanzi tutto dalla quantità di luce che emette e dalla distanza
Luminosità assoluta : energia radiante totale emessa dalla stella nell’unità di tempo. Il
Sole è l’unica stella di cui possiamo facilmente determinare la luminosità assoluta,
poiché conosciamo l’energia che raggiunge la Terra (costante solare) e la sua distanza

Magnitudine apparente : intensità del flusso luminoso, che giunge dalla stella,
confrontata con la luminosità apparente di una stella campione. La Stella scelta come
campione è la Stella Polare
Magnitudine assoluta : magnitudine apparente che avrebbero le stelle se si
trovassero tutte a uguale distanza da noi. Per cui per calcolare la magnitudine assoluta
è necessario calcolare la sua distanza dalla Terra.

Classi spettrali : sistemi di divisione degli spettri a cui corrisponde una determinata
lunghezza d’onda dello spettro del visibile. Sono sette :
O, B, A, F, G, K e M

Diagramma H - R : diagramma cartesiano costituito


 dalla temperatura e dalle classi spettrali (ascisse)
 dalla luminosità e dalla magnitudine (ordinate)
Consente di visualizzare la situazione attuale dell’universo (istantanea dell’universo)

Nebulose interstellari : nebulose di polveri e gas nelle quali si attua un processo di


condensazione e quindi di collasso
Protostella : corpo abbastanza freddo, poco luminoso, che emette radiazioni
infrarosse e si contrae riscaldandosi, generato dai materiali delle nebulose che
collassato
Sequenza principale : insieme di protostelle che si trasformano in stella, quando la
temperatura del nocciolo supera i 10 milioni di K e si innescano reazioni termonucleari
di fusione dell’idrogeno
Giganti rosse : stelle, con massa superiore a 0,5 masse solari, nel cui nocciolo la
temperatura supera i 100 milioni di K e si innescano le reazioni di fusione dell’elio che
portano alla produzione di carbonio, mentre l’involucro esterno a causa dell’enorme
calore si sprigiona, si espande e si raffredda
Nane bianche : stelle, con massa inferiore a 0,5 masse solari, che hanno esaurito
l’idrogeno del nocciolo e riprendendo a contrarsi, ma, una volta esaurito anche il
carbonio, infine si spengono
Novae : stelle che manifestano un rapido aumento di luminosità, dovuto al verificarsi
di vere e proprie esplosioni, che provocano un improvviso aumento di luminosità della
stella, che appare anche di 1 milione di volte più luminosa
Supernova : stella in cui sono cessate tutte le reazioni
 nana bianca : supernova con massa inferiore a 1,44 masse solari
 stella a neutroni : supernova con massa compresa fra 1,44 e 3
masse solari
 buco nero : supernova con massa superiore a 3 masse solari
Pulsar : oggetti celesti che emettono onde radio
Quasar : corpi celesti che hanno dei nuclei galattici e sono talmente luminosi che
sembrano essere corpi celesti ordinari, ma invece sono lontanissimi, al LIMITE
DELL’UNIVERSO

Galassia : sistemi di centinaia di miliardi di stelle, polveri e gas


Via Lattea : galassia a spirale, a cui appartiene il Sistema Solare

Difetto di massa : differenza fra le masse dei reagenti e dei prodotti nelle reazioni
nucleari. Causa la produzione di energia, giustificata dalla Legge di Einstein
E = m c2