Sei sulla pagina 1di 9

DICEMBRE 1996

BRE

PREPARAZIONE
VEICOLI NUOVI
a PROTEZIONE ANTICORROSIONE
a PREPARAZIONE VEICOLI NUOVI

MAN 1060ru

CITROEN Italia S. .a
l?
DIVISIONE COMMERCIO SSISTENZIALE
DOCUMENTAZIONE TECNICA m 1
SOMMARIO

PROTEZIONI ANTICORROSIONE
DEPROTEZIONE CARROZZERIA : VEICOLI NUOVI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1

1 - Generalità
2 - Condizioni da rispettare obbligatoriamente
-
3 Prodotti
4 - Precauzioni d'utilizzo dei prodotti di deprotezione
5 - Materiali
-
6 Deprotezione
7 - Difficoltà di deprotezione
8 - Ritocchi e rifiniture dopo la deprotezione

PREPARAZIONE VEICOLO NUOVO


CONTROLLI TECNICI : PROVA SU STRADA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4

1 - Generalità
2 - All'interno del veicolo
-
3 Nel vano motore
4 - Nel bagagliaio
5 - All'esterno del veicolo
6 - Prova su strada o sul banco
7 - Dopo la prova
8 - Sotto il veicolo
9 - All'interno del veicolo

CONSEGNA : VEICOLO AL CLIENTE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6

1 - Presentazione del veicolo


-
2 Posto di guida
3 - Sportello bagagliaio
4 - Cofano motore
5 - Documentazione di bordo
6 - Dimostrazione
7 - Consegna del veicolo
8 - Presentazione dei servizi
PROTEZIONI ANTICORROSIONE

DEPROTEZIONE CARROZZERIA : VEICOLI NUOVI

2 - CONDIZIONI DA RISPETTARE
OBBLIGATORIAMENTE
Operare in un'area predisposta al lavaggio al riparo da
sole e vento.
Non effettuare mai queste operazioni su un veicolo
brinato o innevato.
Il veicolo deve essere ad una temperatura minima di
I - GENERALITA 10" C, temperatura massima 30" C (a bassa
I veicoli nuovi sono rivestiti di uno strato di vernice di temperatura l'efficacia B minore e a temperatura
protezione a base di copolimeri acrilici. elevata l'evaporazione del prodotto B troppo rapida).
Questo strato di protezione applicato essenzialmente Non sfregare mai la carrozzeria di un veicolo prima di
al di sopra della linea di luce della scocca B destinato effettuare il procedimento completo di deprotezione
a proteggere la vernice durante lo stoccaggio e i per evitare rigature provocate da particelle incrostate
trasporti. sulla vernice.
NOTA : La deprotezione deve essere effettuata il più L'uso di impianti di lavaggio a rulli B vietato per questo
tardi possibile, prima della consegna al Cliente. tipo di operazione.
In presenza di un veicolo fortemente incrostato, si
consiglia di effettuare un lavaggio preliminare.
Utilizzare esclusivamente prodotti consigliati da
CITROEN e rispettarne i consigli d'utilizzo.

3 - PRODOTTI

Prodotti Fornitore Riferimento Confezione


Deprotezione a freddo RAVIFOR DPR (*l) 9980 54 20 litri
9980 55 21 0 litri
9980 08 Polverizzatore 1 litro
Prodotto di pulizia per ritocchi RAVIGLASS DPR (*l)
9980 09 Bidone 5 litri
Prodotto autoessiccante RAVITOP DPR (*l) 9980 10 Bidone 20 litri
Prodotto disossidante PHOSPHATOL KR RAVICOLOR Flacone 1 litro
Oppure ACIDO OSSALICO ('2)

('1). Pezzi di ricambio.


('2). Permette di eliminare le tracce di ruggine
provocate dalle particelle metalliche cadute dai
pantografi in occasione dei trasporti ferroviari.

ATTENZIONE : I detergenti consigliati devono


essere utilizzati a freddo, temperatura massima
40" C.
PROTEZIONI ANTICORROSIONE

4 - PRECAUZIONI D'UTILIZZO DEI 6 - DEPROTEZIONE


PRODOTTI DI DEPROTEZIONE
I detergenti di deprotezione non sono n6 tossici, n6
6.1 - Polverizzazione del prodotto
nocivi n6 infiammabili.
Effettuare il dosaggio : 1 I. di detergente per 6 a 9 1.
Sono biodegradabilie possono essere dispersi in una
d'acqua (con tempo freddo utilizzare di preferenza
rete fognaria collegata ad una stazione di trattamento
acqua tiepida a 40" C massimo).
biologica.
Polverizzare la soluzione sull'insieme del veicolo
Poiche i prodotti di deprotezione sono leggermente
iniziando dalle parti basse poi orizzontalmente
irritanti bisogna :
(bagnare abbondantemente).
lavorare in un locale aerato
indossare ~ u a n tei occhiali di protezione Lasciare agire da 3 a 6 minuti.
utilizzare 6 materiale adatto e in buono stato Per perfezionare l'operazione polverizzare di nuovo il
In caso di contatto con gli occhi sciacquare detergente, mano a mano, sulle zone che tendono ad
abbondantemente e consultare uno specialista. asciugarsi durante il periodo di attesa.

5 - MATERIALI -
6.2 Risciacquo
Materiali : getto d'acqua.
ATTENZIONE : La deprotezione mediante un Sciacquare abbondantemente e scrupolosamente.
apparecchio di pulizia ad "alta pressione" è vietata
per la sicurezza degli organi elettrici.
-
6.3 "resti" rilevanti di vernice sulla carrozzeria
Se la prima operazione risulta insufficiente :
effettuare una nuova polverizzazione di detergente
-
5.1 Travaso dei prodotti sulle macchie persistenti
con una spugna (che non lasci rigature) impregnata
Rubinetto con tappo portarubinetto. di detergente sfregare leggermente sulle macchie
Pompa svuota fusto semplice : riferimento 275016. ribelli
Pompa di travaso : riferimento 275024. sciacquare abbondantemente e scrupolosamente

5.2 - Polverizzazione 7 - DIFFICOLTÀ DI DEPROTEZIONE


Il prodotto RAVIFOR è destinato a rispondere alle
Descrizione Confezione Riferimento aspettative degli utilizzatori in materia di efficacia
specialmente nei casi più difficili (invecchiamento,
Polverizzatore effetto del sole, temperatura) ma non si possono
LASER 13 :
manuale con 8 litri
12326 escludere alcune difficoltà che possono tradursi nella
lance
necessità di effettuare una seconda operazione di
Serbatoio di 20 litri deprotezione.
3590 O0
pressione

-
5.3 Fornitore
RAVICOLOR : 32/22, Rue de Mulhouse B.P. 159 -
68304 SAINT LOLIIS C6dex.
-
Tel. 03 89 69 13 37 Fax : 89 69 25 02.
PROTEZIONI ANTICORROSIONE

8 - RITOCCHI E RIFINITURE DOPO LA


DEPROTEZIONE
-
8.3 Lavaggio
8.1 - "resti"
localizzati d i vernice sulla Dopo un'operazione di deprotezione accurata seguita
carrozzeria da una buona sciacquatura il lavaggio non è
Polverizzare il prodotto di puliziaconsigliatosulla zona necessario.
poi asciugare.
NOTA :È possibile utilizzare anche alcool denaturato.
-
8.4 Risciacquo definitivo
Per evitare le tracce lasciate dai minerali contenuti
ATTENZIONE : Non utilizzare mai polish su tracce nell'acqua di sciacquatura fare un risciacquo finale
di vernice di protezione. con il prodotto autoessiccante consigliato RAVITOP
poi lasciare asciugare naturalmente.
Diluire il prodotto autoessiccante in ragione di 1 I. di
prodotto per 5 1. d'acqua.
-
8.2 Caduta d i particelle metalliche
Mettere questa soluzione in aspirazione attraverso un
Eliminare le tracce lasciate da queste particelle con sistema "VENTURI" la cui aspirazione deve essere
uno dei prodotti disossidanti seguenti. regolata in modo da ottenere all'uscita una
PHOSPHATOL KR : (bidone 1 I. o 5 I.). concentrazione da 2 a 3 %. Effettuare il risciacquo
Diluire ilprodotto consigliato in ragione di 1volume per (senza pressione) di tutta la carrozzeria.
l a 5 1. d'acqua.
Applicare a pennello.
Lasciare agire fino alla scomparsa delle macchie.
Lavare accuratamente.
ACIDO OSSALICO : (bidone 1 I. o 5 I.).
Prodotto fornito pronto all'uso.
Applicare a pennello.
Lasciare agire fino alla scomparsa delle macchie.
Lavare accuratamente.
NOTA : È consigliabile indossare guanti ed occhiali di
protezione (prodotto acido).
PREPARAZIONE VEICOLO NUOVO

CONTROLLI TECNICI : PROVA SU STRADA

NOTA :(') secondo le versioni.

1 - GENERALITA 3 - NEL VANO MOTORE


Montare l'asta dell'antenna. Verificare il funzionamento del gancio di sicurezza.
Verificare il funzionamento : Controllare il serraggio dei morsetti della batteria :
delle varie chiavi alimentazione 12 Volt.
del bloccaggio centralizzato delle porte Controllare i livelli :
delle porte liquido di raffreddamento della batteria di trazione
Controllare il cavo elettrico di messa sotto carica. liquido dei freni
Collegare la scatola di diagnosi alla presa liquido lavavetri
centralizzata a 30 vie. liquido del circuito di riscaldamento
Effettuare una carica di manutenzione. Controllare :
il percorso dei cavi elettrici
Dopo la ricarica far spegnere la spia di richiesta
lo stato dei manicotti
d'acqua.
Collegare la scatola di diagnosi alla presa
Effettuare il pieno con benzina senza piombo (2 litri
centralizzata a 30 vie.
per far spegnere la spia).
Controllare :
la carica della batteria : alimentazione 12 Volt
2 - ALL'INTERNO DEL VEICOLO l'accensione delle spie sul cruscotto
il funzionamento delle luci : luce di retromarcia,
Verificare il funzionamento degli strumenti e dei segnale d'emergenza, luci di stop, luce di stop
comandi seguenti : posteriore sopraelevata
indicatori e spie del cruscotto il funzionamento del motoventilatore
autoradio (') il funzionamento del ventilatore dell'aria del motore
retrovisori interno, esterno
illuminazione interna all'apertura delle porte
tergi/lavacristallo
awisatori acustici (cittàlpedone)
4 - NEL BAGAGLIAIO
cinture di sicurezza Servosterzo : controllare il livello dell'olio.
accendisigari Illuminazione del bagagliaio.
antiawiamento codificato (')
Regolare l'orologio.
Presenza della bomboletta antiforatura (sotto al sedile 5 - ALL'ESTERNO DEL VEICOLO
anteriore destro). Controllare :
Manovrare il comando d'apertura del cofano motore. lo della
lo stato della vernice
il funzionamento delle luci
il tipo, le caratteristiche, lo stato e la pressione dei
pneumatici
il serraggio delle ruote
Montare i coprimozzi delle ruote.
PREPARAZIONE VEICOLO NUOVO

6 - PROVA SU STRADA O SUL BANCO


Verificare il funzionamento degli organi e degli
elementi seguenti :
freno principale
freno di stazionamento
l'acceleratore
lo sterzo
l'indicatore di velocità
I'econoscopio
riscaldamento e suoi comandi
Verificare le prestazioni e il comportamento del
veicolo.
Effettuare una ricerca degli eventuali rumori anormali.
Verificare il funzionamento del cicalino all'apertura
delle porte destra e sinistra.

7 - DOPO LA PROVA
Verificare la presenza di eventuali codici
difetto/calcolatore.
Controllare la regolazione dei fari e il loro dispositivo
di regolazione a comando elettrico.

8 - SOTTO IL VEICOLO
Controllare :
lo stato delle guaine dello sterzo, delle rotule e delle
trasmissioni
il binario di contenimento
la tenuta dei manicotti

9 - ALL'INTERNO DEL VEICOLO


Togliere le protezioni interne.
Controllare lo stato e la conformità dei rivestimenti
(tappezzeria).
Verificare il funzionamento dei meccanismi di
regolazione dei sedili.
Verificare lo scorrimento degli appoggiatesta.
PREPARAZIONE VEICOLO NUOVO

CONSEGNA :VEICOLO AL CLIENTE

3 - SPORTELLO BAGAGLIAIO
Apertura e illuminazione.
Liquido del servosterzo.
NOTA :(') : secondo le versioni. Targhette telaio.
Tappo del carburante di riscaldamento.

1 - PRESENTAZIONE DEL VEICOLO Etichetta di raccomandazione del carburante da


utilizzare.
Presentare l'utilizzo degli equipaggiamenti
bloccaggio delle porte
telecomando ad infrarossi (*) 4 - COFANO MOTORE
Apertura del cofano motore :
sbloccaggio del gancio di sicurezza
2 - POSTO DI GUIDA posizionamento dell'asta di sostegno
Invitare il Cliente a sedersi davanti, lato passeggero. Controllo dei livelli :
Presentare e spiegare il funzionamento dei seguenti liquido di raffreddamento della batteria di trazione
elementi. liquido del circuito di riscaldamento
Sedili anteriori : liquido lavavetri
regolazione longitudinale liquido dei freni
inclinazione dello schienale Controllo della conformità :
appoggiatesta stampigliatura a freddo
Comandi : targhe e immatricolazione
retrovisori interno, esterno
segnalazione ottica e acustica (cittupedone)
awisatore acustico luci accese 5 - DOCUMENTAZIONE DI BORDO
alzacristalli elettrici Presentare i seguenti documenti :
fendinebbia posteriore e spia il libretto servizi
segnale d'emergenza USO e manutenzione
retromarcia il contratto batteria (*)
tergiAavacristallo anteriore i servizi associati
freno di stazionamento
sbloccaggio cofano motore
regolazione dei fari a distanza 6 - DIMOSTRAZIONE
Cruscotto : Mettere in carica la batteria :
indicatori e spie del cruscotto illustrare il cavo di carica
quadranti lo sportello
Alloggiamento dei fusibili. Illustrare il funzionamento della spia, l'accensione dei
Presenza della bomboletta antiforatura. fari, la durata, il motoventilatore.
Accessori di confort : Informare il Cliente della possibilità di effettuare una
aeratori carica rapida (*).
comando di riscaldamento
immissione, ripartizione e dosaggio aria fresca/aria
calda
tetto apribile (')
visiera parasole e specchietto di cortesia
tasca portacarte
plafoniera
antiawiamento codificato C)
logica di funzionamento dell'Airbagn (')
cinture di sicurezza pirotecniche
accendisigari
posacenere
autoradio (')
PREPARAZIONE VEICOLO NUOVO

7 - CONSEGNA DEL VEICOLO


Illustrare :
marcia in avanti
retromarcia
spie del quadro strumentazione
sicurezza all'apertura delle porte
econoscopio
l'indicatore d'energia
Sensibilizzare il Cliente al rodaggio della batteria di
trazione.
Accompagnare il Cliente per i primi chilometri.

8 - PRESENTAZIONE DEI SERVIZI


Al ritorno :
presentazione dell'officina in modo che il Cliente
sappia a chi dovrà rivolgersi alla prima revisione
tecnica
presentazione dei servizi assistenziali a sua
disposizione

E3BM1EPO
7 I