Sei sulla pagina 1di 40

www.gazzetta.

it Domenica 12/1/2020 Anno LXXVI - numero 2 euro 1,50

IBRACADABRA
A CAGLIARI I ROSSONERI RIVEDONO IL GOL E LA VITTORIA: 2-0. IN RETE ANCHE LEAO

«Segno e celebro Dio»


ATALANTA Il ritorno di Zlatan I L C O M M E N T O
SHOW fa rinascere il Milan LA LEZIONE
A SAN SIRO di Archetti, Bocci, Velluzzi 3 PAG 10-11-13 DEL DENTISTA
IL PORTIERE (Foto: Leao, 20 anni, Ibrahimovic, 38, ed Hernandez, 22)
di Luigi Garlando
SALVA CONTE Ora Conte sa cosa
Lautaro L’ANALISI intendeva Guardiola
quando diceva che
subito in gol, RITROVATO L’ORGOGLIO affrontare l’Atalanta è
poi la banda di Sebastiano Vernazza 3 PAG 25
come andare dal
dentista.
Gasperini 3 PAG. 25

domina,
pareggia (1-1)
con Gosens
e si fa parare
da un super
Handanovic
il rigore del
k.o. all’87’
e ne reclama
un altro
clamoroso
non visto
dalla Var

INTER TI È
di Angioni, Boldrini, Elefante,
Fontana, Laudisa, Licari,
Lusena, Stoppini 3 PAG 2-3-5-6-7-9
Il miracolo su Muriel
Handanovic ha parato il 24°
rigore in A, come Pagliuca.
In basso, Christian Eriksen.

HANDATA BENE
(PER FORTUNA C’È IL SÌ DI ERIKSEN)
Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

STASERA ALL’OLIMPICO CONTRO I GIALLOROSSI: CON UNA VITTORIA RONALDO E C. SONO CAMPIONI D’INVERNO

JUVE A ROMA PER MEZZO SCUDETTO


di Bianchin, Cecchini, Pierelli 3 PAG. 16-17 (Foto: Ronaldo)
SERIE A: ULTIMA DI ANDATA

CHE ERRORE OSPINA! E INZAGHI È LÌ (1-0) Torino: col Bologna è un Euro-test


Una Lazio da 10 Samp-Brescia a tutto brividi
IERI LA CLASSIFICA

La papera Napoli
CAGLIARI-MILAN 0-2 INTER* 46 BOLOGNA 23
LAZIO-NAPOLI 1-0 JUVENTUS 45 VERONA** 22
INTER-ATALANTA 1-1 LAZIO** 42 UDINESE 21
OGGI ROMA 35 SASSUOLO 19

lancia Immobile
UDINESE-SASSUOLO (12.30) ATALANTA* 35 FIORENTINA 18
FIORENTINA-SPAL (15) CAGLIARI* 29 SAMPDORIA 16
SAMPDORIA-BRESCIA (15) PARMA 25 LECCE 15
EASY TORINO-BOLOGNA (15) MILAN* 25 BRESCIA 14
00112

NEW GOING VERONA-GENOA (18) TORINO 24 GENOA 14


DS WITH ROMA-JUVENTUS (20.45) NAPOLI* 24 SPAL 12
ASOLO DOMANI
FACTORY PARMA-LECCE (20.45) *UNA PARTITA IN PIÙ **UNA PARTITA IN MENO
9 771120 506000

di Gene Gnocchi
Milan. Dopo la vittoria a Cagliari i tifosi
di Berardino, Bianchi, Malfitano 3 14-15 rossoneri si ricredono su Suso:
(Foto: l’esultanza di Immobile a quota 20 gol) «Ha fatto 90’ in panchina meravigliosi».
Link Alternativo http://edicola.xp3.biz/ Link Alternativo https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

2 D O M E NI CA 12 GE NN AI O 2 02 0 L A GAZZE T TA SP O RT I VA

Serie A/ANTICIPI 19 a
GIORNATA

LA PARTITA

SUBITO LAUTARO-GOL
POI È ATALANTA SHOW:
RIGORE NEGATO, PARI
E MURIEL FALLISCE IL K.O.
La Dea incanta. Rocchi e il Var sbagliano: non punito
Martinez con penalty e rosso. Handa ferma il colombiano
Inter campione d’inverno se la Juve non vince oggi
di Fabio Licari - MILANO

La volata
Punti R 3 6 9 12 15 18 19 22 23 26 29 32 35 37 38 39 42 45 46
1° 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
O
2° Posizione 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2
in classifica 6 10 13 16 18 21 22 25 28 31 34 36 36 39 42 45
3° 3
7

5° INTER JUVENTUS

6° *La posizione in classifica è determinata non solo


3 dai punti, ma anche dalla differenza reti
7° 7
Giornata 1ª 2ª 3ª 4ª 5ª 6ª 7ª 8ª 9ª 10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª

Handanovic dà una iniziale, o gran risultato, con- Inter come l’Atalanta facile la vita a un implacabile velenoso, e la loro combina-
La cronaca L’analisi siderati i rivali, potremmo
scoprirlo stasera stessa.
Poi dipende sempre da chi ti
trovi di fronte. L’Inter non è il
De Vrij. A sinistra Bastoni,
scuola Atalanta, sembra il
zione dopo neanche cinque
minuti finisce già in gol. Un

C
Milan, non c’è uno spiffero, vecchio Masiello per come disegno che si ripeterà: Zapa-
Doppia sorpresa tutti sanno cosa fare. Conte segue e “morde” Ilicic. Dal- ta infatti non dà niente al suo
Grandi emozioni Una partita-visita dai due accetta le regole d’ingaggio l’altro lato Godin non soffre attacco ma impoverisce terri-
Gosens beffa volti. Il primo tutto interista, del collega e, anche con Zapa- troppo Gomez che si muove a bilmente il centrocampo nel
Candreva: è 1-1 anzi l’Inter sembra l’Atalanta, ta, non interviene sul proget- tutto campo e finisce con l’in- quale l’Inter è sempre in anti-
Lautaro e Lukaku due tori di to. Si ritrova con tre difensori crociare più Gagliardini che i cipo e in superiorità. Atalanta
R Primo tempo ome andare dal dentista ma, quelli che incornano i mata- a uomo su tre attaccanti e difensori. Sul fronte opposto, soffocata con le sue stesse ar-
4’ GOL combinazione fra al momento in cui il trapano dor, e i ragazzi di Gasp sono non subisce perché Zapata Lukaku e Lautaro sono due mi. E salvata sulla linea da
Sensi, Lautaro e Lukaku: palla di sta per entrare in azione, e costretti a guardarsi intimori- non è lui. Lento di gambe, de- bestie, il primo un peso mas- Palomino che strappa dalla li-
ritorno del belga, Toloi buca, chiudi gli occhi sentendo già ti allo specchio. Il secondo va bole di testa, poca visione di simo che non sposti neanche nea di porta il veleno, par-
Lautaro batte Gollini. il dolore prima che arrivi, ec- al contrario: Gasp aggiusta un gioco: il colombiano rende in tre, il secondo un serpente don, il pallone del 2-0 di Lau-
9’ Azione in superiorità co che improvvisamente va po’ di attrezzi, aggredisce,
numerica dell’Atalanta: Pasalic via la corrente. Scampata bel- schiaccia, pareggia con Go-
avanza palla al piede e sceglie il la per questa volta: mi spiace sens ma si ferma sul più bel- ● Il caso dei casi nei 90 minuti di il verdetto del monitor è
tiro di esterno sinistro invece davvero, dottor Gasp, che lo. Due volti e due strateghi San Siro nasce da un fallo inequivocabile. Risulta così un
dell’appoggio a Gomez solo. peccato, ripasso da lei nel gi- che questa partita hanno co- ingenuo quanto inutile di De Vrij ancor più grave errore quello
LA MOVIOLA
Palla sul fondo. rone di ritorno. È Muriel il minciato a giocarla da una su Gomez al 39’ fuori dall’area del Var Irrati che non
22’ Lautaro conquista palla in trapano che si spegne all’im- settimana, pensando e ripen- di Edoardo Lusena Inter. Rocchi fischia e a battere sconfessa Rocchi mandandolo
area, va verso la linea di fondo provviso, mentre la segretaria sando a come mettersi in dif- la punizione va lo stesso al monitor. Lo schermo
e sull’uscita di Gollini effettua un
pallonetto bellissimo che non
stava già scrivendo la salatis-
sima ricevuta e Conte sudava
ficoltà, e sorprendendosi a vi-
cenda. Conte non aveva da
Var, che errore! Gomez. Sugli sviluppi a cadere
in area di fronte ad Handanovic
avrebbe raccontato un’altra
storia, che sarebbe dovuta
entra per un salvataggio sulla freddo. È Muriel quello che, a abbondare, senza gli squalifi- Fallo del Toro sono prima Lautaro e poi Toloi. finire con un calcio di rigore
linea di un difensore
dell’Atalanta
un paio di minuti dalla fine,
ha il rigore che può cambiare
cati Skriniar e Barella. Eppu-
re non ha pensato alla Spa- da rigore Rocchi non sembra avere
dubbi, indica il calcio d’angolo
per l’Atalanta e l’espulsione
per l’argentino. Ciò che resta
44’ Punizione per l’Atalanta,
testa di Toloi, respinta di
partita e forse campionato:
un po’ sbaglia lui, un po’
gna, al Belgio, alle grandi im-
prese dell’Italia che si chiude-
ed espulsione ma i giocatori dell’Atalanta
protestano vivacemente. Dopo
da qui al fischio finale si
consuma tra 6 gialli (incluso
Handanovic, Toloi cicca il tap-in Handanovic è il solito grande va ch i r u rgi c a m e nte, il consulto via auricolare con la quello a Conte), testimoni di
e protesta per un atterramento portiere, sia quel che sia re- soffocava qualsiasi spiraglio, sala Var Rocchi non cambia una gara fisica, fino all’87’. È
da parte di Lautaro. Per Rocchi spinta e addio sorpasso. Fini- e poi colpiva letale: invece ha idea. Ma cosa è successo? Al qui che Bastoni, facendo
tutto regolare, ma era fallo sce 1-1, l’Inter resta campione giocato a fare l’Atalanta, cor- primo replay si nota un sfilare il pallone, finisce su
d’inverno per una notte, ma ta, aggressiva, concentratissi- intervento che determina la Malinovskiy e lo atterra in
R Secondo tempo aspetta la Juve e sente il mi- ma, quasi uomo contro uo- caduta di Toloi, ma basta area con una spallata. Difficile
10’ Palo di Malinovskyi da fuori naccioso rumore della Lazio mo, pressing altissimo sulla soffermarsi pochi istanti in più non concedere rigore e Rocchi
30’ GOL Tiro sporco di Ilicic, la che si avvicina. Dopo aver so- costruzione del gioco. Gasp sui frame per notare che si in questo caso vede e indica il
palla si impenna, Malinovskyi la gnato l’ennesimo “strappo” ha invece rinunciato alla for- tratta della mano di Lautaro dischetto. Tra chi invoca,
tocca di testa, Gosens beffa deve quindi tirare un sospiro- mula senza centravanti, recu- che, da terra, afferra la gamba talvolta senza conoscerne le
Candreva e Handanovic ne di sollievo: per il rigore perando Zapata per una teo- dell’avversario tirandolo giù di regole, l’uso della Var a ogni
43’ Rigore per fallo di Bastoni sbagliato e anche per quello rico 3-4-3 d’assalto che però Preso La mano di Lautaro sulla fronte al portiere nerazzurro. pie’ sospinto, è comprensibile
su Malinovskyi: Handanovic negato nel primo tempo al- ha avuto l’effetto opposto: gamba di Toloi causa la caduta Se dal campo in presa diretta la l’amarezza, stavolta pacata,
para il tiro di Muriel l’Atalanta. Se è occasione quello di frenare la furia ata- ignorata da arbitro e Var visione può subire interferenze, di Gasperini a fine gara.
sciupata, visto il vantaggio lantina.

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 3

Miracolo LE 3 CHIAVI
Il calcio di rigore parato
da Samir Handanovic,
35 anni, a Luis Muriel, 28,
che salva il risultato per
l’Inter LAPRESSE

LuLa di miele
E sono 24 assieme.
Quasi nozze d’argento: i
gol di Lukaku sono 14,
quelli di Lautaro 10.

Campione d’inverno
Per una notte l’Inter è
campione d’Inverno
(che, si sa, in due casi su
tre vale le scudetto). Ora
parola alla Juve.

Atalanta da ripresa
E sono 28 i gol nel 2°
tempo. L’Atalanta non
conosce la parola “resa”.

INTER 1
ATALANTA 1

PRIMO TEMPO: 1-0


MARCATORI: Lautaro (I) al 4’ p.t.;
Gosens (A) al 30’ s.t.

INTER (3-5-2)
Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni;
Candreva, Sensi (dal 26’ s.t. B.
Valero), Brozovic, Gagliardini,
Biraghi; Lukaku, Lautaro (dal 35’ s.t.
Politano)
PANCHINA: Padelli, Berni, Lazaro,
Dimarco, Ranocchia, Pirola, Vecino,
Agoume, Sanchez, Esposito
ALLENATORE: Conte
ESPULSI nessuno
AMMONITI l’allenatore Conte per
proteste; Sensi e Godin per gioco
falloso
CAMBI DI SISTEMA 5-4-1 dal 35’ s.t.
BARICENTRO MOLTO BASSO

mano a Conte
(45.5m)
POSSESSO PALLA 36.3%

ATALANTA (3-4-3)
Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti;
Hateboer, De Roon, Pasalic (dal 25’
s.t. Muriel), Gosens (dal 46’ s.t
Castagne); Ilicic, Gomez; Zapata
(dall’8’ s.t. Malinovskyi)
PANCHINA: Rossi, Sportiello,
Masiello, Okoli, Heidenreich, Freuler,
Da Riva, Traore, Piccoli
ALLENATORE: Gasperini
taro. boer e Gosens poco alti. Non Gomez e assalto l’Inter va in affanno anche ginare tirando fuori Lautaro ESPULSI nessuno
AMMONITI Hateboer, De Roon,
bene neanche insistere con i Sembrava difficile che l’Inter perché Sensi s’è comprensi- sfiatato e coprendosi con un
Segnali di Atalanta cross in area dove l’Inter potesse mantenere questo bilmente esaurito. Gomez, 5-4-1. Lukaku non riparte
Palomino, Malinovskyi per gioco
scorretto
Atalanta irriconoscibile, ti- schiera i watussi. Però un pri- ritmo ossessivo per tutta la ora più libero e soprattutto più, l’Atalanta sbatte su Han- CAMBI DI SISTEMA 3-4-1-2 dall’8’ s.t.
mida, diversa. Con l’Inter che mo segnale è il rigore che gara. Ma di sicuro era attesa la più carico mentalmente, co- danovic e, tra le due, è quella BARICENTRO MOLTO ALTO
le lascia il possesso, ma con- Lautaro provoca, aggancian- mossa di Gasp: fuori Zapata, mincia a fare il Gomez, par- che alla fine ha più rimpianti. (56.6m)
trolla militarmente il campo, do di mano, da dietro, Toloi in dentro Malinovskyi, e non è tendo da dietro, quasi mezza- Anche lei aspetta la Juve sta- POSSESSO PALLA 63.7%
non c’è spazio per triangoli in area piccola: Rocchi proba- un paradosso che un cambio la, e seminando il panico. sera perché, se la Roma cade,
ARBITRO: Rocchi di Firenze
velocità, cambi di fronte, en- bilmente non può vederlo ma difensivo aumenti il poten- Quando alla mezzora Gosens è aggancio alla zona Cham- NOTE: spettatori 70.042, incasso non
trate in massa in area. Ilicic il Var incomprensibilmente lo ziale d’attacco. Questione di rinato beffa Candreva sotto- pions di questa Premier A. comunicato. Tiri in porta 4-7 (1 palo).
sembra giù di corda, sebbene ignora. Era anche “rosso”. Sa- spazi, equilibri, corsa. Mali- rete, firmando l’1-1, sono in © RIPRODUZIONE RISERVATA Tiri fuori 3-6. Angoli 0-3. In fuorigioco
lo spostamento da destra a si- rà andata via la corrente an- novskyi entra subito in parti- molti a puntare sul ribaltone. 2-3. Recuperi pt 1’, st 4’
nistra lo rincuori. De Roon è
più nervoso del solito. Hate-
che lì, ironizza qualcuno. Ma
la scossa s’è sentita.
ta, colpisce un palo da fuori,
ribalta il centrocampo dove
Un vero assedio, rigore com-
preso, che Conte tenta di ar- s TEMPO DI LETTURA 4’11”
Link Alternativo http://edicola.xp3.biz/ Link Alternativo https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

4 D O M E NI CA 12 GE NN AI O 2 02 0 L A GAZZE T TA SP O RT I VA

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 5

Serie A/ANTICIPI 19 a
GIORNATA

IL PROTAGONISTA Protagonista Samir

Handanovic
Handanovic, 35 anni, portiere e
capitano nerazzurro: è all’Inter
dall’estate del 2012 AP

«Era ora, non paravo


un rigore da due anni
La Juve? C’è da fare...»
Il portiere primatista di tiri dal dischetto neutralizzati
Sono 24 come Pagliuca: «Ma quando vai in vantaggio
devi gestire meglio le partite, bisogna crescere»
di Carlo Angioni

S
an Samir pensaci tu. Palomino che spaventa anche evocando qualcosa di molto pitano di poche parole (altra Quando vai in vantaggio devi
Chissà quanti tifosi dalla tribuna, ma alla fine esce particolare: «Non tutti gli eroi Handa e i rigori pasta rispetto al predecessore gestire diversamente le partite,
dell’Inter hanno in-
vocato il miracolo di
fuori il vecchio saggio Handa.
Che si prende la scena e si me-
indossano mantelli... alcuni
invece indossano guanti da «Talento o Icardi...) ma capitano corag-
gioso. Sempre. E soprattutto
è una cosa su cui dobbiamo la-
vorare». Di certo Samir lavore-
Handanovic ieri sera rita la copertina. Già bravissi- portiere». studio? Un po’ di quando ci sono i momenti di rà ancora sui rigori, anche se è
al Meazza, quando Luis Muriel
a due minuti dalla fine della
mo a murare il colpo di testa di
Toloi un attimo prima del rigo- Leadership tutto. Perotti difficoltà, come ieri nell’assal-
to finale dei nerazzurri di Ber-
un vero specialista: «Talento o
studio? È un po’ di tutto – rac-
partita ha messo la palla sul di- re non visto da Rocchi e dal A fine settembre, festeggiando e Balo i più forti» gamo: «Sapevamo che era una conta ancora Handa -. I rigori-
schetto per tirare il rigore che Var, Handa nulla aveva potuto la partita numero 300 in ma- partita difficile contro l’Ata- sti più forti che ho affrontato
avrebbe potuto regalare il blitz sul pareggio di Gosens, sbucato glia nerazzurra, il supereroe lanta – spiega Samir con il pa- sono Perotti, Balotelli, Jor-
all’Atalanta. Beh, stavolta ha alle spalle di Candreva. Ma da- sloveno aveva detto: «In Italia Sui social reggio in tasca –, giocano da ginho e Mendieta. Guardano il
funzionato. Perché se la squa-
dra di Antonio Conte sta anco-
vanti a Muriel riecco i superpo-
teri del numero 1: il colombia-
vincono le squadre che subi-
scono meno gol, dobbiamo L’Inter lo tanto tempo insieme e hanno
giocatori forti, lo stanno dimo-
portiere fino alla fine, cosa
molto difficile. Stavolta come
ra lassù a 46 punti e spera nel no aveva segnato 10 rigori su 10 continuare così. Io ogni stagio- celebra: «Eroi strando anche in Champions ci sono riuscito? Da due anni
passo falso della Juventus in
casa della Roma per chiudere
in Serie A, Samir era stato bu-
cato le ultime 9 volte consecu-
ne mi sento di migliorare, non
mi pongo limiti». In questi
indossano guanti League. Non era semplice an-
che per il gioco che fanno, però
non paravo un rigore... Muriel
mi ha detto che mi ha visto tuf-
comunque in testa il girone tive dal dischetto. Il destino mesi con Conte al timone è an- da portiere» nel primo tempo abbiamo fatto farmi, ma alla fine si dicono
d’andata di campionato, gran- sembrava scritto, insomma, data così. Perché nelle tante bene. Poi nella ripresa ci han- molte cavolate...».
dissimo merito va al balzo di ma stavolta il finale è stato di- notti di Lu-La piena e di fuochi no messo sotto, il pari è giusto. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Samir Handanovic, che intui- verso. Con l’Inter che su Twit- d’artificio della coppia d’attac- La Juventus? Dobbiamo pen-
sce il tiro del 9 atalantino e re-
spinge facendo esplodere i
ter ha voluto esaltare il suo nu-
mero uno in modo speciale,
co lo zampino di Handanovic
si è sentito eccome. Samir ca-
sare a noi, questa partita ha di-
mostrato che c’è da migliorare. s TEMPO DI LETTURA 3’09’’

67mila interisti di San Siro. Il


capitano silenzioso, quando
c’è da tenere i nerazzurri lon-
tani dai guai, ci mette ancora
Super Samir
una volta le manone, diven-
tando il portiere che ha parato 24 rigori parati
più rigori in Serie A, 24 come in A da Handanovic
l’altro interista Gianluca Pa-
gliuca. Non a caso l’Inter que-
st’anno ha la migliore difesa di
tutta la Serie A: appena 16 gol
incassati finora, con le spalle LA CLASSIFICA
dello sloveno sempre larghissi- Portieri che hanno parato più rigori
in serie A
me a difesa della porta neraz-
zurra. Perché a 35 anni suonati Pagliuca 24
(ne compirà 36 il prossimo 14 Handanovic 24
luglio) Samir non ha la mini-
ma intenzione di volere rallen- Consigli 19
tare. Marchegiani 17
Moro 16
Protagonista
Certo, nella supersfida contro Buffon 15
l’indemoniata Atalanta del Ga- Sorrentino 14
sp (soprattutto nel secondo Antonioli 14
tempo) c’è il gol di speedy Lau-
taro Martinez (7 reti su 10 del Taglialatela 12
Toro sono arrivate nella prima Sentimenti IV 12
mezz’ora), ci sono i passaggi di Turci 12
prima del play ritrovato Sensi,
Taibi 12
c’è il duello rusticano Lukaku-
Viviano 12

I NUMERI 30,4%
i rigori parati da Samir

1
rigore sbagliato da Muriel
Quello di oggi è il primo rigore
sbagliato dall’attaccante
24 su 79

dell’Atalanta Luis Muriel in Serie A,

3
sugli 11 calciati.
LA SUA GARA

PARATE
5

TIRI SUBITI
pareggi nelle ultime 5 gare
L’Inter ha pareggiato tre delle
13
ultime cinque partite di campionato, 1 GOL SUBITO
tante quante nelle precedenti 19
gare (compresa la stagione scorsa). GDS
Link Alternativo http://edicola.xp3.biz/ Link Alternativo https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

6 DO M E NI CA 12 GE NN AI O 2 02 0 L A GAZZE T TA SP O RT I VA

Serie A/ANTICIPI 19 a
GIORNATA

Le pagelle
di Stoppini-Elefante
Lukaku solido, Candreva ingenuo, Gomez ok
INTER Quarantacinque minuti col
rimpianto per uno scarto minimo, ATALANTA Un tempo quasi intimorita, lei che
intimorisce, e un altro di dominio

6,5 i secondi col fiatone: vince


l’equilibrio. 6,5 assoluto: tecnico, tattico,
soprattutto fisico.

L’ALLENATORE IL MIGLIORE IL PEGGIORE L’ALLENATORE IL MIGLIORE IL PEGGIORE

6,5 Conte 7,5 Handanovic 5 Candreva 6,5 Gasperini 7 Gomez 5 Muriel


La sua Inter è quella del primo Babbo Samir anche se fuori tempo Ingenuo e da lui non te l’aspetti, per Subito attacco pesante ma con Oscilla verso il centro - da sinistra e Un colpo di testa è telefonato e il
tempo. In panchina ha scelte limitate massimo per le feste ormai passate. niente difensore su quel pallone in cui questo Zapata pesa poco, poi da destra - poi tutto ciò che fa rigore sbagliato no (ah,
da squalifiche e infortuni, difficile Ma il suo è un regalo vero alla viene scherzato da Gosens. riaggiusta tutto con Malinovskyi e diventa illeggibile e i suoi movimenti quell’Handanovic) ma resta un errore
cambiare marcia. E una volta di più classifica dell’Inter. Oltre al rigore, i Impreciso in un paio di cambi gioco pure Muriel. Non ditegli più che (e i suoi lampi) cambiano l’Atalanta di imperdonabile per uno che in A ne
s’è capito perché invoca rinforzi per riflessi su Toloi. che fanno infuriare Conte. marca a uomo: avrebbe spostato continuo. aveva segnati 10 su 10.
la corsa scudetto. 3 PARATE 5 3 RINVII 11 3 PRESE ALTE 0 3 CROSS 2 3 RECUPERI 5 3 PASS. 29 Djimsiti su Lautaro. 3 TIRI 0 3 DRIBBLING 3 3 CROSS 5 3 TIRI 2 3 DRIBBLING 1 3 SPONDE 1

6 6,5 5 6 6,5 6 6 5,5 6,5 6 6 5,5


Godin De Vrij Bastoni Sensi Brozovic Gagliardini Gollini Toloi Palomino Djimsiti Hateboer De Roon
Double face, Scherza finché Primo tempo Tic e tac, come S’è abituato alla Tredici passaggi Si imbestialisce Esitazione o Bastano 22” per E’ lui, e non Toloi, Per 45’ non dà E’ quello che
come l’Inter c’è Zapata, che ti spiega d’incanto si marcatura a negativi, il per come si mollezza, si capire che ad avere libertà ansie a Biraghi e patisce di più
tutta. E’ quando chiama su una perché Conte riprende il uomo, sa peggiore ritrova Lautaro perde Lautaro- serata sarà con di compiti e di arriva di rado a l’inferiorità
l’Atalanta gli squadra che per lui straveda. centrocampo. proteggersi nerazzurro. Ma davanti. Gli gol. A un passo Lukaku: corazza campo: si trova raddoppiare i numerica -
toglie i vede ripiegarsi Ma l’entrata sul Entra nell’azione anche quando gli nella fase di protegge la dall’1-1 due volte e combatte, con di fronte Sensi, compiti di finché c’è - in
riferimenti che in intorno a lui. rigore è illogica, del gol. Poi nel arrivano da tutte schermo non porta Palomino, in un amen, un giallo sale se può e fa Bastoni, poi mezzo:
difficoltà, come Dominante, pure spiegabile secondo tempo le parti. E nel demerita, anzi lui la chiude a urlando a un addosso. Estirpa il paracadute se cresce e copertura
troppo spesso quando l’Inter è (forse) solo con va in riserva e finale sfiora il tiene botta fino Brozovic e alla fallo da rigore. il 2-0 del Toro serve. martella. Giallo, centrale monca,
nella ripresa. dominata. l’inesperienza. sparisce. blitz. alla fine. beffa. dalla porta. niente Spal. a volte ritardata.
3 CONTRASTI 3 3 CONTRASTI 2 3 CONTRASTI 5 3 TIRI 2 3 TIRI 1 3 TIRI 0 3 PARATE 3 3 CONTRASTI 5 3 CONTRASTI 13 3 CONTRASTI 2 3 CROSS 5 3 TIRI 0
3 LANCI 4 3 LANCI 6 3 LANCI 4 3 RECUPERI 6 3 RECUPERI 8 3 RECUPERI 3 3 RINVII 3 3 LANCI 3 3 LANCI 1 3 LANCI 2 3 RECUPERI 2 3 RECUPERI 8
3 PASSAGGI 27 3 PASSAGGI 19 3 PASSAGGI 40 3 PASSAGGI 34 3 PASSAGGI 44 3 PASSAGGI 30 3 PRESE ALTE 0 3 PASSAGGI 60 3 PASSAGGI 27 3 PASSAGGI 75 3 PASSAGGI 60 3 PASSAGGI 79

6 7 5 7
Biraghi Lukaku Pasalic Gosens
Sfrecciano che Solido che non si Gioca con Lo riconosci solo
non li prendi, squaglia mai, leggerezza, ma dopo 35’, ma poi
Hateboer come ultima ancora di quella che ti si fa perdonare:
pure Ilicic. una squadra che frega. guizzo-gol da
Lavora col fisico, nel secondo Sparacchia fuori favola, manda
piazza in area un tempo non ne ha il possibile 1-1 e Malinovoskyi a
paio di buon più e può solo non si riprende prendere rigore.
cross non appoggiarsi a lui. più: segni flebili,
sfruttati. e confusi.
3 CROSS 2 3 TIRI 1 3 TIRI 1 3 CROSS 5
3 RECUPERI 5 3 DRIBBLING 9 3 RECUPERI 5 3 RECUPERI 6
3 PASSAGGI 32 3 SPONDE 2 3 PASSAGGI 65 3 PASSAGGI 44

7 6 6 5
Lautaro Borja Valero
Doppia cifra per L’Atalanta viaggia Ilicic Zapata
un giocatore a ritmi Inizia bene Molto più
doppio, elevatissimi, (manda in porta sentenza De Vrij
attaccante prova a vestirsi Pasalic, cerca il di lui, che non è
rompiscatole (per (a fatica) da complice Gomez) (ancora) lui. Un
gli avversari) e Sensi. In pieno e finisce bene: in colpo di testa
apriscatole (per i recupero sfiora mezzo patisce la centrale prima
suoi). Che rischio il colpo da tre fisicità, si che morbido e
però sul rigore... punti. incaponisce e tentativi sempre
intristisce. murati
3 TIRI 2 3 TIRI 1 3 TIRI 0 3 TIRI 2
3 DRIBBLING 3 3 RECUPERI 1 3 DRIBBLING 1 3 DRIBBLING 0
3 SPONDE 1 3 PASSAGGI 5 3 CROSS 2 3 SPONDE 1

s.v. 6,5 s.v.


Politano Malinovskiy Castagne
Odore di Fa cose che Entra solo al 91’
cessione eppure impensieriscono al posto di
Conte lo butta ed errori per Gosens
dentro nel finale. poca lucidità che
Un buon pallone le frustrano.
in area, ma pure Spizzata
un po’ di pigrizia decisiva per il
in qualche gol, e il palo
ripiegamento. trema ancora
3 TIRI 0 3 TIRI 2 3 CROSS 2
3 CROSS 3 3 RECUPERI 2 3 RECUPERI 0
3 SPONDE 0 3 PASSAGGI 32 3 PASSAGGI 1
GLI ARBITRI 5 ROCCHI (Arbitro) Gira tutto intorno al rigore non dato all’Atalanta per il fallo di Lautaro: lui non vede, il Var Irrati tace, sbaglia e lo condanna compromettendo tutta la sua gara. Una notte da dimenticare
di Edoardo Lusena 6 CARBONE (Assistente) 6 GIALLATINI (Assistente)

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 7

Serie A/ANTICIPI 19 a
GIORNATA

Orgoglio e rabbia
IL TECNICO DELL’ATALANTA

Gasperini
«Il rigore non dato
è incomprensibile
Un caso eclatante»
«Queste sono situazioni che tolgono valore alla Var
A segno Lautaro Martinez,
22 anni, firma l’1-0 per Secondo tempo dominato, meritavamo la vittoria»
l’Inter. E’ il 4’ della partita
di Andrea Elefante e Francesco Fontana- MILANO
con l’Atalanta IPP

L ’ A L L E N A T O R E D E L L ’ I N T E R

Conte
«La coperta è corta:
prego sempre affinché
nessuno si infortuni»
«Abbiamo 11 punti in più dell’Atalanta: significa
che stiamo facendo qualcosa di straordinario» La risposta Il pareggio
segnato in acrobazia dal tedesco
di Davide Stoppini - MILANO Robin Gosens, 25 anni AP

D D
iffidato (al prossimo giallo sa- l’ennesimo appello alla società sul mer- ifficile fare una classifica dei sono avversari così, ma nel complesso
rà squalificato) e mezzo sal- cato. Prima della partita Marotta aveva rimpianti. In ordine cronolo- sono stati bravissimi. Poi nella ripresa
vato (da Handanovic). Anto- detto di non essere «nell’ansia di fare gico: quel primo tempo non Ilicic e Gomez, quelli che rompono
nio Conte ha la faccia dell’uo- operazioni». Ecco, Conte sembra pro- esattamente da Atalanta, l’equilibrio delle difese, sono cresciuti e
mo stravolto, come se avesse prio pensarla in maniera diversa. E sot- quel rigore non fischiato raramente ho visto l’Inter così in diffi-
corso lui i chilometri necessari per
strappare il pareggio. Una volta il tecni-
tolinea ancora: «Andiamo avanti, cer-
chiamo di fare del nostro meglio. L’Ata-
HA DETTO (Lautaro su Toloi), quel palo fatto tre-
mare da Malinovskyi e poi di nuovo un
coltà. Ho fatto giocare dall’inizio Zapata
perché deve essere recuperato: se torna
HA DETTO
co raccontò: «Vivo malissimo le sconfit- lanta da quattro anni lavora insieme, in rigore, quello sbagliato da Muriel. quello delle prime partite siamo sicura-
te». Forse vale anche per i pareggi in ca- futuro darà del filo da torcere a tutti. E’ Quello per Gian Piero Gasperini e l’Ata- mente più forti e può farcela solo gio-
sa. Perché l’1-1 con l’Atalanta dà l’occa- una grande squadra che ha sempre mi- lanta è stato più di un rimpianto: un cando, deve passare anche attraverso
sione all’allenatore dell’Inter per sotto- gliorato la rosa, a Gasperini sono stati cazzotto nello stomaco ad una speranza questi test».
lineare ancora una volta i limiti della presi giocatori specifici per la sua idea che stava diventando qualcosa di più,
rosa che allena. «Abbiamo affrontato di calcio. Noi balliamo da solo sei mesi, Vedi i 46 «e ci avrebbe consegnato - ha detto alla Il cinismo in più Nella
questa partita senza quattro giocatori abbiamo iniziato un percorso. Ripeto: punti e fine il tecnico - una vittoria che avrem- Ma se era un test anche per l’Atalanta, il ripresa
(Barella e Skriniar squalificati, D’Am- avere 11 punti di più è la dimostrazione tutto mo meritato. Ma del resto in questi tre Gasp può dire che è stato superato: Ilicic e
brosio infortunato e Vecino non al me- che stiamo facendo bene, è tanta roba. anni e mezzo ne abbiamo sbagliati tan- «Per noi è fondamentale contro le più
glio, ndr), abbiamo tenuto botta contro Ma dobbiamo essere realisti, questi ra-
sembra tissimi, e stasera è stato molto bravo an- forti fare questo tipo di prestazioni:
Gomez sono
una formazione molto fisica e intensa. gazzi vanno elogiati in blocco, i tifosi bello, si che Handanovic». stiamo crescendo in tutto, anche nella cresciuti:
Avevamo di fronte una squadra che penso che lo stiano capendo». chiudono personalità. Chiaramente, sull’arco di di rado ho
l’anno scorso ha terminato il campiona- gli occhi su Perché la Var no? 38 partite, ogni tanto ci perdiamo in visto l’Inter
to davanti e ora siamo a +11. Ecco, que- Sensi e la partita tante Però poi, andando a pesare parole e qualche risultato, ma è già importante così in
sto dà la dimostrazione di quanto bene Almeno Conte s’è goduto il ritorno dal situazioni sguardi, non è difficile capire che il vero esserci avvicinati a queste squadre. Di- difficoltà
stiamo facendo. Stiamo facendo qual- primo minuto di Sensi, 97 giorni dopo macigno è il rigore non dato, non quello cono che la loro forza sta nell’essere an-
cosa di straordinario, questa è verità, Inter-Juve. «Stefano ha bisogno di rien- sbagliato: «Io non ho mica capito per- che ciniche, e forse è vero: se stasera
abbiamo fatto il possibile per vincere». trare in condizione, solo così potremo ché non lo ha fischiato: voi che dite? fossimo stati un po’ più cinici, magari
rivederlo come a inizio stagione. Per 70 Veramente, dispiace, e lo dico a partita questa partita l’avremmo vinta. Alla
Coperta corta minuti ha giocato a ritmi alti, sono feli- finita: sono brutte queste cose, sono lunga, invece, può essere più complica-
E sul perché l’Inter non ci sia riuscita, ce per lui». Meno, forse, per come la Sensi ha gravi. Ci sono le immagini, questi errori to tenere il loro passo: queste squadre, e Nessuno ci
Conte ha una spiegazione chiara: «Io squadra non è riuscita a gestire il secon- bisogno di non dovrebbero esserci. Mi spiace per l’Inter in tutto il girone di andata ha di- ha chiesto
spero solo di non avere mai defezioni - do tempo. «Ma con l’Atalanta diventa rientrare in gli arbitri stessi, queste cose tolgono va- mostrato di meritare di essere lassù, di arrivare
ancora l’allenatore -. Perché ogni volta difficile riuscirci - fa Conte -, l’intensità lore a uno strumento: la Var deve inter- possono vincere anche quando non so-
condizione, per forza di
che mancano un paio di giocatori, la si- è altissima, è il loro marchio di fabbrica. venire su cose clamorose e invece suc- no al top, viaggiano a quota 90: noi sia-
tuazione diventa problematica e andia- Noi abbiamo provato a tenere... Ecco, solo così lo cede che non intervenga». mo da 70-75, alla lunga c’è ancora dif- nuovo tra
mo in difficoltà. Stiamo tirando fuori dobbiamo lavorare, tutto qui. Sapendo rivedremo ferenza. Ma nessuno ci ha mai chiesto le prime 4:
tutto il meglio possibile, in una situa- che non è semplice, chiaro. La classifica come a Il test per Zapata di arrivare per forza di nuovo fra le pri- puntiamo a
zione non semplice. Poi sei lì, vedi la non inganni». Il messaggio che il tecni- inizio Lui invece è intervenuto, nella ripresa, e me quattro: la nostra corsa è per restare restare in
classifica, i 46 punti e tutto sembra bel- co recapita è il seguente: se pensate che stagione si è rivista l’Atalanta che ha “inventato”: in Europa, ma sono discorsi da rifare Europa
lo, si chiudono gli occhi su tante situa- nel girone di ritorno con serenità si pos- «Io e Conte alla fine ci siamo abbraccia- più avanti. Già stasera, invece, possia-
zioni. Ma non è così. Gli infortuni e le sano fare altri 46 punti, state sbagliando Antonio ti perché è stata una bella partita, e nel mo dire che questo è un bel campiona- Gian Piero
squalifiche durante un campionato ci di grosso. Conte secondo tempo l’abbiamo dominata. to. E io dico anche finalmente». Gasperini
stanno. E così la coperta diventa troppo © RIPRODUZIONE RISERVATA Non era facile per i nostri difensori ac- © RIPRODUZIONE RISERVATA

corta». I toni non sono quelli di Dort- corciare e impedire a Lukaku e Lautaro
mund, per carità. Ma qui la tempistica -
in pieno mercato di gennaio - vale come s TEMPO DI LETTURA 2’28” di giocare negli spazi: ci può scappare
un errore pronti-via quando di fronte ci s TEMPO DI LETTURA 2’29’’
Link Alternativo http://edicola.xp3.biz/ Link Alternativo https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

8 DO M E NI CA 12 GE NN AI O 2 02 0 L A GAZZE T TA SP O RT I VA

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 9

Serie A/MERCATO

Eriksen
ha detto sì!
OBIETTIVI L’INTER OTTIENE L’OK CHI È

7,5 MILIONI + BONUS


Vidal
Arturo Vidal,
ADESSO SI TRATTA Christian
Eriksen

COL TOTTENHAM
33 anni, è nato a
centrocampista Middelfart, in
del Barcellona Danimarca, il 14
febbraio 1992.
I Club
Contratto fino al 2024, gli Spurs chiedono 20 Dopo gli esordi
con la squadra
milioni: in settimana si lavora pure su Vidal, della sua città,
allenato dal
Giroud e sullo scambio Politano-Kessie padre, passa
prima
Giroud all’Odense e nel
Olivier Giroud, di Carlo Laudisa - @CARLOLAUDISA 2008 alla
33 anni, giovanili
attaccante dell’Ajax. Nel
del Chelsea 2010 l’esordio in
il suo stipendio pur di trasferir- dello stesso Vidal. È chiaro, pe- cartellino sino a giugno. Si pro- rando che il Sassuolo chiede 20 prima squadra

L’
si in corsa. Così il pacchetto rò, che lo scatto per il danese in spetta una soluzione light per milioni per Duncan, possibile con il club di
predisposto con il suo agente questa fase appare determi- l’esperto difensore, impaziente sostituto del centrocampista Amsterdam,
Martin Schoots prevede un tet- nante, considerato il suo valore di raggiungere l’amico Lukaku. arrivato dall’Atalanta e per il nell’estate del
to di 7,5 milioni netti più bo- tecnico e il suo ragguardevole In fremente attesa c’è anche quale Conte ha già dato il suo 2013 il passaggio
nus. Ad agevolare questa solu- bagaglio d’esperienza rappor- l’attaccante Olivier Giroud, an- assenso. Anche in questo caso al Tottenham.
zione c’è anche il Decreto Cre- tato ai suoi 28 anni ancora da che lui a fine contratto con il la dirigenza interista ha appun- Questa è la sua
scita, che prevede un abbatti- compiere. Chelsea. Partendo da una ri- tamento con i colleghi rossone- settima stagione
Young mento delle tasse del 50%: in tal chiesta di contratto sino al 2022 ri nel corso di questa settima- con gli Spurs.
Ashley Young, modo al lordo il suo ingaggio Colpi in Premier (l’Inter si ferma al 2021), molti na. Le parti hanno preso tempo In Nazionale
33 anni, costa 11 milioni a stagione alla Allo stesso modo va ricordato segnali lasciano intendere che anche per soppesare bene i pro Debutta nel
laterale del Inter ha in mano il sì di Chri- società. Con questa mossa e che il mancino Ashley Young un accordo sia alla portata. Le e i contro dell’operazione. 2010, ha giocato
Manchester Utd stian Eriksen per un contratto questo accordo il club di Zhang ha di fatto ottenuto il via libera parti, quindi, sono ottimiste. 95 gare con la
sino al 2024. Ora bisogna rag- non altera gli equilibri econo- per raggiungere Milano. Già da Anche in questo caso, però, bi- Carta Llorente Danimarca,
giungere l’intesa anche con il mici all’interno dello spogliato- lunedì Marotta e Ausilio defini- sogna fare i conti con il Chel- A tal proposito va ricordato che segnando 31
Tottenham che per liberare su- io e si prepara ad una settimana ranno la questione con il Man- sea. È vero che Lampard lo ha anche il Napoli ha mostrato in- reti: ha
bito il danese chiede una venti- di fuoco sul fronte delle tante chester United, titolare del suo liberato, ma Marina Grano- teresse per Politano, mettendo partecipato a
na di milioni di euro. O, meglio: trattative in piedi. vskaia chiede 10 milioni. Ma- nel conto la cessione a gennaio due mondiali.
l’a.d. nerazzurro Beppe Marotta rotta non va oltre quota 5 (bo- di Callejon o Mertens. In tal ca-
non ha ancora affrontato l’ar-
gomento con Daniel Levy, ple-
Alter ego Vidal
Intanto, da Barcellona arrivano
NUMERO nus compresi), la partita è
aperta.
so potrebbe profilarsi anche
uno scambio di prestiti tra l’ex-

69
Kessie nipotenziario degli Spurs. notizie di un Vidal sempre sin- Sassuolo e Fernando Llorente,
Franck Kessie, Tempo al tempo. È già impor- tonizzato sulle onde interiste. Nodo Politano altro attaccante gradito a Conte.
23 anni, tante che i vertici nerazzurri Valverde per adesso resta e lui In ogni caso va ricordato che la Evidentemente in queste setti-
centrocampista abbiano ottenuto il gradimento preferirebbe tornare da Conte. società nerazzurra vincola l’in- mane l’Inter è stata abile a gio-
del Milan del giocatore e risolto in fretta Insomma la pratica catalana gaggio di un attaccante alla ces- care su più tavoli e conta di ave-
la delicata questione economi- non è ancora chiusa e in viale sione di Matteo Politano. Per re in mano le carte vincenti per
ca (anche se ieri sera a Dazn della Liberazione vogliono va- questo la pratica-Giroud è lega- una partita con nomi di primis-
Marotta ha diplomaticamente lutare bene tutte le opportunità ta al felice esito della trattativa simo piano. La riprova? L’acce-
frenato: «Nessun contatto»). prima di chiudere il cerchio. minuti giocati ieri da Eriksen nella avviata con il Milan per lo lerata su Christian Eriksen.
Sulle prime Eriksen aveva chie- Tra martedì e mercoledì sono sconfitta casalinga del Tottenham scambio tra Politano (appunto) © RIPRODUZIONE RISERVATA

sto un ingaggio da 10 milioni in programma incontri decisi- con il Liverpool (gol di Firmino): il e Franck Kessie. In casa rosso-
annui per l’estate, ma strada fa-
cendo ha accettato di abbassare
vi: sia per Eriksen (con il suo
agente) che con gli emissari
danese è stato sostituito da
Lo Celso nella ripresa.
nera sono in corso valutazioni
di natura finanziaria, conside- s TEMPO DI LETTURA 3’09”

A L ONDRA
Il danese vive una stagione complessa
Pesano il ruolo e la rottura estiva
di Stefano Boldrini- CORRISPONDENTE DA LONDRA

L’
ultima partita di come finirà il tormentone sacrificio. Con quella di ieri, La situazione contrattuale è
Christian Eriksen i Eriksen dopo l’accordo del sono 18 le presenze in Premier stato il suo problema e,
69 minuti giocati giocatore con l’Inter? di Eriksen nella stagione 2019- naturalmente, quello del
contro il Liverpool? 2020. I minuti sono 1.046. Due Tottenham. Svanita la
Potrebbe essere, oppure no, Il problema i gol e altrettanti gli assist. Ha possibilità di cambiare aria in
chissà. Il giocatore danese in Se quella contro i Reds è stata giocato cinque volte da estate, Eriksen ha avuto un
zona mista scappa come un davvero l’ultima gara dopo trequartista, altre cinque da attimo di calo. Pochettino ad
razzo. In conferenza stampa, sette anni di maglia Spurs, non centrocampista di sinistra, un certo punto lo ha sottratto
Mourinho dribbla le domande sarà ricordata come una sette in posizione centrale e al campo. Mourinho è stato più
sul mercato, Piatek compreso, prestazione memorabile. Il una, all’andata contro il realista del re: fino a quando
come il migliore degli danese ha giocato nel ruolo in Liverpool, da ala destra. In sta con noi, gioca, soprattutto
slalomisti: «Parliamo di chi ha cui gli riesce più complicato Champions, cinque gare, con in una squadra devastata dagli
giocato e di chi ha un bel esprimere il suo talento, un gol e un assist, nel ruolo infortuni. Ora siamo però alla
futuro come Tanganga». Detto centrocampista centrale, ma la prediletto: trequartista. In Fa resa dei conti. Gennaio è oggi.
che sarà contento delle sue ragione di stato, cioè un Cup, una partita, nel cuore del © RIPRODUZIONE RISERVATA

parole l’agente italiano del Tottenham pieno di infortunati centrocampo. In Coppa di


difensore, Roberto De Fanti, si
torna alla casella di partenza:
– Kane, Sissoko, Davies, Lloris
-, ha imposto questo piccolo Con Mou Christian Eriksen con il tecnico José Mourinho, 56 anni. AP
Lega, appena 24 minuti,
sempre da centrale. s TEMPO DI LETTURA 1’31”
Link Alternativo http://edicola.xp3.biz/ Link Alternativo https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

10 DO M E NI CA 12 GE NN AI O 2 02 0 L A GAZZE T TA SP O RT I VA

Serie A/ANTICIPI 19 a
GIORNATA

I NUMERI

4
i marcatori
più anziani nella

Ibra è torna
storia del Milan
in Serie A prima
di Ibrahimovic
(38 anni e 100
giorni): Billy
Costacurta (41
anni e 25 giorni),
Paolo Maldini
(39 anni e 277
giorni), Pippo
Inzaghi (38 anni
e 277 giorni) e
Nils Liedholm
(38 anni e 120
giorni)

4
i decenni «SEGNO, CELEBRO DIO, MI SENTO VIVO»
E CON LUI RINASCE TUTTO IL MILAN
consecutivi in
cui è andato a
segno Zlatan: il
primo gol il 19
settembre 1999
con il Malmoe,
l’ultimo ieri; nel di Alessandra Bocci - INVIATA A CAGLIARI
mezzo gioie per
i tifosi di Ajax,
Juventus, Inter,

E
Barcellona, che di un match della Cham- sà se Maldini ha pensato ai suoi serve giocare per tornare in pie- così mi sento vivo. Il mister Che festa
Milan, Psg, pions League ormai perduta da gol tardivi quando lo ha richia- na forma». Neppure Pioli pro- pensa alla mia età, ma non c’è Zlatan
Manchester anni. Il Milan si è fermato più o mato in rossonero. Costacurta, babilmente si aspettava di te- problema: il cervello è sempre Ibrahimovic,
United e Los meno a Zlatan e alla sua cessio- poi appunto Paolo, quindi Inza- nerlo in campo novanta minuti. uguale e il fisico deve seguirlo». 38 anni,
Angeles Galaxy ne, Zlatan è tornato per provare ghi, Liedholm e Ibrahimovic: Ibrahimovic serve al Milan per- ha trovato
a rimetterlo in movimento. Ha uno che ha cominciato a fare ché dà potenza e la sostanza che Cambiamento

5
il primo gol in
sigillato la partita aperta dal suo gol nel calcio professionistico ancora manca all’allievo Rafa Già contro la Samp a San Siro si questa Serie A.
pupillo Rafael Leao, che lo nel 1999. Era il 30 ottobre, Rafa- Leao. È un esempio di concre- era capito che Ibra sarebbe stato Qui esulta
guarda con adorazione. «Per el Leao aveva 143 giorni. Forse tezza oltre che di forza, sfilargli ancora una volta il totem di con Rafael Leao,
me è come un fratello maggio- per questo in campo lo fissa con il pallone resta difficile anche se questo Milan un po’ sperduto. 20, a sinistra,
ppur si muove. Gioca da fermo, re», ha detto il portoghese, e ammirato stupore. gli anni passano. Aveva pro- Si trattava di cucirgli addosso e Theo
le gare sussurra qualcuno in tribuna, dopo la vittoria di Cagliari ha messo il gesto di Dio a San Siro, una squadra capace di correre Hernandez, 22,
consecutive in ma quando tocca il pallone.... twittato faccine sorridenti in ri- Sorpresa ha potuto farlo a Cagliari da- per lui e di lasciarlo libero di re- a destra LAPRESSE
cui Ibrahimovic Ecco, appunto, quando tocca il sposta a chi scriveva «cercatevi «Segnare per un attaccante è vanti allo spicchio di tifosi spe- cuperare il suo catalogo di arte
ha segnato al pallone qualcosa succede e a una ragazza che vi guardi come molto importante: ogni tanto il ranzosi nella rinascita. Ha al- varia. «Nessuno adesso deve
Cagliari in muoversi è tutta la partita e ma- Rafa guarda Ibra». Tre punti pallone entra, ogni tanto no. Io largato finalmente le braccia nascondersi dietro le larghissi-
campionato: gari anche la strampalata sta- sono soltanto tre punti, ma mi sento bene, ho sbagliato mentre il Cagliari crollava. «Ad me spalle di Zlatan», aveva am-
5 anche le reti gione del Milan. Due o tre sbagli questo Ibra è di più: un cataliz- qualcosa a inizio partita ma mi ogni gol che faccio, celebro Dio monito Boban il giorno della
segnate ai all’inizio, poi un crescendo di zatore di energia oltre che di di-
rossoblù utilità. Zlatan Ibrahimovic non fensori avversari. Quelli pensa-
segnava in Serie A dal 6 maggio no di averlo domato, ma a Zla- QUANTO TEMPO
del 2012. Sarebbe un’eternità, tan basta poco per sorprendere.
se non fosse per il fatto che se
n’era andato poche settimane Fenomeno Di nuovo in gol
dopo. Come nel 2010, quando I numeri sono soltanto numeri
arrivò al Milan per la prima vol- e in fondo anche l’età lo è. 2.806 giorni
ta, lo svedese ha dovuto aspet- Ibrahimovic è tornato in Serie A dopo l’Inter
tare una sola partita per segna- per dimostrarlo e si potrà di-
re: ci riuscì alla seconda uscita scutere fino alle fine della sta- ● Era il 6 maggio 2012,
in Champions League contro gione, discettare se sia un bene derby contro l’Inter:
l’Auxerre dopo aver fallito al o un male che un trentottenne Zlatan segna entrambi i gol
debutto in campionato contro il sia ancora decisivo in campio- rossoneri nella sconfitta
Cesena. Questa volta più mode- nato. Resta il fatto che Ibra ha per 4-2. Ieri, 2806 giorni
stamente segna in campionato, segnato in quattro decadi, ma dopo, Ibra è tornato a
ma il successo di Cagliari po- in fondo è soltanto quinto nella segnare per il Milan nella
trebbe rivelarsi assai più im- classifica dei marcatori più vec- gara di Cagliari LAPRESSE
portante per questo Milan an- chi nella storia del Milan e chis-

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 11

Il tecnico rossonero
SocialClub
Diavolo cambiato in 7 giorni
«Insieme più forti»

Pioli ha le idee chiarissime


«Zlatan è il nostro leader»
● «1 strong, togheter
stronger». Uno è forte,
insieme si è più forti. Così
Il nuovo modulo esclude Suso e Piatek,ok per Castillejo
Ibrahimovic ha celebrato la «Punte a segno, vuol dire che la coppia con Leao funziona»
vittoria di Cagliari su
Instagram: è perfettamente di a.b. - INVIATA A CAGLIARI
calato nel suo ruolo di leader

HA DETTO La rivoluzione
4-3-3
DONNARUMMA

Ha le
CALABRIA MUSACCHIO ROMAGNOLI HERNANDEZ
qualità
giuste per
strappare e KRUNIC BENNACER BONAVENTURA
attaccare
gli spazi, sa
muoversi SUSO PIATEK CALHANOGLU

in un certo
modo

ato
4-4-2
DONNARUMMA

CALABRIA MUSACCHIO ROMAGNOLI HERNANDEZ

Su Leao
CASTILLEJO KESSIE BENNACER CALHANOGLU

IBRAHIMOVIC LEAO

Ha grande
dinamismo
Sa andare

N
on si può dire che Castillejo, scelto per la corsia di si in un certo modo». Sono Guida
in
Personalità, gol e 90’ in profondità
e lavora
Stefano Pioli non ab-
bia dato prova di
destra. A volte poco ordinato,
ha confezionato la palla gol per
questi i giocatori che servono a
Ibrahimovic e Pioli lo sa: Leao è
Stefano Pioli,
54 anni,

campo a Cagliari: «Pioli molto in


flessibilità. Si era
presentato come un
Leao, ma soprattutto ha regala-
to un pieno di energia. Sulla si-
acerbo e deve crescere sulle or-
me dello svedese, Pioli lo ha
allenatore
del Milan dall’

pensa alla mia età, fase di non


possesso
allenatore che cerca di adattare
i suoi principi alle caratteristi-
nistra invece è stato il solito
Hernandez a convincere certo
spronato ma ha avuto anche
parole buone per Castillejo. «E’
ottobre scorso,
al posto

ma non c’è problema, che dei singoli e con l’arrivo di


Zlatan Ibrahimovic ha cercato
più di Calhanoglu. Se vuole in-
sistere con questo sistema di
un giocatore di grande dinami-
smo, sa andare in profondità e
di Giampaolo.
Dodici panchine

il cervello è lo stesso di imboccare la strada giusta


per valorizzare il potenziale di
gioco che è sembrato dare sicu-
rezza a tutta la squadra, il Milan
lavora molto anche in fase di
non possesso palla». In questo
in campionato:
4 vittorie,

e il fisico lo segue» un campione che non può dare


dinamismo, ma fisicità sì, e so-
dovrà cercare almeno un ester-
no di qualità sul mercato.
Milan non sembra più esserci
molto spazio per Piatek, alme-
4 pareggi,
4 sconfitte.
prattutto sa trasmettere agli al- no nella squadra titolare, ma LAPRESSE
Su Castillejo tri la carica che mancava. «Zla- Solidità Pioli ovviamente non ha boc-
tan è un punto di riferimento, Basico, ma efficace, il 4-4-2. ciato nessuno. «Kris è un gio-
presentazione del leader ritro- risultato ci siamo presi i tre un giocatore sopra categoria», Capace di passare momenti dif- catore del Milan, non sapevo se
vato. La squadra ha balbettato punti. Speriamo di continuare ha detto il tecnico rossonero. E ficili e restare compatto, il Mi- Zlatan avrebbe potuto tenere
ancora alla prima uscita, Ibra e così, si soffre ma quando si la- non è soltanto una questione di lan di Cagliari. «Abbiamo sa- per novanta minuti, se avessi
questo Milan così diverso dal vora bene torna tutto». Dopo personalità: bisognava provare puto soffrire e poi colpire al avuto bisogno di sostituirlo sa-
suo precedente dovevano ca- un gol già gli chiedono se rin- Se Zlatan a cambiare pelle per sfruttare il momento giusto. E’ importante rebbe entrato lui. Questo deve
pirsi, imparare a sfruttare i suoi noverà e lui scherza: «Per rin- non avesse nuovo Zlatan e Pioli in pochi la vittoria, poi il fatto che abbia- essere l’inizio di qualcosa, ma
movimenti, le sponde, le spiz- novare devo vincere il campio- avuto i 90’ giorni ci è riuscito. Non è detto no segnato gli attaccanti fa pia- dobbiamo dare continuità. Pos-
zate ma anche le sue giocate nato, mi sa che è difficile». Ri- che la ricetta possa funzionare cere, vuol dire che la manovra siamo ancora cambiare l’esito
imprevedibili. Non è mai stato salire la china sarebbe già
e avessi
sempre, ma la strada sembra ha funzionato e abbiamo messo della nostra stagione. Io ci cre-
un fulmine, con quei cento chili un’impresa. Nessun grande al avuto quella buona. «Prima palleg- loro in condizione di segnare», do. Non potremo vincere lo
addosso, ma ha sempre visto il ritorno ha concesso il bis. Pro- bisogno di giavamo molto da dietro, ora ha detto Pioli. «L’importante è scudetto o arrivare nelle pri-
gioco prima e meglio degli altri. babilmente lui aggiungerebbe, sostituirlo sappiamo che abbiamo una mettere accanto a Zlatan gioca- missime ma abbiamo qualità e
«So cosa devo fare per aiuta- come una volta, che Ibra è Ibra. sarebbe punta che può fare molte cose e tori che attaccano la profondi- possiamo fare qualcosa di buo-
re», sono state queste le prime E ce n’è uno. entrato lui qualche volta possiamo provare tà. Rafael Leao ha le caratteri- no».
parole di Ibrahimovic quando è © RIPRODUZIONE RISERVATA a giocare direttamente su di lui stiche giuste per strappare e at- © RIPRODUZIONE RISERVATA
sbarcato a Milano. Il gol è arri- scavalcando gli avversari». taccare gli spazi. Nel primo
vato in fretta. «Abbiamo lavo-
rato tutta la settimana e come s TEMPO DI LETTURA 3’10’’
Esterno ok
tempo avrebbe potuto fare
qualcosa in più, ma sa muover- s TEMPO DI LETTURA 2’11’’

Non è un caso che dopo la pri-


ma settimana di lavoro comple-
IL MERCATO
ta con lo svedese Pioli abbia ri-
Su Piatek disegnato la squadra: fuori Su-
so e lo statico Piatek, dentro
dall’inizio Rafael Leao, che ha le
caratteristiche giuste per fare
Sarà Begovic il sostituto di Reina
da spalla a Zlatan. Forse non sa- Kjaer pronto per la Coppa Italia
rà un 4-4-2 scolpito nella pie-
tra, perché anche dopo il suc- ● Il Milan ha il sostituto di Pepe riscattato, Begovic ha fatto
cesso di Cagliari il tecnico ros- Reina che passerà all’Aston ritorno in Premier e poi subito
sonero ha voluto precisare che Villa: è Asmir Begovic, 32 anni al Milan. Da giugno potrà
potranno essere utilizzati altri (foto Getty), in arrivo in crescere in rossonero anche il
sistemi di gioco. Il Milan però prestito per sei mesi dal portiere brasiliano Ivan, 23,
sembra aver trovato un equili- Bournemouth. L’ultima parte oggi nella seconda serie del suo
brio in un sistema lineare, nel di carriera è stata in realtà al paese con il Ponte Preta. Test
quale gli esterni possono e de- Qarabag, altro prestito fino al medici ieri per Kjaer, pronto
vono fare la differenza. In que- 31 dicembre 2019: non per la Spal mercoledì in coppa.
sto senso l’uomo chiave è stato
Link Alternativo http://edicola.xp3.biz/ Link Alternativo https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

12 D O M E NI CA 12 GE NN AI O 2 02 0 L A GAZZE T TA SP O RT I VA

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 13

Serie A/ANTICIPI 19 a
GIORNATA

Il Milan coglie l’attimo CAGLIARI


MILAN
0 Le reazioni
2 Pisacane spiega

Fischi per il Cagliari doc il momento no


«Non siamo
più indemoniati»
Apre Leao che approfitta di una dormita dei rossoblù PRIMO TEMPO: 0-0
MARCATORI: Leao al 1’, di Francesco Velluzzi-
con la maglia del centenario. Chiude il gol di Ibra Ibrahimovic al 19’ s.t. INVIATO A CAGLIARI

N
CAGLIARI (4-3-2-1) on è colpa della ma-
di Pierfrancesco Archetti - INVIATO A CAGLIARI Olsen; Faragò, Pisacane, Klavan, Lu. glia del centenario...
Pellegrini; Nandez (dal 31’ s.t. Ionita),
Cigarini, Rog (dal 31’ s.t. Castro); «Un mese e mezzo

I
l Milan non vinceva Nainggolan, Joao Pedro; Simeone fa eravamo indemo-
dall’8 dicembre, (dal 24’ s.t. Cerri) niati. Ora abbiamo
non aveva segnato PANCHINA: Rafael, Lykogiannis, perso quello spirito battaglie-
nelle successive tre Walukiewicz, Oliva, Ladinetti, Birsa ro». Fabio Pisacane è l’unico
partite. Girare a 25 ALLENATORE: Maran rossoblù che ha il coraggio di
AMMONITI: Cigarini, Nandez,
punti non è la quota sperata in Pellegrini gioco scorretto
metterci la faccia. Si presenta a
estate, ma allora nemmeno si CAMBI DI SISTEMA: nessuno parlare dopo la quarta sconfitta
pensava di finire l’andata con BARICENTRO: medio 51,5 m consecutiva e nell’ottava parti-
Stefano Pioli in panchina e ta di fila in cui il Cagliari ha
Zlatan Ibrahimovic centravan- MILAN (4-4-2) preso almeno due goI. ll difen-
ti. Va colto il momento, per ri- G.Donnarumma; Calabria (dal 27’ s.t. sore centrale, tornato dopo la
Conti), Musacchio, Romagnoli,
partire. Intanto la statua di Hernandez; Castillejo, Kessie,
squalifica e a quota 97 in serie A
Ibra, che a Malmoe proprio Bennacer, Calhanoglu (dal 19’ s.t col Cagliari, ha retto l’urto con
non vogliono più, andrebbe Bonaventura); Ibrahimovic, Leao (dal Ibra. Si è difeso al meglio. An-
requisita e issata a Milanello, 45’ s.t. Rebic) che fuori dal campo quando
per infondere ancor più fidu- PANCHINA: Reina, A.Donnarumma, nessuno aveva voglia di parlare:
cia per un girone di ritorno Gabbia, Brescianini, Krunic, Paqueta, «Sì, la brillantezza si è persa,
Suso, Piatek
migliore. L’esempio di Zlatan, ALLENATORE: Pioli
ma sta tutto nella mente. Qual-
la sua furbizia nel gestirsi o nel AMMONITO: Bennacer gioco cosa non va e dobbiamo recita-
far rendere al massimo anche scorretto re il mea culpa. Dobbiamo ri-
la giocata più risparmiosa, da CAMBI DI SISTEMA: nessuno cordarci che è la mente che fa
fermo, può scuotere sia i ra- BARICENTRO: basso 49,7 m tutto. Dopo il gol subito a inizio
gazzi che lo avevano come ido- ripresa, sembrava che ci fosse
ARBITRO: Abisso di Palermo
lo da adolescenti, sia i senatori NOTE: paganti totali 16.412. Incasso crollato un palazzo addosso.
che nonostante lo status sono 311.527 euro. Tiri in porta 2-4 8con un Ora dobbiamo assolutamente
ancora più giovani dello sve- palo). Tiri fuori 5-5. In fuorigioco 1-2. ricompattarci e pensare che
dese. Angoli 3-6 . Recuperi 0’ p.t., 6’ s.t. queste quattro sconfitte non ci
sono mai state. Con la Lazio ab-
I motivi biamo avuto un effetto boome-
Non è che tutti i difetti spari- rang perdendo una partita vin-
scano in un colpo; la difficoltà ta e quella sfida ci ha fatto capi-
nel segnare viene attenuata re che non siamo imbattibili,
LA MOVIOLA
grazie a un regalo del Cagliari, ma la partita più difficile da
dopo 32 secondi dall’inizio di ed.lu. mandare giù è quella con l’Udi-
della ripresa: dormita su puni- nese. Adesso pensiamo alla ga-
zione e deviazione di Pisacane
sul tiretto sghembo di Leao.
Cigarini, ra di Coppa Italia di martedì a
Milano contro l’Inter. Noi la
Castillejo, che prende il fallo e il giallo è ok Coppa Italia non l’abbiamo mai
batte subito, ha quasi più me-
riti del ragazzo. E anche sul Decisivo Rafael Leao, 20 anni, carica il destro per il vantaggio del Milan sul Cagliari al 1’ del secondo tempo LAPRESSE Ibra bis snobbata, e io sono a Cagliari
da cinque anni, il presidente ci
raddoppio viene a galla la co-
stante incapacità rossoblù nel tivi altrui, aiutati da linee sempre Leao capisce cosa in- per il Cagliari, che invece nella
in fuorigioco tiene molto. Proviamoci».

proteggersi sui calci piazzati. strette in mezzo. tenda il suo nume tutelare, tal- prima gara interna del cente- ● Al 26’ Cigarini in scivolata Rialzarsi
Però il Milan non è una banda volta non riesce ad anticipare i nario, con maglie per l’occa- entra duro su Bennacer, ma Il tecnico Rolando Maran gli fa
che non arriva al tiro. Si è pre- Milan diverso movimenti. Pare che tutto sione, esce tra i fischi. Anche l’intervento in ritardo è eco: «Può essere l’opportunità
sentato con il quart’ultimo at- È il primo successo stagionale quello che faccia Ibra sia stu- in questo caso conta il mo- accentuato dallo scivolare giusta per dimostrare che ab-
tacco, ma era settimo come con due gol di scarto. Ed è an- diato, ma forse sarà soltanto mento: è la quarta sconfitta di del milanista e non c’è biamo imparato la lezione.
conclusioni. Già nel primo che il primo 4-4-2 di Pioli, più istinto e mestiere: l’inizio fati- fila, dopo 13 risultati utili. E volontarietà: misurata Questa quarta sconfitta conse-
tempo, di fronte alla mezza pratico e diretto nelle due fasi; cato; poi la crescita, sempre troppe si somigliano: inizio l’ammonizione. Al 57’ il Milan cutiva pesa come un macigno.
chance lasciata, poteva chiu- niente 3+1 o tridente, niente senza corse palla al piede, ma frenetico, pausa, rete subita, chiede un mani sulla Non possiamo prendere gol co-
dere avanti se Olsen non aves- Suso, fuori a furor di popolo. con la presenza non sradicabi- incapacità di reagire. La banda punizione battuta da sì, dobbiamo dare tutti qualco-
se respinto su Hernandez e La diversa sistemazione è an- le dai difensori. Lo cercano a di Maran non riesce a sfruttare Ibrahimovic, ma le braccia di sa in più, io per primo. In una
Ibra, mentre Leao non aveva che necessaria per sfruttare la terra, e lui mette la suola e fa i contropiede o le situazioni Faragò e Simeone sono più stagione un calo e un momento
toccato in porta da due passi. E condizione di Ibrahimovic, al- girare il pallone. O nel cielo, e iniziali di superiorità. Colpisce che attaccate al corpo. Al 61’ negativo ci sta. Ma dobbiamo
poi Donnarumma, tolta la la prima da titolare dopo oltre Ibra tenta la spizzata. Nel 2-0, raramente dall’area, si perde giallo immotivato a Bennacer fare tesoro di questo e ripartire
sbornia di Bergamo, è rimasto due mesi. Posizione statica più invito rasoterra di Hernandez, prima. E poi concede, come per fallo su Rog: gamba alta subito. Il periodo negativo deve
pulito in 3 delle ultime 4 uscite che dinamica, ricerca della c’è prima un lancio di Cala- con la Juve, il primo gol per ma trova la palla. All’82’ assolutamente terminare. Il
(5 nella gestione Pioli). Se con- sponda o dell’assist anziché bria, su cui lo svedese non ar- sbadataggine. Senza più rial- Bennacer per Ibrahimovic primo tempo fatto col Milan mi
tro la Samp il merito era total- sfondamenti travolgenti. Met- riva ma scompagina la difesa. zarsi. che va in rete ma l’assistente conforta».
mente suo, stavolta i difensori tergli un’altra punta vicino, e © RIPRODUZIONE RISERVATA Ranghetti sbandiera subito e © RIPRODUZIONE RISERVATA

dopo qualche sfarfallata ini- non due ali larghe, dovrebbe Cagliari fischiato vede giusto: la posizione dello
ziale (Musacchio) buttano
sempre fuori dall’area i tenta-
servire ad assecondare occhio
ed esperienza del totem. Non
Finire l’andata a 29 punti sa-
rebbe stato un sogno in estate s TEMPO DI LETTURA 2’53’’ svedese è in netto fuorigioco.
s TEMPO DI LETTURA 1’03’’

Le pagelle
di p.f.a. - CAGLIARI
Nainggolan regge mezz’ora, Theo assistman
5 MARAN IL TECNICO 6 OLSEN IL MIGLIORE 7 PIOLI IL TECNICO 7 IBRAHIMOVIC IL MIGLIORE
CAGLIARI Grande girone Derby svedese
MILAN Deciso nelle 5 partite e 5 gol

5 6,5
d’andata, ora la con Ibra, gli toglie scelte, lascia al Cagliari. Il più
crisetta diventa con la punta delle fuori per 90’ bello ieri è quello
crisi. Il Cagliari si dita (e il palo) un Suso, Piatek, annullato. Gioca a
sgonfia ancora gol quasi sicuro. Paquetà. Cambia un tocco, sa che
una volta alla Zlatan si vendica, tattica, il 4-4-2 non ha di più. Ma
distanza e ripete lui resta quello valorizza le anche così fa
gli stessi errori che sbaglia meno capacità di Ibra effetto, vedi il 2-0

5 FARAGÒ Manca Cacciatore, 6 NANDEZ Aggressivo sul centro 5,5 CASTRO Dentro dal 76’, difficile 6,5 G.DONNARUMMA Errore 6,5 ROMAGNOLI Un tamponamento partita dopo un tempo pari con Rog.
a destra lui dà poca spinta e poca destra, ammonizione compresa. cambiare il match e prodigio sul pallonetto di Nandez, con Donnarumma potrebbe costare 6,5 BENNACER All’inizio è preso alle
difesa. Usa il sinistro solo per un tiro, Donnarumma gli toglie un gol da 5,5 NAINGGOLAN Alle spalle dei autoassolvendosi così. Sicuro nelle caro. Ma è l’unica incertezza. Ci prova spalle, allora cerca di accorciare
alto. ricordare, cala insieme alla squadra. mediani rossoneri, dà alcune scosse uscite basse. di testa nell’altra area. a tutto campo. Poi aiuta ovunque:
5,5 PISACANE Tocca per sfortuna 5 IONITA Entra per tentare la sulla trequarti per mezz’ora. Poi 6 CALABRIA Sale di tono rispetto 6,5 HERNANDEZ Sua la prima palla 11 palle recuperate
l’1-0, ansima quando il Milan cresce. rimonta. Un cross in tribuna e poco basta. alla Sampdoria. Cerca di giocare gol, un attimo prima aveva regalato 5 CALHANOGLU Esterno sinistro,
5 KLAVAN Lotta tra giganti con Ibra altro. 5 JOAO PEDRO Il capocannoniere semplice, sbagliando poco. Esce un’azione pericolosa al Cagliari. molle e poco preciso. Cambiato
e Leao. Arriva dietro anche sul primo 5 CIGARINI Ammonito presto, è rossoblù (11 gol) si smarrisce quando infortunato. Ma il passaggio a Ibra vale il 2-0 6 BONAVENTURA Per Calhanoglu,
gol: non è una questione di corsa ma distratto sul raddoppio. E troppi cross si avvicina all’area. 6 CONTI Dal 28’ s.t. a destra, 7 CASTILLEJO Non era titolare esterno sinistro come un tempo.
di concentrazione. dai piazzati finiscono sul portiere. SIMEONE 5 Pure lui non riesce a senza commettere errori vistosi. dal 3 novembre, si impone a destra Si trova bene.
5,5 PELLEGRINI Preferito a 6 ROG Corsa continua per dare pericolosità vicino alla porta, 6 MUSACCHIO Parte con due sbagli soprattutto nel secondo tempo. 6,5 LEAO Un gol sporco, uno
Lykogiannis, nel primo tempo è anche nascondere Kessie nel primo tempo. anche se ci prova pure di rovesciata. che il Cagliari non sfrutta, ritrova poi Inventa l’assist dell’1-0 cogliendo di mancato. L’intesa con Ibra ancora non
discreto. Nella ripresa apre troppe Arriva a 10 tra recuperi e duelli vinti. CERRI 5 Dentro per Simeone, stabilità. Dalle sue parti bussa sorpresa gli avversari. è al massimo. Però promette bene.
porte a Castillejo. E ha 23 palle perse. Poi si spegne. nessun segnale rilevante. soprattutto Joao Pedro, respinto. 6 KESSIE Cresce nel corso della (Rebic s.v.)

G L I A R B I T R I 6,5 ABISSO (Arbitro) Non è la partita perfetta, qualche svista c’è anche se non grave, ma la sua direzione della gara è apparsa pulita, senza incertezze, in crescita
di ed.lu. 6 RANGHETTI (Assistente) 6 ROCCA (Assistente)
Link Alternativo http://edicola.xp3.biz/ Link Alternativo https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

14 D O M E NI CA 12 GE NN AI O 2 02 0 L A GAZZE T TA SP O RT I VA

Serie A / ANTICIPI 19 a
GIORNATA

Lazio 10 con lo
LAZIO 1
NAPOLI 0

PRIMO TEMPO: 0-0


MARCATORI: Immobile (L) al 38’
del s.t.

LAZIO (3-5-2)
Strakosha; Felipe, Acerbi, Radu;
Lazzari, Milinkovic, Leiva (dal 36’ s.t.
Berisha), Luis Alberto (dal 45’ s.t.
Joni), Lulic; Immobile, Caicedo (dal
19’ s.t. Cataldi).
PANCHINA: Proto, Guerrieri, Bastos,
Patric, Silva, A. Anderson, Adekanye.
ALLENATORE: Inzaghi
CAMBI DI SISTEMA nessuno
BARICENTRO BASSO 49,7 M.
POSSESSO PALLA 36,2%
ESPULSI nessuno
AMMONITI Lazzari g.s., Lulic c.n.r.

NAPOLI (4-3-3)
Ospina; Hysaj, Di Lorenzo, Manolas,
Mario Rui; Allan (dal 39’ s.t. Llorente),
Fabian Ruiz, Zielinski; Callejon (dal 43’
s.t. Elmas), Mlik, Insigne (dal 46’ s.t.
Lozano).
PANCHINA: Karnezis, Daniele,
Luperto, Tonelli, Gaetano.
ALLENATORE: Gattuso
CAMBI DI SISTEMA dal 39’ s.t. 4-2-4
BARICENTRO MEDIO 53,1 M.
POSSESSO PALLA 63,8%
ESPULSI nessuno
AMMONITI Manolas e Mario Rui g.s.

ARBITRO: Orsato di Schio


NOTE: Spettatori 40 mila circa,
paganti, incasso e abbonati non
comunicati. Tiri in porta 6-4 (+1 palo).
Tiri fuori 2-5. In fuorigioco 3-0. Angoli
6-6. Recuperi: 2’ p.t., 3’ s.t.

un discreto Caicedo e dentro

Q
Cataldi per un doppio play con

IMMOBILE COGLIE L’ATTIMO


Leiva e Milinkovic alzato in at-
tacco. Mossa sbagliata. Il Napoli
ha preso ancora più campo e
per fortuna Luis Alberto è salito
in cattedra per dirigere come sa

E SEGNA IL GOL DEI RECORD


alcune ripartenze non andate a
buon fine per la solidità della
difesa del Napoli. Che invece
qualche occasione l’ha avuta. Le

NAPOLI, UN’OSPINA NEL FIANCO


uando si dice di una festa riusci- più ghiotte: il palo di Zielinski
ta. L’atmosfera giusta, una luna con un tiro a giro da dentro
rossa nel cielo che incoraggia al l’area e un bellissimo diagonale
sentimentalismo, la storia che di Insigne, cresciuto tantissimo
fa la sua carrellata nei maxi nella ripresa, che Strakosha ha
schermi dello stadio prima del- respinto. Inzaghi nel frattempo
la sfida col Napoli, il serial bom-
ber atteso che mette la firma sul Clamoroso errore del portiere: tenta un dribbling, ma viene si era corretto portando più alto
Luis Alberto e rimettendo a
record proprio nel party dei 120
anni della nascita. Sì Lazio, è fermato e superato dal capocannoniere. Per Ciro la rete n. 20, centrocampo Milinkovic, per
avere più peso. Poi è arrivato il
stata festa grande, con il dolce
del coup de theatre al tramonto per Inzaghi 10° successo di fila: battuto il primato di Eriksson pasticciaccio brutto di Ospina, a
meno di una decina di minuti
che l’ha chiusa in bellezza. È dalla fine. Bella e moderna la
sembrata una festa indirizzata di Fabio Bianchi - ROMA tendenza di giocare sempre pal-
dal destino. Insomma doveva la da dietro coi difensori e usare
andare così: celebrare l’anni- il portiere per le uscite, ma a
versario con il terzo posto con- volte costa cara se non hai i pie-
solidato in attesa del recupero che doveva andare così, ma for- corsa, Altro gol praticamente riorità biancoceleste, con la su punizione di Insigne…Poco di giusti. Comunque, Gattuso
col Verona. Farcirlo con il re- se sarebbe dovuta andare diver- autoprodotto, dopo quelli di banda Gattuso che teneva bene altro, un paio di opportuni re- alla fine ha scatenato la cavalle-
cord storico di 10 vittorie di fila samente. Proprio nel momento San Siro. Il Napoli è in crescita il campo ma senza pungere. È cuperi da parte di Luis Alberto, ria, spendendo Llorente, Elmas
in campionato, con annessi i 42 migliore del Napoli, con la Lazio ma perde. In questo mercato in- stato un tempo dove si è notato che nella prima fase si è fatto e Lozano per una sorta di 4-2-4.
punti conquistati in 18 partite: in affanno e Strakosha impe- vernale, come prima cosa do- più che in altre occasioni la bra- apprezzare più in copertura. Ma non è servito.
altro miglior risultato di sem- gnato, è arrivato quello sciagu- vrebbe (ri)acquistare i favori di vura dei due tecnici nel curare Una partita un po’ bloccata. Nel
pre. Per tacere del trofeo già in rato tentativo di dribbling di San Gennaro. la fase di non possesso palla. secondo round invece è sboc- Buoni segnali per tutti
saccoccia (la Supercoppa presa Ospina a Immobile che gli ha Ottime disposizioni, fasce ab- ciata, si è fatta più veloce e gran Così, il miglior Napoli gattusia-
alla Juve) e il tabù infranto da rubato palla e ha tirato una sas- La chiave bastanza coperte dove faceva parte del merito è stato del Na- no (quello del secondo tempo)
Inzaghi: prima vittoria contro il sata nella porta da posizione Sì, perché al di là delle grandi breccia solo qualche sfuriata di poli. Che ha intensificato le ma- torna a casa a mani vuote ma il
Napoli e, anche, contro Gattuso. difficile. Il tentativo di Di Loren- qualità della Lazio, questa è sta- Lazzari. Non ci sono state gran- novre, il possesso palla, è diven- cuore deve essere leggero. La
Che avrebbe volentieri fatto a zo di scaraventare in tribuna la ta semplicemente una sconfitta di occasioni, qualche scambio tato più pericoloso e ha messo strada è giusta, Rino lo sa e lo ha
meno dell’invito alla festa al- sassata non è andato a buon fi- immeritata. C’è stato un primo ben riuscito tra Milinkovic, Cai- così in difficoltà la Lazio, da in- detto. Forse nessuno ha messo
trui, perché il destino ha deciso ne. Amen. Altro errore, altra round sotto ritmo, di lieve supe- cedo e Immobile, un tentativo durre Inzaghi a coprirsi. Fuori così in difficoltà questa Lazio.
Certo, servono punti per il mo-
rale. Ma arriveranno, sicuro, se
L’INIZIATIVA DELLA LAZIO
continua così. Basta harakiri
però. La Lazio invece si dimo-
stra senza fine: 13 gol nell’ulti-
Il calcio regala un sorriso a Noemi Insigne ha regalato una maglia.
Una serata di gioia per tutta la
mo quarto d’ora, 3 successi ot-
tenuti nel recupero, uno al 90’

la bimba ferita dalla camorra famiglia Staiano, perché da


domani papà Fabio e mamma
Tania - presenti all’Olimpico -
(a Firenze) e questo nel finale.
Anche quando non è in gran
spolvero, prova sempre a vince-
● Sono passati poco più di specialisti dell’ospedale preghiera davanti all’ospedale. saranno concentrati sulla re. Ha gli uomini adatti per ri-
otto mesi da quel drammatico Santobono di Napoli, una Ieri Noemi, era ospite della riabilitazione della bimba che solvere la situazione con un epi-
3 maggio quando la piccola eccellenza. In quei mesi di Lazio nell’ambito della lodevole forse avrà bisogno di nuovi sodio. E ha acquisito una gran-
Noemi Staiano rimase prognosi riservata, tante iniziativa «I bambini non si interventi chirurgici per evitare de consapevolezza di sé. Se poi
gravemente ferita in una autorità, a partire dal toccano». Un bel segnale per il ulteriori danni che potrebbero vinci partite così, si capisce che
sparatoria fra camorristi al presidente della Repubblica calcio e un plauso al presidente condizionarne la crescita. Per è l’anno buono per grandi im-
centro di Napoli, vicino alla Mattarella, si recarono al Claudio Lotito. È stato il questo Noemi ha bisogno ancora prese. La festa continua, col sot-
stazione centrale. A lungo capezzale di quella bimba che cannoniere della Lazio Ciro dell’affetto di tutti: grazie alla tofondo di un Ringhio di dolore.
lottò per restare in vita e c’è era un segno di speranza contro Immobile ad accompagnare per Lazio il calcio se n’è ricordato. © RIPRODUZIONE RISERVATA
riuscita grazie alla sua tempra le barbarie, mentre i napoletani mano in campo la bimba, cui il ma.ni. Principessa Noemi Staiano
e anche alla bravura degli organizzavano veglie di capitano del Napoli Lorenzo © RIPRODUZIONE RISERVATA col capitano Lorenzo Insigne IPP
s TEMPO DI LETTURA 3’45”

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 15

ode
Le Pagelle Il braccio e la mente Tre sconfitte in 4 gare
di Cieri-Malfitano

LAZIO Ciro&Inzaghi
6,5 «Per lo scudetto
7 LUIS ALBERTO IL MIGLIORE
Quando sale in
cattedra la Lazio
comincia a
ci manca poco»
giocare. Palla al
piede è inconte- Il bomber e il tecnico laziali: «Non
nibile. Sfiora il
gol e offre assist. molliamo e non montiamoci la testa»
(Joni s.v.)
di Nicola Berardino - ROMA
7 STRAKOSHA Tre interventi
decisivi, tutti su conclusioni di Insigne.
Molto bene anche su Milik.
6 LUIZ FELIPE Gli tocca Insigne,
cliente non facile da contenere.
Riesce a limitare i danni.
6 ACERBI Partita di controllo su
Milik. Concede al centravanti solo un
tiro dalla distanza.
6,5 RADU Attento su Callejon, bravo Sotto esame Rino Gattuso, 42 anni, ha un contratto fino a giugno LAPRESSE
ad organizzare le uscite che partono
quasi sempre dalle sue parti.

Gattuso convinto
6 LAZZARI Corsa in quantità
industriale, crea superiorità, ma
spesso si perde al dunque.
6,5 MILINKOVIC Sfiora il gol due

«La strada
volte prima dell’intervallo. C’è in tutte
le azioni più importanti della Lazio.
6 LEIVA Complicato dirigere il
traffico davanti ai centrocampisti del

è quella giusta»
Napoli. Ma la sua presenza si sente.
(Berisha s.v.)
6,5 LULIC Bene entrambe le fasi,
onnipresente. Salva la vittoria su

«So che per guadagnarmi la


Llorente nel recupero.
7 IMMOBILE Ospina lo omaggia, lui

conferma devo ottenere risultati»


è bravo a fiutare l’occasione e a
capitalizzarla nel migliore dei modi.
6 CAICEDO Sponde interessanti nel
primo tempo, nella ripresa dà
l’impressione di essere in riserva.
Coccole Simone Inzaghi, 43 anni, e il bomber Ciro Immobile, 29 ANSA di Mimmo Malfitano - ROMA
6 CATALDI Meglio da centrale (dopo

U M
che esce Leiva) che da mezzala. n altro gol di Ciro Immobile per la deci- aledetta sfortuna! Stavolta, Rino Gat-
6 ALL. S. INZAGHI Lazio meno ma vittoria di fila della Lazio tra record tuso l’avrà pensato, anche se lui non
VITTORIE DI FILA brillante del solito. Il cambio di che si intrecciano e rafforzano i sogni. vuol sentirne parlare. Ma quando la
Caicedo con Cataldi non convince, Le ventesima perla del capocannonie- percentuale del possesso palla (64 per
Queste nella serie A a girone unico le bravo a correggersi con Berisha al
re della A porta la squadra di Inzaghi cento) ti è favorevole, quando il palo
STRAKOSHA OSPINA
strisce di vittorie consecutive posto di Leiva.
nella storia. Battuto il vecchio primato di Eriks- respinge la conclusione di Zielinski e quando
Statistica di Franco Valdevies
son nel campionato 1998-99, ora il record è tutto Strakosha si supera due volte su Insigne e poi ti
POS/SQUADRA STAGIONE VINTE
NAPOLI
di questa Lazio. E Immobile sale a 108 gol con la arriva la papera di Ospina, allora non si può che
1. INTER 2006-07 17 Lazio, affiancando Bruno Giordano nella classifi- non imprecare alla sfortuna. Però, il Napoli ha di-

6,5
2. JUVENTUS 2015-16 15 ca dei bomber biancocelesti di tutti i tempi. Per la mostrato di essere vivo, ha disputato la migliore
3. JUVENTUS 2013-14 12 quarta volta in A ha raggiunto la soglia dei 20 gol delle quattro partite con Gattuso in panchina. Il
3. JUVENTUS 2017-18 12 (in 18 partite, come Angelillo nel 1958-59): nella che ne evidenzia i progressi anche se mancano
5. ROMA 2005-06 11 storia del campionato, meglio solo Batistuta, Me- L’obiettivo ancora i risultati. «Ospina ha sbagliato, ma il re- Grazie al
6. JUVENTUS 1930-31 10 6,5 INSIGNE IL MIGLIORE azza e Nordahl. E per la prima volta, in campiona- resta sponsabile sono io. Io mi arrabbio se il portiere Mister ma
6. MILAN 1950-51 10 Stavolta è to, l’attaccante di Torre Annunziata ha battuto il arrivare in butta via la palla, sono io che chiedo determinate l’errore è
volenteroso e Napoli, la squadra dei suoi sogni da bambino in- cose. Si vedono solo le cose negative, ma non si
6. BOLOGNA 1963-64 10
pure concreto. frangendo una serie di nove sconfitte e un pareg-
Champions parlerà delle dieci volte che ci ha fatto uscire dalla
stato mio
6. ROMA 2013-14 10 Strakosha deve
gio. «Questa vittoria rappresenta tanto, soprat- League, ma prima pressione. Il portiere lo chiamo giocatore, Non
6. JUVENTUS 2015-16 10 superarsi
tutto per come è arrivata – ha dichiarato il canno- sognare perché gioca ed è da considerare tale». dovevo
6. NAPOLI 2017-18 10 almeno due volte
6. LAZIO 2019-20 10 per evitargli la niere -. In tanti dicono che vinciamo alla fine per qualcosa sbagliare
gioia del gol. fortuna, ma il motivo è che noi non molliamo di più ci fa Pedalare su
mai. Siamo migliorati, ci crediamo fino alla fine. solo bene C’è una realtà che racconta di un Napoli domi- Immobile
4 OSPINA La maledizione dei
È scattato qualcosa nella nostra testa che non ci fa nante all’Olimpico, che avrebbe meritato sicura-
portieri perseguita anche lui. Da una
sua papera arriva la sconfitta. mollare. Ora si vedono i risultati di una semina mente un risultato positivo. Gattuso sa essere ra-
6 HYSAJ S’è dimostrato abile lunga 4 anni con Inzaghi. Scudetto? Gli obiettivi zionale anche dopo una sconfitta del genere. «Ho
giocoliere nei disimpegni. Discreto nel sono quelli di inizio anno, non montiamoci la te- visto una squadra che ha sofferto pochissimo, che
limitare Lulic. sta». Immobile allontana con una battuta ogni inizia a fare ciò che chiedo. Abbiamo preso gol as-
6,5 MANOLAS Battaglia alla sua ombra di autorete: «Il gol è mio, ero sicuro. Non surdi da quando sono qui, ma fa parte del gioco.
maniera, mettendoci grinta e
È un bel Grande
facciamo arrabbiare i miei fantallenatori...». momento, Testa su e pedalare, sempre. Questi calciatori fa- lavoro
carattere. Immobile non lo supera.
6,5 DI LORENZO Un salvataggio siamo tutti cevano un gioco diverso, per tanti anni hanno di squadra,
sulla linea oltre al corpo a corpo con Il segreto espresso il miglior calcio d’Italia. Ora ci serve un
sereni e stiamo
Caicedo dal quale esce indenne. Anche Simone Inzaghi non aveva mai battuto il filotto di risultati. Dobbiamo essere squadra pen-
L A M O V I O L A
Sfortunato sul gol. Napoli (cinque stop di fila, preceduti da un pari). concentrati sante per come giochiamo e facciamo fatica». facendo
di ed.lu. 5,5 MARIO RUI Va in crisi quando Superato un altro tabù, Inzaghi pesa i tre punti: Ma bene le cose
si tratta di rincorrere Lazzari. «Ci abbiamo creduto, siamo stati sempre in par- restiamo I nuovi acquisti, e Llorente parte ma non
Immobile Ammonito, salterà la Fiorentina.
6,5 ALLAN Diversi contrasti vinti e tita e ci godiamo record e vittoria». Tra i nuovi
primati anche quello di aver chiuso il girone d’an-
con i piedi
per terra
Di certo non manca. D’altra parte la prestazione
di ieri sera ha riproposto un Napoli tonico, ga-
abbiamo
fortuna
e Luis Alberto: qualche buon recupero che
consentono la supremazia a data (da recuperare la gara col Verona, il 5 febbra- gliardo, che negli ultimi 20 metri, però, insiste
niente rigori centrocampo. (Llorente s.v.).
5,5 FABIAN RUIZ I suoi errori sono
io) oltre quota 40 punti, anzi la Lazio è salita a 42:
mai cosi tanti nelle prime 18 gare di campionato.
troppo nel fraseggio corto e tira poco da fuori.
Tuttavia, la squadra è parsa vivace, concentrata,
una costante, così come la lentezza Voglio sempre attenzione e dovremo subito pen- nonostante i risultati non la sorreggano. «Io sono
nell’avviare l’azione.
● Al 48’ Immobile va giù in 6 ZIELINSKI Prova con qualche sare alla gara di Coppa Italia di martedì con la Cre- positivo e ho il dover di far capire ai ragazzi che
area ma il contatto spalla- accelerazione ad aprire la difesa monese, ma i ragazzi devono sapere di aver fatto siamo sulla strada giusta, ma ci serve qualche vit-
spalla con Fabian Ruiz è pulito laziale. Colpisce un palo. qualcosa di straordinario. La squadra ci crede toria, altrimenti dopo diventa difficile. È difficile
e nasce dal laziale che finisce 5,5 CALLEJON È venuto meno il sempre, sa che abbiamo giocatori che in ogni mo- Strakosha quando ti senti dire “bravo” e non arriva il risulta- Ospina
sul giocatore spagnolo, suo sostegno sulla fascia. Pochi mento possono decidere la partita>. Quando è portiere Lazio to. Io mi diverto ad allenare questa squadra, per- portiere Napoli
giusto far giocare. Ok anche cross, per giunta imprecisi. nata la svolta? <Abbiamo fatto un ritiro estivo ché abbina qualità a tante altre doti. Abbiamo
(Elmas s.v.).
la lettura dell’episodio al 52’: 6 MILIK Ci mette il fisico, ma non
strepitoso, siamo partiti con una vittoria e un pari grandi margini di miglioramento. Bisogna alle-
dopo aver calciato il pallone basta. Allora si limita ad assistere le e abbiamo perso qualche punto, ma sul campo narsi bene e credere in tutto ciò che si fa. Io devo
Luis Alberto trova il contatto conclusioni di Insigne. c’eravamo. I ragazzi credevano in quello che io e il fare dei risultati per riuscire a rimanere a Napoli,
con Manolas ma è lui a (Lozano s.v.) mio staff gli dicevamo di fare in allenamento».Il è questo il mio obiettivo, anche il mio destino è
toccare il greco entrato in 6,5 ALL. GATTUSO Quasi il 64 per successo di misura sul Napoli ha fatto svanire l’ul- legato ai risultati. E per arrivarci devo far vedere
scivolata senza fallo. Al 59’ cento di possesso palla. Avrebbe timo assalto al record del grande Torino che segnò qualcosa di buono in campo», ha ammesso Gat-
meritato di più e si fatica a non
punizione per la Lazio dopo la
parlare di sfortuna.
almeno due gol per 13 gare di fila. Ma Inzaghi tuso: «Europa, abbiamo tante cose da migliorare.
scivolata pur senza contatto guarda oltre. «In questo momento ci manca poco La Coppa Italia? Certo è un traguardo, a questo
di Allan su Lazzari che salta per esser da scudetto – ammette il tecnico -. Non punto», ha concluso il tecnico che domani avrà a
GLI ARBITRI
l’avversario, corretta deve venir meno quel pizzico di fortuna. Due anni disposizione i nuovi arrivati, Lobotka e Demme.
di ed.lu.
lettura del regolamento che fa abbiamo perso la Champions per aver giocato In più Llorente-Tottenham: operazione in presti-
punisce “il giocatore se le ultime gare senza Immobile e Luis Alberto, che to fino al 30 giugno. Il Tottenham gradisce, il Na-
6 ORSATO (Arbitro) Non ha episodi
colpisce o tenta di colpire un erano infortunati». poli pure, ora si attende la parola del giocatore
di particolare complessità da
altro giocatore in modo interpretare ma la gara è ad alti ritmi © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
considerato negligente o e la gestisce bene, tutto sommato
imprudente”. equilibrata la gestione dei cartellini
6 TEGONI 6 GALETTO (Assistenti) s TEMPO DI LETTURA 2’25” s TEMPO DI LETTURA 2’25”
16 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA

Serie A/19 a
GIORNATA

Roma­Juve vale il
I duellanti
dell’Olimpico Perchévedere
Da sinistra
Chris Smalling,
30 anni;
Leonardo
ROMA JUVENTUS
Bonucci, 31;
Aleksandar
Kolarov, 34;
Alex Sandro, 28;
Amadou
Diawara, 22; La Roma è reduce da un k.o.
Miralem Pjanic, in casa (con il Torino) ma ha
29; Lorenzo vinto l’ultimo incrocio in A
Pellegrini, 23; contro la Juve, anche se non
Aaron Ramsey, ottiene due successi di fila
29; Edin Dzeko, contro i bianconeri dal ‘95.
33; Cristiano La Juve, che ha la possibilità
Ronaldo, 34 di scavalcare l’Inter, ha però
un po’ smarrito la mira
nell’Olimpico giallorosso,
dove non trova il gol
da due partite

I NUMERI

2
ROMA, STADIO OLIMPICO, ORE 20.45
SKY SERIE A, SKY SPORT 1 E 251

DUELLI... EUROPEI I CENTRALI I TERZINI I PLAYMAKER


Gol di Dzeko Il grafico mostra la posizione di ogni
protagonista nella classifica europea SMALLING 25° BONUCCI KOLAROV 23° ALEX SANDRO DIAWARA PJANIC
alla Juve
per due voci significative. 32° 56° 61°
Il bosniaco, Esempio: Smalling ha vinto 57 duelli
contro i CROSS SU AZIONE 92° CROSS SU AZIONE DUELLI VINTI DUELLI VINTI
aerei ed è 32° su 584 difensori DUELLI AEREI VINTI DUELLI AEREI VINTI
bianconeri, ha in quella classifica. Allo stesso 66 139° 28 4,6* 4,3*
57 162° 32 163°
segnato due reti tempo, ha completato 532 passaggi
(192° nella classifica europea) 192°
entrambe
all’Olimpico: il 30 Bonucci invece ha vinto 32 duelli
aerei (162° nella classifica dei duelli) * dati medi
agosto 2015 su 90 minuti
e fatto 964 passaggi (25°)
(Roma-Juve 2-1)
e il 12 maggio PASSAGGI PASSAGGI PASSAGGI PASSAGGI
2019 (Roma- COMPLETATI COMPLETATI COMPLETATI COMPLETATI PASSAGGI PASSAGGI
Juve 2-0). COMPLETATI 440° COMPLETATI

1
ROMA JUVENTUS 488°
532 964 701 819 54,7* 70,8*

Considerati i giocatori
con almeno 400 minuti 584 DIFENSORI 584 DIFENSORI 600 CENTROCAMPISTI

Dzeko-Cristiano, la strada del gol


Volta Juve
senza gol
La squadra di
Sarri nelle 18
giornate di

Diawara-Pjanic, la forza delle idee


questa stagione
non ha trovato
la rete solo a
Firenze a metà
settembre.

13
Le reti
di Ronaldo
Dai superbomber rivali alla battaglia in mezzo, quanti duelli all’Olimpico
Per i bianconeri l’occasione di superare l’Inter ed essere campione d’inverno
di Luca Bianchin e Massimo Cecchini

R
In questa Serie
A Cristiano
oma-Juve è un in-
crocio di legami,
molti ha cambiato l’approccio
della Juve alla primavera. Al- SMALLING-BONUCCI Roma vorrebbe riscattarlo, lo
United chiede 20 milioni e im-
vo e potrebbe giocare per (al-
meno) altre due stagioni. Ma se
Ronaldo ha braccia che si strin- tri incroci. Mani in alto - Un- Piedi e fisico provvisamente non sembrano Kolarov è un titolare inamovi-
segnato 13 gol: è gono amichevol- der e Demiral sono due dei Il meglio della A nemmeno tanti. Al punto che bile e ha già segnato 5 reti,
il miglior mente e si spingono turchi contestati per il saluto Due degli iscritti al circolino la fila delle pretendenti si al- Alex Sandro ha vissuto una
marcatore della maliziosamente, mani che si militare - e anche mani in dei migliori centrali del cam- lunga. stagione sulle montagne russe:
Juve. CR7 ha alzano politicamente e si ab- basso: Ronaldo esultò così, a pionato: loro, De Vrij, Acerbi... Segui su due mesi a tutto gas e poi un
bassano per esultare. C’è di pugni stretti, in United-Roma e forse basta così. Se Bonucci è blackout. Ha comunque gioca-
rifilato alla
Roma 5 gol in tutto. Abbracci tra compagni: 7-1. Era il suo primo gol in un distributore automatico di
gazzetta.ti
Ultime KOLAROV-SANDRO to 14 partite da titolare, da ago-
Champions (tra Zaniolo e Bonucci come sim- Champions, alla trentesima palloni - solo 24 difensori, in di formazioni, Cross, gol e... sto a gennaio. Se per lui le reti
Manchester boli dell’Italia - l’uomo nuovo partita, e non ha mai smesso. tutta Europa, hanno fatto più commenti occhio a Zaniolo non sono arrivate, gli assist
United e Real e il nuovo capitano -, Dzeko e Per presentare Roma-Juve al- passaggi di lui -, Smalling è e analisi: Terzini sinistri, qui si corre e non sono mancati, visto che il
Madrid) ma Pjanic alfa e omega della Bo- lora abbiamo scelto cinque uomo di presenza fisica, la so- sul nostro sito Alex Sandro può essere ottimi- bianconero è già a quota quat-
nessuno in snia. Spinte: mancava un mi- duelli a distanza. Con un luzione sorprendente al rebus tutti gli sta. Al confronto con Aleksan- tro. Con una serata di doppio
campionato. nuto al 90’ di Juve-United, a grande tema di fondo: l’Inter della difesa di Fonseca. Svilup- aggiornamenti dar Kolarov, i suoi 28 anni pa- lavoro che lo aspetta, all’oriz-
fine ‘18, quando Smalling si è fermata nel sabato sera di pi recenti: Bonucci ha rinno- sul big-match iono quelli di un ragazzino, vi- zonte: Sarri da lui si aspetterà
tamponò Alex Sandro in una campionato, la Juve nel posti- vato e offerto una cena alla di stasera sto che il serbo – con 34 prima- spinta nella zona di Ronaldo,
normale mischia in area. Da lì cipo può chiudere l’andata squadra per celebrare, Smal- vere sulle spalle – a inizio ma anche tanta attenzione
si sviluppò l’autogol che per prima da sola. Partitina... ling attende il suo destino. La settimana ha firmato il rinno- verso Zaniolo.
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 17

sorpasso
La sfida delle idee

Fonseca e Sarri,
la rivoluzione è soft
Ora gli integralisti
hanno cambiato pelle
Il romanista inventa: ultima idea la difesa a 3
Il bianconero ruota i giocatori e abbassa i toni
A unirli il coraggio nei cambi di Florenzi e CR7
di Massimo Cecchini e Matteo Pierelli

S
e la vita è un viaggio, ma lui è riuscito ad applicare
Paulo Fonseca e un’alternanza ragionata (so-
Maurizio Sarri han- prattutto in avanti con la staffet-
HANNO no bagagli ingom-
branti perché, da do-
ta tra Dybala e Higuain) e a ruo-
tare gli uomini con intelligenza.
DETTO ve sono partiti, per arrivare alla
Roma e alla Juve hanno dovuto
Ma anche con coraggio. All’ini-
zio della sua avventura aveva
percorrere tanta strada, e non chiarito che l’unico insostitui-
sempre in vagoni di prima clas- bile era Ronaldo, ma quando il
se. Le trasferte scomode, poi, si portoghese è calato per il pro-
dice che possano indurire gli blema al ginocchio non ha esi-
animi, ed è per questo che si so- tato a toglierlo dal campo. Quel-
È vero che no presentati nelle loro nuove la sostituzione contro il Milan
dobbiamo realtà con la fama d’integralisti, rischiava di far saltare il tappo e
fare più gol poco restii a cambiare la filoso- invece CR7, una volta ripresosi,
fia del loro gioco. Ma la realtà è ha ricominciato a segnare: la
ma è una severa maestra e così, ad sua striscia in campionato (arri-
importante esempio, stasera Fonseca – che vata a cinque) è ancora aperta.
che la nel dicembre 2017 si era trave-
squadra stito da Zorro per festeggiare Adattabilità
crei una vittoria sul City di Guardio- Sul piano tattico, Sarri si è adat-
occasioni la che di fatto eliminava il Napo- tato agli uomini. E’ partito con il
li di Sarri dalla Champions – 4-3-3, ma per necessità (vedi
non è più quello che a giugno il- l’infortunio di Douglas Costa) è
lustrò le sue idee ai dirigenti passato al sistema di gioco con il
giallorossi. trequartista, come farà anche
I TREQUARTISTI LE PUNTE stasera. Ruotare gli uomini per
14° 2° Idea difesa a tre lui non è mai stato un problema,
PELLEGRINI RAMSEY DZEKO RONALDO
35° Lo dimostra anche il fatto che ma non per questo lo farà ne-
49° 47° Fonseca da due giorni medita un colpo cessariamente stasera: «Non mi
OCCASIONI CREATE 106° OCCASIONI CREATE TIRI IN PORTA TIRI IN PORTA Sull’attacco di scena tattico. Ovvero, punta- sono mai dovuto sforzare - ha
3,1* 2,6*
20 37
re sulla difesa a tre, inserendo detto ieri -. Sarà una partita dif-
Cetin dietro (il sacrificato sa- ficile. Dobbiamo cercare la con-
rebbe Perotti) e piazzando Za- tinuità nel periodo e proseguire
135° niolo e Pellegrini alle spalle di in quello che di buono abbiamo
155° Dzeko, con Florenzi e Kolarov fatto con il Cagliari». E ancora:
Fonseca? larghi sulle fasce. Una forma- «Alla Juve è totalmente diverso
Già a inizio zione più conservativa, appun- rispetto alle mie esperienze
% REALIZZATIVA % REALIZZATIVA
TOCCHI IN AREA TOCCHI IN AREA stagione lo to, come lo sarebbe se fosse sì precedenti. Considerata la qua-
AVVERSARIA AVVERSARIA confermato il 4-2-3-1, ma con lità dei giocatori, quando ne
avevo indi- Cetin spostato a terzino e Flo- cambi 2 o 3 può variare qualco-
3,3* 4,5* cato tra le renzi esterno d’attacco. D’al- sa per caratteristiche individua-
13,7% 14,9%
rivelazioni: tronde la A, tatticamente, è pa- li, ma non molto per filosofia di
l’avevo ne duro per tutti. Per questo la gioco. Se ne cambi 8-9, invece, Prima
600 CENTROCAMPISTI 309 ATTACCANTI seguito allo mossa da catechismo fonse- puoi rallentare lo sviluppo di stagione
Shakhtar chiano dei terzini entrambi alti quello che vuoi fare». L’utopia Da sinistra

DIAWARA-PJANIC 10. Per Fonseca, titolare senza di-


scutere. Ramsey ha compiti simili - LE ULTIME
è tramontata agli albori della
stagione. E così ora il portoghe-
Sarriana, quella dei 24 tocchi
prima del gol di Higuain all’In-
Paulo Fonseca,
46 anni, ex
Il futuro di Amadou a meno di sorprese, sarà ancora se ammette: «C’è la possibilità ter, è in continua evoluzione. Shakhtar e
Il cuore di Mire trequartista dietro Dybala e Ronal- di usare la difesa a tre». In gene- © RIPRODUZIONE RISERVATA Maurizio Sarri,
Duello tra play con un paradosso: do - ma nella Juve è quasi una no- Cetin si candida rale, però, è ottimista. «Dobbia- 61, ex Chelsea
Pjanic ha cominciato così presto ad
incantare l’Europa, che quella con
vità. Si è visto poco, è tornato al-
l’Epifania, è in bilico tra un enorme a giocare subito mo segnare di più. Creiamo
molto, ma ci manca aggressivi- s TEMPO DI LETTURA 3’10” LAPRESSE

Diawara sembra una sfida tra vec- potenziale e promesse non mante- Higuain convocato Sarri tà. Contro le grandi abbiamo
chio e giovane. Eppure Miralem ha nute causa problemi fisici. Una di- Su Fonseca fatto sempre bene. Temo le
solo 29 anni, nonostante Sarri gli chiarazione forte: nessuno nella ● Il Galatasaray farebbe squadre più piccole. D’altron-
abbia regalato una maturità da lea- Juve ha il suo margine di crescita. carte false per averlo in de, se vogliamo andare nei pri-
der, con 144 palloni toccati in 90 prestito fino a giugno (ma mi posti, vicino alla Juve, non
minuti contro il Cagliari. Stasera pensa anche a Juan Jesus). possiamo sbagliare. È una que-
per Pjanic non sarà una partita co- DZEKO-RONALDO la Roma valuta, intanto stione di mentalità che stiamo
me le altre, visto che a Roma ha Inizio e fine di tutto Fonseca può schierarlo
Quando lavorando per cambiare. Que-
giocato 185 partite e lasciato il cuo- Anche se Werner... stasera subito titolare.
giochiamo sto è l’anno zero. Si stanno cre-
re, ma non si lascerà intenerire da- Le facce da copertina e qui non si Parliamo di Mert Cetin, ando le condizioni per lottare in
23 anni, che potrebbe essere
con CR7 e
vanti quel guineano di 22 anni, alla comincia neanche a discutere. poco tempo con le grandi».
ricerca del primo gol in giallorosso. Dzeko ha segnato solo 14 gol nel la chiave di volta della difesa Dybala,
Nel frattempo, quello che pareva 2019, Cristiano è a 13 solo per que- a tre. In alternativa, gli altri Buon senso e coraggio
una fastidiosa appendice dell’affa- sto campionato. Insieme, sono due potrebbe giocare anche devono Anche Sarri si è scoperto juven-
re Manolas, sta convincendo sem- modi di essere centravanti: Dzeko come terzino destro, essere bravi tino prima di quanto si immagi-
pre di più. Il futuro è dalla sua par- sta in mezzo e gioca anche per i avanzando Florenzi o a sfruttare nasse. La prova? In primis il
te. compagni, Ronaldo parte al largo rilanciando Perotti. gli spazi look: quella tuta con polo «no-
ma calcia, calcia, calcia. Più di lui, In casa Juve, Gonzalo bile» è un’immagine emblema-
in tutta Europa, solo Timo Werner. Higuain regolarmente tica. Il tecnico è parso fin da su-
PELLEGRINI-RAMSEY A unirli, i ricordi. Se Ronaldo alla convocato, ma dovrebbe bito più elegante, come piace
Due teste diverse, Roma ha segnato quel primo gol partire dalla panchina: Sarri alla Signora. Nelle conferenze,
due «dieci» atipici della vita in Champions. Dzeko è intenzionato a scegliere poi, eccessi solo sporadici, nulla
La gara qui si accende e forse si de- contro la Juve ha colpito per la pri- Dybala come partner di in confronto al passato napole-
cide. Pellegrini ha l’esuberanza dei ma volta in Serie A. Uno a uno (ma Ronaldo, con Ramsey tano. In campo, invece, fino a
23 anni ma testa e piedi a posto: già stasera, a Ronaldo, un pareggino dietro le punte. Ancora una Sarri questo momento ha gestito con
riferimento nello spogliatoio, or- non basta). volta dovrebbe esserci Sull’attacco calma una situazione non sem-
mai trequartista nell’anima. In Na- © RIPRODUZIONE RISERVATA Demiral con Bonucci al plice. La rosa XXL infarcita di
zionale va ad acquisire quella posi- centro della difesa: nuova campioni che la Juve gli ha con-
zione con il gioco, nella Roma sta-
ziona stabilmente nella zona del s TEMPO DI LETTURA 3’50’’
panchina per De Ligt? segnato dopo la chiusura del
mercato, si prestava a trappole,
18 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 19

Serie A/19ª GIORNATA

Quaglia, cuor di capitano Gli avversari

Samp, la fiducia è totale


Ranieri: «Imprescindibile» Talento Mattia Viviani, 19 anni, è cresciuto nel Brescia

I blucerchiati in affanno sul piano offensivo risentono


delle difficoltà mostrate dal capocannoniere 2018-19 Viviani, il Brescia
di Filippo Grimaldi - GENOVA gli affida la regia
Perchévedere Sarà il vice Tonali
I NUMERI Grande fiducia del club nel suo
talento diciannovenne che

6
SAMPDORIA BRESCIA ha debuttato in serie A a metà
dicembre contro il Lecce
di Gian Paolo Laffranchi - BRESCIA

L
Le reti
argo ai giovani. Evviva il made in Bre-
segnate dalla
La Sampdoria vuole scia. Nel loro rapporto - tornato saldo
Sampdoria nelle
confermare i progressi dopo alti e bassi, come càpita fra pre-
gare interne di
mostrati a San Siro contro sidenti e allenatori - su questo punto
questo
il Milan, cancellando gli Massimo Cellino ed Eugenio Corini
campionato: è il
ultimi due k.o. di fila in hanno sempre concordato. Sotto questo aspetto
peggior risultato
casa contro Parma e si distinguono da tanti colleghi di club che pre-
fra le squadre
Juventus. Il Brescia di feriscono regolarmente l’usato sicuro ai talenti
dei cinque
Corini, privo di Tonali, d’allevamento: «Meglio i nostri ragazzi». Nella
campionati top
punta forte sulla crescita di speranza, condivisa da tecnico e patron, che sia
europei
Balotelli in quello che è un una meglio-gioventù. Per questo né Corini né

3
vero e proprio spareggio Cellino tremano all’idea che oggi sia Mattia Vi-
sulla via della salvezza viani, un quasi-esordiente, a prendere il posto
del totem Sandro Tonali in uno scontro-salvezza
STADIO FERRARIS, ORE 15
DAZN E SKY 209 delicato con la Sampdoria, sul campo di Maras-
Difficoltà Fabio Quagliarella, 36 anni, è ritornato alla Sampdoria il 1° febbraio 2016. Per lui 3 gol quest’anno LAPRESSE si. Si tratta, è vero, di due coetanei. Entrambi
centrocampisti classe 2000. Ma l’età anagrafica

U
I gol firmati in
n anno fa, più o me- dulo offensivo che Quagliarel- dato stridente e non facile da un digiuno personale che du- non è quella calcistica ed è notevole la differen-
18 partite da
no di questi tempi, la non utilizzava da una decina accettare per nessuno. Ma ser- rava dal 1° settembre, seconda za di esperienza maturata fra il regista della Na-
Quagliarella:
erano già iniziate le d’anni, cioè dai tempi dell’Udi- ve pazienza. giornata, quando i blucerchiati zionale, squalificato e finora mai mancato, e il
l’anno scorso, a
celebrazioni del mi- nese. Molte le concause che furono sconfitti per 4-1 in casa quasi-esordiente che conta 54’ e 2 presenze in A.
to-Quagliarella, lan- hanno contribuito a una Samp State sereni del Sassuolo.
questo punto
ciatissimo verso il record così sterile sin qui sottoporta Sull’argomento, a chi prova a
della stagione Fresco d’esordio
(eguagliato, a quota undici) di (14 gol all’attivo, come l’Udine- sollevare (il)legittimi timori e Proprietà uniche erano stati 11
Viviani, cresciuto a Mompiano vicino al Riga-
gol consecutivi in serie A, sino se, rappresentano il secondo paure, Claudio Ranieri rispon- L’adunata dei sostenitori della monti, finora ha giocato solo nel suo stadio. Il 14
ad allora appannaggio esclusi- peggior bottino dell’intera se- de spalancando gli occhi e con Samp che ieri mattina ha suo- dicembre ha debuttato al 34’ della ripresa al po-
vo di Gabrel Batistuta. Alla di- rie A), in grande difficoltà an- una frase che non ammette re- nato la carica durante la rifini- sto di Tonali: vittoria per 3-0 contro il Lecce. Do-
ciottesima di andata il capita- che al Ferraris (sei reti segnate, pliche: «Stiamo tranquilli, Fa- tura a Bogliasco rappresenta lo menica scorsa, nel mezzogiorno di fuoco con la
no della Sampdoria ne aveva nessuno in Europa ha fatto bio è imprescindibile per la specchio perfetto della fiducia Lazio, è entrato dopo l’intervallo con la squadra
messe a segno proprio undici peggio). Sconfitte e malasorte, Sampdoria. E poi, lui e Gabbia- che l’ambiente blucerchiato in in 10 per l’espulsione di Andrea Cistana, uno dei
in totale, avviandosi così a anche se adesso il vento, grazie dini stanno dialogando moltis- ogni sua componente ripone due bresciani titolari all’inizio; l’altro si chiama
quello stratosferico numero di anche all’arrivo di Claudio Ra- simo in campo». La prestazio- nelle virtù del capitano. Qua- Mario Balotelli. Tre ingressi a gara in corso, tutti
26 centri che gli avrebbe per- nieri, il vento pare essere cam- ne (collettiva) di San Siro con- gliarella, l’antipersonaggio per a chilometro zero: oltre a Viviani il centrale
messo di salire sul trono dei biato. Certo, focalizzandosi di tro il Milan, che fa il pari con eccellenza, è da sempre in gra- Massimiliano Mangraviti di Rovato e il terzino
cannonieri. Traguardo strame- nuovo sull’attaccante campa- quella altrettanto positiva con do di gestirsi in maniera per- Alessandro Semprini di Gussago. Sconfitta in
ritato, anche se nessuno - lui no, e facendo un viaggio all’in- la Juve, che aveva chiuso il fetta. Facile immaginare che extremis, 1-2. Oggi Viviani si candida ad una
per primo - si sarebbe aspetta- dietro nel tempo, soltanto tre 2019, rappresenta la miglior lui per primo, poco avvezzo a maglia da titolare: sarebbe la prima volta, e la
to un anno così complicato, me volte nella sua carriera Fabio prova del fatto che il peggio sia navigare in acque così compli- prima presenza in trasferta. Il ballottaggio in as-
quello che sta vivendo Qua- aveva segnato meno di que- ormai alle spalle e che pure Fa- cate come quelle in cui si muo- senza di Tonali c’è ma non pare riguardarlo: se
gliarella stesso e, di riflesso, la st’anno (3 gol in 18 partite). Era bio debba solo sbloccarsi per ve la Samp di oggi, sia stato suo sta bene Emanuele Ndoj può prendere il posto di
stessa Sampdoria. successo nel 2005-06 ad Ascoli riprendere il suo cammino di malgrado risucchiato dalla Nikolas Spalek. Viviani è un regista naturale, ha
e due volte con la Juve (nel vero bomber. Sembrava che corrente. Ma Ranieri è stato piedi buoni e carattere bresciano, vuole dimo-
Percorso a ostacoli 2011-12 e nel 2013-14): annate fosse tornato il sereno con la chiaro: sorridete, gente, e strarsi da Serie A. Corini era come lui, trent’anni
Bisogna farsene una ragione. balorde in cui Fabio aveva se- bella doppietta di Quagliarella aspettate Quaglia fiduciosi. fa. Sa come ci si sente. Sa che si può fare.
Troppo facile sarebbe, adesso, gnato a questo punto della sta- nella sciagurata serata di Ca- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

mettere in croce il tridente con gione solo una rete. Certo, pas- gliari in campionato (ma par-
cui la Samp di DiFra aveva ini-
ziato la stagione, con un mo-
sare dalle stelle a un campio-
nato normale può essere un
liamo del 2 dicembre scorso),
quando il capitano aveva rotto s TEMPO DI LETTURA 2’39”
s TEMPO DI LETTURA 1’36”
20 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 21

Serie A/19ª GIORNATA

Verdi contro il suo passato Bologna

Sogna il primo gol col Toro


Simone a Bologna ha vissuto un biennio splendido:
il rendimento sta crescendo, ma ora deve sbloccarsi
di Mario Pagliara Mancino Riccardo Orsolini, 22, ala di piede sinistro

I Il morso dell’Orso
migliori anni in no-
vanta minuti. Ritro-
varseli improvvisa-
CHI È
mente davanti, do-
verli attraversare Mihajlovic deciso:
«Fate come lui»
con una mente piena zeppa di
ricordi, senza finire per esser-
ne prigioniero o venirne risuc-
chiato. Perché d’accordo il pas-
sato, ma quello che adesso
Il tattico De Leo riporta l’elogio
conta nella vita di Verdi è il pubblico di Sinisa per il coraggio
presente e quella sua promessa Simone di Orsolini nel gol alla Fiorentina.
di riempire di fantasia il serba- Verdi
Saputo in tribuna. Dominguez c’è
toio del Toro. Eccola, allora, la è nato a Broni
domenica speciale di Simone: (Pavia) il 12 luglio di Matteo Dalla Vite - INVIATO A CASTELDEBOLE
il giocatore più caro della sto- 1992. Ruolo:

G
ria del Toro che, proprio contro fantasista. ennaio 2018, prestito biennale con di-
il suo ex ed amato Bologna, an- ritto di riscatto. Oggi Riccardo Orsolini
drà alla caccia di una svolta. Con i club è non solo reduce da un gol magnifico
Cresce nel alla Fiorentina (e alla Dybala stile Juve-
Un pezzo di cuore vivaio del Milan, Atletico Madrid) ma è tutto del Bologna
Non è giornata da amarcord né assaggia il senza nessun accordo sparso e in virtù della cifra
tanto meno da sentimentali- professionismo più alta pagata dal Saputo (in tribuna oggi) per un
smi. Ma è impossibile far finta proprio al Toro giocatore: 15 milioni. Orso, oggi, è un trascinato-
di niente, o passare un colpo di tra il 2011 e il re: ce ne ha messo di tempo, ma il tempo se lo è
spugna su quel biennio formi- 2013. Poi giro di mangiato e consumato bene. Tanta panca iniziale
dabile che Verdi ha vissuto da prestiti: Juve con Donadoni, un equivoco tattico con Inzaghi e
protagonista in rossoblù: 64 Stabia, Empoli, poi arriva Sinisa. La vita svolta. Sinisa che oggi
presenze, 16 gol, le luci della ri- Eibar, Carpi. Nel avrà il rinforzo Dominguez per la prima volta (ma
balta fino a vestire l’azzurro 2016 arriva al non dal 1’) e out Krejci, Medel e Denswil.
della Nazionale. Ed anche Bologna dove
l’amore. Perché proprio sotto vive un biennio «Abbiate coraggio»
le Due Torri Simone incrociò Mr 25 milioni Simone Verdi, 27 anni, è il giocatore più caro della storia del Torino: è costato 25 milioni LAPRESSE magico: 16 gol in Diceva il ds Bigon qualche settimana fa: «I meriti
un giorno Laura Della Villa, 64 presenze. di Mihajlovic sono stati chiarissimi nella sua cre-
bolognese e super tifosa rosso- questo pomeriggio il miglior delle cose da fare ad inizio Dopo un anno a scita. Lo ha aiutato anche da un punto di vista
blù. Da allora è la sua compa- Perchévedere Verdi della stagione. Prima di d’anno c’è scritto grosso così: Napoli, dal 2 umano. C’è da dire che quando lo abbiamo scelto
gna che lo ha seguito nelle suc- tutto perché è il più «riposa- segnare il primo gol con il Toro. settembre è per sostituire Verdi ci abbiamo visto giusto». Oggi
cessive tappe della sua carrie- to» del gruppo, avendo saltato al Torino. ci saranno i talenti a contatto, Orso-Verdi,due che
ra, da Napoli fino ad oggi a To-
rino dove vivono insieme. In
TORINO BOLOGNA l’impegno di giovedì di Coppa
Italia per squalifica. E poi per
Zaza è k.o.
Toro che funziona non si In Nazionale
si sono dati la staffetta nel cuore del popolo bolo-
gnese. La gestione della crescita di Orsolini - a Bo-
quei due anni Verdi fu anche le motivazioni: vivere novanta smonta: Verdi si azionerà sulla Nel biennio logna da due anni in questi giorni - è stata fatta
un po’ adottato da Bologna, e minuti proprio contro il suo trequarti insieme al brillante bolognese si anche di... bastone, da parte di Sinisa Mihajlovic.
lui ricambiò come se fosse una passato dà sempre più gusto. In Berenguer dell’ultimo periodo guadagna l’Italia: Il cazziatone telefonico dopo una sostituzione
questione di cuore. Al punto questo Torino Verdi viaggia or- (Mazzarri si augura che abbia 4 presenze, presa male, la sostituzione a Napoli infilando
da rifiutare nel gennaio 2018, mai a passi lunghi, tra presta- smaltito le fatiche di Coppa), nessun gol. Skov Olsen che poi sigla l’1-1, la panchina succes-
rinviandolo poi all’estate, il Dopo il blitz dell’Olimpico zioni incoraggianti e una cre- alle spalle di Belotti. Come se siva. Ma l’altro giorno - dopo il gol stupendo alla
trasferimento al Napoli che era contro la Roma e la scita che promette prima o poi non bastassero i già tanti indi- Fiorentina - Sinisa lo ha preso ad esempio dicen-
pronto a fare follie per pren- qualificazione ai quarti di un decollo, in attesa di firmare sponibili, pure Zaza è in infer- do: «Assumiamoci le responsabilità, prendiamo
derlo subito. C’era da accom- Coppa Italia, il Torino di il definitivo salto di qualità. Fi- meria: durante la rifinitura è iniziative con coraggio e intraprendenza come lui
pagnare il Bologna alla salvez- Mazzarri ha l’occasione di nora il suo bottino racconta di ricomparso il dolore alla coscia - ecco le frasi di Sinisa riportate da De Leo -: pote-
za, Simone non se la sentì di chiudere la settimana con due assist in un girone di anda- destra che lo aveva obbligato va battere la punizione corta o in mezzo, e invece
saltare fuori dalla barca con un en plein accorciando le ta (si chiude oggi): anche lui sa alla sostituzione nella notte di ha provato il gol. Ed è andata bene». Orso gioca e
campionato ancora aperto. distanze dalla zona Europa che per tenere fede alla re- Coppa Italia. A proposito di a suo modo segna e insegna: è l’uomo che cambia
della classifica. Anche il sponsabilità di essere il calcia- fantasia, c’è il giovane Millico e che strappa, che a volte tende a strafare ma che
Obiettivo: sbloccarsi Bologna gode di ottima tore più caro della storia del che scalpita (è entrato bene in fa.Ora sogna il prossimo Europeo ben sapendo
Chi lo conosce bene, in questi salute: viene da tre risultati Toro (pagato 23 milioni+2 di Coppa), è candidato a essere il una cosa, che la continuità è decisiva: un campio-
giorni lo racconta come imper- utili consecutivi, Sinisa bonus) deve sbloccarsi. Intor- primo cambio. Un solo dubbio nato fa, marzo 2019, segnò il gol del 2-3 al Grande
scrutabile. Concentrato, cari- Mihajlovic sarà per la nona no a lui la fiducia è totale, Maz- per Mazzarri: Djidji o Bremer, Torino. Altro giro, altro morso?
c o, n o n u n a p a ro l a o volta in panchina in questa zarri per primo non gli ha mai con il primo che parte favorito. © RIPRODUZIONE RISERVATA
un’espressione che ne possa stagione. fatto mancare la serenità. Lui © RIPRODUZIONE RISERVATA
tradire l’emozione (inevitabile)
ORE 15, SKY SPORT 253, SERIE A
ha giocato per la squadra, ha
s TEMPO DI LETTURA 1’58”
legata a un incrocio suggestivo.
Mazzarri confida di ritrovarsi
TORINO, STADIO OLIMPICO rifinito, si è gradualmente in-
serito, ora nell’agenda di Verdi s TEMPO DI LETTURA 3’01’’

Mercato
D O P O L A C O P P A

Meité, spunta il Betis. Bonifazi-Spal a un passo Sedute intense


di crioterapia
per smaltire
Da Siviglia interessati al francese, c’è sull’idea di un cavallo di ritor-
no, secondo perché con Iachini
contro-rilanciare rispetto alla
Spal, ma a questo punto tutto la fatica
pure il Sassuolo. Zaza valuta lo Zenit in panchina Benassi potrebbe lascia presupporre che tra oggi
La Viola è ferma, Kevin verso Ferrara tornare ad essere centrale. e domani il Toro autorizzerà
Bonifazi al ritorno a Ferrara.
● Dal gelo dell’Olimpico di
giovedì notte al ghiaccio
Bonifazi avviato

N
el suo giro d’Europa, In Serie A, ad esempio, anche il della crioterapia. Il Torino
una bandierina in Sassuolo si è mosso: l’ex cen- Tutt’altra situazione per Kevin Parigini, Millico... ha avuto poco più di
Spagna gli manca. trocampista del Monaco po- Bonifazi che si può considerare Sabato di riflessione sul fronte sessanta ore per smaltire la
Soualiho Meité ha trebbe essere l’uomo giusto a un passo dalla Spal: i ferraresi Genoa-Torino che si parlano fatica cumulata nei
giocato in Francia, per «coprire» l’eventuale par- hanno offerto al Toro un pre- da giorni per Parigini: Preziosi centoventi minuti di Coppa
in Belgio, da un anno e mezzo è tenza di Duncan, sul quale in stito con obbligo di riscatto a può averlo subito inserendo un Italia, e allora la crioterapia
in Italia, ma presto potrebbe questi giorni di mercato si dodici milioni. Ieri la Fiorenti- paio di giovani della Primavera con l’azoto liquido è stato un
arrivargli un’opportunità spa- stanno moltiplicando gli inte- na non si è fatta sentire, al mo- come contropartite. Interme- prezioso aiuto. Da venerdì
gnola. Da qualche ora, infatti, è ressi. A dire il vero, un approc- mento al d.s. granata Massimo diari a lavoro sull’asse Toro- mattina fino a ieri, tutti i
spuntato il Betis Siviglia tra le cio con il Toro lo aveva fatto an- Bava non è arrivata nessuna San Pietroburgo: lo Zenit è calciatori del Toro si sono
squadre interessate al gigante che la Fiorentina, che aveva proposta da parte dei viola. Re- uscito allo scoperto per Zaza, sottoposti a sedute
del centrocampo del Torino: abbozzato uno scambio con sta una porticina aperta per la lui ci sta pensando. Il futuro di straordinarie e intensive
primi sondaggi in atto, in gergo l’ex Benassi. Ma è una storia di Fiorentina, perché nei giorni Millico può essere in prestito: (anche tre sedute a testa al
siamo ai contatti preliminari. qualche tempo fa e che sembra scorsi il club di Commisso ave- Chievo o Crotone, in rimonta. giorno) per disinfiammare i
Non è l’unica società che ha ri- ora su un binario morto: primo Ex Monaco Il centrocampista va manifestato un forte inte- Paglia muscoli e le articolazioni.
chiesto informazioni su di lui. perché il Toro non è convinto francese Soualiho Meité, 25 LAPRESSE resse e si era detto pronto a © RIPRODUZIONE RISERVATA
22 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA

Serie A /19ª GIORNATA

Il Verona con il dubbio Pazzini Qui Genoa

Sprint Stepinski-Di Carmine


Juric contro il «suo» Genoa con l’incognita centravanti
Pazzo ammalato, il polacco in ascesa, ma Di Carmine è in pole
di Matteo Fontana - VERONA Carambola Il gol di Goran Pandev al Sassuolo LAPRESSE

1 2 3 Pandev pensaci tu
Nicola punta forte
su Goran, modello
in campo e fuori
Il macedone (quattro reti) ha già
segnato come in tutta la stagione
passata: e pensa ad Euro 2020...
di Filippo Grimaldi - GENOVA

I
l senso di appartenenza spesso invo-
cato da Davide Nicola in questo suo
abbozzo di vita da allenatore genoano
ha trovato in Goran Pandev l’inter-
prete perfetto. Preservato, non a caso,
in ottica Verona, dai rischi della gelida notte di

C
hi segna gioca. stra, fratturato prima della par- garanzie al tecnico. Corsa a tre Torino in coppa Italia, proprio perché intorno a
L’adagio che Ivan Ju- Perchévedere tita con il Toro, la ripresa non è
Carico
1 Giampaolo lui gravita (non da oggi) tutto il Genoa a caccia di
ric di solito utilizza stata agevole. Per questo Juric Pazzini, 35 anni, una difficile salvezza. Il macedone ha tirato fuo-
per spiegare che ha deciso di lasciare fuori Di Alla fine sono arrivati i gol. At- al Verona dal ri dai guai più di una volta i rossoblù già nella
scelte ha intenzione
di fare in attacco stavolta non
VERONA GENOA Carmine a Ferrara. Al Mazza è
rimasto in panchina. Questa
tesi, sospirati e determinanti.
Stepinski era a secco da set-
2015, con una
parentesi al
passata stagione, dove era stato - al pari di Koua-
me - il miglior bomber stagionale (4 reti). Ma,
risolve il rebus. Già, perché do- settimana sono arrivati dei se- tembre, da quando il Verona Levante in soprattutto, il suo peso era stato determinante
menica il 2-0 alla Spal è stato gnali ben migliori. Di Carmine l’ha ingaggiato dal Chievo, ver- Spagna LAPRESSE all’interno dello spogliatoio, per traghettare la
firmato da Giampaolo Pazzini e è in vantaggio per il ruolo da ti- sando 5,5 milioni di euro. Il po- 2 Mariusz squadra verso l’impresa della permanenza in A.
da Mariusz Stepinski (entrato tolare con il Genoa. Prima di lacco non aveva ancora colpito. Stepinski, 24 In estate, Goran s’era dato un altro anno da pro-
dalla panchina). Il titolare a farsi male stava attraversando Da titolare, era scivolato tra le anni, polacco, tagonista. Perché il Genoa del luglio scorso pa-
Ferrara è stato – per la prima Il Genoa al Bentegodi un ottimo momento. Con la riserve. Con il Torino, la svolta: prima stagione reva destinato a ben altri risultati (punto primo)
volta in questa stagione – pro- contro un pezzo del suo Fiorentina si è sbloccato, con il suo tocco di destrezza a tu per all’Hellas e perché con la sua Macedonia del Nord puntava
prio il Pazzo. Seguendo la rego- passato: Juric sulla l’Atalanta la sua doppietta non tu con Sirigu ha suggellato il LAPRESSE a un posto ad Euro 2020 (punto secondo). Que-
la di Juric, con il Genoa dovreb- panchina dell’Hellas, poi è bastata al Verona per evitare 3-3. Un gol liberatorio per 3 Samuel Di st’ultimo discorso è ancora in piedi: ne sapremo
be toccare a lui. E qui scatta Gunter, Veloso e Lazovic in la sconfitta, ma la dimostrazio- ”Mario”, che si è ripetuto con la Carmine, 31 di più a fine marzo, dopo il primo spareggio
l’imprevisto che può rimesco- campo. La fiera dell’ex, in ne che Di Carmine è un attac- Spal, con la ribattuta che ha anni, al Verona playoff con il Kosovo.
lare le carte. una partita chiave per i cante che può incidere in ma- messo il punto esclamativo dal 2018 ANSA
rossoblù in risalita niera notevole anche in A è sta- sulla vittoria dell’Hellas. In en- Crederci sempre
Malanno ta puntuale. Juric, peraltro, trambi i casi, Stepinski ha se- Pandev, in campionato, aveva già dato un bel-
ORE 18, SKY SPORT 251
Venerdì Pazzini si è fermato. VERONA, STADIO OLIMPICO non lo vuole rischiare se non è gnato da subentrato. Carico a l’aiuto anche a Motta: la doppietta di Lecce, con
Colpa di un’influenza intesti- al pieno della forma. Con il To- mille, è pronto per sfruttare l’eurogol da metà campo, era stata solo offuscata
nale. Il capitano gialloblù cerca rino, l’aveva messo in campo una nuova occasione dal via. dalla sua espulsione. Oggi contro il Verona del-
il recupero all’ultimo. In queste toccato i 113 gol in Serie A e i 48 dal primo minuto, ma Di Car- Già con il Genoa? «Chi segna l’amico-nemico Juric, e di una banda di ex in
ore si valuterà, il Pazzo dovreb- con la maglia gialloblù, rag- mine, con la mano fasciata – si gioca», tornando a Juric. Ste- campo e fuori, dopo il successo benaugurante
be essere convocato e partire giungendo Preben Elkjaer tra i è operato il giorno dopo – non pinski ha segnato, Stepinski con il Sassuolo, Nicola vuole dare fiducia alla
tra le riserve. Il malanno non ci marcatori di ogni tempo del- era a proprio agio, tant’è che è gioca, suggerisce il sillogismo. stessa squadra di domenica scorsa. Sempre con
voleva, il Pazzo è in un buonis- l’Hellas. Difficile che possa es- stato sostituito alla fine del pri- La corsa, in realtà, resta aperta, Pandev uomo-guida, spinto dalla sua capacità
simo stato di forma. Prima del- serci dall’inizio con il Genoa, mo tempo. La ragione per cui con l’incognita del recupero di di porsi ogni giorno nuovi obiettivi. «Andiamo
la gara di Ferrara aveva segnato tuttavia. Stamattina l’ultima non è stato utilizzato con la Pazzini a sparigliare il banco. oltre le nostre possibilità», Nicola l’ha chiesto ai
su rigore con il Torino, trasci- verifica per capire: sì o no? Spal è questa: o è al meglio op- In tre per un posto: l’attacco del suoi. I quattro anni e mezzo della vita genoana
nando poi l’Hellas da 0-3 a 3-3. pure Juric preferisce non Verona vuole ruggire di nuovo. di Goran insegnano che si può fare.
Il programma d’allenamento Ripresa schierarlo. Quanto visto al cen- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

specifico ha permesso a Pazzi- A star meglio, invece, è Samuel tro sportivo di Peschiera del
ni di trovare una condizione
convincente. Con la Spal ha
Di Carmine. Dopo l’intervento
al terzo dito della mano sini-
Garda negli allenamenti di
questi giorni ha dato maggiori s TEMPO DI LETTURA 2’55”
s TEMPO DI LETTURA 1’22”

Donne/L’ULTIMA DI ANDATA

Fiorentina e Roma fabbricano gol


nel parziale. Un po’ come l’Ata-
P R I M A V E R A
lanta del Gasp, la squadra di
Betty Bavagnoli si distingue per
numero di calciatrici andate a
Ranocchia rete
Applausi al Sassuolo, brodino Inter segno, 11. Eppure ieri Sebino
Nela ha rivelato di essere alla ri-
cerca di «un Pruzzo al femmi-
nile». Bella vittoria anche del
Juve ok a Napoli
Oggi Inter e Roma
Larghe vittorie per viola, giallorosse ed emiliane nella prima del 2020 Sassuolo sul Verona (4-1, tri-
pletta di Ferrato), quarto risul- ● (m.cal.) Il gol di Ranocchia vale alla
Juve la vittoria a Napoli e il terzo posto,
di Giulio Saetta - @GIULIOSAETTA tato utile consecutivo e quinto in attesa delle partite di oggi di Inter e
posto blindato. Il quattro è il nu- Roma. 14a giornata. Venerdì: Genoa-

T
re sorelle in campo Filotto viola gonista l’attaccante della Nazio- mero di giornata anche per l’In- Atalanta 0-3, Ieri: Chievo-Cagliari 0-3,
sulle cinque di testa Ma attualmente la più vicina al- nale Ilaria Mauro, autrice di una ter, ma in negativo: dopo il pari Fiorentina-Sampdoria 2-2, Napoli-
nel ritorno della Se- le bianconere è la Fiorentina (-3 doppietta. In gol ieri anche le in casa contro la Florentia, tante Juventus 0-1, Torino-Sassuolo 0-0. Oggi
rie A dopo la pausa ma con una partita in più), che straniere De Vanna e Lazaro, 3 sono le gare senza vittoria. (Sportitalia): Roma-Pescara (ore 10),
Inter-Empoli (12), Bologna-Lazio (14).
invernale. Ieri nel- ha svoltato la sua stagione pro- reti per entrambe, e se ci met- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Class: Atalanta 40; Cagliari 31; Juve 24;
l’11ª giornata, ultima del girone prio con la sconfitta in casa del- tiamo anche le 6 di Bonetti ecco 11ª GIORNATA Ieri Pink Bari-Roma Inter**, Roma* 23; Genoa 21; Empoli* e
di andata, larghe vittorie per la Juventus all’8ª, 1-0 con gol spiegato il terzo migliore attac- 0-3, Inter-Florentia 0-0, Orobica-Fio- Torino 17; Lazio*, Samp* 16; Bologna*,
Fiorentina, Roma e Sassuolo, della capocannoniera Girelli. co del campionato (27) dopo Ju- rentina 1-4, Sassuolo-Verona 4-1. Oggi Fiorentina 15; Sassuolo 14; Pescara* 11;
inseguitrici della Juve impegna- Da allora per le ragazze di Cin- ventus (30) e Roma (28). ore 12.30 (diretta Sky Sport, differita Chievo 10; Napoli 9. *partite in meno
ta oggi in casa del Tavagnacco cotta, quattro rotonde vittorie TimVision) Tavagnacco-Juventus; ore Calcio a 5( m.cal.) 17a: Petrarca
(al Rocco di Trieste), così come compreso il 5-0 negli ottavi di Coop giallorossa 14.30 Milan-Empoli (diretta TimVision). Padova-AcquaeS. 2-6, Arzignano-Came
Dosson 1-5, Eboli-Avellino 6-4, Meta
Classifica Juventus* punti 28; Fio-
il Milan contro l’Empoli. Le ros- Coppa Italia in casa del Raven- Anche le giallorosse col vento in rentina 25; Roma 24; Milan** 20; Sas- Catania-Lido di Ostia 4-1, Genova-CMB 3-
sonere sono virtualmente se- na. Sedici gol fatti e uno solo su- poppa dopo il k.o. con la Juve. suolo 17; Florentia 14; Inter ed Empoli* 7, Aniene-Latina 9-0, Mantova-Pesaro 2-
conde con una gara da recupe- bito, nel 4-1 ieri in casa del- Ieri 3-0 a Bari e quarta vittoria Bomber Lindsey Thomas, 24 anni 12; Verona 11; Pink Bari* 8; Tavagnacco* 6, Pescara-Rieti 2-5. Classifica (prime):
rare, in casa contro la Pink Bari. l’Orobica, dove è tornata prota- di fila, 15 gol fatti e uno subito (Roma), ieri 5° gol in Serie A LAPRESSE 5; Orobica 1. *Partite in meno. Pesaro 42; AcquaeSapone 41; Rieti 38.
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 23

Serie A /19ª GIORNATA

È arrivato Cutrone
coro che gli era stato dedicato
S P A L
dai suoi ormai ex tifosi dei Wol-
ves: “He loves the pizza; he loves
the pasta”. La Fiorentina ha un
disperato bisogno di gol. E Cu- Attributi e slip calati:

ma oggi gioca Vlahovic


trone il pallone dentro lo sa but-
tare, come testimoniano le sue Semplici punge i tifosi
statistiche. Il nuovo bomber
della Fiorentina indosserà la
maglia numero 63. La stessa che
aveva ai tempi del Milan. Quasi
La Fiorentina con il rinforzo d’attacco, a voler riprendere, anche attra-
verso un semplice numero, un

Iachini frena: «I due assieme? Vedremo poi» percorso che ha avuto un picco-
lo stop nella breve parentesi in
Premier. Ricordiamo dodici
di Luca Calamai - FIRENZE presenze e due reti e un ruolo
quasi sempre marginale nel

I
l transfer è arrivato. E progetto tecnico del Wolve-
Beppe Iachini si è fi- Perchévedere rhampton. Ieri Patrick ha svolto
nalmente rilassato una buona seduta d’allenamen-
inserendo Patrick to. Ha segnato qualche gol, ha
Cutrone nell’elenco
dei convocati per la delicata sfi-
FIORENTINA SPAL confermato di essere in ottime
condizioni fisiche. Del resto, nel
Allenatore Leonardo Semplici, 52 anni ANSA

da di oggi al Franchi contro la calcio inglese la preparazione ● FERRARA Spal in emergenza al Franchi, viste
Spal. Il nuovo acquisto viola atletica è più importante di le indisponibilità degli ex Tomovic, squalificato,
non partirà titolare. Ma potreb- qualsiasi schema. Non gli resta edegli infortunati Fares, D’Alessandro e Reca,
be entrare in corso d’opera. che aspettare il suo momento senza contare Kurtic ceduto al Parma.
Tanto per cominciare a cono- per iniziare la nuova sfida pro- «Vogliamo riscattare l’opaca prova con il
scere meglio i suoi nuovi com- La prima di Iachini al fessionale. Verona - ha affermato Semplici, che in estate
pagni. Franchi contro la Spal di era stato accostato alla panchina viola-,
Semplici. I viola devono Ciao Pedro servirà lo spirito e la determinazione che ci
Rivalità nascente allontanarsi dalla zona Cutrone ha molto apprezzato il hanno consentito di battere il Torino». Tante
“Cutrone – osserva Iachini- è un pericolo, gli emiliani fatto che Rocco Commisso lo assenze, in pieno mercato: «Abbiamo lavorato
attaccante con caratteristiche di vogliono risollevarsi consideri un elemento giusto per trovare le giuste alternative. Posso
un certo tipo. Ha margini di cre- dall’ultimo posto: per una Fiorentina che dovrà contare sul pieno recupero di Di Francesco, che
scita importanti. Spero possa chi prevarrà? lottare per obiettivi molto più non sarà comunque utilizzato come quinto.
valorizzarsi con noi. Se può gio- importanti. Il primo gol lo dedi- Anche Felipe, che resterà con noi, è in buone
ORE 15, SKY SPORT 252
care con Vlahovic? Prima to- FIRENZE, STADIO FRANCHI cherà proprio al presidente vio- condizioni. Da un paio di giorni da Firenze è
gliamoci qualche problemino la. Intanto, a proposito di attac- arrivato Dabo, ma non è ancora tesserato: è un
di dosso. Poi, quando la maglia canti, Pedro ha la valigia pronta. centrocampista con caratteristiche diverse da
peserà meno proveremo anche palio una sola maglia. Contro la tanti oggi contro l’ultima in Ex Milan Il Brasile lo aspetta. La Fiorenti- Kurtic, ma importante perché in grado di fare
altre cose”. Risposta chiara. Con Spal giocherà Vlahovic. Già nel classifica. Vlahovic non accet- Patrick Cutrone, na non perderà tanti soldi dal- la doppia fase». Momento delicato, si sono fatti
la Fiorentina pericolosamente turno infrasettimanale di Cop- terà senza combattere il ruolo di 22 anni, ex l’operazione Pedro. Ma puntan- sentire anche i tifosi: «Ci hanno chiesto di tirar
ai margini della zona salvezza il pa Italia contro l’Atalanta po- riserva dell’ex milanista. Milan, arriva dal do su di lui ha perso un girone fuori gli attributi, vorrà dire che ci
modulo non cambia: 3-5-2. trebbe toccare a Patrick. Il bal- Wolverhampton, d’andata perché la squadra vio- abbasseremo gli slip -ha ironicamente
Chiesa, per il momento in ver- lottaggio è inevitabile. Cutrone Il coro club inglese di la ha dovuto giocare senza un replicato Semplici-. Devono capire che noi
sione attaccante (“Non sta an- parte in leggero vantaggio ma, L’ultimo arrivato è stato accolto Premier GETTY attaccante affidabile.. siamo i primi a soffrire, ma abbiamo sempre
cora bene fisicamente devo ri- come sempre quando si parla di con grande affetto dentro lo © RIPRODUZIONE RISERVATA dato il massimo e crediamo nella salvezza».
durgli in campo poi in futuro bomber, peseranno in maniera spogliatoio viola. Sui social im- Alessandro Sovrani
chissà...”, ha spiegato il tecnico
viola) non si discute. Resta in
decisiva i gol. E il gioiello serbo
ha una gran voglia di segnarne
pazza il video nel quale il por-
tiere Dragowski lo saluta con il s TEMPO DI LETTURA 2’19” © RIPRODUZIONE RISERVATA
24 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA

Serie A/LA GUIDA

19 a O G G I A RO M A / O R E 2 0 . 4 5 S T A D I O O L I M P I C O
13. LOPEZ
ROMA 3-4-2-1 JUVENTUS 4-3-1-2
6. SMALLING
11. KOLAROV
23. MANCINI

15. CETIN 21. VERETOUT


7. PELLEGRINI

GIORNATA
42. DIAWARA
10. DYBALA
9. DZEKO
24. FLORENZI 22. ZANIOLO 25. RABIOT
16. CUADRADO

CLASSIFICA PANCHINA 83 Mirante, 63 Fuzato, 5 Juan Jesus, 22 Bruno


Peres, 4 Cristante, 37 Spinazzola, 8 Perotti, 17 Under, 19 Kalinic
7. C. RONALDO
8. RAMSEY
5. PJANIC 28. DEMIRAL
PANCHINA 77 Buffon, 31 Pinsoglio, 24 Rugani,
4 De Ligt, 13 Danilo, 2 De Sciglio, 23 Emre Can, 33
ALLENATORE Fonseca Bernardeschi, 11 Douglas Costa, 21 Higuain, 20 Pjaca.
BALLOTTAGGI Cetin-Perotti 60-40%, Florenzi-Perotti 60-40% ALLENATORE Sarri
SQUADRE PT PARTITE RETI SQUALIFICATI nessuno BALLOTTAGGI Rabiot-Emre Can 80-20%, Dybala-Higuain 80-
DIFFIDATI Pellegrini, Florenzi e Kolarov 14. MATUIDI 19. BONUCCI 20%, Demiral-De Ligt 70-30%, Ramsey-Bernardeschi 80-20%
1. SZCZESNY
G V N P F S INDISPONIBILI Zappacosta (2 mesi), Santon (15 giorni), SQUALIFICATI Bentancur (2)
INTER 46 19 14 4 1 40 16 Pastore (20), Kluivert (5), Mkhitaryan (20), DIFFIDATI nessuno
JUVENTUS 45 18 14 3 1 35 17 Fazio (3), Antonucci (3) INDISPONIBILI Chiellini e Khedira (50 giorni)
LAZIO 42 18 13 3 2 41 17 12. ALEX SANDRO
ROMA 35 18 10 5 3 33 19
ATALANTA 35 19 10 5 4 49 26 ARBITRO Guida ASSISTENTI Meli-Fiorito IV Giacomelli VAR Mazzoleni AVAR
CAGLIARI 29 19 8 5 6 33 29 Paganessi PREZZI 60-110 euro TV Sky Sport Serie A, Sport Uno, 251
PARMA 25 18 7 4 7 24 25
MILAN 25 19 7 4 8 18 24
TORINO 24 18 7 3 8 24 26 UDINESE 3-5-2 FIORENTINA 3-5-2 SAMPDORIA 4-4-2 TORINO 3-4-2-1
NAPOLI 24 19 6 6 7 28 26
BOLOGNA 23 18 6 5 7 28 30 SASSUOLO 4-2-3-1 SPAL 4-3-3 PRECEDENTI IN SERIE A BRESCIA 4-3-1-2 BOLOGNA 4-2-3-1
VERONA 22 17 6 4 7 19 20 Girone unico
OGGI ore 12.30 ARBITRO Volpi OGGI ore 15 ARBITRO La Penna ASS. OGGI ore 15 ARBITRO Calvarese OGGI ore 15 ARBITRO Piccinini ASSIS.
UDINESE 21 18 6 3 9 14 28 ASSIST. Peretti-Costanzo IV Pasqua Baccini-Bresmes IV Abbattista VAR Di ASSIS. Gori-Muto IV Manganiello VAR Prenna-Mondin IV Marini VAR Banti
SASSUOLO 19 18 5 4 9 30 31 VAR Maresca AVAR Longo PREZZI 15- Paolo AVAR Valeriani PREZZI 20-140 TV Vittorie Vittorie Di Bello AVAR Manganelli PREZZI 10-200 AVAR De Meo PREZZI 20-150 euro
180-TV Dazn, Dazn 1 (canale 209 Sky) Sky Sport Serie A, 252 Roma Juventus euro TV Dazn, Dazn 1 (canale 209 Sky) TV Sky Sport Serie A, 253 e 484
FIORENTINA 18 18 4 6 8 22 29
SAMPDORIA 16 18 4 4 10 14 27
40 81
1 69 1 39
LECCE 15 18 3 6 9 22 36
MUSSO DRAGOWSKI AUDERO SIRIGU

170
BRESCIA 14 18 4 2 12 16 31
GENOA 14 18 3 5 10 19 36 EKONG 4 20 22 5 33 30
DE MAIO NUYTINCK 24 5 19 29
87 5 17 MILENKOVIC PEZZELLA CACERES IZZO NKOULOU DJIDJI
SPAL 12 18 3 3 12 12 28 BERESZYNSKI CHABOT REGINI MURRU
BENASSI CASTROVILLI 29 7 88 34
CHAMPIONS E. LEAGUE PREL. E. LEAGUE RETROCESSIONE 19 10 38 6 12 18 6 4 7 DE SILVESTRI LUKIC RINCON AINA
21 24 78 8 29
LARSEN DE PAUL MANDRAGORA FOFANA SEMA THORSBY EKDAL VIEIRA LINETTY
LIROLA PULGAR DALBERT Pareggi 24 21
25 28 23 28 VERDI BERENGUER
49
PROSSIMO TURNO
7 15 9
OKAKA LASAGNA CHIESA VLAHOVIC GABBIADINI QUAGLIARELLA BELOTTI
RETI FATTE
9 31 37 21 45 11 24
SABATO 18 GENNAIO CAPUTO Roma BALOTELLI TORREGROSSA PALACIO
DI FRANCESCO PETAGNA STREFEZZA
LAZIO-SAMPDORIA (3-0) ore 15 10 23 7 181 28 10 21 7
SASSUOLO-TORINO (1-2) ore 18 DJURICIC TRAORE BOGA 8 7 11 ROMULO
262 SANSONE SORIANO ORSOLINI
NAPOLI-FIORENTINA (4-3) ore 20.45 14 4 VALOTI MISSIROLI MURGIA 6 24 25 16 30
OBIANG MAGNANELLI Juventus
DOMENICA 19 GENNAIO 3 27 23 4 NDOJ VIVIANI BISOLI POLI SCHOUTEN
MILAN-UDINESE (0-1) ore 12.30 77 31 19 22 IGOR FELIPE VICARI CIONEK LE ULTIME VOLTE 3 19 14 2 15 13 23 14
LECCE-INTER (0-4) ore 15 KYRIAKOPOULOS FERRARI ROMAGNA TOLJAN MATEJU MANGRAVITI CHANCELLOR SABELLI MBAYE BANI DANILO TOMIYASU
Ultima vittoria Roma
BRESCIA-CAGLIARI (1-0) ore 15 47 99
12/05/2019
1 28
BOLOGNA-VERONA (1-1) ore 15 CONSIGLI BERISHA
Roma-Juventus 2-0
JORONEN SKORUPSKI
GENOA-ROMA (3-3) ore 18 PANCHINA 88 Nicolas, 27 Perisan, 18 Ter PANCHINA 1 Terracciano, 17 Ceccherini, PANCHINA 22 Seculin, 30 Falcone, 21 PANCHINA 25 Rosati, 18 Ujkani, 93
JUVENTUS-PARMA (1-0) ore 20.45 Avest, 4 Opoku, 50 Becao, 8 Jajalo, 11 23 Venuti, 93 Terzic, 6 Ranieri, 27 Ultimo pareggio Murillo, 3 Augello, 33 Rocha, 26 Léris, 20 Laxalt, 23 Meité, 36 Bremer, 14 Bonifazi,
LUNEDI’ 20 GENNAIO Walace, 72 Barak, 23 Pussetto, 30 Zurkowski, 5 Badelj, 16 Eysseric, 11 Sottil, 13/05/2018 Maroni, 14 Jankto, 10 Rigoni, 9 Bonazzoli, 22 Millico, 23 Edera.
ATALANTA-SPAL (3-2) ore 20.45 Nestorovski, 91 Teodorczyk 18 Ghezzal, 10 Boateng, 63 Cutrone. Roma-Juventus 0-0 17 Caprari. ALLENATORE Mazzarri
ALLENATORE Gotti ALLENATORE Iachini ALLENATORE Ranieri. BALLOTTAGGI Djidji-Bremer 70-30%
BALLOTTAGGI Lasagna-Nestorovski 60- BALLOTTAGGI Benassi-Badelj 70-30% Ultima vittoria Juve BALLOTTAGGI Regini-Murillo 55-45%. SQUALIFICATI nessuno
40% SQUALIFICATI nessuno 22/12/2018 SQUALIFICATI Colley (1) e Depaoli (1). DIFFIDATI Aina, Rincon, Izzo
MARCATORI SQUALIFICATI nessuno
DIFFIDATI nessuno
INDISPONIBILI Samir (2 mesi)
DIFFIDATI Dalbert, Lirola, Milenkovic,
Caceres.
INDISPONIBILI Ribery (2 mesi).
Juventus-Roma 1-0 DIFFIDATI Bereszynski e Ferrari.
INDISPONIBILI Ferrari (stagione finita),
Barreto (20 giorni), Ramirez (20), Depaoli
INDISPONIBILI Ansaldi (4), Lyanco (4),
Baselli (7) e Zaza (7)

20 RETI: Immobile (Lazio, 7) BILANCIO ALLENATORI IN A (20). PANCHINA 1 Da Costa, 97 Sarr, 6 Paz,
14 RETI: Lukaku (Inter, 3) PANCHINA 56 Pegolo, 63 Turati, 6 PANCHINA 25 Letica, 22 Thiam, 66 Fonseca 18 25 Corbo, 8 Dominguez, 31 Dzemaili, 32
13 RETI: Cristiano Ronaldo Rogerio, 13 Peluso, 17 Muldur, 35 Piccinini, Salamon, 67 Cannistrà, 6 Valdifiori, 13 PANCHINA 22 Alfonso, 12 Andrenacci, 5 Svanberg, 9 Santander, 17 Skov Olsen.
36 Mazzitelli, 44 Ghion, 68 Bourabia, 18 Reca, 98 Mastrilli, 94 Cuellar, 95 Jankovic, V. 10 Gastaldello, 20 Magnani, 26 Martella, 29 ALLENATORE Mihajlovic
(Juventus, 4)
11 RETI: Joao Pedro (Cagliari, 2)
Raspadori, 51 Pellegrini 10 Floccari, 43 Paloschi. P. 5 Semprini, 8 Zmrhal, 7 Spalek, 23 Morosini, BALLOTTAGGI Schouten-Dominguez 60-
ALLENATORE De Zerbi ALLENATORE Semplici 9 Donnarumma, 18 Ayé, 21 Matri. 40%, Poli-Dzemaili 60-40%.
10 RETI: Muriel (Atalanta, 4), BALLOTTAGGI Romagna-Peluso 60-40% BALLOTTAGGI Valoti-Valdifiori 55-45% S. 3 ALLENATORE Corini SQUALIFICATI nessuno.
Martínez (Inter, 2) SQUALIFICATI Berardi (2), Locatelli (1) SQUALIFICATI Tomovic(1) BALLOTTAGGI Ndoj-Spalek 60-40% DIFFIDATI Denswil, Tomiyasu.
9 RETI: Ilicic (Atalanta), Belotti DIFFIDATI Djuricic, Magnanelli DIFFIDATI Petagna Sarri 170 SQUALIFICATI Cistana (1), Tonali (1) INDISPONIBILI Dijks (35 giorni), Medel
INDISPONIBILI Duncan (3 giorni), INDISPONIBILI Fares (50 giorni), DIFFIDATI Bisoli, Mateju, Balotelli (20), Krejci (7), Denswil (da valutare).
(Torino, 5) Marlon e Tripaldelli (da val.), Defrel e D’Alessandro(50) V. 101 INDISPONIBILI nessuno
8 RETI: Berardi, Caputo (Sassuolo) Chiriches (un mese) P. 43
7 RETI: Milik (Napoli), Dzeko (Roma) S. 26

IN LEGA VERONA 3-4-2-1 PARMA 4-3-3 Alla Dacia Arena


GENOA 3-5-2 LECCE 4-3-1-2
Lasciò il campo
per le offese:
dirige l’ufficio
OGGI ore 18 ARBITRO Mariani
ASSIST. Bindoni-Di Iorio IV Chiffi VAR
Valeri AVAR Lo Cicero PREZZI 14-72
euro TV Sky Sport Serie A, 251
DOMANI ore 20.45 ARBITRO Fabbri
ASSISTENTI Cecconi-Colarossi
IV Sozza VAR Massa AVAR Liberti
PREZZI 20-100 euro TV Sky Serie A, 251
L’Udinese insegue il tris
anti razzismo 13
1
SILVESTRI
24 20
RRAHMANI KUMBULLA GUNTER
36
DARMIAN
2
IACOPONI
1
SEPE
22
ALVES
28
GAGLIOLO
Sassuolo poco tranquillo
● BOLOGNA Omar Daffe,
portiere dell’Agazzanese
5 34
FARAONI AMRABAT VELOSO
4 88
LAZOVIC 8 10 19 Friulani in salute: arrivano da due vittorie di fila
(Eccellenza emiliana, girone GRASSI HERNANI KURTIC
32 14
A) che il 24 novembre aveva PESSINA 10 VERRE 44 9 33 di Stefano Fogliani e Massimo Meroi
lasciato il campo di Bagnolo DI CARMINE KULUSEVSKI INGLESE KUCKA

L
in Piano (Reggio E.) dopo aver
9 19 30 10 ‘Udinese ha fatto sei gare di fila, adesso vanno a cac- tori che abbiamo», ma è altret-
ricevuto un’offesa razzista SANABRIA PANDEV BABACAR 8 FALCO punti nelle ultime cia della terza che permettereb- tanto vero che l’Udinese «è ben
dalla tribuna, è stato assunto STURARO JAGIELLO
MANCOSU due partite, il Sas- be loro di arrivare al giro di boa a organizzata, vive un buon mo-
a Milano come responsabile 33 27 21 15 32 4 77 14 suolo zero. Alla Dacia quota 24 sistemando una classi- mento e in casa ha un ruolino di
dello staff del nuovo Ufficio PAJAC RADOVANOVIC ANKERSEN PETRICCIONE TACHTSIDIS DEIOLA Arena si sfidano due fica che prima della gara con il marcia ragguardevole». Al Sas-
antirazzismo della Lega di A. 39 5 13 7 squadre che vivono stati d’ani- Cagliari sembrava precaria Lo suolo tocca risalire da una scon-
4 17 14
DELL’ORCO LUCIONI ROSSETTINI DONATI
Daffe, 38 anni, senegalese di CRISCITO ROMERO BIRASCHI mo opposti. faranno con la difesa a tre. Il 4- fitta che ha obbligato De Zerbi a
nascita ma italiano dal 2008, 1 21 3-3 è una soluzione che si potrà travestirsi da psicologo («Ci sia-
si occuperà di iniziative di PERIN GABRIEL Gotti preoccupato vedere a gara in corso. «La par- mo preparati senza dare troppa
sensibilizzazione. La PANCHINA 22 Berardi, 96 Radunovic, 3 PANCHINA 34 Colombi, 53 Alastra, 3 Gotti avrà a disposizione tutta la tita con il Sassuolo – spiega il importanza su quello che è suc-
campagna partirà in marzo e Vitale, 15 Bocchetti, 27 Dawidowicz, 30 Dermaku, 16 Laurini, 97 Pezzella, 15 rosa eccetto Samir, che però tecnico – non si vince con la tat- cesso a Genova, dove non c’è
Wesley, 20 Zaccagni, 7 Badu, 8 Brugman, 21 Scozzarella, 26 Siligardi, 93
prevede una serie di incontri Henderson, 96 Adjapong, 9 Stepinski, 11 Sprocati, 27 Gervinho, 11 Cornelius, 88 nella sua gestione è stato usato tica ma con l’aggressività e la stata partita ma gli episodi han-
con i tifosi. «Cercheremo di Pazzini. Adorante. con il contagocce. L’allenatore voglia di arrivare per primi sul no fatto sì che la perdessimo»)
ALLENATORE Juric ALLENATORE D’Aversa.
studiare in particolare i BALLOTTAGGI Di Carmine-Stepinski 70- BALLOTTAGGI Grassi-Scozzarella 55- dell’Udinese sarà anche alla sua pallone». per costruire un Sassuolo «af-
modelli stranieri - spiega 30%. 45%, Grassi-Gervinho 60-40% prima esperienza da titolare di famato di punti: l’Udinese è
Daffe - in Inghilterra, per SQUALIFICATI nessuno
DIFFIDATI Veloso, Zaccagni.
SQUALIFICATI Barillà (1).
DIFFIDATI nessuno. una panchina di serie A, ma è De Zerbi psicologo squadra fisica, dovremo mette-
esempio, in caso di gesto INDISPONIBILI Empereur, Bessa, INDISPONIBILI Karamoh (da valutare) troppo scafato per non far tene- Non è stata settimana semplice re in campo le nostre qualità».
discriminatorio ti prendono e Tupta, Salcedo (tutti da valutare). re la guardia alta ai suoi che sin per il Sassuolo. Le tossine post- Poi c’è il mercato, ma qui il tec-
PANCHINA 22 Vigorito, 95 Bleve, 26
ti portano via. E chi lo fa PANCHINA 97 Radu, 22 Marchetti, Rispoli, 2 Riccardi, 16 Meccariello, 3 Vera, qui hanno difettato proprio nel- Genova, qualche voce di merca- nico glissa, non senza regalarsi
rischia il posto di lavoro». 2 Zapata, 3 Barreca, 29 Cassata, 18 25 Gallo, 37 Majer, 23 Tabanelli, 32 Lo la continuità. «Premesso che le to di troppo, le squalifiche di un inciso su Duncan, al centro
Ghiglione, 20 Schone, 85 Behrami, 28 Faso, 20 Dubickas. ALL. Liverani
Dopo l’episodio del 24 Agudelo, 30 Favilli, 23 Destro, 9 Sanabria. BALLOTTAGGI Deiola-Tabanelli 55-45%. ultime due sconfitte non rendo- Berardi e Locatelli cui si è ag- di più rumors. «Un giocatore
novembre, l’Agazzanese ha ALLENATORE Nicola. SQUALIFICATI nessuno no giustizia alle prestazioni del giunto il forfait di Duncan, han- importante, ma di proprietà del
perso la partita a tavolino ed BALLOTTAGGI Biraschi-C. Zapata 55- DIFFIDATI Tabanelli Sassuolo, mi auguro che da qui no obbligato Roberto De Zerbi Sassuolo, non di De Zerbi…».
45%, Radovanovic-Schone 60-40% INDISPONIBILI Calderoni (3 giorni),
è stata penalizzata di un SQUALIFICATI nessuno Lapadula (2), Farias (5), Shakhov (5) in avanti giocare contro l’Udi- agli straordinari. Perché è vero, © RIPRODUZIONE RISERVATA
punto. Il portiere è stato DIFFIDATI Criscito e Ghiglione. nese diventi sempre più diffici- come dice il tecnico neroverde
INDISPONIBILI Kouame (stagione
squalificato una giornata. finita), Lerager (20 giorni) le». I friulani in questo campio-
nato non avevano mai vinto due
alla vigilia, che «la rosa è forte, e
dobbiamo farci bastare i gioca- s TEMPO DI LETTURA 2’18”
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 25

Opinioni / CHE COSA C’È DA SAPERE E DA CAPIRE

Dentrolenotizie
HADETTO
IL TEMA DEL GIORNO
di Luigi Garlando

Quei sei minuti Ora Conte sa cosa progetto. La Lazio si è


contro la Lazio intendeva Guardiola
quando diceva che
avvicinata. Ha festeggiato i
suoi 120 anni facendo storia:
ci stanno affrontare l’Atalanta è 10a vittoria di fila, record di
condizionando come andare dal dentista. casa. Rispetto a un anno fa,
L’Inter è uscita 10 punti e 13 gol in più.
Rolando Maran dall’ambulatorio di San Siro Immobile ha chiuso l’andata
ALLENATORE CAGLIARI con un faccione così. Nel con 20 gol: una montagna.
primo tempo è scampata a un Ma più ancora di questi
rigore su Toloi, con numeri grassi, ne conta un
espulsione (Lautaro), altro: 12 punti raccolti con gol
incomprensibilmente dall’8o’ in poi. Perché questa
ignorato dal Var; nel finale cifra non è solo un indicatore
Handanovic ha parato un di forza, ma di maturità.
penalty di Muriel; nella Significa saper governare le
ripresa ha sofferto come difficoltà, mantenere i nervi
durante una devitalizzazione gelidi e conservare la fede nel
Forse voleva dire... senza anestesia, in balia proprio valore. Anche ieri,
totale dell’Atalanta; ha nella ripresa, condotta a
3 Andavamo a mille, poi con la concesso il 63% di possesso in lungo da un buon Napoli, la
Lazio ci è “girata” la stagione. casa sua; ha subito un gol e Lazio ha gestito con calma,
Devo inventarmi qualcosa al un palo. Eppure alla fine, pur Leader Gian Piero Gasperini, 61 anni, è alla guida dell’Atalanta dall’estate del 2016 attendendo il momento
più presto, sennò saranno guai. massaggiandosi la guancia, buono per colpire. E l’ha fatto
l’Inter quasi sorride, perché
non ha perso, anche se oggi CHE DOLORE SUL LETTINO DEL GASP con Ciro. La dimostrazione
ulteriore di una mutazione:

MA LA LEZIONE FARÀ BENE ALL’INTER


potrebbe lasciare alla Juve da specialista di corse in linea
sorpasso e titolo d’inverno. Lo (finali di Coppa) a candidata
spettacolo che ha offerto al grande giro. Perché ora sa
Il mio idolo è Ibra, l’Atalanta è stato essere continua (10 tappe di
da lui posso meraviglioso, per intensità
d’azione, potenza atletica,
impressionate nel tempio di
San Siro certifica il nuovo
una grande difesa e un grande
attacco non c’è in mezzo
squadra con tanti limiti e poco
tempo di lavoro. Piuttosto che
fila) e sa distribuire meglio le
energie fisiche e nervose.
imparare come qualità di gioco, eccellenze status di grande, non meno qualcosa di analogo, è difficile specchiarsi nella classifica Dopo i tre gol regalati
fare tanti gol individuali (Gomez per degli ottavi di Champions. nutrire grandi ambizioni. E’ lì, lussuosa e cullare illusioni all’Inter, il Napoli ne ha
tutti). Ha segnato Gosens, L’Atalanta ha tenuto il a centrocampo, che l’Atalanta inopportune, meglio regalato uno anche alla Lazio,
Erling Haaland uno dei più migliorati da baricentro più avanzato di 11 ha dettato legge. Gli alibi ci specchiarsi nella lezione con il duo Ospina e Di
ATTACCANTE BORUSSIA DORTMUND Gasp; il rigore lo ha causato metri rispetto all’Inter: l’ha sono: l’assenza di Barella e ricevuta dall’Atalanta per Lorenzo. Gattuso, specie nella
l’ex Bastoni, uno dei tanti cacciata indietro, nel suo Vecino, la convalescenza di lavorare sui limiti emersi, a ripresa, ha mostrato gioco e
gioielli che hanno riempito le salotto. L’Inter ha retto finché Sensi, la famosa coperta cominciare dalla necessità di progressi. Ma se continua a
casse dei Percassi. Da la linea di De Vrij ha arginato la corta... Il primo cambio è stato interni di qualità e di esterni essere impallinato dal fuoco
qualsiasi parte si guardi il marea bergamasca e, il vecchio Borja. Le sofferenze più incisivi: il duello Gosens- amico, è difficile venirne
match, si nota un aspetto soprattutto, finche Lautaro e di ieri, paradossalmente, Candreva, sul gol, è parso una fuori... Altro che dentista.
virtuoso del microcosmo Lukaku, splendidi in avvio, esaltano ancora di più il lavoro metafora. Conte merita un Qui ci vuole lo strizza-
Atalanta: squadra, mister, hanno lottato quasi da soli fatto da Conte, che ha tenuto robusto aiuto di mercato per cervelli.
società. Questa prestazione oltre la metà campo. Ma se tra in cima al campionato una proseguire il suo ottimo © RIPRODUZIONE RISERVATA

Forse voleva dire...


3 Ibra lo ammiro per la voglia League e va alimentato con
che ha di vincere, per i gol, ma grandi giocatori. Non lo si
soprattutto per i grandi con- può ridurre a fabbrica di
tratti che ha avuto. IL COMMENTO talenti per plusvalenze, a
di Sebastiano Vernazza “cantera” di scorta per Real
Madrid, Barcellona e
SU&GIÙ
Ibra zittisce gli scettici
compagnia. Abbiamo notato
in tv le facce contente di
Zvone Boban e Paolo
e ridà orgoglio al Milan Maldini, due dirigenti che
sono stati fuoriclasse e che
all’alba del nuovo anno

I
nversioni a U, sui o poi quel momento possa solare sono riusciti a
social in Italia, a ritorcersi contro. A fine anno, trapiantare un loro pari
proposito di quando è diventato ufficiale nella propria squadra. La
Carlo Ancelotti Ibrahimovic. Molti il trasferimento di Zlatan al società è ingabbiata nel fair
ALLENATORE EVERTON
hanno cambiato direzione, Milan, tanti tifosi - milanisti play finanziario e non opera
RDopo i k.o. con City e altri si sono corretti con inclusi - criticavano, con libertà sul mercato, ma
Liverpool il suo Everton è moderazione, qualcuno ha ironizzavano, disprezzavano, IZ back Zlatan Ibrahimovic, 38, a Cagliari ha segnato il primo gol col Milan non può prescindere dai
tornato a vincere ed ora è 10°. fatto ammenda e chiesto ma più di ogni altra cosa campioni. Vanno bene gli
Ecco l’Ancelotti che volevano. venia. Non mancano gli sottovalutavano Ibrahimovic, Milan in difficoltà. L’errore presente. Questo ha fatto Hernandez e i Leao, intesi
irriducibili, quelli che la sua conoscenza di sé. Se più grande che si potrebbe Zlatan in dieci giorni, ha come ragazzi da plasmare,
insistono con Ibra bollito e Zlatan a 38 anni ha accettato commettere è però quello di ricompattato una squadra però per risalire ad altezza di
pensionato di lusso, ma il gol l’offerta del Milan, lo ha fatto accodarsi alla corrente che a Bergamo contro vero Milan serviranno altri
e la prestazione di Cagliari perché sapeva (sa) di avere dominante adesso, all’onda l’Atalanta si era decomposta. Ibra, di qualche anno più
hanno cambiato tendenze e dentro una riserva di calcio lunga dei “socialisti” Le ha ridato orizzonti, giovani, ma Ibra nel senso
percezioni generali. Il grosso impermeabile all’età e alla riconvertiti a Ibra. È sbagliato orgoglio, voglia di stare della sana arroganza, della
dei “socialisti”, nel senso di condizione fisica, che è pensare che tutto sia risolto e insieme, le ha fatto presenza scenica, della
Victor Sanchez coloro che stanno sui social, migliorabile. «Non sono qui che il Milan sia risorto, in riguadagnare il rispetto degli personalità. Zlatan è il ponte
ALLENATORE MALAGA
ha poca memoria del passato, per fare la mascotte», ha marcia verso il sole avversari. Il ruggito di Ibra a tra passato e futuro, il filo che
RIl video hard costa caro a non si cura del futuro e si detto, a sottolineare la serietà dell’avvenire. Il futuro non Cagliari contiene un riannoda la memoria
Sanchez che sarà licenziato nutre del presente, della scelta. È venuto perché può essere edificato attorno a messaggio potente: il Milan perduta. Il Milan è sempre il
dal Malaga. Meglio che in dell’attimo che fugge, voleva restituire qualcosa di Ibra, l’operazione è stata non è l’Arsenal, il Milan ha Milan.
futuro riprenda solo le partite. incurante del fatto che prima importante al suo vecchio concepita per aggiustare il vinto sette Champions © RIPRODUZIONE RISERVATA

RCS MediaGroup S.p.A. EDIZIONI TELETRASMESSE PREZZI D’ABBONAMENTO


Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano RCS Produzioni Milano S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 C/C Postale n. 4267 intestato a:
Responsabile del trattamento dati PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.6282.8238 | RCS RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI
(D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti Produzioni S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA -
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 Tel. 06.68828917 | RCS Produzioni Padova S.p.A. - Corso ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri
DIRETTORE RESPONSABILE © 2020 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8704.559 | Anno: € 429 € 379 € 299
ANDREA MONTI PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano
può essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici
Tipografia Sedit 4.zero S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. -
70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 | Società Per i prezzi degli abbonamenti all’estero telefonare
andrea.monti@gazzetta.it Urbano Cairo o digitali. Ogni violazione sarà perseguita a norma di legge Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5ª n. all’Ufficio Abbonamenti 02.63798520
35 - 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 | L’Unione Sarda INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI
CONSIGLIERI DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA S.p.A. - Centro Stampa Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it
CONDIRETTORE MILANO 20132 - Via A. Rizzoli, 8 - Tel. 02.62821
Marilù Capparelli, Carlo Cimbri, Tel. 070.60131 | Europrinter SA - Zone Aéropole - Avenue
STEFANO BARIGELLI sbarigelli@gazzetta.it ROMA 00187 - Via Campania, 59/C - Tel. 06.688281 Jean Mermoz -Bb6041 GOSSELIES - Belgium | Miller
Alessandra Dalmonte, Diego Della Valle, DISTRIBUZIONE Distributor Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien
VICEDIRETTORE VICARIO Uberto Fornara, Veronica Gava, m-dis Distribuzione Media S.p.A. - Via Cazzaniga, 19 20132 Road - Luqa LQA 1814 - Malta
GIANNI VALENTI gvalenti@gazzetta.it Gaetano Miccichè, Stefania Petruccioli,
Milano - Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419
SERVIZIO CLIENTI dell’ 1 settembre 1948
VICEDIRETTORI Marco Pompignoli, Stefano Simontacchi, Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola ARRETRATI Rivolgersi al proprio edicolante, oppure a ISSN 1120-5067
PIER BERGONZI pbergonzi@gazzetta.it Marco Tronchetti Provera Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it arretrati@rcs.it o al numero 02-25843604 Il pagamento della CERTIFICATO ADS N. 8617 DEL 18-12-2018
PUBBLICITÀ copia, pari al doppio del prezzo di copertina deve essere La Gazzetta dello Sport Digital Edition ISSN 2499-4782
ANDREA DI CARO adicaro@gazzetta.it RCS MEDIAGROUP S.P.A. - DIR. PUBBLICITÀ effettuato su iban IT 97 B 03069 09537 000015700117
Testata di proprietà de
DIRETTORE GENERALE LA GAZZETTA DELLO SPORT Via A. Rizzoli, 8 20132 Milano - Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848 BANCA INTESA - MILANO intestato a RCS MEDIAGROUP SPA. La tiratura di sabato 11 gennaio
“La Gazzetta dello Sport s.r.l.” - A. Bonacossa © 2020 Francesco Carione www.rcspubblicita.it comunicando via e-mail l’indirizzo ed il numero richiesto è stata di 200.897 copie
PREZZI ALL’ESTERO: Belgio € 3,00; Croazia Hrk 22; Francia € 3,00; Germania € 3,00; Gran Bretagna GBP 2,50; Grecia € 3,00; Lussemburgo € 3,00; Malta € 3,00; Olanda € 3,00; Repubblica Ceca CZK 99; Slovenia € 3,00; Svizzera CHF 3,50
26 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA

GazzaMondo
VIDEO HARD SANCHEZ DEL AMO LICENZIATO
Victor Sanchez del Amo ha perso il posto, Migeul Angel L.R. è
stato fermato, interrogato e rimesso in libertà in attesa della
conclusione dell’indagine. Sono le prime conseguenze della
storiaccia che ha travolto il Malaga, squadra della Segunda
LE EMOZIONI DEL CALCIO INTERNAZIONALE spagnola, all’inizio della settimana.

Così in campo a Gedda, ore 19


REAL MADRID 4-2-3-1 ATLETICO MADRID 4-4-2

12 10 23

I NUMERI MARCELO CORREA TRIPPIER


ALBO D’ORO
22

4
ISCO
4 8 9 5 15 Barça a 13
SERGIO RAMOS KROOS MORATA PARTEY SAVIC Il Barcellona ha
vinto la
13 10 18 13 Supercoppa di
COURTOIS MODRIC JOVIC OBLAK Spagna 13 volte.
I gol segnati da 5 14 7 16 18 Dieci vittorie
Tony Kroos e da VARANE CASEMIRO JOAO FELIX HERRERA FELIPE per il Real
Angel Correa in 15 Madrid, 3
questa stagione: FEDE VALVERDE Deportivo, 2
il giocatore del Atletico Madrid
2 8 12
Real Madrid ha e Athletic
CARVAJAL SAUL RENAN LODI
segnato 2 reti in Bilbao, 1
Liga, 1 in ALLENATORE Zidane ALLENATORE Simeone Valencia,
Champions Panchina: 1 Areola, 3 Militao, PANCHINA: 1 Adan, 4 Arias, Saragozza,
League e 1 in 23 Mendy, 16 James Rodriguez, 2 Gimenez, 22 Hermoso, Siviglia,
semifinali di 27 Rodrygo, 25 Vinicius, 24 Mariano 14 Marcos Llorente, 20 Vitolo, Maiorca, Real
Supercoppa, SQUALIFICATI: nessuno 32 Riquelme Sociedad. Le
l’argentino DIFFIDATI: nessuno SQUALIFICATI: nessuno vittorie dal 2000
dell’Atletico 3 in INDISPONIBILI: Asensio, Nacho, DIFFIDATI: nessuno 2000
Liga e una nella Bale, Benzema, Hazard INDISPONIBILI: Gimenez, Koke, Deportivo
semifinale di Diego Costa, Lemar 2001
Supercoppa. Real Madrid
ARBITRO Sanchez Martinez (Spa)

1
2002
ASSISTENTI Raúl Cabañero Martínez e José Gallego García (Spa) Deportivo
QUARTO UOMO Guillermo Cuadra Fernández (Spa)
2003
TV Ore 19 Diretta Canale 9 INTERNET www.gazzetta.it
Real Madrid
Tedesco Toni Kroos, 30, gioca nel Real Madrid GDS Argentino Angel Correa, 24 anni, gioca nell’Atletico 2004
Saragozza

Il derby di Kroos e Correa


edizione vinta riflettere, promettendogli che 2005
da Zidane alla prima o poi sarebbe stato im- Barcellona
guida del Real portante per il suo Atletico in 2006
Madrid, nel 2017 trasformazione. Angelito è Barcellona
e 1 vinta da uscito confuso dall’incontro. 2007

tra rivincite e gol decisivi


Simeone alla Per circostanze diverse alla fine Siviglia
guida è rimasto e ha iniziato a lottare, 2008
dell’Atletico ha ingoiato in silenzio tribune e Real Madrid
Madrid nel 2014. panchine. Nelle prime 11 partite 2009
della stagione è stato titolare so- Barcellona
lo una volta. 2010

Supercoppa di Spagna: Real-Atletico nelle mani Tre gol e tre assist


Barcellona
2011

di due giocatori che sembravano ai margini dei club È ancora il dodicesimo giocato-
re dell’Atletico per minuti gio-
cati, ma oggi Correa è una pedi-
Barcellona
2012
Real Madrid
di Filippo Maria Ricci- CORRISPONDENTE DA MADRID na fondamentale per il Cholo. 2013
Ha segnato nelle ultime 3 gare Barcellona

N
on hanno vinto né cuni rinnovi per quelli che ave- del Real Zizou 2.0. “Sembra ve- quello del campo. giocate, gli stessi gol fatti negli 11 2014
Liga né Copa del Rey, vano contribuito alla conquista dere il gioco alla moviola” dice mesi precedenti con l’Atletico. A. Madrid
ma grazie ai successi delle 3 Champions consecutive. di lui Luka Modric, stupito dalla E il l Cholo Nell’incredibile partita vinta col 2015
su Valencia e Barcel- Uno dei nomi in lista era quello velocità di pensiero ed esecu- In estate Angel Correa era spin- Barça giovedì, nonostante un A. Bilbao
lona Madrid e Atleti- di Toni Kroos. Il livello del tede- zione del compagno di tante to alla porta dell’Atletico da di- colpo fortuito di Neto sembrava 2016
co si sono regalate un derby che sco era irriconoscibile da mesi, i battaglie. Le qualità che hanno versi fattori: la grande paura di averlo messo ko all’alba del ma- Barcellona
vale un trofeo, la Supercoppa di tifosi dicevano che camminava, portato alla messa in opera del contare e giocare poco, generata tch, ‘Angelito’ ha offerto l’assist 2017
Spagna. Con la vecchia formula che non aveva voglia, la sua abi- gol olimpico che ha spianato la dalla concorrenza di Joao Felix, del primo pareggio a Koke e se- Real Madrid
non avrebbero partecipato, tuale freddezza era interpretata vittoria del Madrid contro il Va- Lemar e Vitolo, il concreto inte- gnato con grande freddezza la 2018
hanno approfittato del cambio: come disinteresse. Florentino lencia mercoledì scorso. I com- resse del Milan unito alla voglia rete del 3-2 definitivo. Terzo Barcellona
un po’ come Toni Kroos e Angel Perez però aveva promesso al pagni lo chiamano ‘Iceman’ e lo dell’Atletico di far cassa con lui passaggio decisivo nelle ultime
Correa, che in estate sembrava- tedesco il rinnovo e ha mante- rispettano anche se non va qua- e prendere Rodrigo Moreno dal 4 apparizioni. Angel e Toni pro-
no ai margini delle loro squadre nuto la parola, allungandogli il si mai alle cene della squadra Valencia. In agosto l’argentino si tagonisti inattesi che potevano
e oggi sono fondamentali. contratto fino al 2023. Toni è perché le fanno dopo le 10 di se- è riunito col connazionale Si- essere fuori da questa Super-
andato in vacanza felice, ma ci è ra e lui a quell’ora è pronto per meone e gli ha trasmesso tutta coppa. Un po’ come Madrid e
Florentino rimasto pochissimo. E sempre andare a letto. Nel documenta- la sua preoccupazione, chie- Atletico con la vecchia formula.
Per tante cose il Madrid è un con un preparatore. È tornato rio dedicato a suo marito la mo- dendogli di lasciarlo andar via. © RIPRODUZIONE RISERVATA
club diverso dagli altri. La scor- tirato a lucido e in questi primi glie di Toni ha rivelato in 6 anni Il Cholo ha ascoltato, ha detto
sa estate, dopo una pessima sta-
gione, erano in programma al-
mesi della nuova stagione è una
delle chiavi del rinascimento
di vita madrilena non è mai an-
dato in centro. Gli interessa solo
che non si sarebbe opposto alla
sua cessione ma lo ha invitato a s TEMPO DI LETTURA 2’32’’

Caos catalano

Pressing del Barça su Xavi l’eventuale acquisizione del lo-


ro allenatore attraverso i canali
ufficiali, da club a club. Ieri pri-
da Barcellona intanto arriva
un’altra notizia: Luis Suarez ha
deciso di operarsi in artrosco-

L’ex blaugrana decide oggi ma della partita Muhammad


Ghulam Al Balushi, ds dell’Al
Sadd, ha parlato in tv: «C’è una
pia per pulire il ginocchio de-
stro. L’intervento è in program-
ma oggi a Barcellona e terrà
L’Al Sadd lo libera: «Gli auguriamo le migliori fortune» trattativa in corso tra il Barcel-
lona e Xavi e da parte nostra gli
fuori gioco il ‘charrua’ per un
periodo stimato in 4-6 settima-
E intanto Suarez si opera al ginocchio: fuori 4-6 settimane auguriamo la miglior fortuna ne. La partita col Napoli per gli
dovunque vada». Se non è un ottavi di Champions è fissata

A
ltro che visita a Ou- è attesa per oggi. po. Perché la decisione non è fa- addio, poco ci manca. All’arrivo per il 25 febbraio, quindi Suarez
smane Dembélé. cile e perché ieri aveva una par- di Xavi avrebbe dato l’ok anche non dovrebbe avere grandi pro-
Oscar Grau ed Eric Pressing istituzionale tita: allena l’Al Sadd (contratto Leo Messi, cosa fondamentale blemi, e infatti la data dell’ope-
Abidal sono sempre Il Ceo e il ds blaugrana sono sta- fino al prossimo giugno) e dove- ovviamente, e beneplacito che razione è stata scelta anche in
a Doha e non se ne ti intercettati a Doha venerdì e va giocarsi la semifinale della avrebbe tranquillizato il presi- base a questi calcoli. Il ‘Pistole-
andranno finché non avranno dal Barça hanno detto che erano Qatar Cup contro l’Al Rayyan: dente Josep Maria Bartomeu, ro’ perderà un buon numero di
ottenuto una risposta, positiva li per visitare l’attaccante infor- ha vinto 4-1 (Grau e Abidal era- restio al cambio di allenatore gare tra campionato e Copa del
o negativa, da Xavi Hernandez tunato. Dembélé l’hanno visto, no in tribuna) e venerdì prossi- anche per il timore di urtare Rey, ma sarà pronto per la
al quale hanno chiesto di tor- si, ma hanno passato molto più mo ha la finale con l’Al Duhail. l’umore della rosa, che col Txin- Champions.
nare al Barça: immediatamen- tempo con Xavi, cercando di L’altro ieri l’Al Sadd aveva twit- gurri si trova benissimo. © RIPRODUZIONE RISERVATA
te in sostituzione di Ernesto convincerlo ad accettare la gui- tato due volte dicendo che Xavi
Suarez operato
Valverde o al più tardi la pros-
sima estate. La risposta di Xavi
da della prima squadra. L’ex
centrocampista ha preso tem-
era concentrato sulla partita e
invitando il Barça a trattare
Brutto k.o. Luis Suarez, 32 anni,
dovrà operarsi al ginocchio LAPRESSE In attesa della risposta di Xavi s TEMPO DI LETTURA 1’45’’
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 27

ALL DUHAIL PRIMO GOL DI MANDZUKIC ROMANIA MUTU C.T. DELL’UNDER 21 BRASILE RENATO OPERATO AL CUORE
Primo gol all’All Duhail per Mandzukic dopo Adrian Mutu, grande talento romeno ed ex (m.c.) Renato, allenatore del Gremio ed
l’addio alla Juventus. L’attaccante croato ha calciatore di Inter, Verona, Chelsea, Juve e exattaccante romanista lascia oggi l’ospedale
siglato la prima rete con un comodo tap in su Cesena è il nuovo commissario tecnico della dopo essersi sottoposto ad un’ablazione,
respinta del portiere avversario contro l’Al nazionale Under 21 della Romania.Ha allenato intervento chirurgico per correggere aritmie
Sailiya, interrompendo un lungo digiuno. il Voluntari e l’Al Whada di Abu Dhabi. cardiache al Copa Star di Rio.

D
allo scivolone di Ger-
rard nel 2014 contro il
Chelsea di Mourinho
TOTTENHAM 0 Le altre di Premier
che costò il titolo, alla
caduta in ginocchio
dello Special One, dopo l’occa-
sione da urlo divorata da Lo Cel-
LIVERPOOL
PRIMO TEMPO: 0-1
1 Ancelotti vince
so nel finale di questa partita: in
due immagini, la storia recente
dei Liverpool. Il mondo, calcisti-
MARCATORI: Firmino al 37’ p.t.

TOTTENHAM (3-4-3) grazie a Richarlison


Oggi Aston Villa-City
Gazzaniga 6,5; Tanganga 6,
camente parlando, è cambiato. Alderweireld 6, Sanchez 7, Rose 5,5
L’armata rossa di Jurgen Klopp (dal 24’ s.t. Lamela 6); Aurier 7, Winks
sta facendo la rivoluzione a suon 6, Eriksen 5,5 (dal 24’ s.t. Lo Celso 5),
di record: l’1-0 conquistato nello Son 5,5; Alli 5,5, Moura 7.
Terzo successo in cinque gare per i Toffees
spettacolare stadio del Tot- PANCHINA: Vorm, Vertonghen, Dier,
tenham è la vittoria numero 20 Skipp, Sessegnon. dall’arrivo di Carletto. Poker dello United
in 21 match di campionato, nuo- ALLENATORE: Mourinho 6,5.
al Norwich con doppietta di Rashford
vo primato tra le leghe europee LIVERPOOL (4-3-3)
più importanti. Non solo: il Li- Alisson 6; Alexander-Arnold 6, - CORRISPONDENTE DA LONDRA
verpool è arrivato a 38 gare di fila Gomez 6,5, Van Dijk 7, Robertson 6,5;

C
senza ko in Premier. In pratica, Oxlade-Chamberlain 6 (dal 16’ s.t. arlo Ancelotti consi- rata da urlo sulla capocciata di
un intero torneo. Lallana 5,5), Henderson 7, Wijnaldum dera Richarlison il Murray. La moviola ha annulla-
7; Salah 6 (dal 46’ s.t. Shaqiri sv),
Firmino 7, Mané 5,5 (dal 36’ s.t. Origi
miglior colpo di mer- to il 2-0 di Calvert-Lewin: solare
Tanganga sv). cato degli ultimi anni il fallo di mano dell’attaccante.
Ieri è andata bene, perché la ri- PANCHINA: Adran, Phillips, Williams, dell’Everton e il gol
presa giocata all’arma bianca Minamino. firmato dal brasiliano contro il Oggi il City
dal Tottenham e le occasioni fal- ALLENATORE: Klopp 7. Brighton al 38’ è stato un omag- Il Leicester continua a frenare –
lite prima da Son – tiro alto da gio all’allenatore italiano: due le Foxes hanno perso in casa
posizione perfetta – e poi da Lo avversari saltati con un drib- con il Southampton, parziale ri-
ARBITRO: Atkinson 5,5.
Celso con la porta spalancata, NOTE: AMMONITI Gomez, Oxlade- bling delizioso e tiro a giro ful- vincita dei Saints dopo lo 0-9
lasciano intendere i meriti degli Chamberlain per gioco scorretto. minante. L’1-0 non ha solo con- dell’andata – e il Manchester Ci-
Spurs. Nelle difficoltà Mourinho Spettatori 61.023. Tiri in porta 4-7. Tiri segnato ai Toffees il terzo suc- ty, impegnato oggi a Birmin-
si esalta. Offre il meglio del suo fuori 10-6. Angoli 4-3. In fuorigioco 2- cesso in cinque gare dell’era- gham nella tana dell’Aston Vil-
repertorio: quando tutti lo dan- 2. Recuperi: 3’ p.t.; 3’ s.t. Ancelotti, ma ha permesso di la, potrebbe riconquistare il se-
no per battuto, inventa qualcosa rialzare la testa dopo una setti- condo posto. Pep Guardiola pe-
per sparigliare la situazione. mana difficile. Il ko in Fa Cup rò avverte: «Giochiamo contro
Con Kane e Sissoko finiti sotto i Decisivo Roberto Firmino, 28 anni, ha deciso la sfida con il Tottenham EPA con le riserve e i giovani del Li- un club storico che in settimana
ferri e il duo Lloris-Davies anco- verpool ha agitato il popolo Tof- ha pareggiato proprio in casa

Ancora Firmino,
ra in fase di recupero, il manager fees: tifosi a colloquio con il di- del Leicester». Guardiola co-
portoghese ha lanciato dall’ini- rettore sportivo Brands, batti- mincia a recuperare pezzi: con-
zio il giovane difensore Japhet becco via social di Delph. Nella tro il Villa si rivedrà tra i pali
Tanganga, una sola presenza fi- nota del matchday programme, Ederson, mentre fra venti giorni
no a ieri in Coppa di Lega, contro le parole di Carlo: «Contro il dovrebbe esserci il ritorno del

infinito Liverpool
il Colchester. E’ stata una scelta Brighton comincia una nuova difensore Laporte. Il City ha ri-
meditata: Tanganga sapeva già fase. La delusione per la sconfit- cominciato anche a galoppare:
da venerdì che era scoccata la ta nel derby non si smaltirà fa- otto successi e un ko nelle ulti-
sua ora. Dopo appena due mi- cilmente, ma dobbiamo guar- me nove gare. Un sorriso pure
nuti, il ragazzo ha dato ragione dare avanti e ripartire». in casa del Manchester United.

Tottenham battuto
al coraggio di Mourinho: ha al- Nel poker al Norwich, Rashford
lontanato dalla linea il pallone Il match mattatore: doppietta per festeg-
calciato da Firmino. Oxlade- L’Everton, schierato con il 4- giare la gara numero 200 con i
Chamberlain ha poi piazzato la 4-2, ha dominato il primo tem- Red Devils. I gol? In totale 63:
ribattuta e colpito il palo. Tan- po. La Var ha negato un possibi- non male all’età di 22 anni.
ganga, spostato nella ripresa a le rigore ai Toffees dopo una ca- bold
sinistra, ha sbagliato solo una
volta: è stato dribblato da Firmi- I Reds non perdono da 38 partite e duta in area di Walcott. Nella ri-
presa, il Brighton ha preso VENTIDUESIMA GIORNATA: vener-

in classifica allungano ancora: +16


no in occasione del gol del Liver- coraggio, creando due occasioni dì: Sheffield Un.-West Ham 1-0. Ieri
Crystal P.-Arsenal 1-1; Everton-Brighton
pool. Un peccato figlio soprat- per segnare: Trossard ha colpito 1-0; Leicester-Southampton 1-2; Man-
tutto dell’inesperienza, di fronte la traversa, mentre Pickford ha chester Un.-Norwich 4-0; Chelsea-
al talento smisurato del brasilia- di Stefano Boldrini- CORRISPONDENTE DA LONDRA evitato il pareggio, con una pa- Burnley 3-0; Wolverhampton-Newcast-
no, che ha chiuso il 2019 da pro- le 1-1; Tottenham-Liverpool 0-1. Oggi:
tagonista con le reti che hanno Lamela e Lo Celso. Lui stesso ha Firmino e conclusa con una gira- ol: «Abbiamo cercato di contra- (ore 15) Bournemouth-Watford; (17.30)
portato al trionfo nel Mondiale caricato i giocatori fino all’ulti- ta in acrobazia di Mané. L’unico stare la migliore squadra del Aston Villa-Manchester City.
CLASSIFICA Liverpool 61 punti;
per club e ha iniziato il 2020 a mo secondo: anche al 92’, con i reparto dove talvolta il manager mondo in un momento di grazia.
Leicester 45; Man. City 44; Chelsea 39;
passo di carica. pugni al cielo e le urla, ha cerca- tedesco deve mettere mano è il Sono orgoglioso dei miei calcia- Man. Utd 34; Sheffield Utd. 32; Wolve-
to di dare l’ultima spinta ai suoi. centrocampo, privo di Fabinho e tori. Tanganga? Un debutto ec- rhampton 31; Tottenham 30; Crystal P.
Le mosse di Mou Milner. Henderson sta però vi- cellente. Che cosa è cambiato 29; Arsenal, Everton e Southampton
Mourinho ha provato in tutti i Vita facile vendo la miglior stagione di sem- nella ripresa? Abbiamo cercato 28; Newcastle 26; Burnley, Brighton 24;
modi a opporsi allo strapotere Jurgen Klopp, al contrario, ha la pre e Wijnaldum è una sicurezza. di più il confronto fisico. Se lo West Ham 22; Aston Villa 21; Bourne-
del Liverpool. Ha schierato dal- vita facile. Ormai il Liverpool pa- Oxlade-Chamberlain è qualcosa avessimo fatto nel primo tempo, mouth 20; Watford 19; Norwich 14.
West Ham e Liverpool una gara in
l’inizio Eriksen, ignorando le re telecomandato. Gioca a me- di più di una riserva: se non fosse saremmo crollati. Questo Liver- meno.
voci di mercato. Ha scelto il 4- moria. Il quartetto della difesa ri- stato frenato dagli infortuni, pool è impressionante».
4-2 di partenza, poi declinato spetta un copione consolidato. Il avrebbe avuto un’altra carriera. © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
nel 4-3-3. Ha giocato la carta del trio d’attacco è un orologio:
Le parole
debuttante. Ha puntato, nel fi-
nale, nella freschezza atletica di
splendida un’azione sullo 0-0,
impostata da Salah, rifinita da Mou ha reso omaggio al Liverpo- s TEMPO DI LETTURA 2’35’’
In crescita Carlo Ancelotti, 60 s TEMPO DI LETTURA 2’01’’

Francia

Il Psg a Monaco e Tuchel esalta Icardi: «Impressionante»


Il tecnico: «È molto efficace anche in si ripeterà poi mercoledì, nel re-
cupero dell’andata.
dell’emiro. Nonostante i dubbi
di Wanda che nei giorni scorsi
d’estate. Ma visto il rendimento
esplosivo, magari Wanda vorrà
difesa, sa come attaccare gli spazi e ha ricordato che «non c’è nulla rivedere in qualche altro detta-
mantenere l’equilibrio della squadra» Affare di certo». glio cruciale.
Il tecnico spagnolo, subentrato 20/a GIORNATA: Rennes-Marsiglia 0-1;
di Alessandro Grandesso- PARIGI a fine anno al portoghese Jar- Equilibri Bordeaux-Lione 1-2; Amiens-Montpellier
1-2; Angers-Nizza 1-1; Metz-Strasburgo
dim, ha già vinto in coppa di Di certo però c’è l’ammirazione 1-0; Nimes-Reims 2-0; Tolosa-Brest 2-5.

N
on è più solo una sti a Milano. Ma l’allenatore pa- Francia, eliminando ai 32/mi il di Tuchel: «Mauro, l’ho scoperto Oggi: ore 15 Saint Etienne-Nantes; ore 17
questione di feeling. rigino Tuchel è sedotto: «Mauro Reims, con doppietta di Keita qui a Parigi. Sapevo dei gol ma Digione-Lilla; ore 21 Psg-Monaco.
Quello tra il Psg e mi ha impressionato, è un gio- (2-1). Ma ora se la vede con una mi ha impressionato per affida- CLASSIFICA: Psg 45; Marsiglia 41; Ren-
Mauro Icardi sembra catore di altissimo profilo». In squadra al completo che viene bilità, professionalità e senso nes 33; Lilla 31; Montpellier 30; Lione,
ormai amore vero. Il ballo c’è anche il riscatto da 70 da otto vittorie consecutive e 34 tattico. E’ molto efficace anche Nantes, Angers 29; Monaco, Reims,
Nizza 28; Strasburgo 27; Bordeaux 26;
matrimonio però dipenderà milioni: «L’affare del secolo» gol fatti, di cui 7 di Icardi, salito in difesa, sa come attaccare gli
Brest, Saint Etienne 25; Metz 20; Digio-
anche da Wanda Nara che da per il quotidiano Le Parisien. a 17 reti da inizio stagione, spazi e mantenere l’equilibrio ne 18; Amiens 17; Nimes 15; Tolosa 12.
moglie e soprattutto agente del- Nel frattempo, i campioni di quando è arrivato in prestito della squadra. Sono molto sod-
l’ex capitano nerazzurro ha Francia se la vedono stasera con gratuito con diritto di riscatto a disfatto del suo rendimento». Lo © RIPRODUZIONE RISERVATA

espresso perplessità sul futuro il Monaco dell’ex c.t. della Spa- 70 milioni. «L’affare del seco- sono anche i dirigenti che in teo-
parigino del marito. Colpa an-
che della distanza dai figli rima-
gna, Robert Moreno, all’esordio
in campionato. Un incontro che
In forma Mauro Icardi, 26 anni,
già 17 gol con la maglia del Psg AP
lo» per il Parisien che ricorda
come tutto dipenda dal club
ria devono solo confermare con-
tratto fino al 2024 sigillato s TEMPO DI LETTURA 1’40’’
28 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA

laPICCOLA 7 12
IMPIEGATA commerciale plurien- COPPIA italiana con esperienza, AZIENDE
nale esperienza estero, inglese massima serietà, disponibilità of- IMMOBILI TURISTICI
CESSIONI E RILIEVI
f r a n c e s e , o f f r e s i . Te l . f re s i . Te l . 3 4 5 . 5 3 . 0 3 . 5 9 6 -
la pubblicità con parole tue 333.31.48.983 ngkjord@libero.it Il Corriere della Sera e La Gazzetta
COMPRAVENDITA 7.1
dello Sport con le edizioni stampa e
Info e prenotazioni: RAGIONIERE, Milano, plurienna- CAMOGLI villa prestigiosissima, nobi- GRUPPI investitori ricercano digital offrono quotidianamente agli
Tel 02 628 27 555 - 02 628 27 422 le esperienza contabilità e bilan- SRILANKESE 44enne offresi do- liare, 600 mq, vista fantastica, anche immobili – aziende agricole – inserzionisti un’audience di oltre 6,5
Fax 02 655 24 36 ci, ottimo inglese, word, excel, mestico/badante, pluriennale bifamiliare, privato vende. allevamenti – aziende pro-
e-mail: agenzia.solferino@rcs.it offresi per società e commercia- milioni di lettori.
esperienza, cucina italiana, puli- 335.26.61.14 duzione industriale anche in
il servizio è attivo dal lunedì al venerdì listi. rbarisciani@yahoo.it. zie, stiro, anche altre mansioni. difficoltà. 329.53.15.405 – La nostra Agenzia di Milano è a dispo-
dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17.30 340.422.96.53 sizione per proporvi offerte dedicate a

9
329.54.61.858 sivasrl@outlook.com
TERRENI soddisfare le vostre esigenze e rendere
RESPONSABILE amministrati- PRESTAZIONI TEMPORANEE 1.7 efficace la vostra comunicazione.
va, autonoma fino al bilancio,
estero, contabilità analitica, ge- COLLINE vicinanze Salice Terme ven-

16
DISEGNATORE autocad, perito AVVENIMENTI TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA
stione della liquidità. Libera su- meccanico, carpenteria, piping, desi prestigioso castello del 1400 con
C'È POSTA PER TE! E RICORRENZE Rubriche in abbinata: Cor-
bito. Cell. 338.11.87.177 macchine, autonomo, neopen- parco secolare con annessa azienda
agricola con splendidi fabbricati e ter-
riere della Sera - Gazzetta
Avvenimenti - Ricorrenze sionato offresi. Tel. 320.19.70.734 dello Sport:
20ENNE diplomato lingue estere reno di 300.000 mq. 335.83.83.978
Vuoi scrivere un messaggio ad una inglese, francese, cinese, spa- n. 0 Eventi Temporary Shop: € 4,00;
persona cara che rimarrà impresso e gnolo, ottima presenza offresi

10
n. 1 Offerte di collaborazione: €

5
che potrai conservare tra i tuoi ricordi? IMMOBILIARI RESIDENZIALI A LAVINIA
La rubrica 16 è quella che fa per te!
primo impiego settore com- VACANZE E TURISMO 2,08; n. 2 Ricerche di collaboratori: €
merciale, turistico, sportivo. COMPRAVENDITA S SORPRESA! Oggi compi 18 7,92; n. 3 Dirigenti: € 7,92; n. 4 Avvisi
Chiamaci per un preventivo gratuito. 377.23.85.761 anni: che meraviglia! Con legali: € 5,00; n. 5 Immobili residen-
Tel. 02.6282.7422 -02.6282.7555 ALBERGHI-STAZ. CLIMATICHE 10.1
agenzia.solferino@rcs.it VENDITA MILANO CITTA' 5.1 struggente, immenso ed in- ziali compravendita: € 4,67; n. 6
COLLABORATORI FAMILIARI/
RIMINI Hotel Leoni tre stelle - distruttibile amore ti auguro Immobili residenziali affitto: € 4,67;
BABY SITTER/BADANTI 1.6
PIAZZA REPUBBLICA privato 0541.38.06.43 - Sulla passeggiata, che ogni attimo della tua vita n. 7 Immobili turistici: € 4,67; n. 8
COLLABORATRICE domestica, vende appartamento 170 mq Pasqua all inclusive 3 giorni: bevande, sia lieve, sereno e straripante Immobili commerciali e industriali:
esperienza, italiana, flessibilità piano alto. CE: C - IPE: 100,92 area benessere, parcheggio, anima- di felicità. Papi €4,67; n. 9 Terreni: € 4,67; n. 10
zione bimbi, ottimi menù euro 186,00.

1
oraria, fisso, libera impegni. Refe- kWh/mqa. alessia.olda-
OFFERTE ni@gmail.com Speciale Sigep - www.hotelleoni.it Vacanze e turismo: € 2,92; n. 11
DI COLLABORAZIONE renze controllabili. 389.78.54.947
Artigianato trasporti: € 3,25; n. 12
Aziende cessioni e rilievi: € 4,67; n.

19
13 Amici Animali: € 2,08; n. 14
AUTOVEICOLI
IMPIEGATI 1.1 CERCHI NUOVI COLLABORATORI? Casa di cura e specialisti: € 7,92; n.
15 Scuole corsi lezioni: € 4,17; n.
16 Avvenimenti e Ricorrenze: € 2,08;
CONTABILE pluriennale espe-
rienza co.ge fino bilancio ante im-
OFFRI DEI SERVIZI? AUTOVETTURE 19.2 n. 17 Messaggi personali: € 4,58;
poste cli/for iva banche gestione n. 18 Vendite acquisti e scambi: €
ritenute part-time. 328.69.38.755 VUOI VENDERE O COMPRIAMO AUTOMOBILI
3,33; n. 19 Autoveicoli: € 3,33; n.
qualsiasi cilindrata, massime va-
20 Informazioni e investigazioni: €
CONTABILE 30ennale esperienza COMPRARE UN PRODOTTO? lutazioni. Passaggio di proprietà,
pagamento immediato. Autogiol- 4,67; n. 21 Palestre saune massaggi:
varie aziende, co.ge., Iva, ban- € 5,00; n. 22 Il Mondo dell’usato: €
che, tesoreria, ciclo attivo/passi- CENTRA I TUOI OBIETTIVI li - Milano 02.89.50.41.33 -
327.33.81.299 1,00; n. 23 Matrimoniali: € 5,00;
vo, intrastat, esterometro, predi-
n. 24 Club e associazioni: € 5,42.
sposizione bilancio, valuta pro-
poste zona Milano Malpensa/Le- sulle pagine di Corriere della Sera
RICHIESTE SPECIALI
e La Gazzetta dello Sport.
24
gnano. 349.82.37.130 ore pasti.
CLUB E ASSOCIAZIONI Per tutte le rubriche tranne la 21e 24:
Oltre 5 milioni di lettori ogni giorno Info e prenotazioni: Capolettera: +20%
CUSTOMER service estero, tel 02 628 27 555
esperienza pluriennale assisten- Neretto riquadrato: +40%

laPICCOLA
02 628 27 422 Colore evidenziato giallo: +75%
za clienti nel pre-post vendita, Fax 02 655 24 36
gestione ordini, logistica e ma- PA M E L A i n c o n t r i m a l i z i o s i In evidenza: +75%
la pubblicità con parole tue e-mail:
gazzino. Import/export. Mercati 899.00.59.59. Euro 1,00min/iva- Prima fila: +100%
agenzia.solferino@rcs.it
anglo-francofoni. Milano-Milano to. VM 18. ADL Madama31 Tori- Tariffa a modulo: € 110 esclusa la
nord. Offresi. Cell. 338.92.60.900 no rubrica 4
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 29

Serie B e C/ TRA MERCATO E CAMPIONATO

Trattative di B / Il Crotone si riavvicina ad Armenteros

Il Frosinone su Firenze. Entella: Mazzitelli?


di Alessandro Russo - MILANO

L’
Empoli si confer- sta lavorando a due innesti im- tista piace Morosini del Bre- era all’Entella) che dovrebbe che lui in Belgio, al Beveren)
ma protagonista e portanti: per il centrocampo scia, ma il suo arrivo è legato arrivare domani, mentre nel potrebbe riprendere Mosca-
ha ufficializzato Mazzitelli (Sassuolo), che è an- alla partenza di Ninkovic per il frattempo ha ufficializzato ti dal Trapani. Per l’attacco
anche gli arrivi di che nel mirino dell’Ascoli, e Bari, un affare che però negli l’ingaggio in prestito di Buon- del Cittadella non c’è solo
Sierralta dall’Udi- per l’attacco Melchiorri (Peru- ultimi giorni si è incartato. giorno dal Torino: è un gioca- Beretta (Ascoli): da non tra-
nese e di La Mantia dal Lec- gia), più abbordabile rispetto a tore che Castori ha già allenato scurare l’ipotesi Costantino
ce. Ma le altre squadre non Palombi della Cremonese (ma Altre operazioni a Carpi. Da Torino invece si (Triestina), mentre in par-
stanno a guardare. è della Lazio). Deve fare molte A inizio settimana è attesa una blocca l’uscita di Millico per il tenza c’è Vrioni. Si allontana
operazioni la Salernitana, che schiarita a Crotone per l’attac- Chievo: l’attaccante non vor- Moreo (Empoli) dal Porde-
I nomi caldi al momento ha definito l’arrivo cante che deve rimpiazzare Vi- rebbe rinnovare il contratto e none, che sembra sempre
Il Frosinone, in attesa di di Aya dal Pisa e attende il sì di do (andato al Pisa): è probabile quindi il prestito è stato conge- più convinto a puntare su
concentrarsi sull’attacco, ha Curcio dal Brescia: s’era parla- un riavvicinamento ad Ar- lato; è confermato invece che il Bocalon del Venezia; per la
definito l’arrivo dall’Ascoli to anche di un interessamento menteros, che è in uscita dal Chievo comunque avrà Vigna- difesa invece è imminente
dell’esterno D’Elia e per il per Mora, ma il centrocampi- Benevento dopo l’arrivo di to fino a giugno: domani il fan- l’annuncio dell’arrivo di Ra-
centrocampo ha chiesto Fi- sta non lascerà lo Spezia e co- Moncini (resta invece Coda, tasista fa le visite con il Bolo- nieri dalla Fiorentina.
renze alla Salernitana, ma munque per lui la società che che si trasferirà al Monza a lu- gna e poi rientra in prestito. Il © RIPRODUZIONE RISERVATA

pare che Lotito in persona ha manifestato maggior inte- glio). Il Trapani - sempre in Livorno ha l’ok per Omeonga
abbia stoppato l’operazione.
Attenzione all’Entella, che
resse è stata l’Ascoli. A propo-
sito dell’Ascoli: come trequar- Mezzala Luca Mazzitelli, 24 anni
pieno marasma societario - ha
convinto Coulibaly (Udinese,
(Genoa, era in Belgio) e se non
convince Emmers (Inter, è an- s TEMPO DI LETTURA 2’ 56”

Il Monza e 6mila tifosi


Novara cercherà di farlo sul
S E R I E C
campo, contro la squadra che
sta dominando il girone A e
che non ha mai perso in tra-
sferta (l’unico k.o. in casa con- Il Bari di scena a Viterbo

alla prima del Novara


tro il Siena 13 partite fa): lonta-
no dal Brianteo 8 vittorie e 2
Catania, adesso si gioca
pari. Brocchi, dopo il ritiro di ● Questa la situazione nei tre gironi di Serie C dopo la fine
Maiorca, porta in panchina i del girone di andata e dopo i quattro anticipi di ieri, con il
nuovi Rauti e Morosini. La pri- programma delle partite di oggi:
ma partita dopo una lunga so- ● GIRONE A Monza p. 46; Pontedera 36; Renate 33;
Debutta la nuova proprietà: atteso Berlusconi sta è sempre un’incognita e
una cornice del genere sarà un
Novara 32; Carrarese e Siena 31; AlbinoLeffe* 29;
Alessandria 28; Arezzo e Pro Patria* 24; Como, Pistoiese,

Biglietti a 2 euro in beneficenza per la festa bel banco di prova.

Il dopo De Salvo
Pro Vercelli e Juventus U23 23; Pianese e Lecco 19;
Gozzano e Pergolettese 18; Olbia 12; Giana 10. (*una
partita in più) Oggi, ore 15 Alessandria-Carrarese
(andata 1-1) e Giana-Olbia (1-2); ore 17.30 Arezzo-
di Nicola Binda Per Novara dopo 13 anni sarà la Pianese (0-1), Como-Gozzano (2-0), Novara-Monza (0-2),
prima partita senza Massimo Pistoiese-Pergolettese (2-0), Ponte- dera-Renate (0-4) e

C
i dovrebbe essere menti e una bella iniziativa: bi- De Salvo. Ceduta la maggio- Pro Vercelli-Lecco (0-2). Domani, ore 20.45 Siena-
Silvio Berlusconi a glietti a 2 euro e incasso per la ranza del club (gli è rimasto il Juventus U23 (3-2, diretta su Raisport)
dare il battesimo alla pediatria dell’ospedale. La cit- 20%), il presidente ha passato
nuova proprietà del tà ha risposto molto bene, con la mano lasciando il club in Se- ● GIRONE B Vicenza p. 45; Carpi 41; Reggiana 38;
Padova 36; Südtirol 35; Piacenza 34; Sambenedettese* 31;
Novara. E’ una giornata storica circa 6.000 biglietti già acqui- rie C dove l’aveva preso, ma do- Feralpisalò 30; Modena 29; Virtus Verona 27; Triestina* 26;
quella di oggi per il club azzur- stati, compresi i 500 venduti ai po avergli dato valore: l’ha por- Cesena 24; Fermana 21; Vis Pesaro 19; Ravenna 18;
ro, che sarà celebrata degna- tifosi del Monza, che hanno tato in A, gli ha fatto fare 6 sta- Arzignano 16; Gubbio 15; Imolese 14; Fano 13; Rimini 12.
mente. Arriva il Monza capoli- approfittato dello sconto. gioni in B e ha vinto 2 Super- (*una partita in più) Oggi, ore 15 Fano-Padova (andata
sta e il suo proprietario è accre- coppa di Lega Pro, in più ha 1-6), Modena-Piacenza (1-2), Reggiana-Ravenna (2-1),
ditato, ma deciderà all’ultimo Il mercato in campo costruito Novarello, rinnovato Rimini-Feralpisalò (2-2) e Virtus Verona-Gubbio (2-2);
ore 17.30 Arzignano-Imolese (0-0), Carpi -Südtirol (3-2),
se seguire la squadra anche Con un colpo a effetto, il Nova- lo stadio Piola, allestito un set- Fermana-Vicenza (1-3) e Vis Pesaro-Cesena (2-1)
stavolta, come spesso ha fatto ra presenterà ai tifosi anche il tore giovanile di prim’ordine e
nelle trasferte più comode. Per primo rinforzo di gennaio: un avviato il progetto della Città ● GIRONE C Reggina* p. 49; Bari e Potenza 39; Monopoli
Berlusconi potrebbe essere an- talento del 2000 che giocava dello Sport. De Salvo, un e Ternana 37; Catanzaro 29; Catania 28; Vibonese e
che l’occasione per conoscere nella massima serie della Ro- brianzolo che vede proprio il Avellino 26; Casertana, Teramo e Cavese* 25; Paganese e
Viterbese 24; Francavilla 22; Picerno* 20; Bisceglie 14;
Maurizio Rullo, la figlia Elisa, il mania e che ha il doppio passa- Monza dare inizio alla nuova Rende 13; Sicula Leonzio 11; Rieti* (-5) 8. (*una partita in
presidente Marcello Cianci e porto. E dopo la partita il neo era del Novara. Era destino. più) Oggi, ore 15 Avellino-Vibonese (andata 1-0),
tutta la nuova compagine so- d.s. Urbano si vedrà con il col- © RIPRODUZIONE RISERVATA Catanzaro-Bisceglie (1-1), Francavilla-Catania (1-2),
cietaria del club piemontese. lega monzese Antonelli per Potenza-Ternana (0-1), Sicula Leonzio-Teramo (0-2) e
Una dirigenza che si è presen-
tata a Novara con buoni argo-
cercare di ingaggiare l’attac-
cante Gliozzi. L’altro colpo il
La presentazione I nuovi proprietari del Novara:
da sinistra Maurizio Rullo, Marcello Cianci ed Elisa Rullo s TEMPO DI LETTURA 2’ 14”
Viterbese-Bari (3-1); ore 17.30 Monopoli-Paganese (0-2)
e Rende-Casertana (0-2, a Cosenza)

Gli anticipi / Girone C Girone A Girone B

Reggina che batosta di Giampaolo Esposito -


CASTELLAMMARE DI S. (NA) RIETI 0 PRO PATRIA 2 TRIESTINA 1

Toscano, primo k.o. La Cavese dà scacco alla… Reggi-


na costringendo i calabresi alla
prima sconfitta in campionato e
PICERNO 1 ALBINOLEFFE
Decide Santaniello AlbinoLeffe in... Cori Samb, impresa in 9
3 SAMBENEDETTESE 2

La Cavese ne fa tre dopo 11 vittorie consecutive. La


squadra di Sasà Campilongo
non poteva trovare modo mi-
malgrado la febbre alla festa degli ex
Il Rieti precipita Brutta Pro Patria
Massolo para tutto
Flop della Triestina
gliore di vendicarsi della mani-
ta dell’andata. L’approccio con MARCATORE Santaniello su rigore al MARCATORI Cori (A) al 4’, Colombo MARCATORI Cernigoi (S) al 4’ p.t.; Di
CAVESE 3 la Cavese è quello giusto e già al- 40’ s.t.
RIETI (4-3-1-2)
(PP) al 29’ p.t.; Cori (A) al 9’, Colombo
(PP) al 14’, Giorgione (A) al 16’ s.t.
Pasquale (S) al 16’, Costantino (T) 45’ s.t.
TRIESTINA (4-3-1-2)
l’11’ arriva l’1-0 grazie a un silu- Addario 6; Tiraferri 6,5, Celli 6, Aquilanti PRO PATRIA (3-5-2) Offredi 5,5; Formiconi 6 (23’ s.t. Mensah
ro dalla lunga distanza di Mate- 6,5, M. Esposito 5; C. Esposito 6,5 (dal 42’ Mangano 5; Battistini 5,5, Lombardoni 5, 6), Codromaz 5,5 (dal 13’ s.t. Gatto 5),
REGGINA 0 ra che si infila all’incrocio. La
s.t. Del Regno s.v.), Serena 6 (dal 28’ s.t.
Arcaleni s.v.), Tirelli 6; De Paoli 6,5; Beleck
Boffelli 5; Masetti 5,5, Colombo 6,5 (dal 27’
s.t. Defendi 5,5), Bertoni 5 (dal 27’ s.t.
Malomo 6, Lambrughi 5; Giorico 5,5 (dal
28’ s.t. Paulinho 6), Lodi 6, Maracchi 5,5
MARCATORI Matera all’11’ p.t.; Di capolista cerca di reagire ma in 5, De Sarlo 5 (dal 17’ s.t. Russo 6). Fietta 5,5), Pedone 5 (dall’8’ s.t. Ghioldi (dal 13’ s.t. Frascatore 5,5); Procaccio
Roberto su rigore al 7’, Spaltro al 12’ s.t. (Pegorin, Granata, Sette, Poddie, Nallo, 5,5), Galli 5; Mastroianni 5 (dal 36’ s.t. 6,5; Gomez 6 (dal 1’ s.t. Costantino 6,5),
CAVESE (4-4-1-1)
attacco Reginaldo pare molto Bartolotta, Zona, Giordano). All. Beni 6 Parker s.v.), Le Noci 5 (dall’8’ s.t. Kolaj Granoche 5. (Matosevic, Scrugli, Cernuto,
Kucich 6,5 (dal 16’ p.t. D’Andrea 6,5); fumoso e Corazza non si dimo- PICERNO (3-5-2) 5,5). (Tornaghi, Marcone, Palesi, Ermacora, Steffè, Salata). All. Gautieri 5
Matino 6 (dal 34’ s.t. Marzupio s.v.), stra letale come al solito, fallen- Pane 6; Priola 5,5, Fontana 6, Lorenzini Spizzichino, Cottarelli, Molinari, Ferri). SAMBENEDETTESE (4-3-3)
Rocchi 6,5, Marzorati 7, Polito 6; Spaltro 6,5; Melli 5,5 (dal 28’ s.t. La Vigna 6,5), All. Sala 5 (Javorcic squalificato) Massolo 7,5; Rapisarda 6, Biondi 6,5,
7, Castagna 6,5 (dal 24’ s.t. Bulevardi 6), do due volte il pari: al 14’ Kucich Calamai 6 (dal 20’ s.t. Pitarresi 6), ALBINOLEFFE (3-5-2) Miceli 5, Gemignani 7; Gelonese 6,5 (dal
Matera 6,5, Sainz-Maza 6 (dal 34’ s.t. gli nega la gioia del gol (per poi Vrdoljak 5,5, Kosovan 6, Guerra 5,5 (dal Abagnale 5,5; Mondonico 6,5, Gavazzi 6,5, 37’ s.t. Carillo s.v.), Angiulli 6, Frediani 6,5
De Rosa s.v.); Russotto 7,5; Di Roberto 48’ s.t. Squillace s.v.); Nappello 6,5 (dal Canestrelli 6; Gusu 6,5, Quaini 6,5, Nichetti (dal 28’ s.t. Grandolfo 6); Volpicelli 7 (28’
6,5 (dal 24’ s.t. Favasuli 6). (D’Andrea, infortunarsi ad un piede caden- 20’ s.t. Santaniello 7), E. Esposito 6,5 6,5 (dal 22’ s.t. Genevier 6), Giorgione 7, s.t. Rocchi 6), Cernigoi 6,5, Orlando s.v.
Nunziata, D’Ignazio, Mirante, Galfano, do male), al 32’ invece Corazza è (dal 28’ s.t. Cecconi 6,5). (Cavagnaro, Gonzi 6,5; Sibilli 6 (dal 28’ s.t. Kouko 6), (11’ p.t. Di Pasquale 7). (Santurro, Fusco,
De Luca). All. Campilongo 7 Ripa, Zaffagnini, Ruggieri, Donnarumma, Cori 7,5. (Brevi, Pagno, Rasi, Riva, Trillò, Garofalo, Panaioli, Piredda, Bove,
REGGINA (3-5-2)
poco preciso da sottomisura. Montagno). All. Giacommarro 6,5 Ravasio, Bertani, Mandelli, Galeandro, Rea). All. Dottori 7 (Montero squalificato)
Guarna 5,5; Loiacono 5,5, Bertoncini 5,5, Nella ripresa così Mimmo To- ARBITRO Emmanuele di Pisa 6. Petrungaro). All. Zaffaroni 7 ARBITRO Paterna di Teramo 6,5
Rossi 5,5; Rolando 5,5 (dal 14’ s.t. Sarao scano rivolta la Reggina ope- NOTE paganti 163, abbonati 246, incasso ARBITRO Arace di Lugo di Romagna 6 NOTE paganti 910, abbonati 4.081, incasso
5,5), Bianchi 5,5 (dal 22’ s.t. Sounas 5,5), di 878 euro. Ammoniti De Sarlo e NOTE paganti 449, abbonati 490, incasso non comunicato. Espulsi Miceli all’8’ p.t. e
De Rose 5,5, Rivas 5,5 (dal 1’ s.t. Bellomo rando tre cambi, ma mentre la M. Esposito. Angoli 9-7 di 7.432 euro. Ammonito Abagnale. Cernigoi al 26’ s.t.; ammoniti Volpicelli,
5,5), Bresciani 5,5 (dal 1’ s.t. Liotti 5,5); sua squadra si sta riorganizzan- Angoli 4-4 Maracchi, Frascatore, Granoche, Malomo
Corazza 5,5, Reginaldo 5,5 (dal 1’ s.t. di Christian Diociaiuti / RIETI e Rapisarda. Angoli 7-2
Denis 5,5). (Farroni, Blondett, Paolucci, do i padroni di casa trovano il Vittoria chiave per il Picerno che ritrova i di Giovanni Castiglioni / BUSTO A. (VA)
Mastour, Gasparetto, Rubin, Nielsen). raddoppio: Guarna stende Spal- tre punti dopo due mesi, distanziando di L’Albinoleffe piega con autorevolezza «la di Antonello Rodio / TRIESTE
All. Toscano 5 più proprio il Rieti, ultimissimo anche a più brutta Pro Patria degli ultimi tre anni», Incredibile k.o. della Triestina, per tutta la
ARBITRO Cudini di Fermo 6,5
tro in area e lo specialista Di Ro- causa delle penalizzazioni. Beni non si dome dirà a fine gara il d.s. Turotti (tra partita in superiorità numerica (e negli
NOTE paganti 1.900, abbonati 140, incasso berto dal dischetto spiazza il salva nello scontro diretto neanche con il l’altro uno dei tanti ex di turno). Gara ad ultimi 20’ di due uomini), con la coriacea
non comunicato. Ammoniti Polito, portiere. Il tris arriva 5’ dopo in debutto degli ultimi rinforzi dell’ultima ora inseguimento dominata dalla fisicità di Samb. In avvio gol di testa di Cernigoi e
Loiacono, Bertoncini, Bellomo, De Rosa e Celli e Russo. Gara non esaltante, ma Cori (entrambe le reti di testa) e dalle rosso a Miceli (trattenuto Granoche
l’allenatore Campilongo. Angoli 3-2 contropiede: Di Roberto mette festa per il neoentrato Santaniello che, magagne difensive dei padroni di casa. lanciato a rete), poi il nuovo rinforzo
al centro una palla sulla quale pur non al top per la febbre, ringrazia Prima doppietta in carriera amarissima Massolo para il rigore di Granoche. Nella
Mirko Esposito per il fallo in area su per l’ex Riccardo Colombo. Ad avere la ripresa gol di testa di Di Pasquale, rosso
Il tecnico Salvatore Campilongo, Guarna pasticcia respingendo Kosovan e realizza il rigore vittoria. C’è meglio è invece l’altro ex Zaffaroni, a Cernigoi per doppia ammonizione e nel
58 anni, allena la Cavese LAPRESSE sui piedi di Spaltro che segna. pure un palo nel primo tempo di Nappello. omaggiato a fine gara dai tifosi locali. finale inutile gol di testa di Costantino.
30 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA

L’AltraCopertina
SCI ALPINO: COPPA DEL MONDO

L A P R O T A G O N I S T A

NICOL ANCORA SECONDA


UNA DISCESA DA URLO
«GRAZIE AI CONSIGLI
DI MIA SORELLA NADIA»
Ad Altenmarkt, in una gara disturbata dalla nebbia,
è battuta solo dalla Suter. Una bella conferma dopo il
2° posto in superG a Lake Louise. Goggia 4a, Marsaglia 5a
di Simone Battaggia

Podio vista... D 2018. E festeggia pure l’Italia

S
con Sofia Goggia e Francesca
Marsaglia. La bergamasca e la
romana scendono subito dopo
un’interruzione per nebbia,
quando ancora la visibilità
nella parte bassa è tutt’altro
che agevole.
Va meglio a Nicol Delago, pet-
torale 17. La gardenese ha
grandi doti di scorrevolezza e
e è vero che due indizi fanno nella parte più bassa firma il
una prova, allora questa può parziale più veloce; il podio,
essere davvero la stagione del- però, lo costruisce sciando
l’esplosione di Nicol Delago. con perizia anche nella parte
Già seconda nel superG di più tecnica di una pista che
Lake Louise, la gardenese si ri- ama.
pete in discesa ad Altenmarkt, In trionfo Nicol Delago, 24 anni, sul podio con le
in una gara caratterizzata dal- L’analisi della gara svizzere Corinne Suter (centro) e Michelle Gisin (destra).
la nebbia che prima impone «Qui nel 2016 feci il primo A destra, Nicol portata in trionfo dal team azzurro
l’abbassamento della partenza
allo start del superG e poi con- podio in Coppa Europa (terza,
diziona a tratti la gara, impo-
nendo due stop e condizioni
NUMERO ndr) e nel 2017 il primo top 10
in Coppa del Mondo (nona,

3
di visibilità diverse tra atleta e ndr) — racconta la 24enne —.
atleta. È mancata la vittoria, Già in allenamento avevo avu-
ma la squadra azzurra di di- to buone sensazioni, le prove
scesa esce da Altenmarkt con mi avevano permesso di pro-
tre atlete nelle prime cinque. vare traiettorie diverse e in ga-
Sofia Goggia (quarta) e Fran- ra ho messo insieme i pezzi.
cesca Marsaglia (quinta) dan- Devo ringraziare i miei allena-
no ulteriore slancio alle ambi- tori perché sono stati pazienti
zioni italiane per la seconda Secondi posti e anche la sera prima della ga-
parte di stagione. Nicol Delago è salita ra sono stati con me davanti al
3 volte sul podio in video per darmi le ultime
Lavoro di squadra Coppa, sempre al dritte. Nella parte centrale, ad
Festeggia la 25enne Corinne secondo posto esempio, c’erano un paio di
Suter, alla prima vittoria in rampe da prendere per poter
carriera — ma da febbraio a ie- poi accumulare velocità, per
ri è al quinto podio tra discesa farlo però bisogna esserci con
e superG —, festeggia la Sviz- la testa».
zera che grazie a lei trova il
primo successo in Coppa del Il tecnico Rulfi
Mondo dopo quasi due anni di «Le ragazze fanno il loro com-
astinenza — e con Michelle Gi- pito come noi facciamo il no-
sin terza —, perché per ritrova- stro — spiega Gianluca Rulfi, il
re un sorriso rossocrociato bi- direttore tecnico della squa-
sognava tornare alla Wendy dra femminile — in un certo
Holdener della combinata di senso noi prepariamo il menù
Lenzerheide del 26 gennaio e loro devono cucinarlo. Nicol
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 31

DONNE: 9.15 E 11.45 DONNE Discesa Altenmarkt


(Aut): 1. Suter (Svi) 1’18”79;
1. Shiffrin (Usa) 826; 2. Vlhova (Slk)
513; 3. Brignone 465.
UOMINI Gigante ad Adelboden
(Svi): 1. Kranjec (Slo) 2’27”90;
Coppa del Mondo (dopo 17 gare):
1. Kristoffersen (Nor) 531; 2. Kilde (Nor)
Pettorali: 1 Zenhaeusern (Svi),
2 Feller (Aut), 3 Yule (Svi), 4 Noel
UOMINI: 10.30 E 13.30 2. Nicol Delago a 29/100; 3. Gisin (Svi)
a 98/100; 4. Goggia a 1”01; 5. Marsaglia
Coppa discesa (3 gare):
1. Suter 225; 2. Ledecka (R.Cec) 182;
2. Zubcic (Cro) a 29/100;
3. Muffat-Jeandet (Fra) a 64/100;
519; 3. Pinturault (Fra) 501; 4. Paris 454.
Coppa di gigante (dopo 4 gare):
(Fra), 5 Myhrer (Sve), 6 Kristoffersen
(Nor), 7 Pinturault (Fra), 11 Moelgg
TV: RAI ED EUROSPORT a 1”21; 17. Brignone a 2”05; 18. Pirovano
a 2”06: 21. Nadia Delago a 2”13.
3. Schmidhofer (Aut) 154; 4. Goggia 112.
OGGI COMBINATA
3. Kristoffersen (Nor) a 64/100;
5. Kilde (Nor) a 66/100; 14. Borsotti a
1. Kranjec (Slo) 270; 2. Kristoffersen
253; 3. Pinturault (Fra) 172.
(non partente), 12 Gross, 21 Razzoli,
30 Maurberger.
Coppa del Mondo (14 gare): (superG 9.15, slalom 11.45). 1”51; 16. Tonetti a 1”77. OGGI SLALOM (10.30 e 13.30) In tv Diretta RaiSport ed Eurosport

HA DETTO Il gigante di Adelboden

De Aliprandini e Borsotti
una manche da sogno
Lei è più
giovane di
due anni,
ma per

Ma arriva lo schiaffo
certe cose è
più matura
Bello averla
compagna
di squadra
I due amici primo e secondo a metà gara, poi Luca cade
quando è in testa e Giovanni finisce solo 14°. Vince Kranjec
di Riccardo Crivelli

COPPA
EUROPA
Doppietta
I miei a Wengen
allenatori (s.f.) Azzurri

elago
la sera scatenati in
prima sono Coppa Europa.
Nella seconda
stati con
discesa sul
me davanti Lauberhorn di
al video per Wengen (Svi) il
darmi le 27enne
ultime lombardo
dritte Davide
Cazzaniga si è
Nicol Delago Il momento fatale Luca De Aliprandini, 29 anni, nel momento decisivo della seconda manche: a metà gara, in imposto con
24 anni una porta a sinistra, finisce sullo spigolo e cade. All’intermedio era in vantaggio di 30/100 sullo sloveno Kranjec IPP 12/100 sul
compagno di

L
ventunesima, comunque il i chiamano quelli la doppia risonanza effettuata chia in allenamento. Finirà 14° : squadra Henri
suo miglior risultato in Cop- della generazione all’ospedale evidenzierà la rot- «Avrei firmato, ma dopo la Battilani, 25 anni
pa... perduta. Ragazzi di tura del crociato anteriore. prima manche c’è un po’ di de- (3° a 39/100 lo
talento che da junio- Una disdetta. E mentre Tonetti lusione. Accetto il risultato, svizzero
L’errore di Sofia res battagliavano disegna una discesa anonima, nella seconda ho subito troppo Weber). Per
Nel giorno in cui l’Austria
piazza cinque atlete tra l’11° e
IDENTIKIT con gente come Hirscher e la
battevano pure, e che poi han-
il tracciato più largo e il muro
finale con angolazioni meno
la pista». l’Italia è il
secondo
il 15° posto Sofia Goggia è no smarrito la via, travolti da accentuate esaltano i recuperi Che botta successo dopo
quarta, su una pista che le una litania infinita di infortuni di Kristoffersen, Muffat-Jean- De Aliprandini, invece, fa la vittoria di
aveva regalato solo una dicias- e con una conseguente matu- det, della sorpresa croata Zub- l’unica cosa che serve: attacca, Federico
settesima posizione nel 2017 e razione a singhiozzo. cic e del toro sloveno Zanjec. È fluido e senza strappi. Però è Liberatore nel 2°
sulla quale nel 2011 si era in- lui al comando quando tocca ovviamente al limite e a metà slalom di
fortunata. «Gara strana - spie- Il sogno agli italiani. Borsotti rispetta gara, su una porta a sinistra, Vaujany (Fra)
ga la bergamasca —, prima con Eppure, attorno a mezzogior- troppo la pista e certamente esaspera lo spigolo e scivola davanti a
la partenza abbassata e poi no di un sabato di gran sole, su con quel pettorale un mezzo via. Il mondo che crolla, anche McGrath (Nor) e
con le interruzioni. Ho fatto il una delle piste più belle, spet- pensiero ad arrivare giù e fare perché in quel momento era in Rauchfuss
mio, peccato perché potevo tacolari e difficili del circuito, punti sicuri gli percorre la testa di una trentina di centesi- (Ger). Leader
spingere un po’ di più». «Non Nicol quell’appellativo sembra final- schiena: nel 2012 e nel 2015, mi: «Un bella sberla, non c’è del circuito
è partita in un bel momento — Delago mente pronto a impolverarsi quando era pronto al grande dubbio. Non ero assolutamen- maschile l’altro
aggiunge Rulfi — e a metà è fi- Nata il nel cassetto dei ricordi. Perché salto, si è frantumato le ginoc- te in tensione dopo la prima azzurro
nita in un tratto di neve fresca, 5 gennaio 1996 la Chuenisbärgli, uno dei tem- manche, sono partito per vin- Tommaso Sala.
è stata brava perché se l’è ca- si è trovata due metri fuori A Bressanone pli dello slalom gigante, per cere. Ovvio che sono deluso,
vata bene nelle curve del bo- dalla linea delle prove. Se si (Bz) una manche si tinge d’azzurro. ma mi devo portare a casa
sco, lì c’era una doppia deter- piazza quarta in queste condi- Gruppo Primo De Aliprandini, secon- quello che di buono ha detto
minante per portare velocità zioni deve solo baciarsi i go- sportivo do Borsotti, sceso addirittura questa gara: sono veloce, devo
nel finale. Sta crescendo, tec- miti». Fiamme Gialle con il 53. Nonché Tonetti 11° e solo mettere a posto i dettagli
nicamente ma anche emoti- Altezza Moelgg ultimo dei qualificati, per completare due manche
vamente, nella capacità di Contenta a metà 173 cm ma a 1’43” dal leader e dunque perfette. E ridurre gli errori.
portare in gara le sensazioni Si conferma anche Francesca Peso 75 kg ancora in corsa per un piazza- Ora avrei una gran voglia di
positive delle prove escluden- Marsaglia. La 29enne romana mento di prestigio. Là davanti, tornare subito in pista, ma for-
do quelle negative». chiude al quinto posto. «C’è In carriera meglio del resto del mondo, ci se è meglio avere qualche gior-
un pizzico di rammarico per- Il 24 gennaio sono dunque Luca e Giovanni, no per metabolizzare». Anche
L’arma in più ché è una pista che mi piace 2015 ha fatto il i due amici della classe 1990 Luca ha offerto alla causa un
I tecnici azzurri non sono gli molto ed ero riuscita a fare le suo esordio in che hanno salito insieme tutti i crociato (nel 2014) e tanti pic-
unici ai quali Nicol ha chiesto prove per arrivare al massimo Coppa del gradini delle squadre azzurre, coli infortuni che ne hanno
consiglio. «No, l’ho fatto an- oggi. Avevo tutte le linee in te- Mondo nella eredi designati di una tradizio- rallentato la crescita, e il quar-
che con mia sorella Nadia. Lei sta bene ed è un peccato che discesa di St. ne tricolore immortale nella to posto di Adelboden nel 2018
è più giovane di due anni, ma abbiano abbassato la parten- Moritz. specialità, i campioni che con resta il miglior risultato in car-
per certe cose è più matura. za, ma sappiamo che funziona Tre i secondi la loro sana rivalità avrebbero riera. Il trentino conserva an-
Lei qui l’anno scorso in Coppa così». posti in Coppa: dovuto rilanciare la disciplina Il vincitore Lo sloveno Zan cora un filmato di quando era
Europa era andata fortissimo Oggi c’è la combinata. Ad Al- 2 in discesa e 1 più tecnica dello sci e che in- Kranjec, 27 anni, due sorrisi in Coppa ragazzino: sotto un poster di
— due vittorie in discesa nella tenmarkt il nuovo capitolo in superG sieme, in una sorta di incredi- Tomba, promette che vincerà
stessa giornata, ndr —, così do- della sfida infinita tra Shiffrin bile destino comune, hanno almeno una gara di Coppa del
po la ricognizione sono anda- e Vlhova. L’azzurra Federica invece conosciuto tremende Moelgg k.o. Mondo. La generazione perdu-
to a chiederle alcuni consigli
sulle linee. Avere una sorella
Brignone al via con grandi
ambizioni.
ferite al fisico. Un sogno. Che la
seconda manche però sgretola Manfred esce su ta forse sta ritrovando il suo
tempo.
compagna di squadra è bellis- © RIPRODUZIONE RISERVATA da subito, sbalzando fuori dal- un dosso: rottura © RIPRODUZIONE RISERVATA

simo, cerchiamo di aiutarci la pista, su un dosso maligno, il


del crociato del
portando ognuna ciò che
può». Nadia ieri si è piazzata s TEMPO DI LETTURA 3’25” povero Moelgg, primo a parti-
re. Il ginocchio destro si piega, ginocchio destro s TEMPO DI LETTURA 2’54”
32 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA

ACQUISTA
ONLINE
LA COLLANA
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 33

Basket/SERIE A: GLI ANTICIPI

La prima gioia
comunque tirando con un me-
diocre 40%. Williams e Pusica
sono gli stoccatori, ma impor-
La terza forza del campionato LA CLASSIFICA
tanti sono stati anche Totè e

dopo 16 k.o.
Mussini con il primo bravo a
tenere botta contro il solito
scatenato Sims. «Prima di
Sesta vittoria di fila SQUADRE
V. BOLOGNA
PT
28
G
16
V
14
P
2

Abass esalta Brescia


SASSARI 26 16 13 3
questa partita ho fatto vedere BRESCIA 24 17 12 5

Pesaro ci crede
10 azioni del derby vinto dalla MILANO 20 16 10 6
Virtus – sottolinea Giancarlo CREMONA 18 16 9 7
Sacco -. La squadra di Djor-
djevic ha aggredito la Fortitudo
e si è passata la palla, la chiave
Reggio vicina a Wright BRINDISI
F. BOLOGNA
VENEZIA
18
18
16
16
17
16
9
9
8
7
8
8

La Fortitudo è sconfitta in casa


VARESE 16 16 8 8
del match doveva essere que-
sta perché con la loro espe- La Grissin Bon ha perso 4 delle ultime 5 CANTÙ 16 16 8 8

Sacco: «Questo è solo l’inizio» rienza ci avrebbero portato a partite. Leonessa a un passo dal play Trice
ROMA
TRENTO
14
14
16
16
7
7
9
9
scuola». Pesaro ha cominciato REGGIO EMILIA 14 17 7 10
di Luca Aquino- BOLOGNA a crederci strada facendo, di Francesco Pioppi - REGGIO EMILIA TREVISO 12 16 6 10
prendendo il comando della PISTOIA 10 16 5 11

S
partita sul finire del primo esta vittoria conse- TRIESTE 10 16 5 11
PESARO 2 17 1 16
quarto e poi viaggiando quasi cutiva in campiona-
sempre attorno alla doppia ci- to per Brescia che PLAYOFF RETROCESSIONE
fra di vantaggio fino al +15 di espugna il PalaBigi
inizio quarto periodo (51-66).
«Volevamo correre tantissimo
di Reggio Emilia,
manda sei uomini in doppia LA 18a GIORNATA
(11-25 per la Carpegna i punti cifra e consolida il terzo posto REGGIO EMILIA-BRESCIA 81-87
in contropiede, ndr.) perché in classifica. Nel coro diretto FORTITUDO BOLOGNA-PESARO 77-80
sapevamo che i lunghi della da coach Enzino Esposito e MILANO TREVISO OGGI ALLE 12
Fortitudo non sono velocissi- interpretato da Luca Vitali (10 ROMA-VIRTUS BOLOGNA 16.30
CANTÙ-BRINDISI 17
mi – spiega Sacco -. Temevamo assist) svettano le prove di Ze- TRIESTE-VENEZIA 18
il loro gioco in post basso ma rini e soprattutto di Abass. SASSARI-VARESE 18.30
siamo stati bravi a contenerlo, L’esterno della Leonessa, non PISTOIA-TRENTO 20.45
centrando una vittoria di a caso obiettivo di mercato Riposa: CREMONA
gruppo. Tutti quelli entrati in della Virtus Bologna di Djor-
campo hanno dato il loro con- djevic e dichiarato finora in-
N E W S
Gioia e dolore L’urlo di Paul Eboua, 19 anni, Ed Daniel, 29, a terra CIAMILLO tributo, questo è un primo Super Awudu Abass, 26 anni CIAM cedibile, a 70 secondi dalla fi-
passo». ne e con Reggio a -3 decide il

I
l 17 non porta sfor- match segnando in acrobazia Alle 12 al Palalido
tuna a Pesaro. Dopo FORTITUDO BOLOGNA 77 Ritmo REGGIO EMILIA 81 e stoppando Johnson-Odom Milano con Treviso
16 sconfitte conse- La Fortitudo non ha avuto con- sul possesso successivo.
cutive, alla prima di tinuità e non ha mai mostrato senza Chacho e Micov
ritorno, la Carpegna
PESARO 80 l’energia che abitualmente sfo-
BRESCIA 87 Mercato ● Oggi Milano ospita Treviso
Prosciutto cancella infatti lo 18-22, 34-41; 51-62 dera al PalaDozza. Pesaro ave- 22-24, 37-48; 58-66 Titoli di coda e Grissin Bon in alle 12 al Palalido. In vista del
zero classifica con una vittoria va subito 97 punti di media in caduta libera (4 k.o. nelle ulti- doppio turno in Eurolega, per
POMPEA BOLOGNA GRISSIN BON REGGIO EMILIA
meritata al PalaDozza contro la trasferta, gli uomini di Martino me 5) con lo sguardo rivolto al affaticamenti muscolari non ci
Fantinelli 8 (4/7, 0/1), Mekel 7 (2/4, 1/3), Johnson-
Fortitudo. Gli uomini di Sacco Robertson 9 (0/3, 3/7), erano a quota 61 al 38’ prima Odom 15 (4/4, 1/5), Fontecchio mercato: trattativa serrata con saranno Rodriguez e Micov e
fanno gara di testa per tutta la Aradori 21 (3/10, 3/6), Leunen della raffica finale, con le triple 14 (2/3, 2/3), Upshaw 13 (3/3, i polacchi del Torun per ripor- torna a disposizione Nedovic,
partita e accusano solo un po’ 13 (5/6, 0/6), Sims 16 (6/11, 0/1); di Aradori e Robertson – all’in- 2/4) Owens 8 (4/4); Pardon 4 tare in Emilia il play-guardia fuori dal 26 dicembre.
di braccino negli ultimi 90 se- Cinciarini 3 (1/3, 0/2), Mancinelli (0/2), terno di un 6/25 di squadra – a (2/3), Vojvoda 10 (2/5, 2/4), Candi 8 Chris Wright e salutare Gal
condi quando vedono la Pom- Stipcevic (0/2 da 3), Daniel 7 (3/3). riaprire i giochi nell’ultimo (3/5, 0/1), Poeta 2 (1/3). N.e.: Diouf, Mekel. Brescia invece è a un A Pistoia
pea rientrare dal -12 al -3 con N.e.: Dellosto, Franco. All.: Martino. minuto dal 61-73 a -1’30” al Infante, Soviero. All.: Buscaglia. passo da Travis Trice, regista Brandt benefico
Sims che scocca la tripla del 75-77 a -21”. Lì Barford sbaglia in uscita da Strasburgo. «Tri-
pareggio fuori bersaglio a 8”
CARPEGNA PESARO
un libero a -17”, la Pompea so-
GERMANI BRESCIA
ce ci interessa e speriamo di
per la sua Australia
Pusica 15 (1/5, 4/8), Barford 12 Vitali 10 (2/4, 0/2), Moss 12
dal termine. Sono passati 286 (5/13, 0/3), Williams 17 (4/7, gna il pareggio ma la palla fini- (3/3, 2/2), Abass 16 (5/7, 2/4), recuperare presto sia Horton ● (f.l.) L’australiano Angus
giorni dall’ultima vittoria in 0/7), Eboua 4 (2/5, 0/1), Totè 12 sce nelle mani di Sims oltre Sacchetti 12 (1/2, 3/7), Cain 10 che Silins» conferma Esposi- Brandt, 30enne centro di
campionato, datata 31 marzo (6/9, 0/1); Zanotti 7 (2/3, 1/2), l’arco e il centro, il migliore dei (5/7); Lansdowne 4 (0/3, 0/3), to che sul match chiosa: «Ab- Pistoia, donerà 10 dollari per
contro Avellino nello scorso Thomas (0/1 da 3), Miaschi 4 (2/4), bolognesi (16 punti, 19 rimbal- Laquintana 8 (1/2, 2/4), Zerini 12 (5/6, biamo stabilità nonostante le ogni punto e rimbalzo che farà
Mussini 9 (1/2, 2/3), Drell (0/1). All.: 0/1), Warner 3 (0/3, 1/1). N.e.:
campionato: da quel momento Sacco. zi, 7 assist e 5 stoppate), va cor- Guariglia, Veronesi. All.: Esposito. assenze, i ragazzi stanno fa- stasera contro Trento alla
22 sconfitte in fila, compreso to. «La testa era quella giusta, cendo qualcosa di ecceziona- Croce Rossa del suo Paese
l’intero girone di andata attua- ARBITRI Paternicò, Baldini, Morelli ma abbiamo sbagliato a segui- ARBITRI Filippini, Grigioni, Capotorto le». Amareggiato invece Mau- devastato dalle fiamme. E il
le, mentre a Bologna il succes- NOTE T.l.: BoF 15/19, Pes 13/22. re il loro ritmo non facendo NOTE T.l.: Reg 11/15, Bre 13/16. Rimb.: rizio Buscaglia: «Abbiamo club raddoppierà la cifra
so mancava dal 20 marzo 2002 Rimb.: BoF 48 (Sims 19), Pes 45 (Totè quello che dovevamo fare», Reg 28 (Owens 6), Bre 37 (Zerini 7). iniziato a difendere troppo raggiunta dal giocatore.
nelle Top 16 di Eurolega. 10). Ass.: BoF 19 (Sims 7), Pes 15 chiosa Antimo Martino. Ass.: Reg 12 (Vojvoda 4), Bre 20 (Vitali tardi». A2 Anticipo Ovest: Bergamo-
(cinque con 3). F. tec.: panchina 10). Usc. 5f. Lansdowne 38’ 02” (73-79),
Pesaro 23’09” (41-46). Progr.: 5’ 11-9, © RIPRODUZIONE RISERVATA
Fontecchio 39’51” (81-85). Progr.: 5’ 10- © RIPRODUZIONE RISERVATA Latina 75-79.
Derby come esempio 15’ 22-32, 25’ 44-48, 35’ 59-68. Max 10, 15’ 26-39, 25’ 50-58, 35’ 60-77. Max A1 donne: Torino-Venezia 70-
Una vittoria che ha molte fac-
ce, quella di Pesaro, arrivata
vant.: BoF 4 (13-9), Pes 15 (51-66).
Spett.: 5570. s TEMPO DI LETTURA 2’12” vant.: Reg 4 (14-10), Bre 17 (60-77).
Spett. 3686, per 68.582 euro. s TEMPO DI LETTURA 1’01” 96; Costa Masnaga-Vigarano
78-76.

Atletica/INDOOR

Stecchi, mai un debutto così alto


presto bandiera bianca, dopo
A K IEV
aver superato 5,37. L’allievo di
Giuseppe Gibilisco, coach pro-
digo di consigli a bordo peda-

A Orleans vola già con l’asta: 5.72 na, si ritrova a 5.62 con cinque
atleti di casa. Oltre a Sene, solo
Mathieu Collet (alla fine terzo)
va oltre l’asticella posta a quella
La Levchenko
inizia bene
Subito 2 metri
Il fiorentino supera la misura alla terza: prossima fermata a Bordeaux quota.

«Va bene così»


di Andrea Buongiovanni Per Claudio si è trattato del pri-
mo passo in una stagione che

M
ai aveva esordito in per l’azzurro), ci riesce al pri- sarà ricca di appuntamenti im-
una stagione arram- mo tentativo. Ininfluente, poi, portanti: tra i Mondiali indoor
picandosi così in al- una prova a 5.80, affrontata di Nanchino di metà marzo e
to. E solo tre volte, prima di desistere. gli Europei all’aperto di Parigi
entrambe lo scorso di fine agosto, ci sarà niente
anno (5.80 a Clermont Ferrand L’ambiente meno che l’Olimpiade di To-
il 24 febbraio, 5.78 a Szczecin il Il Palais des Sports, una ca- kyo. Intanto l’attività al coper-
12, 5.75 il 28 settembre a Doha), pienza di circa 2000 spettatori, to, con nel mirino la rassegna
ha fatto meglio nella carriera. È è esaurito. Gli organizzatori iridata e il 5.82 del record italia-
buono il debutto di Claudio della prima tappa del Perche no dello stesso Gibilisco, prose-
Stecchi. Il 28enne fiorentino, a Elite Tour 2020 han fatto le cose guirà sabato prossimo a Borde- Pin-up Yuliya Levchenko, 22
Orleans, capoluogo della regio- per bene: c’è la musica, ci sono aux. «Per ora commenta — va anni, un personale di 2.02 GETTY
ne francese Centro-Valle della due speaker scatenati, ci sono bene così: è andata come vole-
Loira, sale con l’asta a 5.72, la “fumogeni” a ogni tentativo vo, peccato solo per il primo er- ● Il primo vero exploit del
stessa misura del vincitore, riuscito, c’è la mascotte che ab- In Francia Claudio Stecchi, 28 anni, ieri sera a Orleans nel tentativo a 5.62 rore a 5.72, figlio di un cambio 2020 porta la firma di Yuliya
Alioune Sene, 23enne transal- braccia gli atleti sui sacconi e d'asta in corsa. Ma il 5.62 era Levchenko: la 22enne
pino nato in Senegal che, nel- c’è la ola in tribuna. Ci sono an- sono infiniti. È forse questo a bello alto. Perché un solo tenta- ucraina, alla Christmas Cup
l’occasione, migliora il perso- che attese un po’ troppo lunghe La gara influire un po’ sulla prestazio- tivo a 5.80? Perché la gara è sta- a Kiev, debutta nella
nale di un centimetro. Il finan-
ziere, in fatto di classifica, paga
tra un salto e l’altro: la gara ma-
schile e quella femminile si di- Meglio, a parità ne di Stecchi che, fisicamente
tirato a lucido, soprattutto a
ta molto lunga e non avrebbe
avuto senso rischiare».
stagione volando in alto a
2.00. Per lei nove tentativi
a caro prezzo i due errori alla sputano infatti in contempora- di misura, solo il 5.62, desta un’ottima impres- © RIPRODUZIONE RISERVATA senza errori tra 1.80 e 2.00 e
quota decisiva, mentre il rivale, nea su due pedane parallele,
francese Sene: sione. L’avversario più atteso, il poi tre nulli a 2.03. La sfida a
che aveva superato 5.52 e 5.62
alla terza prova (nessun nullo
ma con sensi di corsa contrari.
Soprattutto all’inizio, i tempi «Va bene così»
greco Kostas Filippidis, in sala
ex campione del mondo, alza s TEMPO DI LETTURA 2’08” Marita Lasitskene è lanciata.
34 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA

Squadre azzurre

Pallanuoto: a Budapest Tennis: Coppa Davis

Carica Bianconi Scelta Cagliari


per il Setterosa per la Corea
e l’Olimpiade Tocca a Sinner?
Via agli Europei contro la Germania, Il 6-7 marzo il turno preliminare,
c’è un pass per Tokyo e rientra la nostra Jannik potrebbe essere convocato
attaccante più forte: «Siamo da podio» Il c.t. Barazzutti: «Lui è il futuro»
di Franco Carrella di Riccardo Crivelli

LA GUIDA I TORNEI
La formula Atp Cup
Nel torneo Serbia-
femminile 12 Russia 3-0
squadre divise Lajovic (Ser) b.
in due gironi: Khachanov
Croazia, (Rus) 7-5 7-6 (1);
Slovacchia, Djokovic (Ser)
Russia, Grecia, b. Medvedev
Serbia, (Rus) 6-1 5-7
Ungheria (A); 6-4; Cacic/
Italia, Germania, Troicki (Ser) b.
Francia, Gabashvili/
Spagna, Olanda, Kravchuk (Rus)
Israele (B). 6-4 7-6 (7);
Dopo la fase Spagna-
eliminatoria, Australia 3-0
incroci prime- Bautista(Spa) b.
quarte e Kyrgios (Aus)
seconde-terze. 6-1 6-4;
Semifinali il 23, Nadal (Spa) b.
finali il 25. Il de Minaur (Aus)
Nuova vita Roberta Bianconi, 30 anni, argento olimpico 2016, da quest’anno gioca a Milano INSIDE torneo maschile Che scalata Jannik Sinner, 18 anni, in un anno è salito dal numero 553 al numero 78 Atp ANSA 4-6 7-5 6-1;
comincerà Carreño/

E L
ra gennaio quando il renità. Quanto ai raffronti con martedì (il a sede e l’avversario squadra già nella prima edizio- F. Lopez (Spa)
Setterosa conquistò Conti, Zizza rappresenta la Settebello danno sale all’otti- ne della Davis rinnovata di b. Guccione/
l’ultimo oro euro- continuità ma è chiaro che ogni esordirà con la mismo della vita az- qualche giorno dopo, il modo Peers (Aus) 6-2
peo, Eindhoven tecnico ci mette del suo: Paolo Grecia). zurra in Davis, anche per inserirlo gradualmente in 6-7 (6) 10-4.
2012. Dopo appena insiste affinché tutte si sentano Oggi se la Coppa resta una un contesto che gli apparterrà OGGI Finale:
14 mesi in panchina, al primo
torneo continentale, Fabio
HA DETTO responsabilizzate, che non sia-
no solo le veterane a giocare i
Girone A:
Slovacchia-
competizione sui generis per la
capacità di generare motivazio-
HA DETTO per i prossimi 15 anni. Allora
però fu coach Piatti a convince-
Serbia-Spagna
dalle 8.30
Conti costruì l’impresa. A otto palloni che scottano. Intendeva Russia (11.30), ni extra ed exploit inattesi per re lo staff azzurro della necessi- (Supertennis)
anni di distanza tocca al suo questo, quando parlava di spa- Grecia-Serbia chi parte sfavorito. Ieri è stata tà di lasciare che il ragazzo si al-
erede, c.t. da appena quattro valderia, prima di debuttare in (13), Ungheria- annunciata la sede del turno lenasse in tranquillità con il Atp Doha
mesi: a Budapest, Paolo Zizza panchina. Di sicuro non pos- Croazia (19.30). preliminare del 6-7 marzo: Ita- suo team, senza mettergli trop- Finale (1.183.000
insegue podio e qualificazione siamo prescindere da un ritmo Girone B: lia-Sud Corea si giocherà a Ca- pe pressioni. Adesso che la e, cemento):
olimpica. «Un compito diffici- Il nuovo alto e da una difesa solida». Francia-Spagna gliari, sulla terra rossa del Ten- È senza classifica consente una pro- Rublev (Rus) b.
le, quasi quanto lo è stato sce- tecnico Spagna, Olanda e Russia, se- (14.30), nis Club di Monte Urpinu. Una dubbio il grammazione mirata e calen- Moutet (Fra)
gliere le 13 convocate, però ab- Zizzi ci condo Bianconi, sono le squa- Germania-Italia città che ha sempre portato for- giovane darizzata per tutto l’anno, non 6-2 7-6 (3).
biamo lavorato molto bene e dre che hanno mostrato mag- (16, diretta tuna al tricolore tennistico: ci ci sono più ostacoli (salvo im-
questo mi dà fiducia», dice
chiede gran giore continuità nell’ultimo RaiSport), abbiamo vinto l’ultima Fed
migliore previsti legati a risultati o infor- Wta
l’allenatore napoletano. Nel ritmo e anno: «Anche il Setterosa è da Olanda-Israele Cup nel 2013 e in cinque prece- che tuni) alla convocazione del più Brisbane
gruppo c’è anche la stella Ro- tanta podio a Budapest, ma loro han- (17.30). denti in Davis abbiamo ottenu- abbiamo. forte 2001 del circuito mondia- Semifinali
berta Bianconi, assente nelle difesa: no avuto meno pause». Guar- Le azzurre to altrettanti successi, tra cui Sta facendo le. (1.350.000 e,
prime partite di World League senza non si dando a Tokyo, gli Usa sembra- Gorlero, quello storico del 1990 sulla delle cose cemento):
con Olanda e Russia (una scon- va lontano no ancora troppo avanti: “Con- Sparano, Svezia di Wilander, sconfitto da incredibili Quante ambizioni Keys (Usa) b.
fitta ai rigori e una vittoria) ma cordo con chi osserva che il gap Queirolo, un Canè stellare in una partita L’attesa delle prestazioni di Kvitova (Cec)
in campo nella Holiday Cup di con le big europee si è ridotto, il Marletta, conclusa di lunedì causa piog- Sinner, che intanto in settima- 3-6 6-2 6-3;
fine anno a Princeton, chiusa al problema è che resta ancora Palmieri, gia. Con gli asiatici, poi, i pre- na gioca da wild card il torneo Ka. Pliskova
quarto posto: «Sentivo il biso- elevato…». R.Aiello, cedenti recitano 2-0 per noi. di Auckland con altri 4 azzurri (Cec) b. Osaka
gno di un po’ di riposo. Dopo 12 Emmolo, (Fognini è la prima testa di se- (Giap) 6-7 (10)
anni a questi livelli, avvertivo Dopo tanti Senza pressioni Garibotti, L’ora di Jannik? Ho sempre rie, poi ci sono Sonego, Seppi e 7-6 (3) 6-2.
stanchezza soprattutto menta- anni Trent’anni, una carriera spesa Avegno, Insomma, pur con i doverosi sperato di Cecchinato; Jannik ha un de-
le: Zizza è stato comprensivo, intensi a lottare per il vertice in Italia e C.Tabani, riti scaramantici, l’Italia a no- avere una butto complicato contro Paire) Wta
così ho ricaricato le batterie e in Europa, poliziotta delle Chiappini, vembre dovrebbe viaggiare an- si aggancia chiaramente al mo- Auckland
avevo squadra
sono rientrata più motivata di Fiamme Oro, in estate Bianconi Bianconi, cora a Madrid per giocarsi l’In- mento straordinario del nostro Semifinali
prima», confessa l’attaccante bisogno di ha lasciato Catania accettando Carrega. salatiera nella finale a 18 con la così forte e tennis, con un riverbero molto (247.000 e,
ligure, una delle migliori tira- riposare: l’offerta della Kally Milano che nuova formula battezzata que- ambiziosa, intrigante sulla Coppa Davis: a cemento):
trici al mondo, alla vigilia del- adesso ho ha programmi ambiziosi ma a st’anno e accompagnata da una con un novembre abbiamo pagato le S. Williams
l’esordio con la Germania. Im- le batterie lunga scadenza. «Non potevo valanga inarrestabile di pole- grande condizioni non ottimali sia di (Usa) b.
pegno morbido, i veri ostacoli ricaricate fare scelta migliore. Mi sono miche. Così, il confronto di fine futuro Berrettini sia di Fognini, che Anisimova (Usa)
nel girone sono Olanda e Spa- avvicinata a casa ma, soprat- inverno sulla spiaggia del Poet- restano però il numero 8 e il 6-1 6-1; Pegula
gna, quest’ultima già qualifica- tutto, ho trovato un ambiente to potrebbe arricchirsi di pa- numero 12 del mondo. A loro si (Usa) b.
ta per Tokyo. In Ungheria c’è speciale. Giocare in un club thos soprattutto se bagnerà il accompagna una squadra mai Wozniacki (Dan)
un altro pass in palio per i Gio- senza troppe pressioni, nella debutto in nazionale di Jannik così completa (gli 8 italiani nei 3-6 6-4 6-0
chi, l’ultima chance sarà il pre- stagione olimpica, mi aiuta». Sinner, il più atteso dei giovani primi 100 in classifica sono un
olimpico di Trieste del 15-22 Tra le vicecampionesse olimpi- messia, e non soltanto tra gli record) e competitiva in ogni
marzo per altri due posti (tre, che c’è Carla Carrega, una delle italiani. Dopo il successo nelle condizione. Per la gioia di chi
se il Sudafrica rinunciasse ad Bianconi tre novità rispetto ai Mondiali Next Gen Finals, il capitano Barazzutti deve guidarla: «Ho sempre
andare in Giappone). di Gwangju assieme a Claudia Corrado Barazzutti lo aveva già sperato di avere una squadra
Marletta e Loredana Sparano battezzato: «È senza dubbio il così forte, con un grande futu-
L’ottimismo (al posto di Domitilla Picozzi, giovane migliore che abbiamo. ro. Disporre di un gruppo dal
Le sensazioni di Roberta, no- Giulia Viacava e Federica Lavi): Sta facendo delle cose incredi- potenziale enorme aiuta a otte-
nostante qualche impaccio ne- «Ha voglia di migliorarsi, è at- bili. Possiamo definirlo il no- nere risultati. Da vent’anni la-
gli ultimi test, sono positive. tenta ai dettagli, ha pienamen- stro futuro prossimo e l’ulterio- voro con la Federazione e l’au-
«Non mi preoccupano le diffi- te meritato la convocazione. re salto è dietro l’angolo grazie spicio era di arrivare proprio a
coltà emerse nel New Jersey, Col tempo, potrà diventare all’ottimo lavoro che sta por- questo punto». Arrivederci a
non avevamo una adeguata un’arma devastante». tando avanti a Bordighera». Cagliari. Tanto per cominciare.
preparazione. Negli ultimi © RIPRODUZIONE RISERVATA Nelle ore del trionfo milanese, © RIPRODUZIONE RISERVATA

giorni abbiamo lavorato parec- il c.t. aveva confermato i con-


chio sulla tattica perfezionan-
do alcuni meccanismi. C’è se- s TEMPO DI LETTURA 2’28” tatti con il diciottenne di Sesto
Pusteria per aggregarlo alla s TEMPO DI LETTURA 2’45”
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 35

Ciclismo / IL PIÙ ATTESO

Freni a disco, digiuno e pista Cross


Tricolori
Nibali non finisce di stupire show a Schio:
festa per mille
Oggi gli élite
Inizia a Maiorca l’avventura con la Trek-Segafredo. Nuova
posizione da crono e maggiore competitività in allenamento di Danilo Viganò

S
ono numeri-record.
di Ciro Scognamiglio Oggi con le gare del-
le categorie interna-
te tutto l’anno». Senza dimen- zionali élite, Under
DI CHE COSA ticare la possibilità degli allena- 23 e juniores ma-
PARLIAMO menti a digiuno – circa 60-90
minuti – qualche volta al matti-
FLASH schile e femminile, si chiude la
tre giorni spettacolo dei Trico-
no, funzionali a un maggiore lori di ciclocross a Schio, nel
Se si guarda alle spalle, consumo dei grassi. Vicentino, che ha radunato un
Vincenzo Nibali vede 2 Giri, esercito di 995 atleti a conten-
1 Tour, 1 Vuelta, Cronometro e pista, test su dersi le 27 maglie tricolori.
2 Lombardia, 1 Sanremo: 4 posizione e materiali Grande attesa per la sfida al
il ciclista italiano più forte Adesso Nibali, nella casa di Lu- femminile (ore 12) tra la cam-
dai tempi di Felice Gimondi. gano, ha sempre la bici da cro- pionessa uscente Eva Lechner
Ma allo Squalo, più che nometro. Scontato? Fino a un (Creafin Fristads), a caccia del
riflettere sul passato, certo punto: «Con la Bahrain- Ciccone suo undicesimo titolo, e la
interessano presente e Merida mai avuta, se non appe- debutta brianzola Alice Maria Arzuffi
futuro. A 35 anni, inizia na prima del Giro», dice lui. in azzurro (777 CX Team), entrambe redu-
il nuovo contratto (2020- L’anno scorso le prestazioni a Laigueglia ci da brillanti risultati nelle ga-
2021) con la Trek-Segafredo contro il tempo dello Squalo Cambia il re di Coppa del Mondo e del Su-
e la sfida è quella comunque erano state buone e debutto 2020 di perprestige. In campo maschile
di continuare a vincere. c’è la convinzione di potere mi- Giulio Ciccone. (ore 14) occhi puntati su Gioele
Missione ambiziosa. Come gliorare ancora. Chi lo ha visto L’abruzzese, 25 Bertolini, Nicolas Samparisi e
si fa? Ecco i 5 punti-cardine pedalare racconta di una posi- anni, stella della Cristian Cominelli. Jakob Dori-
della nuova strategia zione già molto più aerodina- Trek-Segafredo, goni cercherà di confermare il
mica, praticamente con la maglia azzurra suo titolo negli under 23, Fran-
schiena parallela alla strada e la degli scalatori al cesca Baroni e Sara Casasola
testa ben inserita tra le braccia. Giro e 2 giorni in sono pronte a misurarsi per la
Fondamentale il lavoro in pista: maglia gialla al corona femminile. Dopo i titoli
già a dicembre, in Olanda ad Tour nel 2019, amatori, ieri hanno gareggiato
Apeldoorn, erano stati fatti dei doveva esordire tutte le categorie giovanili:
test. Sia Nibali sia il suo entou- all’Uae Tour campioni d’Italia gli esordienti
rage sono convinti che a livello (Emirati Arabi) Riccardo Da Rios, Christian
di materiali e di cura del detta- dal 23 al 29 Fantini, Elisa Ferri e Arianna
glio con la Trek-Segafredo sia febbraio. Bianchi, e gli allievi Ettore Prà,
stato fatto un salto di qualità Ma ha deciso di Federico De Paolis, Eleonora
Bianco e rosso Vincenzo Nibali, 35 anni, veste la nuova maglia; a sin. la bici con i freni a disco importante. anticipare il via: Ciabocco e Valentina Corvi.
con la maglia

C
iak, (finalmente) si 23 febbraio). E’ una notizia: dal del Lombardia e in carriera sul La tecnica: in bici sempre della Nazionale
5
gira. Ieri Vincenzo
Nibali ha cominciato
NUMERO 2012, l’inizio era stato 5 volte in
Argentina e 3 negli Emirati Ara-
podio alla Vuelta e nella top-10
di Giro e Tour. Oppure uno sca-
con i freni a disco
Nibali non utilizzava i freni a
del c.t. Cassani,
Ciccone
LA RICORRENZA

la sua 16a stagione ar- bi. «Ma Vincenzo non ama par- latore emergente della forza di disco nella bici da strada non

52
disputerà il
rivando a Maiorca, ticolarmente i lunghi viaggi e Ciccone. «Sì, è un fattore im- perché non gli piacessero, ma Trofeo Laigueglia Balmamion 80
dove sarà per qualche giorno in ha bisogno di un po’ di tempo portante e con Vincenzo ne ab- per questioni di peso. In questo
ritiro con la Trek-Segafredo e per assimilare il fuso orario – biamo parlato – continua Slon- senso la Trek ha trovato solu-
domenica 16
febbraio,
Giri 1962 e ’63,
girerà al velodromo prima di spiega il coach Paolo Slongo -. go -. Allenarti con chi ha meno zioni performanti che hanno classica di ultimo bis Italia
andare in quota a Tenerife già Inoltre gli eccessivi sbalzi di qualità è meno stimolante. Co- convinto il siciliano. «Col mio apertura del
dal 28 gennaio. «Nell’ultima Le vittorie temperatura dal freddo euro- me si dice in gergo, farsi la modo di andare in bici forse di- calendario
parte del 2019 non mi sono pia- di Nibali: peo al gran caldo possono esse- ‘mezza ruota’ in una certa parte venta un po’ più ‘pericoloso’ – italiano
ciuto, mi sono trascinato». la prima re deleteri». E a proposito di di stagione, ‘sfidarsi’ in situa- sorride Nibali – nel senso che il
Adesso, spinto da un rinnovato il 22 marzo 2006 lunghi viaggi: non è previsto zioni ‘estremizzate’, simulando freno a disco ti porta ancora di
entusiasmo, lo Squalo rilancia: a Faenza, tappa che Nibali vada a Tokyo per un la gara… il livello si alza». più al limite. Ma, sul bagnato
a 35 anni, la stagione ruoterà at- della Coppi sopralluogo sul percorso: me- soprattutto, ti può aiutare tan-
torno a Giro d’Italia (9-31 mag- e Bartali. glio arrivare con tempestività in La preparazione: tissimo». «Tra i primi 3-4 di un
gio), Olimpiade a Tokyo (25 lu- Con Anquetil, Giappone per acclimatarsi e ap- 3 mai così presto in quota grande giro – conclude Slongo –
glio) e Mondiale in Svizzera (27 Gimondi, profondire la conoscenza del Il siciliano non era mai andato ci sono al massimo dieci watt di ● (f. bocca) Franco
settembre). Nessuna clamorosa Merckx, Hinault, tracciato. così presto in quota. Chiara la potenza di differenza alla so- Balmamion, che con Zilioli
rivoluzione ma accorgimenti, Contador e volontà di non perdere giorni di glia. Un chilo in salita è 7 watt… rappresenta l’ultima icona
anche significativi, sì. Perché i Froome, Nibali Allenamenti stile-gara lavoro per maltempo e costrui- Ma qui la bici con i freni a disco del ciclismo piemontese,
coetanei restano ‘sul pezzo’ e i fa parte del
2 con Mollema e Ciccone re la base migliore possibile. sul peso è competitiva anche in ha compiuto ieri 80 anni.
giovani di talento premono. superteam che Dove si costruiscono i successi «Saremo sempre più pignoli. salita». Ciak: si può davvero co- Ha vinto due Giri d’Italia
ha conquistato più che in allenamento? Ri- Carichi di lavoro crescenti, cura minciare. (1962 e 1963) senza alcuna
Europa sì, lunghi viaggi i tre grandi giri spetto al triennio con la maggiore di esplosività e forza tappa: è ancora suo
1 proprio no Bahrain-Merida, lo Squalo tro- massima che, fisiologicamente,
© RIPRODUZIONE RISERVATA

l’ultimo bis consecutivo di


Nibali debutterà in Europa: Vol-
ta Algarve, mai corsa prima (19-
va dei compagni più qualificati:
l’olandese Mollema, vincitore
si perdono un po’. Aumenta
pure il lavoro in palestra duran- s TEMPO DI LETTURA 3’17” un italiano in maglia rosa
36 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA

Terzo tempo/TUTTO LO SPORT

Olimpiadi: verso Tokyo 2020 LO SPORT IN TV

Al Villaggio CALCIO
Udinese-Sassuolo Serie A
12.30 Dazn

letti in cartone
Torino-Bologna Serie A
15.00 Sky Calcio 3
Fiorentina-Spal Serie A
15.00 Sky Calcio 2, Serie A

Sopportano
Sampdoria-Brescia Serie A
15.00 Dazn
Aston Villa-Manchester C.
Premier
17.30 Sky Sport Uno, Football

fino a 200 chili


Verona-Genoa Serie A
18.00 Sky Sport Serie A, Calcio 1

BASKET
Cantù-Brindisi Serie A
16.35 Eurosport

Materiali riciclabili per Giochi Washington-Utah Nba


21.30 Sky Sport Nba

sostenibili. I “dubbi” del pivot BIATHLON

Bogut: «Reggeranno quando Coppa del Mondo Oberhof


Mass Start D e U

distribuiranno i preservativi?» 12.30 - 14.30 Eurosport 1


Coppa del Mondo
Letti e dubbi I letti del Villaggio Atleti, con telai in
cartonato rigido e Andrew Bogut, 35 anni, centro di 118 kg FOOTBALL AMERICANO
Houston-Kansas Nfl
di Andrea Buongiovanni dell’Australia preoccupato per la loro resistenza AFP/GETTY 21.05 Dazn

«S
ostenibili- cartone. Quest’ultima notizia ture in caso di utilizzo inade- letti. «Grande idea – ha scritto TENNIS
PALLAVOLO
tà»: anche circola già da due o tre giorni. guato. Insomma: sarà opportu- su Twitter il centro della Nazio- Atp Adelaide 1a giornata
Thomas Ba- Ma non smette di far rumore. no non saltarci sopra». A fine nale di basket dell’Australia, 7.00-11.35 Eurosport
ch, presiden- Anche perché riguarda diretta- Giochi saranno riciclati in pro- Andrew Bogut, un titolo Nba Atp Cup Finale
te del Cio, nel mente la maggioranza di coloro Due c.t. italiani dotti cartacei. Mentre il polieti- coi Golden State Warriors, ar- 7.30-9.30-11.30 Super Tennis
Atp 250 Doha Finale
video messaggio d’auguri
per il nuovo anno, ha utiliz-
che a Tokyo, partecipanti e non
solo, nel periodo a cinque cer-
oggi per Tokyo lene col quale saranno realizza-
ti i materassi, verrà riutilizzato
madio di 2.13 per 118 kg – ma
solo fino a che gli atleti, a pro-
20.45 Dazn

zato il termine. Si riferiva, in chi si trasferiranno. ● Battendo 3-1 Taiwan, la Sud per creare altri prodotti in pla- prie gare concluse, non comin- SCI ALPINO
particolare, ai prossimi Gio- Corea del tecnico italiano stica. Il Villaggio, situato a To- ceranno a far uso delle migliaia Coppa del Mondo Combinata
chi di Tokyo (24 luglio-9 Riciclabili Stefano Lavarini è in finale nel kyo Bay e suddiviso tra 21 torri, di preservativi che proprio al donne Altenmarkt
9.15-11.45 Eurosport
agosto), Giochi verdi. Dove «Le strutture dei letti, i loro te- torneo preolimpico asiatico ospiterà fino a 18.000 persone: Villaggio vengono distribuiti». Coppa del Mondo Slalom
le medaglie (339 titoli in pa- lai – ha spiegato Takashi Kitaji- femminile. Oggi alle 12 sfida alle i relativi appartamenti, di 60- A Rio 2016 furono 450.000, uomini Adelboden
lio, mai così tanti) saranno ma, general manager del Vil- padrone di casa della 70 metri quadri, saranno poi una media di 42 a testa... «Pre- 10.20-13.25 Rai Sport-Eurosport
fatte di materiale riciclato, laggio – creati da Airweave, Thailandia (3-1 al Kazakistan). venduti (a partire da una cifra feriamo pensare a usare e rici-
così come le divise ufficiali, azienda tra i nostri sponsor, sa- Nel torneo europeo femminile equivalente a circa 440.000 clare, piuttosto che a rompere» SCI NORDICO
le fiaccole olimpiche e i podi ranno costituite da cartonati ri- Giovanni Guidetti porta in finale euro) o affittati. ha replicato Kitajima, proba- Coppa del Mondo Fiemme
Combinata 9.30-14 Eurosport
delle gare. L’energia elettri- gidi e reggeranno fino a un pe- la Turchia che batte 3-2 la bilmente un po’ stizzito.
ca utilizzata negli impianti e so di 200 kg. Saranno più resi- Polonia e trova oggi alle 17.30 la Perplessità © RIPRODUZIONE RISERVATA
Salto 16.30 Eurosport
nei vari siti sarà rinnovabile, stenti dei tradizionali letti in le- Germania che ha eliminato Alcuni possibili olimpici non Coppa del Mondo Dresda
i veicoli a zero emissioni e i
letti del Villaggio Atleti di...
gno, ma certo, come questi
ultimi, saranno soggetti a rot-
invece 3-0 l’Olanda di Gianni
Caprara.
hanno tardato a esprimere per-
plessità circa la fatturazione dei s TEMPO DI LETTURA 1’51” Fondo Sprint tl a coppie
13.30 Eurosport

G H I A C C I O : P I S T A L U N G A

Lollobrigida, altro botto


LA FOTO Bronzo nei 3000 europei
DEL GIORNO con il record italiano
Val di Fiemme:
Due Geiger
e due trionfi
● La Val di Fiemme è dei
tedeschi Geiger, un bisnonno
in comune. Karl Geiger (foto
Newspower) trionfa a
Predazzo con 294.6 punti
BIATHLON
(104.5 + 103.5 metri) e diventa
leader di Coppa del Mondo di Oggi Wierer
salto. Ora con 719 è a +70 dal a Oberhof
nipponico Kobayashi (26°). Staffette ● Francesca Lollobrigida, agli Europei di
Sul podio Kraft (Aut) 286.9, e azzurre Heerenveen, in Olanda, è super bronzo nei 3000.
Kubacki (Pol) 279.9. Vinzenz rimandate a Decima nei 1500 di venerdì, è stata preceduta
Geiger, in combinata nordica, Oberhof (Ger): solo dall’olandese Visser (3’59”15) e dalla russa
batte Riiber e Graabak(Nor). quella con Voronina (con 4’01”660 più veloce di 3/1000). La
Costa 19°, Pittin 29°. Dorothea 28enne aviera romana (a destra, nella foto) è
Wierer, Vittozzi, per il terzo anno consecutivo sul podio della
Sanfilippo e rassegna dopo l’oro nella Mass Start 2018 e il
Carrara, è bronzo allround 2019. Con tanto di record
RUGBY: COPPE EUROPEE SCI DI FONDO SCHERMA: FIORETTO IPPICA nona, quella italiano, già suo dal novembre 2013 e con un
senza Hofer progresso di 1”09 rispetto all’ultimo del
Exploit Zebre La Sprint a Dresda Daniele Garozzo Prix de Belgique addirittura 23a, dicembre 2017. Bonazza è 9a (4’04”92). Nei 5000
Passano a Parigi Pellegrino cade e la Mancini Per Tony Gio colpa anche di vinti da Roest su Kramer (6’08”92 a 6’10”76),
Stade Français k.o. travolto da Jouve secondi in Coppa ultima chiamata una caduta di
Domink
Giovannini 8° (6’16”88), Ghiotto 9° (6’17”54) e
Malfatti 14° (6’26”62). Oggi le Mass Start.
● (m.p.) Un altro scalpo ● Dresda è ancora amara per ● Segnali forti dal fioretto ● Mancano solo 15 giorni Windisch
importante per le Zebre che 7 Federico Pellegrino, che nella azzurro in Coppa del Mondo. all’Amérique e come da (Bormolini, Zini
giorni dopo aver travolto i Sprint tl di Coppa del Mondo Daniele Garozzo a Parigi è 2° tradizione a Parigi c’è il e Chenal gli altri SLITTINO
Cheetahs in Pro 14, passano di fondo va in collisione nei come nel 2015 e 2018. Belgique (ore 15.15), ultimo 3). Doppietta
in casa dello Stade Français quarti per colpa del francese L’olimpionico in finale è test in vista della classica. Il norvegese. Oggi Dominik Fischnaller è 2°
24-29 nel 5° turno di
Challenge Cup (4 mete a 3)
Richard Jouve, cade ed è 27°.
L’azzurro s’arrabbia in pista e
battuto da Nick Itkin (Usa)
15-9. L’azzurro in semifinale
nostro Tony Gio deve arrivare
nei primi tre se vuole esserci
Mass Start: la
Wierer a
in Coppa ad Altenberg
salendo al 2° posto del girone all’arrivo per la scorrettezza aveva eliminato il 26. Esami anche per la difende la ● Dominik Fischnaller non si ferma più e
4. A Parigi un ottimo primo del rivale. Maicol Rastelli 20°. Cheremisinov (Rus) 15-11. A campionessa in carica leadership. sale sul podio anche ad Altenberg (Ger) nel
tempo con mete di Elliott e Vince l’altro francese Katowice (Pol),Camilla dell’Amérique Belina singolo di Coppa del Mondo. Il 26enne
Walker e 7 punti al piede di Channavat, ora leader di Mancini è 2a, battuta Josselyn, in cerca di se stessa, azzurro di Bressanone è 2°: podio costruito
Biondelli portano avanti i specialità, sul norvegese Skar dall’olimpionica Deriglazova ed Enino du Pommereux, con una prima manche di alto rilievo
ducali. Lo Stade rimonta a e sullo svedese Haeggstroem. (Rus) 15-11. A Heidenheim gran 2° nel Tenor de Baune. totalizzando 1’48”383, tra tedeschi David
inizio ripresa, poi Bruno e nei Tra le donne vince la svedese (Ger), spadisti azzurri a Ieri Tessy d’Ete terza nel Prix Gleirscher (Aut) 1’48”150 e Felix Loch (Ger)
minuti finali Biagi suggellano Linn Svahn su Lampic (Slo) e squadre quarti (finalina alla du Forez. 1’48”420. Per Fischnaller si tratta del quarto
il successo. Disco rosso per Dahlqvist (Sve). Out ai quarti Svizzera 45-36). Vince OGGI Galoppo: Pisa (14.05, quinté podio stagionale, grazie al quale è riuscito a
Calvisano, k.o. in casa col Greta Laurent 22a, Alice l’Ungheria (45-43) sulla alle 16.50: 4-5-2-3-6-9). blindare il 3° posto nella classifica generale a
Pau 47-19. In Champions, Canclini 30a. Oggi le team Francia, 45-24 in semifinale Trotto: Milano (13.30), 350 punti dietro Repilow (Rus, 466) e Muller
oggi, Northampton-Treviso. sprint sempre a skating. sull’Italia. Firenze (13.45), Siracusa (14.55) (Aut, 385). Il cugino Kevin Fischnaller è 17°.
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 37

Motori/ L’INTERVISTA

Atupertucon...

Re Carlos I
CLASSIFICA
Auto
1. Sainz-Cruz
Alonso non mi
(Spa-Mini) stupisce: ha grinta
in 23h33’05”;
2. Al Attiyah-
e ogni giorno
Baumel trova più ritmo
(Qat/Fra-
Toyota)
a 7”46”
3. Peterhansel-
Fiuza
(Fra/Por-Mini)
a 16”18;
Mi contenderà un
16. Alonso-Coma giorno la vittoria?
(Spa-Toyota) Ma non farò tante
a 3h18”13”.
Moto
1 Dakar ancora
1. Brabec
(Usa-Honda)
in 23h43’47”
2. Quintanilla
(Cil-Husqvarna)
a 20”56.
3. Price
(Aus-Ktm)
a 25”39;
20. Gerini
(Ita-Husqvarna) Su Fernando Alonso
a 2h38’34” e la sua prestazione al debutto

3 Alonso, che è il debuttante


più atteso, sta dimostrando di

SAINZ, NON È TEMPO DI ABDICARE


imparare bene e velocemente.
«Non mi aspettavo niente di
diverso da lui. Ha la grinta di
volere continuare a guidare la
macchina e ogni giorno che

«A 57 ANNI SO ANCORA VINCERE»


passa trova più ritmo».
CHI È 3 Per Fernando l’obiettivo
principale resta la 500 Miglia
«Sono già il più vecchio ad aver conquistato la Dakar ma farò meglio di Indianapolis, ma crede che
sarà uno degli avversari con
Correrla con mio figlio? No, lui deve pensare al titolo in Formula 1» cui lotterà nel futuro per vin-
cere la Dakar?
di Paolo Ianieri - INVIATO A RIAD (ARABIA SAUDITA) «Credo di sì, perché si sta di-
vertendo. Il problema è che
non so quante Dakar ancora
Calcio farò io, ogni anno che passa il
e squash più giovane») — di uno che la per questo. Io corro perché è la tempo del ritiro si avvicina».

C
Nato a Madrid il sa comunque molto più lunga mia passione, perché sento che
12 aprile 1962
Carlos Sainz sr.
è stato a 16 anni
di te. Al giro di boa della Dakar,
6 tappe alle spalle e altrettante
davanti, a partire dalla Riad-
posso ancora lottare per vince-
re, e perché mi diverto». 2 3 Le piacerebbe un giorno
correrla con suo figlio Carlito?
«No, lui adesso deve concen-
campione Wadi Al Dawasir di 546 chilo- 3 Intanto, con le due speciali trarsi a vincere un Mondiale in
spagnolo di metri, Sainz è leader della gara vinte in questa prima setti- Formula 1»>.
squash e, buon auto, con 2 speciali vinte e mana, ha raggiunto Al Atti-
calciatore, ha 7’48” di vantaggio su Nasser Al yah: ne avete conquistate 34, 3 Quando lo scorso anno in
sostenuto un Attiyah e 16’20” sul compagno davanti ci sono solo Ari Vata- Brasile è salito per la prima
provino nel Real in Mini, Stephane Peterhansel. nen a 50 e Peterhansel con 45. volta sul podio di un GP, che
Madrid. i sono persone delle quali capi- Che quando dice di non avere E nel Mondiale rally resta al cosa ha pensato da papà?
Iridato Rally sci molto, già solamente guar- del margine nascosto per recu- quarto posto di sempre come «Partire ultimo e arrivare sul
Ha corso nel dandole in faccia. Carlos Sainz perare sull’amico rivale, si ve- gare vinte. podio con una McLaren non è
Mondiale Rally è chiamato “El Matador” anche de strappare il microfono da «Vuol dire che nella mia vita facile, anche se a volte succe-
tra il 1987 e il per questo. Non solo per il por- Sainz: «Lo conosciamo Ste- sportiva le cose non sono an- dono cose così. L’anno scorso
2005, vincendo i
titoli 1990 e 1992
tamento elegante e nobile,
proprio di un torero che entra
phane, dice sempre così...». date male. Il Mondiale rally è
stato la mia passione, e poi
3 ha fatto uno step incredibile.
Mi è piaciuto molto, ha dimo-
con la Toyota. nell’arena, ma anche per quel- 3 Sainz, ha 12 Dakar alle spal- questa storia della Dakar... so- strato grinta, non ha fatto erro-
Ha corso anche lo sguardo serio, nel quale per- le. Se si volta indietro, che co- no riuscito a sfruttare al massi- ri, belle partenze, bei sorpassi.
con Ford, cepisci la profondità d’animo. sa le viene da pensare? mo la mia voglia di guidare E considerando che ha solo 25
Lancia, Subaru e Con un sorriso — abbastanza «Che sono un veterano. Già 2 una macchina». anni, è ancora molto giovane.
Citroën, con 26 raro, come quello accennato anni fa ero diventato il pilota Credo che la gente adesso stia
vittorie su 196 ieri al bivacco, quando Toby più vecchio a vincere una 3 È stata una decisione giusta, iniziando a scoprirlo».
gare disputate. Price, il campione uscente del- Dakar e mi piacerebbe provare per la Dakar, lasciare il Sud
Nei raid la Ktm, gli ha spalmato sul viso a migliorare questo record». America e venire in Arabia? 3 Quindi non è più solo il fi-
Ha debuttato un po’ di crema («Così diventi «Credo che sia stato il momen- glio di Carlos Sainz...
alla Dakar nel 3 Ha detto: a 57 anni è dura al- to perfetto. In Sud America ci «Esatto».
2006, vincendo zarsi ogni mattina, allenarsi e sono state edizioni eccezionali, corso in macchina fino all’an- 1) Carlos Sainz
le edizioni del trovare le motivazioni, perché ma l’anno scorso, costretti a no scorso sa bene cosa fare, con la Mini; 3 Nel 2021 la McLaren avrà le
2010 con la la Dakar è un grosso sacrificio. correre solo in un Paese e su un quello che serve per creare una 2) Toby Price power unit Mercedes: sarà
Volkswagen Però è un bel sacrificio. terreno molto piccolo, alla fine bella gara. Ci tengo a ringrazia- (Ktm) 1o l’anno l’anno della svolta?
Touareg e del «Quando affronti la Dakar ti quello che abbiamo fatto il pri- re l’organizzazione per il livel- scorso spalma la «Vediamo quale sarà il suo fu-
2018 con la devi preparare bene. Soprat- mo giorno lo abbiamo ripetuto lo di accuratezza con cui han- crema sul volto turo. Carlos è molto contento
Peugeot 3008 tutto devi rispettare questa ga- fino all’ultimo. Mai una varia- no realizzato il roadbook. Da dello spagnolo; di stare alla McLaren, però il
DKR ra, perché se non arrivi bene zione. Qui è incredibile quello quando corro alla Dakar è il 3) L’ex re di suo contratto scade alla fine
allenato, invece di gustarti che abbiamo visto finora, e migliore che abbia mai visto». Spagna Juan del 2020. Poi chissà».
quello che succede, vieni a sof- chissà cosa arriverà nei prossi- Carlos con
frire». mi giorni...». 3 Il deserto ha sempre eserci- Bernie 3 A 57 anni, Carlos Sainz che
tato un grande fascino sul- Ecclestone e i uomo è?
3 Ha vinto due Mondiali rally 3 David Castera, neo direttore l’uomo. Quando si trova a due Sainz al GP «Un uomo felice».
e altrettante Dakar. Ha ancora della corsa, sembra essere riu- passare per certi luoghi... del Messico 2016 © RIPRODUZIONE RISERVATA
qualcosa da dimostrare a se scito nel suo obiettivo: ripor- «A volte mi domando che cosa RALLY ZONE AFP
stesso?
«Non lo so, ma io non corro
tare la Dakar alle origini.
«Sicuramente sì. Uno che ha
ci stia facendo... Ma ci sono po-
sti incredibili». s TEMPO DI LETTURA 4’00”

Giusto lasciare il Sud America, tappe


scontate. Qui sinora è stato incredibile
CARLOS SAINZ DUE VOLTE PRIMO ALLA DAKAR
38 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA

AltriMondi
OROSCOPO 21/3 - 20/4

Ariete 8
21/4 - 20/5

Toro 6,5
21/5 - 21/6

Gemelli 7+
LE PAGELLE Fiuto, creatività, empatia
crescono e creano piccoli
Qualche contrarietà
irrompe e gli zebedei
Brillanti e d’animo lieve,
producete, vi divertite,
di Antonio capolavori (pure di vi girano come ruote coi convincete. OK i viaggi
Capitani furbizia, pure nel lavoro). criceti. Ma il vostro valore, e la vita sociale,
Vitalità in crescita, pure suino, è comunque il sudombelico ha qualche
recuperi sudombelicali. riconosciuto e premiato. sussulto d’orgoglio.

Verso le Regionali
IL TEMA DEL GIORNO IN 5 P UNTI

LA MOSSA DEL PD
SUL VOTO IN EMILIA
IN GIOCO IL FUTURO
OLTRE AL GOVERNO
Due settimane alle elezioni anche in Calabria
Sardine ed ecologia, Zingaretti ripensa i dem
Poi, il congresso. Ma il test pesa sull’esecutivo
di Pierluigi Spagnolo
Alla guida Nicola Zingaretti, 54 anni, governatore del Lazio e capo del Pd dalle primarie del 17 marzo scorso ANSA

GLI EQUILIBRI
1 Due settimane al voto per
le Regionali in Emilia Ro-
sindaco di Milano, Beppe Sala,
un dem che tanti vedrebbero in
Matteo Orfini. dei leader del movimento anti-
sovranista. Un’aggregazione, 5 Infine, gli ultimi son-
daggi sull’Emilia Roma-

Le reazioni a sinistra
magna. Il test di domenica 26,
oltre che per il governo Conte
(con il M5S alle prese con una
un ruolo nazionale. «C’è biso-
gno di avere coraggio. Se Zinga-
retti lo avrà, farà una cosa buo-
3 Zingaretti tira in ballo le
Sardine, il movimento
spontaneo nato sui social e poi
però, che fa di tutto per non la-
sciarsi inscatolare nelle dinami-
che degli schieramenti. E sul fu-
gna danno esiti incerti…
Non se ne possono più divul-
gare, con rilevazioni aggior-
dopo la decisione lacerazione interna mai vista na. E io, a prescindere, una ma- esploso nelle piazze. turo? «È una meravigliosa ma- nate. Le ultime, però, davano
del segretario prima), potrebbe essere decisi- no la darò. Però è il momento L’incontro delle Sardine, a mar- nifestazione di civiltà, vedremo un risultato incerto della cor-
di rinnovare il partito: vo per il futuro della sinistra. delle scelte, perché così noi po- zo, «sarà un momento per deci- come andrà avanti. Intanto le sa tra l’attuale governatore
dallo sguardo Stando almeno al segretario del tremmo accontentarci di essere dere quale direzione prendere, Sardine hanno cambiato il lin- Stefano Bonaccini (centrosi-
Pd, Nicola Zingaretti. Si è detto un partito del 20% ma credo che quale struttura darci», ha ripe- guaggio e avvicinato alla politi- nistra) e la sfidante Lucia
alla società civile al in più occasioni che le prossime sia accontentarsi troppo...», ha tuto spesso Mattia Santori, uno ca tanti giovani», ha detto l’ex Borgonzoni (centrodestra),
«no» ai nostalgismi. Regionali (tra due domeniche si aggiunto Sala. Che ha anche po- premier Romano Prodi. con Simone Benini (M5S) che
Ma il quadro dei vota anche in Calabria, però sto alcuni dubbi: «Non è detto raccoglieva solo le briciole.
sondaggi è in bilico,
l’alleato M5S è
l’impatto sarà meno significati-
vo) incideranno sulla tenuta
dell’esecutivo M5S-Pd. Ma che
che tutte le anime che Nicola
evoca siano disponibili ad en-
trare nel Pd per come lo vedono
4 Salvini si è tuffato sulle
parole di Zingaretti.
Da San Patrignano, tappa del
Per Tecné, Swg ed Emg, sa-
rebbe in vantaggio Bonacci-
ni, ma il margine oscilla tra i
in crisi di identità dopo lo spoglio si dirà «addio al oggi. In una realtà diversa, ma-
Non credo si debba tour elettorale in Emilia Roma- 2 e i 5 punti percentuali. Sui
e Salvini (nella foto) vecchio Pd, cambia tutto, apro gari lo sarebbero». «Da tempo partire dal nome, gna, il leader della Lega ha com- voti di lista, tuttavia, il cen-
attacca pensando alle Sardine, alla società civile e sosteniamo che è necessario ra- ma dai contenuti mentato i propositi del leader trodestra raggiungerebbe
all’esecutivo nazionale agli ecologisti» lo ha spiegato gionare su come rifondare il Pd, dei dem. «Ha detto che scioglie una somma più ampia. In
ieri Zingaretti su Repubblica. e questo diventa ancora più ur- e dai progetti il Pd? Ah, è la buona notizia del- Calabria, invece, sarebbe
«Vinciamo in Emilia Romagna e gente nel momento in cui, nella Nicola Zingaretti la giornata... Come farà l’Italia avanti Jole Santelli (centro-
poi sciolgo il Pd e lancio un nuo- società, si manifestano movi- Segretario del Pd senza?». «In Emilia Romagna e destra) su Pippo Callipo (cen-
vo partito». E più tardi, alla ker- menti che vanno interpretati e in Calabria c’è la possibilità di trosinistra). Ma è l’esito del-
messe dei dem a Milano, “Nord ai quali bisogna dare una rispo- mandare a casa un governo che l’Emilia Romagna, regione da
Face”, il segretario ha sottoline- sta», aggiunge il vicesegretario ne sta combinando di tutti i co- sempre governata dalla sini-
ato: «Un nuovo nome per il Pd? dei dem, Andrea Orlando. «Sì, a lori», ha aggiunto. E una stocca- stra, che mette in fibrillazio-
Non credo che si debba partire patto che non sia un’operazione ta, da clima elettorale, è arrivata ne. Da lì passano la tenuta del
da nome e organizzazione». E nostalgia», sottolinea invece
Le Sardine? anche da Forza Italia. «Intanto Conte-2 e gli scenari futuri,
ha lanciato il congresso antici- Andrea Marcucci, capogruppo Hanno cambiato Bonaccini in Emilia Romagna del Pd e di un M5S in forte
pato, subito dopo le Regionali. Pd al Senato. «Voglio prendere
sul serio questa svolta. Ma per-
il linguaggio ha anticipato i tempi, facendo
già sparire dalla sua campagna
crisi di consensi e identità.
della politica
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 Scontato il diluvio di rea-


zioni e commenti interni.
Al dibattito non si è sottratto il
ché non sia solo fuffa, c’è biso-
gno di chiarezza su alcuni pun-
ti», aggiunge il deputato dem
Romano Prodi
Ex premier e fondatore dell’Ulivo
elettorale il simbolo del Pd», ha
ironizzato Anna Maria Bernini,
presidente dei senatori azzurri. s TEMPO DI LETTURA 3’30’’

Il generale: «Reazione severa se la tregua salta» LA RIFORMA SOSPESA

Libia, Haftar dice sì al cessate il fuoco passo avanti. Il premier sarà do-
mani in Turchia e martedì in
Egitto, con il ministro degli Este-
La Francia va in piazza
Pensioni, non si cambia
Il vertice a Roma tra Conte e Sarraj ri Di Maio. La Libia sarà al centro
della conferenza di Berlino: an-
che di questo hanno parlato ieri
il presidente russo Putin e la

T
re ore di riunione, con ritiro della parte che attacca». Il cancelliera tedesca Merkel.
tutti gli onori. Poi una riferimento è alle forze di Haftar,
conferenza congiun- che in tarda serata, dopo giorni Otto bimbi morti
ta, per dimenticare le di combattimenti, annunciano Intanto, 60 persone sono state
polemiche dopo il «il cessate il fuoco» dalla mez- soccorse in mare da un mercan-
mancato vertice di mercoledì, zanotte di ieri. Un segnale di di- tile: riportate in Libia hanno fat-
quando Fayez al-Sarraj tornò a stensione. «La nostra reazione to (invano) resistenza pur di non
Tripoli senza fermarsi a Roma, sarà severa se la tregua verrà vio- scendere. Alarm Phone accusa la
irritato per l’incontro tra il pre- lata dal campo nemico», dice Guardia Costiera di Tripoli di
mier Giuseppe Conte e il genera- però Haftar. «L’Italia ha sempre aver ucciso un uomo. Nel Mar
le Haftar. Ieri, invece, il primo lavorato per una soluzione poli- Egeo, invece, un naufragio ha ● Il governo francese ritira (per ora) la
ministro libico, a Palazzo Chigi, tica», aveva spiegato Conte, che causato la morte di almeno 11 riforma delle pensioni: stop alla norma che
ha detto di «accogliere con pia- ha avuto un colloquio con il migranti, tra cui otto bambini. imponeva di arrivare a 64 anni per ottenere
cere l’iniziativa di Russia e Tur- francese Macron, per ribadire al.mo. la pensione a tasso pieno. Il tutto dopo un
chia per un cessate il fuoco», «l’importanza del coordina- © RIPRODUZIONE RISERVATA sabato di proteste a Parigi (foto LaPresse),
aprendo «ad accogliere ogni ini- mento europeo». Conte si era con circa 150 mila persone in strada.
ziativa che possa andare in que-
sta direzione. La condizione è il
detto preoccupato, «perché Tri-
poli è una polveriera». Ora, un Incontro Al-Sarraj a Roma con il premier Conte AFP s TEMPO DI LETTURA 1’15’’ Non sono mancati incidenti: 19 gli arresti.
D O M E N I CA 1 2 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA S P O RT I VA 39

22/6 - 22/7 23/7 - 23/8 24/8 - 22/9 23/9 - 22/10 23/10 - 22/11 23/11 - 21/12 22/12 - 20/1 21/1 - 19/2 20/2 - 20/3

Cancro 7 Leone 7,5 Vergine 6 Bilancia 7 Scorpione 6 Sagittario 7,5 Capricorno 6+ Acquario 6 Pesci 6,5
I ritmi son pacati. Così, La Luna è con voi. E vi Domenica probabilmente Attivismo e successo sono La Luna sembra far Consensi e strafighezza Stress e sfigocupezza Certa gente diventa Operosità, metodo
quagliate bene ovunque. favorisce un po’ a ogni stressante. E con troppi le conseguenze (anche) cortocircuitare il morale, vi rendono apprezzati. v’ammosciano. Ma le piacevole come la febbre e impegno vengono
Benché il licantropo inside livello. Potete seminare fallocefali attorno. Don’t del vostro umore un po’ le energie, gli zebedei. La vostra vitalità cresce, spese (magari per saldi) gialla, voi non riuscite a premiati. Ma vi stancano
you sia tentato di mordere proficuamente, lavoro strozz them, sopportateli. più in bolla. E idee brillanti Calmatevi, fidatevi la fortuna accorre verso sono azzeccate, “staccare” con la mente. all’inverosimile. Don’t
at right and at manc. e affetti appagano, O dribblateli. Fornicazione vi balenano. C’è pure dell’esperienza e state su. di voi, i sollazzissimi suini i resettaggi proficui. Viaggi Ma presto migliora. esager. E assecondate le
Fornicazionina. il sudombelico spopola. scrausina. giubilo suino. Fornicatorially too. pure. Uau. OK, sudombelico mogio. Fornicazione perfettibile. richieste del vispo ormon.

Il disastro e le conseguenze diplomatiche


News
L’aereo abbattuto dall’Iran A WASHINGTON: ARRESTATO PHOENIX

LE TAPPE Rabbia dei giovani a Teheran HA DETTO


Drone killer
Il 3 gennaio
un drone Usa
uccide in Iraq
«Via il bugiardo Khamenei»
il generale
iraniano Qasem
Il razzo sparato Seguiamo
la protesta
Soleimani: «per un errore» degli
secondo Trump,
voleva
Scuse del regime studenti:
ormai indebolito sono
attaccare con loro Schierati Joaquin Phoenix, 45 anni e Susan Sarandon,
quattro
ambasciate Usa
E la Ue ora ferma dall’inizio
73, durante il sit-in ecologista di venerdì a Washington AFP

i voli sul Paese della mia


Le due basi presidenza,
ne ammiro
Il Joker ambientalista
di Francesco Rizzo
L’8 gennaio
l’Iran risponde il coraggio è finito in manette

I
sparando missili l regime iraniano ha
contro due basi ammesso infine la ● Il Joker in manette: non al cinema ma nella
militari Usa in verità: il volo del- realtà. L’attore Joaquin Phoenix si è fatto
Iraq: nessuna l’Ukraine Airlines è arrestare venerdì sera sulla scalinata
vittima. stato abbattuto da un del Campidoglio, a Washington mentre,
Teheran, in missile. E ora è scattato l’asse- con un centinaio di altri dimostranti, tutti
realtà, informa dio. Le proteste degli studenti poi fermati, manifestava contro le politiche
in anticipo l’Iraq sono state respinte ieri dalla po- Donald ecologiche del Paese. Con lui Jane Fonda (in
dell’attacco lizia con i lacrimogeni. Inciden- Trump manette già diverse volte), Susan Sarandon e
imminente ti a Teheran (in piazza erano in Presidente Martin Sheen. Phoenix, vegano e ambientalista
migliaia) ma anche a Mashhad, degli Stati Uniti convinto, ha rivolto ai presenti un appello
Il mistero onda lunga di una rabbia che - a modificare i consumi per un maggiore
Lo stesso 8 innescata dall’aumento del co- Senza paura to». È stato la guida suprema rezza aerea (Easa). Teheran ave- rispetto dell’ambiente. «Non posso evitare
gennaio cade un sto del carburante — a fine 2019 Giovani studenti dell’Iran, l’ayatollah Ali Kha- va vissuto la stessa tragedia nel di prendere un aereo ma posso cambiare
jet civile appena aveva causato almeno 180 vitti- di Teheran, menei - di cui gli studenti chie- ruolo opposto, quando, nel il mio modo di mangiare», ha detto Phoenix.
decollato da me. La gente, adesso, non per- capitale dono le dimissioni - a ordinare 1988, un missile statunitense
Teheran: 176 dona al regime il crimine com- dell’Iran, al governo di dire la verità anche fece cadere il volo Iran Air 655 Dopo aver
le vittime. messo contro 176 innocenti e le manifestano se Teheran parla di «momento perché l’incrociatore Usa Vin- TRA BERGAMO E BRESCIA
saputo
successive ore di omertà. Ma, di crisi causato dall’avventuri- cennes scambiò l’aereo (290
Il velivolo era
nuovo e aveva naturalmente, su Teheran si ag-
per le vittime
del volo ucraino smo degli Usa». Ma ora la co- persone a bordo, nessun so-
dell’esito Cadono calcinacci in galleria
della
effettuato i giungono le pressioni esterne, caduto munità internazionale preten- pravvissuto) per un caccia F-14
indagine
Colpita un’auto, solo paura
controlli tecnici dopo che il governo ha dovuto mercoledì, con de ulteriore chiarezza: «L’Ue si Tomcat. Gli Usa versarono 61,8
il 6 gennaio dare ragione ai sospetti di Nato e 176 persone aspetta indagini globali e tra- milioni di dollari come risarci- sullo ● Alcune parti di calcestruzzo si sono staccate
Usa, Canada e Gran Bretagna, a bordo: fin da sparenti», dichiarano fonti di mento alle famiglie. Ma la disa- schianto ieri mattina, dopo le 8, a Vilminore di Scalve,
I dubbi corroborati dai video diffusi. venerdì sera, Bruxelles. Le compagnie aeree strosa gestione della tragedia di dell’aereo, in provincia di Bergamo, in una galleria lungo
Teheran parla a Teheran, Ue devono comunque evitare lo mercoledì scorso svela crepe volevo la via Mala, nella zona di Dezzo, al confine tra
di «guasto ai Il tweet di Pompeo si segnalano spazio aereo iraniano, per deci- profonde nel potere iraniano, morire le province di Bergamo e Brescia, provocando
motori» ma la Cosa è successo mercoledì mat- proteste sione dell’Agenzia della sicu- indebolendolo davanti agli Usa. anche un incidente. Due auto sono riuscite a
Nato, gli Usa tina? Secondo l’Iran, un milita- contrastate E così, i video delle proteste a schivarli, una terza è stata colpita. Per fortuna
e il Canada re avrebbe agito da solo, sparan- dalla polizia AP Teheran sono stati diffusi su nessuno dei viaggiatori è rimasto ferito.
esprimono
dubbi. Poi, la
do senza averne avuto ordine, a
causa di una falla nelle comuni-
IL NUMERO Twitter anche dal segretario di
Stato Usa, Mike Pompeo. Con

25
verità: il missile cazioni. Avrebbe avuto 10 se- un messaggio: «Siamo con IL CASO VICINO A FIRENZE
condi per decidere se far fuoco o voi». E si sfiora pure l’incidente
sarebbe
esploso prima no contro quello che pensava diplomatico: l’ambasciatore Amir Ali
Quattro suore sotto sfratto
di colpire il jet fosse un missile o un velivolo britannico in Iran, secondo in- Hajizadeh si “barricano” nel convento
nemico. «Sbaglio imperdona- formazioni locali, avrebbe «co- Generale
bile», ammette il presidente ordinato» le proteste degli stu- iraniano ● Un convento rischia di chiudere ma le
iraniano Hassan Rohani, che denti contro il regime. E, per suore si oppongono e si barricano dentro.
promette punizioni per i re- questo, sarebbe stato fermato e Succede a Marradi (Fi), nel monastero della
sponsabili e si è scusato con La distanza L’arsenale iraniano, rilasciato dopo alcune ore. Santissima Annunziata delle domenicane di
Kiev. Mentre il generale Amir secondo fonti Usa, comprende © RIPRODUZIONE RISERVATA clausura. Sono rimaste in quattro e non
Ali Hajizadeh spiega: «Avrei almeno otto tipi di missili: quello con vogliono lasciare la loro casa. Contano sulla
preferito morire piuttosto che
veder accadere un simile fat-
raggio più lungo è il Soumar, capace
di arrivare a 2500 km di distanza s TEMPO DI LETTURA 2’50’’ solidarietà di una parte del paese. Venerdì
l’ultimo tentativo, fallito, di farle uscire.

Le novità della fiera della tecnologia

Terminator, cani e camerieri: c’è un robot per tutti i gusti


Il Ces di Las Vegas blico. Si tratta di un esemplare di semplici ma non meno impor-
propone automi “Robo-C”, androide prodotto da
un’azienda russa. La robotica è,
tanti, come RollBot, che porta la
carta igienica se ne siete ina-
FEDELE
di uso quotidiano del resto, uno dei temi-chiave di spettatamente sprovvisti. Oppu-
Così la casa diventa questa edizione: androidi e au-
tomi sono destinati ad entrare
re un’intera generazione di “pet
robot”, prevalentemente desti-
sempre più hi-tech nelle nostre vite. nata agli anziani (soprattutto
quelli con problemi di salute)
di Paolo Cupola L’aspirapolvere cui potrebbe essere di supporto
Samsung, ad esempio, ha pre- la compagnia di un animale do-

T
ra le diavolerie hi-te- sentato Ballie: grande poco più mestico ma che non possono te-
ch ammirate, in que- di una pallina da tennis, di for- nerlo in casa. Tra i tanti, Tombot Tombot
sti giorni, al Consu- ma sferica, farà da maggiordo- Jeannie stupisce per la verosimi- Jeannie
mer Electronics mo per le abitazioni dotate di un glianza con un cucciolo di La- Un realistico
Show, la kermesse di avanzato sistema di domotica. brador: scodinzola e reagisce al- cane robot,
Las Vegas dedicata alla tecnolo- Ballie si muove rotolando, apre e le carezze e ai comandi vocali. pensato come
gia, una balzava all’occhio: un chiude le serrande, accende il ri- Come un cane vero. supporto
575044462045444420204

robot con le sembianze di Ar- scaldamento stanza per stanza © RIPRODUZIONE RISERVATA terapeutico
nold Schwarzenegger (vestito e, se occorre, chiama un “colle- per gli anziani:
come in Terminator) che ri-
spondeva alle domande del pub-
Uomini e non Un visitatore del Ces di Las Vegas osserva l’automa Robo-C, che può avere
il volto di chi si desidera: in questo caso, Arnold Schwarzenegger. Costo base, 22 mila euro AFP
ga” aspirapolvere. Altri robot
possono svolgere compiti più s TEMPO DI LETTURA 1’51’’ il costo è di
circa 360 euro
40 DOMENICA 12 G ENNAIO 2020 LA GAZZETTA SP O RT I VA