Sei sulla pagina 1di 6

शशिवस्ततोतत्रा व लली (Śivastotrāvalī – Utpaladeva)

na dhyāyato na japataḥ syād yasyāvidhipūrvakam |


evam eva śivabhāsas taṃ numo bhaktiśālinam || 1 ||

Lodiamo colui che è pieno di devozione, che non medita né recita secondo le regole, e tuttavia senza
alcuno sforzo ottiene lo splendore di Śiva.

ātmā mama bhavadbhaktisudhāpānayuvāpi san |


lokayātrārajorāgāt palitair iva dhūsaraḥ || 2 ||

Sebbene la mia anima sia giovane grazie al nettare della tua devozione, tuttavia è come diventata
grigia, con i capelli sbiancati dalla polvere, nell'esilio di questo mondo.

labdhatatsaṃpadāṃ bhaktimatāṃ tvatpuravāsinām |


saṃcāro lokamārge 'pi syāt tayaiva vijṛmbhayā || 3 ||

Perfino la via del vivere mondano diventa gioiosa per i devoti che hanno ottenuto la tua benedizione, o
Signore, e che vivono nel tuo regno.

sākṣādbhavanmaye nātha sarvasmin bhuvanāntare |


kiṃ na bhaktimatāṃ kṣetram mantraḥ kvaiṣām na siddhyati || 4 ||

Se tutto nel mondo è nella tua forma, come può esserci un posto inadatto ai devoti? Quando mai i loro
mantra non riescono a portare frutto?

jayanti bhaktipīyūṣarasāsavavaronmadāḥ |
advitīyā api sadā tvaddvitīyā api prabho || 5 ||

Trionfanti sono loro, inebriati dalla bevanda celestiale della devozione. Sono al di là della dualità, e
tuttavia si rivolgono a Te come a un Altro.

anantānandasindhos te nātha tattvaṃ vidanti te |


tādṛśa eva ye sāndrabhaktyānandarasāplutāḥ || 6 ||

Solo coloro che sono immersi nella gioia della fervente devozione conoscono l'essenza, o Signore, del
tuo sconfinato oceano di beatitudine.

tvam evātmeśa sarvasya sarvaś cātmani rāgavān |


iti svabhāvasiddhāṃs tvadbhaktiṃ jānañ jayej janaḥ || 7 ||

Tu solo, o Signore, sei il Sé di tutti. E ognuno ama naturalmente il proprio Sé. Così vittorioso diventa
colui che sa che la devozione è connaturata a ogni cosa.

nātha vedyakṣaye kena na dṛśyo 'syekakaḥ sthitaḥ |


vedyavedakasaṃkṣobhe 'py asi bhaktaiḥ sudarśanaḥ || 8 ||
Signore! Quando il mondo oggettivo si è dissolto in uno stato di profonda meditazione, solo Tu rimani,
e chi non ti vede allora? Ma anche nello stato di differenziazione tra conoscente e conosciuto, dal
devoto facilmente sei visto.

anantānandasarasī devī priyatamā yathā |


aviyuktāsti te tadvad ekā tvadbhaktir astu me || 9 ||

Come la Dea, il tuo più amato, sconfinato lago di beatitudine, è inseparabile da Te, così la tua sola
devozione sia inseparabile da me.

sarva eva bhavallābhahetur bhaktimatāṃ vibho |


saṃvinmārgo 'yam āhlādaduḥkhamohais tridhā sthitaḥ || 10 ||

Il sentiero dei sensi è triplice, segnato da piacere, dolore e illusione. Per il devoto questo è il sentiero
che conduce al tuo traguardo.

bhavadbhaktyamṛtāsvādād bodhasya syāt parāpi yā |


daśā sā māṃ prati svāmin nāsavasyeva śuktatā || 11 ||

Il più alto stato di contemplazione non ha nulla del sapore del nettare della tua devozione. Per me, o
Signore, è come vino aspro.

bhavadbhaktimahāvidyā yeṣām abhyāsam āgatā |


vidyāvidyobhayasyāpi tā ete tattvavedinaḥ || 12 ||

Coloro che praticano la gloriosa scienza della tua devozione sono gli unici che conoscono veramente
l'essenza della conoscenza e insieme dell'ignoranza.

āmulād vāglatā seyaṃ kramavisphāraśālinī |


tvadbhaktisudhayā siktā tadrasāḍhyaphalāstu me || 13 ||

Possa questa pianta rampicante della parola, che cresce fermamente dalla radice, adornata dappertutto
di fiori e cosparsa del nettare della devozione, produrre per me abbondanti frutti con questo sentimento.

śivo bhūtvā yajeteti bhakto bhūtveti kathyate |


tvam eva hi vapuḥ sāraṃ bhaktair advayaśodhitam || 14 ||

"Si dovrebbe adorare Śiva diventando Śiva": questo è un vecchio detto. Ma i devoti dicono: "Si
dovrebbe adorare Śiva diventando un devoto". Perché riconoscono che la tua essenza è non-duale,
anche quando assume una forma corporea.

bhaktānāṃ bhavadadvaitasiddhyai kā nopapattayaḥ |


tadasiddhyai nikṛṣṭānāṃ kāni nāvaraṇāni vā || 15 ||

Cosa, per il devoto, non serve come strumento per ottenere l'identificazione con Te? E cosa, invece, per
chi è spiritualmente inferiore, non serve come ostacolo, che porta al fallimento della conquista
spirituale?

kadācit kvāpi labhyo 'si yogenetīśa vañcanā |


anyathā sarvakakṣyāsu bhāsi bhaktimatāṃ katham || 16 ||

Secondo lo yoga la puoi ottenere solo in determinati tempi e luoghi. Questo è un inganno! Altrimenti
com'è che tu appari ai devoti in ogni condizione?

pratyāhārādyasaṃspṛṣṭo viśeṣo 'sti mahānayam |


yogibhyo bhaktibhājām yad vyutthāne 'pi samāhitāḥ || 17 ||

La ritrazione dagli oggetti dei sensi e simili pratiche non hanno nulla a che fare con quest'unico
obiettivo. Anche in quello che per lo yoga è uno stato non-meditativo i devoti ottengono l'unione
completa.

na yogo na tapo nārcākramaḥ ko 'pi pranīyate |


amāye śivamārge 'smin bhaktir ekā praśasyate || 18 ||

Né yoga né austerità né culto cerimoniale è richiesta in questa via di Śiva. Qui soltanto la devozione è
glorificata.

sarvato vilasadbhaktitejodhvastāvṛter mama |


pratyakṣasarvabhāvasya cintānām api naśyatu || 19 ||

Fuori e dentro fa' che ogni cognizione determinata cessi, dissipata dalla brillante, raggiante luce della
devozione. Fa' che anche il nome dell'ansia sia distrutto, così che io possa avere la diretta realizzazione
dell'essenza di tutte le cose.

śiva ity ekaśabdasya jihvāgre tiṣṭhataḥ sadā |


samastaviṣayāsvādo bhakteṣv evāsti ko 'py aho || 20 ||

Col solo nome 'Śiva' nella punta della lingua, i devoti possono godere della più vasta gamma di
saporose delizie.

śāntakallolaśītācchasvādubhaktisudhāmbudhau |
alaukikarasāsvāde susthaiḥ ko 'nāma gaṇyate || 21 ||

Cos'altro può contare per coloro che riposano comodamente nella beatitudine celestiale del fresco,
puro, tranquillo, dolce mare del nettare della devozione?

sādṛśaiḥ kiṃ na carvyeta bhavadbhaktimahauṣadhiḥ |


tādṛśī bhagavan yasyā mokṣākhyo 'nantaro rasaḥ || 22 ||

Signore! Perché uno come me non dovrebbe gustare l'erba medicinale della devozione, il cui estratto
naturale è chiamato liberazione?

tā eva paramarthyante sampadaḥ sadbhir īśa yāḥ |


tvad bhaktirasasambhogavisrambhaparipoṣikāḥ || 23 ||

O Signore, il saggio prega solo per quelle vicende che nutrono la capacità di deliziarsi nella beatitudine
della tua devozione.
bhavadbhaktisudhāsāras taiḥ kim apy upalakṣitaḥ |
ye na rāgādi paṅke 'smiṃḷ lipyante patitā api || 24 ||

Hanno fatto esperienza di ineffabile gioia in una pioggia di nettare devozionale. Anche se cadono non si
sporcheranno con il pantano del falso attaccamento e simili cose.

aṇimādiṣu mokṣānteṣv aṅgeṣv eva phalābhidhā |


bhavadbhakter vipakvāyā latāyā iva keṣu cit || 25 ||

Quando matura, la pianta rampicante della devozione porta spontaneamente frutti, chiamati perfezioni.
Questi iniziano con l'abilità di diventare minuscoli e altri poteri, e culminano nella liberazione.

citraṃ nisargato nātha duḥkhabījam idaṃ manaḥ |


tvadbhaktirasasaṃsiktam niḥśreyasamahāphalam || 26 ||

Che cosa meravigliosa è che la mente, o Signore, che è essenzialmente il seme di ogni sofferenza,
quando è innaffiata col nettare della devozione, offre il magnifico frutto della beatitudine.
na dhyāyato na japataḥ syād yasyāvidhipūrvakam |
evam eva śivabhāsas taṃ numo bhaktiśālinam

ātmā mama bhavadbhaktisudhāpānayuvāpi san |


lokayātrārajorāgāt palitair iva dhūsaraḥ

labdhatatsaṃpadāṃ bhaktimatāṃ tvatpuravāsinām |


saṃcāro lokamārge 'pi syāt tayaiva vijṛmbhayā

sākṣādbhavanmaye nātha sarvasmin bhuvanāntare |


kiṃ na bhaktimatāṃ kṣetram mantraḥ kvaiṣām na siddhyati

jayanti bhaktipīyūṣarasāsavavaronmadāḥ |
advitīyā api sadā tvaddvitīyā api prabho

anantānandasindhos te nātha tattvaṃ vidanti te |


tādṛśa eva ye sāndrabhaktyānandarasāplutāḥ

tvam evātmeśa sarvasya sarvaś cātmani rāgavān |


iti svabhāvasiddhāṃs tvadbhaktiṃ jānañ jayej janaḥ

anantānandasarasī devī priyatamā yathā |


aviyuktāsti te tadvad ekā tvadbhaktir astu me

bhavadbhaktimahāvidyā yeṣām abhyāsam āgatā |


vidyāvidyobhayasyāpi tā ete tattvavedinaḥ

āmulād vāglatā seyaṃ kramavisphāraśālinī |


tvadbhaktisudhayā siktā tadrasāḍhyaphalāstu me

śivo bhūtvā yajeteti bhakto bhūtveti kathyate |


tvam eva hi vapuḥ sāraṃ bhaktair advayaśodhitam

na yogo na tapo nārcākramaḥ ko 'pi pranīyate |


amāye śivamārge 'smin bhaktir ekā praśasyate

śiva ity ekaśabdasya jihvāgre tiṣṭhataḥ sadā |


samastaviṣayāsvādo bhakteṣv evāsti ko 'py aho

śāntakallolaśītācchasvādubhaktisudhāmbudhau |
alaukikarasāsvāde susthaiḥ ko 'nāma gaṇyate

bhavadbhaktisudhāsāras taiḥ kim apy upalakṣitaḥ |


ye na rāgādi paṅke 'smiṃḷ lipyante patitā api

citraṃ nisargato nātha duḥkhabījam idaṃ manaḥ |


tvadbhaktirasasaṃsiktam niḥśreyasamahāphalam
na dhyāyato na japataḥ syād yasyāvidhipūrvakam |
evam eva śivabhāsas taṃ numo bhaktiśālinam || 1 ||
ātmā mama bhavadbhaktisudhāpānayuvāpi san |
lokayātrārajorāgāt palitair iva dhūsaraḥ || 2 ||
labdhatatsaṃpadāṃ bhaktimatāṃ tvatpuravāsinām |
saṃcāro lokamārge 'pi syāt tayaiva vijṛmbhayā || 3 ||
sākṣādbhavanmaye nātha sarvasmin bhuvanāntare |
kiṃ na bhaktimatāṃ kṣetram mantraḥ kvaiṣām na siddhyati || 4 ||
jayanti bhaktipīyūṣarasāsavavaronmadāḥ |
advitīyā api sadā tvaddvitīyā api prabho || 5 ||
anantānandasindhos te nātha tattvaṃ vidanti te |
tādṛśa eva ye sāndrabhaktyānandarasāplutāḥ || 6 ||
tvam evātmeśa sarvasya sarvaś cātmani rāgavān |
iti svabhāvasiddhāṃs tvadbhaktiṃ jānañ jayej janaḥ || 7 ||
anantānandasarasī devī priyatamā yathā |
aviyuktāsti te tadvad ekā tvadbhaktir astu me || 9 ||
bhavadbhaktimahāvidyā yeṣām abhyāsam āgatā |
vidyāvidyobhayasyāpi tā ete tattvavedinaḥ || 12 ||
āmulād vāglatā seyaṃ kramavisphāraśālinī |
tvadbhaktisudhayā siktā tadrasāḍhyaphalāstu me || 13 ||
śivo bhūtvā yajeteti bhakto bhūtveti kathyate |
tvam eva hi vapuḥ sāraṃ bhaktair advayaśodhitam || 14 ||
na yogo na tapo nārcākramaḥ ko 'pi pranīyate |
amāye śivamārge 'smin bhaktir ekā praśasyate || 18 ||
śiva ity ekaśabdasya jihvāgre tiṣṭhataḥ sadā |
samastaviṣayāsvādo bhakteṣv evāsti ko 'py aho || 20 ||
śāntakallolaśītācchasvādubhaktisudhāmbudhau |
alaukikarasāsvāde susthaiḥ ko 'nāma gaṇyate || 21 ||
bhavadbhaktisudhāsāras taiḥ kim apy upalakṣitaḥ |
ye na rāgādi paṅke 'smiṃḷ lipyante patitā api || 24 ||
citraṃ nisargato nātha duḥkhabījam idaṃ manaḥ |
tvadbhaktirasasaṃsiktam niḥśreyasamahāphalam || 26 ||