Sei sulla pagina 1di 6

33

13. GLI ACCORDI DI SETTIMA SECONDARIA


Nel periodo dell'armonia tonale gli accordi di settima secondaria sono poco usati.
Fino al diciannovesimo secolo non compaiono come accordi indipendenti, cioè come
accordi le cui dissonanze non siano preparate.

PREPARAZIONE, PERCUSSIONE E RISOLUZIONE


La preparazione della dissonanza consiste nel tenere legata la settima alla stessa nota
appartenente a un intervallo consonante dell'accordo che precede.
La nota che prepara dovrà sempre avere un valore uguale o maggiore del valore della
settima e non minore:

corretto corretto errato

˙ ˙ w ˙ œ ˙
prep. 7ª prep. 7ª prep. 7ª

La percussione (ossia l'esecuzione) della settima può avvenire sul tempo forte o debole.
La risoluzione della settima secondaria si ottiene facendo scendere la settima di grado
congiunto.
Dal punto di vista armonico l'accordo che rappresenta la risoluzione naturale è quello la
cui fondamentale è posta a una quarta giusta ascendente, eccetto che per il IV 7 per cui
la quarta giusta ascendente è una nota estranea alla scala.

1) preparazione 2) percussione 3) risoluzione

& ˙˙ ˙˙ ˙˙
˙˙ ˙ ˙
? ˙ ˙
VI II 7 V

Gli accordi di settima secondaria si possono anche usare senza preparazione della settima
quando questa è di passaggio, cioè proveniente dall'ottava.

7ª di passaggio

œ˙
& ˙˙ œ ˙˙
˙˙ ˙ ˙
? ˙ ˙
7
VI II------ V
34 Gli accordi di settima secondaria

STRUTTURA DEGLI ACCORDI DI SETTIMA DEL MODO MAGGIORE

ww www www ww www


& wwww www ww w w ww w
w
I7 II 7 III 7 IV 7 V7 VI 7 VII 7
triade magg. triade min. triade min. triade magg. triade magg. triade min. triade dim.
7ª magg. 7ª min. 7ª min. 7ª magg. 7ª min. 7ª min. 7ª min.

LA SETTIMA DI TONICA
La risoluzione naturale della settima di tonica è sul IV.

& ww ww ww ww w
w ww ww ww
w w w w ww w ww ww
?w w w w w
6 4
I7 IV I5 IV I3 IV I2 IV 6

LA SETTIMA DI SOPRATONICA
La risoluzione naturale della settima di sopratonica è sul V.
w w
& ww ww ww ww w
w ww w w
w w w w ww w
?w w w w w w w
w w
6 4
II 7 V II 5 V II 3 V II 2 V6

LA SETTIMA DI MEDIANTE
La risoluzione naturale della settima di mediante è sul VI.

& ww ww ww ww ww ww ww ww
w ww w ww ww ww
?w w ww w
w
6 4
III 7 VI III 5 VI III 3 VI III 2 VI 6

LA SETTIMA DI SOTTODOMINANTE
A differenza degli altri accordi di settima, la risoluzione naturale del IV 7 non è sulla
fondamentale posta una quarta sopra, e cioè sul VII. Ciò per evitare il tritono.

? w
w
IV 7 VII
Gli accordi di settima secondaria 35

Nella maggior parte dei casi la settima scende prima che si muovano le altre note
dell'accordo, formando un II in settima che successivamente va al V.

˙ ˙ w ˙ ˙ w ˙ ˙ w w w
&w w w w w w w w
? ww ww ww ww w
w w w˙ ˙ ww
w
6 6 4 4
IV 7 II 5 V IV 5 II 3 V IV 3 II 2 V 6 IV 2 II 7 V

A volte è possibile collegare il IV 7 direttamente al V (importante è evitare le quinte


parallele).

ww ww ww 5 w5
& ww ww & w
w ww
? ww ww w ? ww ww

IV 7 V IV 7 V IV 7 V

6
Nella cadenza è possibile collegare il IV 7 al I 4 - V.

7ª risoluzione
˙ ˙ ˙ w
&˙ w w
? ˙˙ ˙w ˙ ww
6
IV 7 I4 V I

LA SETTIMA DI SOPRADOMINANTE
La risoluzione naturale della settima di sopradominante è sul II.

w w
& ww ww ww ww ww ww w w
w ww w ww ww ww ww ww
? w
w
6 4
VI 7 II VI 5 II VI 3 II VI 2 II 6
36 Gli accordi di settima secondaria

L'accordo di settima di sensibile, che di solito risolve sulla tonica, acquista un carattere
di settima secondaria quando si collega al III (ciò avviene soprattutto nelle progressioni).

& ww ww
w w
?w w
VII 7 III

PROGRESSIONI DI SETTIME
Nelle progressioni non modulanti è molto frequente la concatenazione di una serie
continua di accordi di settima. Generalmente le settime sono preparate e si alternano
accordi completi ed incompleti.

& ẇ ˙ ẇ ˙ ẇ ẇ ˙ & ww ww ww ww
˙
˙ ˙ ˙ ˙ ˙ ˙ ˙
? ˙ ˙˙ ˙˙ ˙ ˙ ˙
˙ ˙ ˙ ˙
˙ ˙ ?˙ ˙ ˙ ˙ ˙
˙ ˙
˙ ˙
˙ ˙
7 7 7 7 7 7 7 7 7 7 7 7 7 7 7 7
completo incompleto
incompleto completo

STRUTTURA DEGLI ACCORDI DI SETTIMA DEL MODO MINORE

www www
scala minore armonica

www w
& # www ww # wwww # www w #w
w ww w
I7 II 7 III 7 IV 7 V7 VI 7 VII 7
triade min. triade dim. triade ecc. triade min. triade magg. triade magg. triade dim.
7ª magg. 7ª min. 7ª magg. 7ª min. 7ª min. 7ª magg. 7ª dim.

www # www
scala minore melodica
w
& # www # www # wwww # wwww # www #w #w
w w
I7 II 7 III 7 IV 7 V7 VI 7 VII 7
triade min. triade min. triade ecc. triade magg. triade magg. triade dim. triade dim.
7ª magg. 7ª min. 7ª magg. 7ª min. 7ª min. 7ª magg. 7ª min.

www
scala minore naturale

ww www www ww
& ww www ww w w ww w
ww w
I7 II 7 III 7 IV 7 V7 VI 7 VII 7
triade min. triade dim. triade magg. triade min. triade min. triade magg. triade magg.
7ª min. 7ª min. 7ª magg. 7ª min. 7ª min. 7ª magg. 7ª min.
Gli accordi di settima secondaria 37
Gli accordi di settima secondaria che possono essere costruiti sulla scala minore sono
molto più numerosi di quelli che si possono costruire sulla scala maggiore.

LA SETTIMA DI TONICA (MODO MINORE)


Risolve sul IV. Nel minore si usa il settimo grado non innalzato per poter scendere
melodicamente sul sesto grado.

& ww ww
?w w
w
w
I7 IV
(nat.)

LA SETTIMA DI SOPRATONICA (MODO MINORE)


Risolve sul V. La forma del II 7 del modo minore si può usare anche nel modo maggiore.

& ww # ww
w ww
?
w
II 7 V

LA SETTIMA DI MEDIANTE (MODO MINORE)


Risolve sul VI. Le due forme del modo minore (scala armonica e naturale) differiscono
per il comportamento della quinta, che sale quando è sensibile e scende quando è settimo
grado non innalzato.

& # ww w & ww ww
w
? ww ww ? ww ww
III 7 VI III 7 VI

LA SETTIMA DI SOTTODOMINANTE (MODO MINORE)


Generalmente la settima del IV scende prima che si muovano le altre note dell'accordo,
formando un II in settima che successivamente va al V.
É anche possibile collegare il IV 7 direttamente al V.

& ˙w ˙ ww &w
w ww
? ww # ww ? ww # ww
6
IV 7 II 5 V IV 7 V
38 Gli accordi di settima secondaria
6
Nelle cadenze si può collegare il IV 7 al I 4 - V.
7ª risoluzione

& ˙˙ w
˙ ˙ w
w
? ˙˙ w˙ #˙ w
w
6
IV 7 I4 V I

SETTIMA DI SOPRADOMINANTE (MODO MINORE)


Risolve sul II.
ww w
& w
w w
? w
w
VI 7 II

PROGRESSIONE DI SETTIME (MODO MINORE)

& # ˙˙ ˙˙ ˙˙ n ˙˙ ˙ ˙˙
˙ ˙˙ # ˙˙ w
w
w w n˙ w ˙ w
? ˙ ˙ w
˙ ˙ ˙ ˙ w
7 7 VII 7 7

(nat.)

LA TRIADE CON LA SESTA AGGIUNTA


Si trova soprattutto sulla sottodominante di entrambi i modi. I compositori, fin dal
diciottesimo secolo, la consideravano come una triade allo stato fondamentale, in cui
veniva aggiunta una sesta che aveva origine come nota di volta o di passaggio, oppure
come dissonanza armonica.

& wwww
6ª aggiunta (fondamentale fittizia)

fondamentale reale
DO: IV

Potrebbero piacerti anche