Sei sulla pagina 1di 2

Funzioni + Disequazioni

Tempo: 120 minuti

Sufficienza: 60% (27 punti)

Esercizio 1 (2 punti per ogni richiesta). È data la funzione f (x) il cui grafico è
sotto riportato.

2
f (x)
1

−3 −2 −1 1 2 3 4 5 6
−1

−2

−3

Determinarne:
• Il dominio;
• L’immagine;
• Gli zeri;
• Il segno (ovvero dire per quali valori di x si ha che f (x) > 0);
• Gli intervalli in cui f (x) è crescente e quelli in cui è decrescente;
• I punti fissi (ovvero i valori di x per cui accade che f (x) = x).

1
Esercizio 2 (10 punti). Dimostrare, seguendo lo schema proposto, che se un po-
linomio p(x) è irriducibile in R, allora si ha per forza p(x) > 0 ∀x ∈ R oppure
p(x) < 0 ∀x ∈ R.
• Se p(x) è irriducibile, può avere degli zeri? In base a quale teorema si può
affermare ciò? In che modo esattamente?
• Consideriamo il grafico su un piano cartesiano di p(x). Cosa significa non
avere zeri per il grafico di una funzione?
• (In realtà in questo passaggio useremo qualcosa in più di ciò che abbiamo
dimostrato, ma è un dettaglio che per ora si può trascurare). Quindi, in
quali zone può stare il grafico di p(x)? Cosa significa questo in termini di
segno? Perché basta ciò per concludere la dimostrazione?
Esercizio 3 (3 punti). Disegnare il grafico di una funzione f (x) di dominio
[4; +∞), senza zeri, sempre negativa, tale che f (6) = −5 e f (5) = −6.
Esercizio 4 (3 punti). Risolvere la disequazione
x3 − 3x2 − 13x + 15
≤ 0.
x2 − 8x + 16
Esercizio 5 (7 punti). Risolvere il sistema di disequazioni
x 1


 ≥
x − 1
 2x − 2

x − 2 ≤ 1 − x.



3 2
Esercizio 6 (10 punti). È dato il polinomio
 
1−k
p(x) = x2 + kx − 1.
2
Determinare per quali valori di k accadono contemporaneamente le seguenti quattro
condizioni:
i. p(−2) ≥ 0;
ii. p(1) > 0;
iii. p(3) ≥ 0;
iv. Il resto della divisione di p(x) per il polinomio q(x) = (x + 1) è minore o
uguale a 2.