Sei sulla pagina 1di 4

Ufficio proponente: Commercio

ORDINANZA N. 15 DEL 11/03/2020

IL SINDACO
adotta la seguente ordinanza avente per oggetto:

Ordinanza contingibile urgente per la soppressione del Mercato Maggiore Settimanale del
Giovedì a seguito di emergenza epidemiologica da COVID - 19.

L’ISTRUTTORE IL SINDACO
Alessandro Ferro
Sara Monaro
FIRMATO DIGITALMENTE

REFERTO DI PUBBLICAZIONE
La presente ordinanza è pubblicata all’Albo Pretorio on-line del Comune ai sensi dell’art. 32, della
legge 18.06.2009, n. 69 e s.m.i il giorno 11/03/2020 ove rimarrà esposta per 15 giorni consecutivi.

Il Funzionario delegato attesta che le firme digitali del presente documento sono agli atti della
procedura e sono state apposte ai sensi del codice dell’amministrazione digitale.

Addì 11/03/2020 IL FUNZIONARIO DELEGATO


Mauro Rosteghin
FIRMATO DIGITALMENTE

Corso del Popolo n.1193 – 30015 Chioggia(Ve) Tel.041.5534811 Fax 041.5534848 C.F. e P.IVA 00621100270
ORDINANZA DEL SINDACO
PROPOSTA N. OD-99-2020

Ufficio proponente: Commercio


Istruttore: Sara Monaro
Oggetto: Ordinanza contingibile urgente per la soppressione del Mercato Maggiore
Settimanale del Giovedì a seguito di emergenza epidemiologica da COVID -
19.

IL SINDACO

premesso che:
- con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23/02/2020 sono state previste delle
misure urgenti di contenimento del contagio da COVID - 19 nei comuni delle Regioni Lombardia e
Veneto;
- con ordinanza contingibile ed urgente del 23/02/2020 n.1, il Ministro della Salute di Intesa con il
Presidente della Regione Veneto ha adottato straordinarie misure in materia di contenimento e
gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID - 19;
- con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’08/03/2020 sono state previste delle
misure urgenti di contenimento del contagio da COVID, successivamente estese a tutto il territorio
nazionale con DPCM del 9 marzo;

dato atto che alla lettera o) del comma 1 dell’art.1 del D.P.C.M. 08/03/2020 prevede “sono
consentite le attività commerciali diverse da quelle di cui alla lettera precedente a condizione che il
gestore garantisca l’accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee ad
evitare assembramenti di persone, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la
distanza di almento un metro di cui all’allegato 1 lettera d), tra i visitatori, con sanzione della
sospensione dell’attività in caso di violazione. In presenza di condizioni strutturali o organizzative
che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, le richiamate
strutture dovranno essere chiuse”, sino al 3 aprile 2020;

atteso che nel centro storico cittadino, lungo Corso del Popolo, si svolge il Mercato Maggiore
Settimanale del Giovedì, istituito con delibera del Consiglio comunale del 11.04.1984 n. 417 e
disciplinato dal regolamento denominato “Piano per il commercio su aree pubbliche”, approvato
con delibera del Consiglio comunale n. 6 del 27.01.2004 e ss.mm.ii.;

rilevato che detta manifestazione a carattere mercatale prevede la partecipazione di n.207 operatori
per il commercio su area pubblica che provengono da tutto il Veneto (più del 90% dei posteggi sono
ascrivibili al settore merceologico non alimentare) ed interessa la via principale del centro storico
cittadino per una lunghezza c.a. di 800 mt, sulla quale insistono numerose attività commerciali,
pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, studi professionali ed uffici pubblici e
privati;
considerato che il Mercato del Giovedì rappresenta non solo una manifestazione di natura
commerciale ma costituisce anche un momento di aggregazione sociale, caratterizzata dalla
partecipazione di un elevato numero di persone, cittadini residenti nel Comune di Chioggia e nei
comuni limitrofi, per la quale non sussistono condizioni strutturali ed organizzative che consentano
il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e non risulta possibile
regolare l’afflusso di persone nella zona;

ritenuto quindi, allo scopo di contrastare e contenere il possibile diffondersi del COVID - 19,
prevedere la soppressione del Mercato Maggiore Settimanale del Giovedì sino al 3 aprile 2020, per
assicurare e garantire la tutela di sovraordinati interessi pubblici, quali la salute dei cittadini e
l’incolumità delle persone;

richiamato il comma 5 dell’articolo 50 del D.Lgs 18 agosto 2000 n. 267, così come modificato
dalla lettera a) del comma 1 dell’art.8 della Legge n.48/2017;

visto il regolamento comunale per il commercio su aree pubbliche, approvato con delibera del
Consiglio Comunale del 27/01/04 n.6 e successive modificazioni;
visto il Regio Decreto del 18 giugno 1931 n.773 e successive modificazioni;
visto il Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n.267;

ORDINA

per le motivazioni indicate in premessa, in via precauzionale, la soppressione del Mercato


Maggiore Settimanale del Giovedì sino al 3 aprile 2020. È fatto assoluto divieto anche ai
soggetti regolarmente titolari di concessione, di posizionarsi e/o allestire ed approntare il
posteggio nell’area usualmente destinata al Mercato.
Gli interessati che non ottempereranno a quanto disposto con la presente, verranno deferiti
all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 650 del C.P..

La presente ordinanza viene contestualmente trasmessa al Prefetto di Venezia, alle


Associazioni di categoria territorialmente competenti e verrà portata a conoscenza della
popolazione con opportuni mezzi di diffusione e comunicazione.

Il Comando Polizia Locale e le Forze di Polizia sono incaricate dell’esecuzione della presente
ordinanza.

AVVISA

Tutti i soggetti interessati che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale
al T.A.R. Veneto entro 60 giorni dalla pubblicazione della presente, nonché ricorso Straordinario al
Presidente della Repubblica entro 120 giorni, sempre dalla data di pubblicazione.
Chioggia,

IL SINDACO
(Alessandro Ferro)
FIRMATO DIGITALMENTE

Interessi correlati