Sei sulla pagina 1di 7

1.

4 SISTEMI DI RIFERIMENTO E COORDINATE

Parte 1 Per realizzare un disegno di precisione bisogna saper COORDINATE NELLO SPAZIO
CONCETTI definire la posizione dei punti in modo rigoroso. IL sistema di riferimento in questo caso è costituito da
FONDAMENTALI tre semirette orientate (x, y e z), tra loro perpendicolari
COORDINATE NEL PIANO
e con la stessa origine. Se x e y sono ancora chiamati
È noto che per definire la posizione di un punto nel
rispettivamente asse delle ascisse e asse delle ordi-
1 2
piano ci si avvale di un sistema di riferimento (i
cosiddetti "assi cartesiani") e di due valori (le "coordi-
nate, l’asse z è chiamato asse delle elevazioni.
A coppie questi assi individuano tre piani (xy, xz e yz),
nate").
detti piani coordinati.
Gli assi cartesiani sono due semirette orientate e tra Le coordinate di un punto nello spazio sono le distanze
loro perpendicolari; l'asse x (o asse delle ascisse) è del punto dai piani coordinati.
normalmente orizzontale e orientato verso destra, Le coordinate cartesiane sono:
mentre l'asse y (o asse delle ordinate) è verticale e
• ascissa (distanza dal piano yz);
orientato verso l'alto. Il punto comune si chiama origine.
• ordinata (distanza dal piano xz);
• elevazione (distanza dal piano xy).
Ciascun punto è individuato da una coppia di valori: il
primo, che indica la distanza dall'asse y, prende il nome z
piano xz
di ascissa; il secondo, che indica la distanza dall'asse pi
In figura il punto A A2 an
x, si chiama ordinata. o
presenta le seguen- yz
ti coordinate: yA A xA
y A3
Poiché gli assi carte- 4 • ascissa (lunghez-
A
siani sono orientati, 3 za del segmento
B
le coordinate posso- 2 xA); zA
x O
no assumere valori 1 x
• ordinata (lunghez-
–6 –5 –4 –3 –2 –1 O 1 2 3 4 5 6 za del segmento
positivi o negativi.
–1 yA);
–2 • elevazione (lun- A1
–3 C ghezza del seg-
piano xy y
–4 mento zA).

Sammarone, Disegno © Zanichelli editore 2010


1.4 SISTEMI DI RIFERIMENTO E COORDINATE

Parte 1 SISTEMA DI RIFERIMENTO DI AUTOCAD NOTA BENE


CONCETTI Il sistema di riferimento di AutoCAD è normalmente Lo spazio operativo di Autocad è tridimensionale; anche
FONDAMENTALI fisso ed è pertanto denominato Sistema di Coordinate quando si opera su un piano è sempre implicita la
Globale (in inglese: WCS cioè World Coordinate Sy- presenza della terza dimensione.
stem). Se si assegnano due sole coordinate (per esempio x
2 2
Se però nel corso di un disegno si volesse cambiare
la loro posizione si può ricorrere ad un sistema di
e y), la terza (z) è automaticamente assegnata con il
valore corrente (se si opera su xy sarà di valore 0).
coordinate scelto dal disegnatore, che prende il nome
di UCS (User Coordinate System, cioè Sistema di
Coordinate Utente).

In basso a sinistra dello schermo è


visualizzata l'icona del sistema di coor-
dinate corrente; essa indica gli assi x e
y nel sistema WCS oppure nel sistema
UCS. Icona del
L’asse z è perpendicolare agli altri due sistema WCS
ed è orientato verso l’osservatore.

Icona del
sistema UCS

Sammarone, Disegno © Zanichelli editore 2010


1.4.1 COORDINATE CARTESIANE ASSOLUTE

Parte 1 Le coordinate cartesiane usate comunemente in altri Per immettere la posizione di un punto con le coordinate
CONCETTI ambiti (geometria, analisi matematica) fanno sempre cartesiane assolute basta digitare i due valori separati
FONDAMENTALI riferimento al Sistema di riferimento adottato. da una virgola: il primo corrisponde alla X, il secondo
In AutoCAD questa coppia di valori prende il nome di alla Y.
coordinate cartesiane assolute, poiché sono sempre Attivando il comando LINEA dal menu Disegna, il dialogo
1 1
riferite agli assi di riferimento.
Per esempio, se si volesse disegnare la figura seguente
per realizzare la figura precedente sarebbe:
Comando: linea
con le coordinate cartesiane assolute (cioè riferite Specificare primo punto: 10,5
sempre a O), bisognerebbe fornire i seguenti valori: Specificare punto successivo o [Annulla]: 30,5
Specificare punto successivo o [Annulla]: 35,10
y F E
30 COORDINATE Specificare punto successivo o [Annulla/Chiudi]: 35,25
memo D CARTESIANE Specificare punto successivo o [Annulla/Chiudi]: 30,30
25 ASSOLUTE
Qualora si Specificare punto successivo o [Annulla/Chiudi]: 10,30
20 x y
volessero Specificare punto successivo o [Annulla/Chiudi]: 10,5
A 10 5
immettere 15
B 30 5
valori 10 C 35 10 Si conclude con INVIO.
decimali C D 35 25
dopo quelli 5
A B x E 30 30
interi, bisogna O NOTA BENE
F 10 30
separarli con 5 10 15 20 25 30 35 40 Anche quando si immettono punti mediante il puntatore,
un punto;
quindi 10.3 in realtà si indicano le coordinate del punto in cui ci si
corrisponde al trova.
nostro valore Le coordinate del puntatore sono visualizzate nella
usuale 10,3 finestra a sinistra nella Barra di stato.

Sammarone, Disegno © Zanichelli editore 2010


1.4.2 COORDINATE POLARI ASSOLUTE

Parte 1 Riferimenti polari sono una semiretta orientata e la Per immettere la posizione di un punto con le coordinate
CONCETTI sua origine. polari assolute basta digitare i due valori separati dal
FONDAMENTALI La semiretta è chiamata asse e l’origine della semiretta carattere "<": il primo corrisponde al modulo, il secondo
è detta polo. all'anomalia.

1 1
Coordinate polari di un punto sono una coppia di
valori, uno lineare (la distanza del punto dal polo), e
Ad esempio per disegnare un segmento dall'origine,
lungo 50 e inclinato di 30° rispetto all'asse x, si attiva
uno angolare (l’angolo formato dall’asse con la semiretta il comando LINEA e si prosegue il dialogo così:
condotta dal polo al punto). Comando: linea
Specificare primo punto: 0,0
La distanza del punto dal polo è chiamata modulo (in Specificare punto successivo o [Annulla]: 50<30
figura m = AO), mentre anomalia ϑ è l’angolo formato
dall’asse con la semiretta AO. Si conclude con INVIO.
A

ϑ
x
O

Il modulo è sempre A
positivo.
Anomalia positiva 20°
si ha quando è diretta O x
in senso antiorario
dall’asse verso la se- –35°
miretta AO; è invece
negativa quando ruo-
ta in senso orario. B

Sammarone, Disegno © Zanichelli editore 2010


1.4.3 COORDINATE CARTESIANE RELATIVE

Parte 1 Nelle operazioni di disegno può risultare scomodo Per immettere la posizione di un punto con le coordinate
CONCETTI
indicare coordinate riferite sempre all'origine. cartesiane relative basta digitare i due valori preceduti
FONDAMENTALI Per questo si ricorre alle coordinate relative. dal carattere "@".

Coordinate cartesiane relative sono quelle rapportate Attivando il comando LINEA dal menu Disegna, il dialogo
1 1
a un sistema di riferimento provvisorio in cui l'origine
coincide con l'ultimo punto immesso nel disegno.
per realizzare la figura precedente sarebbe:
Comando: linea
Specificare primo punto: 10,5
Specificare punto successivo o [Annulla]: @20,0
y Specificare punto successivo o [Annulla]: @5,5
F E
30 Specificare punto successivo o [Annulla]: @0,15
D Specificare punto successivo o [Annulla]: @-5,5
memo 25
20
Specificare punto successivo o [Annulla]: @-20,0
Per digitare il
segno @ Specificare punto successivo o [Annulla]: @0,-25
15
premere il
tasto AltGr e ç 10 COORDINATE Si conclude con INVIO.
C
(ò). 5 CARTESIANE
A B x ASSOLUTE
ç O x y
ò 5 10 15 20 25 30 35 40
A 10 5

Questo disegno si potrebbe otte- COORDINATE


nere indicando A con le coordinate CARTESIANE
assolute, mentre i successivi punti RELATIVE
si indicherebbero con coordinate x y
cartesiane relative; in questo modo B 20 0
C 5 5
le coordinate di B sono riferite al D 0 15
punto A, quelle di C sono relative E –5 5
Alt Gr
a B e così via. F –20 0

Sammarone, Disegno © Zanichelli editore 2010


1.4.4 COORDINATE POLARI RELATIVE

Parte 1 Analogamente alle coordinate cartesiane relative, NOTA BENE


CONCETTI AutoCAD riconosce anche coordinate polari relative. Le coordinate del puntatore sono visualizzate nella
FONDAMENTALI casella a sinistra nella Barra di stato.
Esse sono sempre due valori (modulo e anomalia)
rapportati però a una origine coincidente con l'ultimo
1 1
punto immesso nel disegno. Con clic successivi sulla casella delle coordinate si
visualizzano le coordinate cartesiane assolute oppure
Per immettere la posizione di un punto con le coordinate quelle polari, quindi non vengono mostrate (Coordinate
polari relative basta digitare i due valori preceduti dal off). Con un clic destro sulla stessa casella appare un
carattere "@" e separati dal carattere "<". menu contestuale che consente di mostrare le coordi-
nate assolute o relative.
memo Con il comando LINEA dal menu Disegna, si può quindi
disegnare un triangolo equilatero di lato 50 e con il
Per digitare il
segno @ primo vertice di coordinate 10 e 10; il dialogo sarebbe:
premere il Comando: linea
tasto AltGr e ç Specificare primo punto: 10,10
(ò). Specificare punto successivo o [Annulla]: @50<0
ç Specificare punto successivo o [Annulla]: @50<120
ò Specificare punto successivo o [Annulla]: @50<240

Si conclude con INVIO.

Alt Gr

Sammarone, Disegno © Zanichelli editore 2010


1.4.5 IMMISSIONE DIRETTA DELLA DISTANZA E DELL’ANGOLO

Parte 1 Immissione diretta della distanza Immissione diretta dell'angolo


CONCETTI
FONDAMENTALI In molti casi durante il disegno di entità grafiche appare Se però dopo il primo punto digitassimo un valore
una linea elastica che segue il puntatore. preceduto dal carattere "<", noteremmo che la linea
elastica assume una precisa direzione; digitando subito
1 1
Per esempio se attiviamo il comando LINEA dal menu
Disegna, dopo la definizione del primo punto si vede
dopo il valore della lunghezza desiderato si otterrebbe
un punto a distanza e inclinazione esatte.
il puntatore collegato al punto precedente con una
linea elastica; ciò equivale a indicare ad AutoCAD la Volendo disegnare un segmento lungo 50 con angolo
direzione del segmento. 32° rispetto all'asse x, dopo la definizione del primo
Se digitiamo un valore e premiamo il tasto INVIO, si punto il dialogo sarebbe:
vedrà che AutoCAD disegna un segmento di lunghezza Specificare punto successivo o [Annulla]: <32
pari al valore digitato e con inclinazione coincidente Modifica angolo: 32
con la linea elastica mostrata dal puntatore. Specificare punto successivo o [Annulla]: 50
In pratica si sono assegnate le coordinate polari relative: Specificare punto successivo o [Annulla]:
la distanza immessa e l'angolo della linea elastica.
Si conclude con INVIO.
Questo metodo garantisce la precisione della lunghezza,
ma non l'angolo esatto. In pratica si sono assegnate separatamente le coordi-
nate polari relative.

Questo metodo garantisce la precisione dell'angolo e


della lunghezza.

Sammarone, Disegno © Zanichelli editore 2010