Sei sulla pagina 1di 6

Risposte domande teoriche

martedì 22 gennaio 2019 14:11

Test D primo appello.jpg


1) Uso degli accoppiamenti con interferenza ed esempio di quotatura di uno di essi di dimensione
nominale 27 mm, nel caso si usi il sistema foro-base. Calcolare gli scostamenti ed i valori di
interferenza massima e minima per l'esempio proposto;

È
2) Sezioni ribaltate in luogo;
sono sezioni che si usano in casi particolari, quando interessa non tanto mettere in
evidenza l'interno dell'oggetto, quanto chiarirne il profilo.
Si chiamano anche sezioni trasversali e sono costituite soltanto dalla rappresentazione
di quello che viene tagliato dal piano secante.

3) Indicazione sulla lunghezza di avvitamento delle viti mordenti in funzione dei materiali.
(questa risposta è contraddetta dalla 8. più in basso, contraddetta a sua volta da
quanto trovato nelle dispense di Nigrelli)
Si dice lunghezza di avvitamento la lunghezza della madrevite che la vite impegna. Più
lunga è tale misura, più filetti vi sono in presa e quindi maggiore è la resistenza. Per
materiali uguali (dal punto di vista della resistenza) la lunghezza di avvitamento minima
è di . Di norma, invece, è tra e per i materiali molto diversi può arrivare
tra . La lunghezza del foro è data:

La lunghezza minima della vite è invece:

Test C primo appello.jpg


1) Uso degli accoppiamenti con interferenza ed esempio di quotatura di uno di essi di dimensione
nominale 31 mm, nel caso in cui si usi il sistema albero-base. Calcolare gli scostamenti ed i
valori di interferenza massima e minima per l'esempio proposto;

2) Indicare quali elementi ed in quali casi si rappresentano non sezionati anche se intersecati dal
piano di sezione;
Vi sono casi in cui elementi di pezzi sezionati non vengono campiti.

Non si campiscono: nervature, alberi, spine e perni, chiodi, bulloni, razze di pulegge, denti
delle ruote dentate, sfere e rulli di cuscinetti volventi. In generale, non si tratteggiano
elementi che hanno piccolo spessore rispetto al resto.

Se in una sezione si vuole rappresentare una parte che si trova davanti al piano di
sezione, per questa si usa linea mista fine a due tratti brevi.

Disegno Assistito da Calcolatore Pagina 1


È
3) Sistemi di proiezione europeo ed americano.
METODO EUROPEO (O DELLA TORCIA): in tale metodo, l'oggetto da proiettare viene
figurativamente illuminato con una torcia per ottenere la sua ombra (la proiezione) su
una parete. Quindi: centro di proiezione (torcia), punto da proiettare (oggetto), quadro.

METODO AMERICANO (O DELLA FOTOGRAFIA): in tale metodo, l'oggetto il foglio si


trova tra il centro di proiezione e l'oggetto, quindi l'ordine sarà centro , quadro, punto
da proiettare.

Test B primo appello.jpg


1) Descrivere il sistema della quotatura combinata;
Quotatura in serie o a catena, in essa ogni proiezione va quotata rispetto a quella
precedente. In genere in posizione parallela alla quotatura in serie è buona norma
indicare tra parentesi la quota ausiliaria comprendente tutta la proiezione.
Quotatura in parallelo, ogni proiezione va quotata rispetto ad una stessa origine, ciò
permette di evitare l'accumulo di errori costruttivi.
Quotatura combinata, combina la quotatura in serie e quella in parallelo.

2) Uso degli accoppiamenti con gioco ed esempio di quotatura di uno di essi di dimensione
nominale 12 mm, nel caso in cui si usi il sistema foro-base. Calcolare gli scostamenti ed i valori
di gioco massimo e minimo per l'esempio proposto;

3) Sezioni ribaltate in vicinanza;


sezioni in vicinanza: si effettua una sezione locale e la si trasla (la rappresentazione) in
modo che non risulti sovrapposta al pezzo, ma in vicinanza.

Test A primo appello.jpg


1) Sezioni coniche;
Le sezioni coniche sono ottenute dal taglio tramite un piano di sezione di un solido di
rotazione, quali ad esempio il cilindro ed il cono. La sfera risulta poco interessante dato
che qualunque taglio genera sezioni circolari.
-
t 2 PDF

2) Uso degli accoppiamenti con gioco ed esempio di quotatura di uno di essi di dimensione
nominale 20 mm, nel caso si usi il sistema albero-base. Calcolare gli scostamenti ed I valori di
gioco massimo e minimo per l'esempio proposto;

3) Descrivere il sistema della quotatura a quote sovrapposte;


La quotatura a quote sovrapposte è una quotatura ad origine comune ed è una variante
grafica della quotatura in parallelo, con lo scopo principale di realizzare un'economia di
spazio sul disegno. L'origine è caratterizzata solitamente da una piccola circonferenza di
diametro 3In quota 0) Le
frecce nel senso di all'andamento dell'
.

vengono disposte orgia


Il valore numerico
può essere sento in prossimità della
freccia e
disegno →→→

Test D 15 Gennaio 2019


1) Uso degli accoppiamenti con interferenza ed esempio di quotatura di uno di essi di dimensione
nominale 15 mm, nel caso si usi il sistema foro-base. Calcolare gli scostamenti ed i valori di
interferenza massima e minima per l'esempio proposto;

×
2) Sezioni ribaltate in luogo;
sono sezioni che si usano in casi particolari, quando interessa non tanto mettere in
evidenza l'interno dell'oggetto, quanto chiarirne il profilo.
Si chiamano anche sezioni trasversali e sono costituite soltanto dalla rappresentazione
di quello che viene tagliato dal piano secante.

Disegno Assistito da Calcolatore Pagina 2


3) Indicazione delle saldature sui disegni;
Essa comprende un segno grafico elementare, uno supplementare, un metodo di
quotatura e altre indicazioni. Se il tipo di giunto non deve essere specificato, ma basta
indicare che esso sarà saldato o brasato, si usa:

In realtà, il segno grafico comprende anche:

- una linea di freccia;

- una linea di riferimento doppia, una continua e una a tratti che può stare sopra o
sotto l'altra;

- quote e segni grafici convenzionali.

Per le saldature simmetriche non è necessaria la linea a tratti.

DOMANDE DISEGNO ASSISTITO.docx


1. Sezioni coniche
- Il cono è un solido generato dalla rotazione di un segmento che mantiene un angolo (detto di
Semiapertura), costante, attorno all'asse stesso.
Definito l'angolo formato dal piano di sezione e l'asse del cono avremo, al variare di diverse
sezioni:
Se = 90° avremo una sezione circolare.

disegni
Se < < 90° la sezione sarà ellittica.
Se = la sezione sarà parabolica. +
Se 0 < < la sezione sarà iperbolica.
Se = 0 la sezione sarà un'iperbole equilatera.

2. Sezioni ribaltate in luogo


- Una sezione trasversale può essere ribaltata in luogo solo se è presente almeno un asse di
simmetria. Il pezzo viene tagliato con un piano di cui tale asse rappresenta la traccia, e la sezione V
viene poi ruotata attorno a tale traccia.

Disegno Assistito da Calcolatore Pagina 3


viene poi ruotata attorno a tale traccia.
Poiché rappresentiamo l'asse di simmetria della sezione, non è necessario indicare né il piano di
sezione né la direzione d'osservazione.
I contorni della sezione sono rappresentati con una linea continua di piccolo spessore.

3. Sezioni ribaltate in vicinanza


- Una sezione trasversale può essere ribaltata solo se è presente almeno un asse di simmetria, che
rappresenta la traccia del piano di sezione.
Così come per le sezioni ribaltate in luogo, la sezione viene poi ruotata attorno a tale asse, con la

differenza che non viene sovrapposta al pezzo ma posta in vicinanza, sul prolungamento della traccia
di sezione.o in una
posizione diversa ,
in
quest' ultimo caso si devono opporre le lettere contrassegno
accanto alle
I contorni della sezione sono rappresentati con una linea continua di grosso spessore.
la sezione frecce
.
e
sopra

4. Sezioni successive
- Sono considerate come un allineamento di sezioni trasversali fuori dalla figura, oppure allineate
nella direzione della traccia dei rispettivi piani di sezione. In questo caso è necessario indicare le
tracce dei piani di sezione e relative direzioni d'osservazione. ✓

\
5. Quotature a quote sovrapposte

-
- Può essere considerata come una via di mezzo tra la quotatura in serie e quella in parallelo. Essa
infatti, pur ingombrando lo stesso spazio di una quotatura in serie, permette di rappresentare le
quote dei singoli elementi rispetto alla stessa origine. Pd F 1

6. Quotatura combinata
- Risulta dall'applicazione simultanea della quotatura in serie e parallelo e si ricorre ad essa quando è ✓
necessario impiegare più elementi di riferimento. essere indicato mediante il simbolo o
può
un
,
elemento di rifermento da cui partire per le
verifiche le lavorazioni
o

7. Vantaggi e svantaggi della quotatura in serie


- Quotando in serie, ogni elemento del pezzo viene quotato rispetto all'elemento adiacente,
formando così una catena di quote in successione. Ne segue che vi sarà un maggiore accumulo degli
errori tra gli elementi non contigui che tra gli elementi contigui. Di contro, la quotatura in serie
occupa molto meno spazio nel disegno rispetto alla quotatura in parallelo.

8. Indicare la lunghezza di avvitamento delle viti mordenti in funzione dei materiali. (questa
contraddice la risposta al primo esercizio del documento?)
- La lunghezza di avvitamento è pari a una volta il diametro nominale della vite se il materiale della

X
vite è lo stesso della madrevite (uguale resistenza). È pari a una volta e mezzo o due volte se sono
diversi. Due volte e mezzo se i materiali sono molto diversi.
Questo perché aumentando la lunghezza di avvitamento aumenta la superficie di contatto e la
pressione si abbassa, facendo quindi aumentare la resistenza del materiale più debole.

* Risposta trovata nelle dispense di Nigrelli: la lunghezza di avvitamento va da 0,8 a 1 volte il ✓


diametro per materiali uguali/simili; per materiali molto differenti tra loro si arriva ad un massimo di
2,5 volte il diametro.

9. Sistema di proiezione Europeo e Americano nble che


Isildur


--Si definisce proiezione di centro C di un punto P su un piano l'intersezione P' tra il piano e la
timiretta proiettante S avente origine in C e passante per P. In base alla posizione del punto P rispettoilalcentro di presine
FIÈRE
piano e a C, abbiamo: norezine it i trova tra Pec

il Metodo Europeo, dove P si trova tra e C.


il Metodo Americano dove il piano si trova tra P e C.

-
Si utilizza il simbolo del primo Diedro per il metodo europeo e il simbolo del terzo diedro per quello
#
Americano.

10. Indicare quali elementi ed in quali casi si rappresentano non sezionati anche se intersecati dal
piano di sezione

Disegno Assistito da Calcolatore Pagina 4


piano di sezione
- Vi sono casi in cui elementi di pezzi sezionati non vengono campiti.
Non si campiscono: nervature, alberi, spine e perni, chiodi, bulloni, razze di pulegge, denti delle
ruote dentate, sfere e rulli di cuscinetti volventi. In generale, non si tratteggiano elementi che hanno

piccolo spessore rispetto al resto.
Se in una sezione si vuole rappresentare una parte che si trova davanti al piano di sezione, per
questa si usa linea mista fine a due tratti brevi.

11. Uso di accoppiamenti con gioco


- Quando le dimensioni dell'albero sono inferiori a quelle del foro, questo sarà libero di ruotare nella
sua sede a causa delle vibrazioni e in questo caso si dice che tra albero e foro vi è un accoppiamento
mobile/con gioco.
In condizione di Massimo Materiale, cioè considerando dmax e Dmin, otterremo il Gioco Minimo
tramite la relazione Gmin=Dmin-dmax.
In condizione di Minimo Materiale, cioè considerando dmin e Dmax, otterremo il Gioco Massimo
tramite la relazione Gmax=Dmax-dmin.
Affinché vi sia accoppiamento con gioco deve verificarsi che le zone di Tolleranza di Albero e Foro
non si sovrappongano neanche parzialmente e che la zona di Tolleranza del Foro sia superiore a
q ella dell Albero

12. Uso di accoppiamenti con interferenza


- Quando le dimensioni dell'albero sono superiori a quelle del foro, questo dovrà essere montato
tramite forzamento e, in questo caso, tra l'albero e il foro esiste un'interferenza.
In condizione di Massimo Materiale, cioè considerando dmax e Dmin, otterremo l'Interferenza
Massima tramite la relazione Imax=dmax-Dmin.
In condizione di Minimo Materiale, cioè considerando dmin e Dmax, otterremo l'Interferenza
Minima tramite la relazione Imin=dmin-Dmax.
Affinché vi sia interferenza deve verificarsi che le zone di Tolleranza di Albero e Foro non si
sovrappongano neanche parzialmente e che la zona di Tolleranza dell'Albero sia superiore a quella
del Foro.

13. Uso di accoppiamenti incerti


- Esiste la possibilità che l'accoppiamento tra foro e albero dia luogo, in fase di montaggio, sia al gioco
che all'interferenza.
In questo caso in condizioni di Massimo Materiale, cioè considerando dmax e Dmin, otterremo
l In erferen a Ma ima rami e la rela ione Ima dma -Dmin.
In condizioni di Minimo Materiale, cioè considerando dmin e Dmax, otterremo invece il Gioco
Massimo tramite la relazione Gmax=Dmax-dmin.
Affinché vi sia Incertezza deve verificarsi che le zone di Tolleranza di Albero e Foro si sovrappongano
anche solo parzialmente.

Disegno Assistito da Calcolatore Pagina 5