Sei sulla pagina 1di 2

LATTUGA SELVATICA: PROPRIETA' ED UTILIZZO

La lattuga selvatica è popolare per le sue proprietà sedative e analgesiche tanto da essere
considerata una droga a uso terapeutico. La lactuca virosa NON è commestibile.
Per la sua tossicità, la lattuga virosa è anche nota come lattuga velenosa. Il termine virosa significa
Lattuga selvatica si tratta di una pianta erbacea del genere lactuca, una cugina stretta della lactuca
proprio velenosa.
sativa, la comune lattuga che consumiamo in cucina.
A essere commestibile è la lactuca serriola. Le sue foglie hanno un sapore amaro e pungente,
La lattuga selvatica è anche nota come lattuga d’oppio, lattuga droga o lattuga amara.
della pianta si consumano i giovani germogli (sono commestibili) più teneri e dal sapore meno
E’ originaria dell’Europa centrale e meridionale, cresce spontaneamente nei nostri terreni incolti,
amaro.
anche ai margini delle strade. Non è difficile da trovare. Si tratta di una pianta biennale che si trova
un po’ ovunque.
DOVE TROVARE LA LATTUGA SELVATICA
Quando si parla di lattuga selvatica si fa riferimento a due specie differenti:
Come premesso, si tratta di un’erba spontanea che cresce nei campi incolti e sui bordi delle
• Lactuca virosa (lattuga velenosa, tossica) strade. Fai attenzione che si tratta di una pianta che cresce anche nei terreni saturi di azoto, quindi
• Lactuca serriola (lattuga selvatica commestibile) in prossimità di fattorie ma anche di discariche.
Sono piante simili nell’aspetto, ma non sono entrambi commestibili. La lactuca virosa è Il suo periodo vegetativo va da maggio a settembre al Nord e da aprile al Sud. Appena le
molto più alta della serriola e il suo uso è del tutto sconsigliato in quanto tossica. temperature aumentano, inizia il suo sviluppo. Fiorisce fino a metà agosto.

COME RICONOSCERE LA LATTUGA SELVATICA


E’ importante riuscire distinguere la lactuca serriola dalla lactuca virosa.

Queste due specie sono spesso confuse a causa dell’aspetto molto simile. Per riconoscere
la lattuga selvatica commestibile da quella impiegata soprattutto come droga, puoi aiutarti
con le foto.

Perché la lactuca selvatica è considerata una droga?


Perché molti dei suoi principi svolgono un’azione psicoattiva. La lactuca selvatica era impiegata nel
XIX secolo dai medici, quando non era possibile reperire l’oppio. Gli effetti più simili a quelli
dell’oppio sono stati evidenziati nella lactuca virosa (lattuga velenosa).
La lactuca virosa è stata studiata per la prima volta dal Council of the Pharmaceutical Society of
Great Britain, nel 1911. I primi composti psicoattivi isolati dalla pianta furono la lattucina e la
lattucopicrina, entrambe sostanze dalle proprietà calmanti e sedative.
La lattucina è un agonista del recettore dell’adenosina mentre la lattucopicrina ha dimostrato di
agire come inibitore selettivo dell’acetilcolinesterasi.
Altra sostanza psicoattiva contenuta nella lattuga selvatica è il lattucone. Tali sostanze sono
presenti, in concentrazioni minori, anche nella lattuga che usi comunemente per le tue insalate.

Queste sostanze sono contenute, in abbondanza, anche nella lactuca serriola, soprattutto
nel gambo e nelle parti lattiginose.
DIFFERENZA TRA LACTUCA SERRIOLA E LACTUCA VIROSA
La lattuga serriola è analogamente chiamata lattuga selvatica, a differenza della lactuca virosa, la
lactuca serriola presenta però foglie seghettate, mentre il margine delle foglie della l. virosa è
liscio. In più, la lactuca serriola è più “bassa”. La lactuca virosa raggiunge anche i 200 cm di
altezza.
La parte commestibile di questa pianta (lattuga serriola) sono le giovani foglie che si possono
consumare cotte o crude. Anche la lactuca serriola presenta composti psicoattivi e può essere
usata come droga.

PROPRIETA' ED EFFETTI
Le proprietà della lattuga selvatica sono legati ai composti psicotropi in essa contenuti. In
particolare, le proprietà della lattuga selvatica (comuni per la lactuca serriola e lactuca virosa) sono
riconducibili ad effetti:
• Ipnotici
• Diuretici
• Narcotici
• Sedativi
• Antipiretici
Per i suoi effetti, per lungo tempo, le foglie e gli steli sono stati usati come sostituto dell’oppio.
Essiccati per sfruttarne il lattice che poteva essere fumato o bevuto (molto amaro).
Gli effetti della lactuca virosa durano tra la mezz’ora e un paio d’ore. Per i suoi effetti psicotropi la
pianta, in passato, è stata usata come sostanza stupefacente, come aiuto per il sonno e come
anestetico in sostituzione dell’oppio.
Dalla lattuga selvatica della specie lactuca virosa sono prodotti estratti. La pianta l. virosa
non può essere ingerita a causa dell’alto contenuto di cumarine (sostanze velenose).
Contiene metilfenilalanina (principale constitutente dell’aspartame).