Sei sulla pagina 1di 67

Peter Pan il Musical di E.

Bennato

1
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Il Musical di Edoardo Bennato


Liberamente tratto dal romanzo di J. M. Barrie

Personaggi

2
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Peter Pan Cantastorie


Wendy Pochino
Capitan Uncino Pennino
Spugna Bombolone
John Darling Gemello 1
Michael Darling Gemello2
Mr Agenore Darling Trincia budella
Mrs. Mary Darling Vigile urbano
Zia Lucy Darling Pirat
Trilly Indiani
Giglio Tigrato Londinesi
Grande capo TATANKA Bambini
Nana
Coccodrillo

3
Peter Pan il Musical di E.Bennato

“ Overture ”

Proiezione veduta tetti di Londra. Al centro della scena il cancello d’ingresso del parco ..Silenzio.
Fumo arriva il cantastorie che si pone al centro della scena.

Scena 1
Parco di Londra

Cantastorie – Prego signori!..Bambini avvicinatevi! Forza!..sono qui perché vorrei raccontare una
storia. Questa storia vi farà volare con la fantasia … inizia con : “ C’èra una volta ” e finisce con:
“… e vissero felici e contenti ”. Una moneta,una storia. Due monete,una canzone. Non abbiate
paura è soltanto finzione.

Ma che sarà
Ma che sarà , che cosa t'offrirà quest'altra storia quest'altra novità
l'unico rischio e' che sia tutto finto e che sia tutta pubblicità.

Parte la musica

Ma che sara', che cosa t'offrira' quest'altra storia

quest'altra novita' l'unico rischio e' che sia tutto finto

e che sia tutta pubblicita'.

Ma che ne sai, se non ci provi mai che rischi corri

se non vuoi volare coi piedi a terra,

legato alla ragione ti passa presto, la voglia di sognare !

E anche se fosse solo finzione,

solo il pretesto per fare una canzone !

vale la pena almeno di tentare se e' un'occasione per poter volare

allora non la sprecare, prova a volare !

4
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Agenore – ( Parlato con megafon) Attenzione! Attenzione !

Comunicato ufficiale, parla l'organo

dei genitori non lasciatevi suggestionare !

Ogni fiaba che vi invita a volare

e' un pericolo da non trascurare !...

basta con le storie adesso, devono crescere...presto, presto!.

Cant -Ma e' quello che vogliono da te gia' appena nati

ci hanno abituati a non pensare ma a darcene l'illusione

e sempre con la scusa della ragione !

Ma la mente va e non si femera',

ti prendera' per mano

e ti insegnera' a volare

visti dall'alto le persone adulte

sono meno serie meno importanti..

musica sulla quale ballano tutti i passanti

Ma non lo vedi sono di cartone

se resti a terra che vuoi capire

con la scusa di schiarirtele ti confonderanno sempre piu'

le idee

ti manderanno allo sbaraglio in questa farsa,

nel ruolo di comparsa !

Coro -Ma basta che voli in alto, ma basta che ti alzi un poco

Cant -e forse scopri che quello che ti faceva paura

era soltanto un gioco !

e adesso hai l'occasione per poter volare

allora, non la sprecare, prova a volare !

5
Peter Pan il Musical di E.Bennato

prova, ma che ne sai se non ci provi mai

non puoi sapere se vale o no la pena di tentare

e' un'occasione per volare mai…..

Coro – Non ci provare tu non lo fare. X 4 volte.

Tutti insieme lo denunciam


Nell’ intro della canzone le signore parlano

Signora 1 – Basta !! Sempre a stare a sentire queste inutili ciance!... a casa a studiare!( porta via in
modo brusco un bambino )

Bambino 1 – No! Uffa!..io voglio giocare ancora!

Signora2 - Tutto il giorno a parlare di questo pretepane non se ne può davvero più!

Signora 3- si figuri che mia figlia dice addirittura di esserne innamorata!

Signora 4 - Le Maestre hanno pienamente ragione! Dicono:” Stanno sempre a fantasticare ….”

Signora 2 - … Stanno con la testa fra le nuvole!

Agenore – Ma che rabbia che mi fa’,non lo posso tollerar


I miei figli si son fissati,quel pagliaccio me li ha stregati .

Lucy – Si Agenore lo so , e tanto torto non ti do


I discorsi di quel tipo che vola , li distraggono dalla scuola.

Mamma- Però Agenore per me, tu esageri perché ,


non è poi così grave , sono favole inoffensive.

Vigile – Sentite questa voce da lontano? Deve essere quel pazzo ciarlatano!
Non la sopporto più!

Vig e Lucy – Non la sopporto,Basta!!

Vigile - Basta! Con tutte quelle frottole! Dice che li farà volare!
Volare ma dove?... Volare ma dove?....

Tutti – … non possiamo restare impotenti a guardare,


quel mascalzone lo dobbiam fermar,
o tutti i nostri figli ci contagerà!

Agenore – Genitori, che si fa?..Ci dobbiamo organizzar


Per poterlo denunciare alla pubblica opinione

Lucy – Si! Si! Presto, presto , non si può


Più aspettare neanche un po’!
E’ un dovere!
E’ un dovere! Smascherare l’impostor ! l’impostor ! l’impostor !

6
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Tutti - Genitori, che si fa?..Ci dobbiamo organizzar


Per poterlo denunciare alla pubblica opinione
Si! Si! Presto, presto , non si può
Più aspettare neanche un po’!
E’ un dovere!
E’ un dovere! Smascherare l’impostor !
Tutti insieme noi lo denunciam! Non ci lasceremo Infinocchiar!
Non ci lasceremo Infinocchiar! Non ci lasceremo Infinocchiar!

Agenore - Tutti insieme noi lo denunciam!

Lucy - Non ci lasceremo Infinocchiar!

Tutti - Infinocchiar! Infinocchiar! ! Infinocchiar!

Seconda Overture ( disco ) si odono i rintocchi del Big Ban , una folata di vento . Una carrozzina
passa per lungo tutto il palcoscenico .Si ode il vagito di un bimbo

Scena 2
La stanza di Wendy

All’apertura del sipario Wendy gioca con il cane Nana,mentre John e Michael combattono
con le spade di legno . Michael ha in testa il cappello di Napoleone

Wendy - Cenerentola si librò in aria lontano dall’ordinario e da ogni bruttura e quando


atterrò al ballo si trovò in modo molto inappropriato circondata dai pirat. Ce n’era uno così
brutto che la mamma l’aveva venduto per una bottiglia di Moscato; Bill Jukes che aveva su
ogni centmetro di pelle un tatuaggio e … il più crudele di tutti UNCINO con gli occhi blu
come i “non t scordar di me”, tranne quando t appigliava la pancia con l’uncino di ferro che
aveva al posto della mano destra che Peter Pan aveva dato in pasto al coccodrillo durante un
duello, in tal caso diventavano rossi come il fuoco …

Michael - “Ragazzina!” disse Uncino “è per la scarpetta di Vossignoria che siamo qui!”

Wendy - Come si permette di chiamarmi ragazzina!

John – Capitan Uncino,mi avete colpito!....ma questo non basta!

Michael - Ti distruggo, Peter Pan!

John -Prendi questo!Ti arrendi,Capitan Uncino?Ti arrendi?

Michael - Mai! Devo vendicare la mano che mi hai tagliato!

Wendy (schioccando la lingua) No! Oh, no, Michael. Era la mano sinistra.

Michael – Ops , si. Grazie Wendy

John - Prendi questo!

7
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Michael -Ragazzo insolente, t farò a fettine! Dove hai messo il mio tesoro?

John - Non te lo dirò mai!

Michael - Ah, non lascerai vivo questa isola

John - Oh, sì, lo farò. Prendi questo!

Michael – Ti spaccherò le budella!

John - Oh,no,non lo farai! Indietro!Indietro!Indietro, furfante!

Michael – Pirat Prendetelo!...Catturatelo , portatelo sulla mia nave!

John – No!

Michael – ( Nana con la bocca gli tra la camicia da notte) No! No,nana non voglio fare il
bagno!..non voglio lavarmi … sto bene così..( Michael gli salta addosso. Intanto da sinistra
entra la Mamma) Mamma ,Mamma nana mi voleva affogare.

Mamma – Michael non esagerare,nana t vuole pulito come le tue lenzuola,corri a lavart sii
coraggioso .Io t aspetto qui ( Michael va via seguito da nana)

John – Mamma mi hai salvato! Michael era uncino e mi aveva appena catturato ( Wendy se
la ride tenendo una coperta in testa)

Mamma – Wendy cara,lo sai che tuo padre t ha proibito di raccontare di queste storie ai tuoi
fratellini!

Wendy – ( piegando la coperta con la mamma) Si mamma,ma perché? Noi ci divertamo


tanto ad immaginare le avventure di Peter Pan e capitan Uncino ….

Mamma – Basta! Basta Wendy se t sentsse tuo padre …..

Wendy – Si mamma …. mamma però Peter Pan..

Mamma – Basta! .. Agenore sei pronto? (dalla finestra fa capolino Peter,poi si nasconde
subito )

Agenore – ( da fuori) Si quasi!

Mamma – Sbrigat,arriveremo tardi! ( va alla finestra)

Agenore – ( c. s) Non arriveremo Mai!

Mamma – Che strano!..eppure mi era sembrato di vedere qualcuno alla finestra.

Agenore – Mary! Mary! Mary! Mary ! ( entra al 4° Mary )

Tutti – Papà! ( Michael e nana rientrano. Agenore è senza la scarpa destra.)

Mamma – Qual è il problema Agenore caro?

8
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Agenore - Problema? Problema? E’ una tragedia!

Mamma – Ma cosa t succede tesoro?..

Agenore - ..Non trovo più la mia scarpa di vernice! ..L’avevo lucidata come tutte le
sere,l’avevo riposta esattamente sopra il comò … la destra accanto alla sinistra,ma ora la
destra è scomparsa nel nulla!

Nana – ( Ulula )

Mamma – Ma si Agenore,ma cosa vuoi che sia!?

Agenore - Cosa vuoi che sia?..se io non trovo la mia scarpa di vernice,stasera non potremo
andare a cena,e se io non andrò a cena questa sera,non avrò il coraggio di tornare in ufficio …
e se non tornerò in ufficio non mi raddoppieranno lo stpendio … così tu,io e i nostri figli
moriremo di fame.

Nana – ( Ulula )

Mamma – Calmat caro,adesso risolviamo tutto. Bambini qualcuno di voi ha preso la scarpa
di papà( tutti fanno cenno di no con la testa) No?...beh! Allora chiediamo alla zia:

Wendy – Si mamma ci vado io a chiamare la zia Lucy.( esce correndo)

Michael – Forse l’hanno presa i pirat di uncino?

Agenore – Cosa?

John – I pirat di Uncino! Sono tutti ladri!

Agenore – Ah! Cosa?

Michael - Uncino e Peter Pan! ( La mamma gli si avvicina)

Agenore – Peter Pan?

Mamma – Non adesso John.

Michael - L’ha mangiato il coccodrillo

John – Si è vero l’ha mangiata il coccodrillo quello grosso …

Agenore – No,no è di vernice la scarpa ,non di coccodrillo!

Mamma – Bambini fate silenzio.

Agenore – Cosa c’è?

Mamma – Calmat caro,la troveremo. ( via a prendere la mantellina )

Lucy – ( entrando seguita da Wendy ) L’abbiamo trovata! Anzi l’ho trovata io!
9
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Agenore – OH! Meraviglioso!

Lucy – era in cucina nella latta dei biscotti

Tutti – Evviva ( esultano fanno baldoria ,giocano con la zia)

Agenore - Ora basta bambini!

Michael - Papà ma lo sai che uncino ha perso una mano?

Agenore – La mano?

John – Ha perso la mano,e papà ha perso la scarpa! ( se la ride)

Agenore – Uncino? L amano?...Wendy!!! Wendy vieni subito qui!

Wendy – Si papà.

Agenore – Allora Wendy t dispiacerebbe ….

Wendy - ( corre incontro alla mamma che rientra in scena ) Mamma ma sei bellissima!

Agenore – Wendy! Ti sto parlando .

Lucy - Wendy ascolta tuo padre!

Wendy – Si. si papà.

Agenore – Wendy t avevo chiesto di non raccontare più frottole ai tuoi fratellini …

Wendy – Frottole?

Agenore – Si! Frottolissime ! Fandonie,storie inutli … capitano..capitano pulcino … come si


chiama Peter pannolino ….
Tutti – Peter pan!!

Michael– Uncino! No Pulcino … Uncino lo faccio io!

Agenore – E vabbè mi dispiace ma da oggi in poi niente più storie

Wendy – Ma papà,tu non capisci …

Agenore – e non rispondere a tuo padre! Da oggi niente più favole

Mamma – Agenore calmat!

Agenore – Silenzio? Calmarmi? Oggi Agenore dice la sua. Wendy è diventata grande,questa è
l’ultma notte che passa nella stanza dei bambini.

Wendy – Ma papà!?

10
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Mamma – Agenore ! che male c’è ad avere un po’ di fantasia!

Nana – Abbaia

Agenore -Niente Awarrawarra! Decido io ,Wendy è diventata grande è questa è l’ultma


notte che passa in questa stanza … e da oggi in poi non voglio più sentre parlare ne di storie
di magia,ne di principi azzurri ne tantomeno di Pirat..o di questo Patapum, patapam !

Wendy – Peter Pan!

Agenore – Peter Pan! E adesso a dormire ne ho abbastanza di voi:… la scarpa c’è l’ho …( nana
lo urta e lo fa cadere) Ah!

Tutti – ( soccorrono nana che mugola) Povera nana!

Agenore – Povera nana? Povera nana!..sono caduto anch’io aiuto! Aiuto! Aiuto!....mai
nessuno che si preoccupi di chi porta il mangiare in questa casa … mai nessuno che dice
povero papà! … Mary,vieni qua,io credo che sia un errore tenere un cane come bambinaia,

Mamma – Ma nana è bravissima!

Agenore – Si! Ma è un cane!..guarda tene i nostri figli come se fossero dei cuccioli. Nana
andrà a dormire in giardino legata alla catena come tutti i cani.

Tutti – Ma Papà!

Agenore – Silenzio!!!

Mamma – Caro ma nana è diversa ….

Agenore – Silenzio! Nana vieni qui! ( commento musicale nana si allontana)Nana vieni qui!
( c . s ) Nana vieni qui! ( c . s) Nana..il biscottino ( nana gli si avvicina) Cucciola..cucciola( si
mette coricata a terra e si fa coccolare).

Mamma – Agenore,ma credi che i bambini siano sicuri senza nana?

Agenore – Sicuro ? Si!! Perché?

Mamma – E che oggi ho visto una figura alla finestra..

Agenore – … alla finestra? No tesoro,siamo al terzo piano c’è anche il terrazzo e comunque
sia ..bambini a dormire..( alla moglie) Sbrigat che siamo in ritardo . Avant su nana,su ( la
porta via) ostnata che sei! Stai giù!

Tutti – Notte Papà..addio nana!

11
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Scena 3

Wendy – Povera nana ( tutti sul letto di Wendy)

Mamma – Su bambini andiamo a letto dai.

Michael – ( mentre si avvia nel suo lettino) Povera nana tutta sola ..la fuori.

Mamma – Dormi Michael,nana è qui vicino,e poi è una bella serata,non sentrà freddo.

Wendy – Mammina io non voglio crescere!

Mamma – Oh ! Wendy cara tutti crescono lo sai,ma non ci devi pensare adesso …

John – Ma tu lo sai papà che ha detto? Che Peter pan è tutta una frottola!

Mamma – No! Sono certa che papà non voleva dirlo … solo che è in collera e questo spiega
tutto .Adesso dormite bambini .Dormite e vedrete che papà domani cambierà idea.

Nana – ( Ulula da fuori )

John – Nana è terribilmente infelice!

Wendy – Nana non abbaia così quando è infelice , ma quando sente un pericolo.

Mamma – Pericolo? Sei sicura Wendy?

Wendy – si mamma ne sono sicurissima!

Mamma – Non succederà nulla … e poi in casa c’è pure zia Lucy

Michael - Mamma,ma può succederci qualcosa di male? ( Parte la base di Fantasia )

Mamma – Niente amore. Le stelle sono gli occhi delle mamme … e , stanotte in cielo ve ne
sono molte … e poi Wendy t farà compagnia.

Michael – Ti voglio bene mamma …. ci cant una ninna nanna?

Fantasia

Mamma - Fantasia
macchina eccezionale
che ci porta
dove non si può andare
anche ventmila leghe
sotto il mare

12
Peter Pan il Musical di E.Bennato

John - Fantasia
fantastca astronave
per viaggiare
piu' in alto delle stelle
e guardare l'altra
faccia della luna

Wendy - Tutto comincia li'


da una matta che
disegna il primo salto
fatto da Peter Pan .

Michael - E la magia che va


l'isola che non c'e'

Mic Mam -e anche chi non ci crede


ci credera' ci credera'.

Mamma – ( alla finestra) forza bambini andiamo a letto ( la chiude) Dai ! Su !

Wendy – mamma non chiudere la finestra potrebbe venire.

Mamma -Chi?

Wendy – Peter Pan .La scorsa notte è venuto qui ed ha lasciato la sua ombra.

Mamma – la sua ombra?

Wendy – Si mamma .L’ho conservata qui nel cassetto in caso che lui tornasse a prenderla.

Mamma – si certo! Ora dormi Wendy.

Wendy – Ok,buonanotte.

Mamma – Buonanotte bambini.

John – Buonanotte mamma.

Michael– Notte Notte mamma. ( via mamma)

Mamma –( da fuori) Agenore,credi che i bambini siano al sicuro senza nana?

Agenore – Ma certo! Perché?

Mamma – E che oggi Wendy a detto qualcosa su di un ombra …

Agenore – Ombra? Che ombra?

Mamma – Di Peter Pan!

Agenore – ( stzzito) Di peter Pan? Di Peter Pan? Tesoro! Peter pan non esiste!

13
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Buoi Silenzio.

Scena 4

In scena irrompe trilly. Dopo sedici trilli si ode una folata di vento,nana abbaia,la finestra si
spalanca ed appare volando Peter Pan ( stacchetto )

Peter – Trilly? Trilly,dove sei?

Trilly –

Peter – Guarda bene,deve essere qui,l’avranno nascosta( esce dal davanzale della finestra si
toglie il gancio .nana abbaia )

Trilly –

Peter – Trilly guarda bene dappertutto!

Trilly -

Peter – Hai guardato bene?..

Trilly -

Peter – Ok ! Chiudi la finestra!

Trilly –

Peter – E’ nel cassetto? Quale cassetto?

Trilly –

Peter – Questo? Ma ne sei sicura?

Trilly –

Peter – Va bene ,allora apro … uno, due …. e tre!

Scena 5

Parte la musica i balletto dell’ombra. Termina il balletto vicino alla finestra.

Scena 6

Peter - Ora prendo il sapone e l’attacco! ( si siede a terra,sputa sul sapone e prova ad
attaccare l’ombra al piede. Riprova per la seconda volta. ) E dai attaccat!! (piagnucola) Ma
perché non t vuoi attaccare?

14
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Wendy – (di soprassalto) Peter Pan!!!

Peter – Ma porca paletta! Mi hai fatto prendere un colpo!

Wendy Peter Pan! Oh, Peter, Sapevo che sarest tornato! Perché piangi?

Peter – Io non stavo piangendo!io non piangevo! ... Io non piango mai!..e che non riesco ad attaccarmi
l’ombra.

Wendy – Hai perso L’ombra? Oh! Poverino deve essere terribilmente terribile! ..però io te l’ho
conservata,spero che non si sia sgualcita … sai che sei quasi come t immaginavo?...Forse
t’immaginavo un poco più alto..poco poco però .Eh! Peter guarda che non si può attaccare
l’ombra come la stavi attaccando prima,non si attaccherà mai,se vuoi t aiuto io..possiamo
cucirla.

Peter - Cucirla?

Wendy – si!

Peter – Che vuol dire?

Wendy – Non sai cosa vuol dire cucire? Ma sei proprio ignorante Peter!

Peter - Ma! Ma tu lo sarai!

Wendy – Ma non t preoccupare,tanto questo è un lavoro da femmine,non puoi capire perché sei un
maschio,io invece sono una femmina..me lo hanno insegnato quando ero piccolissima ed adesso sono
diventata la più brava di tutti … infatti cucio i vesttni per i miei fratellini . Per le mie bambole faccio
vesttni bellissimi,tutte le mie amiche sono invidiosissime dei vestt delle mie bambole perché sono
cucit alla perfezione,sono coloratssimi:Poi io ….

Peter – Ma quando parli?

Wendy – si,si me lo dicono tutti! Ma io però non riesco a capire come ha fatto nana a strappart
l’ombra da dosso!

Peter – Ma perché … perché ero sul davanzale della finestra e lì l’addentata .Io stavo ascoltando le tue
fiabe …

Wendy – Le mie fiabe?

Peter – Si! Beh … soprattutto quelle che parlano di me … e poi le racconto ai bimbi sperdut!

Wendy - I Bimbi sperdut ?.. ma chi sono?

Peter – (musica in sottofondo) I bimbi sperdut sono quei bambini che cascano dalle carrozzelle
quando le loro tate sono distratte e se non vengono reclamat entro sette giorni,li portano da me
all’isola che non c’è.

Wendy – (ride ) Che bello. Ah! t devo attaccare l’ombra vieni. (si siedono per terra vicino ai lettini .
Peter Pan darà le spalle al pubblico)… Basteranno solo due punt.

Peter – Ma non t preoccupare … tanto non ho paura degli aghi.

15
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Wendy – ( Ride) Ma tu guarda … sei proprio un Fifone peter … tu sei cosi..oh! se t vedessero John e
Michael …

Peter - Come t chiami?

Wendy – io mi chiamo … Wendy … Moira ,… Angela .

Peter – E io mi chiamo Peter. Peter ! Peter ! Pan!

Wendy – E’ un po’ strano ..però è carino ( alzandosi) ..Ho fatto! Alzat va! Come va?

Peter – Ah ,si! Evviva! Adesso si che me la lego alla scarpa..guarda Wendy.Oh si! Sono stato proprio
bravo!

Wendy – Tu sei stato bravo, vero? Io non ho fatto niente!

Musichetta lenta

Peter – Wendy,lo sai che cosa penso?..che una ragazza vale più di dieci ragazzi!

Wendy – ( ridendo sotto i baffi ) Lo pensi davvero Peter ?

Peter – Ma certo!

Wendy – Molto carino da parte tua. Io se vuoi posso dart un bacio?!...

Peter – Ah! Si! Grazie ( Gli porge la mano)

Wendy – Non sai che cos’è un bacio?

Peter – Lo saprò quando me ne avrai dato uno .

Wendy –( gli porge un ditale,peter lo prende e lo guarda )

Peter – Adesso devo dartelo io un bacio?

Wendy – Se vuoi! ( soggetto bacio poi gli restituisce il ditale) Ammazza! Un bacio! Lo porterò sempre
con me. Grazie Peter,sai sono molto contenta di avert incontrato stasera , o non t avrei mai
incontrato,perché sai io da domani…beh1..si!...da domani dovrò crescere!

Peter – Crescere?

Wendy – Beh! Si!...questa è l’ultma notte che passo in questa stanza,mio papà dice che da domani
cambierò stanza e non dormirò più con i miei fratellini …

Peter – Ma no! Scusa! Ma non mi va’!!!...Wendy!....

Wendy – Si?

Peter – Vieni con me! ( va alla finestra)

Wendy – Dove?

Peter – All’isola che non c’è!

16
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Wendy – All’isola che non c’è? E’ vero?

Peter – Certo! All’isola che non c’è non diventerai mai grande. Vieni?

Wendy – No .no, Peter..io non posso venire,perché cosa direbbe la mia mamma se io … ( viene
interrotta)

Peter – una mamma?... Ma che cos’è una mamma?

Wendy – Ma come Peter,non sai cos’è una mamma?..allora te lo spiego io che cos’è una mamma.
Allora … una mamma è una persona che ci vuole molto bene,che si prende cura di noi … che ci
racconta le favole,che ci da sempre il bacio la sera prima di andare a nanna … ( viene interrotta)

Peter – Va bene ! Tu sarai la nostra mamma! Andiamo!..

Wendy – Ma no Peter!Non posso eh!..certo sarebbe bello però …

Peter - ( C.S.) no,no. no! Non è bello è stupendo!!! Salt sulla schiena del vento e poi via fino alla stella
più lontana. Nell’isola che non c’è tutto è meraviglioso.

Wendy – certo Peter! Ma tu sei sicuro che ci sia?

Peter – ( ridendo ) Ma questa è il bello! Siccome tutti la chiamano l’isola che non c’è,allora sono
convint che non c’è … e invece c’è!! Quando la vedrai con i tuoi occhi forse t sembrerà strano,perché
la il tempo non passa mai e i giorni si inseguono ,e non divent mai grande!

Wendy - Oh! Peter! Ma questo è impossibile ! … Non è vero.

Peter – Ma questo è possibile solo se ci credi .Wendy, il sole può sorgere in qualsiasi momento e non
tramonta se non lo vuoi.. e poi è sempre primavera .I colori dell’arcobaleno dipingono tutte le cose … e
tutte le cose sono divertent.( con crescendo di enfasi ) Ci sono gli alberi,i fiori le fate,che sono mie
amiche … e poi ci sono le sirene!!

Wendy – Le sirene?

Peter – Si! Già!...e.. e tantssimi indiani e poi la vuoi sapere una cosa?

Wendy – Si! ( parte la base dell’isola che non c’è )

Peter – .. Ci sono anche i pirat di Uncino!...

Wendy – Bellissimo! Bellissimo. ma come si fa ad arrivare in questo posto?

Scena 7
L’ISOLA CHE NON C’E’
17
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Peter – Seconda stella a destra , questo e' il cammino

e poi dritto, fino al mattino poi la strada la trovi da te

porta all'isola che non c'e'.

Wendy – ( parlato) Non ho capito molto bene…seconda stella a destra e poi

Forse questo t sembrera' strano

Wendy – (parlato ) infatti è stranissimo!

ma la ragione t ha un po' preso la mano

ed ora sei quasi convinto che

non puo' esistere un isola che non c'e'

Peter – ( parlato ) No! No ! Esiste , è come !

Wendy - …E a pensarci, che pazzia, e' una favola

e' solo fantasia e chi e' saggio, chi e' maturo lo sa

non puo' esistere, nella realta' !

son d'accordo con voi non esiste una terra

dove non ci son sant ne' eroi

e non ci son ladri se non c'e' mai la guerra

forse e' proprio l'isola che non c'e'...che non c'e'...

Peter - .. E non e' un'invenzione e neanche un gioco di parole

se ci credi t basta perche' poi la strada la trovi da te.

Wendy -Son d'accordo con voi niente ladri e gendarmi

Insieme -Ma che razza di isola e' ?

Wendy -niente odio e violenza, ne' soldat ne' armi

Insieme -forse e' proprio l'isola che non c'e'...che non c'e'...

Insieme -...e t prendono in giro se contnui a cercarla

ma non dart per vinto perche'

chi ci ha gia' rinunciato e t ride alle spalle

18
Peter Pan il Musical di E.Bennato

forse e' ancora piu' pazzo di te !

( Finiscono spalle contro spalle al centro de palco )

Scena 8

Peter – Ora ci credi Wendy ?

Wendy – si certo che ci credo ma è bellissimo ( cerca di abbracciarlo )

Peter – No! No! Non toccarmi! Nessuno mi può toccare.

Wendy – Perché?

Peter – Perché? ... Non lo so!...ma è così! Vieni! Andiamo!

Wendy – Peter,ma come andiamo?

Peter – Ti insegnerò a volare

Wendy – Uh! A volare davvero ?

Peter – Certo!

Wendy – Mi insegni a volare? … Peter,ma possono venire anche i miei fratellini? Possono venire anche
loro?.. Ti prego … Ti prego …

Peter – Va bene1 Va bene se ci teni!

Wendy - ( corre a svegliarli .Dolce ) John … John svegliat … ( urlando ) John,t vuoi svegliare!! C’è
Peter Pan! Michael … Michael …

John – Che c’è Wendy? .. perché urli!

Michael – Peter pan! Ciao,io sono Michael … ma tu sei Peter Pan?...quello vero?

Peter – Quello vero? Ma certo! In carne ed ossa!

John – Piacere io sono John , Matthew , Agenore Darling!.. davvero sai volare? ( gli girano attorno )

Wendy – Ma davvero usi la spada?

John – Ma allora combatti contro Uncino?

Michael – Ma quant anni hai?

Peter - Ma quant anni ho? ..Non lo so!...quello che so ,e che sono abbastanza piccolo per essere
grande!

Michael – Io ne ho sei.

John – e cosa vuol dire?

19
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Peter – Vuol dire che sono scappato appena sono nato.

Michael – Scappato?

Peter - Certo! Appena ho sentto quello che sarei diventato da grande.

Wendy – e che cosa hai saputo?

Peter – Ho saputo che …( Pausa ) … Non me lo ricordo …( stacchetto)

Wendy – Come non te lo ricordi ?

Peter – Quello che so e che voglio rimanere bambino per sempre,divertrmi sempre.. per questo sono
scappato.

Wendy – Ma non t ricordi nemmeno dove sei nato?

Peter – No! Non me lo ricordo.

Wendy – e allora quant anni hai? ( parte sono solo canzonette )

Peter – Boh! Non me lo ricordo!

Wendy – e a tua famiglia?

John – Ma sei mai andato a scuola?

Peter- ( prende fiato) eeh! No!...non me lo ricordo!

John – Forte!

Michael – Ma allora cosa t ricordi?

Scena 9

Sono solo canzonette

Peter - Mi ricordo che anni fa di non sapevo ancor ballar

ho sentto un Trilly che suonava ,

e nei sogni da bambino la chitarra era una spada

e chi non ci credeva era un pirata !

E la voglia di scappare e la voglia di volare

forse mi e' venuta proprio allora ,

20
Peter Pan il Musical di E.Bennato

forse e' stata una pazzia

pero' e' l'unica maniera , di dire sempre quello che mi va.

Ma che ci volete fare, non vi sembrerà normale

ma e' l'istnto che mi fa volare

non e' un gioco ne' finzione perchè l'unica illusione

e' quella della realtà, della ragione

Però a quelli in malafede sempre a caccia delle streghe

dico no non e' una cosa seria è così e se vi pare

ma lasciatemi sfogare non mettetemi alle strette

o con quanto fiato ho in gola vi urlerò: non c'e' paura

ma che politca, che cultura, sono solo canzonette .

Wendy - ( parlato ) Peter è meraviglioso!..Anch’io voglio restare bambina come hai fatto tu! ..mi dici
come hai fatto?

Peter – E’ semplicissimo! ..Ho volato!

Wendy – Hai volato, ma sei sicuro ?...che si può?

Peter – Certo che si può!

Wendy – E come si fa?

Peter – Come,come si fa? come si fa?..non lo so!

Wendy – Ma come, non lo sai ? … tu mi hai detto seconda stella a destra,poi sempre dritto …..parli di
pirat di bimbi sperdut,ma non sei sicuro di quello che dici?....Ti ho chiesto come si fa a volare,e tu non
mi sai dare spiegazioni Uffa! !..io voglio capire meglio!!!...

Peter – Io di risposte non ne ho! John – No! No ! No!


Io Parlo forse … non lo so! Wendy – Si! Si! Si!
Se t conviene bene,
io più di tanto non posso fare.

Insieme -Ma che ci volete fare, non vi sembrerà normale

ma e' l'istnto che ci fa volare

John -non c’è gioco ne' finzione perchè l'unica illusione

e' quella della realtà, della ragione .


21
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Insieme - però a quelli in malafede sempre a caccia delle streghe

Vi diciamo no non e' una cosa seria

John – E’ così e se vi pare

Peter - ma lasciateci sfogare

Wendy -non mettetemi alle strette

Peter -o con quanto fiato ho in gola vi urlerò':

Michael -non c'e' paura

Insieme - ma che politca, che cultura, sono solo canzonette

Peter - non mettetemi alle strette, sono

Tutti – sono

Peter -sono

Tutti – sono

Peter - sono solo canzonette !

Scena 10
Wendy - ma tu come fai a stare tutto solo?

Peter – No! Io all’inizio quando sono scappato , ho incontrato Trilly..

Wendy – trilly ?

Peter – Campanellino! E? la mia fatna!

Michael – Fate?.. Che bello!..Wendy voglio vederne una!

Peter – Vuoi vederne una?...a proposito..dovrebbe essere qui in orno …

Wendy – Chi?

Peter – Come chi? Trilly! La mia fata.

Wendy – Ma Peter , le fate non esistono …

Peter – No !no! non lo dire .Non lo dire mai. Ogni volta che qualcuno lo dice una fata muore in
qualche parte del mondo ….

Wendy – ( faccia da credulona) Non mi dire che c’è una fata nella mia stanza?
22
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Michael – io ci credo!.Ci credo!

Trilly – (scampanellio)

Peter – SiH !

John – Sento il trillo di campanellino, è là! ( indica il cassetto del comodino)

Peter – ( si avvicina al comodino e fa per aprirlo )

Wendy – Dai peter ! Cosa aspetti? ( Peter esegue, e trilly salta fuori dal cassetto)…. ma è bellissima!

Trilly –

Wendy – Ma cosa dice?

Peter – BLU BLU BLU BLU…

Wendy – Peter cosa dice?

Peter – Dice …. Ummm … dice … dice che sei una gallina spennacchiata!!

Tutti ridono

Wendy – Oh! Peter

Peter – Ma le fate sono cosi! Gelose e dispettose!

Trilly-

Peter – Ascolta: Quando sbatte le ali una volta, t vuole bene. Due volte t chiede scusa. Tre volte che …
sei una gallina spennacchiata.

Tutti ridono

Wendy – Ma Peter !

Peter – Ma tu non ci devi fare caso,perché lei non è abituata alle ragazze,dove viviamo noi non ce ne
sono …

Zia Lucy - ( da fuori) Wendy!

Peter – Chi è?

John – La zia!

Wendy – La zia Lucy! Tutti a letto ( eseguono velocemente. mentre Peter si nasconde parte la musica
del volo )

Zia Lucy – ( entra seguita da nana) Vedi nana,è tutto apposto! Tutto è tranquillo!! ( nana cerca
qualcosa) Nana, vieni subito qui! ( sistema le copertine ai bambini, poi si avvicina al letto di Wendy )
Bambina mia i romanzieri non hanno una grande considerazione nell’alta società e poi non
c’è nulla di più difficile di dare in moglie una romanziera. Dovrai passare meno tempo coi i
tuoi fratelli e più tempo con me. E poi basta con sono queste stupidaggini sulle avventure:
23
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Peter Pan, Uncino, Pirat! Prima lo capirai e meglio sarà per te!| ( la bacia poi rivolta a nana )
Dormono tutti beatamente! Su andiamo ( escono)

Peter – se ne andata?

Tutti si alzano dai letti

Michael – Si! Si ! Anche Nana!

John – Ma sei certo che puoi volare?

Peter – Ma certo che posso!

Michael – Ma ce lo insegnerai?

Wendy – Ma certo lo ha detto prima .

John – Ma Wendy è assolutamente impossibile!...

Wendy – Ma tu che ne sai? Guarda che Peter può!

John – La fisica esclude che un essere umano possa volare ….

Wendy – Ma tu come fai a saperlo!!

John – Lo so ! .... Perché l’ho studiato!!... è la legge di gravità! ( Peter si libra nell’aria ,stupore
generale di tutti )

Wendy – Peter sei unico!

Peter – Lo so!

Michael – sta volando! Sta volando!

John – Sta volando? Evviva!

Michael – Voglio volare anch’io!

John – come si fa?

Peter – Oh!...ma è semplicissimo! ..Bastano pensieri felici,bastano quelli per fart alzare in aria … è
facile!

John – ( tenta lanciandosi dal letto , ma ruzzola per terra ) Volooooo !

Peter – (ride)

Michael – Io ci sto pensando ma rimango giù!

Peter – Ma perché devi pensare a cose divertent, colorate … e poi seguire il pensiero nell’aria. Poi un
pizzico di polvere di fata sistema tutto!( butta addosso dei bambini la polverina dorata che tiene nel
sacchettino legato alla cintura)

Michael – Pizza! ..Gelat…..e non fare mai il bagno! ( vola ) Wooh! Sto volando!

24
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Wendy – Bellissimi anch’io voglio volare! ( vola)

John – Ma perché loro volano ed io no?

Peter – E tu concentrat!

John – Aaaaah! ( si alza in volo anche lui )

Soggetto tutti

Michael – ed ora dove andiamo?

Peter – ma come dove andiamo?.....andiamo all’isola che non c’è!..ma dovete trovarla.

John – e dov’è?

Peter - Seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino …

Michael – cosa?

Peter – Seconda stella a destar e poi dritto fino al mattino ……

Esce la scena della stanza lasciando il palcoscenico avvolto da una nebbiolina. Il fondale è illuminato
dalle stelle poi si abbassa il telo n°1
Peter - … forza seguite Trilly è lei che ci indicherà la strada,e mi raccomando, pensieri felici! … Pensieri
Felici! … forza aprite le braccia!.....Tutti all’isola che non c’è!

Buio .A telo abbassato si ode la voce di Peter

Peter – ( da fuori ) Ecco !! Questa è l’isola che non c’è!!

Tutti soggetto stupore

Peter –( c.s.) Guardate, il golfo delle sirene … l’accampamento di Grande Capo Tatanka e di sua figlia
la bellissima Giglio Tigrato … e soprattutto la nave dei pirat …..Eccoli lì: nemmeno una banda di
incappucciat è apparsa mai così truce. Avant a tutti, con le immense braccia nude e le
orecchie tempestate da numerosi ornament, c’è Trinciabudella che incise il suo nome a
lettere di sangue sulla schiena del Governatore della prigione di Gao; e poi Cavatappi
tatuato dalla testa ai piedi che a bordo di una nave si fece fustgare prima di mollare il sacco
di monete d’oro; lo Storpio detto anche Il Gentluomo, perché è stato insegnante in un
collegio e sa uccidere con una squisita raffinatezza; l’occhialuto nostromo Spugna l’unico
nonconformista della ciurma di Uncino un tpo originale e simpatco che sa dare delle
pugnalate, per così dire, innocue ;e infine Il capitano Giacomo Uncino, l’unico uomo
capace di incutere spavento al famoso Pirata Jack Sparlow . Al posto della mano destra ha un
uncino di ferro col quale incita di contnuo i suoi uomini.

Si apre il primo telo e si intravede la plancia del galeone di Uncino. Man mano la luce
comincia a rischiarare la scena.

25
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Scena 11
Plancia della nave di Capitan Uncino

Il Rock Di Capitan Uncino


Uncino -Ciurma ! Questo Silenzio Cos'e' !

Sveglia ! Tutti A Rapporto Da Me !

Spugna ! Pendaglio Da Forca !

Possibile Che Nessuno Si Muove ?!

Ma Sono Il Comandante Di Questa Lurida Nave ?!

Di Questa Lurida Nave ?!

Sono O Non Sono Il Capitan Uncino?

E Allora Quando Vi Chiamo Lasciate Tutto E Correte

E Fate Presto Perche' Chi Arriva Tardi Lo Sbrano !

Avant, Chi Mi Da Notzie Di Peter Pan

Lo Voglio Vivo Pero' Quando Lo Acchiappo Non So

Che Cosa Gli Faro' ! Si Prende Gioco Di Me

E Fa Il Gradasso Perche' Quei Branchi Di Mocciosi

Lo Stanno Ad Ascoltare, Lo Credono Un Eroe !

Ma A Voi Vi Sembra Giusto Durante Un Duello

Ha Preso La Mia Mano L'ha Data In Pasto A Quel Dannato

Coccodrillo !

Ma Non La Passa Liscia Gliela Faro' Pagare

Con Le Mie Stesse Mani Anzi Col Mio Uncino io Lo Dovro' Scannare

Eccolo In Vistaa ! E' Lui Con Tutta La Banda !

Megliooo ! Che Questa Volta Si Arrenda !

Non Voglio Prigionieri ! Mi Basta Solo Un Ostaggio !


26
Peter Pan il Musical di E.Bennato

La Ragione E' Dalla Vostra Parte Ricordatevelo !

Avant All'arrembaggio ! Avant All'arrembaggio !

Sono O Non Sono Il Capitan Uncino Ah?

E Allora Avant Col Coro !

Cantate Tutti Con Me E Ripetete Con Me

Gli Slogans Che Vi Ho Insegnato !

Pirat -Veri Pirat Noi Siam ! Contro Il Sistema Lottiam !

Ci Esercitamo A Scuola A Far La Faccia Dura

Per Fare Piu' Paura ! Ma Cosa C'e' Di Male ?

Ma Cosa C'e' Di Strano ?... Facciamo Un Gran Casino

Ma In Fondo Lavoriamo Per Capitan Uncino !

Uncino -Io Sono Il Professore Della Rivoluzione !

Nella Pirateria Io Sono La Teoria Il Faro Illuminante

Chi Si Arruolera' ! Un Bel Tatuaggio Avra' !

Ma Da Quel Trampolino Io Chi Non Vuol Firmare

Lo Sbatto Giu' Nel Mare !

Si Batte La Fiacca, Eh ? Io Mi Sacrifico Per Voi

E Questo E' Il Vostro Ringraziamento ?

Colpo di cannone

Uncino -Ai post di combattimento ciurmaglia!Questa volta lo prenderò.


Spugna! Spugna..Tuoni e fulmini perché non rispondi mai al tuo capitano!

Accento musicale minuetto ingresso spugna

Uncino -Spugna,dove sei?


27
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Spugna -Eccomi capitano,sono qui!

Uncino -Dove?

Spugna -Eccomi capitano,sono qui!

Uncino -Dove?

Spugna -Eccomi capitano,sono qui!

Uncino -Dove?!
(Urlo di spavento).Ti ho sempre detto di non starmi alle spalle;tu mi farai diventare …

Spugna -(espressione di disgusto e onomatopea).

Uncino: - Cos’hai in bocca un’aringa putrefatta?


Hai di nuovo ripreso a bere?Io t farò saltare dal trampolino un giorno o l’altro.

Spugna -Speriamo che sia l’altro!!

Uncino -L’altro chi?

Spugna -L’altro intendevo dire nel senso …

Uncino -Ma silenzio!Dì qualcosa..

(Mentre Spugna inizia a parlare subito lo azzittisce)

Spugna - Stavo dice..(Uncino lo azzittisce di nuovo)

Spugna - E..

Uncino - Sch..Notzie di Peter Pan?

Spugna -Rompo il silenzio?!

Uncino -Rompi..

Spugna -Si,si..si dice che sia tornato sull’Isola,capitano.

Uncino - E’ tornato … Sull’isola??Ma dove? Dove? ..Abbiamo sperperato l’isola in ogni sua
parte,ma di quei mocciosi neanche l’ombra..

Spugna -Ho saputo che la figlia del grande capo indiano..quella lì … come si chiama?!.
Giglio..SPENNACCHIATO?!Giglio … MACULATO!?...Giglio … Capitano,Giglio..PERFORATO.

Uncino: -Giglio Tigrato!Idiota!Prosegui..

Spugna- Ecco si,giustamente,quella che conosce anche lei..ehm..lei sa esattamente dove si


nasconde
Peter Pan.
28
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Uncino - Bene!Prendetela..Catturatela..Torturatela..Fino a quando non vi dice dove si


nasconde Peter Pan.

Spugna -Ci sarebbe solo un piccolissimo problema,capitano..

Uncino -Quale,Spugna?

Spugna- Ecco vede E’ che..nessuno sa dov’è il nascondiglio dell’indiana!

Uncino - (Piange) Ma perché,perché sono circondato da stolt e incapaci come te?!


Io mi sento solo,senza un amico..No(rivolgendosi a Spugna che gli si avvicina)
E da solo devo combattere contro quel miserabile..Io mi sento stanco. Ti avevo chiesto di
trovarlo,contavo su di te,t avevo scelto come mio prediletto e tu che fai?tu che fai?
Si avvicina a Spugna,minacciandolo con il suo uncino.

Spugna -Io non sono cambiato ve lo giuro …

Uncino -Ma stai zitto. Io li voglio tutti quei mocciosi. Ma più di tutti voglio Peter Pan:ha
tagliato la mia mano
e da tanto tempo desidero tagliare la sua gola con questo.

Spugna -Via,capitano,non faccia così..E’ un ricordo che dovrebbe aver rimosso,no?

Uncino -Spugna,la mia mano è stata rimossa;poi l’ha data in pasto a quel maledetto Co.. co ..
co ..

Spugna -Mentre Uncino contnua cercando di pronunciare il nome)Quando deve nominare


quel nome lì
s’ingrippa sempre. Io mi faccio un goccetto nel frattempo. Capitano la finisca di fare l’uovo
Capitano!

Uncino -… drillo. E passava di lì per caso,ma a quella besta è piaciuta così tanto la mia mano
che da allora mi
segue sempre.
(All’unisono con i pirat)Di mare in mare,di terra in terra …. al pensiero del resto del mio
corpo.
Ah,ve l’ho già detto?

Pirat - Eeh … Maledetto coccodrillo..

Uncino -Maledetto coccodrillo,maledetto..

Spugna -A proposito di … Co.. ccodrillo mi risulta che,oltre alla sua deliziosissima mano,ha
inghiottito
una..SVEGLIA..e fa: Tic-Tac,Tic-Tac,Tic-Tac..(Uncino balla sul suono della sveglia)

Uncino -Spugna!Niente orologi a bordo,te l’ho sempre detto. Il problema è quando la sveglia
sarà
29
Peter Pan il Musical di E.Bennato

scarica,perché le sveglie lo fanno eh..Quelle son cariche e all’improvviso fanno Tic..

Spugna -Giornataccia,eh,capitano?!Ci risiamo..E io ne approfitto mi faccio un goccio …


Capitano!!

Uncino -Qua la mano!

Spugna -No,la mano no.

Uncino -La mano..

Spugna -La mano no

Uncino -La mano

Spugna -La prego,la mano no.

Uncino -Spugna!Bravo.

Spugna e Uncino ballano.

Uncino -Ma che diavolo mi fai fare,Spugna!Accident a te!


Idea geniale:rapiamo Giglio Tigrato e le chiediamo dove si nasconde Peter Pan. Sali a
bordo.
Quando Uncino ci si mette non ce n’è per nessuno.
(parte la sveglia) eh eh .. per nessuno..per nessuno .. per nessuno .. Spugna..

Spugna -Si Capitano?!

Uncino -Che ore sono?

Spugna -Perché?

Uncino -Così sento sbattere le ore..

Spugna -Ma è normale,il tempo passa e battono le ore … Capitano però lo sento anch’io
questo strano tcchettio … non vorrei che fosse quel maledetto cocco

Uncino -(Leggero urlo di paura) Spugna!Tienilo a bada tu. Ciurmaglia,ripulite da cima a


fondo la nave e qualcuno in vedetta!Aiuto!

Spugna -Avete sentto il nostro capitano?Forza,massa di pelandroni. Tu,su di vedetta!Pulite


questa lurida
Nave. E’ ossessionato … se almeno riuscisse a catturare quel Peter Panes .... si trerebbe su di
morale.

30
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Ma,in fondo,poi,è anche un po’ colpa mia che non riesco nemmeno a trovare il nascondiglio
di
Quei … Pellirossa … quelli là insomma..Forse me ne dovrei andare..Ma dove vado?Non so
fare altro
che..

" Dopo Il Liceo Che Potevo Far "

Spugna – Faccio Il Pirata Ma Non Mi Va


E Tengo Pure Una Certa Eta'
Son Tutto Buchi Come Una Spugna
Del Movimento Mi Importa Poco
Faccio Buon Viso A Cattivo Gioco
E Bevo Bevo Senza Ritegno
Son Sempre Ubriaco Son Sempre Fatto
E Arrivo A Sera Che Son Distrutto
Cosi' A Furia Di Questo Sballo
Non So Piu' Quando Non So Piu' Come
Mi Son Scordato Il Mio Vero Nome
Ma Qui Nel Giro Mi Chiamano Spugna
Eccomi Qua
Faccio Il Pirata Ma Non Mi Va
E Tengo Pure Una Certa Eta'
Son Tutto Buchi Come Una Spugna
Del Movimento Mi Importa Poco
Faccio Buon Viso A Cattivo Gioco
E Bevo Bevo Senza Ritegno
Quel Peter Pan Non Mi Ha Fatto Niente
Pero' Deve Essere Un Gran Fetente
Perche' Lo Dice Il Mio Comandante
Mi Fa Una Rabbia Il Fatto Che Vola
Pur Non Essendo Mai Andato A Scuola
Mentr' Io Ci Provo Ma Poi
Mi Ritrovo A Testa In Giu'

Coro pirat – Lui fa Il Pirata Ma Non gli Va


E Tiene Pure Una Certa Eta'
e Tutto Buchi Come Una Spugna
Del Movimento gli Importa Poco
Lui fa Buon Viso A Cattivo Gioco
E Beve Beve Senza Ritegno

Spugna - Quel Peter Pan Non Mi Ha Fatto Niente


Pero' Deve Essere Un Gran Fetente
Perche' Lo Dice Il Mio Comandante
Mi Fa Una Rabbia Il Fatto Che Vola
Pur Non Essendo Mai Andato A Scuola
Mentr' Io Ci Provo Ma Poi
Mi Ritrovo A Testa In Giu'
Lo So Che Non Valgo Molto

31
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Son Livido Son Sconvolto


C'e' Poco Da Scherzare, Uhm Uhm Uhm
Ma Voglio Volare Anch'io
Volare A Modo Mio
Il Prezzo E' Assai Alto
Ma Ci Riusciro'
Ora Ho Trovato La Giusta Via
Sono Qualcuno In Pirateria
E Questo Ormai E' Il Mio Destno

Spugna e coro -E Se Qualcuno Mi Vuol Fermare


Sono Disposto Anche A Sparare
Sono Devoto A Capitan Uncino
Ai Suoi Discorsi Son Sempre Presente

Spugna -Ma Non So Bene Cosa Abbia In Mente


E Non Mi Faccio Piu' Troppe Domande
E Non M'importa Dov'e' Il Potere
Finche' Contnua A Darmi Da Bere
Non Lo Tradisco E
Fino All'inferno Lo Seguiro'
Non Lo Tradisco E
Fino All'inferno Lo Seguiro'
Non Lo Tradisco E
Fino All'inferno Lo Seguiro'

Trincia budella - ( Gridando ad alta voce ) Peter Pan in vista!

Uncino -Il cannocchiale,Spugna. Accident dov’è sto cannocchiale..Dov’è il


cannocchiale..Eccolo la
Lo vedo,lo vedo..No quello deve essere un gabbiano..Eccolo li..eccolo li ed è con un gruppo di
Amichetti. E c’è anche..anche..una ragazza …

Pirat -Una ragazza??

Uncino -E anche … dei bambini?!Ai post di combattimento..ai cannoni …


Caricate..Puntate..Fuoco!
E’ partto..Accident l’abbiamo preso..Fuoco ancora … L’abbiamo preso … L’abbiamo
preso o no?
Non lo prenderemo mai..

Spugna -Non faccia così,capitano prima o poi …

Uncino -Per fortuna mi rimani almeno tu,Spugna,che non mi tradisci e fino all’inferno mi
seguirai … che non mi tradisci e fino all’inferno mi seguirai.

32
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Fine Primo Atto

La scena del secondo atto si apre sulla l’isola che non c’è. Una ricca e lussureggiante
vegetazione adorna la scena. La scenografia è costtuita da tre fondali dipint in prospettiva
che abbinat insieme danno tridimensionalità al tutto.
Dopo qualche minuto,sulle note dell’overture ( la stessa del primo tempo) irrompono gli
indiani, si ode il Tam –Tam , una volta uscit di scena ecco arrivare i bambini Sperdut.

Scena 1
Foresta

Bombolone – Hey , ragazzi?!...ragazzi,dove siete? Dove vi siete cacciat!...dai non fate


scherzi … sono bombolone … gemelli dove siete?..pennino!.. Pochino!..

33
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Pennino – Bombolone siamo qui!

Gemelli – Eccoci qua,pennino.

Pochino– Hai visto indiani in giro?

Bombolone – non c’è nessuno!!

Pochino – siete sicuri ?

Bombolone -Uffa! Sono stanco,mi fanno male le gambe!... ( si siede a terra)

Pennino -Se ne sono andat ! IeHH!! ( gli fa paura ) Dai fifone facciamo festa!!

Tutti – Sii!!

In Fila per tre

Gemelli –
Dei bambini perdut
Noi contamo per due
Siam fratelli
Anche se siamo gemelli.
Pochino-
Non c’importa di niente
Di quel che pensa la gente
Ci siam persi e non saremo
Mai grandi.
Bombolone
Ma non c’importa perché
Peter Pan dice che
Alla fine non ne vale la pena
Restare in fila per tre
Dire sempre di si
E comportarsi da persona civile.

Gemelli -Che puzza! Che puzza!

Pennino – Dai facciamo una piramide

Pochino – Si , si io vado di là

Gemelli – A noi ci piace giocare


A noi ci piace sparare.
Catturare
I pirat e gli indiani.
Non abbiamo una mamma
Non abbiamo un papà
Come soldat che
Non piangono mai.
34
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Siam già abbastanza grandi


Siam già abbastanza fort
E ci piace sempre fare baldoria
Noi siamo i bimbi perdut
Che non crescono mai
E andiamo dritti verso la gloria..

Pochino - – Presto ragazzi andiamo a nasconderci, quando non c’è Peter ho sempre paura
che arrivino i lupi !..

Bombolone - Pensa sempre che da un momento all’altro arrivino i lupi. Sei un fifone … ( si
ode un ululato)

Pochino –Aiuto! Avete sentto ?....Lupi!!

G1- Aiuto! Aiuto!.. che cosa possiamo fare

G2 – ah! Se ci fosse Peter …

Pennino – Già ma non c’è!

G2 – Ma se ci fosse? Cosa farebbe Peter?

Bombolone – Cosa farebbe?....

Pennino – Li guarderebbe negli occhi, avanzerebbe lento , alzerebbe lo sguardo … si


abbasserebbe per l’attacco, e prenderebbe il pugnale …..

Pochino – Il Pugnale?...

Bombolone – Il pugnale…non c’è l’ho! Non c’è l’ho!.. il pugnale non c’è l’ho…

G1 – Hey, hey…è solo una puzzola.

G2 - …. solo una puzzola …..è scappata!

Tutti – Ah! Ah! Ah!..

Bombolone – E’ solo una puzzola, ed oramai la abbiamo fatta scappare.

G1 e G2 –Siamo i più fort!

Tutti – Si!

Pennino – sappiamo combattere anche i pirat…anche gli indiani…

Tutti- Si! ( soggetto di tutti )

Pochino – ( annusando) sento un tremendo puzzo…Pennino sei stato tu?

Pennino – Ma roba da matti!

35
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Pochino – Beh!...qualcuno ha fatto una puzzola..

Tutti – Bombolone!

Pennino – Bombolone sei stato tu!?

( intanto si ode uno scampanellio,entra in scena trilly)

Scena 2
Foresta

G1- Ragazzi guardate…

G2 – c’è Trilly ,guardate!.... ( confusione )

Trilly

Pennino –Che cosa?....Ferocissima Wendy?

Trilly

Pennino – E’ un orso?....oh,no! È un uccello!...

Trilly

Pennino – vuoi che La uccidiamo?

Tutti – Si! Si!...( soggetto presto presto dai ,dai )

Pennino – Fermi! Fermi,’ho presa io con la freccia.. io!...Peter sarà contento.Si! ( gli spara con
la fionda . Wendy cade in scena)

Tutti -Oh!..Oh!...

Bombolone – Hey ! ragazzi guardate!

G1- Strano uccello però…assomiglia ad una sirena volante…..

Pochino– non è un uccello,sembra una signora…

G2 – E già!.. ma forse è una signora ....e adesso?

Pochino – Guardate si muove

Bombolone – Ma è viva! Forse Peter l’avrà portata per noi ci pensate?....Magari è una
mamma!

Pennino – Si vabbè figurat!sono diverse!...

Pochino – A me sembra proprio una mamma.

G1 – Una mamma uccello?


36
Peter Pan il Musical di E.Bennato

G2 – comunque oramai pennino l’ha uccisa!

Bombolone – Pennino ! Si! Certo!

Pennino – ma io…cosa centro…..io…io non volevo…

Tutti – sei stato tu!

Pennino – Si!.. lo so,lo so sono stato io … e allora?....ma mica volevo ferirla davvero … io
volevo …. ( piagnucolando) mica l’ho fatto a posta.. proprio io che mi sogno sempre di avere
una mamma … che un giorno all’altro ne venga una tutta per me …. Figuriamoci … poi una
mamma proprio ora doveva arrivare dal cielo?....mi darei un pugno sul naso ( lo fa) Haia! mi
sono fatto male! Addio!! me ne vado …. ragazzi vado?

Tutti – e vai!....

Scena 3
Foresta

Arriva Peter

Peter – Hey ragazzi sono tornato! Beh!. .perchè no esultate?

Tutti – Si! Si! Peter Peter Peter …( fanno un cerchio per nascondere Wendy)

Peter – Sono tornato con grandi novità!

Tutti – Cosa….Cosa?...

Peter -…Vi ho portato…una mamma!

Pochino –( rivolto a bombolone) Ve l’avevo detto che non era un uccello!....è una mamma!

Peter – e dov’è?...dovrebbe essere atterrata da queste part?....

Tutti –(indicando ognuno un posto diverso)Di là!... No di là!.. dritto di là !

G1- Peter….sarà….beh! ecco…non sarà mica quell’uccello là?

Peter – Uccello?...Mah!....Wendy! (va a soccorrerla).. Ma come io vi porto una mamma per


raccontarvi le fiabe,e voi la uccidete?..chi è stato?

Pennino –( piagnucolando) Io…ma non l’ho fatto apposta..Trilly aveva detto che era un
uccello…

Peter – Trilly?

Pennino – Si! Ha detto che tu avevi dato ordine di abbatterlo!

Peter – Come abbatterlo?...

37
Peter Pan il Musical di E.Bennato

G2- Guarda è là!..chiedilo a lei!

Peter –..via ..via fate largo…Bimbi questa è una mamma!( mostrando Wendy)..Trilly vieni
qui!...

Trilly

Peter –Tu hai detto questo?

Trilly

Peter – Ah! Si?...e allora sei colpevole di altro tradimento…avant cos’hai da dire in tua
discolpa?

Trilly –

Peter -…niente? Mah!...

Trilly

Peter- E allora t aggiusto io!..non sono più tuo amico!.

Trilly

Peter – ah! ..non t’importa?....sei bandita per sempre dall’isola!

Trilly

Bombolone – Adesso piange!

Pochino – Ma dice che è la tua fatna…

Peter – E va beh!..non per sempre,ma per una settimana! ( via! ( trilly via)

Scena 4
Foresta

Intanto Wendy si sveglia

Pochino – Guardate si sveglia!

Wendy – Ma dove sono?..e voi chi siete?

Bombolone – Ma noi siamo i tuoi bambini!

Wendy – e John e michael ? Peter dove sono?

Peter – Devono esere rimast indietro

Wendy – li cerchi per favore?…

38
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Tutti – signorina Wendy , sii la nostra mamma ?...mamma,resta qua con noi per sempre…

Bombolone – si ma tu le raccont le favole ?

Tutti - Le raccont?

Wendy – Si ,sono bravissima !

Pennino – Perfetto!

Tutti-Dai!

Wendy – Bambini che fate?!.. Basta!M a come siete appiccicosi …...Basta vi ho detto! ..io mi
sento cosi. perchè mi sento una mamma,però non sono proprio una mamma,perché sono
piccolina anche se,so di essere molto brava perché a casa me lo dicono sempre,che sono
brava,perché faccio sempre i letti,no nel senso che li costruisco,nel senso che li faccio,poi
sono anche molto brava…

Tutti – Oh! ..e quanto parla!

Wendy – Si lo so che parlo tanto,però non sono proprio una mamma…

Pennino – Si che lo sei!

G2 – noi lo abbiamo capito subito!

Wendy – Dabbene,dabbene,allora se io sono la mamma … Peter è il papà e voi i bambini !

Peter –( introducendo in scena i fratelli di wendy)..Quest sono John e Michael

John – Piacere!io sono John Matthew Agenore Darling!

Michael – Io sono Michael

Peter –E quest sono i bimbi sperdut!

G1 e G2 – Noi siamo i gemelli!

Bombolone –Bombolone .

Pokino- ( indicando pennino) Pennino

Peter – (indicando Pochino) Pochino!

Pennino – Oh! Wendy,Wendy,Wendy…allora dai racconta…

Wendy – Se vi mettete tutti intorno a me vi racconto come sono le mamme…( parte la base)

Viva la Mamma

39
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Parlato Wendy – C’è un cuore in tutte le mamme


Per ogni bambino che c’è al mondo
E in una sola carezza
C’è l’amore prezioso,più profondo.

Per ogni finestra aperta


C’è una mamma che aspetta ancora
Un bimbo che dorme e sogna
E una mamma che si consola ……

Parlato Wendy- Peter daccordo! Io sono la mamma e tu sei il papà?

Wendy - Viva la mamma,


affezionata a quella gonna un po' lunga
Cosi' elegantemente dolce e moderna
sempre cosi' sincera

Viva la mamma,
viva le favole che lei ci racconta
cosi lontane eppure cosi moderne
e cosi magiche

Tutti -Angeli ballano il Rock ora


Tu non sei un sogno tu sei, vera
Viva la mamma perche'
se t parlo di lei non sei gelosa!....

Peter -Viva la mamma


affezionata a quella gonna un po' lunga
indaffarata sempre e sempre convinta
A volte un po' severa

Peter , John e Wendy -Viva la mamma


Viva le regole le buone maniere
Quelle che non ho mai saputo imparare
Forse per colpa del rock.

Tutti -Angeli ballano il Rock , ora


Non e' un Juke Box, e' un'orchestra vera
Viva la mamma perche'
se t parlo di lei non sei gelosa!.....

Musica entrano li indiani

Indiani - Auana catunga!


Auna muanka
Acuna Capanna

Peter – (parlato ) Ci sono gli indiani

Escono indiani
40
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Viva la mamma
Viva la mamma
Viva la mamma
Viva la mamma

Finale musicale.

SCENA 6
Foresta

Peter – Bene! Adesso che avete una mamma , dovete smetterla di fare i pagliacci!.. di dire …
cianfrusaglie. Dai. in fila …

Wendy -E’ bellissimo questo gioco,Peter.

Peter -Si,infatti.

Pennino -Mamma!?

Wendy -Si?

Bombolone - Noi possiamo andare a giocare?

Wendy -Si!

Bambini - (all’unisono) Si!!!

Wendy - No,no,però prima dovete essere in ordine.


Allora:metti a posto il cappello,voi due su la testa,dentro la lingua,Pochino,e tu puliscit il
naso,guarda qui. Adesso potete andare..
(Pochino piange) Perché piangi,Pochino?

Pochino - … Mammina,sono così contento!

Peter - Vieni Wendy,t faccio vedere l’isola.

Wendy - Anche gli indiani?

Peter – certo anche gli indiani!

Pennino -Ora noi possiamo andare a caccia d’indiani?

Bambini - (all’unisono) Si!!

Peter - Va bene,va bene. Ma catturatene solo una dozzina; e poi oggi ascolterete tutti John!
Lui sarà il
Vostro capo.

John - Ma io non…(Peter lo interrompe)


Non so cosa dir..(Peter lo interrompe nuovamente)
E se non è quello ch..
41
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Non sou… ( pausa )


Siete pront soldat?

Bambini - Agli Ordini!

Pochino – Agli ordini!

John - andiamo,soldat!Avant,Marche! ( Musichetta trombone )

Wendy - Peter,ma non sarà pericoloso? ( Peter porta via Wendy )

Peter – Ma no!

Wendy - Ciao!

John - Seguitemi! (escono di scena)

Sottofondo lugubre .Uncino,Spugna e Tritabudella catturano Giglio tgrato.

Scena 7
Foresta

Uncino - Avant,trita budella. Portamola sullo scoglio della morte..

Pirata - Si! Cosi impara! A non girare in torno! Assaggerà i dent del .. coso che si aggira
attorno alla nostra nave

Spugna. - Sei fortunata sai?Stai per morire come i pirat, zakt zakt .

Trita budella - Alza le mani

Giglio - Auh.

Spugna - Lo sai che stai per morire,vero?

Giglio - Si..

Uncino - E stai zitta,Giglio Tigrato,a noi ci basta solo che tu ci dica dove si trova il
nascondiglio di quel
Maledet… eh caro Peter Pan.

Giglio - GiglioTigrato non parlare!

Uncino - A no?E allora tu…MORIRE!

Pirata - Andare …Camminare!

Spugna – Ehi , Tiglio Gigliato. Un pò di rum al fulmicotone? … Me lo faccio tutto io!.. ( via )

42
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Nel frattempo arrivano Peter e Wendy facendo si da non farsi vedere

Peter - Accident,hanno rapito Giglio Tigrato!

Wendy - Poverina,come facciamo?

Peter - No,no,Wendy,noi dobbiamo salvarla!

Wendy -Si!

Peter - Vieni!

Wendy - (Legger urlo di spavento)

Peter - Attenzione.

Wendy - Ho paura.

Peter - Sss ! Ho già un piano. ( Escono di scena ).

Scena 8
Accampamento grande capo Tatanka

Parte il tam tam . Entrano gli indiani. Arrivano i bimbi sperdut con i fratelli di Wendy.

Indiani – Unka !

John - Na na nana na nana ….. Ehi ma che succede?

Tatanka - Grande capo dire Augh !

Indiani – Unka! Unka!

John - Ah ah ah,ho capito: è un gioco..Bellissimo! Voi siete gli indiani e fate finta di
Catturarci. Perché noi siamo tutti amici,vero? Ehi? siamo amici,vero?

Tatanka – Se giglio tgrato non tornare … bambini sperdut scotennare!

Indiani – Unka! Unka!

John - Perché mi guardate così? Ehi, maleducato…scusi lei! (L’indiano al quale si rivolge gli
punta la lancia) Ah ah (spavento) Come si permette?Chi si crede di essere? Cosa crede che
può fare tutto quello che le pare, ehhhhhhe? ( Un indiano lo interrompe gli punta la Lancia).
Forse non è un gioco.

Pennino -Zitto,John,non è un ioco!!

Gemello2 - Giglio Tigrato è stata rapita!

Bombolone - Ah … E se non torna?(in maniera lagnosa)Siamo mort ……


43
Peter Pan il Musical di E.Bennato

John - Come mort?Non vi preoccupate!Sono il vostro capo. Vi salverò io.


Scusi,signore!Chiariamo la questone. Dunque … aaa (Lagna) Pietaaaa! Non mi
ammazzi,per
favore,sono giovanissimissimo..Ho un fratello,una sorella,non posso morire! Pietàaa.
Però anche voi,signori, Unka Unka, cosa vuol dire Unka Unka ?I o così non capisco niente,non
c’è
Comunicazione,non ce la faccio e me ne vado….
(Fa per andarsene ma un indiano lo ferma) Resto..ma qualcuno mi deve spiegare chi sono i
buoni e
chi sono i cattivi..mi avevano detto che gli indiano erano (comincia a gridare)buoni e invece
sono
cattivi … e poi i pirat..e le fate..e le sirene: Ci vuole un po’ di ordine qui(rimprovero).
Adesso qualcuno,con calma,mi spiega chi sono i buoni e chi sono i cattivi..mm..Grazie!

Indiani - (all’unisono)Unka?

Arrivano Peter e Wendy insieme a Giglio Tigrato

Giglio:Augh..Peter Pan salvato Giglio Tigrato da pirat.

Indiani –Unka

Giglio - Augh..Peter Pan mio grande amico. ( grande capo Tatanka mette in testa Peter Pan il
copricapo di piume ) .

Indiani – unKa

Giglio - Augh..Peter Pan grande guerriero piccadilli.

Indiani - unka

Giglio - Augh. Peter Pan,mio eroe … Peter Pan!

NON SO DARTI TORTO RAGAZZINO


Canta Giglio tgrato

John – (parlato) Ehi,ma qualcuno mi vuole dire cosa vuol dire Unka? Qualcuno mi vuole
spiegare chi sono i buoni e chi sono i cattivi. Dimmelo tu!

Giglio - Non so dart torto,Ragazzino,non so dart torto!

John - Ecco mi spieghi bene.

Giglio - Qui c’è qualcosa che non quadra anzi non quadra proprio tutto .
Non si capisce bene ,chi è che detta le istruzioni,
non si capisce chi sono i cattivi e chi i buoni

44
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Indiani - Unga x 4 volte

Giglio - Non so dart torto,ragazzino,non so dart torto!

John -Ehi,ma che modi avete qua!

Giglio -Mi metto nei tuoi panni e mi accorgo che il mondo mi va stretto!

John - Si,ma scusi, Unka cosa vuol dire?

Giglio -E vedo,vedo,vedo da che pulpito arriva la morale. E’ una gara a chi le spara più grosse
e a chi finge di affogare …..

Tutti - Na na na ….

Strumental passo a due indiani

Giglio - - Qui c’è qualcosa che non quadra anzi non quadra proprio tutto .
Non si capisce bene ,chi è che detta le istruzioni,
non si capisce chi sono i cattivi e chi i buoni

Indiani - Unga x 4 volte

Giglio - Non so dart torto,ragazzino,non so dart torto!


Mi metto nei tuoi panni e mi accorgo che il mondo mi va stretto
E vedo,vedo,vedo da che pulpito arriva la morale.
E’ una gara a chi le spara più grosse e a chi finge di affogare …..

Tutti - Na na na ….

Giglio - Non so dart torto,ragazzino,non so dart torto!


(escono gli indiani seguit da peter.Nel frattempo s compone la scenografia della casa
sottoterra dei bimbi)

Scena 9
La casa sottoterra

Wendy - Sono felice …..Tu sei stato coraggioso,piccolino..Peter!Peter!Peter è andato via.

Pochino - Mamma! Mamma!

Wendy - Dimmi..

Pochino - ( piagnucola)

Wendy - Ah,va bene..Allora bambini ….. Adesso sapete cosa facciamo?


Silenzio(rivolgendosi ai bimbi)!Adesso,mettiamo tutto in ordine e facciamo il gioco della
pappa.

Bambini - si!!!

45
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Wendy - Tutto in ordine;allora mi raccomando,in silenzio si fa. Allora,mettete a posto


tutto,fate i bravii ..

Wendy -Tutto in ordine;allora mi raccomando,in silenzio si fa. Allora,mettete a posto


tutto,fate i bravi..
Pochino?Vieni ( I bambini iniziano a far casino! ) Fate piano! Bambini,silenzio!

Bambino - E’ pronto da mangiare?Io ho fame!

John - Ehi?Sono arrivato anch’io!

Wendy -(urlo) Bambini,silenzio!

Nel frattempo arriva Peter intonando la canzone di Giglio.

Wendy - Arriva Peter,arriva vostro padre!

John - Qualche preda?Qualche preda,Peter?

Peter - Qualche preda!?Due tgri..e un pirata!

John - Ah si?Dove sono le teste?

Peter - Qui,nella borsa?

John -Posso vederle?

Peter - … No!

Wendy - Io,io le vedo. Sono bellissime,guarda!

Gemelli - Ehi,mamma!Noi vogliamo giocare!

Michael - Papà,posso dart un bacio? ( Lo bacia )

John- Ehi,ma che giorno è oggi?

Pennino -:Boh,che importanza ha,eh?

Bombolone - Di sicuro è sabato sera,vero?Peter,è vero?

Wendy - Peter?Cosa t succede?

Peter – Ehm … E’ solo un gioco,vero,che..che loro sono i miei figli?

Wendy - Si,però sono tuoi e miei:sono nostri!

Peter - Ho capito;però … però non per davvero!?

Wendy - No,se non lo vuoi No.

Peter - Ecco,non lo voglio. ( Commento musicale )


46
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Wendy – ( Wendy si avvicina a Peter Peter ) ….Quali sono … i tuoi sentment per me?
( Peter chiede suggerimento ai bambini )

Peter - Sono … quelli!...di un …. un figlio..un figlio … un figlio devoto..un figlio devoto!

Wendy - Lo sapevo!

Peter - Come sei complicata!Per Giglio Tigrato è la stessa cosa:lei vuole essere qualcos’altro
per me,ma non
una mamma!

Wendy - Infatti non è una mamma!

Peter - Eh..e allora che cos’è?

Wendy -Beh..non sono cose da dirsi per una signora..

Peter -Allora … non mi importa niente!

Wendy -A te non importa niente perché tu sei sempre ….

Pennino - ( Risata)Mamma e papà stanno litgando! ( Contnua a ridere ).

Gemello2 - Wendy,però ci avevi promesso una storia!

Wendy - Per il momento non mi sembra che siete a letto..

Improvvisamente i bambini si accasciano a terra

Wendy - Va bene. Allora …. C’era una volta una signora..

Bombolone - Eh Wendy,ma non può essere … un signore?!

Wendy - Ma si! Certo che SI!

Pochino- No..no..Wendy?Ci raccont quella del mago?

Wendy - No. Se mi ascoltate adesso vi dico un’altra..Bambini,per piacere,però fate


silenzio,perché io..

Gemello2 - Allora dai?!Perché non giochiamo?

Gemello1 - Wendy,io vado a giocare al gioco dei tubini bianchi…

Wendy - Bambini,si,i giochini però li facciamo un’altra volta!

Bombolone - Io una volta ho vomitato!

Wendy - Si … Ascoltatemi!

47
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Ogni favola è un gioco.

Wendy - Ogni Favola E' Un Gioco Che Si Fa Con Il Tempo

Ed E' Vera Soltanto A Meta'

La Puoi Vivere Tutta In Un Solo Momento

E' Una Favola E Non E' Realta'

Ogni Favola E' Un Gioco E' Una Storia Inventata

Ed E' Vera Soltanto A Meta'

E Fa Il Giro Del Mondo E Chissa' Dove E' Nata

E' Una Favola E Non E' Realta'

Wendy - ( Parlato ) Uh! Guarda! ... Guardate li! ( indica le stelle)

Universi Sconosciut Anni Luce Da Esplorare

Astronavi Della Mente Verso Altre Verita'.

Ogni Favola E' Un Gioco Che Finisce Se Sent

Tutti Vissero Felici E Content

Forse Esiste Da Sempre Non Importa L'eta'

Perche' E' Vera Soltanto A Meta' !

Scena 10
Casa sottoterra

Wendy - Dovete sapere bambini che in questa storia c’era anche un signore che si chiamava
Mr. Darlyng

John - …. Mi sembra di averlo già sentto.

Wendy - Si!e poi..e poi i signori Darlyng avevano tre bambini … e un cane che si chiamava
Nana.

Michael - Ma io l’ho già sentto … che nome buffo.

48
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Wendy - Si,amore,lo so che l’hai già sentto!Un giorno quest tre bambini volarono via..e
scapparono
Fino all’isola che non c’é..dove c’erano i bambini sperdut.

Bambini - Ma siamo noi

Pochino - ..Ma tra di loro ce n’era uno che si chiamava … Pochino?!

Wendy - Ma certo che c’era..era il più piccolino ma era anche il più coraggioso … e..e poi
c’erano..due
Gemelli … nobili,fort e belli..

Gemelli – Evviva siamo noi!

Wendy - e poi c’era un guerriero di nome … Pennino..

Pennino – E vai!

Wendy - e c’era anche un simpatco mangione di nome Bombolone..

Bambino - Che bella storia!

Pennino - Ehi,ragazzi?!Siamo nella storia!!!!

Bambini - (all’unisono)Si!!

Wendy - Adesso però … dovete pensare alla tristezza di quei genitori quando si sono resi
conto ch i loro
Bambini se n’erano andat via per sempre …

Pennino -(Sbuffa a ridere) Che forza! E’ terribilmente triste …

Gli altri bambini si aggiungono a lui a ridere

Wendy – ( Rimprovero) Non c’è niente da ridere!..Quest bambini sapevano che la loro
mamma avrebbe
lasciato sempre la finestra aperta ... Aspettando il loro ritorno …

Bombolone - Oh..che bella storia!Wendy,ma sono mai tornat?

Wendy - Sono stat via … per tantssimi giorni..che quasi si sono dimentcat la loro casa..

Pochino - E poi?

Wendy - E poi … E poi vogliamo dare una sbirciatna al futuro?!

Wendy si siede a terra ed i bambini formano un cerchio attorno.

Wendy - Andiamo a vedere cosa succederà nel futuro..guardate là!..attraverso quella finestra
illuminata..
Guardate!Piena di giochi e di bambini … e … e tutti i bambini hanno una mamma e
un papà!..
49
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Pochino - Ma Wendy,chi sono?

Wendy - … eh eh..potrebbero essere …. si si..secondo me sono loro … Sono i bambini


sperdut!!..che sono
tornat a casa e hanno una mamma e un papà!!Si..siete voi!

I bambini gioiscono…fin quando arriva Peter…

Peter – Wendy … Wendy t sbagli sulle madri ..(parte la base di quando sarai grande )Io la pensavo
come te riguardo alla finestra … E così sono partto e sono stato via per molt mesi … Ma
quando sono tornato la finestra era sbarrata … perché mia madre si era completamente
dimentcata di me … e nel mio letto dormiva un altro bambino … (stop base)

John - Wendy,torniamo a casa!

Wendy - Peter,ma tu sei sicuro che le mamme siano così?

Peter - Si!

Michael - Wendy,andiamo a casa?

Wendy - Si,andiamo!

Bambino - Tu non ci lascerai mai,vero Wendy?

Wendy - Si,si!Io devo andare!

Bambino - No!No stanotte!

Wendy - Subito la mia mamma sicuramente starà male e si sta preoccupando. Possiamo
andare,Peter?

Peter - Se ci teni

Peter va via

Wendy - Andiamo,andiamo..

Bombolo - Non t lasceremo andare.

Gemelli - Devi restare qui!

Pennino - Si.

Wendy - Pochino!Pochino,io mi appello a te,t prego.

Pochino: - Oh..io,Wendy,sono soltanto Pochino e nessuno mi considera … ma..il primo ce


prova a fermare
Wendy..io lo … UCCIDO A MORSI!

Nel frattempo ritorna Peter


50
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Peter - Ho detto alle fate di accompagnarvi fino a casa.

Wendy - (Leggero urlo di sorpresa)Grazie Peter!Andiamo,andiamo,andiamo,bambini..


(Prendendo per mano i fratelli . I bambini la bloccano )

Wendy _- (A voce bassa) Bambini?...Bambini,mi è venuta un’idea!Venite qui...Io sono quasi


sicura che se voi
Volete venire con me … io vi posso fare adottare dalla mia mamma e dal mio papà!

Pochino - Ma non saremo troppi per loro?

Wendy - Ma no!Perché qua siamo tutti una grande famiglia ......possiamo aggiungere un letto
grande …

I bambini vanno verso Peter entusiast

Peter - Va bene,va bene!...ma ricordate:una volta partt..no potrete mai più ritornare!

Wendy - Ma Peter,e tu?

Peter - Non ho intenzione i venire …

Wendy - Peter no vuole venire …

John - Peter non viene!

Michael - Peter non viene?

Bombolone - Perché Peter?

Wendy - Io sono sicura che tu puoi trovare una mamma che t ama!

Peter - Oh..certo!E che mi manderà a scuola..!

Wendy - Si,ma tutti i bambini vanno a scuola..e..certo..

Peter - A imparare cose serie …

Wendy - Ma bisogna imparare le cose serie!

Peter - Presto diventerò grande..

Wendy - Molto presto … però!...

Peter: Beh,io non voglio diventare grande parte la base … io,io voglio rimanere bambino!...Io
non mi fido dei grandi, loro … loro t raccontano soltanto frottole!... E t dicono:”Oh,tanto
quando sarai grande capirai tutto!” Quanto sarai grande!...

Quando sarai grande

51
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Peter - Il Vuoto E Poi Ti Svegli E C'e'

Un Mondo Intero Intorno A Te

Ti Hanno Iscritto A Un Gioco Grande

Se Non Comprendi Se Fai Domande

Peter – ( parlato ) Perché dovrei rinunciare a restare bambino? Perché dovrei diventare
grande?Dimmi perché?

Wendy – Troppe domande. Ti dico è presto!: E' Presto


Quando Sarai Grande Allora Saprai Tutto
Saprai Perche',

Peter - Saprò Perche'

Insieme - Quando Sarai Grande

Wendy – Saprai

Peter - Saprò

Insieme - Saprai Perche'

E Tutto Scritto niente più fate


Quando Sarai Grande

Wendy - Saprai,

Peter - Saprò,

Insieme - Saprai Perchè

Intanto sopra il pratcabile che funge da tetto alla casa dei bimbi sopraggiunge Capitano
Uncino seguito dai e da spugna.

Scena 11
Casa sottoterra / Foresta

Commento musicale

Bambini- Addio,Peter!

Spugna - Sono loro,capitano,sento le loro voci.

Uncino - Zitto,Spugna.(Sottovoce)Pirat:Ai post!

I pirat catturano tutti i bambini che dopo aver dato il loro addio a Peter risalgono le scale

Bombolone - Addio Peter

52
Peter Pan il Musical di E.Bennato

John -Grazie,Peter!

Wendy: - Peter .. ricordat che devi piegare le coperte!

Peter - Si,si,me lo ricorderò!

Wendy - Bravo..E poi io t ho preparato la medicina!Mi prometti che la prenderai?

Peter -Va bene,Wendy,t prometto che prenderò la medicina. (Wendy si avvicina a Peter )

Wendy – Addio ,Peter!

Peter -Addio!

I pirat catturano anche Wendy

Scena 12

Uncino – Ah! Ah! Ah! Spugna? ..La mamma!Ehi,mamma?

Spugna – Oh! La mamma, Si che bello! Capitano!

Uncino - Tu lo sai che la gelosia è donna!Questa volta hai fatto ingelosire una
fata,donna..meglio di cosi si
muore ( ridacchia) E’ Trilly che ci ha portato qui. Scusa Peter è ….?Addio!Addio!
Portala via!
Spugna procediamo!

Spugna - Ecco,capitano: prenda questa piccola boccettina, c’è un veleno


potentssimo,capitano! C’è scritto
Usare con cautela, ne bastano pochissime gocce; mi raccomando,Capitano.
Si,capitano,ho capito,ha
ragione.

Uncino - (Ride)..La vittoria è nostra!Tieni,teni il cappello.

Spugna - Va bene,capitano.

Uncino - Questa volta vado giù,e quel moccioso non c’è più … ( ride )
Uncino scende le scale
Eccomi qua.. (contnua a ridere) ..E adesso non resta che trovare dove mettere ….
( Con distrazione Uncino si scontra con le scale. ) Ohi!! ( Si fa male )..

Spugna - tutto bene,capitano?

Uncino – Si (a voce sottilissima)!

Spugna - Siamo a cavallo?


53
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Uncino - A chi lo dici! ( Uncino versa il veleno in una ciotola ) Ih ih … (Odora il veleno)
Ghh..Un’altra..
(Indietreggia ridendo)..E adesso via … ( Uncino sale da un’altra scala e Spugna,ne
frattempo )

Spugna - Capitano?.. Dov’è,capitano?!. Non mi lasci solo! Ho paura, capitano … Capitano?


Capitano,dov’è?Aiuto!! Capitano …… ( Uncino nel frattempo sopraggiunge,bussando
alle sue spalle)

Spugna - (Urlando) Caspitaaa!!...Le sue piumine . Capitano. Tutto bene?

Uncino - Quasi morto. Spugna,requiem!

Spugna e Uncino sulle note del requiem simulano una sorta di corteo ed escono di scena.

Scena 13
Nel frattempo Trilly raggiunge Peter che si era appisolato e lo sveglia.

Peter - Che c’è?...Cosa?Rapit dai pirat?!E Wendy?..La libererò,la libererò io … certo.


Cosa Trilly? Non capisco che cosa mi stai dicendo … Trilly, stai facendo un sacco di
baccano.
Trilly,smettila! Accident … (Fa per andarsene) No!Prima di andare …. prenderò la medicina.
La
prenderò perché l’ho promesso a Wendy … e dopo dritti in battaglia!.. Trilly! Trilly,si può
sapere
perché stai bevendo tutta la mia medicina! Sei una fata gelosa..una fata invidiosa..ecco che
cosa
sei!Accident! ( Trilly dopo aver bevuto il potentssimo veleno che Uncino ha versato inizia a
spegnersi ) Trilly!..Trilly?Perché la tua luce si sta spegnendo?..Ma tu tremi!...Sei fredda,Trilly!
Avvelenata?..Un trucco di Uncino??Oh Dio,Trilly … E tu hai fatto questo per me?
Trilly!(Scoppia a piangere)..Trilly no t prego ...Trilly,per favore..Per favore,mi sei rimasta
soltanto tu!
E..e tu stai morendo al posto mio!?Per favore Trilly … per favore … Io potrei non volare mai
più …
Rinuncerei a rimanere bambino..ma Trilly deve vivere! Trilly deve vivere!
(Rivolgendosi al pubblico) Per favore … Per favore c’è qualcuno che mi può aiutare? Trilly può
vivere
solo se crediamo nelle fate,e io credo alle fate.. Come? Trilly..- La tua voce è così sottile..non
riesco a
sentrt..Oh Trilly..Cerca di parlare più forte:io..non t sento.. Dice..che se tutti i bambini e le
persone
present … credessero alle fate … allora Trilly potrebbe vivere! Oh (parte la base della fata)
Trilly..Trilly,Trilly io credo alle fate!Io credo alle fate,Trilly lo giuro. Lo giuro Trilly..e qui,qui

La fata

54
Peter Pan il Musical di E.Bennato

C'e' solo un fiore in quella stanza

e tu t muovi con pazienza

la medicina e' amara ma

non puoi morire e non morirai!

Se un bimbo crede che sei bella

Tu puoi far luce come una stella

se prima o poi il sogno svanirà

nessuna fata voler potrà.

Trilly. Tu sei l’unica amica mia

e tu sei scintlla di magia

tu stellina , fata tu

non puoi pretendere di più .

Peter – ( parlato ) Trilly io credo alle fate!Trilly lo giuro! Trilly io credo alle fate!... Io ci credo
veramente!

E tu regina o fata tu

non puoi pretendere di più .

E forse e' per vendetta, e forse e' per magia

o solo fantasia ma da sempre.

Tu sei quella che paga di più

se vuoi volare t trano giù

e se comincia la caccia alle streghe

la strega sei tu.

se vuoi volare vola più su .

Peter – (parlato ) Per favore io ho bisogno di tutti voi .Trilly può vivere solo se voi credete alle
fate . Voi credete alle fate? Allora dovete dire forte: “ Io credo alle fate!”… Io credo alle fate.
Anche voi,si voi in fondo,fortssimo: “ Io credo alle fate” … e voi lassù’? … ci credete alle
fate?...si? allora al mio tre tutti in piedi e dite insieme a me tre volte :” Io credo alle fate … Io
credo alle fate … Io credo alle fate ”
( Riprende a cantare)

55
Peter Pan il Musical di E.Bennato

… ma da sempre

Tu sei quella che paga di piu'

se vuoi volare vola più su

come una stella splendi nel blù

se vuoi amare ama di più. X 5 volte

finisce la canzone

Peter - E adesso,Uncino,a noi!

Scena 14

Uncino e i pirat portano i bambini sulla nave

Tritabudella - Hanno paura …. Buu !..

Uncino - Avant,trateli su..Portamoli sulla nave.

Che paura che fa capitan Uncino!

Pirat – Fo , fo , fo ,fo …..

Uncino – Che paura, che paura che fa Capitan Uncino,


quando entro io in cena non ce n’è più per nessuno.
Osservate il portamento,ammirate l’andatura.
La mia tecnica geniale per incutervi paura.
Ma che musical sarebbe, se non ci fossi io,
che mi son sacrificato nella parte del cattivo.

Pirat – Che paura,che paura, che fa Capitan Uncino,


fate largo! Fate largo! Sta arrivando il grande attore.
Elegante ,Raffinato, è un talento naturale,
ha già quattro nominaton all’Oscar del terrore.

Uncino - Questa ciurma scalcinata,non l’ho certo scelta io


Ero troppo concentrato nel mio ruolo di cattivo

Michael – Ma va là,a chi vuoi darla a bere,


fai il gradasso ma sei un pacco di cartone.
Un pagliaccio con la faccia da pirata,
Baccalà che va in giro con la spada.

Pirat - Che Paura …. Che Paura …. Che Paura …. Che Paura …. Che Paura …. Che Paura ….

56
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Uncino – Poche ciance, Poche ciance, stai attento ragazzino,


forse non t rendi conto ,ma tu giochi con il fuoco.
Ho solcato i sette mari, son da tutti riverito.
Ho cambiato i connotat a chiunque mi ha insultato.
E’ questone di principio! E’ questone di morale
dovrò essere più inflessibile, irremovibile, incorruttibile
perciò da quel trampolino finirete in fondo al mare

Pirat – Che paura,che paura, che fa Capitan Uncino,


fate largo! Fate largo! Sta arrivando il primo attore.

Che paura,che paura, che fa Capitan Uncino,


Elegante ,Raffinato, è un talento naturale,

Che paura,che paura, che fa Capitan Uncino,


fate largo! Fate largo! Sta arrivando il primo attore

Che paura,che paura, che fa Capitan Uncino,


ha già quattro nominaton all’Oscar del terrore.

Uncino - (Ride ) Ah ah..Faccio paura …! Faccio paura … Com’è tranquilla!… la notte.. Non
s’ode alcun rumore E’ l’ora in cui i bambini nelle loro case sono..A letto!… Con le loro labbra
allegramente sporche di cioccolato e quelle lingue … Alla ricerca di briciole rimaste
appiccicate sulle loro rosee guance. Paragonateli ai bambini di questa nave! Che stanno per
saltare giù dal trampolino..E varcare il confine fra la vita..e la morte!Dividete i miei infinit e
ricordate il mio destno..Perché questa è l’ora del mio trionfo … (Risata) Avessi avuto meno
ambizioni..ma..la fama … maledetta fama..Essere..o non essere Uncino:Questo è il dilemma
(Risata)! Eppure..qualche spirito bizzarro vi obbliga..a pronunciare ora il mio discorso funebre
..Per paura..che quando sarà … che che..Quando sarà ….Per paura che quando sarà?!Com’è?

Pirata - (Con un copione) Quando sarà il momento di morire..

Uncino - ( A voce bassa) Quando sarà il momento di morire..Per paura che quando sarà il
momento di morire … non vi sarà più tempo!Tutti i mortali mi invidiano..e nessun
bambino..mi ama..

Pirat - (Applauso)Bravo!!

Uncino - Grazie,grazie!

Spugna - Bravo,Capitano..

Uncino - Grazie,Grazie..Basta! Ora portate su la mamma!Avant..

Spugna - la mamma

Uncino - Su dolcezza..Fatti vedere dal mio equipaggio! Signori pirat:Ecco a voi,Wendy..la


mamma

Spugna - La mamma?
57
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Tutti - si. si .la mamma! (esultano i Pirat)

Uncino - Mamma? Mammina.. Mammettina ..Sei pronta a morire insieme ai tuoi figlioletti?

Wendy - Devono morire?

Uncino- Certo..(Rivolgendosi ai pirat) Silenzio,silenzio,silezio! Queste sono le ultme parole


che una madre
Pronuncia prima di vedere i propri figli …(Singhiozzando) MORIRE!.. zac-hit

Wendy - Allora,bambini. Queste sono le parole che direbbe la vostra vera mamma!:”Cari
figli,io spero che voi riusciate a morire..con onore..e senza paura..

Pirat – Brava …

Wendy - Aspetti,Capitano,non avevo finito..Le volevo dire che non sono proprio la loro
mamma..Lei ha detto:’Questa è la mamma’ ma io non sono la mamma..Sono un po’ piccola
per essere una Mamma ..Era un gioco quello che stavamo facendo:era il gioco della mamma
e del papà:io ero la Mamma,Peter il papà e loro erano i bambini. Perché quando io sono
arrivata …..dopo i bambini mi hanno chiesto:’Wendy,sii la nostra mamma …..Nel frattempo
Uncino cade a terra,i pirati lo soccorrono ma Wendy non si ferma (Contnua) e io …. non i
sento proprio una mamma. Allora loro mi hanno detto,loro mi hanno detto:‘Ma tu le raccont
le favole?’ e io ho detto:’Si!’ Uncino si alza da terra..e Wendy continua … E allora mi hanno
detto:’ Sei ….

Uncino - Ma quanto parli?

Wendy - Si,lo so che parlo tanto!

Wendy - Si,una storia …

Pirata - Racconta,dai

Uncino - Che gran bella idea..una bella storia..Così se ci piace a noi..tutti quant … Ti
uccidiamo per ultma.!.ih ih..Vai va..avant dai..

Wendy - Va bene..Allora..La racconto da qua … (Urlo quando i pirat la prendono e la mettono


sopra una cassa di legno ) Piano piano ..!Ecco,da qua sopra..così mi vedete tutti ..Allora:C’era
una volta la nave … Scusi eh?(Rivolgendosi a un Pirata che era attaccato alla sua gamba
allontanandolo)..ecco..la nave di Capitano Uncino e dei suoi Pirat.

Pirat - Si!!

Wendy –( sottofondo il covo dei pirati) Capitano Uncino era così terribile..che non aveva
rivali..era il più forte!E..e..perfino Jack Sparrow era secondo a lui! Si,si..E il suo uncino,il suo
uncino era così temibile che aveva girato il mondo intero terrorizzando grandi e piccoli..e ,e
insieme a Capitano Uncino c’era Anche il terribile Tritabudella … e poi c’era lo Storto e c’era
anche il simpatco Spugna..e poi c’era Scringe ..detto Cavatappi. Quest pirat..quest pirat
erano così terribili.

Pirat - Si!
58
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Wendy - Gridando)Erano così crudeli!

Pirat -Si!

Wendy -Che rapirono dei poveri innocent bambini sperdut e (gridando) li condannarono a
morire in fondo
al Mare! Senza pietà! (Riprende quasi con il sorriso sotto i baffi) Però.. ( la musica cessa)

Pirat - Però?

Wendy - Però quest bambini non avevano paura, ( parte la musica del covo dei pirati) Ma
erano coraggiosi perchè loro sapevano che prima o poi qualcuno sarebbe venuto a salvarli. E
questo qualcuno era ….Era:Peter Pan(Grida entusiasta)

Nel Covo dei pirat

Uncino -Come sei brava a raccontare

Ad inventart mille avventure

Sembrano vere che fantasia che hai ! ( ride) Ah Ah Ah!

Spugna - Ma dimmi come fai a non aver paura

O sei incosciente oppure sai che e' un sogno che non dura !

Wendy – ( parlato ) Io ho un po’ paura ….Io non volevo però …

Uncino - (Facendo l’imitazione piagnucolosa di Wendy) Io non volevo però..Ma speri ancora
in Peter Pan?
Questa volta Peter Pan non verrà..E sai perchè? Perché Peter Pan è morto (I pirat lo
acclamano)
Avvelenato!

Uncino -Tutte le tue avventure son belle da sognare

Pero' nei sogni non t puoi rifugiare

Wendy -Non vedi il tempo corre e non lo puoi fermare

Divent grande e t vogliono cambiare ( Parlato ) -Lasciatemi

Pirati - Come sei brava a raccontare

Ad inventart quelle avventure

Sembrano vere che fantasia che hai

Wendy - ( parlato ) Capitano mi scusi gli volevo dire una cosa …

59
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Uncino - Tu lo sai gia' cosa fare

E' come nei sogni e' come nelle avventure

Ma il principe azzurro forse stavolta non viene

E contro i pirat dovrai lottare davvero !

Pirati - Ma ormai gia' lo sai dai pirat cosa t puoi aspettare

Uncino -Ti potranno insultare minacciare in fondo e' il loro mestere !

Pirati - Ti faranno i versi le boccacce t faranno le facce scure !

Uncino -E' per questo che si allenano davant allo specchio

Quasi tutte le sere !

Wendy -Ma lo fanno per cercare di vincere le loro stesse paure !

Pirati -Ormai gia' lo sai dai pirat cosa t puoi aspettare !

Ma e' proprio questo il tuo vantaggio e non ci rinunciare !

Ormai gia' lo sai dai pirat cosa t puoi aspettare !

Uncino -Nel covo dei pirat c'e' poco da scherzare

Chi non si arruola finisce in fondo al mare

Pirat - Finanche i piu' convint, finanche i piu' decisi

A dent stretti si sono tutti arresi

Tu invece sei la sola che va cosi'sicura

Sul trampolino di capitan uncino

I pirati portano Wendy sul trampolino per gettarla in acqua.

Pirata - Sei pronta per il bagnetto,mammina?

Uncino - Avant mammina fai un salt..(improvvisamente inceppa perchè arriva Peter Pan con
una sveglia)
(La sveglia si interrompe)Avant mamma fai un saltno …(riprende la sveglia)Aiuto mamma!(Si
nasconde sotto la sua gonna).

Pirata - Capitano,non si sente più alcun rumore..

Uncino -Spugna?

Spugna -No,non si sente più, non c’è più. Non c’è più,capitano.

60
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Uncino - Non c’è più!

Spugna -Non c’è più!

Uncino -Non c’è più,non c’è più,non c’è più!non c’è più non c’è più...( tema non t fidar..)
Non t fidar..
Non t fidar di Uncino a mezzanotte..se c’è la passerella non t fidar.
Cha cha cha?
Cha cha cha della pirateria,cha cha cha cadut in fondo al mare …

Pirat -Capitano le diamo un colpo di frusta?

Uncino - Che bella idea. Prendete lo scudiscio. (Un pirata inizia a gridare) Cosa diavolo
succede?

Pirata- Capitano,sogno cosa succede.

Uncino -Ti sei offerto volontario?

Pirata -No!Per tutti i diavoli,no!

Uncino -Vai giù a vedere chi c’è cosa succede!

Pirata -Guardi siamo tutti qui sul ponte! Questo è Johan ,lo spirito maligno dei pirat.
Preferirei morire
piuttosto che entrare lì dentro!

Uncino -Pistola. (Un pirata gli porge la pistola e lui fa partre un colpo verso dietro)
Che cos’è? Non c’è nessun altro coraggioso?Che cos’è un ammutnamento?
Ah,ho capito:Qui c’è qualcuno che porta iella. E’ lei! Una donna su una nave di pirat
ha sempre
Portato iella. Portatela giù nella mia cabina e tutto tornerà come prima.
Avant,maledetta!
Nessuno t potrà salvare!

Peter -E invece si,uno c’è!

Uncino -Si, e chi è?

Peter -Io,Peter Pan il vendicatore!

Wendy -Si!Vai,Peter!

Uncino - Maledetto(esce la spada dal fodero)

Il Duello ( musica)
61
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Peter - All’attacco ragazzi! Vieni qua!

Uncino -Vieni qua,maledetto! Te la faccio vedere io.

(Peter inizia a volteggiare in aria. Uncino prende come ostaggio Wendy.)

Uncino- Vieni qua,lucertolino svolazzato. Vieni qua.

(Uncino conduce Peter fuori dalla scena ( si sgancia dal moschettone) e nel frattempo i
bambini combattono contro i pirat.)

Uncino- (Rientrando in scena)Avant vieni qua,levat tu. (Iniziano a duellare con le spade.)

Uncino -Ma cosa sei?Un diavolo?Dio, cosa sei tu?

Peter -Io sono la giovinezza,la gioia,l’alba del mattino. Tutto ciò che non sei tu,Uncino!

Uncino -Oh,maledetto,non esist!

Peter -E invece si!Io esisto!Combatto con te e vinco!

Uncino -Accident,vieni qua

Peter -Vieni qui,forza!

Uncino -Pronto ad affrontare la morte?

Peter -La mia morte o la tua?(Peter ha la meglio e fa cadere la spada di Uncino a terra)
(Uncino disarmato scappa fuori dalla scena impaurito).

Peter -Vittoria! (Uncino rientra in scena mettendo paura ai piccoli con una bomba in mano.)

Uncino -Indietro,razza di scarafaggi. Solo Uncino poteva progettare una fine del genere:
la morte di tutti i bambini e la fine dei loro sogni..e la fine di Peter Pan!Muori!
(Lancia la bomba sulla nave.)
Muori,maledetto.
Spugna va a raccogliere la bomba.

Peter -No,no!

Uncino - Ma che fa?

Peter -E’ una bomba,via!! (Si passano la bomba quasi fosse una palla)

(Peter,alla fine prende la bomba e la getta in acqua.)

Uncino -Uffa!

Peter -Oh Oh..Si!!

Uncino -E va bene,questa volta avete vinto ma la prossima volta…


62
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Peter -No,no..Non ci sarà una prossima volta. Bimbi,che ne facciamo di Uncino?

Bambini (Unisono) Coccodrillo,coccodrillo,coccodrillo…

Uncino- Il coccodrillo no..non c’è il coccodrillo..Non lo veeee ..

(Inizia il tcchettio sulle note della canzone)

Uncino - Non lo vedo….


E’ la..Oddio,lo vedo..Aiuto..(Uncino inizia a scappare e si tuffa in acqua)

Si chiude il sipario e restano fuori i bimbi sperduti e i 3 fratelli..

Rockcoccodrillo

Non lo sentte?... che strano tcchettio!


è il primo allarme, poi dopo arrivo io!

io non mi affanno troppo


vi aspetto tutti al varco
e quando è l'ora di fare i cont....
.... io mi presento al ritmo di una sveglia
il ritmo batte, vi dà una strana voglia
che strana tentazione
che voglia di ballare!... non resistete
che sta arrivando il vostro
co – co – co – co - coccodrillo! son diplomato
ed insegno ritmo, ballo, sono un artsta

E voi bandit, pirat e contrabbando!


è da parecchio che vi sto osservando!
che bella situazione!... l'unica soluzione
è di cercare di andare a tempo
col vostro co-co-co-co-coccodrillo!
capire il ritmo e farsi un altro ballo
....un altro giro!....

Ma che razza di coccodrillo sei?


Vuoi far ballare tutti noi,
ma non si capisce cosa vuoi!...
Sì, perché non ci spieghi cosa vuoi?
perché non ci dici chi t manda
che razza di coccodrillo sei?...

Ve l'ho già detto io sono il più cattivo!


Io vi do il tempo, anzi il tempo sono io!
Il tempo a volte è strano, ma il tempo è galantuomo!
e andate a tempo col vostro co-co-co-co-coccodrillo
a volte piango non mi vergogno a dirlo,
ma son solo lacrime di co-co-co-co-coccodrillo

63
Peter Pan il Musical di E.Bennato

ma son tutte lacrime di co-co-co-co-coccodrillo


io sono un coccodrillo.

Peter – Trilly … Trilly chiudi la finestra e chiudila bene; Cosi quando Wendy tornerà la troverà
sbarrata e penserà che sua madre si è dimentcata di lei e tornerà con noi all’isola che non
c’è.

Lucy –( voce fuori scena ) Ma dov’è Nana?

Mamma – ( c. s ) deve essere nella stanza dei bambini vai a vedere.

Peter – Nascondiamoci arriva qualcuno.

( entra in scena Nana che si guarda intorno triste, e si sdraia sul letto di Wendy; Lucy
abbraccia un cuscino e sospira ).

Lucy – Oh Nana ! hai messo apposto i loro letti. Mi commuove vedere che lo fai notte dopo
notte. Sai sei proprio una brava tata … Si pero loro se ne sono andat via! Su, Vieni qui (Nana
si avvicina e Lucy l’accarezza).

Mamma – (entra in scena) Grazie zia … Vieni Nana la pappa è pronta.


La finestra, perché è chiusa, chi ha chiuso la finestra. Agenore, Agenore vieni qua t prego
(entra in scena in vestaglia). La finestra era chiusa deve rimanere sempre aperta … sempre

Agenore – si cara rimarrà sempre aperta!deve essere stato un colpo di vento.

Mamma – Grazie caro e che se dovessero tornare devono trovare la finestra sempre aperta.

Lucy – Su! riposatevi ora, io mi ritro, buonanotte.

Mamma – Buonanotte zia

Fantasia Ripresa
Mamma – Fantasia,
fantastca avventura ,
per viaggiare più in alto delle stelle

Agenore – Per Guardare l’altra faccia della luna

Insieme – Fantasia fantastca astronave … ( Agenore si mette in ginocchio e si appoggia sulle


gambe della moglie che si è seduta e cosi si addormentano, si vede dalla finestra Wendy che
sale e corre incontro a Nana accucciata li davant)

Wendy – Nana vieni Nana (salgono dalla finestra anche John e Michael)

John – Il mio letto! Nana siamo a casa

Michael – La mamma!

John – e Papà ( i bambini corrono per svegliarli)


64
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Wendy – Aspettate … aspettate, lasciamo che se ne accorgano con delicatezza adesso


facciamo finta di dormire (I tre si mettono a letto) Nana accuccia … Zitta

(Nel frattempo si sveglia la Mamma)

Mamma – Mi era sembrato di sentre la voce di Wendy, come tutte le sere, ma loro non
torneranno più … non torneranno

Wendy – Mammina

Michael – Ciao mamma

John – Siamo tornat!

Wendy – Ciao Mamma

Mamma – (la mamma fa un passo indietro sconvolta) Agenore, Agenore sveglia sono
tornat!

Agenore – (assonnato) Cosa c’è, La finestra deve rimanere aperta (dirigendosi alla finestra
non si accorge dei figli)

La mamma abbraccia i figli mentre Agenore resta esterrefatto a guardare la scena

Michael – (si alza e va verso il padre) Ciao papà siamo tornat, Ti siamo mancat?

Agenore – (con aria di rimprovero) Io ve l’avevo detto di non raccontare le favole! (Nana gli
abbaia contro, Lui commosso) Si mi siete mancat da morire (tutti si abbracciano).

Entra in scena Zia Lucy agitata che borbotta

Lucy – (gridando isterica) No Sono tornat; Sono tornat (gridando come una pazza abbraccia
e strapazza i tre nipoti).

Wendy – Mamma, papà, zia vi volevo dire una cosa … io ho portato qualcuno con me … io ho
portato i bambini sperdut; venite bambini (ad uno a uno entrano dalla finestra) Questo è
Pennino … e questo è bombolone … quest sono i gemelli … io gli ho fatto da mamma mentre
ero all’isola che non c’è

John – E io una volta ho fatto il loro capo

Wendy – Si! Loro non ce l’hanno una mamma possono restare con noi?

John – Si li possiamo tenere?

Mamma – Be! Sono carini

I bimbi sperdut – Mamma! (e l’abbracciano)

(il resto guardano Agenore)

65
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Agenore – Noo! Noo no!!! (Nana gli abbaia contro) Scherzetto … benvenut in famiglia (gli
saltano addosso, Resta in un angolo solo Pochino che è arrivato dopo, gli si avvicina Lucy)

Lucy – (spaventata) e tu chi sei?

Pochino – Io sono rimasto indietro perché non ho trovato la casa, cosi adesso tutti hanno una
mamma tranne me.

Lucy – Ma … ma il tuo nome non sarà Pochino?

Pochino – Si!

Lucy – (restando senza fiato) Ma sono io la tua mamma.

Pochino – e tu come fai a saperlo?

Lucy – perche me lo sento nella pancia (i due si abbracciano).

dalla finestra entra a fatca spugna vestto da marinaretto

Lucy – ahhhh! Tu chi sei?

Spugna – Spugna!

Tutti – Spugna? Spugna (e gli corrono incontro)

Wendy – Papà,papà,possiamo tenere pure lui? Ti prego ,t prego,t prego!

Agenore - No! No! E’ troppo grande!

Tutti – Ti prego! t prego! t prego!

Agenore – E Va bene!

Soggetto grande confusione di abbracci e baci . Parte la ripresa di ogni favola è un gioco

Ripresa Ogni favola è un gioco

Agenore -Ogni favola e' un gioco che finisce se sent

Tutti vissero felici e content

Lucy -Forse esiste da sempre non importa l'eta'

Perche' e' vera soltanto a meta' !

Wendy - Ogni favola e' un gioco e' una storia inventata

66
Peter Pan il Musical di E.Bennato

Ed e' vera soltanto a meta'

Mamma - E fa il giro del mondo e chissa' dove e' nata

E' una favola e non e' realta'

Peter - Ogni favola e' un gioco se t fermi a giocare

Dopo un poco lasciala andare

Non la puoi ritrovare

In nessuna citta' perche' e' vera soltanto a meta'

Agenore - e' vera soltanto

Wendy - e' vera soltanto

Ogni favola e' un gioco


Ogni favola e' un gioco
Ogni favola e' un gioco
Ogni favola e' un gioco
Ogni favola e' un gioco
Ed e' vera soltanto a meta'

67

Potrebbero piacerti anche