Sei sulla pagina 1di 20

SOFFIATRICI E RIEMPITRICI

STIRO-SOFFIATRICI ROTATIVE EBS / EBS HC

SERIE EBS ERGON

EBS ERGON
VIDEO
scan this QR code

UNA SERIE, CENTINAIA DI POSSIBILITÀ

Succhi di frutta

Acqua minerale gassata Bibite gassate

Acqua minerale naturale


Tè e bevande isotoniche La nuova serie EBS (Electronic Blowing System) ERGON di stiro-soffiatrici "cam-free" (senza
camme) con processo di stiro-soffiaggio completamente elettronico nasce dall’esperienza
Olio alimentare
ventennale di SMI nella costruzione di macchine rotative ed è il risultato di un impegnativo
progetto di Ricerca e Sviluppo durato due anni.
Latte, yogurt e derivati Birra, vino e alcolici
Più in dettaglio, la gamma di soffiatrici SMI è così composta:
Prodotti detergenti, • 7 modelli EBS ERGON, da 4 a 16 cavità, adatti per realizzare bottiglie in PET alla velocità massima di 2.300 bph/cavità*;
cosmetici, chimici •3 modelli EBS K ERGON, da 2 a 4 cavità, adatti per realizzare bottiglie in PET alla velocità massima di 2.300 bph/cavità*;
e farmaceutici
•3 modelli EBS HC (High Capacity) ERGON, da 3 a 6 cavità, specificatamente progettati per produrre contenitori in PET
ad alta capacità alla velocità massima di 1.200 bph/cavità*.

2 *in funzione del modello di macchina scelto e del tipo di contenitore.


Caratteristiche tecniche

EBS 3 HC EBS 4 HC EBS 6 HC EBS 2 K EBS 3 K EBS 4 K EBS 4 EBS 6 EBS 8 EBS 10 EBS 12 EBS 14 EBS 16

VELOCITÀ Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a Fino a
MASSIMA 3.600 BPH 4.800 BPH 7.200 BPH 4.600 BPH* 6.900 BPH* 9.200 BPH* 9.200 BPH* 13.800 BPH* 18.400 BPH* 23.000 BPH* 27.600 BPH* 32.200 BPH* 36.800 BPH*

N° STAMPI 3 4 6 2 3 4 4 6 8 10 12 14 16

(min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm (min Ø = 44 mm
max Ø = 215 mm) max Ø = 215 mm) max Ø = 215 mm) max Ø = 120 mm) max Ø = 120 mm) max Ø = 120 mm) max Ø = 120 mm) max Ø = 120 mm) max Ø = 120 mm) max Ø = 120 mm) max Ø = 120 mm) max Ø = 120 mm) max Ø = 120 mm)
DIMENSIONI
CONTENITORE
(min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in (min Ø = 1.73 in
max Ø = 8.47 in) max Ø = 8.47 in) max Ø = 8.47 in) max Ø = 4.72 in) max Ø = 4.72 in) max Ø = 4.72 in) max Ø = 4.72 in) max Ø = 4.72 in) max Ø = 4.72 in) max Ø = 4.72 in) max Ø = 4.72 in) max Ø = 4.72 in) max Ø = 4.72 in)

400 V +/-10% 400 V +/-10% 400 V +/-10% 400 V +/-10% 400 V +/-10% 400 V +/-10% 400 V +/-10% 400 V +/-10% 400 V +/-10% 400 V +/-10% 400 V +/-10% 400 V +/-10% 400 V +/-10%
ALIMENTAZ.
3PH+N+PE 3PH+N+PE 3PH+N+PE 3PH+N+PE 3PH+N+PE 3PH+N+PE 3PH+N+PE 3PH+N+PE 3PH+N+PE 3PH+N+PE 3PH+N+PE 3PH+N+PE 3PH+N+PE
ELETTRICA 50/60Hz 50/60Hz 50/60Hz 50/60Hz 50/60Hz 50/60Hz 50/60Hz 50/60Hz 50/60Hz 50/60Hz 50/60Hz 50/60Hz 50/60Hz

4452 x 3460 5052 x 3460 5552 x 3460 2320 x 3280 2320 x 3280 2320 x 3280 4200 x 3500 4200 x 3500 4700 x 3500 5200 x 3500 6800 x 3900 6800 x 3900 6800 x 3900
x 2575 mm x 2575 mm x 2575 mm x 2300 mm x 2300 mm x 2300 mm x 2750 mm x 2750 mm x 2750 mm x 2750 mm x 2750 mm x 2750 mm x 2750 mm
DIMENSIONI
MACCHINA** 14,93 x 11,35 16,57 x 11,35 18,22 x 11,35 7,61 x 10,76 7,61 x 10,76 7,61 x 10,76 13,78 X 11,48 13,78 X 11,48 15,42 X 11,48 17,06 X 11,48 22,31 x 12,8 22,31 x 12,8 22,31 x 12,8
x 8,45 ft x 8,45 ft x 8,45 ft x 7,55 ft x 7,55 ft x 7,55 ft X 9,02 ft X 9,02 ft X 9,02 ft X 9,02 ft x 9,02 ft x 9,02 ft x 9,02 ft

I valori indicati non sono vincolanti, in quanto devono essere confermati da SMI in funzione delle condizioni produttive e delle specifiche tecniche di preforme e contenitori.
* Contenitori da 0,5 L. ** Lunghezza x larghezza x altezza. Senza tramoggia di alimentazione ed orientatore preforme.

3
STIRO-SOFFIATRICI ROTATIVE EBS / EBS HC

Funzionamento

1 ALIMENTAZIONE PREFORME
Un apposito nastro elevatore trasporta le preforme dalla tramoggia
di alimentazione all’orientatore, che provvede ad inserirle in una
1
guida inclinata da cui, per caduta gravitazionale, raggiungono la 2 RISCALDAMENTO PREFORME
ruota distanziatrice a stella posizionata all’ingresso del modulo 4
di riscaldamento. Tale ruota alimenta la catena dei mandrini; Prima di entrare nel modulo di riscaldamento, dotato di lampade a
questi ultimi “catturano” le preforme e, ruotando su se stessi, le raggi infrarossi, ogni singola preforma è sottoposta ad accurati controlli,
trasportano per l'intera lunghezza del modulo di riscaldamento. che ne rilevano le dimensioni e la corretta posizione verticale e la
scartano automaticamente nel caso in cui non rispetti i parametri pre-
impostati. Durante il processo di riscaldamento le preforme ruotano
costantemente su se stesse, in modo da garantire una distribuzione
ottimale e simmetrica del calore generato dalla lampade a raggi
infrarossi. Il modulo di riscaldamento è dotato di due diversi sistemi
di raffreddamento: uno a liquido, per raffreddare l’anello di protezione
che consente al filetto del collo preforma di non deformarsi durante
il processo di riscaldamento, e l’altro ad aria, per mantenere la
temperatura interna del modulo di riscaldamento sufficientemente
bassa, evitando così l’esposizione delle pareti esterne delle preforme
a temperature troppo alte. All’uscita del modulo di riscaldamento un
sensore rileva la temperatura della preforma, la confronta con il "set
point" di temperatura impostato e, nel caso in cui i due valori non
coincidano, provvede a incrementare o diminuire la potenza delle
lampade a raggi infrarossi.

4
3 STIRO-SOFFIAGGIO PREFORME 4 USCITA BOTTIGLIE Perchè scegliere la tecnologia rotativa SMI
Un apposito gruppo rotativo di pinze preleva le preforme dal modulo Durante il processo di soffiaggio, un accurato sistema di • tecnologia di soffiaggio totalmente elettronica sviluppata per
di riscaldamento e le posiziona all’interno delle stazioni di stiro- misurazione verifica la correttezza del profilo di pressione raggiungere produzioni elevate e rendimenti ottimali per cavità
soffiaggio. Il processo di stiro-soffiaggio si articola in due diverse richiesto durante il ciclo di produzione delle bottiglie. Nel • accurato e preciso profilo di riscaldamento per ogni singola
fasi: stiro e pre-soffiaggio, che avvengono contemporaneamente caso in cui si verifichi un calo di pressione, infatti, la forma preforma
mediante la discesa dell’asta di stiro motorizzata e l’immissione del contenitore subisce alterazioni e, pertanto, le bottiglie • stampi mono-cavità (possono contenere una sola preforma)
di aria compressa a bassa pressione, ed infine il soffiaggio finale difettose sono scartate automaticamente dal sistema di • gestione e controllo di ogni singolo stampo e, di conseguenza,
con aria compressa ad alta pressione, attraverso cui i contenitori controllo della macchina. Le bottiglie finite sono prelevate di ogni singola cavità
assumono la loro forma definitiva. Una contropressione ad aria dalle stazioni di stiro-soffiaggio mediante un secondo gruppo • monitoraggio preciso e costante di tutte le fasi del processo di
assicura la perfetta tenuta degli stampi, mentre il nuovo sistema di rotativo di pinze, che le invia agli impianti di riempimento. stiro-soffiaggio, grazie all’impostazione di parametri specifici
azionamento del gruppo meccanico dello stampo, integrandosi con per ogni preforma modificabili retroattivamente
l'asta di stiro elettronica, rende le stirosoffiatrici EBS ERGON impianti • rapidità nel processo di cambio formato e di sostituzione degli
completamente automatizzati, con notevoli vantaggi in termini stampi
di maggior precisione cinematica, ridotta manutenzione, minori • costi di esercizio e di manutenzione contenuti: la rotazione
vibrazioni, maggior silenziosità e maggior longevità della macchina. costante della giostra produce carichi
inerziali quasi nulli e quindi il consumo
di energia elettrica risulta molto
contenuto
• i consumi di aria compressa sono
limitati, grazie al sistema di recupero
aria ed al basso volume morto di ogni
singola stazione di
stiro-soffiaggio
• possibilità, in
caso di guasto,
di arrestare solo
le stazioni di
stiro-soffiaggio
interessate,
riducendo la
produzione senza
interromperla
• movimentazione
continua delle
bottiglie in uscita

5
STIRO-SOFFIATRICI ROTATIVE EBS / EBS HC

Caratteristiche e vantaggi

Affidabilità ed efficienza ai massimi livelli e manutenzione che l’operatore può eseguire in tutta facilità e sicurezza.
L’ergonomia delle nuove soffiatrici SMI è ulteriormente accentuata dalla
La nuova serie EBS ERGON è più robusta, più compatta, più tecnologia avanzata impiegata dal sistema di automazione e controllo
flessibile, più tecnologicamente avanzata, con prestazioni MotorNet System®, che assicura il costante mantenimento dei parametri
migliorate rispetto alla serie precedente, grazie ad un insieme ottimali di lavorazione durante l’intero ciclo di produzione e la modifica
di innovazioni tecniche applicate al processo di stiro-soffiaggio. diretta dei settaggi della macchina.
Il modulo di stiro-soffiaggio della gamma EBS ERGON è, infatti,
dotato di aste di stiro motorizzate, il cui funzionamento, controllato Bassa rumorosità e ridotto stress meccanico
elettronicamente, non necessita di camme meccaniche. Tale
Sulle soffiatrici della serie EBS ERGON un innovativo sistema gestisce
innovazione consente una precisa gestione della corsa dell’asta
sia il movimento di salita/discesa del fondello dello stampo sia
di stiro ed un accurato controllo della sua posizione, nonché un
quello di apertura/chiusura del gruppo porta-stampo, riducendo
significativo risparmio energetico. Inoltre, la nuova tecnologia
notevolmente lo stress meccanico e la rumorosità ai quali questa
permette di modificare la velocità di stiro senza interventi
sezione della macchina è generalmente sottoposta.
meccanici (sostituzione di camme) e di ridurre notevolmente lo
stress da vibrazioni a cui la giostra di soffiaggio è sottoposta
nelle soluzioni tradizionali. La serie EBS ERGON adotta anche un
sistema di valvole ad alte prestazioni e bassi volumi morti, che
consente la riduzione dei tempi di pre-soffiaggio e soffiaggio a
tutto vantaggio del rendimento della macchina, della qualità delle
bottiglie prodotte e del risparmio di aria compressa.

Gestione, pulizia e manutenzione facili ed economiche


Gli impianti di stiro-soffiaggio della serie EBS ERGON si contraddistinguono
per la struttura compatta, ergonomica e funzionale in grado di semplificare
notevolmente le operazioni di gestione, pulizia e manutenzione della
macchina e di garantire un significativo risparmio di spazio all’interno della
linea di imbottigliamento. Le portelle di protezione delle nuove soffiatrici
EBS ERGON hanno forma leggermente arrotondata e consentono quindi
di disporre di più spazio all’interno della macchina per le attività di pulizia

6
Nuovo e compatto modulo di riscaldamento preforme Pannelli ad alta riflessione termica per il riscaldamento delle preforme
Le stiro-soffiatrici della serie EBS ERGON sono dotate di un forno
Tra i principali interventi adottati
di riscaldamento preforme di nuova concezione, dalle dimensioni
da SMI per la riduzione dei consumi
molto compatte, con sviluppo orizzontale della catena dei mandrini
energetici spicca l'innovativo sistema
porta-preforme (passo 37/44 mm per soffiaggio contenitori fino
di pannelli termo-riflettenti montati
a 3 L e 54 mm per soffiaggio contenitori fino a 10 L) e con un
sulle stiro-soffiatrici frontalmente
sistema ottimizzato di ventilazione e aerazione. I concetti
e posteriormente rispetto alle
innovativi utilizzati nella progettazione della nuova gamma di
lampade a raggi infrarossi preposte
macchine ERGON hanno permesso di accorciare la lunghezza del
al riscaldamento delle preforme;
forno del 50% rispetto al forno tradizionale, riducendo pertanto
tali pannelli, di materiale composito, hanno un'elevata capacità
il numero di preforme che in un dato momento si trovano
di riflessione del calore generato dalle lampade, che operano
in transito davanti ai pannelli riscaldanti. Il nuovo modulo di
a determinate lunghezze d'onda. Il processo di riflessione fa
riscaldamento monta un sistema di pannelli termo-riflettenti in
aumentare l'intensità e la qualità dell'irraggiamento termico a
materiale composito ad alta efficienza energetica, posizionati sia
cui le preforme sono sottoposte, consentendo una distribuzione
frontalmente sia posteriormente alle lampade a raggi infrarossi
più uniforme del calore su tutta la superficie delle stesse e, di
preposte al riscaldamento delle preforme; tale soluzione
conseguenza, la riduzione del numero di lampade montate in
innovativa assicura un’elevata riflessione del calore generato
macchina rispetto a soluzioni di riscaldamento tradizionali. La
dalle lampade e garantisce conseguentemente una distribuzione
maggior efficienza energetica di tale soluzione innovativa permette
termica più uniforme su tutta la superficie delle preforme. Grazie
all'utilizzatore finale di ridurre i consumi di elettricità connessi
alle soluzioni tecniche d’avanguardia di cui dispongono, le nuove
all'alimentazione delle lampade di riscaldamento preforme, con un
soffiatrici EBS ERGON di SMI si contraddistinguono per i bassi
risparmio energetico fino al 30% rispetto a sistemi tradizionali non
consumi energetici e la totale compatibilità ambientale del
dotati di tale tecnologia; naturalmente, il risparmio effettivo varia in
processo di stiro-soffiaggio.
funzione della resa dell'impianto, della dimensione della bottiglia da
produrre, della grammatura e del colore della preforma utilizzata e
da altre variabili ambientali e produttive.

7
STIRO-SOFFIATRICI ROTATIVE EBS / EBS HC

Caratteristiche e vantaggi

Orientatore preforme Gruppi rotativi di pinze Modulo di riscaldamento preforme


• robusta unità di sollevamento e orientamento preforme dotata • controllo desmodromico dei gruppi rotativi di pinze mediante • lampade a raggi infrarossi posizionate orizzontalmente e suddivise
di scala e piattaforma sopraelevata l’utilizzo di una camma doppia in pannelli
• recupero delle preforme in eccesso, che sono automaticamente • fino a 8 lampade a raggi infrarossi per ogni pannello del modulo di
riconvogliate nella tramoggia di alimentazione riscaldamento
• parametri di ogni singola lampada impostabili e modificabili
tramite il pannello operatore POSYC
• riscaldamento preforme differenziato longitudinalmente e
radialmente omogeneo
• pannelli termo-riflettenti di materiale composito montati
frontalmente e posteriormente alle lampade per aumentare
l'intensità dell'irraggiamento termico e, conseguentemente, ridurre
i consumi energetici
• passo della catena dei mandrini a 37/44 mm (per soffiaggio
contenitori fino a 3 L) e 54 mm (per soffiaggio contenitori fino a 10 L)

8
• sistema di raffreddamento a Sistema di recupero aria compressa Quadro elettrico e cablaggio macchina
liquido, per raffreddare l’anello
di protezione che consente al • due valvole di scarico montate su ogni singola stazione di stiro- • quadro elettrico integrato all’interno del modulo di riscal-
filetto delle preforme di non soffiaggio: la prima immette aria nel serbatoio dell’impianto di damento, con notevole riduzione dell’ingombro della
deformarsi durante il processo di recupero, mentre la seconda scarica l’aria che non è possibile macchina; di conseguenza, l’utilizzatore finale ha più spazio a
riscaldamento riciclare disposizione per l’eventuale installazione di accessori opzionali
• sistema di raffreddamento • drastica riduzione dei costi energetici e risparmio fino al 40% o attrezzature aggiuntive. Inoltre, la macchina presenta un
ad aria, per mantenere nei consumi di aria compressa; grazie al sistema di recupero, aspetto più compatto e risulta più facilmente accessibile,
stabile e sufficientemente infatti, una parte dell’aria del circuito di soffiaggio viene grazie all’eliminazione dei cavi di alimentazione (aerei o
bassa la temperatura del recuperata e riciclata, utilizzandola per alimentare il circuito di posizionati a terra) che vengono generalmente utilizzati per il
modulo di riscaldamento pre-soffiaggio e di servizio della macchina. collegamento con quadri elettrici esterni
• design modulare e • la pressione di lavoro del circuito di pre-soffiaggio è controllata • utilizzo di cavi precablati e pretestati
standardizzato per tutti i da un regolatore elettronico. Nel caso in cui il circuito di pre- • dorsale di comunicazione ethernet
modelli di stiro-soffiatrici. soffiaggio o di servizio non sfrutti tutta l’aria ottenuta con il • bus di campo SERCOS interface™
sistema di recupero, quest’ultima può essere anche utilizzata
per alimentare la linea di bassa pressione di utenze esterne
Giostra di stiro-soffiaggio alla macchina
• tecnologia "cam-free" (senza camme) • utilizzo di una tecnologia eco-compatibile e quindi non nociva
precisa ed altamente affidabile per l’ambiente
• stazioni di stiro-soffiaggio
standardizzate per tutti i modelli di stiro-
soffiatrici e caratterizzate da un basso SISTEMA DI RECUPERO
volume morto grazie a valvole ad alte ARIA COMPRESSA
prestazioni e a circuiti ottimizzati
• sistema di raffreddamento a liquido,
per mantenere costante la temperatura
degli stampi
• sistema di recupero aria fornito di serie
• stampi trattati superficialmente e
ALTA PRESSIONE ECCESSO DI ARIA
prodotti con una lega speciale d’alluminio PER UTENZE ESTERNE

IMPIEGO ARIA RECUPERATA


ALLA MACCHINA
particolarmente resistente all’usura
• porta-stampi fabbricati in fusione di
RECUPERO ARIA DI SERVIZIO PER
ghisa austemperata molto resistente alle SERBATOIO IL FUNZIONAMENTO
sollecitazioni meccaniche DELLA MACCHINA
• asta di stiro motorizzata per
incrementare la velocità e consentire una PRE-SOFFIAGGIO
gestione più flessibile del processo di stiro.

9
SISTEMI DI SOFFIAGGIO, RIEMPIMENTO E TAPPATURA

ECOBLOC® ERGON

Le stiro-soffiatrici SMI sono disponibili sia in modalità “stand- Più in dettaglio, la gamma ECOBLOC® ERGON è così composta:
alone” sia integrate in sistemi completi di stiro-soffiaggio,
riempimento e tappatura. La serie ECOBLOC® ERGON raggruppa modelli ECOBLOC® VMAG/VMAS/EV/EM, ideali per la produzione,
infatti in una sola macchina le funzioni di una stiro-soffiatrice il riempimento e la tappatura di contenitori rigidi per liquidi piatti
rotativa, di una riempitrice rotativa elettronica o a livello e di un alla velocità massima di 36.800 bottiglie/ora;
tappatore rotativo (su richiesta, nel sistema può essere integrata
anche un’etichettatrice rotativa per l’applicazione di etichette modelli ECOBLOC® LG ideali per la produzione, il riempimento
pre-adesivizzate con colla a freddo). I sistemi ECOBLOC® ERGON e la tappatura di contenitori rigidi per liquidi gassati alla velocità
sono la soluzione ideale per la produzione, il riempimento e la massima di 36.800 bottiglie/ora;
tappatura (ed eventualmente l’etichettaggio) di contenitori rigidi modelli ECOBLOC® HC (High Capacity), ideali per la produzione,
in PET e PP, destinati a linee di imbottigliamento di acqua piatta il riempimento e la tappatura di contenitori rigidi ad alta capacità per
e gassata, bibite, latte e olio da tavola. liquidi piatti alla velocità massima di 7.200 bottiglie/ora.

10 *I valori indicati non sono vincolanti, in quanto devono essere confermati da SMI in funzione delle condizioni produttive e delle specifiche tecniche di preforme e contenitori.
6

8
7
9 5 4

la stessa pressione del serbatoio, il riempimento del prodotto in


bottiglia ha inizio. Le bottiglie piene sono trasferite al tappatore
(8) tramite una stella dotata di apposite pinze (7). I tappi sono
Funzionamento orientati nella direzione corretta da un elevatore/orientatore posto
elettronico massico con misuratori di massa basati sul principio di esternamente alla macchina ad un’altezza facilmente raggiungibile,
Coriolis (per prodotti non conducibili). Un misuratore è posto a monte e sono trasferiti, al dispositivo “pick and place” che posiziona il tappo
di ogni valvola di riempimento. Una volta iniziato il riempimento, il al di sotto della testa di tappatura. La testa di tappatura scende
Il passaggio delle bottiglie dalla soffiatrice alla riempitrice avviene misuratore conta la quantità di prodotto che passa attraverso la sulla bottiglia ed esegue l’applicazione del tappo. Le bottiglie tappate
mediante trasferimento diretto “neck handling” con sistema stella- valvola. Il conteggio avviene ad impulsi, che vengono confrontati con vengono trasferite, mediante una stella rotativa (9), ad un nastro di
stella. La ruota a stella in uscita della soffiatrice (4) è dotata di quelli impostati per il formato in uso. Quando il valore impostato uscita a catena ad altezza regolabile che consente l’adattamento
pinze sincronizzate elettronicamente alle staffe della ruota a stella viene raggiunto, il segnale di chiusura della valvola di riempimento della macchina a bottiglie di altezze diverse. Nel caso di un sistema
in ingresso della riempitrice (5). Un sensore legge la presenza della viene inviato alla riempitrice. Nei modelli LG il riempimento è con etichettatrice integrata, le bottiglie tappate vengono trasferite
bottiglia all’ingresso della riempitrice; solo in caso di presenza bottiglia isobarico elettronico volumetrico con misuratori magnetici di portata. all’etichettatrice automatica rotativa per l’applicazione di etichette
il processo di riempimento ha inizio (6). Il liquido da imbottigliare Le bottiglie in ingresso alla riempitrice vengono sollevate mediante preadesivizzate con colla a freddo. Le testine di centraggio bloccano
si trova in un piccolo serbatoio esterno dal quale viene inviato alle martinetti di sollevamento pneumatici e messe in contatto con le bottiglie sui piattelli per rendere possibile l’applicazione delle
valvole di riempimento mediante un’apposita pompa o per gravità in la valvola di riempimento. Il processo di riempimento isobarico etichette e la lisciatura. Al termine di queste operazioni le bottiglie
caso di prodotti schiumosi. Il riempimento è elettronico volumetrico è composto da tre fasi: pressurizzazione bottiglia, riempimento vengono immesse sui nastri trasportatori per mezzo di una stella
con misuratori magnetici di portata (per prodotti conducibili) oppure prodotto, decompressione bottiglia. Una volta raggiunta in bottiglia posizionata all’uscita dell’etichettatrice.

11
SISTEMI DI SOFFIAGGIO, RIEMPIMENTO E TAPPATURA

Caratteristiche e vantaggi

Vantaggi Il modulo di riempimento “base-less” Riempimento elettronico volumetrico


ECOBLOC® VMAG/VMAS/EV/EM: LIQUIDI PIATTI
• struttura modulare e compatta, La configurazione con i motori nella
• misuratori magnetici di portata, per prodotti piatti conducibili
con ampie possibilità di parte superiore della macchina presenta
(>30 uS/cm), come ACQUA PIATTA e LATTE
personalizzazione i vantaggi seguenti:
• perfetta separazione tra il modulo • misuratori massici di portata, per prodotti piatti non
• zona al di sotto delle bottiglie
di stiro-soffiaggio della “zona conducibili (<30 uS/cm), come ACQUA PIATTA e OLIO
completamente libera, che garantisce
secca” e quello di riempimento • il misuratore “conta” la quantità di prodotto (volume o massa)
grande facilità di accesso e di pulizia
della “zona umida” che passa nel tubo di alimentazione della valvola e trasmette
• riduzione dei tempi di manutenzione
• la tecnologia “Baseless” del questa informazione sottoforma di impulsi
e intervento
modulo di riempimento permette • raggiunto il numero prefissato di impulsi, il riempimento si
• ambiente privo di contaminazioni, con
di minimizzare il numero di stelle arresta
elevato livello igienico
di trasferimento bottiglia, garantendo nel contempo un comodo • la riempitrice può essere di tipo "base-less" con basamento
• organi di trasmissione del moto posti
accesso manutentivo a soffiatrice e riempitrice; per liquidi piatti si motori nella parte superiore della macchina o con basamento
nella parte superiore della macchina,
può optare anche per una riempitrice con motorizzazione in basso tradizionale nella parte inferiore della stessa
in una zona asciutta e facilmente
• trasferimento diretto bottiglie con sistema stella-stella (“neck
ispezionabile
handling” con diametro primitivo)
• l’integrazione di più moduli in una sola macchina permette di • sistema “false bottiglie” manuale
eliminare la sciaquatrice e i nastri di collegamento e, quindi, di fornito di serie, per operazioni CIP
ridurre i consumi di acqua ed energia elettrica
Riempimento elettronico
• bassi costi di gestione e di manutenzione
• impiego di tecnologie eco-compatibili, che rispettano l’ambiente I sistemi integrati ECOBLOC® ERGON
• elevato standard di igiene e di pulizia utilizzano esclusivamente tecnologie di
• eccellente rapporto qualità/prezzo riempimento di ultima generazione, che
offrono i seguenti vantaggi:
• gestione completamente elettronica del ciclo di riempimento
• selezione dei parametri di riempimento direttamente dal pannello
operatore, in funzione del prodotto, del contenitore, della velocità
• valvole di riempimento caratterizzate da grande semplicità ed
elevata pulizia
• cambio formato facile e veloce, che non richiede la sostituzione di
parti meccaniche

12
Riempimento elettronico volumetrico isobarico Il modulo di tappatura
ECOBLOC® LG VMAG: LIQUIDI GASSATI
• tappatore rotativo Arol
• misuratori magnetici di portata, per prodotti gassati conducibili
• sistema ad alta precisione, per l’applicazione di tappi a vite e
(>30 uS/cm), come ACQUA GASSATA e BIBITE
a pressione
• il misuratore “conta” la quantità di prodotto (volume) che
• tramoggia alimentazione tappi esterna alla macchina
passa nel tubo di alimentazione della valvola e trasmette
• riduzione dei tempi di intervento in caso di inceppo tappo
questa informazione sotto forma di impulsi
• elevatore-orientatore tappi con sistema "waterfall" (opzionale),
• raggiunto il numero prefissato di impulsi, il riempimento si
che consegna il tappo già orientato al canale tappi
arresta
• eliminazione della tramoggia centrifuga e conseguenti rischi di
inceppamento
• eliminazione dell’aria

Il modulo di etichettaggio
Su richiesta i sistemi compatti ECOBLOC® possono integrare
nella propria struttura modulare anche un’etichettatrice rotativa
dotata dell’innovativa tecnologia “Adhesleeve” (P.E. Labellers), che
permette l’applicazione di etichette pre-adesivizzate.
I principali vantaggi di tale sistema sono:
• assenza di colla a caldo e di taglio etichetta tradizionale
• materiale adesivo pre-applicato durante la stampa
dell’etichetta
• etichetta e colla (a base di acqua) riciclabili al 100%
• un solo cilindro per taglio e applicazione etichetta
• eliminazione dei passaggi critici tra taglio e applicazione etichetta
• il film viene tagliato con un numero di lame uguale al numero
di sezioni nel cilindro
• nessun intervento di pulizia richiesto durante il turno di lavoro
• l’assenza di colla a caldo e di lame fisse/rotanti migliora
l’efficienza della linea
• la tecnolog ia “Adhesleeve” utilizza film trasparente da 20
micron (rispetto al film standard da 35 micron), rendendo
possibile un incremento del 70% del numero di etichette su
una bobina

13
STIRO-SOFFIATRICI ROTATIVE EBS K

• La sezione di riscaldamento delle preforme (forno) è integrata


SERIE EBS K ERGON con la sezione di stiro-soffiaggio (giostra) in un unico modulo
molto compatto che rende l'impianto adatto all'installazione
anche in linee di imbottigliamento di dimensioni ridotte.
Partendo dalle innumerevoli innovazioni tecniche introdotte sulle • La struttura che racchiude forno e giostra è dotata di portelle
stiro-soffiatrici della serie EBS ERGON, i progettisti SMI hanno di protezione dalla forma leggermente arrotondata, che consente
sviluppato una nuova serie di macchine rotative molto compatte di disporre di più spazio all'interno della macchina per poter
chiamate EBS K ERGON (la lettera K del nome deriva dal termine eseguire le attività di pulizia e manutenzione in tutta facilità e
tedesco “Kompakt”), adatte a soddisfare esigenze di produzione sicurezza.
fino a 9.200 bottiglie/ora*. I nuovi modelli sono disponibili in • L'impianto è gestito dal collaudato sistema di automazione e
versioni a 2, 3 e 4 cavità e consentono di beneficiare di tutti controllo MotorNet System®, che assicura il costante mantenimento
i vantaggi della tecnologia rotativa in un “range” di velocità (da dei parametri ottimali di lavorazione durante l'intero ciclo di produzione
3-4.000 a 9.200 bottiglie/ora) tradizionalmente presidiato dalle e la modifica diretta dei settaggi della macchina, semplificando in tal
soffiatrici lineari. modo le operazioni di cambio formato.

14 *I valori indicati non sono vincolanti, in quanto devono essere confermati da SMI in funzione delle condizioni produttive e delle specifiche tecniche di preforme e contenitori.
ECOBLOC® ERGON K
1 RISCALDAMENTO PREFORME 2 STIRO-SOFFIAGGIO PREFORME
I vantaggi derivanti dalle innovazioni tecnologiche applicate alle
L'impianto di stiro-soffiaggio EBS K ERGON è dotato di • La giostra di stiro-soffiaggio è dotata di aste di stiro stiro-soffiatrici EBS K ERGON sono ulteriormente rafforzati quando
un innovativo forno di riscaldamento preforme dal design motorizzate, il cui funzionamento, controllato da azionamenti queste sono combinate con un modulo di riempimento e tappatura
estremamente compatto, che ne consente l'integrazione con elettronici, non necessita di camme meccaniche; si tratta di per formare un sistema integrato ECOBLOC® ERGON K.
la giostra di stiro-soffiaggio all'interno dello stesso modulo una soluzione innovativa che garantisce una precisa gestione I sistemi ECOBLOC® ERGON K sono disponibili in vari modelli,
macchina; il forno si contraddistingue per lo sviluppo orizzontale della corsa dell'asta di stiro ed un accurato controllo di destinati a linee di imbottigliamento di acqua piatta (modelli EV)
della catena porta-preforme e per il sistema ottimizzato di posizione della stessa, nonché un significativo risparmio e olio da tavola (EM), e vantano una tecnologia di riempimento
ventilazione e aerazione. Inoltre, i gruppi di lampade a raggi IR energetico. Tale tecnologia permette di modificare la velocità che impiega valvole ad alta efficienza comandate da flussimetri;
preposti al riscaldamento delle preforme in transito sono dotati di stiro senza interventi meccanici (sostituzione di camme) e tale soluzione assicura un processo molto preciso e veloce
di un sistema di pannelli termo-riflettenti in materiale composito di ridurre notevolmente lo stress da vibrazioni a cui la giostra grazie al controllo elettronico delle operazioni. Anche i tempi di
ad alta efficienza energetica, posizionati sia frontalmente sia di soffiaggio è sottoposta nelle soluzioni tradizionali. predisposizione della macchina al lavaggio sono ridotti al minimo,
posteriormente alle lampade. Questa soluzione tecnicamente • Il sistema di stiro-soffiaggio si avvale di valvole ad alte prestazioni grazie all'utilizzo di false bottiglie integrate nella valvola stessa.
all'avanguardia assicura un'elevata riflessione del calore generato e bassi volumi morti, che consentono la riduzione dei tempi di Vantaggi:
dalle lampade a raggi IR e garantisce conseguentemente una pre-soffiaggio e soffiaggio, a tutto vantaggio del rendimento della • struttura modulare molto compatta;
distribuzione più uniforme del calore su tutta la superficie della macchina e della qualità delle bottiglie prodotte. • ingombri ridotti al minimo;
preforma; l'interno del forno è inoltre dotato di un diffusore in
• Il gruppo meccanico dello stampo è dotato di una • gestione e controllo del ciclo produttivo facilitati e
alluminio che assicura l'ottimale controllo delle temperature per
motorizzazione propria, che si occupa di eseguire con la manutenzione ridotta;
prevenire problemi di surriscaldamento. • elevato contenuto tecnologico delle soluzioni tecniche
massima precisione le operazione di salita/discesa del fondello
dello stampo sia quello di apertura/chiusura del gruppo proposte;
porta-stampo; l'integrazione di questa soluzione innovativa • macchina elettronica con sistemi di trasmissione tramite
con il sistema delle aste di stiro elettroniche rende le stiro- motori brushless con servo-azionamento digitale (driver)
soffiatrici EBS K ERGON di SMI un impianto “cam-free” (senza integrato;
camme), con notevoli vantaggi in termini di maggior precisione • bassi costi di esercizio e manutenzione;
cinematica, ridotta manutenzione, minori vibrazioni, maggior • ottimo rapporto qualità/prezzo: la soluzione “combi” non
silenziosità e maggior longevità dell'impianto. richiede l'installazione di sciacquatrice, nastri trasportatori tra
soffiatrice e riempitrice e di nastri di accumulo;
• bassi consumi energetici e totale compatibilità ambientale dei
processi di stiro-soffiaggio, riempimento e tappatura.
1

15
CAMBIO FORMATO RISCALDAMENTO PREFERENZIALE

Le stiro-soffiatrici I parametri di Se si utilizza un processo di riscaldamento


rotative SMI si lavorazione di standard, l'espansione del materiale è
distinguono per ogni contenitore, uniforme in tutte le direzioni; per questo
l’elevata flessibilità infatti, sono motivo esso non è adatto alla produzione
1 2 di contenitori non cilindrici; infatti l’utilizzo
e, di conseguenza, memorizzati
rappresentano la nel pannello di un processo di riscaldamento standard su
soluzione ideale per di controllo un contenitore non cilindrico comporterebbe
3 il raffreddamento prematuro di materiale
chi desidera produrre POSYC, cosicché
molteplici tipologie l’operatore può non stirato, causando aree di spessore non
di contenitori selezionare il tipo uniforme sul contenitore finito.
utilizzando lo stesso di contenitore Il riscaldamento preferenziale utilizza un profilo di temperatura dedicato/
modello di macchina. desiderato differenziato, che permette alla preforma di espandersi in maniera
In primo luogo, d i re t t a m e n t e controllata assumendo la forma specifica dello stampo. Il riscaldamento
l’accesso ai vari dallo schermo preferenziale permette quindi di:
•avere una migliore distribuzione del materiale; in particolare permette
componenti ed alle sensibile al tocco. 4 di ottenere spessori uniformi su contenitori complessi (es. asimmetrici,
parti in movimento Le regolazioni
delle stiro-soffiatrici m e c c a n i c h e, non cilindricI)
SMI è estremamente la sostituzione •eliminare le aree di spessore eccessivo
•ottenere un’etichettatura più facile
comodo: può infatti degli stampi e
•ottimizzare il peso di un contenitore particolarmente complesso
avvenire tramite (se necessario)
ampie portelle delle attrezzature Il riscaldamento preferenziale è destinato quindi alla produzione di
che consentono ri-chiedono pochi minuti e possono essere effettuate contenitori per detergenti, detersivi, cosmetici, prodotti farmaceutici, salse,
all'operatore utilizzando il set di attrezzi standard fornito con la macchina. condimenti ed alcune bevande alcoliche, per i quali è ideale il rapporto tra
di accedere Il processo di cambio formato si riduce a poche semplici il lato grande e il lato piccolo del contenitore maggiore di 2.
agevolmente operazioni: apertura del portastampo (1); rimozione di ogni
all’interno della metà stampo (2) mediante l’allentamento di tre viti; cambio
macchina. In secondo del fondello (3) per mezzo di un rapido aggancio meccanico
luogo, i tempi di a ginocchiera (4); sostituzione del fermo dell’asta di stiro
cambio formato e selezione del nuovo tipo di contenitore dal pannello di
sono molto ridotti controllo POSYC. Il modulo di riempimento non richiede la
e consentono il sostituzione di parti meccaniche. Le valvole di riempimento
rapido passaggio da possono essere regolate singolarmente oppure nella loro
un formato all’altro totalità, per minimizzare i passaggi bottiglia ed ottimizzare i
con l’immediato tempi di cambio formato.
ripristino della
piena produzione.

16
ATTREZZATURE OPZIONALI

RIBALTATORE AUTOMATICO RUOTA FALSE BOTTIGLIE AD INSERIMENTO


PREFORME DISTANZIATRICE A AUTOMATICO
Questo dispositivo permette STELLA ASPIRATA
Nei sistemi integrati ECOBLOC®, il modulo
di ridurre notevolmente In qualsiasi linea
di riempimento può essere dotato di un
i tempi di carico della d ’ i m b o t t i g l i a m e n t o,
dispositivo per l’inserimento automatico
tramoggia di alimentazione; l’igiene del prodotto e
di “false bottiglie” durante il processo di
in pochi secondi, infatti, della bottiglia che lo
sanificazione e pulizia della macchina (CIP).
possono essere caricati fino contiene rappresenta un
Tale accessorio solleva le false bottiglie, le
a 2 pallet di preforme (a fattore di fondamentale
“avvita” alle valvole di riempimento e le
seconda del modello di stiro- importanza. Grazie all’installazione di una particolare ruota
“scarica” al termine del ciclo di pulizia;
soffiatrice). distanziatrice a stella, le preforme vengono sottoposte ad un
questo sistema consente all’operatore
accurato processo di pulizia prima di entrare nel modulo di
di non entrare mai in contatto con la
riscaldamento. Appositi ugelli d’aspirazione, infatti, consentono
macchina, prevenendo quindi potenziali
GRUPPO DI di rimuovere eventuali residui di polvere o particelle
rischi di contaminazione del prodotto.
FILTRAZIONE A 3 FILTRI microscopiche depositatisi all’interno delle preforme.
L’automazione del processo consente
STERILI
inoltre di ridurre notevolmente la durata
L’aria ad alta pressione CASSETTIERA PORTA-
delle operazioni di sanificazione.
utilizzata nel processo STAMPI E SET DI ATTREZZI
di stiro-soffiaggio di PER LA MANUTENZIONE
SISTEMA “REDUXAIR”
contenitori di plastica STRAORDINARIA
(PET, PP, PLA, ecc.) deve Per velocizzare e semplificare Il sistema “ReduxAir” consente di eseguire
rispettare determinati le operazioni di cambio le operazioni di stiro-soffiaggio a pressioni
parametri di qualità per formato e di manutenzione più basse rispetto a quelle abitualmente
consentire il corretto straordinaria, SMI può fornire usate (circa 40 bar); tramite appositi
funzionamento dei un set di attrezzi ed un’apposita cassettiera porta-stampi, in accorgimenti tecnici e progettuali, questo
dispositivi pneumatici dell’impianto e per salvaguardane grado di contenere fino a 15 stampi per i modelli EBS e fino sistema permette infatti un rilascio
l’efficienza e l’integrità durante l’interno ciclo di vita della a 4 stampi per i modelli EBS HC. molto più veloce dell'aria che si trova
macchina. tra le pareti esterne della bottiglia e la
Il gruppo di filtrazione è composto da un “banchetto” di CHILLER superficie dello stampo, rendendo in tal
metallo su cui sono fissati i contenitori di tre cartucce- Per raffreddare i liquidi utilizzati modo possibile la produzione di contenitori in PET con pressione
filtro, che consentono di ottenere tre stadi di filtrazione: nei sistemi di raffreddamento dell'aria compressa intorno ai 15-20 bar (tale valore dipende dalle
1. pre-filtrazione coalescente: serve alla rimozione di del modulo di riscaldamento e caratteristiche della preforma e della bottiglia e dalla condizioni
particelle solide, acqua e olio; della giostra di stiro-soffiaggio, in cui si esegue il processo di stiro-soffiaggio). Il grande vantaggio
2. filtrazione a carboni attivi: serve alla rimozione di odori SMI propone diversi modelli di ottenibile dalla soluzione “ReduxAir” in termini di minor consumo
e vapori di olio; refrigeratori con condensazione di energia elettrica da parte del compressore impone alcune
3. filtrazione finale per aria sterile. ad aria, adatti per installazioni in restrizioni progettuali per quanto riguarda forma e caratteristiche
ambienti interni. del contenitore da soffiare.

17
SERVIZI

Progettazione contenitori tecnologicamente avanzate e completamente automatizzate, che e controlla l’omogeneità del polimero con apparecchi a luce
funzionano 24 ore/24 7 giorni la settimana anche in assenza di polarizzata.
SMI dispone di un avanzato centro CAD per il disegno, la
operatori, seguendo programmi di produzione prestabiliti (CAM). Anche l’attività di ricerca e sviluppo è costantemente in primo
progettazione 3D e l’elaborazione grafica delle bottiglie.
I 12 centri di lavoro in esercizio hanno una capacità produttiva piano: il laboratorio SMI, infatti, dedica notevoli risorse alla
Dopo un’accurata analisi delle esigenze e delle richieste del
di oltre 15.000 stampi l’anno, sono dotati di motori lineari con sperimentazione di nuovi materiali o applicazioni, soprattutto nel
cliente, l’idea del contenitore viene
velocità di spostamento di 80 metri/minuto e montano mandrini campo dello stiro-soffiaggio di preforme multistrato
sviluppata, arricchita ed infine
che raggiungono velocità di 30.000 giri/minuto. Di conseguenza, e/o per riempimento a caldo.
tradotta in un progetto dettagliato.
l’eccellente finitura e qualità degli stampi è sempre
Ad oggi i progettisti SMI hanno
garantita.
progettato oltre 1.000 contenitori Test contenitori
differenti, con forme dalle più Controllo preforme
semplici alle più sofisticate e Tutti i contenitori prodotti mediante il
complesse. Grazie ad un moderno laboratorio processo di stiro-soffiaggio vengono
attrezzato con le tecnologie più sottoposti a specifici test di controllo
Realizzazione stampi sofisticate, le preforme fornite dal cliente termico e meccanico:
entrano nel processo di stiro-soffiaggio • carico assiale massimo
Gli stampi in lega speciale d’alluminio
solo dopo aver superato accurati test di • effetti di eventuali cadute
delle stiro-soffiatrici sono prodotti da
controllo qualità. • resistenza alle deformazioni
SMI, che dispone infatti di uno specifico
In particolare, il laboratorio SMI verifica • stabilità termica
reparto per la fabbricazione di stampi
le dimensioni delle preforme tramite • distribuzione omogenea del materiale
e componenti meccanici, dotato di una
telecamera ed apposito software di • pressione di scoppio
linea FMS composta da 12 centri di
confronto parametrizzato, ne misura • stress cracking
lavoro CNC. Si tratta di macchine utensili
lo spessore mediante raggi infrarossi

18
AUTOMAZIONE

Nelle stiro-soffiatrici e riempitrici dispositivi hardware: MARTS (controllore di processo), POSYC Le stiro-soffiatrici SMI sono molto semplici da usare, in quanto
SMI la completa automazione dei (interfaccia uomo-macchina), COSMOS (servoazionamento la tecnologia di controllo MotorNet System® permette di:
processi, la gestione elettronica delle digitale per motori brushless), dGATE e aGATE (moduli
movimentazioni ed il cablaggio a bus digitali/analogici di I/O remotato IP65). Il MARTS è un • impostare, per ogni singola preforma, il profilo di riscaldamento
PAC (Programmable Automation Controller), basato su PC ed i parametri che influiscono sulle diverse fasi del processo di
di campo sono sinonimi di massima
industriale, programmabile anche nei linguaggi IEC61131. stiro-soffiaggio (dall’entrata nel modulo di riscaldamento sino
affidabilità, notevole flessibilità
Ad esso sono poi collegati, via sercos, i servoazionamenti alla formazione del contenitore);
operativa ed elevata efficienza di
• regolare la potenza di ogni lampada in ogni pannello del
funzionamento. I componenti hardware COSMOS ed i moduli di I/O dGATE e aGATE distribuiti a bordo
modulo di riscaldamento;
e software impiegati sono “aperti” macchina. Il POSYC è il terminale HMI (touch screen grafico
• gestire i parametri di funzionamento di ogni singola stazione
e modulari, rispettano le principali con frontale IP65), basato su PC industriale con dischi allo
di stiro-soffiaggio e monitorare in tempo reale l’intero processo
certificazioni internazionali e fanno stato solido.
di stiro-soffiaggio;
riferimento a standard consolidati in • memorizzare i parametri di ogni singolo contenitore soffiato;
campo industriale e nel settore packaging: OMAC guidelines, • controllare e programmare la velocità di produzione della
sercos, PROFIBUS, IEC61131, OPC, Industrial PC. In particolare, macchina, in base alle diverse tipologie di contenitori;
il riferimento alle linee guida di OMAC (Open Modular • effettuare i cambi formato in modo semplice e veloce;
Architecture Controls) e del relativo gruppo di lavoro per • risolvere o prevenire eventuali problemi, grazie al servizio di
il settore packaging OPW (Omac Packaging Workgroup) tele-assistenza, agli allarmi grafici presenti sul POSYC ed alle
garantisce semplicità d’integrazione con altre macchine in segnalazioni degli interventi di manutenzione da effettuare;
linea, facilità di apprendimento da parte dell’operatore e • accedere ai manuali direttamente da HMI POSYC;
mantenimento del valore dell’investimento nel tempo. • garantire elevate cadenze produttive, livelli qualitativi ottimali e
Inoltre, i sistemi SMI sono conformi ai requisiti tecnici previsti bassissima rumorosità degli impianti;
dalle tecnologie Industry 4.0 e IoT (Internet of Things) per la • monitorare le prestazioni ed analizzare i tempi di fermo-
facile ed efficiente gestione degli impianti all'interno di una macchina (diagramma di Pareto);
"Smart Factory", anche da remoto tramite dispositivi mobili. • intercambiare il POSYC con Panel PC compatibili;
Il sistema di automazione e controllo delle macchine SMI, • intercambiare i COSMOS con servoazionamenti
denominato MotorNet System®, è composto dai seguenti sercos pack profile compatibili.

19
www.smigroup.it

SMI S.p.A.
Via Carlo Ceresa, 10
I-24015 San Giovanni Bianco (BG)

DP010255
Tel.: +39 0345 40.111
Fax: +39 0345 40.209
E-mail: info@smigroup.it