Sei sulla pagina 1di 6

MATERIA CHIMICA ANALITICA E STRUMENTALE CLASSE III C BA ITIS

PROF ANNA NESE

TESTO IN ADOZIONE: LE BASI DELLA CHIMICA ANALITICA


di C. RUBINO, I. VENZAGHI, R. COZZI
Ed. ZANICHELLI

COMPITI ESTIVI IIIC BA


DI CHIMICA ANALITICA

Equilibri di solubilità
Solubilità e prodotto di solubilità – Effetto ione comune – Reazioni di precipitazione e il
calcolo delle concentrazioni dopo la precipitazione senza e con ioni in comune – Soluzioni
sature contemporaneamente di più sali.

RIFARE I SEGUENTI ESERCIZI SUL QUADERNO PRESTANDO ATTENZIONE ALLA


MODALITA’ DI RISOLUZIONE
La risoluzione di un esercizio di stechiometria richiede la conoscenza esatta delle
condizioni sperimentali proposte, al fine di impostare il ragionamento ed applicare e
risolvere le equazioni adeguate al caso.
Come prima cosa bisogna chiarire che cosa succeda in soluzione e quali siano le specie
presenti all’equilibrio.
È inoltre necessario considerare sempre il risultato ottenuto in maniera critica e non
accettarlo senza discussione: ad esempio se in soluzione è presente un eccesso di specie
acide, il pH calcolato dall’esercizio deve risultare < 7. Se il risultato non è logico, significa
che si è sbagliato qualcosa.
Vengono qui proposti alcuni esercizi tipo ,questi esempi possono servire da guida nella
risoluzione di esercizi , ma vanno svolti solo dopo aver studiato la teoria e non
sostituiscono gli esercizi che lo studente deve fare da solo per verificare di aver ben
appreso l’argomento.

1. Il prodotto di solubilità di AgCl è Kps = 1,7 x10-10; Calcolare la concentrazione degli ioni Ag+ :
a) in una soluzione satura di AgCl;
b) nella stessa soluzione, dopo l’aggiunta di 0,10 moli/litro di NaCl.
Risoluzione
a) in una soluzione satura di AgCl;
+ - + - + - 2
AgCl(s) ↔ Ag (aq) + Cl (aq) [Ag ] = [Cl ] = s Kps = [Ag ][Cl ]=s
[Ag ] = s = √Kps = √ 1,7  10 =1,3x10 M
+ -10 -5

b) nella stessa soluzione, dopo l’aggiunta di 0,10 moli/litro di NaCl.


NaCl  Na + Cl
+ -
[Cl- ] = 0,1M = c
[Cl ] = s + c  c
+ - + -
AgCl(s) ↔ Ag (aq) + Cl (aq) [Ag ] = s
s s+c  c
[Ag+ ] = s = Kps/ c  1,7 x 10 / 0,1 = 1,7 x10 M
+ - 10 -9
Kps = [Ag ][Cl ] = sc
2. Il prodotto di solubilità di CaF2 è Kps = 3,9 x10-11; calcolare la solubilità del CaF2:
a) in acqua pura;
b) in soluzione 0,01 M di CaCl2;
c) in soluzione 0,01 M di NaF.
Risoluzione

a) in acqua pura;
2+ - 2+ -
CaF2 (s) ↔ Ca (aq) + 2 F (aq) [Ca ] = s [F ] = 2s
s 2s
2+ - 2 2 3 -4
Kps = [Ca ][F ] = s(2s) = 4s s =³√ Kps /4 =2,1x10 M
b) in soluzione 0,01 M di CaCl2;
CaCl2  Ca + 2 Cl
2+ - 2+
[Ca ]=0,01M= c
[Ca ] = s+c  c
2+ - 2+ -
CaF2 (s) ↔ Ca (aq) + 2 F (aq) [F ] = 2s
s+c  c
2+ - 2 2 2 -5
Kps = [Ca ][F ] = c(2s) = 4s c s= √ Kps /4c = 3,1x10 M
c) in soluzione 0,01 M di NaF.
+ - -
NaF Na + F [F ]=0,01M= c
[F ] = 2s+c  c
2+ - 2+ -
CaF2 (s) ↔ Ca (aq) + 2 F (aq) [Ca ] = s
s 2s+c  c
2+ - 2 2 2 -7
Kps = [Ca ][F ] = sc s= Kps / c = 3,9 x 10 M

3. La solubilità in acqua della fluorite (fluoruro di calcio) è pari a 16,7 mg/l; calcolare il suo prodotto di
solubilità.
-2
16,7 mg/l = 1,67 x10 g/l =(g/l)CaF2 PMCaF2 = 78 g/mol
MCaF2 =(moli/l)CaF2 = (g / l) CaF2/ PM CaF2 =1,67 10  /78= 2,14 x10 M = s
2 -4
2+ -
CaF2 ↔ Ca + 2 F
2+ - 2 2 -4 3 11
s 2s Kps = [Ca ] [F ] = s x (2s) = 4s3 = 4 x (2,14 x10 ) =3,9 x10-

4. Una soluzione satura di PbF2 contiene 250 mg/l di ione Pb2+; calcolare il prodotto di solubilità del sale.
-9
(R = 7x10 )

5. Calcolare la concentrazione dello ione Ag+ in moli/l e in mg/l in una soluzione satura di Ag2CrO4
-12
(Kps=1,2x10 ). (R =11,8mg/L)

2+
6. Calcolare la concentrazione dello ione Pb :
-6 -2
a) in una soluzione satura di PbBr2 (Kps=6,6x10 ); (R = 1,28x10 M )
b) nella soluzione satura di PbBr2, dopo l’aggiunta di 0,10 moli/litro di NaBr.
-4
(R = 6 ,6 x10 M)
-10
7. Calcolare la solubilità molare del cloruro di argento sapendo che il Kps vale 1.77 x 10 ( R= 1.33 x
-5
10 M)
-12 -
8. Calcolare la solubilità molare del cromato di argento sapendo che il Kps vale 1.12 x 10 ( R= 6.54 x 10
5
M)
-17 -
9. Calcolare la solubilità molare del fosfato di argento sapendo che il Kps vale 8.88 x 10 ( R= 4,26 x 10
5
M)
-17
10. Calcolare la solubilità dello ioduro di argento per il quale Kps = 8.52 x 10 in una soluzione 0.274 M di
ioduro di sodio
+ –
L’equilibrio di dissociazione dello ioduro di argento è: AgI(s) ⇄ Ag (aq) + I (aq) Per il quale l’espressione
-17 + –
del Kps è: Kps = 8.52 x 10 = [Ag ][I ] Lo ioduro di sodio è un elettrolita forte completamente dissociato
+ –
nei suoi ioni e pertanto la concentrazione dello ione ioduro è 0.274 M All’equilibrio: [Ag ] = x e [I ] = x
-17 + –
+ 0.274 Sostituendo questi valori nell’espressione del Kps si ha: Kps = 8.52 x 10 = [Ag ][I ] = (x)(x +
0.274) Poiché il valore del prodotto di solubilità è molto piccolo si può trascurare la x additiva rispetto a
-17 -17
0.274 pertanto: Kps = 8.52 x 10 = (x)(0.274) Da cui x = 3.11 x 10 M
-6
11. Calcolare la solubilità dell’idrossido di calcio per il quale Kps = 4.68 x 10 in una soluzione di idrossido di
bario 0.0860 M
2+ –
L’equilibrio di dissociazione dell’idrossido di calcio è:Ca(OH) 2(s)⇄ Ca (aq)+ 2 OH (aq) Per il quale
2+ – 2
l’espressione del Kps è: Kps = [Ca ][ OH ] L’idrossido di bario è completamente dissociato:
2+ – – 2+ –
Ba(OH)2 → Ba + 2 OH Quindi [OH ] = 2 x 0.0860 = 0.172 M All’equilibrio: [Ca ] = x e [OH ] = 2x +
-6 2+ – 2
0.172 Sostituendo questi valori nell’espressione del Kps si ha:Kps = 4.68 x 10 = [Ca ][ OH ] =
-6
(x)(2x+0.172) Trascurando 2x rispetto a 0.172 otteniamo: Kps = 4.68 x 10 = (x)(0.172) Da cui x = 2.72
-5
x 10 M
-12
12. Calcolare la solubilità molare del cromato di argento per il quale Kps = 9.0 x 10 in una soluzione 0.010
M di cromato di potassio ( R=1.5 x 10-5 M)
13. Calcolare la solubilità di AgCN in acqua pura e in soluzione acida a pH = 4.0
-13 -10 -13 -7
( Kps = 7.1 x 10 ; Ka = 7.2 x 10 ) In acqua pura: S = √Kps = √7.1 x 10 = 8.4 x 10 M
-13 -4 -10 -4
In soluzione a pH = 4.0 si ha S = √7.1 x 10 ( 1 + 1.0 x 10 / 7.2 x 10 = 3.1 x 10 M Si noti che la
solubilità del sale è aumentata di circa 1000 passando dall’acqua pura a soluzione a pH = 4.0
14. Calcolare la solubilità dell’ossalato di calcio a pH = 1.0.
-9 -2 -5
Kps = 2.0 x 10 ; Ka1 = 6.5 x 10 ; Ka2 = 5.3 x 10
-9 -1 -5 -1 2 -2 -5 -3
S = √ 2.0 x 10 ( 1 + 1.0 x 10 / 5.3 x 10 + (1.0 x 10 ) / 6.5 x 10 x 5.3 x 10 = 3.1 x 10 M
15. Calcolare la solubilità del carbonato di calcio in una soluzione a pH = 1.0
-9 -7 -11
Kps = 8.7 x 10 ; Ka1 = 3.5 x 10 ; Ka2= 5.0 x 10
2+ -9 -1 -11 -1 2 -7 -11 3
S = [Ca ] = √8.7 x 10 ( 1 + 1.0 x 10 / 5.0 x 10 + (1.0 x 10 ) / 3.5 x 10 x 5.0 x 10 = 2.0 x 10 M
Il risultato, troppo elevato per essere significativo, dimostra che a tale valore di pH il sale è
completamente disciolto.

16. Calcolare la solubilità molare di AgCl in acqua e in una soluzione contenente lo ione Cl con
-10
concentrazione 0.0100 M . Kps (AgCl) = 1.77 x 10
-5
17. Calcolare il Kps di M(OH)2 se la sua solubilità molare in una soluzione di KOH 0.10 M è 1.0 x 10 ( R=
-7)
1.0 x 10
18. Calcolare la solubilità molare di Ca(OH)2 in una soluzione 0.0860 M di Ba(OH)2 sapendo che Kps di
-6 -4
Ca(OH)2 = 4.68 x 10 (R= 1.58 x 10 M)
-11 –
19. Il prodotto di solubilità di Mg(OH)2 è 1.2 x 10 . Calcolare la concentrazione minima di OH che bisogna
-10
avere, aggiungendo, ad esempio KOH, affinché la concertazione dello ione magnesio sia di 1.1 x 10 M
-10
(R=1.1 x 10 M)
20. Calcolare il pH al quale l’idrossido di zinco inizia a precipitare in una soluzione 0.00857 M di nitrato di
-17
zinco. Kps di Zn(OH)2 = 3.0 x 10
Il nitrato di zinco si scioglie completamente secondo la reazione:
2+ –
Zn(NO3)2 → Zn + 2 OH la concentrazione dello ione zinco proveniente dalla dissoluzione del nitrato
di zinco è pari a 0.00857 M. L’idrossido di zinco si dissocia secondo l’equilibrio:
2+ – 2+ – 2
Zn(OH)2(s) ⇄ Zn (aq) + 2 OH (aq) e l’espressione del prodotto di solubilità è: K ps = [Zn ][ OH ]
2+ – 2+
All’equilibrio: [Zn ] = x + 0.00857 e [OH ] = 2x Trascurando x rispetto a 0.00857 si ha [Zn ] ≅ 0.00857
Sostituendo tali valori nell’espressione della costante di equilibrio si ha:
-17 – 2 – -8
Kps = 3.0 x 10 = 0.00857 [OH ] Da cui [OH ] = 5.92 x 10 M da cui pOH = 7.23 e
pH = 14 – pOH = 6.77
21. Calcolare il numero di moli di Ag2CrO4 che si possono sciogliere in 1.00 L di una soluzione di
-12
K2CrO40.010 M sapendo che Kps del cromato di argento è 9.0 x 10
-5
( R= 1.5 x 10 M )
-4
22. Una soluzione di BaCl2 1.0 M viene addizionata a una soluzione che è 1.0 x 10 M in solfato di sodio e
-4
1.0 x 10 M in seleniato di sodio. Calcolare la percentuale precipitata del primo anione quando inizia a
precipitare il secondo. Si assuma che l’aggiunta della soluzione di cloruro di bario non influenzi il
-10
volume totale della soluzione in modo significativo. Il valore del Kps di BaSO4 è 1.1 x 10 e quello di
-11
BaSeO4 è 2.8 x 10 .
Bisogna innanzi tutto valutare il sale più solubile: si noti infatti che il confronto dei valori di Kps è
possibile solo se i relativi sali hanno la stessa stechiometria mentre tale confronto non è possibile per
sali con stechiometria differente. Nel nostro caso l’equilibrio di dissociazione è, per i due sali
2+ 2- 2+ 2-
rispettivamente: BaSO4(s) ⇌ Ba (aq) + SO4 (aq) BaSeO4(s) ⇌ Ba (aq) + SeO4 (aq)
Poiché entrambi i sali ionizzano producendo uno ione positivo e uno ione negativo possiamo
confrontare il due valori del prodotto di solubilità che ci indicano che il solfato di bario è più solubile in
quanto ha il Kps maggiore. La concentrazione dello ione bario, quando il solfato di bario inizia a
-10 2+ -4
precipitare si ottiene dal prodotto di solubilità del solfato: 1.1 x 10 = [Ba ] ( 1.0 x 10 ) da cui:
2+ -6
[Ba ] = 1.1 x 10 M La concentrazione dello ione seleniato quando la concentrazione dello ione bario
-6 -11 -6 2- 2-
è pari a 1.1 x 10 M si ottiene dal Kps del seleniato: 2.8 x 10 = (1.1 x 10 ) [SeO4 ] Da cui: [SeO4 ]
-5 -5 -4
= 2.5 x 10 M La percentuale di seleniato rimasto in soluzione è pari a (2.5 x 10 / 1.0 x 10 ) x 100 =
25% quindi quella precipitata è del 75%
23. Una soluzione è 0.0099 M in nitrato di alluminio e 0.021 M in cloruro di calcio. A tale soluzione viene
aggiunto fosfato di sodio. Calcolare la concentrazione del primo ione che precipita quando inizia a
-22 -29
precipitare il secondo ione. Kps di AlPO4 = 9.8 x 10 ; Kps di Ca3(PO4)2 = 2.0 x 10
In questo caso poiché non hanno la stessa stechiometria ( la dissoluzione del fosfato di alluminio
produce due ioni, mentre quella del fosfato di calcio ne produce cinque) bisogna calcolare quale sale è
3+ 3-
più solubile. Detta s la solubilità di AlPO4 all’equilibrio: [Al ] = s e [PO4 ] = s da cui
-22 -11
9.8 x 10 = (s)(s) Pertanto s = solubilità molare = 3.1 x 10 M
2+ 3-
Detta s la solubilità di Ca3(PO4)2 all’equilibrio si ha: [Ca ] = 3s e [PO4 ]= 2s
-29 3 2 5
Sostituendo tali valori nel Kps si ha: 2.0 x 10 = (3s) (2s) = 108 s Da cui s = solubilità molare = 7.4 x
-7
10 M Quindi, stante la diversa stechiometria, nonostante che il Kps del fosfato di calcio sia minore
rispetto a quello del fosfato di alluminio il fosfato di calcio risulta essere più solubile.
Calcoliamo la concentrazione dello ione fosfato quando il fosfato di calcio inizia a precipitare:
-29 3 2 -12
2.0 x 10 = (0.021) (x) Da cui x = 1.5 x 10 M La concentrazione dello ione alluminio ci viene data
-22 3+ -12 3+ -10
dall’espressione: 9.8 x 10 = [Al ] (1.5 x 10 ) Da cui [Al ] = 6.5 x 10 M
24. Una soluzione diluita di nitrato di argento viene aggiunta a una soluzione contenente Cl– e CrO42-. Se la
2-
concentrazione dello ione CrO4 è 0.0100 M quando inizia a precipitare il cromato di argento, calcolare
– -10 -12
la concentrazione di Cl . Kps di AgCl = 1.77 x 10 ; Kps di Ag2CrO4 = 1.12 x 10
La concentrazione dello ione argento quando inizia a precipitare lo ione cromato ci è data usando
-12 + 2
l’espressione: 1.12 x 10 = [Ag ] (0.0100)
+ -5
Da cui [Ag ] = 1.06 x 10 M Sostituendo tale valore nell’espressione del prodotto di solubilità del
-10 + – -5 -5
cloruro di argento si ha: 1.77 x 10 = [Ag ][Cl ] = 1.06 x 10 (x) Da cui x = 1.67 x 10 M
2+ 2+
25. A una soluzione contenente ione Ba a concentrazione 0.0150 M e ione Sr a concentrazione 0.0150
M viene aggiunta, goccia a goccia, una soluzione di Na 2SO4. Assumendo che non vi sia variazione de
volume calcolare:
a) La concentrazione dello ione solfato necessaria a far precipitare il sale meno solubile
b) La concentrazione dello ione solfato quando inizia a precipitare il secondo catione
-10 -7
Kps (BaSO4) = 1.1 ∙ 10 ; Kps (SrSO4) = 3.2 ∙ 10 Poiché i due sali hanno la stessa stechiometria è
possibile confrontare i due valori del prodotto di solubilità e poiché il Kps del solfato di bario è minore
-10
rispetto a quello del solfato di stronzio il sale che precipiterà per primo è BaSO 4 1.1 ∙ 10 =
2+ 2- 2- 2- -10 -9
[Ba ][SO4 ] = 0.0150 [SO4 ] Da cui [SO4 ] = 1.1 ∙ 10 / 0.0150 =7.3 ∙ 10 M Analogamente: 3.2 ∙
-7 2+ 2- 2- 2- -7 -5
10 = [Sr ][SO4 ] = 0.0150 [SO4 ] Da cui [SO4 ] = 3.2 ∙ 10 / 0.0150 = 2.1 ∙ 10 M Quindi
2- -5
SrSO4 inizierà a precipitare quando [SO4 ] = 2.1 ∙ 10 M
2+ 2+
26. A una soluzione contenente ione Ni a concentrazione 0.10 M e ione Cu a concentrazione 0.10 M
viene aggiunto carbonato di sodio a piccole quantità. Calcolare la quantità del primo ione che inizia a
precipitare quando inizia la precipitazione del secondo ione.
-7 -10
Kps (NiCO3) = 1.4 ∙ 10 ; Kps (CuCO3) = 2.5 ∙ 10 Poiché i due sali hanno la stessa stechiometria è
possibile confrontare i due valori del prodotto di solubilità e, poiché il K ps del carbonato di rame è minore
rispetto a quello del carbonato di nichel il sale che precipiterà per primo è CuCO 3.
Quando il carbonato di rame è precipitato occorrerà una determinata concentrazione di carbonato per
far precipitare il carbonato di nichel che può essere calcolata sostituendo i dati noti nell’espressione del
-7 2- 2- -6
prodotto di solubilità si ha: 1.4 ∙ 10 = 0.10 [CO3 ] Da cui [CO3 ] = 1.4 ∙ 10 M
Pur essendosi verificata la precipitazione del carbonato di rame in soluzione è comunque presente una
piccola quantità di ione rame deducibile dall’espressione del Kps del carbonato di rame nota la
-10 2+ -6
concentrazione dello ione carbonato presente in soluzione: 2.5 ∙ 10 = [Cu ] 1.4 ∙ 10
2+ -10 -6 -4
Da cui [Cu ] = 2.5 ∙ 10 / 1.4 ∙ 10 = 1.8 ∙ 10 M
27. A una soluzione contenente nitrato di alluminio 0.010 M e cloruro di calcio 0.021 M viene aggiunto a
piccole quantità fosfato di sodio fino a quando inizia a formarsi un precipitato. Calcolare la
concentrazione del catione presente in soluzione quando inizia a precipitare il sale più solubile K ps di
-29
Ca3(PO4)2 = 2.0 ∙ 10
-22
Kps di AlPO4 = 9.8 ∙ 10 Poiché i due sali non hanno la stessa stechiometria bisogna calcolare il sale
che ha la minore solubilità e che quindi precipita per primo. Detta s la solubilità di
2+ 3-
Ca3(PO4)2 all’equilibrio: [Ca ] = 3s e [PO4 ] = 2s L’espressione del prodotto di solubilità è:
2+ 3 3- 2 -29 3 2 5
Kps = [Ca ] [PO4 ] Da cui Kps = 2.0 ∙ 10 = (3s) (2s) = 108 s
-7 3+ 3- -22
Da cui s = 7.1 ∙ 10 M Detta s la solubilità di AlPO4 all’equilibrio: [Al ] = s e [PO4 ] = s Kps = 9.8 ∙ 10
3+ 3- 2 -11 -11 -7
= [Al ] [PO4 ] = s ∙ s = s Da cui s = 3.1 ∙ 10 M Quindi essendo 3.1 ∙ 10 << 7.1 ∙ 10 il sale meno
solubile è il fosfato di alluminio che quindi precipiterà per primo La concentrazione di fosfato necessaria
-29
per la precipitazione del fosfato di calcio può essere ricavata dall’espressione: 2.0 ∙ 10 =
3 3- 2 3- -12
(0.021) [PO4 ] Da cui [PO4 ] = 1.5 ∙ 10 M La concentrazione dell’alluminio presente in soluzione
quando il fosfato ha questa concentrazione può essere ricavata dall’espressione:
-22 3+ -12 3+ -10
9.8 ∙ 10 = [Al ](1.5 ∙ 10 ) Da cui [Al ] = 6.7 ∙ 10 M
28. Determinare quanti grammi di Ag2SO4 è possibile sciogliere in 1,0 L di acqua pura e in 1,00 L di una
soluzione 0,420 M di Na2SO4.
-5
Kps(Ag2SO4) = 7,0 · 10 .
La reazione di dissoluzione è la seguente:
+ 2-
Ag2SO4(s) 2 Ag (aq) + SO4 (aq)
Se indichiamo con s la solubilità del solfato di argento (Ag2SO4), si avrà che s rappresenta anche la
2- +
concentrazione in soluzione degli ioni SO4 (aq) mentre la concentrazione degli ioni Ag (aq) è 2·s.
2- + + 2 2- 2 3
[SO4 ] = s [Ag ] = 2·s Pertanto: Kps = [Ag ] · [SO4 ] = (2·s) · s = 4·s
Da cui: s = 0,026 mol/L La solubilità in acqua pura di Ag2SO4 è pertanto:
0,026 mol/L · 312g/mol = 8,1 g/L in cui 312 g/mol è la massa molare di Ag2SO4.
Quindi la quantità di Ag2SO4 è possibile sciogliere in 1,0 L di acqua pura è pari a 8,1 g.
Nella soluzione 0,420 M di solfato di sodio deve ancora valere la relazione del prodotto di solubilità ma
in questo caso si ha che:
2- +
[SO4 ] = s + 0,420 [Ag ] = 2·s Pertanto:
+ 2 2- 2 2
Kps = [Ag ] · [SO4 ] = (2·s) · (s + 0,420) = 4 · s · (s + 0,420)
Trascurando in prima approssimazione s rispetto a 0,420 mol/L si ottiene:
2 2 -3
Kps = 4 · s · 0,420 = 1,68 · s Da cui: s = 6,45 · 10 mol/L
La solubilità di Ag2SO4 nella soluzione 0,420 M di Na2SO4 è pertanto:
-3
6,45 · 10 mol/L · 312 g/mol = 2,0 g/L
in cui 312 g/mol è la massa molare di Ag2SO4.
-3
Possiamo infine dimostrare che l'approssimazione fatta è corretta in quanto il valore 6,45 · 10 è molto
più piccolo di 0,420, quindi ritenere che (s + 0,420) è circa uguale a 0,420 è una approssimazione lecita.
Quindi la quantità di Ag2SO4 è possibile sciogliere in 1,00 L di una soluzione 0,420 M di Na2SO4 è pari a
2,0 g.
Prodotti di solubilità

-5
CaSO4 7,10x10
-10
BaSO4 1,07x10
-7
SrSO4 3,44x10
-9
CaCO3 4,96x10
-9
BaCO3 2,58x10
-10
SrCO3 5,60x10
-9
CaC2O4×H2O 2.32×10
-8
BaC2O4 2.3 x 10
-7
SrC2O4 4,00 x 10
-10
AgCl 1,6x10
-12
Ag2CrO4 1,2x10
-13
AgBr 7,7x10
-16
AgI 1,5x10

-6
29. Calcolare la solubilità in g/100 ml del fluoruro di bario, sapendo che il Ks è uguale a 1,73∙10
12
30. Sapendo che il prodotto di solubilità di Ag 2C2O4 è di 1,2∙10- , calcolare la solubilità del sale (g/L).
-10
31. Sapendo che il prodotto di solubilità di Ba(IO3)2 è di 6,0 ∙10 , calcolare la solubilità del sale (g/L).
32. Determina senza fare calcoli quale composto di ciascuna coppia è il più solubile:
a. AgBr; AgI
b. CaCO3; CaSO4
c. BaSO4; BaC2O4

33. Determina senza fare calcoli quale composto di ciascuna coppia è il più solubile:
a. AgCl; AgBr
b. SrC2O4; SrCO3
c. BaCO3; BaC2O4
34.Si mescolano 30 ml di soluzione di CaCl2 con 30 ml di soluzione di Na2SO4 e viene aggiunta acqua
fino ad un volume totale di 250 ml. Calcola le contrazioni finali degli ioni calcio e solfato quando le
concentrazioni iniziali sono:
 0.032 M
-4
o 0.20 M (Ks CaSO4=1.0x10 )
-4
35. Prevedere se si forma precipitato di CaSO4 (Ks= 2x10 ) mescolando 100 ml di una soluzione 0,1 M
di ioni calcio con 100 ml di una soluzione 0,2 M di ioni solfato.
36. Stabilire se si forma un precipitato di PbI2 quando 100 mL di NaI 0,2M e 100 mL di Pb(NO3)2 0,01M
-8
vengono mescolate (Kps PbI2 = 1,4 ∙ 10 ).
-2
37. Si mescolano 500 mL di una soluzione 0,1M di AgNO3 e 500 mL di HCl 2,0∙ 10 M a 20°C e 1,00
-10
atm. Può precipitare AgCl(s), sapendo che Kps AgCl = 1,56∙ 10 ?
-10
38. IL prodotto di solubilità del cromato di bario, sale poco solubile è Kps BaCrO 4 = 2,4 ∙ 10 . Se a 25,0
-1 -1
mL di una soluzione 3,0∙ 10 M di BaCl2 verranno aggiunti 30,0 mL di Na2CrO4 2,0∙ 10 M calcola:
a) la massa (g) di BaCrO4 che precipita;
2+ 2-
b) Le concentrazioni molari di Ba e CrO4 che restano in soluzione, dopo la precipitazione di
BaCrO4.
39. Alla temperatura di 25°C il solfato di argento, si scioglie in acqua pura in ragione di 8 g per litro.
Calcolare il Kps del sale alla temperatura data.
-36
40. Il prodotto di solubilità a 25°C dell’idrossido ferrico è uguale a 1,1 ∙ 10 . Calcolare alla stessa
temperatura la solubilità dell’elettrolita in grammi per litro.
41. Per prevenire la carie dentaria l’acqua potabile è addizionata di fluoro (come ione fluoruro) in
-5 -4
concentrazione pari a 5 ∙ 10 M. La concentrazione di ioni calcio nell’acqua è circa 2 ∙ 10 M. Vi è la
-11
possibilità che CaF2 (Kps = 4 ∙ 10 ) precipiti rendendo vano il trattamento?
-4
42. Prevedere se si forma un precipitato di CaSO4 (Kps = 2 ∙ 10 ) mescolando 100 mL di una soluzione
2+ 2-
0,1 M di ioni Ca con 100mL di una soluzione 0,2 M di ioni SO4 .
43. La solubilità di Pb(IO3)2 è di 0,022 g/L. Calcola il prodotto di solubilità Pb(IO3)2.

44. Sono date due soluzioni sature di cromato di bario e di carbonato nicheloso. Quale, tra i due sali, è
-10
poco solubile? A 20°C Kps(cromato di bario) = 2,1 ∙ 10 e kps (carbonato nicheloso) = 1,3∙
-7
10
-14
45. Il prodotto di solubilità del cromato di piombo è uguale a 1,8∙ 10 . Calcolare la solubilità del sale in
mol/L e in g/L
46. Si supponga di mescolare 100,0mL di BaCl2 0,0200M con 50,0 mL di Na2SO4 0,0300M precipiterà
-10
BaSO4 (Kps BaSO4 = 1,1∙ 10 ) ?
2+
47. In una soluzione la concentrazione dello ione Ba è 0,010M
a) Quale concentrazione di ione solfato è necessaria perché cominci a precipitare il solfato di
bario?
b) Quando in soluzione la concentrazione dello ione solfato raggiunge il valore di 0,015M, qual è la
concentrazione dello ione bario che rimane ancora in soluzione
-2
48. In una soluzione 1,00 ∙ 10 M di nitrato di cadmio vengono introdotte quantità crescenti di carbonato
di sodio o di idrossido di sodio. Calcolare:
a) la concentrazione di carbonato di sodio al di sopra della quale precipita il carbonato di
-12
cadmio Kps carbonato di cadmio = 1,0 ∙ 10
b) il pH che deve essere superato perché dalla medesima soluzione precipiti
-15
l’idrossido di cadmio Kps idrossido di cadmio = 7,2 ∙ 10
-1
49. Una soluzione è formata da 150mL di AgNO3 1,00 ∙ 10 M e 50 mL di KCl
-1
2,5 ∙ 10 M . Calcola:
a) la massa (g) di AgCl che precipita
+ -
b) le concentrazioni molari di Ag e Cl che restano in soluzione dopo la precipitazione di AgCl.
-10
Tieni conto che Kps AgCl = 1,56 ∙ 10 .