Sei sulla pagina 1di 3

Appunti Ingegneria - http://sites.google.

com/site/appuntiingegneria

Vettori Prodotto scalare


ur
Vx = V cos (α ) ur uur
ur ur v1 ⋅ v2 = v1v2 cos (α )
Vy = V cos ( β ) = V sin (α )
ur Cond. parallelismo
Vz = V cos ( γ ) r r 2
v v⋅v = v
V 2 = Vx2 + Vy2 + Vz2
Vy Cond. ortogonalità
r uur V2
β v ⋅ v⊥ = 0
α α

Vx V1

Prodotto vettoriale Velocità e accelerazione


V r ur uur
v = v1 × v2 r d r r d r
v= s ; a= v
v = v1v2 sin (α ) dt dt
V2 14243
area A
Moto rettilineo
α α <π
A 1
x = x0 + v0t + at 2
V1 2
Il verso è stabilito dalla parte v = v0 + at
da cui si vede la rotazione di
v1 su v2 in senso antiorario

Moto circolare

vel. angolare (radiale) acc. angolare

d v (t ) d
ω (t ) = φ (t ) = α= ω
dt R dt
acc. centripeta (radiale)
vel. periferica

v (t ) = ω (t ) ⋅ R 2v2
ar = ω R =
R
1
φ ( t ) = φ0 + vt + at t acc. tangenziale
2
d d
vt ( t ) = vt0 + at t at = Rα = R ⋅ ω= v
dt dt

Appunti Ingegneria - http://sites.google.com/site/appuntiingegneria


Appunti Ingegneria - http://sites.google.com/site/appuntiingegneria

Dinamica Lavoro
r r d2 r r r
f = ma = m 2 r dL = f ⋅ ds
dt
B r r
Impulso, q.tà di moto L = ∫ f ⋅ ds
A
r d 
1 1
 f = m v  dt
 dt  L AB = mv B2 − mv A2
2 2
⇓ L AB = KB − KA
r r
∫ fdt = ∫ mdv ∆ en. Cinetica = Lavoro compiuto

r r Campo conservativo
I12 = ∆q = mv2 − mv1
r L AB = 0 se A ≡ B
q = mv
Campo non conservativo
Forza media
r I r Determina una forza non
12 dq conservativa che come tale non
f = = rispetta la conservazione
dell’energia
∆t dt
Conservazione Conservazione dell’energia
energia meccanica meccanica in presenza di
forze non conservative
(es. attriti)
K A + U ( A) = K B + U ( B )
sempre costante K B + U ( B ) = K A + U ( A ) + Lnc
U è l’energia potenziale
( = mgh nel caso gravitazionale ) Lnc = EB − E A
Lnc è il lavoro compiuto
dalle forze non conservative
( = forza * spostamento )

Costanti e proprietà fisiche

Massa della Terra 5,98 ⋅1024 kg


Raggio della Terra 6,37 ⋅106 m
k
−11
Costante gravitaz. G 6, 67 ⋅10

Appunti Ingegneria - http://sites.google.com/site/appuntiingegneria


Appunti Ingegneria - http://sites.google.com/site/appuntiingegneria

Leggi di Keplero Forza e campo


gravitazionale
I – ogni pianeta (satellite) descrive
un’orbita ellittica attorno al Sole m1m 2
(pianeta), che ne occupa uno dei due F12 = G
fuochi r2
II – Il raggio vettore tra il Sole e il
pianeta (tra il pianeta ed il
F G ⋅MT
satellite) descrive aree uguali in
tempi uguali, a prescindere dalla g (r ) = =
posizione m r2
III – Il quadrato del periodo di
con r = ( RT + h )
rivoluzione di un pianeta attorno al
Sole (satellite attorno al pianeta) è G ⋅MT
direttamente proporzionale al cubo a= = g ⇒ G ⋅ M T = g ⋅ RT
2
della distanza media RT2

Terza legge di Keplero Energia potenziale


2 gravitazionale

T2 = ⋅ r3
G ⋅MS G ⋅ MT m
r distanza pianeta dal Sole (pianeta)
V (r ) = − + cost
MS massa del Sole (pianeta) r
Orbita geostazionaria  0 ⇒ V (∞) = 0
1 
 G ⋅T MT 
2 3 cost=  GmM T
r =   R ⇒ V ( RT ) = 0
 4π
2
  T

Un satellite è in orbita Energia totale


stazionaria se viaggia alla stessa
velocità angolare della terra, orbita ellittica
cioè se ha un periodo di 24 ore. (potenziale + cinetica)

1 GmM
Equilibrio gravitazionale Etot = −
2 a
v 2 GMm a semiasse maggiore
m = ⇒ v = GM r Conservazione momento
r r2 quantità di moto
La forza centripeta deve essere
compensata dalla forza dovuta L = mrv = mr ′v′ costante
all’energia potenziale gravitazionale

Appunti Ingegneria - http://sites.google.com/site/appuntiingegneria