Sei sulla pagina 1di 4

La Casa di Gandalf3

Prima Era: Dalla nascita degli Elfi

VIII Varda accende nuove stelle.


Gli Elfi si svegliano presso il lago di Cuivienen, ad Est della Terra di Mezzo, e si danno il
nome di Quendi (coloro che parlano con voci).
Vengono infastiditi da Melkor; vengono generati i primi Orchi.
Melian la Maia lascia Aman e i Valar per recarsi nella Terra di Mezzo.
IX Orome, durante una cavalcata sul suo cavallo Nahar, incontra i Quendi e dà loro il nome di
Eldar (popolo delle stelle). Dopo essersi trattenuto per un po' con loro, Orome lascia gli
Elfi per dare la notizia del loro risveglio ai Valar.
Melkor inizia ad insidiare gli Elfi con la sua influenza maligna ed erige alcuni monti (per
esempio le Montagne Nebbiose) per bloccare le cavalcate di Orome Manwe decide di
attaccare Melkor, per impedirgli di nuocere agli Elfi. I Valar calano nella Terra di Mezzo
e distruggono l'esercito di Melkor, che si ritira ad Utumno. Ii Valar assediano Utumno. Le
porte di Utumno vengono abbattute, Melkor manda una schiera di Balrog contro Manwe,
che viene sconfitta. Melkor si rifugia nell'aula più remota della sua fortezza, ma Tulkas
decide di sfidarlo e esce vincitore dallo scontro fisico, legando Melkor con una catena,
Angainor, forgiata da Aule. Il Nord, a causa dello scontro, rimarrà d'ora in poi una landa
desolata. Utumno viene distrutta, ma molti servi di Melkor, tra cui Sauron, rimangono
nascosti nelle aule più profonde e molti si rifugiano nell'altra fortezza di Melkor, Angband.
Melkor, pur supplicando il perdono, viene imprigionato nelle aule di Mandos (ad est di
Aman) per il tempo di tre ere (300 anni dei Valar). I Valar risolvono di trasportare i
Quendi sull'isola di Aman, per serbarli dai pericoli della Terra di Mezzo. Orome parte
subito per Cuivienen. Gli Elfi sono indecisi, non tutti vogliono lasciare Cuivienen. Orome
sceglie tre di loro (Ingwe, Finwe ed Elwe) e li porta con sè dagli altri Valar. Dopo aver
incontrato gli altri Valar ed essersi innamorati della luce dei 2 Alberi, i tre Elfi tornano a
Cuivienen, accompagnati da Orome, e tentano di convincere gli altri a seguirli. La maggior
parte della gente di Ingwe (i Vanyar), di Finwe (i Noldor) e di Elwe (i Teleri) decidono di
seguire Orome. Non è così per la gente di Morwe e Nurwe, che preferiscono restare,
insieme ad altri Elfi che si erano già sparsi per la terra di Mezzo e non avevano mai
incontrato Orome. Prima scissione degli Elfi: quelli che hanno deciso di partire prendono il
nome di Eldar, quelli che sono rimasti verranno chiamati Avari. Inizia la Grande Marcia.
Gli Elfi, capeggiati da Orome, giungono presso il fiume Anduin e alcuni Teleri, comandati
da Nano (o Dan), preferiscono proseguire verso Sud, invece che seguire Orome, per paura
delle Montagne Nebbiose. Essi verranno chiamati Nandor o Elfi Verdi. I Teleri si attardano
per questo motivo, mentre Vanyar e Noldor proseguono. 1125 Vanyar e Noldor giungono
nell'Eriador e nel Beleriand. Quando giungono sulle coste del Grande Mare, Orome li
abbandona per recarsi dai Valar. I Teleri giungono finalmente nel Beleriand presso il
fiume Gelion. Elwe si perde nella foresta di Nan Elmoth e incontra Melian la Maia, di cui
si innamora.
Ulmo giunge nel Beleriand e decide di usare l'isola di Eressea per traghettare gli Eldar.
Vanyar e Noldor vi salgono, ma i Teleri decidono di restare per cercare Elwe. Olwe,

file:///D|/Documenti/Documenti%20Supporto%20Dizionario/...cessori/Cronologie/9994_02_dalla_nascita_degli_elfi.htm (1 di 4)14/08/2006 13.28.55


La Casa di Gandalf3

fratello di Elwe, diventa il capo dei Teleri. Mentre Ulmo traghetta Noldor e Vanyar, Osse,
un Maia di Ulmo, incontra i Teleri e si ferma da loro.
X La prima età dell’Incatenamento di Melkor.
I Vanyar e Noldor giungono in Aman, inizia la costruzione di Tirion sul colle di Tùna, ai
piedi del monte Taniquetil.
Tirion viene completata. Viene costruita la Torre di Ingwe (Mindon Eldalieva), ma molti
dei Vanyar preferiscono risiedere con i Valar a Valmar.
Yavanna dona ai Noldor Galathilion, l'Albero Bianco, piantato vicino alla Torre di Ingwe.
Ulmo si reca di nuovo nel Beleriand dai Teleri per traghettarli, ma Osse non vuole che i
suoi Elfi prediletti gli vengano tolti, così convince qualcuno a restare. Questi Teleri rimasti
fonderanno i porti di Brithombar e di Eglarest e il loro capo sarà Cirdan il Marinaio.
Osse segue i Teleri, che chiedono ad Ulmo di fermare l'isola vicino ad Aman, nella Baia di
Eldamar.
Elwe fonda un regno nella Foresta del Doriath e diventa Re dei Sindar, gli Elfi che erano
rimasti nel Beleriand. Prende il nome di Thingol e la sua regina è Melian la Maia.
Osse insegna ai Teleri di Eressea l'arte di costruire navi
Olwe, insieme a Finwe, costruisce ai piedi di Tirion la città di Alqualonde.
L'ultimo Vanya lascia Tirion per recarsi dai Valar a Valmar. D'ora in poi la città sarà
abitata solo da Noldor.
A Tirion nasce Feanor, figlio di Finwe e di Miriel, la quale, spossata dal parto, si lascerà
morire. Finwe sposa Indis dei Vanyar. I Noldor iniziano ad impratichirsi nell'arte
metallurgica. Rumil di Tirion inventa il primo alfabeto scritto, il Sarati.
Nasce Fingolfin, figlio di Finwe e di Indis.
Nasce Luthien, figlia di Thingol e Melian la Maia
XI La seconda età dell’Incatenamento. I Nani entrano nel Beleriand e si stabiliscono negli
Ered Luin.
Nasce Finarfin, figlio di Finwe e di Indis.
Feanor perfeziona il Sarati e inventa l'alfabeto delle Tengwar. Comincia anche a studiare le
gemme. I Nani fanno il loro ingresso ad Est del Beleriand e vengono accolti da Thingol,
che riceverà aiuto da loro nella costruzione della sua città, Menegroth (le Mille Caverne).
Alla fine di questa età, Thingol costruisce Menegroth.
XII La terza età dell’Incatenamento.
Il Male inizia a muoversi nella Terra di Mezzo.
I Laiquendi giungono nel Beleriand.
Daeron inventa le Cirth.
Finarfin sposa Earwen, figlia di Olwe. Per questo motivo i figli di Finarfin verranno
successivamente bene accolti da Thingol, al contrario degli altri Noldor.
Celeborn, figlio di Nano degli Elfi Verdi, guida il suo popolo a Nord e giunge
nell'Ossiriand, regione del Beleriand, e diventa amico di Thingol del Doriath.

file:///D|/Documenti/Documenti%20Supporto%20Dizionario/...cessori/Cronologie/9994_02_dalla_nascita_degli_elfi.htm (2 di 4)14/08/2006 13.28.55


La Casa di Gandalf3

XIII Passate 3 ere, Melkor chiede perdono e viene liberato da Angainor.


Melkor risiede a Valmar sotto sorveglianza e comincia a frequentare i Noldor, i più
corruttibili per la loro sete di conoscenza. Non ha rapporti con i Vanyar.
Feanor inizia a lavorare ai Silmarilli, imprigionando al loro interno la luce dei 2 Alberi.
Feanor termina i 3 Silmarilli.
Melkor è accecato dalla bramosia per essi.
Melkor inizia a sobillare i Noldor contro i Valar, che avrebbero voluto togliere di mezzo gli
Elfi per lasciare la Terra di Mezzo agli Uomini.
Inizia a parlare di armi ai Noldor, mentre Feanor nasconde i suoi tesori e inizia a fabbricare
diverse armi per tentare di difendersi sia da Melkor sia dai Valar.
Per aver turbato la pace, Feanor viene esiliato da Tirion dai Valar per 10 anni.
Feanor si reca presso le Aule di Mandos e costruisce una nuova dimora, Formenos, dove
nasconde i Silmarilli.
Finwe decide di seguirlo.
Fingolfin assume quindi il controllo dei Noldor.
Tulkas inizia ad avanzare dei sospetti su Melkor per gli eventi accaduti.
Melkor tenta di convincere Feanor a seguirlo e a rivoltarsi contro i Valar, ma egli rifiuta e
fa chiamare Manwe, ma nel frattempo Melkor scappa a Sud di Aman, nella regione di
Arvalin , dove incontra il ragno Ungweliant, con cui stringe un patto per attaccare i Valar.
XIV L’Oscuramento di Valinor.
Approfittando di una festa che si stava svolgendo in Valinor, Melkor e Ungweliant, coperti
da una coltre di oscurità creata dal ragno, avanzano verso Valmar e distruggono i Due
Alberi.
I due scappano verso Formenos, mentre Feanor era alla festa, uccidono Finwe e rubano i
Silmarilli.
Quindi scappano a Nord e attraversano l'Helcarese, una landa di ghiaccio che univa Aman
alla Terra di Mezzo.
Arrivati nei pressi di Angband, Ungweliant si fa consegnare i tesori di Feanor, ma Melkor
non le dà i Silmarilli. Ungoliant si rivolta contro di lui, ma le urla di Melkor avvertono i
Balrog che riescono a liberare il loro padrone.
Ungoliant scappa a Sud e si rifugia nei monti dell'Ered Gorgoroth.
XV Melkor si rifugia in Angband, dove forgia una corona ferrea con incastonati i 3 Silmarilli e
si proclama Re del Mondo.
Inizia, mutilando gli Elfi da lui catturati, a creare la razza degli Orchi.
Aman è precipitata nell'oscurità e i Valar chiedono a Feanor la luce dei Silmarilli per
ricreare gli Alberi, ma egli rifiuta.
Quando Mandos lo avverte della sorte di Finwe, chiama Melkor "Morgoth" (oscuro
nemico).
Feanor si reca a Tirion e convince molti Noldor a seguirlo contro Morgoth. Insieme ai suoi
figli pronuncia un sacrilego giuramento di vendetta.
I Valar provano a fermarlo, ma le parole non ci riescono.
I Noldor si mettono in cammino e anche Fingolfin con la sua gente (tra cui Galadriel)
partecipa alla marcia.
I Noldor si recano ad Alqualonde per farsi dare le navi dei Teleri.
Questi rifiutano e Feanor con i suoi figli inizia una sanguinosa battaglia, dopo la quale si
impossessa delle navi.

file:///D|/Documenti/Documenti%20Supporto%20Dizionario/...cessori/Cronologie/9994_02_dalla_nascita_degli_elfi.htm (3 di 4)14/08/2006 13.28.55


La Casa di Gandalf3

Melkor invade il Beleriand; la prima battaglia delle Guerre del Beleriand. Viene innalzata
la Cintura di Melian.
XVI I Noldor proseguono verso Nord nel deserto di Araman, dove incontrano Mandos che
pronuncia una profezia (la Sorte di Mandos), preannunziando la triste fine che sarebbe loro
toccata.
Alcuni Noldor decidono di tornare indietro e vengono perdonati dai Valar.
I Noldor giungono presso l'Helcaracse e Feanor, con i figli, parte da solo verso est,
abbandonando la gente di Fingolfin, Fëanor brucia le sue navi a Losgar.
Approda nel Beleriand presso il Fiordo di Drengist e giunge nel Dor-Lomin. I Noldor di
Fingolfin decidono di attraversare a piedi l'Helcaracse.
Continua la Lunga Notte.
Yavanna e Nienna piangono sui fusti di Laurelin e Telperion, ma dal loro pianto nascono
solo 2 frutti.
Vengono quindi costruite due navi per portarli in cielo ed illuminare Arda.
A capo di Anar (la nave del Sole) viene messa la Maia Arien.
A capo di Isil (la Luna) viene messo il Maia Tilion.
I Valar fortificano Aman. Vengono innalzati ancora di più i Pelori e vengono create le Isole
Incantate, su cui si sarebbero arenati moltissimi marinai. Viene così compiuto
l'Occultamento di Valinor.
Dagor-nuin-Giliath;
I Valar preparano il Sole e la Luna.
XVII Sorge per la prima volta nel cielo Isil, seguita da Anar.
Morgoth rimane basito e prova ad attaccare Tilion, ma viene sconfitto.
Nel Beleriand Morgoth attacca il Doriath con gli Orchi, ma Thingol riesce a respingere
l'attacco grazie agli Elfi Verdi, ai Nani e ai Noldor di Feanor appena sbarcati.
Feanor si stabilisce presso il lago Mithrim.
Si svolge la seconda Battglia del Beleriand, la Dagor nuin Giliath (la battaglia sotto le
stelle, poichè Anar e Isil non erano ancora sorti).
I Noldor hanno la meglio, ma Feanor viene ucciso da Gothmog, Signore dei Balrog.
Sorge la Luna. Fine della Lunga Notte e del Sonno di Yavanna;
la Seconda Primavera di Arda.
Fingolfin entra nella Terra di Mezzo.
La Luna attraversa il cielo sette volte.

segue

file:///D|/Documenti/Documenti%20Supporto%20Dizionario/...cessori/Cronologie/9994_02_dalla_nascita_degli_elfi.htm (4 di 4)14/08/2006 13.28.55