Sei sulla pagina 1di 7

LA STRADA È DOVE

SONO CRESCIUTO.
DOVE MI SON
SBUCCIATO LE
GINOCCHIA TIRANDO
CALCI APPRESSO AD
UN PALLONE. DOVE HO ITALIA
DOLCE
IMPARATO A FARE
FOTO. DOVE HO

VITA
CONOSCIUTO OGNI
TIPO DI GENTE. ALLA
STRADA DEVO TUTTO.
LÌ INSEGNO ANCHE.
PERCHÈ LÌ TUTTO È
2020
INIZIATO, NON CERTO STREET
DENTRO QUATTRO
CONTATTO: DOCUMENTARY
PHOTOGRAPHY
MURA DI UN’AULA. WORKSHOPS CON
ALEX COGHE
alex@alexcoghe.com
www.alexcoghe.com
DATE 2020
ITALIA DOLCE VITA
PREZZO TOTALE WORKSHOP: 250 EURO
DATA ULTIMA ISCRIZIONE (PAGAMENTO
TOTALE QUOTA): 31 MARZO 2020

Place/Luogo: Napoli-Roma, Italia


Duration/Durata: 1 day per workshop/ 1
giornata
Date: Roma 16 Maggio, Napoli 23 Maggio
Tuition: EUR 250
Up to 8/Massimo di 8 partecipanti per
workshop
Genre/Genre: Documentary/ Reportage

Politica di cancellazione/ restituzione


quota di iscrizione: Abitando in Messico ho
esigenza di contare con un

SI LAVORA minimo di iscrizioni per poter confermare i


workshops entro e non oltre
la data del 31 Marzo 2020. In  caso di

SU UN cancellazione da parte mia


restituisco l’intera quota pagata o l’anticipo.
Nel caso di

PROGETTO cancellazione da parte dell’iscritto restituisco


la quota solo entro la
data del 31 Marzo 2020.
Cancellation
/ return policy registration fee: Living in
PARTECIPANDO AL WORKSHOP Mexico I need to count with
ENTRERETE IN UN PROGETTO a minimum of registrations to be able to
EDITORIALE, CON CONTESTUALE confirm the workshops no later
PAGAMENTO DI UNA than March 31, 2020. In the event of
PERCENTUALE AL FOTOGRAFO cancellation on my part, I return
PUBBLICATO CHE OSCILLA DAL the full amount paid or the advance. In the
20 AL 40% DIPENDENDO DAL event of cancellation by the member, I return
PESO DELLA SUA the fee only by March 31, 2020.
PARTECIPAZIONE. Special notes: Alex is fluent in English, Italian,
and Spanish
Nota speciale: Alex è madrelingua Italiano e 
fluente in Spagnolo ed Inglese
UN WORKSHOP
DIVERSO
Questo é un workshop di un altro tipo. S i adot tano i
metodi e le esteti che del la s treet photog rap hy e d ell a
fotografi a prettamente docu ment aris tica per svi lu ppar e
un tema giá esistente: quel lo deg li Ital iani e della v ita
quotidiana. Il tema é abbast anza ampi o e of fre libertá
espressi ve per ogni fotografo, ma s aremo comu nq u e
vi ncol ati a questo tipo di docu ment azione con obiet ti vo
fi nale l a pubbli cazione nella serie d i libri omoni mi. Ogni
fotografo sará dunque impegnat o a real izzare un lav oro
documentaristi co con il trag u ard o editoriale: u na
i mmensa opportunitá di i ni zi are a pensare su
commi ssione, per crescere come narratori visu ali .

METODOLOGIA
Ai miei workshops si fa vera s treet photog rap hy, qu ella
pura, si ncera e di retta. Quella che si fa senza mettere
i n posa i soggetti o chi edere prima il permesso p er
fotografare. Questo è quello che s o f are e q u ello che io
propongo. Se siamo tutti d ’a ccordo che la s treet
photography si a uno dei generi p iù difficili da fare
questo è perchè la sfi da è q u ella d i di provare a fare
foto buone per i l momento s traord inario v isto in stra da,
mi ca per quello che mi i nvento e ricreo art ificialment e .
La street photography l a facciamo es senzialment e p e r
noi stessi , anche se oggi semb ra essere d iventato un
modo per trovare i mmediata f ama. La strad a mi ha
i nsegnato quasi tutto e all a s trad a dev o rispet to. Il m i o
metodo funzi ona e ogni all i ev o che esce ent u siasta dai
mi ei corsi puó testimoni arlo.
TESTIMONIALS
“Il workshop con Alex è un giorno da ricordare in quanto è una persona
coinvolgente, entusiasta del suo lavoro e soprattutto preparatissima. Dopo aver
fatto un workshop con lui si inizia a ragionare diversamente in merito alla
fotografia ed alla visione fotografica. Sicuramente esperienza formativa.Vale più un
giorno in cui si trasmette un seme che possa far crescere una pianta in chi ha
intenzione di curarla, piuttosto che 10 workshop inutili che promettono di creare
dei fotografi.” – GIANNI RANUIO

“Esperienza indimenticabile e altamente costruttiva” – GIAN LUCA MARINO

“È stato un “viaggio “ pieno di emozioni. Ho cercato di dare il massimo, ed ho


imparato veramente tanto dai tuoi consigli Alex Coghe.” – TATIANA BIAGINI

“Fantastica esperienza, spero di poterla ripetere” – MICHELE CERNIGLIARO

“Il workshop di Alex Coghe per esempio, fra tutti quelli che ho fatto, ha questo
obiettivo di creare qualcosa nel lungo ed anche se dall’estero contribuisco poco è il
primo che mi viene in mente come coinvolgimento post-workshop e quindi quello che
consiglierei al momento. Oltre ad essere l’unico per il quale sono “uscito” con l’idea
di fare foto per un progetto che per chi inizia è importantissimo.” – IACOPO BIONDI
IL PERCORSO DI
ITALIA DOLCE
VITA
ISCRIZIONE
INVIO MATERIALE DIDATTICO DA STUDIARE
(LIBRI IN FORMATO ELETTRONICO, RISORSE
UTILI)
RICHIESTA PORTFOLIO DI IMMAGINI AD OGNI
STUDENTE PER OFFRIRGLI UN’ESPERIENZA
MAGGIORMENTE PERSONALIZZATA DURANTE
IL WORKSHOP
WORKSHOP
LETTURA PORTFOLIO
INSERIMENTO PROGRAMMA MENTORING E
CONSULENZA
PUBBLICAZIONE IN UNO SPECIALE DEL E-
MAGAZINE STRADE
PUBBLICAZIONI NELLA COLLANA DI LIBRI
ITALIA DOLCE VITA IN FORMATO
ELETTRONICO
PUBBLICAZIONE NELLA PAGINA PORTFOLIO
UFFICIALE
PAGAMENTO SU VENDITE LIBRI
INCLUSIONE NEL CLUB SU FACEBOOK
ALEX COGHE
BIOGRAFIA
Sono un fotoreporter italiano attualmente
residente in Messico. Come fotografo
documentarista, il mio lavoro in Messico si
concentra sulla documentazione delle
condizioni umane nei barrios, quartieri
popolari di Città del Messico e sto
collaborando con alcune organizzazioni non
governative a Oaxaca.
Per me la fotografia è un importante
strumento di documentazione, che
rappresenta soprattutto l’opportunità per
riflessioni sociologiche e antropologiche. In
tutti questi anni, soprattutto quando
impegnato a documentare temi sociali e
umanitari, ho potuto osservare come la
fotografia possa essere uno strumento per
sensibilizzare su certi temi che spesso
vengono ignorati o sottovalutati, e sono un
testimone diretto di come certa fotografia
possa rappresentare un’opportunità per il
cambiamento e il miglioramento della società.

FOTOGIORNALISTA E STREET
PHOTOGRAPHER
PUBBLICATO TRA GLI ALTRI SU: Life Force
Magazine, La Stampa, Il Giornale, Cuartoscuro,
Foto Zoom, Prisma News, L’Indro, Leica, El Sol
de Tlaxcala, EL Financiero, Excelsior, Witness
Journal, Athens Voice, Gaceta UNAM,
Huffington Post, The Guilty Code, Mas Por Mas,
Outscape Photography, Everybody Street,
FIOF, Inspired Eye, Best Selected, Focus on the
Story, DOC!, Samsung, Fujifilm. Attualmente il
suo lavoro è rappresentato da Polaris Images e
LatinPhoto.
“La strada ha rappresentato e rappresenta per molti
il palco della vita. La strada è uno spazio condiviso. E’
in strada che si fanno le rivoluzioni. In strada
manifestiamo il nostro disagio e il nostro disprezzo
per la situazione politica, economica, sociale. E’ in
strada che l’uomo ha fatto la sua storia. Non certo
chiuso tra quattro mura. Perfino uno scrittore ha
bisogno prima di vivere e quindi stare in strada per
poter raccontare.

Ed è la stessa storia della fotografia che è pesantemente e


indissolubilmente legata alla strada, a partire dalla prima foto
della storia. E tutti i maggiori esponenti della fotografia devono
molto alla strada. La strada, però, è ben più che un luogo
geografico. La strada non è solo un dove, ma in fotografia,
diviene approccio e significato di qualcosa d’altro: la strada è un
set all’aria aperta e il luogo dove i fotografi possono contare
sulla luce naturale o su quella dei lampioni e delle insegne al
neon. La strada, mondo abitato da inconsapevoli modelli che
recitano solo loro stessi. Le scenografie cambiano e con loro chi
le popola: parchi, piazze, vie, spiaggie, metropolitane…tutto
diventa possibile location per una fotografia.”
DAL LIBRO APPUNTI SULLA STREET PHOTOGRAPHY -
ALEX COGHE