Sei sulla pagina 1di 9

Home / Combinazioni alimentari: guida per la dieta dei gruppi sanguigni

Combinazioni alimentari: guida per la


dieta dei gruppi sanguigni

Per la tua salute è importante scegliere gli alimenti giusti e a tal riguardo la dieta del

gruppo sanguigno rappresenta un buon punto di partenza.

Combinare correttamente gli alimenti è però altrettanto importante.

Infatti, per mantenere un buono stato di salute, oltre alla scelta del tipo e della qualità del

cibo, il dott. Piero Mozzi sia nel libro “La dieta del dottor Mozzi”, che in diverse puntate di

Box Salute (trasmissione di Telecolor), sottolinea l'importanza di un abbinamento di

alimenti idonei tra loro, che non rappresentino un ostacolo alla digestione.

Una combinazione alimentare scorretta, anche di alimenti che generalmente tolleri*,

influirà negativamente sulla tua digestione, rallentandola e provocando tutta una serie di
“effetti collaterali” che, alla lunga, possono avere ripercussioni anche serie sul tuo

organismo.

* Per sapere quali alimenti puoi o non puoi tollerare è importante che tu conosca il tuo

gruppo sanguigno. Il motivo per cui il gruppo sanguigno è così importante per la scelta del

cibo è spiegato in questo articolo sui gruppi sanguigni, che spiega che cos'è il gruppo

sanguigno, come si è evoluto nella storia e cosa centra con il cibo.

In alcune persone più sensibili i sintomi possono però manifestarsi nell'immediato.

Alcuni esempi?

 Gonfiore addominale;

 Reflusso gastrico;

 Acidità e bruciori di stomaco;

 Colite;

 Diverticolite;

 ecc..

Giusto per citare alcune delle problematiche più comuni di cui, a torto, spesso si

colpevolizzano fumo e stress, che sicuramente possono accentuare il problema, ma che di

fatto non ne sono causa diretta.

La causa invece sarebbe proprio da ricercare nella scelta e nell'abbinamento degli

alimenti.

E di fatto, eliminando la causa, eliminerai anche il problema.


Combinazioni alimentari da evitare

Queste che seguono sono le combinazioni alimentari che il Dott. Mozzi consiglia di

evitare.

Il motivo è che questi alimenti, combinati nello stesso pasto, oppure mangiati in un breve

lasso di tempo l'uno dall'altro, possono dare il via a fenomeni di fermentazione degli

zuccheri o degli amidi, generando acidità, alcol e soprattutto gas che portano a meteorismo

e/o a flatulenza.

Inoltre questa generazione di gas può provocare coliche addominali, infiammazione dei

diverticoli (diverticolite) e reflusso per le tante persone che ne soffrono.

Preciso che queste e molte altre informazioni per prenderti cura naturalmente della tua

salute, le trovi anche nel libro “La dieta del dottor Mozzi“.

1 CEREALI

Fanno parte della categoria dei cereali i frutti delle piante della famiglia

delle graminacee e cioè: il frumento, l'avena, il farro, l'orzo, il kamut, la segale, il sorgo, il

miglio, il mais e il riso.

Pane, pasta, pizza, biscotti, fette biscottate e altri prodotti da forno vengono prodotti con le

farine ricavati dalla macinazione dei chicchi di frumento e/o di altri cereali.

Non vanno invece considerati, in quanto non sono dei veri cereali: il grano saraceno,

l'amaranto e la quinoa.
Combinazioni da evitare:

fette biscottate e marmellata: tipica colazione all'Italiana che è meglio evitare

 I legumi: ceci, fagioli, lenticchie, piselli, fave, ecc…

 La frutta: mele, pere, pesche, albicocche, ciliegie, ecc..

 Gli zuccheri: zucchero bianco, zucchero di canna, il miele, lo sciroppo d'agave, lo

sciroppo d'acero, edulcoranti vari, ecc..

 La carne rossa: manzo, agnello, capriolo, daino, capretto, ecc..

 Le castagne.

 Le patate.

 L'aceto.

 La zucca: l'unica combinazione tollerata solo dalle persone di gruppo sanguigno A e

AB è il riso con la zucca.

Il Riso e miglio non vanno mai combinati con:

 Il pomodoro;

 Il limone;

 Il vino;
 La zucca. (combinazione consentita solo al gruppo sanguigno A ed AB)

E' inoltre consigliabile non mangiare due cereali diversi nello stesso pasto. Un esempio

concreto è il pane che trovate negli scompartimenti dei prodotti per celiaci. Spesso questo

genere di pane contiene più di un tipo di farina, come la farina di mais, la farina di riso e la

fecola di patate. Ecco, questo è un tipico esempio di prodotto che è molto meglio evitare.

Cereali: ecco alcuni esempi di combinazioni alimentari scorrette:

 Cereali + Legumi: pasta e fagioli, riso e piselli, miglio e ceci, pane e lenticchie, pasta

fatta con farina di legumi e di cereali miscelati tra loro, ecc..

 Cereali + Frutta: fette biscottate e marmellata, pane e un succo di frutta, crostate fatte

con farina di cereali e marmellate, un frutto a fine pasto dopo aver mangiato riso, pasta

o altri cereali, muesli (miscela di cereali e frutta secca).

 Cereali + Zuccheri: biscotti (contengono farina e zucchero), crostate o torte fatte con

farine di cereali e zuccheri, barrette per sportivi (contengono quasi sempre cereali e

zuccheri o altri edulcoranti), pane e miele, dolci a fine pasto dopo aver mangiato un

piatto di riso o di altri cereali, ecc..

2 LEGUMI

Le tantissime varietà di fagioli, le lenticchie, i ceci, le fave, i lupini, i piselli e le

cicerchie fanno tutti parte della grande famiglia dei legumi.


I legumi occupano un posto di rilievo nella dieta del dottor Mozzi, ma è importante

scegliere quelli giusti per il proprio gruppo sanguigno e soprattutto è importante combinarli

correttamente, altrimenti possono provocare grossi dispiaceri.

Combinazioni da evitare:

riso e fagioli, un esempio di combinazione da evitare

 I cereali: frumento (pasta, pane, pizza, ecc..), kamut, farro, avena, orzo, segale, sorgo,

miglio, riso e mais.

 La frutta: mele, pere, prugne, albicocche, fichi, ecc..

 Latte e derivati: latte, ricotta, mozzarella, burro, parmigiano, formaggi, ecc..

E' inoltre consigliabile non mangiare legumi di diverso tipo nello stesso pasto. Per

esempio la zuppa di legumi già pronta che trovate nei supermercati. Quasi sempre

contengono legumi di diverso tipo come piselli e fagioli. Meglio evitare.

Legumi: ecco alcuni esempi di combinazioni alimentari scorrette:

 Legumi + Cereali: pasta e fagioli, riso e fagioli, miglio e ceci, pane e lenticchie,

pasta fatta con farina di legumi e di cereali miscelati tra loro, ecc..
 Legumi + Frutta: un frutto a fine pasto dopo aver mangiato fagioli o altri legumi,

bere un succo di frutta mentre mangiate un piatto di lenticchie, pane e marmellata

poco prima o dopo aver mangiato delle fave, ecc..

 Legumi + Latticini: ceci con una spolverata di parmigiano sopra, un pezzo di

formaggio poco prima o dopo aver mangiato un piatto di fagioli, ecc..

ECCEZIONE: riso e piselli è una delle poche eccezioni consentite.

3 LATTE E DERIVATI

Latte vaccino (o di altri animali) e derivati quali yogurt, formaggi, burro, panna, ricotta e

qualsiasi altro prodotto (anche farmaci!) che contenga dei latticini, devono essere combinati

correttamente, altrimenti possono provocare dei grossi danni al tuo apparato digerente.

Combinazioni da evitare:

 I legumi: ceci, lenticchie, fagioli, piselli, fave, lupini e cicerchie;

 La carne rossa: manzo, vitello, agnello, coniglio ecc..

 Il pesce (solo per il gruppo 0): sgombro, salmone, tonno, orata, sogliola, pesce spada,

cozze, vongole, seppie, ecc..

 Le castagne.

Latticini: ecco alcuni esempi di combinazioni alimentari scorrette:

 Latticini + Legumi: fagioli con il parmigiano, lenticchie e poco prima o nelle 2-3 ore

successive un pezzo di formaggio, fave e ricotta, ecc.


 Latticini + Carne rossa: manzo arrosto e formaggio, salumi e formaggio, piatto di

quinoa con il parmigiano e poi una braciola di maiale, ecc..

 Latticini + Pesce (solo per il gruppo 0): sorbetto al limone fatto con il latte dopo aver

mangiato qualsiasi tipo di pesce, oppure un dolcetto con il latte, la panna, il burro o

altri latticini.

 Latticini + Castagne: latte e castagne, castagne e formaggi, castagne e ricotta,

castagnaccio fatto con il latte, il burro, lo yogurt o altri latticini

NB: è del tutto inutile che continui ad elencare le altre categorie di alimenti (frutta, carne,

pesce, ecc.). Finirei semplicemente con il ripetere quanto fin'ora detto.

L'unica aggiunta che posso fare è sulla ZUCCA, che è un ortaggio particolare dato che

contiene molti amidi. E' meglio non abbinare mai la zucca ad altri amidi, come i cereali,

le patate o le castagne. Le persone di gruppo A ed AB possono però combinare zucca e riso

senza problemi.

Vediamo dunque quali sono le combinazioni consigliate dal dott. Mozzi.

Le combinazioni alimentari corrette

Queste sono le combinazioni consigliate dal dottor Mozzi:

 Cereali possono essere combinati con: carne bianca, pesce, uova, frutta secca e

verdure (tutto tranne zucca e patate);

 Quinoa, amaranto e grano saraceno con: qualsiasi alimento;

 Legumi con: carne, pesce, uova, frutta secca e verdure;


 Latte e derivati con: frutta, frutta secca, uova e verdure;

 Carne bianca con: cereali, legumi, uova, frutta, dolci (quelli consentiti), frutta secca e

verdure;

 Carne rossa con: legumi, uova, frutta, dolci (quelli consentiti), frutta secca e verdure.

 Pesce con: legumi, uova, frutta, dolci (quelli consentiti), frutta secca e verdure.

 Uova con: qualsiasi alimento;

 Frutta con: frutta secca, latticini, pesce, carne, uova, castagne e verdure;

 Frutta secca (tranne le castagne) con: qualsiasi alimento;

 Castagne con: uova, carne, pesce, legumi, verdure, frutta, dolci e frutta secca.

 Verdure (tutto tranne patate e zucca) con: qualsiasi alimento;

 Patate con: uova, carne, pesce, frutta secca e verdure;

 Zucca con: uova, carne, pesce, frutta secca e verdure.