Sei sulla pagina 1di 3

TEST D’INGRESSO

STORIA E GEOGRAFIA

- CLASSE PRIMA –

COGNOME___________________NOME_________________CLASSE________DATA_______

1. Collocare eventi e fenomeni nel tempo 2. Collocare luoghi e fenomeni nel tempo
Metti in ordine cronologico le seguenti date Sulla carta muta localizza i seguenti luoghi e mari
indicando di ciascuna il secolo di appartenenza. inserendo nel quadratino il numero corrispondente.
a. 500 a. C b. 2001 c. 10 a. C d. 1950 1. Mesopotamia
e. 1700 f. 1000 a. C g. 1200 2. Egitto
3. Grecia
Date in ordine Secolo di 4. Roma
cronologico appartenenza 5. Mar Mediterraneo

Poni nella corretta successione cronologica i seguenti


avvenimenti storici indicando un numero d’ordine 3. Conoscere e utilizzare il lessico storico
accanto a ciascuno.
Associa a ciascun termine la definizione corretta.
a. Seconda guerra mondiale
b. Scoperta dell’America 1. Democrazia 4. Aristocrazia
c. Formazione dei comuni italiani k 2. Stato 5. Politica
d. Risorgimento italiano 3. Suffragio universale 6. Economia
e. Rivoluzione francese
a. Insieme dei modi in cui una comunità umana si
f. Entrata in vigore della Costituzione italiana
procura e distribuisce le risorse necessarie alla vita.
g. Impero di Carlo Magno
b. Diritto di voto riconosciuto a tutti i cittadini.
c. Un ceto sociale caratterizzato da nobili natali, da
privilegi e da poteri di comando.
d. Forma di governo in cui la sovranità appartiene al
popolo.
e. Insieme delle attività e delle istituzioni che hanno a
che fare con il governo dello stato e della collettività.
f. Organizzazione politico-amministrativa che esercita
l’autorità su un determinato popolo e all’interno di
un determinato territorio.

4. Collegare fenomeni e concetti


Indica con una crocetta a quale categoria (anche più di una) appartengono i fenomeni elencati in tabella.
FENOMENO SOCIETÀ POLITICA ECONOMIA CULTURA

Rinascimento

Rivoluzione industriale

Schiavitù

Suffragio universale

direttamente finalizzato alla produzione di cibo. Di


conseguenza gli insediamenti saranno piuttosto ridotti di
5. Produrre un testo scritto
estensione, perché tutti i nuclei familiari dovranno
trovarsi assai vicini ai campi e ai pascoli. La situazione non
La scrittura è nata in Mesopotamia nel IV millennio muta se alcuni membri delle famiglie diventeranno abili
a.C. circa e ha rappresentato una svolta straordinaria nell’eseguire anche altri tipi di lavoro sempre utili per la
comunità di villaggio, come riparare gli attrezzi […].
nella storia umana. Sapresti descrivere sinteticamente Semplicità di organizzazione lavorativa significa dunque
quali sono state, a tuo parere, le maggiori conseguenze famiglie tutte uguali […]. Anche i villaggi saranno tutti
della scrittura, visibili ancora oggi, sulla società e nella uguali, anche se con differenze di grado: alcuni saranno
più grandi, altri avranno un territorio più ricco, eccetera.
cultura? Scrivi un elaborato di 10 righe, tenendo conto
Le conseguenze sono soprattutto due: la dimensione degli
dei seguenti spunti: insediamenti rimane piccola; e inoltre c’è poca necessità di
– la scrittura è un metodo pratico di registrazione di scambio di prestazioni lavorative tra una famiglia e l’altra,
tra un villaggio e l’altro. […] Ogni comunità sopravvive
oggetti, merci, informazioni; col cibo che produce e, al suo interno, ogni famiglia
– grazie alla scrittura le conoscenze possono essere produce il cibo che le serve.
accumulate e trasmesse in modo sicuro e possiamo 1. Rispetto alla città, nel villaggio:
tenere traccia degli eventi accaduti; a. Il lavoro è organizzato in modo semplice ed è basato
su differenze di sesso e di età;
– attraverso la scrittura l’uomo può esprimere le proprie
b. Gli anziani svolgono un ruolo di guida;
idee;
c. Vi è una organizzazione del lavoro complessa, basata
su differenze di sesso e di età.
6. Analizzare fonti e documenti
2. Nel villaggio i nuclei familiari:
In questo brano lo storico e archeologo Mario a. Svolgono lavori diversi e sono distinti per livello di
Liverani spiega che cos’è un villaggio e che cosa lo ricchezza e prestigio all’interno della comunità
distingue dalle città. Leggilo attentamente e poi b. Si differenziano a seconda che si trovino vicino ai
svolgi gli esercizi di comprensione che seguono. campi o ai pascoli
c. Sono le unità produttive di base
Non vi è città in cui l’organizzazione del lavoro sia 3. Dal punto di vista economico:
semplice, basata solo su differenze di sesso (le donne fanno a. Il villaggio è autosufficiente, infatti gli scambi con i
tipi di lavoro diversi da quelli degli uomini) e di età (i villaggi vicini sono frequenti
bambini non lavorano, o almeno non da soli, ma imparano b. I villaggi si differenziano in base alle attività svolte e
e aiutano a lavorare; i vecchi eseguono solo compiti agli oggetti prodotti
compatibili con le loro ridotte energie e la loro accresciuta c. Il villaggio è autosufficiente, infatti c’è poca necessità
esperienza). Un’organizzazione semplice avrà come unità di scambio con i villaggi vicini.
produttiva il nucleo familiare, e tutti i nuclei familiari
svolgeranno più o meno lo stesso tipo di lavoro,

GRIGLIA
PUNTEGGIO TOTALE DELLA VERIFICA: 36TEST D’INGRESSO STORIA E GEOGRAFIA
DI VALUTAZIONE – TOTALE
CLASSI PRIME
PUNTI
1 punto per ogni risposta a domanda chiusa; 4 punti per ogni risposta a domanda aperte ___________
PUNTEGGIO VOTO GIUDIZIO DI VALUTAZIONE

36-33 10-9 OTTIMO

32-29 8 BUONO

28-25 7 DISCRETO

24-21 6 SUFFICIENTE

20-17 5 INSUFFICIENTE

16-0 4-1 GRAVEMENTE INSUFFICIENTE

Potrebbero piacerti anche