Sei sulla pagina 1di 33

UNITÀ DI APPRENDIMENTO

Noi… Artisti del Riciclo

CLASSI SECONDE
I CIRCOLO DIDATTICO DI SCAFATI
A.S. 2017/18

Comprendente:

UDA
CONSEGNA AGLI STUDENTI
PIANO DI LAVORO
SCHEMA RELAZIONE INDIVIDUALE
UDA

UNITA’ DI APPRENDIMENTO

Noi… Artisti del Riciclo


Denominazione

Tipologia U.D.A. Interdisciplinare e trasversale per le classi


Prodotti Differenziare i rifiuti e riciclarli per un ulteriore e secondario utilizzo.
Realizzazione ed esposizione di manufatti per la Mostra organizzata dalla Scuola inerente il
Progetto “ Io, l’altro e il mondo che mi circonda ”.
Competenze chiave/competenze culturali Evidenze osservabili

Competenze sociali e civiche L’alunno argomenta in modo critico ed è coinvolto in


- Collaborare e partecipare in modo efficace e costruttivo prima persona nella gestione del territorio.
alla vita sociale.
- Assumere iniziative personali.
Imparare ad imparare L’alunno pone domande pertinenti ed applica strategie di
- Organizzare il proprio apprendimento mediante una studio. Collabora all’elaborazione delle regole della classe
gestione efficace del tempo e delle informazioni. e le rispetta.
- Portare a termine i compiti assegnati in modo accurato e
pertinente.
- Pianificare le sequenze di lavoro con l’aiuto
dell’insegnante.
- Competenze linguistiche L’alunno acquista consapevolezza che ogni essere umano
- Comprendere, esprimere ed interpretare concetti, può essere artefice di un miglioramento della qualità della
pensieri, fatti ed opinioni sia in forma orale sia scritta. vita.
- Competenze logico-matematiche L’alunno acquisisce atteggiamenti di rispetto e cura verso
- Sviluppare ed applicare il pensiero matematico per l’ambiente; comprende le conseguenze negative per
risolvere una serie di problemi in situazioni quotidiane. l’ambiente di un uso non responsabile delle risorse
- Usare l’insieme delle conoscenze e delle metodologie
possedute per spiegare il mondo che ci circonda.
Abilità Conoscenze
(in ogni riga gruppi di abilità conoscenze riferiti ad una (in ogni riga gruppi di conoscenze riferiti ad una singola
singola competenza) competenza)
- Interagire in una conversazione o discussione su Promuovere la consapevolezza che le risorse della Terra
argomenti di esperienza diretta, formulando domande, non sono infinite e che i danni ambientali prodotti
dando risposte, fornendo spiegazioni ed esempi. dall’uomo possono portare a gravi situazioni di
incompatibilità con la vita.
- Applicare le conoscenze scientifiche e tecnologiche per Comprendere che l’ambiente è un sistema territoriale
risolvere una serie di problemi in situazioni quotidiane e costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di
spiegare il mondo che lo circonda . connessione ed interdipendenza.
- Individuare le relazioni esistenti tra ambiente, esseri Essere sensibili al problema del riciclo dei materiali e del
viventi ed impatto ambientale. risparmio energetico sia a scuola sia nella propria
abitazione.
- Utilizzare le conoscenze e le abilità relative al Esprimere sensazioni, emozioni, pensieri in produzioni di
linguaggio visivo per produrre varie tipologie di vario tipo: grafiche, plastiche, multimediali.
manufatti, rielaborando in modo creativo le immagini
con molteplici tecniche, materiali e strumenti.

Utenti destinatari Gli alunni delle classi seconde.

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 2 di 6


UNITA’ DI APPRENDIMENTO

Prerequisiti Saper ascoltare e comprendere messaggi e discorsi.


Saper leggere e comprendere semplici testi.
Saper collaborare ed eseguire un lavoro.
Saper riconoscere l’importanza delle regole per vivere meglio, anche in armonia con la
natura.

Fase di applicazione 1) Introduzione dell’argomento, spiegazione agli alunni del percorso e dell’obiettivo che si
intende perseguire.
2) Ricerca di informazioni sulla natura dei materiali, sui rifiuti e sul riciclo.
3) Riciclo creativo.
4) Riflessione sull’esperienza vissuta, documentazione e rendicontazione in varie forme del
lavoro svolto.
Tempi Da Ottobre a Novembre 2017

Esperienze attivate Raccolta di carta, cartone, plastica, vetro, metalli, stoffe, ecc.
Partecipazione a laboratori grafico- pittorico-manipolativi.
Realizzazione di una Mostra per il Progetto “ Io, l’altro e il mondo che mi circonda”.

Metodologia Strategie di ascolto. Conversazioni guidate con domande mirate per dare la possibilità
di esprimere i propri pensieri riguardo l’argomento trattato. Rappresentazioni sul quaderno.
Apprendimento cooperativo. Esecuzione di schede strutturate dall’insegnante .
Mappe concettuali. Grafici, prospetti, disegni. Lavoro manuale in piccoli gruppi.

Risorse umane Tutti i Docenti curricolari e di sostegno delle classi seconde, alunni, genitori e personale
• Interne/ esterne ATA.

Strumenti Libri di testo e non, visione di documentari, immagini, foto, cartelloni, materiali di facile
consumo, materiali di riciclo, quali carta, cartone, stoffe, plastica, metallo, vetro, plastica, ecc.
Computer; cd, schede fotocopiabili. Prodotti finiti.

Valutazione Alla fine dell’U.D.A. verrà valutato la capacità di:


- saper analizzare e rielaborare autonomamente le informazioni apprese in materia di raccolta
e sulla differenziazione dei vari tipi di rifiuti e la capacità di riutilizzarli in modo creativo e
originale;
- utilizzare un lessico specifico;
- dimostrare capacità critica;
- operare nel gruppo, con impegno e atteggiamento collaborativo.
Tutto ciò verrà registrato in una rubrica di osservazione dei processi.

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 3 di 6


CONSEGNA AGLI STUDENTI

Titolo UdA: Noi… Artisti del Riciclo

Cosa si chiede di fare: L’ insegnante introduce l’argomento leggendo testi inerenti il tema dell’importanza della
raccolta differenziata e della possibilità anche del riutilizzo dei materiali di scarto per crearne di nuovi in modo creativo.
Realizzazione di manufatti con materiali di riciclo

In che modo (singoli, gruppi ..): Lavorerete in gruppo o individualmente ..

Quali prodotti: Attraverso attività grafico-pittorico-manipolative con materiale vario potrete realizzare manufatti con
da esporre nella Mostra della Scuola

Che senso ha (a cosa serve, per quali apprendimenti): Per comprendere che ciascuno può essere artefice di un
miglioramento della qualità della vita ed influire sul futuro della Terra. Per collaborare, condividere ed operare con gli
altri in un clima di solidarietà.

Tempi: Sarete impegnati da Ottobre a novembre, in orario curricolare, coinvolgendo tutti gli ambiti disciplinari in
modo trasversale.

Risorse (strumenti, consulenze, opportunità…): Lavorerete con i docenti, con i genitori e con la collaborazione del
personale ATA.

Criteri di valutazione: Vi osserveremo durante il lavoro per rilevare la motivazione e l’impegno, la disponibilità
all’ascolto, l’attenzione verso l’altro, la capacità di accettare la diversità, la capacità di interagire nel gruppo, la capacità
di confrontarsi.

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 4 di 6


PIANO DI LAVORO UDA

UNITÀ DI APPRENDIMENTO: Noi… Artisti del Riciclo


Coordinatore: Tutti gli insegnanti delle classi seconde

Collaboratori : I genitori e il personale ATA

PIANO DI LAVORO UDA


SPECIFICAZIONE DELLE FASI

Fasi Attività Strumenti Evidenze Esiti Tempi Valutazione


osservabili
1 Presentazione del Lezione frontale Ascolta e Condivisione del 2 h Italiano Verranno
progetto agli Conversazioni comprende. progetto. valutate:
alunni. Individuazione l’interesse nei
Riflessioni sul del compito da confronti
problema della produrre e dell’attività; la
raccolta comprensione partecipazione
differenziata. della sua alle discussioni.
Conversazione e importanza.
discussione
guidata.

2 Ricerca di Libri di testo Partecipa, Acquisizione di 4 h Italiano Verranno


informazioni Internet interagisce con i informazioni e 4 h Scienze valutate: la
sulla natura dei Domande- docenti e i nozioni sui vari 2 h Tecnologia conoscenza delle
materiali, sui stimolo compagni in materiali 2 h Matematica caratteristiche
rifiuti e sul modo corretto ed riciclabili. 2 h Cittadinanza dei vari
riciclo. efficace. e/o Costituzione materiali; le
giuste procedure
della raccolta
differenziata, la
consapevolezza
dell’importanza
del riciclo.
3 Riciclo creativo. Raccolta di Collabora con i Realizzazione di 2 h Italiano Verranno
materiali vari, compagni ed è manufatti con 4 h Arte valutate:
quali carta, capace di materiale di - la capacità di
cartone, plastica, eseguire comandi riciclo da esporre cooperare con i
stoffe, materiali e istruzioni. in occasione compagni;
strutturati e non della Mostra - la capacità di
per la creazione organizzata dalla comprendere le
di nuovi oggetti scuola. indicazioni per
d’uso. Tempere, la realizzazione
colla, pennelli, dei manufatti.
pastelli,
pennarelli.
4 Riflessione Discussioni , Interviene in Compilazione 2 h Italiano Verrà valutata
sull’esperienza relazioni finali. modo coerente e dei modelli per la 5 h la capacità di
vissuta, corretto e sa valutazione e Interdisciplinari autovalutarsi e di
documentazione usare un autovalutazione. migliorare ed
e linguaggio arricchire il
rendicontazione specifico. proprio lavoro.
in varie forme
del lavoro svolto.

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 5 di 6


PIANO DI LAVORO UDA
DIAGRAMMA DI GANTT

Tempi

Fasi
OTTOBRE NOVEMBRE

1ª SETTIMANA 2ª 3ª 4ª 5ª 6ª
SETTIMANA SETTIMANA SETTIMANA SETTIMANA SETTIMANA
1

SCHEMA DELLA RELAZIONE INDIVIDUALE


dello studente

RELAZIONE INDIVIDUALE

1. Scrivi quali erano le principali finalità dell’unità: Noi….. Artisti del Riciclo.

2. Descrivi il percorso generale dell’attività

3. Indica come avete svolto il compito e cosa hai fatto tu

4. Indica quali crisi hai dovuto affrontare e come le hai risolte

5. Che cosa hai imparato da questa unità di apprendimento

6. Cosa devi ancora imparare

7. Come valuti il lavoro da te svolto

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 6 di 6


UNITÀ DI APPRENDIMENTO

Natale In….Cantato

CLASSI SECONDE
I CIRCOLO DIDATTICO DI SCAFATI
A.S. 2017/18

Comprendente:

UDA
CONSEGNA AGLI STUDENTI
PIANO DI LAVORO
SCHEMA RELAZIONE INDIVIDUALE
UDA

UNITA’ DI APPRENDIMENTO

Denominazione
“Natale In….cantato ”
Prodotti Realizzazione di un recital natalizio.

Competenze chiave/competenze culturali Evidenze osservabili

Comunicazione nella madrelingua L’alunno:


▪ Legge testi narrativi inerenti il Natale,
esprimendone giudizi e ricavandone
informazioni.

Comunicazione nelle lingue straniere L’alunno:


▪ comprende brevi messaggi orali relativi
al Natale
▪ canta canzoncine imparate a memoria
anche servendosi della gestualità.
Imparare ad imparare L’alunno:
▪ Pone domande pertinenti
▪ Organizza le informazioni (ordinare-
confrontare- collegare)
Competenze sociali e civiche L’alunno:
▪ comprende il significato per la
convivenza sociale, collaborando e
partecipando in modo efficace e
costruttivo.
Consapevolezza ed espressione culturale: L’alunno:
musica, arte e immagine, religione ▪ esprime in modo creativo esperienze ed
emozioni
Competenza digitale L’alunno:
▪ utilizza in modo adeguato i diversi mezzi
di comunicazione

Abilità Conoscenze
(in ogni riga gruppi di abilità conoscenze (in ogni riga gruppi di conoscenze riferiti ad
riferiti ad una singola competenza) una singola competenza)
Comunicazione nella madrelingua
▪ Interagisce in modo collaborativo negli - Messaggi orali, consegne orali, dialoghi e
scambi comunicativi rispettando i turni di conversazioni.
intervento
▪ Leggere testi narrativi cogliendo l’argomento - Lettura di testi narrativi inerenti al
di cui si parla e individuandone le Natale.
informazioni principali
▪ Scrivere semplici testi in modo guidato
- Scrittura di semplici frasi osservando le
immagini.

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 2 di 8


UNITA’ DI APPRENDIMENTO

Comunicazione nelle lingue straniere


▪ Esprimersi oralmente utilizzando parole - Lessico relativo alla festività
memorizzate. - Ascolto ed esecuzione di canzoni
▪ Comprendere la propria identità culturale natalizie.
attraverso il contatto con altre culture - Esercitazioni guidate del riutilizzo del
lessico e delle strutture apprese.
- Il Natale negli Stati Uniti

Imparare ad imparare
▪ Collegare nuove informazioni ad alcune - Metodologia e strumenti di
già possedute organizzazione delle informazioni
▪ Esprimere il proprio punto di vista, - Comunicazione del proprio pensiero e del
confrontandolo con i compagni proprio punto di vista.
▪ Assumere incarichi e svolgere compiti - Riflessione sui concetti di regola, diritto-
per contribuire al lavoro collettivo dovere, tolleranza lealtà e rispetto.
secondo gli obiettivi condivisi
Competenze sociali e civiche
▪ Utilizzare le regole che permettono il vivere - Regole fondamentali della convivenza nei
in comune. gruppi di appartenenza.

Consapevolezza ed espressione culturale:


musica, arte e immagine, religione
MUSICA
▪ Eseguire collettivamente ed - Canti, ritmi e musiche natalizie
individualmente brani vocali curando
l’intonazione l’interpretazione

ARTE e IMMAGINE - Disegni, colori e immagini relativi al


▪ Elaborare creativamente produzioni Natale.
personali e autentiche per esprimere - Addobbi natalizi
sensazioni ed emozioni

RELIGIONE - I simboli e i segni religiosi del periodo


▪ Scoprire il vero senso del Natale natalizio.
- Il Natale e la vita di Gesù Bambino

Competenza digitale - Procedura per rappresentazioni grafiche


▪ Realizzare disegni in Pixel-art leggendo utilizzando Pixel-Art
e/o interpretando la sequenza delle
coordinate.

Utenti destinatari Tutti gli alunni delle classi seconde

Prerequisiti Saper ascoltare e comprendere


Saper intervenire nelle conversazioni in modo pertinente, rispettando il
proprio turno
Saper leggere e scrivere parole o semplici frasi sia in italiano che in L2
Saper ricavare informazioni.
Saper utilizzare i linguaggi espressivi.

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 3 di 8


UNITA’ DI APPRENDIMENTO

Fase di 1. Presentazione UdA


applicazione 2. Letture di testi narrativi e poetici sul Natale
3. Lessico relativo al Natale in L2
4. Pixel- art di soggetti natalizi
5. Memorizzazione di canti natalizi
6. Recital finale

Tempi Dal 01 al 22 dicembre (tre settimane)

Esperienze Letture, ascolto, conversazioni, riflessioni, canti, pixel art, dettati, disegni,
attivate poesie, canti.

Metodologia Lezioni frontali, lavori individuali e in gruppi, osservazioni e discussioni in


classe.

Risorse umane Docenti della scuola


• interne ed esterne Personale ATA

Strumenti Testi narrativi, testi musicali, cd, PC, cellulare, sussidi audiovisivi, schede
predisposte dal docente, colori, cartelloni murali.

Valutazione Valutazione del processo:


▪ come l’alunno ha lavorato singolarmente e nel gruppo (autonomia,
impegno, partecipazione, senso di responsabilità, collaborazione);
▪ qualità degli interventi
▪ utilizzo degli strumenti
Valutazione del prodotto:
▪ conoscenza dei contenuti presentati
▪ capacità espositiva
▪ capacità di scrittura
▪ capacità di muoversi
▪ capacità di cantare insieme.

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 4 di 8


PIANO DI LAVORO UDA

Unità di Apprendimento: NATALE IN …CANTATO


Coordinatore: FALANGA ROSANNA
Collaboratori: TUTTE LE DOCENTI DELLE CLASSI SECONDE

PIANO DI LAVORO UDA


SPECIFICAZIONE DELLE FASI

Fasi Attività Strumenti Evidenze Esiti Tempi Valutazione


osservabili
1 Presentazione Lezione Ascolta Informazioni sul 1 ora Capacità
dell’ U.D.A. frontale: Comprende lavoro che si di ascolto e
presentazione Partecipa intende partecipazione
Interviene intraprendere
con i bambini
2 Letture di testi Letture da: Comprende Esecuzioni, 4 ore Capacità di
narrativi e libro di testo, ed esprime completamento formulare
poetici sul libri sul parere ed e riflessioni semplici frasi
Natale Natale. emozioni sui personali e correttezza
Schede testi letti ortografica
predisposte.
3 Lessico relativo Lezione Conosce ed Uso del lessico 2 ore Capacità di
al Natale in L2 frontale utilizza partecipazione
parole ed interesse
relative al dimostrate
Natale in L2 durante
l’attività
4 Pixel- art di Spiegazione Legge ed Uso dei colori 4 ore Capacità di
soggetti natalizi del interpreta un richiesti dal eseguire con
procedimento: codice e una codice. precisione le
codice e legenda. consegne date
legenda
5 Memorizzazione Testo delle Memorizza Coinvolgimento 4 ore Capacità di
dei canti natalizi canzoni, CD. la degli alunni mantenere il
successione ritmo e il
progressiva tempo.
dei canti
6 Recital finale Palcoscenico, Collabora ad Coinvolgimento 1 ora Capacità di
sistema di un progetto degli alunni collaborare in
amplificazione comune delle due classi gruppo
parallele e loro
sensibilizzazione

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 5 di 8


PIANO DI LAVORO UDA
DIAGRAMMA DI GANTT

TEMPI
FASI 1^ settimana 2^ settimana 3^ settimana
1

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 6 di 8


LA CONSEGNA AGLI STUDENTI
Per “consegna” si intende il documento che l’équipe dei docenti/formatori presenta agli studenti, sulla base del quale
essi si attivano realizzando il prodotto nei tempi e nei modi definii, tenendo presente anche i criteri di valutazione.

1^ nota: il linguaggio deve essere accessibile, comprensibile, semplice e concreto.

2^ nota: l’Uda prevede dei compiti/problema che per certi versi sono “oltre misura” ovvero richiedono agli studenti
competenze e loro articolazioni (conoscenze, abilità, capacità) che ancora non possiedono, ma che
possono acquisire autonomamente. Ciò in forza della potenzialità del metodo laboratoriale che porta alla
scoperta ed alla conquista personale del sapere.

3^ nota: l’Uda mette in moto processi di apprendimento che non debbono solo rifluire nel “prodotto”, ma fornire
spunti ed agganci per una ripresa dei contenuti attraverso la riflessione, l’esposizione, il consolidamento di
quanto appreso.

CONSEGNA AGLI STUDENTI

Titolo UdA “Natale in…cantato”

Cosa si chiede di fare:


▪ Propone agli alunni la realizzazione di un recital natalizio con canti a tema.
▪ Propone l’ascolto dei canti scelti.
▪ Guida e dirige i canti.
▪ Propone dei canti in inglese
▪ Presenta il lessico relativo alle festività.
▪ Pubblicizza, insieme agli alunni, il recital.

In che modo:
▪ Lavorerete con gli alunni di classi parallele (2^ A- 2^ B; 2^ C- 2^ E)

Quali prodotti:
▪ Recital “Natale in…cantato”

Che senso ha:


▪ Far recuperare un Natale nel suo significato più autentico.
▪ Lavorare in gruppo significa aprire tutti i canali per ascoltare sé stessi e gli altri, concentrarsi
insieme verso un obiettivo comune e stimolante: il recital

Tempi:
▪ Sarete impegnati dal 04 al 20 dicembre.

Risorse:
▪ Avrete bisogno di: testi delle canzoni, CD, sistema di amplificazione, palcoscenico.

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 7 di 8


Criteri di valutazione:
Capacità di:
▪ Ascoltare
▪ Partecipare
▪ Collaborare
▪ Accettare le diversità
▪ Interagire nel gruppo
▪ Confrontarsi
▪ Organizzare e presentare con ordine un lavoro

SCHEMA DELLA RELAZIONE INDIVIDUALE


dello studente

RELAZIONE INDIVIDUALE

• Scrivi quali erano le finalità dell’unità : “Natale in …cantato”

• Spiega le fasi del percorso didattico svolto

• Indica quali crisi hai dovuto affrontare e come le hai risolte

• Che cosa hai imparato da questa unità di apprendimento

• Suggerisci che cosa potete ancora migliorare

• Come valuti il lavoro da te svolto

STRUMENTI DI DIDATTICA PER COMPETENZE: FORMAT UDA Pag 8 di 8


I CIRCOLO DIDATTICO DI SCAFATI
A.S. 2017/18

CLASSI SECONDE

MANGIARE …..CHE BONTA’

Comprendente:

UDA
CONSEGNA AGLI STUDENTI
PIANO DI LAVORO
SCHEMA RELAZIONE INDIVIDUALE
UDA

UNITA’ DI APPRENDIMENTO

Denominazione Mangiare……che bontà!!!

Compito significativo e Cartellone con la rappresentazione grafica di alcuni dati sulle abitudini
prodotti
alimentari ricavabili dal progetto “Cresci sano…cresci bello”, inserito nel
PTOF per l’a.s. 2017/18.

Competenze chiave e Evidenze osservabili


relative competenze specifiche

Comunicazione nella madrelingua L’alunno:


• Interagisce in modo efficace in diverse
situazioni comunicative, rispettando gli
interlocutori, le regole della
conversazione.
• Ascolta, legge e comprende semplici
testi.
• Scrive semplici frasi adeguati alla
situazione.
• Riconosce ed usa termini specifici.
Abilità Conoscenze
(in ogni riga gruppi di abilità conoscenze riferiti ad una singola (in ogni riga gruppi di conoscenze riferiti ad una singola
competenza) competenza)
Interagire in una conversazione formulando • Lessico fondamentale per la gestione di
domande e dando risposte pertinenti su semplici comunicazioni.
argomenti di esperienza diretta. • Lettura di testi ed individuazione degli
Leggere informazioni provenienti da fonti elementi fondamentali sull’argomento in
diverse per farsi un’idea dell’argomento, per esame.
trovare spunti a partire dai quali parlare o • Formulazioni di semplici frasi
scrivere. sull’alimentazione.
Scrivere semplici frasi adeguati allo scopo del
compito assegnato.
Competenze chiave e Evidenze osservabili
relative competenze specifiche

Competenze di base in matematica L’alunno:


• Analizza e interpreta rappresentazioni di
dati per ricavarne informazione e
prendere decisioni.
Abilità Conoscenze
(in ogni riga gruppi di abilità conoscenze riferiti ad una singola (in ogni riga gruppi di conoscenze riferiti ad una singola
competenza) competenza)
Rappresentare relazioni e dati con diagrammi, • Raccolta, classificazione e
schemi e tabelle. rappresentazioni di dati con grafici e
Rappresentare problemi con tabelle e grafici. tabelle.
• Le fasi risolutive di un problema e loro
rappresentazioni con diagramma..

Competenze chiave e Evidenze osservabili


relative competenze specifiche

Competenze di base in scienze e in tecnologia


• Utilizza le conoscenze
sull’alimentazione per assumere
comportamenti responsabili in relazione
al proprio stile di vita, alla promozione
della salute.

Abilità Conoscenze
(in ogni riga gruppi di abilità conoscenze riferiti ad una singola (in ogni riga gruppi di conoscenze riferiti ad una singola
competenza) competenza)

Avere cura della propria salute dal punto di Confronto sulle abitudini alimentari.
vista alimentare. Alimentazione e salute.
Costruire un cartellone sull’ alimentazione. Materiale di uso comune.

Competenze chiave e Evidenze osservabili


relative competenze specifiche

Competenze nelle lingue straniere • Comprende e utilizza vocaboli noti.


Comprendere e utilizzare vocaboli relativi
all’alimentazione

Abilità Conoscenze
(in ogni riga gruppi di abilità conoscenze riferiti ad una singola (in ogni riga gruppi di conoscenze riferiti ad una singola
competenza) competenza)
Leggere e comprendere semplici parole di uso Lessico di base su argomenti di vita quotidiano.
quotidiano. Approfondimento di aspetti delle abitudini
Esprimere preferenze proprie. alimentare dei Paesi stranieri.

Competenze chiave e Evidenze osservabili


relative competenze specifiche
Competenze sociali e civiche L’ alunno:
• assume comportamenti responsabili,
ruoli e comportamenti di partecipazione
attiva e comunitaria.
Abilità Conoscenze
(in ogni riga gruppi di abilità conoscenze riferiti ad una singola (in ogni riga gruppi di conoscenze riferiti ad una singola
competenza) competenza)
Collaborare con gli altri. • Regole della vita e del lavoro in classe.
Partecipare attivamente alle attività. • Significato della regola.
Collaborare con i compagni per la realizzazione
di un progetto comune.
Aiutare i compagni più piccoli e quelli che
chiedono aiuto.
Competenze chiave e Evidenze osservabili
relative competenze specifiche

Imparare ad imparare L’alunno:


• Pone domande pertinenti.
• Ricava informazioni da spiegazioni e
filmati.
• Organizza le informazioni: ordinare,
confrontare e collegare.
Abilità Conoscenze
(in ogni riga gruppi di abilità conoscenze riferiti ad una singola (in ogni riga gruppi di conoscenze riferiti ad una singola
competenza competenza)
Ricavare informazioni da fonti diverse. • Semplici strategie di organizzazione e di
Leggere un testo e porsi domande su di esso. memorizzazione.
Individuare semplici informazione da testi • Schemi, tabelle, grafici.
Compilare semplici tabelle.

Consapevolezza ed espressione culturale: L’alunno:


storia, geografia, musica, arte e immagine, • Padroneggia gli strumenti e le tecniche
educazione fisica e religione. di fruizione e produzione necessari ad un
utilizzo di diversi tipi di linguaggi
espressivi.
Abilità Conoscenze
(in ogni riga gruppi di abilità conoscenze riferiti ad una singola (in ogni riga gruppi di conoscenze riferiti ad una singola
competenza competenza

STORIA • Conversazioni guidate sulle proprie


Osservare il proprio corpo e la sua crescita abitudini alimentari.
individuando l’alimentazione più adeguata alle • Osservazione di vari tipi di alimenti:
proprie esigenze fisiche. caratteristiche e differenze.
• Lettura di testi relativi al cibo.

GEOGRAFIA
Conoscere il territorio circostante, descrivendo • Territori e prodotti tipici locali
gli elementi fisici e antropici.

ARTE E IMMAGINE
Scegliere e utilizzare le tecniche e i linguaggi • Rappresentazioni grafiche
più adeguati per realizzare prodotti seguendo
una precisa finalità operativa o comunicativa.

EDUCAZIONE FISICA • L’alimentazione e il movimento.


Riconoscere il rapporto tra alimentazione ed
esercizio fisico in relazione.

RELIGIONE
Riconoscere il cibo come parte importante della
cultura di un popolo e come strumento di • Le abitudini alimentari in Palestina
accoglienza e integrazione dell’altro.

Utenti destinatari Classi seconde della scuola primaria

Prerequisiti Regole della discussione.


Saper leggere, comprendere ed interpretare semplici testi
Realizzare ed interpretare grafici e tabelle.
Comprendere semplici parole inerenti l’alimentazione in L2
Conoscenza della funzione dei principali alimenti
Conoscenza del territorio circostante.
Coordinazione motoria
Fase di applicazione 1. Presentazione del lavoro
2. Letture e verbalizzazioni scritte di argomenti sull’alimentazione in
lingua italiana e in L2
3. Indagine conoscitiva sulle abitudini alimentari di ieri e di oggi.
4. Indagine e costruzione di un istogramma sui cibi più consumati.
5. Conoscenza della piramide alimentare
6. Reperire notizie su prodotti alimentari tipici del posto.
7. Realizzazione di un cartellone con la rappresentazione grafica di
alcuni dati sulle abitudini alimentari.

Tempi GENNAIO - FEBBRAIO

Esperienze attivate Letture e ascolto di brani inerenti l’argomento in esame.


Discussioni e riflessioni guidate
Osservazione di vari tipi di alimenti individuando caratteristiche e differenze.
Classificazione degli alimenti in base alle caratteristiche.
Ricerca della storia di alcuni alimenti.
Indagini sulle abitudini alimentari
Rappresentazione grafica dei cibi di ieri e di oggi.
Realizzazione di un cartellone sull’alimentazione
Metodologia Lavoro di gruppo
Lezione frontale.
Conversazioni e discussioni guidate.
Ricerca di materiale
Giochi organizzati

Risorse umane
● interne
Docenti delle classi interessate.
● esterne

Strumenti Computer
Materiale di facile consumo.
Testi.
Schede
Valutazione Valutazione del processo:
▪ come l’alunno ha lavorato singolarmente e nel gruppo (autonomia,
impegno, partecipazione, senso di responsabilità, collaborazione);
▪ qualità degli interventi
▪ utilizzo degli strumenti
Valutazione del prodotto:
▪ conoscenza dei contenuti presentati
▪ capacità espositiva
▪ capacità di scrittura
▪ capacità di muoversi
PIANO DI LAVORO UDA

Unità di Apprendimento: MANGIARE CHE…BONTA’


Coordinatore: FALANGA ROSANNA
Collaboratori: TUTTE LE DOCENTI DELLE CLASSI SECONDE

PIANO DI LAVORO UDA


SPECIFICAZIONE DELLE FASI

Fasi Attività Strumenti Evidenze Esiti Tempi Valutazione


osservabili
1 Presentazione del Lezione Ascolta Informazioni 1 ora Capacità
lavoro frontale: Comprende sul lavoro che di ascolto e
presentazione Partecipa si intende partecipazione
Interviene intraprendere
con i bambini
2 Letture e Letture da: Comprende ed Esecuzioni, 5 ore Capacità di ascolto,
verbalizzazioni libro di testo esprime parere completamento comprensione e
scritte di e non. sui testi letti di schede e riflessione
argomenti Dettati riflessioni
sull’alimentazione Schede personali
in lingua italiana predisposte.
e in L2

3 Indagine Discussione Pone domande Preparare 2 ore Partecipazione ed


conoscitiva sulle Lavoro di pertinenti per interviste con interesse
abitudini gruppo effettuare domande dimostrate durante
alimentari di ieri e Interviste ai interviste. pertinenti. l’attività
di oggi. nonni

4 Indagine e Riproduzione Legge ed Realizzazione 4 ore Capacità di


costruzione di un di schemi e interpreta un di schemi di eseguire con
istogramma sui tabelle codice e una sintesi precisione le
cibi più legenda. consegne date
consumati.

5 Conoscenza della Piramide Conosce Classificazione 1 ora Capacità di


piramide alimentare. l’importanza degli alimenti collaborare in
alimentare della piramide nei 5 gruppi gruppo.
alimentare. principali. Partecipazione
Individuazione Interesse
delle
caratteristiche
di una dieta
sana
6 Reperire notizie Mappa Reperisce Conoscenza Accuratezza
su prodotti locale. immagini e le dell’ambiente nell’esecuzione.
Discussione ordina circostante.
alimentari tipici cronologicamente
del posto. (ieri – oggi)

7 Realizzazione di Raccolta di Ricostruisce Prodotto finale 2 ore Autonomia


un cartellone con immagini, di praticamente le nell’organizzazione
la foto e di dati fasi del proprio lavoro
rappresentazione vari. dell’esperienza portando a termine
grafica di alcuni Cartellone vissuta l’attività proposta
dati sulle nei tempi stabiliti.
abitudini
alimentari.

LA CONSEGNA AGLI STUDENTI


Per “consegna” si intende il documento che l’équipe dei docenti/formatori presenta agli studenti, sulla base del quale
essi si attivano realizzando il prodotto nei tempi e nei modi definii, tenendo presente anche i criteri di valutazione.

1^ nota: il linguaggio deve essere accessibile, comprensibile, semplice e concreto.

2^ nota: l’Uda prevede dei compiti/problema che per certi versi sono “oltre misura” ovvero richiedono agli studenti
competenze e loro articolazioni (conoscenze, abilità, capacità) che ancora non possiedono, ma che possono
acquisire autonomamente. Ciò in forza della potenzialità del metodo laboratoriale che porta alla scoperta ed
alla conquista personale del sapere.

3^ nota: l’Uda mette in moto processi di apprendimento che non debbono solo rifluire nel “prodotto”, ma fornire
spunti ed agganci per una ripresa dei contenuti attraverso la riflessione, l’esposizione, il consolidamento di
quanto appreso.
CONSEGNA AGLI STUDENTI

Titolo UdA “Mangiare che ….bontà”

Cosa si chiede di fare:


▪ Ascoltare e comprendere letture sull’alimentazione
▪ Intervistare i nonni e i genitori sulle abitudini alimentari di quando erano piccoli.
▪ Conoscere gli alimenti e la loro disposizione sui cinque piani della piramide alimentare.
▪ Ricercare immagini per la realizzazione del cartellone finale.

In che modo:
▪ Lavorerete in modo individuale e /o in piccoli gruppi.

Quali prodotti:
▪ Realizzazione di un cartellone con la rappresentazione grafica di alcuni dati sulle abitudini
alimentari

Che senso ha:


▪ Sviluppare una coscienza alimentare che aiuti l’alunno ad essere sempre più consapevole
ed autonomo nelle scelte riguardanti benessere e salute. A tale fine ogni attività sarà
indirizzata ad instaurare e rafforzare un corretto rapporto tra alimentazione benessere-
realizzazione personale.

Tempi:
▪ Sarete impegnati dal 15 gennaio2018 al26 febbraio2018

Risorse:
▪ Avrete bisogno di: testi e immagini sull’alimentazione, materiale di facile consumo,
computer/tablet, libri e riviste, cartelloni.

Criteri di valutazione:
Capacità di:
▪ Ascoltare
▪ Partecipare
▪ Collaborare
▪ Interagire nel gruppo
▪ Confrontarsi
▪ Organizzare e presentare con ordine un lavoro
SCHEMA DELLA RELAZIONE INDIVIDUALE
DELLO STUDENTE

RELAZIONE INDIVIDUALE

• Scrivi quali erano le finalità dell’unità :“Mangiare che…bontà”

• Spiega le fasi del percorso didattico svolto

• Che cosa hai imparato da questa unità di apprendimento

• Suggerisci che cosa potete ancora migliorare

• Come valuti il lavoro da te svolto


PIANO DI LAVORO UDA
DIAGRAMMA DI GANTT

TEMPI
15/01 22/01 29/01 05/02 12/02 19/02 26/02
FA 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ 6^ 7^
SI settimana settimana settimana settimana settimana settimana settimana

7
UNITÀ DI APPRENDIMENTO

IO, GLI ALTRI E…LE REGOLE

CLASSI SECONDE
I CIRCOLO DIDATTICO DI SCAFATI
A.S. 2017/18

Comprendente:

UDA
CONSEGNA AGLI STUDENTI
PIANO DI LAVORO
SCHEMA RELAZIONE INDIVIDUALE

1
UDA

UNITA’ DI APPRENDIMENTO

Denominazione
“IO , GLI ALTRI E …. LE REGOLE”

Prodotti Cartelloni, il decalogo dei diritti e dei doveri.

Competenze chiave/competenze culturali Evidenze osservabili

COMUNICAZIONE NELLA MADRE Interviene nelle interazioni verbali in modo pertinente,


LINGUA rispettando le regole della conversazione e esprimendosi
in modo coerente, comunicando pensieri stati d’animo,
conoscenze.

Comprende messaggi verbali relativi a diverse situazioni


comunicative.

Usa il linguaggio verbale e non per comunicare

Produce semplici testi

COMPETENZE SCIENZE, MATEMATICA, Analizza e interpreta rappresentazione di dati legati al


INFORMATICA E TECNOLOGIA vissuto quotidiano, per ricavarne informazioni e prendere
decisioni.

Sa risolvere semplici problemi legati a contesti quotidiani.

Ricava informazioni da istruzioni visive ed iconiche.

Conosce i primi rudimenti relativi alle tecnologie


informatiche.

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE Usa la lingua inglese per denominare parole specifiche e
STRANIERE legate al contesto relativo all’UDA

COMPETENZE STORICO-SOCIALI E Reperisce informazioni da fonti orali, visive ( foto).


CIVICHE E GEOGRAFICHE Organizza le informazioni ( ordinare- confrontare –
collegare).
Pone domande pertinenti.

CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE Utilizza la voce e semplici strumenti per produrre


CULTURALE messaggi musicali.
Utilizza tecniche, codici ed elementi del linguaggio
iconico per creare immagini illustrative.

2
UNITA’ DI APPRENDIMENTO

SPIRITO DI INIZIATIVA Partecipa all’ attività di gruppo in modo responsabile,


collaborativo e solidale.

Rispetta le regole partecipate all’interno del gruppo.

Adotta iniziative originali, condividendole con il gruppo.

Abilità Conoscenze
(in ogni riga gruppi di abilità conoscenze (in ogni riga gruppi di conoscenze riferiti ad
riferiti ad una singola competenza) una singola competenza)
Intervenire in una conversazione o in una Lessico specifico per comprendere e descrivere
discussione di classe con pertinenza e coerenza, esperienze.
rispettando tempi e turni di parola e fornendo un
positivo contributo personale.
Leggere testi di vario tipo e trarre informazioni Lettura di testi di vario genere ed individuazione degli
elementi fondamentali.
Saper riconoscere il lessico relativo a ciò che caratterizza Scrittura e lettura disemplici testi che descrivono la
la legalità legalità, i diritti e i doveri, la difesa dei deboli, il rispetto
per l’altro….

Raccolta, classificazione e rappresentazione di dati con


Rappresentare relazioni e dati con diagrammi, schemi e grafici e tabelle
tabelle.
Rappresentare problemi con tabelle e grafici. Risoluzione di problemi

Cantare e ballare su temi musicali relativi ai diritti deiCanti a uno più voci e balli con ascolto di musiche
relative all’UDA.
bambini e delle bambine e il diritto alla vita per tutti gli
esseri viventi. Filastrocche sui diritti dei bambini
Memorizzazione del canto “La marcia dei diritti”
Elaborare creativamente produzioni personali e autentiche Utilizzo del colore e di materiali diversi per
per esprimere sensazioni ed emozioni. rappresentazioni grafiche.

Utenti destinatari
Gli alunni delle classi Seconde di Capoluogo e Mariconda

Prerequisiti Leggere e comprendere testi di vario genere.


Saper tradurre immagini visive in semplici testi.
Capacità di tradurre idee in immagini e testi
Saper Ascoltare.
Saper rispettare le consegne date.
Capacità di rappresentare con immagini le storie ascoltate.
Cantare per imitazione.
Saper distinguere i suoni grevi da quelli gioiosi.
Essere capaci di riprodurre un ritmo con il corpo e con la voce.

3
UNITA’ DI APPRENDIMENTO

Fase di 1) Introduzione dell’argomento da parte dell’insegnante che condivide con gli alunni il
applicazione percorso e l’obiettivo:
- Spiegazione e motivazione al compito;
- discussione e definizione delle modalità da utilizzare e per produrre l’elaborato
finale.
2) Visione di film e documentari, racconti orali da parte dell’insegnante e degli alunni su
esperienze relative al vissuto di bambini e condivisione della classe.
3) Rappresentazione dell’argomento con immagini e semplici testi.
4) Risoluzione di problemi.
5) Realizzazione di diagrammi di flusso
6) Apprendimento di vocaboli relative al contesto di esperienza di studio in L2
7) Osservazione e studio dell’ambiente.
8) Acquisizione di canti, inni e filastrocche.
9) Produzione grafica delle esperienze con tecniche diverse.
10) Indagine di gradimento delle attività svolte.

Tempi 6 settimane (dal 5 marzo al 16 aprile)

Esperienze attivate Lettura e ascolto di brani inerenti la tematica


Conversazioni e riflessioni sul tema in gruppo
Narrazioni sul tema.
Elaborazione di messaggi significativi, raccolta di disegni.
Memorizzare canti e filastrocche sulla tematica.
Metodologia Creare in classe un ambiente giocoso con attività sul tema per catturare l’attenzione degli
alunni e per operare scelte mirate in termini di percorsi e strategie da proporre

Risorse umane Docenti e alunni


• interne
• esterne
Strumenti Cartelloni, foto, cartoncini colorati, PC in laboratorio Informatica, musiche …

Valutazione Verrà valutata la capacità di lavorare in gruppo, la qualità degli interventi, la conoscenza dei
contenuti presentati, l’accuratezza del lavoro svolto.

4
CONSEGNA AGLI STUDENTI

Titolo: IO, GLI ALTRI E…. LE REGOLE

Cosa si chiede di fare- Introduzione da parte dell’insegnante sui ruoli all’interno del gruppo,
disegnare i propri amici, cogliendo il senso dell’accettazione, dell’accoglienza, della legalità e
dell’amore verso gli altri.

In che modo (singoli, gruppi ...)


Il lavoro si svolgerà in piccoli gruppi o in modo individuale

Quali prodotti

Si dovranno realizzare:
- Cartelloni sui diritti e doveri dei bambini

Canti e balli sulla tematica dell’UDA

Che senso ha (a cosa serve, per quali apprendimenti)


Imparare a stare insieme e confrontarsi, riconoscere il mondo dell’altro e relazionarsi con esso in
modo positivo; sviluppare relazioni positive e atteggiamenti di apertura; essere collaborativi e
disponibili con gli altri.

Tempi
Sarete impegnati in questo percorso nelle sei settimane (dal 5 marzo al 16 aprile).

Risorse (strumenti, consulenze, opportunità…)


Docenti delle classi e del Circolo

Criteri di valutazione
Valuteremo la qualità del vostro lavoro:
-se è finito e completo in tutte le sue parti;
-se è realizzato con cura: disegnato secondo le consegne, colorato in modo corretto e ordinato.
Valuteremo come avrete lavorato con i compagni. In particolare se e quanto:
-avete ascoltato;
-avete aspettato il vostro turno prima di parlare;
-avete aiutato il vostro compagno di lavoro;
Vi chiederemo di dirci come valutate il vostro lavoro:
-se è completo in tutte le sue parti;
-se è realizzato con cura: disegnato secondo le consegne, colorato in modo corretto e ordinato;
Vi chiederemo di dirci come vi siete sentiti durante questo percorso

5
PIANO DI LAVORO UDA

UNITÀ DI APPRENDIMENTO: “IO, GLI ALTRI E…LE REGOLE”


Coordinatore: Le insegnanti delle classi seconde

PIANO DI LAVORO UDA


SPECIFICAZIONE DELLE FASI

Fasi Attività Strumenti Evidenze Esiti Tempi Valutazione


osservabili
1 Introduzione Lezione Ascolta e Motivazione al 1 ora
dell’argomento frontale: comprende compito Italiano
da parte presentazione
dell’insegnante
che condivide con
gli alunni il
percorso e
l’obiettivo.

2 Visione di cartoni Il bambino Partecipa e Riferisce i propri stati 4 ore Capacità di


animati, racconti ascolta e interagisce in d’animo. Riconosce lo Storia ascolto nella
orali sui fatti organizza le modo efficace stato d’animo degli 5 ore conversazione
relativi alla idee emerse ed con i compagni. altri e li esprime in Italiano guidata.
legalità, alla espone le sue Espone oralmente modo appropriato. Sa Coinvolgimento
solidarietà, esperienze. esperienze, esprimere e nelle
all’amicizia…pro informazioni e comunicare agli altri argomentazioni
duzione di regole. opinioni emozioni, sentimenti, rispettando il
personali. argomentazioni proprio turno di
Produce semplici attraverso il parola.
testi. linguaggio verbale che
utilizza in differenti
situazioni
comunicative.
3 Rappresentazione Visione di Utilizza forme di Immagini relative ai 3 ore Coerenza,
pittorica delle immagini a pittura creativa, diritti, ai doveri dei Arte e coesione,
sensazioni fumetto sui usando in modo bambini, immagine Efficacia
procurate dai diritti, sulla funzionale il comunicative
racconti e solidarietà… colore e il tratto creatività
comunicazione
orale di pensiero
e stati d’animo.

4 Affronta e risolve Problem solving Capacità di Problemi 4 ore Capacità di


problemi risolvere matematica eseguire
problemi conteggi
semplici semplici

5 Realizza un Realizzazione di Capacità di Diagramma di flusso 2 ore Capacità di


diagramma di istogrammi realizzare Informatic rappresentare un
flusso sulle fasi diagramma flusso a diagramma di
sull’organizzazio per immagini in flusso per
ne di foto e altre gruppo. immagini
immagini collettivamente.

6
6 Apprendimento Scrittura di Conoscere il Lessico relativo alla 5 ore Rubrica di
di semplici parole semplici parole lessico relativo U.D.A. Inglese processo.
relative al all’ U.D.A.
contesto di
esperienza di
studio in L2.
7 Osservazione e Osservazione Individuare Organizzare e 2 ore Saper osservare
studio dell’ambiente. nell’osservazione rappresentare i dati Scienze e descrivere i
dell’ambiente. di esperienze raccolti. fenomeni con
concrete approccio
caratteristiche scientifico.
ambientali.
8 Acquisizione di Ascolto di canti Memorizzazione Canti a una o più voci. 3ore Capacità di
canti sulla pace, e musiche. di canti. Musica eseguire canti a
sull’amicizia e sui una o più voci e
diritti dei riprodurre suoni
bambini. ritmici.

9 Produzione Materiale di Elaborare Rappresentazioni 2 ore Sperimentare


grafica facile consumo. creativamente grafiche. Arte e strumenti diverse
dell’esperienza produzioni Immagine per realizzare il
vissuta con personali. prodotto finale.
tecniche diverse.

10 Indagine di Interviste orali e Realizzazione di Raccolta di 1 ora Partecipazione,


gradimento tabelle. schemi di sintesi. informazioni. Matematic organizzazione,
dell’attività a acquisizione ed
svolta. interpretazione
delle
informazioni.

7
PIANO DI LAVORO UDA: “IO, GLI ALTRI E…LE REGOLE”
DIAGRAMMA DI GANTT

Fasi Prima Seconda Terza Quarta Quinta Sesta


settimana settimana settimana settimana settimana settimana
1 1 ora Italiano

2 2 ore 2 ore 2 ore 1ora 2ore


Italiano Storia Italiano Italiano Storia
3 1 ora 1 ora 1 ora
Ed. Imm. Ed. Imm. Ed. Imm.

4 1 ora 1 ora 1 ora 1 ora


Matematica Matematica Matematica Matematica
5 . 1 ora 1 ora
Informat Informat. .
6 1 ora 1 ora 1 ora 1 ora 1 ora
Inglese Inglese Inglese Inglese Inglese
7 1 ora 1 ora
Scienze Scienze

8 1 ora 1 ora 1 ora


Musica Musica Musica
9 1 ora 1 ora
Ed. Imm. Ed. Imm.
10 1 ora
matematica

SCHEMA DELLA RELAZIONE INDIVIDUALE


dell’alunno

RELAZIONE INDIVIDUALE

1. Descrivi oralmente quali erano le principali finalità dell'unità: “Dalla parte dei più deboli”
2.Descrivi oralmente e brevemente le varie fasi in cui si è articolata questa unità di apprendimento.
3. Indica quale fase del lavoro ti ha particolarmente coinvolto e spiega perché.
4. Descrivi oralmente quali sono state per te le difficoltà incontrate.
5. Indica quali scoperte hai fatto e che cosa hai imparato di importante.
6. Suggerisci che cosa si potrebbe approfondire ancora su questo argomento.
7. Esprimi le tue riflessioni su questa unità.