Sei sulla pagina 1di 5

ANTIDEPRESSIVI

TRICICLICI
Dibenzoazepine:
Dibenzocicloeptadieni

-Imipramina- Tofranil -Amitriptilina- Laroxyl


con Perfenazina
-Trimipramina- Surmontil -Doxepina
-Clorimipramina- Anafranil -Protiptilina
-Desipramina- Nortimil (demetilata) -Nortriptilina-
Noritren con Flufenazina
-Maproptilina-
Ludiomil (tetraciclico)
-Dotiepina-
Proptiaden
-Amoxapina blocca
i D2 no in italia

CYP 2d6 2c19 1 A2 3 A4. si usano x os tranne anafranil.meglio darli prima di


dormire.effetti avversi sono dose dipendente.titolazione da 2 al giorno in poi. Si
legano a proteine di trasporto e danno piazzamento..vengono demetilate e
idrossilate.più tossici se non c’è il cyp 2d6 e con i suoi inibitori che sono ssri,
chinidina e celecoxib

Effetti avversi:
1-azione antimuscarinica con disturbi GI , declino cognitivo, xerostomia
xeroftalmia ,alterazione di miosi e accomodazione, peggioramento del
glaucoma, tachicardia ,costipazione e disturbi della diuresi.Evitare negli
anziani.
2-azione anti H1 e H2 con sedazione, aumento di peso ma buoni risultati
nell’ulcera peptica.no associazione con alcool e bdz
3-azione anti alfa1 e alfa2 con ipotensione ortostatica, anorgasmia e
eiaculazione retrograda.disfunzione sessuale
4-blocco recettori 5HT 1 e 2
5-blocco canali Na e K con cardiotossicità, aritmie da allungamento del QT
corretto (stessa azione di chinidina e antiaritmici di classe 1 a).No in pz con
ischemia o blocchi di conduzione ma ok in scompenso lieve.
6-riduzione della soglia delle convulsioni
7-intossicazione: crisi epilettiche, agitazione, depressione respiratoria,
ipotermia. intervenire con nitrati, lidocaina, bdz e carbone attivato
8-crisi d’astinenza con malessere ,dolori e disturbi del sonno

Interazioni: NO con L-dopa, Imao solo dopo con molta attenzione, No con ssri
alcool e antiaritmici.Pericolo sindrome serotoninrgica e da eccesso di
catecolamine.

Indicazioni: depressione maggiore soprattutto quella melanconica.no quella


atipica.Utili in ulcere da stress e enuresi notturna. L’Amitriptilina anche in
emicrania e neuropatie periferiche dolorose.Le demetilate sono socializzanti.
SSRI

Fluoxetina-Prozac
Fluvoxamina-Maveral
Paroxetina-Sereupin
Sertralina-Zoloft
Citalopram-Seropram
Escitalopram-Entact/Cipralex

Prozac: x os metabolizzato dal cyp 2d6 polimorfo che lo trasforma in


norfluoxetina metabolizzata dal cyp 3 a 4. Inibisce il suo metabolismo.si lega
alle proteine plasmatiche.emivita aumenta progressivamente.non ci sono
meccanismi di rimbalzo alla sospensione

Paroxetina: potente inibitore del sert (come tutti!) leggero bloccante


muscarinico.non somministrare con inibitori 2 d6 come codeina, antiaritmici e
risperidone. emivita breve

Fluvoxamina: metabolizzato da cyp 1 a2 3 a4 e 2c19 li inibisce tutti e 3emivita


da 2 a 24 h.
No con clozapina

Citalopram & escitalopram ben tollerati cyp 2c19 e poi 2d6

Effetti avversi:
1-agitazione (prozac)
2-sedazione
3-azione anti-colinergica (paroxetina)
4-Sintomi GI da eccesso di serotonina. Ok nel colon irritabile stitico
5-Disfunzione sessuale x attivazione 5ht 2 A
6-Aumento di peso x attivazione 5ht 2b e 1 a. il 2c che è anoressizzante risulta
down regolato e si riduce di numero
7-azione anti-aggregante piastrinica x inibizione ricaptazione serotonina
piastrinica.no con ulcera peprica
8-Parkinsonismo.La sertralina non lo fa xchè è un debole bloccante della
ricaptazione della dopamina
9-Sindrome serotoninergica con ipertermia specie se accoppiati a Imao,
oppioidi, triciclici, triptani, buspirone, linezolid, droghe.
SNRI
Inibiscono la ricaptazione di 5HT e NOR ma sono + tollerati dei triciclici e non
hanno effetti su altri recettori

Venlafaxina- Effexor
Duloxetina- Cymbalta
Nefazodone- Nefador

Venlafaxina: esistono formulazioni a rilascio sia rapido che lento x os.A bassi
dosaggi la ricaptazione di NOR è scarsa e diventa di fatto 1 SSRI. Cyp 2d6 lo
idrossila a OHvenlafaxina e poi è metabolizzato in misura minore dal cyp 3 a 4.
inibisce il cyp 2d6.
Effetti avversi: sintomi Gi, cefalea, astenia, vertigini, ipertensione x aumento di
NOR che attiva il simpatico. È dose- dipendente.Non associare agli Imao.

Duloxetina: Rimpiazza il prozac il cui brevetto è scaduto.lunga emivita. 1 sola


somministrazione-die. Stessa affinità x NOR e 5HT a tutti i dosaggi. cyp 2d6 e
lo inibisce.pochi effetti avversi.

Nefazodone:è atipico perché è un’ inibitore debole della ricaptazione ma è un


antagonista dei recettori 5HT 2 A e 3. deriva dal trazodone. Metabolizzato dal
cyp 3 a 4 che inibisce a OHnefazodone e poi a MCPP. Può provocare emicrania
x il suo agonismo verso i 5HT 2B e 2C ma non dà disturbi GI e disfunzione
sessuale.

NASSA
L’unico rappresentante è la Mirtazapina- Remeron. E’ un farmaco
noradrenergico e specificatamente serotoninergico derivato dalla MIANSERINA
che è 1 antagonista dei recettori alfa2. La mirtazapina blocca gli alfa2 sui
terminali noradrenergici e serotoninergici inibendo l’inibizione del rilascio e
quindi favorendo il rilascio di NOR e 5HT.
E’ anche antagonista 5HT 2 A e 3. Lunga emivita:1 sola somministrazione x os.
Cyp 1 a 2 , 2d6, 3 a 4. Effetti avversi: sonnolenza specie a bassi dosaggi x
blocco recettori H1. Aumento di peso, dislipidemia con aumento trigliceridi e
LDL a scapito di HDL, mielosoppressione e aumento di transaminasi.

NARI
L’unico rappresentante è la Reboxetina- Edronax. Esiste anche l’Atomoxetina
ma quella si usa x l’ADHD. Inibiscono la ricaptazione della NOR. Reboxetina
molto potente e metabolizzata dal cyp 3 a 4.si lega a proteine plasmatiche.
Effetti avversi: insonnia, iperattivazione dell’ortosimpatico con tachicardia
sudorazione stipsi e midriasi. Non somministrare in pz con ipertrofia prostatica
e vescica neurologica e non con gli Imao.

NDRI
L’unico rappresentante è il Bupropione che inibisce la ricaptazione di NOR e
DOP. Si usa x la detossificazione da fumo di sigaretta e in questo caso si
chiama Zyban, altrimenti x la depressione melanconica VS l’anedonia è il
Wellbustrin. Ottimo x la depressione stagionale e in quella resistente in
sostituzione di SSRI o in associazione con questi. Rilascio lento o immediato x
os. Cyp 2B6 lo trasforma in OHbupropione; non deve essere somministrato con
induttori come fenobarbital o carbamazepina o inibitori quali ciclofosfamide,
clopidogrel, ticlopidina ma anche paroxetina. Inibisce il cyp 2D6 anche se nn è
metabolizzato da questo quindi non si associa a TCA e SNRI. Effetti avversi:
dipendenza lieve, insonnia, riduzione della soglia delle convulsioni,
cardiotossicità, allucinazioni.

IMAO
Molto tossici e x questo sempre meno usati. Inibiscono le monoaminossidasi di
tipo A e B.
Si dividono in reversibili e irreversibili.molti sono fuori commercio.La
SELEGILINA inibisce selettivamente la MAO B e si usa nella terapia di parkinson
e alzheimer perché inibisce la degradazione della DOP. CLORGILINA inibisce la
degradazione di NOR e 5HT.
Si distinguono inibitori reversibili e irreversibili.I secondi bloccano solo la mao
A:

Reversibili: Idrazinici- Fenelzina


Idrazidici- Isocarboxazide
Ciclopropilaminici- Tranil cipromina che si accoppia al neurolettico
classico TRIFLUOPERAZINA e costituisce il Parmodalin utilizzato nella terapia
della depressione atipica psicotica. La tranilcipromina inibisce il cyp 2c9

Irreversibili: Moclobemide (AURORIX)


Cimoxatone
Toloxatone
Brefaromina

Effetti avversi: Sintomi GI, ipotensione per la mancata degradazione della DOP
in periferia che ha azione natriuretica e diuretica, ipercinesie, sindrome
serotoninergica.

Associazioni pericolose: Tiramina contenuta nei cibi favorisce il rilascio di NOR


e può provocare crisi ipertensive ed emorragia cerebrale (Cheese effect) .Non
associare con bupropione, l-dopa, oppioidi, triptani, linezolid e altri farmaci
serotoninergici. Con i tca solo dopo e mai x primi.

HYPERICUM
Erba di s.giovanni agisce bloccando la ricaptazione di NOR, 5HT, DOP, GABA,
GLUT. Può dare fototossicità e sindrome serotoninergica con ssri e imao.
Potentissimo induttore del cyp 3 a 4 e della glicoproteina P.

MELATONINA
È 1 ormone prodotto dall’epifisi molto utile nel prevenire il jet-lag perché regola
i ritmi circadiani. protegge dai radicali liberi.utile nella depressione agisce sui
recettori MT 1 e 2. è in commercio come agomelatina.