Sei sulla pagina 1di 5

Dati scientifici sull'azione biochimica

La vitamina C , nota anche come acido ascorbico , è una


vitamina idrosolubile essenziale per la normale crescita e
riparazione del tessuto connettivo , ovvero ossa,
cartilagine, vasi sanguigni e pelle.

È la chiave per un sistema immunitario forte e ben


funzionante.

Ecco come:
1 La vitamina C supporta la produzione di interferoni.
Gli interferoni vengono prodotti quando viene rilevata la
presenza di agenti patogeni.
Facilitano la capacità delle cellule di avviare difese cellulari
protettive.

2 La vitamina C migliora la funzione dei fagociti.


I fagociti sono una sorta di globuli bianchi che circondano
agenti patogeni e altre particelle pericolose. Una volta
catturati, gli intrusi vengono digeriti e neutralizzati
enzimaticamente.

3 La vitamina C si trova principalmente nei globuli


bianchi.
Alcune di queste cellule primarie del sistema immunitario
hanno livelli di vitamina C fino a 80 volte superiori a quelli
riscontrati nel plasma.

4 La vitamina C supporta la risposta immunitaria


cellulare.
Esistono 2 modi principali in cui il corpo può rispondere a
un patogeno: l'immunità anticorpale e l'immunità cellulare.
La risposta mediata dalle cellule si riferisce all'attivazione di
macrofagi, cellule killer naturali e linfociti T specifici
dell'antigene che attaccano tutto ciò che viene percepito
come un agente estraneo.

5 La vitamina C migliora la produzione di citochine


da parte dei globuli bianchi.
Le citochine sono proteine di comunicazione rilasciate da
alcuni globuli bianchi e trasmettono informazioni ad altre
cellule, promuovendo così la risposta immunitaria.

6 La vitamina C inibisce l'apoptosi di varie forme di


linfociti T.
I linfociti T sono un tipo di globuli bianchi. Sono parte
integrante del sistema di difesa immunitaria mediato dalle
cellule. La vitamina C aiuta a mantenere vive e vitali queste
importanti cellule.

7 La vitamina C migliora la produzione di ossido di


azoto da parte dei fagociti.
L'ossido di azoto è prodotto in grandi quantità in queste
cellule ed è uno dei fattori che ucciderà i patogeni catturati.

8 La vitamina C migliora la produzione di linfociti T.


Queste cellule sono essenziali per le risposte immunitarie
mediate dalle cellule e la vitamina C aiuta a moltiplicarsi in
numero.

9 La vitamina C aumenta la produzione di linfociti B.

Questi globuli bianchi producono gli anticorpi come parte


della risposta immunitaria mediata dagli anticorpi. Questi
anticorpi si formano in risposta all'introduzione iniziale di
un patogeno o antigene invasore.

10 La vitamina C inibisce la produzione di


neuraminidasi.
Alcuni virus e batteri patogeni creano la neuraminidasi, un
enzima che impedisce loro di rimanere intrappolati nel
muco, una delle linee naturali di difesa del corpo. Inibendo
la neuraminidasi, la vitamina C aiuta a ottimizzare questo
meccanismo di difesa del corpo.

11 La vitamina C supporta la produzione e l'attività


degli anticorpi.
Una buona funzione anticorpale è importante per un
sistema immunitario sano.

12 La vitamina C supporta l'attività delle cellule natural


killer.
Le cellule killer naturali sono piccoli linfociti che possono
attaccare direttamente le cellule, come le cellule cancerose,
e ucciderle

13 La vitamina C favorisce la formazione di


prostaglandine.
Le prostaglandine sono ormoni: composti che controllano
una varietà di processi fisiologici, inclusa la regolazione
della funzione delle cellule T.
14 La vitamina C supporta livelli circolari di GMP nei
linfociti.
La GMP circolare svolge un ruolo guida nella regolazione di
varie risposte fisiologiche, comprese le risposte immunitarie.
La GMP circolare è importante per la normale riproduzione
e differenziazione (specificità per scopi specifici) delle
cellule. La GMP circolare controlla anche l'azione di molti
ormoni e sembra mediare il rilassamento della muscolatura
liscia.

15 La vitamina C supporta la produzione localizzata e /


o l'interazione con il perossido di idrogeno.
La vitamina C e il perossido di idrogeno possono uccidere i
microrganismi e dissolvere i granuli protettivi di alcuni
batteri, come gli pneumococchi.

16 Una proprietà meno nota della vitamina C è che


inibisce l'istamina.
Questo effetto della vitamina C è importante per supportare
il sistema immunitario a fattori locali.

17 La vitamina C neutralizza lo stress ossidativo.

18 La vitamina C migliora e migliora la risposta


immunitaria raggiunta dalla vaccinazione.

19 La vitamina C migliora l'effetto mucolitico.


Questa proprietà aiuta a fluidificare le secrezioni grasse,
aumentando l'accesso immunitario alle infezioni.

20 La vitamina C può rendere le membrane batteriche


più permeabili ad alcuni antibiotici.
La vitamina C è un ardente sostenitore della sana funzione
immunitaria.

Il sistema immunitario dipende in larga


misura dall'assunzione di nutrienti!
La vitamina C è un antiossidante che aiuta a prevenire e
curare il raffreddore comune.
Molte infezioni portano all'attivazione di fagociti, che a loro
volta rilasciano agenti ossidanti, noti anche come forme
attive di ossigeno (ROS).

La carenza di vitamina C può portare a una ridotta


resistenza a determinati agenti patogeni, mentre un
apporto più elevato rafforza vari parametri del sistema
immunitario.