Sei sulla pagina 1di 1

LE ATTIVITÀ DELL’UOMO IN MONTAGNA

L’insediamento umano in montagna ha modificato questo paesaggio, rendendolo


urbanizzato specie lungo le valli e nei versanti esposti di più al sole e in minor pendenza.
L’agricoltura è praticata nelle zone più basse e in tutte le valli in cui si può agevolmente
lavorare il terreno.
Le maggiori coltivazioni riguardano l’orzo, le patate, le viti, la frutta e gli ortaggi.
Percorrendo le strade che attraversano questo paesaggio si possono incontrare bovini e
ovini. I pascoli d’altura, specie quelli intorno ai 2 000 metri, caratterizzano il panorama.
L’acqua, presente in abbondanza, viene utilizzata soprattutto per produrre energia
elettrica.
Le dighe e le centrali provvedono a fornire energia elettrica alle industrie e agli abitanti
della pianura.
Il turismo ha portato molto benessere ed ha incrementato il numero di posti di lavoro.
il legname viene utilizzato per costruire mobili, case, oggetti di artigianato.