Sei sulla pagina 1di 5

Respiro dell’Integrità

Rotazione dei piedi: il piede destro ruota senza staccarsi dal suolo con un movimento ad elica
che parte dall'anca, prima verso l'esterno, poi verso l'interno.
Lo stesso movimento viene fatto dal piede sinistro.
Offrire il respiro (est): le mani vengono portate entrambe sulle ginocchia e, mentre si
inala, salgono lungo il corpo fino alle spalle, esalando scendono con i palmi verso l'alto , in atto
di offerta. Poi il braccio sinistro distendendosi fa un cerchio verticale avanti-alto-indietro
con il palmo della mano piatto nel senso del movimento, per finire con un gesto di offerta
(palmo verso l’alto, mani che puntano in avanti). Lasciare la mano sinistra in questa posizione e
fare la stessa cosa col braccio destro.
Tirare l’energia verso il basso e verso l’alto(nord): le mani vicine tra loro,chiuse a pugno con
il dorso verso il basso vengono portate in alto e, esalando rapidamente, si scaglia un colpo
verso il basso col dorso dei pugni , da qui i pugni si girano volgendo il dorso verso l'alto e,
inalando rapidamente, scagliano un colpo verso l'alto, fermandosi all'altezza del centro delle
decisioni.
Spazzata con le mani(ovest): inalando, la mano sinistra si sposta alla sinistra del corpo e col
palmo rivolto verso l'alto e la punta delle dita rivolta a destra passa davanti ai centri vitali,
vicino al corpo e poi alla loro destra , quindi traccia un cerchio verso l'esterno tornando alla
sinistra del corpo , passa come prima ancora davanti al corpo fermandosi ai centri vitali di
destra; da qui, esalando, spalma l'energia sui centri di destra. Lo stesso movimento viene
ripetuto dalla mano destra.
Cerchi con le braccia (sud): entrambe le mani sono allineate alla sinistra del corpo,
all'altezza del bacino: la punta delle dita indica verso il basso,il palmo della mano sinistra
guarda avanti, quello della mano destra indietro.
Inalando, entrambe le mani tracciano un cerchio intorno al corpo passando prima a sinistra poi
sopra la testa e infine da sopra la testa alla destra del corpo;l'inalazione termina con le mani
nuovamente allineate ma al fianco destro, con il palmo destro che guarda avanti e il palmo
sinistro indietro, in maniera speculare alla posizione di partenza. Esalando, le mani passano
davanti al corpo e tornano allineate al fianco sinistro nella posizione di partenza, con il palmo
della mano sinistra che guarda avanti e quello della mano destra indietro.
Lo stesso movimento è compiuto partendo da destra fino al termine della inalazione. A questo
punto, le mani sono allineate al fianco sinistro; da qui, esalando, mentre le mani passano
davanti al corpo e vengono allineate al fianco destro, il piede destro passa davanti al sinistro
in modo che le gambe si incrocino; il movimento continua facendo perno sulla punta dei piedi e
ruotando il corpo di 180° a sinistra mentre le mani passano nuovamente davanti al corpo dal
fianco destro al fianco sinistro e terminano allineate nella solita posizione (la punta delle dita
indica verso il basso,il palmo della mano sinistra guarda avanti, quello della mano destra
indietro); qui termina l'esalazione e il passo.
Vento del Nord

Il vento del nord è forte e diretto. Può essere freddo o caldo. È collegato al centro delle
decisioni.

1) Piedi paralleli, il ds comincia a girare (verso l’esterno) appoggiandosi su tutto il suo


perimetro e si va sollevando a spirale finchè si alza tutta la gamba a un certo punto la
spirale si ferma (dopo circa tre giri) e inverte il senso verso l’interno, partendo dalla gamba
sollevata si va abbassando (come tornando indietro) finendo col piede a terra; poi la stessa
cosa si fa con gamba e piede sinistro. Quando sta finendo la spirale verso l’interno col sn ,
si continua nello stesso senso (orario) muovendo il disco basso e la spirale sale lungo la spina
dorsale, inspirando ed espirando rilassiamo le spalle indietro. Riprendiamo il movimento del
disco basso nel senso opposto; il movimento sale lungo la spina dorsale, quindi inspirando ed
espirando rilassiamo le spalle in avanti
2) Si sollevano le braccia a t con gli avambracci piegati con i palmi che guardano a terra come
per stimolare le scapole, in questa posizione si piega il tronco a sn (inspirando) e a ds
(inspirando), poi si spingono gli avambracci e le mani in fuori che sono girate con i palmi
verso l’esterno (come nell’intento) con la sn (inspirando) poi con la ds (inspirando)
3) Posizione di tensegrità, le braccia si estendono frontalmente pugni chiusi palmi a terra,
espirando colpiscono giù altezza dei centri vitali con il dorso del pugno mentre ci si abbassa
leggermente, è un colpo che si da decisi con gli avambracci e i pugni . Inspirando ci alziamo
leggermente avambracci e pugni girano di 180°e colpiscono all’altezza del centro di
decisioni. Questo passo va ripetuto per 3 volte. Schiena sempre diritta
4) Tre calcetti molto rapidi e decisi per gamba, prima sn poi ds verso quella opposta.
5) Passo avanti con la sinistra mentre le braccia colpiscono davanti al corpo con i gomiti (pugni
chiusi) , passo con la destra e i gomiti colpiscono come prima. Passo avanti con la sn ,con la
ds si danno 3 calci in diagonale bassi (verso sn) alla fine del terzo il piede ds rimane avanti
e ci si bilancia dondolando avanti e indietro alzando anche la punta lentamente per tre
volte, poi si fa un calcio volante caricando con la sn e calciando con la destra.
6) la gamba sn scavalca verso ds mentre ci si gira di 90° a destra , calcio laterale con la ds ,
pugno avanti sn ,pugno avanti ds e mano sn avanti afferra energia, mano ds taglia in
diagonale dall’alto a sn verso il basso a ds, mentre ci si sposta lateralmente scivolando
verso ds, e ripetiamo ancora taglio e scivolata laterale; (il pugno sinistro è rimasto sempre
avanti ) la mano ds afferra da dietro e si posiziona accanto all’altro pugno ma con il palmo
verso l’alto.
7) il pugno ds torna dietro e ci giriamo di 180° verso ds seguendolo e diamo 3 pugni diagonali
col sinistro sul centro vitale ds. , la mano sn afferra ancora dietro e ci giriamo di 180°verso
sn facendo sempre perno sulla sn e 3 pugni col ds sul centro vitale sinistro.
8) braccio destro apre a ds (col pugno) e ci giriamo di 90° verso ds rimanendo gamba ds
avanti mentre le braccia s’incrociano sul petto e colpiscono aprendosi verso i lati, avanti col
ds e le braccia colpiscono, piedi paralleli e le braccia colpiscono ancora.
9) le mani a pugno (col medio che fuoriesce) colpiscono tra le ginocchia fino al suolo poi si
alzano inspirando mani aperte palmo in giù braccia estese le portiamo verso il petto ed
espirando le abbassiamo altezza disco basso.
Vento dell’Est

1) inspirando le mani spazzano dalle ginocchia in su lungo il corpo per poi offrire in avanti espirando.
2) Braccio sinistro inspirando fa un giro indietro per poi offrire avanti espirando. Il destro ripete
3) passo avanti con gamba ds e braccio destro ripete come in 2.
4) mano ds fa un cerchio orizzontale al di sopra della testa ,palmo aperto.
5) passo avanti col ds e subito dopo mano ds colpisce davanti all’altezza testa.
6) passo avanti col ds e con le mani si rimescolano le fibre all’altezza del centro vitale ds. Ripetere
un’altra volta.
7) mano destra scatta un colpo in su partendo dalla spalla col tallone della mano verso l’alto.
8) ds – sn – ds spazzano davanti al corpo a cerchi interni (come in tracking energie) mentre si gira di
90° a sn.
mani all’altezza del centro del corpo, mano destra col palmo verso il basso dà una gomitata a destra,
come se col palmo pulisse una superficie,poi si gira con il palmo in su e verso ds prosegue in un giro
esterno tutto intorno al corpo di 180° circa raccogliendo, poi torno alla posizione di partenza.
9) Sn – ds – sn le mani spazzano in avanti (come in 8 all’inizio) mentre ci si gira di 180° a sn. La mano
sn palmo giù , il gomito sn esce e rientra, palmo in su e il gomito esce e rientra.
10) Destra e poi sinistra spazzano avanti in cerchi interni mentre ci si gira di 90°a sn.
11) Formiamo la testa con la destra mano aperta palmo esteso, poi col tallone delle mani le spalle sn-
ds, e più in basso ancora sn-ds (questi sono colpi veloci e precisi)
12) piede sn indietro mano sn spazza in avanti col braccio esteso (come salutando), in un scatto passo
indietro con la destra e la mano destra colpisce avanti col palmo aperto (come una freccia) e poi
spazza avanti come ha fatto prima sn, passo indietro sn e la mano sn colpisce avanti con palmo aperto.
I piedi tornano paralleli.
13) ancora uguale a 11.
14) passo indietro con la sn e con la mano sn tagliamo l’energia lateralmente e poi passo indietro con
la ds e tagliamo l’energia con la mano ds e ci giriamo di 180° rimanendo con gamba destra avanti
15) passo avanti sn e le mani aperte, braccia s’incrociano giù di fronte al corpo e tagliano verso
l’esterno, e passo ds la mani ripetono,e poi piedi paralleli e mani ripetono.
Vento del Sud

Il vento del sud porta la rigenerazione della Terra. Parla direttamente all’utero delle donne e agli
uomini attraverso la loro connessione con la Terra. Collegato al Sognare.
La parte sdraiata può essere fatta anche in piedi.

1) bilanciamento del corpo sin-des avanti-indietro, con l’attenzione sui piedi sentendo la
terra.
2) per 3 volte , mani al centro del corpo inspiriamo comprimendo il perineo, espiriamo
abbasandoci flettendo le ginocchia.
3) con le due mani insieme palmi rivolti verso il basso sentiamo l’energia intorno a noi da
sin verso des e ritorno
4) per 3 volte. mani a destra palmo contro palmo spazzano verso sin e ritorno, intanto
piede sin spazza strisciando la palla dell’alluce verso des
5) come in 4 ma invertendo il senso.
6) mani a des girano sopra la testa a sin e spazzano avanti verso des, intanto piede destro
spazza verso sin e ci si gira di 180°
7) mani a sin sopra la testa spazzano da des a sin intanto piede sin spazza a des e ci si
gira ancora di 180° verso des.
8) Si ripette come in 4, e quando finisce si va giù girando a spirale di 360°
9) Sdraiati a pancia in su mani a sin girano sopra la testa verso destra da qui spazzano
verso sin mentre giriamo il corpo verso des, mano sin estesa mano des sul lato sin del
corpo si respira profondamente per tre volte. Ginocchio sin a terra e spalle a terra, il più
possibile
10) Come in 9 ma invertendo ilsenso.
11) A pancia in su braccio sin alzato e rotoliamo 3 volte avanti indietro verso sin.
12) Come 11 ma invertendo il senso
13) A pancia in su con le mani a pugno prendiamo le fibbre al centro del corpo e tiriamo su
le ginocchia, pugno des arrotola le fibbre sul ginocchio(antiorario) poi sul piede-
malleolo(orario)e ancora ginocchio(antiorario). Sinistra ripete sul lato sin con i sensi
opposti. Pugni vanno al centro corpo , le gambe scendono e si fa un respiro col perineo.
14) Le gambe si aprono a farfalla le piante si toccano e le braccia ai lati del corpo braccia
apoggiate abbambracci alzati mani leggermente chiuse, si fanno 3 respiri profondi. Si
portano le mani al centro un altro respiro,e ci si giri verso des alzandoci poi a spirale per
rimanere ancora verso sud.
15) Finisce con i primi 3 passi del est.
Vento dell’Ovest
Il vento dell’ovest è in relazione con le nostre emozioni e con la milza.

1) posizione di tens. Mano sn palmo in su (inspirando) da sn verso ds compie un cerchio


orizzontale di fronte al corpo e poi gira tornando indietro per poi tornare a destra,
espirando si spalma l’energia sul centro vitale ds. La mano ds ripete tutto in senso opposto.
2) passo avanti col destro e la mano ds ripete come in 1)
3) col piede ds avanti braccio sn esteso la mano sn fa un movimento come salutando, e di
scatto passo avanti col sn e braccio ds colpisce di fronte con indice e medio estesi, dopo la
mano si apre e fa quel movimento come salutando, e ancora scatta il piede ds avanti e
braccio sn colpisce con indice e medio estesi.
4) piedi paralleli e entrambe le mani scattano avanti dorso contro dorso all’altezza del viso
(siamo leggermente chinati) inspirando separiamo le mani lentamente come aprendo una
fessura, passo avanti col sn entriamo nella fessura ci giriamo a sn di 180° facendo perno
sulla sn
5) mani al centro, respiro , braccio destro sopra la testa con la mano accanto l’orecchio sn, e
la mano sn fa lo stesso movimento che in 1) ma molto più lentamente. Dopo le mani invertono
i ruoli.
6) ci si siede a spirale facendo un giro e mezzo (540°) , la mano sn passa di fronte a gli occhi
da ds a sn , gli occhi si chiudono e restiamo in silenzio per un tempo a piacere. Apriamo gli
occhi e inspirando giriamo il volto verso sn poi espiriamo verso ds con visione panoramica,
arrivati in fondo a ds ci alziamo (aiutati dal braccio sn) in una spirale di 1 giro (360°)
7) passo indietro col sn e si appoggia il dorso della mano sn sulla tempia sn, il braccio ds è
proteso avanti con medio e indice estesi. Passo indietro col ds (gamba sn davanti) e dorso
mano ds su tempia ds , il braccio sn è proteso avanti con indice e medio estesi. Giriamo a ds
di 180° il piede ds ritorna davanti e le mani invertono le posizioni.
8) lentamente mano sn aperta va avanti palmo in fuori e destra la segue e raggiunge, mani
dorso contro dorso apriamo la fessura e inspirando passo avanti col ds e ci giriamo a ds di
180° facendo perno sul ds.
9) piedi paralleli , passo indietro col sn e mano ds avanti con indice e medio disegna un piccolo
infinito toccando il centro, passo indietro ds e infinito con mano sn. Passo indietro sn e
piedi paralleli e spalmo l’energia con indice medio sui centri vitali dietro e avanti .