Sei sulla pagina 1di 72

Set Domande

GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA DEL
TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Generato il 11/09/2018 11:53:26


N° Domande Aperte 97
N° Domande Chiuse 301
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Indice
Indice Lezioni .......................................................................................................................... p. 2
Lezione 001 ............................................................................................................................. p. 4
Lezione 003 ............................................................................................................................. p. 9
Lezione 004 ............................................................................................................................. p. 11
Lezione 005 ............................................................................................................................. p. 12
Lezione 006 ............................................................................................................................. p. 13
Lezione 007 ............................................................................................................................. p. 15
Lezione 009 ............................................................................................................................. p. 17
Lezione 011 ............................................................................................................................. p. 19
Lezione 012 ............................................................................................................................. p. 21
Lezione 013 ............................................................................................................................. p. 23
Lezione 014 ............................................................................................................................. p. 25
Lezione 015 ............................................................................................................................. p. 26
Lezione 016 ............................................................................................................................. p. 27
Lezione 017 ............................................................................................................................. p. 28
Lezione 019 ............................................................................................................................. p. 30
Lezione 020 ............................................................................................................................. p. 31
Lezione 021 ............................................................................................................................. p. 33
Lezione 022 ............................................................................................................................. p. 37
Lezione 023 ............................................................................................................................. p. 39
Lezione 024 ............................................................................................................................. p. 40
Lezione 025 ............................................................................................................................. p. 41
Lezione 026 ............................................................................................................................. p. 42
Lezione 027 ............................................................................................................................. p. 43
Lezione 028 ............................................................................................................................. p. 44
Lezione 029 ............................................................................................................................. p. 46
Lezione 030 ............................................................................................................................. p. 47
Lezione 031 ............................................................................................................................. p. 48
Lezione 032 ............................................................................................................................. p. 50
Lezione 033 ............................................................................................................................. p. 51
Lezione 034 ............................................................................................................................. p. 52
Lezione 035 ............................................................................................................................. p. 53
Lezione 036 ............................................................................................................................. p. 55
Lezione 037 ............................................................................................................................. p. 56
Lezione 038 ............................................................................................................................. p. 57
Lezione 039 ............................................................................................................................. p. 58
Lezione 040 ............................................................................................................................. p. 59

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 2/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 041 ............................................................................................................................. p. 60


Lezione 042 ............................................................................................................................. p. 62
Lezione 043 ............................................................................................................................. p. 64
Lezione 045 ............................................................................................................................. p. 65
Lezione 046 ............................................................................................................................. p. 66
Lezione 047 ............................................................................................................................. p. 67
Lezione 048 ............................................................................................................................. p. 68

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 3/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 001
01. Quale delle seguenti affermazioni relative ai profughi ambientali è esatta?

Lasciano il loro paese perché il clima del loro paese è inadatto all'agricoltura

Lasciano il loro paese per sfuggire a un ambiente sociale ostile

Lasciano il loro paese per sfuggire ai rigori del clima invernale

Lasciano il loro paese perché eventi naturali hanno reso invivibili le loro terre

02. Quale dei seguenti possibili benefici NON sono frutto degli investimenti stranieri in un paese?

Il sostegno alle piccole imprese locali

Un aumento dell'occupazione

L'aumento dei flussi di denaro

Il trasferimento di tecnologia

03. Nello sviluppo delle proprie tesi i neo-malthusiani tralasciano

La capacità di carico

Tutte e tre

La innovazioni tecnologiche

L'insicurezza alimentare

04. Un cartogramma della popolazione è...

Una carta che mostra la densità della popolazione

Una carta che rappresenta le dimensioni di uno stato in proporzione alla sua popolazione

Un grafico che mostra la crescita o la diminuzione della popolazione nel tempo

Un grafico a torta che rappresenta la popolazione della Terra suddivisa per paese

05. Quale delle seguenti affermazioni NON è una critica mossa alla lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità Unesco?

Non sempre i siti che fanno parte della lista sono accessibili al pubblico

I profitti generati dal turismo dei siti della lista non rimangono alle comunità locali

La lista esprime un pregiudizio eurocentrico

Non può esistere un "patrimonio mondiale"

06. Quale di queste affermazioni è inesatta?

L'espansione delle città non ha come conseguenza il consumo di territorio

Il territorio è l'insieme di interazioni dei soggetti tra loro e con i contesti ambientali

Il rapporto delle società con l'ambiente è un rapporto di territorialità

La territorialità negativa ha come scopo la difesa

07. Un buon esempio di regione funzionale può essere rappresentato da

L'area di utenza di un canale televisivo locale

Un'area caratterizzata da un'alta percentuale di laureati

Una ricca comunità residenziale

La regione Campania

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 4/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. Quale delle seguenti affermazioni NON descrive una caratteristica del GIS?

Il GIS produce da solo i dati georeferenziati

Il GIS può usare dati vettori o dati raster

Il GIS permette di unire attributi a dati spaziali

Il GIS può mettere in relazione la densità di un insediamento con la sua altitudine

09. Quale dei seguenti termini NON è comunemente associato al GPS?

Posizione assoluta

Servizi basati sulla localizzazione

Navigazione

Spazi relazionali

10. Quale dei seguenti concetti è più strettamente associato allo spazio relativo?

Voli aerei

Ricevitore GPS

Regioni formali

Commercio tra due città

11. Quale delle seguenti affermazioni relative ai luoghi è falsa?

Il termine luogo è sinonimo di paesaggio

Ogni luogo ha un'unica ubicazione assoluta

La posizione geografica di un luogo non è soggetta a variazioni

Lo studio dei luoghi può cominciare dall'analisi delle caratteristiche del sito

12. La globalizzazione e la compressione spazio-temporale influiscono sulla nostra percezione della/e:

Cultura

Regioni

Distanza assoluta

Distanza relativa

13. Il trasferimento di potere dallo Stato centrale verso realtà territoriali di scala inferiore al suo interno è definito

Separatismo

Auto-determinazione

Autonomia

Decentramento

14. La lingua del mondo parlata dal maggior numero di persone è

l'italiano

il russo

il cinese

l'inglese

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 5/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

15. Un elevato indice di mascolinità in una popolazione indica:

Che anche il tasso di crescita naturale è elevato

Che il numero delle femmine è superiore a quello dei maschi

Che il numero dei maschi è superiore a quello delle femmine

Che nel futuro ci si deve aspettare un elevato indice di dipendenza

16. Quali dei seguenti termini non può essere utilizzato per descrivere il sapere locale?

Orale

Monolitico

Immateriale

In evoluzione

17. Quando pensiamo a come le diverse scale influenzano la nostra vita quotidiana, facciamo riferimento alla:

scala cartografica

scala grafica

scala geografica

scala matematica

18. A quale delle seguenti teorie sugli impatti della globalizzazione si può ricondurre il concetto di non luogo?

Omogeneizzazione

Diffusione

Polarizzazione

Glocalizzazione

19. Quale dei seguenti elementi NON si può considerare un fattore chiave per l'affermazione della globalizzazione?

Lo sviluppo di leggi che facilitano il commercio

La crescita della popolazione mondiale

La ricerca di mercati globali da parte del capitalismo

Le innovazioni tecnologiche

20. Quale dei seguenti termini NON è associato a una bassa fecondità?

Utilizzo dei metodi contraccettivi

Istruzione

Matrimonio in giovane età

Alfabetizzazione

21. Si può parlare di ...... quando i confini di uno Stato coincidono con quelli di una nazione

Stato multinazionale

Stato-nazione

Stato

Nazione

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 6/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

22. Una città con più di 10 milioni di abitanti può essere chiamata

Megalopoli

Area metropolitana

Mega-città

Metroplex

23. La differenza dell'ecosistema urbano dalla maggioranza degli ecosistemi naturali è

Un costante squilibrio energetico con l'ambiente esterno

La presenza dell'uomo

La mancanza di elementi naturali

La mancanza di vegetali

24. I primi scambi a livello mondiale furono favoriti

dall'aumento della popolazione mondiale

dai mutamenti climatici

dallo sviluppo delle ferrovie

dalle conquiste coloniali europee

25. Quale tra le seguenti affermazioni relative alla migrazioni in Italia è esatta

Gli immigrati regolari in Italia sono il 40% dela popolazione totale

Il fattore principale dell'immigrazione in Italia è il forte sviluppo delle attività terziarie

Il saldo migratorio italiano è positivo

L'Italia è sempre stato un paese importatore di mano d'opera

26. Il termine .... Si riferisce alle zone della terra favorevoli alla vita

biomassa

ecosistema

ambiente

biosfera

27. Il capitale naturale include tutti gli elementi seguenti, eccetto...

il PIL

le risorse non rinnovabili

la biodiversità terrestre

le risorse rinnovabili

28. Quasi la metà degli abitanti della Terra parla una lingua che appartiene alla famiglia linguistica

Sino tibetana

Afro asiatica

Austronesiana

Indo-europea

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 7/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

29. Quale delle seguenti regioni del mondo è caratterizzata dalla "fuga dei cervelli" e da flussi migratori diretti da sud a nord?

America del Nord

Africa

Europa

Emirati arabi

30. Testo Domanda

31. Definire cosa si intende per "agricoltura di sussistenza" e "agricoltura di mercato"

32. Definire il concetto di sviluppo sostenibile

33. Illustrare cosa si intende per "degrado ambientale"

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 8/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 003
01. ?Una cartografia tematica che rappresenta la popolazione nelle regioni italiane nel 2010, può essere classificata come

Nessuna delle precedenti

?Quantitativa, analitica, dinamica

?Quantitativa, analitica, statica

?Qualitativa, sintetica, dinamica

02. ?Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale della popolazione anziana

Carta tematica qualitativa

Cartogramma a mosaico

Nessuna delle precedenti

Ortofoto

03. ?Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale della disoccupazione

Ortofoto

Nessuna delle precedenti

Carta tematica qualitativa

Cartogramma a mosaico

04. ?Una cartografia tematica che rappresenta l'andamento dei laureati tra il 1995 e il 2005, può essere classificata come

Nessuna delle precedenti

?Quantitativa, analitica, dinamica

?Quantitativa, analitica, statica

?Qualitativa, sintetica, dinamica

05. ?Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale del prodotto interno lordo pro-capite

Cartogramma a mosaico

Carta tematica qualitativa

Ortofoto

Nessuna delle precedenti

06. ?Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale dell'indice di sviluppo umano

Carta tematica qualitativa

Cartogramma a mosaico

Ortofoto

Nessuna delle precedenti

07. ?A parità di dimensioni della cartografia estratta, con quale scala è possibile rappresentare una porzione di territorio più grande?

1:50.000

1:25.000

1:150.000

1:100.000

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 9/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. ?Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale del prodotto interno lordo

Ortofoto

Carta tematica qualitativa

Nessuna delle precedenti

Cartogramma a mosaico

09. ?Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale dell'occupazione

Cartogramma a mosaico

Carta tematica qualitativa

Ortofoto

Nessuna delle precedenti

10. ?A parità di dimensioni della cartografia estratta, con quale scala è possibile rappresentare una porzione di territorio più piccola?

1:150.000

1:25.000

1:100.000

1:50.000

11. ?Cosa rappresenta la "Tabula peutingeriana"?

Una carta geografica di epoca romana

Una tavoletta assiro-babilonese

Una carta geografica di epoca medievale

Una incisione rupestre

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 10/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 004
01. ?"L'uomo è un prodotto della superficie terrestre. Ciò non significa solamente che esso è figlio della terra, polvere della sua polvere, ma che la terra lo ha
generato, nutrito, stabilito i suoi obiettivi, diretto i suoi pensieri (e che) il temperamento, la cultura, la religione, le pratiche economiche e la vita sociale sono tutte
derivabili dalle influenze ambientali". A quale tra le correnti di pensiero geografiche è riconducibile questo passaggio?

Riduzionismo

Possibilismo

Determinismo

Relativismo

02. ?"L'uomo è un prodotto della superficie terrestre. Ciò non significa solamente che esso è figlio della terra, polvere della sua polvere, ma che la terra lo ha
generato, nutrito, stabilito i suoi obiettivi, diretto i suoi pensieri (e che) il temperamento, la cultura, la religione, le pratiche economiche e la vita sociale sono tutte
derivabili dalle influenze ambientali". A quale tra le correnti di pensiero geografiche è riconducibile questo passaggio?

Nessuna delle precedenti

Determinismo

Relativismo

Possibilismo

03. ?L'azione umana che determina una trasformazione fisica del territorio è definita

Denominazione

Reificazione

Destrutturazione

Strutturazione

04. ?L'azione umana che determina l'attribuzione di un nome a una parte del territorio è definita

Denominazione

Destrutturazione

Strutturazione

Reificazione

05. ?"L'uomo è un prodotto della superficie terrestre. Ciò non significa solamente che esso è figlio della terra, polvere della sua polvere, ma che la terra lo ha
generato, nutrito, stabilito i suoi obiettivi, diretto i suoi pensieri (e che) il temperamento, la cultura, la religione, le pratiche economiche e la vita sociale sono tutte
derivabili dalle influenze ambientali". A quale tra le correnti di pensiero geografiche è riconducibile questo passaggio?

Possibilismo

Nessuna delle precedenti

Riduzionismo

Relativismo

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 11/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 005
01. ?In geografia, il concetto di distanza...

?E' esclusivamente relativa ai costi di trasporto

?E' strettamente legata alla misurazione delle distanze sulla carta

?Può riguardare la distanza fisica nello spazio, ma anche il tempo e il costo

?E' esclusivamente relativa al tempo

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 12/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 006
01. ?L'azione umana che determina una trasformazione fisica del territorio è definita

Reificazione

Strutturazione

Denominazione

Destrutturazione

02. ?L'azione umana che determina l'attribuzione di un nome a una parte del territorio è definita

Destrutturazione

Denominazione

Reificazione

Strutturazione

03. ?In geografia, il concetto di distanza...

?E' esclusivamente relativa al tempo

?E' strettamente legata alla misurazione delle distanze sulla carta

?E' esclusivamente relativa ai costi di trasporto

?Può riguardare la distanza fisica nello spazio, ma anche il tempo e il costo

04. Secondo la nomenclatura NUTS, il livello NUTS 3...

corrisponde in italia alla scala provinciale

corrisponde in italia alla scala comunale

corrisponde in italia alla scala regionale

corrisponde in italia ad aggregazioni di regioni

05. Secondo la nomenclatura NUTS, il livello NUTS 2...

corrisponde in italia alla scala comunale

corrisponde in italia alla scala regionale

corrisponde in italia ad aggregazioni di regioni

corrisponde in italia alla scala provinciale

06. Secondo la nomenclatura NUTS, il livello NUTS 1...

corrisponde in italia alla scala comunale

corrisponde in italia ad aggregazioni di regioni

corrisponde in italia alla scala regionale

corrisponde in italia alla scala provinciale

07. I sistemi locali del lavoro sono

aggregazioni di territori comunali definiti in base ai flussi di pendolarismo

aggregazioni di territori comunali definiti in base ad accordi transfrontalieri

aggregazioni di territori comunali definiti in base ad accordi sindacali

aggregazioni di territori comunali definiti in base ad accordi tra regioni

08. Cosa sono gli atti territorializzanti?

09. Quali sono le limitazioni imposte allo spazio-tempo secondo Haggett?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 13/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

10. Spiegare cosa si intende per scala in senso "amministrativo"

11. Spiegare cosa si intende per scala in senso "intuitivo"

12. Spiegare cosa si intende in geografia per "distanza" e come può essere interpretata

13. Spiegare cosa si intende per scala in senso "cartografico"

14. Cosa si intende per scala in senso tecnico-amministrativo?

15. Cosa si intende per scala in senso intuitivo?

16. Cosa si intende per scala in senso cartografico?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 14/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 007
01. Quale tra le seguenti non è riconducibile alla logica "cartesiana"?

Olismo

Causalità

Esaustività

Evidenza

02. Quale tra le seguenti è riconducibile all'approccio "sistemico"?

Evidenza

Riduzionismo

Esaustività

Teleologia

03. Per i geografi della scuola tedesca di inizio '900 l'oggetto di studio principale della ricerca geografica è

la geografia urbana

l'impronta che gli uomini impongono al paesaggio

la conservazione del paesaggio

l'impronta del clima sul comportamento umano

04. Quale tra le seguenti non è riconducibile alla logica "cartesiana"?

Esaustività

Pertinenza

Causalità

Riduzionismo

05. ?"L'uomo è un prodotto della superficie terrestre. Ciò non significa solamente che esso è figlio della terra, polvere della sua polvere, ma che la terra lo ha
generato, nutrito, stabilito i suoi obiettivi, diretto i suoi pensieri (e che) il temperamento, la cultura, la religione, le pratiche economiche e la vita sociale sono tutte
derivabili dalle influenze ambientali". A quale tra le correnti di pensiero geografiche è riconducibile questo passaggio?

Relativismo

Possibilismo

Determinismo

Nessuna delle precedenti

06. Quale tra le seguenti non è riconducibile alla logica "cartesiana"?

Teleologia

Evidenza

Riduzionismo

Esaustività

07. Quale tra le seguenti è riconducibile all'approccio "sistemico"?

Riduzionismo

Causalità

Pertinenza

Esaustività

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 15/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. ?"L'uomo è un prodotto della superficie terrestre. Ciò non significa solamente che esso è figlio della terra, polvere della sua polvere, ma che la terra lo ha
generato, nutrito, stabilito i suoi obiettivi, diretto i suoi pensieri (e che) il temperamento, la cultura, la religione, le pratiche economiche e la vita sociale sono tutte
derivabili dalle influenze ambientali". A quale tra le correnti di pensiero geografiche è riconducibile questo passaggio?

Possibilismo

Determinismo

Relativismo

Riduzionismo

09. Quale tra le seguenti è riconducibile all'approccio "sistemico"?

Esaustività

Olismo

Evidenza

Causalità

10. ?"L'uomo è un prodotto della superficie terrestre. Ciò non significa solamente che esso è figlio della terra, polvere della sua polvere, ma che la terra lo ha
generato, nutrito, stabilito i suoi obiettivi, diretto i suoi pensieri (e che) il temperamento, la cultura, la religione, le pratiche economiche e la vita sociale sono tutte
derivabili dalle influenze ambientali". A quale tra le correnti di pensiero geografiche è riconducibile questo passaggio?

Riduzionismo

Relativismo

Nessuna delle precedenti

Possibilismo

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 16/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 009
01. Il concetto di "paesaggio simbolico" è stato introdotto da

Ratzel

Sample

Friedman

Cosgrove

02. Se si descrive il paesaggio dall'esterno, in modo oggettivo, si sta studiando...

Nessuna delle precedenti

Il sistema utilizzatore

Il sistema produttore

Il sistema del paesaggio visibile

03. Se si descrive l'uso che gli uomini fanno delle caratteristiche del paesaggio, si sta studiando...

Il sistema del paesaggio visibile

Il sistema utilizzatore

Il sistema produttore

Nessuna delle precedenti

04. Se si fa riferimento a ciò che del paesaggio è visibile all'occhio umano, si sta studiando...

Nessuna delle precedenti

Il sistema produttore

Il sistema del paesaggio visibile

Il sistema utilizzatore

05. Il concetto di "paesaggio simbolico" è stato introdotto da

Ritter

Cosgrove

Ratzel

Vidal de la Blache

06. Lo studioso del paesaggio italiano ha ha classificato i paesaggi umani in base alle loro trasformazioni è

Turri

Burri

Sensini

Sestini

07. Lo studioso del paesaggio italiano rappresentante della posizione determinista è

Sensini

Lannutti

Sestini

Biasutti

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 17/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. Lo studioso del paesaggio italiano che ne ha definito i "tipi" è

Sensini

Biasutti

Lannutti

Sestini

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 18/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 011
01. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata nel

2000

2001

1999

1998

02. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata da

Comitato delle Regioni

Unione europea

Parlamento europeo

Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa

03. ?Nella descrizione del concetto di paesaggio si è parlato di "sistema produttore", che fa riferimento a:

?Gli elementi soggettivi di percezione del paesaggio

Gli elementi percettivi del paesaggio

?Gli elementi estetici del paesaggio

?Gli elementi oggettivi del paesaggio

04. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata nel

1997

2000

1998

1999

05. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata nel

2000

2002

2001

2003

06. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata da

Commissione europea

Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa

Corte di Giustizia delle Comunità europee

Unione europea

07. ?Il principale elemento di novità introdotto dalla Convenzione europea del paesaggio è

?Aver sancito l'importanza dei paesaggi del quotidiano, oltre a quelli eccezionali

?Aver messo al centro il concetto di sviluppo sostenibile

?L'essere stata adottata dal Consiglio d'Europa

Aver definito il concetto di paesaggio

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 19/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata nel

1999

2002

2001

2000

09. Illustrare i contenuti della "Convenzione europea del paesaggio"

10. Dare una definizione geografica di "paesaggio"

11. In che senso il paesaggio può essere considerato una risorsa?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 20/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 012
01. ?La "cultura popolare"...

?è un gruppo di persone che, in un determinato luogo, si considerano "comunità"

?include popolazioni eterogenee, è tipicamente urbana e cambia rapidamente

?è un gruppo di persone che, in luoghi diversi, si considerano "comunità"

?include una popolazione omogenea, è tipicamente rurale, è coesa nei tratti culturali

02. La "cultura locale"...

?è un gruppo di persone che, in un determinato luogo, si considerano "comunità"

?è un gruppo di persone che, in luoghi diversi, si considerano "comunità"

?include una popolazione omogenea, è tipicamente rurale, è coesa nei tratti culturali

?include popolazioni eterogenee, è tipicamente urbana e cambia rapidamente

03. ?Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale della popolazione anziana

Cartogramma a mosaico

Carta tematica qualitativa

Nessuna delle precedenti

Ortofoto

04. Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale del prodotto interno lordo pro-capite

Nessuna delle precedenti

Cartogramma a mosaico

Carta tematica qualitativa

Ortofoto

05. La "cultura locale"...

?include una popolazione omogenea, è tipicamente rurale, è coesa nei tratti culturali

?include popolazioni eterogenee, è tipicamente urbana e cambia rapidamente

?è un gruppo di persone che, in un determinato luogo, si considerano "comunità"

?è un gruppo di persone che, in luoghi diversi, si considerano "comunità"

06. ?Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale della disoccupazione

Carta tematica qualitativa

Cartogramma a mosaico

Nessuna delle precedenti

Ortofoto

07. ?Cosa rappresenta la "Tabula peutingeriana"?

Una tavoletta assiro-babilonese

Una carta geografica di epoca medievale

Una incisione rupestre

Una carta geografica di epoca romana

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 21/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. ?Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale del prodotto interno lordo

Carta tematica qualitativa

Cartogramma a mosaico

Nessuna delle precedenti

Ortofoto

09. ?Una cartografia tematica che rappresenta l'andamento dei laureati tra il 1995 e il 2005, può essere classificata come

?Qualitativa, sintetica, dinamica

Nessuna delle precedenti

?Quantitativa, analitica, dinamica

?Quantitativa, analitica, statica

10. ?Una cartografia tematica che rappresenta la popolazione nelle regioni italiane nel 2010, può essere classificata come

?Quantitativa, analitica, statica

Nessuna delle precedenti

?Quantitativa, analitica, dinamica

?Qualitativa, sintetica, dinamica

11. ?A parità di dimensioni della cartografia estratta, con quale scala è possibile rappresentare una porzione di territorio più piccola?

1:100.000

1:50.000

1:150.000

1:25.000

12. ?A parità di dimensioni della cartografia estratta, con quale scala è possibile rappresentare una porzione di territorio più grande?

1:100.000

1:25.000

1:150.000

1:50.000

13. ?Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale dell'occupazione

Nessuna delle precedenti

Cartogramma a mosaico

Ortofoto

Carta tematica qualitativa

14. ?Indicare la modalità di rappresentazione cartografica ritenuta più idonea per illustrare la distribuzione territoriale dell'indice di sviluppo umano

Carta tematica qualitativa

Ortofoto

Cartogramma a mosaico

Nessuna delle precedenti

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 22/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 013
01. Il concetto di "paesaggio simbolico" è stato introdotto da

Sample

Cosgrove

Friedman

Ratzel

02. Da un punto di vista istituzionalista gli organi dello Stato e gli uffici pubblici possono essere definiti

consuetudini

istituzioni formali

istituzioni sociali

Nessuna delle precedenti

03. La definizione di G. Hodgson di "sistemi stabili e duraturi di radicate regole sociali e convenzioni, che strutturano le relazioni tra gli individui", fa
riferimento al concetto di

luogo

istituzioni

spazio

territori

04. ?Il principale elemento di novità introdotto dalla Convenzione europea del paesaggio è

?Aver messo al centro il concetto di sviluppo sostenibile

?L'essere stata adottata dal Consiglio d'Europa

Aver definito il concetto di paesaggio

?Aver sancito l'importanza dei paesaggi del quotidiano, oltre a quelli eccezionali

05. Se si descrive il paesaggio dall'esterno, in modo oggettivo, si sta studiando...

Il sistema produttore

Il sistema utilizzatore

Nessuna delle precedenti

Il sistema del paesaggio visibile

06. Se si descrive l'uso che gli uomini fanno delle caratteristiche del paesaggio, si sta studiando...

Il sistema del paesaggio visibile

Nessuna delle precedenti

Il sistema utilizzatore

Il sistema produttore

07. Se si fa riferimento a ciò che del paesaggio è visibile all'occhio umano, si sta studiando...

Il sistema utilizzatore

Nessuna delle precedenti

Il sistema produttore

Il sistema del paesaggio visibile

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 23/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. ?Nella descrizione del concetto di paesaggio si è parlato di "sistema produttore", che fa riferimento a:

?Gli elementi estetici del paesaggio

?Gli elementi oggettivi del paesaggio

Gli elementi percettivi del paesaggio

?Gli elementi soggettivi di percezione del paesaggio

09. Il concetto di "paesaggio simbolico" è stato introdotto da

Ratzel

Vidal de la Blache

Cosgrove

Ritter

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 24/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 014
01. Lo studioso del paesaggio italiano ha ha classificato i paesaggi umani in base alle loro trasformazioni è

Turri

Sestini

Sensini

Burri

02. Lo studioso del paesaggio italiano che ne ha definito i "tipi" è

Lannutti

Sestini

Sensini

Biasutti

03. Lo studioso del paesaggio italiano rappresentante della posizione determinista è

Sensini

Biasutti

Lannutti

Sestini

04. ?Il concetto di "regione turistica" indica

?Un territorio dotato di caratteri turistici peculiari, che consentono di disinguerlo da territori adiacenti

?Un territorio dove sono tradizionalmente presenti attività turistiche

Una piccola regione alpina

?Una regione particolarmente specializzata nel settore turistico (es. la Valle d'Aosta)

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 25/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 015
01. ?Quale di questi paesi era meta abituale del "Gran Tour"?

Gran Bretagna

Italia

Stati Uniti

Canada

02. ?Quale di questi paesi era meta abituale del "Gran Tour"?

Italia

Grecia

Portogallo

Spagna

03. ?Quale di questi paesi era meta abituale del "Gran Tour"?

Indonesia

Mongolia

India

Italia

04. Cosa si intende per "cineturismo"?

05. Cosa si intende per "turismo culturale"?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 26/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 016
01. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata nel

2000

2001

2003

2002

02. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata da

Unione europea

Comitato delle Regioni

Parlamento europeo

Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa

03. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata da

Commissione europea

Unione europea

Corte di Giustizia delle Comunità europee

Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa

04. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata nel

2001

2002

2000

1999

05. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata nel

1999

1998

2001

2000

06. La Convenzione europea del paesaggio è stata adottata nel

1997

1998

2000

1999

07. In che senso il paesaggio può essere considerato una risorsa?

08. Illustrare i contenuti della "Convenzione europea del paesaggio"

09. Cosa si intende per "Patrimonio mondiale dell'umanità"?

10. Dare una definizione geografica di "paesaggio"

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 27/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 017
01. Quale tra le seguenti NON è una lingua ufficiale dell'Unione europea

Finlandese

Svedese

Norvegese

Danese

02. Quale tra le seguenti NON è una lingua ufficiale dell'Unione europea

Macedone

Sloveno

Romeno

Bulgaro

03. Quale tra le seguenti NON è una lingua ufficiale dell'Unione europea

Moldavo

Slovacco

Sloveno

Ungherese

04. Quale tra le seguenti NON è una lingua minoritaria riconosciuta in italia

Croato

Barese

Greco

Albanese

05. il concetto di "lingue che sono [...] tradizionalmente usate in un certo territorio di uno Stato dagli abitanti di uno Stato che, rappresentano un gruppo
numericamente più piccolo del resto della popolazione e, [...] diverse dalle lingue ufficiali dello Stato", fa riferimento a

lingue regionali

lingue locali

lingue nazionali

lingue minoritarie

06. il concetto di "lingue praticate dagli abitanti di uno Stato che non possono essere associate ad una particolare zona geografica", fa riferimento a

lingue nazionali

lingue minoritarie

lingue non territoriali

lingue locali

07. ?La "cultura popolare"...

?è un gruppo di persone che, in luoghi diversi, si considerano "comunità"

?è un gruppo di persone che, in un determinato luogo, si considerano "comunità"

?include popolazioni eterogenee, è tipicamente urbana e cambia rapidamente

?include una popolazione omogenea, è tipicamente rurale, è coesa nei tratti culturali

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 28/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. Quale tra le seguenti NON è una lingua minoritaria riconosciuta in italia

Ladino

Sloveno

Veneto

Friulano

09. La "cultura locale"...

?è un gruppo di persone che, in un determinato luogo, si considerano "comunità"

?include popolazioni eterogenee, è tipicamente urbana e cambia rapidamente

?include una popolazione omogenea, è tipicamente rurale, è coesa nei tratti culturali

?è un gruppo di persone che, in luoghi diversi, si considerano "comunità"

10. Quale tra le seguenti NON è una lingua minoritaria riconosciuta in italia

Francoprovenzale

Occitano

Catalano

Ligure

11. Le lingue ufficiali dell'Unione europea sono

14

34

24

12. Le lingue ufficiali dell'Unione europea sono

34

14

24

44

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 29/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 019
01. ?Studiando l'evoluzione storica del rapporto tra popolazione urbana e popolazione rurale si nota che

?Popolazione urbana e rurale sono rimaste stabili nel tempo

?La popolazione rurale ha progressivamente superato quella urbana

Nessuna delle precedenti

?La popolazione urbana ha progressivamente superato quella rurale

02. Il settore secondario comprende

il commercio, la pubblica amministrazione, i servizi alle imprese, i servizi pubblici e privati alle famiglie

l'industria manifatturiera

l'agricoltura, la pesca, lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo

le attività di ricerca e sviluppo, la formazione, gli attori bancari e della finanza

03. Il settore quaternario comprende

l'industria manifatturiera

il commercio, la pubblica amministrazione, i servizi alle imprese, i servizi pubblici e privati alle famiglie

l'agricoltura, la pesca, lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo

le attività di ricerca e sviluppo, la formazione, gli attori bancari e della finanza

04. Si prevede che nel 2050 la popoazione urbana sarà

il 70 per cento della popolazione mondiale

il 30 per cento della popolazione mondiale

il 50 per cento della popolazione mondiale

il 90 per cento della popolazione mondiale

05. Il settore primario comprende

l'industria manifatturiera

le attività di ricerca e sviluppo, la formazione, gli attori bancari e della finanza

il commercio, la pubblica amministrazione, i servizi alle imprese, i servizi pubblici e privati alle famiglie

l'agricoltura, la pesca, lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo

06. Il settore terziario comprende

l'industria manifatturiera

il commercio, la pubblica amministrazione, i servizi alle imprese, i servizi pubblici e privati alle famiglie

le attività di ricerca e sviluppo, la formazione, gli attori bancari e della finanza

l'agricoltura, la pesca, lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo

07. Spiegare i fattori push e pull del processo di urbanizzazione

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 30/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 020
01. Le lingue ufficiali dell'Unione europea sono

34

14

24

02. ?Le economie di urbanizzazione sono

?I settori caratteristici delle economie urbane

?I vantaggi di costo derivanti dalla localizzazione nella città

Nessuna delle precedenti

?I cambiamenti nella rendita dei territori urbani

03. Le lingue ufficiali dell'Unione europea sono

44

24

34

14

04. Quale tra le seguenti NON è una lingua ufficiale dell'Unione europea

Danese

Norvegese

Svedese

Finlandese

05. Quale tra le seguenti NON è una lingua ufficiale dell'Unione europea

Romeno

Bulgaro

Sloveno

Macedone

06. Quale tra le seguenti NON è una lingua ufficiale dell'Unione europea

Moldavo

Ungherese

Slovacco

Sloveno

07. il concetto di "lingue che sono [...] tradizionalmente usate in un certo territorio di uno Stato dagli abitanti di uno Stato che, rappresentano un gruppo
numericamente più piccolo del resto della popolazione e, [...] diverse dalle lingue ufficiali dello Stato", fa riferimento a

lingue minoritarie

lingue nazionali

lingue regionali

lingue locali

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 31/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. il concetto di "lingue praticate dagli abitanti di uno Stato che non possono essere associate ad una particolare zona geografica", fa riferimento a

lingue nazionali

lingue locali

lingue non territoriali

lingue minoritarie

09. Quale tra le seguenti NON è una lingua minoritaria riconosciuta in italia

Francoprovenzale

Occitano

Ligure

Catalano

10. Quale tra le seguenti NON è una lingua minoritaria riconosciuta in italia

Sloveno

Veneto

Ladino

Friulano

11. Quale tra le seguenti NON è una lingua minoritaria riconosciuta in italia

Barese

Albanese

Greco

Croato

12. Indicare l'ordine corretto delle fasi del ciclo di vita della città

urbanizzazione, suburbanizzazione, disurbanizzazione, riurbanizzazione

urbanizzazione, disurbanizzazione, riurbanizzazione, suburbanizzazione

disurbanizzazione, urbanizzazione, suburbanizzazione, riurbanizzazione

riurbanizzazione, urbanizzazione, suburbanizzazione, disurbanizzazione

13. Cosa si intende per "lingua minoritaria"?

14. Studiando la geografia delle lingue si parla, tra l'altro, di "dialetti" e di "toponimi". Di cosa si tratta?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 32/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 021
01. ?In termini di funzioni urbane, Ginevra e Strasburgo possono essere definite come

?Città specializzate in funzioni direzionali

Nessuna delle precedenti

?Città specializzate in funzioni industriali

?Città specializzate in funzioni culturali

02. Manchester è un esempio di

città turistica

città portuale

città mineraria

città industriale

03. Genova è un esempio di

città portuale

città industriale

città turistica

città mineraria

04. Lille è un esempio di

città portuale

città industriale

città mineraria

città turistica

05. Duisburg è un esempio di

città industriale

città mineraria

città turistica

città portuale

06. Dortmund è un esempio di

città industriale

città mineraria

città turistica

città portuale

07. Montreaux è un esempio di

città turistica

città industriale

città portuale

città mineraria

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 33/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. Venezia è un esempio di

città industriale

città mineraria

città portuale

città turistica

09. Rotterdam è un esempio di

città turistica

città mineraria

città portuale

città industriale

10. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale dell'agglomerazione urbana corrisponde al livello

macro-regionale

micro-regionale

regionale

Nessuna delle precedenti

11. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale della regione corrisponde al livello

micro-regionale

regionale

macro-regionale

Nessuna delle precedenti

12. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale della regione funzionale urbana corrisponde al livello

regionale

micro-regionale

Nessuna delle precedenti

macro-regionale

13. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale del vicinato corrisponde al livello

micro-regionale

Nessuna delle precedenti

macro-regionale

regionale

14. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale dell'area intercontinentale corrisponde al livello

macro-regionale

micro-regionale

regionale

Nessuna delle precedenti

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 34/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

15. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale del quartiere corrisponde al livello

macro-regionale

Nessuna delle precedenti

regionale

micro-regionale

16. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale della città corrisponde al livello

micro-regionale

macro-regionale

regionale

Nessuna delle precedenti

17. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale dell'area continentale corrisponde al livello

micro-regionale

Nessuna delle precedenti

macro-regionale

regionale

18. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale dell'insieme di stati corrisponde al livello

micro-regionale

Nessuna delle precedenti

macro-regionale

regionale

19. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale dello stato corrisponde al livello

Nessuna delle precedenti

macro-regionale

regionale

micro-regionale

20. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale dell'aggregato di regioni corrisponde al livello

macro-regionale

Nessuna delle precedenti

micro-regionale

regionale

21. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale del comune corrisponde al livello

Nessuna delle precedenti

macro-regionale

regionale

micro-regionale

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 35/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

22. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale della provincia corrisponde al livello

Nessuna delle precedenti

macro-regionale

micro-regionale

regionale

23. In termini di portata delle funzioni urbane, l'ambito territoriale dell'area metropolitana corrisponde al livello

regionale

Nessuna delle precedenti

micro-regionale

macro-regionale

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 36/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 022
01. Bassa densità, grande estensione, sprawl sono caratteristiche delle città

asiatiche

nord americane

sud americane

europee

02. ?L'urbanizzazione nell'Unione europea si caratterizza per

?Una distribuzione omogenea delle città in tutto il territorio della UE

?Una distribuzione disomogenea, nella quale le città si concentrano nella parte centrale del continente

Nessuna delle precedenti

?Una distribuzione disomogenea, nella quale le città si concentrano nei paesi più grandi

03. Densità, forma compatta e presenza di un centro storico sono caratteristiche delle città

sud americane

nord americane

europee

asiatiche

04. La FUA Functional Urban Area o Area urbana funzionale è definita sulla base

del pendolarismo per motivi di lavoro

della struttura dei sistemi di trasporto

della morfologia del terreno

della densità di popolazione

05. Nelle "carte anamorfiche" la dimensione di un territorio è disegnata in base

alla distanza tra i paralleli

a un dato statistico selezionato dal cartografo

alla superficie

alla proiezione di Mercatore

06. La popolazione dell'Europa rappresenta circa

il 21 per cento della popolazione mondiale

il 31 per cento della popolazione mondiale

l'11 per cento della popolazione mondiale

il 41 per cento della popolazione mondiale

07. La popolazione dell'Europa rappresenta circa

il 21 per cento della popolazione mondiale

il 31 per cento della popolazione mondiale

l'1 per cento della popolazione mondiale

l'11 per cento della popolazione mondiale

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 37/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. La maggior parte della popolazione vive

in Europa

nell'emisfero australe

nell'emisfero boreale

nessuno dei precedenti, essendo uniformemente distribuita tra i due emisferi

09. Indicare la percentuale approssimativa di terre emerse anecumeniche

25 per cento

30 per cento

20 per cento

35 per cento

10. Indicare la percentuale approssimativa di terre emerse anecumeniche

5 per cento

10 per cento

20 per cento

15 per cento

11. La MUA Morphological Urban Area o Area urbana morfologica è definita sulla base

della struttura dei sistemi di trasporto

della densità di popolazione

della morfologia del terreno

del pendolarismo per motivi di lavoro

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 38/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 023
01. Quando prevale una grande capitale che controlla i flussi di capitali, la produzione culturale e l'innovazione economica e sociale, come nel caso francese e
spagnolo, si parla di

megalopoli

regione urbana funzionale

articolazione primaziale

struttura policentrica

02. Prospettiva elitistica, rendita fondiaria, proprietà immobiliare sono elementi chiave del modello

city as a growth machine

regime urbano

Nessuna delle precedenti

governance

03. Coalizioni economiche, maggioranze elettorali, sostegno a un'agenda politica urbana sono elementi chiave del modello

Nessuna delle precedenti

city as a growth machine

governance

regime urbano

04. Pluralismo, partenariato pubblico-privato, integraione, sono elementi chiave del modello

Nessuna delle precedenti

regime urbano

governance

city as a growth machine

05. ?Nel modello della "governance" l'attenzione si concentra su

?L'imposizione di scelte da parte dei governi locali

Nessuna delle precedenti

?La costruzione di strategie da parte degli attori privati

?La costruzione di partenariati tra attori pubblici e privati

06. Cosa sono e cosa rappresentano le "piramidi delle età"?

07. Illustrare la logica del modello della "city as a growth machine"

08. Illustrare la logica del modello della "governance"

09. Illustrare la logica del modello del "regime urbano"

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 39/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 024
01. Cosa sono le "piramidi delle età"?

02. Cosa si intende per "transizione demografica"?

03. Cosa sono le migrazioni coatte?

04. Dare una definizione di "politica urbana" proponendo un esempio

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 40/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 025
01. Quale tra i seguenti NON può essere considerato tra i grandi trend urbani attualmente in atto alla scala globale?

pressione migratoria

trasformazione dei settori industiali

globalizzazione della produzione culturale

rischio naturale

02. Quale tra i seguenti NON può essere considerato tra i grandi trend urbani attualmente in atto alla scala globale?

trasformazione dei settori industiali

globalizzazione della produzione culturale

contrazione dei diritti individuali

rischio naturale

03. Quale tra i seguenti NON può essere considerato tra i grandi trend urbani attualmente in atto alla scala globale?

trasformazione dei settori industiali

fuga dei cervelli

rischio naturale

globalizzazione della produzione culturale

04. Dare una definizione di "competitività urbana"

05. Discutere alcuni tra i "mega-trend" urbani attualmente osservabili

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 41/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 026
01. Si prevede che nel 2050 la popoazione urbana sarà

il 50 per cento della popolazione mondiale

il 30 per cento della popolazione mondiale

il 90 per cento della popolazione mondiale

il 70 per cento della popolazione mondiale

02. Discutere alcuni fattori che rappresentano le sfide per le città del futuro

03. Quali sono le caratteristiche principali delle città nei paesi in via di sviluppo?

04. Quali sono le caratteristiche principali delle "città in contrazione"?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 42/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 027
01. Quali sono stati gli elementi principali nelle politiche urbane per la città di Chicago?

la creazione di un distretto specializzato nella medicina e la cooperazione pubblico-privato

l'accessibilità delle residenze e l'inserimento di elementi architettonici di pregio

l'internazionalizzazione, i settori ad alta tecnologia e dell'audiovisivo

il ruolo delle università locali e il coinvolgimento degli attori nelle politiche

02. Quali sono stati gli elementi principali nelle politiche urbane per la città di Montreal?

l'accessibilità delle residenze e l'inserimento di elementi architettonici di pregio

l'internazionalizzazione, i settori ad alta tecnologia e dell'audiovisivo

la creazione di un distretto specializzato nella medicina e la cooperazione pubblico-privato

il ruolo delle università locali e il coinvolgimento degli attori nelle politiche

03. Il settore primario comprende

l'agricoltura, la pesca, lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo

le attività di ricerca e sviluppo, la formazione, gli attori bancari e della finanza

il commercio, la pubblica amministrazione, i servizi alle imprese, i servizi pubblici e privati alle famiglie

l'industria manifatturiera

04. Il settore secondario comprende

le attività di ricerca e sviluppo, la formazione, gli attori bancari e della finanza

l'industria manifatturiera

il commercio, la pubblica amministrazione, i servizi alle imprese, i servizi pubblici e privati alle famiglie

l'agricoltura, la pesca, lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo

05. Il settore terziario comprende

il commercio, la pubblica amministrazione, i servizi alle imprese, i servizi pubblici e privati alle famiglie

l'industria manifatturiera

l'agricoltura, la pesca, lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo

le attività di ricerca e sviluppo, la formazione, gli attori bancari e della finanza

06. Il settore quaternario comprende

le attività di ricerca e sviluppo, la formazione, gli attori bancari e della finanza

l'agricoltura, la pesca, lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo

il commercio, la pubblica amministrazione, i servizi alle imprese, i servizi pubblici e privati alle famiglie

l'industria manifatturiera

07. Quali sono stati gli elementi principali nelle politiche urbane per la città di Pittsburgh?

il ruolo delle università locali e il coinvolgimento degli attori nelle politiche

l'internazionalizzazione, i settori ad alta tecnologia e dell'audiovisivo

l'accessibilità delle residenze e l'inserimento di elementi architettonici di pregio

la creazione di un distretto specializzato nella medicina e la cooperazione pubblico-privato

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 43/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 028
01. Manchester è un esempio di

città industriale

città mineraria

città turistica

città portuale

02. Lille è un esempio di

città mineraria

città industriale

città portuale

città turistica

03. Duisburg è un esempio di

città mineraria

città portuale

città industriale

città turistica

04. Dortmund è un esempio di

città industriale

città mineraria

città turistica

città portuale

05. Genova è un esempio di

città portuale

città turistica

città mineraria

città industriale

06. Quali sono stati gli elementi principali nelle politiche urbane per la città di Buffalo?

l'accessibilità delle residenze e l'inserimento di elementi architettonici di pregio

l'internazionalizzazione, i settori ad alta tecnologia e dell'audiovisivo

la creazione di un distretto specializzato nella medicina e la cooperazione pubblico-privato

il ruolo delle università locali e il coinvolgimento degli attori nelle politiche

07. Rotterdam è un esempio di

città mineraria

città industriale

città portuale

città turistica

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 44/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. Montreaux è un esempio di

città turistica

città portuale

città mineraria

città industriale

09. Venezia è un esempio di

città portuale

città mineraria

città industriale

città turistica

10. Quali sono le caratteristiche principali del contesto urbano di Detroit?

11. Proporre sinteticamente alcune caratteristiche essenziali della geografia (contemporanea) delle città europee

12. Quali sono i principali fattori che spiegano le dinamiche di urbanizzazione?

13. Come si possono sintetizzare i fattori che determinano la crescita delle città?

14. Perché in tema di urbanizzazione si parla di una "crescita senza precedenti"?

15. Illustrare alcuni esempi nord-americani di politiche per la competitività urbana

16. Spiegare cosa si intende per "funzione urbana", anche proponendo alcuni esempi

17. Cosa sono le "politiche urbane"?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 45/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 029
01. Quali sono stati gli elementi principali nelle politiche urbane per la città di Hamburg?

il miglioramento delle reti di trasporto, il supporto alle piccole e medie imprese, la cultura

la riqualificazione delle aree urbane dismesse e la sostenibilità

la riqualificazione delle aree urbane dismesse e lo sviluppo delle relazioni transfrontaliere

l'apertura ai mercati internazionali e l'uso intenso dei fondi UE

02. Quali sono stati gli elementi principali nelle politiche urbane per la città di Lyon?

l'apertura ai mercati internazionali e l'uso intenso dei fondi UE

il miglioramento delle reti di trasporto, il supporto alle piccole e medie imprese, la cultura

la riqualificazione delle aree urbane dismesse e lo sviluppo delle relazioni transfrontaliere

la riqualificazione delle aree urbane dismesse e la sostenibilità

03. Quali sono stati gli elementi principali nelle politiche urbane per la città di Malmo?

la riqualificazione delle aree urbane dismesse e lo sviluppo delle relazioni transfrontaliere

l'apertura ai mercati internazionali e l'uso intenso dei fondi UE

il miglioramento delle reti di trasporto, il supporto alle piccole e medie imprese, la cultura

la riqualificazione delle aree urbane dismesse e la sostenibilità

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 46/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 030
01. Il modello di von Thünen riguarda

il settore secondario

i servizi alle imprese

i servizi alle famiglie

il settore primario

02. Nel modello di von Thünen quando la distanza è pari a 0

la rendita è minima

la rendita è nulla

Nessuna delle precedenti

la rendita è massima

03. Nel modello di von Thünen

la rendita è funzione lineare crescente della quantità venduta

la rendita è funzione lineare decrescente della distanza

la rendita è funzione lineare crescente della distanza

la rendita è funzione lineare crescente del prezzo

04. ?Sulla base dei casi di studio analizzati potremmo dire che l'impatto del cambiamento economico nelle città europee è meno forte rispetto a quelle statunitensi
perché...

?Perché le città europee hanno tradizioni economiche più antiche

?Perché le città europee hanno goduto di programmi di finanziamento specifici da parte dei governi e della UE

Nessuna delle precedenti

?Perché le città europee hanno maggiori vocazioni turistiche

05. Quali sono stati gli elementi principali nelle politiche urbane per la città di Gdansk?

il miglioramento delle reti di trasporto, il supporto alle piccole e medie imprese, la cultura

la riqualificazione delle aree urbane dismesse e lo sviluppo delle relazioni transfrontaliere

l'apertura ai mercati internazionali e l'uso intenso dei fondi UE

la riqualificazione delle aree urbane dismesse e la sostenibilità

06. Come si calcolano i costi di trasporto nel modello di Weber?

07. Quali sono le ipotesi fondamentali del modello di Von Thunen?

08. Illustrare alcuni esempi europei di politiche per la competitività urbana

09. Quali sono le caratteristiche peculiari delle città dell'Europa centro-orientale?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 47/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 031
01. ?Il "Village" a New York City e la "Barceloneta" a Barcellona sono due esempi di

?Gentrification

?Governance

?Growth machine

Gated community

02. Il modello di Weber riguarda

il settore primario

i servizi alle famiglie

il settore secondario

i servizi alle imprese

03. Un ruolo centrale della pubblica amministrazione e un coinvolgimento forte degli attori locali e della popolazione, oltre ad anche investitori privati è tipico
della

rigenerazione urbana

rivoluzione urbana

riqualificazione urbana

ristrutturazione urbana

04. Progetti improntati all'immissione di nuove funzioni nelle aree urbane sono tipici della

ristrutturazione urbana

riqualificazione urbana

rivoluzione urbana

rigenerazione urbana

05. Nel modello di Weber il costo di trasporto

dipende dalle caratteristiche dello spazio

cresce proporzionalmente all'aumentare della distanza

decresce proporzionalmente all'aumentare della distanza

dipende dal mezzo di trasporto utilizzato

06. Nella città, attività di trasformazione fisica, ma accompagnate anche da progetti di sviluppo socio-economico, sono tipiche della

rigenerazione urbana

riqualificazione urbana

ristrutturazione urbana

rivoluzione urbana

07. I risparmi di costo che le imprese ottengono grazie al fatto di essere, in molte, le une vicino alle altre sono definiti

economie di costo

economie di varietà

economie di agglomerazione

economie di scala

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 48/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. Un ruolo sostanzialmente passivo, di lassaiz-faire, da parte della pubblica amministrazione è tipico della

rivoluzione urbana

rigenerazione urbana

ristrutturazione urbana

riqualificazione urbana

09. Il coinvolgimento dei capitali privati, interessati ai possibili profitti determinati dalla crescita nei valori fondiari, è tipico nella

rivoluzione urbana

ristrutturazione urbana

rigenerazione urbana

riqualificazione urbana

10. Trasformazione delle aree dismesse, restauro dei centri storici, bonifica, sono attività tipiche della

riqualificazione urbana

rigenerazione urbana

rivoluzione urbana

ristrutturazione urbana

11. Definire cosa si intende per "riqualificazione urbana"

12. Definire cosa si intende per "rigenerazione urbana"

13. Spiegare la differenza tra "rigenerazione urbana" e "riqualificazione urbana"

14. Illustrare sinteticamente le caratteristiche essenziali del modello di Weber

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 49/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 032
01. Nel modello di Christaller la distanza massima che il consumatore è disposto a percorrere per ottenere un dato servizio è definita

portata

soglia

area di mercato

prezzo

02. Il modello di Christaller riguarda

il settore secondario

il settore primario

i servizi alle imprese

i servizi alle famiglie

03. Nel modello di Christaller

il prezzo effettivo del servizio è funzione lineare crescente della domanda

il prezzo effettivo del servizio è funzione lineare decrescente della distanza

il prezzo effettivo del servizio è funzione lineare crescente della distanza

il prezzo effettivo del servizio è funzione lineare crescente della quantità venduta

04. Nel modello di Christaller

la quantità domandata del servizio è funzione lineare crescente della distanza

la quantità domandata del servizio è funzione lineare inversa della distanza

la quantità domandata del servizio è funzione lineare crescente del prezzo

Nessuna delle precedenti

05. Nel modello di Christaller quando la distanza è pari a 0

la quantità domandata è nulla

la quantità domandata è massima

Nessuna delle precedenti

la quantità domandata non è in relazione con la distanza

06. Cosa sono le funzioni urbane "terziarie o quaternarie"?

07. Cosa si intende per "economie di agglomerazione"?

08. Quali sono le ipotesi fondamentali del modello di Christaller?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 50/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 033
01. Nell'ambito della scienza delle relazioni spaziali la distanza-tempo è una distanza di tipo

politico

fisico

funzionale

cartografico

02. ?La cultura nella città contemporanea può essere vista come

?Una funzione urbana che contribuisce all'attrattività e alla competitività della città

?Una funzione urbana dedicata allo sviluppo del settore turistico

?Una funzione urbana che deve essere sostenuta con sussidi pubblici

Nessuna delle precedenti

03. ?Scienziati, insegnanti, scrittori, artisti, designer, architetti... fanno parte della

Classe urbana

Classe creativa

Classe centrale

Classe agiata

04. Nell'ambito della scienza delle relazioni spaziali la distanza-costo è una distanza di tipo

fisico

cartografico

funzionale

politico

05. ?Le "3T" di Richard Florida significano

?Talento, Tecnologia, Tolleranza

Tessile, Turismo, Tecnologia

?Turismo, Trasporti, Territorio

?Torino, Toronto, Tokyo

06. Dare una definizione di "classe creativa" e spiegare per quale motivo è importante per le città

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 51/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 034
01. Per la teoria dei grafi la densità del grafo è

il numero di vertici isolati

il numero di vertici collegati

il numero dei collegamenti presenti nel grafo rispetto al numero massimo di collegamenti possibili

il numero dei vertici presenti nel grafo rispetto al numero massimo di collegamenti possibili

02. Per la teoria dei grafi la distanza è

la distanza-tempo

la distanza-costo

la somma dei vertici

il numero di legami che collegano due punti

03. Per la teoria dei grafi la dimensione del grafo è

il numero di vertici collegati

il numero dei collegamenti

il numero dei vertici

il numero di vertici isolati

04. Per la teoria dei grafi l'ordine del grafo è

il numero dei vertici

il numero dei collegamenti

il numero di vertici isolati

il numero di vertici collegati

05. Perché in tema di urbanizzazione si parla di una "crescita senza precedenti"?

06. Quali persone fa parte della "classe creativa" e perché sono importanti per le città?

07. Come si possono sintetizzare i fattori che determinano la crescita delle città?

08. Cosa si intende per "funzione urbana"?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 52/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 035
01. La rete urbana del Veneto è un esempio di

rete urbana gerarchica

rete urbana diffusa

rete urbana densa

rete urbana policentrica

02. La rete urbana della Francia è un esempio di

rete urbana policentrica

rete urbana densa

rete urbana gerarchica

rete urbana diffusa

03. La rete urbana dei Paesi Bassi è un esempio di

rete urbana diffusa

rete urbana gerarchica

rete urbana densa

rete urbana policentrica

04. La rete urbana del Lazio è un esempio di

rete urbana diffusa

rete urbana densa

rete urbana policentrica

rete urbana gerarchica

05. La rete urbana dell'Emilia-Romagna è un esempio di

rete urbana densa

rete urbana gerarchica

rete urbana policentrica

rete urbana diffusa

06. Il tasso di dipendenza per età si calcola come

proporzione della popolazione con 65 anni e oltre sulla popolazione totale

proporzione della popolazione con 65 anni e oltre sulla popolazione tra 16 e 64 anni

proporzione della popolazione con meno di 16 anni sulla popolazione tra 16 e 64 anni

proporzione della popolazione con 65 anni e oltre sulla popolazione cone meno di 16 anni

07. La rete urbana del Piemonte è un esempio di

rete urbana policentrica

rete urbana densa

rete urbana gerarchica

rete urbana diffusa

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 53/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. ?Sula base dei dati a disposizione, l'immigrazione in Italia è

?In linea con la media europea

?Inferiore alla media europea

Nessuna delle precedenti

?Superiore alla media europea

09. ?Il tasso di dipendenza per età anziana rappresenta

?La quota di popolazione con 65 anni e oltre sul totale della popolazione

?La quota di popolazione con 65 anni e oltre rispetto a quella con 0-14 anni

?La quota di popolazione con 65 anni e oltre sulla popolazione attiva (15-64 anni)

Nessuna delle precedenti

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 54/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 036
01. Quali sono i principali effetti negativi dell'invecchiamento della popolazione?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 55/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 037
01. ?Per quanto riguarda i consumi e le spese dei cittadini senior, si nota che in media

?Essi tendono a spendere meno dei cittadini giovani nei settori della cultura e dell'istruzione

?Essi tendono a spendere meno rispetto ai cittadini più giovani

?Essi tendono a spendere più dei cittadini giovani nei settori della cultura e dell'istruzione

Nessuna delle precedenti

02. ?Si osserva che negli Stati Uniti e non solo i cittadini "senior" più istruiti e benestanti...

?Tendono a non cambiare il luogo di resdienza

Si trasferiscono all'estero

Nessuna delle precedenti

?Si trasferiscono nel centro delle città

03. Quali sono i principali possibili impatti economici positivi dell'invecchiamento della popolazione nelle città?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 56/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 038
01. Proporre alcuni esempi di politiche realizzate nelle città statunitensi per determinare un impatto economico positivo dell'invecchiamento della popolazione

02. Proporre alcuni esempi di politiche realizzate nelle città europee per determinare un impatto economico positivo dell'invecchiamento della popolazione

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 57/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 039
01. ?L'università della Terza età in alcune città della Francia e dell'Europa centro-orientale

Nessuna delle precedenti

?Si sostiene grazie alle istituzioni religiose

?Si sostiene grazie alle iscrizioni degli studenti senior

?Si sostiene grazie ai sussidi statali

02. Proporre alcuni esempi di politiche realizzate nelle città italiane per determinare un impatto economico positivo dell'invecchiamento della popolazione

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 58/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 040
01. Cosa si intende per "artistic dividend", concetto introdotto da Markusen e King?

l'impatto economico delle attività artistiche e culturali sull'economia regionale

la presenza di attività artistiche concentrate solo in aree specifiche delle città

la presenza di attività artistiche diffuse in ogni area della città

il reddito ottenuto dagli artisti

02. Quali sono le caratteristiche principali del contesto urbano di Bilbao?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 59/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 041
01. Secondo la tassonomia elaborata da C. Guala, la America's Cup è un esempio di:

Evento speciale economico

Evento speciale politico

Evento speciale sportivo

Mega evento

02. Secondo la tassonomia elaborata da C. Guala, le Fiere internazionali sono un esempio di:

Evento speciale economico

Mega evento

Evento speciale politico

Evento speciale sportivo

03. Secondo la tassonomia elaborata da C. Guala, il Summit internazionale G8 è un esempio di:

Evento speciale sportivo

Evento speciale economico

Mega evento

Evento speciale politico

04. Secondo la tassonomia elaborata da C. Guala, il Salone dell'auto è un esempio di:

Mega evento

Evento speciale sportivo

Evento speciale politico

Evento speciale economico

05. Secondo la tassonomia elaborata da C. Guala, il Salone della nautica è un esempio di:

Evento speciale economico

Evento speciale politico

Mega evento

Evento speciale sportivo

06. Secondo la tassonomia elaborata da C. Guala, il Salone del libro è un esempio di:

Evento speciale politico

Evento speciale sportivo

Evento speciale economico

Mega evento

07. Secondo la tassonomia elaborata da C. Guala, la coppa del mondo di calcio è un esempio di:

Mega evento

Evento speciale sportivo

Evento speciale politico

Evento speciale economico

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 60/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. L'ordine corretto delle fasi del ciclo di vita di un evento è

ideazione, pianificazione, attivazione, attuazione, completamento, valutazione

ideazione, valutazione, pianificazione, attivazione, attuazione, completamento

ideazione, attivazione, pianificazione, attuazione, completamento, valutazione

ideazione, valutazione, attivazione, pianificazione, attuazione, completamento

09. Secondo la tassonomia elaborata da C. Guala, i Mondiali di scii sono un esempio di:

Evento speciale economico

Evento speciale sportivo

Evento speciale politico

Mega evento

10. Secondo la tassonomia elaborata da C. Guala, le olimpiadi sono un esempio di:

Evento speciale sportivo

Evento speciale politico

Mega evento

Evento speciale economico

11. Secondo la tassonomia elaborata da C. Guala, il Summit internazionale G7 è un esempio di:

Evento speciale economico

Mega evento

Evento speciale politico

Evento speciale sportivo

12. Secondo la tassonomia elaborata da C. Guala, le Esposizioni universali sono un esempio di:

Evento speciale economico

Mega evento

Evento speciale politico

Evento speciale sportivo

13. Definire il concetto di mega-evento

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 61/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 042
01. La expo universale del 2020 si terrà a

New Delhi

Adelaide

Dubai

Astana

02. La expo universale del 2017 si terrà a

Dubai

Astana

New Delhi

Adelaide

03. Nel 2015 l'esposizione universale si è tenuta a

Milano

Londra

Parigi

Bruxelles

04. In Europa, la prima esposizione universale successiva alla seconda guerra mondiale si è tenuta a

Bruxelles

Amsterdam

Londra

Parigi

05. ?La Expo 2015 a Milano è un esempio di

Nessuna delle precedenti

?"mega evento" o "grande evento"

?grande opera

?politica di rigenerazione urbana

06. Quale impatto ha avuto la Expo del 2008 sulla città di Zaragoza?

07. Quale impatto ha avuto la Expo del 1992 sulla città di Sevilla?

08. Cosa si intende per "indice di sviluppo umano"?

09. Cosa si intende per "post-fordismo"?

10. Illustrare la teoria degli stadi di sviluppo

11. Illustrare sinteticamente le caratteristiche essenziali della "teoria della polarizzazone"

12. Illustrare gli elementi essenziali dello sviluppo regionale in Italia tra gli anni '60 e la fine del secolo scorso

13. Definire il concetto di sviluppo in geografia

14. Quali indici o statistiche si utilizzano per "misurare" lo sviluppo? Indicare pregi e difetti

15. Illustrare la teoria di sviluppo regionale secondo Perroux

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 62/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

16. Illustrare la teoria della base di esportazione

17. Illustrare la teoria di sviluppo regionale secondo Myrdal

18. Cosa si intende per "terza italia"?

19. Cosa si intende per "sviluppo dall'alto" e "sviluppo dal basso"?

20. Descrivere i caratteri essenziali dei "Distretti industriali"

21. Proporre sinteticamente alcune caratteristiche essenziali della differenza tra "fordismo" e "post-fordismo"

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 63/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 043
01. ?Nel 2019 la città di Matera

Nessuna delle precedenti

?sarà la "Capitale europea della cultura"

?ospiterà una Esposizione

?ospiterà un summit del G8

02. Come si possono classificare i benefici della partecipazione di una città all'evento "Capitale europea della cultura"? Proporre alcuni esempi

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 64/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 045
01. Genova è stata Capitale europea della cultura nel

2004

2014

1994

2019

02. Genova ha osptitato il summit G8 nel

2001

2004

2003

2002

03. Cosa è la "Capitale europea della cultura"?

04. Illustrare gli elementi essenziali del caso di Genova, in quanto città che ha utilizzato la cultura e gli eventi per promuovere le trasformazioni urbane

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 65/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 046
01. "Europa creativa" è

il programma dell'Unione europea per il sostegno alla ricerca scientifica

l'associazione europea dei lavoratori dei settori cultura e dell'audiovisivo

l'associazione europea delle imprese dei settori cultura e dell'audiovisivo

il programma dell'Unione europea destinato al sostegno della cultura e dell'audiovisivo

02. Cosa è il programma "Europa creativa"?

03. Illustrare gli elementi essenziali del programma MEDIA

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 66/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 047
01. ?Le "film commission" operano sui territori con lo scopo di

?gestire alla scala regionale i finanziamenti dell'Unione europea per il settore audiovisivo

?promuovere i territori come set cinematografici e sostenere le produzioni locali

Nessuna delle precedenti

?selezionare i film per i festival cinematografici

02. ?Con "crowdfunding" si intende

?Una campagna di "finanziamento dal basso" di un progetto

Nessuna delle precedenti

?Un progetto di finanziamento governativo delle attività culturali

?Un programma dell'Unione europea per gli spettacoli all'aperto

03. ?Nella terminologia europea, il "beneficiario" di un progetto è

Nessuna delle precedenti

?Il soggetto destinatario di ciò che un programma realizza concretamente

?Il soggetto che presenta una candidatura a un finanziamento

?Il soggetto che riceverà i contributi finanziari dell'Unione europea

04. Cosa si intende per "crowdfunding"?

05. Di cosa si occupa una "film commission"?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 67/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

Lezione 048
01. In che anno è stato siglato il Trattato di Roma?

1958

1955

1957

1956

02. Quale tra questi paesi è il più piccolo in Unione europea per superficie?

Slovenia

Malta

Lussemburgo

Cipro

03. Quanti sono i paesi membri (a settembre 2016) dell'Unione europea?

22

28

25

27

04. Quanti sono i paesi membri (a settembre 2016) dell'Unione europea?

28

30

29

31

05. Quanti sono approssimativamente i cittadini dell'Unione europea?

100 milioni

500 milioni

300 milioni

200 milioni

06. Presto si avvieranno i negoziati per l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. In che anno questo paese ne è entrato a far parte?

1973

1980

1977

1983

07. Quanti sono approssimativamente i cittadini dell'Unione europea?

800 milioni

600 milioni

500 milioni

700 milioni

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 68/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

08. Quale tra questi paesi è il più grande in Unione europea per popolazione?

Italia

Francia

Germania

Spagna

09. Presto si avvieranno i negoziati per l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. In che anno questo paese ne è entrato a far parte?

1973

1974

1975

1972

10. Presto si avvieranno i negoziati per l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. In che anno questo paese ne è entrato a far parte?

1973

1970

1972

1971

11. Quale tra questi paesi dell'area balcanica fa parte dell'Unione europea

Bosnia e Herzegovina

Serbia

Croazia

Albania

12. Quale tra questi paesi è il più grande in Unione europea per superficie?

Spagna

Germania

Francia

Italia

13. In che anno è stato siglato il Trattato di Roma?

1959

1957

1958

1960

14. Quale tra questi paesi è il più piccolo in Unione europea per popolazione?

Malta

Cipro

Lussemburgo

Slovenia

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 69/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

15. Quale tra questi paesi dell'area balcanica fa parte dell'Unione europea

Albania

Serbia

Bosnia e Herzegovina

Bulgaria

16. Quale tra questi paesi NON fa parte del gruppo dei paesi fondatori (Trattato di Roma) dell'Unione europea?

Lussemburgo

Belgio

Spagna

Francia

17. Quale tra questi paesi NON fa parte del gruppo dei paesi fondatori (Trattato di Roma) dell'Unione europea?

Germania

Francia

Belgio

Olanda

18. Quale tra questi paesi NON fa parte del gruppo dei paesi fondatori (Trattato di Roma) dell'Unione europea?

Germania

Francia

Belgio

Spagna

19. Quale tra questi paesi NON fa parte del gruppo dei paesi fondatori (Trattato di Roma) dell'Unione europea?

Svizzera

Belgio

Italia

Germania

20. Quale tra questi paesi NON fa parte del gruppo dei paesi fondatori (Trattato di Roma) dell'Unione europea?

Svezia

Germania

Italia

Belgio

21. Quale tra questi paesi dell'Europa centro-orientale NON fa parte dell'Unione europea

Ungheria

Slovacchia

Ucraina

Repubblica Ceca

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 70/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

22. Quale tra questi paesi NON fa parte del gruppo dei paesi fondatori (Trattato di Roma) dell'Unione europea?

Francia

Belgio

Lussemburgo

Olanda

23. Quale tra questi paesi è entrato a far parte per ultimo (2013) dell'Unione europea?

Slovacchia

Croazia

Slovenia

Repubblica Ceca

24. Quale tra questi paesi è entrato a far parte per ultimo (2013) dell'Unione europea?

Ungheria

Croazia

Polonia

Romania

25. Quale tra questi paesi dell'area nordica NON fa parte dell'Unione europea

Danimarca

Svezia

Finlandia

Norvegia

26. Quale tra questi paesi dell'area nordica NON fa parte dell'Unione europea

Islanda

Svezia

Danimarca

Finlandia

27. Quale tra questi paesi dell'area alpina-mediterranea NON fa parte dell'Unione europea

Slovenia

Austria

Italia

Svizzera

28. Quale tra questi paesi dell'Europa centro-orientale NON fa parte dell'Unione europea

Ungheria

Slovacchia

Moldavia

Repubblica Ceca

29. Cosa è il Parlamento europeo e quali funzioni svolge?

30. In cosa consiste il processo di allargamento dell'Unione europea e quali sono i principali criteri che devono rispettare i "paesi candidati"?

31. Eventi recentissimi stanno mettendo in discussione la composizione dell'Unione Europea. A cosa ci stiamo riferendo? E cosa si intende -invece- per
"allargamento" dell'Unione europea?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 71/72
Set Domande: GEOGRAFIA UMANA
SISTEMI PSICOCULTURALI ED ORGANIZZAZIONE ECONOMICA
DEL TERRITORIO
Docente: PIGLIUCCI MICHELE

32. A cosa è riferita e che obiettivi ha la "Strategia Europa 2020"?

33. Cosa è la "World design capital"?

© 2016 - 2018 Università Telematica eCampus - Data Stampa 11/09/2018 11:53:26 - 72/72
Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)