Sei sulla pagina 1di 4

Traccia di analisi

dell’annuncio stampa
del profumo
Cheap and Chic

 Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 1  Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 2

Attivare la porzione di
enciclopedia che è in noi…

Cosa vedo?
 Vedo una ragazza nuda, che regge una maschera in cui riconosco
il volto di Olivia, la fidanzata di Braccio di Ferro (Popeye), con le note
caratteristiche: orecchino, chignon, fiore, sorriso largo di lato.
 Dietro la maschera la ragazza guarda con occhio fisso e non
particolarmente espressivo. La sua espressione è SERIA.
 Con la mano libera si tiene una caviglia, raccogliendo le gambe in
modo da coprire parzialmente la sua nudità.
 La sua posizione è statica, abbastanza rigida, innaturale.
 La ragazza non sembra affatto compiacersi della sua nudità:
pur guardandoci, NON AMMICCA.
 Il packshot del profumo è in terra, in primo piano davanti al corpo
della ragazza. Riproduce la sagoma stilizzata del corpo di
Olivia.
 Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 3  Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 4

Attivare la porzione di Attivare la porzione di


enciclopedia che è in noi… enciclopedia che è in noi…

Cosa leggo?
 Il nome del profumo = L’Eau Cheap and Chic: l’acqua di
colonia Cheap and Chic, cioè economica, a buon
mercato, ma anche chic, elegante.
 La headline: The funny side of myself = il lato
divertente, comico, buffo di me stessa.
 Il logotipo: Moschino Parfum.
 Nome del profumo e logotipo sono ripetuti sul packshot.

 Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 5  Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 6

1
Attivare la porzione di
Il livello plastico
enciclopedia che è in noi…

Associazioni enciclopediche Livello topologico: organizzazione degli spazi


 Nell’enciclopedia comune Olivia è la celebre fidanzata di Popeye (è  Non ci sono cornici e l’annuncio occupa tutto lo spazio di
il testimonial del prodotto!): è notoriamente una ragazza rappresentazione.
magrissima e bruttina, anche se Popeye la ama moltissimo,  Lo sfondo è abbastanza piatto ma suddiviso orizzontalmente circa a
fa cose pazze per lei, la difende in ogni occasione da Brutus – che metà dalla distribuzione del colore.
pure stravede per lei – e si comporta come un fidanzato premuroso,  La ragazza è in primo piano, ma davanti a lei, quasi piattamente sullo
romantico e fedele. stesso piano, sta il packshot del profumo.
 Dunque Olivia è un oggetto di desiderio e contesa amorosa.  La ragazza sta quasi sospesa nel nulla (atmosfera di sogno, irreale)
anche se le ombre a terra ci danno una lieve impressione di
 Olivia è una ragazza buffa, divertente, simpatica, generosa, ricca tridimensionalità.
di qualità umane positive (personaggio buono, positivo).
 Più che un corpo tridimensionale, la ragazza sembra una sagoma
 Bruttina ma civettuola (vedi sorriso di sbieco), sempre in bidimensionale, come quelle di cartone che a volte pubblicizzano i
ordine, truccata, curata… (vedi la maschera con orecchino, fiore, cosmetici nelle profumerie.
acconciatura curata, lunghe ciglia, sfumature sull’incarnato rosa).
 Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 7  Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 8

Il livello plastico

Livello eidetico: organizzazione delle linee


 Ci sono solo linee curve, morbide e nette: sono così i
contorni della ragazza, della maschera, i suoi capelli lunghissimi,
il packshot del profumo, il lettering del logotipo e della headline.
 Le rime eidetiche principali sono fra i capelli della ragazza e
il profilo della gamba destra, fra il braccio destro e la linea del
polpaccio, fra la bacchetta che regge la maschera e il busto:
l’insieme di queste rime conferisce alla posizione della ragazza
simmetria e regolarità e le dà l’aspetto di staticità e
innaturalezza che abbiamo notato.
 C’è una rima complessiva fra la sagoma della ragazza + la
maschera e il packshot del profumo, suggerita dalla rima fra la
rotondità del coperchio-testa del packshot e la rotondità della
maschera.
 Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 9  Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 10

Il livello plastico Semi-simbolismo

Il livello cromatico: l’organizzazione dei colori Si può individuare un semi-simbolismo cromatico:


 I colori non sono naturali, ma alterati dalla fotografia. (E) Rosa vs. toni del verdazzurro
 Azzurro in basso, rosa in alto, azzurro, verde e rosa ----------------------
sulla maschera di Olivia, rosso-arancio sul fiore, sul cuore,
(C) Funny side vs. myself
sulla parte alta del profumo.
 Il corpo della modella è di un colore terziario: somma
di rosa + blu + giallo. C’è anche un semi-simbolismo topologico:
 Rima cromatica fra fiore, cuore, parte superiore del (E) Alto vs. basso
packshot. ------------------------
 Rima cromatica fra il nero dei capelli della ragazza, (C) Funny side (= divertimento, leggerezza) vs. myself
quello delle ombre e i capelli della maschera.
 Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 11  Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 12

2
Identificazione fra il profumo e la Identificazione fra il profumo e la
ragazza… ragazza…

Le rime eidetiche suggeriscono l’identificazione


fra il profumo e la modella, consueta nella
comunicazione pubblicitaria sui profumi.
L’annuncio mette in atto una similitudine visiva
solo accennata (cfr. al contrario la forte
identificazione della pubblicità di J’adore).

 Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 13  Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 14

Isotopie

Isotopia tematico-figurativa della femminilità, espressa


dalle linee curve della boccetta di profumo e della modella
(nuda, coi capelli lunghi, in un atteggiamento pudico), ma
anche dai tratti caricaturali della maschera di Olivia
(orecchino, fiore, ciglia lunghe, acconciatura), dal cuore
(che simboleggia l’amore, ma i cuoricini stanno su abiti e
ornamenti femminili, non maschili), dalle ciabattine con le
piume (che sono chic).
Isotopia del divertimento e della leggerezza,
rappresentato dalla maschera di Olivia, dall’aggettivo
“funny”, dal colore rosa (cf. stampa rosa), suggerito
dall’aggettivo “cheap” che vuol dire “economico” e connota
anche “facilità”, “leggerezza”, “poco impegno”.
 Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 15  Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 16

Interpretazione
Chi parla? semantica complessiva

THE FUNNY SIDE OF MYSELF Qual è la valorizzazione profonda


dell’annuncio, l’oggetto di desiderio che
Chi parla?
Moschino ci propone?
La ragazza raffigurata nell’annuncio, ma anche
la destinataria dell’annuncio che è chiamata a La femminilità, come spesso accade nella
identificarsi con lei. comunicazione sui profumi, ma che tipo di
femminilità?
Qual è l’elemento figurativo che ci coinvolge
come spettatori dell’annuncio stampa? In questo caso è una femminilità giocosa,
divertita e divertente, leggera, senza troppi
Osservate lo sguardo...
sforzi.
 Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 17  Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 18

3
Interpretazione Interpretazione
semantica complessiva semantica complessiva
Una femminilità che combina la serietà (sguardo
della modella), il pudore (posizione della modella ma
cf. anche il gonnellone lungo di Olivia), l’eleganza
(chic, ciabattine…) al divertimento, alla leggerezza, Il profumo sarà l’aiutante magico in tutte le
alla civetteria (funny, maschera di Olivia, cheap). storie in cui le donne, proponendosi come
Nella stessa donna possono, anzi devono, convivere soggetti desideranti (ma che desiderano
questi due aspetti, che sono fra loro complementari, suscitare il desiderio degli altri...) vorranno
come lo sono i toni del rosso-rosa e i toni del verde (il
corpo della modella che vira al verde), l’alto e il basso valorizzare una femminilità seria MA buffa
di qualcosa. nello stesso tempo, chic MA leggera.
Il lato buffo infatti, dice la ragazza (e noi con lei), sta
in “me stessa”.
 Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 19  Giovanna Cosenza 2007/2008 - Semiotica del disegno industriale 20

Potrebbero piacerti anche