Sei sulla pagina 1di 1

•• 20 MERCOLEDÌ — 5 FEBBRAIO 2020 – IL RESTO DEL CARLINO

Urbino Alloggi edilizia economica popolare: la graduatoria

Nel proprio sito istituzionale il Comune di Urbino


(www.comune.urbino.pu.it) ha pubblicato la graduatoria
provvisoria degli aspiranti assegnatari di alloggi di edili-
zia economica popolare con relativi punteggi.

Tutti a discutere la tesi

Lunedì festa per loro


Martina Hülser, 55 anni, mamma dei 6
laureandi, conseguirà la laurea magistrale
in Didattica delle lingue moderne e con lei
ci saranno Michelle Bardelli, 27 anni, Sarah
26 e Daniela 25, che l’8 e il 9 novembre
2017, sempre insieme, avevo completato il
precorso triennale a Urbino. La loro
discussione è in programma lunedì 10
febbraio. Emanuel, 23 anni, invece, si
laureerà nella triennale di Economia e
Management dell’Ateneo Urbino e
contemporaneamente in European
economics studies, quindi avrà il doppio
titolo, grazie all’accordo che la “Carlo Bo”
ha stretto con l’Università di Bamberg in
Germania: delle 5 borse di studio che sono
state assegnate inizialmente, Emanuel
Bardelli è l’unico che ha portato a
compimento il percorso. Discuterà la tesi
tra il 16 e il 18 marzo. Infine, i due figli più
piccoli: Christina di 22 anni ed Eliah di 21,
sempre il 10 febbraio con la mamma e le
loro 3 sorelle, termineranno la Triennale in
Lingue e culture straniere.

«La laurea tutti insieme? Per noi è naturale»


La signora Martina Hülser ha vinto la sfida lanciata due anni fa con una intervista al nostro giornale: la data, il prossimo 10 febbraio

Questa volta si laureano in 7, la bambini; la famiglia abita in pro- collega di studi che ignoravamo
mamma Martina con i suoi 6 fi- Il personaggio vincia di Varese, ma veniva in va- – continua Sarah – e abbiamo
gli: due anni fa lo avevano detto canza a Marotta; le figlie più avuto il sostegno di Michelle,
quasi per gioco e invece la fami-
glia Bardelli è riuscita a raggiun-
Alloro per il poeta Luslini grandi si sono iscritte all’Univer-
sità di Urbino e anche la mam-
che è sempre quella che finisce
prima di tutti a preparare esami
gere questo traguardo, che ha ma con loro. e tesi: a dire il vero, nessuno di
l’aria di un record. Lunedì 10 feb- Si laurea a 73 anni anche “il poeta” Oliviero Luslini: urbinate, «Abbiamo vissuto tutti al colle- noi voleva sostenere gli esami
braio si laureeranno all’Universi- nato nella centralissima via Budassi, docente di religione nei gio Aquilone e le nostre riunioni dopo di lei, perché è quella che
tà di Urbino i primi 6 della fami- di famiglia le abbiamo fatte a sa sempre tutto e quindi la face-
licei e alla Scuola del Libro, si era iscritto all’Università di Urbi-
glia e poi l’ultimo figlio divente- mensa, a pranzo e cena – rac- vamo andare per ultima. Nostra
rà dottore a metà marzo, ma no nel 1995, ma poi la vita, il lavoro e tante vicissitudini aveva- conta Martina Hülser –. Io, Mi- sorella è generosa e ci ha aiutati
sempre nella stessa sessione di no portato la laurea sempre più lontana. Ma Luslini non ha de- chelle, Sarah e Daniela abbiamo tutti».
laurea. sistito, ha continuato a pensare alla sua tesi per tutti questi fatto insieme anche l’Erasmus a Per il futuro, la mamma e le tre
Come ci siano riusciti? Conti- anni e tra l’11 e il 14 febbraio si troverà a discuterla davanti Bamberg, la stessa università figlie più grandi vorrebbero fare
nuando a fare tutto insieme, stu- alla commissione. «Mi laureo in Filosofia, vecchio ordinamen- dove ha studiato per un anno il dottorato e questo probabil-
diando e preparando gli esami, Emanuel e dove sua sorella Chri- mente le porterà a separarsi,
to, in particolare in filosofia della storia e sul filosofo Johann
spronandosi ma soprattutto so- stina ha poi fatto l’Erasmus». Emanuel farà la laurea magistra-
Gottfried Herder, poco conosciuto in Italia», dice con orgo- le in Germania, Christina ed
stenendosi a vicenda. «Per noi è Spesso i figli vogliono mettere
glio Luslini, che ha una passione per la poesia, ha vinto 2 volte Eliah resteranno invece a Urbi-
stato naturale laurearci insie- chilometri di distanza dai genito-
me: abbiamo studiato sempre il Premio Renzo De Scrilli: «Io mi considero un interprete di ri, ma i ragazzi Bardelli sono sta- no, ma in qualunque parte del
insieme, abbiamo fatto gli stes- grandi poeti come Pasqualon e di molti poeti dialettali, da Tri- ti orgogliosi e felicissimi di aver mondo andranno un legame
si esami e ci siamo aiutati – rac- lussa a Totò a tanti altri», conclude il laureando. studiato con la loro mamma, cui profondissimo li terrà vicini.
contano i 7 laureandi pieni di sono attaccatissimi: «A Urbino Lara Ottaviani
soddisfazione –. Quando stai in ci siamo trovati benissimo, la cit- © RIPRODUZIONE RISERVATA

casa con gli amici, magari puoi tinuo parlare e quando eravamo tà ha una dimensione familia-
far finta di non vedere se gli altri
studiano, ma quando la casa di-
venta un’aula studio e i tuoi fra-
con nostro padre (ndr, Antonio
che fa il consulente) lui cercava
di lavorare al computer con tut-
V re», aggiunge Emanuel che è
partito con gli studi di Econo-
mia, uno anno all’estero, un po’
I sette laureandi si sono
sempre aiutati. Hanno
telli e la mamma vanno avanti ti noi che parlavamo». Solo uno dei ragazzi prima ma è stato poi raggiunto vissuto nei collegi
con gli esami, tu non vuoi resta- Dire che la famiglia Bardelli è af- diventerà dottore dai due più piccoli Christina ed universitari e a casa
re indietro e ti impegni al massi- fiatata è poco: Martina, mamma in un giorno diverso Eliah che studiano insieme, co- hanno studiato tutti
mo. La cosa difficile è che tutti di 7 figli (il più grande lavora), me gemelli, dai tempi delle ele- assieme
ripetiamo ad alta voce e quindi ha fatto l’insegnante, ma poi ha
perché non frequenta mentari. «Noi abbiamo cono-
nella nostra stanza c’era un con- smesso per dedicarsi ai suoi Lingue ma Economia sciuto dei lati di mamma, come