Sei sulla pagina 1di 4

PAESE :Italia DIFFUSIONE :(900000)

PAGINE :50-53 AUTORE :Di Giusi Galimberti


SUPERFICIE :267 %
PERIODICITÀ :Settimanale

2 febbraio 2020

SALUTE:
FAKE NEWS SONOORMAI MILIONI GLI ITALIANI CHESI RIVOLGONOALLA RETEPE

1
( M M ® k
QUALCUNOO
QUALCUN HAA
H C
CHIAMAT
HIAMATOO ' - V V -r
K c n n c i c nnr>TriD»
TOP5 DELLESTUPIDAGGINI
* S Tl Tl M I I
ONUNE
L'ABITUDINECRESCENTE
1:1 VACCINI FANNOMALEENONSERVONO PIÙ
DI SOSTITUIRELA VISITA
TraleFALSE motivazioni:
produconoeffettiavversi
perlasalute;
CONNOTIZIESU SINTOMIE sonooggiinutiliperohé
lemalattie
infettivescompaionoperlemigliorate
TERAPIETROVATE NELWEB. condizioni
igienico-sanitarie.
CosìinEuropa si èregistrataun'epidemia
CONUNASERIEDI RISCHI dimorbillo:nelsolo2017
41milacasie37decessi.
V
di Giusi Galimberti 2: LACANNABIS ÈUNAPANACEA CONTRO IL CANCRO £
Tragliarticoliviralicheparlano
dicurepanacea nondimostrate,
li esperti di media e social quello
sullamarijuana antitumori
èstatocliccatonel201910 volte

G
li chiamano clickbait, in in- rispetto
a qualsiasialtranotizia
seriasulleterapietradizionali.
glese da o come \ M
li chiamiamo da noi 3: AZIENDE NASCONDONO TERAPIA EFFICACE PERI TUMORI
Si tratta di Alprimopostonel2019è statalanewssecondo cuiunmisterioso
gruppo
notizie e articoli dai titoli di\cattivi\(medici
eaziendefarmaceutiche)
starebbero
nascondendo
sensazionalistici, confe-
perinteressieconomiciunacuracontro
il cancro.
Milioni
lecondivisioni
zionati apposta per attira-
suFacebook primadiessere
statacancellata
comefalsaefuorviante.
&
re il maggior numero di navigatori su 1
Internet. Chi li scrive vuole stupire, ma
quasi sempre ricorre solo a un pizzico fc ZENZERO MEGLIO DELLA CHEMIOTERAPIA .
di esagerazione. A volte però si trat- Famosa anchelaFALSA notizia
(800milacondivisioni
ecommenti)
ta di vere e proprie bugie, moltiplica- sullozenzero,
dichiarato10milavoltepiùefficace
deifarmacif J i i t ^ ^ &i ^ * '
te e rese credibili dalla forza della Rete. chemioterapici
nelcombattere lecellule
tumorali.
Poteristrabilianti
Falsità non sempre innocue. Anzi, sonostatiattribuitianche
apapaia,aglio,rosmarino,
pericolose e fuorvianti quando si trat- timoelime.l i l t s ti l f sl
>i , ^ ^ ^ ^ Ml s i i S M I i i i
ta di salute. Sono infatti sempre di più
le persone che si rivolgono al Web in 5: GLIEFFETTI
PRODIGIOSI
DELLE
DIETEFAIDATE?»fw$&i
caso di piccoli disturbi e che cercano Neanche l'alimentazionesfugge alrischiodinotizie
tendenziose,
anzi,
sulla Rete notizie di alimentazione e èindicata come seconda tematica piùarischio daimedici epazienti
che
medicina. Diventando spesso vittime hanno preso partealsondaggio sullapiattaforma
diprenotazioneonline
delle fake news, delle \bufale\ on line. divisitemediche MioDottore. Traleweb-sciocchezze:colesteroloalto,
Un rischio sempre più avvertito anche
bastaeliminare latticiniesalumi;toglipane e pastae dimagrisci;
dalle associazioni dei medici e dei far-
perdilapancia conacqua, limoneezenzero almattino;l'ananasbrucia
macisti, che si stanno organizzali-
i grassi;
lozucchero dicanna fameno maledellozucchero bianco.

NFLL'ERftDIGITALE:
CURARSI

(dati 2018 - fonte: inchiesta Salute 4.0


42% la percentuale
che ai primi
e per piccoli
di
sintomi
italiani

disturbi
BNP Paribas Cardif) si rivolgono al web

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(900000)
PAGINE :50-53 AUTORE :Di Giusi Galimberti
SUPERFICIE :267 %
PERIODICITÀ :Settimanale

2 febbraio 2020

R AFFRONTAREMALESSERIE DISTURBI:L'ALLARMEDEGLISPECIALISTI

'mùMè&à

Si SI I i i i
gli italiani che UJL 1 giovani caduti nelle trappole
almeno una volta I I della Rete: sono più soggetti
hanno creduto a una a credere alle fake news

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(900000)
PAGINE :50-53 AUTORE :Di Giusi Galimberti
SUPERFICIE :267 %
PERIODICITÀ :Settimanale

2 febbraio 2020

SALUTE:
FAKE NEWS
-

^ mettere in guardia da cure da


lette su siti inaffidabili e n on accre-
ditati. Il rapporto tra paziente e medico
con il Web ègià cambiato.
Ci piace riportare uno stralcio del
discorso di Francesco Sardanelli, pro-
fessore di Radiologia e direttore della
Scuola di Specializzazione in Radio-
diagnostica dell'Università di Milano,
tenuto agli studenti in occasione della
sessione di laurea del 24 luglio scor-
so: «L'informatica e la Rete hanno fat-
to evolvere la nostra professione, ma
l'hanno cambiata profondamente. Una
volta il paziente veniva da noi dicendo:
cognata usa questo farmaco, dot-
tore, cosa ne Oggi accadono fatti
molto diversi. Alcuni pazienti chiedono
se disponiamo di tecnologie di ultima
generazione, ma non qual è il livello di
competenza dei medici che le usano.
Come se la tecnologia, da sola, fornisse
la diagnosi: un processo complesso, che
integra i risultati delle macchine col
quadro clinico e la storia della persona.
L'applicazione dell'intelligenza artificia-
le alla medicina apre scenari suggestivi,
ma implica delle sfide. Gli algoritmi ci
renderanno più veloci, ma voi dovrete
metterci ancora più tempo: per parlare
coi pazienti e soprattutto per ascoltarli.
Solo cosi chi oggi èdiventato diffidente e
si affida prima alla Rete, tornerà ad avere
fiducia in voi, medici del futuro». 6

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(900000)
PAGINE :50-53 AUTORE :Di Giusi Galimberti
SUPERFICIE :267 %
PERIODICITÀ :Settimanale

2 febbraio 2020

gli italiani che non vogliono


#U rinunciare
rinunciare al rapporto
al rapporto umano
umano con
con •
il medico ma sono favorevoli pe
a robot che li affianchino benesser

usa tecnologie
• (Internet e App)
r il proprio
e

la fascia di età
ù attiva nella

ANNI
| M A H
l
ricerca
di salute
di
sul
notizie
Web

è consapevole che sul Web la fascia di età


1
p si
si trovin
trovino o molt
molte e inesattezze
inesattezze, , * più attiva nella
ma il
si
15% di
dichiara
loro
preoccupato
non
ANNI
J| M A H
n l vI Vl
ricerca
di salute
di
sul
notizie
Web

Tutti i diritti riservati