Sei sulla pagina 1di 3

Bella figlia dell'amore,

Schiavo son de'vezzi tuoi;


Con un detto, un detto sol
Tu puoi le mie pene,
Le mie pene consolar.

Vieni e senti del mio core


Il frequente palpitar,
Con un detto, un detto sol
Tu puoi le mie pene,
Le mie pene consolar.

Ah! ah! rido ben di core, ch� tai baie costan poco;
Ah! cos� parlar d'amore
Quanto valga il vostro gioco, mel credete, s� apprezzar.
A me pur l'infame ho udito!

RIGOLETTO: Taci, il piangere non vale;


GILDA: Infelice cor tradito,
MADDALENA: Son avvezza, bel signore,
DUCA: Con un detto

RIGOLETTO: Taci, taci il piangere non vale, no, non, val,


GILDA: Per angoscia non scoppiar,
MADDALENA: Ad un simile scherzare,
DUCA: Sol tu puoi

RIGOLETTO: no, no, non, val.


GILDA: no, no non, scoppiar.
MADDALENA: mio bel signor!
DUCA: le mie pene consolar. Bella figlia dell'amore,

RIGOLETTO: Ch'ei mentiva,


GILDA: In felice
MADDALENA: Ah! ah! rido ben di core, ch� tai baie costan poco,
DUCA: schiavo son de'vezzi tuoi;

RIGOLETTO: Ch'ei mentiva,


GILDA: cor tradito,
MADDALENA: Quanto valga il vostro gioco, mel credete, s� apprezzar.
DUCA: Con un detto, un detto sol tu

RIGOLETTO: sei sicura


GILDA: Ah! No, non scoppiar.
MADDALENA: Sono avvezza, bel signore, ad un simile scherzare.
DUCA: puoi le mie pene, le mie pene consolar.

RIGOLETTO: Taci, e mia sar� la cura


GILDA: In felice core, cor tradito,
MADDALENA: Ah! Ah! Ah! Ah! Rido di cor,
DUCA: Ah! Con un detto
RIGOLETTO: La vendetta d'affrettar,
GILDA: Per angoscia non scoppiare,
MADDALENA: Ah! Ah! Rido di cor,
DUCA: sol tu puoi

RIGOLETTO: Taci, e mia sar� la cura


GILDA: In felice cor tradito,
MADDALENA: Ah, Ah, Rido di cor,
DUCA: Le mie pene,

RIGOLETTO: La vendetta d'affrettar.


GILDA: Per angoscia non scoppiare,
MADDALENA: Ah! Ah! Rido,
DUCA: consolar;

RIGOLETTO: Si, pronta fia,


GILDA: In felice cor tradito,
MADDALENA: Ah, Ah! Rido ben di core, ch� tai baie costan poco,
DUCA: Vieni e senti del mio core

RIGOLETTO: sar� fatale,


GILDA: Per angoscia non scoppiar, no, no, no, no, no,
MADDALENA: Quanto valga il vostro gioco, mel credete, so apprezzar,
S�, s�,
DUCA: il frequente palpitar, ah, s�,

RIGOLETTO: Io saprollo fulminar, io saprollo fulminar;


GILDA: No, no, non scoppiare,
MADDALENA: Sono avvezza, bel signore, ad un simile scherzar,
DUCA: Vieni;

RIGOLETTO: Taci, e mia sar� la cura


GILDA: In felice cor tradito,
MADDALENA: Ah! Ah! Ah! Ah! Rido di cor,
DUCA: Ah! Con un detto

RIGOLETTO: La vendetta d'affrettar,


GILDA: Per angoscia non scoppiare,
MADDALENA: Ah! Ah! Rido di cor,
DUCA: sol tu puoi

RIGOLETTO: Taci, e mia sar� la cura


GILDA: In felice cor tradito,
MADDALENA: Ah, Ah, Rido di cor,
DUCA: Le mie pene,

RIGOLETTO: La vendetta d'affrettar;


GILDA: Per angoscia non scoppiare,
MADDALENA: Ah! Ah! Rido,
DUCA: consolar;

RIGOLETTO: Si, pronta fia,


GILDA: In felice cor tradito,
MADDALENA: Ah, Ah! Rido ben di core, ch� tai baie costan poco;
DUCA: Vieni e senti del mio core

RIGOLETTO: sar� fatale,


GILDA: Per angoscia non scoppiar, no, no, no, no, no,
MADDALENA: Quanto valga il vostro gioco, mel credete, so apprezzar, s�, s�,
DUCA: il frequente palpitar, ah, s�,

RIGOLETTO: Io saprollo fulminar, io saprollo fulminar,


GILDA: No, no, non scoppiar,
MADDALENA: Sono avvezza, bel signore, ad un simile scherzar,
DUCA: Vieni.

RIGOLLETTO: Taci, e mia sar� la cura la vendetta d'affrettar.


GILDA: In felice cor tradito, Per angoscia non scoppiar,
MADDALENA: il vostro gioco s� apprezzar,
DUCA: Senti del core il palpitar,

RIGOLLETTO: Taci, e mia sar� la cura la vendetta d'affrettar,


GILDA: In felice cor tradito, per angoscia non scoppiar,
MADDALENA: il vostro gioco s� apprezzar,
DUCA: Senti del core il palpitar,

MADDELENA: Il vostro gioco,


DUCA: Vieni,
GILDA: No, non,
RIGOLETTO: Taci,

MADDELENA: S� apprezzar,
DUCA: Vieni,
GILDA: Scoppiar,
RIGOLETTO: Taci,

MADDELENA: il vostro gioco s� apprezzare,


DUCA: Vieni,
GILDA: Non scoppiar,
RIGOLETTO: Taci,

DUCA: Vieni
GILDA: Ah! No!
MADDELENA: Ah s�!
RIGOLETTO: Taci!