Sei sulla pagina 1di 2

ISIS Carducci Dante

Trieste

Competenze di secondo biennio Classe 4M

Cognome e nome ……………………………………………………………… data consegna………………………..

Elaborato storico-analitico
Autore, Titolo del brano ed eventuale n. d’opera, strumento

Indicazioni per la stesura


L’elaborato deve essere scritto al pc in carattere Times new Roman corpo 12, con adeguata spaziatura
(non troppo fitta né troppo allargata), avere un numero di caratteri (spazi inclusi) tra i 4000 e i 7000
ed essere intestato coma da modello.
Deve comprendere due parti (tra loro bilanciate) in relazione a una sola composizione: una prima
parte di inquadramento storico e una seconda parte di analisi musicale. All’elaborato si deve allegare
la copia dello spartito.
La ricerca storica può essere svolta consultando i libri di testo di Storia della musica, altri testi specifici
e i materiali disponibili in internet (in particolare Wikipedia, L’Orchestra virtuale del Flaminio). Si
devono però rielaborare i contenuti e non copiare parti o frasi. In calce al lavoro si devono riportare le
fonti consultate.

Traccia per l’inquadramento storico


Illustrare in modo descrittivo :
1) Definizione del genere musicale trattato e rapido quadro cronologico
2) Cenni sulla carriera e vita del compositore (nascita, formazione culturale e musicale,
strumentista o cantante, viaggi, carriera professionale, repertorio composto).
3) Altre composizioni
4) Data della composizione
5) Contesto storico e stilistico del brano (società e cultura del tempo)
6) C'è un testo, poetico?
7) Riassunto, rapporto tra testo e musica

Traccia per l’analisi musicale.


La parte di analisi musicale va svolta in modo descrittivo facendo riferimento al numero di battuta,
senza usare segni e lettere sulla partitura.
1) Tracciare un inquadramento stilistico (a quale periodo appartiene il brano: classico barocco
contemporaneo, ecc.);
2) indicare se parte di una raccolta o no;
3) indicare se appartiene a un genere o a una forma codificata: sonata per strumento e pf, concerto,
aria, Lied, danza stilizzata, Suite, ecc.. e se il titolo è descrittivo (Clair de lune)o formale (Sonata n. 3);
4) Descrivere la forma generale e dettagli della forma (con le consuete lettere maiuscole e minuscole,
ecc.);
5) indicare se il brano ha un linguaggio armonico tonale oppure no (in questo caso indicare di che
linguaggio si tratta);
6) descrivere il tipo di scrittura: melodia accompagnata, contrappunto, scrittura mista, ecc.;
7) descrivere i caratteri espressivi del brano, e anche di singole parti se l’atmosfera cambia, facendo
eventualmente riferimento al titolo.