Sei sulla pagina 1di 2

PAESE :Italia DIFFUSIONE :(470000)

PAGINE :23 AUTORE :Walter Passerini


SUPERFICIE :16 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

20 gennaio 2020

DIECI, CENTO,MILLE STARTUP


E ARRIVANO INCENTIVI
PER LE PIÙ INNOVATIVE
WALTER PASSERINI

arte oggi il nuovo incentivo

P Smart&Start Italia promosso


dal Mise(Ministero dello Svi-
luppo economico) e gestito
da Invitalia (Agenzia del Ministero
dell’Economia) per favorire e sostene-
re la nascita e lo sviluppo delle startup
innovative ad alto contenuto tecnologico. La prima edi-
zione di Smart&Start Italia risale al 2013, ma era dedica-
ta solo alle regioni del sud. Dal2015 l’incentivo è stato
estesoalle startup innovative di tutta Italia. I risultati testi-
moniano il successo: fino a questo momento sono state fi-
nanziate 1.000 startup, con un investimento di 356 milio-
ni e 5.500 nuovi occupati. La misura riparte dal 20 genna-
io 2020. Daoggi sarà possibile presentare la domanda
per ottenere un sistema di aiuto che vuole sostenere la pic-
cola impresa. Vengono finanziati piani di impresa con
spese comprese tra 100 mila euro e 1,5 milioni di euro,
per l’acquisto di beni di investimento, servizi, spese del
personale e costi di funzionamento aziendale (per esem-
pio, macchine e attrezzature, consulenze specialistiche e
tecnologiche, brevetti, marchi e licenze).
Beneficiarie sono le startup innovative di piccole di-
mensioni, costituite da non più di 60 mesi dalla presenta-
zione della domanda, con sedelegale e operativa su tutto
il territorio nazionale. Anche le persone fisiche che inten-
dono costituire una startup innovativa possono fare ri-
chiesta, compresi i cittadini stranieri in possessodel visto
startup, purché l’impresa sia formalmente costituita en-
tro trenta giorni dalla comunicazione di ammissione alle
agevolazioni. Per essere definita startup innovativa,
un’impresa deve avere un marcato contenuto tecnologi-
co e innovativo, sviluppare prodotti e servizi nel campo
dell’economia digitale e dell’intelligenza artificiale, esse-
re finalizzata alla valorizzazione economica dei risultati
della ricerca pubblica e privata.
I particolari si trovano nella circolare n. 439196 del 16
dicembre 2019 del Ministerodello Sviluppo Economico,
che contiene importanti novità sia sui beneficiari dei fi-
nanziamenti sia sulle modalità di erogazione. Chiaro l’in-
tento: sostenere le piccole imprese, aiutare le imprese gio-
vanili e femminili. Nello specifico, inoltre, vengono intro-
dotte nuove agevolazioni in caso di collaborazione con or-
ganismi di ricerca, incubatori e acceleratori d’impresa,
compresi i Digital Innovation Hub, e viene sostenuta la

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(470000)
PAGINE :23 AUTORE :Walter Passerini
SUPERFICIE :16 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

20 gennaio 2020

compresi i Digital Innovation Hub, e viene sostenuta la


realizzazione di piani di impresa nel sud da parte di star-
tup già operative al centro-nord; viene elevato il finanzia-
mento agevolato delle spese ammissibili al 90% nel caso
di società costituite da sole donne, da under 36 o sec’è un
socio con il titolo di dottore di ricerca; per le startup del
Mezzogiorno fino al 30% del mutuo è a fondo perduto;
vengono semplificate le modalità di rendicontazione; vie-
ne esteso il periodo di ammortamento fino a 10 anni per
la restituzione del finanziamento. Le domande di agevo-
lazione, corredate dai piani d’impresa, devono essere
compilate esclusivamente attraverso la procedura infor-
matica sul sito Invitalia (www.invitalia.it) e sono diffe-
renti a seconda che la startup innovativa sia già costituita
o ancora da costituire.

Peraltreinformazioni
è possibile
consultare
il Canale
Lavoro:www.lastampa.it/lavoro

Tutti i diritti riservati